Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

Archive for 28 dicembre 2019

Ricostruito lo spostamento del Polo Nord Geomagnetico in Artide

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

paleopoloAttraverso un ciclo di analisi paleomagnetiche, un team di ricercatori dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS), ha ricostruito il movimento del polo geomagnetico nell’Olocene, ovvero nell’attuale epoca geologica che ha avuto inizio circa 11700 anni fa. Un movimento variabile ed imprevedibile del polo geomagnetico in Artide è quanto emerge dai dati dello studio ‘A refined age calibrated paleosecular variation and relative paleointensity stack for the NW Barents Sea: Implication for geomagnetic field behavior during the Holocene’, recentemente pubblicato sulla rivista Quaternary Science Reviews. Infatti, in alcuni periodi prolungati – costituiti da diversi secoli – la posizione dell’antico polo geomagnetico (paleopolo) è stata sostanzialmente stabile, restando confinata in regioni piuttosto limitate. In altri periodi, invece, il moto del polo geomagnetico ha subito una accelerazione significativa, coprendo in poco tempo regioni molto estese. Questo fenomeno è collegato ai complessi processi che avvengono all’interno della Terra, in una zona al confine tra il mantello terrestre ed il nucleo esterno fluido dove si origina il campo magnetico terrestre.Il comportamento del polo geomagnetico nel passato è molto importante per aggiungere informazioni ed aiutare a comprendere i fenomeni che avvengono oggi. In particolare, il movimento odierno dei poli magnetici vede una brusca accelerazione, con un veloce spostamento del polo nord magnetico verso la Siberia e di quello sud verso la costa della Terra Vittoria in Antartide. L’attuale rapido cambiamento della posizione dei poli magnetici (punti della superficie terrestre in cui il campo magnetico è verticale) sembra essere compatibile con quanto emerge dai dati sull’Olocene, che indicano che la posizione dei poli geomagnetici (punti in cui il dipolo magnetico interseca la superficie terrestre; generalmente non corrispondono ai poli magnetici) nel recente passato geologico è stata contraddistinta da periodi di relativa stabilità e periodi di rapida variazione.La circostanza che l’accelerazione subita dal moto dei poli magnetici negli ultimi anni abbia costretto – nel 2019 – ad un aggiornamento anticipato del modello magnetico globale (World Magnetic Model – WMM), è legata a caratteristiche del nostro pianeta che operano secondo modalità già verificate nel passato.Lo studio dei ricercatori dell’INGV e dell’OGS è stato condotto su quattro carote di sedimenti marini prelevate nella regione artica al largo delle isole Svalbard (Mare di Barents) nel corso degli ultimi anni durante 3 crociere scientifiche oceanografiche condotte in una collaborazione internazionale che ha coinvolto diversi istituti di ricerca ed università tedesche, spagnole, norvegesi e danesi.A cura dell’INGV è stata la misura e le successive analisi dei dati relativi al magnetismo fossile (cd. paleomagnetismo) preservato nei sedimenti. (foto paleopolo copyright ingv.it)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Led Luks “ridisegna” la Sala Nalen di Stoccolma

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

Nova Gorica (Slovenia) C’è l’impronta di Led Luks nel “lifting” della prestigiosa Sala Nalen di Stoccolma. L’azienda, con sede in Slovenia ma radici italiane dato che è nata dall’intuizione dell’imprenditore friulano Dino Feragotto, ha utilizzato il suo know how per valorizzare un ambiente ricco di fascino nella capitale svedese. Questa straordinaria cornice, che ospita molti eventi di diversa natura, aveva infatti bisogno di essere modulata a seconda delle esigenze di utilizzo, rendendola ancor più confortevole per tutte le necessità.Led Luks ha utilizzato l’apparecchio ILO, una soluzione elegante, pratica e pensata per il risparmio energetico. Dispone di corpi illuminanti collegabili che consentono di adattare la tecnologia alle esigenze della clientela. Così è stato a Stoccolma: grazie a ILO, la Sala Nalen dispone di una luce progettata per adattare l’utilizzo a un ampio ventaglio di appuntamenti. Per le presentazioni, ad esempio, è a disposizione un’illuminazione attenuata per attirare l’attenzione sul relatore o docente e sui tre grandi schermi a lato, mentre in caso di appuntamenti di lavoro di gruppo è a disposizione una soluzione flessibile per vedere i volti e le superfici di lavoro reciproci. Possibile anche l’effetto “cena a lume di candela” per rendere questo tipo di avvenimento ancora più speciale. Led Luks è specializzata nella produzione di apparecchi per illuminazione a LED commerciali, architettonici e industriali. Questa commessa in Svezia è l’ultima della serie di numerose “missioni” all’estero: «Abbiamo consegnato il lavoro recentemente – chiosa Dino Feragotto, amministratore delegato dell’azienda – e per noi operare in un contesto di simile prestigio è stata davvero un’enorme soddisfazione, che ci stimola per il futuro».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Shipwreck Crime: mostra personale del fotografo Italo Rondinella

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

Venezia Sabato 7 marzo 2020 alle ore 15 – con il patrocinio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) – inaugura a Venezia Shipwreck Crime, mostra personale del fotografo Italo Rondinella, ospitata all’interno degli antichi Magazzini del Sale messi a disposizione dalla Reale Società Canottieri Bucintoro 1882.La mostra consta di una serie di oggetti personali appartenuti alle centinaia di persone che – nella speranza di raggiungere il territorio europeo – hanno tentato di attraversare il breve tratto di mare che separa la costa turca dall’isola greca di Lesbo. Molti di loro non ce l’hanno fatta.Gli oggetti – abiti, scarpe, biberon, salvagenti e molto altro – sono stati fotografati dall’autore così come rinvenuti sulla riva e successivamente raccolti per formare parte, insieme alle immagini, di questa mostra che ha lo scopo di restituire dignità alle storie anonime di coloro a cui sono appartenuti.44 sono le fotografie e 44 i rispettivi oggetti.Il progetto è stato realizzato a più di due anni di distanza da quando il flusso migratorio dalla Turchia all’Europa ha conosciuto il suo picco più alto.In quel tratto di costa turca tra Babakale e Ayvalık si alternano a singhiozzo spiagge frequentate da vacanzieri a tratti vuoti, dove sono stati trovati gli oggetti dei naufraghi. Al fine di rappresentare queste due realtà parallele, l’autore ha incluso negli spazi di mostra il sonoro della spiaggia frequentata dai bagnati, appositamente registrato dal vivo.Il solco emotivo che separa queste due realtà sul medesimo palcoscenico – la spiaggia – esprime secondo l’autore una metafora della rappresentazione mediatica della vicenda umana dei migranti che perde la sua naturale dimensione compassionevole per diventare mera descrizione di un fenomeno. Come conclude l’artista, “Shipwreck Crime non è pertanto un progetto sul fenomeno migratorio, bensì sulla commozione”.
Italo Rondinella è un fotografo e filmmaker italiano da anni residente in Turchia. Nel suo lavoro, alterna l’impegno giornalistico – attraverso la produzione di reportage fotografici e video documentari – a una ricerca più personale.
 In entrambi i casi, i temi trattati hanno prevalentemente a che vedere con i conflitti del mondo globale contemporaneo, le sfide a essi connesse e i conseguenti cambiamenti sociali e politici.È in corso in diversi spazi espositivi, sia in Italia che in altri Paesi Europei, la sua mostra personale sulla biodiversità agro-alimentare, commissionatagli dal progetto DYNAVERSITY finanziato dell’Unione Europea. La mostra è già stata esposta in Toscana, Campania, Lombardia e Danimarca e continuerà a muoversi secondo un programma gestito da Federparchi (la Federazione Italiana dei Parchi e delle Riserve Naturali). Tutti i lavori di Italo Rondinella sono raccolti nel suo sito personale: italorondinella.com

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’artificial intelligence nella sanità: quali scenari futuri

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

Come sarà la sanità del futuro? Ad indagarlo Deloitte con una recente indagine che ha coinvolto aziende, società scientifiche, strutture sanitarie e istituzioni con l’obiettivo di tracciare l’evoluzione tecnologica in ambito sanitario, settore fra i maggiormente impattati in futuro dall’intelligenza artificiale.Si stima infatti (fonte: Deloitte 2019 Global Healthcare Outlook) che a livello mondiale il giro d’affari relativo all’insieme delle tecnologie applicate alla sanità potrebbe aumentare e raggiungere i 280,25 miliardi di dollari entro il 2021, con un tasso di crescita del 15,9%. Tre gli ambiti di analisi del sondaggio: consapevolezza del potenziale da cogliere; azioni ritenute prioritarie per sviluppare modelli di adozione sostenibili; barriere da superare per applicazioni su larga scala. L’AI è il motore per trasformare l’assistenza sanitaria in diversi modi:
Automatizzando alcune attività cliniche e amministrative attualmente svolte da medici e operatori.
Creando nuove esperienze di fruizione dei servizi per i pazienti.
Intervenendo sulla qualità delle cure grazie alla medicina personalizzata, alla possibilità di migliorare la diagnosi e la prognosi rispetto a determinate condizioni cliniche e possibili opzioni terapeutiche di intervento.
Supportando le decisioni del personale clinico e liberando tempo prezioso per le attività cliniche a maggior valore aggiunto e il trattamento dei casi più complessi.
Sviluppando nuovi modelli di ricerca e favorendo il progresso medico e scientifico.
Dalla survey emerge che la personalizzazione dei trattamenti è la principale potenzialità che gli stakeholder si aspettano dall’intelligenza artificiale: per gli healthcare provider e le aziende life science si tratta di un elemento molto importante, avendo registrato un punteggio medio di 4,7 (su una scala da 1 a 5). Un ulteriore tema, prioritario per gli intervistati, è relativo all’automatizzazione di alcuni compiti, sia in termini di supporto ai medici nello svolgimento delle attività cliniche e nel processo decisionale (ritenuta importante per gli healthcare provider e le società scientifiche), sia nei processi di back office sanitario e amministrativo (ritenuta importante soprattutto per centrali d’acquisto e aziende life science). Infine, per gli attori della supply chain l’AI può avere un ruolo importante per l’incremento delle indagini di real world evidence e per il miglioramento della qualità della ricerca clinica.L’analisi delle risposte degli intervistati individua due aree di intervento: quella di dotarsi delle capacità finanziarie necessarie ad affrontare investimenti nel settore dell’intelligenza artificiale; l’altra è legata all’assenza di competenze adeguate allo sviluppo e/o all’acquisizione delle capacità professionali, propedeutiche alla realizzazione di un progetto di AI e al successivo utilizzo di quanto prodotto.Ma quali sono i principali ostacoli che impediscono una naturale applicazione di tecnologie AI nel mondo della sanità? Due le aree: una collegata all’assenza o alla bassa qualità dei dati clinici oggi esistenti (data awareness) legata al ritardo della digitalizzazione del settore, basti pensare alla scarsa diffusione e adozione della cartella clinica elettronica (Cce). La seconda è rappresentata dalla possibile resistenza al cambiamento, dovuta alla percezione non positiva degli impatti dell’AI sui processi e sulle modalità organizzative da parte della forza lavoro.In futuro ci si aspetta che l’AI usata e combinata con altre tecnologie potrà addirittura contribuire a cambiare profondamente la struttura e le dinamiche competitive di un settore caratterizzato da forti barriere all’ingresso per l’estrema specializzazione e per la localizzazione e regolazione di livello nazionale. A tal proposito la survey ipotizza quattro possibili scenari futuri. Il primo è quello dell’illusione: è caratterizzato da una bassa consapevolezza del dato e bassa accettabilità dei sistemi che sfruttano l’AI da parte della workforce clinica. Il secondo riguarda la selezione: è caratterizzato da bassa consapevolezza dell’importanza della qualità del dato e alta credibilità dei sistemi. Nel terzo scenario prevale la competizione, in cui la consapevolezza legata alla qualità del dato è alta, ma bassa al contrario è la accettabilità dei sistemi da parte del mondo clinico. Infine, la quarta ipotesi è quella dell’alleanza, in cui è elevata sia l’importanza della qualità del dato sia l’accettabilità dei sistemi da parte della forza lavoro clinica.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Innovazione per un mondo più sano

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

A cura di Lydia Haueter, Senior Investment Manager di Pictet Asset Management. Dai big data ai letti smart, la tecnologia sta rivoluzionando la nostra salute, spalancando interessanti opportunità di investimento.La tecnologia sta ridefinendo il nostro mondo. E la salute non fa eccezione. La pressione per lo sviluppo di nuovi farmaci e altri prodotti sanitari è in aumento, grazie alla domanda di una popolazione mondiale che invecchia ed è sempre più attenta alla salute.Questa situazione sta creando un intero universo di opportunità di investimento. Si prevede, ad esempio, che il settore dell’informatica legata alla salute sia destinato a più che raddoppiare nei prossimi cinque anni fino a raggiungere 390 miliardi di dollari entro il 2024. Ciò che cresce a un ritmo ancora maggiore è l’importo di dati relativi alla salute che vengono generati.Grazie a un sequenziamento del genoma ormai a costi convenienti, dilagano le iniziative per sequenziare intere popolazioni e trovare i geni responsabili delle malattie. Ma i principali protagonisti del settore sanitario IT sono le compagnie assicurative sanitarie, come United Health. Per loro, i dati sono fondamentali per gestire i costi e migliorare i risultati per i beneficiari. Identificare i gruppi a rischio elevato e disporre di un check up medico sul paziente dal punto di vista della profilassi possono consentire di risparmiare denaro e vite umane.Un altro settore in cui i dati possono rivelarsi utili è la possibilità di impedire reazioni avverse ai farmaci – la quarta causa principale di morte negli Stati Uniti e in Canada dopo le malattie cardiache, i tumori e gli infarti. Gli algoritmi software, come quelli sviluppati dalla società del New Jersey Tabula Rasa HealthCare, possono contribuire a prevedere in che modo i pazienti reagiranno ai farmaci, e in che modo farmaci diversi interagiranno tra loro se assunti nello stesso momento. I medici quindi potranno utilizzare le informazioni per regolare il dosaggio e ridurre gli effetti laterali o prescrivere farmaci alternativi.
Questa tecnologia sarà sempre più importante man mano che la popolazione invecchia. Le Nazioni Unite prevedono che entro il 2050, un quarto della popolazione di Europa e Nord America avrà almeno 65 anni. E quella è la fascia d’età che assume più medicine: secondo i dati di CDC, il 40% negli Stati Uniti e il 50% nel Regno Unito assume più di cinque farmaci.
Il ruolo della tecnologia nella salute non è limitato alle cure mediche. Le aziende innovatrici stanno fronteggiando la crescente domanda di strumenti che consentano alle persone di condurre una vita più sana – una domanda che prevediamo aumenterà ulteriormente di pari passo con il maggiore benessere delle società.Le società come Sleep Number, un produttore di letti smart, operano proprio in questo mercato in sviluppo. La mancanza di sonno è connessa ai problemi di salute fisica e mentale, eppure molte persone non dormono abbastanza e le poche ore di sonno che conquistano sono spesso di scarsa qualità.I letti Sleep Number sono direttamente connessi allo smartphone dell’utente e dispongono di funzioni come le regolazioni automatiche per il cambio di posizione o il riscaldamento dei piedi per aiutare ad addormentarsi prima. Esiste anche una funzione anti-russamento, che solleva delicatamente il busto in modo da liberare il flusso d’aria.Acqua pulita, aria pulita e di buona qualità, alimenti ricchi di nutrienti sono anch’essi ingredienti vitali per una vita sana. Man mano che le preoccupazioni per i problemi globali come l’inquinamento e l’obesità aumentano, i consumatori sono sempre più attenti nelle loro scelte e privilegiano i prodotti con chiari vantaggi per la salute e per l’ambiente. La salute è una delle principali preoccupazioni della società. Situazioni di vita diverse generano sfide diverse per la salute, alcune delle quali saranno affrontate dal nostro sistema sanitario e altre dai singoli che se ne occuperanno direttamente.Considerare la salute non solo attraverso le limitate lenti della sanità, ma attraverso un’ottica più olistica ci aiuta a identificare i veri trend di crescita alla base di questo affascinante tema.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un anno in chiaroscuro per le calzature made in Italy

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

Nel 2019 calano la produzione (-2,9% in quantità rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente) e gli acquisti delle famiglie (-3,3% in quantità) a fronte di una performance positiva dell’export (+6,7% a valore). Questi i dati più significativi evidenziati nella nota congiunturale relativa ai primi nove mesi 2019, elaborata dal Centro Studi Confindustria Moda per Assocalzaturifici.Il rapporto rileva come aumenti il divario tra le performance delle griffe e le piccole medie imprese con marchio proprio, che costituiscono l’ossatura dei distretti: oltre la metà del campione dichiara, con riferimento ai primi 9 mesi, un arretramento rispetto ai livelli di produzione dell’anno precedente (-2,9% il dato medio complessivo in volume, ma con flessioni decisamente più marcate per le aziende di minori dimensioni).
Per quanto riguarda i consumi interni, nessun miglioramento significativo dopo l’estate: gli acquisti delle famiglie registrano una contrazione del -3,3% in quantità nei primi 9 mesi, con un -2,6% in valore. Unico comparto in espansione quello delle calzature sportive e sneakers (+1,5% in volume e +3,5% in spesa). Battuta d’arresto invece per le scarpe “classiche” per uomo (nell’ordine del 10% in volume) e donna (-6%, nonostante una tenuta nei polacchetti e negli stivali alti).Tra le poche performance positive quella dell’export, che segna una crescita del +6,7% in valore, grazie al terzismo per le griffe del lusso, a fronte comunque di un calo contenuto in quantità (-0,8% nei primi 8 mesi dell’anno, ma che sale fino al -4,2% per le calzature in pelle) ed un prezzo medio in ascesa del +7,5%. Tra i mercati, segnali incoraggianti dalla Svizzera (+24,2% in valore) e dalla Francia (+9% sia a valore che a volume) che insieme coprono globalmente quasi 1/3 delle vendite estero in valore, mentre permangono difficoltà verso Germania (-8,7% in volume), Russia (-18,5%) e Medio Oriente (-14%), con una flessione del -12,8% in volume per gli Emirati Arabi. Rafforzamento dell’export verso gli USA (+11,6% a valore) e Far East (+9,2% globalmente). L’aggregato “Cina+Hong Kong”, divenuto il 5° mercato di sbocco in valore, mostra aumenti del 3,1% in volume e dell’8,5% in valore.Globalmente nei primi nove mesi il numero di calzaturifici si è attestato a 4.357 (con un calo di 148 unità, pari al -3,3%) mentre gli addetti sono rimasti pressoché stabili a 75.474 (-0,3%, pari a 206 lavoratori in meno). Da non trascurare anche l’aumento della Cassa Integrazione Guadagni nell’Area Pelle (+28,3% le ore autorizzate).Infine, pessimismo degli imprenditori verso il futuro. La maggioranza, intervistata sulle aspettative per l’anno prossimo, esclude previsioni di crescita; quasi la totalità ritiene inoltre che le misure contenute nel DEF 2020 non siano in grado di portare una ricaduta economica sulle imprese.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuova Pac e bisogni reali dell’agricoltura

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

Il 2019 che volge al termina non è stato un anno semplice per il settore primario italiano, sia in termini produttivi che commerciali. Sempre più spesso gli agricoltori non vedono ripagato il loro lavoro e i loro sacrifici – dichiara il presidente nazionale Confeuro Andrea Michele Tiso. Se dal lato climatico ben poco si può fare, se non tentare di mantenere il riscaldamento del pianeta al di sotto di determinati limiti, per le politiche agricole europee c’è ancora tempo e spazio per il cambiamento. Crediamo sia indispensabile rimodulare i criteri di assegnazione dei fondi per evitare che l’agricoltura finisca per assomigliare sempre di più a una catena di montaggio – continua Tiso.Troppo spesso, in passato, i fondi europei sono stati distribuiti a pioggia senza tenere in conto gli ambiti di attività e le vere esigenze degli imprenditori agricoli. C’è per questo bisogno di un nuovo approccio che metta al centro i bisogni reali e l’operatività quotidiana delle nostre aziende.I negoziati per la nuova Pac sono entrati in una fase decisiva. La principale sfida per l’Europa sarà coniugare l’esigenza di favorire la crescita economica del settore primario con quella di garantire un’agricoltura sostenibile, rispettosa della biodiversità e dell’ambiente. Non è più pensabile, infatti, considerare queste due esigenze come contrapposte o alternative. E’ vero semmai il contrario: uno sviluppo economico duraturo si può ottenere soltanto facendo della scelta verde e delle piccole e medie aziende – le sole in grado di tutelare il territorio – la vera priorità.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Concorsi per docenti delle superiori, i bandi a inizio febbraio per 48 mila posti

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

Anief li impugnerà per tutti gli esclusi, mentre gli altri sindacati rappresentativi sospendono lo stato di agitazione dopo la conciliazione al Miur contenti delle misure approvate nel decreto scuola, il 28 prossimo in gazzetta ufficiale. Per il giovane sindacato rimane prioritaria l’apertura delle GaE e il reclutamento dei precari dalla seconda e terza fascia delle graduatorie di istituto provinciali per superare il precariato. Per Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, “l’avvio dei concorsi ordinari e straordinari con il sistema infernale delle otto graduatorie non basterà a cancellare la supplentite e arrestare le richieste di risarcimento che piovono nei tribunali del lavoro per l’abuso dei contratti a termine”. Si parla anche di reclutamento degli insegnanti della scuola secondaria superiore tra i punti stabiliti nell’accordo di conciliazione stipulato lo scorso 19 dicembre tra sindacati firmatari di contratto e ministro dell’istruzione. Durante l’incontro, al quale ha partecipato anche l’Anief in qualità di sindacato rappresentativo, senza firmare, sono stati assunti dal ministro precisi impegni circa il calendario di organizzazione delle nuove procedure concorsuali con un tavolo specifico già al rientro delle vacanze, come riporta Tuttoscuola, insieme a quello sui percorsi di abilitazione. Nel verbale di conciliazione si parla di tavoli politici, termine che ha suscitato la soddisfazione di tutte le sigle firmatarie di contratto, come se non sapessero che sia per legge che per opportunità politica le parti sociali sarebbero state comunque chiamate a esprimere il proprio parere sugli atti da approvare. Lo stesso concetto vale per gli altri tavoli politici che partiranno a gennaio, in raccordo col negoziato presso la Presidenza del Consiglio, per il rinnovo del CCNL di comparto, con diverse questioni oggetto del confronto: rinnovo del CCNL, contrasto alla precarietà, nuovo sistema per le abilitazioni, passaggio dei facenti funzioni nel ruolo dei DSGA, soluzioni per completare la stabilizzazione dei precari in Enti di Ricerca, Università ed AFAM. Sempre entro il mese di gennaio si attiveranno i tavoli specifici di settore per Scuola, Università ed AFAM, Ricerca. Nel verbale si fa inoltre preciso riferimento alla necessità di consolidare il carattere unitario e nazionale del sistema d’istruzione, tema già avocato dal ministro Boccia nella sua relazione in Parlamento.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

È legge il finanziamento della Carta Geologica d’Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

“Finalmente dopo vent’anni, sei legislature e tredici governi, riparte il progetto della cartografia geologica (CARG). La conoscenza del territorio, sia nei termini degli aspetti fisico-ambientali del contesto geologico e geomorfologico, sia nei termini della compatibilità tra questi e le potenziali trasformazioni di utilizzo del suolo rappresenta uno strumento indispensabile per la gestione del delicato equilibrio ambientale e il mancato completamento del Progetto CARG ha determinato indubbie criticità nel nostro Paese per il patrimonio abitativo, per la prevenzione dai rischi naturali, per lo sviluppo sostenibile del territorio e per la valorizzazione delle risorse naturali”. Lo dichiara il senatore Ruggiero Quarto a valle dell’approvazione dell’emendamento alla Legge di Bilancio 2020 su proposta unanime della Commissione Ambiente, relativo agli stanziamenti per riavviare il completamento della carta geologica ufficiale d’Italia alla scala 1:50.000, assegnando all’ISPRA un contributo di 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020, 2021, 2022. “Il presente emendamento – continua il senatore Quarto – colma una gravissima lacuna, inconcepibile per un Paese progredito, ad alta densità abitativa, ad elevato rischio idrogeologico-sismico-vulcanico, con georisorse da valorizzare e tutelare, con un ambiente naturale complesso. Per questo sono soddisfatto di questo importante risultato, sia perché cominciano a vedersi i frutti di un mio preciso impegno nella doppia veste di senatore/geologo, sia perché si onora la memoria del senatore Franco Ortolani che tanto si è prodigato per tale obiettivo”.“Dopo una lunga interlocuzione, intrapresa già nella precedente legislatura grazie alla meritevole opera dell’allora senatrice Fabiola Anitori, con cui scrivemmo insieme la prima bozza di legge, oggi finalmente riparte il percorso per il completamento della Carta Geologica d’Italia, iniziato nel lontano 1988 ma mai completato”. Queste le parole di Francesco Peduto, Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, che aggiunge: “E’ il risultato di importanti sinergie, di un lavoro d’insieme con altri enti come l’università e la Società Geologica d’Italia, ma dobbiamo dire anche grazie agli amici senatori geologi, il cui contributo è stato determinante, con un pensiero particolare per il senatore Franco Ortolani che purtroppo ci ha lasciati”.Un commento arriva anche da Sandro Conticelli, Presidente della Società Geologica d’Italia. “La Società Geologica Italiana esprime profonda soddisfazione per il finanziamento che è stato accordato al progetto CARG, il primo dopo quasi un ventennio. È importante comunque segnalare che a fronte di 355 fogli ancora mancanti per completare il progetto di cartografia geologica nazionale, lo stanziamento previsto per il prossimo triennio sarà in grado di coprire la realizzazione di circa 20 fogli. La Società Geologica Italiana manterrà il suo impegno sociale nel ricordare ai decisori della politica la necessità per il Paese di completare il progetto CARG unitamente al potenziamento del Servizio Geologico d’Italia”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Mes e le riforme della finanza

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

Pur essendo intervenuti più volte negli anni passati su molti argomenti relativi alla finanza, alle banche a al debito anche a livello internazionale, nella scorse settimane, invece, abbiamo volutamente deciso di astenerci da ogni commento sulla questione del Mes, il Meccanismo europeo di stabilità detto anche fondo salva stati. La ragione è stata quella di non essere ingoiati nei giochi elettorali dei vari attori in campo. La questione, però, è di grande importanza e merita di essere affrontata senza clamori e artifizi mediatici.
Il MES è operativo dal 2012. In discussione è la sua riforma. Forse se ne è parlato troppo superficialmente. Il primo aspetto della riforma è la possibilità che il Mes possa affiancare il Fondo di risoluzione unico per le banche in caso di una qualche grave crisi bancaria.
Dal 2015, il Fondo è lo strumento operativo del Comitato di risoluzione unico (SRB, l’acronimo in inglese) dell’Unione bancaria europea. E’ costituito dai capitali provenienti dal sistema bancario europeo, non dagli Stati. Il suo compito è garantire la ristrutturazione ordinata delle banche in seria difficoltà e ridurne l’impatto negativo sull’economia reale e sulle finanze pubbliche. Oggi lo SRB vanta attivi superiori a 22 miliardi di euro. La Banca Popolare di Vicenza e la Veneto Banca non ne hanno potuto beneficiare perché si è ritenuto che “il loro fallimento non avrebbe rappresentato una minaccia alla stabilità finanziaria”. Nella riforma si prevede che il Fondo possa chiedere aiuto al Mes in caso di mancanza delle risorse necessarie per affrontare eventuali situazioni di grave emergenza, come avvenne negli Usa nel 2008 con la bancarotta della Lehman Brothers. La stabilità del sistema bancario è nell’interesse di tutti gli europei, non solo della Germania. Certo, alcune banche tedesche e francesi sono considerate too big to fail e quindi sistemiche. Non è questo il caso della Popolare di Bari che dovrebbe essere di esclusiva pertinenza del governo e del sistema bancario italiano.
Un altro aspetto della riforma riguarda l’assistenza finanziaria ai Paesi in difficoltà per l’eccessivo debito pubblico. Il Mes potrà dare il suo sostegno a condizione che il debito e la capacità di rimborso siano sostenibili. A questo proposito le valutazioni saranno compiute dalla Commissione europea di concerto con la Bce e il Mes e, ove possibile, insieme al Fmi. Il Mes può decidere una ristrutturazione parziale del debito. Non vi è, però, nessuna ristrutturazione automatica. Per una votazione d’urgenza si richiede la maggioranza di 85% dei voti e l’80% dei voti per procedure a maggioranza qualificata. La quota dell’Italia è del 17,9%. E’ quasi un potere di veto, quindi.
Si ricordi comunque che il Paese che si rivolge al Mes per accedere ai crediti precauzionali deve soddisfare tre condizioni: un disavanzo pubblico inferiore al 3% del pil, un debito pubblico inferiore al 60% del pil oppure dimostrare che nei due anni precedenti la richiesta, era già impegnato a ridurre la parte eccedente il menzionato 60% a un tasso medio di un ventesimo l’anno. Per l’Italia ciò vorrebbe dire una riduzione del debito eccedente pari a 3,5% annuo. Qualora questi requisiti non fossero rispettati, è prevista una certa discrezionalità per l’erogazione di una linea di credito a condizioni rafforzate, sempre che vi siano una situazione economica e finanziaria solida e un debito pubblico sostenibile. Una lettura attenta della riforma del Mes induce in ogni caso a delle riflessioni. Prima di tutto, gli interventi previsti sono di fatto delle “misure tampone” a fronte di una crisi conclamata. Per cui non tanto il Mes, ma l’Europa e i governi interessati dovrebbero preventivamente intervenire per correggere le cause delle distorsioni finanziarie. Per quanto riguarda il settore bancario, il maggiore fattore di rischio è sicuramente la crescita esagerata, esponenziale, dei prodotti finanziari derivati, in particolare degli over the counter (otc). Infatti, l’ultimo rapporto dell’Esma, l’autorità europea per la vigilanza sui mercati finanziari, evidenzia che a fine 2018 il mercato europeo dei derivati aveva un valore nozionale di 735mila miliardi di euro (con un aumento dell’11% in un anno!), di cui 90% otc. La preoccupazione riguarda soprattutto le banche europee too big to fail. A cominciare dalla Deutsche Bank che avrebbe in pancia derivati per un valore nozionale di ben 43.500 miliardi di euro. A questo proposito, non è più rinviabile la separazione tra le banche d’investimento e quelle commerciali. Le autorità europee dovrebbero vietare a quest’ultime le operazioni speculative, elevare i depositi di garanzia per le operazioni rischiose e, comunque, limitare le vendite allo scoperto. A nostro avviso il vero nodo delle economie europee più fragili è quello di ridurre il rapporto debito/pil e promuovere la crescita attraverso una politica d’investimenti e di sostegno, anche da parte dell’Europa, alle produzioni e ai commerci. Perciò sembra strano che si preveda che il Mes possa accedere ai mercati di capitale con l’emissione di titoli e obbligazioni per proteggere il sistema bancario e i Paesi con una difficile situazione debitoria. Non si comprende, però, perché le istituzioni europee, con gli stessi strumenti e nelle dimensioni necessarie, non garantiscono nuovi crediti e capitali per gli investimenti, le infrastrutture, la ricerca e l’innovazione. Da troppo tempo si parla di euro bond per la crescita ma manca l’effettiva volontà di realizzarli. Perché? (Mario Lettieri già sottosegretario all’Economia e Paolo Raimondi economista)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tecnica innovativa in laparoscopia

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

Padova. L’equipe del Prof. Umberto Cillo, Direttore dell’UOC di Chirurgia Epatobiliare e Trapianti di Fegato dell’Azienda Ospedaliera/Università di Padova, ha pubblicato sulla prestigiosa rivista internazionale (Journal of Surgical Oncology, 2019 Nov.) il risultato di 815 procedure eseguite per via video laparoscopica di termoablazione con microonde su 674 pazienti affetti da HCC (epatocarcinoma al fegato), riportando una percentuale di sopravvivenza a 5 anni pari al 35.9%, dal 2009 al 2016. La pubblicazione rappresenta la più ampia casistica esistente in letteratura.L’Equipe di clinici altamente specialistici in chirurgia del fegato: Prof. Umberto Cillo – Direttore, Prof. Enrico Gringeri – secondo operatore, Dott. Alessandro Vitale, Dott. Francesco D’Amico, Dott. Domenico Bassi, Dott. Francesco Enrico D’Amico, Dott. Riccardo Boetto, Dott.ssa Marina Polacco, Dott.ssa Alessandra Bertacco, Dott. Daniele Neri, Dott.ssa Patrizia Boccagni, Dott. Giancarlo Gemo, Dott.ssa Nela Srsen, negli anni ha consolidato numerosi primati nella chirurgia del fegato.La tecnica innovativa in laparoscopia che ancor oggi stanno attuando con esemplari risultati, porta a radicalità (uccide completamente le cellule tumorali) nella maggioranza dei pazienti, azzerando i noduli sul tumore primitivo del fegato.Oltre 4000 le procedure di termoablazione dei tumori primitivi e secondari del fegato sia per via percutanea (1723 casi) che videolaparoscopica (2376 casi) sono stati eseguiti dal Centro di Chirurgia Epatobiliare dell’A.O. di Padova.La termoablazione è il trattamento terapeutico che, sfruttando il calore generato da una corrente elettromagnetica, consente di distruggere piccoli tumori primitivi e secondari del fegato. L’utilizzo delle microonde come corrente elettromagnetica per generare calore è divenuto uno tra i più utilizzati ed efficaci trattamenti in oncologia chirurgica.
Le onde elettromagnetiche, generate da appropriati macchinari, vengono veicolate all’interno del fegato attraverso l’impiego di specifiche antenne infisse al centro del tumore. Queste antenne possono essere inserite dall’esterno, per via percutanea, in anestesia locale con la guida dell’imaging strumentale (TAC, ecografia) o in alternativa per via videolaparoscopica, in anestesia generale. Quest’ultima metodica, rientrando sempre nella schiera dei trattamenti mini-invasivi, offre il vantaggio di ottenere un’esplorazione visiva del fegato e della cavità addominale consentendo anche dove sarebbe sconsigliato il trattamento percutaneo, tipo in caso di tumori a collocazione critica o crescita esofitica, o discoagulopatia, la possibilità di eseguire il trattamento in videolaparoscopia. Per questa tecnica videolaparoscopica, le antenne vengono posizionate all’interno del tumore previa esecuzione di un’ecografia epatica che permette di individuare i noduli epatici da trattare. Le antenne all’interno dei noduli raggiungono un’estrema precisione. Anche le linee guida internazionali consigliano per il trattamento del tumore primitivo del fegato (epatocarcinoma – HCC) la termoablazione. Questa è una procedura che si è dimostrata efficace come trattamento definitivo per i tumori primitivi del fegato e come soluzione “ponte” nei pazienti affetti da HCC o in attesa di un trapianto di fegato. La termoablazione con microonde è stata estesa anche al trattamento dei tumori secondari del fegato.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lourival Cuquinha “Transição de fase”

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

Milano 18 marzo – 11 aprile 2020 Via G.C. Procaccini 4 Fabbrica del Vapore Sala delle Colonne “Transição de fase” Mostra a cura di Chiara Canali. Arriva per la prima volta in Italia l’artista brasiliano classe 1975 Lourival Cuquinha con il suo progetto artistico-fotografico che dopo essere stato presentato al Museum of Modern Art di San Paolo e il Galpão Bela Maré di Rio de Janeiro sarà esposto a Milano. “Transição de fase”, progetto culturale, artistico e sociale ideato dalle associazioni culturali Viafarini e Cubeart, con il Patrocinio del Governo dello stato brasiliano di Pernambuco, del Consolato del Brasile, in collaborazione con l’associazione culturale Art Company, Vagaluna e il Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina, riflette sui flussi migratori tra una nazione e l’altra e sul valore comunemente attribuito alle cose e alle persone.Tra le opere esposte sono da segnalare una serie di fotografie di volti di immigrati stampate su differenti supporti, come ad esempio il rame o le banconote.Indagando temi come la migrazione e la libertà dell’individuo, il progetto “Transição de fase” declina i valori di interculturalità e internazionalità grazie alla collaborazione tra associazioni culturali del territorio appartenenti alle comunità internazionali, favorendo la partecipazione del pubblico alle iniziative artistiche e culturali di Milano e annoverando collaborazioni e scambi con associazioni ed enti attivi in altre importanti città italiane, europee e latinoamericane.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sicurezza e manutenzione autostrade

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

Sta rientrando l’emergenza dopo le lunghe code sulla A14 in seguito al sequestro di alcuni viadotti ad opera della magistratura.Una vicenda che ripropone il tema della sicurezza, particolarmente delicato e rilevante, a maggior ragione dopo gli avvenimenti di un anno fa a Genova.Riteniamo fondamentale che, nella discussione in queste ore sulle concessioni autostradali, la sicurezza venga posta al centro di ogni decisione: “Non ci interessa a chi saranno affidate le concessioni, quello che ci interessa è quale parte dei proventi dovrà essere destinata alla manutenzione delle tratte.” – afferma Emilio Viafora, Presidente della Federconsumatori.Per questo riteniamo fondamentale che nella cabina di monitoraggio sulle concessioni e sulla realizzazione delle opere manutentive vi sia una rappresentanza delle Associazioni dei Consumatori.Le indagini dimostrano come, probabilmente, le quote pagate dai cittadini tramite tariffe autostradali non siano poi state investite a sufficienza in opere di manutenzione e messa in sicurezza, o come le opere realizzate non siano adeguate. Avvieremo ogni atto opportuno per verificare lo stato relativo all’utilizzo di tali risorse, interpellando gli enti competenti.
Viste le critiche pervenute in queste ore, in ogni caso, esprimiamo il nostro pieno sostegno all’operato della magistratura, che ha attuato i sequestri a tutela dei cittadini e non per danneggiarli. Una volta chiariti gli esiti delle indagini, non mancheremo di avviare ogni azione, anche di carattere legale, per tutelare i cittadini e garantirne la sicurezza e l’incolumità.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola– Assunzione 12 mila ex Lsu: domande prorogate all’8 gennaio

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

Ma continuano a essere esclusi i collaboratori scolastici in servizio presso le scuole. Anief conferma la volontà di ricorrere al giudice amministrativo per consentire anche a loro di essere stabilizzati, a seguito della presentazione di una specifica domanda di partecipazione. Avranno tempo fino alle ore 14 del prossimo mercoledì 8 gennaio gli ex Lavoratori socialmente utili con almeno 10 anni di servizi per presentare la domanda di partecipazione al concorso Ata appalti pulizia: lo ha comunicato in queste ore il ministero dell’Istruzione, con il decreto dipartimentale numero 2318 del 20.12.2019. Il sindacato Anief conferma tutte le sue perplessità su tale procedura: pur non avendo nulla da eccepire contro la stabilizzazione di personale precario delle cooperative da oltre 10 anni, il giovane sindacato ritiene che con questa modalità si sta producendo una vera discriminazione nei confronti di decine di migliaia di lavoratori supplenti statali per i quali non è prevista alcuna immissioni in ruolo.“Tutti coloro che hanno prestato almeno 36 mesi di servizio a partire dall’anno 2000, secondo noi, hanno pieno diritto a essere stabilizzati nella pianta organica dello Stato, anche alla luce delle indicazioni dell’Unione Europea”, spiega Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief. Fino all’8 gennaio, i supplenti collaboratori scolastici interessati possono presentare ricorso per dimostrare di essere stati ingiustamente esclusi dall’assunzione a tempo indeterminato e chiedere al Tar Lazio la loro immissione nella graduatoria utile per i ruoli.
Slitta di otto giorni il termine di presentazione della domanda per la partecipazione alla procedura selettiva, per titoli, finalizzata all’assunzione a tempo indeterminato del personale ex Lsu, finalizzata all’inquadramento nel profilo dei collaboratori scolastici statali a partire dal 1° marzo 2020: l’iniziale scadenza, fissata al 31 dicembre dal decreto dipartimentale n. 2200 del 6.12.2019, è stata infatti posticipata all’8 gennaio 2020.La domanda di partecipazione alla procedura – scrive Orizzonte Scuola – può essere presentata unicamente in modalità telematica attraverso l’applicazione “Piattaforma Concorsi e Procedure selettive” previo possesso delle credenziali SPID, o in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata MIUR con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”. Il giovane sindacato metterà a disposizione dei ricorrenti un modello cartaceo di domanda da utilizzare per presentare la domanda sostitutiva di quella telematica.Per accedere al concorso, è necessario essere in possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado, conseguito entro la data di scadenza del termine per la presentazione delle domande alla selezione, oltre ad aver svolto almeno dieci anni, anche non continuativi, nei quali devono essere inclusi gli anni 2018 e 2019, servizi di pulizia e ausiliari presso le istituzioni scolastiche ed educative statali, in qualità di dipendente a tempo indeterminato di imprese titolari di contratto per lo svolgimento di tali servizi. Per l’associazione Radamante il limite del servizio è di 36 mesi, anche non continuativi, ragione di uno specifico ricorso. Per Anief, invece, hanno diritto a partecipare anche tutti i collaboratori scolastici che hanno lo stesso servizio del personale delle cooperative, servizio, comunque, prestato per più di 24 mesi dalla data di approvazione della direttiva comunitaria 70/99.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Elanco Sells Victoria, PEI, Canada R&D Facility to The Center for Aquaculture Technologies Canada

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

Elanco Animal Health Incorporated (NYSE: ELAN) has signed an agreement to sell its Victoria, Prince Edward Island (PEI) aqua research and development facility to The Center for Aquaculture Technologies Canada, a leading aquaculture R&D and contract research services company with an established presence in PEI. The site was added to the Elanco footprint as part of the Novartis acquisition in 2015, and a source of innovative products and solutions to some of the industry’s greatest needs. Elanco will shift this important capability into its other existing R&D facilities.
“We are extremely grateful for the efforts, hard work and all contributions everyone at the Victoria R&D facility has made to the Elanco pipeline and the industry,” said Aaron Schacht, executive vice president of Innovation, Regulatory and Business Development at Elanco. “We are equally pleased to reach an outcome that keeps the site operational in the Victoria community with a group that values furthering the future of aquaculture.”John Buchanan, CEO of CATC, commented, “We are excited to continue to grow our aquaculture health and nutrition research services business in PEI, and have great plans for use of the facility.”In September, Elanco announced its decision to seek a buyer for the Victoria R&D site. Aquaculture and the company’s Charlottetown manufacturing facility continue to be a key component of Elanco’s growth, as evidenced by the company’s workforce expansion and capital investments at the site over the past two years.Today’s development is another step in Elanco’s journey to build an agile, stand-alone animal health company. These efforts build on the company’s productivity agenda, driving margin expansion through enhanced efficiency.The transaction is expected to close at the beginning of the first quarter in 2020. Financial terms of the deal were not disclosed.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Global Diabetic Socks Market Analysis and Trends, 2019-2027

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

The “Diabetic Socks Market – Global Industry Analysis, Size, Share, Growth, Trends, and Forecast, 2019-2027” report has been added to ResearchAndMarkets.com’s offering.This report gives detailed, comprehensive, and objective insights on the expansive market landscape of diabetic socks. The study is impactful, insightful, and actionable, and will equip stakeholders with strategic tools that will serve as game-changers and considerably improve their bottom line.The study on the diabetic socks market has also conducted a thorough appraisal of Porter’s Five Forces analysis. This is an attempt to let stakeholders understand what are the growth strategies and underlying opportunities that could enable them in making expert decisions in the expanding repertoire of the diabetic socks market. An extensive global research done on the market also strives to highlight the key market trends in the diabetic socks industry that are likely to propel its growth during the forecast period. Competitive analysis of manufacturers in the diabetic socks market by our researchers perhaps remains the most vital ingredient in giving insights about mergers, acquisitions, research and development, and technological innovations. These allow competitors to accelerate their growth in the right direction, in this landscape. Statistical assessments of diabetic socks market growth have been carried out in terms of value (US$Mn) and volume (Million Units).

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Understanding Pathophysiology – 7th Edition

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

The “Understanding Pathophysiology. Edition No. 7” book has been added to ResearchAndMarkets.com’s offering.Make difficult pathophysiology concepts come to life! Filled with vibrant illustrations, simplified language, and detailed online content Understanding Pathophysiology, 7th Edition delivers the most accurate information on treatments, manifestations, and mechanisms of disease across the lifespan. This new edition is fully revised and includes coverage of rare diseases and epigenetics to you with a thorough understanding of conditions affecting the human body. Plus, with over 30 new 3D animations on the companion Evolve site, quick check boxes at the end of each chapter, and disease progression algorithms, this text helps you engage with the fundamental knowledge you need to succeed in nursing school and in practice.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Global & China Laboratory Digestion Systems Market

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

The “Laboratory Digestion Systems Market Insights 2019, Analysis and Forecast Global and Chinese Market to 2024, by Manufacturers, Product Type, Application, Regions and Technology” report has been added to ResearchAndMarkets.com’s offering.
Laboratory Digestion Systems Market Insights 2019, Global and Chinese Scenario is a professional and in-depth study on the current state of the global Laboratory Digestion Systems industry with a focus on the Chinese market. The report provides key statistics on the market status of the Laboratory Digestion Systems manufacturers and is a valuable source of guidance and direction for companies and individuals interested in the industry.Overall, the report provides an in-depth insight of 2014-2024 global and Chinese Laboratory Digestion Systems market covering all important parameters.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Reputation House Launching Brand Reputation Management Application

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

The Reputation House brand protection agency has announced the launch of its first specialized application for brand reputation management.The announcement of the launch of the application, named ION, was made at the Digital Marketing Nights event, which was held in Hong Kong on November 28, 2019. The event became the second for Reputation House after the immense success of the first Digital Marketing Nights, which was held in May of 2019.The new digital product by Reputation House is being developed as an application for mobile devices for analyzing public opinion online. The advanced software employed within the architecture of the application allows users to analyze the tonality of online references made to a specific brand and derive results on public perception.ION is specifically designed for corporate clients as it offers them all the tools necessary for evaluating brand reputation levels. The results of extensive public opinion analysis allow users to effectively take action in crisis situations and manage negative opinions. Image threatening situations can be promptly identified and levied using the application before they can spread online and damage brand reputations.The application includes a host of advanced features, such as a range of information filters, which sort online data flows on selected brands by source, language, date and other parameters. ION offers a convenient and user-friendly dashboard with extensive instrument panels for allowing users to customize alerts to desired events by specifying various keywords that the application’s analysis system will search for online. The application is already available in App Store and Google Store.Reputation House is a brand protection and online reputation management company working with content monitoring and analytics, as well as generation of positive informational backgrounds and social media image optimization. The company caters to global brands, such as international car brands, banks and other clients from a variety of industries. Reputation House is a rapidly developing company that is seeking to establish its presence on the global reputation management market.The launch of the new application by Reputation House is an important step for expansion into more reputation management market niches. The company has recently opened a representative office in Hong Kong and is actively engaged in attracting new clients with its extensive range of products.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Hope Bancorp to Announce 2019 Fourth Quarter Financial Results

Posted by fidest press agency su sabato, 28 dicembre 2019

Hope Bancorp, Inc. (NASDAQ: HOPE) today announced that the company will announce financial results for its 2019 fourth quarter after the markets close on Wednesday, January 22, 2020.A conference call to discuss 2019 fourth quarter financial results will be held on Thursday, January 23, 2020 at 9:30 a.m. Pacific Time / 12:30 p.m. Eastern Time. A presentation deck to accompany the earnings call will be available at the Investor Relations section of Hope Bancorp’s website at http://www.ir-hopebancorp.com. After the live webcast, the archived webcast will remain available in Hope Bancorp’s investor relations website for one year.
Hope Bancorp, Inc. is the holding company of Bank of Hope, the first and only super regional Korean-American bank in the United States with $15.4 billion in total assets as of September 30, 2019. Headquartered in Los Angeles and serving a multi-ethnic population of customers across the nation, Bank of Hope operates 58 full-service branches in California, Washington, Texas, Illinois, New York, New Jersey, Virginia, Georgia and Alabama. The Bank also operates SBA loan production offices in Seattle, Denver, Dallas, Atlanta, Portland, Oregon, New York City, Northern California and Houston; commercial loan production offices in Northern California and Seattle; residential mortgage loan production offices in Southern California; and a representative office in Seoul, Korea. Bank of Hope specializes in core business banking products for small and medium-sized businesses, with an emphasis in commercial real estate and commercial lending, SBA lending and international trade financing. Bank of Hope is a California-chartered bank, and its deposits are insured by the FDIC to the extent provided by law. Bank of Hope is an Equal Opportunity Lender. For additional information, please go to bankofhope.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »