Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Archive for 3 giugno 2021

International Adult Cup a Torino

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Torino Da venerdì 11 a domenica 13 giugno Torino ospiterà al Palaghiaccio Tazzoli, l’International Adult Cup, una gara di pattinaggio artistico sul ghiaccio dedicata agli atleti adulti. L’evento è giunto alla settima edizione, è organizzato dalla Federazione Italiana Sport del Ghiaccio in collaborazione con l’Artisticlub Sportincontro Torino, è patrocinato da Regione Piemonte, Città e Città Metropolitana di Torino e sostenuto da Nova Coop e Banca di Asti.Il pattinaggio adulti rappresenta una realtà in forte crescita in tutto il mondo già da una quindicina d’anni, grazie all’organizzazione di corsi dedicati e stage con allenatori di alto livello. Le gare nazionali e internazionali hanno il loro culmine nella ISU Adult Skating Competition di Oberstdorf, che annualmente richiama ogni anno circa 700 partecipanti nello splendido Eissportzentrum della località bavarese, nota al pubblico sportivo europeo per aver ospitato più volte i Mondiali di sci nordico e il celebre Nebelhorn Trophy di pattinaggio artistico. A partire dagli anni 2010 anche in Italia sono state dapprima introdotte le categorie adulti nelle gare interregionali e in seguito sono state organizzate con successo gare specifiche, in particolare l’International Adult Cup che tradizionalmente precede la competizione di Oberstdorf.L’appuntamento di quest’anno, che conta un totale di 94 iscritti, è particolarmente atteso dagli atleti italiani e di tutto il mondo, dopo lo stop forzato dello scorso anno dovuto alla pandemia. Nonostante le difficoltà negli allenamenti e negli spostamenti che gli atleti hanno dovuto affrontare, una rappresentanza di pattinatori francesi, svizzeri, estoni e statunitensi raggiungerà Torino per condividere con i colleghi italiani tre giorni di agonismo, passione, amicizia e divertimento, quest’anno più che mai importanti e sentiti.Le gare saranno trasmesse in streaming: tutti i dettagli e gli ultimi aggiornamenti saranno a disposizione sul sito web dell’Artisticlub Sportincontro Torino http://www.artisticlubtorino.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Beatrice Marchi & Mia Sanchez Dates

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Milano fino al 09.07.2021 Arte, Mostra ME/VE: 11:00-17:00 GIO: 11:00-20:00 SA: 14:00-18:00 L’Istituto Svizzero presenta a Milano stituto Svizzero Via del Vecchio Politecnico 3. La Città e i Perdigiorno, la mostra bipersonale di Mia Sanchez e Beatrice Marchi. Il formato della doppia mostra rivolgerà l’attenzione al lavoro delle due giovani artiste, rafforzando il legame tra le scene artistiche emergenti in Svizzera e in Italia. La Città e i Perdigiorno – questo è il titolo scelto da Beatrice Marchi e Mia Sanchez per la loro mostra bipersonale all’Istituto Svizzero a Milano. Le due artiste sono unite dall’amore comune per lo storytelling. Un detective che girovaga per Milano, un fotografo con un enorme obiettivo o Mafalda, il cane dalle lunghe orecchie penzolanti, sono figure che appaiono nelle loro storie e nei loro lavori. Forse sono proprio loro i ‘perdigiorno’. Figure, in altre parole, che vagano per la città, si perdono nel tempo, durante il giorno, e scoprono cose che noi non vediamo. Per la mostra a Milano, le due artiste stanno sviluppando nuove installazioni e video che seguono le tracce dei ‘perdigiorno’ ed esplorano lo spazio urbano.Con il sostegno del Dipartimento Cultura del Cantone di Basilea-Città a Mia Sanchez. Beatrice Marchi (1986, Gallarate, Italia) vive e lavora tra Milano e Berlino. Dopo il bachelor all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, ottiene un Master alla Hochschule für Bildende Künste di Amburgo (HfbK) nel 2017. Mia Sanchez (1988, Siviglia, Spagna) vive e lavora a Basilea. Ha conseguito il Master in Arte all’Institut Kunst di Basilea. Precedentemente ha studiato alla Hochschule der Künste di Berna (HKB) e ha trascorso un anno come visiting student alla Hochschule für bildende Künste di Amburgo (HfbK).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il volo in deltaplano e parapendio si risveglia nei cieli di Lombardia e Veneto

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

La manifestazione si svolgerà a Laveno Mombello (Varese) dal 4 al 6 giugno con eventuale recupero dall’11 al 13 in caso di meteo non favorevole. Cancellata lo scorso anno a causa dell’emergenza sanitaria, la XXXIII edizione del trofeo Valerio Albrizio, la competizione che vanta la più lunga tradizione nel panorama delle gare di deltaplano, ritorna nel 2021.Organizzata dall’Aero Club Lega Piloti in collaborazione con il Delta Club Laveno, prevede una partecipazione massima di 50 piloti compresi quelli provenienti dall’estero. Tra gli italiani presenti quelli della nazionale azzurra dieci volte campione del mondo, l’ultima nel 2019. Nessuna disciplina sportiva italiana ha mai vinto tanto.L’area scelta è una vera palestra per gli amanti del volo libero in deltaplano e parapendio per le sue molteplici e peculiari caratteristiche. Dai decolli del Monte Nudo e del Sasso del Ferro vi sono notevoli possibilità di voli a lunga percorrenza, anche oltre i 150 km, toccando tutte le vette delle Prealpi: a est fino a Como e Lecco, a nord sulle Alpi svizzere e a ovest oltre il Lago Maggiore, fino alle valli del novarese, al Passo del Sempione e al Monte Rosa. Il prossimo 12 giugno a Borso del Grappa (Treviso) e sul celeberrimo Monte Grappa andrà in scena Hike&Fly Experience, denominazione che identifica gli eventi di volo libero in parapendio ed escursionismo. Si tratta della seconda edizione di questo appuntamento che ha riscosso un notevole successo.ParaZoo e Volo Libero Montegrappa sono gli organizzatori di questa manifestazione che nasce con l’obiettivo di far scoprire l’essenza del volo senza motore e il legame dell’uomo con la natura, un connubio in crescita e a impatto zero. Il pilota può contare solo sulle proprie gambe per raggiungere i decolli e sul parapendio per volo e discesa. In fase finale i piloti saranno anche impegnati in una prova di precisione in atterraggio in località Garden Rela

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Docufilm “Antonio Rosmini pensatore e profeta”

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Rovereto. Torna a Rovereto, in Trentino, dal 14 al 20 giugno l’appuntamento con i Rosmini Days, la rassegna dedicata ad Antonio Rosmini (1797-1855). Considerato uno dei maggiori filosofi dell’Ottocento europeo, protagonista della vita religiosa e civile del suo tempo, Rosmini ha contributo in modo determinante allo sviluppo del pensiero contemporaneo con i suoi studi in ambito metafisico ed etico, politico e pedagogico e ha anche profondamente influenzato la vita culturale e civile di Rovereto e del Trentino. Alla sua figura e alla sua influenza sono dedicati eventi, incontri e iniziative rivolte alla cittadinanza in una rassegna che è frutto della collaborazione tra l’Università di Trento, con il suo Centro di studi e ricerche “Antonio Rosmini”, il Comune di Rovereto, la Biblioteca Rosminiana, l’Accademia degli Agiati e altri sette enti.Ad annunciare questa nuova edizione sono stati il sindaco di Rovereto Francesco Valduga, insieme al rettore dell’Università di Trento, Flavio Deflorian, mentre Carlo Brentari, ricercatore del Centro di studi e ricerche “Antonio Rosmini” dell’Ateneo, ha illustrato il programma vario e articolato.A presentare il programma, Carlo Brentari, ricercatore del Centro di Studi e Ricerche “Antonio Rosmini” – UniTrento: “Ho visto crescere questa iniziativa sin dalla seconda edizione – ha ricordato – e negli anni è divenuta sempre più un evento culturale capace di attrarre in città studiosi, ricercatori e appassionati, con appuntamenti fissi come la Lectio Rosminiana, quest’anno tenuta da Michele Nicoletti. Una occasione per vedere anche i luoghi di Antonio Rosmini”. Brentari ha ripercorso i vari appuntamenti, alcuni dei quali online, poiché – ha spiegato – sono stati organizzati quando ancora non si sapeva se sarebbe stato possibile farli in presenza, che vedranno la città protagonista tra il 14 e il 20 giugno. Evento clou di questa edizione dei Rosmini Days sarà la presentazione pubblica in anteprima del docufilm “Antonio Rosmini pensatore e profeta”, che aprirà i Rosmini Days venerdì 4 giugno alle 20.30, al Teatro Zandonai, promosso dagli enti citati e prodotto dall’Associazione “Cinema Cristiano”. Per parlarne, è intervenuto alla conferenza stampa di oggi nella sede del Comune di Rovereto anche il regista Marco Finola: “ Questo docufilm è il frutto di due anni di lavoro, necessari per raccontare nel modo più efficace il pensiero filosofico di Rosmini come uomo, come prete, come beato. Un grande lavoro fatto insieme a professori ed esperti, che sono riusciti a condensare il messaggio in pochi sintetici passaggi, in modo che possa arrivare ai più giovani e a coloro che, non conoscendolo, possano essere poi interessati ad approfondire”.Per assistere alla proiezione del docufilm è necessaria la prenotazione presso l’Ufficio Cultura del Comune di Rovereto (tel. 0464 452253 – 452256). Il trailer è già visibile sui canali Youtube e sulle pagine Facebook degli enti promotori. Altro appuntamento significativo in programma per lunedì 14 giugno alle 17.30 la Lectio rosminiana del professor Michele Nicoletti (UniTrento) su “Rosmini, la persona e i diritti” che, trasmessa in modalità online, inaugurerà una numerosa serie di eventi, tra cui presentazioni di libri, conferenze e visite guidate a Casa Rosmini.Mercoledì 16 giugno alle 17, sempre in modalità online, si celebreranno invece i sette anni della rivista “Rosmini Studies” con una tavola rotonda introdotta da Claudio Tugnoli (Centro di studi e ricerche “Antonio Rosmini”, UniTrento) con la partecipazione di Markus Krienke (Facoltà di Teologia di Lugano) e Fabio Campolongo (Università di Trento).Spazio anche alla musica nella rassegna Rosmini Days: giovedì 17 giugno alle 18 nella Chiesa Madonna di Loreto a Rovereto i gregorianisti Cantores Tridentini, diretti dal maestro Franco Radicchia intoneranno il Canto dei primi vespri in onore di Rosmini.Il giorno successivo, venerdì 18 giugno alle 17.30, sarà presentato online il libro di Fulvio De Giorgi, “La scuola italiana di spiritualità. Da Rosmini a Montini”. Introduce e modera Eduino Menestrina. Ne discutono con l’autore Elena Albertini (Associazione “Conventus”) e Paolo Marangon (Centro di studi e ricerche “Antonio Rosmini”, UniTrento). Informazioni e prenotazioni agli eventi in presenza e online, oltre a notizie e approfondimenti sulla figura di Antonio Rosmini, sono disponibili sul sito: http://www.antoniorosmini.com,

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riforma Pac sulla sostenibilità

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Il fallimento dei ultimi negoziati sulla futura Pac confermano come sia necessario arrivare al prossimo appuntamento con la certezza che i principi ispiratori della riforma non siano di nuovo messi in discussione – dichiara Andrea Michele Tiso, presidente nazionale Confeuro. Il ministro delle Politiche agricole Patuanelli ha giustamente ribadito che la disponibilità a trovare soluzioni condivise non deve mettere in pericolo le tre gambe della sostenibilità: quella ambientale, economica e sociale.Di fronte a un nodo cruciale come quello della politica agricola comune, l’Europa ha mostrato ancora una volta di essere divisa. Al tempo stesso, i Governi si fanno portatori di interessi che, prima di essere nazionali, sono spesso il riflesso della pressione che le grandi aziende del sistema agroindustriale esercitano per non cambiare il metodo di ripartizione dei fondi, fortemente sbilanciato a loro favore – continua Tiso.Se si vogliono avere chance di successo, il prossimo vertice deve essere accuratamente preparato sin da ora, in modo da raggiungere un accordo sui principi generali della riforma prima che Parlamento e Consiglio europeo tornino a riunirsi. Non vorremmo assistere a un nuovo braccio di ferro, dove ogni volta sembra che il lavoro debba ricominciare daccapo e le regole integralmente riscritte.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: La Costituzione italiana continua a non avere seguito

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Almeno nella scuola. Dove il diritto al lavoro non viene contemplato, respingendo la direttiva Ue 70/1999, con centinaia di migliaia di docenti titolati, selezionati, formati, abilitati e specializzati ma poi lasciati incredibilmente per decenni a fare i precari a 1.300 euro al mese, spesso a centinaia o migliaia di chilometri da casa. Il Covid19, nella sua straordinarietà e con tutto il seguito di problemi che ha portato per la difficile convivenza in classe e i rischi di contagio tra alunni e personale, era una motivazione più che valida per la loro stabilizzazione, ovviamente assieme all’incremento degli organici e degli spazi dovuto alle esigenze derivanti dal contesto straordinario. Invece, le aule sono rimaste le stesse, gli alunni non sono diminuiti. Invece niente. Anche gli stipendi sono rimasti immutati, come se la Corte Costituzione, nell’estate del 2015 non avesse mai dichiarato illegittimo il blocco stipendiale, e come se il Covid non avesse posto ancora in modo più netto l’esigenza di introdurre una diaria da rischio biologico. Nemmeno il processo di reclutamento è stato modificato. Con l’aggravante che i già inefficaci concorsi hanno potuto procedere a ritmi ancora più lenti. Così il precariato ha assunto proporzioni gigantesche. Come se non bastasse, nello stesso periodo si sono inasprite le regole sulla mobilità del personale: invece di favorire l’avvicinamento dei lavoratori, riducendo quindi gli spostamenti dei cittadini, come indicato più volte dal Comitato tecnico scientifico per i comportamenti in tempo di Covid, si è preferito portare a ben cinque anni il tempo minimo di permanenza dei neo-assunti sulla sede di destinazione scolastica. E nello stesso tempo si è deciso di negare pure l’assegnazione provvisoria annuale: una condizione che, in presenza di motivazioni personali e posti vacanti cui potere essere destinati, permetterebbe perlomeno di dare una risposta parziale ad un problema oggettivo.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Festival della cultura tecnica

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Dal 20 ottobre al 16 dicembre in tutto il territorio dell’Emilia-Romagna andrà in scena l’ottava edizione della rassegna, con un innovativo format di eventi in presenza, digitali e ibridi promossi per sottolineare il valore dell’istruzione e della formazione tecnica, tecnologica e scientifica. In linea con il percorso intrapreso nella passata edizione, anche quest’anno il tema è dedicato all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, con un focus specifico sull’obiettivo 4 “Istruzione di Qualità”.Le attività già entrate nel vivo con l’istituzione del Comitato scientifico e il lancio di una call per la raccolta di proposte su progetti e iniziative da inserire nel cartellone.L’istruzione di qualità come leva da cui ripartire, anche e soprattutto dopo l’emergenza del periodo pandemico. È all’Obiettivo n° 4 dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite – nel solco del percorso intrapreso lo scorso anno con l’edizione incentrata sul tema “Sviluppo Sostenibile e Resilienza”- che sarà dedicata l’ottava edizione del Festival della Cultura tecnica, manifestazione promossa sull’intero territorio regionale dell’Emilia-Romagna, per dare massimo valore e visibilità all’importanza dell’istruzione e della formazione tecnica, tecnologica e scientifica.Come fin dalla prima edizione organizzata nel 2014 a Bologna, la manifestazione si svolgerà in autunno, dal 20 ottobre al 16 dicembre 2021, per favorire un confronto il più possibile allargato e partecipato tra ragazze e ragazzi, famiglie, insegnanti, operatrici e operatori del mondo dell’educazione e della formazione, portatori di interesse e in generale l’intera comunità territoriale. Con il focus sull’Obiettivo 4 “Istruzione di Qualità”, l’intento è di sottolineare il ruolo fondamentale che la scuola e il sistema dell’istruzione possono svolgere per la costruzione di una società più equa e inclusiva, ancor più con il perdurare del periodo di crisi pandemica. Proprio per questo motivo, l’attenzione sarà rivolta in particolar modo all’accelerazione digitale che ha interessato tutti gli ambiti del sistema dell’istruzione, con lo scopo primario e immediato di garantire la continuità didattica anche nelle fasi di distanziamento sociale.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Precariato, servono modifiche al decreto Sostegni-bis

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Sono diverse lo modifiche che il sindacato Anief chiede di apportare al decreto Sostegni-bis: reintrodurre la call veloce per assumere i docenti e anche gli idonei del concorso per DSGA; attuare il doppio canale di reclutamento come una procedura a regime e non transitoria, da associare solo alla pandemia in atto; stabilizzare docenti con 36 mesi di servizio svolto, come chiede l’Unione europea, a prescindere dagli esiti dalla eventuale partecipazione ai concorsi; assumere in modo definitivo tutti coloro che sono stati assunti con clausola rescissoria e dopo avere superato positivamente l’anno di prova; tranne eventuali deroghe, la prova disciplinare per l’accesso al percorso annuale di formazione deve essere di una durata massima di trenta minuti; dare la possibilità di ripetere la prova disciplinare dell’anno di prova senza prevedere l’immediata “decadenza della procedura”; attuare il doppio canale di reclutamento attraverso l’aggiornamento annuale delle graduatorie ad esaurimento, dove potere dare accesso a tutto il personale docente ed educativo in possesso dell’abilitazione, come già avvenuto nel 2008 e nel 2012.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il nuovo calvario della Siria si chiama “Sanzioni”

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Secondo mons. Samir Nassar, arcivescovo maronita di Damasco, la crisi economica siriana ha condotto al caos totale. «Giorno e notte le famiglie devono mettersi in coda in una serie di file interminabili» per procurarsi il cibo. «Questa scena caotica è diventata la norma», racconta il prelato alla fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre (ACS). Per mons. Nassar le sanzioni internazionali sono uno dei principali fattori che hanno determinato l’attuale crisi. «Le leggi estere che penalizzano gli Stati e le persone che osano inviare aiuti in Siria si aggiungono alle ingiuste sanzioni e moltiplicano la carenza di beni». Una combinazione di fattori, tra cui sanzioni internazionali e il crollo finanziario del Libano, principale partner commerciale, ha portato a un’impennata dei prezzi alimentari. Prima dell’inizio del conflitto nel 2011, una pagnotta da 2 kg costava circa 15 lire siriane; oggi una pagnotta da 1 kg costa tra le 100 e le 500 lire siriane. Nel febbraio 2020 il governo siriano ha introdotto le “smart card” che consentono alle famiglie l’accesso, a prezzi agevolati, a quantità razionate di beni di prima necessità, tra i quali pane, riso e tè. Per ottenere questi beni devono tuttavia aspettare in lunghe file, spesso per diverse ore. Per tutti questi motivi, prosegue il prelato, la comunità internazionale deve assumersi la sua parte di responsabilità per la situazione attuale. Mons. Samir ha spiegato anche che l’attuale situazione non consente ai siriani di iniziare a superare la guerra civile, conflitto che l’Inviato delle Nazioni Unite e della Lega Araba ha stimato abbia ucciso 400.000 persone. I commenti dell’arcivescovo maronita fanno eco a quelli condivisi recentemente con ACS dall’arcivescovo cattolico greco-melchita di Aleppo mons. Jean-Clément Jeanbart: «Le sanzioni non hanno altro risultato che far soffrire le persone e renderle povere e miserabili. Non avranno alcun effetto sul governo e sulle sue politiche, perché il governo è lontano dagli effetti delle sanzioni». Dall’inizio del conflitto in Siria ACS ha assicurato aiuti di emergenza offrendo pacchi viveri, latte e medicine, e ha sostenuto costi di prima necessità, inclusi riscaldamento e illuminazione, dando la priorità ai più poveri, ai malati e agli anziani.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Regolarizzazione lavoratori stranieri

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Tre mesi fa, come promotori della campagna Ero straniero – L’Umanità che fa bene, abbiamo denunciato in un report il grave ritardo nell’esame della misura di emersione e regolarizzazione avviata nel 2020 con il decreto “rilancio”. A tutt’oggi il quadro appare ancora grave in tutta Italia: delle 220.000 persone che hanno fatto richiesta, solo 11.000 (il 5%) hanno ottenuto un permesso di soggiorno per lavoro, mentre circa 20.000 sono in via di rilascio. Molto critica, in particolare, la situazione nelle grandi città: a Roma, al 20 maggio, su un totale di 16.000 domande ricevute, solo 2 pratiche sono arrivate alla fase conclusiva e non è stato ancora rilasciato alcun permesso di soggiorno. A Milano, su oltre 26.000 istanze ricevute in totale, poco più di 400 sono i permessi di soggiorno rilasciati.Nel dossier, oltre all’analisi dei dati relativi allo stato delle pratiche sono state raccolte storie e testimonianze di lavoratori e datori di lavoro, sconcertati per i tempi lunghissimi. Il dossier prova a spiegare come mai, nonostante fosse stato previsto personale aggiuntivo destinato alle prefetture per l’esame delle pratiche di regolarizzazione questo sia entrato effettivamente in servizio – e neanche dappertutto – solo i primi di maggio di quest’anno, contribuendo significativamente al prolungarsi dei tempi.Le conseguenze di questi ritardi sulla vita delle persone sono pesantissime e riguardano anche la difficoltà di accesso al sistema sanitario nazionale e alle vaccinazioni, con un impatto inevitabile a livello di salute pubblica nel contesto di emergenza che stiamo vivendo. Alla luce di quanto emerso dal monitoraggio, la campagna Ero straniero ribadisce la richiesta al Ministero dell’Interno di intervenire immediatamente per superare gli ostacoli burocratici e velocizzare l’iter delle domande, in modo che le quasi 200.000 persone ancora in attesa di risposta possano al più presto perfezionare l’assunzione. Allo stesso tempo, sappiamo che non sarà sufficiente questa misura a risolvere il problema della creazione costante di nuova irregolarità, anche perché una gran parte di persone senza documenti ne è stata esclusa, vista la limitazione a pochi settori lavorativi. Per questo continuiamo a chiedere a Governo e Parlamento un intervento a lungo termine che permetta di ampliare le maglie della regolarizzazione e di favorire legalità e integrazione, a partire da uno strumento di emersione sempre accessibile, come prevede la proposta di legge di iniziativa popolare Ero straniero, ferma in Commissione affari costituzionali della Camera, la cui approvazione non può più aspettare.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Feat. Caterina Barbieri and Bendik Giske, Primitive Art, Samuel Lala, Jan Vorisek

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Milano 09.06.2021 Fondazione ICA Milano Via Orobia 26, 01xPatchworks è un evento che presenta un concerto di Caterina Barbieri e Bendik Giske, un’opera sonora di Semuel Lala, e un set di Primitive Art, in collaborazione con Fondazione ICA Milano curato da Jan Vorisek.Caterina Barbieri and Bendik Giske presentano insieme una collaborazione sperimentale che è stata sviluppata attraverso conversazioni online durante il lockdown e una intensa settimana di prove di persona all’ICA Milano. Insieme intrecciano la loro attenzione su pattern, modulazione e ritmo, esplorando le possibilità sonore della loro pratica musicale analogica ed elettro-acustica. Si sono presentati per la prima volta nel 2019 a Glarus, in Svizzera, esibendosi in un evento chiamato Osmosis alla Kunsthaus Glarus, organizzato da Jan Vorisek, e hanno esplorato la prima dimensione della loro collaborazione musicale nella reinterpretazione di Bendik del brano Fantas for Saxophone and Voice di Barbieri come parte dell’album Fantas Variations pubblicato da Editions Mego nell’aprile 2021. Rivisitando temporaneamente questo momento e fondendosi insieme, si immergono in nuove possibilità, amplificandosi a vicenda in una partitura sonora ancora da scoprire.Estratti da Romantica Records di Semuel Lala è un’opera sonora che prende la forma di un album musicale/audio book. Comprende brani che si snodano tra composizione, paesaggio sonoro e poesia parlata, narrati da diverse voci disincarnate. Si sviluppa in un’odissea profondamente emozionale quanto ambigua, includendo ansia, bellezza, vulnerabilità, desiderio e coraggio. L’uso deliberato da parte di Semuel Lala di questi inneschi emotivi costituisce un commento cinico verso la politica dei nostri tempi, basata su sentimenti momentanei.L’evento vedrà la partecipazione di Prince Healer Soundsystem. La serata si concluderà con un dj Set inedito e sperimentale dei Primitive Art. Jan Vorisek ospiterà e preparerà la scena con un intervento architettonico.Registrazione all’ingresso. Si prega di notare che i posti saranno limitati.Programma: 18:00–19:00 – Semuel Lala – Excerpts from Romantica Records Sound piece H19:30–20:30 – Caterina Barbieri & Bendik Giske Concerto H21:00–22:00 – Primitive Art DJ set

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Niccolò Quaresima: Dusk To Dawn Fragments from the Plastic Archives

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Milano 15 giugno – 31 luglio 2021 Orari di apertura: martedì 15 giugno dalle 16.30 alle 20.30; da mercoledì a sabato dalle 16 alle 19.30 Sede: FuturDome via Giovanni Paisiello 6. Ingresso: gratuito. FuturDome è lieta di celebrare i 40 anni del club con la personale di Niccolò Quaresima (Roma 1995) Dusk to Dawn, Fragmets from the Plastic Archive. Un processo di riappropriazione identitaria basato sul ritrovamento di una serie di diapositive lacerate e decomposte dal tempo, abbandonate negli scantinati della discoteca milanese.L’esposizione, posticipata a seguito della pandemia, raccoglie inoltre documenti, immagini e video dell’archivio di Nicola Guiducci, co-fondatore del club, storico art director e deejay, che con la sua visionaria selezione musicale ha influenzato le generazioni successive di professionisti della console.Dusk to Dawn ripercorre la radiosa storia, la politica e l’estetica pionieristica del nightclub italiano più iconico di tutti i tempi, fautore di una rara amalgama sociale, dove diverse stratificazioni di genere, sociopolitiche e finanziare si mescolavano liberamente, costituendo di fatto una micro zona temporaneamente autonoma, creando un sistema non gerarchico basato sulle relazioni e sull’espressione infinita della sessualità. Per permettere a questa zona di esistere, bisogna però concentrare tutto nel presente e dare la possibilità ad ognuno di liberare ed espandere la propria mente dai meccanismi che ci sono stati imposti, smascherando il visibile.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tumore del polmone non a piccole cellule

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

L’Agenzia Europea del Farmaco (EMA) ha approvato osimertinib per il trattamento adiuvante (dopo intervento chirurgico) dei pazienti adulti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) in stadio precoce (IB-IIIA) che presentano mutazioni del recettore del fattore di crescita epidermico (EGFR), in particolare delezioni dell’esone 19 o mutazione puntiforme dell’esone 21 (L858R).L’approvazione da parte di EMA si è basata sui risultati senza precedenti dello studio di Fase III ADAURA in cui osimertinib ha dimostrato un miglioramento statisticamente significativo e clinicamente rilevante della sopravvivenza libera da malattia (DFS) nella popolazione di pazienti con NSCLC EGFRm in stadio II e IIIA (endpoint primario dello studio). Osimertinib ha inoltre dimostrato un miglioramento statisticamente significativo e clinicamente rilevante anche nella popolazione complessiva dello studio (pazienti con NSCLC in stadio IB-IIIA), endpoint secondario chiave.Circa un paziente su tre presenta alla diagnosi malattia in stadio precoce e può beneficiare dell’intervento chirurgico con intento curativo. Ciò nonostante, la recidiva risulta piuttosto comune anche laddove la malattia venga diagnosticata in uno stadio iniziale: in media, quasi la metà dei pazienti che ricevono la diagnosi in stadio IB e tre quarti dei pazienti che ricevono la diagnosi di stadio IIIA vanno incontro a recidiva entro cinque anni. Nell’UE, circa il 15% dei pazienti affetti da NSCLC presenta una mutazione dell’EGFR. Risultati coerenti di DFS sono stati osservati indipendentemente dall’utilizzo o meno alla chemioterapia in adiuvante e per tutti i sottogruppi pre-specificati. La sicurezza e la tollerabilità di osimertinib in questo studio si sono dimostrate coerenti con quanto osservato per i precedenti studi in ambito metastatico. I risultati di ADAURA sono stati pubblicati dal New England Journal of Medicine.Osimertinib ha ricevuto l’approvazione per il trattamento del carcinoma polmonare non a piccole cellule in stadio precoce in più di cinquanta paesi, inclusi Stati Uniti e Cina, e sono in corso ulteriori revisioni a livello globale. Osimertinib è inoltre già disponibile in Italia per il trattamento di prima e seconda linea dei pazienti con NSCLC localmente avanzato o metastatico con mutazione di EGFR.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il cancro è la seconda causa di morte nei paesi occidentali

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Diminuirne l’incidenza e la mortalità è l’obiettivo di politiche internazionali come il Cancer Plan europeo. In attesa che le politiche a lungo termine diano i loro risultati, i clinici si confrontano con nuove tecniche diagnostiche, terapie innovative e approcci di gestioni. Al centro il paziente e le sue peculiarità tra cui la perdita di peso e la malnutrizione, causate da un metabolismo alterato a causa della malattia e fattore prognostico negativo. Le linee guida ESPEN e lo studio PreMiO (1) hanno evidenziato un supporto nutrizionale inadeguato nel 51,1% dei malati di cancro e una perdita di peso involontaria già alla prima visita oncologica. E nel 2011 è stato messo a punto il ‘Parallel Pathway’ ossia un percorso di valutazione e intervento nutrizionale messo in atto da una equipe multidisciplinare (2). Obiettivo, intercettare tempestivamente la perdita di preziosa massa muscolare, preservare e integrare quella rimasta, scongiurare gli effetti avversi della perdita di peso tra cui la cachessia, ossia una grave sindrome da deperimento che impedisce la prosecuzione delle cure ed è causa di morte nel 20% dei pazienti oncologici. Ma vediamo più nel dettaglio i risultati dell’indagine: l’analisi della consapevolezza della malnutrizione ha rivelato che il 51% degli intervistati non aveva potuto iniziare o aveva dovuto ridurre la terapia antitumorale per problemi nutrizionali, e il 48% è stato costretto ad interrompere le terapie. Nonostante il 99% del campione sia a conoscenza dei problemi nutrizionali e metabolici dei propri pazienti e l’85% conosca il Percorso Parallelo metabolico-nutrizionale e il 71% fosse a conoscenza delle Linee di Indirizzo del Ministero (2017), il 54% ritiene che queste non siano adeguatamente implementate nelle Regioni italiane. Esiste uno scollamento tra le conoscenze e l’applicazione di soluzioni: il 99% degli intervistati sostiene che l’introduzione del Percorso Parallelo di nutrizione sarebbe utile a migliorare gli outcome e il 95% è consapevole che la perdita di massa magra è fattore di rischio per una maggiore tossicità delle terapie ma alla questione sulla necessità di eseguire uno screening nutrizionale su tutti i pazienti, il 32% non è d’accordo di eseguire uno screening a tappeto e il 41% coinvolge il nutrizionista solo su casi specifici. Mentre in un centro su 4 le Linee di Indirizzo del 2017 semplicemente non vengono applicate. Non sufficiente inoltre il 49% dei centri in cui la valutazione nutrizionale è importante, si, ma viene effettuata ‘occasionalmente’. E solo nel 25% dei casi il paziente viene valutato alla prima visita (il 47% ne valuta al primo incontro solo alcuni, e l’11% ‘quando è possibile’ il che implica perdere tempo prezioso data l’importanza della tempestività dell’intervento). Prova di conoscenza del range di perdita di peso che deve allertare un intervento: un oncologo su 4 sostiene che sia quando la perdita di peso supera il 10% del peso corporeo. Anche qui è troppo tardi, la risposta corretta è tra il 5 e il 10% così come indicato dal 67,5% del campione. Infine, solo il 18% degli oncologi che hanno risposto fanno parte anche del team nutrizionale, ma l’81% ritiene che sarebbe utile farne parte per una assistenza multidisciplinare. In sintesi lo screening e il monitoraggio nutrizionale dovrebbero essere routine di una buona pratica clinica nel trattamento del cancro, eppure tre recenti sondaggi globali sugli operatori sanitari hanno rivelato una gestione inadeguata: il 48% dei partecipanti attende un calo ponderale superiore al 15% prima di diagnosticare una cachessia tumorale e prescrivere un trattamento di supporto (mentre è sufficiente tra il 5 e il 10%) e dal 61 al 77 dei malati di cancro non ha ricevuto alcun trattamento per la cachessia prima di raggiungere lo stadio IV di malattia, troppo tardi per poter ottenere una inversione significativa.Studi su modelli animali di cachessia neoplastica hanno dimostrato che fermare la perdita muscolare può portare ad una sopravvivenza prolungata anche senza interferire sul decorso della malattia. Ecco perché il mantenimento della massa muscolare deve essere un obiettivo terapeutico per migliorare la quantità e la qualità della sopravvivenza. Il programma di trattamento deve includere nutrizione, supplementi nutrizionali, terapia farmacologica, movimento, riabilitazione motoria e consulenza psicologica.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dopo il Covid una persona su sette sviluppa una nuova patologia

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Il 14% degli adulti colpiti da Covid-19 ha sviluppato almeno una nuova patologia che ha richiesto cure mediche durante la fase post-acuta della malattia, secondo uno studio pubblicato sul British Medical Journal. «Piccoli studi suggeriscono che alcuni sopravvissuti sviluppano patologie a breve e lungo termine. Ma pochi lavori hanno esaminato l’eccesso di rischio di nuove condizioni cliniche a causa dell’infezione da coronavirus dopo il periodo di recupero iniziale» afferma Sarah Daugherty, dell’UnitedHealth Group, Minneapolis, autrice principale del lavoro.Per colmare questa lacuna, i ricercatori hanno identificato 266.586 adulti (18-65 anni) che hanno ricevuto una diagnosi di infezione da Covid-19 dal 1° gennaio al 31 ottobre 2020 ed hanno controllato se a questi individui fosse stata diagnosticata almeno una di 50 patologie fino a sei mesi dopo l’infezione iniziale. Gli individui sono stati abbinati a tre gruppi di confronto senza infezione da Covid-19, uno dei quali con diagnosi di altre infezioni virali delle basse vie respiratorie. L’analisi dei dati ha mostrato che un adulto su sette con infezione da Covid-19 ha presentato almeno una nuova patologia dopo la fase acuta, una percentuale maggiore del 5% rispetto ai gruppi di confronto senza patologie e dell’1,65% rispetto agli individui con diagnosi di malattia virale del tratto respiratorio inferiore. Il rischio sviluppare nei quattro mesi successivi alla fase acuta dell’infezione alcune patologie, tra cui insufficienza respiratoria, problemi del ritmo cardiaco, amnesia, diabete, ansia e affaticamento, è stato maggiore nel gruppo Covid-19 rispetto a tutti e tre i gruppi di confronto. Inoltre, nonostante il rischio assoluto complessivo fosse esiguo, è rimasto persistente fino a sei mesi dopo l’infezione iniziale. Il rischio è aumentato con l’età, le patologie pregresse e il ricovero in ospedale per Covid-19, ma anche i giovani adulti, le persone senza comorbilità e quelli gestiti a casa erano comunque a rischio di nuove patologie diversi mesi dopo l’infezione iniziale.«Anche se il nostro è uno studio osservazionale, e non permette di riscontrare una causalità, è importante tenerne conto, poiché il numero di persone infettate da coronavirus in tutto il mondo continua a crescere, e così farà il numero di sopravvissuti con potenziali sequele» concludono gli autori. In un editoriale correlato, Elaine Maxwell del National Institute for Health Research scrive che, anche se è troppo presto per prevedere per quanto tempo le sequele cliniche persisteranno dopo il Covid-19, questi sintomi creano chiaramente un grave peso personale per molte persone, e bisognerà trovare un modo per gestire tali situazioni. (fonte Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Anno dantesco senza fine: 16 incontri alla Certosa di Firenze

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Firenze Da giovedì 3 giugno 2021 (Programma di appuntamenti – Studium della Certosa di Firenze Pinacoteca o Sala Pio VI della Certosa di Firenze, via della Certosa 1, Galluzzo, (posizione: https://goo.gl/maps/W9tRUyvVBjiUuFuv5) Ingresso gratuito), prende il via “Nei dintorni di un Centenario”, programma di incontri promossi e organizzati dal Comitato scientifico della Certosa e che si svolgeranno nella Pinacoteca o nella Sala Pio VI del monastero alle porte di Firenze.L’obiettivo è di avviare un percorso dialogando, sia pure con libertà e ampiezza di orizzonti, con la testimonianza del grande poeta fiorentino così come ha trovato forma compiuta nel messaggio poetico e spirituale della Divina Commedia.In effetti, le ricerche letterarie, di pensiero, estetiche, anche relative alla contemporaneità, possono essere messe in dialogo con l’esperienza di Dante, in maniera sia esplicita, sia implicita.Dante si conferma una grande presenza anche nella modernità, e non soltanto per il suo valore poetico: la metafora del suo “viaggio” continua a incrociare le riflessioni e gli itinerari di tante ricerche contemporanee. Da qui, la proposta di questo programma iniziale: un percorso di libri e di autori in cui si intrecciano approfondimenti sull’opera dantesca a esperienze di rilettura e di prestito, anche non dichiarato, nei confronti degli interrogativi suscitati nel tempo dall’esperienza di Dante.Il primo appuntamento è fissato per giovedì 3 giugno, alle 18, con la prolusione di Sergio Givone dal titolo “Firenze ‘fra terra e cielo’”.Il mese di giugno prevede poi altri due appuntamenti: l’11 (ore 18) si terrà la conversazione con Simone Marchesi e Roberto Abbiati sul loro volume A proposito di Dante. Cento passi nella Commedia con introduzione di Jason Houston; il 25 (alle 17) Sergio Casprini parlerà de “I luoghi di Dante dal Mugello alla Romagna toscana” mentre Mario Lancisi focalizzerà il suo intervento su “La divina Toscana. Dal Falterona al mare di Dante Alighieri”. Dopo la pausa estiva, il programma prevede due appuntamenti a settembre: il 18 (ore 17), a cura della Comunità di San Leolino, si terrà la lettura commentata di testi dal volume Dante; il 23 è prevista la conversazione con Daniele Piccini su due suoi libri (La gloria della lingua. Sulla sorte dei poeti e della poesia e Luzi) cui interverranno Fernanda Caprilli e Carmelo Mezzasalma.Molto ricco carnet di ottobre: l’8 (ore 17) Jason Houston parlerà sul tema “Dante tetragono”; il 9 alle 16 sono previsti gli interventi del Gruppo Vocale Cantori di San Giovanni, dell’archeologo Mario Pagni, di Giuseppe Mussardo e Gaspare Polizzi sul tema “Dante Alighieri e Marco Polo. Viaggi cosmici e terreni nel Trecento”; quindi alle 17.30 spazio a “Il ciel velocissimo”, operina per i canti del Paradiso, musica di Carla Rebora con Paolo Zampini, flauto e Silvia Capra, soprano. Il 17 ottobre alle 16.30 si inaugurerà la mostra di Ernesto Piccolo su Dante Alighieri; alle 17.30 spazio di nuovo alla musica con Passiparsi Ensemble protagonista di “Risonavan per l’aere sanza stelle. L’inferno e i suoi affetti”. Infine il 22 ottobre (ore 17) conversazione con Massimo Naro sul suo libro Alta fantasia. L’altra teologia di Dante Alighieri.Il primo dei due appuntamenti di novembre è fissato per il 5 (ore 17): sarà una conversazione con Giovanna Morelli sul suo libro Poetica dell’incarnazione. Prospettive mitobiografiche nell’analisi filosofica, e gli interventi di Matteo Ferrari, Carmelo Mezzasalma e Fabio Milana. Di sicuro interesse anche l’appuntamento del 19 novembre (ore 17) con Claudia Di Fonzo il cui intervento si intitola “Stai zitta sì o no? Violenza e diritto in Dante”.Chiuderà il 2021 la conferenza di Antonio Natali – già Direttore degli Uffizi e curatore della mostra alla Certosa dedicata al ritratto allegorico di Dante, opera di Bronzino dello scorso ottobre – che il 3 dicembre (ore 17) avrà per titolo “Ritratti di Dante a Firenze nella stagione umanistica”. Nel 2022 gli appuntamenti di “Nei dintorni di un Centenario” riprenderanno il 18 marzo (ore 17) con la presentazione del numero di «Testimonianze» dedicato a Dante, a cura di Severino Saccardi; in aprile altre due conversazioni: il 1° (ore 17) con Sara Salvadori sul suo libro Hildegard von Bingen. Viaggio nelle immagini, con interventi di Michela Pereira e Carmelo Mezzasalma; il 22 con Pierantonio Frare intorno al suo libro Il potere della parola. Dante, Manzoni, Primo Levi.Ultimo appuntamento del programma sarà domenica 8 maggio 2022: si tratterà della seconda parte della lettura commentata di testi dal volume Dante, sempre a cura della Comunità di San Leolino.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Pil: Istat, I trimestre 2021 +0,1%

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Secondo l’Istat, nel primo trimestre del 2021 il prodotto interno lordo (Pil), è salito dello 0,1 % rispetto al trimestre precedente e diminuito dello 0,8% in termini tendenziali.”Bene che ci sia una revisione al rialzo rispetto alle precedenti stime e che si passi, seppur in modo impercettibile, in territorio positivo. Nel primo trimestre l’Italia era ancora in lockdown, dunque scontato che il terziario trascini in basso il Pil. Non per niente a calare maggiormente sono i servizi come il commercio, alloggio e ristorazione, -2,3% il congiunturale e -7,7% il tendenziale e le attività artistiche, rispettivamente -1,7% e -12,3%. Dal lato della domanda, poi, a crollare più di ogni altra cosa è la spesa delle famiglie residenti: -1,2% e -4,2%. La scommessa è il rimbalzo che riusciremo ad avere ora, in questi settori, con le riaperture” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Se alla fine del lockdown si aggiungerà anche una riforma fiscale capace di ridare capacità di spesa ai ceto meno abbienti, allora il boom potrà essere assai maggiore” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Dl Sostegni: Proroga incentivi fiscali

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

L’emendamento proposto da Assoholding al Governo per la proroga fino al 31 dicembre 2021 dell’art.55 del DL Cura Italia, è stato recepito nell’art. 19 del nuovo Decreto Sostegni bis – Decreto-Legge 25 maggio 2021 n. 73 – pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 123 del 25 maggio 2021 e in vigore dal giorno successivo: “Misure urgenti connesse all’emergenza da COVID-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali”.Il Presidente di Assoholding, Gaetano De Vito, ha espresso in una nota «soddisfazione» per l’accoglimento della proposta a suo tempo fatta al Governo in quanto «la trasformazione in credito d’imposta di una percentuale dell’Ires calcolata sulle perdite pregresse si può applicare ora anche su quelle subite nel corso del 2020, e quindi, secondo il nostro appello, nell’anno in cui la pandemia ha contribuito in modo determinante alla loro generazione».L’Assoholding era convinta infatti – come aveva rappresentato nel suo appello per il tramite del Direttore Generale, Barbara Cortese – della assoluta necessità di prorogare la validità temporale della previsione normativa inizialmente fissata al 31 dicembre 2020, fino ad almeno tutto il 2021, per coprire le perdite che il perdurare dell’emergenza pandemica procurerà alle imprese ben oltre la scadenza del 31 dicembre, trasformandole in crediti d’imposta. La norma nasceva come strumento di sostegno alle imprese in difficoltà economica a causa della pandemia, immaginata dal legislatore come pratica virtuosa nella gestione del credito d’imposta, perché consente di creare nuova liquidità attraverso un meccanismo di cessione di crediti inesigibili che danno luogo a crediti d’imposta. Il legislatore ha modificato la disciplina della trasformazione in crediti d’imposta delle attività per imposte anticipate (DTA, Deferred Tax Assets) ponendo la condizione di cessione di crediti deteriorati indirizzati alla creazione di nuova liquidità. In sostanza, le imprese che cedono a terzi i propri crediti commerciali o finanziari deteriorati possono trasformare in credito d’imposta le attività per imposte anticipate, anche se non ancora iscritte in bilancio, relative sia alle perdite fiscali che alle ACE (Aiuto alla Crescita Economica) rimaste inutilizzate. Un meccanismo virtuoso che genera liquidità extra, in quanto diminuisce il fabbisogno connesso con il versamento di imposte e contributi. Uno strumento concreto ed immediatamente disponibile per le aziende che nei prossimi anni dovranno far fronte alle difficoltà ulteriori generate dalla crisi globale determinata dalla pandemia in atto.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra “ColourSpace”

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

Roma Fino al 31 luglio 2021 Galleria Mucciaccia Largo della Fontanella di Borghese 89. La Galleria Mucciaccia presenta una mostra che vuole esplorare diversi modi in cui è possibile impiegare il colore attraverso lo sguardo prismatico di sei noti artisti britannici: David Batchelor, Ian Davenport, Lothar Götz, Jim Lambie, Annie Morris, Fiona Rae. Gli artisti indagano ciascuno a suo modo le complesse relazioni che intercorrono tra colore, forma, mezzo e significato; la loro ricerca spazia dalla bidimensionalità alla tridimensionalità, nella quale il colore viene versato, dipinto, scolpito e lavorato in una molteplicità di materiali e tecniche.Catherine Loewe, curatrice della mostra, si ispira alla filosofia di Robert Breault, per rendere il colore protagonista principale dell’esposizione: lo si trova nelle sculture assemblate con gli oggetti di recupero di Batchelor, nelle scie colorate dei quadri di Davenport, nei segni delicati e fluttuanti sulle superfici bianche di Fiona Rae e nelle sculture di Annie Morris che con prepotenza definiscono l’ambiente. Infine il colore esce fuori dai quadri per invadere i muri e il pavimento della Galleria stessa, con due realizzazioni site specific, quella di “Beyond” una parete dipinta da Lothar Götz e “Zobop”, il pavimento realizzato con strisce di vinile da Jim Lambie.“C’è colore nella vita e c’è colore nell’arte – afferma la curatrice Catherine Loewe – e c’è l’intersezione di queste due cose, che è forse dove ci troviamo oggi”.L’uso del colore e il suo significato sono infatti intrecciati in una complessa rete di riferimenti, in un mondo cromaticamente saturo – dal logo Apple alle magliette Benetton, da Seurat per i Simpsons a Turrell per Tiffany. In questi tempi bui di pandemia, i colori dell’arcobaleno hanno rappresentato per tutti la speranza negli striscioni appesi nei balconi di tutto il mondo.Il colore è la chiave della nostra percezione, la vera essenza di come vediamo e capiamo il mondo, ma la domanda da porsi è: come lo interpretiamo?I sei artisti in mostra danno ognuno una personale e unica interpretazione del colore, mettendo anche in dialogo colore e spazio della Galleria Mucciaccia come nel caso di Götz e Lambie, il cui lavoro verrà documentato nel catalogo edito da Silvana Editoriale.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Continua a maggio la corsa dell’inflazione

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2021

E’ al +1,3%, per il quinto mese consecutivo, raggiungendo livelli che non si vedevano da novembre 2018. Con il tasso di inflazione a questi livelli le ricadute per i cittadini saranno di +387,40 Euro a famiglia l’anno.A pesare su tale andamento, rivela l’Istat, sono ancora una volta i beni energetici, ma la tendenza al rialzo di questi ultimi è compensata dall’inversione dell’andamento dei prezzi relativi ai servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona.Beni energetici, in primis i carburanti, il cui rialzo eccessivo determina forti ripercussioni per i cittadini (+144 Euro annui ad automobilista secondo le sime del nostro osservatorio) e sui quali bisognerebbe intervenire quantomeno rimodulando un sistema di tassazione che pesa per circa il 45% sul prezzo finale.Mentre diminuisce ulteriormente il tasso relativo al carrello della spesa (-0,8%), aumentano invece i prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto, che segnano quota +1,5%.Assistiamo, quindi a due forti tensioni: una relativa ai beni energetici, l’altra relativa ai prodotti alimentari non lavorati. Entrambi specchio dei rialzi delle commodities sui mercati internazionali.Da tempo monitoriamo questa situazione, allarmati dal fatto che si possa determinare nuovamente un cartello sui prezzi dei beni, come già avvenuto in passato ad esempio per la pasta.Non vorremmo che il record dei prezzi segnati dal mais (+74% denuncia Coldiretti) e dalla soia, i principali elementi della dieta degli animali, facessero crescere in maniera spropositata il costo della carne. Come sempre monitoreremo attentamente su ogni fenomeno speculativo, ma al contempo è necessario che il governo disponga misure efficaci a sostenere le famiglie in questa delicata fase, attraverso piani di rilancio dell’occupazione, nonché con l’adozione di un più equo sistema di tassazione, che preveda maggiori elementi di progressività ed un più determinato contrasto all’evasione fiscale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »