Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Archive for 10 settembre 2021

Politecnico di Milano: “Digital Content on Tour”

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 settembre 2021

Milano Venerdì 24 settembre | 9.30 – 11.30. L’Osservatorio Digital Content del Politecnico di Milano presenta “Digital Content on Tour”, un percorso di 3 eventi in live streaming per rimanere aggiornati sull’evoluzione del mercato dei contenuti digitali.Il Convegno di presentazione dei risultati 2021 della Ricerca “Digital Audio: Music, Podcast & Audiobook” dell’Osservatorio Digital Content presenta in dettaglio una fotografia del mercato italiano dei contenuti digitali audio – musica, podcast e audiolibri – con l’obiettivo di delinearne l’evoluzione.Il settore musicale è il più maturo a livello di digitalizzazione: lo streaming continua a trainare la crescita ed è diventato dal 2017 la principale fonte di ricavo. Definiti i modelli di business e di filiera, oggi l’industry si trova ad affrontare oggi nuove sfide tecnologiche. Al contrario, i contenuti podcast e audiolibri stanno vivendo un momento di forte sviluppo ma necessitano una chiara e strutturata definizione di modelli di crescita sostenibili. Il Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca 2021 dell’Osservatorio Digital Content, con focus Digital Audio, è l’occasione per rispondere criticamente alle seguenti domande: • In che direzione e attraverso quali strategie sta evolvendo la filiera del contenuto digitale nel settore del Digital Audio? • Qual è il comportamento del consumatore di contenuti digitali in Italia con focus su Digital Audio? Quali sono le ragioni di acquisto e le modalità di fruizione del contenuto? • Quanto vale il mercato di contenuti digitali audio in Italia? • Quali sono le principali direttrici di innovazione nel mercato dei contenuti digitali audio? • Quali sono le opportunità e criticità dettate dalle nuove tecnologie digitali nel mercato di contenuti digitali audio? Il convegno sarà fruibile in streaming gratuitamente.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Amazon.it: “Un click per la Scuola”

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 settembre 2021

Amazon.it conferma anche per quest’anno il proprio impegno a supporto del mondo della didattica italiana lanciando la terza edizione dell’iniziativa Un click per la Scuola, dedicata alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e di secondo grado sul territorio nazionale. Durante le due edizioni precedenti, Amazon ha donato 5,9 milioni di Euro sotto forma di credito virtuale a più di 28.800 scuole aderenti, che hanno potuto scegliere tra oltre 1.000 prodotti necessari a studenti e docenti, come attrezzature elettroniche, cancelleria, articoli sportivi, giochi, strumenti musicali, complementi d’arredo, accessori e molto altro ancora.“Quest’anno più che mai siamo felici di supportare le scuole italiane proprio nel momento in cui si stanno preparando e attrezzando per vivere una nuova normalità” afferma Giorgio Busnelli, Direttore delle Categorie Largo Consumo di Amazon per Italia e Spagna. “L’attenzione che Amazon rivolge a studenti e docenti è costante e, grazie al fondamentale contributo dei nostri clienti – ai quali offriamo, anche quest’anno, l’opportunità di sostenere un istituto a scelta attraverso i loro acquisti – possiamo continuare a fornire loro i giusti strumenti per affrontare nel migliore dei modi lo studio e la didattica, in presenza così come a distanza. In questa direzione va anche il nostro Amazon Digital Lab che, con la sua proposta di contenuti innovativi, si rivelerà ancora una volta una risorsa preziosa e anche divertente per l’apprendimento. Questa iniziativa è per noi motivo di orgoglio perché ci permette, al tempo stesso, di continuare a sostenere anche le piccole e medie imprese italiane che vendono i loro prodotti attraverso il marketplace di Amazon”.Grazie a questa iniziativa, i clienti possono scegliere la scuola che desiderano supportare sul sito http://www.unclickperlascuola.it e poi procedere con i propri acquisti su Amazon.it. Amazon donerà, sotto forma di credito virtuale, una percentuale degli acquisti idonei effettuati dai clienti su Amazon.it alle scuole selezionate e che hanno aderito all’Iniziativa. In questo modo, le scuole selezionate potranno utilizzare il credito virtuale donato da Amazon su un catalogo di oltre 1.000 prodotti fisici utili alle attività didattiche, venduti e spediti da Amazon.Anche durante questa terza edizione, Amazon.it supporta le piccole e medie imprese italiane: la selezione degli acquisti idonei include infatti tutti i prodotti resi disponibili dai partner di vendita, tra cui oltre 18.000 piccole e medie imprese italiane, incluse le eccellenze del Made in Italy.Sul sito http://www.unclickperlascuola.it è possibile accedere all’Amazon Digital Lab, uno spazio digitale unico dove studenti e insegnanti possono visualizzare e utilizzare i numerosi contenuti disponibili – fra i quali una selezione di risorse digitali come video tutorial, audiolibri e podcast Audible – e un kit dedicato al coding.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Valore monetario dei nostri dati in Rete. Cambia la privacy?

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 settembre 2021

E’ usuale che alcuni servizi ci vengano venduti gratuitamente (si pensi ai social)… ma è un gratuito che nasconde una “anomalia”: i dati che forniamo al “benefattore” per l’accesso hanno un valore monetario e ci sono non poche aziende che ci guadagnano (molto) sopra. Ora l’Unione europea ha approvato una direttiva sui diritti del consumatore digitale. Si dovrebbero tutelare non solo i diritti del consumatore (diritto all’aggiornamento, per esempio) ma il fatto che i dati, di per sé, rappresentano un vero e proprio corrispettivo, cioè sono moneta. Ci sarà da capire come calcolare questo valore. Se, per esempio, sarà rispetto alla potenzialità di spesa del singolo utente, rispetto al valore della categoria in cui si viene inseriti, etc. Con questo nuovo approccio pragmatico, è probabile che un grande cadavere resterà sul terreno: la privacy e la sua “antica” attività di tutela dei dati personali. Oggi la privacy è a prescindere da qualunque rapporto si abbia con chi ci fornisce un servizio. Si pensi alle norme che – mai – leggiamo accettando la policy della privacy di un gestore. Si pensi a tutte le volte che – in violazione talvolta ma in esecuzione quasi sempre – questi impegni sono patrimonio economico dello stesso gestore. Bene, domani non sarà più così: i miei dati varranno 100 o 500 e con questa moneta compro il servizio. Privacy non più come diritto inalienabile, ma merce.Seguiamo con attenzione gli sviluppi nella nostra normativa nazionale. Vincenzo Donvito, Aduc

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra personale di Loredana Galante: La Rivoluzione Gentile

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 settembre 2021

Forlì dal 18 settembre 2021 al 15 gennaio 2022 (Inaugurazione: sabato 18 settembre, ore 18.00 Orari: da martedì a venerdì ore 9.30-12.30, sabato e domenica ore 9.30-12.30 e 16.00-19.00, chiuso lunedì e festivi Ingresso libero previa presentazione del Green pass) alla Fondazione Dino Zoli Viale Bologna 288, promotrice della mostra insieme a Dino Zoli Textile.Curata da Nadia Stefanel, l’esposizione trae origine dal Premio Speciale Dino Zoli Textile ad Arteam Cup 2019 e dalla residenza tenutasi nel settembre 2020 presso l’azienda tessile, da sempre attenta all’ambiente, alla cultura e al sociale, in linea con la filosofia di Dino Zoli Group. Galante, genovese per nascita ma residente a Milano, ha fatto del proprio cognome un manifesto programmatico, invitando le persone a rivoluzionare la propria quotidianità a partire da piccoli gesti di gentilezza. «La Gentilezza – dice l’artista – è demodé e troppo poco sensazionalistica per essere notata in fabbriche cacofoniche ed accelerate ma c’è chi la pratica. La corazza in dotazione è minima, permeabile, fragile. Ci vuole tempo per assimilare, accogliere, ricucire, rammendare strappi e ferite, ma anche per ammirare il disegno fatto con il filo di parole scelte, scenari rassicuranti, costellazioni sentimentali».Il percorso espositivo si svilupperà a partire dall’installazione site-specific Come acque versate, realizzata durante la residenza forlivese. All’interno di una grande piscina, saranno inseriti innumerevoli ritagli di tessuto, gli sfridi di lavorazione di Dino Zoli Textile, lunghi e arrotondati come le onde del mare. Acque nelle quali ci si potrà idealmente immergere per cercare i pensieri raccolti attraverso una call to action e trascritti o ricamati sulle strisce di tessuto. L’artista aveva chiesto, infatti, nei mesi precedenti, di pensare ad una frase, un pensiero, una considerazione, una riflessione, un intento per agire insieme, per scrivere un programma condiviso che, come un’onda di miglioramento, ci aiutasse nella costruzione di un sentire comune, soprattutto dopo il periodo di lockdown e di chiusura verso gli altri. Sono state coinvolte scuole di ogni ordine e grado, associazioni e cooperative, ma anche singoli individui, che hanno aderito con entusiasmo. I bordi della vasca sono realizzati con dieci pannelli di 70×100 cm, caratterizzati da un insieme armonico di suggestioni disegnate dall’artista, poi elaborate al computer e stampate con apposite macchine su raso di cotone misto a poliestere di Dino Zoli Textile, con successivi interventi a ricamo. Il visitatore sarà condotto verso la piscina da cinque Portatrici: tele ricamate, libere e fluttuanti, appese al soffitto, che evocano sembianze di donna.Nel corso della mostra, l’installazione Come acque versate sarà arricchita con ulteriori pensieri e riflessioni che potranno essere inviati direttamente all’artista.A completamento dell’esposizione, una serie di acrilici su tela che raccontano il mondo di Loredana Galante, frutto di una ricerca ultraventennale, che si avvale di differenti medium e che si inserisce anche nel solco della tradizione della Performance Art. «Dipinti che, come racconta l’artista, sono tapisserie in cui compiere itinerari tra oggetti, racemi, animali complici di qualche sortilegio. Appunti, scritte, forse istruzioni. Per leggerli occorre inclinare la testa, mettersi a testa in giù, cambiare il punto di vista».Verranno, inoltre, esposti alcuni lavori inediti, realizzati appositamente per l’occasione attraverso la tecnica del collage, applicata ai tessuti di Dino Zoli Textile.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Romanzo d’amore: “Angela. Gli eredi dei Messapi”

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 settembre 2021

Di Bruna Spagnuolo. È il primo romanzo di una saga di quattro volumi, tre dei quali ancora inediti, dal titolo “Angeli in ginocchio. la saga del popolo messapico”. È il più corposo, al contrario dei tre successivi dal formato pocket. È un’opera di narrativa letteraria ambientata, in Basilicata, nella zona del Pollino, nel periodo della seconda guerra mondiale ed è piena di tipicità italica dal notevole esotismo geografico e antropologico. Angela (Gli eredi dei Messapi), di Bruna Spagnuolo (edizioni S.O.S. ROOTS, giugno 2021), narra la storia vera, gli eventi leggendari e le epopee di un personaggio femminile straordinario, Angela, che incontra il suo amato, Gaetano, un dragone dell’esercito regio, lo sposa e lo perde nello sconvolgimento degli eventi mondiali. Il lettore scorre le pagine tra le molte incognite, continuando a domandarsi se Angela si salverà dalle mille insidie anche mortali e se i due sposi riusciranno, infine, a riabbracciarsi, mentre il romanzo lo conduce attraverso il “ritaglio” completo della realtà ambientale, geografica, storica e sociale, che incastona le mappe vitali dei personaggi. Contadinella leggendaria, la protagonista trova la sua collocazione storica tra le generazioni eroiche narrate che consegnano il canto, il pianto e la sapienza millenaria del loro tempo alle generazioni future, insegnando loro che è necessario “ricordare chi erano, per capire chi sono e sapere dove stiano andando”.Nella “Nota dell’autrice”, in fondo al libro si legge: “Ho immortalato in quest’opera un contesto umano e ambientale che è già storia passata, dandogli il supporto dei collegamenti con la sua storia remota e con quella recente (…) desidero permettere a chi ha sete di identità e di conoscenza di venire a contatto con la scomparsa civiltà contadina (…) e con tutte le usanze e le abitudini a essa connesse”. Questa è la caratteristica per cui il presente romanzo è una pubblicazione S.O.S. ROOTS, piccola entità letteraria nata per rubare all’oblio le identità umane in estinzione.Ciò che la “strozzatura” rappresenta per l’archeologia, quando congloba e preleva perfettamente i reperti, questo romanzo rappresenta per la cultura delle aree di riferimento. Esso salva dall’oblio pezzi di una cultura millenaria che è ormai scomparsa e non è stata tramandata.La cosa che interessa al lettore, però, è una e una soltanto: questo libro non è, in ultima analisi, che un romanzo d’amore. Ed è proprio l’amore, quello epico, travolgente, appassionato e appassionante; che confina con l’epopea torreggiante, a fare da binario alla guerra al fronte e a quella contro le intemperie, ai sogni, alle speranze, alle sarchiature, alle mietiture, alle semine e ai loro incanti. È l’amore, sempre, comunque e dovunque, il vero protagonista incontrastato che, attraverso “ricordi” mai vissuti e “percezioni” inspiegabili, mette a dimora, qua e là, i tasselli sapienti per la narrazione a venire degli altri volumi della saga, sono i prodromi delle storie che saranno narrate nei volumi successivi: Eliade. (Gli eredi di Priamo)”; Virgilia (Gli eredi del cavaliere che volle erba per 7 cavalli); Egea (….e i vinti assoggettarono il vincitore).Questa grande opera, unica nel suo genere, ha portato l’autrice, lucana di origini, lombarda di adozione e cittadina del mondo per elezione, a farsi esule, in cerca delle tracce sospese tra storia, protostoria, mito e leggenda (dalla valle dell’Indo, alla Troade, alla Siritide e alle valli del Sarmento e del Sinni) per dare alle sue eroine l’avallo della ricerca e dell’archeologia, ma la sua opera nulla ha a che fare con i saggi: è narrativa letteraria libera, elegiaca e creativa.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ACS raccoglie fondi per due progetti a difesa della presenza cristiana in Turchia

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 settembre 2021

In Turchia la piccola comunità cristiana, lo 0,2% della popolazione, è oppressa a causa della progressiva re-islamizzazione della società. Attacchi contro le chiese (in alcuni casi per punire i cristiani accusati di diffondere il Covid-19), arresti ingiustificati di fedeli, impossibilità di ottenere il pieno riconoscimento giuridico delle Chiese cattolica e protestante, proibizione di costruire i seminari delle Chiese cattolica, armena e greco-ortodossa, ripetute offese contro la cultura cristiana diffuse dai media statali, specialmente a Natale: sono solo alcune delle preoccupanti manifestazioni di questo pericoloso connubio fra islamismo di Stato ed estremismo di alcuni gruppi sociali. La riapertura e il restauro dei luoghi di culto cristiani è pertanto di fondamentale importanza per contribuire alla permanenza della piccola minoranza in terra turca. Per questo motivo la fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre (ACS) si rivolge ai benefattori italiani per una campagna di raccolta fondi da destinare a due progetti. Il primo riguarda Istanbul e ha lo scopo di riattivare le campane della cattedrale dello Spirito Santo. La chiesa si trova nella centrale piazza Taksim ed è la più importante della capitale. Il campanile ha urgente bisogno di essere consolidato poiché nelle condizioni attuali, anche per l’elevato rischio sismico della zona, potrebbe crollare, al punto che per motivi di sicurezza le campane non possono più essere suonate. Le donazioni finanzieranno i lavori di consolidamento del campanile, dell’orologio storico e dell’antica lanterna. A Smirne ACS intende riaprire la cattedrale di San Giovanni Apostolo, chiusa dal terremoto del 2020. Due le date simbolo della sua storia recente: il 2013, quando venne riaperta al culto dopo cinquant’anni di militarizzazione, e il 2020, anno in cui un forte terremoto la rese inagibile, imponendone la chiusura. Le donazioni consentiranno i lavori necessari alla riapertura, consentendo così alla comunità dei fedeli di non disperdersi e di riunirsi quanto prima nel luogo di culto.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuova data di uscita per Respect

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 settembre 2021

L’attesissimo biopic dedicato all’indiscussa regina della musica soul Aretha Franklin, interpretata dal premio Oscar Jennifer Hudson (Dreamgirls), anticipa la sua data di uscita e arriverà nelle sale italiane giovedì 30 settembre, distribuito da Eagle Pictures.Il film racconta la straordinaria storia di una delle donne più incredibili di tutti i tempi: dall’infanzia – quando cantava nel coro gospel della chiesa di suo padre – fino alla celebrità internazionale.Respect è la storia vera del viaggio di Aretha Franklin per trovare la sua voce, nel mezzo del turbolento panorama sociale e politico dell’America degli anni ’60.Diretto dalla sudafricana Liesl Tommy, già regista di diverse serie tv di successo, Respect è inoltre interpretato dal Premio Oscar Forest Whitaker (L’ultimo Re di Scozia), il comico Marlon Wayans (Scary Movie, Ghost Movie), l’attore e cantante Tituss Burgess (Unbreakable Kimmy Schmidt), la pluripremiata ai Tony Award Audra McDonald (La Bella e la Bestia) e l’icona della musica R&B Mary J. Blige.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Delocalizzazioni: Mura (Pd), Parlamento abbia ruolo attivo

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 settembre 2021

“Siamo tutti d’accordo che non si deve più ripetere che una multinazionale possa licenziare con un whatsapp o che prenda risorse pubbliche per poi abbandonare il territorio e i lavoratori. Se siamo d’accordo su questi principi e che le delocalizzazioni selvagge debbano essere arginate attraverso una legislazione che funzioni da deterrente, credo che potremmo fare un buon lavoro anche con un ruolo attivo del Parlamento che possa intervenire a migliorare la proposta definitiva, decreto o disegno di legge”. Lo ha detto oggi la presidente della commissione Lavoro della Camera Romina Mura (Pd) intervenendo a Tgcom24 rispondendo a una domanda sulla possibilità che sulle delocalizzazioni non si intervenga per decreto, come auspicato dal ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Farmaci Bpco. Nuova Nota 99 elimina alcuni piani terapeutici

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 settembre 2021

Dal 1° settembre 2021 alcune associazioni farmacologiche in uso per il mantenimento dei pazienti con broncopneumopatia cronico-ostruttiva (Bpco) potranno essere prescritte anche dal medico di Medicina Generale. Lo prevede la nuova Nota 99 dell’Aifa che entra, appunto in vigore e modifica alcuni regimi di fornitura per rispondere all’ esigenza di “migliorare la gestione della patologia in termini di appropriatezza di diagnosi e terapia farmacologica”.I farmaci inclusi nella Nota sono i beta2-agonisti a lunga durata d’azione (LABA), gli anticolinergici a lunga durata d’azione (LAMA) e le combinazioni precostituite di LABA + ICS (steroide inalatorio), LABA + LAMA e LAMA + LABA + ICS. In particolare la Nota 99 elimina il piano terapeutico (PT) per le associazioni precostituite di LABA/LAMA, che “potranno quindi essere prescritte anche dal medico di Medicina Generale. La prescrizione delle associazioni precostituite di LABA/LAMA/ICS rimarrà invece appannaggio del solo specialista (pneumologo e internista) attraverso la compilazione del PT (allegato alla Nota), valido fino ad un massimo di 12 mesi.”. Nello specifico, la classificazione dei farmaci utilizzati nella terapia inalatoria di mantenimento della Bpco in base ai rispettivi regimi di fornitura subisce le seguenti modifiche: • LABA, LAMA, LABA+ICS (unico erogatore): da A/RR a A/RR/Nota 99; • LABA + LAMA (unico erogatore): da A/RRL/PT a A/RR/Nota 99; • ICS + LABA + LAMA (unico erogatore): rimangono classificate in A/RRL/PT (Compilazione a carico dello pneumologo o medico internista del Ssn operante presso strutture identificate dalle Regioni e dotate della strumentazione diagnostica necessaria). La Nota 99, commenta l’Aifa, “rientra così in un più generale progetto di maggior riconoscimento del ruolo primario della Medicina Generale nella gestione del paziente con patologie croniche, come già avvenuto con l’introduzione della Nota 97 per la prescrizione dei nuovi anticoagulanti orali nella fibrillazione atriale non valvolare”. In particolare, spiega l’Aifa, la Nota consente al Mmg di “prescrivere le opportune terapie necessarie a gestire una eventuale fase acuta della malattia e di gestire con tempi adeguati la prenotazione di una visita specialistica per la conferma della diagnosi e del trattamento. Infatti, i pazienti di nuova diagnosi con FEV1 <50% dovranno essere inviati allo specialista entro al massimo 6 mesi dalla prescrizione iniziale, mentre per i pazienti già in terapia al momento dell'emanazione della Nota Aifa che presentino una mancata/insufficiente risposta clinica alla terapia, oppure siano in trattamento con una triplice terapia LABA/LAMA/ICS somministrata attraverso erogatori separati, il Mmg avrà 12 mesi per inviarli dallo specialista". (fonte Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La Commissione pubblica uno studio relativo all’impatto del software “open source” sull’economia europea

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 settembre 2021

Bruxelles. La Commissione ha pubblicato i risultati di uno studio che analizza l’impatto economico del software e dell’hardware “open source” sull’economia europea. Si stima che nel 2018 le imprese con sede nell’UE abbiano investito circa 1 miliardo di € in software “open source”, con un impatto positivo sull’economia europea compreso tra 65 e 95 miliardi di €. Lo studio prevede che un aumento del 10 % dei contributi al software “open source” genererebbe ogni anno un aumento del PIL compreso tra lo 0,4 % e lo 0,6 % e permetterebbe la nascita di oltre 600 nuove start-up nel settore delle TIC nell’UE. Gli studi di casi rivelano che, acquistando software con codice sorgente aperto anziché software proprietario, il settore pubblico potrebbe ridurre il costo totale della proprietà, evitare effetti di dipendenza dal fornitore (“vendor lock-in”) e di conseguenza rafforzare la propria autonomia digitale. Lo studio formula una serie di raccomandazioni specifiche di politica pubblica per fare sì che il settore pubblico diventi autonomo sotto il profilo digitale, la ricerca e l’innovazione abbiano carattere aperto e favoriscano la crescita europea e l’industria sia digitalizzata e competitiva a livello interno. A lungo termine, i risultati dello studio potrebbero essere utilizzati per rafforzare la dimensione “open source” nello sviluppo di future politiche in materia di software e hardware per l’industria dell’UE. Maggiori informazioni sullo studio sono disponibili qui. Inoltre, dal ottobre 2020 la Commissione dispone di una propria nuova strategia per il software “open source” 2020-2023, che incoraggia e sfrutta ulteriormente il potenziale trasformativo, innovativo e collaborativo dell’open source, al fine di conseguire gli obiettivi della strategia digitale globale della Commissione e contribuire al programma Europa digitale. La strategia della Commissione pone un accento particolare sulla condivisione e sul riutilizzo di soluzioni, conoscenze e competenze in materia di software, nonché sull’aumento dell’uso dell’open source nelle tecnologie dell’informazione e in altri settori strategici.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »