Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 20 luglio 2018

Mexico City: Event in honor of Emanuele Viscuso

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

Saturday July 21, 2018 an extraordinary event will be held in Mexico City in the private residence of Alejandra Matiz, daughter of the Colombian photographer Leo Matiz and president of the Leo Matiz Foundation, a dinner in honor of the Italian artist Emanuele Viscuso, in celebration of the rebirth of the Leo Matiz Gallery. Besides being a celebrated photographer, Leo Matiz opened an art gallery in Bogota in 1952 and the first artist presented there was Fernando Botero, showing his art for the very first time. From Alejandra: “In that magic place I was a little girl whose first toys were art pieces. One day my brother and I were almost destroying a Botero painting and I can’t tell how furious was my father…”. Italian sculptor, designer, musician, architect, and personal friend and collaborator of Leo Matiz, Emanuele Viscuso will be the first artist showing at the Leo Matiz Gallery in Mexico City. With such an immensely diverse creative background, and with his past collaboration with Leo Matiz, he is the perfect choice of artist for such a rebirth. Among the invitees to the event of Saturday, the Italian Ambassador in Mexico, H.E. Luigi Maccotta.
Ciudad de Mexico: Evento en honor de Emanuele Viscuso
El sábado 21 de julio de 2018 se realizará un evento extraordinario en la Ciudad de México en la residencia privada de Alejandra Matiz, hija del fotógrafo colombiano Leo Matiz y presidente de la Fundación Leo Matiz, una cena en honor del artista italiano Emanuele Viscuso, en celebración de la introducción del renacimiento de la Galería Leo Matiz. Además de ser un famoso fotógrafo, Leo Matiz abrió una galería de arte en Bogotá en 1952 y el primer artista que presentó allí fue Fernando Botero, mostrando su arte por primera vez. De Alejandra: “En ese lugar mágico, yo era una niña cuyos primeros juguetes eran piezas de arte. Un día mi hermano y yo casi estábamos destruyendo una pintura de Botero y no puedo decir cuán furioso estaba mi padre … “.
Escultor, diseñador, músico, arquitecto y amigo personal y collaborador de Leo Matiz, Emanuele Viscuso será el primer artista que se presente en la Galería Leo Matiz en la Ciudad de México. Con un fondo creativo tan inmensamente diverso, y con su collaboración pasada con Leo Matiz, Emanuele Viscuso él es la elección perfecta del artista para tal renacimiento. Entre los invitados al evento del sábado, S.E. Luigi Maccotta, Embajador de Italia en México.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il “Premio Margutta – La Via delle Arti” a Malta, Capitale della Cultura Europea 2018

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

Jean Claude Micaleff - Louise Tedesco - Grazia Marino - Antonio Falanga.JPGIl 10 Settembre alla presenza del Presidente della Repubblica di Malta: Marie Louise Coleiro, il conferimento dei premi a personalità Italiane e Maltesi.Si è svolta a La Valletta “Capitale della Cultura Europea 2018”, presso il St James Cavalier Centre for Creativity, la Conferenza Stampa di presentazione della XIII^ Edizione del “Premio Margutta – La Via delle Arti”. Presenti Stephanie Falzon Presidente della BPW (Business & Professional Women) Valletta Malta, Antonio Falanga ideatore e produttore dell’evento, Grazia Marino General Manager di Spazio Margutta polo interculturale per la promozione del Made in Italy, i conduttori televisivi maltesi Jean Claude Micaleff e Louise Tedesco.
La XIII° del “Premio Margutta – La Via delle Arti”. si terrà nell’Isola di Malta il 10 settembre 2018. La manifestazione. otre all’onore di essere ospitata a Palazzo Verdala, avrà il privilegio di ricevere il Patrocinio della Repubblica di Malta e il grande onore della presenza al Gran Galà, del Presidente Marie Louise Coleiro, la seconda donna maltese ad assumere la prestigiosa carica. “La scelta di promuovere e organizzare il “Premio Margutta – La Via delle Arti” nella Capitale Europea della Cultura 2018, dichiara Antonio Falanga, nasce dall’intento di istituire un ponte creativo, culturale, turistico, nonché istituzionale, fra Roma e La Valletta”. Fra i principali obiettivi di questa Edizione, quello di individuare per il conferimento dei “Premi”, illustri personalità sia italiane che maltesi, che mediante il proprio impegno professionale sono diventati ambasciatori di cultura e arte nel mondo.
“L’iniziativa, dichiara Grazia Marino, si è potuta concretizzare grazie al sostegno di stimate organizzazioni no profit dei due paesi come la BPW Valletta Malta (Business & Professional Women), nelle persone del Presidente Stephanie Falzon e del Vice Presidente Mariella Camilleri, ed in Bettina 2 Victor Camilleri - Tania Marciega - Mariella Camilleri - Andrea Marino - Stephanie Falzon - Antonio Falanga - Grazia Marino.JPGGiordani Presidente della FIDAPA BPW Italy Sezione Roma, (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari), che per l’occasione hanno concesso il loro patrocinio.”
La scultura del “Premio Margutta – La Via delle Arti” 2018 sarà realizzato dall’artista Joel Saliba, noto a Malta per essere l’autore delle tredici installazioni di arte pubblica collocate nel cuore de La Valletta ispirate ad altrettanti proverbi maltesi. Fonte di ispirazione per l’ideazione della scultura del “Premio” la Fontana degli Artisti, posizionata al centro della mitica via capitolina, realizzata nel 1927 dall’architetto Pietro Lombardi. Un elemento architettonico unico nel quale sono rappresentati “due mascheroni”, uno triste l’altro allegro, due figure di ispirazione barocca intente a sottolineare in modo enfatico le alterne fortune della categoria degli artisti.
Molte le personalità del mondo della cultura e delle istituzioni presenti alla Conferenza Stampa, fra queste: Andrea Marino Primo Segretario Ambasciata d’Italia a La Valletta, Victor Camilleri Presidente Camera di Commercio Italo Maltese, i Vice Presidenti di BPW Valletta Malta Mariella Camilleri e Tania Marciega. (foto copyright premio margutta)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nasce al Politecnico di Torino il primo Impact Campus

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

Diventa realtà il sogno dell’Ingegner Giovanni Cottino, realizzare il primo campus dedicato all’impact education, che vuole innovare il modello della formazione. L’obiettivo è generare cultura “impact” attraverso un nuovo modello formativo, per trasmettere l’importanza della sostenibilità sociale, non solo ambientale ed economica, integrandola in tutti i modelli di business, per un futuro più sostenibile.L’ingegnere, 91 anni, imprenditore e filantropo, nel 2002 ha dato vita alla Fondazione, che è oggi impegnata a sostenere e promuovere una cultura d’impresa dal chiaro impatto sociale, abbracciando educazione e innovazione in modo coerente e connesso.La Fondazione Giovanni e Annamaria Cottino ha individuato nel Politecnico di Torino il partner ideale per realizzare questo progetto: una visione comune per un’iniziativa ambiziosa, il primo in Italia in questo settore. Una fondazione privata e una delle migliori università tecniche in Europa e nel mondo, fianco a fianco per creare un luogo unico, ibrido, interconnesso ed esperienziale. Sviluppare il talento, generare conoscenza, cultura e leadership attraverso attività di formazione e sperimentazioni innovative. Un percorso unico, altamente distintivo pensato per studenti, manager, organizzazioni private e istituzioni.Sede del campus sarà un’area dedicata del Politecnico di Torino, all’interno della Cittadella Politecnica, in attesa della costruzione del nuovo Learning Center. Un’alleanza dal forte valore simbolico: il Presidente si è laureato al Politecnico nel 1950, punto di partenza della sua lunga carriera imprenditoriale.“Questo è il progetto che meglio interpreta l’anima della fondazione, seguire le sue fasi e collaborare con partner solidi e riconosciuti per la sua realizzazione è per me fonte di soddisfazione – spiega Giovanni Cottino, Presidente della Fondazione –. Nel corso della mia carriera imprenditoriale ho capito i punti di forza che un manager deve avere per confrontarsi al meglio sul mercato e, in un mondo sempre più competitivo ed internazionalizzato, non possiamo trascurare una formazione completa e soprattutto gli scenari futuri in continua crescita ed evoluzione. Sono lieto di condividere questa sfida con il Politecnico di Torino e con SocialFare”.“La collaborazione tra il nostro Ateneo e la Fondazione Cottino rappresenta un esempio unico in Italia e significativo anche a livello internazionale di progettazione condivisa di spazi, programmi educativi e iniziative che potranno avere una forte ricaduta sul territorio, producendo benefici per la società e contribuendo alla creazione di posti di lavoro e alla costruzione di un ecosistema in cui formazione, ricerca e impatto sociale dialogano tra loro e si arricchiscono a vicenda”, commenta il Rettore del Politecnico Guido Saracco.Il Cottino Impact Campus mira a costruire un nuovo modello di riferimento nel settore education ed executive education, in modo verticale, esperienziale e trasformativo con un obiettivo di ampio respiro. La Fondazione Cottino ha individuato in SocialFare| Centro per l’Innovazione Sociale, nato dall’impegno della Congregazione dei Giuseppini del Murialdo, un partner strategico e verticale per l’articolazione e l’erogazione dell’offerta impact culture.Per Don Danilo Magni, Presidente SocialFare e referente Congregazione Giuseppini del Murialdo, “nel Cottino Impact Campus potremo valorizzare i prototipi educativi e formativi di inclusione e sviluppo di impresa sociale che abbiamo positivamente sperimentato in questi anni e inventarne di nuovi”.“Lavorare con la Fondazione Cottino su un tema sfidante e di visione come quello della creazione di impact culture ci rende felici e consapevoli che una tale ambizione si potrà costruire solo con un ampio coinvolgimento di attori nazionali ed internazionali”, afferma Laura Orestano, CEO di SocialFare.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rossella Isoldi, un’idea personale di moda in tour

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

Rossella Isoldi1Mesi intensi dedicati non solo alla valorizzazione del nuovo brand che porta il suo nome, ma anche all’arricchimento personale attraverso il confronto con nuove idee e nuove metodologie di lavoro. La forgiatura del marchio e la presentazione dello spazio web, come del resto ella stessa aveva annunciato, sono il primo passo verso un cammino senza meta, alla ricerca di donne e di caratteri diversi. Una dimensione espressa nella formulazione delle sue collezioni, ma anche nelle modalità di presentazione delle stesse.Rossella Isoldi ha scelto la città di Roma per ambientare i suoi outfit. I luoghi del resto non sono tutti uguali. Le emozioni emanate differiscono per ciò che s’intende percepire in un determinato momento. Ma ritrovarsi a metà strada tra conoscenza e futuro non è cosa da poco. Ed è così che l’artista campana, nel corso di un appuntamento quanto mai esclusivo, ha scelto la Rome University of Fine Arts, l’accademia che forma i professionisti del mondo dell’immagine e della contemporaneità, per ambientare una sua capsule. La moda diventa così oggetto di studio e un abito si trasforma in qualcosa di “visual” che si connette al domani.Ma la città eterna è anche sinonimo di storia. Girando Rossella Isoldi.jpgl’angolo si ci trova di fronte ai simboli della memoria. È sufficiente camminare pochi metri e farsi avvolgere dalle architetture che impreziosiscono i libri di arte. E poi le atmosfere da dolce vita, felliniane, morbide, inverse ed opposte alla normalità. Tutto ciò è Roma: simbolo di un modo di pensare a volte sonnacchioso e a volte violento, ma mai banale. Alla ricerca di una città che è sinonimo di meraviglia, Rossella Isoldi ha collocato i suoi abiti nell’urbanità, trasformandoli in linee e geometrie, in installazioni espressive, in sensazioni da vivere eternamente.Un passo cercato e voluto per trarre quella giusta ispirazione che consentirà alla fashion designer di prendere parte alla GDD Fashion Week: uno dei più importanti contest nazionali. Il solo fatto di esserci significa entrare nell’olimpo ristretto degli stilisti che consentiranno alla moda italiana non solo di confermarsi come punto di riferimento del comparto a livello mondiale, ma di rafforzare ulteriormente questa leadership. Rossella Isoldi è pronta a mostrarsi nel corso della serata di gala prevista per il prossimo 2 agosto in terra di Calabria una sintesi perfetta del suo modo di essere. ( foto: copyright Rossella Isoldi)

Posted in Cronaca/News | Leave a Comment »

Un’Estate da Re debutta al Belvedere di San Leucio

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

Belvedere di San Leucio (Caserta) Madama Butterfly (Sabato 21 luglio ) e Cavalleria Rusticana (sabato 28 luglio) sempre con inizio alle ore 21.00. Due opere popolarissime e molto amate dal pubblico. Il dramma di una giovane donna innamorata al cospetto di un tracotante invasore raccontato da Giacomo Puccini e la miscela d’amore, gelosia e sangue di Pietro Mascagni lasceranno tutti con il fiato sospeso. Orchestra e Coro del Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno accompagneranno le due esibizioni affidate alla direzione rispettivamente di Francesco Rosa ed Francesco Ivan Ciampa ed alla regia di Renzo Giacchieri e Riccardo Canessa.
Di tutto rilievo anche gli interpreti principali. Per Madama Butterfly : Cio Cio-san Hui He; F. B. Pinkerton, Piero Giuliacci; Sharpless, Carlo Striuli; Suzuki, Eufemia Tufano; Goro, Marcello Nardis. Per Cavalleria Rusticana : Turiddu, Diego Cavazzin; Santuzza, Amarilli Nizza; Lola, Anastasia Boldyrena; Alfio, Alberto Mastromarino.
Dopo l’Aperia della Reggia di Caserta, la kermesse inaugura un nuovo teatro sotto le stelle nel cuore della città utopica fondata da Ferdinando IV che ivi realizzò uno straordinario esperimento produttivo e sociale. Le sete di San Leucio sono apprezzate in tutto il mondo e le regole di vita di San Leucio dettate dal monarca Borbone contengono il riconoscimento di diritti universali: uguaglianza uomo-donna, istruzione, sanità, equo salario.Si rinnova il magico connubio tra due grandi capolavori ed una location affascinante che contribuirà a rendere ancora più emozionante l’esperienza degli spettatori che stanno decretando, serata dopo serata, il successo della terza edizione di Un’Estate da Re. Un’Estate da Re. La grande musica alla Reggia di Caserta e al Belvedere di San Leucio” è promossa dalla Regione Campania, organizzata dalla Scabec Spa in collaborazione con la Reggia di Caserta e il Comune di Caserta, sotto la direzione artistica di Antonio Marzullo, con la partecipazione artistica del Teatro di San Carlo di Napoli e il Teatro Verdi di Salerno.Prima degli spettacoli sarà possibile visitare il Museo dell’Archeologia Industriale e della Seta del Belvedere di San Leucio, accompagnati da storici dell’arte ed esperti. Le visite sono gratuite e si effettuano un’ora prima dell’inizio dello spettacolo, per un numero limitato di posti e su prenotazione obbligatoria al numero 800 600 601.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Perdono di Assisi 2018: celebrazioni ed eventi alla Porziuncola

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

porziuncola assisiAssisi. La Porziuncola, si sa, è una “porta sempre aperta” per tutti quelli – pellegrini e gente del luogo – che vogliono attingere alla grazia di Dio attraverso l’esperienza della riconciliazione. Nei giorni del Perdono, tale grazia è vissuta assieme alle migliaia di pellegrini, giovani e meno giovani, ma tutti desiderosi di percorrere anche solo pochi metri per varcare la “porta della vita eterna” e ricevere il dono dell’Indulgenza plenaria.
Anche quest’anno sono tanti gli eventi che ci aiuteranno ad entrare e vivere in pienezza questo tempo di grazia. Innanzitutto la presenza straordinaria in Porziuncola del Saio delle stimmate di San Pio da Pietrelcina: dal 29 luglio (accoglienza alle ore 10.45) al 2 agosto l’abito che il frate cappuccino indossava il giorno in cui il Signore gli fece dono delle stimmate, sarà accessibile alla venerazione dei tanti fedeli.
Il 29 luglio alle ore 19 inizierà il Triduo in preparazione al Perdono: le meditazioni di S. Ecc. Mons. Luciano Paolucci Bedini, Vescovo di Gubbio, introdurranno i pellegrini alla celebrazione della misericordia lucrata da san Francesco nella chiesetta di Santa Maria degli Angeli.
Mercoledì 1° agosto sarà il giorno dell’apertura della Solennità del Perdono. Alle ore 11, come di consueto, il M. R. P. Michael Perry, Ministro generale dell’Ordine dei Frati Minori, presiederà la Solenne Celebrazione Eucaristica che terminerà con la Processione di “Apertura del Perdono”: così detta perché da quel momento, cioè dalle 12 del 1 agosto, fino alle ore 24 del 2 agosto l’Indulgenza plenaria concessa alla Porziuncola quotidianamente si estende a tutte le chiese parrocchiali sparse nel mondo, e anche a tutte le chiese francescane.
Alle ore 19, i Primi Vespri saranno presieduti da S. E. Mons. Domenico Sorrentino Vescovo di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino. Seguirà l’offerta dell’incenso da parte del Sindaco di Assisi Stefania Proietti.La tradizionale Veglia di preghiera serale alle 21.15, con processione aux flambeaux, sarà guidata da p. Giuseppe Renda, Custode della Porziuncola.Il 2 agosto sarà possibile partecipare alle numerose Celebrazioni Eucaristiche, tra cui quelle delle ore 9, 11 e 19 saranno presiedute rispettivamente da S. E. Mons. Domenico Sorrentino, S. Ecc. Mons. Luciano Paolucci Bedini e dal M.R.P. Claudio Durighetto.A partire dalle ore 14.30 i giovani della XXXVIII Marcia Francescana, provenienti da tutte le regioni d’Italia e da alcune nazioni estere, varcheranno la porta della Porziuncola dopo aver camminato, per oltre una settimana, guidati dal tema “Con un nome nuovo”.
Il Ministro Provinciale dei Frati Minori di Umbria e Sardegna p. Claudio Durighetto, presiederà alle ore 19 i Vespri Solenni del Perdono.Durante i due giorni di festa la Basilica rimarrà aperta l’intera giornata per permettere ai pellegrini di accostarsi al Sacramento della riconciliazione. La Piazza della Basilica, invece, sarà la location di cinque eventi/spettacoli (Gloriosus Francisuc con Michele Placido, Concerto dell’Orchestra sinfonica russa, In viaggio con Maria, Concerto del Perdono della Banda della Gendarmeria Vaticana, il balletto Le due vie) che faranno da cornice alle Celebrazioni liturgiche della Basilica.Vedi il programma dettagliato su http://www.assisiofm.it.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aderenza alle terapie: un elemento fondamentale per migliorare la tutela della salute

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

“La presentazione della “Raccomandazione civica per l’aderenza terapeutica” da parte di Cittadinanzattiva è un passo importante nella direzione di un nuovo modello di tutela della salute, impostato sull’assistenza territoriale e la collaborazione interprofessionale, che da sempre perseguiamo” dice il Presidente della Federazione Ordini dei Farmacisti Italiani, Andrea Mandelli, intervenuto oggi alla presentazione dell’iniziativa, alla quale la Federazione ha collaborato. “E’ ormai un dato riconosciuto da tutta la comunità scientifica che la non aderenza alle terapie produce un guasto gravissimo sia sul piano clinico sia sul piano economico-sanitario. E’ evidente che il cattivo controllo delle malattie croniche è all’origine di complicanze ed eventi acuti che comportano ricoveri ospedalieri e prestazioni diagnostiche: insomma sofferenze per il paziente e costi evitabili per la collettività” prosegue Mandelli. “Da tempo in tutto l’Occidente industrializzato il farmacista è coinvolto direttamente nel supporto all’aderenza alla terapia con risultati positivi supportati da una cospicua letteratura scientifica. In Italia la Federazione persegue questo obiettivo da tempo anche attraverso sperimentazioni scientifiche – il Progetto I-MUR – che hanno dimostrato non solo l’efficacia del supporto che il farmacista offre al paziente nell’uso corretto del farmaco e nel rispetto della terapia prescritta, ma anche il gradimento del paziente italiano per questa forma di assistenza. Oggi siamo alla vigilia dell’implementazione di questa prestazione nell’ambito della farmacia dei servizi, grazie a un finanziamento previsto dall’ultima Legge di Bilancio, e le indicazioni e le evidenze fornite da questa iniziativa di Cittadinanzattiva sono senz’altro un ulteriore, importantissimo stimolo”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: A settembre oltre 2 mila scuole senza Dsga

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

Il Miur in queste ore ha fatto sapere che il Ministro Bussetti sta per inviare al Ministero per la Pubblica Amministrazione la richiesta a bandire il concorso da 2.004 posti per DSGA, Direttori dei Servizi Generali Amministrativi, atteso da lungo tempo e finalmente sbloccato. Posti che potranno essere incrementati qualora quelli accantonati per mobilità non risultino del tutto utilizzati. E non poteva essere altrimenti, visto che le scuole prive di Dsga quest’anno hanno sfiorato quota 2mila e da settembre, per via dei pensionamenti, saranno ancora di più. Dell’indizione del concorso, quindi, il sindacato non può che rallegrarsi, anche perché rivendicato da diverso tempo e in più sedi. Quello di cui la nostra organizzazione non può invece essere soddisfatta è la decisione dei governanti, in accordo con l’amministrazione scolastica, di limitare i titoli di servizio utili all’accesso al concorso ad un ingiustificato range temporale: oltre ai laureati nelle materie attinenti – laurea in giurisprudenza, scienze politiche, sociali o amministrative, economia e commercio; diplomi di laurea specialistica (LS) 22, 64, 71, 84, 90 e 91; lauree magistrali (LM) corrispondenti – hanno accesso al concorso gli assistenti amministrativi che, alla data di entrata in vigore della legge di Bilancio (01/01/2018), hanno maturato almeno tre anni interi di servizio negli ultimi otto nelle mansioni di Dsga.Marcello Pacifico (Anuef-Cisal): Chiediamo che svolgano il concorso anche gli assistenti amministrativi che abbiano adempiuto alla funzione superiore di Direttore dei servizi generali e amministrativi a partire dal 1999, l’anno in cui è stata emessa dall’Unione Europea la direttiva sui 36 mesi utili all’assunzione. Non ha senso far valere solo il servizio svolto dal 2010, perché discriminerebbe tutti coloro che in precedenza hanno svolto la stessa mansione, con le medesime funzioni e titoli d’accesso, ovvero la maggiore anzianità di servizio previa domanda volontaria. È chiaro che appena il bando di concorso verrà pubblicato, qualora la soglia degli ultimi otto anni dovesse essere confermata, Anief inviterà tutti i danneggiati a presentare apposito ricorso al Tar.

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

PASS_Insurance 3.2, Policy Administration System per le Compagnie assicurative Vita e Danni

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

RGI, Software Vendor indipendente, leader in Europa nella trasformazione digitale delle Compagnie assicurative europee, annuncia oggi la nuova release di PASS_Insurance 3.2, Policy Administration System per le Compagnie assicurative Vita e Danni. Le principali novità della nuova versione di PASS_Insurance sono quindi relative alla compliance e alla business innovation, oltre ad alcune evoluzioni funzionali che consentono un approccio più smart al business assicurativo. Intelligenza artificiale, elaborazione del linguaggio naturale, advanced analytics e modelli predittivi basati sui Big Data sono i trend tecnologici che stanno influenzando enormemente il modo in cui una Compagnia interagirà in futuro sia con l’assicurato, sia con i propri partner commerciali. RGI ha integrato queste nuove tecnologie in PASS_Insurance tramite 3 nuovi moduli:
• Insurance Chatbot: un assistente virtuale assicurativo che consente sia all’assicurato (approccio B2C) sia agli intermediari (approccio B2B) di eseguire operazioni con la voce tramite il linguaggio naturale. RGI ha sviluppato questo chatbot assicurativo all’interno di un progetto di ricerca congiunto con alcune importanti Università italiane che sono specializzate in Intelligenza Artificiale linguaggio naturale.
• Recommender system: proporre al cliente il prodotto più adatto per lui nel momento giusto sta diventando sempre più un fattore critico di successo, per questo RGI ha integrato in PASS_Insurance un nuovo sistema di recommendation assicurativa, cioè un servizio che suggerisce al cliente alcuni prodotti e servizi ai quali potrebbe essere interessato, esattamente come avviene sulle piattaforme di e-commerce e sui social network. In questo modo la Compagnia può migliorare la conversione dei prospect in clienti anticipando le loro esigenze, e attivando iniziative mirate di Up e Cross Selling.
• PASS_Products Expert: il dipartimento di Ricerca&Sviluppo di RGI ha sviluppato una prima alpha version di un nuovo modulo che supporterà le Compagnie nella definizione del miglior premio assicurativo. Questa prima versione del modulo consente alle Compagnie di segmentare facilmente la propria clientela in fasce tariffarie ed eseguire velocemente simulazioni di pricing. Inoltre, utilizzando i dati di portafoglio e quelli provenienti dai sinistri pregressi, il sistema consente di definire il premio più adatto in base al cluster di clientela.
Lo scenario normativo europeo si sta dimostrando estremamente dinamico, con nuove leggi che sono entrate in vigore di recente o altre che lo saranno a breve. Alcune nuove normative, come il Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), riguardano tutti i settori produttivi, compreso quello assicurativo. Altre sono specifiche per il mercato assicurativo, come l’IDD (Insurance Distribution Directive) o la normativa sull’Attestato di Rischio Dinamico.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Con “Narrastorie” a Arcidosso (GR) torna protagonista il teatro di narrazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

Arcidosso (GR)Dal 20 al 26 agosto torna “Narrastorie”, il festival del racconto di strada dedicato alla tradizione orale e al teatro di narrazione. Il festival prenderà il via lunedì 20 agosto. Protagonisti della prima giornata, Vanessa Cremaschi che con “Mia nonna faceva la mondina” racconta il cammino per l’emancipazione femminile e Ascanio Celestini con il suo “Storie e controstorie” uno spettacolo costruito come un concept album, con microstorie che iniziano e finiscono in pochi minuti.
Martedì 21 agosto ad Arcidosso arriva Gabriella Greison che, con il suo “Monologo quantistico”, racconta in modo inedito degli scienziati che hanno creato il nostro mondo. Sarà poi Mario Perrotta con “Milite ignoto” a riscoprire come, l’accostamento dei tanti dialetti dei soldati presenti al fronte, sia il primo vero momento di unità nazionale. Quindi Vincenzo Costantino “Cinaski” proporrà “Nato per lasciar perdere”, recital di letture e monologhi con l’ausilio musicale di Simone Cristicchi.
Mercoledì 22 agosto si viaggia nel cuore degli affetti familiari con “Ci vuole fegato”, un racconto struggente e ironico di Fabrizio Brandi.Sarà poi Enzo Iacchetti con la sua “Intervista confidenziale” a coinvolgere il pubblico in un cabaret che nasce dal racconto in versione comica delle sue esperienze professionali. La poesia di Vincenzo Costantino “Cinaski” chiuderà la giornata ne “Il più bello di tutti”, recital di anticipazioni della nuova raccolta di prossima uscita.
Un tuffo nel “mondo di una volta” attraverso la grande poesia romanesca è quanto propone, giovedì 23 agosto, “Da Roma a Roma” lo spettacolo di Ariele Vincenti che da Belli a Trilussa farà conoscere la voce e gli umori della gente semplice.
Quindi sarà Giobbe Covatta a raccontare la sua “La divina commediola”. La giornata si chiuderà con Andrea Satta (voce dei Têtes de Bois) e sua “La fisarmonica verde”, uno spettacolo che attraverso il recupero del rapporto tra un padre e il figlio, racconta la seconda guerra mondiale.
Venerdì 24 agosto è una lettura tutta femminile della Divina Commedia quella che propone Lucilla Giagnoni con “Voce di donna dalla Commedia di Dante”, mentre sabato 25 agosto Simone Cristicchi sarà in concerto con Gnu Quartet, un eccezionale quartetto composto da Raffaele Rebaudengo (viola), Francesca Rapetti (flauto), Roberto Izzo (violino) e Stefano Cabrera (violoncello).
Il festival affida la sua chiusura a Ginevra di Marco che domenica 26 agosto presenta “La Rubia canta la Negra”, lo spettacolo dedicato al lavoro della grandissima Mercedes Sosa e ai poeti sudamericani che hanno scritto per lei canzoni indimenticabili.
Nella forma orale della narrazione si recupera l’ancestrale bisogno di comunicare dell’uomo e si ricostruiscono memoria e identità.Complice Arcidosso, un palcoscenico naturale fatto di luoghi intimi e fortemente emozionali come il Castello Aldobrandesco, la Cascata d’Acqua d’Alto, la Piazza del Teatro, Il Parco del Pero, la Rocca di Montelaterone. La strada torna così ad essere occasione di incontro umano e artistico, luogo per il gioco e per la riflessione, spazio capace di creare comunità nel valore dell’ascolto condiviso.E’ davvero un unicum il calendario che Simone Cristicchi ha costruito per “Narrastorie” 2018. Tanti gli artisti che arriveranno sul Monte Amiata per condividere esperienze e progetti che nascono da percorsi umani e professionali diversi e che avranno come denominatore comune la strada, la parola, lo scambio.
Spettacoli per tutti: le giornate di “Narrastorie” inizieranno nel pomeriggio con i laboratori creativi a cura di Il Soffiasogni e ChissàDove e spettacoli con artisti dedicati ai più piccoli ( Massimiliano Maiucchi e Daniele Miglio, Fantateatro) che si terranno al Parco del Pero per poi proseguire fino a tarda sera alternando linguaggi differenti dal teatro alla poesia alla musica.
Gli spettacoli della corte del Castello e di Montelaterone sono gratuiti ma a numero chiuso. Necessaria la prenotazione al numero dell’Infoline Ufficio Pro Loco 370 3456494. Gli spettacoli della piazza del Teatro sono a pagamento.I laboratori per i bambini curati da Il Soffiasogni e ChissàDove sono gratuiti ma è necessaria la prenotazione.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Homo faber: Crafting a more human future

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

Venezia, Fondazione Giorgio Cini Isola di San Giorgio Maggiore 14 – 30 settembre 2018 10.00 – 19.00 Ingresso gratuito previa registrazione. La Michelangelo Foundation for Creativity and Craftsmanship di Ginevra in Svizzera, creata da Johann Rupert e Franco Cologni, presenta a Venezia, presso la Fondazione Giorgio Cini sull’isola di San Giorgio Maggiore, HOMO FABER, Crafting a more human future. Un importante evento culturale dedicato all’alto artigianato europeo che intende valorizzare il meglio dei mestieri d’arte, contemporanei e tradizionali, e dei loro legami con il mondo del design. Saranno presentati un’ampia varietà di materiali e discipline, mostrando le più alte maestranze degli artigiani europei. Tutta l’esposizione è alimentata dalla forte credenza nel potere e nel valore del vero impegno umano: la mano, la testa e il cuore sono collegati per creare autentiche opere di duraturo valore.
HOMO FABER si avvale della collaborazione di importanti personalità quali Michele De Lucchi, Stefano Boeri, India Mahdavi, Judith Clark, Jean Blanchaert e Stefano Micelli. All’organizzazione collaborano la Fondation Bettencourt Schueller, il Triennale Design Museum e la Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte. Mauro Mori ha il privilegio di essere presente con Both, scultura in edizione limitata realizzata totalmente a mano in marmo paonazzo. L’opera sarà in mostra nella sezione Best of Europe – Sala degli Arazzi.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Arte meeting in Rome

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

Roma sabato 24 luglio dalle 17 alle 19 Visitabile da lun a ven 11-19 Rossocinabro Sala A Via Raffaele Cadorna, 28 La Mostra presenta una raccolta di autori con diversi modi di espressione, che portano però ad un’unica destinazione, la sensazione della vita nel suo complesso. Autori con linguaggio contemporaneo ma che si distinguono per conoscenze che si concentrano sulla consapevolezza della grande ricchezza ereditata e hanno lavorato al fine di esaltare la loro forza creativa, poetica, inventiva, emotiva e i flussi critici inerenti alla vita di ciascuno di loro; propongono una diluizione tra Arte e Vita.
The Exhibition brings together authors with different ways of expression, leading to a single destination, the feel of life as a whole. Authors with contemporary language and differentiated themselves, of knowledge that focus on awareness of the vast inherited wealth and worked in order to enlarge each the power increasingly creative, poetic, inventive, emotional and critical flows inherent in the life of each; proposing a dilution between Art and Life. curated by Geni Settanni
Artists: Afonso, Cruz, Gariglio, Guimarães, Higa, Inês, Krug, Kwsta, Landgraff, Lima, Lúcio, Lupegoraro, Mota, Nunes, Pessutto, Guimmaraes, Scaléa, Ziegler.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sicurezza marittima: Rapporto “Safety & Shipping Review 2018”

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

Secondo la Safety & Shipping Review 2018 di Allianz Global Corporate & Specialty SE (AGCS), compagnia del Gruppo Allianz specializzata nei grandi rischi, nell’ultimo decennio le perdite nel trasporto marittimo sono diminuite di oltre un terzo (38%) e questa tendenza al ribasso è proseguita nel 2017. Tuttavia, eventi recenti come l’incidente della petroliera “Sanchi” e l’impatto del malware NotPetya sulla logistica portuale mostrano come il settore dei trasporti marittimi sia messo alla prova da una serie di sfide note ed emergenti in materia di rischi.
Nel 2017 nel mondo si sono registrate 94 perdite totali, con un calo del 4% rispetto all’anno precedente (98), il secondo più basso in 10 anni dopo il 2014. Secondo il rapporto annuale di AGCS, che analizza le perdite di trasporto per navi oltre le 100 tonnellate lorde (GT), il maltempo ha contribuito alla perdita di oltre 20 mezzi, così come i tifoni in Asia e gli uragani negli Stati Uniti.Le nuove esposizioni al rischio per il settore dei trasporti marittimi sono molteplici: le navi portacontainer sempre più grandi – più lunghe dell’Empire State Building – pongono problemi di contenimento degli incendi e di salvataggio. Il cambiamento climatico comporta nuovi rischi sulle rotte, con condizioni in rapido mutamento nelle acque dell’Artico e dell’Atlantico settentrionale che comportano ulteriori pericoli. L’attenzione per l’ambiente sta crescendo man mano che il settore cerca di ridurre le emissioni, ma questo porta con sé il pericolo sia di nuovi rischi tecnici, sia di incidenti che possono danneggiare i macchinari. I trasportatori continuano a dover bilanciare vantaggi e rischi di una maggiore automazione a bordo. L’attacco informatico di NotPetya ha causato ritardi nel trasporto merci e la congestione in quasi 80 porti, sottolineando la minaccia di rischi informatici per il settore.
Quasi un terzo delle perdite di trasporto in mare nel 2017 (30) si è verificato nella regione marittima della Cina meridionale, Indocina, Indonesia e Filippine, con un aumento annuo del 25% dovuto all’attività nelle acque vietnamite. Quest’area è stata il principale punto critico delle perdite totali a livello globale dell’ultimo decennio, portando alcuni commentatori dei media a definirla il “nuovo Triangolo delle Bermuda”. I principali fattori di perdita sono in realtà le condizioni meteorologiche – nel novembre 2017, il tifone Damrey ha causato sei perdite -, i mari affollati e gli standard di sicurezza più bassi su alcune rotte interne. Al di fuori dell’Asia, la regione del Mediterraneo orientale e del Mar Nero è il secondo punto di maggior perdita (17), seguita dalle isole britanniche (8). Secondo l’analisi AGCS, si è registrato anche un aumento annuo del 29% degli incidenti di navigazione segnalati nelle acque del circolo polare artico (71).Le navi cargo (53) hanno rappresentato oltre la metà di tutte le navi perdute a livello mondiale nel 2017. Le perdite subite dalle navi da pesca e passeggeri sono diminuite rispetto all’anno precedente. Le navi portarinfuse hanno registrato 5 delle 10 maggiori perdite totali in termini di stazza lorda. La causa più comune rimane il naufragio (affondamento), con 61 casi di questo genere nel 2017. Il naufragio/blocco è al secondo posto (13), seguito dai guasti ai macchinari/al motore (8).
Nonostante decenni di miglioramenti della sicurezza, il settore dei trasporti marittimi non ha spazio per l’autocompiacimento. Proseguono gli incidenti mortali come l’incidente della petroliera “Sanchi” nel gennaio 2018 e la perdita della nave “El Faro” a seguito dell’uragano Joaquin alla fine del 2015, e il comportamento umano è spesso un fattore determinante. Si stima che dal 75% al 96% degli incidenti di navigazione siano dovuti a errori umani, che sono anche all’origine del 75% dei 15.000 sinistri del settore assicurativo della responsabilità civile marittima analizzati da AGCS, per un costo di 1,6 miliardi di dollari.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sette pazienti su dieci colpiti da tumori gastrointestinali

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

Presentano una particolare alterazione genetica, la fusione di geni NTRK (neurotrophic tropomyosin receptor kinase) rispondono al trattamento con larotrectinib di Bayer. I risultati di un’analisi per sottogruppi su una coorte di pazienti affetti da tumori gastrointestinali hanno infatti dimostrato che il trattamento con larotrectinib ha portato a un tasso di risposta globale del 67% in pazienti con neoplasie maligne gastrointestinali localmente avanzate o metastatiche che presentano fusioni geniche di NTRK. Le risposte sono state rapide e durature, con un tempo massimo alla prima risposta inferiore a due mesi e con una durata della risposta compresa tra 3,5 mesi e quasi 2 anni. I dati sono stati presentati al 20° Congresso mondiale dell’ESMO sui tumori gastrointestinali (World Congress on Gastrointestinal Cancer, WCGIC) che si è svolto recentemente a Barcellona. “I risultati rinforzano ulteriormente il fatto che larotrectinib sia efficace e ben tollerato nei pazienti affetti da vari tipi di tumori gastrointestinali determinati da una sovraespressione delle proteine di fusione TRK”, ha dichiarato Michael Nathenson, autore principale dello studio. “I benefici osservati”, prosegue Nathenson, “convalidano l’importanza dell’analisi dei biomarcatori per le fusioni geniche di NTRK. Nel nostro ruolo di medici, risulta fondamentale cercare dei biomarcatori in diversi tipi di tumore, per trovare il trattamento giusto per il paziente giusto”. A luglio 2017, 55 pazienti con 17 tipi diversi di tumore sono stati inclusi nell’analisi agregata dello studio, rappresentando la popolazione per l’analisi di sicurezza. I 12 pazienti individuati nella sub-analisi dei tumori gastrointestinali erano di età compresa fra 32 e 74 anni: quattro pazienti con tumore del colon-retto, tre con tumore stromale gastrointestinale (GIST), due con colangiocarcinoma, uno con adenocarcinoma dell’appendice, uno con adenocarcinoma del pancreas e uno con adenocarcinoma dei tessuti molli perirettali. All’interno di questo gruppo, otto pazienti hanno presentato una risposta obiettiva, di cui sette risposte parziali e una risposta completa. Un paziente ha avuto una progressione di malattia, mentre la stabilità di malattia ha costituito la migliore risposta in tre pazienti. La durata della risposta è stata compresa fra 3,5 mesi (nel paziente con adenocarcinoma del pancreas) e 22,9 mesi (in corso; in un paziente con GIST). Larotrectinib è stato ben tollerato e la maggior parte degli eventi avversi tra tutti i partecipanti dello studio è stata di grado 1 o 2. Nessun paziente ha interrotto larotrectinib a causa di un evento avverso correlato al farmaco. “Ci troviamo a un punto di svolta critico nel trattamento oncologico. L’attenzione si è spostata infatti dalla sede anatomica del tumore alla struttura genomica che determina la malattia del paziente”, ha affermato il dottor Marius Moscovici, responsabile Medical Affairs Oncology di Bayer in Italia. “Questo dato conferma nuovamente il potenziale clinico di larotrectinib. Le ricerche in corso sono fondamentali per trovare trattamenti ottimali quando le opzioni sono limitate o assenti”.
Bayer sviluppa un portafoglio di trattamenti innovativi, tra cui farmaci in ambito oncologico che includono vari prodotti e diversi altri composti in varie fasi di sviluppo clinico. Insieme, questi prodotti riflettono l’approccio dell’azienda alla ricerca, focalizzata su bersagli e processi cellulari con il potenziale di influenzare il trattamento dei tumori.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

SACE (Gruppo CDP) porta in Italia l’indiana SREI

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

SACE (Gruppo CDP) ha garantito un finanziamento da 30 milioni di euro, erogato da ING Bank, a Branch of ING-DiBa AG, in favore di Srei Equipment Finance Ltd – SEFL, società del gruppo indiano SREI specializzata in servizi di equipment financing per il settore infrastrutture.
Con questo intervento, SACE SIMEST, il Polo italiano dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, consolida la relazione con il gruppo finanziario indiano. L’obiettivo è facilitare l’assegnazione di contratti del valore di 90 milioni di euro ad esportatori italiani attivi nelle forniture di macchinari e attrezzature per i settori costruzioni, minerario, sanità e agri-food.L’iniziativa conclusa con SREI, un gruppo da 75.000 clienti e 90 filiali in tutta l’India, rappresenta per le PMI italiane una via di accesso unica alle opportunità offerte dal piano di investimenti da 200 miliardi di dollari del governo indiano che, nei prossimi 5 anni, realizzerà progetti infrastrutturali portuali, ferroviari, stradali e minerari, con un impatto stimato per i comparti dei macchinari e apparecchiature pari a circa 30 miliardi di dollari.Per SACE questa è una nuova operazione conclusa nell’ambito della Push Strategy, l’approccio proattivo introdotto con il nuovo Piano Industriale che punta ad agevolare e rafforzare la competitività dell’export italiano nei confronti di selezionati acquirenti esteri, in settori chiave del Made in Italy.A tale scopo, dal 17 al 19 luglio a Vicenza, Bologna e Milano, SACE SIMEST ha organizzato tre giorni di incontri e business matching tra i vertici del gruppo indiano e i potenziali esportatori italiani interessati alle opportunità offerte nell’ambito dei progetti in corso nel Paese.Fondata nel 1989 con l’obiettivo di offrire soluzioni finanziarie per la realizzazione di progetti infrastrutturali, oggi SREI è il maggiore gruppo indiano attivo nel settore. Con oltre 5,5 miliardi di asset gestiti, SREI è in grado di offrire un’ampia gamma di servizi lungo l’intera catena del valore nel comparto infrastrutturale: finanziamento dei progetti, servizi di leasing, consulenza e soluzioni finanziarie innovative per i propri clienti.Secondo le previsioni dell’ultimo Rapporto Export di SACE, l’India rientra tra i quindici Paesi “irrinunciabili” per il Made in Italy che nel 2017 hanno contribuito per 95 miliardi all’export totale italiano. Solo nell’ultimo anno la crescita delle esportazioni italiane in India ha registrato un +9,3%, con previsioni positive anche nel periodo 2018-2021 (+7,7% in media). Il programma Make in India, infatti, aprirà interessanti opportunità per le imprese italiane soprattutto nei settori dei beni di investimento, in particolare per la meccanica strumentale, settore coinvolto in varie industrie, dall’automotive alla trasformazione alimentare, dall’energia alle telecomunicazioni.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La magia delle arpe nel Castello di Padernello

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

Padernello. Dal 21 al 28 luglio 2018 si svolge infatti la nuova edizione del festival internazionale di studio e di concerti per il pubblico “Le Arpe in Villa”, che attira ogni anno appassionati da tutto il mondo. Un’ occasione per gli studenti di imparare ed esibirsi in spettacoli musicali e per il pubblico di soffermarsi ad ascoltare la magia delle note delle arpe. Il primo concerto dal titolo “Il violino e l’arpa all’opera” sarà sabato 21 luglio, duo di arpa e violino con Anna Loro e Julia Berinskaja. L’occasione è ideale anche per assaporare e scoprire le prelibatezze del Mercato della Terra Slow Food, in versione serale al Castello di Padernello.
Domenica 22 luglio c’è lo spettacolo “Vaga luna” con il baritono Viktor Rud e l’arpa a crochet di Mara Galassi. Il 23 luglio è il momento di “Presentimento d’amore – il linguaggio della natura nelle liriche del primo novecento italiano” con le soprano Maria Tenca e Giulia Poletto, e Pietro Lio e Alessandro Guadagni al pianoforte. Il 24 luglio c’è il concerto di musica da camera a cura degli allievi del Conservatorio di Brescia, di Como, di Verona, e dell’Accademia musicale Amadeus di Agrate. Il 26 il concerto si svolge a Frontignano (BS): si esibisce l’ensemble dell’orchestra a plettro Mauro e Claudio Terroni, con Dorina Frati al violino konzertmeister e Irene Piazzai all’arpa. I concerti si svolgono tutti a partire dalle 21.00. Venerdì 27 luglio alle 17.00 c’è la visita guidata al Castello di Padernello a cui segue un concerto. Infine, sabato 28 luglio, lo spettacolo finale dei corsi alle 21.00.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Geisha: l’arte, la persona

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

Roma 26 luglio – 30 ottobre 2018 Museo delle civiltà Piazza Guglielmo Marconi 14 19 luglio 2018, alle 19:00 – Anteprima della mostra e incontro con Maria Teresa Magliozzi, esperta di fumetto e animazione giapponese: Lo shoujo manga e i suoi legami con l’arte classica giapponese
25 luglio 2018, alle 18:30 – Inaugurazione della mostra con la curatrice Loretta Paderni e i fotografi Fabrizio e Federico BonifaziIl mondo femminile attraverso gli oggetti raccolti in Giappone dallo scultore palermitano Vincenzo Ragusa tra il 1876 e il 1882.I materiali esposti, accompagnati dalle immagini delle cortigiane ritratte da Suzuki Harunobu nei volumi della serie “Ehon seirō bijin awase” (Libro illustrato a paragone delle bellezze delle Case Verdi), raccontano l’ukiyo, il mondo fluttuante della cultura e della società di Edo, il suo culto per la bellezza unito alla consapevolezza dell’effimera realtà della natura umana.Le giovani donne mostrano con grazia eterea come si prendevano cura del proprio corpo, il trucco del viso, le elaborate acconciature dei capelli, l’abbigliamento e gli accessori del vestiario che le rendevano così affascinanti agli occhi dei clienti.Rivelano la dedizione al perfezionamento delle arti indispensabili per la loro attività di intrattenitrici nei banchetti: la musica, la danza, la composizione floreale (ikebana), la conoscenza della poesia e della calligrafia, strumenti di una seduzione più sottile ma altrettanto necessaria per la conquista della notorietà.I momenti di ozio e di svago, i passatempi preferiti, il fumo, la lettura, la compagnia degli animali domestici, i giochi, completano il quadro di un mondo celato agli sguardi indiscreti dal sottile ma invalicabile schermo dei silenziosi pannelli scorrevoli.
Il mondo femminile delle geisha rivive anche nelle foto di Fabrizio e Federico Bonifazi (Compagnia della foto), che accompagnano il percorso espositivo tra tradizione e modernità. Quasi tutto ciò che circonda la figura della geisha è cambiato nel corso degli anni, ma la tradizione rimane salda alle regole di un tempo: abbigliamento, acconciatura, trucco, musica, danza e canto.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La funzione strategica del Cnel nell’architettura costituzionale

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

“Dopo aver superato il processo di demonizzazione referendaria, oggi il Cnel deve sottrarsi alla nuova furia ideologica che rischia di ricondurlo, come in tutte le epoche rivoluzionarie, in prossimità della ‘ghigliottina. Il Cnel ha nell’architettura costituzionale una funzione strategica, compito delle forze vive della Nazione, Parlamento in testa, è adoperarsi per farlo correre al passo con i tempi, migliorarne l’efficienza, consentirgli il necessario aggiornamento di prospettiva, renderlo funzionale ai bisogni della nostra comunità, fornire gli strumenti per ottenere risultati all’altezza delle delicate funzioni che esercita. Occorre a mio giudizio serietà, non propaganda, né giacobinismo. Ricordo che la nostra Costituzione all’art.46 recita: ‘Alla fine della elevazione economica e sociale del lavoro e in armonia con le esigenze della produzione, la Repubblica riconosce il diritto dei lavoratori a collaborare, nei modi e nei limiti stabiliti dalle leggi, alla gestione delle aziende’. È essenziale la ridefinizione e il rilancio delle parti sociali, tutte, nessuna esclusa. L’articolo 99 della nostra Carta attribuisce al Cnel un doppio mandato: quello di rappresentare le categorie produttive; e quello di organo ausiliario di consulenza legislativa delle Camere e del Governo nelle materie di economia e sul lavoro. Si tratta di due aspetti di assoluta centralità soprattutto oggi in cui è evidente il pericolo di disarticolazione del rapporto tra Stato e corpi intermedi, e assistiamo, contestualmente, a una crisi della dell’istituto della legge. Non sono stati efficaci gli appelli degli ultimi venti anni ad accelerare il processo di semplificazione legislativa e delegificazione. La misura della qualità di un Parlamento è spesso conferita, bizzarramente, al numero delle leggi che approva. Non si lavora senza che nessuno abbia più il coraggio e l’ambizione di lavorare sul loro taglio, sui testi unici, sulla chiarezza del dettato normativo”. È quanto ha dichiarato il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli nell’indirizzo di saluto alla presentazione del Rapporto sui servizi pubblici, presentato alla Camera, presso la sala della Regina.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Crisi in Nicaragua

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

«Esercitate pressione sul governo, affinché abbia rispetto per i vescovi, per i sacerdoti e per la popolazione». È l’appello lanciato attraverso Aiuto alla Chiesa che Soffre dal cardinal Leopoldo José Brenes Solorzano, arcivescovo di Managua in Nicaragua. Il porporato riferisce inoltre della difficile situazione a Masaya, località a 30 chilometri a sud di Managua divenuta simbolo della resistenza al governo del presidente Daniel Ortega, che dalle 6 di mattina (ora locale) di ieri, 17 luglio, è assediata «per mano di oltre mille tra militari e agenti di polizia. Al momento non ci sono morti, ma sicuramente i feriti saranno numerosi. La città è stata inondata da una pioggia di proiettili».Nelle scorse ore il cardinale Bremes ha invitato la popolazione di Masaya e delle altre aree sotto assedio a rimanere in casa, affinché non vi siano altri morti. «È un momento molto difficile per tutto il Paese».Mentre gli scontri tra forze lealiste e opposizione si protraggono ormai da mesi, nel Paese latinoamericano la Chiesa è sotto attacco. Il 9 luglio il porporato è stato aggredito da paramilitari nella basilica di San Sebastián, a Diriamba, assieme al suo ausiliare, monsignor José Silvio Báez, e al nunzio apostolico Waldemar Stanisław Sommertag. Il 16 luglio vescovo di Estelí, Abelardo Mata, si è miracolosamente salvato da un agguato armato attribuito a forze paramilitari. La repressione del governo sandinista di Daniel Ortega è ormai apertamente diretta anche contro la Chiesa. «Ascoltando l’invito di Papa Francesco ad essere un ospedale da campo, molte delle nostre parrocchie hanno dato rifugio a quanti cercavano sicurezza e prestato soccorso ai feriti – spiega il porporato – Questo sicuramente non è piaciuto al governo. Così come non è piaciuta la nostra sollecitudine nel tentare di smantellare questa forza paramilitare».In un momento tanto delicato il cardinal Bremes rivolge un appello all’Occidente e in particolar modo ai cattolici, affinché il governo Ortega sia richiamato al rispetto verso la Chiesa e il popolo nicaraguense. «Al tempo stesso invito tutti a lanciare una catena di preghiera e a sostenere concretamente i nostri sacerdoti attraverso le intenzioni di Sante Messe. Molti dei ministri infatti, dovendo celebrare in privato, non ricevono offerte e dunque non hanno alcuna forma di sostentamento».«Siamo molto vicini alla Chiesa e al popolo nicaraguense, ai quali vanno la nostra solidarietà e le nostre preghiere», afferma Marco Mencaglia, responsabile internazionale ACS per i progetti in Nicaragua. «Nelle prossime settimane visiteremo il Paese latinoamericano al fine di individuare le più urgenti necessità e stanziare nuovi aiuti».

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola – Assunzioni: il Miur chiede al Mef di immettere in ruolo 57mila docenti

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

La cifra esatta, preannunciata dall’Anief, è stata comunicata oggi ai sindacati, nel corso di un’informativa sugli organici. Il Miur ha anche confermato che 13 mila assunzioni in ruolo riguarderanno il personale specializzato sul sostegno agli alunni disabili. A questi numeri si aggiungono quelli del personale Ata, attorno alle 9 mila unità, che però al momento il dicastero di Viale Trastevere non è stato in grado di produrre. Le assunzioni si attueranno con le modalità solite, quindi attingendo la metà dei docenti dalle graduatorie di merito e l’altra metà da quelle ad esaurimento. Qualora la prima sia priva di candidati, si estrapoleranno i candidati dalle nuove liste di merito del concorso regionale riservato al personale abilitato della scuola secondaria di secondo grado introdotto dalla Legge 107/2015. Ma solo se queste saranno prodotte entro il prossimo 31 agosto. Premesso che le assunzioni annunciate sono una notizia da accogliere a braccia aperte, Anief non può non rilevare che si tratta comunque di un contingente sempre sottodimensionato. Ad iniziare dai posti di sostegno, ma anche per l’altissimo numero di cattedre nascoste nell’organico di fatto.Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Il Miur si deve decidere a realizzare la ricognizione di posti realmente liberi, in modo da fare una lettura realistica di quelli oggi sovradimensionati sull’organico di fatto. La trasformazione di quei posti diventa ancora più rilevante dal momento in cui allo Stato e ai governi di turno nemmeno conviene più precarizzare i suoi insegnanti, in virtù della posizione della Cassazione che ha aperto gli scatti di anzianità anche ai supplenti, su indicazione di Bruxelles, facendo cadere la convenienza per l’amministrazione pubblica a lasciarli precari per più tempo possibile. La stessa Cassazione lo ha ribadito pochi giorni fa, attraverso diverse ordinanze del 26 giugno scorso, a cui non è sfuggito nemmeno il ‘giochetto’ dei nostri governanti di risparmiare sulle mensilità di luglio e agosto, che tocca l’apice con il personale Ata. Per questi motivi, ci accingiamo a chiedere, con appositi emendamenti, di intervenire con il Decreto Dignità contro la precarietà, tenendo conto della Risoluzione del Parlamento europeo, a fine maggio. Come ci stiamo preparando per cambiare il nuovo contratto di lavoro, non appena l’Aran ratificherà la nostra rappresentatività nazionale.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »