Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 28 luglio 2018

Scuola: Il sindacato Cisal ha incontrato la Ministra Giulia Bongiorno

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

Oggi a Palazzo Vidoni con tutte le organizzazioni sindacali rappresentative, Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal, in delegazione assieme all’altro segretario Massimo Blasi, ha chiesto alla Ministra per la P.A. e al sottosegretario Mattia Fantinati l’attuazione di una serie di provvedimenti urgenti. Sul tema dei contratti a termine si è ribadita la necessità di introdurre ragioni oggettive quali quelle sostitutive per giustificare i contratti senza discriminare il personale precario rispetto a quello di ruolo, definendo oltre all’indennità forfettaria anche la perdita di opportunità e la responsabilità dirigenziale, senza discriminare i neoassunti, sia per i gradini stipendiali cancellati, sia per le ricostruzioni di carriera ancora non normate. Sulle risorse, si è specificato come sia sempre più necessario valorizzare il personale, partendo dall’adeguamento di quanto appena deciso negli ultimi contratti firmati con una maggiorazione di appena il 5%, a fronte del 18% di incremento dell’inflazione e con lo sblocco dell’indennità di vacanza contrattuale. Il sindacato ha quindi ribadito più volte che non è possibile combattere la precarietà se nella scuola non si converte tutto l’organico di fatto in organico di diritto. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Ovviamente parlare di lavoro senza la valorizzazione dei suoi lavoratori non ha senso: dal personale Ata, che non vede aggiornati da un triennio i suoi profili professionali, al personale precario, che insegna nelle nostre scuole senza essere stabilizzato, anzi, subendo pure l’onta del licenziamento. Per i supplenti, quindi, l’unica soluzione immediata da inserire come emendamento al Decreto Dignità è la riapertura delle Gae. Inoltre, senza relazioni sindacali corrette non si può segnare il quadro completo, ragione per cui è stata richiesta l’immediata certificazione della rappresentatività e la tutela della libertà sindacali di chi, rappresentando i lavoratori, non è d’accordo con la firma del contratto collettivo nazionale. Infine, la funzione docente nel suo rispetto generale quale rappresentante di un pubblico servizio e nel caso di genere, visti gli abusi subiti anche da diverse docenti donna, deve essere posta all’attenzione anche in tema di mobilità del personale, contemplando il diritto alla famiglia a quello del lavoro.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Progetto School Factor

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

Sono pronti a lavorare in 70 scuole di tutta Italia per trasmettere ai ragazzi competenze legate al mondo digitale e alle nuove tecnologie i tutor dell’innovazione del progetto School Factor, ideato da Giffoni Innovation Hub e realizzato in collaborazione con Medaarch, Knowledge for Business, Campania NewSteel e Fondazione Cultura e Innovazione. Il format è stato presentato in conferenza stampa da Luca Tesauro (CEO Giffoni Innovation Hub), Valeria Fascione (assessore Startup, Innovazione e Internazionalizzazione della Regione Campania), Amleto Picerno Ceraso (fondatore Medaarch), Riccardo Iuzzolino (presidente Fondazione Cultura e Innovazione), Annamaria Capodanno (responsabile marketing e comunicazione Knowledge for Business), Mariangela Contursi (direttore generale Campania NewSteel). Obiettivo di School Factor: diffondere tra i più giovani le conoscenze necessarie a destreggiarsi in un mondo del lavoro sempre più complesso e tecnologico. Tanti i temi: modellazione 3D, fabbricazione digitale, arduino, robotica, intelligenza artificiale tra arte e scienza, digital storytelling, visione d’impresa, business plan, narrazione digitale e social media. A formare i tutor, selezionati tra le migliori risorse, la School Factor Academy che prepara in primis i docenti a entrare nelle scuole, portando programmi di didattica innovativa. Durante la rassegna di innovazione Next Generation 2018 – nell’ambito del Giffoni Film Festival, fino al 28 luglio – è in corso un ciclo di workshop destinati proprio a chi vuol diventare un formatore all’innovazione, un “next education tutor” (info e prenotazioni: https://www.schoolfactor.it/academy/).

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Rapporto degli italiani con la sanità digitale

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

Secondo una stima di Dottori.it, sito e App leader in Italia per la prenotazione di visite mediche specialistiche, nell’ultimo anno si è registrato un +60% nel ricorso alle applicazioni legate alla sanità. E in occasione del rilascio della sua nuova App per i pazienti, il portale ha condotto un’indagine per comprendere il rapporto degli italiani con la sanità digitale. La prima evidenza è quella relativa alla cosiddetta cybercondria, ossia l’istinto di affidarsi a internet per una diagnosi medica: il 32% degli intervistati ha infatti ammesso, in caso di malessere, di cercare online i propri sintomi ancor prima di chiamare il dottore. Percentuale che sale al 38% al Sud e al 34% fra gli utenti di sesso femminile. Non solo, dal questionario è emerso anche che il 60% degli intervistati si rivolge al web per trovare uno specialista nei periodi in cui si trova lontano da casa, durante le vacanze o in occasione di viaggi di lavoro.Nel processo di digitalizzazione si scopre che il desiderio degli italiani è quello di accelerare il consulto medico, tanto che il 61% dei pazienti vorrebbe utilizzare le chat come strumento per una prima consulenza. Un utente su cinque poi sarebbe pronto a contattare i dottori con messaggi vocali e videochiamate.Assumono sempre più rilevanza le recensioni online degli altri pazienti, che si stanno sostituendo alle referenze che un tempo spettavano al passaparola fra amici e parenti: una persona su tre ha dichiarato che prima di scegliere uno specialista legge sempre ciò che altri hanno scritto di lui in rete.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Overbooking aerea: I diritti del passeggero

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

“Spiacente non abbiamo posti”. E’ la ferale notizia che un passeggero, munito di regolare biglietto e prenotazione confermata e in procinto di partire per le agognate vacanze, puo’ sentirsi dire in uno degli aeroporti italiani o dell’Unione europea. Si chiamo overbooking (sovraprenotazione) ed e’ un sistema che praticamente tutte le compagnie aeree adottano: vendono cioe’ piu’ biglietti di quanti siano i posti a disposizione. Saltano viaggio e nervi percio’ abbiamo voluto elencare le opzioni alle quali ha diritto il malcapitato turista.
In caso di overbooking la compagnia aerea deve offrire al passeggero una delle seguenti scelte:
* Rimborso del prezzo del biglietto per la parte di viaggio non usufruita oppure, in alternativa, ad un nuovo volo (riprotezione) con partenza il prima possibile o in data successiva piu’ conveniente per il passeggero, a condizioni comparabili.
* Assistenza, ovvero:
– pasti e bevande in relazione alla durata dell’attesa;
– adeguata sistemazione in albergo nel caso in cui siano necessari uno o piu’ pernottamenti;
– trasferimento dall’aeroporto al luogo di sistemazione e viceversa;
– due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o e-mail.
(l’assistenza va data in precedenza alle persone con mobilita’ ridotta e ai loro eventuali accompagnatori, nonche’ ai bambini non accompagnati).
* Compensazione pecuniaria di:
– euro 250 per i voli, intracomunitari o internazionali, inferiori o pari a 1.500 Km;
– euro 400 per i voli intracomunitari superiori a 1.500 km e per quelli internazionali tra i 1.500 e i 3.500 km;
– euro 600 per i voli internazionali superiori a 3.500 km.
Se al passeggero viene offerta la possibilita’ di viaggiare su un volo alternativo il cui orario di arrivo non superi , rispetto al volo prenotato, rispettivamente le due, le tre o le quattro ore, la compagnia puo’ ridurre queste compensazioni del 50%.
La compensazione va pagata in contanti, con assegno bancario o con bonifico oppure, in accordo col passeggero, con buoni viaggio e/o altri servizi.
Ovviamente il pagamento della compensazione non impedisce al viaggiatore di avanzare una richiesta di rimborso del danno ulteriore, soggettivo, subito a causa del disservizio.
Il passeggero ha diritto alla differenza di prezzo se viaggia in una classe inferiore a quella prenotata. Il passeggero non e’ tenuto a chiedere i risarcimenti e i servizi elencati perche’ devono essere erogati dalla compagnia aerea che deve informare i passeggeri dei loro diritti.
(Primo Mastrantoni, segretario dell’Aduc).

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Discriminazione delle persone omosessuali in ambito lavorativo

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

Era il 2013 quando Avvocatura per il Diritti LGBTI – Rete Lenford agì in giudizio contro un noto Collega avvocato, che nel corso di una trasmissione radiofonica aveva dichiarato che mai avrebbe assunto persone omosessuali nel suo studio. Tanto il Tribunale di Bergamo, tanto la Corte d’Appello di Brescia hanno riconosciuto che tali dichiarazioni avevano violato la Direttiva europea e la legge italiana di attuazione, che vietano la discriminazione per orientamento sessuale in materia di lavoro. La Cassazione, a cui il soccombente ha presentato ricorso, con ordinanza depositata il 20.07.2018, ha sospeso il procedimento, ritenendo pregiudiziale l’interpretazione del diritto dell’Unione europea da parte della Corte di giustizia. Il rinvio riguarda due punti: 1) se Avvocatura per il Diritti LGBTI – Rete Lenford, in quanto associazione di avvocate, avvocati e praticanti, possa essere considerato ente rappresentativo di interessi collettivi, tale che sia abilitata ad agire in giudizio per vedere tutelati tali interessi; 2) se possa ritenersi sussistente la violazione della direttiva in materia di parità di trattamento in materia di lavoro, quando le dichiarazioni non facciano riferimento ad una procedura di assunzione effettivamente esistente. Infatti, nel caso per cui è causa, il Collega aveva dichiarato che mai avrebbe assunto persone omosessuali, ma non aveva in corso una procedura di assunzione.
Le due questioni pregiudiziali sono di particolare rilevanza e consentiranno alla Corte di Giustizia di pronunciarsi per la seconda volta in assoluto, in diciotto anni, sulla direttiva 78/2000 con riferimento all’orientamento sessuale. Il primo caso, Asociatia Acept, era stato portato avanti da un’associazione LGBTI rumena, che contestava la politica assunzionale di giocatori, da parte di una squadra di calcio, tesa ad escludere giocatori omosessuali.Data l’importanza che il caso italiano adesso assume a livello europeo, Avvocatura per il Diritti LGBTI – Rete Lenford si costituirà nel giudizio avanti la Corte di Giustizia per sostenere ancora una volta le ragioni delle persone omosessuali che si vedono discriminate o minacciate nei loro diritti di accesso al mondo del lavoro.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il nuovo Veeam Backup per Microsoft Office 365 Version 2 estende la Hyper-Availability

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

Veeam® Software, l’innovativo fornitore di soluzioni di Intelligent Data Management per la Hyper-Available Enterprise™, ha rilasciato la soluzione Veeam Backup for Microsoft Office 365® Version 2. Questa nuova versione protegge Microsoft OneDrive for Business, SharePoint Online e le installazioni on-premises di SharePoint, oltre ad Exchange Online e Exchange on-premises.
Si tratta della nuova release di uno dei prodotti di maggior successo dell’azienda, Veeam Backup forr Microsoft Office v1 e v1.5. Ad oggi, oltre 35.000 aziende, che rappresentano 4.1 milioni di mailbox Microsoft Office 365, hanno effettuato il download di Veeam Backup for Microsoft Office 365. Nel corso del primo semestre 2018, i download sono aumentati del 151 per cento rispetto al secondo semestre del 2017, e gli acquisti del prodotto sono aumentati del 135 percento nel corso dello stesso periodo.Grazie alle oltre 50 nuove migliorie, è ora più semplice che mai installare, gestire e garantire la protezione, la visibilità e la compliance di tutti i dati Office 365, assicurando al contempo la Hyper-Availability delle applicazioni Microsoft Office 365 di importanza critica per le aziende di tutte le dimensioni.Veeam Backup for Microsoft Office 365 v2 protegge i dati all’interno dell’infrastruttura Office 365, migliorando la replica automatica dei dati che Microsoft fornisce nei suoi data center. La combinazione delle soluzioni di Veeam con quelle di Microsoft permette alle aziende di aver pieno controllo sui loro dati e aiuta a garantirne la disponibilità per gli utenti su Exchange Online, SharePoint Online e OneDrive for Business.Con Veeam, il personale IT può effettuare il backup sicuro di Office 365 sia on-premises che su cloud Microsoft Azure, Amazon AWS, IBM Cloud, o di oltre 18,000 service provider per:Migliorare la protezione dei dati Office 365 da cancellazioni accidentali, minacce alla sicurezza e difetti nella conservazione del dato;
Effettuare il restore di item e file individuali di Office 365 con una flessibilità riconosciuta dal mercato;Soddisfare requisiti legali e di conformità grazie ad un efficiente funzionalità di eDiscovery sugli archivi di backup di Office 365.“Grazie alla nuova release, Veeam estende il proprio impegno a lungo termine per fornire ulteriori funzionalità di controllo e backup per i dati Microsoft Office 365”, ha dichiarato Danny Allan, Vice President of Product Strategy di Veeam. “Nessuna azienda che usa Office 365 dovrebbe rinunciare a Veeam Backup for Microsoft Office 365 v2. Con Veeam, l’azienda mantiene pieno controllo e i dati sono sempre disponibili e protetti”.La nuova versione di Veeam Backup per Microsoft Office 365 include:
Protezione dei dati per OneDrive for Business. Garantisce un backup veloce ed efficiente degli account Office 365 OneDrive for Business, grazie alla possibilità di ripristinare ed esportare file e cartelle con il nuovo Veeam Explorer™ for Microsoft OneDrive.
Protezione dei dati per SharePoint. Consente al personale IT di effettuare il backup di SharePoint Online e di SharePoint on-premises. Mette a disposizione delle aziende opzioni di recovery affidabili e flessibili, che permettono il restore di siti, documenti, librerie e liste di SharePoint grazie al già noto Veeam Explorer for Microsoft SharePoint.
Semplicità di utilizzo e flessibilità. Un job wizard completamente ridisegnato garantisce una selezione più semplice e flessibile degli oggetti di Exchange Online, OneDrive for Business and SharePoint Online. Ora è più semplice che mai effettuare il set-up, fare ricerche ed avere piena visibilità sui dati Office 365. E’ possibile ricercare in modo granulare, gestire ed effettuare attività di backup di decine di migliaia di utenti Office 365, con notevole risparmio di tempo e di risorse.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurato il Warner Bros. World Abu Dhabi

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

Abu Dhabi. Il Vice Presidente e Primo Ministro degli EAU e Governatore di Dubai Sua Altezza Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum insieme al Principe Ereditario di Abu Dhabi e Vice Comandante Supremo delle Forze Armate Sua Altezza Sheikh Mohamed bin Zayed Al Nahyan, hanno inaugurato il Warner Bros. World™ Abu Dhabi, il primo parco indoor a tema Warner Bros realizzato da Miral in partnership con Warner Bros. Entertainment, con un investimento di 1 milione di dollari.Le Autorità hanno partecipato alla cerimonia ufficiale di inaugurazione, che si è svolta nella Warner Bros. Plaza della Warner Bros. World Abu Dhabi. La cerimonia ha incluso la prima proiezione del film Warner Bros. Cinema Spectacular, uno spettacolo accattivante che porta in vita l’insuperabile cineteca di Warner Bros. Gli ospiti sono stati coinvolti in una serie di festeggiamenti che hanno avuto come protagonisti gli amati personaggi del parco.
Dopo la cerimonia di apertura Sua Altezza Sheikh Mohamed bin Rashid e Sua Altezza Sheikh Mohamed bin Zayed hanno visitato il parco, è stato aperto ufficialmente al pubblico. L’apertura del Warner Bros. World Abu Dhabi aggiunge un’ulteriore opzione all’offerta di Yas Island di attrazioni turistiche e di intrattenimento di livello mondiale, e serve a rafforzare la posizione dell’isola come destinazione principale per il tempo libero e il divertimento ad Abu Dhabi, accreditando ulteriormente il posizionamento degli Emirati Arabi Uniti quale destinazione d’elezione nel mondo.Ricco di divertimenti e avventure per tutta la famiglia, il parco trasporta gli ospiti in sei mondi sapientemente progettati, tra cui Metropolis e Gotham City di DC, oltre a Cartoon Junction, Bedrock, Dynamite Gulch e Warner Bros. Plaza. Con un totale di 29 giostre esilaranti, attrazioni interattive per famiglie e spettacoli di intrattenimento dal vivo unici, il parco offrirà una gamma incredibile di esperienze. Gli ospiti potranno anche gustare autentiche esperienze culinarie a tema, dallo street food a ristoranti e caffetterie a servizio completo, così come negozi progettati su misura con articoli Warner Bros. ispirati ai personaggi preferiti dai fan, alcuni dei quali sono stati sviluppati esclusivamente per il parco. https://www.wbworldabudhabi.com/”È con grande orgoglio che apriamo oggi il Warner Bros. World Abu Dhabi su Yas Island. Questo è un momento importante per noi mentre continuiamo a consolidare il posizionamento di Abu Dhabi come una delle principali destinazioni familiari e turistiche del mondo. Sono fiducioso che l’aggiunta di questo parco tematico al nostro già ricco portafoglio di attrazioni migliorerà ulteriormente l’offerta di Yas Island”, ha affermato Sua Altezza Mohamed Khalifa Al Mubarak, Presidente di Miral e Chairman di DCT Abu Dhabi. “Siamo lieti che la nostra partnership con Warner Bros. ci abbia portato a realizzare la nostra promessa di creare un’attrazione che possa stupire e divertire sia i giovani che i giovani dentro”, ha aggiunto Sua Altezza Al Mubarak.
Sua Eccellenza Saif Saeed Ghobash, Undersecretary, Dipartimento Cultura e Turismo – Abu Dhabi (DCT Abu Dhabi), ha dichiarato: “La scelta di Yas Island come sede del primo parco a tema indoor Warner Bros., che celebra un marchio così iconico e amato, riflette benisismo lo status globale di Abu Dhabi e la sua capacità di attrarre investimenti turistici internazionali. Questo passo è un’ulteriore prova dei piani che stiamo attuando per attirare sempre più visitatori verso l’Emirato mentre ci muoviamo verso un’economia diversificata; i parchi a tema al coperto sono un’efficace attrazione estiva per le famiglie”.Sua Eccellenza Sultan Al Mutawa Al Dhaheri, Executive Director – Tourism Sector, Dipartimento Cultura e Turismo – Abu Dhabi (DCT Abu Dhabi), ha aggiunto: “L’apertura di un’attrazione turistica di livello mondiale rafforzerà ulteriormente lo status di meta di distinzione del Medio Oriente, mettendo in evidenza altre attrazioni prestigiose come il Ferrari World Abu Dhabi e Yas Waterworld. Il parco tematico integrerà in modo significativo l’offerta ricreativa di Yas Island, poiché offre strutture di intrattenimento per tutta la famiglia ed è associato ai supereroi e ai mondi fantastici creati dagli Studios Warner Bros. basati su affascinanti personaggi celebri in tutto il mondo”.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Aperitivo in musica alla Colombaia con gli animeincanto

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

Trapani Domenica 5 agosto, nella suggestiva location del Castello della Colombaia di Trapani, un appuntamento da non perdere: aperitivo in musica, con gli animeincanto. Il programma prevede alle ore 17.00 imbarco con mezzi messi a disposizione dalla Lega Navale Italiana – Sezione di Trapani per il Castello della Colombaia, alle ore 18.00 concerto del trio animeincanto. Alla fine dello spettacolo, imbarco per raggiungere la Lega Navale di Trapani, dove verrà offerto un aperitivo.Dall’incontro di tre musicisti, Simona Guaiana, soprano, Rosalia Catalano, flautista e Vincenzo Toscano, violoncellista e compositore, accumunati dall’amicizia e dell’amore per la musica, nasce il trio “animeincanto”. Un repertorio con brani di musica sacra, classica, e di altri generi; la peculiarità del trio è quella di raccontare l’amore per la propria terra, la Sicilia. La formazione ha già all’attivo numerosi concerti in ambito regionale e nel 2017 ha presentato il primo disco dal titolo “ISOLA” con le musiche di Vincenzo Toscano.Il concerto è organizzato dall’associazione “Amici della Musica” di Trapani in collaborazione con il Museo Regionale “A. Pepoli”, l’Associazione “Salviamo la Colombaia”, la Lega Navale Italiana – Sezione Trapani e l’Ente Luglio Musicale Trapanese, con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Siciliana – Assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana – Dipartimento dei Beni culturali e dell’Identità Siciliana.
Il costo del biglietto è di euro 10,00 e potrà essere acquistato esclusivamente presso il botteghino dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, nella Villa Comunale, in Viale Regina Margherita.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il futuro si chiama nanotecnologia

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

Roma 11 – 14 Settembre 2018 ore 11 Via Eudossiana, 18 adiacente alla Chiesa di San Pietro in Vincoli, a pochi minuti a piedi dal Colosseo. Una full immersione per discutere di nanotecnologie nelle sue molteplici sfaccettature; un mercato che negli ultimi anni ha registrato un’impennata esponenziale, grazie ai settori industriali a cui si rivolge e che coinvolgono inevitabilmente la vita di milioni di persone.Non è un caso che con il termine “Nanoscienze” si intenda l’insieme delle competenze derivanti da discipline diverse che vanno dalla fisica quantistica, alla chimica supramolecolare, alla biologia molecolare e alla scienza dei materiali, utilizzate con il fine di studiare i fenomeni e la manipolazione di materiali su scala atomica e molecolare.
Una disciplina, quella delle nanotecnologie, che parte dal lontano 1959, grazie all’ intuizione di Richard Feynman, premio nobel nel 1995 per la Fisica, ritenuto tutt’oggi il padre di questa affascinante scienza. In realtà, già dall’ antichità esistono delle testimonianze in tal senso, come la coppa di Licurgo di epoca romana, risalente al IV secolo. La coppa è costruita con vetro dicroico e mostra un colore diverso a seconda del modo in cui la luce passa attraverso di essa: rosso quando illuminata da dietro e verde quando illuminata frontalmente. Anche gli alchimisti medievali, attorno al 400 d.C., erano riusciti a realizzare dei vetri con colorazioni diverse grazie alla dispersione di nano particelle. Due esempi indicativi sono osservabili nella Basilica Santa Maria Novella a Firenze e la Cattedrale di Notre Dame a Parigi nelle quali le nanoparticelle conferiscono i colori giallo e rosso alle vetrate.Oggi le nanoparticelle, a volte in maniera del tutto inconsapevole, fanno parte della nostra quotidianità. Dalle migliori racchette al mondo realizzate con nano tubi di carbonio e nano particelle di silicio, ai materiali isolanti per le costruzioni, dalle luci a LED, alle applicazioni nel campo della chimica, della biologia e dell’elettronica, sono moltissime le applicazioni che vedono protagonisti i nanomateriali.L’arrivo delle nanotecnologie sta infatti cambiando anche le strategie di cura di alcune malattie, con l’introduzione di nuovi farmaci che sono studiati appositamente per colpire le zone malate. E proprio per le dimensioni ridottissime è possibile, sempre in campo medico, qualsiasi controllo della materia a livello delle molecole e degli atomi entrando nel corpo umano senza invasività e diagnosticando le malattie in modo più preciso, addirittua ricostruendo eventuali parte danneggiate. Insomma, oggi le nanotecnologie sono una realtà ben radicata nella nostra vita che, non solo identifica una tecnologia ben determinata nella ricerca e nello svuiluppo, ma promette una vera e propria innovazione in un futuro molto vicino.D’altra parte la ricerca di materiali in scala ridottissima permette di sfruttare alcune qualità della materia che non sarebbero state possibili fino a qualche anno fa. La domanda di materiali tecnologicamente sempre più avanzati da parte dell’industria è in continua crescita, lo stanziamento di importanti investimenti sia pubblici che privati sono la prova emblematica che questa scienza sia destinata a diventare uno dei carri trainanti per l’economia mondiale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Aumenta del 10% la fiducia nel mercato del lavoro rispetto al 2017

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

Crescita a due cifre della fiducia nel mercato del lavoro in Italia rispetto al 2017: sono i dati che emergono dal Confidence Index, ricerca condotta da PageGroup, società leader mondiale nel recruitment con i brand Page Executive, Michael Page e Page Personnel, che analizza trimestralmente la percezione sulla situazione lavorativa in 12 paesi europei.L’indice, che misura la percezione del mercato del lavoro – ottenuto attraverso la somministrazione di 660 questionari* ai candidati per opportunità professionali – ha rilevato, nel secondo trimestre di quest’anno, un aumento di fiducia nel mercato del lavoro del 10% inteso sia per la percezione del periodo attuale sia per la prospettiva dei prossimi sei mesi. Inoltre, si evidenzia anche un generale aumento di ottimismo rispetto alla situazione economica futura, +7% rispetto allo stesso periodo del 2017.Approfondendo i singoli indicatori lo studio segnala anche elementi in chiaroscuro con una generale insoddisfazione rispetto alle condizioni lavorative: solo tre professionisti su dieci dichiarano di essere soddisfatti della propria retribuzione e del work life balance. La performance peggiore riguarda l’opportunità di avere una promozione, con solo il 18% di dipendenti fiduciosi di poter migliorare la propria posizione nel breve periodo. Tuttavia, ampliando l’orizzonte temporale al prossimo anno, il 45% confida in maggiori possibilità di ricevere una promozione e il 41% ha fiducia nel miglioramento del livello di retribuzione.
Rimangono invariati i fattori che trainano la scelta del nuovo posto di lavoro. Anche in questa edizione del “Confidence Index” i professionisti italiani, nel valutare una potenziale opportunità lavorativa, dimostrano di essere più attenti allo sviluppo di nuove abilità (49%), ad un salario migliore (27%), alla crescita professionale (25%) e ad un miglior work life balance(24%).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il rischio idrogeologico in Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

«Il Rapporto annuale sul rischio idrogeologico dell’Ispra fotografa con la nitidezza e la precisione dei numeri le enormi criticità che riguardano la quasi totalità dei Comuni italiani. Gli allagamenti, le frane, gli smottamenti che anche in questi giorni hanno colpito diverse zone della Penisola sono effetti non riconducibili esclusivamente a fenomeni meteorologici di particolare intensità, ma più spesso il risultato impietoso degli sciagurati interventi dell’uomo. Anche una precipitazione di media intensità, infatti, può causare enormi problemi quando si abbatte su territori incapaci di assorbirla, impermeabilizzati e cementificati all’eccesso, in cui fiumi e torrenti sono stati costretti in letti troppo ristretti per far posto alla speculazione edilizia, dove manca la piantumazione o è assente qualsiasi attività di cura e manutenzione dell’esistente».Lo dichiara l’ing. Sandro Simoncini, docente a contratto di Urbanistica e Legislazione Ambientale presso l’università Sapienza di Roma e presidente di Sogeea SpA.«Pochi territori come quello italiano sono stati sfruttati, manomessi e sfregiati in nome di una cementificazione sregolata che ha generato e alimentato, ad esempio, il fenomeno della dispersione urbana. Le grandi città, ma anche realtà abitative di dimensioni assai più contenute, non hanno perseguito serie politiche di riqualificazione dell’esistente, ma hanno teso senza sosta ad abbandonare i centri storici e a svilupparsi verso l’esterno, creando periferie e frazioni prive dei necessari requisiti di sicurezza come adeguati argini per fiumi e torrenti, canali di scolo per la pioggia, impianti idrovori, zone dove far esondare in sicurezza i corsi d’acqua in caso di precipitazioni sovrabbondanti.Mentre la legge sul consumo di suolo è finita nel dimenticatoio dopo oltre quattro anni di lavori tra Camera e Senato, ci si riempie la bocca, spesso a sproposito, con il tema della rigenerazione urbana: trova fieramente posto nei programmi di qualsiasi forza politica, spesso si erge suo malgrado a protagonista nei dibattiti televisivi, a volte lo si tira fuori tanto per assicurarsi uno scontato gradimento. Almeno se ne parla, certo, e già è qualcosa. Ma in assenza di un’architettura legislativa nazionale, troppo spesso si lascia fare agli enti locali, che in nome della rigenerazione si spingono a varare provvedimenti e norme che rischiano di assumere i connotati di condoni edilizi mascherati».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nasce in Italia primo centro in Europa per la protezione delle infrastrutture strategiche

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

Nasce nel nostro Paese il primo centro in Europa per la sicurezza delle infrastrutture strategiche, grazie all’accordo siglato a Roma dai presidenti dell’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA) Federico Testa e dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) Carlo Doglioni. Denominato EISAC Italia (European Infrastructure Simulation and Analysis Centre), è il primo di altri quattro centri che nasceranno nell’Unione europea[1] europea a supporto degli operatori delle infrastrutture e della Pubblica Amministrazione per dare continuità a servizi essenziali come la distribuzione di elettricità e acqua, le comunicazioni e i trasporti, in caso di blackout, azioni terroristiche, cyber attacchi ed eventi meteo estremi.La nuova struttura lavorerà con Protezione Civile, amministrazioni locali e gestori di reti critiche offrendo servizi avanzati di simulazioni di eventi naturali e dei loro impatti sui servizi, stress test di infrastrutture ma anche raccolta e analisi dati.“Siamo orgogliosi che grazie all’accordo di oggi nasca nel nostro Paese il primo di cinque centri per la sicurezza delle infrastrutture critiche in Europa”, sottolinea il presidente dell’ENEA Federico Testa. “Si tratta di un laboratorio multidisciplinare dove confluiranno le competenze scientifiche e tecnologiche dei nostri due enti di ricerca e dell’industria nazionale con l’obiettivo di prevedere e fronteggiare al meglio scenari di crisi delle infrastrutture critiche”, aggiunge Testa.“L’INGV partecipa a questa importante iniziativa tramite lo studio dei rischi naturali e in particolare di eventi estremi”, spiega il presidente dell’INGV Carlo Doglioni. “Le pericolosità sismica, vulcanica e da tsunami sono troppo spesso sottovalutate e, in particolare per le infrastrutture strategiche, è invece necessario adottare criteri di prevenzione particolarmente precauzionali”, aggiunge Doglioni.EISAC Italia fornirà anche banche dati territoriali, simulatori di infrastrutture, analisi di dati satellitari e sistemi di previsione meteo-climatica e oceanografica per migliorare la resilienza delle infrastrutture critiche, vale a dire la loro capacità di resistere a eventi estremi e di ritornare rapidamente alle normali condizioni di funzionamento.“Le infrastrutture critiche sono sistemi transnazionali altamente connessi e vulnerabili. Blackout a livello nazionale possono propagarsi e causare danni ‘a cascata’ su altri servizi essenziali e in altre nazioni”, spiega il coordinatore di EISAC Italia Vittorio Rosato, responsabile del Laboratorio di Analisi e protezione delle infrastrutture critiche dell’ENEA. “L’accordo di oggi rappresenta anche la concretizzazione di un lungo lavoro che ENEA e INGV portano avanti da dieci anni con altre istituzioni di ricerca europee, tra cui il Fraunhofer Institute in Germania, il Commissariat à l’énergie atomique et aux énergies alternatives (CEA) in Francia e il Netherlands Organisation for Applied Scientific Research in Olanda”, conclude Rosato.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sell-off del debito emergente: che cosa c’è alla base?

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

Commento a cura di Peter Eerdmans, Co-Head, Emerging Market Fixed Income di Investec Asset Management. Come durante il taper tantrum del 2013, una causa del sell-off registrato nel debito dei mercati emergenti può essere individuata in un diverso indirizzo delle politiche degli Stati Uniti che ha alterato l’attrattività relativa degli asset del debito emergente. Nel 2013 si trattava del tapering del quantitative easing. Nel 2018, lo scenario di debolezza si è presentato in corrispondenza di un ritmo più accentuato nella normalizzazione dei tassi e nel quantitative tightening degli Stati Uniti.
Non si tratta di un fenomeno nuovo. Nel corso degli episodi precedenti (2004, 2005, 2006) forti riprezzamenti nei tassi americani hanno comportato una correzione nell’asset class. Ad ogni modo, durante l’intero ciclo di rialzi tra il 2004 e il 2006 negli Stati Uniti, la Fed ha effettuato un rialzo complessivo del 4,25%, mentre il debito emergente sia in valuta locale, sia in valuta forte ha registrato rendimenti annualizzati di oltre il 10% nel periodo.Il ritmo della stretta dei tassi negli Stati Uniti si è attenuato nelle ultime settimane e le prospettive future sembrano essere molto più modeste. Diversamente dal 2013, quando la Fed stava appena iniziando a fare un passo indietro dal QE, adesso siamo potenzialmente più che a metà strada nel ciclo dei rialzi, quindi riteniamo che lo scenario attuale sia molto più simile al 2004-2006.
Come nel 2013, i mercati emergenti con le maggiori vulnerabilità sono stati i più colpiti. Però, diversamente da quanto avvenuto nel 2013, la lista dei paesi con vere e proprie vulnerabilità è più ristretta. Eccezion fatta per l’Argentina e la Turchia, che hanno vulnerabilità esterne significative, la maggior parte degli altri mercati emergenti si trova in uno stato migliore. Ad esempio, durante la grande correzione degli ultimi anni le bilance delle partite correnti dei mercati emergenti sono generalmente passate dal deficit al surplus.Nel 2013, i flussi in uscita e la debolezza di mercato hanno causato un significativo restringimento delle condizioni finanziarie attraverso la debolezza delle valute e la contrazione delle politiche monetarie delle banche centrali dei mercati emergenti, che hanno rinforzato il sell-off. Invece, questa volta, l’impatto è stato abbastanza marginale eccetto che in Argentina e Turchia.
A nostro avviso la stretta nelle condizioni finanziarie non farà deragliare il percorso relativamente positivo dei mercati emergenti. Questo è un altro fattore chiave di differenziazione dal 2013, quando i mercati emergenti stavano rallentando dopo un lungo boom che aveva portato al surriscaldamento delle economie e a un eccessivo accumulo di credito in alcuni mercati.La situazione è piuttosto diversa adesso. Le economie emergenti sono generalmente nelle fasi iniziali del ciclo, con una crescita in recupero dopo un pesante rallentamento tra il 2013 e il 2016. Di conseguenza, c’è un ritardo considerevole in molti mercati. Questo consente alla crescita di accelerare senza alimentare l’inflazione o danneggiare i deficit delle partite correnti. In più, il contesto di crescita globale rimane relativamente forte e le materie prime ricevono ampio sostegno.Le valutazioni non dovrebbero mai essere considerate isolatamente, ma nel contesto fondamentale relativamente positivo di questo periodo riteniamo che il sell-off abbia apportato valore considerevole nell’asset class, specialmente nelle obbligazioni in valuta locale, dove già ritenevamo che le valutazioni fossero abbastanza convincenti. All’apice del taper tantrum le valutazioni delle valute emergenti si mantenevano vicine ai massimi del 2011, mentre attualmente vi è un margine tra il 15-17% nel tasso di cambio effettivo reale. Gli spread del credito sono probabilmente meno interessanti su una base meramente retrospettiva. Tuttavia, a differenza del 2013, i fondamentali del credito sono su una traiettoria positiva.
Ci sono, ovviamente, alcuni rischi da considerare. La retorica della guerra commerciale è un rischio chiave, al punto che pensiamo sia il motivo per cui questo sell-off è diventato più ampio delle precedenti correzioni del mercato rialzista. Riteniamo che gli effetti concreti della guerra commerciale saranno marginali. Tuttavia, ci aspettiamo che il rischio perduri nel corso dell’estate, durante la quale Trump cercherà di convincere i partner commerciali.
Un altro fattore che teniamo in considerazione è la composizione della crescita globale. L’impulso fiscale degli Stati Uniti ha aiutato l’economia americana a sovraperformare gli altri Paesi del mondo nel secondo trimestre.Le economie emergenti tipicamente danno il meglio quando l’economia globale cresce più forte, ma i mercati emergenti stanno andando più velocemente degli Stati Uniti. La nostra considerazione di partenza è che il ritmo di crescita degli Stati Uniti andrà incontro a una moderazione nella seconda metà dell’anno. In correlazione a ciò, un nuovo pesante sell-off nei Treasuries potrebbe far deragliare l’asset class. Tutto ciò sembra però improbabile, visto che l’inflazione degli Stati Uniti sembra restare ben ancorata e che i rialzi dei tassi per il resto dell’anno sono già largamente prezzati.Nel complesso, riteniamo che l’asset class sia in una condizione molto migliore rispetto al 2013. I fondamentali e le valutazioni sono entrambi positivi e il sell-off non ha prodotto effetti secondari che possano minacciare un ulteriore ribasso dell’asset class. Non ci sembra vi siano i presupposti per un esteso mercato ribassista, anche se stiamo monitorando da vicino i rischi che potrebbero cambiare il quadro. Siamo costruttivi sull’asset class e disponiamo di un modesto sovrappeso beta nei nostri portafogli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Maxi bolletta Enel da 3.600 euro: Scoperto l’errore grazie a Codici

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

“Sono tanti i cittadini che si rivolgono ai nostri sportelli perché vittime di maxi bollette o maxi conguagli, che dir si voglia, ma la cosa sconcertante è che, nella maggior parte dei casi, queste somme non sono dovute.Nel caso di specie, si tratta di una piccola media impresa costretta ad andare in giudizio perché non è mai stata fornita una risposta al reclamo inoltrato all’azienda. A seguito di giudizio patrocinato dagli Avv.ti Antonio Rosetta e Marcello Padovani, Enel è stata condannata a pagare anche le spese legali, dopo che il Giudice di Pace del Tribunale di Roma ha confermato che la bolletta era prescritta da cinque anni e che quindi, alcuna somma riferibile alla fattura emessa di 3.600 euro, dovesse essere corrisposta.In Italia spesso, piccole e medie imprese si sono ritrovate a dover chiudere a causa di maxiconguagli, di somme che non dovevano essere pagate.Provate ad immaginare cosa possa provare un piccolo imprenditore che si trova davanti una bolletta di migliaia di euro, trattandosi spesso di cifre astronomiche”.
“Errori che rischiano di danneggiare seriamente un’attività sulla base di consumi stimati o di conguagli non reali.In questo ed altri casi, il cittadino non riesce ad ottenere giustizia da solo. Tuttavia, grazie all’azione tempestiva di Codici, come in questo caso, è stato riconosciuto che Enel energia ha ingiustamente preteso somme non dovute.Ricordiamo che, rivolgendosi all’Associazione Codici è possibile ottenere giustizia e non pagare somme erroneamente fatturate in bolletta.Codici come sempre a disposizione dei consumatori, si impegnerà a spiegare come tutelarsi dal rischio delle maxi bollette nei settori energia, gas e acqua e per questo invita tutti i cittadini a rivolgersi al nostro sportello nazionale ai seguenti recapiti: al numero 06.5571996 o inviare una email a segreteria.sportello@codici.org.
Lo sportello è aperto al pubblico in Via G. Belluzzo, 1 dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 14.00 alle 17.00.” (Dott.ssa Carla Pillitu)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio-RFI-FS: siglato Protocollo d’intesa su sistema metro-ferroviario per promuovere la la rigenerazione urbana

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

Dal nodo di scambio Pigneto, al nuovo piano urbanistico della stazione Tiburtina, dal completamento dell’anello ferroviario Nord, alla riqualificazione delle aree limitrofe alle stazioni Tuscolana, Trastevere, Porto Fluviale e Quattro Venti, fino alla stazione Ostiense. Sono solo alcuni degli interventi e investimenti programmati nel Protocollo d’intesa per lo sviluppo del sistema metro-ferroviario e per la rigenerazione urbana delle aree ferroviarie dismesse della Capitale sottoscritto da Roma Capitale, Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e FS Sistemi Urbani (FSSU).A monitorare l’attuazione degli interventi previsti verrà istituita una cabina di regia, composta dai soggetti firmatari del protocollo, che redigerà un report trimestrale sullo stato di avanzamento delle attività.Gli interventi individuati nel protocollo d’intesa:
Chiusura dell’Anello Ferroviario Nord: raddoppio della tratta Valle Aurelia – Vigna Clara e chiusura dell’anello ferroviario, anche per fasi funzionali, con innesti sulla linea Roma – Firenze e sulla linea FL5 con contestuale modifica del piano del ferro e upgrade tecnologico degli apparati di gestione della circolazione interessati;
Nodo di scambio Pigneto: nuova articolazione delle fasi di realizzazione sulla base dei finanziamenti resi disponibili.
Fase 1: realizzazione di una nuova fermata tra le stazioni di Roma Tuscolana e Roma Tiburtina con l’interscambio tra i servizi FL1-FL3 e la linea C della metropolitana di Roma; completamento del tombamento trasversale compatibile con la futura fermata sulla linea indipendente e realizzazione di un nuovo sistema di spazi pubblici;
Fase 2: realizzazione della fermata dei servizi FL4 ed FL6 sulla Roma – Cassino, tratta Roma Casilina – Roma Termini.
Fase 3: studio di fattibilità e realizzazione della fermata in corrispondenza della linea Indipendente Roma Casilina – Roma Tiburtina con copertura completa longitudinale del vallo ferroviario e contestuale potenziamento del PRG ferroviario di Roma Tiburtina al fine di incrementare la ricettività dell’ex Fascio B della stazione.
Piano Regolare Generale (PRG) ferroviario di Roma Casilina e Quadruplicamento Ciampino – Capannelle – Casilina:
1 – modifiche al piano del ferro di Casilina per l’eliminazione delle interferenze tra i flussi merci e i flussi metropolitani/regionali; sarà attivato un coordinamento tra RFI e Roma Capitale per la ripresa dell’attività e l’avvio di un piano di comunicazione e di un tavolo di confronto con i cittadini;
2 – realizzazione del quadruplicamento Ciampino – Capannelle;
3 – realizzazione del quadruplicamento Capannelle – Casilina per l’indipendenza dei flussi e l’aumento della capacità di penetrazione delle direttrici Cassino, Formia e Castelli. Realizzazione delle fermate Selinunte e Statuario.
Piano di Assetto della stazione di Roma Tiburtina:
1 – rimodulazione del sistema dei parcheggi e nuova suddivisione tra spazi di pertinenza e aree pubbliche;
2 – interventi per il completamento, revisione e modifica del Piano di assetto: integrazione nel sistema generale del piazzale Est, nuovo schema di assetto piazzale Ovest con l’arrivo della linea tranviaria da via Tiburtina ed attuazione comparto ricettivo, nuovi spazi pubblici dopo la demolizione della sopraelevata e riarticolazione delle aree edificabili.
Interventi di modifica al Piano Regolatore Generale (PRG) ferroviario di Roma Tuscolana: modifiche al piano del ferro della stazione per specializzare i flussi di traffico e ridurre le interferenze di circolazione. Piano di assetto della stazione di Roma Tuscolana: avvio delle attività per la redazione del nuovo Piano di Assetto urbanistico della stazione Tuscolana, con la realizzazione del nodo di interscambio con la metro A e la previsione di nuove funzioni.
Piano di assetto di Trastevere-Porto Fluviale e Quattro Venti: revisione, aggiornamento e attuazione per fasi del piano urbanistico.
Stazione Ostiense: studio preliminare per la riqualificazione urbanistica e funzionale del nodo di scambio con fermata Metro B Piramide e fermata Roma Lido.
Fermata Zama: progetto di fattibilità tecnica ed economica di una fermata sulle linee FL1, FL3, FL5.
Fermata Massimina: ipotesi per la realizzazione di una fermata sulla linea FL5.
Stazione di Magliana: modifica del piano del ferro – progettazione e successiva realizzazione per la modifica del piano del ferro con inserimento di due nuovi binari di attestamento.
In particolare, per l’inserimento di nuove fermate, si procederà a svilupparne le fattibilità tecnico-economica, approfondendo lo sviluppo del modello di esercizio ferroviario del nodo di Roma, in modo da consentire l’armonizzazione degli strumenti di pianificazione della mobilità. Tali attività verranno condivise e concordate con tutti gli enti interessati; le nuove fermate saranno realizzate sulla base dei finanziamenti disponibili.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Campidoglio, approvato in Giunta il Regolamento per la dismissione delle “botticelle”

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

Roma. É stato approvato in Giunta il Regolamento sulle Botticelle che ora seguirà l’iter nei Municipi prima dell’approvazione definitiva in Assemblea Capitolina. Verranno eliminate dalle strade le botticelle trainate da cavalli. L’obiettivo è tutelare il benessere dei cavalli, garantire la sicurezza del servizio ed evitare problemi alla viabilità della Capitale.
“Si tratta di un traguardo storico per la città di Roma. Dopo decenni di dibattito sul tema questa Amministrazione ha avuto il coraggio di mettere ordine al servizio con regole e prescrizioni. Come promesso le botticelle trainate da cavalli non circoleranno più tra le auto ma saranno spostate con percorsi ad hoc nei parchi e nelle ville della città”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.“Siamo molto soddisfatti del lavoro che stiamo portando avanti nel rispetto delle norme vigenti. Con questo regolamento aumentiamo i controlli a tutela del benessere degli animali, prevedendo anche sanzioni più pesanti in caso di trasgressioni. Tra le novità i cavalli dovranno essere solo razze da tiro e non trottatori e saranno previsti orari più restrittivi nel periodo estivo”, afferma Pinuccia Montanari, assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale.
“Abbiamo portato ordine dopo anni di promesse mancate, programmando e mettendo in campo un quadro certo di regole per disciplinare il servizio. Per i gestori delle botticelle sarà possibile dismettere la propria attività trasformandola gratuitamente in una licenza taxi. Con queste nuove norme gli animali non saranno più costretti a muoversi nel traffico e grazie a questo impianto stabiliamo regole chiare nei rapporti con l’utenza turistica”, aggiunge Linda Meleo, assessora alla Città in movimento.“I cavalli fino ad oggi costretti a percorrere le trafficate e assolate vie del centro storico di Roma, verranno spostati in percorsi nei principali parchi romani. Quindi non saranno più costretti al caldo mortale e all’inquinamento, ma percorreranno i viali alberati delle vie dei parchi come ad esempio Villa Borghese o Villa Pamphilj. Questo è un risultato importante di cui andiamo assolutamente fieri”, dichiara Daniele Diaco, presidente della Commissione Capitolina all’Ambiente. (n.r. L’iniziativa è, senza dubbio, lodevole. In proposito avevamo suggerito una variante per consentire alle botticelle di girare per Roma nelle ore notturne stabilendo particolari itinerari per favorire quei turisti ma anche romani che vorrebbero godersi la città tra le luci della notte e quelle dell’alba).

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Credito d’imposta agli investimenti pubblicitari

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

La Fieg comunica che sulla Gazzetta Ufficiale del 24 luglio è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con le disposizioni applicative per l’attribuzione del credito d’imposta agli investimenti pubblicitari incrementali su quotidiani e periodici. Le domande per l’accesso all’agevolazione, relativa agli investimenti pubblicitari incrementali sulla stampa effettuati nel 2017 e nel 2018, andranno presentate a decorrere dal prossimo 22 settembre ed entro il 22 ottobre.Il Presidente della Fieg, Andrea Riffeser Monti, ha così commentato: “Con la pubblicazione in Gazzetta del DPCM diventano finalmente concrete le agevolazioni previste per le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali che decidono di utilizzare i giornali per promuovere i propri prodotti, i propri servizi, le proprie iniziative. Si premia in questo modo, con una misura anticiclica e positiva per l’intera economia, un mezzo di comunicazione conveniente ed efficace, vicino ai cittadini”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Anche quest’anno, è Milano la regina degli stipendi in Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

Lo confermano i risultati dell’ultima edizione della Salary Guide, l’indagine annuale sull’andamento del mercato del lavoro in Italia condotta da Hays – uno dei leader mondiali nel recruitment specializzato – coinvolgendo un campione di oltre 170 aziende e più di 860 professionisti. La ricerca ha preso in esame le retribuzioni annuali medie lorde delle figure professionali di 8 settori aziendali – Banking, Insurance, Engineering, Finance, Information Technology, Life Sciences, Sales&Marketing e Oil&Gas – focalizzandosi su ruolo professionale, esperienza accumulata (dai 2 ai 5 anni, dai 5 ai 10 anni e più di 10 anni) e città in cui viene svolta l’attività lavorativa (Milano, Roma, Torino e Bologna).Tra i settori più remunerativi nella città della Madonnina troviamo il comparto Life Sciences con retribuzioni fino a 150.000 euro annui per un Medical Director con almeno 10 anni di esperienza. La busta paga scende a 120.000 euro se lo stesso professionista vive a Bologna o a Torino. Ottime anche le retribuzioni del settore Finance con buste paga fino a 130.000 euro annui per un Partner in ambito di consulenza fiscale a Milano. Lo stesso manager nella capitale non guadagna più di 100.000 euro che scendono a 90.000 se ci si sposta a Bologna e Torino. Al terzo posto della classifica troviamo il CFO in ambito GDO/Retail che ne guadagna circa 120.000, contro i 110.000 di Roma, i 90.000 di Bologna e gli 80.000 di Torino.Buste paga intorno ai 90.000 euro per un Marketing & Communication Director in ambito Retail sia a Milano sia a Roma, che diventano 83.000 a Torino e 80.000 a Bologna. Cresce il divario tra Milano e Roma nel comparto Alimentare: nel capoluogo meneghino, un Direttore Acquisti può contare su un salario medio annuo di 80.000 euro, mentre a Roma la busta paga dello stesso professionista non supera i 60.000 euro. Lo stesso vale per il Direttore R&D che guadagna 80.000 euro a Milano contro i 65.000 euro di Roma.
“Anche quest’anno Milano fa registrare le migliori performance dal punto di vista lavorativo, vantando le retribuzioni più alte del Paese e il maggior numero di opportunità professionali – ha commentato Alessandro Bossi, Director Hays -. Le retribuzioni dei professionisti milanesi si dimostrano in linea con il più elevato costo della vita nel capoluogo lombardo anche se vi sono ormai diversi settori in cui i professionisti della capitale possono vantare le medesime retribuzioni dei colleghi milanesi”.In alcuni casi il capoluogo lombardo cede il suo primato: un Marketing Director in ambito FMCG (Fast Moving Consumer Goods), ad esempio, ha una retribuzione media annua di 85.000 euro a Roma, mentre a Milano si ferma a 80.000. Un Direttore Operation in ambito Tessile/Abbigliamento guadagna ben 85.000 euro a Bologna e solo 70.000 a Milano. Infine, un Responsabile Produzione in ambito Automotive ha una busta paga di 65.000 euro a Torino e solo 60.000 a Milano.Tutti i dati e le tabelle retributive della nuova edizione dell’indagine sono disponibili al link: Hays Salary Guide 2018.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

NTC estende la partnership con Mundipharma in America Latina

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

Mundipharma ha firmato un nuovo accordo commerciale con NTC – azienda farmaceutica con sede in Italia e con una forte esperienza in ricerca e sviluppo – per l’acquisizione della licenza e dei diritti di distribuzione in esclusiva in America Latina di un ampio portafoglio di prodotti oftalmologici.Questo accordo rafforza ulteriormente il precedente, firmato dalle due società nel dicembre 2017, che riguardava Africa e Medio Oriente.
Il portafoglio di NTC è stato sviluppato per far fronte a bisogni ancora non soddisfatti dei pazienti nel trattamento di alcune malattie oftalmiche gravi come la blefarite, la sindrome dell’occhio secco, allergie e glaucoma.“I prodotti di NTC completano il portafoglio di Mundipharma in oftalmologia in America Latina,” ha dichiarato il CEO di Mundipharma, Raman Singh. “Si tratta di un importante e incisivo passo in avanti per stabilire la nostra leadership di mercato in una regione dove siamo già presenti con un’ampia offerta. In questo modo rafforziamo, inoltre, il nostro portafoglio per il trattamento del paziente affetto da glaucoma, ad ogni livello di gravità e siamo altresì orgogliosi di consolidare la nostra partnership commerciale con NTC in America Latina. Mundipharma sa di poter fare affidamento sui programmi di eccellenza in ricerca e sviluppo di NTC e, al contempo, migliorare i risultati clinici in oftalmologia in questa regione,” ha aggiunto Raman Singh. “Questo è un grande risultato per i pazienti che potranno così affidarsi a prodotti di alta qualità.” “La partnership con Mundipharma ci permette di rafforzare ulteriormente la nostra strategia di sviluppo a livello internazionale”, ha aggiunto Riccardo Carbucicchio, Presidente e CEO di NTC. “Si tratta di un importante accordo che, grazie a Mundipharma ci consente di entrare in un nuovo mercato: l’America Latina.” “Avere la capacità di portare l’innovazione di NTC a un livello internazionale attraverso partnership con player riconosciuti su scala globale come Mundipharma, è per noi un grande traguardo. Siamo entusiasti di portare prodotti ad alto valore terapeutico in queste aree del pianeta e di contribuire in questo modo a raggiungere sempre più pazienti che possono così migliorare la qualità della loro vita”. L’impegno di NTC in ricerca e sviluppo di nuove soluzioni in oftalmologia non si ferma: NTC, infatti, è protagonista di un programma di ricerca e sviluppo di rilevanza internazionale: Italian Innovation. Questo progetto coinvolge un grande numero di opinion leader e di centri clinici ed è focalizzato sullo sviluppo di soluzioni terapeutiche nuove con importanti evidenze cliniche, per offrire alla comunità scientifica dati tangibili e offrire trattamenti terapeutici più efficaci e più accessibili ai pazienti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dorsey Launches New Cannabis Blog

Posted by fidest press agency su sabato, 28 luglio 2018

International law firm Dorsey & Whitney LLP announced today that the Firm’s Cannabis Practice Group has launched a new blog. The Dorsey Cann blog, managed by Dorsey attorneys Michael Weiner and Christopher Barry and authored by various Dorsey attorneys, is a collection of articles and timely updates about cannabis-related transactional matters – debt and equity raises, commercial contracts, corporate governance, real estate transactions, intellectual property licensing and regulatory developments. Visit the blog at: https://dorseycann.com/.
The cannabis industry is a fast growing, emerging industry in the United States and Canada. Legalization of cannabis for medical and recreational use in a number of states in the United States and in Canada has presented a variety of opportunities and legal challenges for pioneering companies that are creating a multi‐billion dollar industry.Dorsey’s cannabis practice group has attorneys located in all the major hubs of the industry including: Denver, Seattle, Southern California and Toronto. We monitor regulatory developments nationally and counsel clients on the impact of regulatory changes on their business and investments. Our lawyers have extensive corporate transactional experience that is well suited to advising companies in the cannabis industry. Lawyers in this space are well versed in transactions in Colorado, California, Washington and other states where state laws permit medical or recreational cannabis operations.
Clients have relied on Dorsey since 1912 as a valued business partner. With locations across the United States and in Canada, Europe and the Asia-Pacific region, Dorsey provides an integrated, proactive approach to its clients’ legal and business needs. Dorsey represents a number of the world’s most successful companies from a wide range of industries, including leaders in the banking, energy, food and agribusiness, health care, mining and natural resources, and public-private project development sectors, as well as major non-profit and government entities.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »