Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

Archive for 6 dicembre 2019

Thanks German Chancellor Angela Merkel for Contribution toward Camp’s Preservation

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

merkel.jpgOSWIECIM (Poland) World Jewish Congress President Ronald S. Lauder today met German Chancellor Angela Merkel at the site of the former Auschwitz-Birkenau concentration and extermination camp and thanked her for announcing that Germany is committing € 60 million to the Auschwitz-Birkenau Foundation to support preservation of the memorial site. Her visit is the first in her 14-year tenure as Chancellor of Germany, the first time a German chancellor has visited the site since 1977, and the third time a German chancellor/head of government has visited since World War II. The visit comes in advance of the commemoration of the 75th anniversary of the liberation of Auschwitz-Birkenau and amid rising levels of antisemitism in Europe and around the world.Chancellor Merkel entered through the camp’s notorious gate marked “Arbeit Macht Frei” (Work Sets You Free), and lit a candle in memory of the more than 1.1 million people killed there. She was accompanied by Polish Prime Minister Mateusz Morawiecki; Piotr M.A. Cywinski, Director of the Auschwitz-Birkenau State Museum and President of the Auschwitz-Birkenau Foundation; and Dr. Josef Schuster, head of the Central Council of Jews in Germany. WJC President Lauder accompanied Chancellor Merkel during her visit at the museum’s Conservation Laboratories, which preserve every shoe, every document, and every building that remain at the site. Amb. Lauder has been involved in the preservation of the Auschwitz-Birkenau site for decades, raising tens of millions of dollars internationally to fund conservation efforts, including the establishment in 2003 of the laboratories. Chancellor Merkel also visited the Central Sauna building at the former Birkenau camp, where prisoners were subjected to “disinfection” before being forced into slave labor.WJC President Ronald S. Lauder shows German Chancellor Angela Merkel remnants of Holocaust victims at Auschwitz-Birkenau preservation laboratories.
L to R: Dr. Josef Schuster, President of the Central Council of Jews in Germany; Andrzej Kacorzky, Deputy Director of the Auschwitz-Birkenau State Museum; Piotr M.A. Cywinski, Director of the Auschwitz-Birkenau State Museum and President of the Auschwitz-Birkenau Foundation; German Chancellor Angela Merkel; WJC President Ronald S. Lauder. Photo: Shahar Azran“Antisemitism remains a vile, pervasive and resurgent force in the world today, making Holocaust education more vital than ever,” said WJC President Lauder. “Chancellor Merkel has been a valued and reliable ally in the fight against this oldest of hatreds. Preserving and conserving the remains of the Holocaust are critical to maintaining an accurate record of the atrocities committed, especially as the number of living, first-hand witnesses inevitably dwindles. Only by knowing the past can we protect our future, and we are deeply grateful to Chancellor Merkel for her commitment to the preservation of the site where almost 1 million Jews were brutally murdered by the Nazis only and exclusively because they were Jews.” Chancellor Merkel acknowledged the conservation work and thanked “that care was taken with great commitment so the site can bear testimony”. Merkel stated: “This history has to be told, again and again.”

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Leave a Comment »

Calandrini (FdI): ddl per frenare ‘turismo assistenziale’

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

“Frenare il ‘turismo assistenziale’: con questo obiettivo ho presentato un disegno di legge che porti a 20 anni il periodo di soggiorno in Italia necessario affinché anche i cittadini stranieri maturino il diritto all’assegno sociale. Il ‘turismo assistenziale’ è un fenomeno che porta cittadini stranieri a venire in Italia per poi presentare una domanda di assegno sociale. Si tratta di una prestazione assistenziale che lo Stato eroga a cittadini italiani e stranieri in condizione di disagio economico. Al momento il requisito per averne diritto è aver soggiornato in Italia per almeno 10 anni continuativi. Ma in tempi di ristrettezze economiche, e per riequilibrare la disparità attualmente presente tra cittadini italiani e stranieri, ritengo doveroso raddoppiare gli anni di soggiorno in Italia necessari per poter richiedere il sussidio. Attualmente usufruiscono di questa misura circa 60mila cittadini stranieri, che dunque percepiscono una pensione assistenziale non coperta da contributi versati in precedenza. Si tratta di persone che spesso sono giunte in Italia in età avanzata, magari per riunirsi al coniuge, ma che non hanno di certo prodotto ricchezza nel nostro paese. Questo tipo di prassi è la ‘legalizzazione’ di uno sperpero di denaro pubblico, che fa in modo che alcuni vivano con i proventi del lavoro degli altri. È per questo che ritengo giusto stabilire che per avere diritto all’assegno sociale servano 20 anni di soggiorno continuativo in Italia, affinché ci sia un nesso effettivo tra la compartecipazione allo sviluppo della comunità nazionale e il diritto di usufruire dell’assegno previdenziale”. Lo dichiara il senatore Nicola Calandrini, capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Bilancio.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola non si è risolto il problema del precariato

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

“Con l’approvazione del dl Scuola non si è risolto il problema del precariato e con il rigetto di importanti emendamenti di Fratelli d’Italia tante categorie di docenti resteranno discriminate.Tuttavia esprimiamo soddisfazione per l’accoglimento di due importanti emendamenti di FDI con i quali si darà la possibilità agli insegnanti di abilitarsi sia sul sostegno che sulla loro classe di concorso e di ottenere test su argomenti specifici delle proprie classi di concorso. Fratelli d’Italia continuerà a battersi per tutelare i diritti degli insegnanti”.È quanto dichiarano i deputati di Fratelli d’Italia Paola Frassinetti (Vicepresidente della commissione Istruzione) e Ella Bucalo (responsabile scuola FDI).

Posted in Politica/Politics, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mes. Urso (FdI): da salva-Stati ad ammazza Stati

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

“Questo è un trattato ammazza-Stati, che servirà soltanto a salvare le banche tedesche, pregiudicando la nostra posizione all’interno del contesto europeo”. Così il senatore di Fratelli d’Italia, Adolfo Urso, nel corso del suo intervento in Senato replicando all’informativa del presidente del Consiglio sulle modifiche al trattato sul meccanismo europeo di stabilità.”Il presidente Conte, continua il senatore di FdI, ha pregiudicato l’interesse nazionale, aderendo a un trattato senza che il Parlamento fosse messo nelle condizioni di esprimere un atto di indirizzo; come peraltro stabilito dal Senato e dalla Camera lo scorso 21 giugno. Un via libera a questo trattato che è avvenuto nel processo di transizione da una maggioranza a un’altra, da una che aveva espresso la propria contrarietà ad un’altra da sempre più avvezza a frequentare i circoli burocratici che il Parlamento. Come conferma il comportamento del ministro Gualtieri che alla Camera abbandona l’Aula mentre parla la nostra leader Giorgia Meloni e qui al Senato mi attacca pesantemente, perchè ‘colpevole’ di aver riportato i commenti di autorevoli esponenti economici, come Cottarelli, Visco e Patuelli, tutti contrari a questo trattato”. “Gli attacchi giunti oggi ci fanno piacere, significa che questa maggioranza ci considera suoi avversari in quanto schierati a difesa dell’interesse nazionale contro quei feroci banchieri francesi e tedeschi, che adesso grazie al M5S e al Pd la faranno da padroni”, conclude il senatore Urso.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Via della Seta

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

“La via della seta, di cui il porto di Trieste rappresenta uno snodo strategico, rappresenta un’opportunità; è importante però evitare che si trasformi in una colonizzazione da parte della Cina. Mantenere i rapporti di amicizia e di scambio commerciale con la Cina è fondamentale, però non bisogna dimenticare quanto avvenuto ad Hong kong a conferma che questo Paese è un gigante che va trattato con serietà e senza sottovalutarlo”. A dirlo il capogruppo di Fratelli d’Italia al Senato, Luca Ciriani, nel corso della presentazione del volume “Territorio Adriatico”, edito da Edizione Scientifiche Italiane, nella Sala Isma del Senato della Repubblica. Un’iniziativa che, come hanno spiegato i promotori dell’iniziativa, è stata realizzata grazie ai contributi della legge 72, sviluppando un approccio interdisciplinare che ha coinvolto studiosi di diversi settori, finalizzato a conoscere la storia della ‘regione adriatica’ e a sviluppare rapporti di collaborazione con i Paesi dell’altra sponda, come Croazia, Slovenia e Montenegro. Un tema, quello della collaborazione con i Paesi che si affacciano sull’Adriatico, che ha rilanciato anche il presidente Ciriani, sottolineando come il territorio adriatico rappresenti “un tema fondamentale del processo storico e culturale della nostra Nazione. Parlare di territorio adriatico, infatti, significa parlare del confine orientale, della storia delle foibe e dell’esilio istriano dalmata, e quindi di restituire questa storia all’Italia. Purtroppo questa materia è stata a lungo disertata da studi scientifici e storici, e quindi rimane ancora tanto da approfondire e da studiare anche guardando al futuro e in particolare a che cosa significhi oggi ‘litorale adriatico’ nel senso di portualità e di rapporti internazionali con partner come la Slovenia e la Croazia”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentato il libro di Emiliano Arrigo “Il coraggio tra le mani”

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

Storia degli invisibili che hanno sconfitto le Brigate Rosse”. Alla presentazione sono intervenuti il coautore ed ex operativo della Sezione Speciale Anticrimine Enzo Magrì, il vicepresidente del Senato Ignazio La Russa, la senatrice Roberta Pinotti e l’ex generale dell’Arma dei carabinieri Mario Mori. A moderare il dibattito il direttore dell’Adnkronos Gian Marco Chiocci.”Questo libro – ha sottolineato Arrigo – è stato scritto per raccontare la storia delle Br vista dagli ‘invisibili’, gli uomini della sezione speciale anticrimine dell’Arma dei Carabinieri che si sono battuti in prima linea contro il terrorismo brigatista e le cui vicende non sono mai state narrate. Uomini che hanno pagato un altro tributo, se si pensa che fra le loro fila si contano negli anni di piombo 600 morti e 3mila feriti e i cui nomi sono sempre rimasti sconosciuti. Dei tanti libri scritti su fenomeno delle Brigate Rosse questo è il primo che racconta la loro storia”.Nel dibattito che ne è seguito i senatori Ignazio La Russa di Fratelli d’Italia e Roberta Pinotti del Pd hanno avuto scambi di opinioni sul clima di quegli anni. La Russa ha osservato che “da parte del Pci vi fu sicuramente una presa di distanza e la condanna del fenomeno brigatista, ma che tale deferenza non vi fu però allo stesso modo da parte di tutto il mondo della cultura della sinistra che per molto tempo considerò quello delle Br come l’ambiente dei ‘compagni che sbagliano’, senza che vi fosse una presa di posizione definitiva nei loro confronti”. Il generale Mario Mori ha rimarcato che “la lotta al terrorismo brigatista ha consentito quel salto di qualità da parte delle nostre forze dell’Ordine che le ha rese oggi le migliori in tutta Europa”, mentre il coautore Enzo Magrì, ufficiale di quei reparti dei Carabinieri rimasti ‘invisibili’, soprannominato ‘il Nero’, ha sottolineato che “quello che facemmo, lo facemmo con passione e dedizione al servizio, sempre nel rispetto della legalità per garantire la libertà di cittadini e istituzioni”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“La web tax è diventata anche un tema di sovranità nazionale”

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

“Dopo le dichiarazioni di Donald Trump che legittimamente tutela le aziende statunitensi alla pari di come noi dovremmo tutelare le nostre. Non vorremmo che il passo indietro della maggioranza annunciato dal relatore Stefano, a cui riconosciamo onestà intellettuale, derivi dalle sincroniche dichiarazioni del presidente americano sull’installazione dei dazi in caso di tassa sulle aziende del digitale statunitense. Siamo allineati rispetto il partner transatlantico sui temi della sicurezza cibernetica e della penetrazione cinese nei nostri sistemi economici, ma riteniamo che nessuno possa dettarci diktat sul contrasto all’elusione fiscale dei colossi del web, che spesso portano, con complessi sistemi, i propri profitti fuori dai contesti nazionali. I giganti del web vanno tassate in base al fatturato che viene sviluppato sul nostro territorio. Spesso a danno del nostro mercato digitale, che dobbiamo assolutamente tutelare: per questo è necessario che l’impianto della tassa sul digitale abbia una specifica sui soli ricavi da servizi digitali, battaglia portata nel passaggio al Senato della legge di bilancio e che porteremo anche alla Camera.” E’ quanto dichiara il deputato responsabile Innovazione di FDI Federico Mollicone in replica alle dichiarazioni del relatore sulla legge di Bilancio Dario Stefano.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Di Maio: se questo è un ministro

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

L’ultima del ministro Di Maio è stata: non firmeremo il documento al buio. Trattasi del Meccanismo europeo di stabilità (fondo salva Stati). C’è un piccolo particolare: il documento è stato approvato, nelle linee guida, dal governo a dicembre del 2018 e definito a giugno 2019, quando il Di Maio era vicepremier e bi-ministro. Che cosa dirà ai ministri europei? Che il documento è stato redatto a sua insaputa?
Sulle acciaierie Ilva, abbiamo assistito a vere e proprie capriole da funambolo. Quando era all’opposizione, voleva farne un parco, da bi-ministro conferma l’acciaieria e firma il contratto con la società Arcelor Mittal, poi abolisce lo “scudo penale”, poi lo re-inserisce e poi lo ri-abolisce. Risultato: le acciaierie continueranno a produrre acciaio, ma con un intervento dei soldi dei contribuenti, mentre, in precedenza, la ristrutturazione e il piano ambientale erano a carico della Arcelor Mittal.
Sull’Alitalia aveva dato per scontato una soluzione di mercato, quando era bi-ministro; da ministro, invece, si accorge che la soluzione non c’è e approva un altro prestito ponte e, così, siamo a 1,5 miliardi di prestito estratti dalle tasche del contribuente.
A proposito delle manifestazioni a Hong Kong, contro il governo cinese, il ministro Di Maio ha dichiarato che non vuole intromettersi nelle vicende interne di altri Paesi, in questo caso la Cina, ma da bi-ministro era andato a Parigi a incontrare i gilet gialli che manifestavano contro il governo francese. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto a Maria

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

Roma Sabato 7 dicembre – ore 19.30 Basilica Sant’Andrea delle Fratte – Santuario Madonna del Miracolo Via di Sant’Andrea delle Fratte, 1. In occasione dell’Immacolata e delle prossime festività natalizie, Paoline organizza un concerto dedicato a Maria: un percorso musicale tra classici mariani e natalizi a cura del M° Andrea Montepaone, che dirigerà l’Orchestra Supernova.Tra i brani che verranno eseguiti dall’orchestra, titoli celebri ed estremamente popolari, come ad esempio Salve Regina, Nome dolcissimo, Tu scendi dalle stelle, Stille Nacht. Classici di cui il M° Montepaone racconterà anche genesi e curiosità.Il concerto sarà inoltre arricchito dalla presentazione del volume La Natività nella Legenda Aurea, con interventi di Rodolfo PAPA, Presidente dell’Accademia Urbana delle Arti, e Silvia GUIDI, Giornalista de L’Osservatore Romano.
Andrea Montepaone – Nato a Roma, dopo aver conseguito una laurea in DAMS ed un dottorato in orchestrazione cinematografica, si è perfezionato con Stelvio Cipriani, acquisendo una grande versatilità specie nella tecnica della scrittura per orchestra. Ha iniziato presto un’intensa attività di autore nel campo della musica da commento e diverse sue composizioni originali ed elaborazioni sono state inserite in film e fiction, tra cui quattro stagioni di Don Matteo. La sua attività si è poi maggiormente orientata verso il mondo televisivo: ha pubblicato venti raccolte discografiche di musiche, spesso utilizzate per servizi giornalistici, sigle o spot pubblicitari, programmi Rai e Mediaset. Di rilievo anche le sue collaborazioni nell’ambito del pop: con i Tiromancino, per i quali ha arrangiato e diretto la canzone Il rubacuori al 58° Festival di Sanremo; con Tony Renis, per l’album d’esordio del trio Il Volo; con Dolcenera, per il Coca Cola Summer Festival di Roma. Nel 2017 ha vinto il Premio Respighi della Chamber Orchestra of New York nella categoria compositori con il brano The Holy Family. Il primo disco pubblicato con Paoline è stato Sinfonia Gregoriana, a cui è seguita, oltre alla serie Classici di Natale, la collana Classici mariani.
Orchestra Supernova – Fondata nel 2010 dal M° Montepaone, che ne è anche il direttore artistico, è composta da musicisti di grande esperienza professionale provenienti da importanti orchestre italiane e ha sviluppato in maniera particolare un repertorio cinematografico e leggero, adattandosi a qualsiasi evento in cui la musica riveste un ruolo fondamentale. La Legenda Aurea, testo agiografico composto da Jacopo da Varagine nella seconda metà del XIII secolo, è un caposaldo della letteratura cristiana, al quale si sono riferiti molti artisti, per illustrare la storia sacra. Basti ricordare Giotto per la Cappella degli Scrovegni o Piero della Francesca per le Storie della vera croce. Il volume “La Natività nella Legenda Aurea” raccoglie i testi che hanno particolare relazione con il Natale, corredati di immagini tratte dal patrimonio artistico medioevale e rinascimentale. Un racconto insieme storico e fiabesco, dal fascino ineguagliabile, paragonabile ai grandi classici della letteratura. Il libro è arricchito dall’introduzione del card. Gianfranco Ravasi.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Donne con fegato grasso più a rischio di ictus cerebrale e di infarto

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

Numerosi studi di popolazione, sia in Europa che negli USA, hanno dimostrato che il sesso femminile (probabilmente a causa del differente assetto ormonale) è protettivo, rispetto al sesso maschile, nei confronti delle malattie cardiovascolari come l’infarto o l’ictus. Questi dati sono così forti per cui il sesso femminile è considerato un fattore protettivo quando valutiamo il rischio di questi eventi nella pratica clinica ambulatoriale, insieme all’età, alla pressione arteriosa, ai livelli di colesterolo ed all’abitudine al fumo che sono invece fattori sfavorevoli. La steatosi epatica non alcolica – o fegato grasso (NAFLD) – è definita dall’accumulo eccessivo di grasso nel fegato in soggetti che non abusano di alcol. Data la sua associazione con componenti della sindrome metabolica come l’obesità, il diabete, le dislipidemie e l’ipertensione arteriosa, la NAFLD è attualmente la più comune causa di danno epatico cronico e può evolvere verso la cirrosi epatica ed il carcinoma epatocellulare. Studi degli ultimi 5-6 anni hanno però dimostrato che la NAFLD non è solo associata alle componenti della sindrome metabolica, ma anzi può contribuire alla genesi della sindrome metabolica stessa e può rappresentare un fattore di rischio per l’insorgenza del diabete. Non deve quindi sorprendere che le principali cause di mortalità nei pazienti con NAFLD siano rappresentate dalle CVD.Studi recenti hanno quindi valutato se il sesso rimane un fattore protettivo nei confronti di infarto ed ictus nelle donne con fegato grasso. Negli USA esistono sistemi informatici che raccolgono i dati clinici di larghe fasce della popolazione e quindi sono stati valutati tutti gli individui adulti nella contea di Olmsted, in Minnesota. I pazienti con steatosi epatica (83.869) sono stati confrontati con una popolazione, analoga per età e sesso, di soggetti senza NAFLD (15.209). In questi due gruppi è stata quindi valutata l’incidenza di infarto del miocardio, angina ed ictus nei sette anni successivi di valutazione. Questa valutazione su una fascia così ampia di popolazione ha confermato che, nella popolazione generale, infarto del miocardio ed ictus sono ridotti nella popolazione femminile rispetto a quella maschile. Quando invece consideriamo i soggetti con fegato grasso, l’incidenza di eventi ischemici cardiovascolari nei pazienti con NAFLD è risultata essere simile negli uomini e nelle donne. Quindi la presenza del fegato grasso fa perdere alle donne l’effetto protettivo del sesso nei confronti delle malattie cardiovascolari. Di conseguenza, le donne con fegato grasso sono affette da malattie cardiovascolari in età più giovane rispetto a donne senza steatosi epatica, aumentando in modo drammatico l’età cardiovascolare di questi soggetti di ben 18 anni, raddoppiando il rischio di infarto e/o ictus nelle donne giovani o di mezza età con fegato grasso. Al contrario, le differenze tra soggetti con o senza fegato grasso sono assenti o marcatamente ridotte nel sesso maschile. Questo studio dimostra quindi che le donne con fegato grasso hanno un rischio di infarto o ictus paragonabile a quello degli uomini, osservazione spiegabile con le alterazioni metaboliche nelle donne con NAFLD che annullano l’effetto protettivo degli ormoni sessuali femminili. Quindi questi dati e questo studio dovrebbero influenzare da subito la pratica clinica quotidiana identificando quindi quelle donne con fegato grasso a rischio precoce di infarto e/o ictus, spingendo il medico di base a convincere la paziente sulla necessità di modificare lo stile di vita (attività fisica, aderenza alla dieta mediterranea, astensione dal fumo e dall’eccesso di alcolici) ed eventualmente ad iniziare terapia con statine ed aspirina a basso dosaggio per la prevenzione di infarto ed ictus. Secondo il presidente della Sige professor Domenico Alvaro “sono ormai consolidate le evidenze che dimostrano come il Fegato grasso rappresenti una variabile predittiva di rischio di malattie cardiovascolari, di sindrome metabolica e di rischio oncologico. Pertanto quando in un paz. viene scoperta la presenza di steatosi epatica, dovrebbero essere messe in atto tutte le misure per una adeguata e globale valutazione dello stato di salute del paz. oltre che misure dietetiche e comportamentali (esercizio fisico che riducono il rischio) atte a ridurre i rischi”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Codici: dalla Cassazione un “aiuto” per la pensione

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

Novità importante per i liberi professionisti. Una sentenza recente della Corte di Cassazione ha reso possibile la ricongiunzione dei contributi della gestione separata Inps nelle casse professionali. Una notizia che farà felici quei lavoratori che, non avendo una cassa di appartenenza e non essendo dipendenti, hanno versato i contributi nel fondo dell’Istituto, incontrando poi dei problemi al momento di cambiare occupazione nel trasferimento dei contributi maturati, magari cumulati soltanto per quanto riguarda gli anni. “La sentenza della Cassazione apre scenari importanti – dichiara l’avvocato di Codici Marcello Padovani – la ricongiunzione dei contributi rende meno lontana la pensione. D’ora in avanti sarà infatti possibile chiamare nella Cassa anche i contributi della gestione separata, raggiungendo così i pensionamenti tipici dei vari ordinamenti mantenendo al tempo stesso il metodo di calcolo della Cassa, senza dover ricorrere alla conversione al metodo contributivo. Ci stiamo attivando per fornire assistenza a quei lavoratori che, grazie ai contributi della gestione separata, riuscirebbero a raggiungere in anticipo il pensionamento. Il nostro consiglio è di presentare comunque la domanda e di non scoraggiarsi di fronte ad un’eventuale risposta negativa. È infatti possibile ricorrere al contenzioso giudiziario ed a quel punto potranno contare sul sostegno di chi, come Codici, è pronto a tutelarli”. Per richiedere informazioni o chiarimenti sulla ricongiunzione dei contributi, con il trasferimento dalla gestione separata Inps, è possibile contattare l’Associazione Codici al numero 06.5571996

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Supportare la crescita delle PMI europee attraverso October

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

Un nuovo impegno da 100 milioni di euro è stato sottoscritto dal FEI e, tra gli altri, da CNP Assurances, Bpifrance e Zencap per supportare la crescita delle PMI europee attraverso October, la prima piattaforma di P2P lending in Europa continentale per il finanziamento alle PMI. Questi investitori hanno già partecipato all’ultimo fondo istituzionale lanciato nel 2018 e il loro rinnovato impegno è un segnale di fiducia verso la piattaforma di digital lending.Questo primo closing da 100 milioni di euro permetterà a October di sostenere le PMI provenienti da tutti i settori industriali e attive in Francia, Spagna, Italia, Paesi Bassi e Germania con nuovi finanziamenti da 30.000 a 5 milioni di euro.L’impegno del FEI si colloca nell’ambito del programma “Private Credit Tailored for SMEs”. Lanciato nel 2018, il programma combina risorse del FEI e dell’Unione europea nell’ambito del Fondo europeo per gli investimenti strategici (“FEIS”), che è il pilastro centrale del Piano degli Investimenti per l’Europa, noto anche come piano Juncker. L’obiettivo del programma “Private Credit Tailored for SMEs” è quello di promuovere gli investimenti istituzionali privati a sostegno di soluzioni di finanziamento più in linea con le esigenze di mercato e su misura per le PMI europee e le piccole Mid-cap europee.
La piattaforma tecnologica October è stata lanciata nel 2015 per finanziare su larga scala le piccole e medie imprese in modo semplice, diretto e veloce. Ad oggi, oltre 700 PMI sono state finanziate da investitori istituzionali e prestatori privati. L’importo medio del finanziamento erogato alle PMI nel mese di ottobre è pari a 490.000 euro a livello Europeo. Nell’ambito del loro impegno, gli investitori istituzionali prestano automaticamente a tutti i progetti presentati sulla piattaforma insieme ad una community di oltre 20.000 prestatori privati.In Italia, October ha già erogato oltre 60 milioni di euro distribuiti su 111 prestiti. Nel mese di ottobre, la Società ha annunciato il lancio di un fondo da 30 milioni di euro dedicato esclusivamente alle PMI italiane, che ha visto, anche in questa occasione, la collaborazione di FEI in qualità di garante e di 5 tra i principali Confidi italiani, in qualità di sottoscrittori.
A proposito di October: October è il nuovo nome di Lendix. October è una piattaforma europea di finanziamento alle PMI, numero 1 in Europa continentale (fonte Altfi). October è inclusa nella classifica Next40 e fa parte delle 40 aziende tecnologiche francesi ad alto potenziale che puntano a diventare rapidamente leader tecnologici di livello mondiale. October è sostenuta, tra gli altri, da Partech, CNP Assurances, Matmut, Allianz, Idinvest, CIR Spa e Decaux Frères Investissements. October consente alle PMI di ottenere finanziamenti direttamente da prestatori privati e investitori istituzionali senza passare dalle banche. Gli investitori mettono i loro risparmi in modo utile e profittevole al servizio dell’economia reale e le imprese trovano, in modo semplice e nuovo, fonti di finanziamento indipendenti dalle banche. October ha già erogato oltre 360 milioni di euro per più di 700 progetti di sviluppo delle PMI, di diverse dimensioni e in tutti i settori. October opera in Francia, Spagna, Italia, Paesi Bassi e Germania.
A proposito del Fondo Europe per gli Investimenti (FEI): Il Fondo europeo per gli investimenti fa parte del gruppo BEI (Banca Europea per gli Investimenti). Il suo scopo principale è sostenere le micro, piccole e medie imprese (PMI) europee aiutandole ad accedere ai finanziamenti. Il FEI progetta e sviluppa strumenti di venture e growth capital, garanzie e microfinanza, che hanno come target specifico questo segmento di mercato. In tale veste il FEI promuove gli obiettivi della UE a sostegno di innovazione, ricerca e sviluppo, imprenditorialità, crescita e occupazione.A proposito del Piano Juncker: Il Piano di Investimenti per l’Europa (“Piano Juncker”) è stato lanciato a novembre 2014 per invertire la tendenza al ribasso dei bassi livelli di investimento e portare l’Europa sulla via della ripresa economica. L’approccio innovativo basato sull’uso di una garanzia del bilancio dell’UE fornita al gruppo BEI ha permesso e continua a consentire la mobilitazione di ingenti fondi pubblici e privati per investimenti in settori strategici dell’economia europea. Il Piano Juncker ha già generato investimenti per oltre 439.4 miliardi di euro a sostegno di circa un milione si start-up e PMI in tutta Europa.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Grande Vecchio delle sardine

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

Piacenza Sabato 7 Dicembre alle ore 18 si inaugura presso lo Studio Baldini art gallery in via Scalabrini 122 la mostra “Sardine 2000” (7 dicembre 2019-8 febbraio 2020). Tutti sanno (più o meno) chi sono i grandi giovani che hanno promosso, secondo la vulgata mediatica, l’attuale movimento delle Sardine ma fino ad ora non si sapeva chi ne era o ne sarebbe il “Grande Vecchio”. L’attuale mostra “Sardine 2000“ oggi ci disvela che il grande vecchio altri non sarebbe che Lino Baldini storico gallerista piacentino (fondatore e gestore per anni della Galleria Placentia Arte che ha promosso molti giovani talenti).E’ lui infatti che in tempi non sospetti ha prodotto e realizzato nel 1995 la mostra “Mille e non più Mille” ad Arte Fiera di Bologna (Bologna, si badi bene, città dove è nato l’attuale movimento… tutto ritorna… tutto si tiene…) in cui l’artista Corrado Bonomi ha esposto 1000 scatolette di sardine semiaperte dal cui fondo occhieggiava il simpatico pesce (multicolore nella finzione creativa di ieri e di oggi).A conferma che l’opera d’arte ha spesso un carattere polisemico, cioè assume significati anche diversi soggettivamente nello sguardo del fruitore ed oggettivamente nel suo interagire con la realtà e con lo sviluppo temporale, questo lavoro che nel 1995 ci parlava della imminente soglia del nuovo secolo e delle speranze riposte in un radioso progresso che questa scadenza portava con sé (speranze in gran parte frustrate) e contemporaneamente delle paure di un futuro incognito (paure poi concretizzatesi anche più dell’immaginabile) oggi immergersi nella Wunderkammer allestita nello spazio di via Scalabrini si hanno sensazioni simili ed al tempo diverse.In un primo momento si è piacevolmente colpiti dal fatto di essere circondati-accolti nell’insieme di queste allegre creature che finalmente possono emergere dalla loro scatoletta-prigione che qualcuno ha aperto a metà. Ma contemporaneamente si è colti dal pensiero-incubo che quelle stesse scatolette possano presto rinchiudersi, anche su di noi.
Chi ha in mano le redini di quella Società Liquida magistralmente teorizzata da Zygmunt Bauman ha imparato che si possono tollerare (fino a che rimangono liquidi) anche movimenti di opposizioni agli interessi consolidati purché siano controllabili con l’uso manipolatorio degli strumenti mass media e social media e purché la chiave della scatoletta sia in mano a LORO e possano usarla quando lo ritengano necessario. Forse l’attuale mostra ci parla anche di questo: della speranza che noi fruitori-attori coltiviamo. University of Camberradi potere aprire completamente le scatolette esposte e della nostra paura che siano invece LORO ad avere il potere di richiuderle. (Professor Benjamin Walker)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’ultima visita animata dell’anno

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

Torino sabato 14 dicembre alle ore 10 in via Maria Vittoria 12.Il gruppo “La contessa ‘d Mirafiur e ‘l so seguit”, recentemente inserito nell’Albo dei Gruppi storici della Città metropolitana di Torino, nasce a Torino nel 2015 e ha come intento quello di tenere vive, attraverso canti e balli, le tradizioni della cultura Piemontese dell’800. Come viene suggerito dal nome, il gruppo si identifica nel personaggio storico della bella Rosina, una donna di origini popolane che con la sua semplicità riuscì a conquistare il re Vittorio Emanuele II e proprio per volere di quest’ultimo venne nominata Contessa di Mirafiori.L’ingresso è come sempre gratuito, ma con prenotazione al numero 011.8612644, dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13, oppure al numero 011.8617100 il lunedì e il giovedì dalle 9,30 alle 17, il martedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9,30 alle 13. Per prenotare la visita si può anche inviare un’e-mail all’indirizzo urp@cittametropolitana.torino.it. Le visite si effettuano con un minimo di dieci adesioni. Il complesso è anche visitabile sempre su prenotazione, dal lunedì al venerdì, per scolaresche, associazioni e gruppi di cittadini. Le visite al complesso proseguiranno anche nel 2020: presto il nuovo calendario su http://www.cittametropolitana.torino.it.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Penta annuncia la partnership con SumUp a supporto del business offline

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

Penta, la piattaforma digitale per il business banking, è lieta di annunciare la partnership con SumUp per offrire ai propri clienti il servizio di lettore di carte, con l’obiettivo di rivolgersi ai settori commerciali più tradizionali che rappresentano la spina dorsale dell’economia europea.
Grazie a questa partnership Penta consolida la sua posizione di piattaforma sia per le aziende online e tecnologiche sia per quelle tradizionali e con un business offline.Ordinare un lettore di carte SumUp tramite Penta consentirà alle aziende di risparmiare sulla tariffa di setup iniziale e di integrare perfettamente i propri pagamenti con l’account Penta, arrivando ad incrementare le vendite grazie alla possibilità di offrire un pagamento cashless ai propri clienti finali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Attenzione a quel prurito! 1 bambino su 4 colpito da ossiuri

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

Sono 500 milioni le persone nel mondo chiamate a fare i conti con l’Ossiuriasi, infezione parassitaria intestinale che colpisce prevalentemente i bambini in età scolare e pre-scolare. Si stima, infatti, che 1 bambino su 4 contragga l’Enterobius vermicularis, parassita responsabile dei fastidiosi sintomi di questa infezione. L’Associazione Mondiale per le Malattie Infettive e i Disordini Immunologici (WAidid) ci aiuta a capire come riconoscerla, prevenirla e curarla.Prurito intenso, avvertito nella zona perianale soprattutto durante le ore notturne, è il sintomo principale che deve destare sospetto. Ad accompagnarlo, spesso, anche manifestazioni come dolore addominale, diarrea e irrequietezza. Nei casi più acuti, inoltre, possono comparire anemie, deficit di vitamina B12 e disturbi a livello uro-genitale.“I parassiti intestinali colpiscono soprattutto i bambini che, a volte a casa o più spesso all’asilo o a scuola, trascurano le regole basi dell’igiene come lavarsi le mani prima di mangiare e dopo essere andati in bagno – ha commentato la Professoressa Susanna Esposito, Professore Ordinario di Pediatria all’Università di Parma e Presidente WAidid -. Ma oltre alla carenza di igiene, gli altri fattori di rischio da non sottovalutare sono i cibi poco cotti o crudi, in particolar modo le carni, oppure quelli non lavati in modo adeguato come spesso accade con frutta e verdura. L’elevata contagiosità degli ossiuri, poi, compromette anche la salute dei genitori. Per questo, seguire alcuni precisi accorgimenti si rivela fondamentale per la prevenzione di questa infezione e per evitare il contagio una volta che un soggetto all’interno della famiglia, o comunque di un gruppo, sia stato infestato”.Se si ha il sospetto di ossiuriasi, è bene ispezionare la zona anale e perianale appena svegli: nelle prime ore del mattino, infatti, è possibile rilevare la presenza di piccoli filamenti bianchi in movimento (ossiuri femmine) che durante la notte, quando il nostro organismo è a riposo, depongono le uova. Sono proprio i movimenti compiuti dalle femmine degli ossiuri a causare il prurito. Le larve nate dalla schiusa possono risalire fino al colon oppure, a seguito dello sfregamento dovuto dal prurito, passare alle mani e alla bocca. Il contagio, dunque, avviene per via oro-fecale. Nelle bambine, le larve di ossiuri possono inoltre raggiungere le parti intime provocando vaginiti.Ai fini della diagnosi è inoltre utile osservare accuratamente anche le feci e la biancheria intima, in cui è possibile accertare la presenza di ossiuri. A confermare l’infezione, poi, è lo scotch test, un’indagine che si esegue applicando nastro adesivo sulla zona anale così da poter raccogliere, nell’eventualità, le uova incriminate, da depositare su un vetrino ed esaminare successivamente al microscopio. I campioni, almeno tre, devono essere raccolti al risveglio.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Epatite C in Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

Si stima che in Italia ci siano circa 280mila pazienti con virus da epatite C (HCV) ancora da diagnosticare, di cui circa 146mila avrebbero contratto l’infezione attraverso l’utilizzo anche pregresso di sostanze stupefacenti, 80mila mediante il riutilizzo di aghi da tatuaggi o piercing e 30mila attraverso trasmissione sessuale. È quanto emerge da uno studio* (aggiornato a novembre 2019) basato su un modello matematico presentato lo scorso novembre dalla dottoressa Loreta Kondili, ricercatrice dell’Istituto Superiore di Sanità, al Congresso annuale dell’American Association for the Study of Liver Diseases (AASLD).Grazie al progetto HAND – Hepatitis in Addiction Network Delivery, che ha permesso di distribuire 2.500 test rapidi nei Ser.D. coinvolti, sono aumentati del 20% gli screening sui tossicodipendenti con epatite C e si stima che circa 1.000 pazienti potranno essere inviati ai centri di cura. HAND è il primo progetto pilota di networking a livello nazionale patrocinato da 4 società scientifiche (SIMIT, FeDerSerD, SIPaD e SITD), che ha coinvolto i Servizi per le Dipendenze e i relativi Centri di cura per l’HCV afferenti a 7 città italiane (Roma, Milano, Torino, Bari, Modena, Caserta e Catanzaro). Il progetto si è articolato in diverse fasi: campagna informativa su oltre il 90% dei Ser.D. nazionali, con 16mila materiali divulgativi; campagna di screening con 2.500 test salivari rapidi distribuiti; programma formativo multidisciplinare con più di 300 operatori sanitari coinvolti.I risultati del progetto, realizzato da Letscom E3 con il contributo non condizionante di AbbVie, sono stati presentati oggi a Roma nel corso di un incontro dal titolo ‘La gestione dell’HCV in pazienti consumatori di sostanze’, che si è tenuto nella Sala degli Atti parlamentari in Senato. “L’Italia ha un compito estremamente importante che le è stato dettato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità: eliminare l’infezione da HCV entro il 2030 – ha detto il direttore scientifico della SIMIT (Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali), Massimo Andreoni – Per questo dobbiamo lavorare sulle popolazioni a maggior rischio epatite C, cioè su quei soggetti che fanno uso di sostanze stupefacenti per via endovenosa. Il progetto HAND si muove proprio in questo senso, dimostrandosi un valido modello per il suo approccio multidisciplinare in grado di mettere in collegamentoSer.D. con i Centri di cura per l’HCV. La sfida più grande, oggi, è quella di far emergere il ‘sommerso’, andando a cercare le persone infette che ancora non sanno di esserlo. Un’altra priorità da mettere in atto è il referral, cioè creare collegamenti sempre più stretti tra Ser.D. e centri per il trattamento. Infine c’è il ‘linkage to care’, che ha l’obiettivo di fidelizzare il paziente fragile al centro, grazie a professionisti che sappiano seguirlo e rispondere alle sue esigenze”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Salute: arrivano gli smartwatch per proteggere la salute dei propri cari

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

Da oggi gli anziani e gli ammalati hanno un nuovo strumento a disposizione a tutela della loro salute e delle loro vite. Le tecnologie d’avanguardia e salva vita stanno sbarcando infatti anche sugli orologi di ultimi generazione, i cosiddetti smartwatch, ovvero gli orologi intelligenti, capaci per proteggere la vita di chi lo indossa.Come? Grazie alla rilevazione dei parametri vitali, come la pressione e il battito cardiaco, la rilevazione perfino di una eventuale caduta di chi lo indossa, comunicando la posizione esatta ai soccorsi ed a propri cari.
Dati che vengono raccolti all’interno di una applicazione e messi a disposizione della famiglia e del personale medico in caso di bisogno.
Il primo smartwatch ad implementare queste tecnologie è lo SOS MYO, un orologio intelligente dotato perfino di un pulsante di Sos, in grado di avvisare tempestivamente con una telefonata o un sms sia i parenti che la Centrale Medica Operativa messa a disposizione dalla Helpcodelife, produttrice dello smartwach salvavita.Un servizio unico nel suo genere, in grado di mettere a disposizione dell’utente, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, un team di medici specialistici in grado di offrire un responso in tempo reale e offrire assistenza in caso di emergenza“Sos Myo è un innovativo orologio salvavita, unico nel suo genere, che apre un nuovo mercato sanitario, andando incontro alle esigenze degli anziani e delle loro famiglie, che da sempre aiutiamo nella tutela della loro salute”, ha detto Ivano Labruna, amministratore di Helpcodelife. sito internet http://www.helpcodelife.com.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Children’s Healthcare of Atlanta Christmas Parade

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2019

The Aliera Companies, a holding and management company that provides compliance, accounting, human resources, and training services for its subsidiaries, today announced it is sponsoring the 39th annual Children’s Healthcare of Atlanta Christmas Parade.
Featuring an in-person visit from Santa Claus, dozens of floats, giant helium-filled balloons, marching bands and many other crowd favorites, the Children’s Christmas Parade is the largest holiday procession of its kind in the Southeast. With more than 3,000 participants, tens of thousands of spectators lining Atlanta’s famed Peachtree Street and hundreds of thousands more watching on WSB-TV, the festivities get underway Saturday Dec. 7, 2019 at 10:20 a.m. The parade will begin at the intersection of Peachtree and 16th streets and continue south on Peachtree for approximately one mile, concluding at Fifth Street.“I can think of no more appropriate way to commemorate this holiday season than by supporting one of the nation’s premier pediatric health care providers,” said Chase Moses, president of The Aliera Companies. “Many individuals in our extended family of companies have benefitted immensely from the skilled and compassionate care provided by the physicians and staff at Children’s Healthcare of Atlanta and we are proud to honor their work.” Dating to 1981, the parade is Children’s longest continuously running fundraiser and is the culmination of a year-round planning and coordination effort among staff and more than 500 volunteers. For those that cannot make it to Peachtree Street or tune in live, WSB-TV will re-air the parade on Christmas morning.The Children’s sponsorship is one of several charitable endeavors to which The Aliera Companies and its employees have committed this year. Others include the Atlanta Community Food Bank’s holiday food drive, One Warm Coat’s national clothing initiative and the Juvenile Diabetes Foundation’s One Walk Atlanta fundraiser.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »