Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 55

Archive for 3 gennaio 2020

“La Turchia manda truppe in Libia a sostegno di Sarraj”

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

“E si appresta a spartirsi il territorio con la Russia che appoggia Haftar. L’Europa a un passo dall’irrilevanza e gli interessi nazionali italiani messi a rischio. Per questo grandioso risultato bisogna ringraziare la geniale strategia dei Napoleone da operetta Sarkozy e Macron che hanno alimentato il caos libico in chiave anti italiana e nella speranza di avvantaggiare la Francia. Ora il Governo italiano si faccia sentire nelle sedi opportune, chieda conto alla Francia di anni di atteggiamenti spregiudicati e irresponsabili e pretenda di dettare la linea dell’Intera Unione Europea nel dossier libico”. Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Show: “Mi piace… di più”

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

Roma Da mercoledì 8 a domenica 12 gennaio ore 21 calcherà il palco del Teatro Garbatella Piazza Giovanni da Triora, 15, il celebre attore Gabriele Cirilli con il suo irresistibile show “Mi piace… di più”.MI PIACE… DI PIU’ è lo spettacolo che Gabriele Cirilli propone per la stagione 2019/2020 ripartendo dal successo della stagione appena trascorsa. Uno spettacolo si costruisce nel tempo.
Si allestisce e si perfeziona, replica dopo replica, e non c’è mai una fine nella ricerca della rappresentazione perfetta, perché ogni replica è un debutto, una prova d’attore che Gabriele non disattende mai.MI PIACE… DI PIU’ si dipana attraverso il backup del cellulare di Gabriele. Scorrono velocemente delle immagini che danno spunto per parlare di cose, di persone, di avvenimenti, vissuti o immaginati con un ritmo veloce e piacevole. Il filo conduttore dello spettacolo è la RISATA, che si diffonde contagiando immancabilmente anche lo spettatore più scettico e serio.Il coinvolgimento è totale anche perché chi può rimanere indifferente a un “MI PIACE”.
MI PIACE il calore dell’applauso, e soprattutto lo scoppio della risata che consacra ogni goccia di sudore e mi fa sentire al settimo cielo. Questo spettacolo è il mio show col quale riesco ad abbracciare il pubblico fino a portarlo dopo due ore in camerino da me soddisfatto, appagato, stupito, colpito, ammirato, basito, sorridente, insomma GUARITO per un paio d’ore dalla quotidianità che non è sempre così divertente. MI PIACE sentire a fine spettacolo “Che bello, mi sono divertito tantissimo. Ho riso per due ore”. E questo, devo dire, è la cosa che MI PIACE… DI PIU’!”

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Wilhelm Furtwängler: Processo all’Arte di Ronald Harwood

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

Roma In prima nazionale, dall’8 gennaio al 9 febbraio 2020, al Teatro Stanze Segrete – Via della Penitenza 3 dal martedì al sabato ore 21.00; domenica ore 19.00, domenica 8 dicembre doppia replica ore 16.30 e 19.00. Prezzo biglietti 17 e 13 euro + tessera semestrale obbligatoria 3 euro Wilhelm Furtwängler. Processo all’Arte, tratto dall’opera dell’autore britannico, con l’adattamento, l’allestimento scenico, e la regia di Ennio Coltorti: uno spettacolo filosofico, un’indagine storica unica sul ruolo dell’Arte e dell’impegno.In scena due “mattatori” contemporanei, eccellenze del doppiaggio italiano, Ennio Coltorti e Marco Mete, affiancati da Tomaso Thellung, Virna Zorzan, Licia Amendola, Federico Boccanera.“Chi è senza peccato scagli la prima pietra”. Nessuno è tanto puro da poter giudicare. Ma di fronte a milioni di morti freddamente pianificati? Il titolo originale di questa straordinaria pièce (da cui è stato tratto anche un magnifico film) che mette in scena lo stringente interrogatorio a cui un inflessibile e volgare maggiore americano alla fine della seconda guerra mondiale, durante il processo di denazificazione, sottopone il più grande direttore d’orchestra di tutti tempi, è “Taking side”: “Prendere posizione”. Si è responsabili di ogni azione, nel bene e nel male. Vale anche per l’artista? Per Caravaggio, Rimbaud, Byron, Marlowe, D’annunzio etc.? O l’artista è al di sopra dei comuni mortali e non può essere giudicato per colpe riguardanti il vivere civile? È recente il caso del grande attore Kevin Spacey. L’autore, abilmente, non dà risposte. Il delicato momento che sta attraversando il nostro paese rende estremamente attuale questo testo che esorta in ogni caso a “Prendere” coraggiosamente “posizione”. Un inquietante viaggio quasi “artaudiano” nei misteriosi, e a volte mostruosi, meandri dell’animo umano. Un allestimento e una recitazione prettamente “cinematografici”. Uno spettacolo che, anche grazie allo spazio magico di Stanze Segrete, porta lo spettatore “dentro un film”.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rc auto: quasi 1,2 milioni di italiani pagheranno di più

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

Secondo Facile.it sono quasi 1,2 milioni gli automobilisti italiani che, avendo causato un incidente con colpa nel 2019, nel 2020 dovranno fare i conti con un peggioramento della propria classe di merito e, di conseguenza, un premio RC auto più caro rispetto a quello pagato l’anno prima e, sempre in virtù dell’incidente causato, per loro non sarà nemmeno possibile ricorrere alla nuova Rc familiare.Buone notizie, invece, per gli automobilisti virtuosi; a dicembre 2019, sempre secondo l’osservatorio RC auto di Facile.it, per assicurare un veicolo occorrevano, in media, 536,16 euro, ovvero il 7,67% in meno rispetto allo stesso periodo del 2018.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Valanghe: geologi SIGEA

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

“L’incidente da valanga uccide mediamente il 60-70% delle persone coinvolte nell’evento, mentre l’incidente d’auto causa il decesso solamente del 4% dei coinvolti. Basta questa triste evidenza a far comprendere quanto le valanghe siano rischiose per chi frequenta l’ambiente montano innevato per vacanza o sport. Dall’inizio della stagione invernale 2019-2020, gli incidenti da valanga si sono rivelati più numerosi della media e allo stato attuale purtroppo, si contano già 14 decessi – contro una media riferita all’intera stagione di circa 20 – e un numero più che doppio di travolti salvati anche se pluri – traumatizzati. I nefasti e ripetuti eventi verificatisi durante le festività natalizie dapprima sul versante teramano del massiccio del Gran Sasso d’Italia, quindi sul Monte Terminillo poi nell’alta val Senales e gli ultimi sulle Dolomiti del Brenta e sul Ruitor derivano da una concomitanza di più fattori meteorologici e umani”. Lo ha affermato Massimiliano Fazzini, Responsabile del Gruppo Rischio Climatico della Società Italiana di Geologia Ambientale (SIGEA), geologo, docente dell’Università di Camerino. “Fattori comunque circoscritti ad ambienti fisici sommitali e non certo tipici di frequentazione montana di massa, quali possono essere le aree sciistiche maggiormente frequentate, soprattutto in ambito appenninico.In primis occorre ancora una volta evidenziare che ovunque ci sia presenza di neve al suolo, il pericolo di distacco di masse nevose più o meno estese esiste sempre, per lo meno sui pendii caratterizzati da pendenze superiori ai 25 gradi.Sulla catena alpina, l’inizio della stagione è stato caratterizzato da nevicate molto abbondanti – ha continuato Fazzini – e ripetute che si sono inizialmente accumulate su un suolo ancora decisamente caldo, visto il prolungarsi di elevate temperature anche a quote elevate e sino alla meta del mese di novembre. Condizione questa che deve sempre essere presa in seria considerazione e monitorata per l’innesco di valanghe.Nel caso specifico degli ambiti appenninici, invece, è stata ancora una volta smentita l’identità “poca neve – basso pericolo”. Oltre alle condizioni d’innevamento e termiche, dove un forte gradiente termico verticale può di fatto destabilizzare uno scarso innevamento, il vero “nemico” del frequentatore della montagna innevata è il vento. Imprevedibile, caratterizzato da repentine variazioni di velocità e direzione di provenienza, è il vero costruttore delle strutture “a lastrone” che possono poi scivolare naturalmente, o sovraccaricate, verso il basso travolgendo inesorabilmente tutto ciò che incontrano lungo il loro percorso con conseguenze spesso devastanti e drammatiche.
Sempre nel caso degli incidenti avvenuti in Appennino, nei giorni antecedenti i tragici eventi, i miti venti di provenienza occidentale avevano più volte superato i 120 km/h di velocità raggiungendo nelle giornate del 20 e del 21 punte sino a 160 km/h; provocando di fatto accumuli più o meno spessi sui versanti sottovento (nella fattispecie i contrafforti principali e secondari esposti soprattutto a est ma localmente su tutti i versanti). Anche alle testate della Val Senales e di La Thuile, i venti tempestosi da nord avevano raggiunto i 130 km/h.Nei domini appenninici, si è aggiunto l’effetto di rigelo dello strato superficiale del manto nevoso, determinato da forti escursioni termiche diurne che tra il 16 e il 19 hanno ripetutamente fatto oscillare le temperature dell’aria sopra e sotto lo zero sin oltre i 2000 metri di quota”.Due sono gli elementi per contenere il numero degli incidenti e di conseguenza le vittime in questi casi:
“La pianificazione. A livello di pianificazione territoriale, occorre rapidamente completare e aggiornare la cartografica tematica basata sul calcolo quantitativo dei tracciati valanghivi da modelli fisico matematici mono e bidimensionali che per determinati tempi di ritorno forniscono le caratteristiche del movimento, con relative pressioni d’impatto e altezze di accumulo in zona di arresto – ha dichiarato Antonello Fiore, Presidente Nazionale della SIGEA – i così detti Piani di zona esposti a valanghe (PZEV). Se lungo la catena alpina tali documenti sono completati, sull’Appennino solo ora tali progetti iniziano a essere conosciuti.
2) Consapevolezza, preparazione e autoprotezione. I frequentatori della montagna devono avere consapevolezza degli ambienti che frequentano e un’esperienza tale da valutare con attenzione i percorsi da seguire in ambiente innevato; seguire le regole di base di autoprotezione quali essere sempre in compagnia di esperti alpinisti o guide alpine, sapere utilizzare alla perfezione gli strumenti e le tecniche di autosoccorso in caso di travolgimento proprio o di altri”.

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Espulsione Paragone. Sgarbi: “Sempre più vicino il dissolvimento dei 5 Stelle”

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

Roma – “L’espulsione dai 5 Stelle di Gianluigi Paragone conferma che il dissolvimento dei 5 Stelle, ormai ostaggio del Pd, è sempre più vicino”. Lo dice Vittorio Sgarbi, deputato alla Camera.“Ha ragione Di Battista – spiega Sgarbi – Paragone era il più grillino di tutti. Cacciando Paragone il movimento si è proclamato fuori di sé stesso. Sono evidentemente fuori dai cinque stelle e dal loro spirito Di Maio e tutti i suoi governativi, ormai subalterni al PD”Conclude Sgarbi: “Come avevo annunciato la fine dei 5 stelle è segnata, il loro declino è irreversibile, tenendosi le stelle che restano tocca a Paragone e a Di Battista rifondare il Movimento dissolto. La sconfitta è senza paragone”(Nino Ippolito)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al via la Befana di Croce Rossa di Roma e Salvamamme

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

Roma 4 gennaio 2020 ore 10,30 presso la Sede di Croce Rossa Italiana, nel cortile di via Ramazzini 15, sotto la palazzina, dove è ospitata Salvamamme. è organizzata una semplice e dolce festa della Befana per cento bimbi con famiglie in difficoltà, ai quali l’augurio di una buona Epifania sarà rivolto dalla Presidente di C.R.I. Roma, Debora Diodati e da Maria Grazia Passeri, Presidente di Salvamamme. L’evento si svolgerà presso la Sede di Croce Rossa Italiana, nel cortile di via Ramazzini 15, sotto la palazzina, dove è ospitata Salvamamme.
Calzette della Befana, giocattoli, regali e tanti dolcetti per le famiglie arrivate per festeggiare. La Befana in carne e ossa non mancherà a questo fondamentale appuntamento, atteso con emozione ogni anno: concorreranno al miglior esito dell’evento gli chef Dario Saltarelli, che donerà ad ogni piccolo un panettoncino gourmet, e Bruno Brunori, responsabile eventi della Federcuochi Lazio, con uno dei suoi deliziosi primi piatti. Durante l’evento i bambini smonteranno un grande albero di libri predisposto dai volontari e ne sceglieranno uno da leggere seguendo liberamente la propria ispirazione. “Una festa che tutti i bambini attendono da tempo e a cui noi di Croce Rossa vogliamo aggiungere un significato in più stando vicini a tante famiglie che vivono situazioni difficili ma che non devono sentirsi sole” – spiega Debora Diodati. “A tanti genitori che attraversano un periodo difficile fa molto bene essere sottratti all’isolamento sociale proprio quando arrivano le festività di fine anno” – sottolinea Maria Grazia Passeri. La giornata proseguirà con tanto divertimento per tutti presso le piste di ghiaccio di “Icepark Auditorium” di via De Coubertin e di altre location, offerte come sempre generosamente dall’imprenditore Andrea De Angelis, che accoglierà tanti bimbi accompagnati da “Guido Aggiustagiocattoli”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

2020 – Sarà l’anno del rilancio della Scuola, tutti d’accordo

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

Secondo Carlo Cottarelli, direttore dell’Osservatorio Conti pubblici dell’Università Cattolica di Milano, nel nuovo anno l’ineguaglianza sociale si vince introducendo una tassa globale sovranazionale e con più investimenti su istruzione e sanità. Per il premier Giuseppe Conte bisognerà migliorare la didattica e, per contrastare la dispersione scolastica, investire sulla professionalità degli insegnanti. Anche secondo il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, nel 2020 occorrerà adeguare gli stipendi degli insegnanti, aumentare l’obbligo scolastico da 3 a 18 anni, concordare con i sindaci l’apertura fino alle 18 di tutti i plessi scolastici nei quartieri.Anief concorda con le posizioni espresse da economisti e rappresentanti di Governo. Lo stesso spacchettamento del Miur, con l’arrivo dei ministri Lucia Azzolina e Gaetano Manfredi, potrebbe rappresentare la giusta premessa: “Se vogliamo rendere costruttivi consigli e buoni propositi, per il prossimo anno servono più risorse umane e finanziarie, un progetto condiviso per far funzionare meglio i settori della scuola, dell’Afam, dell’Università e della Ricerca, tanto ascolto e confronto, rispetto del lavoro che ogni giorno svolgono oltre un milione di persone per garantire un servizio che la nostra Costituzione prevede: gli stipendi non si aumentano a parole; le scuole non rimangono aperte tutto il giorno senza educatori e sorveglianti. Ben venga anche la proposta di allungare l’obbligo formativo, anche questa non fattibile senza risorse e condivisione. Sono questi gli atti concreti da portare avanti per dare seguito alle parole espresse da economisti, governanti e leader di partito sull’investimento della scuola da considerare come priorità”.
Per superare l’ineguaglianza sociale occorre agire su due fronti: il primo è quello di favorire il coordinamento delle politiche di tassazione dei vari paesi a livello globale, contrastando in questo modo la sempre più difficile tassazione dei ricchi e del capitale “perché questi si spostano più facilmente da un paese all’altro a seconda del diverso livello di tassazione”; la seconda azione da attuare riguarda l’allargamento del campo delle opportunità offerte ai cittadini. La ricetta contro l’ineguaglianza è di Carlo Cottarelli, direttore Osservatorio Conti pubblici Università Cattolica di Milano, dal 1988 al 2013 dirigente del Fondo Monetario Internazionale.
Tra le analisi economiche proiettate all’anno che verrà, vale la pena soffermarsi su quella tracciata da uno dei massimi economisti nazionali, che è stato anche commissario straordinario alla spending review per il governo Letta fino al 2014. Cottarelli spiega infatti perché è necessario introdurre “una tassa globale e più investimenti su istruzione e sanità”: “Pubblica istruzione e sanità sono beni essenziali per la costruzione del capitale umano e devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale (sappiamo che questo non è il caso in Italia, per esempio). È anche ovvio che politiche volte a rimuovere disparità di ogni altro tipo, soprattutto quelle di genere e quelle relative alle disabilità, sono ugualmente importanti e possono concretizzarsi anche attraverso adeguati strumenti di regolamentazione e di tassazione differenziata. Non si tratta certo di un percorso facile, ma non vedo alternative se vogliamo rendere più accettabile il capitalismo nel XXI secolo”, conclude l’economista.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola. Pubblicata la Legge di Bilancio 2020: per l’Istruzione un sostegno modesto

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

Nella Legge 27/12/2019, n.160 figurano 30 milioni di euro per il fondo unico nazionale destinato ai dirigenti scolastici; 11 milioni di euro per il potenziamento della qualificazione dei docenti in materia d’inclusione scolastica; un milione di euro per 2020, 2021 e 2022 per attività di formazione su bullismo e cyberbullismo; 2 milioni di euro per attività finalizzate all’innovazione digitale nella didattica; l’apertura a fondi specifici per l’edilizia scolastica per un totale di 70 milioni di euro; l’incremento di 31 milioni di euro del fondo per il diritto allo studio universitario; la trasformazione in organico di diritto di circa mille posti di sostegno oggi in deroga. Invece, nulla per il precariato, per le carriere del personale, per cancellare classi pollaio ed estendere il tempo pieno, solo per fare qualche esempio. Marcello Pacifico (Anief): Deluse le aspettative di chi insegna e degli alunni. La manovra finanziaria è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale: la Legge 27/12/2019, n.160, sul “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022”, ha trovato spazio sul supplemento ordinario n. 45 della Gazzetta ufficiale n. 304. Si compone di 19 articoli, corredati da centinaia di pagine di tabelle, ed è entrata in vigore il 1° gennaio 2020. Le norme che riguardano la scuola sono contenute nell’articolo 1, a partire dal comma 255 e fino al 285. E la delusione è tanta. Fra le disposizioni più importanti del settore scolastico figurano lo stanziamento di 30 milioni di euro per il fondo unico nazionale destinato ai dirigenti scolastici; un fondo di 11 milioni di euro per il potenziamento della qualificazione dei docenti in materia d’inclusione scolastica; la concessione di un milione di euro per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022 per attività di formazione in materia di bullismo e cyberbullismo; l’aggiunta di 2 milioni di euro per attività finalizzate all’innovazione digitale nella didattica; l’apertura a fondi specifici per l’edilizia scolastica per un totale di 70 milioni di euro; l’incremento di 31 milioni di euro del fondo per il diritto allo studio universitario; la trasformazione in organico di diritto di circa mille posti di sostegno oggi in deroga. “Mancano, come abbiamo avuto occasione di segnalare più volte, finanziamenti necessari per ridurre il numero di alunni per classe o per estendere ulteriormente il tempo pieno nelle scuole delle regioni del sud”, commenta la rivista La Tecnica della Scuola. Ma per la Scuola mancano all’appello, aggiunge Anief, anche e soprattutto gli attesi finanziamenti utili agli aumenti contrattuali e per cancellare la piaga del precariato. Il suo presidente Marcello Pacifico commenta così: “Avevamo fatto presentare diverse proposte emendative a questa Legge di Bilancio, che però non sono state accolte. Servivano in primis delle risorse, utili a coprire almeno l’inflazione: non si possono prendere come riferimento gli stipendi europei e poi nemmeno recuperare il gap rispetto al costo della vita”. “Il fondo unico nazionale per i dirigenti scolastici, il potenziamento dei docenti in materia d’inclusione scolastica, l’incremento dell’attività di formazione su bullismo, cyberbullismo, innovazione digitale nella didattica e per il diritto allo studio universitario, i fondi specifici per l’edilizia scolastica, la trasformazione in organico di diritto di appena mille posti di sostegno su 60 mila in deroga non possono soddisfarci. Se non si investe sulla formazione, la sfida del domani è persa in partenza. Bisogna, a questo punto, pensare di rivedere l’approccio alla prossima manovra, perché siamo convinti che, oltre alle risorse, manca anche il giusto apporto culturale e l’adeguata sensibilizzazione ai problemi della scuola da parte di governanti e parlamentari. Noi – conclude Pacifico – continueremo la nostra azione, ancora più incisiva di prima, attraverso audizioni, incontri e partecipando a tutti le riunioni sindacali in qualità di organizzazione rappresentativa nazionale”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pubblicato il decreto Milleproroghe omnibus n. 162, l’Istruzione pubblica ancora ignorata

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

Arrivano in Gazzetta Ufficiale le “Disposizioni urgenti in materia di proroga di termini legislativi, di organizzazione delle pubbliche amministrazioni, nonché di innovazione tecnologica”: tanta delusione per il comparto della Conoscenza. A partire dalla mancata partecipazione al concorso degli amministrativi facenti funzioni Dsga, promessa ai sindacati in sede di conciliazione dall’ex ministro Lorenzo Fioramonti lo scorso il 19 dicembre. Anief si prepara a chiedere emendamenti in Parlamento in loro favore. Allo stesso modo, il giovane sindacato intende chiedere modifiche per fare riaprire le GaE a tutto il personale docente abilitato, riproporre una mobilità straordinaria, rifare una nuova sessione del corso-concorso per nuovi dirigenti scolastici, stabilizzare il personale precario per adempiere agli obblighi internazionali, utilizzare le graduatorie di istituto per le immissioni in ruolo, tra le varie misure allo studio.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Visita al Parco di Ercolano

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

Un lungo weekend aspetta i visitatori al Parco Archeologico di Ercolano. Si parte con domenica 5 gennaio con l’iniziativa ministeriale. Domenicalmuseo con l’apertura gratuita di siti museali e parchi archeologici; quando i visitatori potranno approfittare dell’ingresso gratuito per accedere al Parco archeologico. Nella stessa giornata sarà accessibile il percorso al Teatro Antico del Parco, sepolto dall’eruzione del 79 d.C., e restituito ai visitatori dopo circa 20 anni dalla sua chiusura. Il Teatro fu il primo monumento ad essere scoperto nei siti vesuviani colpiti dal cataclisma ed i visitatori potranno accedervi scendendo a più di 20 metri sotto il materiale eruttivo, per ammirare il percorso concepito come una vera e propria esplorazione; potranno avventurarsi in un luogo unico e suggestivo, in cui sono presenti, oltre ai resti dell’antico edificio, reperti, graffiti lasciati nei secoli dai visitatori, che alla luce delle fiaccole attraversarono nel XVIII e XIX secolo le gallerie e i pozzi creati per penetrare nelle viscere dell’antica Ercolano.I visitatori vengono forniti dal Parco Archeologico di Ercolano di caschetti, cuffia per capelli, mantelline e torce da utilizzare nel percorso. Si raccomanda l’uso di scarpe chiuse, basse, resistenti ed impermeabili e di indossare maglie o giacche comode, da indossare prima della visita, dato il considerevole sbalzo termico da affrontare durante il percorso.Al percorso si accede con un biglietto di 10 €, e particolarmente vantaggioso è il costo del biglietto per i ragazzi dai 18 ai 25 anni che potranno vivere l’esperienza con un biglietto di soli 2 €.Il lungo weekend termina con la giornata della Befana quando il Parco sarà regolarmente aperto al pubblico e anche in questo giorno si potrà approfittare per visitare la Mostra SplendOri. Il lusso negli ornamenti ad Ercolano, la preziosa collezione di circa 200 reperti, messaggeri di storia di antico artigianato e manifattura, oltre che dell’ulteriore valore acquisito per essere appartenuti agli abitanti dell’antica città sepolta dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C., e il Padiglione della Barca, che custodisce rari reperti che dimostrano lo stretto legame del sito di Ercolano al mare.In entrambe le giornate della domenica gratuita e del giorno della Befana i visitatori troveranno la gradita accoglienza della Proloco Hercvlanevm, che li accoglierà con bevande calde e dolci del territorio.Termina intanto con 558.962 visitatori il fruttuoso anno del Parco Archeologico facendo sfiorare l’incremento di turisti del 5% rispetto al 2018 e comunque un incremento del ben 25% dall’autonomia del Parco e la nuova gestione Sirano. Negli ultimi tre anni, ogni anno ha superato il precedente facendo registrare sempre i massimi assoluti nella storia del sito.Altro risultato raggiunto, grazie anche alla sinergia tra enti sul territorio, la cresciuta permanenza dei turisti sul territorio con un aumento dei tempi di permanenza passato da poche ore nel 2013 a 1,6 giorni nel 2019 e il raddoppio dei gestori delle strutture di accoglienza, giunte quasi a 200 (dati forniti dal Comune di Ercolano).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Last Minute

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

Roma dal 14 al 19 gennaio 2020 via Podgora, 1 – P.zza Mazzini da martedì a sabato ore 21.00 – domenica ore 17.30 BIGLIETTI: INTERO 15 € RIDOTTO 12 € (over 65, studenti, bambini, gruppi superiori a 10 persone). Dopo aver spaziato dalla comicità anglosassone a quella statunitense, la regista Emilia Miscio con Christian Cavallini, Daniele Di Luca, Dorinda Faustini, Jessica Ferro, Marco Gargiulo, Giulio Iaione, Cristiano Migali, Ezio Provaroni, Violetta Rogai, Emanuele Vircillo inaugura il 2020 al teatro San Genesio di Roma con un testo nostrano, Last Minute, di Adriano Bennicelli. Una commedia dolceamara, frizzante e al tempo stesso provocatoria, un viaggio fisico ed emotivo per dieci personaggi che non hanno nulla in comune tra loro, se non il fatto di trovarsi nello stesso momento nello stesso luogo. Un viaggio last minute in Thailandia si rivelerà un percorso all’interno di se stessi, tra ideali, sogni e frustrazioni: sessanta secondi per valutare la propria esistenza, prima di fare i conti con un evento inaspettato, da cui sarà impossibile fuggire. Tra divertimento e riflessione, Last Minute offre un finale imprevisto e molto significativo sulla condizione umana: nell’allestimento della compagnia Sogni di scena, la scenografia si fa essenziale, lasciando spazio alla musica e al disegno luci per evidenziare, con particolare cura e tocco emozionale, la parola e il sentimento dei personaggi. (Direttore di scena: Simona Borrazzo Fonica: Giorgia Caredda Scene: Giorgio Miscio Assistenti di Scena: P.Aluigi – L.Lopomo – M.Camedda Foto e Video: Riccardo dell’Era Ufficio Stampa: Chiara Bencivenga)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

2020: un anno-anniversario per l’USB

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

L’8, 9 e 10 maggio 2010 con un Congresso costituente nasce l’Unione Sindacale di Base, forte della convergenza politica e organizzativa sostanzialmente di RdB e SdL Intercategoriale più alcuni spezzoni della CUB da cui proveniva sia RdB che, fino a qualche anno prima, il SULTA che poi confluì in SdL. Dieci anni, difficili e entusiasmanti al tempo stesso, che vogliamo ricordare e su cui riflettere assieme a tutti coloro che hanno condiviso la nostra impresa e la nostra scommessa. Ricordarli perché sono accadute tante cose, e tanti momenti importanti della vita politica e sindacale del Paese ci hanno visti protagonisti, rifletterci su per capire quali sono ancora oggi i nostri limiti e per capire come far meglio sindacato, analizzando e studiando la complessa situazione dell’oggi e come quindi adeguare la nostra azione e le nostre attività alle esigenze in continuo cambiamento, evitiamo di chiamarla evoluzione, che la società ci propone. Nel periodo trascorso abbiamo anche trasformato la nostra organizzazione, è nata la Federazione del Sociale, che si è andata ad affiancare alle due organizzazioni “storiche” USB Pubblico Impiego e USB Lavoro Privato, per intercettare tutti quei lavoratori, figli della riorganizzazione produttiva e dell’avanzare delle disuguaglianze, che non hanno una vita lavorativa classica e che non incontrano il sindacato quando hanno da affrontare e risolvere i propri bisogni o la propria condizione sociale, ad esempio in relazione al diritto al reddito o all’abitare. Abbiamo aperto fronti importanti di lotta e concluso con successo vertenze che ci vedevano impegnati da anni come quella degli ex LSU ATA; siamo diventati un punto di riferimento e di organizzazione per migliaia di braccianti e di lavoratori della logistica, per la gran parte migranti. Siamo da anni protagonisti delle più importanti vertenze nazionali dall’Ilva all’Alitalia passando per il rilancio del conflitto in centinaia di aziende industriali e del commercio. Abbiamo condotto in splendida solitudine la battaglia contro il precariato nella pubblica amministrazione costringendo il governo ad aprire alla stabilizzazione di migliaia di precari, a partire dalla ricerca. Molto altro potremmo ricordare di fatti e vertenze importanti che ci hanno visto protagonisti, ma quello che più ci interessa ricordare ed analizzare è la unicità della nostra esperienza nel variegato mondo del sindacalismo complessivamente inteso. Non siamo il classico sindacato “basista”, senza organizzazione e senza struttura unitaria politica e di elaborazione, non siamo un sindacato complice prono ai diktat del capitale e dell’Unione Europea, non siamo un sindacato autonomo pronto a piegare i propri comportamenti e la propria identità al cambio di vento politico o agli umori popolari. Abbiamo scelto di essere un sindacato di classe, internazionalista, antifascista, anticapitalista e indipendente che lavora per essere sempre più sindacato di massa, che si pone l’obbiettivo della difesa dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici e della trasformazione sociale.L’aver scelto di incrociare consapevolmente il movimento delle donne e quello per l’ambiente danno anche il segno della consapevolezza di tutta USB che l’azione del sindacato non può fermarsi ai luoghi di lavoro ma deve essere capace di interpretare il proprio ruolo nelle diverse contraddizioni presenti. Se ovviamente siamo soddisfatti della nostra crescita e della nostra iniziativa, la condizione politica e sociale in cui versa il nostro blocco sociale di riferimento rischia di limitare fortemente la nostra azione e la nostra penetrazione nelle fabbriche, negli uffici, nei quartieri. Un blocco sociale composto da lavoratrici e lavoratori che subiscono la scomparsa di riferimenti politici di massa, che sono preda della devastazione culturale in atto, di quell’egoismo sociale profuso a piene mani da chi li vuole succubi e silenziosi e che li getta in un’entropia sempre più evidente. C’è quindi la necessità di un sindacato che non solo abbia una forte identità collettiva legata ai nostri principi fondanti, ma che sia fatto di militanti, capaci di affrontare le sfide anche di natura culturale e ideologica che ci si stanno già proponendo, che non si lascino attrarre dai facili approdi dell’aziendalismo e del corporativismo di categoria o di territorio per rilanciare con forza l’idea alta di una confederalità non semplicemente dichiarata ma fortemente praticata.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mostra “STARDUST Bowie by Sukita”

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

Salerno 4 gennaio 2020 ore 11.00 Palazzo Fruscione, Vicolo Adelberga 24 (vicolo Adelberga, 19) si terrà la conferenza stampa della mostra “Stardust Bowie by Sukita”, organizzata dall’associazione culturale Tempi Moderni con il supporto della Regione Campania, e la ONO arte contemporanea, con il patrocinio del Comune di Salerno e del Dipartimento degli studi politici e sociali dell’Università di Salerno. Per la prima volta, in Campania, sarà proposta la retrospettiva dedicata al quarantennale rapporto professionale e personale tra David Bowie, una delle più importanti icone della cultura popolare contemporanea, e il maestro della fotografia giapponese Masayoshi Sukita, probabilmente il più importante fotografo col quale David Bowie abbia mai lavorato. La mostra sarà aperta al pubblico, presso gli spazi di Palazzo Fruscione, dal 4 gennaio (ore 17.00) al 27 febbraio 2020.All’incontro con la stampa interverranno Vincenzo Napoli, sindaco di Salerno; Antonia Willburger, assessore alla Cultura del Comune di Salerno;Vittoria Mainoldi di ONO Arte Contemporanea; Vincenzo Loia, rettore dell’Università degli Studi di Salerno; Gennaro Iorio, direttore del Dipartimento Studi Politici e Sociali – Università di Salerno, Alfonso Amendola, direttore scientifico, e Marco Russo, presidente dell’associazione Tempi Moderni.Alla mostra è collegato, a cura di Tempi Moderni, un ricco programma di talk, concerti, proiezioni cinematografiche con presentazioni d’autore che va sotto il nome di Racconti del Contemporaneo – IV edizione, Lights on Mars, realizzato con il contributo della Fondazione Carisal e di sponsor privati. S’inizia domenica 5 gennaio, alle ore 20, con la sezione Musica – Alla Corte del Duca. In scena una delle tribute band più acclamate d’Italia, Mr. Ziggy and the Glass Spiders in “Being Bowie”.La formazione, insieme dal ‘91, nel 1993 vince il premio come miglior tribute band della capitale. Nel 1998 una delegazione del VelvetGoldmine, il fan club ufficiale italiano di David Bowie, spalanca la strada del successo. Cinque musicisti, guidati dal frontman Stefano Cannone, realizzeranno il tributo più autentico che Tempi Moderni ha immaginato in questo viaggio musicale. Sul palco di Palazzo Fruscione oltre a Cannone, Gianni Russo (chitarra elettrica, cori), Pasquale Renna (tastiere, cori), Alessandro Vedovini (basso, cori), Massimo Marraccini (batteria). Il programma completo su https://www.bowiebysukitasalerno.it/

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Deloitte è il network di servizi professionali più grande al mondo

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

In Italia Deloitte ha registrato per l’esercizio fiscale 2019 (con termine 31 maggio 2019) un fatturato pari a circa 750 milioni €, in crescita del 13% rispetto allo scorso anno (crescita a doppia cifra per il 6° anno consecutivo). Le società del network italiano, operative in 24 sedi, oggi contano oltre 6.700 persone di cui il 60% è al di sotto dei 30 anni e di cui circa la metà sono donne. Nel solo anno fiscale 2019 Deloitte in Italia ha assunto oltre 1.800 persone (crescita del 14%) ed erogato circa 410 mila ore di formazione.“Siamo consapevoli – dichiara Fabio Pompei, CEO di Deloitte Italia – che non basta più essere una grande multinazionale di servizi professionali per le aziende. Vogliamo essere sempre di più un attore di cambiamento per l’Italia, con la mission di favorire e sostenere processi di crescita sostenibili e duraturi per la collettività e per le imprese e le organizzazioni che serviamo.”Proprio per questo, Deloitte lancia Impact for Italy, un progetto a lungo termine, per rappresentare un punto di riferimento per le Istituzioni, per supportare le aziende nelle sfide dell’innovazione e dello sviluppo tecnologico, contribuendo a migliorare i percorsi formativi per creare le competenze necessarie ad affrontare le sfide della “Quarta rivoluzione industriale”, favorendo la diversità e l’inclusione e promuovendo la sostenibilità ambientale, economica e sociale.“Un grande progetto che coinvolgerà tutta Deloitte, dai nostri partner ai neo assunti, coerentemente con quello che facciamo da sempre – continua Fabio Pompei – Ogni giorno, infatti, aiutiamo i nostri clienti a pensare in modo strategico e a lungo termine, aiutandoli a prendere oggi le decisioni che faranno crescere le loro imprese e il nostro Paese domani. Ogni giorno diamo un contributo positivo alla società e valorizziamo il talento delle nostre persone. Impact for Italy segue il purpose “Make an impact that matters” di Deloitte a livello globale.”
Per PMI e grandi aziende, Deloitte si pone l’obiettivo di supportare il sistema economico italiano verso un sempre maggiore sviluppo sostenibile, attraverso l’approccio multidisciplinare, aggregando e valorizzando i contributi di tutti gli stakeholder coinvolti: aziende, istituti di ricerca e università, istituzioni. Una crescita che deve essere sempre sostenibile e in linea con i principi ESG delle Nazioni Unite.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dieselgate e transazioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

Nel maxiprocesso sul Dieselgate che si svolge in Germania, la Volkswagen ha annunciato di voler avviare una discussione per una transazione. “Una buona notizia, per i tedeschi. L’Italia continua ad essere trattata dalla casa automobilistica tedesca come la Cenerentola d’Europa. I consumatori tedeschi e americani godono di un trattamento privilegiato rispetto agli italiani, complice anche una normativa nostrana con le armi spuntate, sia perché a differenza degli Stati Uniti nella nostra class action non è previsto il danno punitivo sia perché le sanzioni comminabili dalle Authority sono sempre irrisorie, inferiori all’illecito guadagno o al danno subito dalla collettività” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Fino ad oggi, vedasi l’incontro che c’è stato nel 2016 presso il ministero dello Sviluppo Economico tra il CNCU, il Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti ed i vertici di Volkswagen Group Italia, c’è sempre stata una totale chiusura rispetto alle proposte dei consumatori” prosegue Dona. “Chiediamo ora che il Mise torni alla carica, convocando nuovamente la Volkswagen per un nuovo tentativo di transazione” conclude Dona.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Governo. Povertà assoluta e propaganda

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

In 8 mesi la povertà assoluta è diminuita del 60%. E’ la dichiarazione del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nella conferenza di fine anno. E’ così? No. Saremmo tutti contenti di un risultato del genere, così come siamo “scontenti” di chi genera illusioni.Vediamo. Una persona è povera assoluta quando manca di beni e servizi essenziali (acqua, cibo, vestiario, abitazione). L’Istat dichiara che nel nostro Paese ci sono 5 milioni di poveri assoluti. Sull’argomento eravamo già intervenuti, contestando la definizione di povertà assoluta perché basata sulla autodichiarazione delle persone sui propri consumi, non sul reddito o sul patrimonio.
Un esempio serve a chiarire: nel 2015, gli italiani che si dichiaravano nullatenenti sono diminuiti dal 70% al 14%, dopo che dalla autodichiarazione si è passati al controllo oggettivo. Nel Sud i nullatenenti sono diminuiti dal 90% al 20%.
Applicando un analogo ragionamento, ci chiediamo come ci possono essere 5 milioni di poveri assoluti e soltanto 2,4 milioni di percettori del Reddito di cittadinanza. Urge un controllo oggettivo sulle autodichiarazioni dei poveri assoluti.
E’ altrettanto urgente verificare le dichiarazioni del premier Conte sulla riduzione del 60% della povertà assoluta. Non ci risultano statistiche ufficiali in questo senso.La povertà è un problema serio e non può essere usata a fini propagandistici.L’anno scorso Conte aveva raccontato che il 2019 sarebbe stato un anno bellissimo con il Pil, cioè la ricchezza prodotta dall’Italia, che sarebbe aumentato del 1,5%, invece, ci siamo schiantati allo 0,2%.Se questo è un premier. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dieci itinerari per i per i viaggi di nozze 2020

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

I consulenti CartOrange hanno quindi raccolto 10 suggerimenti sui “places to be” per i viaggi di nozze 2020.
Dubai per Expo 2020 – Dal 20 ottobre 2020 e fino al 10 aprile 2021 Dubai, negli Emirati Arabi, ospiterà quello che gli organizzatori definiscono “lo show più grande del mondo”. Un vero e proprio viaggio nel futuro, da sperimentare in una metropoli che è simbolo di modernità, tecnologia e cosmopolitismo. «Ma Dubai non è solo questo – spiega Catia Ballotta –: ci sono anche il deserto, da vivere con esperienze in jeep 4×4, o le strade del vecchio souk, con il loro fascino intatto». Inoltre è la meta perfetta da affiancare a una parte di luna di miele più votata al relax: CartOrange propone Dubai in abbinamento con Mauritius, Maldive o Malesia.
L’Egitto per il nuovo Grand Egyptian Museum – La più grande collezione al mondo di arte egizia, con il tesoro di Tutankhamon, ha trovato casa al GEM, a pochi chilometri dalle piramidi di Giza, in una struttura che è già considerata fra le architetture più straordinarie degli ultimi anni. «Non c’è ancora una data ufficiale per l’apertura, che è stata annunciata per il 2020 – spiega la Travel Stylist di CartOrange – Pur senza questa certezza, vale senz’altro la pena giocare d’anticipo e trovarsi in zona per poter essere fra i primi visitatori di questo museo imperdibile». L’Egitto si sta rilanciando come meta turistica: qui CartOrange propone un’esperienza fra i templi dell’Alto Egitto e una crociera sul Nilo a bordo di motonavi lussuose e piene di atmosfera. Così gli sposi potranno sentirsi re e regine.
Argentina e Cile per assistere all’eclisse solare totale del 14 dicembre 2020 – Qui tempo e luogo devono essere precisissimi: alle 16.14 ora di Greenwich il sole sarà completamente oscurato in una ristretta area del Cile e dell’Argentina che comprende anche la Patagonia e il deserto di Atacama. «La stagione è perfetta per visitare quelle zone, essendo lì piena estate – sottolinea Ballotta –. Argentina e Cile si possono abbinare per un viaggio davvero affascinante: noi proponiamo itinerari che toccano Patagonia e Terra del Fuoco, tra ghiacci e fauna selvatica, i deserti del Cile, con i loro paesaggi incredibili e testimonianze di antiche civiltà, e, per chi è attratto dal fascino dei luoghi remoti, anche estensioni all’Isola di Pasqua».
Australia: ultimi mesi per vedere il Field of Light a Uluru. Il Field of Light è una spettacolare installazione luminosa che rende ancora più magico uno dei luoghi più affascinanti del mondo, il massiccio di Uluru nel Northern Territory australiano. «L’opera di Bruce Munro ha attirato dal 2016 oltre 200mila visitatori ma cesserà di esistere il 31 dicembre – conferma Catia Ballotta –. Il 2020 è quindi l’anno perfetto per visitare l’Australia: un intero continente che offre possibilità infinite, tra itinerari on the road, natura selvaggia, spiagge e metropoli tutte da vivere». Con CartOrange sarà possibile ammirare le luci colorate del Field of Light godendosi un aperitivo nel deserto, per poi camminare tra le 50.000 sfere di vetro illuminate. E per un viaggio di nozze davvero da sogno si può scegliere un’estensione mare: CartOrange propone viaggi su misura in abbinamento a Thailandia, Seychelles, Maldive, Isole Cook, Isole Fiji, Nuova Caledonia o Polinesia Francese.
L’India dei festival: profumi e colori. Un viaggio in India diventa ancora più magico se si ha la possibilità di prendere parte a una delle sue feste tradizionali, quando migliaia di persone si riversano nelle strade tra balli e celebrazioni. Tra i festival più belli ci sono Holi (9-10 marzo 2020), famosissimo per il lancio dei colori, seguito subito dopo da Hola Mohalla (11-13 marzo), la festa sikh che ha per protagonisti i guerrieri Nihang. Intorno al 14 novembre c’è Diwali, la festa delle luci, con decorazioni luminose e spettacoli pirotecnici. «Sono appuntamenti straordinari ma anche molto intensi – avverte l’esperta di CartOrange –: i nostri consulenti sanno consigliare esperienze uniche, come quella che si può vivere in compagnia di una famiglia locale alla scoperta delle tradizioni, le location e i servizi migliori per godersi il viaggio in India al 100% con l’aggiunta di qualche giorno di relax alle Maldive, Mauritius o in Thailandia».
In Messico per Dia de los Muertos – Un viaggio di nozze autunnale di Messico offre la possibilità di immergersi, intorno al 2 novembre, nelle atmosfere del giorno dei morti: e chi ha visto il film Coco della Disney-Pixar sa che si tratta di una celebrazione gioiosa e colorata. «È l’occasione perfetta per immergersi in questo lato particolare della cultura messicana, assistere alle parate, assaggiare le prelibatezze tradizionali – spiega Catia Ballotta –. Partecipare a un Dia de los Muertos darà un sapore particolare a un viaggio in Messico, proprio quando inizia la stagione ideale per il turismo». Da novembre e fino all’estate infatti il Messico è al suo meglio, tra spiagge, natura, archeologia e cultura locale. E per chi vuole un’esperienza ancora più ampia del continente americano, CartOrange propone questa meta in abbinamento agli USA.
In Sudafrica per assistere alla migrazione delle balene – A Hermanus, vicino a Cape Town, il ritorno delle balene dalla migrazione annuale è un evento così sentito da meritarsi un festival, che nel 2020 sarà dal 24 al 27 settembre. «Sarà un momento che renderà ancora più speciale una luna di miele in Sudafrica, una delle mete preferite degli sposi più attenti alla natura e all’ecosostenibilità» spiega Ballotta. In Sudafrica CartOrange organizza viaggi di nozze su misura alla scoperta degli animali selvaggi, anche con notti da passare sotto le stelle nei parchi nazionali e tour con guide locali che raccontano tutti i segreti del bush sudafricano. L’estensione mare perfetta è alle Seychelles, con la loro natura incontaminata e il mare cristallino dove nuotare assieme alle tartarughe giganti.
In Perù per Inti Raymi, la festa del sole. Il 24 giugno di ogni anno a Cusco c’è una festa che unisce sia i turisti, che accorrono per partecipare, sia gli abitanti locali, che la sentono in modo profondo: è Inti Raymi, cerimonia religiosa incaica che oggi prevede una straordinaria rievocazione storica nella fortezza di Sacsayhuaman. «Può essere il punto di partenza per un viaggio di nozze in cammino alla scoperta della civiltà Inca» suggerisce Ballotta. CartOrange propone infatti itinerari incentrati sulla conoscenza del Perù più autentico, con trekking e percorsi a piedi sul Lago Titicaca e sul Machu Picchu, e esperienze particolari come la visita a una Bodega del Pisco per capire la produzione e le differenze della famosa acquavite peruviana, lezioni di cucina per imparare a cucinare alcuni piatti tipici della cucina peruviana e il corso di ceramica all’interno di un famoso laboratorio della Valle Sacra.
A Bali (Indonesia) per il Giorno del Silenzio – A Bali, tra il 25 e 26 marzo, si festeggia il Nyepi Day, il “giorno del silenzio”: tutto si ferma, compresi trasporti e servizi. «È bene che i turisti in visita siano preparati a questo momento particolare, da vivere quindi in modo “slow” – spiega Catia Ballotta –. D’altro canto, i giorni immediatamente prima e dopo Niepy Day sono di grande festa, con parate, canti, balli e spettacoli pirotecnici dedicati alle divinità». Per gli sposi che scelgono Bali CartOrange ha selezionato esperienze a contatto con la cultura locale, come uno spettacolo di danza Barong e Kris a Singapadu, la visita ad uno più importanti villaggi balinesi di artigiani ed escursioni in bicicletta nelle risaie di Jatiluwih. Inoltre si potranno visitare i templi Tirta Empul e il Gunung Kawi indossando abiti tipici balinesi per le cerimonie. E i fan del libro e del film Mangia, prega, ama potranno visitare la casa di uno dei più famosi guaritori di Bali, il Ketut Liyer citato nelle pagine di Elizabeth Gilbert.
Sulla costa est degli USA per i 400 anni della Mayflower – Nel 2020 gli Stati Uniti vivranno una serie di eventi straordinari per celebrare l’anniversario del viaggio del Mayflower, la nave che portò in America i padri pellegrini nel 1620. Il culmine dei festeggiamenti sarà tra settembre e novembre, sulla East Coast, in particolare nel Massachusettes. «Non ci sarà quindi momento migliore per visitare questi luoghi – spiega Catia Ballotta –. Noi di CartOrange proponiamo itinerari su misura che comprendono anche New York, da sorvolare in elicottero, le cascate del Niagara, Philadelphia, la contea Amish e Washington, dove visitare i luoghi storici più significativi». E dopo il viaggio itinerante l’ideale è rilassarsi in una meravigliosa isola dei Caraibi, come Aruba, oppure volare alle Hawaii.
By CartOrange – Viaggi su misura (www.cartorange.com)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Raccolta rifiuti elettronici

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

Nel 2019 Ecodom ha gestito 122.330 tonnellate di Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) provenienti dai nuclei domestici. Una quantità paragonabile al peso di 156 Freccia Rossa 1000 da 8 carrozze, e che rappresenta per il principale Consorzio italiano di gestione dei RAEE un incremento del 16% rispetto al risultato raggiunto nel 2018 (105.824 tonnellate).Tra i RAEE domestici gestiti da Ecodom nel 2019 prevalgono quelli del Raggruppamento R2 (Grandi Bianchi) con 76.042 tonnellate, pari al 62% del totale. Seconda posizione per i RAEE del Raggruppamento R1 (Freddo e Clima) con 38.451 tonnellate (31%), seguiti dai RAEE di R4 (Piccoli Elettrodomestici) con 4.553 tonnellate (4%) e da quelli di R3 (Tv e Monitor) con 3.277 tonnellate (3%). Il Consorzio ha inoltre trattato anche 7 tonnellate di sorgenti luminose (R5).“I risultati ottenuti da Ecodom nel 2019 sono la prova di un impegno continuo per la tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini. Più che delle quantità gestite, siamo particolarmente orgogliosi della qualità del servizio che il Consorzio offre al Paese, sia per quanto riguarda la puntualità dei ritiri dalle isole ecologiche, che lo scorso anno è stata pari al 99,6% su 53.567 ritiri effettuati, sia per i benefici ambientali che la nostra attività genera” – ha dichiarato Giorgio Arienti, direttore generale di Ecodom – “Sono risultati ancora più importanti se si considera che il settore dei RAEE è indebolito da carenze legislative e dalla mancanza di adeguati controlli lungo la filiera, come è stato evidenziato dalla recente inchiesta svolta dal nostro Consorzio insieme ad Altroconsumo sulle rotte illecite dei rifiuti elettrici ed elettronici in Italia”.I risultati operativi del 2019 confermano il ruolo chiave di Ecodom nello sviluppo di una reale Economia Circolare a livello nazionale. Il tasso di riciclo delle Materie Prime Seconde è stato pari al 89%* del peso dei RAEE domestici gestiti dal Consorzio. In dettaglio, dalle oltre 122mila tonnellate di RAEE domestici gestiti, Ecodom ha ricavato 70.833 tonnellate di ferro, pari a 202 volte il peso della copertura della Galleria Vittorio Emanuele di Milano, 2.264 tonnellate di alluminio, pari a 2,7 milioni di caffettiere, 2.493 tonnellate di rame, pari a 27 volte il peso del rivestimento della Statua della Libertà, e 13.894 tonnellate di plastica, pari a 38,6 milioni di cestini da ufficio.
Il corretto trattamento di questa tipologia di rifuti ha permesso di risparmiare 153.475.338 kWh di energia elettrica, pari ai consumi domestici annui di una città di 141.844 abitanti (come Salerno) e di evitare l’immissione in atmosfera di 849.408 tonnellate di anidride carbonica, come la quantità di CO2 che verrebbe assorbita in un anno da un bosco di 849 kmq (esteso quanto la provincia di Lecco).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Acquisition of Precisa Medical Instruments Corp. and Concurrent Private Placement

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

Toronto, Ontario – December 30, 2019 – Halo Labs Inc. (“Halo” or the “Company”) (NEO: HALO, OTCQX: AGEEF, Germany: A9KN) is pleased to announce that, further to the press release dated December 23, 2019, it has closed its acquisition (the “Acquisition”) of all of the issued and outstanding common shares in the capital of Precisa Medical Instruments Corp. (“Precisa”) and has completed its previously announced concurrent private placement of 3,333,334 Halo common shares (the “Concurrent Financing”). Precisa owns the intellectual property related to and is focused on the development of the Accu-Dab THC and CBD oil oral delivery device. The Accu-Dab takes the form of a discrete pen that will allow users to pre-select various doses of measured THC or CBD from 0.01 mL to 0.60 mL for sublingual oral consumption. Through its convenient dial selection mechanism, the Accu-Dab allows for precise dispensation of THC or CBD product accurately and repeatedly to meet the consumer’s specific dosing needs.Kiran Sidhu, CEO and Co-Founder of Halo, commented, “Halo is determined to be on the forefront of cannabis innovation through developing and launching new technology tailored for convenient consumption. With the launches of the DabTabsTM Go and the ShatterizerTM in early 2019, Halo is ending the year strong with the Accu-Dab, designed for even more discretion and accurate dosing.”
Pursuant to the terms of a definitive acquisition agreement executed on December 23, 2019, as amended on December 27, 2019 (the “Agreement”), the Acquisition was completed by way of a share exchange wherein Halo, through its wholly owned subsidiary, Halo Accu-Dab Holdings Inc., acquired 100% of the issued and outstanding common shares in the capital of Precisa in exchange for 13,392,857 Halo common shares issued at a deemed price of C$0.28 per share. Upon completing of the Acquisition, Precisa became a wholly owned subsidiary of Halo Accu-Dab Holdings Inc. The Acquisition was a result of arm’s length negotiations between the parties to the Agreement.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »