Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 27 aprile 2018

Stromboli, attività eruttiva 27 aprile 2018

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

stromboli eruzione 27 aprile.pngUna nuova “esplosione maggiore” è stata registrata oggi, 27 aprile, sul vulcano Stromboli dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), dopo l’intensa sequenza esplosiva che il 24 aprile scorso ha coinvolto le bocche dell’area centro-sud poste sulla terrazza craterica. Alle 00:53:50 (ora locale) la prima forte esplosione che ha interessato la bocca denominata “N2”, posta nell’area settentrionale della terrazza craterica dello Stromboli (frame A-D-G). La durata di questo evento è stata di circa 5 secondi. I prodotti grossolani, sia litici (frammenti di lava già consolidata) che piroclastici (brandelli di magma incandescente), si sono distribuiti principalmente in direzione ovest-nord ovest (O-NO), ricoprendo la parte alta della Sciara del Fuoco e rotolando abbondantemente lungo le sue pendici (frame B-E-H).
Diciassette secondi dopo la prima esplosione, alle 00:54:07, ha avuto inizio un’attività di modesto fontanamento (getto continuo di lava, in questo caso espulso a un’altezza dell’ordine di alcune decine di metri) che, gradualmente, è passata a esplosioni stromboliane discontinue (spattering), intervallate da alcune esplosioni di cenere e materiale incandescente di bassa intensità che hanno raggiunto un’altezza massima di circa 80 m.L’intera sequenza esplosiva è durata circa tre minuti. Successivamente, il vulcano è tornato a produrre la sua normale attività stromboliana.Come noto, questi eventi esplosivi sono contraddistinti da una maggiore violenza rispetto all’attività stromboliana “ordinaria” che, invece, caratterizza nella quotidianità questo vulcano.Si tratta di eventi imprevedibili che possono causare la ricaduta di bombe vulcaniche, lapilli e frammenti rocciosi anche abbastanza grandi nella porzione sommitale del vulcano, e che quindi risultano potenzialmente pericolosi per qualsiasi osservatore si trovi a transitare nelle zone del belvedere del Pizzo sopra la Fossa, o lungo i sentieri che vi conducono.L’esplosione avvenuta ieri sera, però, forse a causa del vento, ha prodotto una abbondante ricaduta di materiale incandescente unicamente all’interno della terrazza craterica e lungo la Sciara del Fuoco, risparmiando la zona del Pizzo.
L’attività eruttiva dello Stromboli è costantemente monitorata dall’INGV mediante i sistemi osservativi, geofisici e geochimici gestiti dalle Sezioni di Catania, Napoli e Palermo.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La violenza genera soltanto violenza

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

By Alberto De Marco. Salerno. Nei giorni scorsi è stata organizzata dalla Comunità Religiosa “Gesù Redentore” una fiaccolata per la pace con la collaborazione della “Fraternità Nazareth”, del presidio di Salerno dell’Associazione “Libera”, nonché del “Gruppo Attività Ecumeniche”, de “La Bottegaia”; de “Il Portico” e delle Associazioni: “Oasi”; “Ricicliamo”; con un momento di preghiera. Come ha precisato Don Pietro Mari, già Parroco del “Volto Santo”, che ha fondato la “Fraternità Nazareth” ed è il Responsabile dell’Ufficio per il dialogo Ecumenico e interreligioso della Diocesi di Salerno: “…Oggi più che mai la priorità assoluta è la pace nel mondo e questo momento di preghiera vuole evidenziarlo”. La manifestazione ha stimolato un momento di riflessione e di preghiera, al fine di stigmatizzare, l’attenzione dell’opinione pubblica sulle continue violenze che si perpetuano da tempo in luoghi diversi del nostro pianeta e che generano genocidi e diaspore di numerosi nuclei familiari, che pure appartenendo a popoli ricchi di risorse naturali, sfruttate il più delle volte dai paesi occidentali, sono costretti ad affrontare “i viaggi della speranza” per assicurare la loro sopravvivenza e quella dei loro cari. Quello che oggi può sembrare irreale, si palesa nell’assurdità del “dogma della violenza”: la violenza generatrice di altra violenza; con la situazione paradossale che nel tempo le vittime della violenza si trasformano in carnefici. A tale proposito ci ritornano alla mente le parole del Mahatma Gandhi: “… a furia di dire occhio per occhio, resteremo tutti ciechi…”. Pertanto non ci meravigliamo, che il popolo prediletto da Dio, quello ebreo che nel secondo conflitto mondiale ha subito le maggiori vessazioni con oltre 6.000.000 di morti, da anni in determinati momenti, attraverso alcuni uomini indegni di appartenere a quel popolo, si sono trasformati da vittime ad oppressori e portatori di atroci sofferenze. Dalle pagine del libro “Il viaggio di Vittorio” di Egidia Beretta Arrigoni, possiamo infatti evincerlo dai racconti di un eroe, Vittorio, che ha sacrificato la sua giovane esistenza per tutelare la vita ed i diritti del popolo palestinese con la scelta di praticare l’interposizione non violenta: “… Mettersi tra due belligeranti, sia che si tratti di due persone; di un carro armato e di alcuni bambini; di manifestanti e di poliziotti pronti a spararti … Tra i tanti crimini che i soldati israeliani commettono contro la popolazione palestinese, ce n’è uno poco conosciuto, entrare di notte in Palestina, occupare un edificio alto per appostare i propri cecchini e sparare alla gente fino a quando è buio. La famiglia che abita nella casa occupata viene rinchiusa in una stanza e nessuno può uscire, neanche per andare in bagno, fintantoché durano le “operazioni militari”, durante le quali viene saccheggiato di tutto …”. Dai racconti di Vittorio Arrigoni, un volontario ed un Osservatore Internazionale dell’ONU e da alcune testimonianze da lui ricevute dalle vittime delle molteplici e sconvolgenti violenze, alle quali era ed è ancora oggi sottoposto quotidianamente, il popolo palestinese da parte dei soldati israeliani, ne scaturisce una sua riflessione: “… Siamo a Seida, a due passi da Tulkarem, immerso in una splendida campagna fitta di uliveti e viti, capace di sfornare diversi martiri consacrati alla jibad islamica…”. Inizia a raccontarci la storia di un vecchio palestinese di questo paese, dove girano di notte sulle colline i mezzi militari: “… O ci consegni tuo figlio entro 48 ore o torniamo e ti demoliamo la casa”, questa è la tipica versione israeliana di attacco preventivo: “… Mi hanno ammazzato il figlio davanti agli occhi, ora vogliono l’altro, che dovrei fare io? Che male abbiamo fatto tutti noi? Vogliamo soltanto vivere in pace, perché non ci lasciano in pace? E’ da queste testimonianze ricevute che scaturisce la considerazione di Vittorio Arrigoni:”…Per lo più questi martiri guerrieri sono ragazzini di 20 anni con la faccia troppo dura per essere vera, ritratti nelle foto ai lati delle strade coi Kalashinikov in braccio. Già diversi di questi giovani partigiani sono stati uccisi a sangue freddo durante le retate dei soldati israeliani … Non è per religione, né per ideale politico che questi ragazzi di campagna si sono convertiti in guerriglieri. Non si sognavano neppure di invadere Israele per compiere attentati. Ma la disperazione di chi si trascina dietro una serie infinita di lutti e disperazioni crea soldati pronti al martirio. E’ un’occupazione estenuante e terribile come quella israeliana, ha reso temibili combattenti dei semplici contadini ineruditi … Certo è che se fossi nato quaggiù e avessi visto morire la mia gente e martoriata la mia terra, durante tutta la mia breve esistenza, forse non avrei esitato un istante neanch’io a imbracciare il kalashinikov e a giurare battaglia in difesa della mia gente. E da un Dio qualsiasi avrei fatto benedire la mia anima…”. Questa triste, amara, angosciosa e preoccupante considerazione, è la cartina al tornasole, che ci offre la consapevolezza e la certezza che la violenza alimenta soltanto violenza, mentre il perdono, l’amore ed il confronto improntato al rispetto del nostro prossimo, realizza quella condizione indispensabile per la sopravvivenza e la pacifica esistenza dell’intera umanità. L’Associazione Amici di Totò… a prescindere! – Onlus in occasione del 51° anniversario della morte di Totò, in considerazione altresì della spiritualità di Antonio de Curtis, Totò e del grande rispetto che ha sempre manifestato nella quotidianità per ogni forma di diversità dell’uomo, per la razza, per il colore della pelle, per il ceto sociale e naturalmente contro ogni forma di omofobia, etc…; ha commissionato all’Artista Renato Cocozza, discepolo prediletto del Maestro Alfonso Grassi, che nel corso della sua vita ha lavorato a Roma nello studio di Piazza Navona del Maestro Giorgio De Chirico, un’opera Sacra, per donarla e farla collocare in una Chiesa di Napoli o di Roma o di Salerno. In queste città, si è intersecata la vita di Totò, l’Artista dalla Straordinaria Umanità, o quella dei suoi antenati. L’opera pittorica “Premonizione”, che appresenta la Madonna con Gesù Bambino, nonché la Crocefissione e la Resurrezione, delle quali ne ha consapevolezza anticipatamente, la nostra “Madre Celeste”, è un omaggio al popolo prediletto da Dio, quello ebreo, affinché da vittima dell’olocausto non si trasformi in carnefice ed oppressore di un altro popolo, nonché un messaggio contro ogni forma di razzismo, dipingendo con il colore olivastro, le immagini del colore della pelle di Gesù e della Madonna. Nel rispetto della verità storica, non si desidera continuare ad esaltare il colore bianco della pelle ed il colore azzurro degli occhi, come avviene frequentemente nel dipingere la Madonna e Gesù, come risulta evidente nella presenza delle opere sacre, che imperversano nelle Chiese, ma in tale modo si desidera enfatizzare il principio di uguaglianza ed il valore dell’uomo, che non si lasciano alterare e condizionare dal colore della pelle.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ivo Stazio alla Galleria Arianna Sartori di Mantova

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Mantova Sabato 28 aprile, ore 17.30 alla presenza dell’artista (Orario dal Lunedì al Sabato 10.00-12.30 / 15.30-19.30 Chiuso Festivi) Via Nievo 10 Ivo Stazio “La città oltre”. “Le metafore della realtà di Ivo Stazio traggono origine da un insopprimibile desiderio di fuga dall’immediato. Scorre quindi il dettato visivo di una mescolanza di razionalità e passione, il sentimento alberga dietro la pellicola che riporta volontà e conoscenza mentre il segno cerca di rivelare ciò che l’occhio non può contemplare, ma che immagina.C’è in Stazio un’attrazione duplice: la vita nel suo fluire e nell’esistere oggettivamente con tutte le sue componenti di luci e di incanti sempre nuovi, e dall’altra parte la necessità di ridurre tutto ciò a immagini autonome, a un raccordo tra rigore e sintesi formale che si fa esito di una metamorfosi interiorizzata della dimensione…“Tutto è fuori di noi” diceva Nicolas de Stael. Complessa, nella sua apparente immediatezza e semplicità, la scrittura di Stazio condensa enunciati volutamente contraddittori, voci attraverso le quali egli intende rapportarsi alla verità, che è sempre complessa. …L’accenno a De Stael non è casuale, proprio per la dilazione allusiva delle accensioni, per la presunta ambiguità di un linguaggio che sfuma nell’indefinito… è sotto l’impero della luce che vede e giudica la realtà delle cose. È attraverso la luce che l’artista vede i colori delle cose, il modo in cui si fanno più intensi o più lievi, il modo in cui si modificano e si trasformano da un tono all’altro”. (Franco Basile)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seeds&Chips e Tetra Pak insieme al Summit sulla Food Innovation

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Milano dall’7 all’10 maggio 2018, giunto alla sua quarta edizione, per promuovere un utilizzo consapevole e sostenibile delle risorse del pianeta Tetra Pak® sarà al fianco di Seeds&Chips – The Global Food Innovation Summit, il più importante evento internazionale dedicato alla Food Innovation.
L’evento, che riunirà il meglio della food innovation a livello mondiale, avrà quest’anno un focus speciale sul tema dell’acqua, una delle maggiori sfide dei prossimi anni a livello globale.
Le confezioni di acqua che Seeds&Chips distribuirà durante il Summit sono in cartoni Tetra Pak, azienda leader da oltre sessant’anni nella fornitura di soluzioni per il trattamento e il confezionamento di alimenti e bevande.I contenitori sono costituiti prevalentemente da materiali provenienti da fonti rinnovabili e per il Summit saranno anche “Carbon neutral”. Infatti le emissioni di CO2 equivalente derivanti dalla produzione delle confezioni sono state compensate attraverso la partecipazione ad un progetto di riforestazione del Parco Agricolo Sud nel comune di Gaggiano (30 km a sud ovest di Milano). Questa compensazione contribuirà alla ricreazione di un ecosistema favorevole alla nidificazione e alla nutrizione della varietà di specie di uccelli presenti nell’area e migliorerà la biodiversità oltre che a fornire un’area ricreativa per la comunità locale.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto di gala al LAC di Lugano

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Lugano domenica 29 aprile alle ore 11.00 nella Hall del LAC di Lugano il Concerto di Gala di Ticino Musica, secondo degli appuntamenti di avvicinamento alla ventiduesima edizione del festival che si terrà a luglio, dedicato al fondatore del Festival Ticino Musica Janos Meszaros (29.4.1933-3.4.2009) in occasione dell’85° anniversario della nascita.
Protagonisti di questo evento saranno alcuni dei cantanti che, in virtù della vittoria alle audizioni che si sono tenute lo scorso marzo, sono stati selezionati per formare il doppio cast che interpreterà Isabella, Taddeo, Lindoro, Mustafà, Haly, Zulma ed Elvira nelle cinque recite de L’italiana in Algeri di Gioachino Rossini che si terranno alla fine di luglio, tra Lugano, Bellinzona, Ascona e Sorengo. Il Festival Ticino Musica e l’Opera studio internazionale “Silvio Varviso” hanno infatti scelto di mettere in scena questo capolavoro per rendere omaggio al grande compositore italiano nel 150° anniversario della sua scomparsa. In questa speciale matinée i cantanti, accompagnati al pianoforte dal M° Nelson Guido Calzi, interpreteranno arie e duetti di Rossini, Donizetti, Saint-Saëns, Rimskij-Korsakov.Ma il percorso verso la messa in scena dell’opera non si ferma qui. Come ogni anno, i lavori dell’Opera studio – diretti e coordinati da Umberto Finazzi (direzione musicale) e Marco Gandini (regia) – cominceranno ben prima dell’inaugurazione di Ticino Musica: il 18 giugno avranno infatti inizio, presso l’Oratorio S. Maria di Mendrisio, le prove aperte al pubblico, che proseguiranno con cadenza giornaliera fino al 15 luglio, data dell’antegenerale, sempre aperta al pubblico ad ingresso gratuito. Il 18 luglio avrà luogo l’attesissima “prima” dell’opera, che nell’Aula Magna del Conservatorio della Svizzera italiana (via Soldino 9, Lugano) aprirà le danze del Festival Ticino Musica 2018.
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prima collettiva dal titolo Empatia

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Roma Via delle Fosse di Castello 2 (Castel Sant’Angelo/ San Pietro) galleria Triphè Orario 10.00 – 13.00 16.00 – 19.00 dal Martedì al Sabato prima collettiva dal titolo Empatia a cura di Maria laura Perilli. Con le opere in esposizione si vuole tentare una lettura dell’arte distaccata da aspetti talvolta autoreferenziali e narcisisti,per approdare ad uno scambio e ad una condivisione emozionale sia sul piano figurativo che concettuale. Sono due realtà queste che,fondendosi,potrebbero fornirci una lettura diversa dell’operato artistico. L’arte prova a proporsi come strumento teso a scardinare quella dimensione nella quale stiamo approdando sempre più:esageratamente distaccata,virtuale ed espressione di relazioni umane superficiali nonchè permeate da uno stato di liquidità. La scelta artistica di questa esposizione aspira a stimolare interrogativi che, al di là della immediatezza della figurazione,sondano celati messaggi concettuali.L’arte , infatti,che da sempre è un qualcosa che si tocca e si sente,comporta necessariamente,um coinvolgimento sia dell’intelligenza razionale che della emotività;proprio questa fusione,potrebbe portare ad uma lettura più esaustiva dell’opera. Gli artisti coinvolti sono: Salvatore Alessi,Roberta Coni,Moreno Bondi,Adriano Fida,Enrique Moya,Sara Lovari,Franco Giletta,Antonio Finelli,Giuseppe Barilaro,Marco Stefanucci,Veronica Montanino,Francesco Bancheri,Elena Uliana,Re,Davide Dall’Osso,Ma Lin,Claudio Magrassi,Li Zi,Alessio Deli,Roberta Maola,Benjie Basili Morris,Teresa Merolla,Salvatore Pellegrino,Kristina Milakovic,Arteinacciaio Cavalieri,Lorenzo Santinelli,Gianluca Sità, Salvatore Cammilleri. L’empatia intesa come capacità di coinvolgere emotivamente il fruitore con un messaggio in cui lo stesso è portato ad immedesimarsi,sottolinea la presa di coscienza e la consapevolezza di un sentire che può rigenerarsi,anche,in un particolare modo di percepire l’arte. Ecco ,dunque , l’intento della collettiva:cercare di sottolineare che l’empatia può intercorrere non solo tra persone ma anche tra persone e cose.Un quadro,una scultura,possono aiutare a rigenerare un sentire più completo, fatto sì della percezione immediata dell’immagine ma anche dell’individuazione del messaggio nascosto posto alla base del profilo concettuale dell’opera stessa. La figurazione concettuale può essere, quindi,la strada dak percorrere per una rieducazione delle emozioni. L’osservatore non guarderà,quindi,l’opera con un atteggiamento permeato da puro sentimentalismo o da stupore per l’immagine,ma anche con un background del sentire più analitico e quindi utile a stimolare maggiori riflessioni. Ben venga tutto ciò perchè possa,poi,come una eco trasferirsi a tutte le sfere del sentire.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I redditi delle famiglie italiane più bassi di oltre 750 euro rispetto alla media UE

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Quanto spende una famiglia tipo italiana rispetto alle altre famiglie europee? E quanto incidono le spese quotidiane sul reddito? Secondo un’indagine dell’Adoc le spese mensili di una famiglia italiana raggiungono la cifra media di 1.615 euro, pari al 52,6% del reddito netto disponibile. Un impatto sul reddito più alto del 2,3% rispetto alla media della UE-15, nonostante le spese complessive siano, di media, inferiori del 19,2%, pari ad una differenza di 310 euro. Com’è possibile? A fare la differenza è la minore capacità reddituale della famiglia italiana, inferiore del 24,6% alla media europea, pari a circa 755 euro in meno, per cui ogni singola voce di spesa ha un peso maggiore sul reddito disponibile. In Italia una famiglia dispone, in media, di 3.067 euro mensili, contro i 3.822 euro della media europea.Mediamente la famiglia italiana spende circa 516 euro mensili per la spesa alimentare, a cui vanno aggiunti circa 60 euro per la ristorazione, equivalenti a due uscite a cena fuori casa al mese, prevalentemente in pizzeria. Una spesa complessiva, a livello di costi, inferiore del 10% rispetto alla media europea, ma che impatta per il 18,7% sul reddito, contro il 14,8% della media UE.
Nell’analisi condotta si è ipotizzato l’utilizzo sia di un mezzo privato, misurato attraverso le voci per il carburante (tre pieni al mese) e per l’assicurazione obbligatoria, sia del trasporto pubblico, misurato attraverso il costo per un abbonamento alla rete cittadina su base mensile. Se in quest’ultimo caso la spesa media della famiglia italiana (35 euro) è considerevolmente inferiore alla media europea (56 euro), con una differenza del 60%, sono le spese per il trasporto privato a pesare sui bilanci familiari. La spesa per la benzina è superiore dell’8% alla media europea.Dal punto di vista assicurativo, rispetto alla media UE-15, il costo sostenuto è in linea (50 € contro i 52 € di media). A livello di impatto sul reddito, ad ogni modo, le spese sostenute dagli italiani il trasporto sono maggiori di circa il 2% rispetto alla media europea.L’indagine ha preso in esame i costi vivi sostenuti dalle famiglie, in particolare i costi per l’affitto o rata del mutuo, le bollette (di luce, acqua, gas e rifiuti), le spese per telefonia e connessione a internet e i costi del canone TV.Per quanto riguarda i costi sostenuti per l’affitto/mutuo, la media italiana è inferiore del 30% alla media europea. La spesa è mediamente pari a 580 euro mensili contro i 759 euro della media europea. L’incidenza sul reddito è pari al 18,9%, poco meno della media UE (19,8%). Ovviamente il peso è maggiore in caso di redditi inferiori alla media.Per quanto riguarda le spese per il canone, va ricordato che in Spagna, Olanda e Lussemburgo la tassa non si paga. Ad ogni modo la spesa in Italia si attesta sui 7,50 euro al mese, contro i 10,90 euro di media europea.In merito alle spese per la telefonia fissa e internet (Adsl) la famiglia italiana ha una spesa in linea con la media UE, anzi di 4 euro più bassa. Così come per le spese per l’abbonamento alla telefonia mobile (considerando 2 schede), da noi la spesa si attesta sui 18 euro, la media europea è 31 euro.In merito alle bollette, considerando le utenze di acqua, luce e gas, la famiglia Rossi spende in media 145 euro al mese, in linea con la media europea.Complessivamente una famiglia italiana, per le spese di casa e le utenze, investe il 25,3% del proprio reddito, di poco inferiore al 25,7% della media UE.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I sussidi comunitari finanziano alcuni tra gli allevamenti più inquinanti d’Europa

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Un’inchiesta condotta da Greenpeace incrociando i dati dei finanziamenti diretti nell’ambito della Politica Agricola Comune (PAC) e il Registro europeo delle emissioni e dei trasferimenti di sostanze inquinanti (E-PRTR) rivela come i sussidi comunitari finanzino alcuni tra gli allevamenti più inquinanti d’Europa.Oltre la metà (51%) degli allevamenti esaminati in sette diversi Paesi dell’Ue ha ricevuto infatti fondi per un totale di 104 milioni di euro, nonostante si tratti di alcuni tra i maggiori emettitori di ammoniaca nei rispettivi Paesi.Il rilascio di ammoniaca da fertilizzanti o liquami può causare fenomeni di eutrofizzazione in fiumi, laghi e mari per l’eccessivo arricchimento di sostanze nutritive. L’ammoniaca è causa inoltre di inquinamento atmosferico da particolato fine, con conseguenti impatti sulla salute umana.«La tutela ambientale dovrebbe essere uno degli obiettivi della Politica Agricola Europea, ma i fatti certificano che i comportamenti sbagliati vengono costantemente premiati. E l’inquinamento da ammoniaca è solo la punta dell’iceberg», afferma Federica Ferrario, responsabile campagna Agricoltura di Greenpeace Italia. «La PAC continua a finanziare gli allevamenti intensivi nonostante gli impatti disastrosi che questi hanno sull’ambiente, sul clima e sulla salute pubblica, mentre dovrebbe promuovere invece l’agricoltura che rispetta la natura e il benessere di tutti», conclude.La ricerca, condotta in collaborazione con alcuni giornalisti investigativi, ha preso in esame allevamenti presenti in Italia, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Olanda e Polonia e inseriti nel Registro europeo delle emissioni e dei trasferimenti di sostanze inquinanti (E-PRTR). Solo le aziende agricole che emettono più di 10 mila chilogrammi di ammoniaca all’anno sono obbligate a comunicare i dati all’ E-PRTR.Delle 2.374 aziende zootecniche di questi Paesi riconducibili alle emissioni di ammoniaca incluse nell’E-PRTR, 1.209 hanno ricevuto pagamenti PAC per un totale di almeno 104 milioni di EUR all’anno. In Italia, i sussidi alla PAC sono stati erogati a circa il 67% delle 739 società incluse nel registro. La PAC stanzia annualmente 59 miliardi di euro di sovvenzioni, circa il 40% del bilancio complessivo dell’Ue.La ricerca ha inoltre evidenziato la mancanza di un adeguato sistema di monitoraggio e trasmissione dei dati relativi all’inquinamento agricolo in Europa. L’ammoniaca non è la sola sostanza inquinante derivata dagli allevamenti, ma è l’unica che le singole aziende agricole di grandi dimensioni sono tenute a dichiarare. Nel 2015 – anno per cui sono disponibili i dati più recenti – in Italia 874 allevamenti hanno sforato il valore soglia di 10 tonnellate annue di ammoniaca. In quell’anno queste aziende hanno emesso 46.000 tonnellate di ammoniaca. Ciò rappresenta il 12,8% delle emissioni totali di ammoniaca del comparto agricolo del Paese. In altre parole, l’87,2% delle emissioni di ammoniaca del comparto agricolo non viene registrato nell’E-PRTR.Il prossimo 2 maggio la Commissione europea dovrebbe pubblicare una bozza del prossimo bilancio Ue, a partire dal 2020, che includerà le spese della PAC. All’inizio di giugno, è attesa anche la pubblicazione della sua proposta di riforma della PAC.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Energy Atlas 2018 reveals 100% renewable energy is viable now

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Technology now available makes a 100% renewable energy system viable, according to an ‘Energy Atlas’ published today by Friends of the Earth Europe, the Heinrich-Böll-Stiftung, the European Renewable Energies Federation (EREF), and the Green European Foundation.The new report – a unique and comprehensive summary of facts and graphics on renewable energy in Europe, with country-by-country data – exposes the dramatic advance of renewable energy and the future shape of energy in Europe. The expert authors reveal that:Technology now available makes a 100% renewable energy system viable – with today’s smart energy storage, sector connections, and demand response tools helping to overcome the longstanding renewable energy challenge of variable supply;Cities and ‘energy citizens’ are at the vanguard of Europe’s energy transition – which is seeing Europe’s energy shift to greater democratisation and decentralisation. Close to 1,000 local leaders are committed to carbon neutral cities by mid-century, and 42% of renewables in Germany are owned by citizens and cooperatives;An economic transformation is taking place, with more Europeans now employed in well-paying and secure jobs in the renewables sector than are employed in the coal industry;European level cooperation and interconnectivity aids the energy transition across the continent – however, more action is needed for Europe to reclaim its position as a world leader in renewables, having fallen behind China, the US, Japan and Brazil.
The launch comes as EU energy ministers, MEPs and EU Energy Commissioner Miguel Arias Cañete reach a crunch point in negotiations on the next generation of energy legislation – talks that will be decisive for Europe’s energy transition going into one of the last-chance decades for climate change action.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Solidarity in Europe”

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Firenze 10 maggio 2018. La conferenza si svolgerà presso la Badia Fiesolana, l’edificio principale dell’Istituto Universitario Europeo. Gli oratori discuteranno di come l’importante principio di solidarietà influenzi aree politiche specifiche. Gli interventi si svolgeranno in varie sessioni parallele, ciascuna presieduta da un membro dell’Istituto con competenze scientifiche e pertinenti. L’11 maggio 2018 i partecipanti si riuniranno negli storici ambienti di Palazzo Vecchio, sede del consiglio comunale di Firenze. Rappresentanti dell’UE e delle istituzioni nazionali contribuiranno con le loro opinioni sul tema della conferenza. Sabato 12 maggio, l’Istituto Universitario Europeo e gli Archivi Storici dell’Unione Europea accoglieranno un pubblico più ampio in occasione della giornata delle “Porte Aperte” dedicata alla musica, all’arte e alla cultura presso Villa Salviati. The State of the Union rappresenta un forum unico nel suo genere, dove politici di alto livello s’incontrano con gli studiosi di fama internazionale dell’Istituto Universitario Europeo, stimolando il dibattito e la riflessione su questioni attuali e future dell’Europa.
In rappresentanza delle istituzioni dell’UE quest’anno l’intervento di Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo e Jean-Claude Juncker, Presidente della Commissione Europea, affiancati dall’Alto Rappresentante dell’Unione Europea per gli Affari Esteri e la Sicurezza, Federica Mogherini, che interverrà sul tema della politica di difesa e sicurezza dell’UE; Maroš Šefčovič, Vicepresidente della Commissione Europea per l’Unione dell’Energia, che parlerà di politica energetica dell’UE. Corina Crețu, Commissario Europeo per le politiche regionali e Karl-Heinz Lambertz, Presidente del Comitato delle Regioni, prenderanno parte alla sessione sul tema della solidarietà e il budget dell’UE; Mario Draghi, Presidente della Banca Centrale Europea, terrà un discorso nel pomeriggio della la seconda giornata a Palazzo Vecchio. Cinque membri del Parlamento Europeo parteciperanno a diverse sessioni che tratteranno il ruolo degli investimenti sociali, l’integrazione dei richiedenti asilo, le attitudini nei confronti dell’immigrazione, i cambiamenti climatici ed i mercati emergenti dell’energia.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ILVA: rischi per la salute restano a livelli non tollerabili

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Bruxelles. Anche rispettando tutti gli standard ambientali previsti, i rischi per la salute dei residenti di Taranto non si ridurrebbero sostanzialmente, affermano i deputati della commissione petizioni.
Secondo la relazione approvata martedì, sulla missione conoscitiva a Taranto effettuata lo scorso 18 e 19 luglio da una delegazione della commissione PETI (petizioni) per incontrare i vertici dell’ILVA e dell’ENI e visitare gli impianti, anche qualora le suddette aziende applicassero tutte le misure preventive previste dalla legge, i rischi per la salute dei residenti nelle zone limitrofe rimarrebbero a livelli non accettabili.Secondo i deputati, non ci sarebbero le condizioni necessarie per permettere un incremento della produzione a più di 8.5 milioni di tonnellate annue, così come proposto dall’azienda. Contrariamente, si raccomanda un limite produttivo di 6 milioni di tonnellate, limite che dovrebbe rimanere in vigore fino a che l’azienda non metterà in atto tutte le misure precauzionali per prevenire i danni ambientali.
Nel testo si sottolinea poi come l’ILVA non abbia rispettato gli obblighi ambientali né le scadenze imposte dal governo Italiano per ridurre l’impatto sul territorio, ad esempio non adottando le misure necessarie per proteggere la salute dei cittadini, come la copertura dei parchi minerali.I deputati hanno più volte denunciato come i dati esposti dai dirigenti dell’ILVA e dell’ENI siano stati spesso in contrasto con quelli presentati da cittadini firmatari della petizione, oltre alla poca trasparenza degli organi nazionali e locali, responsabili dei controlli per la salute pubblica e l’ambiente.Spetterebbe proprio a tali organi e ai dirigenti dell’ILVA e dell’ENI il dovere di rinstaurare la fiducia dei cittadini nei loro piani ambientali e nei loro progetti industriali e promuovere un dialogo per coinvolgerli in tutte le decisioni che riguarderanno la loro qualità di vita.Il testo è stato approvato con 25 voti favorevoli e 2 contrari.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Napule è…Pediatria Preventiva e Sociale”

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Napoli convegno che la SIPPS organizza dal 28 aprile al 1 maggio presso l’Hotel Royal Continental di Napoli. Nel corso della quattro giorni, nel capoluogo campano si confronteranno Pediatri di famiglia ed esperti di Pediatria provenienti da tutta Italia, pronti a discutere su cinque macro aree: dalla Prevenzione alla Gastroenterologia, passando per l’Allergologia, la Nutrizione e la Dermatologia.
Sabato 28, alle ore 17.30, l’inaugurazione, con l’introduzione e la presentazione del Congresso a cura del Dottor Giuseppe Di Mauro, Presidente della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale.“Si tratta – dichiara il Presidente della SIPPS – di un’occasione preziosa per incontrarci sulle tematiche che più ci stanno a cuore, per approfondire ed implementare gli aggiornamenti e le raccomandazioni riportati nei documenti SIPPS presentati al Congresso Nazionale SIPPS 2017 di Venezia e per introdurre i nuovi lavori di cui parleremo a giugno, durante il nostro Congresso Nazionale 2018 di Siracusa. A Napoli tutti gli argomenti saranno affrontati e discussi con i migliori esperti di ogni settore, per fornire ai colleghi, ai nostri piccoli pazienti e ai loro genitori, le migliori evidenze scientifiche e promuovere comportamenti virtuosi di cui, in ultimo, potranno beneficiare i bambini, gli adulti di domani”.
A conclusione dell’inaugurazione sono previste due importanti letture magistrali. La prima si intitola “L’età del ferro: le nuove acquisizioni”, mentre la seconda ha per titolo “Cosa ci dicono i telomeri dei bambini obesi?”.Ad aprire la giornata di lavori di domenica 29 aprile sarà la “Guida pratica sui corticosteroidi in dermatologia pediatrica”, sessione durante la quale verranno affrontati diversi argomenti: dalla corticofobia alla dermatite atopica fino alla psoriasi. Al termine si terrà la lettura “Probiotici tra disordini funzionali e patologie gastrointestinali”.
La seconda sessione della giornata è in programma nel pomeriggio ed è incentrata su “Il bambino nella sua famiglia. Guida pratica per i genitori”. “Il testo – spiega il Dottor Di Mauro – costituisce un valido supporto per risolvere i dubbi dei genitori e soddisfare la voglia di saperne di più, di approfondire, di “comprendere” e di prendersi cura dei propri figli, con la supervisione ed il supporto del pediatra di fiducia, punto di riferimento principale per la salute del bambino. Questo volume è la riedizione aggiornata della Guida “Da 0 a 6 anni”, nata 10 anni fa grazie all’impegno di un piccolo gruppo di pediatri di famiglia innamorati del proprio lavoro”. Gli esperti della SIPPS avranno circa 20 minuti per parlare di: “E’ arrivata la cicogna”, “Come educare un bambino a mangiare con gusto”, “Aspetti normativi: genitori separati, bambini migranti, bambini adottati”, “Prepararsi ad una nuova gravidanza”, “Pillole dalla Guida: il vomito, la diarrea, la tosse, i pidocchi, la febbre ed il dolore”. La lettura che farà calare il sipario su questa seconda sessione è intitolata “Si fa presto a dire…lavaggio nasale”.Domenica è previsto un corso a numero chiuso, “Dermatologia pediatrica ambulatoriale attraverso casi clinici vissuti”: i pediatri spazieranno dall’uso dei cortisonici topici in età pediatrica alla psoriasi fino alle patologie dell’area genitale e alle malattie dermatologiche che il pediatra non deve ignorare. La terza sessione di “Napule è…” inaugura la giornata di lavori di lunedì 30 aprile ed è incentrata sulla Consensus VIS: gli esperti discuteranno di Vitamine, integratori e supplementi, confrontandosi su Melatonina e Triptofano, Ferro, Calcio, Vitamina D, Vitamina B, Fluoro, Iodio e Zenzero. Al termine la lettura “Reflusso gastroesofageo e dietoterapia”.
Il ricco programma di lunedì prosegue nel pomeriggio: dopo la lettura “Novità nella Distrofia muscolare di Duchenne: dalla genetica alla terapia”, gli OL della SIPPS si confrontano nella IV sessione sulla “Guida pratica per la transizione dal pediatra al medico dell’adulto”: al centro dei lavori la transizione del bambino cardiopatico, con fibrosi cistica, obeso, diabetico e della transizione dell’adolescente sano.La SIPPS non si ferma nemmeno il primo maggio. Nel giorno dedicato alla festa dei lavoratori, si comincia la mattina con la V Sessione: “Position paper sulle diete vegetariane in gravidanza ed in età evolutiva”. I pediatri si soffermeranno su crescita e sviluppo neurocognitivo, diete vegetariane e disturbi della condotta alimentare, corretta idratazione in età pediatrica. “In alcuni casi – afferma la Dottoressa Margherita Caroli, coordinatore del Position Paper – intere famiglie, abbracciano nuovi modelli alimentari, intraprendendo un percorso che necessita peraltro di assunzioni calibrate dei diversi alimenti. I bimbi quindi, soprattutto in questi casi, potrebbero venir esposti a stili alimentari non ideali per la loro crescita”. Fondamentale, inoltre, una corretta idratazione. “Una insufficiente assunzione di acqua – informa Andrea Vania, Professore di Nutrizione Pediatrica all’Università La Sapienza di Roma – è infatti associata ad un indice di massa corporea più elevato e a un rischio maggiore di sviluppare obesità. I piccoli di età compresa tra i 7 e i 10 anni, dovrebbero bere almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno”.La mattinata terminerà con la lettura intitolata “Formule per il trattamento dell’allergia alle proteine del latte vaccino”.
La SIPPS lascia infine spazio alle giovani generazioni. Lo conferma la VI ed ultima sessione del Congresso, intitolata “Saranno famosi”: un contenitore riservato a comunicazioni, progetti, attività e casi clinici presentati da giovani Medici e giovani Pediatri di famiglia.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Risultati 2017: crescita record del supporto a export e internazionalizzazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

L’Assemblea degli azionisti di SACE (Gruppo CDP), presieduta da Beniamino Quintieri, ha approvato il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2017. In un anno in cui l’export italiano ha segnato una crescita del 7,4%, superiore a quella di Germania e Francia, e si è confermato motore di sviluppo del Paese con un contributo al PIL pari al 30%, il Polo SACE SIMEST ha incrementato significativamente il sostegno alle attività di export e internazionalizzazione delle imprese italiane, mobilitando risorse per 25,3 miliardi di euro – il livello più alto raggiunto in 40 anni di attività -, in crescita del 41% rispetto al 2016.“La straordinaria crescita delle attività registrata nel 2017 è frutto dell’impegno di tutte le società e delle persone del Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP nel perseguire l’obiettivo di massimizzazione del supporto alle imprese italiane – ha dichiarato Alessandro Decio, amministratore delegato di SACE -. Continueremo a lavorare con determinazione per consolidare i risultati raggiunti e sostenere, attraverso le importanti risorse e la solidità del Polo SACE SIMEST, la capacità di innovazione e lo sviluppo internazionale di un numero crescente di imprese”.Al forte aumento dei volumi, SACE ha confermato la sostenibilità economico e finanziaria del proprio modello di business, registrando un miglioramento della solidità patrimoniale (SCR in crescita di 23 punti percentuali a 177%) e degli indici di efficienza (cost/income in calo dal 14% al 10%), e una redditività in linea con gli obiettivi di Piano Industriale (ROE pari a 5,9%).L’Assemblea ha approvato, inoltre, la distribuzione all’Azionista di un dividendo pari a 150 milioni di euro e l’accantonamento a riserva di 124,9 milioni di euro.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Galleria dell’Accademia presenta i suoi recenti restauri

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Firenze La Galleria dell’Accademia di Firenze presenta un ciclo di sei conferenze, da maggio 2018 a marzo 2019, per raccontare al pubblico i più recenti restauri delle sue opere.Un ciclo di sei conferenze ideato dal direttore Cecilie Hollberg, con cadenza bimestrale da maggio 2018 a marzo 2019, per raccontare al pubblico i più recenti restauri operati dal Museo.
Durante gli incontri, i responsabili dei restauri spiegheranno le problematiche conservative presentate dalle opere, i modi di intervento e i risultati ottenuti. I curatori dei dipartimenti del Museo, ne approfondiranno, invece, i valori storici, culturali e i significati delle opere restaurate. Il Busto di Michelangelo Buonarroti di Daniele da Volterra, l’Annunciazione di Neri di Bicci, l’Incoronazione della Vergine di Giovanni dal Ponte sono alcune delle opere presentate.
La Galleria dell’Accademia presentando i suoi restauri recenti mira ad approfondire la conoscenza delle collezioni museali e l’importanza delle attività conservative già svolte e attualmente in corso. Specifica il direttore Cecilie Hollberg: “I restauri in genere ci rivelano dei risultati sorprendenti. Sotto le vernici ingiallite di un dipinto ci sorridono colori vivaci o trasparenti con dettagli inaspettati. Mi fa sempre piacere condividere queste esperienze e rendere partecipi i cittadini al loro patrimonio culturale offrendo la possibilità di qualche sguardo dietro le quinte.” La prima conferenza sul restauro della Trinità di Mariotto Albertinelli si terrà il 14 maggio 2018, dalle ore 17.30 alle ore 18.30, presso la Tribuna del David. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Associazione degli Amici della Galleria dell’Accademia di Firenze. I restauratori sono esperti, non dipendenti del Mibact, scelti di volta in volta a seconda degli interventi da realizzare.
Il programma provvisorio degli incontri, ogni secondo lunedì dei mesi dispari, dalle 17.30 alle 18.30:
14 maggio 2018 Restauro della Trinità di Mariotto Albertinelli
Restauratrice: Silvia Verdianelli – Curatore Dipartimento: Donatella Fratini
9 luglio 2018 Restauro del Busto di Michelangelo Buonarroti di Daniele da Volterra
Restauratore: Nicola Salvioli – Curatore Dipartimento: Donatella Fratini
10 settembre 2018 Restauro della Croce del Maestro del Crocifisso Corsi
Restauratori: Alzeni-Buda-Fürst – Curatore Dipartimento: Angelo Tartuferi
12 novembre 2018 Restauro dell’Annunciazione di Neri di Bicci
Restauratrice: Silvia Bensi – Curatore Dipartimento: Angelo Tartuferi
14 gennaio 2019 Croce di anonimo fiorentino (Inv. 1890 n. 1345)
Resturatrice: Sandra Pucci – Curatore Dipartimento: Angelo Tartuferi
11 marzo 2019 Incoronazione della Vergine di Giovanni Dal Ponte
Restauratrice: Lucia Dori – Curatore Dipartimento: Angelo Tartuferi

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I cambiamenti ormonali nelle donne alterano il microbiota e la buona salute orale

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Il microbiota o l’insieme di microorganismi batterici, virus e funghi che convivono con il nostro organismo si rileva in misura maggiore nel tratto gastro intestinale ma è ben noto come esso sia presente a livello del cavo orale e cutaneo. Pur essendo relativamente sovrapponibili nella composizione batterica, nasce da qui la definizione di microbiota orale per distinguerlo da quello intestinale, anche se evitare per entrambi le alterazioni della flora batterica si è rilevato di fondamentale importanza per l’equilibrio dell’intero organismo e per il benessere del cavo orale.
“Il microbiota orale, come quello intestinale, può essere influenzato da molteplici fattori che ne destabilizzano l’equilibrio: infezioni virali, terapie antibiotiche, diete errate che modificano il ph, intolleranze alimentari, alterazioni della risposta immunitaria – sottolinea la prof.ssa Silvia Migliaccio, endocrinologa docente dell’Università Foro Italico di Roma, intervenuta il 13 aprile al 25° Congresso Nazionale del CDUO, Collegio dei Docenti Universitari in Odontostomatologia a Roma curato dalla prof.ssa Antonella Polimeni, direttore del dipartimento Testa-Collo del Policlinico Umberto I di Roma con il prof. Enrico Gherlone, presidente del Collegio CDUO – Ebbene, è stato recentemente messo in evidenza come, tra i diversi fattori che possono modulare, oppure alterare le funzioni del microbiota, vi siano anche gli ormoni”.
L’ipotesi di un’influenza ormonale e la possibilità di differenze di genere in questo contesto era già stata formulata dal momento che le donne hanno più frequentemente problematiche del cavo orale, spesso legate a cambiamenti dei livelli ormonali in gravidanza o menopausa. Infatti, alcuni recenti studi suggeriscono come gli estrogeni, modulando i livelli delle citochine pro-infiammatorie, possano svolgere un ruolo protettivo modulando il microbiota orale1. La conferma di differenze di genere, e l’importanza dei livelli di estrogeni circolanti, è confermata da altri studi clinici che mettono in evidenza differenze nel microbiota intestinale nel momento in cui i livelli di estrogeni diminuiscono dopo la menopausa2. Anche l’incremento del tessuto adiposo e la presenza di uno stato di obesità può influenzare le caratteristiche del microbiota.
“Ulteriori conferme che l’attività del microbiota sia modulata dalla dipendenza di genere lo rivelano differenze nella prevalenza di ceppi di microbiota in maniera appunto genere-specifica. Il microbiota del cavo orale può essere influenzato da molteplici stimoli fisiologici oppure, a loro volta, molteplici specie batteriche possono essere reattive a diversi tipi di stress e ad alterazioni ormonali – continua la Migliaccio -. E’ ben noto come lo stress possa influenzare il benessere dell’organismo e rendere il soggetto più suscettibile ad alterazioni immunitarie ed ormonali. È interessante sapere come le catecolamine – dopamina, noradrenalina e adrenalina – note per essere modulate per esempio durante l’esercizio fisico e ad aumentare durante momenti di stress, siano state rilevate nella saliva”. È ben nota anche l’importanza dei ritmi circadiani nell’omeostasi non solo dell’organismo, ma anche del microbiota orale. Infatti, è stato recentemente dimostrato come le oscillazioni circadiane siano correlate ad una modulazione della composizione e funzione del microbiota orale.
“Negli ultimi decenni – interviene il prof. Andrea Isidori del Dipartimento di Medicina Sperimentale, Sez. Fisiopatologia Medica, Endocrinologia e Scienza Alimentazione Università Sapienza Roma che insieme a Migliaccio ha presentato il tema al 25° Congresso Nazionale CDUO – è stato messo sempre più in evidenza come nell’ambiente siano presenti una serie di composti (es. diserbanti, pesticidi, plastiche, metalli pesanti) ed altri contaminanti che hanno la capacità di interferire con le normali funzioni biologiche degli ormoni endogeni e vengono definiti per questa loro capacità contaminanti endocrini o meglio endocrine disruptors”. Ad esempio, sono state dimostrate in modelli sperimentali animali, molteplici alterazioni dell’omeostasi – o mantenimento dell’equilibrio, ndr. – dei diversi organi endocrini esposti a queste sostanze e dati recenti sembrano suggerire una possibile alterazione del microbiota indotta da endocrine disruptors.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’amore, travolgente utopia della vita

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Assisi si terrà in Cittadella da sabato 28 aprile al 1 maggio il 40° seminario rivolto a coniugi, fidanzati, operatori sociali e pastorali. Il seminario si propone di indagare i cambiamenti avvenuti negli ultimi decenni nel tessuto sociale delle relazioni in generale, e del legame di coppia in particolare. Lectio magistralis del teologo e scrittore Vito Mancuso. Con la partecipazione della teologa Lilia Sebastiani, degli piscologi Beppe Sivelli e Rosella De Leonibus,Tonio Dell’Olio presidente della Pro Civitate Christiana. E’ uno dei numerosi appuntamenti annuali partecipati e coinvolgenti nell’avventura missionaria della Pro Civitate Christiana di Assisi, fondata da don Giovanni Rossi, che è diventata negli anni un approdo importante per laici e religiosi alla ricerca della Parola, capace di interpretare lo spirito dei tempi restando fedele al Vangelo.«Con il 40° Seminario ci affacciamo alla sponda di un mare aperto e non certamente tranquillo, ma non perdiamo la fiducia di poter dialogare anche con i naviganti che si allontanano dalle rotte più tradizionali e intraprendono quelle inedite, spesso cariche di interrogativi e forse anche di turbamenti d’animo», così evidenziano i coordinatori Gianna Galiano e la coppia Delli Paoli-Bitelli.Inoltre, sottolineano gli organizzatori: «Il titolo che proponiamo, non vuole essere un inno all’ottimismo ingenuo, quasi un sogno da novelli don Chisciotte, ma una determinazione a prendere sul serio il grande tema dell’amore che probabilmente è travolgente, appassionante e resistente, come le travi dei cedri, profetizzati dal Cantico dei Cantici, qualora riesca a connettersi con l’utopia della vita ».
E sul tema: L’Amore, travolgente utopia della vita, domenica 29 aprile, si terrà l’attesa lectio magistralis del teologo Vito MANCUSO che sostiene quanto segue: «Si tratta di collegare i due termini che compongono il titolo proposto: amore e utopia. Non è un collegamento scontato perché l’amore è anzitutto una realtà fisica, un impulso, una necessità, una forza che attraversa e muove tutti gli esseri, mentre l’utopia è un ideale, una luce che guida la mente verso un luogo che non c’è e di cui tuttavia si sente l’attrazione. Come tenere insieme una necessità fisica con una attrazione ideale? Nel rispondere a questa domanda si gioca il valore del tutto peculiare, e veramente travolgente, dell’amore».Seguiranno testimonianze di coppie, laboratori, spazi di preghiera, interventi musicali con Giangabrile Sasso, chitarrista classico.
http://www.cittadella.org/seminario-coppia-2018

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il mercato globale dei farmaci biologici supererà i 300 miliardi di dollari entro il 2022

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Secondo una recente analisi di Frost & Sullivan intitolata Global Biologics Market—Companies-to-Action le principali aziende farmaceutiche, tra cui Roche, Amgen, Sanofi, AbbVie, Novo Nordisk, si stanno concentrando sempre più sui farmaci biologici in seguito alla crescente richiesta di terapie innovative e all’aumento dei “patent cliff” (le scadenze dei brevetti). Frost & Sullivan prevede che la terapia cellulare e genica mostrerà un notevole potenziale, specialmente nel segmento delle malattie rare. Le aziende farmaceutiche, come Amgen, Sanofi e Pfizer, stanno investendo in molecole nelle prime fasi dello sviluppo clinico in questa terapia. Se approvate, queste molecole potrebbero dare impulso al mercato della medicina rigenerativa con un aumento di quasi il 7%, superando così la soglia dei 10 miliardi di dollari.La nuova analisi di Frost & Sullivan fornisce un profilo dettagliato delle 10 principali aziende biofarmaceutiche a livello globale, inclusi i primi 5 prodotti e pipeline per fase di sviluppo. Lo studio inoltre prevede che il mercato supererà i 300 miliardi di dollari entro il 2022 con un tasso di crescita annuo (CAGR) di quasi il 10%.
“Per far fronte alla crescente richiesta di terapie nuove e avanzate, le aziende adottano modelli di business ibridi oppure realizzano partnership o acquisizioni al fine di conseguire competenze tecnologiche e terapeutiche specifiche” afferma Aarti Chitale, Senior Research Analyst del gruppo Transformational Health di Frost & Sullivan. “Di conseguenza, le aziende farmaceutiche virtuali stanno venendo alla ribalta grazie alla collaborazione con i grandi operatori farmaceutici e alla fornitura, a questi partner, di servizi specifici in termini di scoperta, sviluppo o produzione di farmaci.” Gli imperativi strategici per le aziende mondiali produttrici di farmaci biologici includono:Concentrarsi sulle richieste non ancora soddisfatte investendo nei segmenti più promettenti, tra cui l’oncologia, i disturbi neurologici, le malattie infettive, il diabete e l’immunologia, che hanno mostrato un elevato grado di accettabilità tra le varie regioni.
Cogliere le opportunità di investimento creando partnership con gli operatori di nicchia.
Intraprendere collaborazioni strategiche: le aziende farmaceutiche di piccole e medie dimensioni si stanno concentrando sulla scoperta e lo sviluppo di farmaci biologici attraverso la collaborazione con grandi produttori di farmaci di marca e di generici, organizzazioni di sviluppo e produzione a contratto (CDMO) e organizzazioni di ricerca a contratto (CRO).
Adottare le nuove tecnologie di sviluppo e produzione, compresi i progressi nei test bioanalitici.“Parallelamente alle collaborazioni con il mondo industriale e con la ricerca universitaria, le aziende si stanno concentrando sulle partnership con gli operatori IT, come IBM Watson Health e GE Healthcare Life Sciences, che forniscono soluzioni tecnologicamente avanzate per lo svolgimento di studi clinici e il supporto di complessi processi di produzione dei farmaci” osserva Chitale. “Mentre queste collaborazioni dovrebbero ridurre alcune difficoltà di produzione e creare modelli di business integrati, i costi di produzione più elevati potrebbero influenzare il prezzo di queste molecole e conseguentemente il rispettivo tasso di adozione, specialmente nei mercati emergenti con servizi di rimborso inadeguati.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Letterario Internazionale Mondello

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

I vincitori sono: Davide Enia con Appunti per un naufragio (Sellerio), Michele Mari con Leggenda privata (Einaudi), Laura Pariani con di ferro e d’acciaio (NNE), per la sezione Opera Italiana; Alberto Casadei con Biologia della letteratura (il Saggiatore), per la sezione Mondello Critica.
Il Mondello è promosso dalla Fondazione Sicilia insieme con il Salone Internazionale del Libro, in collaborazione con la Fondazione Andrea Biondo e d’intesa con la Fondazione Premio Mondello.
I vincitori del Premio Opera Italiana e del Premio Mondello Critica sono stati scelti dal Comitato di Selezione, composto dal critico letterario e saggista Giuseppe Lupo, dallo scrittore e critico letterario e televisivo Francesco Pacifico e dalla scrittrice e sceneggiatrice Francesca Serafini.I tre romanzi vincitori del Premio Opera Italiana, saranno sottoposti al voto di 120 lettori ‘forti’, indicati da ventiquattro librerie di tutta Italia, scelte in partenariato con l’inserto Domenica de Il Sole 24 Ore. Le loro preferenze saranno espresse tramite votazione online, da giugno a ottobre, e decreteranno il vincitore del Premio SuperMondello, riconoscimento che sarà consegnato a novembre a Palermo. In parallelo, una giuria di centottanta studenti di diciotto scuole secondarie di secondo grado, dodici di Palermo e 6 di Enna, Marsala, Noto, Agrigento, Catania e Santa Teresa di Riva (Messina), decreterà il vincitore del Premio Mondello Giovani. Gli studenti leggeranno i tre romanzi in gara e voteranno il loro preferito, motivando la scelta con un giudizio critico. Ai migliori tre giudizi, scritti dagli studenti, il Comitato di Selezione assegnerà il Premio alla Migliore Motivazione. Tutti i riconoscimenti saranno consegnati a Palermo, venerdì 30 novembre 2018. I vincitori si aggiungono al Premio Autore Straniero, il Premio Nobel 2009 Herta Müller, che sarà premiata domenica 13 maggio 2018 al Salone Internazionale del Libro di Torino (ore 17, in Sala Azzurra, Lingotto Fiere) in un incontro aperto al pubblico condotto dallo scrittore Andrea Bajani, giudice monocratico, e presieduto da Giovanni Puglisi, presidente del premio. La sezione Autore Straniero è realizzata quest’anno in collaborazione con il Goethe-Institut Turin e la Frankfurter Buchmesse.
Nato nel 1975 su volontà di un gruppo di intellettuali siciliani, il Mondello si è distinto, sin dall’inizio, per il carattere internazionale. Tra i premiati: Cees Nooteboom, Günter Grass, Milan Kundera, Doris Lessing, Javier Cercas, Don DeLillo, David Grossman, Elizabeth Strout, Emmanuel Carrère, Marilynne Robinson, Alberto Moravia, Italo Calvino, Andrea Camilleri e Alberto Arbasino.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

4ª edizione Salone dell’Auto di Torino

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Torino dal 6 al 10 giugno 2018. Per l’occasione giovedì 3 maggio alle h. 11, si terrà la conferenza stampa in cui verrà presentato il calendario ufficiale della 4ª edizione di Parco Valentino Salone dell’Auto di Torino, insieme all’elenco delle case automobilistiche partecipanti. In tale occasione sarà inaugurata la mostra fotografica “Un percorso nella storia dell’automobile”, allestita sotto i portici di via Po, che nelle prossime settimane sarà in esposizione a Modena, Roma e Milano. La mostra, patrocinata da UNRAE e ANFIA, rappresenta l’evoluzione della quattro ruote secondo lo stile e la tecnologia di ciascuna casa automobilistica.
Insieme all’esposizione all’aperto delle novità delle oltre 40 case automobilistiche partecipanti, il calendario della manifestazione prevede passerelle di hypercar, supercar e one-off di collezionisti e privati provenienti da tutta Italia e non solo: le strade e le piazze dell’elegante centro di Torino saranno colorate da Porsche, Ferrari, Lamborghini, McLaren, Lotus, Maserati, Pagani, Mercedes-Benz AMG, BMW M series, Audi RS, Aston Martin, Bentley, Rolls Royce, Jaguar e altri modelli iconici.Un progetto ambizioso, un festival automobilistico diffuso che interesserà la città di Torino che quest’anno presenta una grande novità: nella serata di mercoledì 6 giugno si svolgerà la Supercar Night Parade, la sfilata di auto sportive aperta da presidenti e dirigenti delle Case automobilistiche che porteranno per le strade del centro di Torino la propria passione, alla guida delle automobili più rappresentative del loro brand. Alla parata presidenziale parteciperanno anche Horacio Pagani, Paolo Pininfarina, Giorgetto e Fabrizio Giugiaro, Andrea Pontremoli di Dallara e Giancarlo Minardi, oltre ai presidenti e ai dirigenti delle Case automobilistiche presenti a Parco Valentino 2018.
In piazza Vittorio Veneto si accoderanno i proprietari privati di supercar selezionate che sfileranno per l’elegante centro di Torino, con destinazione Parco Valentino dove visiteranno l’esposizione in notturna.
Il convoglio dei rappresentanti dei brand partirà dal cortile del Castello del Valentino e passerà per corso Massimo D’Azeglio per arrivare in piazza Vittorio e proseguire per via Po, piazza Castello e via Roma. Gireranno intorno a piazza San Carlo per poi tornare indietro fino al ponte della Gran Madre, dove scenderanno sul lungo Po Murazzi, in uno scenografico tratto che li riporterà al Parco del Valentino.
Un percorso colorato da due ali di folla per supercar da sogno che sfileranno per la città scortate da 30 motociclette della Polizia Municipale di Torino, il cui coinvolgimento permetterà l’organizzazione di tutti gli eventi dinamici della kermesse. Infatti sia la Polizia municipale di Torino che il gruppo sportivo in questa giornata saranno impegnati in maniera massiccia nel controllo della viabilità e all’interno del Salone.E sarà un’auto con livrea del corpo della Polizia Municipale a fare da apripista emozionale del convoglio di motociclette e supercar che saranno protagoniste della serata inaugurale, antipasto di quello che accadrà nel fine settimana del 9 e del 10 giugno: la grande novità del 2018 sarà il coinvolgimento della città di Torino, con la trasformazione di piazze e vie in punti di ritrovo di supercar, prototipi, one-off e auto storiche da collezione.
Gran finale dinamico domenica 10 giugno con il Gran Premio Parco Valentino che si svolgerà grazie alla stretta collaborazione con ACI e Automobile Club Torino: 40 chilometri di passerella panoramica che, dopo esser passata dalle strade del centro cittadino, continuerà tra i tornanti della collina per giungere alla Reggia di Venaria. Il Gran Premio sarà raccontato in diretta dagli speaker di Radio Monte Carlo, radio ufficiale della 4ª edizione del Salone dell’Auto Parco Valentino.Sono ancora aperte le iscrizioni su http://www.parcovalentino.com per auto speciali di privati e appassionati che vogliano partecipare agli eventi dinamici di Parco Valentino 2018.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Amsterdam’s Post-War and Contemporary Art Sales

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Amsterdam – Christie’s Post-War and Contemporary Art Evening and Day Sales concluded in Amsterdam with a total of €8,415,813 / $10,333,219 / £7,375,603 and outstanding sell-through rates of 90% by lot and 92% by value. Registered bidders from 36 countries demonstrate the continued global appeal in Amsterdam with notable participation from Asian clients. The season was led by Jean-Michel Basquiat’s work on paper Untitled, which sold for €727,500 / $893,276 / £637,599, more than double its low estimate of €300,000. The work was sold from the collection of the celebrated furniture designer and curator Martin Visser. Further works offered from Visser’s collection included Georg Baselitz’s Vier Streifen, Die Kuh (Four Stripes, The Cow) (€118,750 / $145,813 / £104,500) and Heerenlux by Daan van Golden (€100,000 / $122,790 / £88,000). The group realised €1,232,750 / $1,513,694 / £1,084,820.Arno Verkade, Managing Director, Christie’s, The Netherlands and Germany: “Fantastic results were achieved at Chirstie’s in Amsterdam for the Post-War and Contemporary Art season, the second time that we have staged the series of auctions at De Westergasfabriek. The historical venue provides an amazing backdrop against which we can showcase international contemporary art. We witnessed an overwhelming global appetite for Northern European and American art, with a strong focus on German art. The group of artists offered in celebration of 70 years of the Cobra Group was 100% sold with a world auction record for Pierre Alechinsky’s Soutien de famille (Provider). International bidding in the auction, especially from Asian clients, was matched by diverse attendance in the saleroom during the exhibition. The highlight of the auction was a work on paper by Jean-Michel Basquiat, formerly in the collection of Martin Visser, which sold for €727,500 / $893,276 / £637,599, more than doubling its pre-sale low-estimate of €300,000. The sale totalled €8,415,813 / $10,333,219 / £7,375,603 against a pre-sale estimate of €5,040,200 – 7,223,800.”

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »