Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 25 aprile 2018

Terremoto Molise, i geologi: nessuna correlazione con eventi sismici Italia centrale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

“La scossa di terremoto di magnitudo 4.2 con epicentro a un chilometro da Acquaviva di Collecroce, in provincia di Campobasso, non ha alcuna correlazione con gli eventi sismici avvenuti nell’Italia Centrale”. Ad affermarlo è Domenico Angelone del Consiglio Nazionale dei Geologi: “Il sisma è stato avvertito in un’area che, in passato, non ha registrato rilasci di elevata energia come per le zone più interne del Molise e dell’Appennino, tant’è che la normativa più datata poneva tali aree ad un potenziale di sismicità relativamente basso”.
“Tra le opere maggiormente sensibili allo scuotimento – prosegue Angelone – c’è la diga del Liscione sul Fiume Biferno, il cui bacino idrico ospita il lungo viadotto e i cui piloni sono per gran parte sommersi. Un’arteria stradale di notevole importanza, meritevole di particolare attenzione sia per le sue condizioni statiche sia per gli effetti indotti dal sisma, sebbene realizzata in maniera conforme alle normative dell’epoca, rivelatesi negli ultimi decenni inadeguate alle reali condizioni del territorio. Inoltre – conclude Angelone – si ripropone ancora una volta il problema del dissesto idrogeologico poiché sono presenti, nell’area epicentrale, numerosi versanti sofferenti di fenomeni di dissesto quiescenti, facilmente riattivabili in caso di sisma”. La sequenza era già iniziata stanotte con scosse di magnitudo inferiore a 3, e l’area, le strutture e le infrastrutture strategiche vanno correttamente attenzionate, come è doveroso in questi casi.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mostra: A cosa serve l’utopia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

Modena venerdì 27 aprile alla Galleria Civica di Modena (fino al 22 luglio), nell’ambito dell’edizione 2018 del festival Fotografia Europea dedicato al tema “RIVOLUZIONI. Ribellioni, cambiamenti, utopie. ”Chiedendosi “cosa serve l’utopia”, lo scrittore uruguaiano Eduardo Galeano risponde “a camminare”. Esiste infatti una perenne tensione tra la spinta in avanti data dalla speranza di cambiamento e quella data dalla disillusione delle occasioni perdute. La mostra esplora tale tensione attraverso una selezione di opere fotografiche e video di artisti e fotografi italiani e internazionali tra cui Mladen Stilinovic, Akram Zaatari, Yael Bartana, Daido Moriyama, Mario De Biasi e Francesco Jodice, provenienti dai patrimoni collezionistici gestiti da FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE.
Il percorso espositivo pone le opere in dialogo con una serie di immagini scelte dagli archivi della prestigiosa agenzia Magnum, le cui fotografie, stampate su grande formato, ritraggono attraverso l’occhio di grandi fotoreporter come Abbas, Bruno Barbey, Ian Berry e Alex Majoli, momenti culminanti di rivolta divenuti iconici nell’immaginario collettivo come il Sessantotto a Parigi e Tokyo, la caduta del Muro di Berlino nel 1989, oppure il movimento per i diritti civili negli Stati Uniti e quelli di opposizione alle dittature in America Latina e in Cina.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione della rivista spagnola Bajo Palabra/ revista española Bajo Palabra y

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

Roma Venerdì 27 aprile, ore 17.00 Real Academia de España en Roma Piazza di San Pietro in Montorio 3.Nella vita culturale italiana e spagnola del XX secolo le riviste hanno sempre avuto un ruolo fondamentale, come centri di aggregazione per gli intellettuali, come strumenti di formazione e informazione culturale e ideologica e come privilegiati luoghi di dibattito. Hanno rappresentato un genere tipico dello scorso secolo, uno specifico prodotto culturale che si è adattato ai tempi e ha anche dato vita a specifici linguaggi, stili e modelli di espressione.
Ma quale ruolo ricoprono oggigiorno le riviste all’interno delle relazioni culturali tra i nostri paesi? Quali sono i limiti e quali le possibilità future del ruolo di “ponte” delle riviste in un’epoca come la nostra?
È a partire da queste domande preliminari che il 27 di aprile presenteremo la rivista spagnola Bajo Palabra e, in particolare, il suo ultimo numero monografico: “Corpo e identità nella società del leisure” (2017). Il volume raccoglie articoli –di autori spagnoli, italiani e latinoamericani– dedicati allo studio dei processi di costruzione dell’identità legati al corpo e al tempo nel cosiddetto mondo del leisure, del tempo libero. Interverranno i coordinatori del monografico (Luca Bifulco e Elena Trapanese) e la direttrice della rivista (Delia Manzanero)
En la vida cultural italiana y española del siglo XX las revistas han siempre jugado un papel fundamental, como centros de agregación para los intelectuales, como instrumentos de formación e información cultural e ideológica y como privilegiados lugares de debate. Han representado un género típico del siglo pasado, un específico producto cultural que se ha adaptado a los tiempos y que, al mismo tiempo, ha ido conformando específicos lenguajes, estilos y modelos de expresión. Pero, ¿qué papel juegan hoy día las revistas en las relaciones culturales entre nuestros países? ¿Cuáles son los límites y las posibilidades futuras del papel de “puente” de las revistas en una época como la nuestra?
A partir de estas preguntas preliminares, el 27 de abril presentaremos la revista española Bajo Palabra y, en particular, su último número monográfico: “Cuerpo e identidad en la sociedad del leisure” (2017). El volumen reúne artículos –de autores españoles, italianos y latinoamericanos– dedicados al estudio de los procesos de construcción de la identidad vinculados al cuerpo y al tiempo en el llamado mundo del leisure, del tiempo libre. Intervendrán los coordinadores del monográfico (Luca Bifulco y Elena Trapanese) y la directora de la revista (Delia Manzanero).

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Jorge Rossy Vibes trio feat Al Foster

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

Palermo 26 aprile alle 19,30 e alle 21,30, nuovo appuntamento della rassegna “Jazz Vanguard” al Tatum Art di Palermo, in via dell’Università 38 (traversa di via Maqueda, a pochi passi dalla facoltà di Giurisprudenza), spazio per la musica di qualità creato e ideato da Toti Cannistraro e Francesco Costanzo.J orge Rossy al vibrafono, Doug Weiss al basso e Al Foster alla batteria accompagneranno il pubblico in una serata di pura musica jazz per intenditori.L’ingresso costa 10 euro per il turno delle 19,30, 15 euro per lo show delle 21,30.Jazz Vanguard tornerà il 15 maggio con l’Aaron Goldberg Trio. L’ingresso ai concerti al Tatum Art per la rassegna “Jazz Vanguard” costa 10 euro il turno delle 19,30, 15 euro il turno delle 21,30.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Salta il corteo unitario del 25 aprile a Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

Dopo che la Comunità Palestinese di Roma ha annunciato che parteciperà alla manifestazione con bandiere palestinesi e kefiah, quella ebraica ha deciso di non prendere parte al corteo: «Non parteciperemo al corteo unitario a Roma. La Comunità Ebraica il 25 aprile andrà alle 9.30 alle Fosse Ardeatine e poi alle 10 a Via Tasso per un momento pubblico di raccoglimento per ricordare la Liberazione dell’Italia dal nazifascismo».
A ufficializzare l’assenza dal corteo dell’Anpi per il 25 aprile è la stessa Comunità aggiungendo che «l’Anpi, nonostante gli accordi, non ha voluto prendere una posizione definitiva in merito a presenze organizzate di associazioni palestinesi e filopalestinesi con simboli estranei allo spirito del 25 aprile».
«Siamo grati alla Sindaca di Roma Virginia Raggi per l’impegno profuso in questi mesi nel tentativo di favorire un corteo unitario in occasione di questa Festa – concludono – e ci rammarichiamo che, nonostante l’impegno dell’amministrazione, non sia stato possibile tornare al corteo unitario, ma purtroppo non ci sono le condizioni».Questo l’annuncio della Comunità Palestinese di Roma che ha innescato lo scontro: «Parteciperemo al corteo di Roma del 25 aprile sfilando con le kefieh e le bandiere palestinesi e rilanciamo l’appello a tutti i sinceri antimperialisti, antifascisti, antirazzisti, antisionisti, a tutte le resistenze internazionali alla partecipazione».
«La Comunità Palestinese di Roma e del Lazio, esprime gratitudine e ringraziamenti all’ANPI di Roma, in occasione del 73esimo anniversario della Festa della Liberazione dell’Italia dall’occupazione nazi-fascista -spiegano dalla Comunità palestinese- È la Festa di tutti i liberi, i democratici italiani e di tutti i popoli che si battono contro l’occupazione, l’aggressione per la libertà e la giustizia nel mondo. Oggi, scendiamo tutti i democratici progressisti insieme,a festeggiare la Repubblica Italiana nata dall’eroica Resistenza del popolo italiano, con l’augurio che anche il popolo palestinese possa un giorno festeggiare il suo 25 aprile». «La lotta di liberazione palestinese, non è mai stata una lotta religiosa. Gli ebrei sono sempre stati i nostri fratelli, con loro abbiamo vissuto per secoli e vogliamo continuare a viverci, oggi e domani, con uguali diritti e uguali doveri», concludono.
Proprio qualche settimana fa la sindaca aveva annunciato che la manifestazione di quest’anno sarebbe stata “unitaria e non divisiva” grazie alla firma di un accordo tra Roma Capitale, l’Associazione nazionale partigiani d’Italia e la Comunità ebraica di Roma. Inutile l’appello lanciato dal Campidoglio, non raccolto dall’Anpi: «Il 25 aprile è la Festa della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo: lo spirito unitario della resistenza italiana è alla base della nostra Costituzione. A questo, e non ad altro, è dedicata la manifestazione di mercoledì che auspichiamo veda sfilare finalmente insieme Anpi e Comunità ebraica a Roma. Respingiamo ogni tentativo di strumentalizzazione della manifestazione per rivendicazioni diverse da quelle indicate dagli organizzatori stessi». (Fonte: Progetto Dreyfus, Corriere della Sera, Roma Today, Il Messaggero, 24 Aprile 2018)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I BRICS e l’uso delle monete nazionali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

Da anni i paesi del BRICS stanno sperimentando l’utilizzo delle loro monete nazionali nei commerci e negli accordi interni all’alleanza e anche con altri paesi emergenti. L’accordo più clamoroso è quello siglato in renminbi e in rubli per la grandissima fornitura di gas russo alla Cina per l’equivalente di circa 400 miliardi di dollari. Il sistema monetario internazionale basato sul dollaro è sempre più criticato. Spesso le economie emergenti hanno sofferto per le ricadute destabilizzanti delle politiche monetarie americane che hanno provocato bolle finanziarie e speculative.
Recentemente un gruppo di economisti dei BRICS ha presentato un dettagliato studio “Use of national currencies in International settlements. Experience of the BRICS countries” pubblicato dall’Istituto Russo di Studi Strategici (RISS).Fino al 2016 il volume del commercio estero della Cina era fatto per il 22% in renminbi, quello della Russia in rubli era del 20%. Le altre monete BRICS sono ancora molto lontane da questi valori. Per quanto riguarda il totale dei movimenti interbancari internazionali, la moneta cinese rappresenta solo l’1,68%, il rand del Sudafrica lo 0,38% e il rublo russo lo 0,25%.
Si potrebbe dire che sono cifre poco significative, ma si tenga presente che 10 anni fa nessuno nel mondo occidentale immaginava situazioni simili. Ciò rafforza la richiesta di superare il dollaro quale moneta di riferimento, con un paniere di monete.Intanto il Fondo Monetario internazionale ha dovuto rivedere le suo quote di controllo riconoscendo il peso maggiore della Cina. Da ottobre 2016 anche il renminbi fa parte del paniere di monete dei diritti speciali di prelieivo (dsp), la moneta di conto e di riserva del Fmi. La Cina ha dovuto affrontare un processo di svalutazione della sua valuta e la sfida della contrapposizione tra l’apertura dei movimenti dei capitali e la stabilità finanziaria interna.
Anche la Russia ha rimosso quasi tutte le restrizioni sulle transazioni in rubli dei non residenti. Però ciò non ha ancora portato a un allargamento dell’uso internazionale del rublo. Forse perché il mercato finanziario russo è ancora poco sviluppato. L’India, per il momento, si è limitata a sviluppare un mercato obbligazionario off shore denominato in rupie con lo scopo di ridurre il fabbisogno di dollari per pagare gli interessi sui suoi debiti esteri. Interessante è il caso del Brasile che dal 2009 ha creato un sistema dei pagamenti regionale, il Sistema de Pagamentos em Moeda Local, usando le monete nazionali dei paesi coinvolti, quali l’Argentina e l’Uruguay. Il Sudafrica, che ha un mercato finanziario più avanzato rispetto agli altri paesi BRICS, ha però un’economia troppo dipendente dalle sue materie prime, per cui tenta di diversificarla per rendere il rand protagonista del sistema monetario internazionale. Johannesburg nel 2018, con la sua presidenza del BRICS, intende promuovere lo sviluppo dell’intero continente africano e, quindi, dare maggior impulso alla sua moneta nazionale nei commerci con gli altri paesi dell’Africa. Certo è che l’utilizzo delle monete nazionali nei regolamenti internazionali presume una transizione complicata. Di fato i BRICS sono ai loro primi passi e sono consapevoli dei rischi insiti nell’internazionalizzazione delle loro monete.
Ma, nonostante le innegabili difficoltà di muoversi in un campo dominato da potenti forze economiche e politiche, essi puntano a creare gli strumenti di una reale politica multilaterale per dare alle monete locali un ruolo sempre maggiore anche nei mercati finanziari.
C’è da chiedersi: i Paesi europei e l’Unione europea dove si collocano in questo processo? Continueranno a essere succubi del dollaro o vorranno riconoscere che i loro interessi potranno essere meglio tutelati in un mondo multipolare? (Mario Lettieri già sottosegretario di Stato e Paolo Raimondi economista)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale della Terra, i geologi: degrado del suolo provocato dall’attività antropica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

L’allarme è già stato lanciato: il 75 per cento del suolo sul pianeta è fortemente degradato ed entro il 2050 la percentuale potrebbe raggiungere il 95 per cento costringendo 4 miliardi di persone a vivere in terre prive d’acqua. I dati emergono dal primo rapporto mondiale sul degrado del suolo condotto da Ipbes, la “piattaforma intergovernativa scientifico-politica sulla biodiversità e i servizi ecosistemici” avviata nel 2012 dall’Unep, il programma delle Nazioni Unite per l’ambiente. Un fenomeno preoccupante di cui dobbiamo tener conto anche (e non soltanto) nel giorno in cui si celebra la Giornata mondiale della Terra (Earth day) istituita il 22 aprile 1970 proprio per evidenziare l’importanza delle risorse naturali alla base della sopravvivenza sul pianeta.“Le cause sono ovviamente tutte da ricercare nell’attività antropica dove l’uomo crea e distrugge allo stesso tempo” dichiara Francesco Peduto, Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi. “Ormai le criticità riguardano ampie fasce della superficie terrestre, caratterizzata da una gestione non sostenibile che, in alcuni casi, ha raggiunto dei punti di non ritorno. Non a caso, l’obiettivo 15 dell’Agenda 2030 dell’Onu è quello di proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre” conclude il Presidente CNG.Ad aumentare significativamente il ritmo di erosione del suolo è la deforestazione che è responsabile del rilascio di gran parte delle emissioni di gas a effetto serra nell’atmosfera. La distruzione delle foreste da parte dell’uomo avrebbe molteplici conseguenze negative: innanzitutto una drastica riduzione di assorbimento di anidride carbonica; repentini e continui cambiamenti climatici; una perdita della biodiversità ed estinzione di numerose specie vegetali e animali oltre che un considerevole aumento dei rischi idrogeologici.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mondolibri: incontri con la scrittrice Adriana Ostuni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

Bari il giorno 27 aprile prossimo, per il suo ultimo lavoro, “Le verità apparenti”, WIP Edizioni, 2017 e il prossimo 10 maggio, entrambi gli appuntamenti presso la libreria Mondolibri, in Via Melo 186/A a Bari due nuovi appuntamenti con l’autrice Adriana Ostuni, prossimamente impegnata nella presentazione di entrambe le sue opere di narrativa: del romanzo d’esordio, “Apollo nel caos”, Phasar edizioni, 2015. Gli eventi si inseriscono nell’ambito della rassegna, “Incontro con l’autore”, un ciclo di cinque appuntamenti di narrativa nato a Bari, dalla collaborazione tra Wip Edizioni e Mondolibri, con l’intento di promuovere in maniera organica autori già affermati in ambito locale e di valorizzare il lancio della nuova collana “I Tulipani”.“Apollo nel caos”, il primo dei due romanzi, che sarà presentato e moderato da Fedele Eugenio Boffoli, artista e giornalista per il Corriere Nazionale.net, è una storia d’amore e di ossessione incentrata sui personaggi di Giulio Foschi, giovane architetto napoletano, e Flavia Della Torre, donna potente dell’editoria milanese. Oltre all’elemento passionale, il romanzo indaga sui complessi rapporti tra genitori e figli, in un contesto che analizza la contrapposizione tra due città, Napoli e Milano, simboli rispettivamente, dell’affetto familiare caloroso ma opprimente e della realizzazione personale e professionale che ammalia ma che rischia annientare. Un romanzo dal ritmo incalzante, il racconto di una caduta e di una redenzione, che verte su una tematica cara all’autrice, quella delle relazioni di coppia disfunzionali, in un periodo tumultuoso, di rapporti spesso feriti tra uomini e donne, sanabili, secondo la sua visione, quando si è in grado di trovare, prima ancora che con l’altro, quell’equilibrio e quella serenità interiore che si acquisisce soltanto quando si impara ad amare se stessi.
Adriana Ostuni è nata a Bari. Interprete-traduttrice, laureata in Scienze Politiche, è attualmente impegnata nel sociale. Ha pubblicato nel settembre 2015 il suo primo romanzo, “Apollo nel caos”, ottenendo pubblicazioni e importanti riconoscimenti letterari e dalla critica.Scrive e pubblica poesie. “Le verità apparenti” è il titolo del suo secondo lavoro, pubblicato con WIP Edizioni nell’agosto 2017, che, oltre al consenso dei lettori, e a recensioni favorevoli su varie riviste letterarie, ha ottenuto, il 26 novembre 2017, una Menzione d’onore al Premio Letterario Nazionale “Bari città aperta”. Dal 2017 è attiva al Progetto, espositivo, di Arti Visive e Letterarie “La Via”.http://www.phasar.net/catalogo/libro/apollo-nel-caos.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sindrome del Qt lungo: come stimare e gestire il rischio aritmico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

Da uno studio pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology e coordinato da Silvia Priori dell’Università di Pavia, emergono nuovi dati utili per determinare il rischio aritmico nei pazienti con sindrome del QT lungo (LQTS). Lo studio mette in luce inoltre la superiorità del nadololo rispetto ad altri beta-bloccanti per la riduzione di tale rischio. Secondo i risultati ottenuti dai ricercatori, indipendentemente dal genotipo GT lungo, il rischio stimato di eventi aritmici potenzialmente letali (LAE), tra cui morte cardiaca improvvisa e tachicardia ventricolare polimorfa emodinamicamente non tollerata, aumenta del 15% a ogni incremento di 10 millisecondi del QT corretto (QTc). L’analisi è il seguito di uno studio pubblicato nel 2003 sul New England Journal of Medicine, in cui Priori e colleghi dimostravano che il rischio aritmico viene modulato sia dal QTc sia dal locus della mutazione causale in una coorte di 647 pazienti con sindrome del QT lungo. Al nuovo studio, invece, hanno preso parte 1.710 individui con sindrome del QT lungo provenienti da 812 famiglie e seguiti per una mediana di 7,1 anni, tutti portatori di una singola mutazione in uno dei principali geni della sindrome del QT lungo: KCNQ1 (locus LQT1), KCNH2 (locus LQT2) o SCN5A (locus LQT3). E i risultati parlano chiaro: in un confronto inter-genotipo, il rischio nei pazienti con LQT2 e LQT3 aumenta del 130 e del 157% a qualsiasi durata QTc rispetto ai pazienti con LQT1. «Con questi dati, possiamo seguire meglio i nostri pazienti sottolineando l’importanza dell’aderenza alla terapia, inoltre se un bambino che ha bisogno di un defibrillatore cardioversore impiantabile, possiamo motivare alla famiglia perché viene consigliato un intervento così difficile. Non solo: possiamo finalmente spiegare con chiarezza perché, per esempio, un fratello ha bisogno di un defibrillatore mentre nell’altro basta invece un semplice â-bloccante» aggiunge la ricercatrice. «Sulla base della dimensione e della durata del follow-up, questi dati supportano e rinforzano le conclusioni emerse in precedenza. In altri termini, questi risultati risolvono la questione di quale â-bloccante sia il migliore per mitigare il rischio aritmico nei pazienti con sindrome del QT lungo» scrive Andrew Grace, dell’Università di Cambridge, Regno Unito, in un editoriale di accompagnamento. Fonte: doctor33 – J Am Coll Cardiol. 2018. doi: 10.1016/j.jacc.2018.01.078 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29650123)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cagliari: Concerto di pianoforte all’Università

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

Cagliari sabato 28 aprile, alle 10.30 presso la sala settecentesca di via Università 32 a Cagliari, un concerto di pianoforte dal titolo “Cracovia, suoni e incontri”. L’iniziativa, ideata dall’associazione culturale Artecrazia con il contributo dell’Università degli Studi di Cagliari e con la collaborazione della Biblioteca universitaria, rientra nel progetto più ampio dal titolo “Women in Art: l’arte al femminile” che prevede anche una conferenza ed una mostra che si svolgeranno entro quest’anno accademico a Cagliari.Pianisti: Ida Nystad, Isabel Rico Repiso, Agostina Meloni, Magnus Wenzel.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola – Diplomati magistrale: Anief, unica strada percorribile è la riapertura delle Gae a tutti gli abilitati

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

È totalmente inutile pensare a una fase transitoria: dal 28 aprile è stato indetto uno sciopero della fame e un presidio permanente al Miur. Il 2 e 3 maggio invece sarà la volta di uno sciopero nazionale che culminerà il 3 maggio in una manifestazione nazionale a Roma, davanti alla sede ministeriale. Necessario sospendere subito tutti i ricorsi pendenti presso il Tribunale amministrativo in attesa di un riesame della questione in Parlamento e in Cassazione.
Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief: Su 120 mila docenti abilitati alle superiori, soltanto uno su tre ha presentato domanda di partecipazione alla fase transitoria che, peraltro, per come ideata, non garantisce l’immissione in ruolo di tutti né è utile al conferimento delle supplenze. Per i posti di sostegno, addirittura, si è presentato soltanto uno specializzato su sei degli ultimi cinque anni; uno su due è già di ruolo. Pertanto, ipotizzare, di applicare questo sistema di reclutamento alla primaria sarebbe inutile; meglio ritornare sui propri passi e riaprire le Gae come ha fatto il Parlamento nella XVI legislatura. Per opporsi alla decisione dell’Avvocatura dello Stato, l’Anief ha predisposto uno specifico ricorso, rivolto al giudice del lavoro, finalizzato proprio ad opporsi al licenziamento dei diplomati magistrale che hanno superato l’anno di prova.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“I Colori dei Cavalieri” Carlo Iacomucci ospite a Montefalco

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

Montefalco (PG) Giovedì 26 aprile 2018 alle ore 17.30, presso il complesso museale avrà luogo l’inaugurazione della prima Mostra di arte contemporanea dal titolo “I COLORI DEGLI INSIGNITI OMRI”, che si protrarrà fino al 13 maggio 2018 . L’evento è stato organizzato dal Cav. Gianluca Insinga, presidente della sezione ANCRI di Foligno, mentre l’allestimento della mostra è a cura del Cav. Aldo Canzi . L’iniziativa rientra tra i compiti statutari dell’ANCRI (Associazione Nazionale Cavalieri al merito della Repubblica Italiana), infatti nell’articolo 5 viene sancita la valorizzazione e la promozione di iniziative d’interesse artistico – culturale, quindi quale miglior occasione se non quella di offrire, al pubblico italiano e straniero, dei “tesori d’arte” che coloreranno il Museo di San Francesco di Montefalco, creando un piacevole connubio tra arte antica e arte contemporanea. Le opere esposte raccontano un percorso di vita tra arte, colori e passioni assumendo, quindi, un grande pregio artistico. L’evento, unico nel suo genere in quanto mai realizzato sino ad oggi, sarà sicuramente vanto non soltanto per la città di Montefalco, che lo ospita, ma anche per la Sezione di Foligno che l’ha ideato, voluto e realizzato.Tra gli artisti che daranno lustro all’evento, ci sarà anche il Cav.Uff. Carlo Iacomucci, della sezione ANCRI di Macerata, la cui presenza, è particolarmente gradita, come testimonianza diretta della sua fertile carriera di artista e di incisore. Personaggio eclettico, Iacomucci nella sua pluriennale carriera artistica, si è cimentato in percorsi e stili differenti che hanno avuto, come denominatore comune, la tematica del segno attraverso i motivi ricorrenti delle gocce o tracce o segni, che rappresentano la sua inconfondibile impronta. In molte sue opere, sono presenti anche personaggi e oggetti (come ad es. l’onnipresente aquilone) che danno dinamismo ai suoi quadri e, allo stesso tempo, esprimono un significato simbolico e realistico della natura da difendere.Numerosi e prestigiosi i premi e riconoscimenti che il Maestro Iacomucci ha ricevuto: ha partecipato alla 54^ Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, padiglione Italia per regioni, gli è stata conferita l’onorificenza di Cavaliere e di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per motivi artistici e culturali con decreto del Presidente della Repubblica. Recentemente, ha ricevuto a Roma il premio “Marchigiano dell’anno”, e nel 2017 ha ricevuto il premio “L’Orgoglio Marchigiano” per la sezione cultura.Tutti questi numerosi riconoscimenti, rendono il Maestro Iacomucci, con le sue opere, il testimonial ideale per portare avanti e mantenere alto il nome delle Marche in Italia e fuori dai confini nazionali. (Dott.ssa Patrizia Minnozzi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quando si parla di buche si pensa solo a quelle romane

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

Ed invece, purtroppo, la capitale è in buona, si fa per dire, compagnia. A Milano un’associazione consumatori ne ha fatto una battaglia e a Firenze ci scrivono quelli dell’Aduc: “Morire in bicicletta mentre ci si sposta in città…”
E’ accaduto il 18 aprile a Firenze, alle 6 di mattina, con una dinamica che le autorita’ non hanno ancora fatto conoscere (le riprese delle telecamere non sono state diffuse). L’autore dell’incidente si è fermato e -purtroppo inutilmente- ha prestato i primi soccorsi e allerta sanitari. Vedremo. Mentre scriviamo, una consulente del nostro ufficio di Firenze ci ha chiamato perche’ e’ al pronto soccorso: venendo in sede Aduc in bicicletta, ha investito in via della Mattonaia (centro) un pedone che e’ sceso di scatto dal marciapiede: il pedone non si e’ fatto nulla, ma la nostra consulente -cascata in terra per evitare l’impatto- sta verificando al pronto soccorso alcuni dolori che le sono sopraggiunti. Nelle scorse settimane, la figlia dodicenne di chi scrive e’ cascata in bici (senza gravi conseguenze: solo escoriazioni e spavento) per aver preso una buca: era col babbo che, in bici anche lui, la stava accompagnando a scuola,
transitavano nella centrale via de’ Banchi sempre a Firenze e, per fortuna, non c’era nessun mezzo a motore dietro la ragazza che e’ caduta.
E’ evidente che episodi del genere ce ne sono tanti. E non solo a Firenze. Quelli piu’ tragici fanno notizia. Gli altri finiscono nel dimenticatoio, anche se alcuni danneggiati ci chiedono consigli per come rivalersi, nel caso, nei confronti dell’amministrazione comunale (2), sembra che tutto rientri nella routine: tot incidenti, tot soldi per rimborsare… basta che non superi una xx percentuale del budget previsto (lo stesso budget che prevede gli introiti da multe per infrazioni al codice della strada -3). Della serie: dacci oggi il nostro incidente quotidiano. E, ovviamente, non vale solo per le biciclette. Ma queste ultime, a differenza di auto e motorini -e al pari dei pedoni- sono sicuramente i soggetti piu’ penalizzati e, quindi, piu’ deboli.
Solo alcuni giorni fa l’ONU ha stabilito che il 3 giugno sara’ la giornata mondiale della bicicletta, per promuovere l’uso di questo mezzo di trasporto e ricordare quali sono i diritti dei suoi utilizzatori. In Italia, la giornata nazionale e’ stata fissata per il 14 maggio.
Sembra quindi che ci sia una certa attenzione nei confronti della mobilita’ ciclabile…. ma -ci rammarica- non e‘ cosi’ in Italia e, nei casi che abbiamo riportato come esempio, nella citta’ di Firenze. In Europa c’e’ molta attenzione, ci sono citta’ come Copenaghen, Parigi, Londra che sono diventate punti di riferimento mondiali. La Comunita’ europea stanzia gia’ diversi fondi per aiutare le amministrazioni locali in merito, ma -sempre l’esempio di Firenze- la situazione e’ tra la burla (piste che finiscono nel nulla o impossibili da usare) e l’inadempienza: ritrovarsi in bici in mezzo ad un traffico pazzesco e pericoloso e’ ordinaria quotidianita’, e per venirne fuori non c’e’ alternativa se non violando il codice della strada (contromano, marciapiedi, etc.). Potremmo fare la lista della spesa (come egregiamente fanno diverse associazioni di ciclisti), ma quel che ci preme, in aggiunta ai piu’ esperti del settore, e’ segnalare lo sdegno e la sfiducia del cittadino medio (utente dei servizi e delle infrastrutture pubbliche e soggetto alle decisioni e non-decisioni delle amministrazioni) per una situazione che va avanti da decenni e che, se non casi rari, vede solo sottovalutazioni e inadempienze tutte basate su un presupposto decantato e mai applicato: la centralita’ della mobilita’ a pedali (al pari di quella pubblica) nella mobilita’ urbana.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Insperity First Quarter Earnings Conference Call Monday, April 30

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

Insperity, Inc. (NYSE: NSP), a leading provider of human resources and business performance solutions for America’s best businesses, will release its first quarter earnings prior to the open of the New York Stock Exchange on Monday, April 30, 2018. A teleconference hosted by Insperity’s management will be held at 10 a.m. ET to discuss the quarter and business trends. Investors, analysts, media and other interested persons may access the call at 877-651-0053, conference i.d. number 6688618. The call will also be webcast live at http://ir.insperity.com. A replay of the conference call will be available at 855-859-2056, conference i.d. number 6688618, for one week after the call. The webcast will be archived for one year. The conference call script and updated company guidance for the second quarter and full year 2018 will be posted to the Insperity Investor Relations website.
Insperity, a trusted advisor to America’s best businesses for more than 32 years, provides an array of human resources and business solutions designed to help improve business performance. Insperity® Business Performance Advisors offer the most comprehensive suite of products and services available in the marketplace. Insperity delivers administrative relief, better benefits, reduced liabilities and a systematic way to improve productivity through its premier Workforce Optimization® solution. Additional company offerings include Human Capital Management, Payroll Services, Time and Attendance, Performance Management, Organizational Planning, Recruiting Services, Employment Screening, Financial Services, Expense Management, Retirement Services and Insurance Services. Insperity business performance solutions support more than 100,000 businesses with over 2 million employees. With 2017 revenues of $3.3 billion, Insperity operates in 68 offices throughout the United States. For more information, visit http://www.insperity.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

All Faiths Invited to Milwaukee Peace Forum May 2

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

On Wednesday, May 2, members of the Catholic, Jewish and Muslim faiths will convene an interreligious forum at the Alumni Memorial Union at Marquette University in Milwaukee. The “A Path to Peace” Forum is an earnest effort to foster understanding and peace through thoughtful, interreligious discussion. Co-sponsored by Marquette University’s Klingler College of Arts & Sciences and CM CARES™, the Church Mutual Insurance Company Foundation, the complimentary, half-day event at Marquette University is open to the public.Speakers will include Rabbi Harold J. Berman, executive director of the National Council of Synagogues; Dr. John Borelli, special assistant for Catholic identity and dialogue to President DeGioia of Georgetown University; and Dr. Amir Hussain, professor of theological studies at Loyola Marymount University.Catholicism, Judaism and Islam are all Abrahamic religions, sharing some of the same scriptures. After offering presentations on their respective faiths, speakers will open the floor to panel and audience dialogue, working to bridge differences and cultivate an understanding of other beliefs.“If we are to move past this time of religious and social conflict, we must first embrace honest, respectful civil discourse and dialogue,” said Richard Poirier, president and CEO of Church Mutual. “Hosting this significant event with Marquette University is an important opportunity for our foundation to cultivate positive community communications and understanding, while living our mission to protect the greater good.” Church Mutual is the country’s leading insurer of faith-based organizations, including houses of worship, schools, senior living facilities, campuses and conference centers.In addition to the public, other representatives from different faiths are invited to attend the peace forum. The deadline for online registration is Friday, April 27.
Attendees can also register in person at the event at 12:45 p.m. The program and dialogue begin at 1 p.m., with a 4 p.m. reception to follow. Alumni Memorial Union is located at 1442 W. Wisconsin Ave., Milwaukee.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

DEA National Prescription Drug Take-Back Day Set for April 28

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

Count It! Lock It! Drop It!® (CLD) is encouraging Tennesseans to participate in the U.S. Drug Enforcement Administration’s National Prescription Drug Take-Back Day on Saturday, April 28. More than 150 take-back events will be held across the state from 10 a.m. to 2 p.m., when residents will have the opportunity to safely dispose of their unneeded or expired medications.
To help maintain record-setting numbers, community members are encouraged to stop by their nearest take-back location to drop off their unused or old medications, especially pain relievers and other prescription drugs. Pharmacists and law enforcement officers will be on hand to accept the medications and safely dispose of them, no questions asked.“Count It! Lock It! Drop It!® is a comprehensive community initiative funded by the BlueCross BlueShield of Tennessee Health Foundation that is focused on three easy steps anyone can take to prevent others from accessing their drugs: Count their pills, keep them locked up, and safely dispose of them at a take-back event or in a permanent drop box,” said Kristina Clark, project manager of the initiative. “CLD will be hosting a number of take-back locations to make it as easy and convenient as possible for people to rid their homes of medications they no longer use or need.” “Fifty-three percent of Americans who use prescription drugs recreationally got them from a friend or relative, according to the Substance Abuse and Mental Health Services Administration. A survey conducted for BlueCross BlueShield of Tennessee in 2016 also found that 64 percent of Tennesseans know someone who has become addicted to prescription pain medication,” said Dr. Andrea Willis, senior vice president and chief medical officer at BlueCross BlueShield of Tennessee. “National Prescription Drug Take-Back Days are a safe and easy way to protect your loved ones and to get these drugs out of your home.” Take-back events in Tennessee can be found at http://countitlockitdropit.org/drop-box-finder/. According to the DEA, Tennessee collected 54,294 pounds of medications statewide during two Take-Back Days in 2017. If you can’t make it to a take-back event, visit http://www.countitlockitdropit.org to find a drop box in your community. Drop boxes are available in all 95 Tennessee counties.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Assurant, Good360 Launch New Technology Reuse Program

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

Assurant, Inc., a global provider of risk management solutions, and Good360, a global leader in product philanthropy and purposeful giving, today announced the Assurant Cares: Tech for Good agreement to redistribute surplus technology to nonprofit organizations. Throughout 2018, Assurant expects to donate more than 1,000 laptops and computers to Good360 for charitable reuse.
In addition, the Assurant Foundation will provide grant support to Good360 to install new hard drives and prepare the surplus equipment to help an array of charities repurpose the technology for the greater good of the communities they serve.“We operate our business with a meaningful environmental commitment – with active programs to encourage conservation and sustainable practices,” said Shawn Kahle, vice president, Corporate Responsibility & Community Engagement and executive director, Assurant Foundation. “Our relationship with Good360 allows us to responsibly reduce waste by giving new life and purpose to technology we no longer use, while equipping nonprofits with additional resources to serve the needs of others.” “Partnerships with socially responsible companies like Assurant are the cornerstone of the work that Good360 does,” said Richard Barney, EVP of Partnerships for Good360. “Technology donations are important because they can fill a gap for nonprofit organizations, allowing them to focus their budgets on programs and services. These donations also empower individuals who might not otherwise have access to those goods and their capabilities.” For more than 35 years, Good360 has helped transform lives by partnering with socially responsible companies to keep overstocked, returned, and seasonal products out of landfills and to give those items a second life in the hands of people in need.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ReposiTrak® Announces Global Expansion Through European Partnership with SerTech Exchange

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

ReposiTrak, Inc., the world’s only company with a sourcing, compliance management and advanced commerce platform for retailing, today announces a partnership with UK-based, SerTech Exchange Ltd. to bring the power of the ReposiTrak platform to the European market. SerTech Exchange connects digital and e-commerce businesses directly with C-suite executives and investors within the hospitality and retail Industries, giving business leaders first-person insight to technology-enabled innovation that can enhance customer experiences and improve business performance and value. “After founding SerTech Exchange, I realized that there is a great need for not only compliance management solutions but also the e-commerce and supply chain technology ReposiTrak offers,” said Andrew Main, Founder and CEO of SerTech Exchange Ltd. “I’m very familiar with ReposiTrak from my experience at Aramark. The European market is hungry for the kind of innovative and proven solutions the ReposiTrak technology platform provides, which is why we’re taking steps to refer this technology to our own growing community.”Main adds, “We see significant opportunities in the European markets, where there are a plethora of regulations, tremendous concern over food safety and compliance and major interest in ReposiTrak’s supply chain and fresh Item capabilities. I personally know many top retail and brand executives and have had direct feedback on the potential for the ReposiTrak technology platform. It’s clear from those conversations that ReposiTrak is the best choice for any European company looking to compete on operational speed and precision.”“ReposiTrak has a long track record of delivering value for leading US retailers and their supply chains, and the solutions are completely applicable to the UK and EU markets,” said Randall K. Fields, Chairman and CEO of Park City Group. “The partnership with SerTech Exchange represents an exciting chapter in our evolution to help more companies in more countries achieve success in the era of Speed Retail.” ReposiTrak, a wholly owned subsidiary of Park City Group (NASDAQ: PCYG), helps retailers control risk, reduce supply chain expense and grow sales via a unique technology solution platform. From new supplier discovery, vetting and onboarding using ReposiTrak MarketPlace, to risk mitigation via automated compliance management solutions, as well as a suite of advanced commerce solutions including scan-based trading and automated ordering, ReposiTrak helps retailers grow market share and increase their competitiveness in today’s dynamic retail environment.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teleflex Announces First Quarter 2018 Earnings Conference Call Information

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

Teleflex Incorporated (NYSE: TFX) announced today that financial results for the first quarter 2018 will be released before market open on Thursday, May 3, 2018. An investor conference call will be held at 8:00 a.m. (ET) on Thursday, May 3, 2018. The call can be accessed through a live audio webcast on the company’s website, http://www.teleflex.com. An audio replay of the call will also be available on the website from May 3, 2018 at 11:00 a.m. (ET) to May 8, 2018 at 11:00 p.m. (ET) by calling 855-859-2056 (U.S./Canada) or 404-537-3406 (International), Passcode: 2698233.
Teleflex is a global provider of medical technologies designed to improve the health and quality of people’s lives. We apply purpose driven innovation – a relentless pursuit of identifying unmet clinical needs – to benefit patients and healthcare providers. Our portfolio is diverse, with solutions in the fields of vascular and interventional access, surgical, anesthesia, cardiac care, urology, emergency medicine and respiratory care. Teleflex employees worldwide are united in the understanding that what we do every day makes a difference. For more information, please visit teleflex.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

International Women’s Forum Convenes Global Leaders in Melbourne for 2018 Cornerstone Conference

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2018

On May 2nd, the 16th Annual International Women’s Forum (IWF) Cornerstone Conference will convene in Melbourne. This year’s theme, Evolution/Revolution, will explore our rapidly changing and adapting world. Experts and innovators from 33 nations will examine today’s most pressing global issues from genetics frontiers to human origins and the Evolution of Work. The two-day conference provides an important platform for women thought-leaders to exchange ideas, develop strategies, and leave positioned to push for meaningful change.“IWF conferences connect issues to action. They give local change-agents a platform alongside global thinkers, creating an enormous potential for progress,” said Teresa Weintraub, President, IWF and Managing Director, Merrill Lynch. “There is no other organization that consistently brings together this caliber of global women leaders both on the stage and in the audience.”
The Cornerstone Conference is held each year in a country outside of North America that is playing a critical role in shaping the future. With its unique past, unparalleled biodiversity, and increasing importance on the global stage, Australia represents a mixture of modernity and history: an ideal setting for discussions of change and growth.“This year’s conference will bring together experts across five continents to discuss evolution and adaptation, hallmarks of Australia’s past and present,” added Michelle Loader, Vice President, IWF Australia and Conference Co-Chair.In addition to the mainstage sessions, an interactive townhall will create an opportunity for these uniquely diverse and accomplished women to discuss sexual harassment around the globe. Academics, artists, activists, and business leaders will participate in a conversation to determine what’s next and how to sustain this #MeToo moment.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »