Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 338

Archive for gennaio 2020

Ridistribuzione dei seggi del Parlamento europeo dopo la Brexit

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

A partire dal 1° febbraio, il numero e la distribuzione dei seggi in Parlamento cambia a seguito del ritiro del Regno Unito dall’UE.
Dal 1° febbraio, il Parlamento europeo avrà 705 seggi, rispetto ai 751 (il massimo consentito dai trattati UE) precedenti al ritiro del Regno Unito dall’UE, il 31 gennaio 2020.Dei 73 seggi del Regno Unito, 27 sono stati ridistribuiti ad altri Paesi, mentre i restanti 46 sono posti in riserva per eventuali futuri allargamenti.Chi sono i nuovi deputati?Tutti i nuovi deputati sono stati eletti alle elezioni europee del maggio 2019.A seconda delle procedure nazionali, alcuni nomi sono già stati confermati, mentre altri sono ancora in attesa di notifica. Tutti i nominativi dei deputati al Parlamento europeo potranno essere consultati sulla pagina web dedicata, che è costantemente aggiornata.Distribuzione dei seggiLa ridistribuzione dei seggi assicura che nessun paese dell’UE perda alcun deputato, mentre alcuni paesi guadagnano da uno a cinque seggi, per far fronte alla sotto-rappresentazione dovuta ai cambiamenti demografici.La nuova distribuzione tiene conto delle dimensioni della popolazione degli Stati membri e della necessità di un livello minimo di rappresentanza per quelli più piccoli.Il principio di “proporzionalità degressiva” significa che i paesi più piccoli hanno meno deputati rispetto ai paesi più grandi, ma anche che i deputati di un paese più grande rappresentano più elettori, rispetto ai loro omologhi dei paesi più piccoli.
Il Parlamento continuerà a influenzare i negoziati UE-Regno Unito per le future relazioni, mentre la Brexit avrà un impatto anche sulla composizione delle commissioni e delle delegazioni interparlamentari.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Istat Pil: Italia in recessione, Pil -0,339%

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

Secondo l’Istat, il Pil italiano nel quarto trimestre del 2019 è sceso dello 0,3% rispetto al trimestre precedente.”L’Italia in recessione. Anche se per essere in recessione tecnica si deve registrare una variazione congiunturale negativa per due trimestri consecutivi, il calo è così consistente che diventa difficile immaginare una sorte diversa per il nostro Paese” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Anche perché, il -0,3% congiunturale, togliendo i primi arrotondamenti, è in realtà pari a -0,339%, con ben 1.460 milioni in meno rispetto al terzo trimestre. Va meglio per il dato tendenziale, +0,012%” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Coronavirus, i primi due casi in Italia. Conte: nessun allarme

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

Anche in Italia arrivano, dopo giorni di falsi allarmi, i primi due casi di coronavirus. La notizia arriva nel corso del vertice a Palazzo Chigi. “Abbiamo due casi accertati di Coronavirus in Italia” – ha annunciato in una conferenza stampa convocata all’improvviso, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte – che ha anche reso noto la chiusura del traffico aereo da e per la Cina. I due casi accertati sono due turisti cinesi che sono venuti nel nostro paese nei giorni scorsi e che si erano sentiti male ed erano stati portati allo Spallanzani dove erano in osservazione da ieri. “Lo Spallanzani è la Bibbia in questo settore – ha detto Conte – e non c’è nessun motivo di creare panico e allarme sociale. Domani mattina ho convocato un Cdm in cui adotteremo ulteriori misure in modo da mettere tutte le strutture competenti a disposizione, ivi compresa la protezione civile”. Intanto sono partite le verifiche per ricostruire il percorso dei due turisti cinesi e “per isolare i loro passaggi, per evitare assolutamente – ha aggiunto Conte – qualsiasi rischio ulteriore rispetto a quello già accertato”. Che ci potessero essere dei casi anche in Italia “è un fatto abbastanza normale – ha detto da canto suo il ministro della Salute Roberto Speranza – se pensiamo alla statistica, visto che in Europa ci sono già dieci casi. Era abbastanza probabile, lo dicevano già da tempo i nostri scienziati presenti al tavolo della task force. La situazione è seria ma non bisogna fare allarmismi, la situazione è totalmente sotto controllo”. “Il sistema sanitario italiano è uno dei migliori del mondo – ha detto ancora il ministro – voglio ringraziare i medici e gli infermieri che anche in coordinamento con le Regioni ci consentono di assicurare la giusta sicurezza ai nostri cittadini. In queste ore faremo tutte le verifiche del caso per tracciare il percorso di queste due persone nel nostro Paese e ci sono tutte le condizioni per riconoscere che la situazione è sotto controllo”. “Per superare il rischio di panico e allarme non c’è altro che fidarsi delle autorità competenti. Posso assicurarvi – ha voluto sottolineare ancora Conte – che in questo momento siamo in Italia nella linea di massimo rigore in funzione preventiva. Siamo nella condizione di poter tranquillizzare tutti i cittadini. La situazione è assolutamente sotto controllo. Ma non significa che ci stiamo appagando nelle prime misure. Sono fiducioso che la situazione rimarrà confinata”. I due turisti cinesi ricoverati in isolamento, “sono in buone condizioni e questo ci fa pensare che non ci siano persone esposte” ha detto il direttore scientifico dello Spallanzani di Roma Giuseppe Ippolito sempre nel corso della conferenza stampa a Palazzo Chigi. Ippolito ha assicurato che “al momento sembra non ci siano rischi” di focolai. Intanto la coppia di turisti soccorsa ieri nell’albergo di via Cavour era in Italia da circa 10 giorni. La stanza in cui alloggiavano marito e moglie è stata sigillata per consentire alla Asl di effettuare la decontaminazione ed è già stata attivata la sorveglianza sanitaria sulle persone venute in contatto con la coppia. (fonte: doctor33)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Risultati della Ricerca “Traiettorie evolutive e competenze per le imprese Energy”

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

ManpowerGroup – multinazionale leader mondiale nelle innovative workforce solutions – e Luiss Business School hanno presentato ieri a Roma presso Villa Blanc i risultati della Ricerca “Traiettorie evolutive e competenze per le imprese Energy”, in cui emergono le nuove competenze e skill richieste nel settore dell’Energia, come effetto delle nuove traiettorie evolutive. Il Rapporto è il risultato di un Progetto di ricerca a cui hanno contribuito CEO e HR Director di 11 fra le maggiori aziende che operano nel comparto dell’Energia in Italia. Partendo dai principali trend del settore, sono stati analizzati i cambiamenti soprattutto in termini di strategie e di business model e l’impatto sull’organizzazione e sulle persone, in termini di processi, ruoli, cultura, mindsets, skills e professioni. Dall’Analisi emerge che le competenze digitali sono diventate fondamentali per le aziende che operano nel settore dell’Energia, insieme alla necessità di sviluppare la cosiddetta “transdisciplinarità”, che si integra con il concetto di flessibilità, divenuto chiave per le organizzazioni, le quali lavorano alla costruzione di team agili e di contesti dinamici in cui le singole funzioni non siano isolate.
Dalla Ricerca emerge inoltre che i mestieri e le professioni emergenti segnalate nel corso delle interviste condotte sono state: Data Scientist e Data Analyst, seguiti a distanza da Data Architect, Data manager, Esperti di open innovation, Innovation manager, IOT manager, Digital Marketing, UX designer, Scrum master, Esperti di marketing di prodotto, Ingegneri con preparazione digitale, Ingegneri della manutenzione predittiva delle reti e degli impianti, Esperti in ambito ICT e TLC, Esperti di connettività (considerato il tema della trasmissione dei dati e delle infrastrutture) che spesso includono cavi di fibra ottica, Operai specializzati nell’idrico e nell’elettrico, Esperti per la gestione di cantieri internazionali, Economisti con background in ambito energia, Middle manager, Ingegneri idraulici, Chimici, Geologi. In linea generale, alcune aziende affermano di assumere annualmente nuovo personale, inclusi soggetti giovani, riscontrando una maggiore difficoltà nel trovare le figure professionali legate al digitale rispetto alle figure “classiche” (es. ingegneri idraulici, chimici, geologi). Inoltre, alcune aziende acquisiscono dall’esterno anche i top manager, con un livello di anzianità di queste figure che rimane al di sotto di 3 anni di lavoro. Per alcune di queste nuove competenze, l’acquisizione di nuove figure dal mercato non risulta essere l’unica opzione, con le aziende che si sono focalizzate anche sul re-skilling e sull’up skilling del personale a disposizione, riqualificandolo. Inoltre, vi sono casi in cui è stata effettuata un’attività di in-sourcing di personale esterno (es. per i ruoli riguardanti la gestione di pratiche di backoffice, call center e customer care).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Carmelo Bene protagonista “in absentia” di Hyperion di Bruno Maderna

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

Roma martedi` 4 febbbraio 2020 alle 20,30 la voce di Carmelo Bene tornerà a risuonare nell’Aula Magna della Sapienza, a quasi diciotto anni dalla morte di questo geniale attore: un miracolo reso possibile dal ritrovamento e dal restauro di un nastro inedito registrato dalla Rai nel 1981 in vista di un’incisione discografica mai realizzata. In quel nastro Bene interpretava il protagonista di “Hyperion”, l’opera con cui la IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti onorerà il centenario della nascita di Bruno Maderna, il compositore veneziano che fu un protagonista dell’avanguardia musicale della seconda metà del Novecento, così come Carmelo Bene fu il protagonista dell’avanguardia teatrale. Circa ottanta, tra esecutori vocali e strumentali, i musicisti richiesti dalla partitura di “Hyperion”: i solisti Gianni Trovalusci (flauto, ottavino, flauto in sol) e Christian Schmitt (oboe, musetta, oboe d’amore), le percussioni dell’Ensemble Ars Ludi, il coro da camera Ready-made Ensemble (maestro del coro Giuliano Mazzini) e l’Orchestra Sinfonica Abruzzese. Tutti sotto la direzione di Marcello Panni.Il concerto è in collaborazione con Istituzione Sinfonica Abruzzese. Si ringrazia Rai Com.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tumori gastrointestinali

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

Larotrectinib, terapia oncologica di precisione, in pazienti adulti con tumori gastrointestinali (GI) con fusione TRK ha dimostrato un tasso di risposta obiettiva (ORR) del 43% (n = 14; IC 95%: 18-71). In questo sottogruppo di pazienti, la sopravvivenza globale mediana era pari a 33,4 mesi dopo 19 mesi di follow-up (IC 95%: 2,8-36,5), la sopravvivenza libera da progressione (PFS) mediana era di 5,3 mesi (IC 95%: 2,2-9,0) e il tempo mediano alla risposta 1,9 mesi (IC 95%: 1,7-2,1).1 Questi dati, che emergono da una nuova analisi, sono stati presentati in un poster al 2020 American Society of Clinical Oncology Gastrointestinal Cancers Symposium (ASCO GI), a San Francisco dal 23 al 25 gennaio.Nei pazienti con tumore del colon, il tasso di risposta globale era pari al 50% (n = 8) e la sopravvivenza libera da progressione mediana era compresa tra 1,5 e 16,7+ mesi.1 In questa popolazione di pazienti, sette presentavano elevata instabilità microsatellitare (MSI-high) e uno aveva stabilità microsatellitare, in linea con la ricerca attuale che indica che le fusioni del gene NTRK si manifestano più frequentemente nel sottogruppo di pazienti con tumore del colon-retto MSI-high.“Le risposte che abbiamo osservato con larotrectinib nei tumori gastrointestinali sono in linea con la marcata efficacia vista in molti istotipi diversi di tumore”, ha affermato il Prof. Salvatore Siena, Ordinario di Oncologia Medica all’Università degli Studi di Milano e Direttore Oncologia Niguarda Cancer Center Grande Ospedale Metropolitano Niguarda di Milano. “Più della metà di questi pazienti aveva un tumore del colon, la maggior parte con elevata instabilità microsatellitare, confermando ulteriormente che le fusioni del gene NTRK sono più comuni in questo sottogruppo. Questi dati e le potenti risposte che continuiamo ad osservare con larotrectinib dovrebbero incoraggiare una più ampia applicazione dei test genomici per identificare mutazioni geniche, specialmente nei pazienti con tumore del colon con elevata instabilità microsatellitare”.“Questa analisi di sottogruppo enfatizza la diversificata popolazione di pazienti inclusa nei dati di studio clinico con larotrectinib, che hanno mostrato un’efficacia e sicurezza comprovata, indipendentemente dal tipo di tumore”, ha aggiunto il dottor Marius Moscovici, Responsabile Medical Affairs Oncologia di Bayer per l’Italia. “Il crescente numero di dati per larotrectinib rappresentano un reale spostamento verso la medicina di precisione e i benefici di introdurre precocemente terapie target in pazienti con un’alterazione genomica.” Il trattamento con larotrectinib è già approvato in vari mercati globali, inclusi gli Stati Uniti e i Paesi dell’Unione Europea (EU). Larotrectinb è approvato in tutti i pazienti adulti e pediatrici con tumori solidi che presentano una fusione del gene NTRK. Altre registrazioni in diverse aree del mondo sono in via di approvazione o pianificate.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Italia-Slovenia: Rojc e Serracchiani incontrano ambasciatore Kunstelj

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

La stabilità dei Balcani, la sicurezza sul confine, il tema della rappresentanza della minoranza linguistica slovena nel Parlamento italiano, il riconoscimento da parte dell’Unesco del territorio del Collio-Brda, la ricezione di TV Koper-Capodistria e la designazione della capitale europea della cultura a Gorizia-Nova Gorica o a Trieste/Pirano sono stati alcuni dei temi affrontati nel corso dell’incontro della sezione bilaterale di amicizia Italia-Slovenia, svoltosi oggi alla Camera dei Deputati, alla presenza dell’Ambasciatore della Repubblica di Slovenia a Roma Tomaz Kunstelj. A fare gli onori di casa il presidente della sezione bilaterale on. Luigi Matteo Bianchi, assieme all’on. Debora Serracchiani e alla senatrice Tatjana Rojc. Per Rojc, la stabilizzazione dell’area balcanica è il tema centrale per il futuro dell’intera Europa. La senatrice, espressione della minoranza linguistica slovena in Italia, ha inoltre evidenziato che sul tema della rappresentanza si sta lavorando per trovare una soluzione nell’ambito della nuova legge elettorale mentre ha fortemente sostenuto la candidatura di Gorizia-Nova Goriza a capitale europea della cultura perché “rappresenta un grande valore simbolico” . L’on Serracchiani ha evidenziato “l’importanza delle pattuglie miste sul confine italo-sloveno per garantire più sicurezza e gestire i flussi migratori” e ha sollecitato l’ambasciatore Kunstelj “a fare chiarezza sulle due candidature”, chiedendo quale delle due sia sostenuta dalla Slovenia. Serracchiani ha inoltre suggerito “la formazione di un gruppo di studio sul mercato del lavoro trasfrontaliero”. Entrambe le parlamentari del Pd del Fvg hanno ribadito l’importanza del riconoscimento da parte dell’Unesco del territorio confinario del Collio-Brda e la tutela del marchio della Ribolla gialla. Rojc ha inoltre avanzato “la necessità di sviluppare un rapporto tra le Valli della provincia di Udine e l’Alta Valle dell’Isonzo istituendo a tal fine una scuola superiore di lingue internazionali”. Inoltre, per Rojc è arrivato il momento “di un grande atto di pacificazione tra le due comunità nazionali attraverso la restituzione del Narodni dom, dato alle fiamme dagli squadristi nel 1920, e che dovrebbe avvenire in occasione del centenario, nel corso dell’incontro dei due Presidenti della Repubblica il prossimo 13 luglio a Trieste”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Nuovo coronavirus, no agli allarmismi

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

Milano. Gli ultimi dati comunicati questa mattina dalla Commissione Sanitaria Nazionale cinese parlano di circa 6.000 casi accertati e 132 decessi: i numeri del nuovo coronavirus 2019 n-CoV destano preoccupazione nell’opinione pubblica, ma vanno letti e analizzati con attenzione. Per capire quanto sia aggressivo questo nuovo virus è necessario mettere i dati a confronto con quelli di altri due coronavirus che hanno causato epidemie diffuse nel recente passato: quello della SARS del 2003 e quello della sindrome respiratoria mediorientale (MERS) tra il 2013 e il 2019. La SARS ha provocato 813 decessi su 8.400 casi, con una mortalità quindi del 10% circa, mentre la MERS ha colpito 2.500 persone causando 858 decessi, con un indice di letalità del 30%. Stando ai numeri attuali – che vanno comunque considerati con la dovuta cautela perché al momento l’unica fonte di informazione sono i media e le istituzioni cinesi – il tasso di mortalità del coronavirus 2019 n-CoV si attesterebbe poco sopra al 2%.«Stiamo assistendo a numeri limitati, con sporadici casi di trasmissione interumana al di fuori della Cina, soprattutto se li paragoniamo all’epidemia di un qualsiasi virus influenzale nel nostro Paese, con milioni di casi da dicembre ad oggi – dichiara Matteo Bassetti, Professore ordinario di Malattie Infettive e Direttore della Clinica Malattie Infettive, Ospedale San Martino di Genova, Presidente della SITA – oppure se consideriamo l’impatto delle polmoniti che curiamo nei nostri ospedali. È opportuno ricordare che la polmonite batterica, prima causa di morte per malattie infettive nei Paesi occidentali, provoca ogni anno 11.000 decessi solo in Italia e che nel nostro Paese ogni anno circa 5.000 persone muoiono a causa di complicanze respiratorie da influenza».«La situazione va vigilata attentamente ed è bene tenere alta la guardia sugli eventuali casi sospetti provenienti dalle aree epidemiche, ma non bisogna creare allarmismi – spiega Matteo Bassetti – Il rischio vero è quello di dare troppa enfasi a qualcosa che in realtà è molto lontano da noi e poco o per nulla pericoloso, sottovalutando problemi veri e tangibili come l’epidemia influenzale, che non è ancora del tutto passata e rappresenta, questa sì, un vero pericolo per le categorie a rischio».

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Stop al consumo di suolo

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

Per difendere i nostri territori e il paesaggio occorre fermare il consumo di suolo che prosegue in Italia a ritmi elevati e in assenza di una vera pianificazione – dichiara il presidente nazionale Confeuro Andrea Michele Tiso. In un Paese come il nostro, con ben sette milioni le case vuote – circa un quinto del totale – si continua a cementificare il territorio rendendolo sempre più vulnerabile ai cambiamenti climatici e aumentando i rischi legati al dissesto idrogeologico.Secondo l’Ispra, ogni secondo vengono cementificati due metri quadrati, 14 ettari al giorno, soprattutto in aree già compromesse. Prime fra tutte le grandi città, come Roma e Milano. E’ necessaria quindi la volontà politica di intervenire perché le risorse contro il dissesto idrogeologico ci sono, come ha ricordato di recente la Corte dei Conti, ma sono rimaste finora inutilizzate. Al tempo stesso, la legge di iniziativa popolare su questa materia è ancora in attesa dell’esame del Senato – prosegue Tiso.La lotta contro il dissesto idrogeologico deve essere una priorità del Governo e dei nostri parlamentari e non può che fare parte integrante dell’annunciato Green New Deal.Anche l’Europa ci chiede un maggior impegno attraverso l’obiettivo della ‘Land Degradation Neutrality’, prevista dall’agenda 2030 dell’Onu per lo sviluppo sostenibile. Per raggiungere questo traguardo, gli Stati membri sono chiamati ad azzerare la cementificazione e ad aumentare le superfici naturali che vanno sottratte all’urbanizzazione.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

5G, il ‘toolbox’ della Commissione Ue per rendere sicure le reti

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

5G, il ‘toolbox’ della Commissione Ue per rendere sicure le reti: “I fornitori ad alto rischio possono subire restrizioni”TELECOMS. Ecco le misure e gli strumenti che gli Stati membri dovrebbero disporre per mitigare i rischi legati al 5G. Non è un bando a Huawei, ma “i fornitori ad alto rischio possono subire restrizioni” ed “assicurare che ciascun operatore disponga di una adeguata strategia multi-vendor”.La Commissione ha approvato il ‘toolbox’, il pacchetto di strumenti comune comprendente misure di attenuazione, concordato dagli Stati membri dell’UE, e volto ad affrontare i rischi di sicurezza connessi al lancio del 5G. Perché?Le reti 5G offrono ai responsabili degli attacchi informatici un numero maggiore di potenziali punti di accesso, per via di un’architettura meno centralizzata, dello smart computing ai margini della rete, della necessità di più antenne e di una maggiore dipendenza dal software.Cosa prevede il toolbox della Commissione Ue per rendere sicure le reti 5G?Il 5G offre una pluralità di vantaggi in diversi settori, ma solo se le reti sono sicure può offrire vantaggi positivi ai cittadini. Con questo principio di base gli Stati membri, tramite il gruppo di cooperazione NIS, hanno adottato il pacchetto di strumenti.Ecco le misure e gli strumenti che gli Stati membri dovrebbero disporre per mitigare i rischi legati al 5G.In particolare dovrebbero affrontare questi aspetti:
• Rafforzare i requisiti di sicurezza per gli operatori di rete mobile;
• Valutare il profilo di rischio dei fornitori; applicare restrizioni pertinenti per i fornitori considerati “ad alto rischio”, comprese le esclusioni necessarie per gli asset chiave. Questo approccio è stato adottato da UK che ha considerato Huawei “ad alto rischio” e per questo motivo ha dato l’ok al suo coinvolgimento solo nella realizzazione delle nuove infrastrutture 5G per le parti non strategiche, non ‘core’, e per una percentuale che non può superare il 35%.
• Assicurare che ciascun operatore disponga di un’adeguata strategia multi-vendor per evitare o limitare qualsiasi grande dipendenza da un unico fornitore ed evitare la dipendenza dai fornitori considerati alto rischio. (fonte: Key4biz World)

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parliament wants binding rules on common chargers to be tabled by summer

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

The European Parliament calls on the Commission to put forward beefed-up rules on common chargers by July 2020 at the latest.There is an “urgent need for EU regulatory action” to reduce electronic waste and empower consumers to make sustainable choices, MEPs say in a resolution approved by 582 votes to 40, with 37 abstentions, calling for the mandatory introduction of common chargers for all mobile devices.Parliament wants the Commission to adopt the delegated act foreseen in the 2014 Radio Equipment Directive by July 2020 or, if necessary, table a legislative measure by the same date, at the latest.Without hampering innovation, the EU executive should ensure that the legislative framework for a common charger will be “scrutinised regularly in order to take into account technical progress”. MEPs reiterate that research and innovation are vital to improve existing technologies and come up with new ones.Parliament also wants the Commission to:
• take measures to best ensure the interoperability of different wireless chargers with different mobile devices;
• consider legislative initiatives to increase the volume of cables and chargers collected and recycled in EU member states;
• ensure that consumers are no longer obliged to buy new chargers with each new device: strategies to decouple the purchase of chargers from the purchase of new devices should be introduced with a common charger solution, MEPs say, stressing however that “any measure aiming at decoupling should avoid potentially higher prices for consumers”.
According to estimates, around 50 million metric tonnes of e-waste are generated globally per year, with an average of more than 6 kg per person. In Europe, total e-waste generated in 2016 was 12.3 million metric tonnes, equivalent to 16.6 kg on average per inhabitant. Short lifecycles for some devices also lead to more e-waste, notes the resolution.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

EU finance bodies: Three candidates approved and one rejected

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

MEPs on Thursday approved three candidates to the Single Resolution Board and rejected the candidate for the function of executive director of the European Banking Authority.
Jan de Carpentier, Jesús Saurina and Pedro Machado were all approved by the plenary to fill vacant posts on the Single Resolution Board, the EU’s central authority for dealing with failing banks or banks likely to fail.The plenary on the other hand rejected the candidature of Gerry Cross to occupy the post of executive director of the European Banking Authority (EBA). In line with the European Parliament’s rules, the President of the European Parliament shall now ask for the proposed candidate’s withdrawal and for the submission to Parliament of a new proposal. Article 51 of the rules establishing the EBA say that the Executive Director shall be appointed by the its Board of Supervisors, after confirmation by the European Parliament.For all nominations, the plenary followed the recommendations issued by Parliament’s Economic and Monetary Affairs committee.The results of the votes were as follows:
Jan de Carpentier – Vice Chair Single Resolution Board: 414/186/55
Jesús Saurina – Member Single Resolution Board: 404/153/76
Pedro Machado – Member Single Resolution Board: 441/171/53
Gerry Cross – Executive Director European Banking Authority

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sassoli: “Il nazismo e il razzismo non sono opinioni, ma crimini”

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

Il Parlamento Europeo ha ricordato con una cerimonia solenne durante la seduta plenaria di Bruxelles, il 75° anniversario dalla liberazione del campo di concentramento nazista Auschwitz-Birkenau.In occasione della cerimonia, ai membri del Parlamento europeo si sono uniti i sopravvissuti all’olocausto e la senatrice a vita italiana Liliana Segre.Durante il suo discorso di apertura in plenaria il Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, ha dichiarato:“Ad Auschwitz, terra europea, quel giorno del 1945 vennero aperti i cancelli dell’abisso.Ad Auschwitz e` l’essenza stessa dell’umanità` ad essere stata messa in dubbio dalla volontà` di sterminare il popolo ebraico, e con esso il popolo rom e sinti, gli oppositori, i popoli slavi, gli omosessuali.Ad Auschwitz, si e` incarnata la negazione stessa della nostra civiltà`. La civiltà` che ha origini ebraiche e cristiane, che ha incontrato il mondo islamico, che ha conquistato l’Illuminismo e costruito la propria convivenza sul diritto, che si e` battuta contro la barbarie e la difesa della dignità` umana, che ha cercato di offrire un’idea della bellezza della persona e delle persone che vivono insieme nelle nostre citta` e nei nostri paesi. Una civiltà` che ha fermato la propria corsa verso il desiderio di liberta` sulla soglia del cancello di Auschwitz.Dinanzi a ciò`, quest’oggi, pieni di emozione e riuniti nel raccoglimento, ci inchiniamo davanti a tutte le vittime della Shoah e vogliamo assumerci il nostro dovere di ricordare; ci assumiamo tale dovere perché´ sappiamo che Auschwitz e` stata costruita da europei e noi siamo chiamati ad assumerci questa paternità` perché´ quello che e` successo incombe su di noi e ci chiama alla responsabilità`.Auschwitz, con tutte le fabbriche della morte disseminate nello spazio europeo, rappresenta una questione fondamentale della nostra società`, della nostra civiltà`, della nostra cultura e ci impone degli obblighi. Ci impone innanzitutto l’obbligo di agire ogni qualvolta vi e` un atto di violenza e discriminazione, tutte le volte che un’azione antisemita e razzista si presenta nelle nostre società`. Dobbiamo sempre considerare tutto ciò` un attacco alla dignità` delle persone e alla nostra idea di Europa. Il nazismo e il razzismo non sono opinioni, ma crimini.Ogni volta che leggiamo sul giornale notizie di violenze, sacrilegi, insulti noi dobbiamo considerare queste violenze, sacrilegi e insulti rivolti a ciascuno di noi. Sono attacchi all’Europa e ai valori che essa rappresenta e che incarnano le due malattie della nazione moderna che si propagano nel Continente: da una parte la sacralizzazione delle frontiere e, dall’altra, la ricerca di un’identità` pura e univoca – religiosa, etnica e culturale – che conduce inevitabilmente a costruire nemici.L’Europa al contrario si e` formata e vogliamo continui a formarsi con le nostre diversità`, con pluralità` di voci, con il pluralismo politico, religioso, culturale. Ed e` proprio per questo che dobbiamo essere riconoscenti all’ebraismo che ci ha consentito di formare quello spirito universalista che e` parte integrante della nostra visione del mondo.Ecco perché´ ci rivolgiamo ai governi perché´ usino vigilanza e severità` nei confronti di ogni forma di intolleranza. Non sono ragazzate i vandalismi compiuti nei cimiteri ebraici, gli assalti alle sinagoghe e ai luoghi di culto, le minacce a cui vengono sottoposte famiglie europee di religione ebraica o le forme di intolleranza che colpiscono le minoranze presenti negli Stati membri.Nei nostri Trattati tutto questo e` scritto molto chiaramente e chiediamo alla Commissione europea e al Consiglio di adoperarsi perché´ ciò` venga fatto rispettare, conservare la memoria di quanto e` accaduto ad Auschwitz e a caricarci della responsabilità` di trasmettere la memoria. Questo compito, man mano che il volgere inesorabile del tempo farà` mancare i testimoni, e` affidato alla nostra e alle future generazioni.Noi tutti dobbiamo quindi esprimere la nostra riconoscenza alla senatrice Liliana Segre che e` qui tra noi oggi per consegnarci la sua testimonianza. Auschwitz e` indicibile. Voglio pero` credere che la testimonianza di coloro i quali hanno visto l’indicibile riesca a muovere i nostri cuori e a ispirare l’etica delle nostre azioni, affinché´ ciò` non avvenga mai più`.”

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Programma di lavoro 2020 della Commissione europea

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

La Commissione europea ha adottato oggi il suo programma di lavoro per il 2020 in cui definisce gli interventi che metterà in atto nel corso dell’anno per trasformare gli orientamenti politici della Presidente Ursula von der Leyen in risultati tangibili per i cittadini, le imprese e la società europei. Il motore centrale di questo primo programma di lavoro è la volontà di cogliere appieno le opportunità offerte dalla duplice transizione ecologica e digitale.Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione europea, ha dichiarato: “Questa Commissione intende impegnarsi per affrontare le sfide del nostro tempo, quali il cambiamento climatico, la digitalizzazione e la migrazione. Siamo determinati a realizzare il Green Deal europeo e a migliorare le opportunità per i cittadini e le imprese europei nella trasformazione digitale. Il programma di lavoro adottato contribuirà alla costruzione di un’Unione più ambiziosa.”Maroš Šefcovic, Vicepresidente per le Relazioni interistituzionali e le prospettive strategiche, ha dichiarato: “Per trasformare in realtà le nostre ambizioni occorre un lavoro di squadra che coinvolga tutte le istituzioni, gli Stati membri e i partner fondamentali, ed è per questo che il programma di lavoro della Commissione rispecchia anche le principali priorità del Parlamento europeo e del Consiglio europeo. Inoltre, per la prima volta sono state integrate anche le previsioni relative alle tendenze a lungo termine che plasmano le nostre economie e società: le prospettive strategiche saranno la bussola che guiderà il nostro lavoro nell’elaborare politiche lungimiranti che rispondano alle esigenze future di tutti i cittadini europei e che consolidino la posizione geopolitica dell’Unione.”Nel 2020 la Commissione europea inizierà a tradurre le sei tematiche ambiziose presentate dalla Presidente von der Leyen in iniziative concrete che saranno poi negoziate e attuate in cooperazione con il Parlamento europeo, gli Stati membri e altri partner.
Un Green Deal europeo: dopo la presentazione delle prime iniziative chiave nel dicembre 2019 e nel gennaio 2020, la Commissione proporrà una normativa europea sul clima volta a sancire l’obiettivo della neutralità in termini di emissioni di carbonio entro il 2050. Tutti questi sforzi confluiranno nel patto climatico europeo, che vedrà il coinvolgimento di attori ad ogni livello — regioni, comunità locali, società civile, scuole, industria e privati. L’UE svolgerà inoltre un ruolo di guida nei negoziati internazionali in vista della COP26 di Glasgow. La Commissione presenterà iniziative volte ad affrontare la perdita di biodiversità e, attraverso la strategia “dai campi alla tavola”, ad aiutare gli agricoltori nel fornire in modo più sostenibile alimenti di qualità elevata, economicamente accessibili e sicuri.
Un’Europa pronta per l’era digitale: una nuova strategia europea in materia di dati consentirà all’Unione di sfruttare al massimo i dati non personali, una risorsa il cui enorme valore nell’economia digitale è inesauribile e in continua crescita. Sarà così possibile sfruttare al meglio il potenziale dei dati digitali, oltre a sviluppare e diffondere un’intelligenza artificiale che rispetti i valori europei e i nostri diritti fondamentali. Una nuova strategia industriale per l’Europa rafforzerà le nostre capacità industriali e di innovazione, mentre la legge sui servizi digitali consoliderà il mercato unico dei servizi digitali e contribuirà a fornire alle imprese più piccole la chiarezza giuridica e la parità di condizioni di cui hanno bisogno.
Un’economia al servizio delle persone: dopo aver presentato le prime idee su un’Europa sociale forte nel gennaio 2020, la Commissione adotterà misure per integrare le transizioni digitali e climatiche nell’economia sociale di mercato europea, che è un esempio unico nel suo genere e assicura che la nostra economia coniughi l’equità sociale, la sostenibilità e la crescita economica. Nel rispetto delle tradizioni nazionali, la Commissione presenterà proposte volte a garantire salari minimi equi ai lavoratori dell’UE e a creare un sistema europeo di riassicurazione contro la disoccupazione, oltre a iniziative tese a garantire un regime fiscale efficace ed equo. La Commissione proporrà inoltre una garanzia europea per l’infanzia per garantire che i minori abbiano accesso ai servizi di base, e rafforzerà la garanzia per i giovani al fine di sostenere la loro istruzione e permettere loro di accedere alla formazione e alle opportunità di lavoro di cui hanno bisogno.
Un’Europa più forte nel mondo: la Commissione elaborerà nuove strategie per la collaborazione con i nostri vicini dell’Africa e dei Balcani occidentali e continuerà a sollecitare l’avvio dei negoziati di adesione con la Macedonia del Nord e l’Albania. Parallelamente, cercherà di mantenere vivo lo slancio contribuendo al processo di adesione con modalità che interesseranno anche la metodologia di allargamento e il rafforzamento del quadro degli investimenti. Continueremo a impegnarci per sostenere, aggiornare e migliorare l’ordine basato sulle norme, così da renderlo adatto alla realtà odierna. Per rafforzare il ruolo geopolitico della Commissione, tutte le iniziative del programma di lavoro saranno caratterizzate da una forte dimensione esterna.
Proteggere il nostro stile di vita europeo: la Commissione presenterà un nuovo patto sulla migrazione e l’asilo — il fulcro della riforma della politica in materia di asilo. Sosterrà inoltre la protezione della salute degli europei e guiderà la lotta contro il cancro. Altre iniziative contribuiranno a incrementare gli investimenti nelle competenze dei cittadini e li aiuteranno a essere ben equipaggiati per far fronte alle sfide derivanti dalla duplice transizione digitale ed ecologica. La Commissione presenterà inoltre una nuova strategia dell’UE in materia di sicurezza che definirà i settori in cui l’Unione può apportare un valore aggiunto e sostenere gli Stati membri nel garantire la sicurezza — dalla lotta al terrorismo e alla criminalità organizzata, alla prevenzione e all’individuazione delle minacce ibride, dal potenziamento della cibersicurezza all’aumento della resilienza delle nostre infrastrutture critiche.
Un nuovo slancio per la democrazia europea: insieme agli altri partner e istituzioni dell’UE, la Commissione avvierà la conferenza sul futuro dell’Europa, coinvolgendo i cittadini nella definizione delle azioni dell’Unione. La Commissione continuerà ad assicurare una solida cultura dello Stato di diritto nell’UE. Esamineremo anche in che modo le nuove realtà demografiche incidono su tutti gli aspetti della nostra vita, dall’occupazione alla previdenza sociale, alla sanità pubblica, alle finanze pubbliche e alla politica regionale, alla connettività digitale, alle competenze e all’integrazione e risponderemo attraverso iniziative di vario tipo, ad esempio in materia di invecchiamento.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il Parlamento commemora la liberazione di Auschwitz 75 anni fa

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

La senatrice italiana Liliana Segre ha condiviso la memoria del male inflitto ad Auschwitz e il dovere di testimoniare con i deputati europei, in una cerimonia per il Giorno della Memoria.Durante la cerimonia per commemorare il Giorno della Memoria, organizzata nella sala plenaria del Parlamento europeo, i musicisti Mischa e di Maxim Maisky hanno eseguito “From Jewish Life”: Prayer” di Ernest Bloch al violoncello e pianoforte, in presenza di Anita Lasker-Wallfisch, violoncellista di fama mondiale e membro superstite dell’Orchestra femminile di Auschwitz.Nel suo discorso di apertura della commemorazione, Liliana Segre, senatrice italiana a vita e sopravvissuta ad Auschwitz, ha ricordato l’assoluta disumanità dei campi e delle “marce della morte” organizzate dai nazisti nel 1945, alle quali sopravvisse da ragazza a differenza di molti altri. “La loro unica colpa era quella di essere nati”, ha detto. Il suo dovere è di testimoniare finché vive, ha poi aggiunto.Alle dichiarazioni del Presidente del Parlamento europeo David Sassoli e della Presidente della Commissione Ursula von der Leyen sull’inviolabilità della dignità di ogni persona e sul dovere degli europei di lottare contro l’antisemitismo, il razzismo e la discriminazione, è seguito un minuto di silenzio.Il “Kaddish” di Maurice Ravel è stato poi eseguito dal Quartetto Karski e da Naomi Couquet (Mezzo-Soprano) in chiusura della seduta solenne.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

The UK will succeed economically after Brexit

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

The EU Parliament ratified the EU-UK Withdrawal Agreement. It is an historic day”, says Gunnar Beck, Member of the EU Parliament and Brexit spokesman for the Identity & Democracy Group, “because this is the first time a country is leaving the EU. Undeterred by numerous prophets of doom, the majority of the British people voted to leave the EU to assume greater responsibility for their own decisions and secure a prosperous future.From a German perspective, Britain’s departure is both sad and good news. Britain is one of Germany largest trading partners, and Germany’s besieged automobile industry will come under further pressure. However, Brexit is also a great chance for all Europeans. The UK will succeed economically, and this will send a signal to others that the EU is stifling rather than promoting growth and success. It will be a wholesome lessons, especially for my German compatriots who have been taught, wrongly, that there is no future outside the EU.”

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Consiglio dei governatori Ifad

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

Roma 11-12 Febbraio 2020 Uffici della FAO Capi di Stato, ministri, celebrità e leader mondiali dello sviluppo si incontreranno a Roma per rinnovare il loro impegno a porre fine alla fame nel mondo entro il 2030 e per definire le necessarie strategie d’azione. Quest’anno il Consiglio dei Governatori e l’accredito per i media saranno ospitati presso gli uffici FAO, in Via delle Terme di Caracalla a Roma.
OSPITI D’ONORE: Ibrahim Boubacar Keïta, Presidente della Repubblica del Mali, Agnes Matilda Kalibata, Presidente dell’Alleanza per la Rivoluzione Verde in Africa (AGRA), nominata recentemente Rappresentante Speciale del Food Systems Summit 2021 Sherrie Silver, coreografa, premio MTV VMA 2018 e prima Sostenitrice della gioventù rurale dell’IFAD Mr Eazi, cantante e cantautore nigeriano. Rodger Voorhies, Presidente della Divisione Crescita Globale e Opportunità della Fondazione Bill e Melinda Gates

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Scuola IUSS si presenta agli Incontri d’Area d’Ateneo

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

La Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia si presenta agli aspiranti allievi dei Corsi Ordinari, partecipando dal 29 gennaio al 7 febbraio agli Incontri d’Area, organizzati dal Centro Orientamento dell’Università di Pavia, che si terranno presso Palazzo San Tommaso, Piazza del Lino, e presso il Polo didattico di Ingegneria, Pavia.La Scuola Universitaria Superiore Iuss di Pavia che ha sede nello storico Palazzo del Broletto di Pavia, è un istituto pubblico di istruzione superiore universitaria (finanziato dal MIUR) che opera a fianco dell’Università di Pavia e di altre istituzioni universitarie per offrire percorsi formativi di alta qualificazione agli studenti di particolare talento, esaltandone le capacità.Per valorizzare il modello formativo delle scuole universitarie superiori e sviluppare sinergie nella formazione e nella ricerca avanzata, la Scuola IUSS di Pavia dal 25 febbraio 2018 è federata con due prestigiose Scuole universitarie superiori (Scuola Normale e Sant’Anna di Pisa)Gli studenti diplomati nella scuola secondaria superiore accedono allo IUSS mediante selezione pubblica (concorso nazionale) esclusivamente sulla base del merito.I corsi offerti sono Corsi Ordinari, vale a dire corsi paralleli (contemporanei) al percorso formativo seguito nei corsi di laurea, laurea magistrale o a ciclo unico dell’Università di Pavia, a carattere avanzato e interdisciplinare che arricchiscono e approfondiscono la preparazione universitaria.I corsi Ordinari sono destinati a studenti dell’Università di Pavia, vincitori di concorso di ammissione per accedere alla Scuola IUSS e residenti nei Collegi Universitari pavesi, e sono strutturati in due classi: la Classe delle Scienze Umane e della Vita e la Classe di Scienze Tecnologia e Società. Sono previsti 32 posti per ciclo di 1°livello (corso triennale o a ciclo unico), 16 posti per Classe.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Sicurezza, convegno nazionale di Udir

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

Palermo il 29 febbraio 2020.L’appuntamento – organizzato in collaborazione con l’ente di formazione Eurosofia – è in programma a partire dalle ore 10 presso il San Paolo Palace hotel del capoluogo siciliano. Nel corso della mattina spazio a un focus su “Le risposte alla Consultazione Pubblica attivata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sul D. LGs 81/2008”
Marcello Pacifico, presidente nazionale Udir: “I dirigenti scolastici devono sapere cosa fare per evitare sanzioni penali, la politica cambi le norme per adeguarle alla realtà”Si terrà a Palermo, il convegno nazionale “Scuole in sicurezza” organizzato da Udir, sindacato dei dirigenti scolastici. “La maggior parte dei nostri edifici non è in sicurezza – fa notare Marcello Pacifico, leader del sindacato Udir, in un’intervista ai microfoni di Teleborsa – e i dirigenti scolastici devono sapere quali sono le loro responsabilità, cosa fare per evitare sanzioni penali, che non esulano dal loro ruolo di datori di lavoro. Questo genere di riflessioni è quindi molto importante, al fine di sensibilizzare la politica ed i ministeri competenti a cambiare la norma, per adeguarla alla realtà dei fatti”.Sono previsti gli interventi di Marcello Pacifico, presidente Udir e segretario organizzativo Confedir, Rosario Gianni Leone, ex provveditore agli studi di Palermo e Trapani, Vito Lo Scrudato, dirigente scolastico del liceo classico “Umberto I”, Raffaele Guariniello, magistrato e giurista, e Natale Saccone, ingegnere e consulente nazionale per la sicurezza di Udir ed esperto S.G.S.L. scolastici.
Sono stati invitati Lucia Azzolina, Fabiana Dadone, Nunzia Catalfo e Roberto Speranza, rispettivamente ministri dell’Istruzione, della Funzione Pubblica, del Lavoro e delle Politiche Sociali e della Salute, Anna Ascani, vice ministro dell’Istruzione, Giuseppe De Cristofaro, sottosegretario all’Istruzione, e gli onorevoli Virginia Villani (M5S), Lucia Ciampi (PD), Gabriele Toccafondi (Italia Viva), Stefano Fassina (LeU) Rossano Sasso (Lega), Carmela Bucalo (Fratelli d’Italia), Valentina Aprea (Forza Italia) e Camilla Sgambato (Responsabile Scuola PD).A seguire, nel pomeriggio, avrà luogo il consiglio nazionale del giovane sindacato dei presidi, riservato esclusivamente ai soci Udir.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Virus Cina: principali compagnie aeree sospendono voli

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

Dopo la decisione della British Airways di sospendere tutti i voli da per la Cina, sono seguite quelle di altre compagnie come quella dell’American Airlines e della Lufthansa.”Decisione saggia e condivisibile da parte di queste compagnie aeree. Resta da capire, però, come sia possibile che una decisione del genere sia demandata al buon senso di società private e non venga invece presa in modo coordinato da tutte le autorità pubbliche a ciò preposte” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.
“Per fare un esempio, la Farnesia, sul sito http://www.viaggiaresicuri.it, è rimasta ferma all’avviso del 27 gennaio in cui si limita a raccomandare di evitare tutti i viaggi nella provincia dell’Hubei invece che in tutta la Cina” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.L’associazione di consumatori ricorda ai turisti che non vogliono più partire per la Cina, quanto prevede la legge, ossia il Codice del Turismo (Allegato 1 del Decreto Legislativo 23 maggio 2011, n. 79), dopo le modifiche introdotte dal Decreto Legislativo 21 maggio 2018, n. 62, che ha recepito la direttiva (UE) 2015/2302, in vigore dal 1° luglio 2018, e ampliato i diritti dei consumatori.In caso di pacchetto turistico:
a) Art. 41, comma 4: “In caso di circostanze inevitabili e straordinarie verificatesi nel luogo di destinazione o nelle sue immediate vicinanze e che hanno un’incidenza sostanziale sull’esecuzione del pacchetto o sul trasporto di passeggeri verso la destinazione, il viaggiatore ha diritto di recedere dal contratto, prima dell’inizio del pacchetto, senza corrispondere spese di recesso, ed al rimborso integrale dei pagamenti effettuati per il pacchetto, ma non ha diritto a un indennizzo supplementare”.
b) Art. 41, comma 6: “L’organizzatore procede a tutti i rimborsi prescritti a norma dei commi 4 e 5 (…) senza ingiustificato ritardo e in ogni caso entro quattordici giorni dal recesso. Nei casi di cui ai commi 4 e 5, si determina la risoluzione dei contratti funzionalmente collegati stipulati con terzi”.Per quanto riguarda, invece, i voli aerei:
a) in caso di cancellazione del volo da parte della compagnia, il passeggero ha diritto all’assistenza e ai rimborsi (o riprotezione). Non ha invece diritto alla compensazione pecuniaria, essendo la cancellazione del volo causata da circostanze eccezionali.
In particolare, il passeggero ha diritto di scegliere tra il rimborso entro sette giorni senza penali dell’intero costo del biglietto per la parte del viaggio non effettuata (oppure anche per le parti di viaggio già effettuate, se divenute inutili rispetto al programma di viaggio iniziale e del volo di ritorno verso il punto di partenza iniziale) o la riprotezione, ossia l’imbarco su di un volo alternativo per la destinazione finale non appena possibile o ad una data successiva a lui più conveniente, a seconda della disponibilità di posti.
b) In caso di rinuncia da parte del passeggero, a fronte di un volo non cancellato, purtroppo non è previsto un rimborso automatico. Vi è, quindi, la necessità, nel caso la compagnia aerea non accolga la richiesta del consumatore, di dover procedere per le vie legali.
Ricordiamo ai consumatori che avessero bisogno di assistenza che è possibile contattare i nostri consulenti attraverso lo sportello dedicato al Turismo (http://www.consumatori.it/sportello-turismo-viaggi/) sul nostro sito http://www.consumatori.it.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »