Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 126

Archive for 10 gennaio 2020

La Brexit non ricada sulle opportunità per i giovani e la visione della Generazione Erasmus

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

“La decisione presa dalla Camera dei Comuni inglese, per quanto prevedibile nelle ultime settimane e senza alcuna conseguenza pratica immediata, è un brutto segnale non solo per i giovani britannici ma per tutti quelli europei, per il quale il programma Erasmus rappresenta una delle più significative opportunità di crescita personale e di formazione.” dichiara a caldo Vittorio Gattari, Presidente di Erasmus Student Network Italia, la principale organizzazione internazionale che si occupa di mobilità studentesca. “Il paradosso che rende ancora più ingiusto tutto ciò è che, come noto, i giovani britannici nel 2016 votarono largamente contro la Brexit e a favore della permanenza nell’Unione Europea e sono quindi vittime incolpevoli di quella scelta.” Non è retorico quindi, secondo il Presidente Gattari, parlare di “vero e proprio scontro generazionale”.Il voto di ieri non comporta l’immediata uscita del Regno Unito dal programma Erasmus+, ma il segnale politico, in vista dei negoziati con l’Unione Europea, è sicuramente in controtendenza rispetto alla visione di una Generazione Erasmus in grado di diventare “Gioventù Europea”. I ragazzi tuttavia non smettono di guardare avanti. “Come Erasmus Student Network Italia — conclude Gattari — chiediamo con forza che il Regno Unito continui a far parte del programma, anche eventualmente sotto forme diverse che sono già previste per altri paesi, membri e non-membri dell’UE. Bisogna fare tutto il necessario per non privare migliaia di giovani di un diritto, quello all’esperienza Erasmus, che permette di studiare, lavorare e formarsi in un ambiente internazionale, comunitario, aperto, e che tutti i dati dimostrano essere straordinariamente positivo in termini di sviluppo di competenze trasversali e opportunità di trovare lavoro”.
ESN Italia è la branca italiana di Erasmus Student Network, la più grande organizzazione di studenti volontari in Europa.ESN supporta lo sviluppo di programmi di mobilità studentesca in più di 1.000 Istituti di Alta Formazione in oltre 40 Paesi secondo il principio Students Helping Students.Ogni anno sono circa 2.000 i volontari italiani che si impegnano nell’accoglienza degli studenti Erasmus per l’arricchimento della società attraverso gli studenti internazionali. (by Alessandra Palmulli)

Posted in Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Studiare nel Regno Unito

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

Milano Sabato 7 marzo 2020, Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61 – Ingresso gratuito Study UK Fair, torna a Milano la più importante fiera dell’istruzione britannica in Italia.Giunta alla sua 7° edizione milanese, Study UK Fair costituisce un atteso appuntamento per studenti di qualsiasi livello, giovani professionisti, genitori e insegnanti per incontrare i rappresentanti di università, college, business schools e scuole di lingua. Ad ingresso gratuito, i partecipanti potranno sostenere colloqui individuali con gli oltre 40 istituti presenti, scoprire l’offerta educativa del Regno Unito e seguire interessanti seminari.Organizzato dal British Council, l’ente britannico per le relazioni culturali e le opportunità nell’ambito dell’istruzione, l’evento ha visto la presenza, ogni anno, di oltre 1000 partecipanti, preparati e motivati ad incontrare le Università e le altre istituzioni educative presenti.“La Fiera Study UK costituisce per noi un’occasione importante per incontrare studenti e famiglie e rispondere alle loro domande”, afferma Filomena Casamassa, Education Manager del British Council in Italia – “Lo studio nel Regno Unito gode in generale di un’ottima reputazione ma ci rendiamo conto di quanto sia utile, anche nel contesto post-Brexit, poter avere un’occasione di contatto e confronto individuale con le diverse università e college presenti”.Il mix di tradizione e innovazione, caratteristico dell’offerta formativa britannica, attrae da sempre studenti di tutto il mondo nel Regno Unito. Secondo gli ultimi dati di HESA – Higher Education Statistics Agency -, sono oltre 16.000 gli studenti italiani nel Regno Unito e il 2019 ha registrato oltre 2.400 nuove domande di immatricolazione da parte di italiani (dati UCAS – Universities and Colleges Admissions Service). Dinamismo, continua evoluzione e una forte attenzione alle competenze richieste dalle diverse carriere si sposano, all’interno delle università del Regno Unito, con un’attenzione al valore e alle potenzialità di ogni singolo studente, al rispetto delle diversità e all’opportunità di vivere in un ambiente ricco di stimoli intellettuali e culturali.L’evento include anche un programma di seminari e sessioni informative presentate da istituzioni e partner del British Council operanti nel campo dell’istruzione, dell’orientamento e della formazione giovanile. Ci saranno, inoltre, numerose occasioni per approfondire il test IELTS, l’esame di inglese più richiesto per lo studio universitario e sarà possibile ascoltare le testimonianze e l’esperienza di studenti italiani iscritti oggi alle Università britanniche. Study UK Fair 2020 è organizzata in collaborazione con IELTS e Tutor You, e con il patrocinio del Comune di Milano. L’ingresso è gratuito previa prenotazione online dal sito http://www.britishcouncil.it/Study-UK

Posted in Estero/world news, scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Servizio di ristorazione educativa e scolastica a Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

Roma. “Il servizio di ristorazione educativa e scolastica risulta regolare su tutto il territorio. Ringrazio gli uffici capitolini, gli operatori e tutte le persone che si sono impegnate in questo storico cambio appalto. Abbiamo messo fine al meccanismo delle proroghe sine die, ristabilendo un virtuoso meccanismo di mercato a tutela del servizio, dei lavoratori, dei bambini e di tutti i cittadini”. Così l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Veronica Mammì.“Si tratta infatti – prosegue – di una delle più complesse gare per la ristorazione scolastica in ambito comunitario, che riguarda un bacino di circa 150 mila utenti tra bambini dei nidi e alunni delle scuole. Ricordo che l’intera procedura è stata sottoposta alla vigilanza dell’Anac proprio al fine di garantire massima trasparenza”.
“Ritengo – aggiunge – quanto mai grave utilizzare isolati casi di disservizio di ieri per disseminare dichiarazioni ingiustificatamente allarmistiche sull’intero cambio appalto. Voglio rassicurare le famiglie sull’attivazione di verifiche specifiche, nell’ambito del monitoraggio già programmato su tutta la città”.“La nuova aggiudicazione del servizio di ristorazione educativa e scolastica è un traguardo fondamentale, trasparente e positivo conquistato da questa Amministrazione a tutela di tutti i cittadini e dello stesso funzionamento della nostra comunità”, conclude.

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concorso docenti di religione cattolica, i vescovi rompono il silenzio

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

Il sindacato Anief, invece, insiste nel chiedere una procedura riservata e rilancia: i 3 mila idonei mai assunti in questi dieci anni hanno diritto alla retroazione giuridica. Anche la Chiesa Italiana si dice preoccupata per “il disagio in cui versano tanti insegnanti di religione cattolica”: la Conferenza episcopale italiana esce allo scoperto, dando il suo assenso all’autorizzazione – arrivata con l’art. 1 bis della Legge 159/2019 – a bandire, entro l’anno 2020, un concorso per la copertura dei posti per l’insegnamento della religione cattolica, asserendo di avere “seguito con attenzione lo svolgimento del dibattito parlamentare, apprezzando lo sforzo per raggiungere un traguardo desiderato da più di 15 anni”. Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief: “Avere negato il concorso straordinario, significa discriminare 20 mila insegnanti soltanto perché insegnano una materia specifica, la religione cattolica: le indicazioni dell’Unione Europea ai Paesi membri sull’esigenza di non discriminare i precari che abbiano svolto almeno 36 mesi di supplenze o i cittadini per motivi religioni sono chiare. Nella loro condizione, di esclusi, ci sono anche altri lavoratori che, allo stesso modo, hanno subìto un danno da questo decreto salva precari: come i collaboratori scolastici, i Dsga, i maestri della scuola dell’infanzia primaria, gli educatori, i dottori di ricerca e i tanti docenti esclusi dal concorso straordinario”. Con una Nota ufficiale, la Conferenza episcopale dice la sua sul testo pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 28 dicembre scorso, riguardante il concorso dei docenti di religione cattolica da svolgersi nel corso del 2020, dopo il via libera del Senato. La Cei rinnova “la propria disponibilità a collaborare all’elaborazione del Bando di concorso in dialogo con il Ministero dell’Istruzione e con i Sindacati, a sostegno degli insegnanti di religione cattolica italiani e per il bene della comunità scolastica. L’auspicio è che quello che si apre possa essere un percorso fruttuoso che, accanto all’ascolto delle diverse esigenze e al rispetto per le varie posizioni, trovi il modo di valorizzare la preparazione e le competenze degli insegnanti di religione, molti dei quali in servizio da tanti anni”. I vescovi ricordano che la religione cattolica “è una disciplina scolastica molto apprezzata: pur essendo facoltativa, se ne avvalgono più dell’86% degli studenti italiani per il suo carattere culturale ed educativo, capace di accompagnare il cammino di crescita delle ragazze e dei ragazzi di oggi. Proprio le peculiarità di questa disciplina saranno lo stimolo per costruire un itinerario concorsuale che sappia valorizzare gli insegnanti che, con passione e generosità, si impegnano a superare i problemi quotidiani, ma anche difficoltà dovute ai pregiudizi e a una normativa spesso poco conosciuta. Alcuni di loro saranno chiamati ora ad affrontare una prova per l’assunzione a tempo indeterminato da parte dello Stato. La Legge 159/2019 – conclude la Cei – prevede che una quota non superiore al 50% dei posti sia riservata ai docenti che abbiano svolto almeno tre annualità di servizio, oltre che lo scorrimento delle graduatorie per chi ha superato il concorso del 2004, ma non è ancora entrato in ruolo”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Classi pollaio con 30 e più alunni cancellate solo a parole

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

Nella Legge di Bilancio, appena approvata e pubblicata in Gazzetta Ufficiale, non si affronta il problema. Con il prossimo anno non cambierà nulla: continueremo ad avere decine di migliaia di classi con 30 e più allievi. Marcello Pacifico (Anief): “Dobbiamo programmare nel prossimo DEF per non perdere un’occasione d’oro, perché la riduzione del tasso di natalità degli ultimi anni, confermato anche per i prossimi, permetterà di ridurre il numero gli alunni per classe senza spese eccessive. Dopo aver disintegrato l’IVA bisogna puntare a investire”.Un altro anno è passato e nelle scuole italiane continuano ad essere presenti oltre 20 mila classi con più di 30 alunni, frutto dell’innalzamento dei parametri della formazioni delle classi imposti dall’art. 64 della Legge Gelmini 133/08: in media, significa che ogni istituto autonomo detiene tre classi con maxi numeri di frequentanti. E così sarà anche l’anno prossimo, nonostante i buoni propositi della politica e le continue richieste sindacali per cancellare questa pessima pratica tutta italiana che lede fortemente il diritto allo studio e quasi sempre aggira i limiti imposti dalle norme della sicurezza.“Le classi pollaio sono confermate, nonostante alcune dichiarazioni politiche e il Def 2020. Pessimi segnali che ipotizzano solo molte nubi all’orizzonte”, scrive oggi Orizzonte Scuola.Se si legge l’elenco dei provvedimenti della Legge di Bilancio (160/2019,riguardanti la scuola, non esiste traccia del superamento della riduzione del sovraffollamento delle classi. “Eppure – rileva la rivista -, in piena crisi di governo (agosto 2019) L. Di Maio aveva dichiaratoche ”la scuola pubblica è un bene comune serve prima di ogni altra cosa una legge contro le classi pollaio e valorizzare la funzione dei docenti”. Anche alla ripresa autunnale nel Def 2020 si legge (pag. 20): “Nel comparto della scuola pubblica occorrono politiche dirette a limitare le classi troppo affollate…”.Ad arenarsi è stato anche il disegno di legge n. 877 del 5 luglio 2018, la cui prima firma era dell’on. Lucia Azzolina (M5S), a breve in procinto di giurare come ministro dell’Istruzione, che per raggiungere l’obiettivo di formare classi con al massimo 22-23 alunni prevedeva un impegno oneroso, messo nero su bianco nella Proposta di legge, equivalente “a 338.500.000 euro per l’anno 2019, a 1.180.000.000 di euro per l’anno 2020, a 1.715.100.000 euro per l’anno 2021 e a 2.130.000.000 di euro a decorrere dall’anno 2022…“(art. 1 comma 2). “L’assenza del provvedimento nella Legge di Bilancio – continua la rivista – rappresenta sostanzialmente il quarto rinvio senza una scadenza e quindi rimandato sine die”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’eliminazione di Soleimani ostacola il progetto imperialista iraniano

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

Le analisi che abbiamo letto in questi giorni dopo l’uccisione americana del generale Soleimani sono state viziate, come al solito, da odio antiamericano e subalternità all’islamismo. Eppure gli argomenti per considerare giustificato e utile, addirittura necessaria la scelta di Trump sono chiarissimi. In primo luogo, sul piano etico-politico, è chiaro che negli ultimi tempi più ancora che in passato, l’Iran sta usando le risorse di un paese ricco, beneficato ulteriormente dall’accordo IPCOA voluto da Obama, per preparare una guerra in grande stile, apprestando sistemi d’arma missilistici intercontinentali e bombe atomiche; ma soprattutto sta conducendo una guerra a bassa intensità, spesso usando satelliti come Hezbollah, Houtis, Hamas e contando sull’appoggio russo e cinese, contro Stati Uniti, Israele, Arabia ed Egitto, alla ricerca di un impero regionale. Per costruirlo l’Iran ha bisogno di eliminare Israele, cacciare gli Stati Uniti dalla regione imponendo loro perdite intollerabili e colpire i centri di potere alternativo come Arabia ed Egitto. Se ci riuscisse potrebbe contare sui due terzi delle risorse petrolifere del mondo e controllare stretti vitali per l’economia mondiale come quelli che chiudono il Golfo Persico e il Maro Rosso.
Questo progetto imperialista, cui corrisponde un controllo totalitario della società interna, è in corso da decenni, è stato fortemente incrementato dall’IPCOA e ha portato l’Iran a controllare quattro stati stranieri (Libano, Siria, Iraq, Yemen), minacciando ormai da vicino Israele e Arabia. Negli ultimi mesi, oltre ad attaccare i propri nemici in questo teatro, l’Iran ha rapito petroliere e altre ne ha colpite con Mine nel Golfo e all’imbocco del Mar Rosso, ha bombardato i pozzi di petrolio dell’Arabia, ha cercato di colpire Israele dal Nord e dal Sud con altri missili, ha abbattuto mezzi militari americani, ha investito risorse ingenti per creare una rete logistica militare dal suo territorio attraverso l’Iraq e la Siria fino al Libano. Insomma esso è oggi oggettivamente il più grande e attivo pericolo per la pace del mondo. Il coordinamento di questa grande azione strategica e le disposizioni alle forze fantoccio nei vari paesi è stato il lavoro di Soleimani, un compito difficile e gigantesco, compiuto dal capo militare dell’Iran con grande e terribile competenza.Date queste premesse, il problema etico-politico è il seguente: cosa bisogna fare di fronte agli aggressori più pericolosi e determinati? Di fronte agli Stalin, agli Hitler, ai Tamerlano, ai Gengis Kahn, bisogna resistere o cercare di calmarli con le concessioni? Lo spirito prevalente oggi in Europa e naturalmente in Italia, risponde a questo secondo principio, come accadde negli anni Trenta con l’ ”appeasement” di Chamberlain di fronte a Hitler. L’esperienza dice che questo atteggiamento non funziona, anche perché di solito questi aggressori sono in debito di risorse (questo è il caso dell’Iran, ma oggi anche della Turchia e della Russia) e cercano di usare il loro imperialismo per procurarsele depredando gli aggrediti e di usarle poi ancora per estendere l’offensiva. Bisogna dire che l’Europa collabora attivamente all’armamento iraniano, sostenendo attivamente l’economia degli ayatollah imperialisti, organizzando anche forme semiclandestine di commercio per aggirare la sanzioni americane.E’ essenziale dunque contenerli, come Churchill e Truman (e poi di nuovo Reagan) fecero con l’Urss, combatterli, bloccarli, se occorre anche con mezzi militari, come ancora Churchill fece con la Germania nazista, nonostante le profferte di pace di Hitler. Questa è la scelta che ha fatto Trump, ed è perfettamente giusta. Molto, molto meglio rischiare oggi un conflitto armato quando il nemico non lo vuole e privarlo di risorse importanti, che subirlo quando esso sarà pronto e giudicherà conveniente attaccare.Sul piano giuridico, bisogna chiedersi se gli attacchi iraniani che ho riassunto sopra siano atti di guerra legittimi o gesti terroristici. Nel primo caso è naturalmente legittimo cercare di eliminare il comandante militare nemico, cogliendo un momento in cui egli è scoperto: si tratta di un normale atto di guerra. Nel secondo caso non si tratta di un militare ma di un terrorista, colto nel momento in cui stava cercando di organizzare nuovi atti di terrore contro il personale americano in Iraq: non si vorrà pensare che Soleimani fosse andato da Damasco all’aeroporto di Baghdad in gita di piacere? Gli americani del resto hanno detto di avere le prove di un imminente e molto sanguinoso attacco contro le loro forze. Anche in questo caso non vi è dubbio che il diritto stia dalla parte di Trump.Infine, le previsioni su quel che accadrà ora. L’Iran è un grande stato, con 80 milioni di sudditi e un territorio esteso e naturalmente ben difeso. Senza dubbio impensierisce Israele, ma non ha le armi per far paura agli americani. Strepita e minaccia vendetta, ma non è detto che ci provi davvero, anche perché legittimerebbero un’ulteriore reazione americana che facilmente distruggerebbe risorse materiali importanti per i loro piani imperialistici. Semmai, il problema è che l’eliminazione del comandante in capo dei militari non ha distrutto le armi più pericolose dell’Iran, cioè le bombe atomiche in via di fabbricazione e i missili balistici a lunga gettata. Questo è un lavoro che resta da fare, e se non all’America, toccherà certamente a Israele che ne è direttamente minacciato.Ma questo è un altro argomento, che probabilmente dovremo affrontare non fra molto. Per ora possiamo solo essere grati per il fatto che alla testa degli Stati Uniti ci sia Trump e non un Obama, una Clinton o un Sanders. Dopo il riconoscimento di Gerusalemme come capitale e della legittimità degli insediamenti, ora ha anche preso in mano direttamente l’eliminazione di Soleimani, che sembra per due volte Obama avesse impedito a Israele, passando le informazioni all’Iran. Ancora una volta come spesso nel secolo scorso l’America si sta prendendo la responsabilità e l’onere di salvare il mondo da una terribile minaccia.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“L’Unione Europea ha un deficit di democrazia”

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

“Testimonia la sua drammatica crisi di ruolo, con buona pace degli europeisti acritici del Pd. Lo conferma la sua incapacità di orientare la politica estera, di avere un ruolo nel conflitto israeliano-palestinese e oggi nello scenario iraniano e iracheno, rivelando così la sua natura unicamente economica e finanziaria. Non è la Bce, unico soggetto forte dell’Ue, a potersi occupare di geopolitica, a stabilire la presenza europea nell’area del Golfo e in Africa nella prospettiva dei prossimi secoli.
Se il ruolo della sola Italia nell’inferno mediorientale non può che essere limitato, risulta scandalosa la nostra assenza sulla questione libica, diventata ormai una porta girevole dalla quale entrano ed escono francesi, americani, russi e turchi, perché in politica valgono le leggi della fisica: se c’è uno spazio vuoto qualcuno o qualcosa finisce per occuparlo. La Libia è un’area di interesse strategico per la nazione e l’Italia quando ha avuto l’autorevolezza ha esercitato il ruolo di ‘Stato stabilizzatore’ di quel braccio di Mediterraneo, utile all’intera comunità internazionale. Quando c’è una crisi così stringente il ministro degli Esteri non dovrebbe stare a Bruxelles, ma a Tripoli, testimoniando con la presenza fisica l’interesse prevalente dell’Italia. L’aiuto richiesto all’Europa è paradossalmente un’ammissione di debolezza frutto della nostra rinuncia a essere protagonisti con incisivi accordi commerciali, economici, culturali e militari”. E’ quanto ha dichiarato il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia intervenendo a Coffee Break.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La rabbia nei pazienti oncologici

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

La Fondazione per la Medicina Personalizzata FMP, ha promosso una campagna di informazione, che nasce dall’osservazione della pratica clinica sulla rabbia nei pazienti oncologici. Per il prof. Paolo Marchetti – Presidente della Fondazione per la Medicina Personalizzata e direttore dell’Oncologia Medica B Policlinico Umberto I, professore ordinario di Oncologia Medica alla Sapienza e già direttore del reparto di Oncologia Medica dell’Ospedale Sant’Andrea di Roma – gli ostacoli presenti nei percorsi di cura rappresentano dei muri spesso insormontabili, la diagnosi di una malattia oncologica influenza in molti modi la vita di una persona, annulla in un momento il progetto di vita. Tra le reazioni più comuni ci sono shock, negazione, depressione, ansia e rabbia.Secondo lo psichiatra Vittorino Andreoli il tema della rabbia sta prendendo sempre più dimensione nelle attività mediche in generale. Viviamo nell’età della rabbia, in una società difficile che genera stimoli continui e frustrazioni, dove i criteri sono quelli del successo, del benessere, dell’essere in forma.Per Alberto Castelvecchi, esperto in comunicazione e docente alla Luiss, è molto importante l’empatia tra medico e paziente, in modo da trasformare la rabbia, in volontà di combattere e il medico in alleato. (by Raffaella Tesori)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Mafia. La Pietra (FdI): Lamorgese intervenga su emergenza Prato

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

“Le indagini della squadra mobile di Prato, che hanno portato a centinaia di arresti sgominando un’organizzazione dedita allo spaccio di droga in tutta Italia, al cui vertice c’era una cupola composta da nigeriani, evidenziano la gravissima situazione in cui versa la città. Dopo gli allarmi lanciati dal procuratore di Prato e dal presidente della Fondazione Caponnetto, è evidente che la città è stretta in una morsa mafiosa sia di origine cinese e sia di origine nigeriana. Ed a poco vale l’atteggiamento del Pd che si volta dall’altro lato per non vedere. Invece, bisogna prendere atto della realtà e compiere azioni più incisive. Agire nei confronti del governo per ottenere più uomini, risorse e leggi capaci di affrontare l’emergenza mafiosa che sta vivendo la città. Per questo presenterò un’interrogazione al ministro dell’Interno Lamorgese, chiedendole di intervenire e di mettere in campo misure capaci di fronteggiare questi fenomeni mafiosi che, oltre a mettere in pericolo la quiete sociali, danneggiano fortemente il tessuto economico e produttivo pratese”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Patrizio La Pietra.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tumore del polmone non a piccole cellule avanzato

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

AstraZeneca ha annunciato che da oggi in Italia è finalmente rimborsato dal Servizio Sanitario Nazionale anche in prima linea osimertinib, inibitore della tirosin chinasi (TKI) di terza generazione per il trattamento del tumore del polmone non a piccole cellule (NSCLC) localmente avanzato o metastatico con mutazioni del recettore del fattore di crescita epidermico (EGFRm). Osimertinib è una molecola in grado di agire sia a livello delle mutazioni sensibilizzanti di EGFR sia a livello della mutazione di resistenza T790M, dimostrando inoltre una importante attività clinica a livello delle metastasi a carico del sistema nervoso centrale.La molecola, già disponibile in Italia per il trattamento in seconda linea dei pazienti con NSCLC EGFRm, aveva già ricevuto l’approvazione in oltre 70 paesi, tra cui Stati Uniti, Giappone e UE, per il trattamento di prima linea.
Osimertinib è attualmente in fase di studio come terapia nel setting adiuvante (studio ADAURA), nel setting della malattia localmente avanzata non resecabile (LAURA) e in combinazione con la chemioterapia (FLAURA2) e con altri potenziali nuovi farmaci (SAVANNAH, ORCHARD).Il Prof. Filippo de Marinis, Direttore della Divisione di Oncologia Toracica all’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) di Milano ha commentato: “La rimborsabilità di osimertinb per il trattamento di prima linea del tumore del polmone non a piccole cellule con mutazione di EGFR è il frutto dei risultati dello studio FLAURA nel quale, per la prima volta, una terapia ha dimostrato un vantaggio così importante in termini di sopravvivenza globale e sopravvivenza libera da progressione. Questo riconoscimento conferma il posizionamento di osimertinib come nuovo standard di trattamento in questo setting”.La Prof.ssa Silvia Novello, Ordinario di Oncologia Medica al Dipartimento di Oncologia dell’Università di Torino e Presidente di WALCE, ha aggiunto: “Un importante traguardo per i pazienti con tumore del polmone non a piccole cellule con mutazione di EGFR, che potranno dunque accedere a questo trattamento subito dopo la diagnosi con benefici in termini di sopravvivenza ma anche di sicurezza e tollerabilità, elementi importantissimi per la qualità di vita dei pazienti”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Programmi di sviluppo rurale e i fondi Ue

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

In un panorama di risorse sempre più scarse per l’agricoltura, non possiamo permetterci di sprecare quelle che sono già a disposizione per l’inefficienza amministrativa e la scarsa lungimiranza della politica – dichiara il presidente nazionale Confeuro Andrea Michele Tiso. La Puglia rischia di perdere ben 141 milioni, di cui 86 sono fondi europei, rispetto all’obiettivo di spesa previsto per il 31 dicembre.
Secondo quanto denunciato dall’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (Agea), se Bruxelles non riconoscerà i motivi di forza maggiore la quota comunitaria potrebbe essere definanziata con grave danno per tutto il settore agricolo pugliese – avverte Tiso. Sarebbe la prima volta per la Puglia da quando sono stati introdotti i Programmi di sviluppo rurale (Psr), ma per fortuna c’è ancora spazio di manovra per non perdere i fondi.I sussidi diretti agli agricoltori previsti dal Psr pugliese sono bloccati dai ricorsi al Tar causati da bandi troppo complessi. Il sostegno dell’Europa è fondamentale per le nostre imprese agricole. Proprio per questo è indispensabile che politici e amministratori stabiliscano linee guida chiare e procedure trasparenti per l’erogazione dei fondi, che devono essere assegnati nei tempi previsti alle aziende che hanno reale titolo per riceverli.La burocrazia è troppo spesso un ostacolo per tutti gli operatori del settore primario. Occorrono procedure semplificate e un’amministrazione più vicina alle imprese, capace di ascoltare le loro esigenze. Mentre l’agricoltura pugliese riceve in questi giorni un ulteriore riconoscimento della sua eccellenza – con la denominazione Igp dell’olio di oliva – è quasi paradossale che rischi di perdere risorse essenziali per il suo sviluppo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aforismi e aneddoti: esce “Motel insonnia parking”

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

Anno nuovo libri nuovi. E con il nuovo anno la scrittrice Barbara Appiano ci regala un nuovo libro di aforismi e aneddoti dal titolo insolito e curioso “Motel insonnia parking – Dal dormiveglia al sonnambulismo, la poesia resta sveglia”. “Motel insonnia parking” può ben essere paragonato ai quadri di Kandisky, Chagall e Mirò, quali “poesie cromatiche parlanti”. In esso la scrittrice sostiene che il sonnambulismo, e l’insonnia, sono la chiave fantastica delle sue opere, visto che per la maggior parte del tempo scrive anche di notte, e di notte nascono i frammenti di spazi infiniti, in cui le parole letteralmente parlanti diventano poesia, espansione e condensazione del reale (queste sono le parole della scrittrice in merito alla classificazione della poesia che sfugge ad ogni categoria), in cui il surreale diventa la lettura del passato, del presente e del futuro. Il libro che la scrittrice considera un libro-progetto ha la partnership de “Il corriere dello spettacolo”, quotidiano online fondato dal giornalista e scrittore Stefano Duranti Poccetti e del MuMa, Museo del mare di Milazzo fondato dal biologo Dott. Carmelo Isgrò con il quale la scrittrice collabora con altro libro pubblicato lo scorso Novembre dal titolo “Dighe e Cascate , finchè ci sarà sete, biografia autorizzata dell’acqua e di suo fratello il mare”. Nell’ambito della salvaguardia dell’ambiente, a cui è rivolta la sensibilità dell’aurice, il ricavato viene donato al MuMa. Il tutto condito da un’inesauribile energia che Barbara Appiano emana attraverso la sua scrittura disubbidiente, ma al tempo stesso riflessiva, accessoriata di metafore e allegorie, che ti fanno letteralmente ballare attraverso la lettura di questo “libro giostra”. L’autrice considera irrinunciabile per sé ma anche per coloro che partecipano ai suoi progetti la partecipazione dei bambini e della loro fantastica ma reale visione del mondo, perché come sostiene la scrittrice “i bambini sono stimolati alla creatività sentendosi parte del libro stesso e con ciò alimentando il loro amore per la lettura e per il libro”. Per questo i bambini, che danno un’interpretazione del mondo autentica e sincera, partecipano al libro con illustrazioni delle classi quinte della scuola primaria S.Francesco D’Assisi di Correggio. All’interno di “Motel insonnia parking” vi sono anche le illustrazioni di Mario, fratello autistico e schizofrenico della scrittrice, disegni a colori che il fratello eseguì all’età di 6-7-10 anni. Un posto in cui la poesia resta “sveglia” per lo stupore e la meraviglia emanata tra l’incontro dei disegni e dei bozzetti e l’autrice che si “scatena” in un sonnambulismo in cui la realtà vagheggia tra versi irriverenti, ironici ma anche fiabeschi.Il libro contiene infine i bozzetti del pittore Andrea Guasti, che ha donato la fotografia del suo dipinto “Giostra ligure” per la copertina.Barbara Appiano è un fenomeno letterario esplosivo che sta emergendo con una forza prorompente e coinvolgente. Una furia che scrive anche da sonnambula.Numerosi i progetti della Appiano per il 2020, che vedrà molti altri libri in pubblicazione. In primavera è previsto un tour della lettura con il libro “Echi nella nebbia a ridosso del cielo” in Sicilia, con la collaborazione dell’Associazione Nazionale Familiari Disabili Psichici “A,bbraccialo per me” di Capo d’Orlando, Messina. Un tour che la vede scrittrice errante in alcune città siciliane per la presentazione di un libro in cu il disagio mentale e l’emarginazione delle famiglie dei malati mentali è attore protagonista partendo da una storia vera.La scrittrice tiene una sua rubrica dal titolo “Libri esseri viventi” con la rivista cartacea internazionale “Le Muse” diretta dalla poetessa Maria Teresa Liuzzo, dove recensisce autori contemporanei sia in prosa che in poesia.Per la stessa rivista la Appiano si occupa anche di tradurre i maggiori poeti italiani viventi all’estero traducendo dall’italiano al tedesco, inglese, spagnolo e francese. Il libro insieme a altre 8 opere sarà presente al Salone della Cultura di Milano, edizione 2020, che si terrà a metà gennaio.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’auto usata con un click

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

Oltre 40 assunzioni, 10 filiali aperte sul territorio e il lancio di una nuova unità di business: sono questi i numeri con cui si chiude il quinto anno in Italia di AUTO1 Group, la piattaforma automobilistica digitale leader in Europa per la compravendita delle auto usate, che continua il processo di sviluppo del proprio team e dell’attività e pianifica già altre 50 assunzioni per il 2020. Nel mercato italiano, AUTO1 Group rappresenta il riferimento per i professionisti del settore dell’auto usata: con i suoi brand AUTO1.com, noicompriamoauto.it e Autohero e grazie alla sua tecnologia proprietaria, ha infatti digitalizzato e unificato un mercato altamente frammentato in Europa. Non solo digitalizzazione, ma anche un’importante presenza sul territorio: in Italia, l’azienda conta oltre 450 dipendenti, che lavorano tra gli uffici centrali di Milano e le 62 filiali presenti su tutto il territorio.Le previsioni di ulteriore sviluppo per il 2020 si traducono in più di 50 posizioni aperte per il 2020 in Italia, focalizzate in particolare sui dipartimenti Sales, Operations, Tech e Business Analysis. L’azienda offre ai propri talenti un ambiente internazionale, stimolante e giovane, in cui l’età media è di 31 anni e 22 manager su 29 sono millennials. Basti pensare che nel solo ufficio di Milano si contano ben 14 diverse nazionalità – che vanno dalla Svizzera alla Germania, passando dalla Bolivia all’Iran.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’appel de la forêt et du monde

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

Bonne année, avec une irrépressible pointe de gravité. Nous échangeons nos bons vœux non sous le doux crépitement d’un feu de cheminée mais dans le tumulte des flammes ravageant l’Australie, qui rappellent celles détruisant l’Amazonie. Nous reprenons nos activités dans l’inquiétant regain de tension au Moyen-Orient, sans oublier ailleurs d’autres foyers d’embrasement. L’Europe se retrouve au chevet de la planète qui brûle et du désordre mondial. L’appel à agir se fait plus pressant.Cet appel, l’Union européenne ne le reçoit pas d’ailleurs mais d’elle-même. « Ce monde a plus que jamais besoin que nous jouions notre rôle de chef de file », déclarait Ursula von der Leyen avant l’investiture de sa Commission « géopolitique ». Faire de l’UE une « puissance responsable », selon son expression, sonne pour l’heure davantage comme un slogan d’avenir qu’une réalité déjà tangible. Qu’ils se tournent vers la Chine, vers la Russie, vers la Turquie, vers l’Afrique ou vers les Etats-Unis, les Vingt-Sept divergent dans leurs objectifs et intérêts. Des outils manquent. Des politiques doivent être revues, comme les règles de concurrence à actualiser ou le commerce international à verdir, d’autres sont à ré-imaginer, comme la politique industrielle. Dans ce vaste recadrage, les think tanks comme le nôtre ont tout leur rôle à jouer.Nous ne partons pas de rien. Bien qu’amputée du Royaume-Uni, après un Brexit désormais certain, l’Union peut prendre appui sur ses propres atouts, tels son marché incontournable, sa monnaie solide, ses normes enviables, à l’instar du RGPD. La nouvelle Commission a pris l’heureuse initiative d’un « green deal » au potentiel mobilisateur pour nos sociétés. Pour répondre à l’appel de la forêt et d’un monde plus sauvage, l’Europe ne doit pas puiser dans ses bas instincts mais dans ce que sa civilisation recèle de meilleur. Les premiers mots de la déclaration Schuman, dont nous commémorons cette année le 70e anniversaire, restent très actuels : « La paix mondiale ne saurait être sauvegardée sans des efforts créateurs à la mesure des dangers qui la menacent. » En 2020, nous Européens, soyons donc créatifs. (Sébastien Maillard Directeur de l’Institut Jacques Delors)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

René Magritte, À la rencontre du plaisir

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

London – Christie’s annual auction The Art of the Surreal will continue on from the Impressionist and Modern Art Evening Sale on 5 February 2020, marking the launch of ‘20th Century at Christie’s’. Painted in 1962, René Magritte’s À la rencontre du plaisir (Towards Pleasure) (estimate: £8,000,000-12,000,000) combines several of the artist’s most iconic motifs into a single, evocative image, creating an elegant summation of the poetic imagination which fuelled his unique form of Surrealism. Purchased directly from the artist shortly after its creation, the painting has remained in the same family collection for over half a century, and is coming to auction for the first time. Olivier Camu, Deputy Chairman, Impressionist and Modern Art, Christie’s: “It is with great expectation that we present this unique masterpiece by Magritte to the market for the first time on behalf of the family who were close friends of the artist and frequent guests at his famous Saturday gatherings of poets and other Surrealist intellectuals. It is probably the most hyper realistically painted and most strikingly poetic composition by the artist that I have had the honour to work with. It is a powerful illustration, just as his best ‘L’empire des lumières’ paintings are, of the ways in which Magritte deployed realistic looking symbols of a normal, ordinary and conventional life to casually pull us, the viewer, into a familiar setting only to then surprise us, unsettle us, cast his magical spell on us, thereby changing forever our experience of everyday reality.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

TransAct Technologies to Present at the ICR Conference 2020

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

TransAct Technologies Incorporated (Nasdaq: TACT), a global leader in software-driven technology and printing solutions for high-growth markets, announced today that the Company will participate in the 2020 ICR Conference on Monday, January 13, 2020 at the Grande Lakes Hotel & Resort in Orlando, FL. Bart Shuldman, Chairman and Chief Executive Officer of TransAct Technologies, will host a formal presentation at 2:30 p.m. ET which will be webcast live and available at https://transacttech.gcs-web.com/. Mr. Shuldman will also conduct individual and group meetings with institutional investors throughout the day.TransAct Technologies Incorporated is a global leader in developing software-driven technology and printing solutions for high-growth markets including restaurant solutions, POS automation, casino and gaming, and oil and gas. The Company’s solutions are designed from the ground up based on customer requirements and are sold under the BOHA!™, AccuDate™, EPICENTRAL®, Epic®, Ithaca® and Printrex® brands. TransAct has sold over 3.3 million printers and terminals around the world and is committed to providing world-class service, spare parts and accessories to support its installed product base. Through the TransAct Services Group, the Company also provides customers with a complete range of supplies and consumable items both online at http://www.transactsupplies.com and through its direct sales team.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Datadog to Present at Upcoming Investor Conference

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

Datadog, Inc. (NASDAQ:DDOG), the monitoring and analytics platform for developers, IT operations teams and business users in the cloud age, today announced that management will be presenting at the Needham Growth Conference in New York, NY on Wednesday, January 15, 2020 at 2:50 p.m., Eastern Time. The presentation will be webcast live, and replays will be available for a limited time under the “Events and Presentations” section of the Company’s investor relations
Datadog is the monitoring and analytics platform for developers, IT operations teams and business users in the cloud age. Our SaaS platform integrates and automates infrastructure monitoring, application performance monitoring and log management to provide unified, real-time observability of our customers’ entire technology stack. Datadog is used by organizations of all sizes and across a wide range of industries to enable digital transformation and cloud migration, drive collaboration among development, operations and business teams, accelerate time to market for applications, reduce time to problem resolution, understand user behavior and track key business metrics.

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

6th Annual “Coaching Corps Game Changer Awards”

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

Coaching Corps and NBC Sports Bay Area today announced the 6th Annual Coaching Corps Game Changer Awards, presented by Levi’s®, airing Tuesday, January 28 at 7:30 p.m. on NBC Sports Bay Area. This event will support Coaching Corps’ mission to provide youth from low-income communities access to caring and well-trained coaches. The Coaching Corps Game Changer Awards will feature top Bay Area professional athletes celebrating the profound influence of coaches on their lives and the community. The 6th Annual Coaching Corps Game Changer Awards, a two-hour program, is hosted by Ahmed Fareed and Dave Feldman. The awards ceremony will be taped on Thursday, January 23 at the Fairmont San Francisco. After the broadcast debut (Tuesday, January 28 at 7:30 p.m.), the show will re-air on NBC Sports Bay Area later that evening at 10:30 p.m. and on Wednesday, January 29 with two airings at 8:00 p.m. and 10:00 p.m.
Since 2012, Coaching Corps has been fueling a movement of skilled coaches to give youth in low-income communities the sports mentors they want and deserve. By partnering with over 500 afterschool programs across the country, Coaching Corps has provided more than 200,000 underprivileged kids with the opportunity to play sports under the guidance of a caring, well-trained coach. Informed by the latest research on youth character development, Coaching Corps trains coaches to foster persistence, optimism, self-regulation and empathy in kids, providing coaches with the ongoing support they need to ensure children in under-resourced communities learn skills that last lifetimes. Learn more about Coaching Corps at www.coachingcorps.org.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

European Subsea Cables Conference – Call for Papers

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

The European Subsea Cables Association (ESCA), the European trade association for submarine power and telecommunications cables announces that its next bi-annual Plenary will be held 18th to 19th March 2020 at the InterContinental Marseille – Hotel Dieu, Marseille, France. The bi-annual ESCA Plenary session provides members with the opportunity to listen to speaker presentations on current industry affairs and items of interest on the Subsea Cable Sector from, but not limited to, an operational, environmental and legislatory perspective. The evening dinner also provides the opportunity for networking with colleagues and invited guests.Over 60 delegates from the ESCA membership; submarine cable system owners, maintenance authorities, system manufacturers, cable ship operators, consultants and submarine cable route survey companies from many different countries, will discuss and exchange technical, legal and environmental information affecting the industry.To this end ESCA now seeks abstracts on related topics, noting final papers must be technically correct and should be of interest to ESCA Members that will be attending the Plenary.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ViacomCBS and Comcast Announce Content Carriage Agreement

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

ViacomCBS and Comcast Corporation announced today the companies have renewed their content carriage agreement that includes continued retransmission consent of 23 CBS-owned television stations in 15 major markets across the country, including CBS-owned The CW affiliates, as well as distribution of the popular entertainment and sports channels SHOWTIME®, Smithsonian Channel™, Pop TV and CBS Sports Network to Xfinity customers. In addition, CBS All Access, CBS’ digital subscription video on-demand and live streaming service, will be available on Comcast’s Xfinity X1 and Flex platforms later this year. This will mark the first time CBS will make the CBS All Access app available on an MVPD-based set-top box. The agreement also includes TV Everywhere availability of programming from CBS Television Network and CBS Sports Network to Xfinity customers, who will be able to enjoy live authenticated streaming on CBS.com, the CBS app and Comcast’s authenticated platform Xfinity Stream. Pop TV and content from Smithsonian Channel have previously been available to stream via Comcast’s authenticated platforms. In addition, the authentication service SHOWTIME ANYTIME® will continue to provide Xfinity SHOWTIME subscribers with unlimited access to acclaimed original series, hit movies, sports, documentaries, specials and much more online and on mobile devices.CBS-owned stations in New York, Chicago, Philadelphia, San Francisco, Boston, Detroit, Minneapolis, Miami, Denver, Sacramento, Pittsburgh and Baltimore, as well as CBS-owned The CW affiliates in Philadelphia, San Francisco, Atlanta, Tampa, Seattle, Detroit, Sacramento, Pittsburgh and Baltimore, will continue to be distributed to Xfinity customers. In addition, two MyNetwork affiliates will be available in Boston and Miami and the CBS-owned independent station will be available in New York.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »