Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 151

Archive for 16 gennaio 2022

Marco Damilano: Le trame, gli intrighi e le congiure nel voto per il Quirinale

Posted by fidest press agency su domenica, 16 gennaio 2022

Marco Damilano con un suo libro aggiunto all’Espresso e a La Repubblica ci offre uno spaccato della vita repubblicana italiana alle soglie del Quirinale. I fatti narrati, prima e dopo l’evento, sono senza dubbio degni di una curiosità legittima da parte degli italiani che non sempre, per questa salita sul colle dei cosiddetti “migliori”, mostrano un interesse particolare se non stimolati da curiosità e intrighi degni proprio di una trama da giallo e che avrebbero potuto scriverlo autori della classe di Arthur Conan Doyle, Edgar Wallace, Agatha Christi, tanto per citare alcuni più noti. Oggi la novità ce la offre in prima persona un personaggio per altri versi molto chiacchierato che oltre alle sue frequentazioni a palazzo Chigi ha anche quelle dei tribunali italiani e sino alla Cassazione dove ha avuto condanne, assoluzioni e prescrizioni di comodo con leggi ad personam. Ora si presenta in solitaria senza rivali all’appuntamento dei grandi elettori per il Quirinale. E’ il suo canto del cigno? Gli amici si affrettano a dire che fa sul serio e che ci tiene moltissimo a vedere la sua foto alle spalle degli inquirenti che lo hanno giudicato e rinviato a giudizio. Ma è questa la verità? Per altro non sarebbe un giallo se non si attendesse l’ultima pagina dove l’autore della trama è solito svelare il finale. Ma i lettori non rimangono a bocca asciutta in quanto non mancano coloro che sono pronti a darci le versioni più svariate tanto per tenere in caldo il grande evento dell’anno a dispetto del virus che impazza e provoca centinaia di migliaia di contagi e preoccupazioni a non finire per le famiglie e le imprese con l’aumento stellare delle tariffe energetiche e le ricadute sul costo della vita. Si vede che gli italiani non rinunciano a qualche svago tanto per alleggerire le ansie e i timori del futuro in specie per i loro figli. L’ultima che abbiamo sentito è che la candidatura del prediletto degli dei è “strumentale”. Vuole dimostrare di avere un grosso seguito e che ha i numeri per diventare il Presidente della Repubblica ma per poi cedere il “suo pachetto” all’amico Draghi. Ma potrebbe accadere anche l’imprevisto con un’elezione quasi plebiscitaria dove i “franchi tiratori” gli diventono alleati per far esplodere tutte le contraddizioni del sistema paese. Come si vede la partita è aperta ad ogni opzione e il giallista che sta dietro le quinte mostra d’avere tutti gli ingredienti per darci la consolazione di dimenticare per qualche ora i nostri affanni quotidiani. Ma ne vale la pena? Siamo tanto vanesi da trasformare l’elezione più importante in Italia in un “grotesque” all’italiana? (Riccardo Alfonso)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cerimonia di commemorazione del Presidente David Maria Sassoli

Posted by fidest press agency su domenica, 16 gennaio 2022

Strasburgo lunedì 17 gennaio 2022 18:00 – 19:30 emiciclo del Parlamento europeo. La cerimonia sarà presieduta dalla Presidente ad interim del PE, Roberta Metsola. Inizierà con la proiezione del breve video “David Maria Sassoli, Presidente del Parlamento europeo”.L’ex Primo ministro italiano ed ex deputato europeo, Enrico Letta, farà un elogio funebre, seguito da un intermezzo musicale della violoncellista Anne Gastinel. Successivamente, prenderanno la parola il Presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, la Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, e il Presidente francese Emmanuel Macron, anche a nome della Presidenza di turno del Consiglio UE, seguiti dai leader dei gruppi politici del PE. L’inno europeo “Inno alla gioia” di Ludwig van Beethoven sarà suonato alla fine dell’evento.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Strasburgo. Anteprima della sessione del 17-20 gennaio 2022

Posted by fidest press agency su domenica, 16 gennaio 2022

Strasburgo. Il Parlamento rende omaggio al Presidente Sassoli. Lunedi alle 18.00, i deputati renderanno omaggio al Presidente David Sassoli con una cerimonia in apertura della sessione plenaria a Strasburgo. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngElezione del nuovo Presidente del Parlamento europeo. Il Parlamento sceglierà il suo Presidente per i prossimi due anni e mezzo dell’attuale legislatura. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngElezione dei vicepresidenti e dei questori Martedì e mercoledì, il Parlamento europeo eleggerà il nuovo Ufficio di presidenza, composto da 14 vicepresidenti e cinque questori. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngIl Presidente Macron presenta le priorità della Presidenza francese dell’UE Mercoledì, i deputati discuteranno con il Presidente francese Emmanuel Macron la strategia politica e gli obiettivi del semestre di Presidenza francese dell’UE. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngServizi digitali: regolamentare le piattaforme per un ambiente online più sicuro Il Parlamento voterà il mandato negoziale sulle norme UE per contrastare i contenuti illegali online e rendere le piattaforme responsabili dei loro algoritmi. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngUn ruolo più incisivo per l’EMA nelle emergenze di sanità pubblica Mercoledì, il Parlamento dovrebbe approvare in via definitiva l’accordo raggiunto con i Ministri dell’UE per rafforzare il ruolo dell’Agenzia europea per i medicinali. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngI deputati chiedono maggiore protezione per gli animali durante il trasporto Giovedì, il Parlamento discuterà e voterà delle proposte per migliorare il benessere degli animali durante il trasporto, dopo 18 mesi di indagine. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngI deputati discutono con Charles Michel i risultati del Vertice UE di dicembre Mercoledì pomeriggio, i deputati discuteranno con il Presidente del Consiglio europeo Charles Michel e la Commissione le conclusioni dei leader dell’UE del 16 dicembre.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’energia è la vera emergenza che mina la ripresa

Posted by fidest press agency su domenica, 16 gennaio 2022

Oggi la vera emergenza che mina la ripresa economica italiana riguarda l’energia – ha dichiarato Alessandro Spada, Presidente di Assolombarda, nel corso della Conferenza ‘Il mondo nel 2022: ritorno al futuro? Opportunità e rischi per le imprese’ promossa da ISPI, Assolombarda e SACE, svoltasi questa mattina.“Il prezzo dell’energia è in crescita rispetto al pre-Covid, con il gas naturale che registra il rincaro più impressionante: l’indice globale del gas naturale registra un aumento del +383% e, ancora più nel dettaglio, il prezzo del gas naturale europeo del +947%. L’Italia è uno tra i paesi dell’area euro che più rischia di essere penalizzato da questo shock energetico: secondo le simulazioni di Intesa Sanpaolo, nel 2022 la perdita di PIL dovrebbe raggiungere il mezzo punto percentuale, colpendo sia i consumi delle famiglie sia soprattutto gli investimenti delle imprese”.“La situazione è allarmante: le aziende sono strozzate dai prezzi al punto che si paventa il rischio di un arresto delle attività produttive in particolare per i settori più energivori come siderurgia, ceramiche, cartiere, vetrerie, e chimica. È quindi necessario intervenire con misure urgenti e, in questa direzione, come Sistema Confindustria abbiamo richiesto l’attivazione di una task force a Palazzo Chigi per affrontare l’emergenza e varare misure straordinarie”.“Francia e Germania stanno affrontando la questione con una strategia di politica industriale mirata. Il Governo italiano ha finora stanziato circa 8 miliardi di euro rivolgendosi principalmente alle famiglie in difficoltà. Serve fare di più. Serve una strategia di politica industriale che limiti gli effetti del caro energia nel breve, per esempio attraverso lo sfruttamento dei nostri giacimenti di gas per rilasciare al sistema industriale il gas a prezzi ragionevoli o attraverso interventi di agevolazione fiscale”.“E serve una visione di lungo periodo che affronti con efficacia la transizione energetica per raggiungere gli obiettivi del programma europeo “Fit for 55”, potenziare un mix eterogeneo di fonti e puntare all’indipendenza energetica” – ha concluso Alessandro Spada.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Earthquakes in Italy, over 16 thousand recorded in 2021

Posted by fidest press agency su domenica, 16 gennaio 2022

16,095 are the earthquakes in Italy and in neighboring areas located by the National Seismic Network in 2021: an average of 44 earthquakes per day, or on average one event every half hour. “The trend of the last three years was also confirmed in 2021, with the strongest earthquakes located outside the Italian territory”, says Alessandro Amato, INGV seismologist. “As can be seen from the map published on INGVterremoti, the seismic events that recorded a magnitude equal to or greater than 5.0 took place in Algeria, Croatia and the Adriatic Sea, even if some of them had a resentment also in the Italian territory”. The number of earthquakes located in Italy in 2021 is slightly lower than in 2020 and has remained stable since 2019. Numbers lower than those recorded in the years 2016-2017-2018 characterized by the seismic sequence in central Italy. The contribution of this sequence that began on 24 August 2016, in terms of the number of events, is however important also in 2021, representing about 30% of the total seismicity in Italy. “The first Italian earthquake of 2021 occurred in the Modena area, in Pavullo nel Frignano, 1 hour and 3 minutes after the start of the new year. The last one, however, we located in Sefro, in the province of Macerata, less than half an hour from midnight: both recorded a magnitude of less than 2.5” explains Maurizio Pignone, geologist at INGV. “Sardinia is confirmed as the region with the lowest number of earthquakes, while Sicily has had over 80 events with a magnitude of 2.5 or greater, more than all other regions. However, if we also counted very small earthquakes, the primacy would be conditioned by the density of the seismic network and Marche and Umbria would ‘win’ with approximately 3,000 and 5,000 events respectively”.The strongest earthquake occurred in Sicily, near Motta Sant’Anastasia (CT), on 23 December 2021, within a seismic swarm with over 50 events within three days and was characterized by a magnitude 4.3. The smallest, however, was recorded near Gubbio (PG) on 13 August 2021 with a magnitude which, in this case, was 0.0, located by the National Seismic Network in an area of Italy where the sensitivity of the network is maximum. The earthquakes of 2021 are “navigable” with the interactive map and with a “dashboard” story map created by the INGVterremoti Team.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Terremoti in Italia, nel 2021 registrati oltre 16 mila

Posted by fidest press agency su domenica, 16 gennaio 2022

16.095 sono i terremoti sul territorio italiano e nelle zone limitrofe localizzati dalla Rete Sismica Nazionale nel corso del 2021: una media di 44 terremoti al giorno, ovvero in media un evento ogni mezz’ora. “Anche nel 2021 si è confermato il trend degli ultimi tre anni, con i terremoti più forti localizzati al di fuori del territorio italiano”, afferma Alessandro Amato, sismologo dell’INGV.Il numero di terremoti localizzati in Italia nel 2021 è di poco inferiore a quello del 2020 e si mantiene stabile dal 2019. Numeri inferiori a quelli registrati negli anni 2016-2017-2018 caratterizzati dalla sequenza sismica in Italia centrale. Il contributo di questa sequenza iniziata il 24 agosto 2016, in termini di numero di eventi, è comunque importante anche nel 2021 rappresentando circa il 30% del totale della sismicità in Italia. “Il primo terremoto italiano del 2021 si è verificato nel modenese, a Pavullo nel Frignano, 1 ora e 3 minuti dopo l’inizio del nuovo anno. L’ultimo, invece, lo abbiamo localizzato a Sefro, in provincia di Macerata, a meno di mezz’ora dalla mezzanotte: entrambi hanno fatto registrare una magnitudo inferiore a 2.5” spiega Maurizio Pignone, geologo dell’INGV. “La Sardegna si conferma la regione con il minor numero di terremoti, mentre la Sicilia ha avuto oltre 80 eventi di magnitudo pari o superiore a 2.5, più di tutte le altre regioni. Se, però, contassimo anche i terremoti molto piccoli, il primato sarebbe condizionato dalla densità della rete sismica e “vincerebbero” Marche e Umbria con rispettivamente circa 3.000 e 5.000 eventi”. “Il terremoto più forte è avvenuto in Sicilia, presso Motta Sant’Anastasia (CT), il 23 dicembre 2021, all’interno di uno sciame sismico con oltre 50 eventi nel giro di tre giorni ed è stato caratterizzato da una magnitudo 4.3. Il più piccolo, invece, è stato registrato vicino Gubbio (PG) il 13 agosto 2021 con una magnitudo che, in questo caso, è stata 0.0, localizzato dalla Rete Sismica Nazionale in un’area d’Italia dove la sensibilità della rete è massima”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Sergio Mattarella: 40 anni di storia italiana”

Posted by fidest press agency su domenica, 16 gennaio 2022

Paesi Edizioni manda in libreria la prima e unica biografia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Angelo Gallippi – classe ‘64, già docente a Tor Vergata e Presidente del primo Comitato Regionale per le Comunicazioni (Corecom) della Regione Lazio – ci accompagna in quasi mezzo secolo di storia italiana. Come ricorda Ugo Magri nella prefazione, nessuno prima di Gallippi ha tracciato l’intero operato di Mattarella. Infatti il Presidente della Repubblica “incarna una doppia eccezione. Ha maturato un’esperienza straordinaria come servitore delle istituzioni: parlamentare, ministro, vicepremier, giudice costituzionale e da ultimo presidente della Repubblica. Eppure – ecco l’altro paradosso – dell’uomo Mattarella poco si conosce. Tra i personaggi pubblici del nostro tempo è forse il più schivo, probabilmente il meno portato a raccontarsi, a farsi pubblicità. L’Anti-Narciso per eccellenza”. Gallippi per la prima volta racconta la vita di Mattarella con una biografia “obiettiva e accurata, non irriguardosa ma nemmeno agiografica, ricca di curiosità, che lungo la strada raccoglie frutti sorprendenti e di Mattarella rivela alcuni aspetti molto privati, in qualche caso sconosciuti persino ai collaboratori più stretti” come sottolinea Magri.Il percorso umano si intreccia così alla storia del nostro Paese: dall’assassinio di Piersanti Mattarella, a Mani Pulite, dal crollo del Muro di Berlino alla guerra in Kosovo, dall’epilogo della partitocrazia alla sfida dei populismi, passando attraverso le indagini sugli affiliati alla loggia massonica P2, la riforma del Cnel, l’abolizione del servizio militare obbligatorio, l’introduzione nella scuola elementare del «modulo» di tre insegnanti su due classi, la riforma dei Servizi segreti, l’elevazione dell’Arma dei Carabinieri al rango di forza armata, il «patto della crostata» tra Berlusconi e D’Alema e lo smantellamento del Porcellum. Eletto con 665 voti su 910, Mattarella puntualizzò immediatamente che il suo ruolo sarebbe stato quello di un arbitro cui «compete la puntuale applicazione delle regole», con assoluta imparzialità. Anche se, soprattutto nell’ultima fase, si è fatto carico di atti di coraggio politico come il veto opposto alla nomina di Paolo Savona come Ministro dell’Economia e la scelta di Mario Draghi alla guida di un governo rappresentativo per autonoma iniziativa presidenziale. Edito da Paesi Edizioni, “Sergio Mattarella: 40 anni di storia italiana” di Angelo Gallippi, è disponibile nelle librerie e negli store online a partire dal 7 gennaio 2022 anche in versione eBook. Editore: Paesi Edizioni Collana: Montesquieu pp. 672 prezzo: 18,00 euro

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Proposta per consentire alle Parafarmacie di poter effettuare i test antigienici rapidi

Posted by fidest press agency su domenica, 16 gennaio 2022

La deputata pentastellata, Stefania Mammì, alla luce della bocciatura della proposta presentata in Commissione Affari Costituzionali al Senato, presenterà in Commissione Affari Sociali alla Camera un emendamento al Decreto Milleproroghe che chiede di consentire alle Parafarmacie di poter effettuare i test antigienici rapidi, al fine di ampliare le attività di rilevamento dei contagi da SARS-CoV-2.”Quando la politica abbandona il buon senso e agisce per finalità diverse dal bene comune a pagare il conto più salato sono sempre i cittadini. Queste le parole di Giuseppe Conte che condivido e che mi portano a intervenire sulla possibilità di fare all’interno delle parafarmacie i test antigenici rapidi. Questa soluzione è necessaria per allentare la tensione che si è creata nelle farmacie italiane, da settimane i cittadini si cimentano in lunghissime file di attesa per un tampone. La Commissione al Senato, ovvero il centrodestra, e Italia dei Valori, ha bocciato un nostro emendamento che avrebbe esteso alle parafarmacie la possibilità di effettuare i test. Andrò avanti su questa battaglia perché la vita dei cittadini è già devastata da una pandemia che non allenta la sua morsa, il compito della politica è quello di aiutare a togliere il disagio alla collettività”, conclude la deputata Stefania Mammì.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Commento sui mercati a seguito dei dati su inflazione USA

Posted by fidest press agency su domenica, 16 gennaio 2022

A cura di Paolo Mauri Brusa, gestore del team Multi Asset Italia di GAM (Italia) Prosegue la corsa dei prezzi a livello globale, tra strozzature della produzione e rincaro delle materie prime. Quali conseguenze avrà l’impennata dell’inflazione sui mercati azionari a livello settoriale? +7% è il dato consuntivo per il 2021 di crescita dei prezzi al consumo negli Stati Uniti, il più alto registrato dal 1982 ad oggi. Una corsa impetuosa iniziata nel mese di marzo, quando l’inflazione ha fatto segnare il primo balzo dall’1,4% al 2,6%. Il confronto con il 2020, pesantemente condizionato nei primi trimestri dai lockdown a livello globale, giustifica in buona parte tale aumento ed è in linea con le aspettative degli analisti. L’indice dovrebbe quindi normalizzarsi nei prossimi mesi, venendo meno il cosiddetto “base effect” con il 2020. Powell nella sua recente audizione al Senato americano, ha chiaramente espresso la volontà di agire in maniera adeguata a tenere sotto controllo la crescita dei prezzi, marcando quindi un notevole cambio di retorica rispetto alle dichiarazioni di pochi mesi fa, quando ancora si parlava di transitorietà dell’inflazione. Questo potrebbe voler dire che il primo ritocco dei tassi potrebbe avvenire già a marzo, in concomitanza con la fine del tapering. Fra gli investitori, inoltre, c’è chi stima 4 rialzi per il 2022, invece dei tre prezzati attualmente dal mercato. La reazione dei listini è stata particolarmente erratica, con la forte rotazione settoriale da growth a value nei primi giorni dell’anno, quasi una fotocopia dei primi mesi del 2021. Il divario in termini sia di performance relativa che di valutazioni fra titoli ciclici e di crescita resta ancora ampio ed è possibile che il nuovo regime di politica monetaria della Fed propizi una riduzione del gap in questa prima parte dell’anno. Energia, risorse di base, finanziari e auto i settori che finora hanno beneficiato maggiormente di questo inizio d’anno all’insegna del “monetary tightening”. Un supporto dei settori growth potrebbe venire ancora una volta dalla stagione delle trimestrali che inizia oggi, ma non è da escludere che il repricing dei value possa proseguire almeno fino a marzo, quando la Fed sarà chiamata alla prova dei fatti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’inflazione statunitense potrebbe stabilizzarsi, ma non ha ancora raggiunto il picco

Posted by fidest press agency su domenica, 16 gennaio 2022

A cura di Tiffany Wilding, economista esperta di America Settentrionale di PIMCO. Mentre il ritmo di crescita generale dell’inflazione core negli Stati Uniti nel dicembre 2021 è rimasto sostenuto, i dati dell’indice dei prezzi al consumo hanno suggerito una certa stabilizzazione rispetto alla recente accelerazione. Questo rafforza la convinzione di PIMCO che l’inflazione statunitense inizierà a moderarsi, probabilmente raggiungendo un picco a febbraio e poi tornando verso l’obiettivo della banca centrale per tutto il 2022. L’insolita stagione degli acquisti durante le vacanze e la ripresa dei viaggi hanno portato a forti aumenti dei prezzi a dicembre, mentre l’inflazione dei prezzi dei beni rifugio sembra stabilizzarsi a un livello elevato. L’indice dei prezzi al consumo core è aumentato dello 0,55% mese su mese (m/m) a dicembre, portando l’indice in questione al 5,5% a/a – il ritmo più veloce dai primi anni ’90. Con l’inflazione ai massimi pluridecennali, i rischi di rialzo delle aspettative d’inflazione rimangono elevati. Insieme al recente calo della disoccupazione negli Stati Uniti, ciò è coerente con le previsioni di PIMCO per cui la Federal Reserve degli Stati Uniti inizierà ad aumentare i tassi a marzo 2022 e si muoverà verso un’ulteriore restrizione, consentendo una riduzione del bilancio nel corso di quest’anno. L’inflazione dei prezzi dei beni al dettaglio negli Stati Uniti è stata di nuovo molto forte a dicembre – i beni per la casa (1,3% m/m) e l’abbigliamento (1,7% m/m) hanno registrato aumenti particolarmente forti. In generale, i rivenditori statunitensi sono riusciti a navigare con successo in una stagione di shopping natalizio piuttosto impegnativa, avvertendo i clienti di fare acquisti in anticipo o di dover avere a che fare con gli scaffali vuoti. Ciò ha portato a sconti più bassi del solito, e anche se i consumi si sono moderati nell’ultima parte del trimestre, i rivenditori hanno contribuito a compensarli con meno sconti.Inoltre, l’incremento della domanda per i viaggi nazionali durante le vacanze ha portato a un aumento dei prezzi. Le tariffe aeree statunitensi hanno continuato a recuperare rispetto alla debolezza del terzo trimestre (+2,7% m/m) per il secondo mese consecutivo, per quanto i prezzi dei biglietti aerei rimangano nel complesso ancora ben al di sotto dei livelli pre-COVID. Anche se alla fine ci aspettiamo ancora che le tariffe aeree si riprendano, la variante omicron è un vento contrario a breve termine. Molte aziende stanno ancora una volta ritardando i piani di rientro in ufficio, il che probabilmente peserà sui viaggi aziendali più costosi. I prezzi degli hotel (+1,3% m/m) hanno continuato a salire oltre i livelli pre-COVID, poiché la domanda rimane molto forte per le destinazioni di viaggio drive-to, mentre i viaggi internazionali rimangono più limitati. Infine, i prezzi delle auto sono stati ancora una volta molto alti. L’inflazione dei prezzi delle auto usate è balzata al 3,5% m/m mentre i prezzi dei veicoli nuovi sono aumentati dell’1,0% m/m. Le carenze di semiconduttori, i bassi livelli di stock, l’andamento della domanda in pieno contesto pandemico e la distruzione dell’uragano Ida continuano a combinarsi in una tempesta perfetta per i prezzi delle auto. Il più recente indice di valore dei veicoli usati di Manheim, così come i commenti dei produttori di automobili sui problemi di fornitura, continuano a indicare un certo miglioramento nei prossimi mesi, ma probabilmente ci vorrà del tempo prima che le scorte si riprendano. (abstract Commento PIMCO

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Buoni propositi 2022 per l’edilizia

Posted by fidest press agency su domenica, 16 gennaio 2022

Per chi opera nel settore dell’edilizia, il 2022 sarà davvero un anno di grande produttività. La Legge di Bilancio 2022, infatti, ha confermato i bonus (Ecobonus e Sismabonus), la possibilità di cedere il credito (che per il proprietario dell’immobile vuol dire lavori a costo zero, senza dover anticipare nulla) e lo sconto in fattura. Oltre alle attese conferme, ci sono ulteriori novità, come l’abbattimento del tetto Isee di 25 mila euro per le abitazioni unifamiliari (le villette) e l’aumento del bonus mobili a 10 mila euro, consentendo di detrarre fino a 5 mila euro, ovvero, il 50% della spesa.Altra novità per il prossimo anno è la revoca dell’obbligo del visto di conformità e di asseverazione per i lavori di importo complessivo inferiore a 10 mila euro e i progetti che rientrano nell’ambito di bonus casa diversi dal 110% o lavori in edilizia libera Per poter usufruire delle agevolazioni statali sulle unifamiliari per tutto il 2022, però, è necessario che almeno il 30% dei lavori del progetto vengano ultimati entro la data del 30 giugno 2022. Una scadenza improrogabile, che gli imprenditori edili devono tener ben presente.“Il prossimo anno potremmo assistere ad un vero e proprio boom del settore, con centinaia di cantieri pronti a partire. – Commenta Guido Alberti, marketer, blogger e imprenditore edile, fondatore di Marketing al Millimetro, agenzia di consulenza strategica per il settore edilizio – A mio avviso, soprattutto le realtà medio piccole, devono iniziare sin da subito a lavorare sull’organizzazione aziendale, per prepararsi a tutto questo lavoro, evitando il rischio di implodere. Per loro la partita si giocherà principalmente su quelli che sono i bonus minori, ma è proprio qui che si concentrerà la maggiore concorrenza. Moltissimi imprenditori, attratti dall’elevato flusso di denaro che muovono gli incentivi, proveranno ad entrare nel settore. In molti avranno dalla loro la possibilità di investire somme maggiori rispetto ai piccoli imprenditori, che, però, avranno il vantaggio di una maggior esperienza”. Del resto, secondo lo studio realizzato da Confartigianato sui dati diffusi dal Ministero dell’economia e della finanza, già nel 2021 l’Italia è stato il primo paese in Europa per dinamismo di investimenti nel settore delle costruzioni. By Alessandro Maola

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Referendum e voto a distanza. E’ ora di modernizzarsi

Posted by fidest press agency su domenica, 16 gennaio 2022

Il voto a distanza in Italia è consentito solo per chi si trova all’estero. In molti altri Paesi, invece, votare fuori del proprio comune di residenza o votare per posta è una realtà. Crediamo sia il caso di rendere le nostre leggi più moderne e adeguate alle nuove realtà che stiamo vivendo da un paio d’anni, con problemi di mobilità da pandemia. Se non vogliamo che la pandemia ci faccia male anche per la massima espressione della nostra democrazia, il voto, sarà il caso di legiferare prima dei prossimi voti che ci aspettano a primavera, quelli per i referendum su giustizia, cannabis ed eutanasia.La lezione di rinnovamento e di democrazia che ci spinge in questo, ci arriva proprio da come sono state raccolte le firme di due di questi referendum: essenzialmente quello per la legalizzazione della cannabis, ma in buona parte anche quello per la legalizzazione dell’eutanasia.Tanti hanno convenuto che, in un contesto di crisi di partecipazione democratica, con il 50% degli aventi diritto che si sono recati alle urne nelle ultime consultazioni, la possibilità di firmare per i referendum con lo spid (senza, quindi, doversi fisicamente recare in un luogo) ha rivoluzionato e rafforzato la nostra democrazia. Se si pensa, in particolare, al referendum cannabis, quasi integralmente convocato da elettori che hanno firmato online, la portata e l’importanza diventa un’urgenza.Non sappiamo cosa succederà alla pandemia nella prossima primavera. E’ probabile che avremo ancora a che fare con essa. Vogliamo per questo rendere più difficile questa consultazione elettorale? E’ probabile che qualcuno lo auspichi, ma chi ha interesse che il Paese non si disinteressi alle sue dinamiche riformatrici, è bene che si dia una mossa. Il voto in altro Comune, il voto per corrispondenza o, se si fosse in grado, il voto via spid, sarebbero una conquista di civiltà per tutti. http://www.aduc.it

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ecobonus acquisto moto e scooter elettrici 2022. Al via

Posted by fidest press agency su domenica, 16 gennaio 2022

La legge di Bilancio 2022 non ha rinnovato l’Ecobonus per l’acquisto di veicoli ecologici, ad eccezione di scooter e moto elettiche. Riapre per i concessionari la piattaforma ecobonus.mise.gov.it per prenotare gli incentivi destinati all’acquisto di ciclomotori e motocicli. Per l’incentivo era stato introdotto dalla legge di bilancio 2021 uno stanziamento complessivo di 150 milioni di euro, pari a 20 milioni per ciascun anno dal 2021 al 2023 e 30 milioni per ciascuno degli anni dal 2024 al 2026. Il contributo, rivolto a coloro che acquistano un veicolo elettrico o ibrido nuovo di fabbrica delle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e, verrà calcolato sulla percentuale del prezzo di acquisto: 30% per gli acquisti senza rottamazione e 40% per gli acquisti con rottamazione. Il contributo, del 30% sul prezzo di acquisto (senza iva) fino ad un massimo di 3.000 euro, è concesso dal venditore come “sconto”, in compensazione con il prezzo di acquisto. Nel caso venga consegnato per la rottamazione un veicolo di categoria Euro 0,1,2 o 3 o un veicolo che sia stato oggetto di ritargatura obbligatoria, di cui sia intestatario o proprietario, da almeno 12 mesi, un familiare convivente, il contributo è pari al 40% del prezzo fino ad un massimo di 4.000 euro. http://www.aduc.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »