Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Archive for 3 settembre 2021

Green pass e rispetto dei diritti dei lavoratori della scuola

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 settembre 2021

Il sindacato ha preparato una richiesta di informativa sindacale da indirizzare al dirigente scolastico, al medico competente e alle Rsu per assicurarsi che tutte le operazioni legate al green pass siano nel rispetto dei diritti dei lavoratori della scuola vista l’ordinanza della Cassazione Civile Ord. Sez. L Num. 22933/2021 del 16 agosto secondo cui “il requisito della nazionalità è lo svolgimento di un’effettiva azione sindacale su gran parte del territorio nazionale, che non necessariamente deve coincidere con la stipula di contratti collettivi di livello nazionale, senza che in proposito sia indispensabile che l’associazione faccia parte di una confederazione, né che sia maggiormente rappresentativa. Per il pubblico impiego contrattualizzato questa Corte ha altresì chiarito che il carattere «nazionale» dell’associazione sindacale legittimata all’azione ex art. 28 Stat. Lav. non può essere escluso per quelle organizzazioni sindacali cui l’Aran abbia riconosciuto la rappresentatività a livello nazionale ai sensi del D.Lgs. n. 165 del 2001, art. 43, comma 1”.Infatti, alla luce del DM del 18 dicembre 1975 che individua la superficie minima per studente all’interno delle aule didattiche in 1,85 m2 pro-capite e considerato che il protocollo d’intesa per garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di covid-19 a.s. prevede la gratuita somministrazione dei tamponi a tutto il personale scolastico, oltre alla responsabilità del dirigente scolastico quale datore di lavoro ai sensi degli artt. 17 e 18 del TU sulla Sicurezza D. Lgs. 81/2008, Anief chiede un’informazione urgente sui criteri della formazione delle classi durante lo svolgimento delle lezioni in presenza rispetto alla metratura del singole aule nonché sul rispetto dei parametri vigenti in materia di sicurezza, sulle misure di contenimento da rischio covid-19 in base al numero di individui contemporaneamente presenti nelle aule scolastiche, indicando per ciascuna anche aula la metratura e il numero di alunni per classe, sull’aggiornamento del DVR e conseguente effettuazione delle valutazioni del rischio biologico da agenti di cui all’art 268, c. 1 punto c) del TU sulla sicurezza coinvolgendo il RLS come convenuto al punto 1 nel protocollo d’intesa del 14 di agosto e sulle convenzioni attivate per la predisposizione dei tamponi gratuiti per tutto il personale scolastico. Inoltre Anief coglie l’occasione per richiamare il parere del garante sulla privacy in merito alla verifica e possesso della certificazione verde del personale scolastico, in particolare sulla necessità di richiedere tale certificazione giornalmente soltanto per le attività svolte in presenza senza alcuna discriminazione tra i dipendenti.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Ritorno in classe con il rischio focolaio

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 settembre 2021

Continua la battaglia dell’Anief contro il Green Pass obbligatorio tra il personale della scuola e dell’Università, oltre che per gli studenti degli atenei. Secondo Marcello Pacifico, “la norma va disapplicata dai giudici: il ricorso d’urgenza è alla notifica – dice il sindacalista autonomo – sta per essere presentato al Tar Lazio”. Al ricorso hanno aderito già 3mila cittadini alla prima tranche dei ricorsi, ora ne stanno arrivando altri. “L’obiettivo del sindacato rimane quello di far disapplicare dal giudice il famoso articolo 9 ter del decreto 111 sull’obbligo del Green Pass tra il personale scolastico, universitario e tra gli studenti degli atenei. Una norma nata per far circolare i cittadini su territorio europeo e che invece in Italia ha trovato spazio per garantire la didattica in presenza”. Sempre a Italia Stampa, il presidente nazionale Anief ha ricordato che “con la Nota n. 1260, il ministero dell’Istruzione ha reso chiaro che da oggi i dirigenti scolastici non possono chiedere la certificazione relativa al Green Pass, né in presenza né a distanza o attraverso email. La certificazione è stata istituita per evitare assembramenti di persone che non sono vaccinate, al pari di chi non può stare al ristorante, prendere il treno o l’aereo”. Ecco perché Anief ha deciso di indire lo sciopero nazionale in occasione del primo giorno di scuola. Il giovane sindacato ricorda che è anche possibile visionare le FAQ predisposte sull’inizio dell’anno scolastico. È infine possibile aderire alla specifica petizione con la quale il sindacato chiede al Governo lo sdoppiamento delle classi e il raddoppio degli organici di docenti, amministrativi, tecnici e ausiliari.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ritorno a scuola: sostegno dell’UE per alunni, studenti e insegnanti

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 settembre 2021

La Commissione continua ad accompagnare e sostenere milioni di alunni e insegnanti che in Europa iniziano il nuovo anno scolastico. La pandemia ha messo in luce la capacità delle scuole di innovare, ma ha anche evidenziato notevoli difficoltà ad adattarsi e a garantire un’istruzione inclusiva e di qualità per tutti i discenti. L’UE sostiene collaborazioni e diverse forme di scambi di studenti e insegnanti in tutta Europa volte a promuovere la qualità e l’inclusione e a sostenere le transizioni verde e digitale.La Commissione ha presentato numerose azioni a livello dell’UE per le scuole, incentrate su vari temi: promuovere la collaborazione e la mobilità; investire nell’istruzione e nelle competenze; adoperarsi per il successo e l’inclusione nel campo dell’istruzione; fornire consulenza e piattaforme per la collaborazione online; sostenere la transizione verde attraverso l’istruzione e molto altro ancora. A partire da quest’anno, ad esempio, anche gli alunni dell’istruzione scolastica generale possono beneficiare pienamente di Erasmus+ e andare all’estero, individualmente o con la loro classe. Ciò significa che ora tutti i discenti hanno accesso alle stesse opportunità, che frequentino la scuola, l’istruzione e formazione professionale o l’istruzione superiore.Con oltre 28 miliardi di € per il periodo 2021-2027, il bilancio del nuovo programma Erasmus+ è quasi raddoppiato rispetto al periodo precedente. Oltre 3,1 miliardi di € sono destinati a progetti di mobilità e cooperazione nell’istruzione scolastica generale e più di 5,5 miliardi di € contribuiranno al cofinanziamento di tali progetti nel settore dell’istruzione e formazione professionale. Sono già stati approvati progetti per più di 7 000 scuole, e altri sono attesi per settembre e ottobre. Oltre all’aumento del bilancio di Erasmus+, circa 60 miliardi di € saranno destinati agli investimenti a favore di istruzione e competenze nei piani nazionali di ripresa, pari a oltre il 10% del bilancio totale del dispositivo per la ripresa e la resilienza. Prima della fine dell’anno sono previste ulteriori iniziative, come il varo del premio europeo per l’insegnamento innovativo, che illustrerà le pratiche didattiche e di apprendimento innovative sviluppate nell’ambito di progetti di cooperazione transnazionale Erasmus+

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Tragico sversamento di petrolio al largo della Siria

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 settembre 2021

Una fuoriuscita di petrolio che ha coperto una superficie di 800 chilometri quadrati sta minacciando le coste di Cipro e Turchia, con conseguenze potenzialmente devastanti per la biodiversità marina e gli ecosistemi. Lo sversamento pone seri rischi anche per le comunità e le imprese che dipendono dal turismo e che utilizzano le risorse marine per la loro sopravvivenza.La fuoriuscita ha avuto origine in Siria, dove, secondo i resoconti locali, la rottura di un serbatoio della centrale termica di Baniyas ha portato allo sversamento in mare di grandi quantità di carburante e ha colpito diversi comuni che hanno già avviato le procedure di pulizia. Seconto quanto dicharato dall’agenzia di stampa statale siriana SANA, il serbatoio che perdeva conteneva 15.000 tonnellate di carburante. Questo recente incidente rappresenta un ulteriore richiamo sui grandi rischi associati all’estrazione e alla lavorazione degli idrocarburi nel bacino semi-chiuso del Mediterraneo, caratterizzato da un pericoloso accumulo degli inquinanti petroliferi e dove le conseguenze di tali incidenti possono causare effetti negativi a lungo termine sugli ecosistemi e sulle comunità che vivono lungo le coste.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pramac annuncia l’acquisizione della società inglese Off Grid Energy

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 settembre 2021

Pramac annuncia l’acquisizione di Off Grid Energy Ltd, tra i leader a livello mondiale nella progettazione e produzione di soluzioni tecnologiche per l’accumulo, tramite la sua filiale nel Regno Unito (Pramac Generac UK). Off Grid Energy, azienda in forte espansione situata a Rugby nel Regno Unito che progetta e produce sistemi industriali e mobili per lo storage di energia. Innovatore e leader nell’industria che studia soluzioni per l’accumulo di energia, Off Grid Energy propone una vasta gamma di prodotti alimentati a batteria e per lo stoccaggio energetico, in grado di offrire energia più pulita e flessibile per applicazioni sia industriali che mobili. Off Grid Energy risponde alle necessità di accumulo di energia per diversi mercati come per esempio l’edilizia, le utilities, le attività commerciali, le strutture per la ricarica di veicoli elettrici e l’autoproduzione per stoccaggio. L’offerta dei prodotti Off Grid Energy è una componente strategica per il Gruppo Pramac che svolge un ruolo critico nel portare sul mercato soluzioni sempre più sostenibili e con minori emissioni. Aggiungendo questa offerta di prodotto al portafoglio attuale, Pramac accelererà la crescita nel mercato delle risorse energetiche distribuite, delle micro-rete e del fabbisogno di energia elettrica per applicazioni mobili che sono sempre più attente al tema delle emissioni e dell’impatto ambientale come il mondo degli eventi e delle costruzioni.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

10 – 12 settembre 2021 Coppa Italia Inline Alpine

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 settembre 2021

Alpe Cimbra (Tn) Si svolgerà sabato 10 e domenica 11 settembre sull’Alpe Cimbra una due giorni di gare del circuito FISR di Coppa Italia Inline Alpine organizzate dalla Polisportiva Alpe Cimbra, un’anteprima di questa disciplina in Trentino. Sono attesi un centinaio di atleti provenienti prevalentemente dal nord Italia.”Questa competizione vuole essere un test per comprendere le possibili sinergia tra lo sci invernale e questa disciplina”, afferma Ruggero Carbonari, Presidente della Polisportiva Alpe Cimbra. “In particolare l’allenamento inline può rappresentare un’ottima preparazione per le competizioni invernali e dare continuità agli allenamenti su tutto l’arco dell’anno con un minor aggravio di costi per le famiglie. L’impegno della Polisportiva è da sempre vocato al maggior coinvolgimento possibile dei ragazzi dell’Alpe Cimbra e all’organizzazione di eventi sportivi nazionali e internazionali che portano lustro alla località”. “Siamo pronti ad accogliere con grande entusiasmo questa nuova disciplina”, aggiunge Daniela Vecchiato, Direttore dell’Apt Alpe Cimbra, “per portare una nuova competizione in Trentino. Il binomio sport e turismo fa parte della nostra strategia di sviluppo turistico e siamo pronti a sostenere tutte le iniziative che contribuiscono a questo obiettivo”.L’inline alpine slalom, è diviso in 3 specialità: slalom speciale, slalom gigante e slalom parallelo e si tratta di una disciplina che ricalca le tipologie dello sci alpino, ma su pendii asfaltati e con pattini in linea, il tracciato di gara può avere una pendenza che può variare dal 6% al 15% e una lunghezza da 150 metri fino ad arrivare ai 300 metri. Lungo il tracciato vengono dislocati pali snodati su piastre di circa 15 kg. Il compito di determinare la posizione dei pali spetta al tracciatore che sviluppa il percorso di gara. Le distanze tra i pali e angolature, possono variare in base al tipo di pendenza e alle scelte tecniche del tracciatore. Le gare si svolgeranno sabato a Folgaria e domenica a Lavarone.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Applied research dedicated for the future

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 settembre 2021

The Federal Ministry for Economic Affairs and Energy (BMWi) predicts that Germany will consume around 655 terawatt hours in the year 2030 – an increase of almost 20 percent compared to today. The fast-growing electromobility sector is therefore look-ing for new ways to reduce the energy required to produce batteries and thus to design them to be as cost effective and environmentally friendly as possible. DRYtraec® is a promising solution developed by an interdisciplinary research team at Fraunhofer IWS in Dresden that focuses on the manufacture of battery electrodes. A key component of any battery, electrodes consist of a metal foil with a thin coating. This coating contains the active components that are responsible for storing energy. The conventional coating process uses a wet chemical method in which active materials, conductive carbon black and binders are dispersed in a solvent to make a paste that is applied to the metal foil to form a wet coating. This requires extremely large plants with very long drying tracks to ensure that the solvent evaporates. The researchers can make this process more effi-cient with the newly developed DRYtraec® dry-coating process.The building sector is one of the biggest emitters of greenhouse gases. According to the German Environment Agency, buildings are responsible for around 30 percent of the country’s CO2 emissions. Buildings with large glass frontages are particularly problematic. They heat up in the sun, especially in summer. The interior therefore needs to be cooled with electricity-intensive air conditioning, which exacerbates the carbon footprint of the building. The Fraunhofer Institute for Silicate Research ISC and the Fraunhofer Institute for Organic Electronics, Electron Beam and Plasma Technology FEP have come up with a sophisticated solution to this problem. In the “Switch2Save” project, researchers have been working on transparent coatings for glass façades using electrochromic and ther-mochromic materials. These add a variable, transparent dark tint to the outside of the windows. This keeps the rooms cool and thus contributes to environmental and climate protection.Another building problem, the occurrence of mold in damp conditions, could be solved in the future with bamboo. This rapidly renewable raw material absorbs CO2 and is resource-efficient and biodegradable. For this reason, the construction industry is increasingly choosing to use it as a substitute for wood, which is becoming scarce due to the increase in building activities across the globe. The Fraunhofer Institute for Building Physics IBP is presenting a solution that helps to forecast bamboo’s response to moisture, thereby enabling the humidity of the material to be managed efficiently. The goal is to prevent the occurrence of mold without the need to use chemical poisons.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“I DI STEFANO”: Mostra personale di Arte Contemporanea

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 settembre 2021

Roma Lunedi 6 settembre 2021 alle ore 19.00 Presso la Galleria Studio CiCo a Roma in Via Gallese 8 si inaugura la mostra personale di Arte Contemporanea. Presenterà la Dott.ssa Critica d’Arte Mara Ferloni. Questa mostra organizzata dalla Galleria Studio CiCo e’ composta da oltre 50 opere in acquerello, china e olio su tela realizzate da due Artisti padre e figlio: Giovanni di Stefano e Stefano di Stefano. Due stili, due epoche, due modi di interpretare l’Arte e i sentimenti che si fondono magicamente in questa esposizione. Le opere di Giovanni di Stefano (il padre 1930-1990) hanno una fortissima intensità cromatica e hanno una particolare attenzione al movimento, sono essenzialmente olii su tela ma anche nell’ acquarello è leggibile lo stesso vigore. Questa peculiarità rende il suo lavoro molto dinamico e anche nella staticità di alcune immagini (vedi il Cristo) il colore fa vibrare l’immagine fino a farla sembrare viva pulsante. Come fotogrammi di un film (non a caso ha lavorato come illustratore per il cinema) Giovanni di Stefano racconta i sentimenti attraverso il colore pennellate che accompagnano il movimento che lo seguono come un’ombra (i Galli). Si contrappongono le opere di Stefano di Stefano che sono realizzate a china e a acquerello di piccole e medie dimensioni sono opere con un segno sapiente date probabilmente dal suo percorso che parte e prosegue come architetto. Il segno, il dettaglio e la precisione sono i capisaldi dell’opera di questo Artista. I suoi scorci di paesini sono come ricami di una punta sottile e nera, al tempo stesso danno immediatamente il senso della prospettiva e della profondità. Ma l’opera che unisce i due artisti ed è il volto del Cristo che Stefano di Stefano ha realizzato nel 2021 ad acquarello. Un tributo che il figlio ha voluto dare al padre per sua carriera per sua storia per non dimenticarlo e non farlo dimenticare. Nel quadro del Cristo ad olio di Giovanni di Stefano il viso non è in primo piano ed emerge la rassegnazione nella posizione e il figlio Stefano di Stefano dipingendone il volto in acquarello ha voluto dare un’espressione al Cristo e il connubio ha una forza e un significato profondo che travalica l’Arte di per sé stessa e arriva direttamente al cuore. Una famiglia di Artisti che lascerà il segno nella storia dell’Arte.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’intelligenza delle bestie è proprio straordinaria

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 settembre 2021

Bellinzona 11 September 2021 – 30 April 2022 Vernissage: Saturday 11 September 2021 from 6.00 p.m. Spazio 5B Via Carlo Salvioni è stata presentata un’istallazione di Alex Hanimann per la prima volta nel 1999 presso il Centro d’Arte Contemporanea Ticino (CACT) e che lo Spazio 5B ripropone in una veste e secondo delle modalità espositive parzialmente diverse.L’opera – recentemente entrata a far parte della collezione dello Spazio 5B – è costituita da più di duecento frasi in italiano quasi tutte tratte da manuali o guide linguistiche destinate a chi (come l’artista stesso) non conosce la lingua italiana ma desidera intraprendere un viaggio o fare una vacanza in Italia o nella Svizzera italiana.La funzione di queste pubblicazioni (oggi sempre più sostituite da programmi scaricabili da Internet) non è di introdurci allo studio della grammatica e della sintassi, ma di offrirci una selezione di parole e di frasi utili per chi si trova in un paese di cui non conosce la lingua.Ed è proprio questa funzione pragmatica che interessa l’artista, poiché introduce – forse inconsapevolmente – una dimensione narrativa in queste pubblicazioni. I loro autori infatti sono chiamati a prevedere delle situazioni che potrebbero verificarsi in un viaggio o in una vacanza (come ad esempio, la doccia che non funziona in una stanza d’albergo o la necessità di acquistare un medicamento in una farmacia perché il figlio ha la febbre oppure ancora l’automobile presa a noleggio che si blocca nel bel mezzo di una gita in una zona discosta a quaranta chilometri dal centro abitato più vicino…) e a predisporre delle soluzioni linguistiche appropriate, le quali possono essere viste come delle tracce di una piccola storia o di un racconto i cui sviluppi sono tutti da immaginare. Il procedimento usato da Hanimann nella costruzione della sua istallazione è molto semplice. L’artista toglie delle frasi da manuali e guide linguistiche per l’apprendimento dell’italiano, annullando così la loro funzione d’uso originaria. Ciò consente di riutilizzare le frasi combinandole in modo diverso secondo dei criteri scelti dall’artista (la lunghezza delle frasi, la lunghezza delle pareti dello spazio espositivo, il colore delle placche su cui sono incise le frasi o – come nel caso della mostra presso lo Spazio 5B – delle combinazioni liberamente scelte dal pubblico durante la visita, ecc.). I testi prescelti si trovano così inseriti in un contesto diverso, assumendo nuovi significati e aprendosi alla possibilità di immaginare nuove storie e nuovi racconti. This work, which recently joined the collections at the 5B Space, comprises more than 200 phrases in Italian taken from phrasebooks intended for people (like the artist himself) who know no Italian but want to travel or take a holiday in Italy or Italian Switzerland.The function of such publications (which have largely been replaced these days by programs that can be downloaded from the web) was never to introduce the user to a study of grammar and syntax, but to offer a selection of useful words and phrases for those who spend time in a country whose language they do not know.It was this pragmatic function that caught the artist’s interest, as it introduced – maybe unconsciously – a narrative dimension in these publications. Their authors had to do their best to predict the situations that could come about when travelling or taking a holiday (such as a malfunctioning shower in a hotel room or the traveller’s need to buy medicines in a pharmacy for a child running a fever, or again a hire car that breaks down in the middle of a trip, forty kilometres from the nearest large town…) and to prepare suitable language solutions that could be used as the basic input for the stories or narratives whose further developments were open to the imagination.The procedure used by Hanimann when piecing his installation together was very simple. The artist took phrases out of the phrasebooks for learning Italian, in the process eliminating their original function. This enabled him to reuse the phrases, combining them in different ways that accorded with criteria of the artist’s own choice (the length of the phrases, the length of the walls in the exhibition space, the colour of the plaques where the phrases are engraved or – as in the case of the exhibition at the 5B Space – of the combinations chosen freely by the public during their visits etc.). in this way, the chosen phrases end up in a different context, acquiring new meanings and paving the way for imagining new stories and new narratives.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Come la pandemia ha cambiato la medicina estetica

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 settembre 2021

La medicina estetica è cambiata ed è cambiato anche il suo rapporto con i pazienti. Un anno e mezzo di pandemia ha di fatto modificato le abitudini, ma soprattutto la percezione della bellezza. E non si tratta solamente di un processo indotto da un maggiore ricorso alle videochiamate, ma una nuova tendenza che rimescola le carte e mette al centro il tema della fiducia e dello stare bene. È di fatto emersa una nuova visione di bellezza molto più legata al concetto del benessere, è cambiato anche il rapporto con il medico estetico da mero “esecutore” dei trattamenti a consulente e si è fatta avanti una forte ricerca di sicurezza, in termini di luogo sicuro e “a prova” di Covid. Sono questi i tre principali elementi che Sotherga, clinica milanese dedicata alla medicina estetica non invasiva, ha registrato negli ultimi 18 mesi. «Dal lockdown in avanti, nonostante la complessità del momento, il settore della medicina estetica ha continuato a crescere con ritmi a doppia cifra, contro una chirurgia sostanzialmente stabile: segno che l’attenzione al proprio aspetto, spesso accentuato dal continuo rivedersi su uno schermo grazie alle video chiamate, non è venuto meno. E non è venuta meno l’attenzione a un approccio mini invasivo» afferma Angelo Castello, CEO di Sotherga. «Dall’altra parte però, non possiamo ignorare i cambiamenti che abbiamo registrato. Elementi che di fatto hanno introdotto un nuovo concetto di bellezza, nuove modalità nella relazione medico-paziente e accentuato il tema della sicurezza sanitaria. Sono tutti indicatori che ci dicono, già oggi, come sarà la medicina estetica di domani».Dall’approccio trasformativo a quello conservativo. «Se prima chi si rivolgeva alla medicina estetica voleva cambiare ciò che non gli piaceva o veniva percepito come un problema, ora nel concetto di bellezza viene ricompreso il proprio benessere – spiega Marco Bartolucci, fondatore della clinica Sotherga –. Questo ha portato a vedere il trattamento non come azione di cambiamento o di trasformazione del proprio aspetto, ma come scelta di prevenzione. C’è una maggiore attenzione allo stare bene, quindi al tema della cura personale. In quest’ottica, negli ultimi mesi abbiamo avuto un aumento di under 35». La parola chiave diventa: autenticità. «Non esiste più un metro univoco che possa definire la bellezza. La richiesta dei pazienti va nella direzione di conservare le proprie caratteristiche, all’interno di un processo di benessere non solo estetico, ma anche fisico e mentale».Un nuovo rapporto tra medico e paziente. «Soprattutto i mesi di lockdown hanno accentuato un processo di relazione basato sulla fiducia. I pazienti che sono venuti da noi volevano parlare, confrontarsi, farsi conoscere e conoscere lo specialista», prosegue il dottor Bartolucci. «La mera attenzione al risultato, quindi all’eliminazione dell’inestetismo, si è trasformata in un processo di consulenza, dove il medico accompagna il paziente in un percorso dedicato. L’approccio d’equipe di Sotherga, che vede medico estetico, dermatologo e nutrizionista lavorare insieme, risponde a questa nuova esigenza».

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »