Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 55

Archive for 29 gennaio 2020

Brexit deal approved by the European Parliament

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

• UK Withdrawal Agreement cleared the second-to-last hurdle before entering into force
• Qualified majority vote in the Council to conclude the process, Brexit set to take place on 31 January 2020
The Withdrawal Agreement was approved by the European Parliament on Wednesday evening by 621 votes in favour, 49 against and 13 abstentions.In a debate with the Croatian State Secretary for European Affairs Nikolina Brnjac on behalf of the Presidency of the Council, Commission President Ursula von der Leyen, and the EU’s Chief Negotiator Michel Barnier, Parliament took stock of the withdrawal process so far and the challenges ahead.Commenting on the historic importance of the vote, most speakers on behalf of the political groups highlighted that the UK’s withdrawal will not be the end of the road for the EU-UK relationship and that the ties that bind the peoples of Europe are strong and will remain in place. They also mentioned that there are lessons to be learnt from Brexit that should shape the future of the EU and thanked the UK and its MEPs for their contribution throughout the UK’s membership. Many speakers warned that the negotiations on the future relationship between the EU and the UK are going to be difficult, especially taking into account the timeframe provided in the Withdrawal Agreement.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Assalto portavalori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Milano. «La professionalità e preparazione degli uomini della sicurezza, dei Vigili del Fuoco e dei colleghi della Polizia Stradale giunti subito sul posto, hanno permesso di controllare una situazione estremamente difficile e pericolosa come quella di stamattina, dove un commando armato, pur di portare a termine un colpo, è arrivato ad incendiare delle auto». A dichiararlo è Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap).«Il supporto dei colleghi della Polizia Stradale è stato determinante. A loro vanno i nostri complimenti per la determinazione e la professionalità con la quale hanno gestito l’intervento. C’è però da dire – prosegue – che la Polstrada, come testimoniato da questa circostanza, non effettua solo interventi relativi alla viabilità, ma è chiamata a garantire soccorso anche in situazioni pericolose come quella di stamani in A1. Per questo – conclude – sarebbe opportuno dotare i colleghi della stradale di mezzi blindati idonei a situazioni come questa».

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La donna leopardo: Concept Opera

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Madrid 30 gennaio ore 20.00 Istituto Italiano di Cultura di Madrid Calle Mayor, 86 l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid presenterà La donna leopardo Concept opera, lo spettacolo teatrale di Michela Cescon e Lorenzo Pavolini prodotto da Teatro di Dioniso e Teatro Stabile del Veneto con il sostegno di Intesa Sanpaolo, presentato al Festival della Letteratura di Mantova al Teatro Scientifico di Bibiena il 5 settembre 2019, che ha debuttato lo scorso 29 ottobre al Piccolo Teatro Grassi di Milano e sarà in tournée anche nella prossima stagione teatrale. La presentazione sarà in italiano.Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Raccontare Moravia attraverso l’ultimo romanzo che ci ha lasciato, La donna leopardo, che porta con sé tutte le tematiche care all’autore. Partire dalla fine, da queste ultime pagine con cui ci ha salutati. La mattina in cui è mancato, il 26 settembre 1990, sulla sua scrivania, è stata trovata, dentro una rigida cartellina blu, l’ultima stesura del romanzo in versione manoscritta. Il giorno dopo sarebbe cominciato il lavoro con la dattilografa.Come in un’intervista con Moravia, Valentina Banci, Lorenzo Pavolini e Paolo Sassanelli racconteranno e leggeranno l’autore tenendo come partenza e spunto La donna leopardo che ha in sé tutti i temi cari a Moravia: l’amore, la relazione coniugale, il sesso, la vita/preistoria, la donna/natura, l’uomo/cultura, il viaggio, l’Africa, il teatro, la poesia.I testi che verranno affiancati a La donna Leopardo saranno Passeggiate Africane, Storie della Preistoria, Vita di Moravia, Poesie, e Finalmente ti scrivo di Carmen Llera Moravia.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Duo Fiorini in musiche di Brahms e Beethoven per Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Roma mercoledì 5 febbraio alle 18.00 per la stagione di Roma Sinfonietta nell’Auditorium “E. Morricone” dell’Università di Roma “Tor Vergata” (Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1), le due Sonate per violino e pianoforte più famose dell’Ottocento e di tutta la storia della musica costituiscono il programma dell’imperdibile concerto di Marco Fiorini e Giordano Fiorini. Il violinista Marco Fiorini e il pianista Giordano Fiorini (che, nonostante l’omonimia, non sono parenti) inizieranno con la Sonata n. 1 in sol maggiore op. 78 di Johannes Brahms e proseguiranno con la Sonata n. 9 in la maggiore op. 47 “a Kreutzer” di Ludwig van Beethoven. Brahms scrisse le sue tre Sonate per violino e pianoforte nel periodo in cui stava concludendo la sua esperienza di sinfonista, tornando alla prediletta musica da camera.. Per Brahms la musica da camera è soprattutto arte del dialogo e nelle Sonate per violino e pianoforte sviluppa il rapporto a due in un confronto serrato, ma sempre paritetico. La sua Sonata n. 1 op. 78 del 1880 mantiene un carattere sempre raccolto e mobido, senza forti contrasti, e si basa principalmente sulla melodia del suo Regenlied o “Canzone della pioggia”.Nella Sonata “a Kreutzer”, scritta all’inizio del secolo, Beethoven introduce invece forti tensioni drammatiche tra i due strumenti, soprattutto nel primo movimento: questi caratteri erano propri del nuovo stile che Beethoven aveva creato nella sua musica orchestrale ma erano letteralmente inauditi nella musica da camera. Questo causò all’epoca l’entusiasmo di alcuni ma lo scandalo di altri. Perfino il violinista Rodolphe Kreutzer, cui è dedicata, la giudicò “oltraggiosamente incomprensibile” e non la eseguì mai. Ma con gli anni divenne uno dei capolavori più ammirati e popolari di Beethoven. Alla sua fama contribuì anche il romanzo breve di Leon Tolstoi intitolato appunto “la Sonata a Kreutzer”, che ne diede un’interpretazione romantica, suggestiva ma fuorviante, secondo cui questa musica è in grado di scatenare passioni incontrollabili. Marco Fiorini è uno dei più apprezzati violinisti italiani. Per anni primo violino “di spalla” dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, nel 2006 ha lasciato questo prestigioso incarico per intraprendere una carriera ricca di successi in Europa, Estremo Oriente e America come solista e come membro di vari gruppi da camera, in particolare il Quartetto di Roma, dedicandosi anche all’insegnamento con masterclass in Italia e all’estero.Il giovane pianista Giordano Fiorini si è perfezionato con illustri maestri in Italia e all’estero e ha iniziato una promettente carriera concertistica come solista e in gruppi cameristici.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovi vertici al MIP Politecnico di Milano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Il MIP Politecnico di Milano Graduate School of Business da gennaio ha un nuovo vertice. Il Presidente è Vittorio Chiesa, 59 anni, professore ordinario di Strategy al Politecnico di Milano, mentre è stato nominato Dean Federico Frattini, 39 anni, professore ordinario di Strategic management and Innovation nello stesso Ateneo.
Il MIP è una Business School riconosciuta e accreditata a livello internazionale che da 40 anni forma sia laureati ed executive interessati a sviluppare la propria carriera manageriale, in azienda o nella pubblica amministrazione, sia imprese che intendono innovare i profili e le competenze di manager e professional. Insieme al Dipartimento di Ingegneria Gestionale compone la School of Management del Politecnico di Milano, la cui mission è “avere un impatto sulla società attraverso la creazione e la condivisione di conoscenza nel punto di incontro tra ingegneria, management ed economia”.“La particolarità del MIP consiste nel combinare la formazione su temi di management, economia e finanza con modelli e competenze di stampo ingegneristico – conferma Vittorio Chiesa – così da formare manager capaci di gestire il business e affrontare processi decisionali con approccio analitico. Questa peculiarità, unita a una grande spinta verso l’internazionalizzazione e all’attenzione nell’innovare i formati utilizzati per erogare i corsi, ci consente di dare risposte adeguate ai profondi cambiamenti in atto nel mercato”.“Il MIP ha avviato da anni un processo di digitalizzazione che lo ha portato a lanciare con successo il primo MBA in Italia erogato in modalità smart learning – aggiunge Federico Frattini -. Questa rivoluzione oggi permea tutta la nostra offerta formativa, sia per gli individui che per le aziende, perché gli strumenti digitali consentono la massima libertà di fruizione dei contenuti educativi senza alterarne l’efficacia. Ma l’elemento tecnologico non è solo ‘forma’, è anche ‘sostanza’ dei nostri corsi, perché crediamo che oggi un buon manager debba essere prima di tutto un esperto nella gestione dell’innovazione, con grande sensibilità ai temi del digitale”.Nato nel 1979 come Master in Ingegneria della Produzione, poi trasformatosi nel 1986 in un Consorzio tra il Politecnico di Milano, varie istituzioni e aziende di spicco, oggi il MIP è una Società Consortile per azioni senza scopo di lucro in grado di integrare il know-how accademico con una forte esperienza professionale, derivata dal legame con il mondo imprenditoriale e della consulenza.Grazie allo stretto contatto con le aziende, infatti, la Scuola ha uno sguardo privilegiato sul mondo del lavoro e riesce a sviluppare programmi e servizi in linea con le esigenze del mercato. Oltre al Politecnico di Milano e Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, le imprese che ne fanno parte ad oggi sono: Ansaldo Energia, Banca Mediolanum, BIP Business Integration Partners, Bticino, Carrefour, Danieli & C. Officine Meccaniche, Edison, ENI Corporate University, Marelli Europe, Fondazione Cav. Lav. Carlo Pesenti, IBM Italia, Italgas, Italtel, Luxottica, Microsoft Italia, OTB, Pirelli & C, SIA, Snam, TIM, Vodafone, Whirlpool.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Serve un grande piano di manutenzione del territorio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

“Le campagne sono oggi bacini di espansione idrica per la salvaguardia dei centri urbani dalle alluvioni; ciò a causa dell’inarrestabile cementificazione, ma soprattutto per decenni privi di finanziamenti pubblici a favore della prevenzione idrogeologica. Oggi più che mai, di fronte all’estremizzazione degli eventi atmosferici, serve un grande piano di manutenzione del suolo, prima emergenza del Paese.”A ribadirlo è Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI), intervenuto a Sermide ad un convegno sui cambiamenti climatici, organizzato da Coldiretti Mantova.“Bisogna aumentare la resilienza dei territori in sinergia con gli agricoltori, che devono continuare a garantire l’efficienza idraulica dei loro appezzamenti, la cui irrigazione deve rispondere alle mutate esigenze colturali. La sostenibilità ambientale, indicata dal New Green Deal europeo, sarà raggiunta solo se integrata con obiettivi economici e sociali. Per questo – annuncia Vincenzi – ANBI sta lavorando, assieme al mondo accademico e al Ministero per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali, ad un progetto territoriale di certificazione di sostenibilità idrica, chiamato #GocciaVerde. Con lo stesso spirito prosegue l’azione di Irrigants d’Europe in sede comunitaria per affermare la valenza ambientale dell’irrigazione, contrastando gli aspetti penalizzanti le economie agricole mediterranee insiti nella Direttiva Acque. L’utilizzo della risorsa idrica nel settore primario – conclude il Presidente di ANBI – è un aspetto distintivo del made in Italy agroalimentare.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mobilità sostenibile e risparmio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Sostenibile per l’ambiente ma soprattutto per le tasche: la mobilità sostenibile e condivisa nel 2019 ha registrato numeri da record, con oltre 832 tonnellate di CO2 non emesse e 1,2 milioni di euro risparmiati. A rivelarlo è il Rapporto annuale sulla Mobilità Sostenibile Aziendale di Jojob, il principale servizio in Italia che offre alle aziende uno strumento completo di welfare aziendale dal punto di vista della mobilità grazie alla certificazione di viaggi casa-lavoro fatti in carpooling, in bici, a piedi o con le navette aziendali. Jojob permette infatti alle aziende di diffondere e incentivare l’uso dei trasporti condivisi e basso impatto ambientale tra i dipendenti, grazie alla certificazione tramite app per smartphone dei viaggi casa-lavoro fatti in carpooling, ma anche in bici, a piedi o con le navette aziendali. Nel 2019 si è assistito ad un vero e proprio boom nell’utilizzo di questi strumenti da parte delle aziende, che hanno così stimolato i lavoratori ad adottare mezzi di trasporto sempre più green.In particolare il carpooling aziendale, grazie al quale i lavoratori possono condividere il tragitto casa-lavoro con colleghi e dipendenti di aziende limitrofe, ha permesso nel 2019 ai dipendenti di risparmiare – quindi di percorrere in condivisione anziché con la propria auto – 5.892.016 km, un dato cresciuto dell’88% rispetto all’anno precedente. Una pratica comoda che contribuisce a diminuire il traffico veicolare: basti pensare che in un anno sono quasi raddoppiati i km percorsi in carpooling da chi si è recato a lavoro trasportando colleghi e amici (4.288.848 km), togliendo così dalle strade 197.595 auto e non emettendo in atmosfera 765.962 kg di CO2 (+81% rispetto al 2018), una cifra che corrisponde alla CO2 che – se emessa – richiederebbe di essere neutralizzata da un bosco di 38.298 alberi.Da record, di conseguenza, il risparmio generato nell’anno: passeggeri e autisti hanno risparmiato in totale 1,2 milioni di euro semplicemente utilizzando il carpooling, quasi raddoppiando i dati del 2018, quando si parlava di 650mila euro.Un’auto con 2,38 persone per un tragitto di 29 km è il viaggio medio percorso dai carpooler che ogni giorno scelgono di condividere l’auto per andare a lavoro. In questo modo, ciascun utente arriva a risparmiare in media 1.966,20 euro ogni anno, considerando che il costo medio per chi viaggia da solo sarebbe di 2.613 euro (calcolato su tabella ACI 0,20 €/km).
Nel 2019 a conquistare i dipendenti della aziende sono stati inoltre i servizi Bici, Piedi e Navette lanciati da Jojob nel corso del 2018 per certificare le tratte casa-lavoro fatte a piedi o in bicicletta o a bordo delle navette aziendali.
L’utilizzo della bicicletta è quintuplicato rispetto al 2018, raggiungendo negli ultimi 12 mesi 240.000 km percorsi, che hanno permesso di risparmiare 48.000 euro e di non emettere in atmosfera 31.200 kg di CO2. I dipendenti che raggiungono la sede di lavoro a piedi hanno invece percorso in totale 50.649,7 km, pari a +608% rispetto al 2018, per un risparmio economico di 10.129 euro e ambientale di 6.584 kg di CO2.Con Jojob Navette invece sono stati certificati 220.092 km (+176% rispetto all’anno precedente), risparmiati 44.018 euro, 28.611kg di CO2 non emessi.
Una crescita legata anche al fatto che le aziende che scelgono le soluzioni di mobilità proposte da Jojob sono passate a 3.000 (+50% rispetto al 2018), di cui 260 grandi aziende (+44% rispetto al 2018), che oltre al servizio di carpooling aziendale stanno promuovendo gli spostamenti a piedi, in bici o con le navette aziendali.Tra le aziende che anno dopo anno continuano ad adottare Jojob spiccano Amazon, Aeroporto di Bologna, BVLGARI, Chiesi, CNH Industrial, Eli Lilly, Gruppo MutuiOnline, Kedrion Biopharma, Lavazza, OVS SpA, Salvatore Ferragamo.A queste, nel corso del 2019 si sono affiancate numerose grandi aziende tra cui Banca d’Italia, Bomi Italia, Fincantieri, Fonderie di Montorso, ING, Jacobacci & Partners, Loro Piana, Pietro Fiorentini, Sea Aeroporti di Milano. Tra le PMI che si sono aggiunte nel corso del 2019 alla squadra di Jojob spuntano invece ART, Coface, Knorr Bremse.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lavoro: Assunzioni, nel privato +41% a tempo indeterminato

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Stride sempre più il confronto tra il trattamento dei dipendenti pubblici e privati: lo confermano gli ultimi dati nazionali Inps sul periodo gennaio-novembre, dai quali risultano in diminuzione i contratti a tempo determinato, mentre si registra un netto incremento delle assunzioni definitive, che passano da 463.117 a 653.495. Anief ritiene che questi dati rappresentino l’ennesimo campanello d’allarme per il pubblico impiego, a partire dalla Scuola, dove ci sono non meno di 150 mila posti di docenti vacanti, di cui la metà di sostegno, e altri 50 mila per il personale Ata (considerando il ‘potenziamento’ e i profili professionali superiori mai attivati). In entrambi i casi, il Miur nasconde la maggior parte dei posti liberi in organico di fatto, destinandoli così solo ai supplenti e cassando sul nascere qualsiasi possibilità che vengano destinati ai precari.Fanno riflettere i dati nazionali Inps relativi al periodo gennaio-novembre, pubblicati in questi giorni dall’Osservatorio sul precariato: ci dicono che negli undici mesi del 2019, nel settore privato complessivamente le assunzioni sono state 6.666.609. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, la crescita ha riguardato in particolare i contratti a tempo indeterminato. Risultano invece in diminuzione i contratti a tempo determinato e quelli in somministrazione: complessivamente, si registra, rispetto al 2018, un netto incremento delle trasformazioni da tempo determinato a tempo indeterminato, che passano da 463.117 a 653.495 (+41%).Il personale precario della scuola continua invece a subire un trattamento vessatorio. Prima di tutto, perché i posti da coprire, che nell’UE vanno assegnati in automatico dopo 36 mesi svolti, continuano furbescamente ad essere nascosti in organico di fatto. E anche quando vengono finalmente destinati alle immissioni in ruolo, c’è da fare i conti con un sistema di reclutamento e di organizzazione delle graduatorie dei precari così fatiscente che nelle ultime due estati ha fatto mandare deserte più della metà delle assunzioni già finanziate dal Mef, con contingenti superiori ai 50 mila posti. Per non parlare dei 30 mila posti di Quota 100 lasciati in stand by e poi destinati a supplenza.Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, quello che è accaduto con l’assunzione, attraverso l’ultima legge di bilancio, degli ex Lsu, è particolarmente grave. “Perché non si spiega proprio il motivo per cui lo Stato debba avere assorbito nei propri ruoli oltre 11.000 ex lavoratori socialmente utili, mentre decine di migliaia di supplenti amministrativi, tecnici e collaboratori scolastici dello Stato continuano ad essere tagliati e a rimanere precari e senza alcuna certezza di stabilizzazione”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: L’Inps apre a tutti il riscatto della laurea a prezzi ridotti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

La legge di bilancio 2020 ha aperto il riscatto della laurea agevolato anche ai lavoratori che temporalmente posizionano i propri periodi di studi prima del 1996: lo ha comunicato l’Istituto di previdenza nazionale, con la circolare n. 6 del 22 gennaio, la quale fornisce finalmente un decisivo chiarimento sull’interpretazione del riscatto a costi minori, allargando di molto la platea dei possibili beneficiari della misura. Per il riconoscimento ai fini previdenziali, l’Inps ha detto che serviranno oltre 5.200 euro per ogni anno di studi. Anief accoglie con favore l’apertura del Governo a considerare senza distinzioni i periodi di studi universitari svolti, ai fini dell’accesso al riscatto agevolato, chiesto dallo stesso sindacato. Non accetta invece la scelta di considerare quegli anni con il sistema contributivo, perché abbatte ulteriormente l’assegno pensionistico.Marcello Pacifico (Anief): “Il peso del montante dei contributi che può far valere oggi un insegnante o un Ata è già stato fortemente penalizzato dalle ultime riforme. Nella scuola, considerando pure i compensi di settore, tra i più bassi dell’area Ue e Ocde, con un disavanzo a fine carriera di circa mille euro medi al mese, si sta facendo di tutto per farli andare in pensione sempre più tardi, con eventuali anticipi a caro prezzo, con un trattamento mensile sempre più vicino alla soglia di povertà. E sempre più lontano rispetto all’ultimo stipendio percepito”.Cade un’altra discriminazione tra i lavoratori. Stavolta, riguarda gli anni dei contributi da considerare per l’accesso al pensionamento. Inizialmente pensato solo per gli under 45, con il 2020 il riscatto laurea agevolato è stato allargato a tutti con un unico paletto, aprendo anche ai periodi antecedenti al 1° gennaio 1996. Per chi aveva studiato, per esempio, dal 1993 al 1997 gli anni riscattabili con l’agevolazione erano soltanto il 1996 e il 1997: l’anno scorso, si vedeva riconosciuti solo due anni e non tutto il periodo di studi. Adesso, la recente circolare INPS, commenta Orizzonte Scuola, fornisce un’interpretazione diversa e rende possibile il riscatto di tutti gli anni di studio a patto che il richiedente opti per la liquidazione dell’assegno con il sistema contributivo.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Celebrazioni per il 150° Anniversario di Roma Capitale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Roma Lunedì 3 febbraio 2020, ore 17.55 Alla presenza del Presidente della Repubblica Interverranno:Andrea Bocelli, Ezio Bosso, Paolo Mieli, Gigi Proietti, Paola Turci e i talenti di ‘Fabbrica’ Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma Le musiche saranno eseguite dalla Banda Interforze e dall’Orchestra del Teatro dell’Opera L’ingresso sarà consentito dalle ore 16.30 alle ore 17.15

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seminario su rischi, opportunità e contenziosi nel mondo digitale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Milano venerdì 31 gennaio 2020, presso la sala riunioni Venere dell’Entreprise Hotel in Corso Sempione, 91 a partire dalle ore 14.00. Internet e le tecnologie digitali stanno progressivamente modificando il nostro stile di vita, nei consumi così come nella sfera professionale e privata. La Rete offre un numero pressoché infinito di opportunità, aumentando esponenzialmente le possibilità di scelta e la convenienza per l’utente ma anche riservare numerose insidie.Il progetto “e-RA DIGITALE: il consumatore incontra il web” – realizzato dalle Associazioni Adoc, Adusbef e Federconsumatori e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico – punta proprio a tutelare i consumatori dai rischi derivanti dall’utilizzo non corretto delle tecnologie digitali e nell’ambito delle transazioni economiche effettuate on-line. Oltre al servizio di assistenza online a cui accedere dal sito di progetto e alla consulenza presso i punti di accesso web presenti in tutta Italia, le Associazioni coinvolte stanno organizzando eventi di formazione e informazione.
Al tavolo dei relatori siederanno docenti universitari, ricercatori, avvocati e giornalisti, che illustreranno al pubblico opportunità, rischi e contenziosi nel mondo digitale nonché le best pratice già adottate nel settore. Gli esperti analizzeranno inoltre gli strumenti giuridici vigenti a tutela del consumatore ed evidenzieranno le lacune normative ancora irrisolte. (fonte: Ufficio Stampa Federconsumatori)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: Carlo Invernizzi “Impercettibili Nientità”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Uscita prevista: 27 febbraio. In questo volume è raccolta per la prima volta l’intera opera poetica di Carlo Invernizzi (1950-2017), a cura di Massimo Donà. Le sue prime poesie vengono pubblicate all’inizio degli anni Sessanta da Maria Vailati, da allora in poi, sino all’anno della sua scomparsa (2018), la sua ricerca s’è fatta sempre più radicale, fino a trasformarsi in un vero e proprio ‘corpo a corpo’ con l’impossibile. Le sue parole non sono la semplice testimonianza di uno stato d’animo; esse indicano piuttosto la lucida consapevolezza che ogni sforzo è vano ma, al tempo stesso, assolutamente necessario. La lingua di Carlo Invernizzi è così una lingua inaudita, fatta di parole destinate a diventare “impercettibili nientità” – come tutto quel che disperatamente i nostri sforzi conoscitivi vorrebbero poter oggettivare. Un linguaggio fatto di parole ‘nuove’, generate da un’inedita consapevolezza del fatto che proprio di quel che non si può dire si deve continuare, indefessi, a parlare. Perciò il suo è un linguaggio che finisce per farsi rigorosa ‘metafisica’; non lontana, forse, da quella che Hugo von Hofmannsthal avrebbe voluto consegnare ad una ancora inedita “lingua delle cose mute”. (La Nave di Teseo Editore)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: Aldo Buzzi “Tutte le opere”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Uscita prevista: 3 febbraio. Dal Taccuino dell’aiuto-regista a Parliamo d’altro, passando per l’ormai proverbiale L’uovo alla kok, tornano finalmente in libreria, per la prima volta raccolte in un unico volume, tutte le opere di Aldo Buzzi (1910- 2009), amatissimo “maestro nascosto” della nostra letteratura. Condotta sulle carte dell’archivio personale di Buzzi, questa edizione comprende un’ampia scelta di scritti rari o inediti, una cronologia della vita e delle opere, e un’introduzione firmata da Antonio Gnoli. Un percorso lungo quasi un secolo, affascinante e inafferrabile, che mescola con apparente noncuranza appunti di viaggio, riflessioni gastronomiche e memorie autobiografiche. Eclettico, (auto)ironico, imprevedibile, Buzzi conduce il lettore dalla Roma cinematografica di Fellini e Lattuada alla New York dell’amico Saul Steinberg, dalla Russia di Cechov all’Italietta carducciana, in un montaggio serrato di tempi, luoghi, persone e stati d’animo. collana i Venti – poesia (La Nave di Teseo Editore)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Libro: Amin Maalouf “Le crociate viste dagli arabi”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Uscita prevista: 3 febbraio. Una nuova edizione per un classico contemporaneo, assente da molti anni dai nostri scaffali. Il primo libro di Amin Maalouf, un long seller che è diventato un punto di riferimento per più generazioni di lettori. Con una nuova introduzione dell’autore. Luglio 1096: fa molto caldo sotto le mura di Nicea. All’ombra dei fichi, nei giardini fioriti, circolano notizie inquietanti: una truppa formata da cavalieri, fanti, ma anche di donne e bambini, marcia su Costantinopoli. Si dice che portino, cucite sulla spalla, delle croci in tessuto. Dicono che vengono a sterminare i musulmani fin dentro Gerusalemme. Resteranno due secoli in Terra santa, saccheggiando e massacrando in nome del loro dio. Un’incursione barbara compiuta dall’Occidente contro il cuore del mondo musulmano segna l’inizio di un lungo periodo di decadenza e oscurantismo, e la violenza di quell’attacco continua a farsi sentire ancora oggi.Nell’intento di dare delle crociate un’immagine nuova e diversa, Amin Maalouf ha fatto ricorso agli scritti degli storici arabi, molti dei quali sconosciuti in Europa, gettando al di là della barricata uno sguardo che ci riserva non poche sorprese: un affresco a colori violenti, ma anche un monito inquietante per i nostri tempi.
collana le Isole (La Nave di Teseo Editore)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: Patrick Mcgrath: L’altro psichiatra tutti i racconti noir

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Uscita prevista: 27 febbraio. Riuniti per la prima volta in un unico volume tutti i racconti – di cui 6 inediti – del maestro del thriller psicologico. Per la prima volta nella sua carriera, Patrick McGrath ha deciso di raccogliere in unico libro i racconti che lo hanno incoronato – assieme ai romanzi Follia, Spider, Trauma, La guardarobiera – tra i più grandi scrittori noir contemporanei. L’altro psichiatra include sei storie inedite, che confermano i temi cari all’autore e la capacità di alimentare un universo di inquietudine, tensione, enigma. Tra vampiri, ossessioni mentali, delitti passionali, manie inconfessabili, strane visioni angeliche, una New York percorsa dai fantasmi del passato e della psicosi, McGrath alterna ironia e suspense, oscurità e rivelazioni. Un libro imperdibile per completare la mappa letteraria del grande scrittore inglese. collana i Fari (La Nave di Teseo Editore)

Posted in Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un libro sul capitano Antonio Labruna, nel ventennale della scomparsa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Nell’occorrenza del ventesimo anniversario della morte del capitano Antonio Labruna, l’agenzia letteraria Bottega editoriale annuncia la prossima uscita di un libro su di lui.Curato dal direttore della stessa Bottega editoriale, Fulvio Mazza, il volume conterrà, oltre che una significativa intervista alla figlia Taty Labruna, anche un’articolata appendice documentaria importante.La storia d’Italia attribuisce a Labruna un ruolo di fondamentale rilievo nelle complesse ed oscure vicende degli ultimi cinquant’anni.Meno noti sono i particolari di questa personalità in quanto la memoria pubblica è stata offuscata da molti equivoci.La sua natura stessa di dirigente dei servizi segreti italiani ha, giocoforza, alimentato tale scarsa chiarezza. Scopo di questo libro è portare alla luce i fatti.Senza volersi addentrare nel contenuto specifici del libro, si anticipa che tratteremo ovviamente del suo ruolo di principale artefice nella rivelazione del colpo di stato Borghese del 1970 e poi di aver salvaguardato il nostro stato repubblicano da altri tentativi eversivi degli anni successivi. Verrà messa a fuoco anche come si innesta su questo stesso filone l’episodio che lo condusse alla unica condanna per falso documentale.La Storia talvolta si diverte a creare paradossi e il “caso Labruna” è un esempio emblematico. Come definire altrimenti la vicenda di un agente definito depistatore quando invece ha salvato lo stato da tentativi di sovversione?Il capitano Labruna non ebbe altre condanne, ma la memoria collettiva glene attribuisce delle più disparate.I documenti che verranno pubblicati faranno luce su un periodo del nostro Paese tra i più bui. (Alessandra De Vita)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il nuovo coronavirus originatosi in Wuhan, Cina. Il virus ad oggi ha causato 81 morti e oltre 2800 contagiati accertati e si sta rapidamente espandendo in vari paesi.“Questa è una emergenza mondiale alla quale i ricercatori della Takis possono e debbono contribuire” – afferma Luigi Aurisicchio, CEO/CSO delle due aziende – .“Metteremo da subito a disposizione le nostre competenze maturate per lo sviluppo di vaccini contro il Cancro ed altre malattie infettive per combattere la diffusione del coronavirus”.Takis ed Evvivax hanno sviluppato vaccini basati su tecnologie di tipo genetico capaci di indurre una potente risposta da parte del sistema immunitario. “Le nostre tecnologie si basano su tecniche di ingegneria genetica e sull’uso di virus e frammenti di DNA che possono essere usati sia per terapia genica che per vaccinare” – afferma Emanuele Marra, Direttore Area Malattie Infettive alla Takis.“Per ottenere anticorpi in grado di neutralizzare agenti patogeni è fondamentale impiegare tecnologie particolarmente efficaci. Alla Takis grazie alla vaccinazione genetica abbiamo generato decine di anticorpi in grado di neutralizzare virus e batteri patogeni” – continua Giuseppe Roscilli, Direttore Area Anticorpi. “In vari studi clinici condotti in Italia ed in USA, i nostri vaccini veterinari hanno indotto una potente risposta immunitaria e prolungato la sopravvivenza di cani affetti da cancro, che come noi umani lo sviluppano con elevata frequenza. Anche contro le zoonosi, ossia le malattie infettive che si trasmettono dagli animali all’uomo e viceversa, possiamo usare lo stesso tipo di approccio.” – dichiara la Dott.ssa Antonella Conforti, Direttore alla Evvivax.La vaccinazione genetica è dunque la base per lo sviluppo del vaccino contro 2019-nCoV alla Takis. “La biologia del Coronavirus e la disponibilità della sequenza del genoma di 2019-nCoV sono tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno per il disegno del vaccino. La messa a punto dei metodi e la sperimentazione saranno fondamentali per arrivare il più presto possibile all’uomo” – dichiara Fabio Palombo, Area Immunologia e Vaccini contro il Cancro – Direttore NeoMatrix.“Grazie all’esperienza dei nostri scienziati, Takis ed Evvivax sono tecnologicamente competitive a livello internazionale e possono dare il loro contributo a questa emergenza sanitaria con le risorse ed i mezzi interni attualmente disponibili. Tuttavia, la ricerca scientifica richiede investimenti importanti ed è fondamentale ottenere al più presto finanziamenti e/o collaborazioni con grandi aziende che ci consentano di sviluppare il vaccino contro 2019-nCoV nei tempi rapidi necessari.” – conclude Luigi Aurisicchio.La gara contro il virus è iniziata.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“L’economia circolare nei rifiuti elettronici”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Milano ’Hotel Melià Milano in via Masaccio 19. L’inizio è previsto alle 9.30; la chiusura dei lavori entro la mattinata. La partecipazione è libera. Saranno presentati i risultati del progetto “Separazione e selezione delle plastiche contenute nei RAEE di cui al raggruppamento 4 (piccoli elettrodomestici): innovazioni di processo e miglioramento delle percentuali di riciclo e recupero”.Promosso da Ecolight, consorzio nazionale per la gestione dei RAEE, dal Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale dell’Università di Brescia e da Stena Recycling, impianto di trattamento dei rifiuti elettronici e realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, della Tutela del territorio e mare – Direzione generale per i rifiuti e l’inquinamento, il progetto ha voluto studiare nuove modalità di trattamento per migliorare il recupero delle plastiche contenute nei rifiuti elettronici di piccole dimensioni.
Di fatto, phon, frullatori e persino i telefonini sono composti per il 30% del loro peso da materie plastiche che hanno due caratteristiche essenziali: l’estrema varietà dei polimeri utilizzati e la presenza di plastiche con ritardanti di fiamma bromurati. Due elementi che rendono complesso il recupero e, di conseguenza, fanno diventare più articolata la “chiusura del cerchio”. Nell’ottica di concretizzare i principi dell’economia circolare, Ecolight, Università di Brescia e Stena Recycling hanno analizzato le modalità di trattamento con l’intento non solamente di aumentare i quantitativi di plastica da inviare a recupero di materia, ma anche di migliorare la qualità delle plastiche ottenute dal processo di riciclo.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno sui “Fondi Pensione”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Parma giovedì 30 gennaio, dalle 14.30, nella sede Crédit Agricole Green Life, di via La Spezia 138 organizzato dall’Università di Parma e dal Fondo Pensione Crédit Agricole Italia. Il tema della SRI, ossia della sostenibilità sociale ed ambientale degli investimenti finanziari, è entrato a pieno titolo nel mondo della previdenza complementare italiana.Il convegno ha l’obiettivo di approfondire il tema degli investimenti sostenibili dei fondi pensione avendo come riferimento l’intera catena del valore, dagli aderenti alle fonti istitutive, dai proponenti gli investimenti agli advisor, ai fondi pensione, ai soggetti di controllo.Questo il programma nel dettaglio: dopo la registrazione dei partecipanti, sarà la volta dei saluti istituzionali di Crédit Agricole Italia, seguiti da quelli di Andreina Colombini, Direttore Generale Fondo Pensione Crédit Agricole Italia, e del Rettore Paolo Andrei. Quindi si entrerà nel vivo con gli interventi di Claudio Cacciamani, ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari all’Università di Parma (“Redditività, sostenibilità e decisioni di investimento”), di Albina Candian, avvocato e ordinario di Diritto Privato comparato all’Università degli Studi di Milano (“Problematiche giuridiche degli investimenti sostenibili”), di Raffaele Bruni, Partner Bruni Marino & C. (“I rischi e l’asset allocation”) e di Luigi Ballanti, Direttore Generale Mefop (“Verso una maggiore sostenibilità degli investimenti previdenziali: quali trend in atto nel sistema?”).Alle 17 prenderà il via una tavola rotonda moderata da Anna Messia di “MF Milano Finanza”, cui parteciperanno Stefano Arvati, Presidente e Amministratore Delegato di Renovo SpA, Marco Barlafante, Direttore Generale Fondo Pensione Prevaer, Simone Chelini, Head of ESG & Strategic Activism Eurizon Capital Sgr, Francesca Ciceri, Head of Institutional Clients Amundi Sgr, Vincenzo Saporito, Presidente del Fondo Pensione Crédit Agricole Italia e Roberto Rossi, Vicedirettore Generale Etica Sgr.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Otto consigli per proteggersi dalle minacce informatiche quando si viaggia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Nella nostra società, sempre più connessa e guidata dalla tecnologia, è quasi impossibile rimanere offline per lunghi periodi di tempo, anche se si è viaggio. Per questo motivo, è importante che chi viaggia con i dispositivi digitali sia preparato sia all’eventualità che questi possano venire rubati, sia alla possibilità che vengano sottratti i dati che vi sono contenuti. Fortinet®, leader mondiale nelle soluzioni di cyber sicurezza integrate e automatizzate, offre alcuni consigli utili per proteggersi dalle minacce informatiche quando si è in viaggio. Spesso ci si preoccupa, infatti, del possibile furto di beni fisici, come passaporti e portafogli, ma la minaccia più probabile è quella del furto di dati informatici. Nel 2018 l’FBI’s Internet Crime Complaint Center (IC3) ha ricevuto una media di oltre 900 denunce di furti di dati e di malware ogni giorno. Il rischio di sottrazione di dati informatici è accentuato dal fatto che, quando si è in viaggio, si tende a lasciare i propri dispositivi all’aperto e connessi a Internet e a WiFi pubblici. “Fortunatamente ci sono alcune semplici azioni che gli utenti possono compiere per ridurre la propria vulnerabilità ed esposizione alla minacce informatiche” spiega Derek Manky, Chief of Security Insights and Global Threat Alliances di Fortinet.Ecco gli 8 consigli di Fortinet:
1. Mettere in valigia solo il necessario: quando ci si prepara per un viaggio, è bene cercare di limitare il numero di dispositivi da inserire nel bagaglio. Una volta che si è deciso quali portare con sé, è bene rimuovere la maggior parte dei dati personali che vi sono custoditi. Prendersi del tempo per fare un backup sul cloud dei dati e dei dispositivi può essere una buona idea, così come cancellare tutto ciò che non è necessario.
2. Non riutilizzare le password: per risparmiare tempo, spesso si opta per l’utilizzo della stessa password per molteplici account, ma questo comportamento può incrementare il danno provocato dal singolo furto di parole chiave. Per limitare il rischio legato alle password, è necessario essere un po’ creativi cambiando, ad esempio, le lettere di una parola con i numeri o utilizzando la prima lettera di ogni parola di una determinata frase. Per godere di una maggiore sicurezza, si può utilizzare l’autenticazione a due fattori.
3. Criptare i dati contenuti nei dispositivi: quando possibile, può essere utile utilizzare un software di crittografia per mantenere privati i propri dati sensibili, anche qualora sia necessario consegnare i dispositivi alla frontiera per un controllo. Un altro suggerimento è quello di installare una VPN, che potrà essere utilizzata quando sarà necessario svolgere delle operazioni che implicano la trasmissione di dati sensibili (per esempio l’invio di email di lavoro o di pagamenti) in un ambiente pubblico.
4. Essere consapevoli dell’utilizzo del Bluetooth e del WiFi: i cybercriminali che sono interessati a sottrarre i dati spesso effettuano lo spoofing di network WiFi negli ambienti più disparati, come ad esempio gli aeroporti, i bar e gli hotel. Questi network, che in apparenza sembrano sicuri e connettono gli utenti a internet, rubano i loro dati e le loro credenziali; si tratta di una tipologia di attacco conosciuta con il nome di man-in-the-middle. Una strategia di difesa efficace può essere quella di disattivare le connessioni automatiche al WiFi e al Bluetooth, confermare che l’SSID WiFi coincide con quello visibile sul telefono e settare il telefono come hotspot invece di utilizzare network WiFi pubblici.
5. Evitare di utilizzare i punti di ricarica USB pubblici: quando si ha la necessitò di ricaricare un dispositivo, questo tipo di soluzione può sembrare comoda, eppure utilizzarla può permettere ai cybercriminali di scaricare i dati personali degli utenti. Questo tipo di minaccia, conosciuta come “juice jacking”, può essere evitata semplicemente collegando il proprio adattatore a una normale presa elettrica o un caricabatterie portatile. Se proprio è necessario utilizzare un punto di ricarica pubblico, è importante assicurarsi che il dispositivo sia spento prima di metterlo in carica.
6. Garantire la sicurezza fisica dei propri dispositivi: quando i dispositivi non sono in uso, è necessario essere sicuri che siano spenti e bloccati con una password. In questo modo si eviterà che siano accessibili a coloro che potrebbero utilizzarli per averne un profitto, al di là dei cyber criminali.
7. Riconoscere i tentativi di phishing: gli attacchi di phishing sono una minaccia piuttosto comune che miete regolarmente vittime, anche quando gli utenti sono in viaggio. Se si riceve un link sospetto da qualcuno che si conosce e di cui ci si fida, è bene verificare che sia stato effettivamente il mittente ad inviarlo – se non è così, la sua email potrebbe essere stata compromessa. I segni rivelatori di una truffa sono molteplici: deve insospettire le presenza di errori grammaticali, così come un linguaggio insolito. Un altro escamotage da utilizzare per evitare guai è quello di passare il mouse sopra gli URL prima di fare clic sui collegamenti per determinare se sono autentici.
8. Mantenere le informazioni riservate: se pensiamo di lasciare casa per qualche giorno, non c’è bisogno di informare anche i cybercriminali dei nostri piani. É perciò bene evitare di condividere sul web informazioni sulla nostra abitazione e sulla nostra destinazione.

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »