Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

A Milano medici di famiglia in estinzione

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 settembre 2016

medico_di_base«Le zone carenti 2016 sono il triplo di quelle dell’anno scorso sia a Milano, sia a Melegnano, sia a Lodi. In tutta la nuova Ats Milano (3,5 milioni di abitanti, ndr) sia i medici di famiglia sia gli ospedalieri iniziano a scarseggiare, è partito quell’esodo che dovrebbe culminare secondo i calcoli Enpam nel 2021. E la vera carenza è tra i medici di famiglia». Vito Pappalepore segretario Fimmg Milano e coordinatore di corso di formazione in medicina generale, ha il polso della situazione dei giovani: sono pochi, rispetto a quanti ne occorrono per un ricambio, e lancia l’allarme. Nel Milanese c’è bisogno subito di 113 professionisti di cui 71 nell’area Milano-Sesto-Cinisello, urbanizzata e abbastanza costosa quanto ad affitti, e di quelli 63 in Milano. I sindacati, e in particolare lo Snami, lanciano intanto l’allarme su altri possibili 70 pensionamenti entro fine anno. Al problema di reperire dalle graduatorie medici (disponibili anche a trasferirsi) si aggiunge la difficoltà nel sostenere uno studio convenzionato per l’assistenza primaria in una città dove i costi degli immobili sono tra i più alti d’Italia. «Come Ats stiamo monitorando la situazione anche in prospettiva ma non è emergenza» dichiara Silvano Casazza direttore sociosanitario Ats Milano «Il criterio da noi utilizzato di fronte ai pensionamenti è per prima cosa fare in modo che nessun cittadino resti senza il medico di famiglia, e finora ci siamo riusciti. In genere i pazienti dei medici che vanno in pensione sono ripartiti tra i loro colleghi, come “estrema ratio” si ricorre ad un incaricato temporaneo, tra i medici in graduatoria». A ottobre uscirà sul Bollettino della Regione un bando: i medici che rimpiazzeranno i colleghi in pensione saranno presi dalle graduatorie, ma c’è il rischio che su Milano vi siano dei no. Aprire studio costa. Magari non nella periferia Nord dove mancano 11 medici, o a Quarto Oggiaro- Gallaratese dove le carenze sono 10, ma nell’ex zona Venezia che comprende corso Buenos Aires e Città Studi, sì. In questi casi se un “prescelto” nicchia, si scorre la graduatoria verso il basso o si cerca di capire se prima c’è un problema da risolvere? «Come ATS stiamo monitorando il fenomeno con l’obiettivo di assicurare a tutti i cittadini l’assistenza, anche analizzando situazioni locali specifiche».
«Grazie all’innalzamento dell’ottimale a 1300 scelte voluto da Fimmg anni fa, chi si inserisce tende presto ad avere un numero di pazienti alto e adeguato a garantirgli una buona sopravvivenza», riflette Pappalepore. Accanto a quello economico, non trascurabile ma superabile, il segretario Fimmg sottolinea l’aspetto dei tempi morti: «Da quando si apre la carenza a quando un medico si inserisce passano in media venti mesi. Non sono pochi. La convenzione dà tempo fino al 31 gennaio per l’inserimento in graduatoria di chi ha terminato il corso di formazione. La regione si dà un anno per riformulare la graduatoria e quando esce arrivano i reclami, si controllano gli errori. Quando è tutto pronto, non prima di 18 mesi, l’Ats seleziona a partire dalla cima della lista e il medico ha 15 giorni per rispondere alla chiamata, cui corrisponde un feed-back dell’azienda sanitaria che di solito impiega altro tempo. In più, in graduatoria resistono medici di lungo corso che in realtà fanno altri mestieri, in genere libero professionali (dentista, Ctu, medico legale) ma tengono il piede in due scarpe. Risultato: ad oggi, non si è ancora esaurito il numero, più piccolo dell’attuale, delle zone carenti del secondo semestre 2015. Ecco perché siamo allarmati». (fonte Doctor33)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: