Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 276

Archive for 21 gennaio 2022

Elezioni del Presidente della Repubblica. Domande del comune cittadino

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 gennaio 2022

Difficile capire cosa stiano facendo i vari partiti e relativi gruppi parlamentari in merito alla elezione del Presidente della Repubblica.La scadenza è fissata da ben 7 anni, ma si arriva a ridosso del termine senza che ci siano indicazioni precise. Da una parte c’è Silvio Berlusconi, capo di FI, che vorrebbe candidarsi e ha l’appoggio dei due partiti alleati, Lega e FdI, ma, sorpresa, Berlusconi non ha sciolto la riserva. Il comune cittadino si domanda: se i tre partiti sono d’accordo sulla candidatura di Berlusconi perché Berlusconi non si decide e va in Parlamento a farsi votare? Gli altri partiti, M5S, PD, IV, ecc., non hanno un loro candidato ufficiale. Che aspettano, si chiede sempre il comune cittadino? Sono in corso trattative, manovre, accordi, ecc., risponde qualcuno che ci capisce. Già, ma potevano farlo prima, considerato i problemi che abbiamo e i tempi a disposizione che hanno avuto, replica il comune cittadino. Domande semplici e senza rispostaPrimo Mastrantoni, Aduc

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Energia: Cingolani, 10 mld contro caro bollette

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 gennaio 2022

Unc: bene, ma da quando e a chi? Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, in audizione alla Commissione Industria del Senato ha dichiarato che il Governo “sta riflettendo su eventuali tagli dell’Iva sulle bollette” e che le risorse possibili per mitigare il caro bollette sono quasi 10 miliardi. “Bene, ma da quando e a chi? Dieci miliardi possono bastare, ma non se si vogliono aiutare sia le famiglie che le imprese. Inoltre devono servire a mitigare le bollette già in questo trimestre, almeno per quanto riguarda il gas, altrimenti se gli aiuti scatteranno da aprile sarà come chiudere la stalla dopo che sono scappati i buoi” afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori. “Non basta tagliare l’Iva, va annullata del tutto. Serve l’azzeramento anche delle accise e delle addizionali regionali del gas, altrimenti la stangata resterà, per quanto attenuata” conclude Vignola.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mario Tassone: la prima emergenza è la crisi della politica!

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 gennaio 2022

Mai una elezione del presidente della repubblica è avvenuta in un pesante clima di incertezza e di pressappochismo, come questa. Certo ci sono stati nel passato difficoltà e per alcune elezioni i tempi si sono dilatati. Ma in quel tempo c’era la politica e i partiti. Si confrontavano visioni, pensieri e scelte. Tesi, quindi, a confronto ma nello sfondo era ben saldo il minimo comune denominatore cioè l’interesse del Paese. Una rete protettiva. In questa fase la sospensione della democrazia e la trasformazione dei partiti in gruppi, movimenti a guida personale, pesano. Patrimoni di cultura e di storia sono stati dilapidati. Ormai non c’è il passato, non ci sono memorie a cui richiamarsi ma un presente occupato da leader senza futuro, tutto racchiuso in un arco temporale limitato che non offre prospettive, che nessuno ha interesse a costruire. Vediamo come andrà a finire questa elezione del presidente della repubblica. Ho auspicato che in questa fase, in cui ci sono moltissime emergenze, venga rieletto Mattarella. E fra le emergenze vi è la necessità del recupero della politica per affrancarci dal sequestro di esperti facitori di adesioni fideistiche, che uccidono la partecipazione e bloccano la crescita. Si parla oggi di rivedere la forma di stato introducendo il presidenzialismo. Per porre mano alle grandi riforme della Costituzione va eletta, assieme al Parlamento, una Assemblea Costituente. Pensare a riforme ampie con le procedure previste dalla Costituzione è illusorio. Il precedente delle Commissioni bicamerali che non hanno prodotto risultati è eloquente. Aver pensato, poi, di riformare la Costituzione con le leggi elettorali, ha indebolito le fondamenta del nostro ordinamento. Beninteso il ruolo e la centralità del Parlamento vanno garantiti. Bilanciamento dei poteri e controllo sono riferimenti essenziali per un corretto funzionamento delle istituzioni. Ma tutto questo non basta se non si mettono in condizione i cittadini di vivere, di partecipare e di pensare con la propria testa. Noi siamo per una riforma che si richiami al cancellierato tedesco e a un sistema elettorale proporzionale con le preferenze. Solo così si abbatterà la dittatura dei tanti avventizi, per favorire, con la formazione, la crescita del Paese. Il nodo da sciogliere è questo: il passaggio da una semi democrazia alla democrazia!

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Anche il comparto olivicolo-oleario nazionale potrà beneficiare del ‘Pegno Rotativo’

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 gennaio 2022

È stato, infatti, implementato anche per l’olio extravergine d’oliva Dop e Igp il portale informatico del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali dove sarà possibile registrare telematicamente le operazioni. Lo strumento di accesso al credito è già attivo per il comparto vitivinicolo e ha permesso di immettere, in pochi mesi dalla sua attivazione, oltre 30 milioni di euro di liquidità nelle imprese agricole con un costo pari a zero per le casse dello Stato”. Lo dichiara il deputato Giuseppe L’Abbate, esponente M5S in commissione Agricoltura, che avviò il ‘Progetto Credito’ quando ricopriva il ruolo di sottosegretario al Mipaaf. “Il Pegno rotativo – aggiunge – è stato introdotto con il Dl Cura Italia grazie a un emendamento fortemente voluto dal collega Alberto Manca. Si tratta di uno strumento tecnico gradito dalle banche in quanto si può ritenere il credito garantito ai fini delle regole di Basilea e, quindi, possono essere accordate delle condizioni migliori. Un’opportunità importante e concreta per poter dare liquidità alle imprese olivicole-olearie, soprattutto in questo periodo in cui si registra un forte aumento dei costi che devono sopportare”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Au Bord Du Lac: An Interior by François-Joseph Graf

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 gennaio 2022

London – Christie’s London is pleased to offer Au Bord Du Lac: An interior by François-Joseph Graf in a live auction on 26 January. This unique home, on the shores of Lake Geneva, was one of François-Joseph Graf’s earliest projects after launching his agency in 1986. The collection features French decorative arts, furniture and paintings, predominantly from the late 19th century. Each room had a distinct identity and aesthetic, created by Graf for his clients without slavishly adhering to a particular style or period. Graf combined luxurious materials such as lacquer and gilt-bronze with lustrous ceramics and glass and his own rich fabrics, which when brought together created a home which was both comfortable and opulent. Highlights include a serene garden scene painted at Gerberoy in 1917 by Henri Le Sidaner (estimate: £300,000-500,000), a group of ‘Japonisme’ furniture designed by Édouard Lièvre and Gabriel Viardot (estimates from £7,000 to £40,000), an impressive collection of Art Nouveau ceramics by Pierre-Andrien Dalpayrat with innovative colourful glazes (estimates from £1,000 to £40,000), and a suite of burgundy-japanned Aesthetic Movement room panelling painted with exotic birds used in the dining room (estimate: £30,000-50,000). The sale is on public view at Christie’s in London from 20 to 25 January.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ventilazione meccanica aule scolastiche

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 gennaio 2022

«Fratelli d’Italia chiede al Governo Draghi di ascoltare l’invito che arriva dal direttore dell’Inmi Spallanzani Francesco Vaia e dal prorettore della Sapienza Livio De Santoli, che oggi in un incontro hanno sottolineato l’importanza della ventilazione meccanica controllata nelle scuole per combattere il Covid e hanno proposto all’Esecutivo un “piano Marshall” per adeguare gli istituti scolastici. Nella Regione Marche con Francesco Acquaroli siamo stati i precursori di questo modello e chiediamo al Governo di smetterla di affrontare politicamente e ideologicamente il virus: il vaccino è un’arma fondamentale, ma ce ne sono anche altre e abbiamo il dovere di utilizzarle tutte. A partire dalla ventilazione e dall’areazione degli ambienti, come ha ricordato anche l’Oms». Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra fotografica: Il colle più alto

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 gennaio 2022

Roma 21-31 Gennaio 2022 Spazio5 – Via Crescenzio 99/d. Il primo Presidente fu Enrico De Nicola, oggi c’è Sergio Mattarella: tra loro, altri dieci presidenti della Repubblica. Sandro Pertini, Mattarella e Carlo Azeglio Ciampi i più amati, Giorgio Napolitano l’unico eletto due volte, Segni e Saragat spesso protagonisti di appuntamenti storici: a Spazio5 dal 21 gennaio 2022 l’elenco “fotografico” completo, realizzato con le foto Archivio Riccardi, dei capi dello Stato che si sono avvicendati al Quirinale dalla nascita della Repubblica italiana. Carlo e Maurizio Riccardi, padre e figlio al servizio (fotografico) della Storia della nostra giovane Repubblica, i Presidenti li hanno fotografati tutti e dal 21 gennaio 2022, in vista dell’elezione del tredicesimo inquilino del “Colle più alto”, l’associazione Quinta Dimensione è pronta a mostrarne alcuni scatti, molti dei quali inediti, per raccontare questo lungo percorso di democrazia scandito senza sosta dalla presenza sul campo dei due autori di questa esposizione. L’inizio delle votazioni per eleggere il successore di Mattarella è fissato per il 24 gennaio 2022. La data è stata indicata dal presidente della Camera Roberto Fico, il quale ha convocato il Parlamento in seduta comune: i Grandi elettori – cioè deputati, senatori e delegati regionali – saranno 1007: nei primi tre scrutini occorrono 672 voti per essere eletti, poi ne bastano 504. La mostra “Il colle più alto”, organizzata da Quinta Dimensione APS, AGR e RomaBpa e curata da Maurizio Riccardi, Giovanni Currado e Carmelo Daniele, sarà inaugurata il 21 gennaio 2022 alle 18.00 a Spazio5, in via Crescenzio 99/d (Piazza del Risorgimento) a Roma e rimarrà aperta al pubblico fino al 31 gennaio (salvo prolungamenti delle votazioni) tutti i pomeriggi dal lunedì al sabato, dalle 16 alle 20. Ad arricchire la mostra anche la foto realizzata dall’astrofisico Gianluca Masi raffigurante la Luna piena del 22 agosto 2021 che sorge sul Tricolore e sul Palazzo del Quirinale. La foto sarà donata a mostra conclusa, al Presidente Mattarella da Gianluca Masi e Paolo Masini, Presidente di “Romabpa Mamma Roma e i suoi figli migliori” come ringraziamento dei romani per questo settennato che ha rappresentato una garanzia solida per il Paese, a partire dalle fasce più deboli.A completare la mostra ci penserà infine il tredicesimo Presidente, il quale grazie all’agenzia fotografica AGR, entrerà di diritto nell’esposizione con un’immagine che sarà allestita subito dopo l’elezione. L’ingresso alla mostra è gratuito previa esibizione green pass rafforzato. La partecipazione agli eventi è limitata al numero di posti disponibili.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Misure economiche adottate in ambito europeo ed internazionale per contrastare la pandemia

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 gennaio 2022

La Commissione europea ha comunicato i piani di emissione per coprire il fabbisogno di finanziamenti nell’ambito di NextGenerationEu per il primo semestre del 2022, prevedendo l’emissione, tra gennaio e giugno di quest’anno, di 50 miliardi di euro di obbligazioni comuni a lungo termine, che saranno integrate da buoni dell’UE a breve termine, con queste operazioni l’UE sarà in grado di coprire tutti i pagamenti dovuti a titolo del dispositivo per la ripresa e la resilienza e di tutti gli altri programmi collegati nel corso di tale periodo. Nei giorni scorsi, la Commissione europea e l’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale hanno varato il nuovo Fondo per le PMI, che mette a disposizione delle piccole e medie imprese con sede nell’Unione europea dei voucher che serviranno a sostenerle nella tutela dei propri diritti di proprietà intellettuale, nella ripresa dalla pandemia e nelle transizioni verde e digitale per il prossimo triennio. Sempre a sostegno delle PMI, nell’ambito del quadro delle norme UE in materia di aiuti di Stato, la Commissione ha anche approvato un regime di buoni per un valore complessivo di 610 milioni di euro, per favorire l’accesso delle piccole e medie imprese ai servizi a banda larga ad alta velocità, che consentendo connessioni Internet efficaci rendono possibile la fruizione di servizi e offerte online, limitando nel contempo le distorsioni della concorrenza. In ambito fiscale, l’informativa segnala due importanti iniziative della Commissione europea. La prima volta a contrastare l’uso improprio di società di comodo a fini fiscali e a garantire che le società che esercitano un’attività economica minima o nulla non possano beneficiare di agevolazioni fiscali e non pesino quindi sui contribuenti. La seconda consiste nella proposta di direttiva che garantisce un’aliquota fiscale effettiva minima per le attività mondiali dei grandi gruppi multinazionali. La proposta rispecchia l’accordo internazionale, concordato tra 137 paesi e stabilisce le modalità di applicazione dei principi dell’aliquota fiscale effettiva del 15% nell’Unione europea, comprende inoltre un insieme comune di norme sul calcolo di tale aliquota, affinché sia applicata con correttezza e coerenza in tutta la UE. Infine, gli ultimi dati pubblicati dalla Banca mondiale mostrano un’economia globale in netta frenata, soprattutto a causa dei timori legati al Covid e alle nuove varianti che gettano più di un’ombra sulla ripresa dell’attività economica. La crescente inflazione, l’aumento del debito e delle disuguaglianze di reddito potrebbero minacciare il rilancio soprattutto nelle economie emergenti e in via di sviluppo, i cui margini di bilancio non consentirebbero l’eventuale erogazione di nuovi sostegni laddove il perdurare della crisi pandemica lo rendesse necessario.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Causa Covid a rischio la chirurgia programmata

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 gennaio 2022

“Sono trascorsi due anni di pandemia senza individuare adeguate soluzioni per garantire l’assistenza ai pazienti più fragili come quelli oncologici, cardiologici e ematologici. Siamo molto preoccupati per il blocco, di fatto, dell’attività chirurgica programmata determinato dalla nuova ondata pandemica causata dalla variante Omicron. Questa paralisi rischia di provocare gravi danni ai nostri pazienti, che sono circa 11 milioni in Italia. Ricordiamo infatti che il rinvio degli interventi chirurgici può favorire lo sviluppo di tumori in fasi più avanzate, con minori possibilità di guarigione. Serve un’urgente ridefinizione del Sistema sanitario nazionale, modernizzando e rafforzando gli ospedali, rifondando la medicina territoriale, con una netta separazione fra ospedali, ambiti di cura e assistenza per pazienti Covid e non Covid”. È l’appello di FOCE (Federazione degli oncologi, cardiologi e ematologi), che esprime forte preoccupazione per uno scenario che sembra ricalcare quello dei primi mesi del 2020. “In questi due anni abbiamo proposto documenti operativi alle Istituzioni con continui confronti, ma non è stato realizzato nulla per proteggere i pazienti fragili – spiega Francesco Cognetti, Presidente FOCE -. Nel 2020 sono stati oltre 1,3 milioni i ricoveri in meno rispetto al 2019, sono saltati anche quelli urgenti. I ricoveri di chirurgia oncologica hanno visto una contrazione vistosa ed una diminuzione di circa il 50-80% dell’attività elettiva, cioè programmata, come comunicato dalla Società Italiana di Chirurgia”. Nel 2021 era stata recuperata una parte di queste attività. Ma la situazione attuale segna una drammatica regressione. Anche in ambito cardiovascolare nel 2020 il calo dei ricoveri è stato di circa il 20% (per impianti di defibrillatori, pacemaker ed interventi cardiochirurgici rilevanti) e ancora maggiore per infarto del miocardio con aumento della mortalità. La Società Italiana di Cardiologia (SIC) sta realizzando un’indagine per aggiornare questi dati, ma ad un’analisi preliminare sembra che la situazione non sia migliorata. “Abbiamo più volte chiesto anche il riavvio degli screening anticancro su tutto il territorio nazionale – afferma il prof. Cognetti -. Nel 2020 rispetto al 2019, sono stati eseguiti circa 2 milioni e mezzo di screening in meno. La riduzione degli esami è stata pari al 45,5% per lo screening colorettale (-1.110.414 test), al 43,4% per quello cervicale (-669.742), al 37,6% per le mammografie (-751.879). Nell’autunno 2020 alcune Regioni sono riuscite ad erogare più test rispetto al 2019. Mancano però i dati del 2021 per fotografare lo stato dei programmi di prevenzione secondaria. Serve un aggiornamento almeno semestrale per capire in tempo reale le criticità da affrontare. Gli screening sono fondamentali per individuare le neoplasie in fase iniziale e migliorare la sopravvivenza”. Nel 2019 i posti letto di degenza ordinaria erano 314 per 100mila abitanti, rispetto a una media europea di 500, collocando il nostro Paese al 22° posto in Europa per questo parametro. Anche per i posti letto in terapia intensiva esisteva un gap molto evidente, con 9 posti letto ogni 100mila abitanti in Italia, rispetto, ad esempio ai 33 della Germania. Poco o nulla è cambiato in questi due anni. “Le carenze del settore ospedaliero, come spiegato nel documento programmatico stilato dalle società scientifiche riunite nel ‘Forum Permanente sul Sistema Sanitario Nazionale nel post Covid’ – conclude il prof. Cognetti -, sono tra le cause principali che stanno provocando effetti estremamente dannosi durante la pandemia. Serve quanto prima una revisione del DM 70 sugli standard ospedalieri. È necessario assegnare più risorse all’assistenza nosocomiale, attingendo anche dai fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e non solo”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alta velocità Salerno-Reggio Calabria

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 gennaio 2022

In Commissione Trasporti della Camera dei Deputati il 21 dicembre scorso c’è stata l’audizione della Commissaria Straordinaria per l’alta velocità Salerno-Reggio Calabria, Vera Fiorani, che ha fornito le prime informazioni ufficiali sul progetto della futura infrastruttura: si punta su un nuovo tracciato, che arrivi alle porte di Potenza e poi prosegua all’interno per tornare sulla costa all’altezza di Praia a Mare, in Calabria. Sul progetto l’associazione di tutela dei consumatori Codici esprime, in una nota indirizzata a tutti i referenti istituzionali, le proprie perplessità e si candida ad essere protagonista della procedura di dibattito pubblico appena varata.Giuseppe Ambrosio, Segretario Regionale di Codici Campania e Commissario di Codici Basilicata, esprime le ragioni della contrarietà dei consumatori sul progetto della Fiorani: “Il mancato coinvolgimento delle associazioni dei consumatori su quest’opera strategica per il Mezzogiorno è stato un grave errore. Per realizzare una buona infrastruttura occorre ascoltare le ragioni di chi poi dovrà fruirne. L’audizione della commissaria Fiorani è stata molto utile, ha finalmente ufficializzato gli indirizzi del progetto; adesso abbiamo gli elementi per fare tutte le valutazioni e prendere in esame eventuali azioni da intraprendere. Diciamo chiaramente che riteniamo irragionevole aprire il cantiere di una nuova linea alta velocità Salerno-Reggio Calabria con la consapevolezza che nei tempi dettati dalla UE e con le risorse finanziare disponibili non sarà possibile completare neanche il primo lotto Battipaglia-Praia. Dall’audizione della Fiorani traspare qual è il vero obiettivo, realizzare la linea alta velocità fino a Potenza. In sede di audizione, la stessa Commissaria ha evidenziato che nei termini previsti dal PNRR sarà ultimato il solo sub-lotto 1a, da Battipaglia a Romagnano, ossia appena 40 km sui 445 necessari per raggiungere Reggio Calabria. La linea alta velocità Salerno-Reggio Calabria non deve essere una chimera, né un cantiere interminabile, deve essere un’infrastruttura che in pochi anni diventi fruibile per gli utenti, in modo da consentire di raggiungere in treno più velocemente la Calabria e la Sicilia. Il progetto della Fiorani rischia di restare una cattedrale nel deserto, per tali ragioni lo impugneremo nelle sedi comunitarie, in quanto disattende la Decisione del Parlamento europeo e del Consiglio n. 1692/96. L’Europa ha detto: potenziate la linea esistente; l’Italia vuole fare una linea diversa. Questa cosa, secondo noi, è illegittima, oltre che sbagliata”. Infatti l’unico progetto di alta velocità realizzabile tra Salerno e Reggio Calabria è quello di potenziare la linea esistente, come deciso dalla in Europa in sede di definizione della normativa per lo sviluppo della rete transeuropea. Codici, come associazione nazionale dei consumatori che aderisce al BEUC -Bureau Européen des Unions de Consommateurs (Ufficio europeo delle unioni dei consumatori)-, è pronta ad impugnare in Europa un eventuale progetto di nuova linea alta velocità Salerno-Reggio Calabria, che disattenda la Decisione n.1692/96. Per portare avanti questa iniziativa l’associazione ha costituito un gruppo di lavoro ad hoc, coordinato dal Consigliere delegato di Codici Cilento Pasquale Abignano. (n.r. La grande velocità ferroviaria tra Salerno e Reggio Calabria nonché il raddoppio della linea ferroviaria Messina-Palermo va fatta senza perdere altro tempo. Noi avevamo suggerito di aprire subito il cantiere per la prima tratta verso Reggio Calabria e al tempo stesso iniziare i lavori per la tratta Messina-Palermo, proprio per evitare che le lungaggini burocratiche finiscano con l’avere il sopravvento dilatando in misura abnorme i tempi per la realizzazione dell’opera.Non è più tempo di discussioni e di attese.)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »