Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 55

Archive for 9 gennaio 2020

La band di Lucio suona Dalla

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

Roma L’11 gennaio inizio concerto ore 21.00 il palco del Parioli Theatre Club, via Giosuè Borsi 20 storico teatro nel cuore del quartiere Parioli, ospiterà una cena-concerto con la band che ha accompagnato Dalla nei suoi tour. Sul palco anche alcuni dei musicisti che hanno collaborato alla registrazione di alcuni album del grande Lucio per una serata che scalderà i nostri cuori.
Stefano Fucili (Chitarre e voci) Cantautore, chitarrista, compositore e arrangiatore che ha collaborato con Lucio Dalla, suo produttore alla fine degli anni novanta, scrivendo con e per Dalla il brano Anni Luce nel 2001 dal cd Luna Matana. Luciano Ciccaglioni (Chitarre) – Ha collaborato con Francesco De Gregori, Luca Barbarossa, Ivano Fossati e tanti altri. Con Lucio Dalla ha inciso le chitarre in studio per gli album pubblicati negli anni ’70.Giovanni Imparato(percussioni) – Unanimemente considerato fra i più talentuosi percussionisti d’Italia, ha più volte collaborato con Dalla. Stefano Scartocci (pianoforte) – Pianista, compositore, ha collaborato con Claudio Baglioni, Renato Zero, e tanti altri. In particolare ho seguito mansioni di editoria e consulenza musicale anche per Lucio Dalla. Benny Amoroso(tromba) – membro della storica band “The Flippers”, in cui Dalla era voce solista e clarinettista. Ha collaborato con Lucio per anni. Ingresso gratuito.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Evoluzione degli elefanti nel Pleistocene: anche Unicam nel team internazionale”

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

E’ stato pubblicato nei giorni scorsi sulla prestigiosa rivista scientifica internazionale “Quaternary Science Reviews”, un nuovo studio sull’evoluzione di uno dei due principali gruppi di elefanti fossili che hanno abitato il Vecchio Mondo durante il Pleistocene, Italia compresa: si tratta degli elefanti del genere Palaeoloxodon, tra i più grandi mammiferi terrestri mai vissuti, potendo raggiungere i 4,5 metri di altezza alla spalla ed un peso di 17 tonnellate. Lo studio è stato condotto da un team internazionale di paleontologi, tra cui il docente Unicam Marco P. Ferretti, della Scuola di Scienze e Tecnologie. “Questi elefanti – racconta il professor Ferretti – si sono originati in Africa, la culla di tutti i proboscidati, circa 2 milioni di anni fa e si sono diffusi in tutta l’Eurasia attorno ad 1 milione di anni fa. La storia evolutiva di questo gruppo di mammiferi, ben documentato nel record fossile, ci fornisce un modello di come i cambiamenti paleoclimatici e paleogeografici influiscono sulle capacità di adattamento, di diffusione ed infine sulle dinamiche di estinzione delle specie animali”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Università di Parma in missione in Myanmar

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

Si sta svolgendo in questi giorni una missione dell’Università di Parma in Myanmar. Partecipano Marco Mezzadri, delegato del Rettore per la Formazione iniziale e in servizio degli insegnanti, e Rossana Cecchi, docente di Medicina legale, che si fermerà a Yangon per un mese all’Università di Medicina 1 per svolgere attività di docenza nell’ambito del progetto condotto da Leopoldo Sarli per il programma Erasmus+ KA107. Al viaggio partecipano anche alcuni membri dell’Associazione per l’Amicizia Italia-Birmania “Giuseppe Malpeli” Onlus, guidati dall’ex senatrice Albertina Soliani. A Yangon la delegazione si è ampliata con la presenza di due studenti del corso di laurea in Medicina dell’Università di Parma, in Birmania per un periodo di tirocinio nell’ambito del Programma Overworld, e del primo gruppo di studenti birmani appena rientrati dopo alcuni mesi trascorsi a Parma all’interno del programma Erasmus+ KA107. Si sono svolti incontri per fare il punto sull’andamento dei progetti di scambio e di cooperazione in corso, e per ampliare la collaborazione accademica a nuovi ambiti. Sono risultati particolarmente significativi gli incontri con Zaw Wai Soe, coordinatore dei rettori birmani e rettore dell’Università di Medicina 1 di Yangon, e con il rettore dell’Università di Lingue Straniere.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fnopi su decreto Salute

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

“Apprezzabile, condivisibile e necessario lo sprint del ministro della Salute Roberto Speranza che passando dalle parole ai fatti ha dato gambe alla Consulta delle Federazioni degli ordini professionali”, commenta l’iniziativa del responsabile del dicastero di Lungotevere Ripa Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche (FNOPI), la più numerosa d’Italia: rappresenta il 41% del personale del Ssn e quasi il 60% di quello del ruolo sanitario.“L’idea – prosegue – conferma ancora una volta l’attenzione del ministro al tema delle professioni sanitarie e ci trova naturalmente e inequivocabilmente d’accordo. Quello che ci aspettiamo ora da questa Consulta è la sua capacità di permettere finalmente l’innovazione che serve nelle politiche professionali sanitarie, con la valorizzazione e il rafforzamento delle competenze di ciascuno, acquisite ormai da oltre un quarto di secolo nelle università, con le lauree, i master e i dottorati di ricerca, i ruoli di docenza, con una formazione capillare insomma, ognuno nel suo ruolo, per far crescere davvero il Servizio sanitario nazionale”. “Ci aspettiamo però una Consulta che veda tutti protagonisti e allo stesso modo – conclude la presidente FNOPI – senza professioni di serie A e serie B, con un ministero e il suo ministro a garanzia di tutto questo. In tal caso i 450mila infermieri impegnati ogni giorno nel prendersi cura della comunità e dei più fragili, saranno al fianco del ministro Speranza per disegnare davvero tutti insieme un percorso di confronto e condivisone tra le Federazioni, dove tutti abbiano stessa dignità e stesso rilievo per realizzare percorsi di assistenza virtuosi, necessari alla crescita e allo sviluppo reale del nostro Ssn”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola – Anief: “Senza ulteriori risorse, rinnovo del contratto in salita”

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

Approvata la legge di Bilancio, ma con investimenti modesti e poche novità per il comparto della Conoscenza. Inevitabile da parte di Anief, giovane sindacato rappresentativo, il rammarico. Lo esprime, assieme a proposte concrete, il presidente nazionale, Marcello Pacifico, nel corso di un intervento radiofonico al gr di Italia Stampa: “Si parla poco di scuola e di università” Anief non si rassegna a un’Istruzione bistrattata dalla politica e che riceve poche risorse. “Se non se ne troveranno altre – fa notare il leader di Anief, Marcello Pacifico – assisteremo a un rinnovo del contratto in salita. Soltanto 1.090 posti di sostegno sono stati trasformati in organico di diritto, molti dei quali sono frutto di sentenze e stati ottenuti da Anief con la campagna #nonunoradimeno. Speriamo che qualcosa cambi con lo spacchettamento del Miur e che il muovo ministro dell’Istruzione e quello dell’Università siano coadiuvati dal Mef e dal governo tutto per investimenti degli di un Paese che vuole crescere”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convalida da parte di EMA della domanda di autorizzazione in commercio di pemigatinib di Incyte

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

L’Agenzia Europea per i medicinali (EMA) ha annunciato la convalida della domanda di autorizzazione all’immissione in commercio (AIC) relativa a pemigatinib per il trattamento di soggetti adulti affetti da colangiocarcinoma localmente avanzato o metastatico con fusione o riarrangiamento del recettore 2 del fattore di crescita dei fibroblasti (FGFR2), recidivante o refrattario dopo almeno una linea di terapia sistemica.La convalida dell’AIC da parte dell’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) conferma che la domanda presentata è sufficientemente completa per iniziare il processo di revisione formale. Il colangiocarcinoma è un tumore raro che si forma nel dotto biliare. Può essere difficile da diagnosticare a causa dei suoi sintomi non specifici.
Incyte è un’azienda biofarmaceutica globale con sede a Wilmington, nel Delaware, focalizzata sull’individuazione di soluzioni in grado di far fronte a forti esigenze mediche non soddisfatte attraverso la scoperta, lo sviluppo e la commercializzazione di prodotti farmaceutici esclusivi.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consulta delle Professioni Sanitarie

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

”L’istituzione della Consulta permanente delle Professioni sanitarie è un passo importante per aprire una nuova fase della governance dell’assistenza sanitaria, che si allontani dalla logica economicista e si basi sulla ricognizione effettiva dei bisogni e delle criticità del Servizio sanitario, confrontandosi con i professionisti della salute che ogni giorno cercano di rispondere nel modo migliore alla domanda di cure e assistenza dei cittadini” ha detto il presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, Andrea Mandelli, commentando la firma del Decreto Ministeriale che ha istituito in nuovo organismo consultivo. “La Federazione rivolge un plauso al Ministro della Salute, Onorevole Roberto Speranza, per la sua politica volta al massimo coinvolgimento di tutti gli attori della tutela della salute, così come era stato richiesto anche nel corso dell’Assemblea nazionale delle professioni sanitarie il 23 febbraio 2019. La Federazione, i farmacisti italiani, offrono fin d’ora la massima collaborazione al Ministro per quella che ci auguriamo sia una stagione di rinascita del nostro Servizio sanitario”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Euro NCAP ha valutato 55 modelli di auto

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

Nel corso del 2019, Euro NCAP ha valutato 55 modelli di auto: ben 41 hanno ottenuto il punteggio massimo di 5 stelle. Il 2019, quindi, è risultato uno degli anni migliori da quando Euro NCAP – il progetto internazionale di valutazione degli standard di sicurezza delle auto nuove, del quale è partner l’Automobile Club d’Italia – ha iniziato a valutare la sicurezza degli autoveicoli in vendita in Europa.
Mercedes-Benz CLA (Small Family Cars), Tesla Model 3 & BMW serie 3 (Large Family Cars), Subaru Forester (Small Off-Road/MPV), Tesla Model X (Large Off-Roader), Audi A1 & Renault Clio (Supermini), Tesla Model 3 (Hybrid & Electric), sono gli 8 modelli vincitori – nelle diverse categorie – dei test Euro NCAP 2019.Mercedes-Benz ha riguadagnato la corona nella categoria delle piccole familiari, con il modello CLA, l’alternativa sportiva alla berlina di classe A, vincitrice del Best in Class dell’anno 2018. La CLA si è distinta per aver ottenuto il miglior punteggio complessivo dell’anno, con valutazioni superiori al 90 per cento in tre delle quattro aree di valutazione. La Casa tedesca nel 2019 ha presentato altri cinque modelli, tutti valutati con il massimo punteggio, con ottime prestazioni delle tecnologie ADAS di assistenza alla guida.
La Tesla Model 3 è in cima alla categoria dei veicoli familiari “grandi”, ex aequo con la Serie 3 della BMW. La tedesca è risultata migliore nella protezione dei pedoni, mentre l’americana, complessivamente, per i sistemi ADAS. In questa categoria, risulta seconda classificata la nuova Škoda Octavia.Nella classe piccoli Suv vince la nuova Subaru Forester, con eccellenti prestazioni in tutte le prove. Secondo posto ex aequo per Mazda CX-30 e VW T-Cross. La giapponese si è messa in evidenza anche con il modello Mazda 3, che ha ottenuto ottime performance nella protezione degli occupanti “adulti”, conquistando il secondo posto nella categoria piccole familiari, dietro alla superstar Mercedes-Benz CLA.Anche nella classe delle Supermini si registra un ex aequo tra la sportiva Audi A1 e la Renault Clio (entrambe nell’ultima versione presentata nel 2019), da anni tra le berline più popolari e vendute in Europa. Bene anche la nuova arrivata Ford Puma, seconda in classifica. Menzione speciale alla BMW Z4 per le ottime prestazioni, unica roadster testata nel 2019, che ha fissato un nuovo punto di riferimento in questo segmento, per quanto riguarda la sicurezza.Altra nota di merito per la Tesla, prima e seconda classificata nella categoria “elettriche e ibride”, rispettivamente con i modelli 3 e X. Quest’ultimo modello risulta, anche, vincitore nella categoria Suv di grandi dimensioni. Secondo posto per la SEAT Tarraco.“Tre modelli su 4 valutati nel 2019 da Euro NCAP hanno ottenuto 5 stelle, un risultato che testimonia l’impegno dei costruttori ad investire in sicurezza – ha dichiarato il presidente dell’ACI Angelo Sticchi Damiani. Nota di merito anche per le ottime performance dei modelli del segmento delle Supermini, con livelli di sicurezza equivalenti a quelli delle autovetture più grandi e costose”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Acido acetilsalicilico per l’emicrania

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

L’uso di aspirina ad alte dosi per il trattamento dell’emicrania acuta e dell’aspirina a basso dosaggio per la prevenzione di attacchi ricorrenti è supportato dalle prove, secondo una revisione della letteratura pubblicata sull’American Journal of Medicine. «Gli attacchi di emicrania sono tra le patologie più comuni e più potenzialmente disabilitanti che i medici di base si trovano ad affrontare» afferma Bianca Biglione, del Charles E. Schmidt College of Medicine della Florida Atlantic University a Boca Raton, prima autrice dello studio.
«Per il trattamento dell’emicrania acuta e per la prevenzione di attacchi ricorrenti vi sono farmaci di provato beneficio, ma questi possono non essere utilizzabili dai pazienti senza assicurazione sanitaria o che devono integrare i pagamenti in maniera consistente, oppure possono essere scarsamente tollerati o anche controindicati» aggiunge.I ricercatori hanno esaminato le prove esistenti sull’uso dell’aspirina nel trattamento dell’emicrania acuta e nella prevenzione degli attacchi ricorrenti, giungendo alla conclusione che l’aspirina ad alte dosi (da 900 a 1.300 mg) assunta all’insorgenza dei sintomi è efficace e sicura per gestire l’emicrania acuta. Inoltre, una somministrazione quotidiana di aspirina a basso dosaggio (da 81 a 325 mg) può essere efficace e sicura per prevenire il mal di testa ricorrente.«Circa un paziente su 10 in ambito di cure primarie presenta mal di testa, e in tre casi su quattro si tratta di emicrania. L’aspirina è un medicinale prontamente disponibile senza prescrizione medica, è economico e, in base alla nostra revisione, ha dimostrato di essere efficace in molti pazienti con emicrania rispetto ad altre terapie alternative costose» concludono gli autori.
In un editoriale di accompagnamento, Joseph Alpert, della University of Arizona a Tucson, suggerisce che i medici tentino sempre questo regime di aspirina ad alta dose come terapia iniziale per il controllo dell’emicrania. Se l’aspirina funziona eliminando o migliorando il mal di testa, dovrebbero iniziare una terapia profilattica con lo stesso farmaco per vedere di riuscire a prevenirlo.
«Questo porterebbe a meno disabilità e perdite di giornate lavorative, problemi comuni negli Stati Uniti e nel resto del mondo» conclude l’editorialista. (fonte: farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Venti di guerra o escalation controllata?

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

Neanche una settimana nella nuova decade e i mercati sono già sull’altalena. La notizia che ha colpito il mondo è sicuramente l’azione militare con cui gli Usa hanno ucciso il generale Qasem Soleimani. Soleimani era un alto ufficiale iraniano, regista della strategia politica e militare di Teheran nel Medio Oriente e figura estremamente popolare, non solo in Iran.L’escalation è stata una vampata: il 27 dicembre una base militare irachena, in cui operavano contractor americani, è stata attaccata con dei razzi da un gruppo paramilitare riferibile all’Iran. Nell’attacco – da quanto riportato dalle autorità americane – ha perso la vita un cittadino americano e numerosi altri sarebbero rimasti feriti (negli ultimi sei mesi gli attacchi a persone e strutture americane sono stati oltre 10).In risposta, il 29 dicembre gli Stati Uniti hanno colpito con degli attacchi aerei in Siria, Iraq e Libano alcune formazioni paramilitari appoggiate dall’Iran. Il primo gennaio alcune migliaia di persone hanno accerchiato in protesta l’ambasciata americana di Baghdad. Infine, l’attacco aereo della settimana vicino a un aeroporto di Baghdad, in cui un drone Usa ha colpito il convoglio in cui viaggiava il generale Soleimani identificato come il regista delle operazioni militari “per procura” (ovvero messe in atto supportando formazioni paramilitari terze) di cui viene accusato il regime di Teheran.L’escalation ha colto di sorpresa i mercati finanziari che hanno inizialmente reagito con perdite generalizzate (poi in parte recuperate prima della chiusura), mentre il petrolio si è apprezzato di oltre il 4% sulla scia di timori su possibili ripercussioni lato offerta.
Lasciando da parte valutazioni del contesto geopolitico in cui è maturato il conflitto e giudizi morali che non ci competono in questa sede, è importante provare a capire quali sono le effettive possibilità di un’escalation armata, visto che le relazioni tra Usa e Iran sono ormai da mesi ai minimi storici.Negli ultimi anni molti osservatori hanno criticato la Casa Bianca per la mancanza di una strategia precisa per quanto riguarda il Medio Oriente. In realtà, l’azione americana sembra essere stata improntata, almeno fino ad ora, da alcune caratteristiche distintive, sia da un punto di vista strategico sia da un punto di vista operativo. In continuità con quanto stabilito dall’amministrazione Obama, Trump ha, almeno a parole e nelle intenzioni, predicato la politica del disimpegno diretto, cercando di evitare per quanto possibile il coinvolgimento con un gran numero di truppe sul campo e favorire un maggior protagonismo degli alleati. Tuttavia, a differenza dell’amministrazione precedente, ha individuando in modo chiaro l’Iran come una minaccia con cui non è utile dialogare. In breve tempo Trump ha recesso dall’accordo di non-proliferazione nucleare firmato dal suo predecessore e ristabilito le sanzioni economiche verso Teheran.
Un’altra caratteristica della politica estera di Trump è stata quella di non avere paura di agire con azioni mirate anche molto decise in casi di escalation come deterrente. Una sorta di escalation ‘controllata’ dei conflitti con l’obiettivo di mostrarsi pronto a ogni soluzione e scoraggiare ulteriori azioni da parte dei propri avversari. Questa strategia di “escalation controllata” è molto rischiosa (e crea una buona dose di incertezza) ma ha funzionato, anche con una certa efficacia, contro la Nord Corea e contro Assad in Siria.Lo scontro con l’Iran potrebbe avere obiettivi, o perlomeno esiti, diversi. L’azione questa volta va a colpire direttamente una delle figure più importanti dell’establishment di un Paese sovrano, ostile all’occidente ma non in aperto conflitto con esso.Ragionevolmente l’Iran prenderà delle contromisure anche se al momento l’amministrazione Usa continua a ritenere che non sia nell’interesse di Teheran scatenare un conflitto armato su larga scala. Prevedibilmente l’Iran coglierà l’occasione per accrescere la propria influenza in Paesi confinanti, ma in questo momento è complesso da prevedere.Le truppe americane si stanno, comunque, mobilitando per prepararsi ad ogni evenienza e Trump ha già annunciato una reazione “sproporzionata”, restando fedele al suo approccio. La situazione resta fluida e aperta a molteplici possibilità, non necessariamente si risolverà nelle prossime ore, ma potrebbe restare un tema ricorrente anche per i mercati nei prossimi mesi.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il grave difetto di umanità

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

«Oggi in tutto il mondo non possiamo fare a meno che riscontrare un grave difetto di umanità. Purtroppo drammi come quello di Huma si verificano molto più frequentemente di quanto non sappiamo, perché molti casi non vengono neanche posti all’attenzione dell’opinione pubblica». Questo il commento di Livia Pomodoro, fino al 2015 Presidente del Tribunale di Milano e attualmente Presidente dell’Accademia di Belle arti di Brera, sulla vicenda di Huma Younus, la 14enne cristiana rapita, violentata e costretta al matrimonio e alla conversione all’Islam in Pakistan. Il mese scorso Aiuto alla Chiesa che Soffre ha inviato una lettera aperta a 11 opinion leader italiane invitandole a levare la propria voce per Huma. Livia Pomodoro si unisce così a Giorgia Meloni, Giulia Bongiorno e Barbara Palombelli nell’esprimere solidarietà alla giovane e ai suoi genitori che cercano di riportarla a casa. «Dobbiamo svegliare questa umanità addormentata e riportarla alle questioni più fondamentali – dichiara la giurista ad ACS – Ovunque vi è un mancato rispetto dei diritti umani e il nostro impegno dovrebbe essere quello di sottolineare con forza il loro valore. Io mi batto da anni per questo e sono convinta che anche una piccola protesta possa diventare una valanga di proteste e riuscire a cambiare il mondo».Tra i vari incarichi ricoperti, Livia Pomodoro ha presieduto dal 1993 al 2007 il Tribunale per i minorenni di Milano. Un motivo in più che la rende vicina alla minorenne cristiana, ormai da quasi tre mesi nelle mani del suo rapitore Abdul Jabbar. Il prossimo 16 gennaio i genitori di Huma, Younus e Nagheena, si presenteranno dinanzi all’Alta Corte del Sindh per chiedere che la giovane venga sottoposta a perizia medica per attestarne l’età. Nonostante siano stati forniti documenti ufficiali che ne provano la minore età, il Tribunale non ha ritenuto la documentazione sufficiente per restituire la ragazza alla famiglia o quantomeno per farla tornare a casa in attesa della fine del processo, sottraendola così ad una realtà di abusi quotidiani. La richiesta dei genitori è stata respinta dalla City Court di Karachi, il tribunale di primo grado, lo scorso 24 dicembre. Aiuto alla Chiesa che Soffre si sta facendo carico delle spese legali sostenute dalla famiglia di Huma e continua a tenere alta l’attenzione sulla vicenda. «Il nostro compito assai arduo e a volte frustrante – afferma la Pomodoro in riferimento al ruolo che i cristiani europei dovrebbero svolgere di fronte a vicende come quella di Huma – è quello di denunciare situazioni di questo genere. Iniziative come quella di ACS ci fanno ben sperare che sempre più realtà si uniscano e levino la propria voce. Casi come quello di Huma non fanno notizia in Italia perché percepiti come distanti da noi. Ma questo non è giusto perché noi dobbiamo amare l’umanità tutta».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Continua la corsa di MarinoBus

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

Nel 2019, l’azienda ha confermato il trend di crescita registrato già l’anno precedente: sebbene il bilancio economico-finanziario debba essere ancora depositato, le stime praticamente definitive attestano un incremento del fatturato – rispetto al 2018 – pari a +14% (per un totale di 45 milioni di euro circa), accompagnato da un significativo aumento dei passeggeri (+10% circa) per un totale di oltre 1,5 milioni di passeggeri trasportati.A livello internazionale, MarinoBus ha beneficiato e continuerà a beneficiare sia del consolidamento delle partnership con operatori quali l’iberica ALSA sia dell’avvio della nuova alleanza commerciale con la francese Bla Bla Bus che, tra le altre cose, le ha permesso di servire i propri clienti con nuove destinazioni quali Parigi.Tali partnership sono frutto di scelte societarie strategiche con cui MarinoBus punta, da un lato, a confermare la propria capacità di competere al meglio su scenari più ampi di quelli tradizionali e alla pari con grosse realtà straniere e, dall’altro, a ribadire la propria missione di operatore indipendente con un respiro moderno e internazionale ma con stile e radici fortemente italiane.
Ecco perché molti degli sforzi e degli investimenti di MarinoBus nel 2019 si sono concentrati anche all’interno dei confini nazionali consentendo all’azienda, nel corso dei mesi, di servire per la prima volta una regione importante come la Calabria, incrementare le destinazioni servite in Toscana, inaugurare diversi nuovi collegamenti nel nord Italia, creare nuove relazioni di traffico sempre tra le città del nostro settentrione e intensificare i collegamenti da e per l’hub di Bologna. Peraltro, anche nell’ambito dei collegamenti nazionali, è emerso il valore delle partnership commerciali con operatori di rilievo, in questo caso italiani, quali SAIS Autolinee, Autoservizi Salemi e Ferrovie del Gargano.Ma il 2019 è stato anche l’anno in cui MarinoBus ha confermato la propria attenzione all’innovazione, con investimenti mirati e partnership al passo con i tempi, quali quelle con l’Associazione Pugliesi a Milano per il progetto HyperBus, il primo hackathon a bordo di un bus per promuovere idee e soluzioni a beneficio del mondo business, e con Wetaxi, la piattaforma digitale che permette tramite app di prenotare e condividere il taxi assicurando la tariffa massima garantita.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sharp espande il business in Europa

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

Sharp, azienda tecnologica leader a livello mondiale, acquisisce il 100% della sua affiliata Skytec Universal Media Corporation (UMC). Con una partecipazione iniziale in Skytec UMC pari al 56,7%, Sharp completa oggi l’acquisizione dell’azienda e compie un altro importante passo avanti verso la crescita del business in Europa.Nel mese di gennaio 2015, Sharp aveva assegnato inizialmente a UMC i diritti di licenza del business dei TV in Europa. Con l’acquisizione della maggioranza delle quote di Skytec UMC nel febbraio 2017, Sharp ha ripreso i diritti sul marchio, comprese la produzione e la distribuzione dei prodotti Sharp, aprendo così una nuova strada nel mercato europeo. Con l’acquisizione legalmente in vigore il 9 ottobre 2019, Sharp ha ottenuto il 100% delle azioni della sua affiliata e invia un chiaro segnale di crescita e di sviluppo del brand nel mercato Europeo.Mediante l’acquisizione di Skytec UMC e del suo stabilimento in Polonia, Sharp migliorerà la propria capacità produttiva in Europa, dai canali di distribuzione alle vendite. L’obiettivo è far progredire il business dei TV, così come, di pari passo, i settori audio, SDA e telefonia mobile nel mercato europeo. Sharp si sta concentrando su una strategia commerciale globale e sta portando avanti l’espansione dei comparti 8K+5G e AIoT*.
“Le nostre strategie sono focalizzate in maniera evidente sulla crescita”, afferma Kazuhiro Kitamura, CEO di Europe Business & BU President TV Systems di Sharp, che assume temporaneamente la responsabilità delle attività gestite da Skytec UMC. “La nostra strategia è chiaramente incentrata sulla crescita. Da un lato, con l’acquisizione di Skytec UMC, vogliamo far crescere in maniera significativa il brand in Europa, e dall’altro, con l’espansione di 8K+5G e AIoT, ci stiamo muovendo ulteriormente nella direzione di uno stile di vita smart. Il nostro obiettivo è essere in grado di offrire infatti una gamma completa di prodotti smart lifestyle nel prossimo futuro”.
Sharp Corporation è uno sviluppatore globale di prodotti innovativi e tecnologie core che svolgono un ruolo chiave nel plasmare il futuro dell’elettronica. Sharp definisce la sua visione aziendale come “Cambiare il mondo con la tecnologia 8K, il 5G e l’IoT”. La tecnologia 8K crea immagini che rivelano un mondo al di là della realtà quotidiana e danno vita a nuove avvincenti scoperte. L’IoT collega le persone e la società attraverso l’intelligenza artificiale e la tecnologia IoT. Essendo l’origine di innumerevoli innovazioni, attraverso queste idee, Sharp continuerà a rivoluzionare il mondo. Sharp Corporation conta su 54.156 dipendenti in tutto il mondo (al 31 marzo 2019) e ha registrato un fatturato annuo consolidato di 2.400.072 milioni di yen per l’anno fiscale conclusosi il 31 marzo 2019. (AIoT è un termine coniato da Sharp, che combina le parole AI (Artificial Intelligence) e IoT (Internet of Things).Per ulteriori informazioni, visita: http://www.sharpconsumer.eu

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovi investitori per Akuis Srl

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

Tolmezzo (Udine), 8 gennaio 2020 – Nuovi investitori per Akuis Srl. La Start Up carnica fondata nel 2018, insediata all’interno del Carnia Industrial Park e che ha ideato l’innovativa macchina per l’allenamento muscolare Sintesi, può contare su nuove forze fresche che hanno immesso nel capitale sociale 700.000 euro. A fare il loro ingresso nella compagine sono Mario Gollino, tramite la società Ondulati ed Imballaggi del Friuli, l’imprenditore Mario Zearo, presidente di Advan Srl, l’ingegner Andrea Englaro, Max e Alessandro Candoni della PDM di Tolmezzo, Alexis Trerè, responsabile commerciale dell’azienda, e la società NablaWave Srl di Padova che già supporta Akuis Srl nel reparto ricerca e sviluppo. Alessandro Englaro, co-fondatore dell’impresa, è stato confermato quale Amministratore Delegato anche dopo la variazione della compagine societaria; con lui nel Cda siederanno l’altro socio fondatore Mattiarmando Chiavegato e un altro membro ancora da nominare a rappresentanza degli altri soci.«I nuovi investitori – raccontano Englaro e Chiavegato – hanno riconosciuto la validità del progetto e credono molto nel team, appassionato e altamente motivato a raggiungere gli obiettivi prefissati. Akuis ha seguito un percorso non convenzionale per una Startup, merito anche di Mario Gollino, che fin dall’inizio ha cercato di trasmetterci la sua cultura imprenditoriale, incoraggiandoci a rischiare e partire con le nostre forze. Abbiamo quindi avuto l’opportunità di portare il nostro prodotto sul mercato prima di cercare importanti investimenti, mantenendo così la leadership sull’Azienda. Ora era il momento giusto, data la velocità con cui dobbiamo crescere, e per noi questo risultato è una grande soddisfazione; del resto i risultati positivi, in termini commerciali, stanno arrivando. Il nuovo capitale servirà a strutturare l’azienda, investire ulteriormente in Ricerca e Sviluppo e ad avviare il reparto Marketing». E non è finita perché «stiamo valutando l’ingresso di ulteriori forze», annunciano i due soci fondatori, con l’obiettivo dichiarato di arrivare al milione di euro. Si è chiuso dunque nel migliore dei modi il 2019 di Akuis Srl che oltre al mercato italiano, dove le vendite sono in crescita, ha cominciato ad aprire nuovi sbocchi all’estero, nella fattispecie in Austria, Germania e Grecia.Tutto merito di Sintesi, inventata e brevettata da Akuis Srl. Un macchinario robotizzato per l’allenamento muscolare, nel quale i pesi sono stati sostituiti con una serie di motori elettrici in grado di generare la resistenza adatta per un training efficace e su misura. Ma questa tecnologia è pensata non soltanto per i professionisti del fitness, ma può avere riflessi anche in ambito riabilitativo. Tramite una app, installata su tablet offerto in dotazione assieme all’apparecchiatura, Sintesi offre la massima personalizzazione del percorso di allenamento: così facendo, si crea una nuova concezione di fitness, rendendo molto più efficace il prezioso lavoro del personal trainer in carne e ossa in un connubio uomo-macchina che offre risultati di alto livello. Evoluzione di tecnologie emergenti combinate all’innovativo sistema di “vettorizzazione del carico”, il prodotto consente di sintetizzare le possibilità di un’intera palestra in un unico strumento, in grado di configurarsi automaticamente per far svolgere all’utente diversi esercizi: dal classico sollevamento pesi, alla simulazione della remata in acqua, fino a consentire la totale libertà di movimento tipica dell’allenamento funzionale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Consumer Electronics Show di Las Vegas

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

Las Vegas Reinventare l’esperienza del consumatore unendo l’agilità di una startup e l’esperienza di 180 di storia e di innovazione. Si alza il sipario sul LifeLab (https://www.pglifelab.com/), lo spazio di oltre 350 metri quadrati in cui P&G mostrerà le sue ultime innovazioni al Consumer Electronics Show di Las Vegas. Oltre 4.000 aziende presenti, quasi 200 mila visitatori da 160 paesi: un palco scenico di livello mondiale, quello del CES di Las Vegas, a cui P&G partecipa per il secondo anno consecutivo, ribadendo la volontà di continuare a innovare in maniera dirompente per il bene dei consumatori.Entrando con i suoi prodotti, nella vita e nelle case di oltre 5 miliardi di persone al mondo, P&G sa bene quanto l’innovazione possa fare la differenza. Per questo sceglie il CES 2020, punto di riferimento globale per gli innovatori, per presentare alcune delle sue ultime novità.Una su tutti: il nuovissimo Heated Razor di Gillette, già premiato al CES 2019 come miglior innvovazione nel campo della rasatura, disponibile in Italia già a partire da Febbraio. Un rasoio high-tech che, primo al mondo, offre una continua sensazione di calore attraverso una barra riscaldata, capace di restituire il benessere di un asciugamano caldo ad ogni passaggio della lama.Appuntamento quindi nel LifeLab, l’area espositiva di P&G in cui scienza e tecnologia all’avanguardia incontrano la profonda conoscenza dei consumatori dell’azienda, dando vita a innovazioni ed esperienze capaci di apportare piccole-grandi rivoluzioni nella vita quotidiana. Del resto, P&G, con i suoi 6.700 scienziati, 37.000 brevetti ed un investimento in innovazione che supera i 2 miliardi di dollari l’anno è da sempre stata all’avanguardia nel lanciare sul mercato novità dirompenti. Prodotti che hanno segnato l’evoluzione dei consumi accompagnando generazioni di consumatori.«Vogliamo guidare il cambiamento e l’esperienza delle persone che acquistano e usano i nostri prodotti unendo l’agilità, la velocità e la capacità di adattamento delle startup, all’esperienza di oltre di 180 anni nel servire i consumatori, dichiara Franco Giannicchi, Presidente ed Amministratore Delegato di P&G Sud Europa. L’innovazione è parte del nostro DNA e in un contesto che cambia ad un ritmo sempre crescente, è necessario abbracciare le sfide del cambiamento per riuscire, sempre meglio, nella nostra missione di migliorare la vita delle persone oggi e per le generazioni future. Il CES 2020 – conclude – è un’occasione unica per presentare i nostri nuovi prodotti ma anche per confrontarci con altre aziende e talenti su innovazioni digitali e tecnologiche che cambieranno il nostro modo di vivere».Oltre al LifeLab, P&G sarà presente con il Presidente e CEO David Taylor al Research Summit della Consumer Technology Association (CTA) insieme alla Fondatrice e CEO di Thrive Global, Arianna Huffington e mercoledì 8 gennaio, Marc Pritchard (Chief Brand Officer di P&G) condividerà una presentazione sul ruolo dei marchi come forza per il bene globale in una C-Space Storytellers Session.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Almirall enters into an option agreement to acquire Bioniz Therapeutics

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

Almirall, S.A. (ALM) has announced today the execution of an option agreement to acquire Bioniz Therapeutics, Inc. a clinical stage biopharmaceutical company based in Irvine, California, which develops first-in-class peptide treatments that selectively inhibit multiple cytokines to treat immuno-inflammatory diseases and T-cell malignancies. If Almirall exercises the option, it will also enter into a broader research agreement with Bioniz NewCo, using its multiple cytokine inhibitor platform with the objective to deliver at least 3 IND-approved candidates.Through this collaboration, Almirall executes its strategy to develop and expand its R&D pipeline with new treatment modalities with the objective to address highly underserved diseases within oncodermatology and immunodermatology.
Under the terms of the agreement, Almirall will strengthen its medical dermatology pipeline. If Almirall opts-in, Almirall will have access to a clinical stage asset in development for several indications and will start a research collaboration to expand the early stage pipeline:
BNZ-1, a novel multicytokine inhibitor in development for: i) refractory Cutaneous T-cell Lymphoma (CTCL), an orphan disease with high unmet medical need and ii) alopecia areata, an autoimmune hair disorder with no approved treatments.
Research collaboration using Bioniz multiple cytokine inhibitor platform technology with the objective to deliver at least 3 IND-approved candidates. During the option collaboration period, Bioniz will complete the current ongoing phase 1/2 clinical trial in CTCL and the parties will collaborate to define future CTCL development activities. After opting-in, Bioniz will spin off other assets than BNZ-1 as well as the proprietary platform technology to a NewCo. and Almirall will continue with the development of BNZ-1.Under the terms of the agreement, Almirall will make an initial payment of $15 MM to Bioniz in exchange for an option to acquire all Bioniz outstanding shares. Following the availability of phase 1/2 results in CTCL, certain human biomarkers laboratory data and the official FDA End of Phase 2 meeting minutes, Almirall will have 60 days to exercise its option. If Almirall elects to exercise its option, the company will pay an option exercise fee of $47 MM in different instalments in the following years. Almirall will make additional payments upon the achievement of certain development, regulatory and commercial milestones.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Everspin to Present at Needham Growth Conference

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

Everspin Technologies, Inc. (Nasdaq: MRAM), the market leader in MRAM, today announced Kevin Conley, President and CEO, will present at the 22nd Annual Needham Growth Conference to be held January 14-15, 2020 at the Lotte New York Palace Hotel. Management is scheduled to present on Tuesday, January 14th at 10:00 A.M. ET and will be available throughout the day to meet with investors attending the conference.
Headquartered in Chandler, Arizona, Everspin Technologies, Inc. is the worldwide leader in the design, volume production and distribution of Magnetoresistive RAM (MRAM) into markets and applications where data persistence, performance, and endurance are paramount. Serving applications across the data center, industrial, and transportation markets, Everspin has built the strongest and fastest-growing foundation of MRAM users in the world. For more information, visit http://www.everspin.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Thales to Deliver Digital Licence Solution to Queensland, Australia

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

Thales has signed a contract to partner with Queensland’s Department of Transport and Main Roads (TMR) in Australia and local Queensland SMEs, Code Heroes and Aliva, to design, develop and deliver the State’s first Digital Licence App.
Thales worked closely with TMR and their customers to co-design a fully integrated app-based solution that is able to manage multiple digital credentials from various sources. The comprehensive solution that integrates a backend platform with managed services, builds upon Gemalto’s next generation Digital ID Platform and Wallet technology, a globally proven and secure, smartphone-based home for all of the owner’s digital identity credentials.Thales completed the acquisition of Gemalto in April 2019 during the TMR procurement process, acquiring a set of highly complementary technologies and competencies, and reinforcing Thales’s status as a world-leader in digital identity and security.The all-in-one Digital Licence solution utilises a privacy enhanced app that acts as a secure digital vault to store a wide range of digitalized official documents, starting with the owner’s Driver’s Licence, Photo Identification Card, Marine Licence and vehicle registration. The innovative solution delivers ease of access via a smartphone, while ensuring the owner has complete control over their personal data and the freedom to decide exactly what information to share, with whom, and when.The app will also provide Queenslanders with a secure gateway to access TMR’s online services, supporting the opportunity to expand to other State Government online services in the future.The innovative solution will be piloted in the Fraser Coast in early 2020, before extending to other regional locations and becoming available to over 3.7 million Queenslanders state-wide.A first for Australia, Queensland’s Digital Licence will meet the International ISO-Compliant Mobile Driving Licence Standard, allowing the State’s digital driver’s licences to be recognised and used in over 18 countries world-wide including the US, UK and France.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Eros Now Channel Live on Wasu Media In China

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

Eros Now, the cutting-edge digital over-the-top (OTT) South Asian entertainment platform owned by Eros International Plc (NYSE: EROS) (“Eros” or “the Company”), a Global Indian Entertainment Company, had previously announced in 2019 a partnership with Wasu Media. Eros Now is pleased to announce the service is now live on Wasu Media in China and able to deliver Bollywood and digital original series to Chinese viewers. Wasu Media is a major cable television, broadband network OTT and IPTV service provider in China.Eros Now further cements its position as a pioneer as the only Indian OTT player to have live services for Video on Demand in China including on Wasu Media and Iqiyi.Wasu Media has a strong base in the country and reaches 125 million users via its Cable TV, OTT, IPTV distribution network to 100+ cities in China, providing Eros Now a platform to further expand its subscriber base. The partnership will enable Wasu Media to provide Bollywood content as a SVOD service to Chinese viewers and further enhance the demand that Bollywood content has seen in China over the last few years.There is a massive cultural overlap of viewing behaviour of Chinese audiences with that of South Asian audiences, this has been demonstrated by the success of movies like Dangal, Bajrangi Bhaijaan and Andhadhun that have released in China over the last few years with significant success at the Chinese box office. The trend now has escalated to digital platforms with Eros Now at the forefront with this transformation of building viewership of Indian movies with digital viewers in China.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

TiVo Unveils TiVo Stream 4K

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

TiVo (NASDAQ: TIVO), the company that brings entertainment together, today announced TiVo Stream 4K™, an easy-to-use streamer with live TV and Cloud DVR from the Sling TV app, plus leading content services. It gives consumers the power to create the bundle they want across multiple entertainment sources using a smart, intuitive interface making it simple to find, watch and enjoy.
TiVo Stream 4K will launch with Sling TV as the preferred source for subscription TV. TiVo’s industry-leading user experience and personalized discovery features will integrate seamlessly with the Sling TV app to provide a TV viewing experience that is truly unique when compared to any other streaming product on the market today. TiVo Stream 4K will also provide seamless integration with multiple online video services, including Netflix, Amazon Prime Video, HBO, YouTube and more. This eliminates the need to toggle between multiple apps to access your favorite TV shows—and makes streaming content feel a lot more like watching television. Additionally, the product will feature TiVo+ as the preferred source of free, ad-sponsored television and movies.TiVo Stream 4K includes a small device that plugs into the HDMI port on your television, delivering the highest quality audio and video up to and including Dolby Atmos sound and Dolby Vision HDR. To help viewers make the increasingly difficult decision on what to watch, the Sling TV app will be available on the TiVo Stream 4K box and Sling content listings will be surfaced via universal search. Sling subscribers will be able to easily search for their favorite shows on the TiVo Stream 4K interface—or by speaking into their Voice Remote—and a wide variety of shows offered by Sling TV will be presented alongside the free channels offered through TiVo+. TiVo will also market TiVo Stream 4K in partnership with multichannel video programming distributors (MVPDs) to enable them to leverage TiVo Stream 4K to benefit their broadband-only subscribers. Schurz Communications is the first MVPD to commit to a co-marketing relationship with TiVo.TiVo Stream 4K will be available to customers beginning April 2020 with initial launch pricing of $49.99 (MSRP of $69.99), and will be available via TiVo.com and other popular retail sales channels.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »