Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 279

Archive for marzo 2018

E’ arrivata la macchina tappa buche

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Roma. Di Virginia Raggi, sindaco di Roma del MoVimento 5 Stelle. Dopo l’eccezionale ondata di maltempo stiamo lavorando senza sosta per riparare le strade della nostra città. E per farlo più velocemente abbiamo messo in funzione la macchina Tappabuche. In questi giorni la vedrete in giro per Roma. È perfetta per riparare le buche piccole e profonde che si sono create a causa del ghiaccio che ha spaccato l’asfalto. Praticamente ricrea rapidamente i vari strati della strada, binder e tappeto d’asfalto, e riesce a trasportare cinque volte il carico di un normale camion. Si tratta di uno strumento in più per garantire il pronto intervento a tutela della sicurezza dei cittadini e della loro incolumità. Parallelamente prosegue l’operazione #StradeNuove per il rifacimento integrale di lunghi tratti delle principali arterie cittadine con interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Tra le ultime vie su cui sono stati eseguiti lavori via di Ponte Salario, via del Foro Italico, circonvallazione Nomentana, piazza di Porta Capena, via Casal di Marmo, via Appia Nuova, viale Jonio, viale Ugo Ojetti e via Tuscolana. (fonte blog delle stelle) (n.r. Quando ci pervengono buone nuove per Roma cerchiamo di essere tra i primi a rilanciarle. E’ di certo un buon inizio ma di macchine di questo genere ce ne vorrebbero almeno 5 o sei per non dire di più. Non dimentichiamo che le buche a Roma (strade e marciapiedi) sono migliaia e coprono l’intera area urbana.)

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Settimana della Nonviolenza

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Dal 4 al 13 aprile 2018 la Consulta della Pace della Nonviolenza, dei Diritti Umani e del Disarmo, in collaborazione con altre associazioni – in occasione del 50mo anniversario del celebre discorso di Martin Luther King tenuto a Washington nel 1968 – organizza la Settimana della nonviolenza, un cartello di eventi tesi a sensibilizzare e informare la cittadinanza sul tema della nonviolenza, in linea con le iniziative che in tutto il mondo si intraprenderanno per l’occasione. “I have a dream” è considerato uno dei discorsi più importanti del Novecento. A pronunciarlo è stato il pastore battista Martin Luther King, l’attivista che con la sua resistenza nonviolenta, ha trascorso l’intera esistenza a lottare per l’uguaglianza, contro i pregiudizi etnici e la discriminazione razziale, oggi purtroppo ritornati di attualità.
Uno degli eventi centrali sarà l’apertura della settimana, del 4 aprile, in cui, davanti alla lapide dedicata a Martin Luther King, sita a Palazzo delle Aquile, verrà lanciato il concorso fotografico a cura del MIR (associazione facente parte della Consulta della Pace), dal titolo “I have a dream. Fotografa il tuo sogno di pace”. Il concorso è aperto agli studenti delle 5e classi delle scuole elementari e delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Gli studenti dovranno servirsi del socialnetwork Instagram per pubblicizzare i propri lavori incentrati sulla tematica contro il razzismo e per una società più giusta. Sarà realizzata a fine concorso una mostra fotografica, i migliori lavori verranno premiati. L’iniziativa mira anche a sensibilizzare i docenti sul tema pace-nonviolenza-antirazzismo, attraverso l’esempio di Martin Luther King, Rosa Parks e di quelli che come loro hanno speso la propria vita per un’ideale di fratellanza.
Tra gli altri eventi sono in programma mostre di arti visive e fotografiche, laboratori maieutici secondo lo stile di Danilo Dolci, laboratori per bambini, attività motorie (aikido, yoga) e musicali, presentazioni di saggi, conferenze e dibattiti curati dalle associazioni coinvolte nell’organizzazione. (Francesco Lo Cascio)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pasqua delle orme e delle tracce

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Pasqua non è soltanto una preghiera, un sussurro, bensì è una intercessione, una spinta a fare un passo in avanti, in mezzo, dove la bufera imperversa.
Pasqua è qualcosa di più, è memoria storica di una ingiustizia rimasta a mezz’aria, come i legni e i chiodi stanno appesi alle pareti.
Pasqua è la compassione di una sofferenza, il riconoscimento di un grido che rimane strozzato in gola, la richiesta che sale alta da chi offeso, umiliato, ferito, ammazzato nella solitudine imposta.
Pasqua è giustizia per chi è rimasto senza giustizia, per chi è assente, per chi è presente più della sua lontananza.
Pasqua è finalmente il segno tangibile della speranza, della capacità di ognuno e ciascuno di appropriarsi di vista prospettica, di un progetto, di una strada in cui camminare al centro, non più ai bordi, non più con le spalle al muro.
Pasqua non è Gesù incontrato ieri, non è la Madonna vista oggi, neppure è sentiero di Damasco, ma tracce e orme sparse qua e là, di uomini spesso sconosciuti, ma impossibili da non vedere, seguire, fare proprie, passo dopo passo, in un mondo fatto di domani, domani, domani. (Vincenzo Andraous)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Museo Nazionale del Bargello: quattro mostre… mille ragioni per visitarlo

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Firenze Museo nazionale del Bargello Via del Proconsolo, 4.La prima settimana di aprile il Museo Nazionale del Bargello offre agli amanti dell’arte un’occasione unica di visita all’interno della propria maestosa cornice architettonica : oltre ai capolavori della collezione permanente (da Donatello a Verrocchio, da Luca della Robbia a Michelangelo, da Benvenuto Cellini a Giambologna) la concomitanza di quattro diverse mostre permetterà ai visitatori di addentrarsi in un suggestivo dialogo, fatto di incroci e rimandi storico-artistici, con alcune prestigiose opere provenienti da altri importanti musei internazionali.
Dal 31 marzo, infatti, la Sala del Medagliere farà rivivere un’affascinante liason tra l’artista, Lorenzo Bernini, e la sua musa, Costanza Bonarelli: uno accanto all’altro, il celeberrimo ritratto marmoreo di Costanza Bonarelli e il dipinto raffigurante l’Autoritratto maturo del massimo artista del barocco romano, permetteranno di ripercorrere un momento singolare della biografia e della carriera del Bernini, evidenziando lo stretto rapporto tra pittura e scultura nella creazione del cosiddetto “ritratto parlante”.
L’Autoritratto, proveniente dalla collezione della Galleria Borghese di Roma, sarà esposto al Bargello fino al prossimo 20 maggio.
Inoltre, fino all’8 aprile, si potranno ancora ammirare la lunetta di Giovanni della Robbia (proveniente dal Brooklyn Museum di New York), i tre studi dal Vero di Vincenzo Gemito (dalle Gallerie d’Italia di Palazzo Zevallos di Napoli) e il Reliquiario di Montalto (dal Museo Sistino Vescovile della stessa città marchigiana). Un inizio di aprile ricco di novità, suggestioni e spunti per scoprire, o riscoprire, il Museo Nazionale del Bargello con i suoi capolavori e i suoi inediti accostamenti di opere d’arte.www.bargellomusei.beniculturali.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

LICT Corporation Announces Search for Chief Executive Officer and Sidoti Spring 2018 Conference Presentation

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

LICT Corporation (OTC Pink: LICT) is announcing that it has begun a search for a Chief Executive Officer. The search will focus on an individual who will accelerate LICT’s broadband operations. Mr. Gabelli, who reassumed the CEO position in 2010, will continue to serve in the role of Executive Chairman. LICT will make an investor presentation at the Sidoti Spring 2018 Conference, on March 29, 2018. Our presentation can be found on our website, http://www.lictcorp.com. As part of its presentation on operating results, the Company will announce that it is raising its guidance for 2018’s Revenues and EBITDA from operations, including affiliates, from $109 million and $49 million, respectively, to $110 million and $50 million, respectively. Our Board of Directors has not yet decided to continue our Shareholder Designated Charitable Contribution Program, and this data does not include any such donations.This release contains forward-looking information within the meaning of Section 27A of the Securities Act of 1933, as amended, and Section 21E of the Securities Exchange Act of 1934, as amended. It should be recognized that such information is based upon assumptions, projections and forecasts which may not prove to be correct or may develop differently from the manner originally expected. Such forward-looking information must be read and interpreted in light of the cautionary statements set forth in documents filed by LICT on its website, http://www.lictcorp.com. LICT is a holding company with subsidiaries in telecommunications and multimedia, and actively seeks acquisitions, principally in its existing business areas. LICT is listed on OTC Pink ® under the symbol “LICT”. Its web address is set forth above.

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Apple Teams Up with Chicago Public Schools and Northwestern University to Bring Coding to Chicago Teachers

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Apple announced a new collaboration with Chicago Public Schools and Northwestern University to offer free professional learning to teachers across Chicago, designed to give educators the tools they need to bring coding and computer science into the classroom.
Together, Apple, Chicago Public Schools and Northwestern University will establish a Center for Excellence at Lane Tech College Prep High School in Chicago, which will serve as a teaching and learning hub to introduce high school teachers to Apple’s Everyone Can Code curriculum. This collaboration will help expand opportunities for local teachers, giving them new expertise to share with their students. Teachers will also have the opportunity to be trained on the App Development with Swift course in an effort to help address the national shortage of high school computer science teachers.This effort is an extension of an existing collaboration between Apple and the city of Chicago to bring coding opportunities to Chicago’s nearly 500,000 students through a citywide expansion of Apple’s Everyone Can Code program.
Apple will develop the teacher training in collaboration with Northwestern University, leveraging decades of research and experience. Professors from Northwestern will lead the sessions. Teachers will gain expertise in the Everyone Can Code curriculum, a free program designed by Apple to help students of all ages and backgrounds learn how to code, starting with basic coding concepts and advancing to tools for building fully functional apps.
In addition to free professional learning sessions at the Center for Excellence, participating educators will also have access to in-school coaching and mentorship opportunities to ensure they are comfortable teaching the complete Everyone Can Code curriculum. Apple will provide iPads, Macs, carts and accessories to support the hands-on learning at the Center for Excellence.
Swift™ is Apple’s powerful and intuitive programming language that gives developers the freedom and capabilities they need to create the next generation of cutting-edge software. Popular apps including Airbnb, KAYAK, TripAdvisor, Venmo and Yelp are all created with Swift.The app economy has generated more than 1.5 million jobs in the US and more than 64,000 jobs in Illinois alone. The demand for coding skills continues to grow, with more than 500,000 programming and coding positions available in the US as of August 2017. Since the launch of the App Store® in 2008, US app developers have earned over $16 billion in App Store sales.
Apple revolutionized personal technology with the introduction of the Macintosh in 1984. Today, Apple leads the world in innovation with iPhone, iPad, Mac, Apple Watch and Apple TV. Apple’s four software platforms — iOS, macOS, watchOS and tvOS — provide seamless experiences across all Apple devices and empower people with breakthrough services including the App Store, Apple Music, Apple Pay and iCloud. Apple’s more than 100,000 employees are dedicated to making the best products on earth, and to leaving the world better than we found it.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

SharesPost: Blockchain Will Reshape Industries Around The World And Eliminate Intermediaries

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Blockchain technology will redefine the business processes of many industries, cutting out the traditional middlemen and attracting a new breed of investors who will compete against venture capitalists to fund the most promising new applications, according to a research report by SharesPost.
Cryptocurrencies were the first successful implementation of blockchain technology, but industries from banking and payments to health care and real estate to video gaming and government will benefit from blockchain technology, according to the new, 33-page report by Rohit Kulkarni, Managing Director and Head of Research of SharesPost, Inc.
“Cryptocurrencies are just the beginning of a blockchain revolution that will transform virtually every industry that has traditionally relied on middlemen,” said Kulkarni. “The technology has the potential to reorder markets and industries, just as the Internet did at the turn of the 21st century. As important, the opportunities to fund blockchain applications are enormous. We’re already seeing new types of investors race ahead as traditional venture capital firms continue to allocate only marginal capital to this space.”Since 2016, there have been more than 150 investments in U.S.-based blockchain startups by venture capital firms, crypto-focused funds, and corporate VC investment arms. The report said significant amount of capital will flow to companies that are commercializing the technology beyond cryptocurrencies.
On page 21, the report lists the firms with the most blockchain investments. Digital Currency Group is No. 1 with 44 investments, followed by Pantera and Blockchain Capital, each with 10. Draper Associates and Andressen Horowitz, two of the world’s most well-known venture firms, each have funded nine companies.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Merkle’s Coleen Kuehn Named to Campaign’s List of Top Digital Talent

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Merkle (www.merkleinc.com), a leading technology-enabled, data-driven performance marketing agency, announced that Coleen Kuehn, chief media officer, has been named to Campaign US’s Digital 40 over 40 list. Coleen joins an elite group of the industry’s most gifted and accomplished digital talents over 40. Honorees represent a diverse background across interactive advertising, marketing, and design, but each provides outstanding and unique contributions to the state of digital marketing.A seasoned executive with 20 years of experience in marketing, strategic planning, digital media, and technology, Coleen began her career in marketing and product development roles for American Express and The Coca-Cola Company, after receiving an MBA from University of Michigan’s Ross School of Business. As Merkle’s chief media officer, she is responsible for a team of 500 digital professionals that span an ever-growing footprint in the Americas. Under her leadership, the team manages Merkle’s media portfolio across search, display, social, and performance media, in addition to overseeing the agency’s comprehensive communications strategy capabilities. In her first year at Merkle, Coleen integrated all of the media and channel offerings into an integrated, holistic offering. Of particular interest was her role in spearheading the development of a revolutionary and proprietary methodology for delivering people-based media. Largely attributable to Coleen’s stewardship, Merkle has recently been recognized with numerous industry accolades, which include being named Search Agency of the Year by MediaPost, a Leader in the Forrester Wave: Search Marketing Agencies, Q4 2017, Best Large SEO Agency by the US Search Awards, and the #2 Programmatic Agency by AdExchanger.“Coleen’s ambition and commitment to driving innovation and advancing Merkle’s media practice is astounding. She is a remarkable leader and has accomplished so much in just her first year here at Merkle,” said Craig Dempster, president of Merkle Americas. “Throughout her career, Coleen has received a great deal of industry recognition, and with the results she has already delivered for Merkle, it’s no wonder Campaign US has joined her list of admirers.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nexstar Media Group to Report 2018 First Quarter Financial Results

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Nexstar Media Group, Inc. (NASDAQ: NXST) announced today that it will report its 2018 first quarter financial results before the market opens on Wednesday, May 9, 2018. The Company will host a conference call and webcast at 10:00 a.m. ET that morning to review the results.
To access the conference call, interested parties may dial 719/325-2456, conference ID 8508837 (domestic and international callers). Participants can also listen to a live webcast of the call through the “Events and Presentations” section under “Investor Relations” on Nexstar’s website at http://www.nexstar.tv. A webcast replay will be available for 90 days following the live event at http://www.nexstar.tv.
Nexstar Media Group is a leading diversified media company that leverages localism to bring new services and value to consumers and advertisers through its traditional media, digital and mobile media platforms. Nexstar owns, operates, programs or provides sales and other services to 170 television stations and related digital multicast signals reaching 100 markets or approximately 39% of all U.S. television households. Nexstar’s portfolio includes primary affiliates of NBC, CBS, ABC, FOX, MyNetworkTV and The CW. Nexstar’s community portal websites offer additional hyper-local content and verticals for consumers and advertisers, allowing audiences to choose where, when and how they access content while creating new revenue opportunities. For more information please visit http://www.nexstar.tv.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alfonso Santagata porta in scena I Malvagi

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Roma Dal 5 all’8 aprile al Teatro India Lungotevere Vittorio Gassman (Già lungotevere dei Papareschi), in scena I MALVAGI, spettacolo diretto e ideato da Alfonso Santagata, un lavoro sulle ombre dei personaggi di Dostoevskij proiettate sul mondo che ci circonda. Una pièce che prende spunto proprio dalla giovanile infatuazione di Dostoevskij per il socialismo francese, infatuazione che lo condusse a scontare la pena in una galera di un piccolo villaggio della Siberia meridionale, luogo abitato da “delinquenti recisi dalla società e del tutto privati di ogni diritto civile”. L’obiettivo si muove puntando la lente sul mondo di sopravvissuti, di esiliati, di dannati della terra rinchiusi in un inferno bianco, condannati alle sofferenze di una galera spietata. Un universo che l’autore racconta ne I demoni e in Delitto e castigo, che si possono leggere come due romanzi “politici”, assieme a Memoria di una casa morta, che narra invece la sua esperienza di quattro anni di carcere e lavori forzati in Siberia: fonti che rappresentano diversi livelli narrativi dello spettacolo. Infatti, la pièce trae ispirazione dalla dolorosa esperienza personale di Dostoevskij, che ne conobbe crudeltà e miseria quando nel 1849 fu arrestato dalla polizia zarista perché parte di un circolo di giovani intellettuali di tendenze socialiste. In questo luogo, dove gli uomini sono costretti a sopravvivere con la loro umanità fatta a brandelli, il grande romanziere prende spunto per dare vita alle sue idee migliori che ritroveremo incarnate nei protagonisti dei suoi romanzi. In particolare, in quest’opera che è la cronaca di quel periodo di deportazione, dei luoghi conosciuti e dei personaggi incontrati, Dostoevskij si scaglia contro tutta la società del suo tempo: per un verso i rivoluzionari invasati e folli, ammalati di nichilismo, che sfidano o negano Dio e quindi i valori della società russa; per l’altro si incontra e si scontra con pazzi, instabili, organizzazioni segrete, cospiratori, traditori, rivoluzionari, fanatici. http://www.teatrodiroma.net Biglietti: intero 20€ _ ridotto 14€ Orari spettacolo: tutte le sere ore 21.00 _ domenica ore 18.00 _ Durata 1 ora e 15 minuti.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Istat industria: dati altalenanti, male ordinativi interni, -20,8% dal 2007 al 2017

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Secondo i dati resi noti oggi dall’Istat, a gennaio il fatturato dell’industria, corretto per gli effetti di calendario, sale su base annua del 5,3%, mentre per gli ordinativi totali l’indice grezzo cresce del 9,6%.”Dati altalenanti. Dopo i risultati eccellenti di dicembre, ora si assiste ad un calo generalizzato su base congiunturale, sia per il fatturato che per gli ordinativi, sia per quelli esteri che per quelli interni. Nulla di buono, insomma, anche se restano molto elevati gli incrementi annui” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.
“Preoccupa, in particolare, il crollo degli ordinativi interni, che rispetto al mese scorso precipitano del 6,4%, attestando così che a dicembre il rialzo era casuale” prosegue Dona.
Secondo lo studio dell’associazione, i dati degli ordinativi di oggi confermano che è la domanda interna il problema delle industrie italiane.
“Fino a che le famiglie italiane non acquistano o acquistano lo stretto necessario, le imprese non vendono. Dal 2007 al 2017, mentre gli ordinativi esteri sono saliti del 10,7%, quelli interni sono crollati del 20,8%. Una sproporzione di 30 punti percentuali di differenza, che dimostra che in questi 10 anni di crisi il problema delle industrie italiane non è stata l’eccessiva tassazione o la competizione con l’estero, ma la domanda interna troppo bassa” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

OIM: salvare vite umane deve restare una priorità nella gestione del fenomeno migratorio

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Nelle ultime settimane si sono verificati gravi episodi che hanno coinvolto migranti e operatori del soccorso che hanno avuto gravi conseguenze, fra cui la morte di una donna nigeriana nel dare alla luce il figlio presso l’ospedale S. Anna di Torino. La giovane donna era stata soccorsa da alcuni volontari quasi un mese prima, mentre tentava di raggiungere la Francia con il marito e il figlio minorenne, ed è morta a causa delle complicazioni derivanti dal parto e da un grave linfoma.Un altro gruppo di migranti a Claviere, in Alta Val di Susa (Piemonte), ha avuto enormi difficoltà nel trovare un rifugio in situazioni climatiche particolarmente dure e pericolose, mentre qualche giorno fa un’altra donna, anch’essa incinta, è stata soccorsa in alta quota da una guida alpina che, per averla portata nel più vicino ospedale in Francia, ora rischia di essere incriminata per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.Questi avvenimenti hanno avuto luogo proprio nei giorni in cui sono nuovamente divampate accese polemiche sulle imbarcazioni impegnate in attività di ricerca e soccorso in mare, polemiche che corrono il rischio di fare dimenticare come il salvataggio di vite umane debba sempre essere la priorità. Una priorità che resta particolarmente urgente proprio in questi mesi: nonostante il calo degli arrivi registrato al 24 marzo di quest’anno (21.928 arrivi nel 2017, 6161 nello stesso periodo del 2018: – 70%), il numero di morti, anche se diminuito in numeri assoluti (727 nel 2017, 358 nel 2018), è in realtà proporzionalmente aumentato del 75%.L’emergenza umanitaria nel Mediterraneo resta quindi sempre drammaticamente attuale e il rafforzamento delle operazioni di ricerca e soccorso dovrebbe avere la precedenza su qualsiasi altra valutazione politica.Alla luce di questi avvenimenti, l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) ritiene necessario ribadire che la salvaguardia della vita umana è prioritaria rispetto a tutte le altre considerazioni afferenti la gestione del fenomeno migratorio e che il soccorso di persone in difficoltà è un principio fondamentale di umanità e solidarietà.Pure nel fondamentale rispetto delle politiche migratorie e delle leggi nazionali e sovranazionali, l’OIM desidera quindi sottolineare come il principio di gestione del fenomeno migratorio debba sempre essere basato sul rispetto dei diritti fondamentali di tutti gli individui, in primo luogo del diritto alla vita e del diritto alla salute.

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IT: rights protection vs rights violations?

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

IT systemsIT systems can help trace missing migrant children and combat identity theft. But there are also significant risks to people’s fundamental rights, for instance not being fairly treated within the asylum procedure. So finds the European Union Agency for Fundamental Rights (FRA) in a new report. As authorities increasingly rely on these systems, the report suggests ways to better defend the rights of those affected.
As IT systems are increasingly being used for migration and security, the ‘Under watchful eyes – biometrics, EU IT-systems and fundamental rights’ report explores the impact of these systems. It also sets out how to safeguard people’s fundamental rights:
About 50% of European border and visa officials interviewed by FRA spoke of data entry mistakes in their IT systems. This can result from misspellings, lack of interpretation, or fingerprints being assigned to the wrong person. This shows the need for the EU and its Member States to strengthen quality assurance. They should also ensure people know why data is being collected and how to easily correct or delete inaccurate personal data.
Data may be hacked; oppressive regimes may access data of people seeking refuge; data of children may stigmatise them into adulthood. Such issues call for strong safeguards controlling data access as well as ways of monitoring how data are being used.
IT systems can also be a force for good. Nearly a third of border guards had come across children flagged as missing. This shows how IT systems can help trace missing and trafficked children. They can also provide information about people who arrive without travel documents if they are already in the system. They can thus help ensure that people are not unlawfully refused access. (photo: IT systems)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Le Donne dell’Ortofrutta si aprono all’Europa”

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Bruxelles. In occasione dell’Assemblea Generale di Areflh (Assemblea delle Regioni Ortofrutticole Europee) presieduta da Simona Caselli, l’Associazione Nazionale le Donne dell’Ortofrutta ha colto l’occasione per promuovere la creazione di organismi analoghi negli altri paesi UE e ha lanciato la proposta di creare una rete federata in Europa dedicata alle donne del settore, per conseguire i medesimi obiettivi, ovvero creare un network tra imprenditrici e professioniste della filiera in tutta Europa presentando, nelle occasioni opportune, la “visione” al femminile dell’ortofrutta.bLa proposta, illustrata da Giulia Montanaro, socia fondatrice e tesoriera dell’Associazione, nonché responsabile progettazione e relazioni internazionali di Assomela, ha destato forte interesse tra i rappresentanti del collegio dei produttori di Areflh presenti in Assemblea.
“Abbiamo colto – dichiara Giulia Montanaro – l’input del Presidente Simona Caselli, nostra socia onoraria, di rafforzare la nostra identità nazionale e di dare, da subito, una dimensione internazionale all’Associazione. Con la nostra proposta – prosegue Giulia Montanaro – vorremmo cercare innanzitutto di sensibilizzare e coinvolgere le imprenditrici e professioniste delle Regioni d’Europa associate ad Areflh a creare qualcosa di simile a quanto fatto in Italia anche negli altri paesi EU, gettando così le basi per un primo coordinamento, che potrà poi sfociare in una vera Federazione europea”.Simona Caselli ha aggiunto che “la proposta di lavorare insieme ad altre realtà europee aderenti ad Areflh rappresenta una interessante opportunità per affrontare il settore F&V in maniera differente. La nuova visione, quella al femminile, è fondamentale non solo perchè la comunicazione del settore è principalmente diretta a noi donne, ma perchè siamo parte integrante del settore stesso. Areflh può sostenere l’Associazione Nazionale Donne dell’ortofrutta nello sviluppare il network necessario per diffondere il progetto e la sua visione in tutta l’Ue.”
L’organizzazione delle eventuali attività congiunte in Europa vedrà coinvolte Giulia Montanaro come coordinatrice del progetto e Simona Rubbi, responsabile Relazioni Internazionali di CSO Italy, come Ambassador, con la funzione di promuovere e presentare nelle sedi istituzionali le potenzialità di una Federazione europea delle donne del settore F&V.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La chiave per mantenere la sanità accessibile a tutti

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

A cura di: Marie-Laure Schaufelberger, Product Specialist del fondo Pictet-Health di Pictet Asset Management. Spostando l’attenzione dalla cura delle malattie alla loro prevenzione, possiamo ridurre i costi sanitari e migliorare la qualità della nostra vita.La spesa per la sanità incide più del 10% 1 sul bilancio europeo di 14.800 miliardi di euro 2. La crescita e l’invecchiamento della popolazione stanno rendendo difficile controllare i costi sanitari sempre in aumento. In tutto il mondo, queste spese sono destinate ad aumentare ad oltre 7.000 miliardi di euro nel 2020, secondo le stime della società di consulenza Deloitte3.
Marie-Laure Schaufelberger, Product Specialist del fondo Pictet-Health, sottolinea che i costi delle medicine sono solo una piccola parte delle spese totali: “Gli Stati Uniti sono di gran lunga il mercato più grande per servizi e prodotti sanitari. Solo il 10% della spesa complessiva riguarda i farmaci con prescrizione4. Ospedali, medici e case di cura concorrono per più della metà della spesa sanitaria. Ma la riflessione principale che emerge da questi dati è che l’80-90% della spesa totale è destinato a curare persone che sono già malate o disabili. Spostando l’attenzione sulla prevenzione di questi disturbi, si ottengono evidenti benefici.”
La prevenzione può assumere tante forme. “Inizia con uno stile di vita sano”, spiega Schaufelberger. “Che comprende comportamenti legati al buon senso, come smettere di fumare, mantenere il peso forma e tenere sotto controllo il colesterolo. La sfida consiste nel fornire incentivi a chi segue queste buone pratiche. A questo riguardo, le aziende svolgono un ruolo importante.”
Negli Stati Uniti, spesso le società offrono iniziative volte alla promozione della salute che forniscono incentivi monetari a chi mantiene uno stile di vita sano. In un recente intervento alla Commissione del Senato americano su salute, istruzione, lavoro e pensioni, il CEO di Burd Health ha dichiarato che la sua società è riuscita ad abbattere i costi sanitari di circa il 40% e quello dei dipendenti del 10% grazie a un programma per il benessere fisico dei collaboratori. Solo il 15% dei dipendenti non ha aderito al programma.“La consapevolezza del proprio stile di vita può contribuire a diminuire i costi di trattamento e a promuovere una qualità della vita migliore.”Secondo Schaufelberger, i governi dovrebbero impegnarsi di più per prevenire le malattie. “Ad esempio, circa il 40% dei pazienti affetti da Alzheimer ha anche problemi di udito. Per questo motivo è più probabile che si sentano isolati, il che aumenta il processo degenerativo. Identificando questo sintomo in fase iniziale e migliorando la disponibilità di apparecchi acustici, i pazienti potrebbero vivere più a lungo con cure meno intensive e quindi meno costose. Inoltre, in questo modo si potrebbe migliorare il benessere di questi pazienti. Un’attenzione crescente alla prevenzione invece che al trattamento costituirebbe uno sviluppo positivo per tutti. Ovviamente il risparmio in termini finanziari sarebbe enorme. Tuttavia il guadagno maggiore sarebbe una migliore qualità della vita per grande parte della popolazione.”Questo articolo fa parte di una serie di articoli che analizzano i temi che guidano i nostri fondi tematici dedicati al tema “Healthy Living”: quattro fondi azionari globali a gestione attiva.
Concentrandosi sulle forze strutturali che modellano il nostro mondo, i nostri gestori degli investimenti cercano di offrire un rendimento interessante rettificato al rischio nel lungo termine.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dentro e fuori la piazza, la cultura è per tutti

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Abbiamo immaginato che “Palermo capitale della cultura” possa essere anche un modo per vivere e conoscere la città secondo una dimensione diversa da quella quotidiana della piazza, in cui si collocano i ragazzi con i quali siamo impegnati a piazza Magione. E in rete con enti artistici, scientifici, culturali, religiosi ed economici abbiamo costruito un programma per tutto il 2018: attività, iniziative e laboratori che realizzeremo dentro e fuori la piazza, perché la cultura è per tutti.A Palermo le sacche di povertà educativa e le condizioni di degrado sociale ed economico rimangono una delle più gravi emergenze che alimentano mal costume, illegalità diffusa e criminalità organizzata. Nonostante gli sforzi quotidiani di cittadini, volontari, associazioni e scuole, anche piazze come la Magione e quartieri come la Kalsa non si sottraggono a tale stato di degrado.Per queste ragioni continuiamo a supportare vittime di estorsione ma operiamo anche con figli di famiglie che vivono situazioni tanto difficili quanto drammatiche.Da sempre abbiamo dedicato particolare attenzione a un luogo di grande valore simbolico per la città. A Piazza Magione abbiamo infatti realizzato le prime fiere del consumo critico, l’investimento collettivo-area giochi, nata da un percorso di progettazione partecipata con associazioni del quartiere e la scuola Ferrara e da quasi due anni abbiamo avviato un percorso di inclusione sociale ed educativo con ragazzi che vivono nel quartiere.
Quest’anno ci siamo chiesti come “Palermo capitale della cultura” possa avere un senso per i ragazzi con cui operiamo e le loro famiglie che vivono nel quartiere.
Abbiamo così pensato che “Palermo capitale della cultura” possa essere anche un modo per vivere e conoscere la città secondo una dimensione diversa da quella quotidiana della piazza in cui si collocano i ragazzi con i quali siamo impegnati.Un’occasione per osservare Palermo da altre dimensioni, assieme all’Aeroclub di Bocca di Falco e alla Lega Navale di Palermo.Una possibilità per scoprire spaccati artistici, culturali e ambientali della città e sperimentarsi in esperienze e laboratori che possono stimolare creatività e immaginazione con la collaborazione del Teatro Massimo di Palermo, l’Orto Botanico, il Teatro Biondo e il Parco Uditore. Un modo per trascorrere momenti di svago, aggregazione e riflessione in compagnia delle famiglie e in occasione della proiezione di un film al Cityplex Metropolitan.Il primo appuntamento tra pochi giorni. Con alcuni ragazzi e famiglie di piazza Magione faremo un giro in bus per il centro storico della città con Open Artour, raggiungeremo Monreale alla scoperta del Duomo e il Convento dei Cappuccini per la visita alle Catacombe.Una dimensione all’insegna della scoperta della bellezza, della cura e della valorizzazione degli spazi che ci circondano.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Organici docenti, meno posti al Sud e poche assunzioni su sostegno: continua la guerra nei tribunali

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Nel corso dell’incontro tenuto poche ore fa al Miur, i sindacati hanno sconfessato le promesse di innalzamento dei posti: quelli da consolidare in organico di diritto su tutti i posti comuni sono appena 3.530; solo 800 posti dell’attuale organico potenziato saranno destinati all’Infanzia (meno ancora dei mille annunciati solo qualche settimana fa dal partito di maggioranza uscente); 1.162 saranno i posti aggiuntivi per la riforma degli Istituti Professionali. Ma soprattutto, prendendo a pretesto la riduzione, a livello nazionale di alcune migliaia di alunni iscritti, dalle previsioni del Miur pare che verranno tagliati posti al Sud e non saranno stabilizzati posti di sostegno. Secondo il sindacato Anief, tutto questo è inaccettabile. Per vari motivi.
Come si fa, ad esempio, a portare in organico di diritto appena 3.530 posti, dal momento che ammontano a 80 mila, di cui la metà su sostegno, quelli assegnati con l’organico di fatto ogni anno, di cui la grande maggioranza vacanti a tutti gli effetti? Perché per la scuola dell’Infanzia arriva un ‘contentino’ di 800 posti da assegnare al potenziamento che già i presidi danno nell’organico dell’autonomia? Cosa se ne fanno gli istituti professionali di soli 1.162 posti in più, dal momento in cui la personalizzazione dei curricola, incentivata con la scuola dell’autonomia e soprattutto con la Legge 107/2015, avrebbe dovuto aumentare sensibilmente le cattedre degli Insegnanti Tecnico Pratici e gli organici sul sostegno, invece sempre bloccati al 70 per cento?Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Rimaniamo sbalorditi da queste ennesime operazioni di facciata, finalizzate esclusivamente ad assicurare pochi esborsi per l’amministrazione, ma continuando a far pagare un prezzo salatissimo agli alunni, alle loro famiglie e a tutto il personale scolastico. Rimane incomprensibile, infatti, il motivo per cui non si tiene conto, nella formazione delle cattedre, di parametri oggettivamente più importanti del numero di alunni, a partire degli alti tassi di abbandono e migratori. Ciò accadrà subito dopo che il sindacato avrà ricevuto un’informativa sugli organici non confacenti alle regole. Occorre ripartire da una seria revisione e integrazione degli organici, con tutto quello che ne consegue. Nel frattempo, continua la battaglia legale del sindacato, sempre pronto a contrastare in tribunale, attraverso ricorsi mirati, questa politica al risparmio e contro i cittadini.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Si allarga il fronte contro liceo breve e classi pollaio

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Anche le altre organizzazione sindacali sposano le cause di Anief che denunciano le operazioni di riforma della scuola anti-didattiche e tese solo verso il risparmio pubblico sulla pelle degli studenti e del personale: nel corso dell’assemblea costituente, la Flc-Cgil si proclama anch’essa contro riduzioni del percorso formativo ridotto a quattro anni della scuola superiore di secondo grado e l’alto numero di alunni per classe. Inoltre, l’organizzazione Confederale si dice a favore del rinnovamento del modello alternanza scuola-lavoro, piegata alle pressioni del sistema produttivo, e della rivisitazione del sistema scolastico 0-6 anni. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Siamo contenti di essere stati i primogeniti di certe proposte. Ora, speriamo davvero che tutto ciò non si riveli solo propaganda elettorale. Lo scetticismo è lecito, perché è curioso che solo adesso, dopo aver voltato a lungo le spalle ai lavoratori della scuola, firmando anche un contratto davvero inadeguato lo scorso 9 febbraio all’Aran, ci si ricordi di alzare la voce e rivendicare quello che l’Anief ha denunciato in tempi non sospetti. Per questo, chiediamo a tutti i docenti e Ata di votare per il nostro sindacato, in occasione delle Rsu di aprile, sempre in prima linea a loro fianco, in piazza, come venerdì scorso, a scioperare per una scuola giusta, affinché il diritto entri nelle nostre aule.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola – Stipendi, dopo Pasqua meno di 50 euro d’aumento

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Se la Corte dei Conti non troverà intoppi, entro 15 giorni il testo su cui si è trovato l’accordo all’Aran ad inizio febbraio sarà definitivamente firmato dalle parti sociali e dall’amministrazione. Gli incrementi stipendiali rivolti a 1.191.694 dipendenti della Scuola sono pari in media a 85 euro lordi, con l’incognita futuro per quelli più bassi assicurati solo fino al dicembre 2018, risultano persino sotto quella che sarebbe stata l’indicizzazione della vacanza contrattuale, contro cui Anief ha fatto ricorso sulla base di un chiaro parere della Consulta: un collaboratore scolastico ad inizio carriera percepirà in più appena 37 euro netti, mentre un docente con 35 anni di anzianità non supererà di molto le 50 euro. Come una tantum per il biennio 2016/2018 si parte dai 195 euro: una seconda vergogna nazionale, attuata sulle spalle di chi già guadagna meno di tutti nella PA. A questo punto, diventa fondamentale quello che accadrà a metà aprile: il rinnovo delle Rsu di categoria, per la prima volta dopo 30 anni, potrebbe infatti portare a sedersi al tavolo delle trattative nazionali proprio il giovane sindacato nazionale.
Marcello Pacifico (presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal): I docenti e il personale Ata meritavano di più dal contratto: 300 euro mensili di aumento e 6mila di arretrati. Invece, è arrivata una miseria: aumenti complessivi di 5 punti percentuali, a regime, ben tre volte solo l’inflazione registrata dal 2008. Il tutto, dopo dieci anni di blocco, con l’avallo pure da chi, i sindacati rappresentativi, avrebbe dovuto tutelare i dipendenti meno pagati della pubblica amministrazione italiana in tutti i modi e fino all’ultimo. Piuttosto che svenderli.

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In Francia scuola dell’obbligo a 3 anni, in Italia la proposta Anief a 5 anni non riesce a passare

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

La notizia, apparsa in tutti i quotidiani franchi e internazionali, annunciata dal presidente Emmanuel Macron, è che i bambini dovranno entrare in classe all’età di tre anni e non di sei: si tratterebbe di una ufficializzazione della pratica, poiché quasi tutti i bimbi risultano iscritti alla scuola già a quell’età. Più che altro, sembrerebbe un modo per dare risalto al ruolo della scuola materna: i bambini tra i 3 e i 6 anni incrementerebbero infatti delle capacità comunicative non indifferenti, “basate sul gioco, sull’attività fisica, su musica, arte e sull’aiuto a sviluppare sani livelli di autoconsapevolezza e buone abilità sociali”. Anche Anief da anni auspica una riforma del sistema 0-6 anni: secondo il programma più volte avanzato dal sindacato, sarebbe necessario anticipare almeno di un anno l’inizio della scuola dell’obbligo, introducendo un’annualità ‘ponte’ durante la quale far operare, in compresenza, maestre della scuola dell’infanzia e primaria.Marcello Pacifico (Anief-Cisal): In Italia l’obiettivo permane al 33% nel sistema misto pubblico e privato, con le classi primavera a regime ma che coprono un bimbo su tre. Il sindacato aveva chiesto in audizione e in Parlamento almeno l’anticipo di un anno per non cancellare un’annualità delle superiori, ma non c’è stato niente da fare. Non possiamo fare a meno di chiederci il perché del fatto di non dar seguito alla nostra proposta, supportata anche dal un punto di vista pedagogico, di anticipare di un anno l’inizio della scuola dell’obbligo: questa soluzione, tra l’altro, sopperirebbe al problema dell’assorbimento dei maestri della scuola dell’infanzia non inglobati nel potenziamento degli organici che ha invece toccato tutti gli altri ordini. È provato che a cinque anni i bambini hanno bisogno di una formazione di tipo essenzialmente ludico e, nello stesso tempo, di avvicinamento all’alfabetizzazione e al far di conto. In Francia l’hanno compreso e attuato, da noi non se ne parla nemmeno. E si continuano a rifilare brutti scherzi al personale, oltre che agli alunni: è notizia di queste ore che i maestri “potenziatori” sono stati ridotti a 800 totali, meno della metà di quanto prestabilito. Così nelle scuole dell’infanzia, che in Italia sono oltre quota 10mila, ma solo 2.700 risultano pubbliche, ne arriverà appena uno ogni tre istituti.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »