Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Aziende: legame con il territorio

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 aprile 2010

Presentato il rapporto di ricerca dell’Osservatorio economico e congiunturale sulle Microimprese istituito da Associazione Artigiani di Varese, Confartigianato Alto Milanese, BCC di Busto Garolfo e Buguggiate e CreaRes dell’Università dell’Insubria Aziende piccole e dinamiche, dove la parola fiducia ha un peso qualitativo elevato e dove il radicamento al territorio diventa elemento fondante per superare la crisi. Sono le microimprese del nord ovest lombardo; le aziende con meno di 20 dipendenti che rappresentano un’ossatura importante per l’economia locale. Solitamente non considerate dai principali studi di settore per le loro ridotte dimensioni, sono state studiate per la prima volta dall’Osservatorio economico e congiunturale che l’Associazione Artigiani di Varese, Confartigianato Alto Milanese, Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate e Università dell’Insubria, attraverso il CreaRes – Centro di Ricerche su etica negli Affari e Responsabilità sociale – hanno istituito.  La crisi si è fatta sentire soprattutto l’anno scorso quando quattro imprese su dieci hanno dichiarato di aver subìto un calo del fatturato di oltre il 10 per cento rispetto al 2008. Non mancano però i segnali di una possibile ripresa: non solamente in quel 25 per cento di aziende intervistate che vedono un prossimo futuro positivo e prospettano anche di fare degli investimenti nei prossimi 12 mesi. Il credito alle imprese artigiane nei primi nove mesi del 2009 ha subìto un calo in termini di consistenze, superiore a quello fatto segnare dal totale dei crediti alle imprese private. Inoltre dallo studio emerge una conoscenza complessivamente limitata delle opportunità di credito agevolato che sono disponibili per le imprese artigiane, ma un utilizzo non elevato delle opportunità offerte dai consorzi fidi. Inoltre, in alcuni casi, le aziende non fanno ricorso al credito e utilizzano interamente risorse proprie. Fondamentale è però il rapporto di fiducia avviato con l’istituto di credito: «La maggioranza delle imprese intervistate intrattiene un forte e duraturo rapporto di clientela con la propria banca di riferimento -conclude Locatelli-, con evidenti segnali di soddisfazione».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: