Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 15 agosto 2017

Caso Regeni: Sul ritorno dell’Ambasciatore italiano in Egitto

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

regeniRitirato dall’Egitto come strumento di pressione affinché il governo di Al-Sisi collaborasse per ottenere la verità sui colpevoli del rapimento, delle torture e dell’uccisione di Giulio Regeni, l’Ambasciatore italiano torna al Cairo.
Come nella peggiore tradizioni italiana, a cavallo di ferragosto, si prende una decisione così fondamentale su un caso che da oltre un anno e mezzo vede impegnata la famiglia del ricercatore, i suoi legali e grande parte della società civile italiana in questa richiesta di giustizia.
Stando al ministro degli Esteri Alfano il ritorno dell’ambasciatore sarà uno strumento in più per le autorità italiane nel ricercare questa verità. Se così fosse il governo allora dovrebbe fare un mea culpa per averlo ritirato nell’aprile 2016. La verità è che da tempo si cercava una normalizzazione nei rapporti tra Italia ed Egitto, importante partner commerciale ed economico del nostro paese. Una normalizzazione che andasse oltre alle violenze commesse dal regime di Al-Sisi e oltre alla ricerca dei colpevoli per la morte di Giulio Regeni.Bene facevamo, insieme ad Amnesty International Italia, a preoccuparci per la missione ufficiale della Commissione difesa del Senato di un mese fa, denunciando come questa potesse essere un passo verso il ritorno di una normalità diplomatica tra i due paesi. Nonostante gli ultimi documenti arrivati agli inquirenti italiani, ad oggi, siamo lontani da una piena cooperazione giudiziaria in un caso che possiamo definire di tortura di stato. Il rientro dell’Ambasciatore, proprio per il motivo del ritiro e la tempistica con il quale è stato annunciato, può senz’altro essere inteso come un motivo di soddisfazione verso questa cooperazione. Prendiamo atto che per il governo italiano sono più importanti i rapporti commerciali che la difesa dei diritti umani.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Antonello De Pierro scende in campo per la vita a Mondo Fitness

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

Renata MarzedaRoma. Uno straordinario e intenso messaggio a favore della vita in tutte le sue forme. E’ stato questo il tema portante di un indimenticabile evento ideato dall’onorevole Gilberto Casciani, che ha avuto luogo l’altra sera a Roma, nella suggestiva cornice della manifestazione estiva Mondo Fitness. Il significato profondo dell’esistenza è stato esplicitato esaustivamente dall’attore Enio Drovandi (chi non lo ricorda in Sapore di Sale e in I Ragazzi della III C?), il quale ha aperto dal palco la kermesse, che ha visto esibirsi numerosi altri artisti, magistralmente presentati da Angelo Martini e Vasilica Gavrilas Burlacu. L’intera serata si è svolta sotto la supervisione di Alessandro Casciani, figlio di Gilberto, che l’ha curata nei minimi dettagli per garantirne la perfetta riuscita, che è stata ineccepibile. Un momento che ha fatto impennare significativamente il termometro delle emozioni è stato rappresentato dalla sfilata di costumi a bordo piscina, quando è stata svelata, quale eccezionale inno alla vita la presenza di una modella incinta della nascitura Sara. Scroscianti applausi e qualche lacrima furtiva scivolata sulle gote di qualcuno tra i presenti, hanno accompagnato questa esternazione. Amico di Casciani da tempo immemore, ha aderito con entusiasmo alla commendevole iniziativa anche il giornalista presidente dell’Italia dei Diritti e direttore di Italymedia.it Antonello De Pierro, da sempre impegnato contro tutto ciò che rappresenta socialmente una minaccia all’incolumità dei cittadini e quindi alla vita, in primis stalking e sicurezza stradale. L’ex direttore e voce storica di Radio Roma è giunto in compagnia della stupenda ex modella e affermata cantante di pianobar Sara Cardilli, ex moglie del noto imprenditore di Fiumicino Diego Consiglio, reduce dal grande successo ottenuto proprio nei giorni scorsi con l’inaugurazione del suo nuovo locale Cielo nella cittadina aeroportuale. Tanti scatti per i due da parte dei fotografi, come per gli altri ospiti tra cui Antonietta Di Vizia, Conny Caracciolo, Pierfrancesco Campanella, Aline Pilato, Mariano Cherubini, Erika Kamese, Anna Iannucci, Letterio Magazzù, Michele Simolo, Giò Di Giorgio, Rita Rondinella, Anna Nori, Ester Campese, Paola Pisani, Sabina Tamara Fattibene, Patrizia Venturi, Adriano Di Benedetto, Natalia Simonova, Riccardo Bramante, Elisabetta Viaggi, Valentina Martella, Arianna De Angelis, Stefania Beninato, Mara Keplero, Cinzia Loffredo e Nicola Vizzini. Per Gilberto Casciani, che si è commosso quando ha presentato la neolaureata figlia Eleonora, è stata anche un’occasione per brindare ai suoi 30 anni da personaggio pubblico. (Foto di Renata Marzeda)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dopo le uova e ovoderivati al fipronil anche carne di gallina sotto la lente d’ingrandimento delle autorità sanitarie belghe

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

gallineCome per lo scandalo delle uova e ovoderivati contaminate al fipronil, l’insetticida il cui uso è vietato sugli animali ad uso alimentare, lo “Sportello dei Diritti” è in grado di segnalare in anteprima che l’agenzia federale per la sicurezza della catena alimentare (FASFC) del Belgio sta effettuando test di rilevazione del fipronil non solo nelle uova, ma anche nella carne delle galline. Tale notizia è già stata segnalata in data odierna dalla stampa fiamminga. È noto, infatti, che dopo aver completato il suo ciclo vitale, le galline vengono macellate e possono ad esempio essere vendute come pollo da bollire. Questa carne surrogata del pollo è venduta anche in Africa, principalmente in Congo. Negli allevamenti di galline sequestrate nel caso del fipronil, “chiediamo innanzitutto di analizzare le galline prima di essere macellate”, ha detto un portavoce della FASFC. “Preleviamo un campione ufficiale ed esaminiamo se i polli possono essere commercializzati. Un pollo contaminato dal fipronil non può andare al macello ai fini del consumo”.Attualmente dev’essere specificato che il problema del fipronil non riguarda la carne dei polli, sottolinea, comunque, la FASFC. Insomma, lo scandalo si allarga e dopo le raccomandazioni della Commissione UE che ha rilanciato l’allerta in numerosi paesi europei, tra cui l’Italia, e la successiva replica del Ministero della Salute che ha invitato ad evitare allarmismi, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, rileva che si è aperto un altro fronte, quale quello della carne delle galline che dovrà essere comunque immediatamente chiarito dalle autorità sanitarie europee e italiane per rendere edotta la popolazione circa l’insussistenza di alcun rischio per la salute umana.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scandalo uova al fipronil

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

uova embrionateGiorni fa  lo “Sportello dei Diritti” nella sua costante attività di vigilanza sulle allerte e richiami alimentari aveva segnalato, per prima, in Italia lo scandalo delle uova contaminate al fipronil, provenienti in particolare Belgio e nei Paesi Bassi, facendo presente che risultava che uova e prodotti derivati non fossero state commercializzate in Italia. Ora rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, anche il Ministero della Salute, in una nuova comunicazione dopo il presunto coinvolgimento del nostro Paese, fa chiarezza sulla situazione. Di seguito, quindi, il comunicato estrapolato dal sito istituzionale del Ministero della Salute che chiarisce ulteriormente come non risultino commercializzati in Italia né uova né derivati, ma che risulta alta la vigilanza sanitaria regionale anche attraverso i carabinieri del Nas:
“Si fa seguito alla comunicazione diramata dalla Commissione europea circa il coinvolgimento dell’Italia nella distribuzione delle uova o da derivati (ovoprodotti) contaminate da fipronil. Dai riscontri incrociati, effettuati dal Ministero della Salute, tra le liste di aziende coinvolte e di quelle che hanno spedito prodotti in Italia negli ultimi tre mesi, al momento risulta solo, da una segnalazione delle autorità francesi, pervenuta in data 8 agosto attraverso il RASFF, che un’azienda di tale Paese ha acquistato uova da uno degli allevamenti olandesi interessati e le ha trasformate in ovoprodotti che ha poi venduto anche presso un’azienda italiana. Su disposizione del Ministero, le autorità sanitarie locali hanno provveduto a porre sotto sequestro la partita, e quindi il prodotto non è stato posto in commercio. Pertanto, ad oggi, non risultano distribuiti al consumo uova o derivati (ovoprodotti) contaminate da fipronil sul territorio nazionale. Il Ministero della salute, in ogni caso, continua a valutare con attenzione le informazioni relative alla circolazione dei lotti in Europa (anche in considerazione delle nuove segnalazioni sul sistema di allerta comunitario che provengono da Paesi prima non coinvolti), avvalendosi della stretta collaborazione delle autorità sanitarie regionali e dei Carabinieri Nas. È stato altresì predisposto un piano di campionamenti su uova, ovoprodotti e carni di pollame per la ricerca di fipronil che verrà attuato in via cautelativa, anche in assenza di segnalazioni specifiche.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incendi e protezione civile nazionale

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

INCENDIO-PONTINA“Gli incendi di questi giorni che hanno devastato l’Italia meridionale mostrano in maniera plateale il fallimento dell’organizzazione dell’antincendio boschivo messo in campo dalla Protezione civile nazionale e da quelle regionali”. È quanto dichiara Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.“Il sistema degli appalti privati delle Regioni e soprattutto della Protezione Civile governativa non solo è fallimentare – spiega – ma costa in maniera esorbitante e probabilmente è anche criminogena. Quando il centrodestra sarà al governo Fratelli d’Italia pretenderà che si torni al sistema gestito dalle Forze Armate e dalle Forze di polizia”. “È stato un crimine depotenziare le flotte aeree di Vigili del Fuoco, Polizia, Guardia di Finanza, Carabinieri, Forestale, Esercito, Marina e Aereonautica- conclude Cirielli -. Oltre ad aver privato lo Stato di un asset strategico si è arricchito un sistema inefficiente. Mentre il nostro Meridione brucia il governo del Pd insieme alle nostre Regioni bruciano milioni di euro in inutili baracconi clientelari”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“The Race”: bwin torna in comunicazione con una campagna interattiva in stile hollywoodiano

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

The RaceMILANO/PRNewswire/Il regista Nima Nourizadeh e gli stuntman di 007 e Fast & Furious insieme per la nuova campagna bwin ad alto contenuto adrenalinico, trasmessa a livello internazionale a partire da sabato scorso bwin, il brand europeo leader nel campo delle scommesse sportive, torna per la nuova stagione con un’innovativa campagna multimilionaria internazionale in stile hollywoodiano per far vivere l’entusiasmo e l’euforia dell’esperienza bwin. “The Race”, questo il nome della campagna, è stata realizzata per immortalare l’azione e l’entusiasmo del brand bwin ad alto contenuto adrenalinico e invita gli spettatori a interagire sull’esito della corsa.
Il “teaser” da 90 secondi del filmato “Black or Yellow” mette in scena un’auto nera ed una gialla che sgommano per le strade e tiene gli spettatori incollati allo schermo lasciandoli con il fiato sospeso e con l’interrogativo su chi sarà il vincitore: saranno proprio loro a pronosticare sul sito bwin.it l’esito.La produzione ha impiegato stuntman che hanno lavorato in produzioni cinematografiche di primaria importanza come 007 e Fast & Furious. Lo spot è stato diretto da Nima Nourizadeh, noto per la regia di film come Project X e American Ultra (protagonista Jesse Eisenberg) e per la regia di video musicali per star come Lily Allen, Dizzee Rascal e Mark Ronson.
“The Race” è una campagna integrata che comprende TV, cinema, social media, CRM, digital display, stampa e OOH, oltre alla presenza nei più importanti stadi europei. Il “teaser” di lancio da 90 secondi della campagna verrà trasmesso a livello internazionale per la prima volta sabato 12 agosto (dal giorno successivo in Italia sui più importanti mezzi di comunicazione) mentre l’esito della corsa verrà rivelato in concomitanza con le partite inaugurali della UEFA Champions League di settembre. Questa rappresenta la prima grande campagna di bwin dall’acquisizione da parte del Gruppo GVC nel 2016.Adam Lewis, Chief Marketing Officer di bwin, commenta: “Abbiamo grandi ambizioni per bwin e per questa campagna. Il nostro obiettivo è creare un’esperienza interattiva piena d’azione e distintiva rispetto alla concorrenza. Quando le persone pensano a bwin, vogliamo che pensino all’entusiasmo, all’azione e al divertimento. C’è molto più che un tocco hollywoodiano nel nostro approccio: vogliamo tenere il pubblico incollato allo schermo e coinvolgerlo in prima persona. Con questa campagna, la prima di una trilogia che proseguirà per i prossimi 12 mesi, bwin si posizione in maniera importante e coraggiosa, sintetizzando l’obiettivo di consolidarsi come leader europeo nelle scommesse sportive.”
“The Race” è stata realizzata insieme a BBH e scritta da Paul Silburn, Chris Clarke e Matt Moreland con Ewan Paterson nel ruolo di Executive Creative Director. Ewan Paterson, ECD, BBH Sport: “La comunicazione di bwin non è mai banale e questa campagna lo conferma. Insieme abbiamo fatto l’impossibile per trasformare uno spot per un brand di scommesse in un film da fiato sospeso di calibro europeo; è nel DNA di bwin impegnarsi al massimo per abbattere la monotonia del quotidiano.”Giuliano Benaglio, Head of Marketing and Communication di bwin Italia: “La campagna ‘The Race’ è l’occasione per bwin per introdurre il nuovo slogan “Live the Action”, pensato per posizionare bwin come la “One-stop station” delle scommesse sportive, differente dagli altri per coinvolgimento, interattività e creatività con il cliente protagonista dell’intero progetto comunicativo; anche il nuovo bonus di benvenuto fino a 200€ per i nuovi clienti va esattamente in questa direzione”.(foto: The Race)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al via la terza edizione del “Cortile di Francesco”

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

assisiAssisi si terrà dal 14 al 17 settembre ad Assisi. Quattro giorni di incontri, conferenze e workshop con personalità della società civile, della cultura, della politica e dell’arte, ma anche tanti uomini e donne pronti ad ascoltare e a dialogare tra loro sul tema del “cammino”. Un programma ricco di eventi con ben 40 incontri e 55 relatori.
È possibile partecipare prenotandosi on-line tramite il sito http://www.cortiledifrancesco.it dove si potranno reperire le informazioni e il programma completo. L’evento realizzato dal Pontificio Consiglio della Cultura, dal Sacro Convento di Assisi, dalla Conferenza Episcopale Umbra e dall’Associazione Oicos Riflessioni e in collaborazione con la Regione Umbria si inserisce all’interno del progetto “Il Cortile dei Gentili”. Alla luce di una sinergia e collaborazione con: Diocesi di Assisi, Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria, Accademia Lingua Italiana Assisi, Istituto Alberghiero Assisi, Laboratorio Scienze Sperimentali, Auxilium, Alitalia e Associazione Culturale Arturo Toscanini. L’iniziativa darà spazio a voci provenienti dalle ‘strade dimenticate’ del mondo ed è sostenuta da: Ferrovie dello Stato Italiane, Enel, Comieco e Terna.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pensioni: Peggio della riforma Ferrero

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

pensionatiLe istituzioni pubbliche che gestiscono e influiscono direttamente sul sistema pensionistico italiano sono diventate intransigenti: pur di far quadrare i conti pubblici, sulla pelle dei lavoratori, si vuole arrivare alla pensione di anzianità a 67+3 mesi già nel 2021, poi a 68+1 mese nel 2031, a 68+11 mesi nel 2041 fino ai 69+9 mesi nel 2051. Rimangono poche le chance di riuscita degli appelli formulati nei giorni scorsi a tutti i parlamentari dai presidenti delle Commissioni Lavoro di Camera e Senato perché si approvi una norma che permetta il rinvio strutturale dell’adeguamento dell’età di pensionamento alle aspettative di vita. Anief-Cisal ritiene inaccettabile la rigida posizione assunta dall’Inps e dalla Ragioneria dello Stato, perché si ragiona come se tutte le professioni fossero uguali. Come se fosse possibile assolvere in toto le responsabilità che comportano certi lavori, prescindendo dalla loro consistenza. Un esempio per tutti: gli insegnanti.
Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Il problema della qualità del lavoro svolto esiste, tanto che con l’Ape Social nella lista delle professioni più logoranti è presente anche quella del maestro d’infanzia. È un dato di fatto che in altri Paesi europei, come la Germania, si continua ad andare in pensione dopo 24 anni di insegnamento. Da noi, invece, si sta rasentando l’assurdo di superare i già elevati limiti imposti con la riforma Fornero: si sta andando verso una pensione che non andrà oltre il 45% dell’ultimo stipendio. Stipendi, tra l’altro, da 10 anni nemmeno adeguati all’inflazione. Eppure il corpo insegnante italiano è il più vecchio al mondo e ad alto rischio burnout. A pensare che un cittadino possa insegnare a 70 anni come a 30, rimangono solo coloro che hanno introdotto delle norme che guardano ottusamente ai conti dello Stato, senza pensare che i destinatari sono persone in carne e ossa che dopo decenni di lavoro meriterebbero rispetto e non elemosine.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Immigrazione e infiltrazioni di terroristi

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

immigrazione-via-mare“Non mi risulta che in ambito NATO siano mai stati sollevati allarmi specifici su una presunta correlazione tra immigrazione in Italia e rischi per la sicurezza a livello terroristico. In 4 anni di frequentazione dell’assemblea parlamentare che oggi presiedo, non ho mai sentito paventare in rapporti, relazioni, discorsi, alcun nesso diretto tra immigrazione e terrorismo. Siamo ben consapevole che i terroristi del Bataclan non hanno bisogno dei barconi. Viaggiano in business, hanno passaporti europei e spesso sono cittadini europei”. Così Paolo Alli, Presidente dell’Assemblea Parlamentare della Nato, in una intervista a La Verità in merito alle frasi che Matteo Renzi, nel libro e in un comizio, ha attribuito al segretario generale della Nato. “Nei miei frequenti contatti diretti con il Segretario Generale – continua – non si è mai parlato di una cosa simile. Si è sempre, ovviamente, esaminato con attenzione il tema delle migrazioni. Anche se l’ottica Nato è più legata alla sicurezza nei paesi d’origine che alle destinazioni. Siamo interessati alla stabilità dei Paesi di partenza, che molto spesso, quando viene meno, è la causa dei flussi. Il segretario Stoltenberg sarà ospite al Meeting di Rimini con il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, tra pochi giorni, giovedì 24 agosto. Una visita importante, nella quale si toccheranno i temi della sicurezza del mediterraneo e la Libia. Magari avrà occasione di chiarire il suo vero pensiero”.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stiamo entrando nella stagflazione: Cioè nella stagnazione dell’economia e inflazione dei prezzi

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

Federal ReserveSono sempre più numerosi e autorevoli gli ammonimenti sul rischio di una nuova crisi finanziaria globale. Lo è sicuramente quello dell’ex presidente della Federal Reserve americana, Alan Greenspan, che, in una recente intervista all’agenzia stampa Bloomberg, ha detto che «siamo nel mezzo di una bolla, non relativa ai prezzi delle azioni, ma a quelli delle obbligazioni delle imprese». Secondo Greenspan, i tassi d’interesse di lungo periodo sono stati troppo bassi e per troppo tempo, per cui è ragionevole aspettarsi che quando cominceranno a salire lo faranno in tempi rapidi. E questo potrebbe fare esplodere la bolla. Un crollo dei prezzi delle obbligazioni «corporate» inevitabilmente porterebbe con sé anche quello dei titoli azionari. «Stiamo entrando in una nuova fase dell’economia, una stagflation mai vista dal 1970», ha detto Greenspan. Si tratta, com’è noto, della micidiale combinazione tra la stagnazione dell’economia e l’inflazione sui prezzi. Come abbiamo evidenziato in passato, il debito obbligazionario delle imprese americane ammonta a 14 mila miliardi di dollari, 11 mila dei quali nel settore immobiliare. Il tasso d’insolvenza di questo settore, secondo la Moody’s, è salito al 5,6% nel giugno 2017, rispetto al 4,6% del settembre 2016. Il tasso d’insolvenza dell’intera bolla delle corporate bond è del 2,6%. Può sembrare contenuto, ma non lo è. E’ triplicato dal 2015!
Recenti ricerche mostrano che la quota delle imprese americane ed europee a rischio, con un tasso di copertura degli interessi pari all’1% o meno, è salita al 9%. Il che significa che gli utili sono appena sufficienti a pagare gli interessi sui debiti. Anche la Banca dei Regolamenti Internazionali chiama tali imprese «zombie company». Né può ignorarsi che nel sistema delle banche centrali è in corso una diatriba tra chi, come la Fed di Janet Yellen, propone di aumentare i tassi e chi, come la Bce di Mario Draghi, intende continuare con il Quantitative easing. Questa mancanza di unità d’intenti, aggravata dal fatto che non si è approvata una riforma condivisa della finanza globale, lascia il mondo e l’economia in balia di azioni speculative con innegabili rischi di nuove crisi sistemiche. In Germania alcuni membri del Consiglio Economico del Governo tedesco temono che «un improvviso rialzo dei tassi d’interesse possa minacciare d’insolvenza le banche». Intanto alla Banca d’Inghilterra discutono dei crediti al consumo che l’anno scorso sono cresciuti più di sei volte rispetto all’andamento del reddito. Il settore inglese più a rischio sarebbe quello dell’auto. Oggi quattro auto su cinque sono acquistate a credito; nel 2006 il tasso era di1 a 5. Jacques Attali, il più noto uomo dell’establishment francese, ieri eminenza grigia di Mitterrand e oggi, pur avendo lavorato anche con Sarkozy, sostenitore di Macron, dalle pagine dell’Express ammonisce che ignorare la crisi migratoria e soprattutto il rischio di una nuova crisi economica e finanziaria globale non garantisce che presto o tardi esse non presenteranno il conto. Egli solleva anzitutto il problema del debito mondiale. Quello pubblico e privato delle 44 più importanti economie mondiali è passato dal 190% del Pil del 2007 al 235% di oggi. Non crede, e non ci sembra abbia torto, che la crescita dell’economia e l’inflazione basteranno a contenere e a ridurre il debito. Attali, inoltre, rileva che il valore delle azioni quotate in borsa è sproporzionato e che le operazioni di fusione e acquisizione di imprese sono cresciute a dismisura. Sostiene che «prima o poi, le banche centrali cesseranno di comportarsi come dei Madoff legalizzati. Dovranno ridurre il flusso di denaro gratuito che stanno dando alle banche. Ciò farà salire i tassi d’interesse e i governi e le imprese dovranno tagliare le spese o finiranno in bancarotta». Bernard Madoff è lo speculatore americano condannato a 150 anni di carcere per aver truffato 65 miliardi di dollari. Attali azzarda una proposta, che non possiamo non condividere. Egli dice che «sarebbe il momento di pensare collettivamente, con calma, a ridurre l’indebitamento e a mettere in atto delle vere riforme finanziarie da applicare a livello internazionale. Questo è il compito del G20. I governi dovrebbero occuparsi di questo, se hanno veramente a cuore l’interesse delle generazioni future. Naturalmente non si farà. Soltanto degli ottimisti lucidi potranno riuscirci». Un’amara conclusione, ma purtroppo realistica. (Mario Lettieri già sottosegretario all’Economia e e Paolo Raimondi economista)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Meloni, nessun limite temporale per validità Regolamento tutela Città Storica

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

adriano meloniRoma. “Non ci sono limiti temporali per la validità del Regolamento sulla tutela delle attività commerciali della Città Storica. Il provvedimento varato dalla Giunta ha previsto un meccanismo di salvaguardia che prevede dopo due anni dall’entrata in vigore un’analisi degli indici di saturazione, indicatori statistici precisi che fotografano il peso delle attività di vendita alimentare sull’area del Sito Unesco. All’esito dell’esame si stabilirà quindi se il divieto programmato di tre anni per l’apertura di nuove attività nei 15 rioni del Centro Storico dovrà essere protratto o interrotto, con un provvedimento di Assemblea che integrerà il Regolamento.
Per la prima volta abbiamo varato un provvedimento che mira alla tutela dell’area Unesco e della sua unicità, adottando un parametro tecnico molto preciso, con una logica di salvaguardia che riconduce sul terreno della qualità il settore, senza penalizzare imprenditori pronti a scommettere sul commercio di eccellenza che merita la città, ma dando finalmente una risposta ai tanti cittadini che chiedevano un impegno concreto per il decoro del centro storico. Sono convinto che questo provvedimento porterà i suoi frutti, anche perché è stato redatto dopo numerosi confronti con le associazioni di cittadini e le categorie. Un lavoro partecipato, quindi, che è stato armonizzato con attenzione alle attuali previsioni normative, sia locali che nazionali”. Lo dichiara in una nota l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro Adriano Meloni.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le autonomie locali

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

Nave_da_crocieraCi chiediamo ora che più di qualcuno tra i «signori che contano» ha la possibilità di meditare più a lungo, magari sotto un ombrellone o in una baita di montagna o in una crociera su una “barca di famiglia” dal pavimento maiolicato, se non si possa fare una riflessione in più sul modo come permettere alle esangui casse dello Stato di cambiare effettivamente logica di prelievo che non sia il solito andazzo con le manovre grandi e piccole che siano di aggiustamento, a mezza stagione, dei conti pubblici. L’unica possibilità sarebbe quella di porre mano alla più logica ed opportuna riforma strutturale nel sistema di organizzazione dello Stato e delle sue rappresentatività. Pensiamo, ad esempio, a due riforme tra tutte le possibili: quella di abolire le province (rammentiamo che il pateracchio che è stato creato non ha abolito le province ma ha generato una sua mutazione nel peggiore dei modi) e l’altra le Asl. Per entrambe sappiamo bene che a tenerle in piedi non vi sono ragioni di altro motivo se non politiche e di poteri clientelari. Non si tratta, ovviamente, di licenziare gli addetti a tali servizi ma, semmai, di trasferirli in altri settori potenziandoli (regioni, comuni, ospedali, centri assistenziali di varia natura e di primo intervento). Tutto questo è possibile perché in tali ambiti abbiamo uno sviluppo tecnologico molto basso ed elevarlo significa automatizzare servizi che oggi richiedono l’impiego di molte unità il cui utilizzo sarebbe prezioso altrove. Pensiamo alla mancanza di personale infermieristico nei nosocomi. Pensiamo, inoltre, alle mancate potenzialità di utilizzo di quella massa di ex-lavoratori che possono agevolmente e sia pure in part-time assolvere compiti delegati dalle amministrazioni locali per il controllo del territorio, per i rilievi dei prezzi al consumo, per presidiare le scuole, per rendere, tutto sommato, più agevole la vita dei cittadini in quelle aree di maggiore intensità abitativa e che notoriamente sono carenti di servizi. Perché quelli che contano nel “Palazzo” non incominciano a pensarci, almeno un poco? Forse ci vuole proprio un colpo di sole o una doccia ghiacciato per scuotere una indifferenza così marcata verso le soluzioni più logiche anche se è necessario dover pestare qualche callo di troppo? (Riccardo Alfonso direttore Centro studi sociali e politici della Fidest da “Lezioni di politica”)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lettera aperta ai politici che siedono in Parlamento e agli esseri umani di buona volontà

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

camera deputati“Egregi signori, inviando questa lettera sono consapevole di compiere un peccato di “presunzione” e uno di logica ben sapendo che non si parla di corda in casa dell’impiccato. Ma io sono un peccatore e non me ne vogliano. Dopo l’assolutismo della monarchia e dei nobili, dopo il potere temporale dei papi, l’assetto istituzionale compì un significativo passo in avanti con Lo spirito delle leggi (L’esprit des lois) nel quale Montesquieu tracciò la teoria della separazione dei poteri. Partendo dalla considerazione che il “potere assoluto corrompe assolutamente”, l’autore analizza i tre generi di poteri che vi sono in ogni Stato: il potere legislativo (fare le leggi; parlamento), il potere esecutivo (indicare le linee politiche e operare le scelte conseguenti; governo, amministrazione pubblica) e il potere giudiziario (attuare concretamente le norme giuridiche; magistratura). Condizione oggettiva per l’esercizio della libertà del cittadino, è che questi tre poteri restino nettamente separati. Ora dobbiamo fare una riflessione in più alla luce degli accadimenti che dal XIX secolo si sono portati sino ad oggi. Il punto fermo resta “l’assolutismo” che cacciato dalla porta principale dell’edificio che si chiama “democrazia compiuta” ogni tanto tenta di ritornare passando dalla finestra. Questa intrusione non sempre è favorita dall’oscurità della notte ma a volte avviene alla luce del sole e servendosi delle stesse armi della democrazia. Così è nata, si è maturata e si è conclusa drammaticamente la rivoluzione francese, quella russa, le dittature di destra dal nazismo al fascismo e molte altre rivoluzioni locali. Non sono mancate nemmeno gli atteggiamenti ipocriti di democrazie che hanno predicato nei loro paesi la libertà, la giustizia, l’uguaglianza e hanno esportato l’esatto contrario con le logiche colonialistiche tra il XIX e i primi anni del XX secolo per poi sostituire questi comportamenti favorendo l’assunzione al potere nelle ex-colonie di personaggi corrotti e facilmente ricattabili e ripagati, per i loro servigi, con lauti conti in banche estere, in forniture di armi di distruzione di massa e limitandosi a proteste verbali e formali ai loro genocidi etnici e tribali e alla violenza privata e pubblica dei loro sgherri per gli oppositori o supposti tali. Questa tecnica, ai giorni nostri, si è resa persino più sfacciata e arrogante permettendo agli eserciti d’invadere e schiacciare il potere dei “re travicello” se essi mostravano una loro indipendenza cercando a loro volta di ricattare “i potentati economici e finanziari occidentali” con l’arma del terrorismo, della nazionalizzazione delle fonti energetiche, e con la gestione degli stessi a proprio piacimento e senza dividere gli immensi profitti con quelli che si ritenevano i loro padroni. Così sta diventando una farsa sempre più marcata l’idea che l’occidente sia una “democrazia compiuta”. Corriamo il rischio di un imbarbarimento della società mondiale dietro i falsi idoli del consumismo, del capitalismo, dei facili arricchimenti, del potere esercitato con la violenza o con leggi inique che distruggono di fatto lo stato sociale, istituzionalizzando la povertà e l’emarginazione. Questi segnali li avvertiamo un po’ ovunque e sono inquietanti e subdoli. Lo sono in quanto cercano di influenzare l’immaginario popolare con l’idea che le istituzioni non funzionano, che sono irrimediabilmente alla deriva. Si afferma che il Parlamento, come istituzione, e i parlamentari come artefici del suo funzionamento, non si identificano più con i loro elettori producendo leggi contrarie all’interesse generale del paese e fungendo da cassa di risonanza delle malefatte di un esecutivo piegato ai soli voleri dei “poteri forti” che potremmo chiamare clientelari, lobbistici e per ottenere voti di scambio. E la corruzione diventa il denominatore comune di tutti i tre i poteri concepiti da Montesquieu e con essa lo stesso disfacimento dello Stato stabilendo un nuovo dominio attraverso una rivisitazione storico-giuridica del significato “democrazia compiuta”. In termini più globali possiamo dire che è in atto una vera e propria selezione della specie dove su sei miliardi di abitanti solo poche centinaia di milioni appartengono alla razza eletta e il resto è spazzatura. Sono i rifiuti che i media a volte ci rappresentano con le povertà estreme dei paesi del cosiddetto terzo mondo o con le nostre povertà, forse meno traumatiche, ma altrettanto dolorose e ancor più stridenti se vi è chi dorme sotto le arcate dei ponti o nelle bidonville e si confronta quotidianamente con l’opulenza delle grandi città e devono, per guadagnarsi il pane quotidiano, chiedere un obolo al passante e persino rubare per sopravvivere. Questo scenario torbido e immerso nelle nebbie della nostra cultura che sta navigando a vista e con evidente difficoltà tende sempre più a non farci distinguere con serenità il buono dal cattivo, l’utile dall’inutile, i valori dai disvalori per cui siamo portati a fare di tutta l’erba un fascio. Confondiamo spesso la spiga di grano dalla gramigna che gli cresce accanto e nella scelta, che non siamo più capaci di fare, condanniamo in toto il sistema, ci chiudiamo in noi stessi, guardiamo gli altri con diffidenza se non con ostilità e odio. E questi altri potrebbero essere i nostri amici e salvatori ma non dovremmo stupirci più di tanto. E’ nella storia di tutti i tempi che la nostra cecità spirituale ci espone ai mancati riconoscimenti, o a quelli tardivi e a distruggere con il male anche il bene. Questo accade anche negli uomini che rappresentano le istituzioni. Stiamo dunque toccando il fondo? Non riusciamo più ad alzare la testa? E in questo nostro reclinare ci portiamo tutto e tutti indifferentemente come l’inevitabile e inafferrabile destino che rende la nostra vita ebeti e agnostici? Siamo dunque arrivati al capolinea? Siamo alla soluzione finale? La risposta ancora una volta ci soccorre guardando il nostro passato. Tutte le volte che la situazione diventava disperata vi era sempre qualcuno capace di aprire il pertugio della speranza. La possiamo definire in tanti modi da quella cristiana a quella di altre professioni di fede compreso chi ha dato alla fede una risposta laica e aconfessionale. Sta di fatto che è stata capace di non estinguere la specie, di farci risorgere dalle macerie preservando sotto un cumolo di cenere quella timida fiammella che si nutre di noi e ci spinge ad alzare la testa, a osservare il creato e a specchiarsi in esso. Ma qual è il nutrimento che tiene vivida una fiamma che il tempo e gli elementi dovrebbero spegnere? E’ la ricerca del buon pastore che raccoglie il gregge e lo conduce nella stalla, è la ricerca dell’anacoreta che si è rifugiato negli anfratti di una boscosa montagna, è la ricerca del saggio che vive inascoltato, è la ricerca dei buoni che sono le vittime del silenzio e dell’anonimato, è la ricerca delle persone che sapranno sconfiggere la logica dei numeri. Questo è il motivo per il quale mi apro al dialogo, cerco di comunicare per condividere insieme i valori che sono alla base del nostro vivere civile e di poterli, insieme, contrapporre con forza e convinzione ai quanti si sono persi dietro alle suggestioni, ai miraggi, alle illusioni. D’altra parte i messaggi possono avere la loro forza solo in virtù di chi li diffonde e essere in tanti in quella che potrei chiamare “catena della solidarietà” è il solo valido percorso per farsi ascoltare e per creare un vasto movimento d’opinione. E’ un’autorevolezza che si può ottenere solo in due modi: dal ruolo istituzionale e carismatico del singolo e dai gruppi e la loro trasversalità. (Riccardo Alfonso direttore Centro studi sociali e politici della Fidest da “Lezioni di politica”)

Posted in Confronti/Your opinions, Lettere al direttore/Letters to the publisher, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alteryx Joins Forces with Plotly to Enable Data Visualization Throughout the Analytics Lifecycle

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

Alteryx, Inc., (NYSE: AYX), a leader in self-service data analytics, today announced that it is partnering with Plotly, the preferred data visualization platform for modern data science, to enhance inline “visualytics” within the Alteryx platform. As modern organizations seek to distribute analytics capabilities across a variety of business users, there has been a significant shift towards self-service platforms — and now — for more intuitive visual representations (or inline visualytics) of data as it moves through the analytics pipeline. With this integration, line-of-business analysts can work in a more agile environment that supports sophisticated analytics techniques.“Increasingly, our customers are asking to visualize and understand their data not just at the conclusion of the analytics process, but throughout the problem-solving journey,” said Dean Stoecker, CEO of Alteryx. “Plotly’s interactive visualization is the ideal technology to match with the Alteryx platform to increase the productivity of analysts during the entire modeling process. Through visual analytics — or, visualytics, as we like to call it — we are making those thrilling discoveries all the more accessible.”With the Alteryx platform, users have an end-to-end solution to access and discover data assets, utilize powerful dataset creation capabilities, apply statistical and spatial analysis, and visualize data. To date, the Alteryx platform has often been paired with traditional dashboarding solutions to enable visualization. Adding a visualization panel directly into the Alteryx platform is a logical step in creating a unified experience for business analysts. Plotly’s robust charting library and JSON-based architecture makes it an ideal partner for delivering even greater value to customers.“The Alteryx philosophy of making analytics easier is very much complementary to our mission of empowering users to easily create robust and impactful data visualizations,” said Jack Parmer, CEO of Plotly. “Our open-source, intuitive and interactive technology means that charts, graphs, and other visual assets are as easy to create and share by non-coders, as they are by developers.”In addition to the Plotly partnership, Alteryx today announced that Ashley Kramer has joined as Vice President of Product Management and will be based in the company’s development facility in Broomfield, Colorado. Kramer brings tremendous knowledge to Alteryx to help scale its product organization, facilitate the development of cloud-based offerings and strengthen strategic technology partnerships. Prior to Alteryx, Kramer was Director of Product Management and Head of Cloud Strategy at Tableau Software, Inc. where she oversaw the vision and development of its SaaS offering. Prior to that, Ashley was Technical Program Manager at Amazon.com, Inc., where she focused on the Kindle product line.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Jack Partagas to Become FCB Financial Holdings, Inc. New CFO

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

Miami-skyline-for-wikipediaMiami. FCB Financial Holdings, Inc. (NYSE:FCB) today announced the appointment of Jack Partagas to the position of Chief Financial Officer effective August 31, 2017. He will succeed Jennifer Simons who will remain with the company and transition into the role of Operations Director. Ms. Simons will work closely with Mr. Partagas to assist with the transition of the CFO responsibilities and thereafter lead a number of operational disciplines within the company.Commenting on the announcement, Kent Ellert, FCB’s President and Chief Executive Officer, stated, “We are extremely grateful to Jennifer for her service and contributions to the overall success of FCB. She has been a valued business partner and has played an important role within FCB’s Finance and Accounting team. In her new role, Jennifer will continue to bring value to FCB. Also, we are very pleased to announce Jack Partagas as CFO. Jack is an exceptional leader who has held a variety of high-profile roles in the industry with a strong track record of delivering outstanding results. Jack will seamlessly transition into the CFO role, given his extensive financial background and the diverse experiences he has had both at Capital Bank and previously as a public accountant. This is an opportunity to broaden and deepen our already talented Finance and Accounting team as well as strengthen our operations platform.”Mr. Partagas has over 20 years of experience in banking and public accounting, including various leadership roles in the areas of financial planning, accounting policy and public company reporting. Immediately prior to joining the Company, Mr. Partagas served as CFO of Consumer Banking for Capital Bank Financial Corp (CBF) and has held various management positions during his tenure with the company from 2010 to 2017. Prior to this, he spent a total of 7 years in public accounting, where he served clients in the financial services industry. Mr. Partagas is a Certified Public Accountant and earned a Bachelor of Science in Accounting from Tulane University and a Masters of Business Administration from the University of Miami.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Logitech Acquires ASTRO Gaming

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

Logitech InternationalLogitech International (SIX: LOGN) (Nasdaq: LOGI) today announced that it has closed its acquisition of ASTRO Gaming, a leading console gaming brand with a history of producing award-winning headsets for professional gamers and enthusiasts. Logitech first announced its agreement to acquire ASTRO in July 2017, as the Company invests in an adjacent gaming market — the console gaming market.
Logitech has closed its acquisition of ASTRO Gaming, a leading console gaming brand with a history of producing award-winning headsets for professional gamers and enthusiasts.
Logitech designs products that have an everyday place in people’s lives, connecting them to the digital experiences they care about. More than 35 years ago, Logitech started connecting people through computers, and now it’s a multi-brand company designing products that bring people together through music, gaming, video and computing. Brands of Logitech include Jaybird, Logitech G and Ultimate Ears. Founded in 1981, and headquartered in Lausanne, Switzerland, Logitech International is a Swiss public company listed on the SIX Swiss Exchange (LOGN) and on the Nasdaq Global Select Market (LOGI).
Logitech G, a brand of Logitech International, is the global leader in PC gaming gear. Logitech G is dedicated to providing gamers of all levels with industry leading keyboards, mice, headsets, mousepads and simulation products such as wheels and flight sticks – made possible through innovative design, advanced technologies and a deep passion for gaming. Founded in 1981 and headquartered in Lausanne, Switzerland, Logitech International is a Swiss public company listed on the SIX Swiss Exchange (LOGN) and on the Nasdaq Global Select Market (LOGI). Find Logitech G at http://www.LogitechG.com, the company blog or @LogitechG.
ASTRO is a pioneer in gaming audio and lifestyle products and has a strong leadership position in the premium end of the global console gaming headset market. ASTRO is best known for its iconic A40 and A50 headsets designed for pro gamers and core enthusiasts. Find ASTRO at http://www.astrogaming.com, its blog or @ASTROGaming.2017 Logitech, Logicool, Logi and other Logitech marks are owned by Logitech and may be registered. All other trademarks are the property of their respective owners. For more information about Logitech and its products, visit the company’s website at http://www.logitech.com. (LOGIIR) (photo: Logitech)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

IntriCon to Present at Sixth Annual Intellisight Conference on August 23

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

The two-day event is taking place August 22-23 at the University of St. Thomas in downtown Minneapolis. IntriCon CEO Mark Gorder is presenting on Wednesday, Aug. 23, at 11:05 a.m. CT. IntriCon Corporation (NASDAQ: IIN), a designer, developer, manufacturer and distributor of miniature and micro-miniature body-worn devices, announced today that the company is participating in the 6th annual 2017 Intellisight conference sponsored by CFA Society of Minnesota. He will discuss IntriCon’s recent operational achievements, as well as the company’s outlook and strategic initiatives for the remainder of fiscal 2017. A replay of the presentation can be accessed via the conference event page at http://www.gointellisight.org following the event.
Intellisight’s premier conference partners include Business Wire, IPREO, Nuveen Asset Management, Mairs & Power and S&P Global Market Intelligence. For further details, including registration information, please visit http://www.gointellisight.org or call the Minnesota CFA Society at 612-317-2889. Headquartered in Arden Hills, Minn., IntriCon Corporation designs, develops, manufactures and distributes miniature and micro-miniature body-worn devices. These advanced products help medical, healthcare and professional communications companies meet the rising demand for smaller, more intelligent and better connected devices. IntriCon has facilities in the United States, Asia, the United Kingdom and Europe. The company’s common stock trades under the symbol “IIN” on the NASDAQ Global Market. For more information about IntriCon, visit http://www.intricon.com.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Global Biopesticides Market – Analysis, Technologies & Forecasts to 2021

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

dublinoDUBLIN /PRNewswire/ Global Biopesticides Market 2017-2021, has been prepared based on an in-depth market analysis with inputs from industry experts. The report covers the market landscape and its growth prospects over the coming years. The report also includes a discussion of the key vendors operating in this market.The latest trend gaining momentum in the market is the advances in biopesticide development. It is expected that the advances in the development of biopesticides will be a result of exploiting knowledge related to the genomes of pests and their natural enemies. Molecular-based technologies are used in research to reconstruct the evolution of microbial natural enemies and disrupt the molecular basis for their pathogenicity.
This is done to understand how weeds fight with crops and develop resistance to herbicides and to identify the characteristics of the receptor proteins present in insects for detecting semiochemicals. This information provides greater insights related to ecological interactions between biopesticides and pests, and help in improving the efficacy such as strain improvement of microbial natural enemies. With further improvement in the sequencing of pest genome, techniques such as RNA interference for pest management can be implemented in commercial practice.According to the report, one of the major drivers for this market is the increase in pest activities due to global warming. It is expected that the global temperature will rise by 35.24F-39.2F by the year 2100 because of the increase in greenhouse gases present in the atmosphere. This will affect the productivity and sustainability of agriculture in agroecological zones and also impact the emergence and severity of diseases, which in turn, will affect agricultural crops.Further, the report states that one of the major factors hindering the growth of this market is the lack of profit and risk involved. Most biopesticides have high selectivity levels, for example, baculovirus-based bioinsecticides, namely CpGV, can be applied to either one or few species of insects. This is beneficial as these products have specific targets and do not cause any harm to wildlife or even to other natural pests. However, this factor also suggests that biopesticides are products that serve a niche market with low profit potential.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vizient, Inc. Applauds Administration’s Heightened Focus on Opioids

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

Vizient, Inc. applauds the Administration for declaring the opioid crisis in America a national epidemic, drawing heightened attention to the devastating impact of this crisis and paving the way for increased aid to be delivered to the hardest hit communities.
Vizient has several active initiatives with its health care members to examine the impact of opioid abuse and ways to combat the problem within a hospital setting. Through a “call to action” issued by Vizient in 2016, we are bringing together members, professional organizations and federal agencies to collaboratively improve pain management practices and patient awareness across the care continuum. We look forward to also working with states and the Administration to find ways to help hospitals, their patients, and their communities.Vizient is the nation’s largest health care performance improvement company serving a diverse membership that includes academic medical centers, pediatric facilities, community hospitals, integrated health care delivery networks and non-acute health care providers.
Vizient, Inc., the largest member-driven health care performance improvement company in the country, provides innovative data-driven solutions, expertise and collaborative opportunities that lead to improved patient outcomes and lower costs.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tozour Energy Systems Wins Sixth Straight ‘Best Places to Work’ Title

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

Tozour Energy Systems (TES), a full-service HVAC and building automation systems provider, has been named one of Greater Philadelphia’s “Best Places to Work” for the sixth consecutive year in the rankings presented by the Philadelphia Business Journal. Tozour was honored in the large classification (100-499 employees) thanks to voting by the TES team.The top-ranking companies were revealed at the Aug. 10 breakfast event at The Fillmore Philadelphia and appear in today’s edition of the Philadelphia Business Journal. The anonymous employee surveys recognize the top employers in the Greater Philadelphia area. Each company included in the 2017 “Best Places to Work” list reached a statistical benchmark to receive this special recognition.“It’s an honor to be named a ‘Best Place to Work’ because it comes directly from our Tozour team,” said Kevin Duffy, president of Tozour Energy Systems. “Our company’s success is the result of Tozour’s highly engaged team providing clients with excellent service, innovative HVAC systems and programs that reduce building energy consumption and save money.”The “Best Places to Work” award is given based on results of a survey taken by employees of each nominated business. Through the third-party survey administered by Quantum Workplace, employees score their place of employment on the following criteria: work-life balance; respect and caring for employees; recognition of accomplishments; feeling empowered; good teamwork and commitment to community.
Founded in 1979 with 30 employees, Tozour is now a robust team of more than 210 professionals and has become the region’s leading distributor of high-performance building systems in Philadelphia and South Jersey. The company’s acquisition of The Baase Company of Warminster, Pennsylvania earlier this year, has created the opportunity for Tozour to offer high-quality heating systems and parts to its clients.
The Basse acquisition continues TES’ expansion of product offerings, which includes AERCO boilers, Weil pumps and Thrush heat exchangers, pumps, and expansion tanks. Tozour remains the factory-authorized Trane equipment, service and parts provider in Philadelphia. This affiliation gives customers exclusive access to a team of factory-trained service technicians, as well as a local inventory of Trane cooling rental equipment, parts and supplies.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »