Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Pagine di storia: I primi passi dell’Italia nata dalla resistenza

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 agosto 2018

Ora rifacciamoci a qualche spaccato di vita italiana vissuta da chi ebbe modo e opportunità di suscitare nuove attese, di consolidare moderne forme di pensiero. Pensiamo a Virginia Agnelli.
In una tiepida serata di primavera nel 1944, questa donna, madre di Giovanni Agnelli, accolse nella sua casa romana, per una cena, uno strano gruppetto di ospiti. Vi erano uomini della resistenza ma anche il colonnello Dollmann, standerstenfuhrer, plenipotenziario di Himmler in Italia. Uomo coltissimo, venuto da giovane a studiare i Farnese, tra le carte della biblioteca Vaticana, e diventato una SS ad honorem per l’ammirazione e la stima che aveva di lui Himmler. Fu la sera nella quale la signora Agnelli prese da parte il colonnello tedesco e gli disse: Non le pare giunta l’ora di fare qualcosa per salvare Roma dalla rovina della guerra? E Dollmann era troppo intelligente per non capire l’invito rivoltogli. Il 22 gennaio del 1944 gli allea-ti erano sbarcati ad Anzio, l’offensiva di Kesselring, tra il 17 e il 19 febbraio dello stesso anno per ricacciare gli alleati in mare, era fallita e tra il 15 e il 24 marzo era stato sferrato un attacco generale degli alleati per la conquista di Cassino. E l’incontro privato, avvenuto il 10 maggio del 1944 e durato quasi due ore, tra il Papa Pacelli e Karl Wolff, comandante supremo delle SS e della polizia in Italia, siglò un’intesa storica. In uno dei suoi memoriali Wolff raccontò di essersi presentato a Pio XII “angosciato di dover continuare a combattere senza speranza contro l’Occidente”. In pratica furono gettate le basi per una trattativa da condurre, in Svizzera, con gli alleati la quale avrebbe portato alla resa il contingente tedesco in Italia. Così il 4 giugno del 1944 gli alleati prendono Roma senza sparare un sol colpo di fucile e il 29 aprile del 1945 fu sottoscritta ufficialmente, nella reggia di Caserta, la resa dell’esercito tedesco in Italia. (Servizio Fidest)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: