Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Archive for 28 aprile 2018

Can I climb a mountain? Tips and tricks for patients at heart failure congress

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

Vienna, Austria from 26 to 29 May Tips and tricks for patients living with acute and chronic heart failure1 will be among the topics discussed at the annual congress of the Heart Failure Association (HFA) of the European Society of Cardiology (ESC) in Vienna, Austria, 26 to 29 May. The full scientific programme is now available for Heart Failure 2018 and the World Congress on Acute Heart Failure, which will be held concurrently at Vienna’s Messe Wien.“Patients with heart failure want to know if they can drive, climb mountains, travel long distances,” said Professor Mitja Lainscak, scientific chairperson of the congress. “They ask about consumption of salt, alcohol, coffee, and chocolate, about smoking, and managing psychosocial distress. One of the sessions will be devoted to providing answers to these frequently asked practical and important questions.” Reflecting the rich cultural history of Vienna, the theme for this year’s congress is ‘classical repertoire, modern instruments’. “Heart failure is a ‘classical’ condition that we can manage with ‘modern’ methods,” said Professor Lainscak.
One example is promoting alternatives to conventional exercise and physical activity.2 Exercise reduces the risk of early death in patients with heart failure, but adherence is low. Patients can be motivated with new approaches to the ancient practices of yoga and tai chi, or by ‘exergaming’ using video games, for example, that involve physical exercise. Technical alternatives to physical activity include devices for whole body vibration or transcutaneous electrical nerve stimulation for patients unable to exercise due to severe heart failure, or as a bridge to exercise in those with acute heart failure.Novel drugs in acute and chronic heart failure will be highlighted in a dedicated session.3 Potassium binding drugs, for example, prevent hyperkalaemia which is a deadly complication of some heart failure medications. Professor Lainscak said: “We are adopting a strategy similar to that in oncology whereby we give one drug so that we can administer a second drug with proven efficacy for heart failure patients.” Heart failure therapies on the horizon are the focus of a basic science session in which leaders in the field will discuss how to fix mutated genes, target epigenetic mechanisms, target non-coding RNAs, and use induced pluripotent stem cells. Four debates will be held on controversial issues including whether coronary revascularisation provides clinical benefit over optimal medical therapy in patients with stable ischaemic heart failure; and whether catheter ablation is superior to drugs for treating patients with atrial fibrillation and heart failure.5 “Devices appear to have more potential than drugs for treating heart failure and there are many more devices in development versus very few drugs,” said Professor Lainscak.Epidemiological data on heart failure from Austria, Germany, Hungary, Switzerland, the Czech Republic, Slovakia, and Slovenia6 will be presented, showing how many patients have heart failure in central Europe and the differences between countries. “This kind of data is critical to determine the finances and systems needed to tackle heart failure and to engage the necessary political support to put them in place,” noted Professor Lainscak.More than 50 years since the world’s first heart transplant, one of the sessions at the congress will reveal the latest advances in immunosuppression. Professor Sir Magdi Yacoub will deliver a lecture on the changing face of heart transplantation. During ‘Off the record’ sessions at the congress, Professors Eugene Braunwald, Marc Pfeffer, Barbara Casadei, and Walter Paulus will present their views on heart failure and take part in discussions on wide-ranging issues in heart failure and their personal careers.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La professione d’infermiere e gli equivoci mediatici

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

Ci scrive Barbara Mangiacavalli Presidente Federazione Nazionale Ordini delle Professioni Infermieristiche (FNOPI): “Noi infermieri iscritti a questa Federazione siamo a volte oggetto di errori mediatici che suscitano grande imbarazzo e risentimento nei professionisti: il termine “infermiere” è utilizzato a vario titolo per indicare operatori di altre professionalità quando questi compiono atti e, spesso, illeciti o reati di varia natura. In sostanza nel mondo sanitario sembrano esistere solo due categorie professionali da citare per i media: medici e infermieri. Indubbiamente dopo la prima richiesta di collaborazione agli organi di stampa si è molto ridotto l’utilizzo improprio del termine “infermiere” che tra l’altro con la Legge n. 3/2018, che ha istituito l’Ordine professionale degli infermieri, ha visto inasprire le pene per chi abusivamente si attribuisce questo tipo di professionalità. Abbiamo appurato che spesso questo errore è legato a esigenze di spazio sui giornali o a semplificazioni eccessive da parte di chi in radio, tv o sul web ha necessità di essere compreso in fretta dal grande pubblico.
Ma questa esigenza non può e non deve legittimare l’attribuzione della professione infermieristica a chi infermiere non è. Il fatto è che in questo modo non si facilita la comprensione, ma si rende al contrario ben più gravoso il compito di chi assiste le persone e ben più difficile da parte delle persone con bisogni di salute sapere esattamente a chi rivolgersi.
Il principale fraintendimento dei mezzi di comunicazione avviene quando si utilizza la qualifica di infermiere, attribuendola erroneamente a personale ausiliario, a operatori sociosanitari. Ad assistenti di base o a operatori tecnici dell’assistenza e per questo scrivo a Lei (e tramite Lei a eventuali sedi distaccate della Sua testata) in quanto responsabile di ciò che da essa viene diffuso, per tentare di scongiurare – anche se la testata da Lei diretta non fosse mai incorsa in questo errore – ulteriori pestaggi mediatici nei confronti di professionisti che, per come operano ogni giorno al fianco dei più deboli, certamente non lo meritano.
I professionisti infermieri chiedono quindi aiuto ai professionisti giornalisti con un fine “preventivo”, che può evitare però a noi tutti di essere indicati come responsabili di comportamenti infamanti anche quando siamo estranei ai fatti, cercando così di tranquillizzare la categoria, ma soprattutto di rasserenare la popolazione sul fatto che davanti ha, se sa riconoscerli, professionisti all’altezza dei suoi bisogni e pronti a prendersi cura di lei.
Maggiore chiarezza che eviterebbe tra l’altro lo spiacevole, quanto inutile seppure necessario ricorso a richieste di rettifica a mezzo stampa – da parte della Federazione e/o dei singoli Ordini provinciali – che dal 2017 in poi sono state almeno dieci, anche se il fenomeno è comunque in calo rispetto agli anni precedenti di oltre il 70% dei casi.
Perciò cerchiamo in poche righe di spiegare la differenza esistente tra la professione di infermiere e le altre attività con cui questa è troppo spesso confusa.
Noi infermieri siamo professionisti laureati responsabili dell’assistenza infermieristica che esplichiamo attraverso valutazioni, interventi e certificazioni competenti e autonome in ambito assistenziale, curativo, riabilitativo, preventivo. Abbiamo l’obbligo già in base a leggi precedenti, ma soprattutto per la legge 3/2018, di iscrizione all’Albo professionale tenuto dall’Ordine, per poter esercitare la professione. Conseguiamo master, laurea magistrale e dottorato di ricerca e svolgiamo funzioni cliniche molto diversificate tra loro con numerose specializzazioni, così come funzioni manageriali (dal coordinamento alla Direzione di strutture complesse), funzioni formative e di ricerca in ambito universitario e non. Seppure in forme diverse e con percorsi professionalizzanti diversi esistono poi una serie di figure dedicate sostanzialmente all’assistenza di base, soddisfacimento di bisogni igienici, di eliminazione e di confort domestico alberghiero, e in alcuni casi di pulizia e manutenzione di utensili, apparecchi, presidi usati dal paziente e dal personale medico e infermieristico per l’assistenza al malato. Al di là del loro valore, riconosciuto dagli infermieri e dagli assistiti e, come nel caso dell’OSS in chiara evoluzione, sono ad oggi figure non professioniste, non iscritte ad Ordini, che lavorano su attribuzione dell’infermiere che rimane il responsabile di riferimento diretto. Per fare un esempio molto pratico, seppur forzato, è come confondere all’interno degli istituti scolastici un insegnante con un operatore scolastico (ex bidello)”.
Sono certa che comprenderà la necessità di questo chiarimento e Le chiedo di nuovo collaborazione per fare il “passo finale” visto il trend positivo registrato e per evitare il ripetersi di tali situazioni, lasciando così a noi infermieri la necessaria serenità nell’attività quotidiana in cui ci prendono cura dei pazienti e la certezza che questi ci riconoscano per quel che siamo e non ci guardino con un sospetto legato in realtà all’agire di altre figure non controllate, non responsabili e che noi, come Ordini professionali, non possiamo neppure sanzionare”. Per la cronaca aggiungiamo che la Federazione di cui la Mangiacavalli è presidente ha inteso parlare anche a nome di tutta la categoria professionale costituita da oltre 440000 infermieri italiani.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Siena il meraviglioso mondo di OZ

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

Siena 5 maggio alle ore 21.15 il palcoscenico del Teatro dei Rozzi ospiterà il debutto di “OZ” il nuovo lavoro messo in scena dall’Associazione Accademia di Canto Moderno, che scritto e diretto da Clara Cosci, e si ispira alle indimenticabili pagine di Lyman Frank Baum. In una favola piena di musica e fantasia Dora e i suoi amici accompagnano il pubblico alla scoperta di personaggi e mondi fantastici che poi sono metafora della scoperta di sé stessi. Tra prove da superare, fatiche da sopportare, nuovi bellissimi incontri da fare, il viaggio sempre coraggioso e pieno di fiducia che compie Dora ci insegna che la vita va amata e vissuta per tutto quello che offre e insegna.Quasi quaranta cantanti, attori e ballerini danno vita ad un allestimento pieno di ritmo, dove si ride e ci si commuove, si torna un po’ bambini, si sogna ma soprattutto dove la speranza vince ogni paura.Colonna sonora sono i brani della più classica tradizione swing i cui testi italiani, interamente riscritti dalla stessa Clara Cosci, tessono la trama narrativa dello spettacolo.Quest’anno è l’opera originale dell’artista Ruggero Vannelli, vincitore del concorso nazionale indetto dall’accademia, a rendere unico il manifesto che accompagna lo spettacolo.OZ è il dodicesimo lavoro teatrale inedito dell’Associazione Accademia di Canto Moderno.
L’ingresso è libero, ma chi vuole potrà fare una donazione che verrà devoluta in beneficenza. http://www.accademiadicantomoderno.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Christ in Risen! Le Christ Ressuscité! Christos Anesti! Hristos Voskrese! Hristos a înviat!

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

In the light of the Paschal representatives from the Orthodox Churches from the Ecumenical Patriarchate, the Serbian Orthodox Church, the Romanian Orthodox Church, the Church of Cyprus, the Church of Greece, the Polish Orthodox Church, and the Orthodox Church in Finland met at the Metropolis of France of the Ecumenical Patriarchate in Paris. The consultation covered briefing and exchange in the run up of the CEC upcoming General Assembly, taking place from 31 of May to 7 of June, 2018 in Novi Sad, Serbia. The Assembly will be hosted by the Serbian Orthodox Church and other Protestant minority churches in Serbia. The introduction to the overall theme of the CEC Assembly in Novi Sad “You shall be my witness” was made by His Eminence Metropolitan Emmanuel of France, Vice President of the Conference of the European Churches and Ms. Catharine Tsavdaridou, one of the Orthodox members of the Assembly Planning Committee. Orthodox Church representatives went through the existing program devoted to justice, witness and hospitality. The central theme of the Assembly is the debate on the Future of Europe, which will contribute to the definition of the political aims and objectives of the work of the organization in the upcoming 5 years. They were informed about expected legal changes of the existing CEC constitution, which needs to be harmonized with the Belgian law on international non-profit associations (ASBL). The Orthodox representatives noted, the importance for the united Orthodox voice to be heard at the CEC Assembly, as the Orthodox Churches constitute 25% of the CEC membership. The thematic issues, which were brought at the table and discussed, were refugees and migration, ecology and climate change, social issues, religious freedom or belief, bioethicsect.
The care for the human person, human dignity and protection of human rights for refugees and migrants remains the central issue for the Orthodox Churches, as well as the work done in integration process. Metropolitan Gabriel from the Church of Greece stressed the need of helping the migrants, refugees and asylum seekers, to find their role in the new realities, and the important role from the Orthodox Theological perspectiveas a basic context towards human personality.The Churches are providing the society with a tremendous ministry, in order to decrease racism and xenophobia, as they provide legal and practical assistance to the people and children in need. Representatives stressed the importance of the ecumenical work to continue on political and legal advocacy for the protection of human dignity vis-à-vis the European institutions. The support for the continuation of the ongoing theological dialogue and ecclesiology were expressed. The local coordinator of the CEC Assembly, Mr. Danilo Mihajlovic, from the Diocese of Backa, of the Serbian Orthodox Church, gave the update about local matters and Rev. Fr. Miodrag Andric, local Orthodox member of the Worship Committee, gave a report regarding the work done so far in reference to the worship activities foreseen during the days of the CEC Assembly and Bible studies. The representatives expressed their gratitude to His Eminence Metropolitan Emmanuel of France and to the Ecumenical Patriarchate for convening this meeting and their appreciation to the Serbian Orthodox Church for hosting the upcoming General Assembly.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Papa Francesco a Bari con capi delle Chiese del Medio Oriente

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

La Comunità di Sant’Egidio si rallegra ed esprime vivo apprezzamento per la notizia che Papa Francesco si recherà a Bari, il prossimo 7 luglio, insieme ai capi delle Chiese cristiane del Medio Oriente per riflettere e pregare per la situazione drammatica della regione. Si tratta di un’iniziativa di pace particolarmente opportuna in un tempo difficile, che ha visto tanta sofferenza a causa dell’inasprimento della guerra in Siria. Numerosi saranno i frutti che scaturiranno dalla testimonianza di amicizia e unità tra i leader delle diverse confessioni cristiane, in un tempo di violenza diffusa. Ma sarà anche l’occasione per tutti di mostrare solidarietà alle antiche Chiese del Medio Oriente, la cui vita è segnata dalla sofferenza e i cui fedeli sono troppo spesso costretti all’emigrazione.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Worldwide representatives gather for 12th International Convention

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

BAHA’I WORLD CENTRE — Some 1,300 delegates representing more than 160 countries have arrived in Haifa to participate in the 12th International Baha’i Convention.The International Convention is a unique gathering held every five years in Haifa, the administrative and spiritual center of the Baha’i world community. Delegates hail from virtually every nation. Over the course of the convention, they participate in a series of consultative sessions and elect the Faith’s international governing body, the Universal House of Justice.
The consultations at International Convention are generally concerned with the development of the Baha’i Faith and the contributions of Baha’i communities to the progress of society. One of the primary areas of discussion is how Baha’u’llah’s teachings—such as the oneness of humankind, the equality of women and men, the harmony of science and religion, and the independent investigation of truth—are finding expression in a vast array of social settings, from the remotest of villages to large urban centers, and across diverse cultural realities.Delegates from around the world stand in line at the Haifa International Convention Centre.
The delegates attending this year’s International Convention are members of the annually-elected governing Baha’i councils of their countries. Referred to as National Spiritual Assemblies, these institutions guide and support the activities of the Baha’i community within their respective jurisdictions.On 29 April, the delegates will gather to elect the nine members of the Universal House of Justice, a task that is undertaken as both a sacred duty and a privilege.Delegates have a period of spiritual preparation before participating in the Convention. This entails time to pray and meditate in the Sacred Shrines in Haifa and Akka as well as to visit historical Baha’i holy places.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Performance per la nascita de La Repubblica delle Meraviglie

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

Venezia 22 maggio 2018 si inaugura La Repubblica delle Meraviglie, il nuovo progetto del duo Vinci/Galesi (Sasha Vinci, 1980 e Maria Grazia Galesi 1988), a cura di Diego Mantoan e Paola Tognon, ideato in seguito alla vincita del Sustainable Art Prize 2017, promosso dall’Università Ca’ Foscari Venezia, all’interno del programma Ca’ Foscari Sostenibile, in collaborazione con ArtVerona. Il progetto è realizzato con il supporto della galleria aA29 Project Room (Milano/Caserta). La Repubblica delle Meraviglie è un’azione collettiva e una performance itinerante lungo le calli, i campi e i canali di Venezia, immaginata e studiata per creare uno spazio e un tempo di riflessione che evoca e riattualizza le storie e i desideri delle comunità che hanno costruito l’antica città lagunare. Il progetto site specific, si propone come azione ad ampia risonanza con l’obiettivo di sollecitare sguardi e riflessioni sulle contraddizioni che appartengono a tutte le geografie della contemporaneità. Attraverso l’’uso dei fiori, metafora empatica e diretta della bellezza e della caducità, dell’’energia e della fragilità, La Repubblica delle Meraviglie formalizza e restituisce il conflitto che appartiene a chi, senza annullare la complessità del presente, immagina forme per un cambiamento consapevole verso una rinnovata prospettiva futura, in linea con i 17 obiettivi ONU dell’Agenda 2030 sullo Sviluppo Sostenibile.
In una dimensione alternativa al reale e proprio partendo dai fiori, simbolo della rinascita e della meraviglia oltre che concreta materia di lavoro per Vinci/Galesi, la performance veneziana si struttura in cinque atti agiti in luoghi diversi della città. Gli atti sono la rappresentazione simbolica e cadenzata della costituzione de La Repubblica delle Meraviglie, luogo ideale, inatteso e straordinario, dove l’’umano si interroga sulla relazione fra arte e vita e sulla responsabilità nei confronti dell’esistente. La Repubblica delle Meraviglie viene dotata di unarmonia sonora composta da più movimenti che ricorda il genere sinfonico, di un drappo, di simboli, di una carta costituzionale, di un territorio e di una popolazione. Nei giorni che precedono la performance, Venezia e l’Università Ca’ Foscari sono il laboratorio di questa utopia: studenti e ricercatori sono invitati dagli artisti – attraverso workshop e incontri – a riflettere su cinque temi scelti come fondanti per la costituzione de La Repubblica: alteritas, pluralitas, communitas, humanitas, naturalia et mirabilia.
La performance di Vinci/Galesi è inserita nel programma del Festival dello sviluppo sostenibile 2018 promosso dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile in programma su scala nazionale negli stessi giorni. Il progetto di Vinci/Galesi a Venezia cade nel 150° anno dalla fondazione dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, che fu nel 1868 il primo istituto italiano a occuparsi di commercio e una delle prime tre business school al mondo. La sinfonia de La Repubblica delle Meraviglie, creata dagli artisti in collaborazione con il musicista e compositore Vincent Migliorisi, sarà donata all’Università Ca’ Foscari, come a sottolineare la rilevanza delle istituzioni dedite alla ricerca e alla conoscenza per la concretizzazione di questa utopia. Il progetto è realizzato con il sostegno del Mercato del Fiore Guarino e Kromato Edizioni.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione della docufiction Aldo Moro: Il professore

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

Roma Venerdì 4 maggio ore 10.30 Sapienza Università Aula Magna Piazzale Aldo Moro, 5 presentazione della docufiction Aldo Moro: Il professore con Sergio Castellitto Regia di Francesco Miccichè Coordinamento editoriale Giovanni Filippetto Consulenza storica Giorgio Balzoni Sceneggiatura Franco Bernini con la collaborazione di Giovanni Filippetto e Francesco Miccichè Una coproduzione Rai Fiction – Aurora Tv Prodotto da Giannandrea Pecorelli per Aurora Tv
Introduce Mario Morcellini – Consigliere alla Comunicazione e Portavoce del Rettore, Sapienza Università di Roma. Video-intervista di Eugenio Gaudio – Magnifico Rettore di Sapienza Università di Roma Interverranno: Raffaella Messinetti – Preside Facoltà Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione Mario Orfeo – Direttore Generale Rai, Eleonora Andreatta – Direttore Rai Fiction
Angelo Teodoli – Direttore Rai1, Giannandrea Pecorelli – Produttore Aurora Tv, Francesco Miccichè – Regista Sergio Castellitto.
ORE 11.00 Proiezione docufiction “Aldo Moro. Il Professore”
ORE 12.30 Conferenza stampa. In onda in prima serata su Rai1 martedì 8 maggio

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Con una mostra all’Opera Gallery, la Grande Mela sceglie il made in Italy

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

New York dal 9 maggio al 15 giugno 2018 vernissage (9 maggio, a partire dalle 18:30) Opera Gallery, 791 Madison Avenue mostra: Marcello Lo Giudice “Eden, pianeti lontani” Al vernissage sono invitati collezionisti, artisti internazionali, critici d’arte, ambasciatori e imprenditori dell’alta finanza; ha già confermato la sua presenza il Principe Alberto II di Monaco, collezionista e grande amico di Lo Giudice. Tra i media presenti all’evento ci saranno anche il New York Times, Cnn tv e Art in America.In questa occasione Parmigiani Fleurier presenterà alla stampa un orologio a serie limitata “Eden Univers”, dipinto in esclusiva da Marcello Lo Giudice.
L’artista siciliano presenta qui i suoi lavori più famosi e recenti, una serie di pitture monocromatiche in cui la materia e la luce si fondono per creare remoti paesaggi geologici, preistorici e ultraterreni. Questa esposizione è un riconoscimento importante per l’intero made in Italy: maggio è il mese in cui la Big Apple è al centro dell’attenzione internazionale nel mondo dell’arte. E’ uno degli artisti italiani contemporanei più quotati del mondo ma raramente lo si può ammirare in paria. I suoi lavori vanno a ruba, ha collezionisti disseminati in tutte le parti del globo e nelle aste internazionali decuplica le stime: ora Marcello Lo Giudice (Taormina, 1957) – definito da Pierre Restany “pittore tellurico” proprio per il suo legame viscerale con la materia – il 9 maggio inaugura una mostra personale nella sede newyorchese di Opera Gallery.
“Eden, pianeti lontani” è un’esposizione particolarmente importante: avviene in un periodo dell’anno in cui la Big Apple è sotto i riflettori del mondo dell’arte internazionale. Le grandi aste di Christie’s e Sotheby’s vendono, nel maggio newyorchese, opere per circa 2 miliardi di dollari; inoltre l’indotto di mostre, aste e fiere, porta nella primavera newyorchese un livello di presenze di collezionisti e investitori di altissimo calibro.Prima di Lo Giudice – oggi considerato uno degli artisti di punta del neoinformale europeo – Opera Gallery aveva scelto di esibire i più grandi artisti contemporanei cinesi con la mostra “Made in Asia” (sino allo scorso 27 marzo). Ma per il periodo più infuocato della Grande Mela ha preferito un artista italiano come Marcello Lo Giudice, che negli ultimi anni sta catalizzando l’attenzione sul mercato anche delle vendite all’asta, con valori medi per le sue opere partiti da 10 mila dollari ma ora vicini ai 100 mila. Secondo Artprice, $100 investiti nel 2004 in un quadro di Marcello Lo Giudice, equivalgono oggi a circa $296, con una rivalutazione che supera il 196%.
Nella mostra di New York, saranno esposti dipinti recenti, creati per l’occasione dall’artista, della serie degli “Eden”, conosciuta a livello internazionale ed esposta in tre musei prestigiosi come il Russian State Museum di San Pietroburgo, il Maxxi di Roma ed Ekaterina Foundation di Mosca.In queste opere, realizzate con oli e pigmenti puri su tela, il metamorfismo della materia e l’energia della luce si fondono per creare remoti paesaggi geologici, puri e incontaminati come a rappresentare, appunto, la purezza dei paradisi terrestri o dei pianeti lontani. Occorre partire proprio dalla terra per seguire il percorso di Lo Giudice, laureato in Geologia a Bologna e poi approdato all’Accademia delle Belle arti di Venezia, che porta le suggestioni della natura nella sua arte. Le sue grandi tele si aprono come finestre su mondi paralleli, pianeti lontani appunto, e la mostra mette in risalto l’amore per il pianeta Terra e per i suoi giganti naturali, sottolineando la strenua lotta condotta dall’artista per la salvaguardia dell’ambiente.
Opera Gallery è una tra le più importanti gallerie d’arte contemporanea al mondo, con sedi prestigiose a Londra, Ginevra, New York, Parigi, Miami, Dubai, Singapore, Aspen e Honk Hong.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campagna “I LOVE LIFE”, un’iniziativa di Novartis

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

Poco conosciuto e sotto diagnosticato nonostante sia la seconda causa di morte in Italia: è lo scompenso cardiaco. “Cenerentola” delle malattie cardiovascolari colpisce quasi un milione di italiani causando circa 190 mila ricoveri l’anno e compromettendo pesantemente la qualità della vita di coloro che ne sono affetti. Per accendere i riflettori su questa grave patologia viene presentata oggi a Milano – con il patrocinio del Ministero della Salute – la Campagna “I LOVE LIFE”, un’iniziativa di Novartis dedicata a pazienti e caregiver che prevede una serie di attività sul territorio nazionale e il lancio di una pagina facebook dedicata. La campagna è promossa con il patrocinio di AISC, Associazione Italiana Scompensati Cardiaci. “Il paziente con scompenso cardiaco – ha dichiarato Michele Senni, Direttore della Cardiologia 1 dell’ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo – va incontro ad un significativo decadimento della qualità della vita trovandosi costretto a dover progressivamente limitare le proprie attività quotidiane fino ad arrivare a dover stare in poltrona o addirittura a letto, nei casi più severi. La patologia è caratterizzata da ripetuti ricoveri che pian piano diventano sempre più frequenti e ravvicinati nel tempo, fino a condurre alla morte che può avvenire anche in maniera improvvisa. È una malattia particolarmente subdola: spesso il paziente dopo un primo ricovero torna a casa e, passato l’episodio acuto, si sente “come prima” ed inizia a trascurare la propria condizione facendosi complice inconsapevole di una progressione silente della patologia. Ai pazienti con scompenso cardiaco va, quindi, ricordato che la patologia continua a progredire anche in assenza di sintomi evidenti di peggioramento”.Si tratta quindi di una malattia cronica severa che progredisce silenziosamente, anche in assenza di sintomi evidenti, esponendo il paziente ad un elevato rischio. Basti pensare che 1 paziente su 4 muore entro 1 anno dalla diagnosi.La campagna “I LOVE LIFE. Il cuore è imprevedibile, lo scompenso no. Curarlo si può. Non lasciare andare la tua vita”, ha l’obiettivo di far conoscere l’importanza e la severità di questa patologia, per consentire a chi ne soffre, di rivolgersi tempestivamente ad uno specialista e trovare delle soluzioni che permettano di riprendere in mano la propria vita. “Grazie alle recenti innovazioni terapeutiche oggi lo scompenso cardiaco può essere curato in maniera efficace – ha dichiarato Claudio Rapezzi, Professore di Cardiologia, Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale Alma Mater, Università di Bologna e Direttore Unità Operativa di Cardiologia Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna – Da un anno, abbiamo una nuova arma a nostra disposizione, gli ARNI (inibitori del recettore dell’angiotensina e della neprilisina). Si tratta di una nuova classe di farmaci che rappresenta la prima novità sullo scompenso cardiaco da 15 anni a questa parte. Sono farmaci che vanno ad amplificare la funzione di sistemi neuro-ormonali in grado di produrre benefici clinici a lungo termine. Studi clinici hanno dimostrato come questa nuova classe di farmaci prolunghi la durata della vita con valori medi intorno ad un anno e mezzo in un soggetto di 60 anni, ma con punte fino a 2-3 anni in più rispetto alle terapie ad oggi disponibili”.
Lo scompenso cardiaco colpisce l’1-2% della popolazione italiana, circa 1 milione di persone². In Italia causa circa 190 mila ricoveri l’anno, che generano una spesa totale di circa 3 miliardi €/anno. Lo scompenso cardiaco è un importante problema di salute pubblica e lo diventerà sempre più per l’invecchiamento della popolazione e il progresso del trattamento delle malattie cardiovascolari (coronaropatie e valvulopatie). Poco conosciuto in generale, lo scompenso cardiaco è la prima causa di morte tra le patologie cardiovascolari in Italia. La mortalità a 5 anni dopo un ricovero per scompenso cardiaco è del 40-50%³, 1 paziente su 4 muore entro 1 anno dalla diagnosi.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gig Economy: fare impresa

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

“La libertà di fare impresa deve coincidere con il dovere di rispettare le norme a tutela del lavoratore e, in questo, è fondamentale il ruolo dei sindacati. I lavoratori di Foodora, Deliveroo, AirBnB, degli Home Restaurant fanno parte di una fitta platea di quanti devono essere riconosciuti come dipendenti con tutte le tutele necessarie: infortuni, malattie, indennità, previdenza, salario minino, rimborsi e premi.” – Ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL,in merito alla “gig economy”. – “Non possiamo continuare a ignorare questa nuova forma di ‘fare impresa’. Di fatto la sharing economy fa ormai parte del progresso tecnologico e dei cambiamenti sociali che il mondo intero sta attraversando. Oltretutto, una ennesima lacuna del Jobs Act è di non aver incluso nella normativa il lavoro dei rider che, spesso impiegati nella ‘gig economy’ e non lavorando in luoghi e tempi stabiliti, non sono di fatto considerati lavoratori subordinati. Nonostante ciò, i dati in Italiaparlano chiaro: le piattaforme di sharing economy attive sono più di 200, circa 90 mila lavoratori, con un giro d’affari stimato attorno ai 3,5 miliardi di euroe con prospettive di crescita fino a 25 miliardi al 2025. Per questo è necessaria una migliore regolamentazione a vantaggio di tutti gli interessati, dai dipendenti ai consumatori, al fine di evitare che la sharing economy venga lasciata in un limbo fiscale e normativo.” – conclude Capone.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | 1 Comment »

Grandi eventi per la seconda edizione del Brescia Photo Festival

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

Brescia martedì 15 maggio, ore 11,30. In contemporanea con Mille Miglia Brescia Photo Festival dedicata a Collezioni e Collezionisti, conquista anche Franciacorta, Garda e Montichiari. Sono presenti grandi collezioni di Ferdinando Scianna e Mario Trevisan al Museo di Santa Giulia, di Paolo Clerici al Ma.co.f oltre a tante straordinarie mostre non solo in città.
Stimolati dal clamoroso debutto dello scorso anno, il Brescia Photo Festival, alla sua seconda edizione, accende i riflettori sull’affascinante svelamento delle grandi collezioni nascoste. Il Festival promosso e organizzato da Fondazione Brescia Musei e dal Ma.Co.f. Centro della fotografia italiana con il sostegno di Comune di Brescia, Provincia di Brescia, Mo.Ca., Mille Miglia, e con la collaborazione di LABA Libera Accademia di Belle Arti, Silvana Editoriale, Contrasto e comuni di Desenzano, Coccaglio e Montichiari – quest’anno esplora l’universo del collezionismo fotografico. Al centro dell’attenzione è dunque l’arte del collezionare immagini. Dall’accumulo quantitativo alle scelte mirate, dall’approccio monotematico a quello enciclopedico, collezionare è una pratica fondata su una profonda passione, sulla volontà di possedere e di custodire oggetti preziosi, sull’appropriazione, atteggiamento tipico anche dello sguardo del fotografo.
Numerose le mostre e gli eventi collegati al Brescia Photo Festival ad oggi confermati per un programma che quest’anno viene arricchito sia dalla collaborazione con la Provincia di Brescia che dall’inaugurazione in un momento di grande festa per la città, la partenza della Mille Miglia. Si estende fino alla fine dell’estate, e viene ospitato non solo da prestigiosi spazi cittadini come il Museo di Santa Giulia e il Ma.Co.f. Centro Italiano della Fotografia e del Mo.Ca., ma anche da luoghi preziosi del territorio provinciale i musei di Desenzano, Coccaglio e Montichiari. Due le mostre principali al Museo di Santa Giulia: Ferdinando Scianna. Cose, a cura di Luigi Di Corato e Percorsi paralleli. La Collezione Mario Trevisan, a cura di Mario Trevisan con Renato Corsini e Luigi Di Corato.
Ferdinando Scianna, il primo grande fotografo Magnum italiano, è indagato lungo un doppio percorso: le immagini di una collezione ideale di ottanta oggetti trovati e fotografati, accompagnati da una selezione della propria collezione di oggetti acquistati nei corso dei suoi innumerevoli viaggi, in Italia e nel mondo, accompagnati da foto e testi dell’autore che raccontano il suo personalissimo rapporto con le cose, dalle cere votive di Polsi agli Ekeki boliviani, dalle terrecotte di Ocumichu, ai toreri madrileni.
La manifestazione coinvolge anche altre istituzioni e spazi espositivi della città: oltre al Museo di Santa Giulia e al Mo.Ca., partecipano infatti il Museo Nazionale della Fotografia di Brescia con due mostre: Mario De Biasi, monografica composta da 30 immagini in bianco e nero vintage del grande fotografo italiano che fanno parte della collezione FIAF Grandi Mostre, e un’’esposizione di scatti realizzati sul set del film Ossessione di Luchino Visconti del 1943 dall’archivio di Pietro Delpero; l’AAB Associazione Artisti Bresciani – con la mostra 1976-2018. Foto di gruppo con bresciani, che espone i grandi ritratti vintage che furono fatti ai visitatori della mostra organizzata nel 1976 dal Collettivo Fotografi costituitosi negli anni ’70, presso lo Spazio Contemporanea (Corsetto Sant’Agata 22); l’Università Cattolica con il progetto espositivo ospitato presso la propria sede di via Trieste Immagini oltre la storia. Da Jünger a oggi, riflessioni contemporanee sul reale dedicato alla collezione di immagini fotografiche realizzata da Ernst Jünger nel volume Il mondo mutato. Un sillabario per immagini del nostro tempo; la Fondazione Berardelli nel proprio spazio espositivo di via Milano 107 con la mostra Volti, Azioni, Oggetti. La Poesia Visiva nelle fotografie della collezione Berardelli e Planet Vigasio con la mostra Fotografia moderna. La collezione di Ivano Catini a cura di Renato Corsini, collezione di apparecchi fotografici raccolti in un ampio lasso di tempo che raccontano, dal professionista al dilettante, l’evoluzione della macchina fotografica negli ultimi cinquant’anni. Gli oggetti veri e propri si accompagneranno a fotografie di autori vari che documentano persone nell’atto di usare appunto quelle macchine fotografiche in una sorta di gioco sul tema del fotografo ergo sum.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra internazionale del Libro d’Artista

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

Roma 3 maggio 2018 ore 17.00 Galleria Sinopia Ore 18.00 performance dell’artista Justin Randolph Thompson. Fino al 15 Giugno 2018. Opere e Dialoghi ROMA – LOS ANGELES, Mostra internazionale del Libro d’Artista, da un’idea di John David O’Brien e Lydia Predominato, a cura di Stefania Severi.
La Galleria Sinopia celebra trent’anni di attività e di ricerca, di professionalità e di impegno nel sostenere le diverse forme d’arte come investimento culturale ed emotivo.
Per l’occasione Raffaella Lupi propone una serie di iniziative tese a valorizzare tutti gli artisti che negli anni hanno collaborato con la Galleria – luogo privilegiato d’incontro tra la forza espressiva dell’arte contemporanea e l’eleganza dell’arredo antico – mantenendo uno sguardo sempre attento verso nuove personalità, per rendere questo momento non solo celebrazione del passato ma anche positiva proiezione verso il futuro.
Il primo evento si inaugura giovedì 3 maggio con RM – LA / CONTESTI – CONTEXTS, mostra internazionale del Libro d’Artista, curata da Stefania Severi, da un’idea di John David O’Brien e di Lydia Predominato entrambi artisti e promotori d’arte. Il filo che lega opere tanto diverse tra loro è la scelta della tipologia dell’oggetto: il libro d’artista, una forma d’arte che negli ultimi anni sta riscuotendo vasti consensi. Ecco spiegato il titolo un po’ criptico dell’evento, che gioca con la parola testo che evoca sia il libro sia il tessuto e le sigle delle due città.
Il libro d’artista nell’accezione moderna si fa risalire al Futurismo. Tra le opere vi è un libro di Sante Monachesi (Macerata 1910 – Roma 1991), che giovanissimo aderì al “Gruppo Umberto Boccioni. Movimento Futurista delle Marche”. Insieme a Monachesi sono presenti altri 19 artisti, italiani e americani, che declinano in modo diverso il libro d’artista. Si va dal libro a leporello o organetto al libro-oggetto non sfogliabile, dal libro realizzato con tecniche grafiche a quello dipinto, dal libro con immagini elaborate al computer a quello a rotolo. Vari i materiali, dalla carta fatta a mano al metallo, dalla ceramica alla lastra radiografica. Accanto ai già citati O’Brien, Predominato e Monachesi gli artisti sono: Mary Addison Hackett, Riccardo Ajossa, Vito Capone, Francesca Cataldi, Fiorella Corsi, Marzia Corteggiani, Daniela Costanzo Giorgio, Steve De Groodt, Nancy Monk , Lucia Pagliuca, Steve Roden, Virginia Ryan, Susan M. Sironi, Maria Grazia Tata, Justin Randolph Thompson, Joan Weinzettle. Tra gli artisti presenti anche Laura Selmistraytite, con un libro realizzato presso il Centro Kaus di Urbino sotto la guida del Maestro Giuliano Santini, un omaggio alla Fondazione Claudi che ospita la mostra nell’estate 2018 nella sede della Fondazione a Palazzo Claudi a Serrapetrona, nelle Marche dal 23 giugno al 16 settembre 2018. All’interno della mostra saranno esposti per la prima volta alla Galleria Sinopia i dipinti di Rolando Monti, il lavoro di Maria Oriza Peréz, le opere di Marina Sasso e le cornici d’artista di Vally Valli.
Il catalogo, nella realizzazione grafica di Riccardo Pieroni, sottolinea, attraverso l’inedita presenza di un filo, il legame sotteso ad opere tanto diverse.Ed è proprio il valore del legame e dello scambio che unisce i diversi e ne esalta la potenzialità. Il messaggio positivo di questa mostra ribadisce come l’arte sia l’unica espressione umana che non solo annulla i confini ma, superandoli, esalta la diversità come valore aggiunto.Contributi in catalogo: Massimo Ciambotti (Presidente Fondazione Claudi), Maria Vittoria Lupi, John David O’Brien, Lydia Predominato, Stefania Severi.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Primarosa Cesarini Sforza: Ogni immagine un racconto

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

Roma 3 maggio 2018 ore 18.00 (Orari: mercoledì/sabato 16-20) Galleria Arte e Pensieri Via Ostilia 3A Fino al 26 maggio 2018. La Galleria Arte e Pensieri presenta la mostra personale Ogni immagine un racconto di Primarosa Cesarini Sforza, con un testo critico di Claudia Terenzi.
“Un racconto lieve, intenso, a volte surreale, non sempre gioioso. Figure evanescenti, di solito infantili, appena sagomate, tra forme naturali e oggetti comuni. Con una tessitura che integra disegno, pittura e ricamo, Primarosa crea una spazialità astratta, sospesa, dove appunto convivono diversi elementi, figurativi e non. La trama narrativa, e non descrittiva, consiste nell’accostare immagini estremamente attraenti, che pur appartenendo alla realtà, fiori, animali, oggetti, sagome umane, ci trasportano in un mondo inanimato, fantastico, dove ogni cosa ha valore in sé, ci suggerisce una storia di pura invenzione.(…)
Tutta la complessità del lavoro di Primarosa appare nei dipinti in cui il ricamo, oltre a tracciare i contorni delle figure, compone alcune immagini, elementi colorati, ritoccati dalla pittura, che a volte, come i rami fioriti, si prolungano nel disegno. Quindi, una manualità applicata ai diversi interventi, ricamo, disegno, pittura, applicazioni più che collage, ritagli, tutte tecniche che richiedono la massima abilità, ma, all’origine, una idea ricca di fantasia e di sensibilità. Una elaborazione lenta, ritengo, e complessa dove ogni minimo intreccio, ogni frammento di immagine che si forma via via nel procedere del lavoro deve essere attentamente controllato ed equilibrato al fine di una visione complessiva. (…)
Infine, i libri / diari di Primarosa, la parte più personale, più intima che l’artista riempie di dettagli, di cose e di oggetti, frammenti, pensieri, figure ritagliate, disegni, accumulati in un ordine anche casuale ma con una precisa idea compositiva. Nello scorrere le pagine di questi libri in carta spessa, quasi antica, si rilegge, in modo più semplice e immediato, la sua poetica che prende dalla realtà immagini e soggetti per interiorizzarli e trasformarli in un contesto onirico.” (dal testo critico di Claudia Terenzi)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I mercati globali smettono di seguire il copione

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

By Jacob de Tusch-Lec Jacob “gestore del Fondo Artemis Global Equity Income”. Erano anni che non si vedeva un mercato così confuso e imprevedibile. Si sta riscrivendo precipitosamente il “copione” adottato nel lungo periodo di tassi di interesse prossimi allo zero e di quantitative easing. Gli investitori hanno usato per molto tempo alcune regole empiriche abbastanza semplici che permettevano loro di rispondere a determinati cambiamenti dell’economia o della politica monetaria. Ora quel copione è stato messo da parte. Data la complessità delle strutture alla base del sistema finanziario, non c’è da sorprendersi se la fine di un decennio di politica monetaria non convenzionale comporta effetti complessi e imprevedibili. Gli investitori scrutano diversi indicatori per capire se quelle strutture funzionano ancora. La Federal Reserve negli Stati Uniti sta ridimensionando il suo stato patrimoniale e la crescita della massa monetaria (“M2”) sta invertendo la rotta a livello globale. Intanto, il consistente incremento della differenza fra tassi di interesse sui prestiti non garantiti e gli swap sui tassi a brevissima scadenza (il differenziale Libor-OIS è ai massimi livelli dal 2008) ha impaurito il mercato, visto che tale divaricamento significa la presenza di tensioni da qualche parte nel sistema.
Per quanto riguarda i fondamentali, l’economia globale è ancora in crescita, anche se non così rapidamente come prima. L’ultima indagine ISM ha rilevato che il settore manifatturiero USA è cresciuto a marzo – ma a un ritmo un po’ più lento rispetto a febbraio, contribuendo ad acuire la preoccupazione, di cui si è già detto in precedenza, che “meglio di così non può andare” per l’economia globale. Siamo entrati un una fase di (leggera) stagnazione e il dibattito verte su un eventuale ripresa dell’economia alla luce delle guerre commerciali e dell’inasprimento monetario. Gli utili societari, dal canto loro, non hanno risentito minimamente della situazione. Ad ogni modo a muovere il mercato non sono più l’economia o gli utili. Infatti, se si pensa in termini del metro di valutazione più diffuso del mercato, il rapporto p/u, gli utili (la “u”) non sono la principale preoccupazione degli investitori (sebbene il mercato non esiti a penalizzare una società che produce utili al di sotto delle aspettative). Infatti, man mano che è rimossa liquidità dal mercato, ci si preoccupa soprattutto dei prezzi che si pagano per quegli utili e, agli occhi di molti, un’inflazione più alta e una crescita più lenta devono significare multipli p/u più bassi.
Con il mercato che si preoccupa dei multipli e di tassi di interesse più elevati, si registra un’uscita dalle posizioni “affollate”. Ciononostante, sebbene avessimo sempre saputo che sarebbe finita così (e abbiamo espresso esplicitamente il desiderio di evitare operazioni affollate), non si può mai essere certi su quali siano le aree affollate fino a dopo l’evento. Che le iconiche azioni FANG (Facebook, Amazon, Netflix, Google) fossero vulnerabili ad un cambiamento di regime era ovvio – era un principio comunemente accettato che le posizioni in questi titoli dovessero essere sovrappeso. Meno ovvio era il fatto che anche le azioni tecnologiche quotate a valutazioni molto più basse – quelle che potrebbero essere considerate di “valore” ciclico anziché di “crescita” secolare – sarebbero state penalizzate insieme alle FANG.Era prevedibile anche che le società (anche quelle in tradizionali settori difensivi) che facevano sempre più ricorso al debito sarebbero state penalizzate. Dopo anni di sostanziale indifferenza alla costante crescita del debito delle società, il mercato si è finalmente reso conto the i tassi di interesse reali saliranno. Rispetto a molti dei nostri colleghi, abbiamo posizioni ridotte nei classici settori generatori di reddito quali sanità, immobiliare, servizi di pubblica utilità e beni di consumo di base. Avevamo previsto che le azioni in queste aree, caratterizzate dalla forte sensibilità all’andamento dei tassi di interesse, avrebbero cominciato a perdere parte della loro attrattiva con il rialzo dei rendimenti obbligazionari. Molte società in questi settori hanno passato l’ultimo decennio a indebitarsi per finanziare gli acquisti di azioni proprie e l’aumento dei dividendi. Via via che i tassi privi di rischio salgono, le società con elevato indebitamento a tasso variabile rendono meno della media di mercato. Pertanto, l’aver evitato queste azioni e le FANG ha dato un contributo positivo alla nostra performance.
Siano ben consapevoli che le condizioni hanno preso una piega più pessimistica. D’altro canto, sebbene non sia la nostra principale aspettativa, accettiamo la possibilità che la crescita possa raffreddarsi più rapidamente di quanto ci aspettassimo, specialmente se si impongono dazi sulle importazioni. Anche se questi dazi probabilmente avranno effetti in qualche modo trascurabili sulla crescita globale, è nei premi al rischio che si avvertono in modo particolare i costi delle guerre commerciali. Allo stesso tempo, però, non vediamo una recessione all’orizzonte e perciò non siamo (ancora) pronti ad abbandonare il nostro posizionamento pro-ciclico. Siamo coscienti del fatto che negli ultimi anni gli Stati Uniti abbiano regolarmente messo a segno una crescita deludente nel primo trimestre dell’anno per poi riprendersi in primavera e in estate. Il punto non è se questa sia un’aberrazione statistica, visto che i mercati reagiscono a tale andamento. Il nostro non è un rifiuto a priori delle azioni cicliche o di valore. Anzi, potremmo anche ritornare a rimpolpare queste aree, ma tutto dipende dai dati – e dalle notizie sugli utili – che emergeranno nelle prossime settimane. La forma del nostro portafoglio – analogamente alle decisioni della Federal Reserve – dipende dai dati.Any research and analysis in this communication has been obtained by Artemis for its own use. Although this communication is based on sources of information that Artemis believes to be reliable, no guarantee is given as to its accuracy or completeness.Any forward-looking statements are based on Artemis’ current expectations and projections and are subject to change without notice. (Issued by Artemis Fund Managers Ltd which is authorised and regulated by the Financial Conduct Authority).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

World Jewish Congress and Chelsea F.C. kick off strategic partnership to put a stop to anti-Semitism in sports

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

NEW YORK – The World Jewish Congress and Chelsea Football Club have kicked off a strategic global partnership under the banner a “Red Card for Hate”, aimed at combating the widespread phenomenon of anti-Semitism in sports. The joint initiative is made possible thanks to a special contribution from club owner Roman Abramovich and the World Jewish Congress, and will form part of the Say No To Antisemitism campaign launched by Chelsea in January at Stamford Bridge, in the presence of 40,000 fans. The Red Card for Hate initiative will take the form of three specific projects geared toward encouraging supporters, government officials and the public at large to treat anti-Semitism more seriously and to engage in discourse for effective action. The projects were designed by a WJC task force charged with analyzing and understanding the challenges at hand and bringing educational solutions to the table.The three-pronged initiative will begin at the end of April, with the Pitch for Hope Competition inviting students in the United States, the United Kingdom and Israel to submit their ideas for a project to harness the spirit of sport to combat anti-Semitism and build bridges between people of different religious, ethnic and national backgrounds. Finalists will be invited to present their proposals at Stamford Bridge to a panel of judges representing WJC and Chelsea. The winners from each country will receive $10,000 from the two organizations to carry out their pilot project. The competition will also be launched in France and Germany at the end of the year, and additional countries following that.In the second component of the initiative, WJC and Chelsea will produce a series of videos to raise awareness about the tangible effects of anti-Semitism and discrimination, to be rolled out over the course of the 2018-2019 football season, both at games and on social media platforms.
In the third stage of the initiative, WJC and Chelsea will host a special forum in mid-2019 to bring together national football associations, football clubs, players, government officials, and representatives of civil society to share best practices and create a fertile ground for discussion and collaboration, as well as create a network of dedicated people and organizations to enhance the fight against anti-Semitism in sports. WJC President Ronald S. Lauder said: “The World Jewish Congress is proud to partner with Chelsea F.C. and its owner Roman Abramovich in this critical endeavor to pull a red card on the demonstrations of hatred, anti-Semitism, and threats of violence running rampant in sports stadiums across the world.” Chelsea FC owner, Roman Abramovich said: “Since we launched Chelsea’s anti-Semitism initiative, I have been very pleased with the positive response from our supporters and from the community as such. This partnership is the next step to increase our efforts and I am proud to be partnering with the World Jewish Congress, whose leadership and expertise in these issues are truly remarkable. I hope that our joint efforts will make a difference in combating anti-Semtism in the UK and elsewhere.” WJC CEO and Executive Vice President said Robert Singer said: “We applaud Chelsea for taking the courageous lead in addressing this epidemic, and urge other sports clubs, federations, and associations to follow its example by putting words into action to enforce a zero-tolerance approach to hate and educate others about its dangers. The road ahead won’t be easy, but I am confident that working together we will succeed in kicking anti-Semitism off the field once and for all.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

OPAQ Networks Named Hot Company in 2018 InfoSec Awards at RSA Conference

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

OPAQ Networks, the network security cloud company, today announced it was selected the Hot Company for Security-as-a-Service by Cyber Defense Magazine in this year’s InfoSec Awards. Winners were announced last week during the RSA Conference in San Francisco, highlighted in the annual print edition that was distributed at the conference, and posted online at http://www.cyberdefensemagazine.com/infosec-awards-2018-winners/. “Midsize enterprises are struggling to defend an IT footprint that spans networks, cloud applications, mobile users, IoT and more against increasingly complex cyber threats,” said Pierluigi Paganini, Editor-in-Chief, Cyber Defense Magazine. “From a field of nearly 3,000 companies globally, we chose OPAQ Networks as the Hot Company for its innovative Security-as-a-Service platform which enables managed security service providers to make best-of-breed network security capabilities accessible to resource-thin midsize enterprises.”“We are pleased to have been named the Hot Company for Security-as-a-Service by Cyber Defense Magazine during this year’s RSA Conference,” said Stephen McCarney, Senior Vice President of Marketing at OPAQ Networks. “It’s been an incredible few months of positive industry recognition for OPAQ Networks including being selected Best Network Security Solution in the GSN Homeland Security Awards and finalist in the SC Awards for Best Emerging Technology.” OPAQ Networks empowers service providers with a single integrated/automated portal to deliver and manage best-of-breed network security for midsize enterprises. The OPAQ Cloud platform combines a fully encrypted private network backbone with continuous monitoring, compliance analytics/reporting, next-generation firewall, web application firewall, DDoS mitigation, microsegmentation and automated security management capabilities that are all powered by industry-leading technologies and OPAQ intellectual property.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sage Therapeutics to Report First Quarter 2018 Financial Results on Thursday, May 3, 2018

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

Sage Therapeutics (NASDAQ: SAGE), a clinical-stage biopharmaceutical company developing novel medicines to treat life-altering central nervous system (CNS) disorders, today announced that the company will host a conference call and live webcast on Thursday, May 3, 2018 at 8:00 A.M. ET to report its first quarter 2018 financial results and to discuss recent business updates.
The live webcast can be accessed on the investor page of Sage’s website at investor.sagerx.com. The conference call can be accessed by dialing 1-866-450-8683 (toll-free domestic) or 1-281-542-4847 (international) and using the conference ID 1675388. A replay of the webcast will be available on Sage’s website approximately two hours after the completion of the event and will be archived for up to 30 days.Sage Therapeutics is a clinical-stage biopharmaceutical company committed to developing novel medicines to transform the lives of patients with life-altering central nervous system (CNS) disorders. Sage has a portfolio of novel product candidates targeting critical CNS receptor systems, GABA and NMDA. Sage’s lead program, a proprietary IV formulation of brexanolone (SAGE-547), has completed Phase 3 clinical development for postpartum depression. Sage is developing its next generation modulators, including SAGE-217 and SAGE-718, in various CNS disorders. For more information, please visit http://www.sagerx.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quidel to Hold First Quarter 2018 Financial Results Conference Call on May 8, 2018

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

Quidel Corporation (NASDAQ: QDEL), a provider of rapid diagnostic testing solutions, cellular-based virology assays and molecular diagnostic systems, will report first quarter 2018 financial results after market close on Tuesday, May 8, 2018.Following the release of results, Douglas Bryant, president and chief executive officer, and Randy Steward, chief financial officer, will host an investment community conference call beginning at 5:00 p.m. Eastern Time (2:00 p.m. Pacific Time) to discuss the results and answer questions. During the conference call, the company will also discuss business and financial developments and trends. The company’s statements may contain or constitute material information that has not been previously disclosed.To participate in the live call by telephone from the U.S., dial 877-930-5791, or from outside the U.S., dial 253-336-7286, and enter the audience pass code 347-4405. A live webcast of the call can be accessed on the Investor Relations section of the Quidel website (http://ir.quidel.com). The website replay will be available for 14 days. The telephone replay will be available for 48 hours beginning at 8:00 p.m. Eastern Time (5:00 p.m. Pacific Time) on May 8, 2018 by dialing 855-859-2056 from the U.S., or by dialing 404-537-3406 for international callers, and entering pass code 347-4405.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Freestone Capital Management Announces Inaugural Future Leaders Scholarship

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

Freestone Capital Management, a leading wealth management firm, is pleased to announce the launch of its inaugural Freestone Future Leaders Scholarship for students pursing higher education. With the new program, the firm is committed to providing $100,000 in financial support for 20 students over four years, beginning with five $5,000 tuition reimbursement scholarships for students attending college this fall.“Freestone is committed to investing in the next generation of leaders and we’re looking forward to meeting students across the region who are pushing boundaries to harness their passions to become problem solvers, innovators and leaders within their communities and beyond,” said Gary Furukawa, founder of Freestone Capital Management.The organization is currently accepting scholarship applications for the 2018-19 academic year from graduating high school seniors, or undergraduate college students currently enrolled in an accredited two-year or four-year technical college or university. The deadline to apply is May 23, 2018.Strong candidates will be those who demonstrate a commitment to improving their communities, are involved in meaningful extracurricular activities, and who possess an entrepreneurial spirit. To determine the finalists, Freestone’s selection committee will evaluate applications for the strength of their personal narratives, extracurricular interests, community involvement, entrepreneurship and financial need.“We hope our scholarship program helps to provide greater access to higher education, enabling more students to achieve their goals and make an impact on their communities,” said Erik Morgan, a senior partner at Freestone Capital Management. “We believe education provides the tools to help students hone their passions and ambitions, and we’re eager to be among their champions.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »