Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Archive for 5 dicembre 2019

“Stelle di Natale AIL 2019”

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

Quest’anno giunge alla sua 31° edizione, in programma nei giorni 6, 7 e 8 dicembre 2019 in 4.800 piazze italiane. L’iniziativa è promossa dall’Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma per raccogliere fondi a favore della lotta contro i tumori del sangue.
La manifestazione, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, consiste nell’offrire una Stella di Natale a chi verserà un contributo minimo associativo di € 12, diventando così Sostenitore della nostra Associazione.
L’AIL, riconosciuta con DPR n. 481 del 19/09/1975, è impegnata da 50 anni nel promuovere e sostenere la ricerca scientifica nel campo delle leucemie, mettere in atto l’assistenza sanitaria necessaria a migliorare la qualità della vita dei malati e dei loro familiari, e nel sensibilizzare l’opinione pubblica alla lotta contro le malattie ematologiche. Attualmente l’Associazione si articola in 81 sezioni provinciali distribuite su tutto il territorio nazionale. Il 2019 è un anno davvero importante per l’AIL che celebra i suoi 50 anni di attività al fianco dei malati, per questo insieme alla tradizionale Stella di Natale, in molte piazze e presso tutte le sezioni provinciali, sarà disponibile il nuovo gadget solidale: la scatola di cioccolatini assortiti AIL “Sogni di cioccolato”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione Rapporto L’Italia del Riciclo

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

Roma, 6 dicembre ore 9:30, Sala Nazionale Spazio Eventi, Via Palermo 10 verrà presentata la decima edizione del Rapporto L’Italia del Riciclo che quest’ anno contiene tutti i trend del settore nell’ultimo decennio ed evidenzia le principali criticità affrontate dal comparto in questi dieci anni. Complessivamente il riciclo dei rifiuti in Italia in questi anni ha continuato a fare passi avanti importanti per le quantità di rifiuti trattate, per i miglioramenti intervenuti negli impianti e nelle tecnologie di trattamento e il sistema è, in generale, pronto a raggiungere gli obiettivi delle nuove Direttive. Come ogni anno, il Report presenta l’aggiornamento sull’andamento di tutte le filiere.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Castelli: “Positivo slittamento termini 730″

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

“La Commissione Finanze ha approvato un emendamento, al Decreto Legge Fiscale, cui abbiamo lavorato in questi mesi e che prevede lo slittamento dal 23 luglio al 30 settembre del termine per la presentazione del modello 730, un ampliamento della platea dei contribuenti che potranno utilizzare lo stesso modello, invece dell’ex UNICO, vedendo così velocizzare i tempi dei rimborsi, lo spostamento dal 7 al 16 marzo il termine di trasmissione delle certificazioni uniche da parte dei sostituti d’imposta, e dal dal 15 aprile al 30 aprile il termine per la messa a disposizione dei contribuenti della dichiarazione precompilata. Lo slittamento dei termini, poi, non fa slittare l’erogazione dei rimborsi che, in molti casi, come per i pensionati, vengono addirittura anticipati.È un fatto molto rilevante, che ancora una volta interviene per agevolare e semplificare la vita ai cittadini. Non sono poi trascurabili i possibili riflessi occupazionali positivi, derivanti anche dall’impegno temporale maggiore che viene richiesto a CAF, Patronati e professionisti abilitati. Sono certa che migliorerà anche la qualità complessiva delle dichiarazioni”. Così il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Compravendite di immobili non residenziali in Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

In particolare, nel 2018, gli immobili destinati alle attività economiche hanno originato oltre 51 mila transazioni immobiliari per un fatturato immobiliare, prodotto del numero di compravendite per il loro valore, di 15,6 miliardi di euro, ovvero un sesto di quanto registrato per il comparto residenziale (pari a 94,3 miliardi di euro). Il peso effettivo del comparto, pur essendo caratterizzato da un volume di scambi relativamente contenuto, in realtà determini un valore commerciale ben più consistente e pari al 14% del mercato immobiliare italiano nel suo complesso, da cui si ha conferma del fatto che i valori medi per unità compravenduta risultano significativamente più elevati rispetto a quelli rilevati per il residenziale.Nello specifico, delle 51.571 compravendite di immobili non residenziali, il 57% è costituito da negozi (circa 30 mila transazioni), il 24% da capannoni e il restante 19% da uffici. Complessivamente il volume delle compravendite è cresciuto del +1,9% rispetto all’anno precedente, dato che sintetizza andamenti diversificati: crescita del +4,6% per il comparto commerciale, flessione del -3,7% per quello direzionale, sostanziale stabilità per quello produttivo. Se però parliamo di fatturato immobiliare, i rapporti di forza si presentano diversamente in quanto i capannoni costituiscono ben il 42% del totale, poco al di sopra del settore commerciale che, a sua volta, costituisce il doppio di quello direzionale. Inoltre, a fronte di una sostanziale invarianza del fatturato generato da questi tre mercati (-0,4% nel 2018), si osserva una crescita del +2,9% del mercato dei negozi e una contestuale diminuzione dei capannoni, mentre gli uffici restano pressoché sui livelli dell’anno precedente.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La salute degli adulti concepiti con fecondazione assistita

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

Pubblicato su Fertility and Sterility il più grande studio condotto finora a livello globale, per indagare sulla salute di adulti concepiti tramite fecondazione assistita messa a confronto con quella adulti concepiti naturalmente.Dai risultati non sono emerse evidenze di aumento del rischio vascolare o cardiometabolico, né di problemi di crescita o respiratori nel gruppo concepito con PMA rispetto a quello concepito naturalmente, appartenente alla stessa popolazione di origine.Lo studio ha coinvolto uomini e donne adulti di età compresa tra 22 e 35 anni, 193 concepiti con PMA e 86 concepiti naturalmente. Le indagini mediche hanno riguardato: struttura vascolare e funzione vascolare, i marker metabolici, le misurazioni antropometriche e la funzione respiratoria.“Sebbene il campione preso in esame sia esiguo, questi risultati fanno ben sperare – dichiara la Dottoressa Daniela Galliano, Direttrice del Centro IVI di Roma – L’impatto della fecondazione assistita sulla salute delle persone è un tema di grande importanza al quale noi esperti prestiamo molta attenzione. Parallelamente alla continua ricerca scientifica per migliorare le tecniche di pma, è fondamentale quindi che nascano queste indagini.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per la prima volta Pfizer in Italia presenta il suo Bilancio di Sostenibilità

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

E’ un documento che riassume obiettivi, attività, impatti e risultati dell’azienda sul territorio nazionale. All’interno del calendario di eventi della rassegna Italia Direzione Nord (Fondazione Stelline 2 e 3 dicembre) ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione del documento illustrato da Marco Maffei, Partner KPMG; Guido Di Donato, Finance Director and Regional Finance Lead Vaccines for International Developed Markets Pfizer Italia; Emanuele Monti, Presidente Commissione Salute Regione Lombardia. Gli elementi del bilancio di Sostenibilità sono stati raccolti e certificati con il supporto di società esterne specializzate, basandosi sugli indicatori di sostenibilità stabiliti dall’ONU.Il documento è stato redatto sulla base degli obiettivi di Pfizer in Italia, in relazione alla performance di sostenibilità e alla rendicontazione dei risultati conseguiti. I dati sono stati calcolati in modo puntuale sulla base delle risultanze della contabilità generale e degli altri sistemi informativi utilizzati.Il Bilancio di Sostenibilità 2017 è oggetto di revisione limitata da parte di KPMG S.p.A.
Lo strumento di reporting prende in considerazione gli impatti non solo economici ma anche sociali e ambientali dell’attività quotidiana di Pfizer e contemporaneamente le aspettative dei propri stakeholder, oltre a testimoniare il percorso di trasparenza e miglioramento continuo di Pfizer Italia che intende integrare i driver di sostenibilità nel proprio modo di fare business. «Passare dal percepito numerico alla sostenibilità sui territori è un obiettivo che ci siamo posti e che ci ha guidati nella decisione di stilare il documento – ha dichiarato Di Donato-. L’impatto economico sicuramente crea un indotto, l’impatto ambientale è sempre stato al centro dell’attenzione di Pfizer e quello sociale ci dà la reale misura della ricaduta dell’azienda sul territorio».
La sede milanese di Pfizer conta oltre 200 dipendenti, inclusi i dipendenti della forza vendite. Le funzioni che operano nella sede sono: farmacovigilanza, Clinical Development Oncology, Worldwide Regulatory Strategy (Oncology), Global Chemistry Manufacturing and Control.Nonostante la Lombardia non sia un sito produttivo risulta essere, secondo il documento, la regione più virtuosa sotto il profilo sanitario. «Parlare di un bilancio di sostenibilità significa essere precursori del futuro- ha dichiarato il Presidente della Commissione Salute della regione Lombardia Monti-. La Lombardia per questo accoglie di buon grado le aziende che operano sul proprio territorio investendo nel miglioramento della salute dei cittadini e creare una valorizzazione che da un lato dà beneficio all’impresa, dall’altro allo Stato stesso».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Droni che consegnano farmaci e la stampante 3D più grande al mondo

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

«Tra due anni avremo i droni che portano i farmaci ai nostri assistiti. E stiamo costruendo la più grande stampante 3d al mondo, in competizione con Chicago». A parlare è Fabrizio Sala, vicepresidente di Regione Lombardia, durante l’incontro dal titolo “Il sistema Regione: Lombardia e Lazio a confronto”, che si è tenuto alla fondazione Stelline di Milano nel corso di Italia Direzione Nord. Al centro del dibattito soprattutto l’innovazione praticata nelle due regioni e le politiche attuate in questo ambito. «In questi anni abbiamo cercato di coinvolgere tutti, nella nostra strategia di innovazione, non solo le grandi imprese, come si faceva in passato – ha spiegato Daniele Leodori, vicepresidente di Regione Lazio -. Abbiamo individuato 45 grandi azioni strategiche indirizzate soprattutto verso le aziende tra i 100 e i 200 dipendenti. Azioni che, anche in raccordo con l’università, stanno dando grandi risultati». Daniele Leodori cita un progetto di eccellenza: il distretto tecnologico culturale. «Per Roma la cultura è un settore strategico e potrebbe esserlo sempre di più – ha spiegato il vicepresidente del Lazio -. C’è infatti ancora molto che si può migliorare. Abbiamo immaginato questo distretto per investire nella cultura, creando una rete e coinvolgendo tutte le realtà universitarie regionali. Uno degli obiettivi è proprio quello di mettere in rete tutte le realtà che fanno cultura e che possano innovare».Il vicepresidente Fabrizio Sala ha sottolineato come, in Regione Lombardia, il tessuto delle piccole e medie imprese non è slegato dalle grandi aziende. «Abbiamo approvato un piano triennale da 750 milioni di euro sull’innovazione – ha spiegato Fabrizio Sala – e tra le altre cose voglio segnalare un bando dal nome Call Hub. Per poter accedere a questo bando servono 7 soggetti, tra cui almeno una piccola o media impresa e una università o un centro di ricerca. La Regione investe poi fino a 5 milioni di euro a fondo perso». Questo bando è stato vinto da 33 aziende e tra queste ci sono anche progetti molto interessanti. Altro elemento di innovazione è a presenza della connessione 5G. «Già oggi più di 200 start up sono nate a Milano e nei 60 comuni limitrofi proprio grazie al 5G – spiega Fabrizio Sala -. Tra due anni consegneremo tramite droni i farmaci urgenti agli ospedali. Mentre già oggi abbiamo ambulanze 5G che fanno il triage già direttamente in ambulanza».“Per sostenere l’ingresso delle imprese nell’industria 4.0 – ha spiegato Leodori – e mettere le aziende nelle condizioni di essere competitive con le nuove tecnologie e i nuovi modelli industriali, abbiamo pubblicato lo scorso anno 8 bandi per 100 milioni di euro, di cui 88 milioni già spesi. Abbiamo creato le cosiddette Apea, (Aree produttive ecologicamente avanzate), e abbiamo cercato di mettere in rete e riqualificare le aziende in aree specifiche, portando l’investimento a complessivi 110 milioni di euro nel Lazio”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Natale 2019: i prezzi aumentano mediamente del +2,3%

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

Manca meno di un mese a Natale, ma come accade ormai da diversi anni, il clima natalizio è giunto con grande anticipo, complici anche le offerte e le promozioni in occasione del Black Friday e del Cyber Monday.Già da settimane gli italiani sono entrati in un clima natalizio, che li induce ad acquistare regali e decorazioni per prepararsi all’appuntamento con tale festività.Nonostante la tendenza ad anticipare gli acquisti favorita dalle strategie commerciali, la situazione di incertezza che caratterizza l’andamento del nostro sistema economico incide anche sulle previsioni relative alle spese che ogni famiglia destinerà ai regali natalizi nel 2019.Secondo le prime stime effettuate dall’Osservatorio Federconsumatori ogni famiglia, per i regali di Natale, quest’anno spenderà mediamente 129,30 Euro, con una crescita del +2,1% rispetto al consuntivo del 2018.Complessivamente, il giro di affari previsto per i regali di Natale nel 2019 si attesterà a 3,18 miliardi di Euro.Oltre il 68% delle famiglie effettuerà almeno un acquisto online, specialmente nel settore dell’elettronica e dell’abbigliamento. Per i giocattoli classici, invece, gli italiani preferiscono ancora rivolgersi ai negozi fisici, principalmente per due ordini di motivazioni: nel negozio potranno, infatti, verificare con mano la qualità e la sicurezza del prodotto (facendo attenzione che riporti il marchio CE originale), inoltre non dovranno fare i conti con possibili ritardi nelle spedizioni.Molti cittadini, come anticipato, hanno iniziato ad effettuare gli acquisti dei regali già a partire dal Black Friday, approfittando di promozioni ed offerte, sia online che nei negozi della propria città. Circa 1/3 della spesa effettuata nel “venerdì nero” è, infatti, destinata all’acquisto di regali per Natale.Complessivamente, si attende un atteggiamento previdente da parte delle famiglie, orientato a dilazionare le spese in un periodo più lungo, per poter far fronte senza troppe difficoltà e rinunce alle spese di fine anno, tra tasse e scadenze.Guardando all’andamento dei prezzi dei prodotti natalizi e degli articoli da regalo, monitorati come ogni anno dall’Osservatorio Federconsumatori, questo Natale gli aumenti maggiori si registrano nel settore dell’alimentazione, che segna una crescita dei prezzi dei prodotti tipici del Natale del +4,3% rispetto all’anno precedente; dei viaggi (+3,9%) e dei giocattoli (+2.8%).Per quanto riguarda gli orientamenti e le scelte degli italiani in tema di regali, tra i più gettonati rimangono gli articoli tecnologici e i “regali food”: percorsi di degustazione vini, liquori, formaggi, prodotti tipici e creazioni culinarie home made (marmellate, biscotti, liquori aromatizzati, ecc).Sono sempre molto apprezzati i buoni o gift card, specialmente per l’accesso a piattaforme su cui è possibile ascoltare musica o vedere film e serie tv.In alternativa al classico regalo di Natale, è sempre una buona scelta quella di contattare enti benefici ed organizzazioni senza scopo di lucro per realizzare regali solidali, aiutando, allo stesso tempo, chi ne ha bisogno.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La ragazza di Roma Nord è il titolo del nuovo romanzo di Federico Moccia

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

Edito da SEM, uscirà nelle librerie di tutta Italia dal 5 dicembre 2019. Federico Moccia e verrà presentato a Roma venerdì 6 dicembre alle ore 18,30 nella libreria Notebook Auditorium Parco della Musica Viale Pietro De Coubertin, 30.Con oltre dieci milioni di copie dei suoi libri, tradotti in quindici lingue e venduti in tutto il mondo, Federico Moccia è uno degli autori italiani di maggior successo. Affascinato dalle reazioni dei suoi lettori che trasformano i libri in veri oggetti di culto, Moccia cerca da tempo un modo per coinvolgerli più direttamente nella scrittura dei suoi romanzi. Il 25 luglio 2019 insieme alla casa editrice SEM ha lanciato un nuovo progetto molto innovativo, vero e proprio esperimento narrativo, denominato il Cantiere delle storie, nel quale ha chiesto ai suoi lettori di contribuire direttamente alla scrittura del suo nuovo romanzo. Attraverso il sito http://www.semlibri.com/cantieredellestorie ha dato loro le indicazioni per collaborare alla realizzazione dell’opera, proponendo un proprio testo creativo. Sono arrivati oltre 1000 contributi, fra racconti, poesie e testi dei lettori. Le otto storie vincitrici, scelte dallo stesso Moccia e dalla squadra di SEM, fanno parte di questo libro e i loro autori firmano insieme a Federico questo nuovo romanzo, contribuendo con un totale di 32 pagine sulle 350 dell’opera: Antonietta Cantiello, Fabio Castano, Federica Costabile, Loredana Costantini, Giacomo Carlo Lisi, Rebecca Puliti, Noemi Scagliarini, Michela Zanarella.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’open banking è in costante crescita

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

Sono interessanti e numerose le opportunità lavorative che arrivano oggi dal fintech: Fabrick, il primo attore nato in Italia con il preciso obiettivo di favorire l’open banking, continua a crescere e cerca 38 nuove persone da inserire, tra la fine del 2019 e la prima parte del 2020, nel proprio team e nelle diverse società che fanno parte dell’ecosistema: Axerve, Hype, Kubique e Dpixel.Essere parte della squadra di Fabrick offre la possibilità di lavorare in realtà altamente innovative che, nei propri ambiti di riferimento, stanno rivoluzionando il settore finanziario e porteranno ai consumatori finali servizi nuovi, destinati a modificare le abitudini di privati e aziende.I nuovi talenti si aggiungeranno alle oltre 300 persone che già fanno parte della squadra (+35% nell’ultimo anno) e le posizioni aperte sono prevalentemente negli ambiti finance e information technology, ma anche legal, HR e organizzazione eventi. Il livello di esperienza richiesto varia a seconda del ruolo.Paolo Zaccardi, CEO di Fabrick: “Quello di Fabrick è un progetto ambizioso e sfidante: promuovere nuovi modelli di business basati su collaborazione e contaminazione tra realtà tradizionali bancarie e nuovi attori fintech. Attorno alla piattaforma tecnologica abbiamo creato un vero e proprio ecosistema di realtà innovative che stanno crescendo molto rapidamente e per cui siamo alla costante ricerca di talenti preparati, motivati e che abbiamo voglia di mettersi in gioco per contribuire allo straordinario cambiamento che il mondo finanziario sta vivendo grazie all’open innovation”.I dettagli sulle posizioni aperte sono disponibili al link: https://www.linkedin.com/company/fabrickfinance/jobs/
Fabrick è la prima realtà strutturata nata in Italia, ma con visione internazionale, con il preciso obiettivo di favorire l’open banking. La missione di Fabrick è quella di sostenere l’incontro e la collaborazione tra i nuovi attori fintech, le grandi corporate e gli attori tradizionali del mondo finanziario, coinvolgendoli in ottica open banking nel disegno del futuro del settore, facendo leva sui nuovi paradigmi dettati dall’innovazione tecnologica e generando concreti vantaggi per tutti. Fabrick abilita e promuove nuovi modelli di crescita per Banche, startup e aziende facilitando la collaborazione e il dialogo e creando opportunità di sviluppo, grazie alle competenze, alle tecnologie e ai servizi che mette a disposizione di tutti gli attori attraverso la propria piattaforma tecnologica e al vero e proprio ecosistema di relazioni e contaminazione culturale che ha creato e alimenta attorno a sé.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il fine della politica nella fine della politica”: lectio magistralis del filosofo Salvatore Natoli

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

Bologna Martedì 17 dicembre, ore 17.00 Oratorio di San Filippo Neri – via Manzoni 5 nell’ambito della consueta “Lettura Dossetti 2019” organizzata dalla Fondazione per le scienze religiose Giovanni XXIII (Fscire), il filosofo Salvatore Natoli terrà la lectio magistralis “Il fine della politica nella fine della politica”. La categoria di éschaton ha perso oggi di significato: dalla fine dei tempi si è passati a un tempo senza fine. Dal “definitivo compimento” all’idea di progresso: in questa impresa si è consumata l’“iperpolitica”, che oggi è divenuta “fine delle ideologie”. Il futuro resta però ineliminabile: per operare sensatamente per esso è necessario assumere una misura. Quale? Le generazioni. Non l’umanità, nozione astratta, ma i venturi. La generazione presente è vincolata a preservare il futuro per loro e, magari, a lasciare un mondo migliore di quand’essa vi è entrata. Se si può dire, dall’utopia all’eutopia.La lectio sarà preceduta dai saluti dell’arcivescovo di Bologna Matteo card. Zuppi e di Alessandro Pajno, presidente Fscire.
Salvatore Natoli è docente di Filosofia teoretica presso l’Università di Milano-Bicocca. Tra le sue numerose pubblicazioni citiamo L’animo degli offesi e il contagio del male (2018), La felicità. Saggio di teoria degli affetti (2017), Dizionario dei vizi e delle virtù (2017), Il rischio di fidarsi (2016), L’esperienza del dolore. Le forme del patire nella cultura occidentale (2016), Il buon uso del mondo. Agire nell’età del rischio (2015), L’edificazione di sé. Istruzioni sulla vita interiore (2015), Nietzsche e il teatro della filosofia (2011), Soggetto e fondamento. Il sapere dell’origine e la scientificità della filosofia (2010), Stare al mondo. Escursioni nel tempo presente (2008) e La salvezza senza fede (2008). Per Bollati Boringhieri ha pubblicato Giovanni Gentile filosofo europeo (1989) e Il fine della politica. Dalla «teologia del regno» al «governo della contingenza» (2019).
Per ricordare la morte del suo fondatore, Giuseppe Dossetti, avvenuta il 15 dicembre 1996, la Fondazione annualmente offre alla città di Bologna una conferenza sui grandi temi a lui cari. Negli anni sono intervenuti, tra gli altri, Tullio Gregory sui concili e la chiesa, Romano Prodi e Michel van Parys sui conflitti in medio oriente e le comunità cristiane, Giorgio Agamben e Paolo Prodi su Ivan Illich, Graziano Del Rio sull’attesa della povera gente.La Fondazione per le scienze religiose (Fscire) è un istituto di ricerca, presieduto da Alessandro Pajno e diretto da Alberto Melloni (segretario della Fondazione) che ha sede a Bologna e dal 2014 è riconosciuta come infrastruttura di ricerca nazionale per le scienze religiose. Pubblica, sviluppa, fornisce, organizza, approfondisce e diffonde la ricerca nell’ambito delle scienze religiose studiando in particolare il cristianesimo e i suoi rapporti con le altre confessioni e dal 2018 ha aperto una Biblioteca e un centro di ricerca a Palermo – intitolati a Giorgio La Pira – dedicati alle dottrine e alla storia degli Islam.La Fondazione prosegue il percorso di studio e di ricerca iniziato nel 1953 da un’idea di Giuseppe Dossetti e sviluppata dall’impegno di Giuseppe Alberigo, che ne fu per quasi mezzo secolo animatore e segretario, con il proposito di approfondire la conoscenza delle discipline storico-religiose. La scelta di un percorso storico comparativo delle religioni vuole essere lo stimolo per una partecipazione culturale e spirituale plurale capace di rispondere al grande interesse del mondo contemporaneo per le problematiche religiose. Ingresso libero.

Posted in Cronaca/News, Uncategorized, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Crisi climatiche e insicurezza alimentare

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

Almeno 33 milioni di persone in Africa orientale e meridionale, tra cui più di 16 milioni di bambini, sarebbero vittime dell’insicurezza alimentare causata dalle crisi climatiche, che in alcuni casi possono portare fino a una vera propria emergenza fame. Più di 1200 persone hanno perso la vita a causa di cicloni, inondazioni e frane in Mozambico, Somalia, Kenya, Sudan e Malawi nel 2019; in Africa meridionale, inoltre, negli ultimi 50 anni le temperature si sono alzate del doppio rispetto alla media globale, con molti Paesi che sono stati colpiti da crisi multiple, come il Mozambico che quest’anno ha sperimentato due forti cicloni nella stessa stagione per la prima volta nella storia.
Questi alcuni dati evidenziati da Save the Children, l’Organizzazione internazionale che da 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro, a pochi giorni dall’inizio della 25a Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP 25). L’Organizzazione chiede ai leader mondiali di impegnarsi per incrementare gli sforzi per ridurre l’impatto della crisi climatica che colpisce in particolar modo i bambini, sia in Africa orientale e meridionale che a livello globale.Un recente rapporto del panel intergovernativo delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (IPCC) mostra come il cambiamento climatico stia contribuendo ad aumentare le temperature nella regione e come le temperature elevate stiano aggravando le conseguenze della siccità e delle inondazioni. Crisi climatiche che decimano i mezzi di sussistenza, lasciando le famiglie alla disperata ricerca di cibo esponendole al rischio di malnutrizione acuta, una condizione pericolosa per la vita che richiede un trattamento urgente. In quasi il 90% dei casi, inoltre, sono proprio i bambini ad essere i più colpiti da malattie attribuibili anche ai cambiamenti climatici come la malaria e la dengue.
A tutto ciò si aggiungono gli spostamenti di massa della popolazione che hanno creato ulteriori rischi di sfruttamento, separazione dalle proprie famiglie o abbandono scolastico per i bambini. Alla fine di giugno 2019, i nuovi sfollati per via di calamità legate ai cambiamenti climatici erano oltre 1 milione. Per oltre la metà dei casi, gli sfollamenti sono stati dovuti alle conseguenze del ciclone Idai, che ha colpito il Mozambico, lo Zimbabwe e il Malawi nel marzo 2019, ed è stato seguito sei settimane dopo dal ciclone Kenneth. Cicloni che sono stati i più forti mai verificatisi nel continente africano
Di fronte a questo scenario, Save the Children chiede alla comunità internazionale di incrementare gli sforzi per affrontare la crisi climatica e il suo impatto sui bambini di tutto il mondo. In particolare, l’Organizzazione esorta i leader mondiali ad impegnarsi a raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile, approvati dalle Nazioni Unite con l’Agenda 2030, e a garantire i diritti di tutti i bambini come sancito dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell’infanzia.Inoltre, sottolinea l’Organizzazione, la comunità internazionale deve lavorare con i governi dell’Africa orientale e meridionale e di tutto il mondo per sostenere lo sviluppo e l’attuazione di piani d’azione nazionali sui cambiamenti climatici.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Samsung e MIUR LetsApp – Solve for Tomorrow Edition

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

La nuova edizione di LetsApp è un progetto parte del laboratorio creativo studentesco “IoStudioLAB”, avviato da “IoStudio – la Carta dello Studente”, e punta a valorizzare i lavori di gruppo e stimolare maggiormente il pensiero critico e la creatività degli studenti. “Solve for Tomorrow”, traducibile con «soluzioni per il domani», sottolinea l’obiettivo principale dell’iniziativa di quest’anno, ovvero provare a rispondere alle sfide di oggi per cercare di migliorare il domani. In particolare, la terza edizione di LetsApp si propone di avvicinare gli studenti alle discipline STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics) e di aiutarli a sviluppare l’attitudine creativa a risolvere problemi incoraggiandoli a elaborare, grazie alla tecnologia, idee e soluzioni che affrontino questioni sociali che li coinvolgono direttamente.
La partecipazione al programma è anche un’occasione per acquisire competenze e maggiore consapevolezza delle proprie attitudini, grazie al confronto con i concetti di progettualità e di learn by doing. Parte integrante della formazione sono le cosiddette “Soft Skills”, competenze trasversali essenziali per un inserimento efficace nel mondo del lavoro, sempre più apprezzate e richieste perché consentono alle aziende di avere risorse in grado di adattarsi con flessibilità e velocità ai cambiamenti del mercato. Obiettivo non secondario del progetto è quello di fornire agli studenti delle conoscenze di base sull’imprenditorialità, sul marketing e sulla comunicazione e di offrire una panoramica su come la tecnologia produca innovazione creativa. Come per la scorsa edizione verranno coinvolti maggiormente anche gli insegnanti attraverso un’apposita area dedicata in modo da poter approfondire gli argomenti anche durante le normali ore di lezione.
Anche per l’edizione 2019-20, LetsApp si concretizzerà in un programma di mentoring e avvicinamento alle nuove tecnologie dedicato agli studenti italiani i quali, attraverso una piattaforma di e-learning, hanno la possibilità di acquisire competenze utili a realizzare un progetto digitale comprensivo di sito web o di un’applicazione per sistemi operativi Android. LetsApp offrirà anche a coloro che non hanno specifiche competenze tecniche la possibilità di cimentarsi in una sfida creativa in un contesto stimolante e altamente qualificante.Diviso in 4 fasi, il corso è strutturato in 7 diversi moduli – per una durata totale di circa 25 ore – che alternano nozioni teoriche a demo pratiche; ogni modulo si conclude con un test.Tutti gli studenti che completeranno con successo il corso riceveranno un certificato di frequenza, che potrà essere utilizzato per il riconoscimento dei relativi crediti formativi da parte del Consiglio di classe.Al termine del percorso formativo gli studenti verranno invitati a costituire dei gruppi di lavoro composti da un minimo di 2 e fino ad un massimo di 5 studenti – coordinati da un docente-tutor – per applicare le nozioni acquisite durante il percorso e sviluppare una soluzione a un problema comunitario, raccontarlo attraverso un video e partecipare a un hackathon, previsto per maggio 2020.
Il gruppo vincitore dell’hackathon finale verrà accompagnato in un viaggio a Dubai entro il mese di dicembre 2020 in occasione di Expo 2020 dove riceverà ulteriori 5 giorni di formazione incentrati sul tema dell’Esposizione Universale «Connecting Minds, Creating the Future», declinato sui sotto-temi sostenibilità, mobilità e opportunità.Le scuole dei 9 migliori progetti riceveranno da parte del MIUR e di Samsung un attestato di eccellenza per la qualità dei progetti ideati e realizzati dai propri studenti. I docenti tutor dei gruppi vincitori riceveranno uno specifico attestato di premialità per il supporto fornito al lavoro svolto.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il 58% degli italiani è scaramantico: terzo posto in Europa

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

C’è chi incrocia le dita, chi stringe forte un cornetto rosso, oppure chi evita in tutti i modi di aprire un ombrello in casa. Possono cambiare le usanze o le credenze, ma resta che gli italiani sono molto superstiziosi. Per approfondire il rapporto tra italiani e cattiva sorte, LeoVegas ha realizzato l’infografica “Maledetta Sfortuna”, in occasione della Giornata mondiale del Gatto Nero, che si è celebrata a novembre.La fortuna è tradizionalmente vista come una dea bendata che distribuisce casualmente i suoi doni. Tuttavia, dati alla mano, ci sono alcune zone d’Italia molto più fortunate di altre. Il Piemonte è in testa per il suo altissimo rapporto di vincite pro-capite, che risulta essere addirittura 11 volte superiore di quello della Valle d’Aosta e il doppio di quello degli abitanti della Campania. Sul podio di questa speciale classifica troviamo al secondo posto la Sicilia e al terzo la Lombardia.Tra credenze popolari e tradizioni antichissime, esistono ancora oggi diverse superstizioni che possono essere malauguranti o, al contrario, indicare un colpo di fortuna. Nell’infografica vengono ripercorse le origini e le curiosità che si celano dietro alcune di esse: ad esempio la scala aperta deve la sua cattiva nomea al fatto di essere un simbolo sacro per molte religioni, dunque passarci sotto sarebbe un sacrilegio. Al contrario esistono alcuni piccoli oggetti o situazioni di buon auspicio e in grado di allontanare la cattiva sorte. Tra le più comuni troviamo il classico cornetto rosso, erede moderno dell’antica usanza risalente al 3500 a.C. di appendere corna di animali nei villaggi, o ancora trovare una coccinella rossa, colore beneaugurante, che ha sul dorso 7 puntini neri, numero considerato di buon auspicio.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fra Mistero e Scienza: la Piramide “bioarmonica” di Solimè

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

Nel secondo secolo prima di Cristo, Antipatro di Sidone, letterato e poeta greco che visse lungamente a Roma, citato da Cicerone come sommo esempio oratorio, annoverò la Piramide di Cheope fra le “7 meraviglie” del mondo, insieme ai Giardini pensili di Babilonia, alla Statua di Zeus a Olimpia, al Tempio di Artemide ad Efeso, al Colosso di Rodi, al Mausoleo di Alicarnasso e al Faro di Alessandria d’Egitto. Mentre per le rimanenti sei “meraviglie” era solo la componente estetica a farle definire tali, la Piramide di Cheope esercitava (ed esercita) un fascino del tutto particolare, che nei tempi antichi sconfinava nel misticismo esoterico, mentre la Scienza attuale comincia a identificarne l’origine nella sua natura di “concentratore energetico”, in una visione fisico-quantistica che ormai, per dirla col Prof. Giorgio Spaggiari, rappresenta il nuovo scenario delle Scienze biomediche: la Fisica della Vita. Tutto il pianeta è del resto disseminato di costruzioni piramidali, sulla cui origine si affrontano le ipotesi più suggestive, dal continente africano (in Sudan, oltre che in Egitto) a quello americano, legate alle antiche civiltà precolombiane, dai territori europei a nord del Mar Nero (con strutture misteriose che qualcuno ha voluto collegare al mito di Atlantide) fino alla Cina: centinaia di piramidi dove erano sepolti i primi Imperatori, a testimonianza, come per i Faraoni egizi, del potere divino dei sovrani, e al tempo stesso “calendario celeste”, frutto di avanzatissime conoscenze astronomiche. Di piramidi si parla diffusamente nel numero di dicembre di “Natura docet”, nell’articolo dedicato alla “Casa bioarmonica”, voluta da Roberto Solimè per le sue produzioni fitoterapiche a Cavriago (Reggio Emilia), realizzata grazie al concorso di Tecnici e Scienziati, quali l’Ing. Franco Solia e il Tecnologo Ivano Calzoni, al fine di costruire un ambiente assolutamente unico sul piano “vibrazionale”, studiato secondo le misure auree e bonificato dalle potenziali geopatie. Le “Energie di campo” e i loro effetti sui sistemi biologici sono ormai una realtà accertata: tutti gli esseri viventi presentano un “biocampo” (HEF:Human Energy Field), che si affianca, nel mondo inanimato, ad un Campo Energo Vibrazionale (CEV), al punto che ogni oggetto “materiale” risulta caratterizzato da “vibrazioni” di varia natura (meccanica, elettrica, elettromagnetica, ottica, nucleare), potendo generare “risonanza” anche in funzione della “forma”: la struttura delle antiche piramidi era del resto quasi sicuramente legata anche a scopi bioenergetici. L’obiettivo di Solimè era ed è quello di ottimizzare l’ambiente di lavoro di ricercatori, tecnici, impiegati ed operai, e al tempo stesso di trattare i “suoi” vegetali, in ogni fase di lavorazione, con tecnologie innovative, finalizzate alla produzione di materie prime per alimenti, integratori alimentari, prodotti erboristici, aromi e cosmetici, con tecnologie di “carica” energetica e di armonizzazione vibrazionale, in perfetta coerenza con le cellule del corpo umano. Obiettivo certamente raggiunto.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rapid test to diagnose asthma

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

Asthma is one of the most common respiratory diseases worldwide, affecting more than 235 million patients. It is often more difficult to diagnose in children than in adults. An early diagnosis is especially important for children as to prevent severe attacks of the disease. A team of researchers at the Fraunhofer Research Institution for Marine Biotechnology and Cell Technology EMB has joined forces with some high-tech companies to develop a rapid test that requires only a drop of blood to diagnose asthma. To do this, the partners use machine learning.The transition to a new energy economy is imminent. However, representatives of small communities are often unable to envision exactly what is the best solution for them due to missing resources and know-how. Solar power, photovoltaics or geothermal? What is suitable for a community and to which percentage could each technology contribute to the community’s energy needs? Are there any funding opportunities available? Researchers of the Advanced System Technology Branch of the Fraunhofer Institute for Optronics, System Technologies and Image Exploitation IOSB-AST have developed a software tool which analyzes the needs and opportunities for a special community. The optimization tool is one of the major outcomes of the project “Technological and Economic Energy Modeling – modTRAIL”. “With our project, mayors of smaller communities can learn about technical possibilities available for the transition into a new energy economy and corresponding opportunities for funding – and the information they receive is tailored specifically to their community,” says Liane Rublack, scientist at Fraunhofer IOBS-AST. “The tool uses a mixture of conventional and renewable energy sources to calculate the optimized solution for the heat and electricity generation of the community.” In four model municipalities located in the German federal state of Thuringia with fewer than ten thousand inhabitants – namely, Kahla, Werther, Neumark and Großobringen – the researchers are already testing the tool. The procedure for decision-makers in the communities is the following: At first they have to insert the name of their municipality, whereupon they receive details about the electricity and heating demand in their locality. Afterwards, they specify their preferences for future power and heating supply. What technologies would they like to use, and which ones would they prefer to rule out? There are numerous options to choose from, including solar and wind power, battery and thermal storage units, condensing oil and gas boilers, air heat pumps and geothermal heat pumps. The tool also elicits the decision-makers’ preferences regarding other factors. Is minimizing CO2 the top priority? Or are the costs of purchasing the energy more important? Based on this priorization, the software tool determines the mixture of energy and power plants. For example, this might be a combination of photovoltaic plants, battery and thermal storage systems, and combined heat and power plants. The output also includes the costs for installation and operation, the energy procurement costs, the amount of CO2 emissions, and the funding possibilities available.“With our optimization tool, we want to start the process and show the mayors of small communities the potential offered by renewable energy sources for their municipalities,” explains Rublack. The researchers from Fraunhofer IOSB-AST used standard load profiles for households as well as the time series for renewable energy sources recorded by the German Meteorological Service – in this case, by the Thuringia weather station at Erfurt-Weimar for their software tool. For communities in Thuringia with fewer than 10,000 inhabitants, the necessary data is already stored in the system. Nevertheless, the tool can also be used in other German states with the corresponding data.The developed optimization model is an integral part of the online software of the “Transformation in Rural Areas” (TRAIL) joint research project. The specific goal of the project is to motivate a large number of smaller communities to engage fully with the questions of efficient energy supply by the help of the easy-to-use optimization tool. In particular, it lowers the barriers for the communities to start, which are due to limited human and financial resources. An online software tool was developed which generates initial statements about electricity and heating consumption of the community chiefly based on publicly available GIS data and census data and further existing data-bases. Furthermore, the optimization part generates recommendations for the energy transistion procedure of the specific community.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

An eco-friendly method for curbing crop pests

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

Pesticides are under fire from critics: If they are sprayed on fruit, cereals or other plants, they harm the environment. After all, insecticides not only decimate crop pests such as the corn borer or the fall armyworm, but also reduce the numbers of useful insects such as bees, and thus decrease biodiversity. Moreover, pesticide residues can adhere to food. Having said that, the world population is growing and needs to be fed – without crop protection agents, this is practically impossible. Pheromones offer a sustainable solution. Instead of killing the insects, they ensure that male pests no longer find their female partners, thus preventing reproduction. As a result, there will be hardly any of the real pests – i.e. the larvae, which strip the plants bare. Pheromones offer numerous advantages over pesticides: They do not harm the farmer or pollinating insects, and they leave no residues on the crops. However, the chemical synthesis process that has been used to manufacture the pheromones before now is very costly and often harmful to the environment.
A new manufacturing technique is set to change this in future – bringing about a substantial and lasting reduction in the costs for the pheromones. Researchers are currently developing the technique in the EU’s “OLEFINE” project, in which the Fraunhofer Institute for Building Physics IBP is a partner. “Instead of chemically synthesizing the pheromones, the team has taken a biotechnological manufacturing approach,” explains Eva Knüpffer, research associate at Fraunhofer IBP. The principle is familiar from insulin manufacture, for example, and is based on yeast cells, which produce the pheromones metabolically under certain circumstances. Meanwhile, the company BioPhero in Denmark is lead partner in the development of the manufacturing process itself. The Fraunhofer IBP personnel working on the project are focusing on sustainability and life-cycle assessment – both of the manufacturing method and of the subsequent use of the pheromones. “We’re using models, for example, to investigate how much materials and energy are required for manufacture and what their impact is on the environment. To do this, we analyze the individual steps in great detail and indicate for which individual steps changes would have a strong effect. We send this information to our Danish partners for them to implement accordingly,” says Knüpffer.
In the future, the researchers also want to investigate the effect of the pheromones on the environment in greater detail. Field trials with the biotechnologically manufactured pheromones are planned for 2020. With the data collected there, they will carry out further calculations and investigations based on life-cycle assessment models. Two of the questions they will be addressing are: What impact do the pheromones have on biodiversity? And what effect do they have on pests? In each case, they will be comparing the pheromones against conventional insecticides. In this way, the researchers can estimate to what extent the pheromones can reduce the environmental damage from pesticides.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fighting infections and resistances

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

Winter is influenza season. In the northern hemisphere, cases of this infectious disease peak between November and March, and fatalities are not uncommon. Influenza vaccines can protect against the illness, but they aren’t always effective. According to the Robert Koch Institute, the vaccines for 2018/2019 were only about 20 percent effective. In the iCAIR® project, Fraunhofer researchers are collaborating with partners to develop new, urgently needed agents against influenza, as well as against other infectious diseases that are gaining ground worldwide. What is particularly interesting here is that the research team at the Fraunhofer Institute for Toxicology and Experimental Medicine ITEM can test the anti-infective agents in vital human lung slices.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

AutoStore Set to Transform Retail Industry With Robotic Cube Storage System

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

AutoStore is a world leader in high-density storage with an existing award-winning robotic cube-based, automated storage and retrieval system that has transformed the logistics and delivery process for businesses across the globe. The pioneering system has evolved to accommodate the increasing demands on retailers to change and stock inventory at speed and deliver goods to consumers within same-day or several hour timeframes. Consumers are demanding more choices and are more willing to change brand allegiance to get better value and service. To remain competitive, retailers, whether big box or independent, require a presence across multiple channels – stores, online, social networking and mobile. Same-day delivery and immediate local-store pick-up are no longer perks for online shoppers, they are expectations. Micro-fulfilment presents one of the largest challenges for business owners and retailers to not only store ever-changing inventory within a warehouse, but to ensure the warehouses are close enough to consumers. Managing fulfilment of consumer goods and groceries from regional distribution centres does not accommodate today’s customised needs of consumers, nor can it sustain cost efficiency. AutoStore provides a solution for the future of logistics and warehousing with micro-fulfilment at the retail store level. The pioneering Cube Storage Automation system offers the densest product/inventory storage solution in existence, where up to 15,000 SKUs can be stored within 604 sq meters. Modular in design, the system can easily be configured to fit different store ceiling heights and obstacles and suits a range of environments – from back-of-house of a grocery retailer to retail spaces for consumer products.The AutoStore system contains a three-dimensional aluminum grid structure with self-supporting crates that are moved to pick stations by independently operating robots, providing swift and accurate movement of orders. Each robot has two sets of wheels that enable it to move along perpendicular axes, and this makes it possible for all robots to reach any position, and any crate on the grid independently – providing near 100 percent system availability.For customers who would prefer to collect their items, AutoStore’s pick-up points play a critical role in maintaining high-volume throughout for output workstations. Online orders can be consolidated in less than 10 minutes and confirmed in the system for customers to collect at any time. Orders can be retrieved from the system in just a few minutes, and customers can choose their preferred option to collect pre-picked orders, whether in-store or for home delivery.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

GE Healthcare confirms investment in CMR Surgical

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

Cambridge. CMR Surgical (“CMR”), the Company developing, manufacturing and marketing the next-generation surgical robotic system, Versius®, notes the disclosure by GE Healthcare of its minority participation in the recent $240 million Series C financing round.
GE Healthcare’s investment in CMR Surgical Ltd., further demonstrates its commitment to improve outcomes for healthcare providers and therapy innovators around the world. This investment underlines the vision of both companies to bring the benefits of minimal access surgery to more patients around the world which can lead to less trauma during procedures and faster recovery times.Martin Frost, Chief Executive Officer of CMR Surgical, said: “We are delighted to have attracted investment from GE Healthcare, one of the world’s most respected healthcare companies, to bring advanced technologies to market in a way that has the potential to benefit surgeons and their patients.” GE Healthcare shares CMR Surgical’s vision of making minimal access surgery available to all,” stated Gustavo Perez-Fernandez, President and Chief Executive Officer, Image Guided Therapies at GE Healthcare. “We see the Versius surgical robotic system being a key ‘guiding companion’ for surgeons as they pursue minimal access surgery. Along with GE Healthcare’s advanced, high-quality imaging, digital and artificial intelligence tools, we can bring minimal access surgery to more people. CMR Surgical and GE Healthcare both have the potential to transform the way surgeries are performed worldwide and this investment underlines the shared ambition to do so.”GE Healthcare is currently present in operating rooms around the world, with the OEC portfolio of surgical imaging systems. The OEC systems provide real-time imaging to guide surgeons during procedures, enabling them to “see” inside a patient. CMR Surgical recently announced its first commercial installations of the Versius® surgical robotic system. Versius® is a small, modular, and cost-effective robotic system designed to help surgeons and healthcare providers bring the benefits of minimal access surgery to patients around the world.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »