Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Archive for 25 giugno 2021

L’attrice Isabel Russinova torna sul grande schermo con il film BOYS di Davide Ferrario

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

Grande ritorno al Cinema per Isabel Russinova, tra i protagonisti del nuovo film di Davide Ferrario, dal titolo “Boys”, che verrà presentato in anteprima il 27 Giugno al Taormina Film Fest, alla presenza del regista e del cast. Il ruolo è quello irresistibile di Anita, musicista di una band rock anni ’70. Il cast è composto, tra gli altri, da Neri Marcorè, Giorgio Tirabassi, Giovanni Storti, Marco Paolini, Saba Anglana e Zoe Tavarelli, quest’ultima nei panni della figlia di Anita (interpretata da Isabel Russinova).In questo ruolo speciale, che coniuga cinema e musica, l’attrice è stata diretta, per la parte musicale, da Mauro Pagani, polistrumentista e icona della musica rock, cha ha fatto parte della Premiata Forneria Marconi. La storia è quella di quattro amici che condividono la passione per la musica e che tra gli anni ’70-’80 avevano una band rock di grande successo, “The boys”. Anita, che ne rappresentava la componente femminile, negli anni ha misteriosamente lasciato il gruppo senza lasciare traccia.A distanza di anni, agli altri componenti della band, che sono rimasti in contatto tra loro pur avendo preso strade diverse, un trapper chiede di riunirsi per suonare quella musica. Ecco che i personaggi si muoveranno alla ricerca di Anita, che nel frattempo ha avuto una figlia. Le vicende vissute dai personaggi si intrecciano tra di loro riportando alla luce l’originaria passione per la musica che li aveva unti. Il film è prodotto da Lionello Cerri e Cristiana Mainardi per Lumière & Co. con Rai Cinema ed uscirà in sala dal 1° Luglio, distribuito da Adler Entertainment.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: E’ arrivato il tempo dei bilanci

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

Con gli scrutini conclusi, esami di fine ciclo quasi terminati e esami di fine secondo ciclo in pieno svolgimento…ovviamente rigorosamente in PRESENZA! Non è stato un anno tranquillo; piuttosto abbiamo vissuto emergenze sanitarie continue con scuola in presenza, didattica a distanza, didattica digitale integrata. Un’esperienza dinamica che ha fatto emergere grandi potenzialità, significative professionalità, sorprendenti capacità didattiche connotate da equilibrata flessibilità… ineludibili criticità. L’autonomia scolastica ha espresso le vere potenzialità in termini organizzativi e didattici! La scuola dell’a.s. 2020-2021 passerà alla storia proprio per la sua organizzazione flessibile, spesso obbligata, che ha messo a dura prova docenti, alunni, famiglie e Dirigenti scolastici con i loro staff organizzativi e didattici. Abbiamo finalmente tutti compreso la complessità di una istituzione scolastica, l’importanza della sua governance che – in questa condizione emergenziale – ha dovuto affrontare con competenza ed in tempi spesso strettissimi gli sviluppi pandemici che hanno segnato negativamente/positivamente l’azione educativo-didattica di ogni scuola. Adesso è il tempo della riflessione e della valutazione che – mi auguro – saranno equilibrate, serene e scevre da sterili pregiudizi. Abbiamo tutti chiaro che in ciascuna scuola è stato rispettato il diritto costituzionale all’istruzione, seppur con tutte le limitazioni poste dall’emergenza sanitaria! Il sistema scolastico italiano per il secondo anno – nonostante le polemiche fuorvianti con a volte inaccettabili denigrazioni – ha retto lo tsunami del covid 19! A tutti gli operatori scolastici, alle categorie professionali impegnate nei diversi ruoli e funzioni, a chi si prodigato in metodologie didattiche innovative, a chi ha sostenuto i propri alunni nei momenti di sconforto, a quanti con professionalità e competenza hanno affrontato l’incertezza del quotidiano, non possiamo non dire che una sola parola: GRAZIE! Senza dimenticare chi in queste ultime settimane sarà ancora seduto in un banco a offrire la propria vicinanza con uno sguardo affettuoso segnato da sincera condivisione che – seppur da due punti di vista diversi – farà dire: ce l’abbiamo fatta, ad maiora semper! Per ANCODIS Prof. Rosolino Cicero

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Campidoglio, approvato regolamento nuove residenzialità per anziani

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

Roma. opo l’approvazione della Giunta Capitolina, è arrivato oggi anche il sì dell’Assemblea Capitolina: è così approvato definitivamente il regolamento delle nuove residenzialità per le persone anziane voluto dall’Amministrazione. Con il provvedimento, si mette a sistema la rivoluzione dell’accoglienza di Roma Capitale per la terza età, con l’obiettivo di superare il modello delle Case di Riposo per puntare su strutture a dimensione familiare, come cohousing, case alloggio e mini appartamenti condivisi, che accolgano i singoli valorizzando le caratteristiche di ciascuno, promuovendo l’autodeterminazione e favorendo invecchiamento attivo e qualità della vita.Il regolamento prevede due azioni sinergiche: da una parte, la trasformazione strutturale della Case di Riposo di Roma Capitale verso nuove forme di abitazione condivisa e, dall’altra, l’acquisizione di immobili confiscati alla criminalità organizzata o nella disponibilità del patrimonio capitolino da destinare a questo scopo.Una volta acquisito l’immobile, segue la ristrutturazione e l’arredo degli spazi, grazie a fondi ordinari e finanziamenti PON Metro, che contribuiscono anche all’avvio del servizio a cura del Dipartimento Politiche Sociali, attraverso l’individuazione di un ente gestore attraverso procedure ad evidenza pubblica o accordi interistituzionali. Nella prima fase di aperture sono stati già inaugurati dall’Amministrazione i tre cohousing “Casa Gaia”, “Casa delle Viole” e “Casa Giada”. Altri appartamenti condivisi, grazie ai lavori già avviati, sono ormai prossimi all’apertura e la progettazione va avanti sugli altri spazi coinvolti anche nelle Case di Riposo. La ricognizione per coinvolgere sempre più appartamenti, anche confiscati alla criminalità organizzata, va avanti costantemente.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Capitale si dota del primo regolamento di organizzazione dei servizi sociali

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

Dopo l’approvazione della Giunta, è arrivata anche quella dell’Assemblea Capitolina. Il testo, sulla base del nuovo Piano Sociale Cittadino, disciplina e determina i principi organizzativi, l’accesso, l’erogazione degli interventi e dei servizi per la realizzazione del sistema integrato degli interventi e dei Servizi Sociali.“Questo regolamento costituisce uno strumento di garanzia e di equità per i cittadini, di semplificazione ed efficienza dell’organizzazione amministrativa, di trasparenza nella gestione del sistema dei servizi” dichiara la sindaca Virginia Raggi. Il documento definisce i principi generali ma anche le finalità, il rapporto tra cittadini e servizio sociale, individua i destinatari e regola l’azione del Servizio Sociale professionale, dando vita ad una organizzazione unitaria che garantisce i Livelli Essenziali di Assistenza, delinea le modalità di accesso agli interventi e ai servizi, semplifica ed efficienta eliminando le disparità da municipio a municipio e ponendosi come strumento di garanzia per i cittadini.“Dotiamo finalmente Roma e in particolare i servizi sociali, a livello sia centrale che periferico, di una cornice di riferimento indispensabile per rispondere ai bisogni dei cittadini dei diversi municipi di Roma, in maniera uniforme e omogenea. Con questo regolamento finalmente i servizi sociali saranno messi nella condizione di condividere un univoco strumento di riferimento” afferma l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale Veronica Mammì.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Più tutele alle famiglie con figli disabili per garantire armonia e inclusione

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

On. Stefania Mammì (M5S): “Nel corso dell’esame in Commissione Affari Sociali alla Camera è stato accolto il mio emendamento all’art. 1 del Family Act per rafforzare le tutele alle famiglie. Abbiamo incluso nella norma più attenzione sulle situazioni di disabilità, non autosufficienza, ed in generale a tutte le patologie che richiedono un carico maggiore sulle famiglie. La modifica, infatti, è tesa proprio a valorizzare la crescita armoniosa e inclusiva dei bambini e dei giovani all’interno delle loro famiglie. A partire dalle prime settimane di gravidanza, può essere consigliato alla gestante di sottoporsi ad una serie di esami prenatali, volti a verificare le condizioni del nascituro ed in particolare la presenza o meno di anomalie cromosomiche che possono essere causa di sindromi invalidanti. Oltretutto, alcune procedure diagnostiche prenatali comportano dei rischi per il feto, come nel caso della villocentesi e dell’amniocentesi, che attualmente rappresentano gli esami più attendibili per la certezza del risultato, ma dalla cui esecuzione può derivare un rischio aggiuntivo di aborto che si attesta intorno a 1 caso ogni 150-200 bambini. Dall’esecuzione dei test prenatali si possono quindi ottenere delle risposte di carattere genetico di difficile gestione emotiva da parte della gestante, specie se la stessa in quella circostanza si trova ad affrontarle da sola. Scopo dell’emendamento è quello di agevolare la fruizione di permessi di lavoro per il coniuge, o in sua assenza per un parente, della donna in stato di gravidanza, che deve sottoporsi a queste procedure diagnostiche e ai controlli prenatali, al fine di garantirle, attraverso la loro presenza, un supporto emotivo per aiutarla a mantenere sotto controllo l’ansia ed in generale a mantenere un atteggiamento positivo di fronte alla comunicazione dei risultati degli esami”.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Missione Archeologica alla villa di Teoderico a Galeata

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

Nel mese di giugno si è svolta l’annuale Missione Archeologica dell’Università di Parma alla Villa di Teoderico a Galeata sotto la direzione di Alessia Morigi, docente di Archeologia Classica al Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali-DUSIC. La responsabilità scientifica dell’attività appartiene ad Alessia Morigi e a Riccardo Villicich, docente di Metodologie delle ricerche archeologiche dell’Ateneo. Al cantiere hanno collaborato Elia Rinaldi, Marco Gregori e Luciana Saviane.L’area archeologica vede la straordinaria presenza, in sequenza, di una villa romana repubblicana, di una villa di età augustea e poi imperiale e della villa del re Teoderico. La campagna di scavo 2021 ha portato ad altre eccezionali scoperte in quello che è il settore più elegante della villa teodericiana, al quale appartiene anche la splendida sala ottagonale con pavimento musivo integro e tessere in foglia d’oro, scoperta nella campagna 2018 e attribuibile agli stessi artigiani dei celebri mosaici di Ravenna.Gli archeologi hanno scoperto altri magnifici ambienti mosaicati che si sviluppano nelle vicinanze della sala ottagonale e che permettono di ricostruire nel dettaglio la parte di rappresentanza della villa, nella quale il re si circondava di ambienti di lusso riccamente decorati all’altezza di quelli di Ravenna. Gli scavi stanno inoltre confermando che la villa di Teoderico sorgeva sulla precedente villa romana, sulla quale si appoggiano i quartieri mosaicati. Siamo quindi davanti a un impressionante complesso con una lunghissima storia che va dalla prima occupazione preromana a quella della villa romana a quella della villa imperiale, fino ad arrivare all’occupazione altomedievale, per un totale di dodici secoli di storia.La tradizionale attività di scavo e di documentazione dell’attività di cantiere viene accompagnata da altre e innovative archeologie: rilievo e fotogrammetria digitale, geoarcheologia, spettroscopia applicata ai materiali archeologici, realtà aumentata, entro un team nel quale rientrano colleghi di area scientifica dell’Università di Parma e di altre università.L’obiettivo è quello di restituire alla comunità i risultati acquisiti, in modo da poter garantire alla ricerca ricadute anche in termini di sviluppo e di public archaeology con open day sul cantiere, inaugurazione di esposizioni permanenti dei reperti, presentazione delle edizioni dello scavo, organizzazione del LXXI Convegno di Studi Romagnoli in collaborazione con Società di Studi Romagnoli e tempestiva pubblicazioni dei dati.La Missione Archeologica rientra tra le attività del Programma SFERA-Spazi e Forme dell’Emilia Romagna Antica, diretto da Alessia Morigi.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio di laurea “Mauro Forghieri”

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

È stato pubblicato il bando per partecipare all’edizione 2021 del Premio di laurea “Mauro Forghieri”, istituito dal Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Parma in collaborazione con General Com S.p.A., in memoria di Mauro Forghieri, dirigente Siemens scomparso alla fine del 2019. La scadenza per la presentazione delle domande è il 20 settembre.Il premio prevede un importo di 1500 euro, da destinare a uno tra i laureati in Ingegneria Informatica, Elettronica e delle Telecomunicazioni, i laureati magistrali in Ingegneria Elettronica o in Ingegneria Informatica che hanno conseguito il titolo di studio nell’anno accademico 2019/20, discutendo una tesi su tematiche di automazione industriale, azionamenti elettrici, elettronica industriale e di potenza.Per poter partecipare i candidati dovranno aver conseguito il titolo di studio nell’anno accademico 2019/2020, ovvero nel periodo 9/07/2020-11/06/2021, all’Università di Parma.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I dipendenti sono davvero pronti a tornare in ufficio a tempo pieno?

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

Marco Dell’Uomo, Italy Country Leader di Alight, uno tra i principali fornitori di soluzioni cloud integrate per il capitale umano e di business, spiega che il 94% delle persone desidera mantenere la possibilità di lavorare da remoto anche dopo il Covid. Sembra infatti che molti lavoratori abbiano apprezzato la flessibilità dell’home office.Tuttavia, un gran numero di aziende spera ancora in un ritorno alle modalità lavorative pre-pandemiche. Tra i servizi finanziari, per esempio, molti datori di lavoro temono che i lavoratori da remoto restino indietro rispetto alle loro controparti che lavorano in ufficio – eppure, un recente studio ha rilevato che oltre tre quarti dei dipendenti (77%) del settore ritiene che il lavoro ibrido renda la loro azienda più stabile.Con quasi due terzi (64%) dei lavoratori che desidera un approccio flessibile al lavoro, risulta evidente che l’autonomia del lavoro da remoto sarà fortemente richiesta anche in futuro. I datori di lavoro che si rifiuteranno di accogliere modelli di lavoro flessibili potrebbero quindi vedere molti dei propri dipendenti andarsene.Con una persona su cinque che punta a diventare il capo di sé stesso entro il 2025, il mercato del lavoro assisterà presto una decisa inversione di tendenza in cui il lavoro autonomo diverrà la scelta preponderante tra i lavoratori. I freelance possono essere molto più flessibili nel loro approccio al mondo del lavoro, possono determinare le condizioni di impiego e gli orari, i progetti da gestire, così come la loro posizione. Per questo il 2021 e il 2022 potrebbero rappresentare il biennio di ascesa dei freelance.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Enac: faro su costi per scelta posto

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

L’Enac ha annunciato di aver avviato un’attività volta a verificare l’applicazione di costi accessori per la scelta dei posti a bordo applicata da alcuni vettori. “Ottima notizia. Bene che l’Enac faccia luce su questa pratica commerciale nella migliore delle ipotesi odiosa, con l’applicazione di esosi balzelli medioevali per poter scegliere il posto. Una pratica che sarebbe anche sicuramente scorretta se i costi non venissero evidenziati fin dall’inizio in modo trasparente e chiaro per il consumatore che non può veder magicamente lievitare il costo del biglietto solo per aver scelto dove sedersi” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “In particolare è inaccettabile che un supplemento, che per definizione dovrebbe essere un’aggiunta che completa e integra il servizio, finisca per costare più del biglietto stesso del volo. Un’assurdità sulla quale speriamo intervenga anche l’Antitrust” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Migrazioni forzate: identità e fede nelle testimonianze della comunità Copta”

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

Giovedì 24 giugno dalle 17.00 alle 18.00 si terrà il webinar di approfondimento “Migrazioni forzate: identità e fede nelle testimonianze della comunità Copta”. Secondo le più recenti elaborazioni di Fondazione ISMU su dati Istat e Osservatorio Regionale per l’integrazione e la multietnicità (Orim) che tengono conto delle ultime revisioni post-censuarie, si valuta che al 1° gennaio 2021 gli stranieri residenti in Italia di religione cristiana (oltre 2,8 milioni, pari al 56,2% del totale dei residenti stranieri) siano più del doppio dei residenti stranieri musulmani (meno di 1,4 milioni[1], pari al 27,1% del totale). Tra gli stranieri di fede cristiana i più numerosi sono i cristiani ortodossi (1,6 milioni, pari al 32,3% del totale delle appartenenze religiose tra gli immigrati), seguiti da cattolici (855mila, pari al 17%), cristiani evangelici (164mila, pari al 3,3%), altri cristiani (152mila, pari al 3%) e copti (32mila, pari allo 0,6%). Dall’analisi delle stime preliminari, al 1° gennaio 2021 rispetto alla situazione dei 24 mesi antecedenti, si rileva da un lato una diminuzione sia della componente musulmana (-8,4%) sia di quella cattolica (-8,1%), dall’altro un aumento degli ortodossi (+8,3%). Tra gli stranieri di fede cristiana, gli ortodossi sono quasi il doppio rispetto ai cattolici. Al 1° gennaio 2021 la maggioranza assoluta degli stranieri residenti che professano il cristianesimo è di religione ortodossa (57,5%), quasi il doppio rispetto ai cattolici (30,2%). Pur non essendo ancora disponibili i dati Istat sulle cittadinanze dei residenti al 1° gennaio 2021, ISMU ipotizza che più della metà dei musulmani stranieri residenti in Italia al 1° gennaio 2021 sia rappresentato da marocchini, albanesi e bangladeshi. Per quanto riguarda i cattolici stranieri, si valuta che più della metà del collettivo sia composto da rumeni, filippini, peruviani e albanesi. Passando agli ortodossi stranieri, invece, si rileva una prevalenza del gruppo nazionale rumeno (pari al 61% del collettivo). Tra i cristiani copti stranieri residenti in Italia, i tre quarti provengono dall’Egitto. I cristiani evangelici stranieri sono principalmente nigeriani e ghanesi, seguiti da filippini e cinesi. Il report completo di dati e tabelle è disponibile al seguente link: https://www.ismu.org/wp-content/uploads/2021/06/Lappartenenza-religiosa-degli-stranieri-residenti-in-Italia.-Prime-ipotesi-al-1%C2%B0-gennaio-2021.pdf

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dall’Ordine degli Psicologi della Lombardia il Glossario LGBT

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

Uno strumento utile per approfondire il mondo delle identità sessuali, promuovere conoscenza e cultura sulle tematiche LGBT+, diffondere un linguaggio condiviso e, nel corso del tempo, fornire approfondimenti e mezzi a professionisti e professioniste per poter lavorare con maggiore spirito critico, consapevolezza e sicurezza sui temi delle identità sessuali. Attraverso il glossario LGBT+ l’Ordine degli Psicologi della Lombardia ha ritenuto prioritario presentare un riferimento utile, pratico e d’ispirazione per muoversi con maggiore consapevolezza nelle relazioni con persone LGBT+, nel lavoro e nella vita di tutti i giorni. OPL ha redatto un glossario avanzato, fruibile da tutti coloro che lavorano con persone LGBT+ o che stanno volgendo il proprio interesse verso queste tematiche. Nello stesso documento, viene altresì proposto un glossario di base, contenente i concetti più diffusi e necessari da utilizzare come criterio fondamentale per orientarsi al meglio nella professione. Una raccolta di oltre 110 definizioni, che spaziano da termini diventati ormai di uso comune come “coming out” e “omosessualità” ad altri meno diffusi, ma che occupano in alcune occasioni i titoli e le pagine dei giornali come “dead-naming”, “misgendering”, “gender fluid” o “non-binary”, fino alle differenze tra termini che possono essere erroneamente utilizzati e facilmente fraintesi come “orientamento sessuale” e “identità di genere”. La strada per l’uguaglianza è ancora lunga. Nel recente report “A long way to go for LGBTI equality”, la Fundamental Rights Agency dell’Unione Europea ha reso pubblici i risultati di una survey condotta sulle persone gay, lesbiche, bisessuali e transgender di 27 Paesi Europei più Regno Unito, Serbia e Macedonia del Nord. Dallo studio emerge che una percentuale importante di persone sperimenta nel corso della vita minacce e violenza, e solo una piccola parte le segnala alle forze dell’ordine; non sono luoghi sicuri per le persone LGBT+ i luoghi di lavoro, le strade, i mezzi di trasporto pubblici, negozi, e nemmeno la rete li protegge. In un clima così poco accogliente, il 53% degli intervistati rivela di non essere dichiarato, mentre uno su tre afferma di evitare certi luoghi per timore di essere assalito o insultato. Nei giovani, il timore di subire violenze, minacce o insulti è maggiore che negli adulti, pur essendo esposti a un’educazione più marcatamente egualitaria e orientata a trasmettere l’importanza di non discriminare; ciononostante, la percentuale di giovani non dichiarati è inferiore a quella degli adulti (37%). In Italia, il 22% degli intervistati ha sperimentato discriminazioni sul posto di lavoro nei 12 mesi precedenti la survey, il 32% insulti; l’8% ha sperimentato episodi di violenza nei cinque anni precedenti, il 30% evita alcuni posti, e solo il 19% si è rivolto alle forze dell’ordine. Le Nazioni Unite hanno espresso più volte preoccupazione per lo stato attuale in termini di tutela dei diritti per le persone LGBT+. La protezione di tali individui dalla violenza e dalla discriminazione sarebbe potenziata da una convenzione ONU specifica, che dettagli e contestualizzi i diritti delle persone LGBT+ e che possa essere ratificata diventando legge nelle singole nazioni ratificanti. È importante sottolineare che il rispetto della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani è fondamentale per promuovere la protezione, la prevenzione e la proibizione di discriminazioni e violenze, oltre alla decriminalizzazione delle persone omosessuali, bisessuali e transgender.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Nuova Guida all’Europrogettazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

E’ completamente rinnovata, “firmata” dal mondo delle Fondazioni italiane di origine bancaria: una bussola innovativa, digitale, gratuita e sempre aggiornata, per aiutare associazioni, imprese e cittadini a muoversi nel complesso mondo dei fondi e dei progetti europei.Una Guida al passo con le opportunità offerte dalla nuova programmazione europea 2021-2027, che “vale” per l’Italia fino a 350 miliardi di euro, considerando l’insieme dei fondi e dei contributi nazionali e comunitari a disposizione nel settennio. Una piattaforma per condividere e promuovere anche il lavoro delle Fondazioni nel campo dell’attività europea e internazionale e le buone pratiche dei territori nel campo dell’Europrogettazione. Ideata e promossa dalla Fondazione CRT, la Guida conta oggi sull’adesione di Acri e di altre 7 Fondazioni, oltre a CRT: Cariplo, CRC, Cariverona, CR Firenze, Cassa di Risparmio di Perugia, Bolzano, Trento e Rovereto.Cosa offre la nuova Guida? Un sito completamente rinnovato e a misura di utente, con nuovi strumenti e contenuti di approfondimento, case history, interviste e podcast; nuove risorse e attività di formazione che coinvolgeranno i “players” europei e nazionali (agenzie nazionali, rappresentanti delle istituzioni europee, esperti in Europrogettazione) per accompagnare gli stakeholder nel percorso di partecipazione ai programmi e bandi europei; sondaggi e indagini conoscitive sulle necessità dei cittadini europei; presenza sui social rafforzata.Il pubblico della Guida, più che quadruplicato dal 2016 al 2020, supera la soglia dei 100.000 “utenti unici”, ed è giovane: il 51% degli utenti è under 35, il 70% ha meno di 44 anni. Tra i fruitori della Guida figurano anche diversi atenei italiani, come l’Università degli Studi di Torino, l’Università di Napoli Federico II, l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, che usano questo strumento come risorsa didattica per gli studenti.Il “tesoretto” europeo. Il contesto conferma l’importanza di cogliere l’opportunità rappresentata da fondi e progetti europei. Da una parte, l’Italia è uno dei Paesi che beneficia maggiormente dei fondi europei, in termini sia assoluti sia relativi. Si stimano circa 40 miliardi di euro di risorse UE per i Fondi Strutturali, altri 40 miliardi derivanti dai programmi europei, circa 80 miliardi sotto forma di sovvenzioni per la ripresa post-pandemia (Next Generation EU, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza PNRR e REACT-EU), circa 120 miliardi di possibili prestiti nell’ambito di Next Generation EU e più di 70 miliardi di euro di cofinanziamenti nazionali; senza considerare i fondi destinati all’Italia in ambito agricolo. D’altra parte, l’Italia è in fondo alla classifica per capacità di accedere ai fondi europei: secondo un report della Corte dei Conti europea (settembre 2020), l’Italia è penultima per capacità di assorbimento dei fondi del bilancio 2014-2020, con circa il 38% delle risorse effettivamente erogate dall’Unione Europea (ultima la Croazia, ferma al 36% e ultimo Paese entrato nell’Unione). Secondo dati riportati da Acri (giugno 2020), per ogni euro dato all’Europa, l’Italia ha “portato a casa” 60 centesimi (contro 1,55 euro della Gran Bretagna, 1,5 euro dell’Austria, 1,45 euro dell’Olanda e 0,94 centesimi della Germania).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Fabrizio Tomaselli: Sulle ali della dignità”

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

La ricostruzione degli eventi che hanno visto come protagonisti l’Alitalia e i suoi lavoratori. La storia del sindacalismo di base nella ex compagnia di bandiera vissuta dagli anni ’80 sino ad oggi, con un focus particolare sugli assistenti di volo. Fatti e notizie, analisi e sensazioni, lotte e mobilitazioni, vittorie e sconfitte, errori e percorsi positivi. La cronaca di una storia infinita che è ancora oggi sotto i riflettori, analizzata e collocata all’interno di un contesto sociale, politico e sindacale ancora in evoluzione.Una storia indagata e descritta dal punto di vista dei lavoratori e di chi negli anni ha costruito un percorso sindacale alternativo: un contributo che legge ed interpreta gli eventi intorno ad Alitalia senza il filtro mediatico che per decenni ha avvolto quest’azienda ed i suoi lavoratori.“Sulle ali della dignità”, che sarà pubblicato e uscirà tra poche settimane, sarà acquistabile oltre che su Youcanprint.it, nelle principali librerie on-line tra le quali La Feltrinelli, Kobo, Ibs.it, Mondadori, Amazon, Apple, Google play, Barnes&Noble.com, ecc., e su ordinazione anche in libreria. Fabrizio Tomaselli (Roma, 1957) è stato assistente di volo in Alitalia dal 1983 al 2009. Tra i fondatori del sindacalismo di base nel trasporto aereo ha partecipato direttamente a gran parte delle trattative con Alitalia e con il Governo sino al 2008. Ha lasciato la partecipazione attiva nel sindacato nel 2017.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Auto online: vendite +52% nei primi 5 mesi dell’anno

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

Il settore dell’auto in Italia è tuttora in difficoltà, ma il canale online, sebbene rappresenti ancora una nicchia, cresce costantemente e a gran velocità; secondo l’Osservatorio MiaCar – Facile.it, nei primi 5 mesi del 2021 le vendite via web di auto nuove e a km zero sono aumentate del 52% rispetto allo stesso periodo del 2019.Analizzando nel dettaglio i dati emerge che, tra le auto nuove e a km zero più comprate online a livello nazionale, guida la classifica la Jeep Renegade, seguita dalle due citycar Fiat Panda e Fiat 500. Come vengono finalizzati gli acquisti e qual è l’identikit di chi compra l’auto sul web? Secondo i dati, il 28% degli utenti che nel 2020 hanno acquistato online un’automobile lo ha fatto dal proprio dispositivo mobile; guardando alle fasce di acquirenti, invece, emerge che il canale online è, come quello tradizionale, alla portata di tutte le età, ma tra le tendenze rilevate vi è un aumento degli over 65 che, in percentuale, pesano più sull’online (22,8%) che in quello fisico (18,6%).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Emergenza rifiuti a Roma: la soluzione è smettere di produrne

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

Gabbiani che volano sulle strade di Roma, ratti con le dimensioni di gatti e cinghiali nei centri urbani, certi di trovare cibo in quantità. Per non parlare del decoro urbano, segnato da cumuli di spazzature e odori nauseabondi che vengono da secchioni stracolmi, puliti molto raramente, e sporcizia accumulata ai loro lati.Al momento, la questione è stata “tamponata” dirottando 36 mila tonnellate di rifiuti della Capitale in altre 6 Regioni grazie a degli accordi in extremis, ma resta ancora sul tavolo la questione più spinosa: la realizzazione di una discarica a Roma. “Abbiamo messo una ‘toppa’ con lo smistamento fuori regione, ma non si può agire sempre in clima emergenziale. – Commentano Barbara Molinario e Giuseppe Rizzo, candidati in tandem alle prossime elezioni amministrative del XV Municipio per Fratelli d’Italia – La soluzione è smettere di produrre rifiuti, seguendo la filosofia ‘zero waste’. Vanno realizzate campagne di responsabilizzazione dei cittadini, informandoli sulle alternative a minor impatto”. Un’affermazione che appare quasi come un’assurda provocazione ma che i due candidati nella lista di Giorgia Meloni spiegano è qualcosa non solo di realizzabile, ma anche la soluzione migliore nel lungo periodo.“La spazzatura iniziamo a produrla quando facciamo la spesa. Dove possibile, scegliamo prodotti sfusi, nel caso di frutta e verdura, evitiamo le confezioni in plastica. Riutilizziamo i sacchetti della spesa per gettare i rifiuti, o, meglio ancora, portiamone un paio riutilizzabili da casa. – Spiegano Molinario e Rizzo – Il Comune dovrebbe farsi carico di installare nei condomini delle compostiere che possano trasformare i rifiuti organici in compost, che potrà essere utilizzato dagli stessi condòmini o rivenduto a Comune o Municipio. Scuole e uffici pubblici dovrebbero essere dotati di dispenser di acqua per riempire le borracce, riducendo l’utilizzo di bottigliette. Anche gli imballaggi andrebbero ridotti al minimo, magari prevedendo sgravi fiscali per chi sceglie di mettere sul mercato prodotti ‘nudi’ o con packaging compostabili, e sanzioni per chi sceglie soluzioni a maggiore impatto. Questo aiuterebbe a ridurre i rifiuti e, quindi, in parte il problema, ma certo sarà poi necessario trovare soluzioni per ogni tipo di rifiuto, magari pensando a termovalorizzatori al posto delle discariche”.Dichiarazioni che arrivano in un momento di forte disagio nel Municipio e nel resto della città, con cassonetti ovunque stracolmi, rotti, sporchi e maleodoranti.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Vaticano esprime pubblico dissenso al DDL ZAN

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

L’associazione Non si Tocca la Famiglia audita in Commissione giustizia al Senato sul DDL ZAN, esprime soddisfazione per la posizione netta della Santa Sede riguardo il disegno di legge Zan che tenterà in ogni modo di estromettere le famiglie a scuola, impedendo il libero esercizio, del loro primato educativo. Lo dichiara Giusy D’amico presidente dell’associazione, al termine della sua audizione in commissione giustizia, sottolineando come l’impianto di questa legge impedirà alle famiglie di astenere i propri figli da percorsi gender, dovendo sottostare all’indottrinamento ideologico, per evitare lo stigma di omofobi o peggio ancora pesanti denunce. Rincuora la posizione del Vaticano che rende palese agli italiani il vero pericolo per la libertà, sotteso alla proposta di legge in questione. Come Associazione di genitori, docenti, educatori, dirigenti scolastici, continueremo a formare le famiglie perché siano adeguatamente informate sul rischio che leggi inique come queste, mettano mano, in modo irreversibile, all’identità in evoluzione e costruzione dei nostri bambini e ragazzi.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

PNRR: Cia, con via libera Ue

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

Con il primo via libera formale dell’Ue al PNRR dell’Italia, oggi si apre realmente una fase nuova per “ristrutturare” e rilanciare il Paese in un’ottica più sostenibile, digitale e resiliente. A disposizione ci sono ben 191,5 miliardi, a cui si aggiungono i 30 miliardi del Fondo complementare al Piano, che dovranno servire anche al sostegno dell’agricoltura, garante dell’approvvigionamento di cibo, e allo sviluppo tecnologico e ambientale delle aree rurali, che rappresentano oltre il 50% della superficie nazionale con 11 milioni di cittadini. Così Cia-Agricoltori Italiani, in occasione dell’incontro a Roma tra il premier Mario Draghi e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, per annunciare l’ok dell’esecutivo Ue al Recovery Plan nazionale, a cui seguirà quello del Consiglio entro un mese.“Intraprendere la strada dello sviluppo sostenibile, come chiede l’Europa, vuol dire riconoscere finalmente la centralità dell’agricoltura, il cui ruolo si evolve oggi in molte direzioni -ricorda il presidente nazionale di Cia, Dino Scanavino-. C’è la funzione produttiva del settore, che resta evidentemente prioritaria, come dimostrato in questo anno di pandemia. Ma l’agricoltura contribuisce anche alla tenuta dei territori e, ora, può fare da cardine dello sviluppo integrato del Paese, producendo energia da fonti rinnovabili, tutelando il paesaggio e gestendo le risorse idriche, salvaguardando il suolo e le foreste per prevenire il dissesto idrogeologico, migliorando la sostenibilità dei processi produttivi con nuove tecnologie digitali, blockchain e rinnovo del parco macchine per non inquinare”.“Parliamo di un progetto nazionale di manutenzione del territorio, per il quale sono necessari robusti investimenti nelle infrastrutture, nei servizi e nella digitalizzazione, a partire dalle aree interne dove ancora nel 40% delle case non arriva il wi-fi -evidenzia il presidente di Cia-. La ripartenza dell’Italia ha bisogno di progetti concreti e innovativi, realizzabili con tempi certi e monitorabili, con il contributo degli agricoltori italiani, custodi della terra e sentinelle del territorio, insieme a tutte le forze economiche e sociali del Paese”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Approvata la legge sul settore ittico

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

“Con 364 voti favorevoli, la Camera ha approvato in prima lettura la mia proposta di legge di riforma del settore ittico. Un provvedimento corposo e atteso dal comparto che mira a incentivare una gestione razionale e sostenibile, incrementare le risorse ittiche, sostenere le attività della pesca marittima professionale e dell’acquacoltura, assicurare un efficace sistema di relazioni tra lo Stato e le regioni, garantire la piena coesione delle politiche in materia di pesca e di acquacoltura. A ciò si sommano interventi di riordino della materia, con notevoli semplificazioni nonché agevolazioni all’accesso ai finanziamenti sino all’istituzione di un Fondo per lo sviluppo della filiera ittica con una dotazione di 3 milioni di euro annui”. Lo dichiara il deputato Giuseppe L’Abbate (M5S) in merito all’approvazione della legge contenente ‘Interventi per il settore ittico e in materia di politiche sociali nel settore della pesca professionale. Delega al Governo per il riordino e la semplificazione normativa del medesimo settore’ che, dopo il via libera a Montecitorio, passa al Senato.“La norma – prosegue – ci permette di promuovere la cooperazione e l’associazionismo a cui diamo rilevanza e voce nelle Commissioni centrale e locali per la pesca e l’acquacoltura, di semplificare le licenze di pesca, di attuare l’esenzione dell’imposta di bollo, di dare una evidenza chiara in etichetta della data di cattura dei prodotti ittici ai consumatori anche nel canale Ho.re.ca”. “Incentiviamo la ricerca scientifica e tecnologica, nonché la creazione di filiere italiane come nel caso del tonno rosso e aumentiamo, infine, le sanzioni sulla raccolta dei datteri di mare. L’auspicio è che venga presto approvata anche al Senato” conclude.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pnrr, Melilli: “L’approvazione dell’Europa avvia la fase di crescita del nostro Paese”

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

Il presidente commissione Bilancio alla Camera: “Ricostruiamo un tessuto sociale ed economico più solido ed inclusivo per uscire dalla crisi pandemica” “Con l’approvazione della Commissione Europea al Pnrr, presentato dall’Italia, si avvia una nuova fase di crescita per il nostro Paese. Nel prossimo futuro l’obiettivo principale sarà rappresentato dalla ricostruzione di un tessuto sociale ed economico ancora più solido e inclusivo, che sostenga imprese e cittadini fuori dalla crisi pandemica. Dovremo porre al centro il lavoro ed i diritti, le giovani generazioni e le donne. Spetterà adesso a tutti noi, dal Governo alle istituzioni locali fino alle aziende, procedere con rapidità alla realizzazione del Piano. E’ il percorso più ambizioso che l’Italia abbia mai affrontato dalla fine della Seconda Guerra Mondiale”. Così Fabio Melilli, presidente commissione Bilancio alla Camera.”Abbiamo davvero un’occasione straordinaria, con la possibilità di cambiare le strutture portanti del nostro modello economico. Punteremo, come descritto nel Piano, su una diffusa riconversione ecologica e su processi di digitalizzazione nel settore pubblico e privato per raggiungere standard elevati, in linea con le altre nazioni europee. In questo processo di cambiamento, sarà fondamentale porre sempre al centro il lavoro e la tutela dei diritti dei lavoratori. Da oggi – conclude Melilli – possiamo costruire un’Italia più ricca, moderna e al tempo stesso più giusta. Protagonista in un’Europa che saprà distinguersi ancora come baluardo di democrazia, per i valori di libertà e di giustizia sociale”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Ue crede nella nostra capacità di rilanciare il Paese

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

La presidente della commissione Ambiente, Alessia Rotta: “Attestazione di fiducia nella capacità dell’Italia di spendere i soldi, uscire dalla crisi e riformare il Paese, rendendolo più green” “La promozione arrivata dall’Europa non è solo un riconoscimento al lavoro fatto dal Governo con i progetti di investimento dei fondi del Recovery, ma è qualcosa che va oltre. E’ un’attestazione di fiducia nella capacità dell’Italia di spendere quei soldi, di uscire dalla crisi, di far ripartire l’economia, di riformare il Paese, rendendolo moderno e, soprattutto, più green”. Lo ha detto la presidente della commissione Ambiente della Camera, Alessia Rotta. “La seconda missione del Pnrr – ha ricorda la presidente Rotta – è denominata ‘Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica’. Contiene un ampio ventaglio di interventi, come quelli che miglioreranno la gestione dei rifiuti e il ciclo dell’economia circolare, che rafforzeranno le infrastrutture per la raccolta differenziata e che renderanno più moderni gli impianti di trattamento dei rifiuti. Questo piano accompagnerà il Paese verso gli obiettivi internazionali di riduzione delle emissioni di gas serra del 55% nel 2030 e di impatto zero sul clima entro il 2050. Con il via libera di oggi, l’Ue ha dimostrato di credere nella capacità dell’Italia di riuscire a raggiungere questi obiettivi. Il nostro Paese non deluderà le attese”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »