Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Archive for 28 giugno 2021

Gara plastic free a Canegrate

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

Canegrate torna a correre con la PAR Cinquepuntozero: 5 km omologati Fidal su un circuito cittadino interamente plastic free e a numero chiuso. L’Atletica PAR Canegrate, con il supporto della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate e la collaborazione del Comune, organizza giovedì 1 luglio la prima edizione di una nuova manifestazione podistica. «Dopo oltre un anno di stop, abbiamo voluto tornare a riproporre un’iniziativa per muoversi, fare un po’ di sana attività fisica», spiegano gli organizzatori della PAR Canegrate. «Lo abbiamo fatto perché siamo innamorati di quello che facciamo e, buttando il cuore oltre l’ostacolo, ci siamo lanciati in una nuova proposta nel rispetto di tutti i protocolli di sicurezza. La PAR Cinquepuntozero è una corsa a numero chiuso: 300 i partecipanti ammessi; è una delle primissime gare Fidal sui 5 km su strada per la quale sarà possibile avere tempi e, nel caso, record certificati. È anche una corsa che, come nella nostra tradizione, sarà plastic free: niente bottiglie di plastica e niente sacchetti, come segno di rispetto dell’ambiente e del “nostro” parco del Roccolo».Sempre nel segno della tradizione, la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate si è posta al fianco dell’Atletica PAR Canegrate «per sostenere una manifestazione che ha il respiro della ripartenza», afferma il presidente della Bcc, Roberto Scazzosi. «La presenza sul territorio è l’anima del Credito Cooperativo. La nostra Bcc c’è quando il fare rete diventa momento di crescita per tutti e occasione per guardare al futuro con la voglia di ripartire».Gara di interesse nazionale Fidal di 5 Km certificata su circuito cittadino, la PAR Cinquepuntozero è in programma giovedì 1 luglio a Canegrate. Il ritrovo è previsto alle 19 in via F.lli Bandiera 4 presso l’oratorio San Luigi dove sarà effettuato il triage con misurazione della temperatura e sanificazione delle mani. La partenza, prevista alle 20.30, sarà scaglionata nel rispetto delle linee guida Fidal.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inchiesta Reuters impianti metano in Lombardia

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

La Lombardia sta soffocando. La Politica deve impegnarsi immediatamente per trovare il modo di controllare e ridurre le emissioni di metano, un gas climalterante, 80 volte più potente della Co2”. A denunciare il fatto è Marco Degli Angeli, consigliere regionale del M5s Lombardia. Un assist a quanto il consigliere pentastellato denuncia, arriva da un’Ong americana: la Clean Air Task Force. L’Organizzazione ha usato delle telecamere agli infrarossi scoprendo pesanti fuoriuscite dagli impianti di petrolio e gas in tutta Europa, compresi quelli lombardi.In Lombardia ci sono 5 impianti di gas attivi: sono 3 in provincia di Cremona (Sergano, Ripalta cremasca, Bordolano) e 2 in provincia di Milano (Brugherio e Settala), a questi si aggiunge quello nel Lodigiano a Cornegliano Laudense. “È da inizio legislatura – spiega Degli Angeli – che sollecitiamo l’assessorato regionale per richiedere azioni di tutela e a salvaguardia del benessere ambientale”. Il consigliere Degli Angeli ha già compiuto diverse azioni politiche: nel luglio 2018 ha depositato l’ Odg 33, approvato poi dalla Giunta, con l’obiettivo di promuovere il monitoraggio ambientale. Il 20 novembre 2020, a distanza di oltre due anni, ha depositato l’interrogazione 2898 per comprendere a che punto sia lo stato attuativo dell’Odg. Commenta Degli Angeli: “La Lombardia è un vero e proprio hub del gas e, purtroppo, ci sono massicce quantità di perdite di metano documentate non solo in Lombardia, ma in tutta Italia. Sono seriamente preoccupato: da quanto si può evincere dai documenti autorizzativi per alcuni siti di stoccaggio, in Lombardia ci sono perdite fisiologiche di circa l’uno per mille del gas movimentato”. Numeri alla mano, si tratta di milioni di metri cubi. “Non è certo un caso – sottolinea Degli Angeli – che le attività di stoccaggio di gas siano considerate a rischio di incidente rilevante (RIR) e sottostanno alla cosiddetta normativa Seveso. Il metano ha infatti un effetto serra che è 80 volte più potente del anidride carbonica ed è responsabile di almeno il 25% del riscaldamento globale: È assurdo che il Governo Draghi non scelgano di contrastare questo fenomeno”. Conclude Degli Angeli: “Considerando come l’impatto del metano sia devastante per la salute dei cittadini e dell’ambiente e considerando le risposte e le azioni poco convincenti messe in campo finora, riporterò la questione in consiglio Regionale. Non demordo”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Life Sciences: vaccini e proprietà intellettuale nell’era post-Covid

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

Si parlerà in un webinar in programma per martedì 29 giugno alle 16, visibile in diretta streaming sul canale Youtube dell’Università di Parma. L’appuntamento, organizzato dalla U.O. Valorizzazione della Ricerca e Promozione dell’Innovazione dell’Ateneo, avrà per protagonista Cesare Galli, avvocato e titolare della cattedra di Diritto industriale all’Università di Parma, tra i maggiori specialisti italiani nella difesa della proprietà industriale. Nel corso della sua attività il prof. Galli si è occupato di importanti cause, in Italia e all’estero, relative a tutte le branche del Diritto industriale, in particolare marchi e domain names, brevetti per invenzioni e modelli, industrial design e denominazioni di origine, affrontando più volte problematiche di carattere internazionale e con aspetti cross-border. Coinvolto in alcune delle più importanti litigations IP degli ultimi 25 anni, nel 1999 ha ottenuto la prima sentenza italiana di merito in materia di brevetti biotech e nel 2004 la prima decisione italiana che riconosce la validità di un brevetto per computer implemented invention, e tra il 2005 e il 2015 ha fatto concedere alcuni tra i provvedimenti più innovativi e avanzati a tutela del segreto industriale e dei marchi rinomati e per la repressione del look-alike, tra cui la sentenza della Corte di Giustizia europea che ha obbligato il Governo italiano a tutelare più efficacemente l’industrial design. Autore di numerose pubblicazioni su tutti gli aspetti della proprietà intellettuale, ha diretto il più ampio (4.000 pagine) commentario di tutte le norme nazionali e comunitarie in materia (GALLI-GAMBINO, Codice commentato della proprietà industriale e intellettuale, Torino, UTET-WoltersKluwer, 2011). Dal 2004 ha fatto parte degli esperti designati dal Parlamento e dal Governo per la predisposizione delle riforme del diritto IP, tra cui l’attuazione italiana della Direttiva n. 2004/48/C.E. e la riforma del 2010 del Codice della Proprietà Industriale, ed è attualmente Esperto Giuridico presso la Presidenza del CNAC-Consiglio Nazionale Anti-Contraffazione e membro dell’European Counterfeiting and Piracy Observatory istituito in seno alla DG Markt della Commissione Europea, ora EU Observatory on infringements of IP rights presso l’UAMI, oltre a collaborare stabilmente con INDICAM, Confindustria, AIPPI e AmCham sulle tematiche IP.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Perché l’investimento responsabile offre un maggiore potenziale nei mercati emergenti

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

A cura di Dara White, Responsabile globale azioni mercati emergenti e Kyle Bergacker, Analista senior investimenti responsabili di Columbia Threadneedle Investments. L’universo dei mercati emergenti include 26 paesi e i fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) probabilmente contano molto di più in queste regioni che in quelle sviluppate. In questi paesi, le aziende hanno molto più margine di miglioramento e gli investitori riescono a influenzare il cambiamento con maggiore facilità, per il bene loro e della società. Ciò significa che vi sono maggiori possibilità di generare alfa ed esercitare un impatto positivo. I mercati emergenti fanno maggiore affidamento sulle risorse naturali e utilizzano imprese manifatturiere ad alta intensità di manodopera, per cui le opportunità di miglioramento sono molto più numerose. Gli standard ESG cominciano ad assumere più importanza. Pensate alla crescita demografica, all’ascesa del ceto medio, all’urbanizzazione e all’aumento del consumo energetico. È chiaro che sono necessari miglioramenti sul fronte regolamentare e della governance affinché queste economie crescano in modo responsabile. Paesi come la Cina e l’India stanno compiendo grandi passi avanti nell’adozione di energie rinnovabili. L’India mira a generare il 57% della sua energia da fonti rinnovabili come l’eolico e il solare entro il 2027.Gli investimenti ESG nei mercati emergenti generano valore aggiunto. Uno studio della University of Waterloo in Canada mostra che l’MSCI Socially Responsible Investing (SRI) Index non solo presentava un punteggio migliore in termini di rendimento medio rispetto alla maggior parte dei portafogli investiti nei mercati emergenti, ma era anche meno vulnerabile agli shock negativi.Esiste un’enorme gamma di imprese di “qualità” sia in termini di criteri ESG che di investimenti in generale, ma personalmente ritengo che tale gamma sia più ampia nei mercati emergenti che in quelli sviluppati. Le aziende di qualità hanno a cuore gli interessi degli investitori, dei dipendenti e della società; gestiscono il capitale in modo responsabile e si caratterizzano per una buona governance societaria. Le imprese ben gestite possono sottrarre quote di mercato alle concorrenti, ad esempio a società statali che mirano principalmente a fornire occupazione e non sono altrettanto competitive.Vi sono inoltre aziende a conduzione familiare che, in base agli studi, tendono a sovraperformare. Sebbene non dispongano sempre di un’ottima corporate governance, gli interessi delle famiglie sono spesso allineati con quelli degli investitori in termini di crescita a lungo termine e di avversione al rischio. Naturalmente ci sono anche molte mele marce. La situazione è in miglioramento, ma le normative poco severe e l’instabilità del contesto politico impediscono di sradicare le pratiche discutibili. Per quanto riguarda le energie rinnovabili, paesi come la Cina e l’India stanno adottando queste tecnologie su vastissima scala. Le società attive nel solare e nell’eolico possono contare su grandi quantità di consumatori potenziali. Inoltre, la Cina ha versato miliardi di dollari a sostegno dei veicoli elettrici e risulta all’avanguardia su questo fronte rispetto al resto del mondo.Ravvisiamo inoltre opportunità nelle aziende del settore della formazione, dal momento che i servizi formativi online sono molto richiesti in quanto offrono maggiori possibilità ai bambini nelle aree rurali. L’engagement è importante per ottenere dati dalle aziende e aiutarle a migliorare le loro pratiche ESG. Comunichiamo il nostro punto di vista e aiutiamo le società ad ottimizzare le proprie performance. Mettiamoci per un momento nei panni di Coca-Cola, per cui il consumo d’acqua rappresenta un elemento essenziale. La riduzione delle acque reflue migliora il bilancio e fa aumentare il free cash flow. I nostri interventi aiutano le aziende a migliorare sia la performance ESG che quella finanziaria.Molte autorità politiche stanno prendendo provvedimenti, fissando obiettivi per le energie rinnovabili e introducendo codici di stewardship. Riteniamo che, con il team e gli strumenti giusti, le opportunità per promuovere e ispirare il cambiamento non manchino. A nostro avviso, questo è il momento perfetto per lanciarsi e investire nei mercati emergenti utilizzando una strategia ESG (abstract fonte: http://www.columbiathreadneedle.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sempre più donne in Italia stanno combattendo contro una forma di cancro

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

L’incidenza dei tumori nelle donne è in aumento: nel 2020 si sono registrati circa 6.000 nuovi casi in più rispetto allo scorso anno. In totale sono oltre 1 milione e 922mila le donne che vivono nella Penisola con una neoplasia. In particolare, due malattie oncologiche femminili, il tumore del seno e quello dell’ovaio, presentano un “valore aggiunto” in quanto impattano in larga misura sulla sfera emotiva oltre che sul corpo della paziente. Per questo è fondamentale che l’approccio terapeutico sia multidisciplinare e che preveda una stretta collaborazione e integrazione delle conoscenze di diversi specialisti per definire la miglior strategia assistenziale. E’ quanto emerge oggi da Donna e Cancro from the bench to bedside, evento formativo online che gode del patrocinio dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM). “Solo quello alla mammella rappresenta più del 14% di tutte le nuove diagnosi di tumore in Italia – afferma la Dott.ssa Nicla La Verde, Consigliere Nazionale AIOM – Direttore dell’Oncologia dell’Ospedale Sacco di Milano e Responsabile Scientifico del webinar -. Ad oggi, nonostante gli importanti progressi ottenuti in ambito terapeutico e la diffusione delle metodiche di screening, la neoplasia si associa ad elevati tassi di morbidità e mortalità. Il carcinoma ovarico invece interessa complessivamente 49.800 donne ed è una malattia particolarmente insidiosa. Negli ultimi anni grazie all’identificazione di mutazioni genetiche ed alterazioni molecolari responsabili dei processi di carcinogenesi, siamo riusciti ad individuare farmaci innovativi capaci di agire in modo selettivo su specifici target molecolari. Più in generale i trattamenti che utilizziamo possono determinare degli effetti collaterali importanti, come amputazione del seno, alopecia, menopausa, disturbi nella sfera della sessualità, infertilità e limiti alla procreazione, tutti fattori che stravolgono e obbligano a ridisegnare il proprio modo di essere e sentirsi donna. L’approccio multidisciplinare alla paziente deve prevedere la cooperazione di oncologi, ginecologi, senologi, anatomo patologi, esperti di sterilità, fisioterapisti, psicologi e altri professionisti sanitari. Dopo anni di “evidence based medicine” lo scenario si sta evolvendo verso la “personalized medicine” che mette al centro del percorso di cura la paziente e anche gli aspetti più rilevanti della sua femminilità. Esemplare in questo senso è la possibilità di concepimento dopo l’insorgenza della patologia. È possibile, grazie a nuove tecniche e terapie, coniugare il desiderio di maternità con la diagnosi e la cura di tumore. Inoltre, numerosi studi scientifici hanno dimostrato come l’avere un figlio non aumenti le possibilità di recidiva di tumore”. Durante il webinar Donna e Cancro, ampio spazio è dedicato al tema della libertà di scelta di cura della paziente.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Migliorare l’assistenza agli anziani

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

Il Gruppo Dedalus, leader internazionale delle soluzioni software per la sanità, e Senior Italia FederAnziani, la federazione attiva nella promozione dei diritti degli anziani allo scopo di migliorarne la qualità della vita, hanno siglato una partnership finalizzata all’attuazione di progetti specifici nell’ambito della Salute e della Sanità Digitale.La collaborazione si fonda sulla messa a disposizione di persone selezionate da Senior Italia FederAnziani della piattaforma di interoperabilità DC4H e sull’ecosistema delle app A4P di Dedalus, per realizzare Programmi di Supporto al Paziente (PSP) e progetti di inclusione digitale che avranno l’obiettivo di facilitare l’accesso ai servizi sanitari, migliorare la presa in carico e supportare i pazienti nella corretta esecuzione delle terapie prescritte sia dai medici di famiglia che dalle strutture ospedaliere. La partnership rappresenta un ulteriore passo verso un ecosistema sanitario digitalizzato che, grazie a soluzioni innovative e data oriented, è in grado di garantire un’efficace continuità di cura e di rispondere ai bisogni assistenziali specialmente delle persone anziane con cronicità e multimorbidità, magari non ancora pienamente digitali.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Lavoro: Rinnovo contratto Poste Italiane

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

“Il risultato raggiunto con la firma dell’ipotesi del CCNL conferma che il patrimonio delle relazioni industriali in Poste Italiane è fortemente improntato ai temi della solidarietà, della difesa salariale e dell’occupazione. Valori che garantiscono, anche a fronte dei profondi cambiamenti socio-economici di oggi, delle difficoltà del settore postale e nonostante l’inedita situazione pandemica ancora in corso, la difesa dei diritti dei lavoratori e una sostenibilità economica e normativa per gli operatori del settore”. Lo ha detto Walter De Candiziis, Segretario Generale Failp Cisal commentando l’intesa con Poste Italiane per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro per il triennio 2021-23. “Oltre a significative modifiche dell’impianto normativo su part-time, lavoro agile, ferie e gli impegni sulla classificazione del personale ed il sistema inquadramentale – continua De Candiziis – l’ipotesi, prevede incrementi economici per un aumento complessivo medio mensile di 110 euro pro capite (di cui 90,00 euro per aumenti salariali, 20,00 euro per incrementare il ticket restaurant). L’intesa prevede inoltre il pagamento di un importo di 1.700,00 euro per il biennio 2020-21, di cui € 900,00 a titolo di vacanza contrattuale per l’anno 2020 e € 800,00 quale anticipazione sui futuri miglioramenti contrattuali per l’anno 2021, che i dipendenti del Gruppo riceveranno in un’unica soluzione con lo stipendio di luglio 2021”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riciclo dell’organico e del compost in Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

Il settore del riciclo dell’organico è sempre più strategico sia per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti dall’Europa volti alla transizione al modello di economia circolare sia per il percorso verso la decarbonizzazione del nostro paese.Parte da questa premessa il libro “BIOWASTE tra Ripresa e Resilienza” a cura di Massimo Centemero, Agronomo e Direttore del Consorzio Italiano Compostatori (CIC) con la collaborazione di Elisabetta Bottazzoli, esperta di Sostenibilità ed Economia Circolare. Edito da Edizioni Ambiente, il libro è la seconda edizione della collana Organic Biorecycling ed è disponibile nelle librerie fisiche e digitali.Basti pensare, come sottolineato dal Rapporto annuale del Consorzio Italiano Compostatori ripreso all’interno del libro, che in Italia il compost ha superato la produzione di due milioni di tonnellate l’anno: “Sia il compost che il digestato dal 2022 potranno essere liberamente commercializzati tra gli stati membri europei in virtù dello status di End of Waste (rifiuto cessato) a seguito dell’adozione del Regolamento Fertilizzanti”, spiega Centemero. “A questi si aggiunge il biometano che, prodotto soprattutto dagli impianti che trattano il rifiuto organico proveniente dalle nostre raccolte differenziate, sta procedendo verso quote che si avvicinano ai duecento milioni di metri cubi l’anno”. Numeri che pongono l’Italia in una posizione di forte vantaggio rispetto ad altri stati membri europei che, per posizione geografica, abitanti, reddito pro capite e stili di vita, si avvicinano al nostro Paese e con i quali ci confrontiamo tutti i giorni, come ad esempio Francia, Spagna e Germania.Ora, a seguito del recepimento delle direttive e dell’adozione dei regolamenti europei, il CIC sottolinea anche nel libro la necessità di avere politiche a sostegno della produzione di fertilizzanti organici, con cui contrastare i cambiamenti climatici e mantenere la fertilità dei suoli, e di biometano che, dopo l’iniziale fase di supporto economico generato dalla riduzione dei carburanti di origine fossile (che, quindi, non genera sovraccosti per la bolletta dei cittadini), necessita di una proroga alla luce dei nuovi target obiettivo di produzione di carburanti avanzati.In questo scenario, il libro “BIOWASTE tra Ripresa e Resilienza” illustra le conclusioni di una ricerca condotta da Prometeia e CIC sulle ricadute economiche e occupazionali del settore dell’organico, e sul contributo che quest’ultimo può dare ai percorsi di mitigazione ai cambiamenti climatici.Spazio inoltre alle esperienze del Consorzio Italiano Compostatori e alle proposte per migliorare l’efficienza e la qualità del riciclo dei rifiuti organici, dai singoli cittadini fino ai sistemi di raccolta e agli impianti industriali, con un’attenzione particolare agli sviluppi e alle innovazioni possibili.Numerosi infine esperti e rappresentanti del settore, studiosi e giornalisti che hanno offerto il loro contributo per il libro “BIOWASTE tra Ripresa e Resilienza”: Arianna Lovera (Senior Programme Officer presso il Forum per la Finanza Sostenibile); Lorenzo Forni (Segretario nazionale Prometeia); Michele Burattoni e Michele Catalano (Senior specialist di Prometeia); Mario Bonaccorso (Direttore tecnico Cluster Spring per la chimica verde); Annalisa Corrado (Responsabile attività tecniche del Kyoto Club, co-ideatrice e coordinatrice del progetto GreenHeroes); Giulia Lucertini (ricercatrice e docente a contratto in pianificazione e valutazione del territorio all’Università Iuav di Venezia); Francesco Musco (Professore ordinario di pianificazione urbanistica e delegato del Rettore alla ricerca all’Università Iuav di Venezia); Luca Montanarella (Commissione europea, Joint Research Centre); Letizia Palmisano (Giornalista ambientale); Gianni Silvestrini (Direttore scientifico di Kyoto Club e KeyEnergy); Luca Zorloni (Responsabile economia e attualità di WIRED); Flavio Bizzoni (Presidente del CIC); Matteo Nardi (Giornalista ambientale).Questa edizione contiene anche la “testimonianza” di Lella Miccolis che descrive la propria esperienza di donna, imprenditrice del settore e in territorio del sud Italia, tanto carente di infrastrutture produttive anche nel settore del compostaggio.Tutti gli autori hanno collaborato pro bono alla realizzazione del libro, di cui parte dei proventi della vendite sono stati devoluti all’Associazione Pane Quotidiano, un’organizzazione laica, apolitica e no profit, fondata a Milano nel 1898 il cui obiettivo è quello di assicurare, ogni giorno e gratuitamente, generi alimentari di prima necessità a chi ne ha bisogno.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fiducia dei consumatori in crescita

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

Le stime Istat per il mese di giugno ci dicono che la fiducia dei consumatori è in crescita di quasi 5 punti. Altrettanta crescita vale per le imprese. Il giorno dopo l’approvazione del Pnrr (Piano nazionale per la ripresa e la resilienza) da parte della Commissione Ue. Alla vigilia dell’arrivo della prima tranche di fondi per 24,9 miliardi dei 191,5 previsti (68,9 sono a fondo perduto, e 122,6 prestiti). E’ bene ricordarsi che questa fiducia vale solo nella misura i cui saremo in grado di far fronte agli impegni presi verso chi (UE) ha avuto altrettanta fiducia in noi, altrimenti i soldi non continueranno ad arrivare e quelli usati male andranno restituiti. Certo, abbiamo a capo del governo l’ex-governatore di quella BCE (Banca Centrale Europea) che negli anni scorsi ha evitato il tracollo dei Paesi membri. Premier ascoltato e stimato ovunque, in Italia, in Europa e nel mondo. Tutti baldanzosamente pieni di fiducia dovremmo farcela? E’ bene ricordare che non necessita l’ardore di un afflato patriottico, ma federalista europeo e transnazionale. A partire dai nostri consumi quotidiani: onorati i canoni di qualità che individualmente abbiamo, è bene ricordare che la nostra economia (incluso il nostro giardino) può marciare solo con quella europea e quella mondiale. E’ la lezione del covid. Di una economia europea che si afferma al proprio interno e nel mondo proprio perché tale (pur nelle sue diversità). Noi ne siamo parte, importante! Vincenzo Donvito, presidente Aduc

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Assunzioni nel meccanico

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

Un’uscita dalla pandemia con rincorsa per quanto riguarda la ripresa del lavoro per le aziende del Veneto e, nello specifico, nel territorio intorno a Padova. Per i prossimi sei mesi, infatti, è previsto un boom di assunzioni, di cui quasi la metà nel settore metalmeccanico. Per questo la filiale padovana dell’agenzia per il lavoro ADHR Group ha indetto un Recruiting Day on line il 29 e 30 giugno prossimi, durante il quale saranno selezionate oltre 80 figure da assumere in questo macro comparto.“Cerchiamo sia giovani senza esperienza con diplomi o qualifiche in ambito tecnico e meccanico”, spiega la senior recruiter di ADHR Padova Francesca Scarpa, “sia personale specializzato, come saldatori, carpentieri e operatori capaci di gestire macchine a controllo numerico. Sono inoltre numerose”, continua, “le opportunità nell’area tecnico-impiegatizia per disegnatori, progettisti, addetti alla preventivazione tecnica, al customer service e al back office”.Secondo gli ultimi dati dello studio promosso da Fòrema, ente di formazione di Assindustria Venetocentro di Padova, relativo a marzo scorso e su un campione di oltre 200 aziende di Padova e Vicenza, le imprese metalmeccaniche (che corrispondono al 50% di quelle intervistate) avranno infatti nei prossimi sei mesi un aumento dell’80% delle assunzioni con il 50% di inserimenti proprio nell’area ‘operations’. Il Recruiting Day ADHR, inoltre, selezionerà anche personale impiegatizio per uffici tecnici: ingeneri meccanici, progettisti, disegnatori e personale che svolga attività di ufficio ma che possieda una qualche competenza in ambito metalmeccanico.“Le aziende per cui stiamo selezionando personale vanno dalle società per azioni che fanno parte di grandi gruppi, fino alle piccole realtà padronali operanti nel settore della metalmeccanica”, conclude la referente ADHR di Padova.Per iscriversi al Recruiting Day del 29 e 30 giugno 2021 è sufficiente cliccare qui (https://www.adhr.it/news-ed-eventi/news/recruiting-day-online-padova-giugno-2021)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Primo intervento al mondo di chirurgia protesica alla spalla

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

“Si è trattato di un difficile intervento di ricostruzione protesica – precisa Budassi – in una spalla molto rovinata con la parte scapolare tanto compromessa da necessitare di un innesto osseo a ricostruzione dell’anatomia e della normale biomeccanica dell’articolazione”. L’intervento si è svolto senza complicazioni. La paziente ha avuto un recupero molto veloce dal punto di vista funzionale della spalla e a breve potrà iniziare un percorso riabilitativo. Il decorso della paziente procede in completa assenza di dolore e la signora potrà lasciare oggi stesso l’ospedale.“Per la prima volta al mondo abbiamo applicato la piattaforma NextAr, creata dall’azienda svizzera Medacta International, per un intervento alla spalla- sottolinea Budassi – ovvero una metodica di controllo dell’attività chirurgica di sala basata sulla sovrapposizione di immagini virtuali pre-programmate in fase pre-operatoria a quelle reali del chirurgo in sala operatoria. Abbiamo utilizzato tecniche di realtà aumentata grazie all’uso di un particolare tipo di occhiale che sovrappone l’immagine elaborata con il computer a quella vista direttamente dal chirurgo. Il sistema NextAr utilizzato è un passo ulteriore verso il miglior adattamento possibile di un impianto protesico al paziente, utilizzando tutti i concetti precedentemente appresi e maturati dall’industria e dalla ricerca, integrandoli con l’esperienza della Realtà Aumentata”.Come funziona la realtà aumentata: La realtà aumentata permette di arricchire la percezione sensoriale umana aggiungendo informazioni al mondo reale. A differenza della realtà virtuale che prevede un’esperienza immersiva in un mondo completamente diverso da quello reale, la realtà aumentata aggiunge elementi digitali alla scena reale.I principali vantaggi di questa metodica consistono nell’aumentare la precisione nel posizionare l’impianto e incrementare la capacità di essere integrato da un punto di vista bio-meccanico da parte dell’organismo. Questa tecnica prevede una velocità maggiore nell’esecuzione di interventi chirurgici complessi e una semplificazione delle procedure di sala. Non da ultimo va segnalato il fatto che è un eccellente sistema per introdurre metodiche di guida e di controllo a distanza per cui un chirurgo esperto a distanza può aiutare e seguire un altro collega nell’esecuzione di interventi particolari.“Nel caso in questione – sottolinea Budassi – la tecnologia mi ha offerto la possibilità di vedere e seguire i piani operativi più dettagliati proiettati sulla lente degli occhiali smart”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cresce l’export lombardo

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

In crescita l’export lombardo nel primo trimestre di quest’anno trainato dalle buone performance dei settori dell’elettronica, dell’alimentare e del farmaceutico. Un’intensificazione della fase favorevole del manifatturiero è attesa in questi mesi e in prospettiva, in considerazione dell’aumento a maggio della fiducia delle imprese lombarde e del Nord Ovest, sui massimi da fine 2017. Anche i servizi proseguono il recupero, grazie all’allentamento delle restrizioni, e la fiducia torna positiva e sui massimi dalla primavera 2018. Rimane critica la situazione del mercato del lavoro: sono193mila gli occupati in meno nel primo trimestre 2021 rispetto a un anno prima e 90mila i disoccupati in più nello stesso periodo.Guardando nel dettaglio i numeri, nel primo trimestre 2021 in Lombardia si assiste a un rimbalzo delle esportazioni pari al +3,5% rispetto a inizio 2020, ma ancora non vengono recuperati i livelli pre-pandemia: – 0,8% rispetto al primo trimestre 2019 che significa 256 milioni di euro di fatturato estero non realizzato dalle imprese lombarde. Nel confronto con le altre grandi regioni manifatturiere europee, il gap lombardo è più contenuto di quello di Bayern (-2,9%) e Auvergne-Rhône Alpes (-5,8%); Cataluña (+4,8%) e Baden-Württemberg (+2,6%) superano invece i livelli del 2019.A segnare risultati negativi: la moda in Lombardia registra una diminuzione di fatturato estero di -453 milioni di euro (-13%) nel primo trimestre 2021 rispetto allo stesso periodo del 2019, ad essere interessata è principalmente Milano (-107 milioni), a seguire Como (-105 milioni), Pavia (-81 milioni) e Mantova (-52 milioni).In calo la meccanica regionale in valori assoluti con -251 milioni di euro (-, di questi 222 milioni solo per le imprese milanesi, mentre i -252 milioni di euro registrati dall’ automotive lombarda si distribuiscono prevalentemente tra Varese (-184 milioni), Milano (-96 milioni) e Brescia (-31 milioni). Tra i settori più performanti, l’aumento della farmaceutica è di ben 338 milioni di euro, spinta da Milano (+168 milioni) e Monza Brianza (+75 milioni di euro), quello dell’elettronica, pari a 324 milioni di euro, si concentra a Lodi per quasi la metà (+157 milioni di euro). Infine, l’alimentare lombardo supera di 115 milioni i valori di export del 2019, un risultato raggiunto grazie in particolare a Milano (+65 milioni), ma bene anche a Mantova (+29 milioni), Cremona (+18 milioni) e Pavia (+9 milioni).La fiducia delle imprese, soprattutto nel manifatturiero a maggio segna un aumento, in particolare nel NordOvest dove raggiunge i massimi da fine 2017 sia sul fronte degli ordini interni ed esteri, sia nelle prospettive a breve, con le attese, per i prossimi tre-quattro mesi, di ordini e di produzione sui massimi dalla primavera 2018. Questo quadro ben si inserisce in quello europeo dove la Germania è stabile sui massimi della serie storica, la Spagna tocca il punto più elevato da fine 2017 e la Francia dall’estate 2018. Anche nei servizi del Nord Ovest italiano, come nei principali Paesi europei, la fiducia torna su valori positivi a maggio e si posiziona sui massimi da febbraio 2018, superando quindi i livelli pre-pandemia.Seppur più cauta, rispetto alle imprese, la fiducia dei consumatori mostra un netto miglioramento e a maggio nel Nord Ovest torna su livelli comparabili a quelli pre-pandemia. In particolare, la componente del clima economico del paese (finora su valori storicamente depressi) con un sensibile balzo si riporta sui massimi da inizio 2020 e in linea con la componente personale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La stagione dei cantieri rischia d’incepparsi

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

La “stagione dei cantieri” appena cominciata, indispensabile per il rilancio economico del Paese dopo il forzato stop epidemiologico, rischia di fermarsi e trasformarsi nella “stagione dei contenziosi”: l’allarme arriva dall’ANBI, che rende noto come molti Consorzi di bonifica ed irrigazione, esecutori di opere pubbliche finanziate, segnalino problematiche connesse all’aumento dei costi dei materiali. Le imprese appaltatrici, infatti, dichiarano di essere in forte sofferenza, perché tali imprevedibili incrementi si aggiungono alle già ingenti sofferenze finanziarie e patrimoniali, dovute all’evento pandemico; in tali eccezionali condizioni, i rincari dei materiali (acciaio, polietileni, rame, petrolio) non sono più sostenibili all’interno dei prezzi fissati al momento dell’aggiudicazione dell’appalto.“L’attuale codice di settore – precisa Massimo Gargano, Direttore Generale di ANBI – non prevede, però, la possibilità di introdurre meccanismi di revisione dei prezzi nei contratti di appalto. Nell’attuale congiuntura, la maggior parte dei cantieri rischia così di bloccarsi con gravi ripercussioni per il completamento delle opere avviate, mettendo a rischio anche la realizzazione dei progetti previsti dal Recovery Plan.”“Per prevenire tali conseguenze, che interessano investimenti per circa 790 milioni di euro e migliaia di posti di lavoro – indica Francesco Vincenzi, Presidente di ANBI – chiediamo al Governo ed in particolare ai componenti Ministeri Infrastrutture, Politiche Agricole ed Economia un intervento normativo urgente, inserito in un decreto di prossima emanazione o come emendamento ad un decreto in fase di conversione, attraverso cui consentire agli enti concedenti ed ai soggetti attuatori, come i Consorzi di bonifica, di riconoscere alle imprese gli incrementi straordinari di prezzo intervenuti.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La Caritas italiana compie 50 anni

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

Nata il 2 luglio 1971, per volere di Paolo VI, nello spirito del rinnovamento avviato dal Concilio Vaticano II, la Caritas Italiana è l’organismo pastorale della Conferenza Episcopale Italiana per la promozione della carità. Ha lo scopo cioè di promuovere «la testimonianza della carità nella comunità ecclesiale italiana, in forme consone ai tempi e ai bisogni, in vista dello sviluppo integrale dell’uomo, della giustizia sociale e della pace, con particolare attenzione agli ultimi e con prevalente funzione pedagogica» (art.1 dello Statuto).In questi 5 decenni ha continuato ad animare il territorio alimentando una cultura della prossimità e della solidarietà. Molti gli ambiti di intervento, in Italia e nel mondo: attività di formazione, studi, ricerche, vicinanza alle vittime di calamità naturali e conflitti, emergenza e ricostruzione, impegno per la giustizia sociale accanto ai più poveri ed emarginati, integrazione di migranti e rifugiati, interventi di sviluppo ed investimenti etici, cooperazione fraterna per lo sviluppo integrale e la pace.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: basta classi pollaio e stipendi più alti ai docenti

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

È il momento giusto per mettere mano ai parametri che regolano la formazione delle classi. A ricordarlo è stato Marcello Pacifico, leader dell’Anief, ricordando il periodo storico favorevole: “bisogna approfittare del dato migliore sulla natalità – ha detto il leader del sindacato rappresentativo – che ci dà l’opportunità di non operare dei tagli e di conservare gli organici, ma bisogna anche rifare il rapporto con gli studenti, perché le classi pollaio ci sono ancora ed occorre quindi lottare contro questo fenomeno e ridurre il numero di alunni per classe”. Il rappresentante dei lavoratori ha quindi detto che “la scuola italiana ha bisogno certamente di recuperare il tempo scuola, che non è soltanto il tempo pieno, cioè quel tempo che si impiega nelle attività pomeridiane al di là dell’ordinaria attività didattica, che è quasi assente nelle scuole del Sud. Parliamo invece di un tempo scuola che è stato ridotto negli ultimi anni, a partire dalla riduzione di 4 ore in ogni ordine e grado attuata negli ultimi dodici anni”.Sugli stipendi del personale della scuola italiana, notoriamente tra i più bassi in Europa e non solo, il presidente dell’Anief ha ribadito che “sono molto lontani dallo standard europeo, ma sono addirittura sette punti sotto l’inflazione”. L’Anief come sindacato è pronto – ha sottolineato Pacifico – ed ha sottoscritto un Patto per la Scuola, firmato il 20 giugno scorso, che prevedeva l’impiego di risorse aggiuntive da assegnare al personale scolastico proprio per combattere queste disuguaglianze che non hanno motivo di esistere.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Procedura straordinaria abilitante

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

È trascorso ormai un anno dalla presentazione delle domande di partecipazione alla procedura straordinaria per consentire ai docenti con tre anni di servizio (di cui almeno uno prestato nella specifica classe di concorso) di conseguire la sospirata abilitazione. Tuttavia la macchina organizzativa non si è mai messa in moto né, ad oggi, il ministero ha fornito indicazioni sull’avvio effettivo della procedura.Una situazione di stallo incomprensibile visto che, nonostante le limitazioni imposte dalla pandemia, è stato comunque possibile svolgere – seppure in più riprese – il concorso straordinario per l’immissione in ruolo nella secondaria e sono state avviate le procedure di svolgimento del concorso ordinario per le discipline STEM.“Il problema – osserva Marcello Pacifico, presidente nazionale ANIEF – è che in questo modo si stanno danneggiando migliaia di docenti che, senza abilitazione, rimarranno tagliati fuori dalle immissioni in ruolo dalla prima fascia GPS previste dal Decreto Sostegni Bis. Un danno che, alla fine, colpirà la scuola nel suo complesso visto che se il decreto, come da noi chiesto, non estenderà anche alla seconda fascia la possibilità di aspirare al ruolo, le assunzioni a tempo indeterminato andranno inevitabilmente incontro all’ennesimo flop annunciato. Per questo – conclude Pacifico – non possiamo tollerare oltre l’inerzia del ministero e abbiamo deciso di rivolgerci alla giustizia perché la procedura sia immediatamente avviata”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Docenti di tutta Italia a scuola di intelligenza artificiale

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

Modena. Sono passati alcuni mesi dalla firma del protocollo d’intesa che ha visto Ammagamma e l’Istituto Comprensivo 3 di Modena “Mattarella” dare vita a LUCY, la prima scuola sperimentale di intelligenza artificiale per gli istituti secondari di primo grado.Dato il successo di questa prima esperienza, positiva sotto tutti i punti di vista per gli oltre cento studenti che vi hanno preso parte, Ammagamma e l’Istituto Mattarella hanno deciso di dare vita anche alla fase successiva del progetto. L’obiettivo è quello di educare anche gli adulti a comprendere e a utilizzare i dati e le tecnologie di intelligenza artificiale, in modo consapevole e responsabile, ovvero di formare i docenti del primo ciclo (scuola primaria e secondaria di primo grado) di altre scuole d’Italia, affinché possano replicare il programma didattico di Lucy e gettare le basi per creare una community sulla buona pratica di educazione all’IA.L’intelligenza artificiale è infatti integrata nella nostra vita digitale quotidiana e può essere un valido supporto nel processo decisionale delle persone. Ma che cos’è l’intelligenza artificiale? Cosa è in grado di fare e dove è possibile applicarla? Come leggere i dati che vediamo tutti i giorni?Educare all’intelligenza artificiale non significa solo rendersi conto di quali siano gli strumenti “intelligenti”, ma anche, e soprattutto, significa comprenderne il funzionamento per ridimensionare la percezione “magica” e la visione distopica di quello che potrebbe essere il suo impatto nel futuro.“Educare a pensare è un vero e proprio format didattico che abbiamo studiato per rispondere al tema dell’approccio critico al digitale e trova fondamento nei concetti espressi all’interno del libro bianco sulla didattica dell’intelligenza artificiale “De Arte Intelligendi”, redatto e promosso da Ammagamma”, ha aggiunto Pietro Monari, responsabile dei progetti Education di Ammagamma. “Serve un approccio multidisciplinare per comprendere a fondo l’IA. Questa è l’ambizione della nostra scuola e la visione educativa di Ammagamma”.Il percorso, che si svolgerà tra gli spazi dell’Istituto Comprensivo e il convento di suore Orsoline dove ha sede Ammagamma, guiderà i partecipanti in un viaggio tra l’evoluzione tecnologica dell’intelligenza artificiale e la storia culturale modenese, attraverso delle attività laboratoriali che metteranno in collegamento la storia, la letteratura, la magia e l’immaginazione, con l’informatica, la robotica, la natura e la matematica.Il corso è accreditato S.O.F.I.A., con il codice 60473, darà diritto a crediti formativi e si terrà presso il future lab spazio Leo dell’IC3 di Modena (scuole medie Mattarella, Viale Piersanti Mattarella, 145).

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I Neanderthal sono la specie umana estinta che conosciamo meglio

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

Si è sempre pensato che la loro evoluzione fosse del tutto endogena, avvenuta interamente in Europa a partire da popolazioni del Pleistocene Medio, e che solo in seguito abbia previsto ondate di diffusione verso l’Asia.Oggi un nuovo studio internazionale, che ha visto la collaborazione anche di ricercatori del Laboratorio di Paleoantropologia e bioarcheologia del Dipartimento di Biologia ambientale della Sapienza, mostra come le cose potrebbero essere state, in realtà, molto più complesse. Il recente ritrovamento di fossili umani nel sito del Paleolitico medio di Nesher Ramla, in Israele, suggerisce infatti che il processo evolutivo potrebbe essere avvenuto con il contributo di popolazioni umane vissute al di là del Mediterraneo e, nello specifico, che siano quelle del Vicino Oriente ad aver avuto un ruolo importante. Seppur frammentari, i fossili di Nesher Ramla – rappresentati da porzioni del cranio, da una mandibola e alcuni denti, tutti databili tra 140 e 120 mila anni fa – mostrano una combinazione unica di caratteristiche neandertaliane e tratti più arcaici. “E’ questa la conferma – spiega Giorgio Manzi, paleoantropologo della Sapienza Università di Roma, che ha partecipato allo studio – che le popolazioni umane del Pleistocene Medio sono andate incontro a fenomeni evolutivi “a mosaico”, che hanno fatto emergere le caratteristiche tipiche dei Neanderthal, come anche quelle di noi Homo sapiens. È ciò che osserviamo anche in Italia con lo scheletro della grotta di Lamalunga, vicino Altamura, nel quale tutte le analisi che abbiamo potuto condurre finora mostrano un sorta di blend evolutivo.” I Neanderthal sono noti alla paleoantropologia sin dalla metà del XIX secolo, quando venne rinvenuto il primo scheletro; successivamente, le scoperte e le ricerche riguardanti questa umanità estinta si sono molto sviluppate, tanto che oggi conosciamo bene i Neanderthal e la loro storia, ne ricostruiamo la morfologia e i comportamenti, come pure la genetica, tanto da individuare una piccola frazione del loro DNA ancora presente nel genoma delle popolazioni umane moderne. Il recente rinvenimento di nuovi reperti fossili nella Grotta Guattari al Monte Circeo, 80 anni dopo la scoperta di uno dei crani più rappresentativi della preistoria europea, ha riacceso ultimamente anche in Italia l’interesse per questa umanità proveniente da una remota preistoria. recentemente.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Lunae Lumen”: ultima installazione multimediale di Felice Limosani

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

Firenze. Felice Limosani, è un artista multidisciplinare tra i più importanti esponenti contemporanei dell’arte visiva e delle sue forme emergenti di espressione. Un’opera leggera e sognante, resa più evocativa dalla voce narrante del Maestro Beatrice Venezi, direttore d’orchestra tra le donne leader del futuro secondo Forbes. Il visitatore potrà vivere un’esperienza artistica multisensoriale accompagnata dal remix elettronico di Clair de Lune: una delle più belle suite per pianoforte scritte da Claude Debussy.Fruibile dal 29 giugno al 10 luglio, ma solo su appuntamento, presso l’IQOS Boutique in Via della Vigna Nuova 48/R. “Lunae Lumen” è un’opera che si inserisce nell’innovativo linguaggio culturale delle Digital Humanities, esempio di come discipline umanistiche e le tecnologie digitali possano ibridarsi ed emozionare.“Lunae Lumen” è una delle iniziative promosse da Philip Morris Italia in collaborazione con i pionieri della scena artistica contemporanea: game changers, artisti e pensatori appartenenti a discipline diverse, accomunati dalla volontà di promuovere un dialogo sull’impatto che il progresso tecnologico può avere sugli individui e sulle comunità. fonte: http://www.studiotiss.com/

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Here We Are”, mostra itinerante curata da Cristina Madini e Joe Hansen

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

Roma fino al 13 luglio Rossocinabro Via Raffaele Cadorna 28 Curator Cristina Madini, Joe Hansen. La mostra presenta opere di artisti internazionali, pittori, scultori, fotografi e videomaker. “Here we are” si è evoluta attraverso un processo di selezione aperto e affronta diversi temi e idee come l’isolamento e la libertà durante il lockdown, l’identità femminile, il paesaggio naturale e gli edifici architettonici, il rapporto tra l’esistenza e la vita, le identità umane e una critica all’industria della moda. Le opere qui esposte rappresentano un filo conduttore, una celebrazione della vita. Gli artisti selezionati sono sia emergenti che affermati nelle loro carriere. Quando abbiamo iniziato a pensare di curare “Here We Are”, sapevamo di volerlo per celebrare un certo filone dell’arte contemporanea che abbiamo sempre amato e che non è sempre presente nelle mostre ufficiali. È stato un privilegio straordinario riunire questa collezione di opere che ci hanno influenzato così tanto nel corso degli anni. Forniscono un ritratto dell’arte contemporanea, in tutte le sue sfumature, sia eccezionali che mondane, aspre e austere. È lo spirito di quelle opere – a volte irreali, idealistiche, a volte inaspettate, ma sempre veritiere – che ha guidato la nostra collezione di giugno”. In mostra opere di: Daniel Agra, Ekaterina Aristova, Heike Baltruweit, Steve Bicknell, Marciana Biasiello, Oleg Bregman, Joy Caloc, Roderick Camilleri, Dénes Csasznyl, Marie-Pierre de Gottrau, Fanou Montel, Gabi Simon Artworks Concept, Hillbrand Juliet, Agnieszka Kopczyńska-Kardaś, Alexandra Kordas, Lize Krüger, Caroline Kusters, Linda Liao, Judith Minks, Susan Nalaboff Brilliant, Vera Nowottny, Roanne O’Donnell, Sal Ponce Enrile, Belle Roth, Olgu Sümengen Berker. Dopo Roma, dall’1 al 10 dicembre sarà il momento del debutto a Shanghai. Rossocinabro Rome, Via Raffaele Cadorna 28 Curators Cristina Madini, Joe Hansen.First stop at Rossocinabro Gallery in Rome this June, ‘Here We Are’ is an itinerant exhibition curated by Cristina Madini and Joe Hansen. The traveling exhibition features works by artists including, painters, sculptors, photographers and video makers. ‘Here we are’ is an exhibition by Rossocinabro, which evolved through an open call-out and selection process and addresses diverse themes and ideas such as isolation and freedom during the lockdown, female identity, the relationship between existence and life, natural landscape and architectural buildings, human identities and a critique of the fashion industry. The works shown here represent one common thread, a celebration of life. The artists selected are both emerging and established within their careers. When we started thinking about curating “Here We Are”, we knew we wanted it to celebrate a certain strand of contemporary art that we have always loved and it is not always present in official exhibitions. It has been an extraordinary privilege to gather together this collection of artworks that have influenced us so much over the years. They provide a portrait of contemporary art, in all its nuances, both exceptional and mundane, harsh and austere. It’s the spirit of those works – sometimes unreal, idealistic, sometimes unexpected, but always truthful – that has guided our June collection’. Following Rome, it will be time for the Shanghai debut on December 1-10.Featured artists: Daniel Agra, Ekaterina Aristova, Heike Baltruweit, Steve Bicknell, Marciana Biasiello, Oleg Bregman, Joy Caloc, Roderick Camilleri, Dénes Csasznyl, Marie-Pierre de Gottrau, Fanou Montel, Gabi Simon Artworks Concept, Hillbrand Juliet, Agnieszka Kopczyńska-Kardaś, Alexandra Kordas, Lize Krüger, Caroline Kusters, Linda Liao, Judith Minks, Susan Nalaboff Brilliant, Vera Nowottny, Roanne O’Donnell, Sal Ponce Enrile, Belle Roth, Olgu Sümengen Berker The exhibition is accompanied by a page on the website http://www.rossocinabro.com, with in-depth analysis of the research of the selected artists and their works on display.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »