Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 220

Archive for 8 dicembre 2019

Assisi: accensione e benedizione dell’albero di Natale e del Presepe

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

albero natale assisi 2019.JPGAssisi “La casa comune è in rovina, prendiamoci cura di nostra madre terra”. È questo il messaggio che parte dalla piazza inferiore della Basilica di San Francesco d’Assisi durante l’accensione e la benedizione dell’albero di Natale e del Presepe provenienti dalle zone colpite nel 2018 dalla tempesta Vaia che distrusse migliaia di ettari di foresta. Parteciperanno all’evento il Relatore Generale Sinodo Amazzonia, Cardinale Cláudio Hummes, il Custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, e il Sindaco di Betlemme, Anton Salman.Il Presepe, donato dall’Associazione “Io Amo Castellavazzo”, è composto da pastori in legno di abete rosso a grandezza naturale. L’albero di 14 metri offerto dalla “Regola” di Borca di Cadore, verrà addobbato con circa 45 mila luci a led. Sono stati donati da artisti, associazioni e artigiani veneti oggetti natalizi in legno che la Comunità francescana metterà all’asta per i poveri dell’Umbria.
Alle 15.00 nel Sacro Convento di Assisi si è tenuto un evento, moderato dal Presidente di Symbola, Ermete Realacci, dal titolo “La casa comune in rovina. Cosa fare?” al quale parteciperanno il Relatore Generale Sinodo Amazzonia, Cardinale Cláudio Hummes, il fondatore dell’Associazione Slow Food, Carlo Petrini e il Chief Services & Stakeholder Relations Officer di Eni, Claudio Granata.
Alle 17.00 la Santa Messa nella Basilica Inferiore presieduta dal Cardinale Cláudio Hummes. Durante l’omelia, il Cardinale, ha affrontato il tema della crisi climatica, ricordando come «l’Immacolata Concezione di Maria porta anche uno speciale messaggio al mondo odierno, che pretende di ignorare l’essenza del peccato e il danno che infligge a tutta la creazione. Nel creato tutto è connesso, dice papa Francesco. Perciò il peccato degli esseri umani, sia individuale sia collettivo, danneggia anche il creato, come lo dimostra l’attuale grave e urgente crisi climatica e ecologica. In questo contesto, presepe assisi 2019appare anche l’Amazzonia, danneggiata, depredata, degradata da interventi umani irresponsabili, neo-colonialisti, predatori». «Le ferite dell’Amazzonia e della sua gente – ha proseguito Hummes – oggi gridano aiuto».
Alle 18.15 al termine della celebrazione, nella piazza inferiore di San Francesco, la cerimonia di accensione e benedizione dell’albero di Natale e del Presepe. Consegnati i doni alle famiglie più bisognose. Il Custode del Sacro Convento, padre Mauro Gambetti, ha salutato così le persone presenti in piazza: «Stringiamoci insieme e rilanciamo note di speranza, convinti di ricostruire e riparare la nostra casa, Madre Terra, che è in rovina».Hanno partecipato tra gli altri la Sindaca di Assisi, Stefania Proietti, la Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, e per la Regione Veneto, Fabrizio Stella, “Soggetto Attuatore per il rilievo opere agricolo-forestali” per l’emergenza post Vaia.Non sono mancati i canti tradizionali natalizi. Durante l’evento si è esibito il coro delle classi I della Scuola Media Frate Francesco, le classi V della Scuola Elementare S. Antonio e le classi V della Scuola Elementare di Rivotorto diretti dalla Professoressa Gloria Negroni e accompagnati alla tastiera dal M° Michele Fumanti. Alle 20.00 in Basilica Superiore “Aspettando il Natale”: un incontro tra parole e musica con Giovanni Allevi che spiega il suo nuovo progetto musicale “Hope” previsto al Teatro Morlacchi di Perugia il prossimo 16 dicembre alle 21.00. Le iniziative dell’8 dicembre del Sacro Convento di Assisi, con il patrocinio di Regione Umbria e Regione Veneto, sono sostenute da Banco BPM e dalla San Marco Bioenergia SpA. Lo rende noto il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Sindaca di Roma Virginia Raggi ha inaugurato questa sera a piazza Venezia l’albero di Natale di Roma, “Spelacchio”

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

Insieme alle luci dell’albero sono state accese anche le luminarie di via del Corso. All’evento erano presenti decine e decine di bambini delle scuole di Roma, provenienti da varie zone della città. A rendere più suggestiva la cerimonia di accensione l’esibizione della Scuola di canto corale del Teatro dell’Opera di Roma. Da domani e fino al 6 gennaio tutti i cittadini romani e i turisti, avranno la possibilità di visitare l’albero e di essere partecipi della magia di Natale creata intorno a Spelacchio nel centro di Roma.“Spelacchio, l’albero di Natale di Roma famoso in tutto il mondo, è tornato. Piazza Venezia sarà il cuore pulsante del Natale in città, un luogo in cui tutti potremo vivere insieme la magia delle feste. Invito tutti i cittadini a venire a vedere l’albero e soprattutto a portare i bambini che troveranno tante fantastiche sorprese: potranno interloquire con Spelacchio, fare foto e selfie e spedire qui le loro letterine di Natale”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi. L’albero di Natale è un abete naturale di tipo Abies Nordmanniana, di oltre 22 metri di altezza e proveniente da Cittiglio (Varese). È illuminato, 24 ore al giorno, con 80mila luci led, a basso consumo energetico, con 1.000 addobbi tra sfere e cristalli di neve. I colori predominanti per luci e addobbi sono rosso e oro, con un tocco d’argento, per valorizzare l’allestimento tradizionale. Il puntale, alto 1,5 metri, ha la forma di una stella cometa.Ad aggiudicarsi la sponsorizzazione tecnica per la realizzazione del tradizionale albero di Natale è stata IGPDecaux. I costi totali dell’allestimento sono a carico dello sponsor Netflix. L’operazione, quindi, per l’Amministrazione comunale è a costo zero.Prevista anche quest’anno un’area interaction per famiglie e bambini ispirata al primo film di animazione di Netflix, Klaus, dove sarà possibile scattare foto in compagnia di Jesper e Klaus. Ci sarà inoltre la possibilità di inviare le tradizionali letterine attraverso un ufficio postale interattivo realizzato completamente a misura di bambino.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Comunità ebraica di Roma, in lutto per la morte di Piero Terracina

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

La Comunità di Sant’Egidio si stringe attorno alla Comunità ebraica di Roma, in lutto per la morte di Piero Terracina. “Scompare uno degli ultimi sopravvissuti di Auschwitz-Birkenau, la cui memoria va preservata contro qualsiasi forma di antisemitismo e razzismo. Terracina, scampato a Roma alla razzia del 16 ottobre 1943 ma successivamente deportato con la famiglia in seguito a una delazione, è stato un testimone fondamentale della Shoah. Lo ricordiamo con affetto , sempre in prima fila , in tante edizioni della marcia che ogni anno organizziamo insieme alla Comunità ebraica romana in ricordo del 16 ottobre. In un momento in cui assistiamo al risorgere di nuove, gravi, espressioni di antisemitismo, la sua scomparsa fa crescere la responsabilità di trasmettere la memoria del passato perchè non si riproduca e di costruire un futuro di pace“, ha dichiarato il presidente della Comunità di Sant’Egidio Marco Impagliazzo.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Profondo cordoglio per la morte di Piero Terracina da Fratelli d’Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

“A nome mio e di Fratelli d’Italia il più profondo cordoglio per la morte di Piero Terracina. La sua scomparsa non scalfirà la memoria: racconteremo ai nostri figli e alle generazioni che verranno la sua storia, affinché gli orrori del passato non tornino mai più”. E’ quanto scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Si aggiunge al cordoglio Fabio Rampelli vice presidente della Camera dei Deputati: “M’inchino all’ultimo sopravvissuto del campo di sterminio di Auschwitz, Piero Terracina. L’immensa tragedia che ha attraversato la sua vicenda familiare e personale è quella che oggi chiamiamo Shoah e ha percosso il ‘900 e umiliato l’umanità intera. Terracina, insieme a tanti altri ebrei sopravvissuti, è riuscito a trasformare quella tragedia in un insegnamento perenne. Senza aver vissuto il suo dolore, proseguiremo la sua azione nella speranza che la storia possa essere da monito per sempre. Giunga alla famiglia e alla comunità ebraica il mio abbraccio”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sessione plenaria e riunioni delle commissioni e dei gruppi politici

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

Bruxelles Settimana 9 – 15 dicembre 2019 Green Deal europeo/Sessione plenaria straordinaria. Il Parlamento terrà una sessione plenaria straordinaria mercoledì dalle 14 alle 16. Il Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, e il Vicepresidente esecutivo Frans Timmermans presenteranno il “Green Deal europeo”, con il calendario delle relative proposte legislative e ascolteranno le prime reazioni degli eurodeputati. Il piano dovrebbe consentire all’Europa di diventare il primo continente neutrale dal punto di vista dell’emissione di carbonio nell’atmosfera entro il 2050. (Mercoledì)
Cambiamenti climatici/COP25. Una delegazione del Parlamento Europeo visiterà la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP25) a Madrid. La scorsa settimana, durante la sessione plenaria, i deputati hanno dichiarato l’emergenza climatica e hanno invitato l’UE a ridurre le sue emissioni del 55% entro il 2030, per raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2050. (Da lunedì a sabato)
Conferenza sul futuro dell’Europa. La commissione per gli Affari costituzionali finalizzerà il suo contributo ai leader del PE (Conferenza dei presidenti) su come strutturare la prossima Conferenza sul futuro dell’Europa. Organizzata da Parlamento, Consiglio e Commissione, la Conferenza dovrebbe iniziare nel 2020 e durare due anni. L’obiettivo è coinvolgere nel processo un campione rappresentativo della società civile e offrire ai cittadini la possibilità di contribuire alla riforma dell’UE. (Lunedi)
Preparazione della sessione plenaria. I gruppi politici prepareranno l’ultima sessione plenaria del 2019 che si terrà dal 16 al 19 dicembre a Strasburgo. I deputati renderanno omaggio al vincitore del Premio Sacharov 2019, l’economista uiguro Ilham Tohti, attualmente in carcere in Cina e discuteranno della situazione della minoranza uigura nel paese. Inoltre, il Parlamento celebrerà il decimo anniversario del trattato di Lisbona, discuterà delle conclusioni del vertice del 12-13 dicembre, eleggerà il Mediatore europeo e deciderà su due provvedimenti per combattere l’evasione dell’Iva. I deputati esamineranno anche gli ultimi sviluppi a Malta e discuteranno delle soluzioni per colmare il divario retributivo di genere e il benessere degli animali.
Agenda del Presidente. Martedì il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, incontrerà il vincitore del Premio Sacharov 2017 Laurent Saleh e aprirà la cerimonia del “Sakharov Walk of Freedom”. Inoltre, terrà il discorso di apertura alla conferenza “The European Council ten years after Lisbon – institutional dynamics and impact to date”. Mercoledì incontrerà l’economista e attivista americano Jeremy Rifkin e il presidente della FIFA Gianni Infantino. Giovedì incontrerà il Presidente della Repubblica di Cipro, Níkos Anastasiádis e il Primo Ministro polacco Mateusz Morawiecki e terrà un discorso al Consiglio europeo, seguito da una conferenza stampa.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La filosofia di Baba Bedi

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

Torino. Si chiude lunedì 9 dicembre, con inizio alle ore 17, la lunga programmazione di incontri organizzati nel 2019 dall’associazione Amici della cultura a Palazzo Cisterna, sede aulica di Città metropolitana di Torino (via Maria Vittoria 12).
Per l’occasione si abbandonano le tematiche storiche, molto apprezzate dall’affezionato pubblico dell’associazione, e ci si immerge in un affascinante viaggio: la filosofia di Baba Bedi.Ad intrattenere il pubblico sarà la professoressa Albania Tomassini con un incontro dal titolo “La filosofia di Baba Bedi. Un incontro armonico tra uomo e natura”.Albania Tomassini, si è laureata in pedagogia e specializzata in psicologia presso l’Università degli studi di Torino ed ha insegnato per molti anni. Dal 1976 ha seguito l’insegnamento di Baba Bedi fino al 1993. È autrice di tre libri sulla filosofia del Maestro, in cui racconta la sua esperienza come allieva, delineando gli aspetti teorici e le applicazioni pratiche, del sistema filosofico e terapeutico del Maestro. Si parlerà anche di simbologia: l’interpretazione dei sogni, la simbologia dei numeri, la terapia vibrazionale. Un’occasione insomma per conoscere i principi filosofici e l’intento educativo di Baba Bedi.
L’ingresso alla conferenza è libero e gratuito.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La mostra di Kenro Izu: Requiem for Pompei

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

Modena fino al 13 aprile 2020 via della Manifattura dei Tabacchi 83. A cura di Chiara Dall’Olio e Daniele De Luigi. L’esposizione presenta 55 fotografie inedite, donate dall’artista giapponese alla Fondazione di Modena, frutto di una visione lirica di quanto è rimasto a Pompei, il giorno dopo l’eruzione del 79 d.C. Modena consolida il suo rapporto privilegiato con la fotografia, che l’ha portata a diventare uno dei punti di riferimento in Italia per questa particolare forma di espressione, capace di influenzare tutta la vita culturale della città, grazie all’apporto di istituzioni come la Galleria Civica e la Fondazione Fotografia Modena, entrambe confluite nel 2017 in Fondazione Modena Arti Visive.Proprio in una delle sue sedi, FMAV – MATA, Fondazione Modena Arti Visive presenta dal 6 dicembre 2019 al 13 aprile 2020 una mostra di grande suggestione dedicata a Pompei, a cura di Chiara Dall’Olio e Daniele De Luigi. L’esposizione è co-promossa dal Parco archeologico di Pompei che per l’occasione presterà alcune riproduzioni dei celebri calchi in gesso delle vittime dell’eruzione e che successivamente la ospiterà nei propri spazi espositivi.Protagonista è il fotografo giapponese Kenro Izu (Osaka, 1949), da sempre affascinato dalle vestigia delle civiltà antiche che lo hanno portato a realizzare delle serie di immagini all’interno dei siti archeologici più importanti e conosciuti al mondo, dall’Egitto alla Cambogia, dall’Indonesia all’India, dal Tibet alla Siria.A Modena, Kenro Izu presenta Requiem for Pompei, un progetto iniziato nel 2015, in collaborazione con Fondazione Fotografia Modena, dedicato alla città campana distrutta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. e sepolta sotto la cenere e i lapilli. Gli scavi archeologici hanno restituito non solo gli edifici, ma anche le forme esatte dei corpi degli abitanti nel momento della morte, grazie ai calchi eseguiti sui vuoti che essi hanno lasciato sotto la coltre pietrificata.L’esposizione propone una selezione di 55 immagini inedite, donate da Kenro Izu alla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, scattate tra le rovine di Pompei, dove l’artista ha collocato, con un poetico gesto di pietà, le copie dei calchi originali dei corpi che spiccano come bianche sagome umane.L’intenzione di Kenro Izu non è quella di documentare i resti di Pompei, quanto di trasmettere il carattere sospeso fra meraviglia e distruzione che proviene dalle rovine, insistendo sull’idea di quanto è rimasto, il giorno dopo l’eruzione del Vesuvio.“Kenro Izu” – nelle parole dei curatori Chiara Dall’Olio e Daniele De Luigi – “ha la straordinaria capacità di abbattere i muri del tempo, creando immagini sublimi che ci accomunano nello spirito agli uomini di altre epoche, luoghi e civiltà. La sua preghiera per Pompei ci avvicina alle vittime di quella lontana tragedia ma al tempo stesso, come l’artista sottolinea, porta il nostro pensiero ai drammi analoghi che possono verificarsi oggi in qualunque momento e luogo del mondo”.
Orari Mercoledì, giovedì e venerdì: 11-13 / 16-19; sabato, domenica e festivi: 11-19 Aperta 25 dicembre e 1° gennaio: 16-19 Ingresso
Intero € 6,00| Ridotto € 4,00 Ingresso libero: mercoledì | prima domenica del mese

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Previsti in Italia + 24.683 nuovi posti di lavoro nel settore fotovoltaico

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

SMA investe nei giovani e punta alle professioni del futuro in vista della crescente richiesta di competenze qualificate e nuovi posti di lavoro nel mercato fotovoltaico.Valerio Natalizia, Regional Manager SMA South Europe ha commentato: “Le professioni del futuro saranno sempre più green: informatico ambientale, green building, chimico verde, esperti del marketing ambientale, economista ambientale, esperto di acquisti verdi. Questo è ancora più vero nel mercato fotovoltaico, che prevede una crescita costante fino al 2021 in tutta Europa e specialmente in Italia in cui si stima che la capacità di installato annuale crescerà di 4 volte, arrivando a quota 2.266 MW l’anno. E anche la creazione di posti di lavoro registra una crescita a doppia cifra, posizionando il nostro Paese secondo solo dopo la Germania. Crediamo fortemente nel futuro del fotovoltaico, per questo vogliamo aiutare i giovani a sviluppare competenze sempre più qualificate e idonee al mercato del lavoro futuro”.SMA, infatti, ha recentemente annunciato di aver siglato una partnership con In-Presa, la Cooperativa sociale che si occupa di formazione professionale e accompagnamento al lavoro per ragazzi in situazione di dispersione scolastica e a rischio di disagio sociale. L’azienda si occuperà di impartire ore di lezione in aula da parte di un tecnico specializzato per insegnare agli studenti le caratteristiche, l’uso e l’installazione dell’inverter, donerà alla struttura un inverter Sunny Boy 2.0 AV41 e farà visitare ai partecipanti impianti fotovoltaici in esterna. L’iniziativa nata nel 2006, è un’esperienza innovativa che in questi ultimi anni ha mostrato una sorprendente efficacia per gli oltre 350 ragazzi che hanno aderito, con tassi di successo molto elevati. Basti pensare che l’80% di coloro che hanno terminato il percorso ha trovato un lavoro stabile e duraturo.Secondo lo studio di EY ‘Solar PV Jobs & Value Added in Europe’, tra il 2008 e il 2011 il mercato del lavoro nel settore fotovoltaico è stato protagonista di una crescita costante, raggiungendo il livello più alto sia in termini di posti di lavoro che di VAL (valore aggiunto economico creato producendo un bene o fornendo un servizio espresso in milioni di Euro). Secondo le stime, entro il 2021 si raggiungeranno 174.700 FTE e un VAL di € 9.500M. Ciò significa un aumento rispettivamente del 145% per i posti di lavoro e del 105% per il VAL rispetto al 2016. Tale aumento si spiega principalmente con l’aumento della nuova potenza installata nella maggior parte dei Paesi europei.Entro il 2021 i posti di lavoro creati e il VAL raddoppieranno rispetto al 2016 sia per le attività a monte (lavorazione delle materie prime), che quelle a valle (servizi forniti dall’industria fotovoltaica e manutenzione) della catena del valore. Per i primi, la maggior parte dei posti di lavoro e del valore aggiunto lordo saranno creati dai componenti di balance of system (BoS) pari al 44% del totale, mentre per i secondi la maggior richiesta di manodopera sarà assorbita dalle attività di Operations & Maintenance.
Conclude Valerio Natalizia: “Il mercato fotovoltaico è relativamente giovane e il ciclo di vita medio di un impianto, secondo lo studio condotto da EY, è di circa 25-30 anni. I costi unitari della messa fuori servizio per kW sono relativamente bassi, ma lo sviluppo di processi di rigenerazione e di riciclaggio richiederanno una forza lavoro specializzata e più qualificata. A partire dal 2020, quindi, le attività di riutilizzo e riciclaggio degli impianti fotovoltaici avranno ulteriori effetti positivi sulla creazione di nuovi posti di lavoro. Crediamo, però, che tale crescita necessiti anche di un impegno fattivo da parte delle nostre istituzioni. La creazione di nuovi posti di lavoro non può prescindere da un supporto in termini di semplificazione dei processi che riguardano l’installazione e l’utilizzo di sistemi di energie rinnovabili, nonché di provvedimenti che ne facilitino lo sviluppo”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Osservatorio Compass dedicato al Natale

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

La ricerca condotta dalla società del credito al consumo del Gruppo Mediobanca, che monitora ogni anno i consumi e le preferenze degli italiani. Per gli italiani la persona più importante a cui fare il regalo di Natale è anche quest’anno il proprio partner (40%), con gli uomini (48%) che si mostrano più “romantici” rispetto alle donne, specialmente le mamme, più propense a far felici i figli (37%). In media si spenderanno circa 322€, la metà soltanto per la persona più importante. Sotto l’albero gli italiani vorrebbero soprattutto abbigliamento, calzature e accessori (41%) e biglietti aerei (29%). Tra i regali che andranno per la maggiore spiccano abbigliamento, calzature e accessori (46%), libri e riviste (23%) e prodotti per la cura della persona (20%). Circa un terzo degli intervistati comprerà i propri regali esclusivamente online (32%). Lo smartphone sarà il prodotto elettronico più acquistato (83%). Lo studio analizza, infine, il percepito degli italiani sia sull’anno che sta per concludersi sia per il 2020.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto di Natale in Vaticano

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

L’Orchestra Italiana del Cinema ritorna ad esibirsi nella prestigiosa cornice dell’Aula Paolo VI per accompagnare quello che rappresenta uno degli eventi più affermati e tradizionali legati alle festività: il CONCERTO DI NATALE IN VATICANO. Sabato 14 dicembre, alle ore 18:00 si svolgerà infatti la 27a edizione dell’evento organizzato da Prime-Time-Promotions e promosso dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica a sostegno delle Missioni Don Bosco Valdocco Onlus e della Fondazione Pontificia Scholas Occurrentes.
Quest’anno la manifestazione rilancia l’impegno di Papa Francesco per la regione Panamazzonica, a cui è dedicato il Sinodo in corso, e rivolge la sua missione solidale alla salvaguardia dell’Amazzonia e dei popoli indigeni: all’interno di un progetto benefico comune – «Facciamo rete per l’Amazzonia» – sono stati identificati due specifici interventi, alla cui realizzazione tutti possono concorrere attraverso donazioni da effettuare tramite il numero telefonico solidale 45530, attivo dal 2 novembre al 31 dicembre.L’obiettivo di Scholas Occurrentes è quello di sensibilizzare gli studenti delle 450.000 scuole sparse nel mondo e appartenenti alla piattaforma Scholas.social, promuovendo nelle scuole un’attività di riforestazione; contribuendo, sull’esempio delle popolazioni originarie dell’Amazzonia, alla ricostruzione di rapporti armoniosi con la natura e fra gli uomini; realizzando attività di scambio tra studenti e di condivisione tra le scuole. L’azione Salesiana vuole invece preservare la presenza, la tradizione e la cultura della popolazione indigena nel distretto di Lauaretê, a nord ovest dell’Amazzonia brasiliana, al confine con la Colombia, un luogo distante da tutto e molto spesso dimenticato dalle istituzioni politiche e sociali. In questa zona, dove le condizioni sociali e sanitarie sono già precarie, si sta diffondendo il commercio clandestino di alcol, con il conseguente aumento di violenza, furti e omicidi, soprattutto tra minori. I salesiani, che quotidianamente accolgono minori a rischio, vorrebbero offrire loro un luogo protetto in cui vivere.Il Concerto di Natale, presentato da Federica Panicucci, verrà trasmesso da Canale 5 in prima serata il 24 dicembre. L’Orchestra Italiana del Cinema, che di recente è stata protagonista proprio in Vaticano del Concerto Con i Poveri e per i Poveri diretta dai Maestri Nicola Piovani e Monsignor Marco Frisina, stavolta accompagnerà un parterre di artisti di grandissimo respiro internazionale con la direzione musicale dei Maestri Renato Serio e Adriano Pennino. Sul palco si alterneranno musicisti e interpreti provenienti da diverse parti del mondo: dagli Stati Uniti Lionel Richie, dal Galles Bonnie Tyler, dalla Scozia Susan Boyle, dalla Francia Mirelle Mathieu, dall’Ecuador Leo Rojas, dall’Italia Elisa, Simone Cristicchi, Fabio Rovazzi, Noemi, Mahmood, Arisa, Andrea Griminelli, Davide Merlini, Alma Manera, il chitarrista Giorgio Albiani e il tenore Fabio Armiliato.Non mancheranno, inoltre, un coro gospel dagli USA, The Charleston Mass Gospel Choir, il Piccolo Coro Le Dolci Note e il gruppo vocalist dell’Art Voice Academy.I biglietti, in vendita a partire da 66 euro, sono acquistabili online sul sito http://www.concertodinatale.it o attraverso il circuito TicketOne. Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare il numero +39 06 68136738. L’intero ricavato derivante dalla vendita dei biglietti e dalle donazioni tramite sms solidale andrà alle Fondazioni Scholas Occurrentes e Missioni Don Bosco Valdocco. Gli enti promotori ringraziano tutti i collaboratori, gli artisti, i media di supporto e i partner del concerto: Cattolica di Assicurazioni, GVM Care & Research Installazioni Impianti, Garofoli, Gruppo Telesforo, Il Tempo, Ottaviani e tutti gli spettatori che saranno presenti nell’Aula Paolo VI a godersi dal vivo questa festa.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sono aperte le iscrizioni all’International Summer School in “Food Sustainability”

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

La scuola è coordinata dal Prof. Giorgio Pelosi, pianificata insieme al gruppo di lavoro sull’Internazionalizzazione guidato dalla Pro Rettrice Prof. Simonetta Valenti e parte integrante dell’offerta formativa erogata dalla Scuola di Studi Superiori in Alimenti e Nutrizione dell’Ateneo, presieduta dal Prof. Daniele Del Rio. La Summer School offre ai partecipanti, in un doppio curriculum indirizzato a studenti e a professionisti, una visione globale degli aspetti ambientali, economici, giuridici, sociali e comunicativi, riconducibili alla sostenibilità alimentare.Il profilo dei professionisti cui la scuola si rivolge è ampio ma può essere così riassunto:
– persone che lavorano in aziende che stanno affrontando, o che vogliono affrontare nei loro piani di sviluppo, il problema della sostenibilità ambientale, agro-alimentare, economica e sociale relativa al cibo;
– persone che lavorano nell’amministrazione pubblica (Comuni, Province o Regioni) che si occupano di sviluppare politiche orientate alla sostenibilità ambientale, alimentare, economica e sociale.
Il termine delle iscrizioni, sia per i professionisti che per gli studenti, è il 30 gennaio. Per i professionisti il costo (solo di iscrizione: sono esclusi viaggio e alloggio) è di 1000 euro fino al 15 gennaio e di 1400 euro dopo il 15 gennaio. Il numero di posti è limitato a 30.
Per gli studenti, invece, l’iscrizione e il soggiorno sono coperti dai fondi assegnati dalla Regione Emilia-Romagna (il viaggio è a proprie spese). Il numero di posti è limitato a 40 e se il numero delle domande dovesse essere superiore, le selezioni avverranno alla scadenza del termine di iscrizione.L’iniziativa è parte integrante di un progetto della Scuola di Studi Superiori in Alimenti e Nutrizione finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e vedrà in campo non solo docenti universitari internazionali ma anche rappresentanti del mondo della produzione primaria e dell’industria. Verranno presentati esempi di protocolli finalizzati a dare espressione all’intera filiera dalla produzione primaria al confezionamento del prodotto, attenendosi a criteri di carattere ambientale (produzione agricola integrata o biologica, valutazione dell’impatto ambientale anche grazie all’utilizzo dell’impronta dei prodotti – ecologica, idrica, ecc. – e nel rispetto delle norme internazionali ed europee, analisi del ciclo di vita, biodiversità misurata sul campo), sociale (rispetto dei diritti dei lavoratori e della comunità, formazione, lotta al caporalato), economico (prezzo equo, formazione del valore , efficienza), nutrizionale (valori nutrizionali e salutistici) e giuridico (con particolare riferimento a norme internazionali ed europee).

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le biblioteche scolastiche e l’abitudine alla lettura

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

Quattrocentodieci euro. È la spesa media annua per acquisto di libri in Italia per biblioteca scolastica. Corrisponde a qualcosa come 0,2 libri nuovi a studente (il patrimonio bibliotecario scolastico medio è invece di 5,8 libri a studente). Ancora: la spesa annua per il funzionamento complessivo della singola biblioteca a scuola è di 1152 euro. Pochi dati ma sufficienti a tracciare il quadro delle biblioteche scolastiche oggi nella fotografia – a cura dell’Associazione Italiana Editori (AIE), in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca (MIUR), il Centro per il Libro e la Lettura (CEPELL) e l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB) – presentata a Più libri più liberi, la fiera nazionale della piccola e media editoria in programma fino all’8 dicembre alla Nuvola. Un’indagine che si basa sulle risposte delle 7.762 scuole che hanno partecipato alla ricerca e che torna a far luce, dopo otto anni, su ruolo, funzionamento, bisogni delle biblioteche, oggi presidio davvero fondamentale se si considera che il 26% dei ragazzi (più di 1 su 4) fino ai 14 anni, secondo i dati dell’Osservatorio lettura e consumi culturali di AIE, frequenta almeno una volta al mese una biblioteca scolastica.Come sono quindi rispetto a otto anni fa? Oggi più di 8 scuole su 10 ne hanno una (è l’84,8%: un dato che al Sud scende all’81%) ma era quasi il 90% – l’89,4% – nel 2011). Una scuola su tre (30,1%) ne ha una biblioteca sia di classe che centrale, il 60,1% ha solo una biblioteca centrale. Laddove non c’è – dicono le scuole – è per mancanza di spazi nel 43,6% dei casi e per mancanza di risorse economiche per il 29,6%. Il profilo delle biblioteche scolastiche centrali: Occupano in media uno spazio di 57 metri quadri, 16 posti a sedere, in un caso su 3 (35,3%) con postazioni internet. Il profilo del referente è per più della metà dei casi (52,7) volontaristico: insegnanti fuori dall’orario, genitori, persino studenti. Solo nell’1,3% dei casi è un bibliotecario professionista ad occuparsene.Le dotazioni: in media sono 109 i libri nuovi entrati in un anno, per il 70% donati: i nuovi titoli entrati nella biblioteca sono in media 109, qualcosa come 0,2 in media a studente (!). Per il 70% sono donazioni: nel 47,1% dei casi sono ricevuti in omaggio da soggetti esterni (come #ioleggoperché) e nel 20,8% dalle famiglie. In altre parole, i tre quarti dei libri che entrano nelle biblioteche scolastiche oggi sono regali.La finalità della biblioteca scolastica: ciò che sorprende rispetto a questo quadro desolante è il ruolo decisivo della biblioteca nelle scuole, secondo gli stessi partecipanti all’indagine. Per l’82,9% le scuole dicono infatti che lo scopo della biblioteca è promuovere la lettura (8 anni fa era il 64,4% degli Istituti ad affermarlo), ma c’è anche un alto numero (il 65,7%, era il 41% nel 2011) che dichiara che favorisce il prestito a casa dei libri e il 59% (37,2%) il supporto all’attività didattica. Il supporto all’attività dei docenti emerge “solo” nel 20,3% delle risposte.I rapporti: con nessuno: per il 78,4% delle scuole la biblioteca non è inserita in alcun sistema. Solo il 14,2% prevede una relazione tra biblioteche scolastiche.È ioleggoperché, l’iniziativa di AIE per potenziare proprio le biblioteche nelle scuole, il caso più incisivo di cooperazione secondo le scuole stesse, indicata nel 46,5% dei casi. A seguire sono indicate le attività con le biblioteche pubbliche (25,3%) e con Libriamoci (24,1%), l’iniziativa del Centro per il Libro e la Lettura. Secondo le scuole inoltre il progetto #ioleggoperché ha contribuito nel 44,7% dei casi a potenziare biblioteche esistenti e a far nascere 131 nuove biblioteche: “Questa è una ricerca preziosa perché si diventa lettori a partire dalla scuola – ha sottolineato il presidente di AIE, Ricardo Franco Levi -. Le biblioteche scolastiche sono il pilastro centrale su cui costruire l’abitudine alla lettura. #ioleggoperché è la risposta di AIE a questa consapevolezza”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

School experience: cinema per la scuola

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

Dal 10 al 13 dicembre l’evento – che ha coinvolto più di 8mila persone tra studenti e docenti in Veneto (San Donà di Piave), Calabria (Cittanova) e Sardegna (Nuoro) – sarà in Sicilia (Palermo) per una finale intensa e ricca di contenuti. Ad ospitare l’iniziativa saranno l’ex Officine Ducrot, gli attuali Cantieri della Zisa. Un luogo evocativo al cui interno sorgono una quarantina di capannoni industriali con una naturale vocazione a diventare una cittadella della cultura. Lo spazio è stato infatti recuperato dall’amministrazione comunale dando vita a sale espositive, teatrali e cinematografiche. La manifestazione è realizzata in partnership con il Comune di Palermo – Assessorato alla Scuola e con Inventare Insieme (onlus) – Centro Tau. Grandissimo l’interesse dimostrato da registi emergenti italiani e internazionali: 2000 le opere in preselezione, di cui 35 (tra lungometraggi e cortometraggi) sono state proposte alle giurie composte da studenti dai 6 ai 18 anni. A Palermo toccherà proprio ai vincitori (decretati nelle prime tre tappe) presentare i propri lavori al pubblico. In Veneto, secondo l’opinione degli spettatori degli istituti primari, per la sezione Feature Experience (destinata ai lungometraggi) ha trionfato IL PICCOLO YETI di Jill Culton. Short Experience (dedicata ai cortometraggi proposti da registi italiani e internazionali) ha visto invece la vittoria di BELLY FLOP di Jeremy Collins. Per la sezione Your Experience (dedicata alle opere prodotte dalle scuole) la scelta dei giffoners è andata su ARIA di Mirko Vigiliotti e Giancarlo Vasta. In Calabria, gli studenti degli istituti secondari di I grado hanno voluto premiare, per la sezione Feature Experience, MIO FRATELLO RINCORRE I DINOSAURI di Stefano Cipani. Per Short Experience il podio è andato a TWEET TWEET di Zhanna Bekmambetova. Infine, per Your Experience, la scelta dei giffoners è caduta su IL PASSATO CHE RESTA dell’associazione Zuccherarte, regia di Marco Di Gerlando e Ludovica Gibelli. In Sardegna l’evento ha visto il coinvolgimento degli istituti secondari di II grado alle prese con temi quali l’integrazione, il coraggio, la determinazione per perseguire i propri sogni, fino alla tutela del pianeta Terra. Secondo l’opinione dei giurati, per la sezione Feature Experience, ha trionfato IL CORAGGIO DELLA VERITÀ di George Tillman Jr. Short Experience ha visto invece la premiazione di THE BOX di Dusan Kastelic. Infine, per Your Experience, i ragazzi hanno scelto SOLO UN GIOCATTOLO dell’I.I.S. Niccolò Machiavelli – I.C. Iqbal Masih – I.I.S. Schiapparelli/Gramsci – I.C. Mattei Di Vittorio, per la regia di Lorena Costanzo.
Ad accompagnare l’evento sarà anche il truck della Polizia Postale nell’ambito della campagna educativa itinerante realizzata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per il progetto Safer Internet Centre – Generazioni Connesse. In programma anche due laboratori: il primo, DIGITAL PROF, si pone nell’ambito delle attività che Giffoni propone per la formazione dei docenti. L’obiettivo è quello di guidare in un’esperienza di apprendimento utile al consolidamento delle competenze digitali. MOVIE LAB, invece, è articolato come una lezione di cinema interattiva per permettere ai ragazzi di comprendere il linguaggio audiovisivo. L’ultima tappa di School Experience si chiuderà venerdì 13 dicembre, alle ore 21:00, presso il Cinema De Seta (Cantieri Culturali della Zisa) alla presenza dell’intera cittadinanza, della comunità studentesca e delle istituzioni. Durante l’evento saranno premiati i registi e le scuole vincitrici della prima edizione del Festival itinerante.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Biblioteche di Roma, un milione e mezzo di euro nel triennio per acquisto libri e innovazione tecnologica

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

L’Istituzione delle Biblioteche di Roma avrà per il prossimo triennio 2020-2022 la disponibilità di un contributo agli investimenti di 1.500.000 euro, 500 mila per ciascun anno. In totale 500 mila euro in più . Risorse importanti che saranno utilizzate non solo per l’ammodernamento di attrezzature ed arredi ma anche per l’acquisto di libri in diversi ambiti linguistici , italiano, francese inglese, e per la crescita e l’aggiornamento del patrimonio bibliografico di tutta la rete cittadina con particolare attenzione alle iniziative promosse e organizzate in occasione delle celebrazioni dell’anno rodariano.
Nel precedente triennio 2017-2019 sono stati spesi 1.000.00 di euro di cui 310 mila per l’acquisto di attrezzature e strumentazione informatiche: pc, tablet e portatili destinati alle mediateche ed alle postazioni Opac/Biblio Tu e 700 mila per ammodernamento degli arredi e dei mobili delle biblioteche recentemente ristrutturate ( Flaminio e Raffaello) e per la sostituzione degli scaffali Bookrossing per la realizzazione del progetto del libero scambio nelle Biblioteche nei nove Municipi di Roma che hanno firmato un protocollo con l’Istituzione per attività culturali diffuse. “ L’incremento del contributo agli investimenti per i prossimi tre anni – dichiara il presidente di Biblioteche di Roma Paolo Fallai- rappresenta un risultato importante che premia la bontà della nostra azione amministrativa e gestionale delle risorse e consente alle biblioteche di continuare ad offrire ai cittadini servizi più efficienti”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Diabete: Il futuro è addosso

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

Milano, martedì 10 dicembre h. 11.30 Sala Terrazzo – Palazzo Giureconsulti – Piazza Mercanti, 2. Roche Diabetes Care Italy presenta la prima micropump ecologica per la terapia insulinica, pensata per garantire grande flessibilità adattandosi allo stile di vita e alle esigenze di chi la utilizza.Ne parleremo con: Emanuele Bosi, Primario dell’Unità di Medicina Generale indirizzo diabetologico ed endocrino-metabolico all’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano e professore ordinario di Medicina Interna all’Università Vita-Salute San Raffaele
Francesco Costantino, Responsabile di Diabetologia Pediatrica al Policlinico Umberto I di Roma
Massimo Balestri, Amministratore Delegato Roche Diabetes Care Italy. Modera: Emanuela Taverna, giornalista LifeGate
Per le persone con diabete, un’attenta autogestione e un costante monitoraggio della glicemia rappresentano un importante presupposto per raggiungere un controllo metabolico ottimale. L’obiettivo è sempre più vicino grazie alle nuove tecnologie che permettono di adattare la gestione del diabete alla vita delle persone e non la vita delle persone al diabete.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il 72% dei consumatori digitali del Nordest acquista prodotti e servizi all’estero

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

Un terzo degli acquirenti digitali del Nordest acquista prodotti online inizialmente condivisi sui social media e 7 consumatori digitali su 10 comprano da siti e piattaforme internazionali. I consumatori digitali del Nordest si distinguono per la loro sensibilità green, riservando particolare attenzione alla sostenibilità dei prodotti e delle confezioni con cui questi vengono spediti. Pasti a domicilio, abbigliamento e libri sono tra i prodotti più acquistati dagli acquirenti del Nordest attraverso piattaforme digitali[1]. Il 18% delle imprese online in Italia è del Nordest: la maggior parte rappresentate da Veneto (7%) ed Emilia Romagna (7%), seguite da Friuli-Venezia Giulia (2%) e Trentino-Alto Adige (2%).Queste alcune delle evidenze emerse oggi in occasione della prima edizione di Netcomm Forum Nord-Est, il primo appuntamento con l’evento di riferimento per la trasformazione digitale delle imprese locali, organizzato da Netcomm, il Consorzio del commercio digitale in Italia, in collaborazione con Fiera di Padova.“Il Nordest ha tassi di crescita intorno al 20% annuo, sia nei volumi d’affari delle vendite online sia delle imprese coinvolte, ben superiore a quello medio nazionale. Un territorio fertile, dunque, dove le prospettive di trasformazione digitale rappresentano una grande opportunità anche per il resto del Paese, in cui quest’anno gli acquisti online hanno sfiorato i 31,6 miliardi di euro, con una crescita del 15%.” Commenta Roberto Liscia, Presidente di Netcomm, il Consorzio del commercio digitale in Italia. “Attraverso questa prima edizione di Netcomm Forum Nord-Est abbiamo voluto sensibilizzare manager e professionisti al necessario e inevitabile percorso di evoluzione digitale che le pmi del territorio devono intraprendere per poter stare al passo con le sfide internazionali, in termini di offerta e competitività. Il digitale è una grande opportunità e se le imprese sapranno fare rete tra loro, investendo nelle tecnologie e nelle competenze necessarie, potranno lavorare insieme per un modello di business sempre più competitivo in una prospettiva internazionale.”
“Il commercio on line, sia b2b sia b2c è un canale oramai fondamentale per ogni azienda e le case history presentate nel corso di questo Forum lo hanno evidenziato chiaramente – sottolinea il direttore generale di Fiera di Padova Luca Veronesi – Il compito di una Fiera al passo con i tempi è mettere a disposizione delle imprese non solo spazi espositivi ma anche servizi informativi ed educativi ad alto valore aggiunto. Questa prima edizione di Netcomm Forum è uno di questi: approfondire e aggiornare con relatori di altissimo profilo le proprie conoscenze sul commercio on line è una opportunità che abbiamo offerto insieme a Netcomm a tutti gli imprenditori del Nord Est, perché Fiera di Padova ha l’obiettivo di essere riconosciuta sempre più come un luogo dove ogni iniziativa ruota attorno all’innovazione, alla conoscenza e allo scambio di esperienze.”Netcomm Forum Nord-Est ha rappresentato il primo spin-off geografico del consolidato appuntamento di Netcomm Forum, arrivato proprio quest’anno alla sua quattordicesima edizione a Milano, con oltre 250 imprese espositrici e registrando un record di oltre 17 mila presenze.Sono intervenuti, nel corso della giornata, Roberto Liscia, Presidente di Netcomm; Silvia Elia Legal Advisor and Policy Affairs di Netcomm; Giulio Finzi, Senior Partner di Netcomm Services; Valentina Pontiggia, Direttore Osservatorio eCommerce B2c, Politecnico di Milano; Fabrizio Dughiero, dell’Università di Padova; Simone Ranucci Brandimarte, Co-fondatore e presidente del Gruppo DigiTouch; Gianluca Borsotti, CEO & Founder di Mister Worker; Daniele Bruttini Founder, Quomi Srl; Simona Casarotto Responsabile della Comunicazione, SUN68; Giulia Chiari Head of Partnership, AliExpress; Paolo Costa Digital Manager, Sacchi Elettroforniture SpA; Maurizio Menniti Responsabile e-commerce e web marketing, UYN; Stefano Branduardi Marketing Director, MailUp; Franco Conzato Direttore, Nuovo Centro Estero Veneto e Promex, Azienda Speciale CCIAA di Padova; Mariagrazia Flaibani, Digital Marketing Director Worldwide di Electrolux; Antonella Girone, eCommerce and Digital Marketing Manager di Salewa; Rita Polarolo, Responsabile del programma Amazon – Made in Italy, Amazon; Paola Trecarichi Senior Head di HiPay Italia
Tra le eccellenze tecnologiche del territorio, hanno partecipato all’evento Uqido, software house padovana attiva nella realtà virtuale e aumentata, nel machine learning, nell’IoT e nell’intelligenza artificiale; e Fattoretto, agenzia veneta tra le più riconosciute nel panorama italiano, specializzata in consulenza SEO e Digital PR per e-commerce.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mobilità elettrica in sharing

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

Helbiz, si è aggiudicata la licenza per 12 mesi del District Department of Transportation (DDOT) per operare come gestore di un servizio di e-bike freefloating a Washington D.C. Dopo la licenza ottenuta solo due giorni fa a Milano che ha una durata di 18 mesi la società è stata selezionata fra una moltitudine di candidati per l’attenzione finora dimostrata ai temi della sicurezza e dello sviluppo responsabile, nonché per il suo approccio innovativo in termini di tecnologia e investimenti sulla formazione e la crescita del proprio staff. L’azienda porterà in strada la sua flotta di quasi 2.000 biciclette elettriche a Washington D.C. a partire dal 1° gennaio 2020 mentre a Milano l’avvio dell’operatività della flotta di 750 monopattini è atteso per la prossima settimana non appena saranno concluse le verifiche sui mezzi da parte delle autorità competenti.In qualità di nuovo membro della comunità di Washington D.C., Helbiz si impegnerà a supportare la crescita dell’economia locale come fa per ogni apertura di una nuova città in cui opera. L’azienda offrirà opportunità di carriera per tutti i migliori talenti locali interessati a lavorare nel settore della micromobilità e aprirà un ufficio e un magazzino in città per gestire le operazioni su strada, la ricarica dei mezzi, la manutenzione e l’assistenza in modo diretto e immediato grazie ad un team a tempo pieno. Helbiz, inoltre, negli Stati Uniti come qui da noi, prevedrà attività dedicate ad accrescere il coinvolgimento della cittadinanza su tutte le tematiche riguardanti la guida sicura di questi nuovi mezzi elettrici. Il debutto del servizio di e-bike a Washington D.C. si inserisce in un contesto di crescente bisogno di servizi di mobilità sostenibile all’interno delle città più importanti del mondo. Dopo aver portato i suoi monopattini elettrici a Miami e le prime e-bike a Roma – le novità più recenti – Helbiz ha scelto di candidarsi a Washington per rispondere alle richieste del sindaco Bowser e del DDOT di aiutare il comune a sviluppare servizi innovativi e sicuri per i cittadini.Novità anche per quanto riguarda le tariffe: per i cittadini a basso reddito di Washington D.C., Helbiz offrirà un programma di accesso speciale con corse gratuite illimitate fino a 30 minuti a tutti i residenti del distretto con un reddito pari o inferiore al 200% delle linee guida federali sulla povertà. Mentre a Milano, il servizio tanto amato nei suoi primi mesi di sperimentazione dello scorso anno sarà disponibile ad un pezzo più basso in quanto non ci sarà più il costo allo sblocco.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Obbligo di copertura RCA dei veicoli

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

Desta forte preoccupazione l’orientamento assunto dalla Corte di Giustizia Europea che negli ultimi anni, attraverso diverse sentenze, ha sancito l’obbligo di copertura per la responsabilità civile auto (RCA) per tutti i veicoli che si trovano nelle condizioni di poter circolare.
Una norma che, se interpretata in questa direzione, comprenderebbe anche tutti quei veicoli inutilizzati, ad esempio custoditi in aree private, in box, garage, terreni, rimessaggi.In questo modo verrebbe meno la possibilità, per molti utenti, di usufruire della sospensione della polizza oppure di stipulare polizze assicurative di carattere temporaneo. Il danno, per le tasche dei cittadini, sarebbe enorme. Ma non solo per i cittadini, anche ad esempio per le amministrazioni pubbliche che posseggono veicoli, pullmini e scuolabus che rimangono per lunghi tempi nelle rimesse. Per non parlare delle concessionarie di autoveicoli. Un orientamento inspiegabile, che deve essere superato attraverso un’interpretazione consona del concetto di “circolazione”, in senso non eccessivamente restrittivo. Condividiamo la necessità di adottare tutte le misure utili a contrastare le truffe e l’evasione in questo ambito, purtroppo ancor ampiamente diffuse, ma riteniamo prioritario che tale azione di contrasto non incida negativamente sui cittadini, penalizzandoli.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale del volontariato

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

“In occasione della Giornata Mondiale del Volontario siamo venuti all’Istituto Tumori Regina Elena – IFO di Roma per un bilancio dell’attività svolta in collaborazione con l’INPS per quanto riguarda il riconoscimento delle certificazioni di invalidità per i malati oncologici. Abbiamo svolto con IFO e l’INPS una sperimentazione importante che intendiamo ora estendere all’insieme delle strutture e delle aziende sanitarie del Lazio per rimettere al centro il paziente e i suoi diritti”.Lo ha dichiarato l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato. L’accordo tra l’Istituto Tumori Regina Elena e l’INPS ha permesso l’attivazione tempestiva della pratica di invalidità presso l’INPS fatta direttamente dallo specialista oncologo al momento della diagnosi. Questo Protocollo consente ai medici di utilizzare il “certificato oncologico introduttivo”, grazie al quale è possibile acquisire fin da subito tutti gli elementi necessari alla valutazione medico legale, evitando al malato eventuali ulteriori esami e accertamenti.“Nel Lazio abbiamo fatto una scelta coraggiosa e che sta dando i frutti sperati – prosegue l’Assessore D’Amato – ora vogliamo mettere a sistema questa esperienza virtuosa che ci ha permesso solamente negli ultimi due anni di ridurre di 19 giorni i tempi di definizione delle pratiche che sono state oltre 50 mila (il Lazio passa da 57 gg. a 38 gg.). Sono quasi tre settimane e questo fa la differenza per un malato che in un momento di difficoltà sente un sistema sanitario vicino e che ti agevola. Solamente nella città di Roma abbiamo abbassato i giorni per le pratiche da 61 a 27 giorni”. Presenti all’incontro il Direttore generale dell’Istituto Tumori Regina Elena – IFO, Francesco Ripa di Meana, il Direttore generale di INPS, Gabriella Di Michele e i rappresentanti delle maggiori associazioni di volontariato dei malati oncologici.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pour une Commission “géopolitique”… et médiatique

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

La nouvelle Commission est à pied d’œuvre depuis le 1er décembre. Cette actualité fait du bruit dans le Tout-Bruxelles et dans les chancelleries nationales, où l’on s’interroge sur la portée réelle du caractère « géopolitique » que s’est attribué le premier exécutif européen présidé par une femme. Mais au fond de nos chaumières, dans les zones pavillonnaires de nos villes moyennes, qu’en dit-on, qu’en sait-on ? En France, les journaux télévisés les plus regardés n’ont dit mot du vote d’investiture par les députés européens du collège des commissaires, qui s’est tenu le 27 novembre dernier à Strasbourg. Ce temps fort de la vie politique européenne qu’est la consécration démocratique de la Commission a été passé sous silence. Aujourd’hui, la légitimité la plus démocratique peut souffrir d’un manque élémentaire de résonance médiatique. Jouer dans la cour des grands passe aussi par la petite lucarne. Pour être sinon géopolitique, du moins influente dans le monde, la Commission von der Leyen doit accéder à ces leviers que sont les espaces médiatiques nationaux. Aux radios et télévisions de faire de la place à ceux qui font l’Europe. Comme nous le plaidons dans une toute récente publication, la réforme de l’audiovisuel public français à venir offre l’occasion de faire reconnaître que l’actualité européenne ne doit plus nous être étrangère. (Sébastien Maillard Directeur de l’Institut Jacques Delors)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »