Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 24 agosto 2017

La Caritas di Roma sui fatti di Piazza Indipendenza

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

piazza indipendenzaRoma. Lo sgombero dell’immobile a piazza Indipendenza, occupato dal 2013 da una numerosa comunità di rifugiati e titolari di protezione internazionale di origine etiope ed eritrea, era un intervento che gli addetti ai lavori – amministratori, operatori sociali e giornalisti – sapevano da tempo che sarebbe avvenuto. Questo per questioni inerenti la legalità, la sicurezza di quanti vi vivevano in condizioni precarie e pericolose e, non ultimo, per il decoro urbano essendo situato in un luogo vitale per la città.Quello che lascia interdetti è il modo in cui questo è avvenuto, senza alcuna programmazione ed in una logica emergenziale che non può far altro che portare all’escalation cui abbiamo assistito stamane. Un intervento di questo tipo, per l’alto numero delle persone interessate, per la presenza di bambini e nuclei familiari e per la storia di sofferenze e violenze che queste persone hanno subito, richiedeva da tempo interventi sociali mirati e programmati, inseriti in un più vasto programma di iniziative che riguardano gli alloggi popolari e le strutture di accoglienza di emergenza. Purtroppo queste politiche – come hanno dimostrato i fatti di “Mafia Capitale” – sono assenti da anni nella nostra città e di questo ne approfittano gruppi e organizzazioni che vivono sulle spalle dei poveri anche nei fenomeni delle occupazioni.Sono ancora molte le situazioni di occupazioni irregolari presenti nella Capitale, che non riguardano solo rifugiati e immigrati e che vedono coinvolte anche numerose famiglie romane. Per questo la Caritas di Roma chiede l’istituzione di un tavolo permanente presso la Prefettura, con Comune e Regione, per il monitoraggio e la gestione delle occupazioni.
Fenomeni così complessi non possono infatti essere lasciati gestire alla magistratura e alle forze dell’ordine.I fatti di piazza Indipendenza richiamano anche le politiche nazionali di accoglienza dei rifugiati, per i quali oltre al circuito Sprar e dopo il periodo di accoglienza all’interno di esso, non vi sono altre possibilità. Occorre prevedere invece percorsi di integrazione mirati che tengano conto dei nuclei familiari, del livello di istruzione e del percorso migratorio dei singoli. Non bastano pochi mesi nelle strutture di accoglienza perché si possa parlare di accoglienza. Occorre prendere coscienza che il riconoscimento della protezione internazionale ad un cittadino straniero non è solo un atto amministrativo, ma un impegno per il nostro paese ben delineato nei quattro capisaldi che ci ha indicato papa Francesco: accogliere, proteggere, promuovere e integrare.La Caritas di Roma, presente in piazza Indipendenza con un equipe di operatori, si è attivata a sostegno dei nuclei più fragili con l’augurio che, nell’ambito della mediazione proposta, tutti operino per il bene dei migranti, non solo di quelli presenti in Piazza ma anche delle migliaia che vivono situazioni simili; affinché la rivendicazione di diritti e interessi legittimi non si trasformino in conflitti duraturi.(n.r. Sappiamo che il comune di Roma ha fatto la sua parte per tutelare i soggetti più deboli: (donne, bambini, in prticolare). Tutto questo è accaduto perchè si lascia trasparire l’idea che non esiste il il rispetto della legalità e quel che è peggio lo stiamo trasferendo ai nuovi venuti. Abbiamo l’assurdo di trovarci in un paese dove di leggi ci sono fin troppe ma è anche il paese dove ben pochi le ottemperano.) (foto: corriere della sera dove si vede il lancio di una bombola di gas)

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: migranti aggrediscono agenti durante sgombero

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

Roma dopo lo sgombero (Foto da Twitter@EleonoraCamilli)A Roma agenti aggrediti durante sgombero, il Coisp: “Migranti armati e pericolosi, e questo fa parte dell’accoglienza? Con questo fenomeno fuori controllo i problemi per la sicurezza interna si moltiplicano a ogni giorno che passa” “L’entità di un fenomeno epocale e fuori controllo come la massiccia immigrazione di questi anni, e l’insufficienza e inadeguatezza di un sistema interno che ha ormai superato di molto il limite della propria resistenza ma in cui si insiste con dannosi interventi tampone privi di ogni vera efficacia, stanno mettendo a dura prova la sicurezza interna del Paese, rispetto alla quale i problemi si moltiplicano ad ogni giorno che passa, e soprattutto stanno mettendo a serio ed ulteriore rischio l’incolumità degli appartenenti alle Forze dell’ordine lasciati soli a fronteggiare ogni aspetto ed ogni risvolto di questa situazione, compresi quelli più violenti e pericolosi. Che a Roma un folto gruppo di migranti aggrediscano gli agenti impegnati in uno sgombero, armati di tutto punto con bombole, bottiglie incendiarie e quant’altro è gravissimo e intollerabile. Ci chiediamo, anche questo fa parte dell’accoglienza di cui certa politica si vanta tanto?”.
E’ il commento di Domenico Pianese, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, dopo quanto avvenuto al centro di Roma all’alba, dove le Forze dell’Ordine sono state inviate a effettuare lo sgombero di un centinaio di migranti che da giorni erano accampati nelle aiuole di piazza Indipendenza, dopo essere stati sgomberati dal vicino palazzo di via Curtatone ed aver rifiutato una sistemazione alloggiativa alternativa offerta dal Comune. Contro gli agenti sono stati lanciati sassi, bottiglie e bombole di gas, tanto che si è reso necessario utilizzare gli idranti per sedare la rivolta neutralizzando il rischio di scoppi o incendi per via di liquidi infiammabili. “Protestare perché si pretende una casa al centro della Capitale alle condizioni che più aggradano non ha nulla a che fare con le richieste di aiuto di chi fugge da fame e miseria – insiste Pianese -. Moltissimi italiani non hanno un tetto sulla testa né, meno che mai, possono scegliere come essere aiutati perché sono quasi ‘invisibili’. E comunque, qualsiasi sia la richiesta da fare a un Paese che tenta di accogliere, aggredire le Forze dell’Ordine rischiando di ammazzare qualcuno non è certamente un modo giustificabile o tollerabile, è piuttosto un comportamento illecito gravissimo, senza se e senza ma. Se in quella piazza affollata, in mezzo ai colleghi, fosse scoppiata una bombola di gas o fosse divampato un incendio a causa di una bottiglia colma di liquido infiammabile, saremmo qui a esprimere solidarietà per morti e feriti. Questo scempio deve finire. Servono soluzioni sostanziali e non di pura apparenza, che ci sottraggano dall’obbligo, troppo comodo per qualcuno, di dover arginare con le nostre sole mani situazioni non solo metaforicamente esplosive”. (fonte foto:  da Twitter@EleonoraCamilli) (n.r. Questa, a nostro avviso, è la punta dell’iceberg. Far entrare in due anni seicentomila immigrati senza valutare le conseguenze derivanti dalla loro permanenza, allocazione di tipo duraturo e una prospettiva di lavoro significa tenere sotto pressione una pentola che può esplodere da un momento all’altro. Ora andando di male in peggio si vuole correre ai ripari con dei palliativi. Ci auguriamo soltanto che non si finisca dalla padella alla brace.)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione volume Girovaga(bo)ndo di Andrea Fucile

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

Belvedere Marittimo Festa del libro 2016Belvedere Marittimo (Cosenza) – Museo del Mare Giovedì 24 agosto 2017 – Ore 21.00. a Belvedere Marittimo, cittadina del Tirreno cosentino, sarà celebrata, nel suggestivo e incantevole scenario naturale del Museo del Mare, la Festa del libro con la presentazione del volume Girovaga(bo)ndo di Andrea Fucile. Il libro è uno spaccato di vita vissuta di un giornalista, Andrea Fucile, attento, sensibile e racconta sfaccettature, suggestioni, sentimenti, passioni per luoghi, persone che fanno percepire che i “muri” che si vogliono creare sono negativi e che riducono il Valore del vivere.
Così Andrea Fucile ne sintetizza le motivazioni: Girovaga(bo)ndo è un libro frutto della mia esperienza di viaggi. Vi porterò in giro per il mondo, giro fatto con tanti mezzi: bici Torino – Istanbul e giro della Calabria, autostop Centro America e Europa dell’Est (a – 10 gradi), i pazzeschi treni dell’India oppure tutti gli autobus del Sud America o dell’Asia fino al caravan in Australia. Il lettore potrà cogliere il senso del mio viaggio attraverso le culture incontrate, i profumi, i cibi e le bevande tipiche e l’amore che molta gente mi ha dato. Ho cercato di conoscere meglio me stesso e niente meglio dei viaggi te lo fa capire. Prefazione e cura del testo di Natale Vulcano.
Interverranno all’iniziativa, moderata dallo scrivente: Enrico Granata, sindaco di Belvedere Marittimo; Antonello Grosso La Valle, presidente provinciale UNPLI; Francesca Rennis, docente; Ernesto Guido, presidente Pro loco Cosenza e l’autore del volume.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo assessore al comune di Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

raggi (2)“Do il benvenuto nella mia squadra a Gianni Lemmetti. Da oggi si occuperà di bilancio e dei conti di Roma. Abbiamo davanti un sfida importante e allo stesso tempo difficile: rilanciare la nostra città e risollevarla dal baratro in cui l’hanno gettata. Negli ultimi tre anni Lemmetti ha ricoperto l’incarico di assessore al Bilancio e alle Partecipate del Comune di Livorno dove ha contribuito a trasformare l’Aamps, azienda partecipata che si occupa di raccolta e smaltimento dei rifiuti, da una macchina inefficiente con oltre 40 milioni di euro di debiti in una realtà solida che nel 2016 ha addirittura prodotto 2,3 milioni di euro di utili. L’Aamps oggi è un’azienda capace di stare sul mercato con le proprie gambe e in grado di creare un sistema virtuoso di gestione dei rifiuti che, anche grazie all’introduzione della raccolta porta a porta, porterà nei prossimi anni allo spegnimento dell’inceneritore di Livorno. Voglio ringraziare Andrea Mazzillo per il lavoro portato avanti finora sulla base di un progetto che abbiamo condiviso, quello del nostro programma di governo che continua con lo stesso impeto ed entusiasmo dell’inizio. Confermo la stima personale nei confronti dell’ex assessore ma la priorità resta quel progetto che ha portato il M5S in Campidoglio”. Lo afferma in una nota la sindaca di Roma Virginia Raggi.
mazzilloE qui il primo commento dell’opposizione:
“Ora che la notizia è ufficiale, voglio esprimere all’ex assessore Andrea Mazzillo la mia stima. A lui, pur dall’opposizione, riconosco di aver sempre messo impegno nel suo lavoro e di essersi speso in prima persona per governare una città complessa. All’ex assessore riconosco la puntualità nelle risposte in Aula Giulio Cesare e anche la dose di coraggio che gli è stata fatale per aver criticato apertamente l’operato di Grillo e Casaleggio. A chi critica viene chiusa la bocca, è evidente. Mentre la città muore assistiamo alla totale assenza di governo che questa Amministrazione dimostra continuamente e che purtroppo continuerà a dimostrare, a svantaggio dei romani”. Così in una nota la capogruppo della Lista Civica RomaTornaRoma, Svetlana Celli.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Irene Sicali Miss Valle d’Aosta

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

Miss Italia 2017Miss Italia 2017Verres. Ci sarà anche una ragazza valdostana alle prefinali nazionali di Miss Italia, che prenderanno il via domenica 27 agosto a Jesolo per concludersi il 9 settembre con la diretta televisiva su La7.
La vittoria di Irene Sicali, eletta Miss Valle d’Aosta ieri sera a Verrès, assegna il lasciapassare anche alla ventiquattrenne aostana Maddalena Manganiello, che eredita da Irene la fascia di Miss Alpitour vinta a Giaveno.
Ieri sera Verrès ha scelto l’ultima ragazza che rappresenterà le due regioni alle prefinali nazionali. Irene Sicali, 22 anni, è torinese ma ha origini catanesi, alta 1,69 ha capelli castani e occhi neri, studia giurisprudenza e aspira ad diventare un giudice, nel tempo libero si dedica al disegno. “È stata una serata emozionante, che ricorderò per sempre – dice Irene – conserverò questa esperienza tra i ricordi più belli della mia vita e intanto mi preparo per Jesolo, dove rappresenterò il Piemonte e la Valle d’Aosta… è una bella sfida, dovrò sfoggiare la mia bellezza ma anche il talento e non sarà facile, mi immagino una concorrenza agguerrita perché ci sono ragazze molto belle e preparate, ma saprò essere molto competitiva”.
Al di là del concorso, Irene resta con i piedi per terra. “La legge mi affascina fin da piccola – racconta – per questo ho deciso di studiare giurisprudenza e mi piacerebbe, un giorno, diventare un bravo giudice. È una posizione di potere, ma il potere non mi spaventa anzi… mi affascina, sono una persona ambiziosa, che ama prendersi le proprie responsabilità. Ho l’ambizione di cambiare le cose, quale modo migliore se non quello di occupare una posizione di vertice, lavorando al meglio nell’interesse del bene comune”. Maddalena Manganiello si è classificata seconda, proprio come era successo a Giaveno, dove lo scorso 5 agosto le ragazze concorrevano per la fascia di Miss Alpitour Piemonte e Valle d’Aosta, anche quella valida per l’accesso alle prefinali nazionali.
Terza classificata a Verres Giulia Carrer , 21 anni di Avigliana (TO); quarta Natasha Pellegrino, 27 anni di Ivrea; quinta Emilia Gugliermotti, 27 anni di Vercelli; sesta Virginia Cimmino, 20 anni di Acqui Terme Miss Italia 2017(AL); settima Miss Verrès Letizia Vola, 22 anni di Banchette di Ivrea (TO).
In passerella anche la bellezza della giovane modella Veronica Federica Bernasconi, protagonista di una straordinaria ed apprezzata performance di body art realizzata dall’artista internazionale Natali Grunska. Natali Grunska Artista è nota per la sua body art al cioccolato e per le originali performance realizzate nelle più importanti località turistiche italiane, ha esposto i suoi quadri nelle principali capitali del mondo, in passato ha più volte calcato la passerella di Miss Italia.”Abbiamo voluto concludere la stagione 2017 sposando l’arte alla bellezza – commenta l’agente regionale Vito Buonfine – un segnale come tanti per ribadire un concetto fondamentale: molte ragazze oggi si dedicano alla pittura, alla fotografia, allo sport ecc… passioni e hobby una volta prerogativa degli uomini e oggi praticati con profitto anche dalle donne. Il concorso Miss Italia è specchio di una società che evolve, che cambia e che promuove il talento femminile”. A presentare l’evento di Verres il noto showman e cantante aostano Patrick Mittiga. (foto: irene sicali, Maddalena Manganiello, miss itallia verres)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bovianum caput Pentrorum: migrazioni, uomini e idee a Bojano con le Mariages Samnites

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

Molise-NoblesseBoiano Giovedì 24 agosto 2017 h. 17.00 nell’ambito del Molise Noblesse Festival – Movimento per la Grande Bellezza di una piccola Regione, che si terrà a Bojano, Sala Universitaria di Palazzo Colagrosso si terrà moderato da Mina Cappussi, direttore del quotidiano internazionale Umdi Un Mondo d’Italiani, nonché autore del progetto Molise Noblesse Festival. “Via Minucia, Calles publicae, il Ver Sacrum e Les Mariages Samnites, il caso dei magistrati condannati di Bojano e Sepino, il decumano massimo, la quindicina, le testimonianze di bojanesi” il sottotitolo dell’evento che vedrà l’intervento di studiosi di fama, quali il prof. Natalino Paone studioso, scrittore e il prof. Giulio De Jorio Frisari, Istituto Italiano Studi Filosofici, assieme all’architetto Oreste Muccilli e alla presidente della Fidapa BPW Bojano, Mariantonietta Romano, introdotti dai saluti di Marco Di Biase, Sindaco di Bojano e Nico Ioffredi, consigliere delegato alla Cultura Regione Molise.
Lo spunto per parlare di questi coraggiosi italici lo ha offerto il saggio di Mina Cappussi e Natalino Paone nel volume “La Mia Lunga Strada Verde 2”di Rocco Varallo, a cura del prof. Paolo Saggese, presentato dalla presidente del Consiglio Regionale della Campania, Rosetta D’Amelio, e dal vicepresidente della Regione, Fulvio Bonavitacola.
Ne parlerà brevemente Rocco Varallo, ma la vera chicca della giornata sarà la presentazione pubblica, per la prima volta e in esclusiva, di una canzone di Transumanza degli anni ’60, testo di Bovianum-Caput-PetronumMina Cappussi, musicata da Antonio Biancaniello e cantata dalla splendida voce di Paola Giannone, dal titolo “L’inno del nostro amore”, che racconta di un incontro fortuito tra due giovani, sotto lo sguardo severo delle rispettive famiglie, lo sbocciare di un tenero amore tra un ragazzo al seguito delle mandrie in cammino verso la Puglia e una fanciulla locale. Una storia vera, che i protagonisti non hanno mai scordato, anche quando le loro vite hanno preso direzioni differenti, una storia nata su quell’erbal fiume silente di dannunziana memoria, che ripete “Questo è l’amore transumante, lungo il tratturo si consuma; questo è l’amore itinerante, aspetta l’inverno per tornare”.
In tal senso porteranno la propria testimonianza, i ricordi e le esperienze della transumanza, introdotti da Maurizio Varriano di Borghi d’Eccellenza, Claudia Patricelli e Michele Campanella, assieme a Franca Molinaro. Gli interventi saranno intercalati dalla lettura di brani da “Les Mariages Samnites” di Montesquieu e saranno eseguite le 8 Variations on Dieu d’amour from Les Mariages Samnites K 352/347 di Wolfgang Amadeus Mozart (Salisburgo, 27 gennaio 1756 – Vienna, 5 dicembre 1791), che ha immortalato le usanze sannite in tema di matrimoni. Proprio per celebrare degnamente il compositore austriaco (che non ha mai amato la propria città natale di cui scriveva: “Tengo molto poco a Salisburgo e ancor meno al suo arcivescovo” e in collegamento con il Ver Sacrum della Fidapa che si terrà il giorno precedente, nella sala universitaria di Palazzo Colagrosso sarà celebrato dall’officiante, Mario Lucarelli, il rito del matrimonio per due giovani coppie di discendenti dei Sanniti Pentri: Andrea Taddeo con Raffaella Tavone, Luigi Cimmino con Lucia Monaco La selezione dei testi è di Sabina Iadarola, la grafica di Massimiliano Rossi.(foto: bovianum, molise noblesse)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sanità: Acoi, specializzazione negli ospedali pubblici per qualità e sicurezza

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

medicinadifensiva“Che molte scuole di specializzazione di medicina hanno dimostrato che il sistema formativo post laurea è in crisi, notizia che non ci stupisce. Sono anni che denunciano le carenze della formazione in ambito medico, anche sulla base di quanto ci viene riportato dagli specializzandi, in particolare in quello chirurgico”.
– così Pierluigi Marini, presidente dell’Associazione dei Chirurghi Ospedalieri Italiani, ha commentato quanto emerso oggi da organi di stampa in merito alla irregolarità formativa di 1 scuola di specializzazione su 10
– “Gli specializzandi troppo spesso non hanno l’opportunità di effettuare una vera pratica chirurgica e concludono il proprio corso di studi senza aver eseguito un numero di interventi chirurgici sufficienti a conseguire una adeguata esperienza.
Aprire la formazione agli ospedali riconosciuti, con strutture e volumi adeguati – spiega Marini – rappresenta l’unica soluzione per il futuro, prospettiva su cui Acoi si sta impegnando da tempo, e che consentirà di avere nuovi chirurghi competenti e cure sicure per i pazienti”. “Proprio per venire incontro alle esigenze di tanti medici, che lamentano la mancata pratica, non avendo altri mezzi, Acoi ha creato delle scuole che consentono una vera e propria attività chirurgica teorica e pratica. È dunque arrivato il momento che gli ospedali pubblici possano essere protagonisti della formazione degli specialisti, perché – sottolinea – solo attraverso una pratica laddove c’è l’eccellenza e gli adeguati volumi si potranno formare medici che garantiscono la qualità ela sicurezza delle cure. È importante, però, che non si ceda alla tentazione di usare gli specializzandi, che ricordo sono medici in formazione, soltanto per supplire alla carenza di organici ospedalieri”.
“Acoi, di concerto con Agenas, è in grado di fornire al Ministero della Salute un elenco delle strutture in grado di sostenere il carico formativo.
Speriamo che la legge sulla riorganizzazione delle scuole di specializzazione sia applicata nella correttezza e nella trasparenza, senza trovare facili scorciatoie, che metterebbero in discussione l’efficacia del piano formativo post laurea. Il nostro impegno – conclude Marini – per garantire una corretta formazione e una sanità pubblica sicura e di eccellenza è già in campo”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I docenti italiani lavorano molte più ore dei colleghi europei, ma sono i meno pagati

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

ministero-pubblica-istruzioneLa petizione pubblica in atto sugli stipendi da equiparare all’Europa (quasi 20mila firme raccolte) fa cadere un falso mito. Chi insegna in Italia lo fa per più ore a settimana di lezione rispetto alla media del vecchio Continente: sia nella scuola primaria (22 contro 19,6) che nella secondaria superiore (18 contro 16,3). Ma solo i docenti di Slovacchia e Grecia, per motivi ovvi, possono contare su buste paga inferiori a quelle dei nostri insegnanti. Il problema è, soprattutto, quello del mancato adeguamento stipendiale nel corso della carriera. In Francia, ad esempio, i maestri della primaria appena assunti percepiscono quanto i colleghi italiani (tra le 22mila e le 23mila euro lorde); peccato che a fine carriera gli stessi transalpini surclassino i nostri, prendendo oltre 10mila euro in più (44.500 euro contro 33.700 euro). Non va meglio per un insegnante del Belpaese che opera alle superiori: può contare su stipendi massimi di 38.745 euro, mentre chi svolge la stessa professione in Germania sfiora i 64mila euro. E pure in Spagna arriva a 48mila euro, quindi 10mila in più. Molto avanti sono pure gli insegnanti belgi (63mila euro) e austriaci, che superano i 65mila euro. Per non parlare di chi insegna a Lussemburgo, dove si arriva a percepire 125mila euro medi.Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Ecco perché abbiamo sostenuto la petizione, la quale verrà inviata a chi gestisce la scuola e la sostiene con fondi a dir poco inadeguati. Ricordando a questi signori che insegnare in Italia significa lavorare di più e guadagnare meno. E non vengano a dirci che la spesa pubblica in Italia per gli stipendi è già troppo alta. Perché nel computo sono contemplati 150mila stipendi di docenti di sostegno che in altri Paesi vengono ‘caricati’ su altri ministeri oppure esclusi da computo totale, perché si tratta di didattica speciale. Come dalla spesa degli emolumenti per il personale, andrebbero sottratte decine di migliaia di stipendi riguardanti i docenti di religione. Se poi parliamo del personale Ata si sfiora il ridicolo, visto che gli stipendi, appena superiori a mille euro al mese, sono i più bassi della PA. E che dire dei dirigenti scolastici, che percepiscono quasi la metà dei colleghi di altri comparti?Anief, a questo proposito, ricorda che non ci sono inversioni di tendenza in atto: perché nell’intesa Funzione Pubblica-Sindacati del 30 novembre scorso, come nell’Atto di indirizzo del Miur, non c’è traccia del recupero dell’indennità di vacanza contrattuale allineata all’inflazione, che rimarrà congelata fino al 2021. Inoltre, se si firma questa bozza di contratto, il lavoratore prenderebbe solo a partire dal 2018 appena 85 euro, al netto di 105 euro in media mensili che potrebbe percepire proprio se si sbloccasse quell’indennità, senza firma del contratto vita natural durante. A regime, infatti, l’incremento netto in busta paga dovrebbe attestarsi tra le 210 e le 220 euro. Ecco perché vorremmo sentire, tramite referendum, cosa ne pensano i lavoratori interessati. Se è meglio firmare un rinnovo-mancia oppure ricorrere al giudice per chiedere un incremento equo.Il sindacato ricorda che per interrompere i termini di prescrizione e richiedere il 7% in più di IVC da settembre 2015, come dice la Consulta, è possibile.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Dino Verde 2017, sarà un autore televisivo il vincitore

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

premio dino verdeRoma. Sarà un autore televisivo il destinatario dell’edizione 2017 del Premio Dino Verde. Ad annunciarlo è il figlio di Dino, Gustavo Verde, autore anch’egli di programmi di successo per la Rai come “La prova del Cuoco” con Antonella Clerici. Dopo le ferie estive si avviano dunque ufficialmente le selezioni (che dovrebbero concludersi il mese prossimo) per decidere il vincitore dell’award edizione 2017 nell’ambito della categoria individuata. La premiazione avverrà al Teatro delle Rose di Piano di Sorrento alla fine del mese di ottobre durante un grande evento organizzato dall’ente di cultura e promozione sociale “Il Simposio delle Muse”, in collaborazione con il Comune di Piano di Sorrento e l’Assessorato al Turismo della Regione Campania. Il Premio Dino Verde è stato istituito nell’anno 2014 (a dieci anni dalla morte di Dino Verde) da Gustavo Verde insieme con l’attore Gino Rivieccio ed il giornalista Mario Esposito. Il riconoscimento si inserisce come sezione speciale del Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, rassegna culturale di rilievo nazionale patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero per i beni e le attività culturali. Dopo due attori, Lino Banfi e Leo Gullotta, ed un protagonista storico della tv, Pippo Baudo, toccherà quest’anno ad un autore televisivo essere insignito del premio che porta il nome del grande maestro del varietà televisivi. (fonte: ComunicatiStampa.net) (foto: premio dino verde)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra Oh Sheet! di Alessandro Calizza

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

liberaci dal maleAssisi (PG) 26 agosto 2017 ore 18.00 Minigallery Via Portica 26 (Dal 26 agosto al 1 ottobre 2017 Orari di apertura: 10.30/13.30 – 15.00/19.30 – chiuso il mercoledì Patrocinio: Città di Assisi Partner tecnico: Laboratorio fotografico Corsetti) la mostra Oh Sheet! di Alessandro Calizza, con un testo critico di Carlotta Monteverde e con il patrocinio della Città di Assisi.“Oh Sheet! nasce nel 2013: è la serie che affianca la produzione più conosciuta su tela e installativa di Alessandro Calizza e si compone di vecchie incisioni su cui l’artista interviene con acquerello e acrilico dando vita – nell’inconfondibile stile – a scenari sull’orlo dell’apocalisse. Per l’occasione sono esposte dieci stampe originali ottocentesche provenienti principalmente da un portfolio di John Coney raffiguranti edifici in disfacimento, rovine, cui si aggiunge un piccolo nucleo di poster, scansioni ritoccate a mano e tirate a tre. Acqua, tentacoli viola, radici e arbusti, piante carnivore, nubi e cieli acidi, graffiti multicolori invadono, saccheggiano, conquistano e annichiliscono memorie della nostra identità culturale. Grazie alla matrice romantica, con la sua seduzione per l’antico e il pittoresco, alle tinte invitanti e seducenti, che mutua dalla pubblicità e dalla comunicazione, e ai codici fantastici della fiaba, Calizza racconta non solo «un sistema al collasso, qualcosa che non è riuscito a sopravvivere, la dichiarazione di un fallimento» ma lo fa mascherandone le conseguenze proprio sotto la patina ammiccante: una sorta di normalità della fine. (…) Per quanto la produzione su carta, costante da circa cinque anni, si differenzia per una maggiore libertà dalle opere di grandi dimensioni – «molto più strutturate sia tecnicamente che concettualmente, mentre qui c’è un’espressione senza vincoli» – e sia parallela (ma non collegata) a cicli distanti nel tempo e per ricerca fra loro, ne attraversa tutte le fasi sviluppandone in embrione i procedimenti e facendone convivere spunti e passaggi. (…)
Diverse incisioni sono state già esposte, singolarmente o in piccoli gruppi (ad esempio durante la personale Global Warning una sezione era loro dedicata), ma se ne è data finora una presentazione parziale. La mostra presso la Minigallery è la prima rivolta esclusivamente a fornirne una visione coerente. Alessandro ha definito la serie «l’inizio di una storia che non è andata nella direzione giusta; una fotografia dal futuro»: le suggestioni sono quelle di realtà aumentata nell’assurdità dell’apparizione di strane creature e fenomeni, nella simulazione di un mondo proiettato a decenni di distanza, nella pervasività dell’effetto marketing. (…)” (Carlotta Monteverde)Alessandro Calizza, nato nel 1983, vive e lavora a Roma. I suoi lavori sono stati esposti in numerose città italiane ed all’estero. Tra le esposizioni personali, ha realizzato: Carne Fresca, presso la Mondo Bizzarro Gallery di Roma, Global Warning, la sua personale presso la Galleria Il Canovaccio di Terni e Atene Brucia presso il Museo dell’Arte Classica a Roma. Tra i progetti collettivi: Surreality Show a cura di Julie Kogler, I loro desideri hanno la forma delle nuvole a cura di Takeawaygallery, No(w) Regrets tenutasi al MLAC (Museo Laboratorio di Arte contemporanea), prima esposizione del progetto Ultra che lo vede protagonista assieme a Cristiano Carotti, Desiderio e Marco Piantoni. Ha preso parte poi ad alcune collettive che hanno riunito artisti internazionali, come: Waiting for the moon a cura della NERO Gallery e Any Given Book, realizzata dalla White Noise Gallery, con cui ha partecipato anche all’Affordable Art Fair Milano nel marzo 2015. Vincitore del Premio Speciale del Concorso Arte Per Oggi indetto da Winsor&Newton, Lefranc&Burgeois e Poggi, ha preso parte ad una residenza d’artista di 3 mesi in Francia. Altre residenze d’artista, per le quali è stato selezionato, sono: Bocs–Art Residenze Artistiche Internazionali a Cosenza nel 2017, il Festival Alterazioni 2014 al Castello di Arcidosso e la residenza, a cura di Lori Adragna, Project Room presso il Casale dei Cedrati di Roma, nel dicembre 2015. Dal 2014 è attivo anche come scenografo realizzando lavori per diverse compagnie teatrali, con spettacoli andati in scena in diverse città italiane tra cui Roma (Teatro dell’Orologio, Teatro Petrolini, Teatro Belli), Todi (Todi Festival), Civitavecchia, Ostia, Napoli ed altre.
(foto: liberaci dal male)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ad perpetuam rei memoriam

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

memoriamModena. E’ il titolo dell’opera che l’artista Eron, pioniere dell’arte urbana e del writing in Italia, realizzerà durante i tre giorni del festivalfilosofia di Modena (15-17 settembre 2017) per una parete di Palazzo Santa Chiara in occasione dei 2200 anni dalla fondazione (183 a.C.) della città romana di Mutina.Richiamando i monumenti restituiti dal sottosuolo della città romana, Eron sviluppa una riflessione profonda sulla storia dell’edificio, in parte distrutto dai bombardamenti del 18 aprile 1945. L’intervento nasce sulla “ferita” più evidente, una parete dimezzata, dove emerge un “mezzo tempio della pace” costituito da un codice di segni contemporanei in cui spicca la metà di una grande colomba, simbolo di una pace non ancora raggiunta.
Nel corso del tempo Eron ha evoluto il suo linguaggio in senso figurativo, affrontando temi sociali attraverso una ricerca che lo qualifica tra i più virtuosi interpreti della scena dell’arte urbana e della pittura contemporanea internazionale. Ha dipinto ed esposto in diverse parti del mondo:Chelsea Art Museum (New York), Biennale di Venezia, Horizon One Gallery – Museum of Modern Art di (El Cairo), PAC (Milano), Civic Centre Ozumba of Lagos – (Nigeria), Blue Project Foundation – (Barcelona), MACRO (Roma), NuArt Fes$val (Norvegia), Hamlet Festival (Danimarca), Palazzo delle Esposizioni (Roma), Italian Cultural Institute (New York). (www.eron.it)
Sabato 16 settembre alle ore 19, alla presentazione del lavoro dell’artista a cura di Pietro Rivasi seguirà DJ set di LAIKA MVMNT e aperitivo con menu filosofico Notturno Estense a cura di Caffetteria di Palazzo dei Musei (fino alle 22 senza prenotazione)
Alle ore 22.00 è in programma la proiezione presso la Sala Truffaut del documentario FAME di Giacomo Abbruzzese e Angelo Milano (Italia/Francia 2017, 57’). Nell’ambito della rassegna La fabbrica delle arti. Processi e prodotti creativi a cura di Associazione Circuito Cinema
L’inziativa è curata da Cristina Stefani e Cristiana Zanasi dei Musei Civici di Modena in collaborazione con Fondazione de Mitri e Associazione Circuito Cinema di Modena.L’evento si avvale della sponsorizzazione tecnica di Manitou.
Orari in occasione del festivalfilosofiaVenerdì 15 settembre / 15.00 – 23.00 Sabato 16 settembre / 10.00 – 23.00 Domenica 17 settembre/ 10.00 – 23.00
L’opera, che sarà conclusa il 20 settembre, resterà visibile permanentemente. (foto: memoriam)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quando la pensione non basta

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

pensionatiIl progressivo invecchiamento demografico e la crescente partecipazione delle donne al mercato del lavoro, uniti al progressivo calo della spesa pubblica per la famiglia e l’assistenza, hanno determinato negli ultimi anni un forte aumento della richiesta di servizi di assistenza a domicilio da parte delle famiglie. Ma, in tempi di crisi, le famiglie hanno risorse sufficienti per coprire l’assistenza agli anziani? Una badante costa mediamente alla famiglia 16 mila euro annui, e solo l’8% dei pensionati può sostenere questa spesa contando solo sulla pensione.Questo il quadro che emerge da una ricerca DOMINA (Associazione Nazionale Famiglie Datori di Lavoro Domestico, firmataria del CCNL sulla disciplina del lavoro domestico) realizzata dalla Fondazione Leone Moressa, dal titolo “IL VALORE DEL LAVORO DOMESTICO”.
Su 14 milioni di pensionati, oltre il 70% ha un reddito complessivo al di sotto dei 20 mila euro annui, ovvero al di sotto di circa 14.600 euro spendibili (al netto delle tasse). In particolare, la fascia di reddito <10.000 è la più numerosa, con il 31% dei pensionati. Il 25% ha un reddito complessivo compreso tra 20 e 40 mila euro, mentre meno del 5% dei pensionati percepisce più di 40 mila euro annui.
Il costo della “badante” varia a seconda delle ore lavorate e dell’inquadramento contrattuale. Si va dai 2 mila euro annui per assistenza di 5 ore settimanali a persone autosufficienti, fino ai 22 mila euro per assistenza a non autosufficienti da parte di personale formato. Mediamente, la classica “badante” (livello CS) costa alla famiglia circa 16 mila euro annui.
Contando solo il reddito da pensione dell’assistito, solo l’8,1% dei pensionati può permettersi la badante (livello CS). Più accessibile invece un’assistenza part time per poche ore: il 50% dei pensionati può permettersi una badante per 5 ore settimanali, e il 20% può permettersi 25 ore.
Anche considerato il reddito del coniuge, il risparmio medio per una persona di oltre 65 anni è di appena 3.817 euro annui se sola e 5.235 euro annui se coppia senza figli.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Risparmio tradito: Investimenti finanziari e bancari

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

cassazioneLa banca non si sottrae dalla propria responsabilità ed è obbligata assieme alla società di intermediazione finanziaria a risarcire gli investitori nonostante il rapporto fiduciario intrattenuto con i clienti dal promotore finanziario che ha creato il danno: la consuetudine fra il professionista e i risparmiatori, che ad esempio non hanno mai contestato gli estratti conto, non costituisce una di quelle «anomalie» in grado di far ritenere l’operato del promotore del tutto estraneo alle mansioni affidategli dal preponente e dunque di escludere la condanna a carico dell’istituto. Sono questi i principi evidenziati dalla sentenza 18928/17, pubblicata il 31 luglio Cassazione che con un importante excursus anche giurisprudenziale sui livelli di responsabilità in capo ai soggetti coinvolti nelle operazioni d’investimento e intermediazione finanziaria, per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, rafforza la convinzione circa le tutele vigenti in materia in capo ad utenti bancari e investitori. Nella fattispecie, i giudici della terza sezione civile hanno rigettato i ricorsi di banca e dell’intermediaria finanziaria che devono pagare il danno subìto dagli investitori in solido con il promotore. Nel caso in questione istituto bancario e intermediaria devono rispondere anche per fatto proprio, la prima a titolo contrattuale in quanto con questa gli investitori intrattenevano il rapporto di conto corrente e deposito titoli e la s.im. a titolo extracontrattuale perché non risulta essere stata legata agli investitori da alcun rapporto contrattuale, essendo il promotore un agente senza rappresentanza. Tuttavia, il fatto che non vi fosse un vincolo contrattuale non vale, di per sé solo, ad escludere qualsivoglia responsabilità della s.i.m. per fatto proprio, in mancanza di apposita censura dell’accertamento fattuale. D’altronde, banca e società intermediatrice rispondono anche per il fatto altrui (del promotore finanziario), in concorso con la responsabilità per fatto proprio. Nel caso in questione, infatti, il promotore opera senza farsi rilasciare dai clienti né mandato con atto scritto né singoli ordini di acquisto e di vendita titoli per iscritto. Peraltro, evita di stabilire con gli investitori il profilo di rischio da rispettare nell’acquisto dei titoli e non consegna alcun prospetto informativo, effettuando operazioni allo scoperto senza autorizzazione. Ciò mentre gli investitori non contestano anche le posizioni dei conti deposito titoli. Non è emerso, però, che i clienti siano mossi dallo scopo di eludere la disciplina legale o di agire per finalità estranee ai contratti in essere con la banca. Né a loro l’operato del promotore appare estraneo alle mansioni affidate al professionista dalla banca. In tale ottica ed in definitiva, il danno risulta riconducibile anche alla preponente.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Orient Hotel apre a Gerusalemme

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

Orient HotelL’Orient Hotel è stato appena aperto a Gerusalemme nel celeberrimo quartiere denominato “German Colony”, in una posizione centrale e molto ricercata nel cuore di Gerusalemme, a poca distanza da tutti i siti storici di Gerusalemme, con la Città Vecchia a soli 1,6 km.L’Orient Hotel è l’ultimo nato della Isrotel Exclusive e il primo Isrotel a Gerusalemme, mentre gli altri sono a Eilat, Mar Morto, presso la Foresta del Carmelo, Tel Aviv, presso il cratere di Ramon nel deserto del Negev e nell’alta Galilea. Orient Hotel1Nella progettazione dell’Orient Isrotel Exclusive la sua corrispondenza con l’affascinante storia del quartiere e con la storia della città di Gerusalemme hanno avuto grande enfasi. Il quartiere della German Colony fu abitato nel XIX secolo fino al XX secolo dai membri di nazionalità tedesca della società dei Templari.Il design dell’hotel riprende motivi tradizionali di Gerusalemme e elementi moderni che combinano pietre, legno e vetro per ottenere un look distintivo unico nel panorama urbano di Gerusalemme.I giardini dell’hotel comprendono due edifici del 1880, di epoca Templare.
Le camere in questi edifici, le Colony Rooms includono caratteristiche come pavimenti verniciati, vasche in rame e mobili antichi.All’interno del complesso troverete una piscina all’aperto sul tetto e una piscina coperta presso il centro benessere. L’ampia area termale del famoso marchio Carmel Forest Spa comprende anche saune, un hammam, una vasca idromassaggio e un ampio menù termale composto da decine di trattamenti di bellezza e corpo, disponibili in loco.Sia il ristorante principale che il bar della lobby sono Kosher. Possibilità di parcheggio sotterraneo e di un centro business. L’hotel offre anche un centro conferenze, adatto a eventi privati o aziendali con un massimo di 950 persone che comprende locali per riunioni multifunzionali.“L’offerta alberghiera in Israele continua a crescere per rispondere alle richieste di una clientela sempre più esigente e che desidera visitare Gerusalemme in totale confort, con servizi di qualità davvero elevata” ha dichiarato Avital, direttore del’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo in Italia. “Israele è sempre più vicina e sempre più Italiani scelgono Gerusalemme per una vacanza City Break. Le distanze davvero ridotte tra le due principali città, Gerusalemme e Tel Aviv, consentono di vivere una straorinaria esperienza in pochissimi giorni!” ha concluso Avital. (foto: Orient Hotel)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’on. Nissoli (FI) incontra le Comunità italiane del Nord e Centro America

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

Fucsia Nissoli FitzgeraldProseguono gli incontri estivi dell’on. Fucsia Nissoli (Coordinatrice Forza Italia Nord e Centro America) con le Comunità italiane del Nord America. Infatti, sabato scorso, l’on. Nissoli si è recata in Ontario (Canada) per partecipare e fare un saluto all’Italfest di MIssissauga, in cui ha sottolineato l’importanza dell’evento quale strumento in grado di rinvigorire i legami con la madrepatria e promuovere il nostro patrimonio culturale ed il sistema-Italia all’estero attraverso la musica, il cibo e l’arte.
In settimana, inoltre, l’on. Nissoli farà visita alle Comunità italiane del New Jersey, del Connecticut e di New York, mentre la prossima settimana la parlamentare si recherà in Texas e poi, per la seconda volta, in Messico.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Christie’s And Andreas Siegfried Present Tropican

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

Jonathan TrayteAn Exhibition Of New Work By Anton Alvarez And Jonathan Trayte, 13-22 September 2017. Christie’s and Andreas Siegfried will present Tropicana, an exhibition pairing works from the multi-faceted practices of Anton Alvarez and Jonathan Trayte at 103 New Bond Street, timed to coincide with London Design Festival. A tropical landscape of sculptures and furniture, made specifically for the space, will run throughout the gallery, set amongst dense foliage. Relying heavily on the use of colour, both Trayte and Alvarez will combine work to create a vivid conversation, taking inspiration from the nature of an equatorial climate and some of the cultural influences from the vast and vibrant region. Heightened colours and contrasts not only serve as surface but are a significant consideration when forming the structural elements of Alvarez’s machine wrapped constructions and the marble/granite combinations of Trayte’s sculptural tables and painted bronze lamps. This will be a striking display of works set in a carefully curated environment of rich vegetation. ­The exhibition takes place from 13 to 22 September 2017 and is included in Mayfair Design District, a programme curated by Achille Salvagni as part of the London Design Festival.Cristian Albu, Senior Specialist and Director, Post-War and Contemporary Art, Christie’s, London: “Youth culture provocateurs, Anton Alvarez’s and Jonathan Trayte’s practice oscillates between expression and constraint, technological innovation and traditional craftsmanship. Joining disparate materials, such as wood, steel, thread, concrete, marble, to name just a few, unconventionally beautiful results are born from the novelty of their techniques. Their work is at once futuristic, pop, and ancestral.” (photos: Jonathan Trayte, Anton Alvarez)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Democratic Republic of Congo: Research and Markets

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

congoThe Democratic Republic of Congo (formerly Zaire) was under a 30-year dictatorship between 1967 and 1997. Since then the country has suffered from several wars and considerable social upheaval. There remain violent conflicts in the eastern part of the country, exacerbated by considerable corruption within the government as well as by ethnic tensions resulting from disputes among and within bordering countries which have spilled over in the DRC itself. These circumstances have made it difficult for the government to extend its control in these regions.The economy is heavily dependent on revenue from the mining sector though much economic activity occurs informally and is not reflected in GDP data. The global economic crisis reduced GDP growth to around 3% in 2009, but it grew steadily in subsequent years, peaking at 9.5% in 2014. Since then, though, GDP has fallen to just over 2%, a decline largely caused by the turbulent security situation. It is expected to remain stable at this level for the next two to three years, largely supported by mining, though the accuracy of monitored economic growth continues to be questionable.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

BTG and SIO Expand Immuno-Oncology

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

londonLONDON/PRNewswire/BTG plc (LSE: BTG), a global specialist healthcare company, and the Society of Interventional Oncology (SIO), an international organisation working to nurture and support interventional oncology worldwide, have expanded their commitment to the Immuno-Oncology / Interventional Oncology research grant programme, by announcing a second round of funding available to investigators.Interventional oncology, which includes a range of minimally invasive, image guided, loco-regional therapies, and immuno-oncology, using the body’s own immune system to treat cancer, are two areas of scientific interest that have great potential for improving cancer therapy. The SIO grant programme is designed to fund cutting-edge research initiatives to investigate the potential for these therapeutic approaches to work in combination. Specifically, the programme is looking to fund research proposals that:
Evaluate immune stimulation of interventional oncologic therapies
Combination approaches to improve clinical outcome
Improve the understanding of underlying mechanisms as to how different loco-regional therapies influence both adaptive and innate immunity
Earlier this year, four investigators were awarded grants at the World Conference on Interventional Oncology (WCIO) in Boston to further their cutting-edge research in the field. Their project proposals ranged from exploratory pilot projects to prospective clinical trials. The winners were chosen by the SIO Immuno-Oncology / Interventional Oncology Committee, a panel of international experts which includes both interventional radiologists and immuno-oncologists.With a large number of high quality submissions and the level of interest in the programme to date, BTG and SIO have announced their intention to expand the programme to ensure more collaborative research will be funded and accelerate the pace of scientific advancement in the combination of interventional oncology and immuno-oncology therapies.”We are very pleased with the ongoing generosity of BTG that will continue to enable the SIO to fund additional meritorious, cutting-edge research that combines the strengths of interventional oncology and immuno-oncology – two disciplines that hold great promise for improving cancer therapy,” said S. Nahum Goldberg, MD, SIO Interventional / Immuno-oncology Working Group Chair, and Vice-Chair for Research and Head of the Interventional Oncology Unit, Hadassah Hebrew University Medical Center in Jerusalem, Israel.Melanie Lee, Chief Scientific Officer of BTG, said: “We were delighted by the number of high calibre entries we saw from investigators in response to the original call for proposals, with lots of brilliant ideas of how to best combine loco-regional and immunotherapies. We believe such approaches can help new agents to penetrate solid tumour mass, expose tumour specific antigens, and help the immune system to mount a response. Given the high levels of interest, we have decided to double our efforts and provide further funding in 2018 to support additional research in this area.”
To apply for a grant, completed applications need to be submitted online at http://www.io-central.org/grants by the 15th December 2017. The submission must include a detailed research plan that outlines a one to two year budget proposal and a letter of support from the department chair (for faculty applicants) or fellowship director (for trainee applicants). Grants of up to $50,000 are available for one year exploratory pilot projects and up to $100,000 for larger one to two year projects.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Chronic Inflammatory Demyelinating Polyneuropathy

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

medico-pazienteChronic Inflammatory Demyelinating Polyneuropathy (CIDP) – Pipeline Review, H2 2017, provides comprehensive information on the therapeutics under development for Chronic Inflammatory Demyelinating Polyneuropathy (CIDP) (Central Nervous System), complete with analysis by stage of development, drug target, mechanism of action (MoA), route of administration (RoA) and molecule type. The guide covers the descriptive pharmacological action of the therapeutics, its complete research and development history and latest news and press releases.The Chronic Inflammatory Demyelinating Polyneuropathy (CIDP) (Central Nervous System) pipeline guide also reviews of key players involved in therapeutic development for Chronic Inflammatory Demyelinating Polyneuropathy (CIDP) and features dormant and discontinued projects. The guide covers therapeutics under Development by Companies /Universities /Institutes, the molecules developed by Companies in Pre-Registration, Phase III, Phase II, Phase I and Preclinical stages are 1, 3, 2, 1 and 1 respectively. Chronic Inflammatory Demyelinating Polyneuropathy (CIDP) (Central Nervous System) pipeline guide helps in identifying and tracking emerging players in the market and their portfolios, enhances decision making capabilities and helps to create effective counter strategies to gain competitive advantage.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Saudi Arabia Catering Services Market to be Bolstered

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

gurgramGURUGRAM, India/PRNewswire/ Saudi Arabia has seen growing number of tourist majorly for religious purpose which has facilitated growth in the hospitality sector. Furthermore, the government has taken initiative to develop the infrastructure in the country. This has led to growing demand in construction sector and hospitality sector which majorly includes Hajj catering and hotels.
– Use of digital platform in the Saudi Arabia Catering Services Market has helped in making the whole process simpler, transparent and more effective. Major companies are using technology to monitor the procurement process to control the quality standards, manage inventory and storage facilities and reduce wastage by using appropriate equipments and proper estimation of food to be produced for a certain event.
– Government authorities such as SFDA have laid down guidelines and regulations to monitor the quality of catering services provided in schools, hospitals and labour camps in order to avoid food poisoning and inculcate healthy eating habits.
Saudi Arabia Catering Services Market has seen development in the last five years with the implementation of Saudi Arabia 2030 and National Transformation Program which focused on developing the infrastructure of the country. As construction activities increased it aided the growth of catering services in labor camps. The industrial and hospitality catering sector has accounted for the largest revenue share in 2016. Growing population, need for the development of a robust transport network, government emphasis on the development of renewable energy infrastructure and strong growth of the non-oil sector have augmented the demand for housing, industrial/commercial construction. The industrial and construction sector has been dominated by expatriates who mostly remain alone. Such employees demand catering services for 3 meals a day at competitive prices. Religious cities such as Makkah, Jeddah and Madina receive millions of religious tourists every year that rely on catering companies for three meals a day during their stay in Saudi Arabia. With the advent of internet, customers are now more knowledgeable about different cuisines and are demanding a fusion menu. This has been supported by increased smartphone penetration which has made the process simpler.Ken Research in its latest study, Saudi Arabia Catering Services Market Outlook to 2021 – Increasing Number of Religious Tourists and Growth in the Education and Healthcare Sector to Drive Future suggests that Gulf Catering Company, Nesma trading Co. Ltd., Algosaibi Services, Saudi Airlines Catering Company, Saudi Catering and Contracting Company and Tamimi Global Company Ltd will remain the major catering service providers in this space. However, these major players will witness rising competition from small regional players due to low entry barriers.Saudi Arabia Catering Services Market is projected to register a positive CAGR during the period 2016-2021. Growing religious tourism, geographical expansion, rising demand for fusion cuisine and increase in Public and Private Investment in infrastructure is expected to drive the Saudi Arabia Catering Services Market in the future.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »