Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Archive for 20 giugno 2021

Lancio ufficiale del Premio per il giornalismo Daphne Caruana Galizia

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

Bruxelles. Martedì 22 giugno alle 14:00, verrà lanciato il sito web per presentare le iscrizioni al Premio Daphne Caruana Galizia per il giornalismo presso il Press Club Brussels Europe.Alla sessione parteciperanno Matthew Caruana Galizia, uno dei figli di Daphne Caruana, e David Casa, Questore e deputato al Parlamento Europeo e Heidi Hautala, Vice-Presidente e deputato al Parlamento europeo.Il Premio, istituito con il sostegno del Parlamento europeo, è un omaggio alla giornalista investigativa e blogger maltese assassinata nell’ottobre 2017. Ogni anno verrà assegnato al miglior lavoro giornalistico volto a promuovere o difendere i principi e i valori fondamentali dell’Unione europea come dignità umana, libertà, democrazia, uguaglianza, stato di diritto e diritti umani.Il Premio è aperto a giornalisti professionisti e team di giornalisti professionisti di qualsiasi nazionalità che potranno presentare storie di approfondimento pubblicate o trasmesse da un media con sede in uno dei 27 Stati membri dell’Unione Europea.Il vincitore sarà selezionato da una giuria indipendente composta da rappresentanti della stampa e della società civile dei 27 paesi dell’UE, nonché rappresentanti delle principali associazioni europee di giornalismo.Il Premio e il montepremi di 20.000 euro intendono dimostrare il forte sostegno del Parlamento europeo al giornalismo investigativo e alla tutela dei giornalisti di tutto il mondo.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

EU4Health: adottato il primo programma di lavoro annuale del valore di 312 milioni di €

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

Bruxelles. L’EU4Health finanzierà sistemi sanitari più moderni e resilienti, interventi volti a rafforzare la preparazione alle crisi sanitarie e un’azione più incisiva dell’UE nella lotta contro il cancro. Il primo programma di lavoro annuale di EU4Health fornirà 312 milioni di € per la preparazione alle crisi, la prevenzione delle malattie, i sistemi sanitari, il personale sanitario e la digitalizzazione. I progetti finanziati riguarderanno, tra l’altro, la sorveglianza epidemiologica, la prevenzione delle carenze di medicinali, la prevenzione, l’individuazione precoce, la diagnosi e il trattamento del cancro, il rafforzamento delle reti di riferimento europee per le malattie rare, la verifica della resilienza dei sistemi sanitari e la preparazione di uno spazio europeo dei dati sanitari.Stella Kyriakides, Commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare, ha dichiarato: “Oggi avviamo un programma di investimenti senza precedenti per la sanità nell’UE. Il primo programma di lavoro EU4Health prepara il terreno per un’Unione europea della salute forte. Metteremo a frutto gli insegnamenti tratti durante la pandemia di COVID-19 investendo nella preparazione alle crisi. Ricostruiremo sistemi sanitari migliori, più forti e più resilienti, più digitali e dotati di una forza lavoro qualificata e formata. E ci adopereremo per ridurre l’impatto del cancro investendo nelle azioni presentate nel piano europeo di lotta contro il cancro.” Il programma sarà gestito dalla Commissione europea e dall’Agenzia esecutiva per la salute e il digitale.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra: “In Zir. I miei Viaggi verso Gerusalemme. Foto di Lidia Bagnara”

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

Milano. Mercoledì 23 giugno 2021, alle ore 19.00, Via Cola di Rienzo 8 Apertura al pubblico: 24 giugno 2021- 19 settembre 2021 Ingresso gratuito Orari: dal lunedì al sabato 10.00 – 19.00; domenica 12.00 – 19.00 si inaugura negli spazi di Nonostante Marras a Milano la mostra In Zir – I miei viaggi verso Gerusalemme – Foto di Lidia Bagnara a cura di Francesca Alfano Miglietti.Fino al 19 settembre 2021 sarà esposta al pubblico una selezione di un centinaio di scatti che raccontano i viaggi di Lidia Bagnara tra il 1991 e il 2021. Un orizzonte luminoso e colorato di frammenti di luoghi, persone, distanze e prossimità, che unisce l’India la Cappadocia, il Libano, la Siria, la Giordania, Israele, l’Egitto, l’Italia. La fotografia di Bagnara non conosce filtri né inquadrature studiate o ritocchi. Le foto di Lidia Bagnara sono istintive e spontanee, uno sguardo imperniato su un attimo di luce, ma proprio questa immediatezza le rende evanescenti, oniriche, a metà tra fotografia e pittura. L’immagine ferma diventa una narrazione di stati d’animo, sensazioni, odori, percezioni tattili derivanti dalla polvere, dal deserto, dalla pietra, dalla sabbia, dal mare, dal cielo.Gli scatti si fondono con la sua storia personale: il titolo della mostra è già di per sé una suggestione che deriva dall’amore sconfinato della fotografa per il viaggio. Infatti In Zir in dialetto romagnolo significa girare, girovagare, senza meta. E in questi vent’anni ha continuato a muoversi e a riportare nelle immagini tutti i luoghi che ha sentito profondamente sino ad arrivare, appunto, a Gerusalemme.Come scrive Francesca Alfano Miglietti: “Le ‘riprese’ di Lidia sembrano avere origine dal suo mondo poetico, e sembrano volersi caratterizzare come una forma di lotta per la sopravvivenza, sembrano voler trasformare la stessa esistenza in una sorta di liquida placenta attraverso la quale poter osservare, parlare, sentire… un pensiero, insieme, selvaggio e raffinato che tiene quasi la storia a distanza. Un pensiero che occorre ‘pensare’ d’un colpo o non pensarlo per nulla”.In occasione dell’inaugurazione sarà anche presentato il libro di Lidia Bagnara Jerusalem, edito da Danilo Montanari, con testi di Giovanna Calvenzi e Manuela Dviri.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Certificato verde digitale è online

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha firmato il Decreto che definisce le modalità di rilascio delle Certificazioni verdi digitali COVID-19 che faciliteranno la partecipazione ad eventi pubblici, l’accesso alle strutture sanitarie assistenziali (RSA) e gli spostamenti sul territorio nazionale. Con la firma del Dpcm – informa una nota di Palazzo Chigi – si realizzano le condizioni per l’operatività del Regolamento Ue sul “Green Pass”, che a partire dal prossimo 1° luglio garantirà la piena interoperabilità delle certificazioni digitali di tutti i Paesi dell’Unione. Sarà possibile ottenere una delle certificazioni verdi Covid 19 anche in farmacia. In alternativa alla versione digitale, sottolinea Palazzo Chigi, i documenti potranno essere richiesti al proprio medico di base, al pediatra o in farmacia, utilizzando la propria tessera sanitaria.In una nota il Ministero della Salute specifica che “con l’attivazione della piattaforma nazionale realizzata e gestita da Sogei, a partire da giovedì 17 giugno, i cittadini potranno iniziare a ricevere le notifiche via e-mail o sms con l’avviso che la certificazione è disponibile e un codice per scaricarla su pc, tablet o smartphone. L’invio dei messaggi e lo sblocco delle attivazioni proseguiranno per tutto il mese di giugno, e sarà pienamente operativo dal 28 giugno, in tempo per l’attivazione del pass europeo prevista per il 1° luglio “. Il Green Pass, aggiunge il Ministero, “contiene un QR Code che ne verifica autenticità e validità. Il documento attesta una delle seguenti condizioni: la vaccinazione contro il Covid-19, l’esito negativo di un tampone antigenico o molecolare effettuato nelle ultime 48 ore o la guarigione dall’infezione. A tutela dei dati personali, il QR Code della certificazione andrà mostrato soltanto al personale preposto per legge ai controlli.”.La Certificazione verde COVID-19 si potrà visualizzare, scaricare e stampare su diversi canali digitali: • sul sito dedicato http://www.dgc.gov.it • sul sito del Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale http://www.fascicolosanitario.gov.it/fascicoli-regionali • sull’App Immuni • e presto sull’App IO La Certificazione sarà disponibile per la visualizzazione e la stampa su pc, tablet o smartphone. In alternativa alla versione digitale, la Certificazione potrà essere richiesta al proprio medico di base, pediatra o in farmacia utilizzando la propria tessera sanitaria. In caso di difficoltà, o indisponibilità, nell’uso di strumenti digitali, saranno coinvolti medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti che hanno accesso al sistema Tessera Sanitaria. Dal 1° luglio la Certificazione verde Covid-19 sarà valida come Eu digital Covid certificate e renderà più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen.Il Dpcm spiega caratteristiche e modalità di funzionamento della piattaforma nazionale-dgc che viene alimentata, attraverso l’interconnessione con il Sistema TS, “con i dati relativi agli esiti negativi dei test molecolari e antigenici, al momento della disponibilità dell’esito nel Sistema TS stesso”. E ricorda che il Sistema TS è alimentato dalle strutture sanitarie pubbliche, private accreditate e autorizzate in cui si effettuano test molecolari e tamponi antigenici rapidi, dai medici di medicina generale e pediatri, e dalle “farmacie convenzionate presso le quali vengono effettuati i test antigenici rapidi”.Il Dpcm: https://www.governo.it/sites/governo.it/files/Dpcm_Green_Pass.pdf (fonte Farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

Frascati. 24 settembre al via la 21° edizione organizzata da Frascati scienza. Quest’anno il nome del progetto firmato Frascati Scienza è LEAF, acronimo per “heaL thE plAnet’s Future”, cura il futuro del pianeta. L’immagine non poteva che essere una foglia: non fragile e rinsecchita, ma verde lussureggiante. D’altronde chi meglio della ricerca può essere foglia fresca, vitale e resiliente. La boccata d’ossigeno per rispondere alle sfide di oggi e di domani, dalla pandemia di Covid-19 al cambiamento climatico.Per un pianeta in salute serve il lavoro dei ricercatori e delle ricercatrici, per questo è necessario che tanti giovani si sentano incoraggiati nell’intraprendere la carriera scientifica.Saranno tante le “foglie” di ricerca per tutto lo Stivale. La kermesse scientifica di Frascati Scienza come un grosso albero con le radici nell’area tuscolana della Capitale raggiungerà quindici città (Ariccia, Cagliari, Carbonia, Cassino, Gaeta, Gorga, Grottaferrata, Frascati, Matera, Nemi, Palermo, Parma, Potenza, Roma, Ventotene), coinvolgendo oltre 30 partner.La linfa conduttrice di tutti gli appuntamenti sarà creare consapevolezza sull’importanza della ricerca e dell’innovazione, nonché far crescere la fiducia nel lavoro dei ricercatori e delle ricercatrici. I temi che riempiranno l’agenda della settimana sono selezionati dal Green Deal dell’Unione Europea e tra questi ci sono: Agricoltura dal produttore al consumatore, Tutela della biodiversità, Economia circolare, Zero – inquinamento, Ambienti privi di sostanze tossiche, Salute e benessere. Il sottobosco di ogni appuntamento sarà il fare scienza in modo accessibile, pop e divertente per tutti.LEAF è finanziato dal programma HORIZON 2020 della Commissione Europea, nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska-Curie. Adempiendo a tutte le misure richieste per l’emergenza sanitaria, l’appuntamento si terrà – sia in presenza che online – a settembre. Comincerà il 18 con l’avvio della Settimana della Scienza, per culminare l’ultimo venerdì del mese con la European Researchers’ Night e terminare il 25. La partecipazione, come sempre, è ad accesso libero e gratuito. Tanti sono i partner, nuovi e storici, che contribuiscono con attività e supporto a questa celebrazione della ricerca scientifica: AICO – Associazione Infermieri di area chirurgica e di Camera Operatoria, Alumni-ALACLAM Associazione Laureati Ateneo Cassino e Lazio Meridionale, Associazione Parimpari, Banca d’Italia (Vermicino), Bioscienza responsabile, Città di Ariccia-Ufficio Statistica, Comune di Nemi, Consorzio HYPATIA, Consorzio Nettuno – Digital Education Industry 4.0, CREA – Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, ESA – Agenzia Spaziale Europea, Explora Il Museo dei Bambini di Roma, Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro, Fondazione EBRI “Rita Levi-Montalcini”, Fondazione Umberto Veronesi, FVA New Media Research, G.Eco, Giornalisti Nell’Erba, Gruppo Astrofili Monti Lepini, ICR – Istituto Centrale per il Restauro, Il Salotto di Giano A.P.S., INMI Lazzaro Spallanzani, ISINNOVA – l’Istituto di Studi per l’Integrazione dei Sistemi, IRCCS IFO- Istituto Nazionale Regina Elena e Istituto Dermatologico San Gallicano, Libera Università Maria Ss. Assunta – LUMSA, Mindsharing.tech, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Raffa fa Cose, Sotacarbo, T6 Ecosystems, Unitelma Sapienza, Università Campus Bio-Medico di Roma, Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Università di Parma, Università degli studi di Roma “Tor Vergata” – Dipartimento di Storia, Patrimonio culturale, Formazione e Società, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” – Dipartimento di Biologia, Università degli Studi Roma Tre – Dipartimenti di Scienze, Matematica e Fisica, Ingegneria, Architettura, WWF.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’avvertimento di Kamala Harris ai rifugiati: “restate a casa”

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

“Voglio essere chiara con i residenti di questa regione che stanno pensando di fare il pericoloso viaggio al confine tra il Messico e gli Stati Uniti. Non venite. Non venite”. Questo il monito uscito dalla bocca della vicepresidente americana Kamala Harris per scoraggiare i centroamericani che vedono la loro salvezza nel Paese di strisce e stelle. Se ci fossero stati dubbi sulle sue parole la Harris ha aggiunto che quelli che arrivano al confine “saranno spediti indietro”.Le dure parole della vicepresidente americana stonano in primo luogo perché richiamano la linea dura dell’amministrazione di Donald Trump sugli immigrati dalla quale Joe Biden e la stessa Harris avevano promesso in campagna elettorale di volersi allontanare. Biden e Harris avevano giustamente riconosciuto gli attacchi agli immigrati della politica di Trump il quale si rifiutò di accettare i loro contributi. Per Trump gli immigrati erano poc’altro che stupratori, criminali, a cui bisognava proibire l’ingresso negli Usa. Biden e Harris, invece, avevano detto di vedere i nuovi arrivati come risorsa e valore aggiunto in un Paese costruito in grande misura da immigrati.Stonano ancor di più le parole della vicepresidente considerando il fatto che i suoi genitori vennero in America da altri Paesi. Nel suo discorso dopo la vittoria nell’elezione del 2020 la Harris ha infatti ricordato che la madre Shymala Gopalan Harris era venuta in America dall’India all’età di 19 anni. Anche il padre, Donald Harris, era nato in Giamaica. I genitori erano dunque immigrati senza però la valigia di cartone poiché approdarono negli Usa come studenti per completare il loro dottorato all’Università della California a Berkeley.La Harris aveva dimostrato la sua sensibilità agli immigrati quando svolgeva il suo lavoro di procuratore generale della California, prima di divenire senatrice ed eventualmente vicepresidente. Da procuratore generale nel Golden State la Harris aveva supportato il concetto delle città santuari per immigrati, limitando la cooperazione con il governo federale nelle deportazioni, eccetto nei casi di gravi reati.Le reazioni della sinistra alle dure parole della vicepresidente non si sono fatte aspettare. Alexandria Ocasio-Cortez, parlamentare di New York (quattordicesimo distretto) e icona dell’ala liberal dei democratici, ha espresso su Twitter la sua “delusione”. Ha ragione anche perché il diritto alla richiesta di asilo per chi arriva negli Stati Uniti è sancito non solo dalla legge internazionale ma anche da quella americana. Non garantisce che i richiedenti asilo avranno successo a ottenerlo e resteranno negli Usa ma il diritto di richiesta non va ignorato, come ben sa la Harris. Anche l’attrice americana di origini honduregne, America Ferrera, ha espresso la sua delusione. La Ferrera, notissima per il suo ruolo di protagonista nella serie televisiva Ugly Betty, ma anche attivista politica, ha visto crudeltà nelle parole di Harris, aggiungendo che le ricordano i consigli a chi sta annegando di smettere di “dimenarsi”. La Ferrera sottolineava in questo modo la disperazione che spinge i centroamericani a rischiare la vita per un futuro migliore negli Usa. Al di là del passo falso con il suo durissimo monito la Harris ha anche subito un sgambetto dai media per la sua mancata visita alla frontiera col Messico dove i numeri di richiedenti asilo continuano ad aumentare. In due interviste televisive, una alla Abc e l’altra ad Univisión, Harris non è riuscita a districarsi bene promettendo che visiterà il confine fra breve. Andare al confine per farsi fotografare è stata una strategia repubblicana di ricordare agli americani che c’era un serio problema e che la loro visita confermava la serietà delle loro azioni. In realtà si trattava di propaganda politica per racimolare più voti e riconfermare la fedeltà degli elettori conservatori.Harris ha giustamente spiegato nelle interviste che la soluzione ai problemi dell’immigrazione si trova attaccando le radici. La situazione al confine, in essenza, è il sintomo. Ecco perché lei si era recata in America Centrale dove si è incontrata con il presidente del Guatemala Alejandro Giammattei e poi con il presidente del Messico Andrés Manuel Obrador. Harris ha promesso 500 mila vaccini anti-Covid al Guatemala ma si è anche discusso il piano di assistenza economica di 4 miliardi di dollari in Centroamerica. Inoltre, investimenti privati sarebbero incoraggiati onde migliorare l’economia e la sicurezza, scoraggiando i centroamericani dall’abbandonare i loro Paesi.Tre mesi fa il presidente Biden ha incaricato Harris di dirigere la politica americana per controllare l’immigrazione proveniente dall’America Centrale che continua a creare problemi al confine col Messico. Si tratta di un compito difficilissimo non risolto da Trump né da presidenti precedenti. La vicepresidente attuale sta facendo del suo meglio per affrontare una situazione spinosissima in maniera realista riconoscendo che il problema nasce dalla complessa situazione in America Centrale. Ovviamente ha fatto alcuni passi falsi ma si può riprendere. Un’indicazione di questa ripresa ci è stata offerta recentemente con il suo annuncio del nono anniversario del DACA (Deferred Action of Childhood Arrivals), l’ordine esecutivo del presidente Barack Obama del 2012. I giovani portati negli Stati Uniti da genitori senza permessi legali sono stati protetti da Obama il quale ha garantito loro permanenza legale temporanea. Una legge su questi individui chiamati “dreamers” (sognatori) è stata approvata dalla Camera la quale stabilisce un iter per la loro permanenza permanente e l’eventuale cittadinanza americana. Harris ha annunciato che il Senato dovrebbe considerare ed approvare la legge la quale non influirebbe molto sulla situazione al confine col Messico ma costituirebbe un successo nella questione dell’immigrazione per Harris e il suo capo. Domenico Maceri, PhD, è professore emerito all’Allan Hancock College, Santa Maria, California.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Martina Boselli “Come il mare di notte”

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

Casa Editrice: Words Edizioni. Pagine: 250. “Come il mare di notte” di Martina Boselli è un intenso viaggio nelle emozioni e nell’accettazione di sé; è un manuale di self-help, scritto da un’autrice che ha voluto condividere la sua esperienza personale per aiutare chi si trova in un momento di difficoltà. Mai come in questo testo la scrittura diventa terapeutica non solo per chi scrive ma anche per chi legge: è infatti interessante che all’interno dell’opera ci siano delle parti in cui si invita il lettore a prendere carta e penna e a mettere nero su bianco i suoi sentimenti e le sue riflessioni. Vi è una dedica all’inizio del libro che recita: «A te che ti sei rialzato mille volte. E altre mille ancora ti rialzerai»: l’autrice ci offre un percorso in più tappe per rinascere, per permetterci di rialzarci facendo ricorso solo alle nostre forze – «Se per gli altri e chi ti sta intorno non potrai mai avere certezza alcuna, è pur sempre vero che una consapevolezza nella tua vita rimarrà sempre: tu». Martina Boselli presenta un’opera in cui si alternano brani poetici, parti discorsive e lettere che hanno come destinatari due personaggi diversi, M e A; in particolare le lettere inviate a M sono quelle che l’autrice scrive a sé stessa – e in cui chiunque può ritrovarsi e trarre preziose lezioni; è inoltre emozionante notare nell’avvicendarsi delle lettere come vi sia un’evoluzione della sua consapevolezza, del suo modo di analizzare il suo vissuto e di imparare dai propri errori. “Come il mare di notte” racconta d’amore e di relazioni, e parla anche di quei delicati momenti in cui si deve essere pronti a lasciare andare, e ad avere il coraggio di agire per il proprio e altrui bene, anche se ciò comporta sofferenza e solitudine. L’opera è quindi una guida per orientarsi nel mare tempestoso delle relazioni amorose e non solo, e diventa anche una terapia per guarire dal dolore della perdita e dalla nostalgia che ne consegue. Un libro a volte brutale ma sempre opportuno, che aiuta il lettore a ricostruirsi partendo da sé e ad assumersi la responsabilità di essere felice – «Nel momento esatto in cui inizierai a prendere coscienza di te e dei motivi che ti hanno spinto a essere dove sei ora, potrai anche lasciare andare il dolore che senti adesso. Immergiti. Ascoltalo. Conoscilo. Impara da esso. Solo così potrai avviarti finalmente verso la rinascita». Martina Boselli, classe 1990, nasce a Napoli. Laureata presso l’Università Federico II in Filologia Moderna, attualmente insegna in una scuola di periferia. Scrive praticamente da sempre e su qualunque cosa e in qualsiasi posto si trovi. Un giorno spera di poter vivere a Parigi e se ciò proprio non dovesse accadere, mangiare senza ingrassare sarebbe un’ottima alternativa. “Come il mare di notte” (Words Edizioni, 2021) è la sua prima opera. https://www.facebook.com/Martinaboselli21

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

20 milioni contro sovraffollamento carcerario

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

“Grazie a Fratelli d’Italia il dl Fondone stanzierà per il 2023 e il 2024 20 milioni di euro (5 milioni per il primo anno e 15 per il secondo) al fine di contrastare il sovraffollamento carcerario. Si tratta di un emendamento che avevamo presentato soprattutto alla luce della grave emergenza che il settore aveva vissuto con lo scoppio della pandemia Covid-19, dove proprio il sovraffollamento aveva reso impossibile attuare misure di distanziamento e di contenimento della diffusione del virus. Una situazione drammatica che aveva coinvolto al contempo sia i detenuti e sia le stesse forze di sorveglianza. Ora grazie a questo stanziamento cerchiamo di dare una prima, seppur parziale, risposta al tema del sovraffollamento che chiaramente non va affrontato, come accaduto in questi mesi con il governo giallorosso, con scarcerazioni indiscriminate anche di esponenti del mondo della malavita”. Lo dichiarano i senatori di Fratelli d’Italia, Nicola Calandrini e Alberto Balboni.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Filming Italy best movie Award

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

Venezia, domenica 5 settembre 2021 avrà luogo la nuova edizione del FILMING ITALY BEST MOVIE AWARD, in cui Tiziana Rocca, Direttore Generale Filming Italy Award e Vito Sinopoli, Amministratore Unico Duesse Communication e Presidente onorario del Premio, annunceranno tutti i premiati di quest’anno. Il FILMING ITALY BEST MOVIE AWARD conta sulla collaborazione e il supporto della Biennale di Venezia e del Direttore Artistico della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia Alberto Barbera, e gode del patrocinio della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del MIC, di ANEC, di ANICA e del Centro Sperimentale di Cinematografia. La Madrina del premio sarà l’attrice Gabriella Pession. Il FILMING ITALY BEST MOVIE AWARD è un premio importante che già da diversi anni è parte della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Si tratta di un riconoscimento che viene assegnato ai titoli e alle serie TV italiane ed internazionali ed anche ai migliori talent – oltre che all’industry e professional – dell’ultima stagione cinematografica, in collaborazione con Duesse Communication. Il premio, oltre a sostenere la lotta contro la violenza sulle donne, è dedicato a tutte le donne che lavorano nell’industria cinematografica, davanti e dietro la macchina da presa. Il voto della giuria di qualità, che si esprimerà sulle quattro categorie principali del premio, andrà ad affiancare l’ampio voto del pubblico, che tramite Best Movie assegnerà anche il premio dedicato ai Maestri del Cinema attraverso i lettori di Best Movie e http://www.bestmovie.it.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un aiuto per invecchiare in salute

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

Patologie infiammatorie, dolore cronico, malattie neurodegenerative: sono alcuni fra i principali ostacoli a un invecchiamento in salute, nonché patologie sempre più diffuse e responsabili della riduzione della qualità della vita di chi ne soffre. La buona notizia è che la ricerca scientifica sta facendo scoperte sempre più importanti sui meccanismi alla base dell’infiammazione, scoperte che stanno aprendo la strada a trattamenti innovativi: primi fra tutti quelli che si basano sugli SPM (mediatori specializzati nella risoluzione, o proresolvine). Delle ultime novità in materia si è parlato all’EU Summit on Inflammation Resolution, il convegno internazionale organizzato da Metagenics Academy dove sono intervenuti i maggiori esperti del settore, fra cui il Prof. Charles Serhan della Harvard Medical School.Un evento digitale che ha fatto il punto sugli studi più recenti e aperto le porte alla speranza: «Grazie ai progressi della ricerca è ipotizzabile che presto avremo a disposizione una “farmacologia della risoluzione” che ci consentirà di contrastare i processi infiammatori tipici dell’invecchiamento (non a caso si parla di “inflammaging”) e incidere sull’andamento delle patologie neurodegenerative» spiega Maurizio Salamone, direttore scientifico di Metagenics Academy.Tra gli interventi dei relatori al convegno si segnalano anche gli importanti contributi di due studiosi italiani.Ad approfondire le recenti scoperte su come le cellule immunitarie entrano nel cervello per contrastare i processi neurodegenerativi (responsabili di malattie come Parkinson, Alzheimer e SLA) è stato Valerio Chiurchiù, direttore del Laboratory of Resolution of Neuroinflammation presso l’European Center for Brain Research della Fondazione Santa Lucia a Roma. I suoi studi hanno contribuito alla scoperta del ruolo fisiologico delle proresolvine e la loro compromissione nelle malattie neurodegenerative con componente infiammatoria. «Solo negli ultimi anni abbiamo compreso meglio l’ultimo step dei processi infiammatori, la risoluzione dell’infiammazione applicata anche a patologie del cervello – spiega Chiurchiù –. I farmaci del futuro avranno come target non più l’infiammazione stessa, ma le molecole coinvolte nei processi di risoluzione dell’infiammazione, chiamate SPM (mediatori specializzati nella pro-risoluzione). Siamo di fronte a una nuova branca della farmacologia, che potremmo chiamare appunto “farmacologia della risoluzione”».Attualmente non si trovano in commercio preparati farmaceutici a base di SPM, ma è possibile introdurre queste sostanze nell’organismo tramite una supplementazione appropriata. A spiegarlo è Maurizio Salamone, direttore scientifico di Metagenics Academy: «Oggi è possibile, grazie al progresso delle tecniche farmacologiche di estrazione, derivare gli SPM o proresolvine dagli acidi grassi essenziali omega-3, ottenendo così integratori naturali che offrono un approccio innovativo, integrativo alla terapia farmacologica, nel trattamento delle patologie infiammatorie, nonché straordinarie prospettive di intervento nelle malattie cardiovascolari e reumatologiche».Metagenics Academy si occupa della formazione di professionisti della salute e della divulgazione di contenuti e studi scientifici sulla medicina funzionale. La missione di Metagenics Academy è condividere le proprie più recenti scoperte tramite l’organizzazione di congressi e seminari che vedono la partecipazione di relatori e professionisti di chiara fama, nonché realizzando pubblicazioni specifiche. http://www.metagenicsacademy.it

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festa della Musica

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

Lunedì 21 giugno, in occasione della Festa della Musica, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale presenta un progetto per la promozione della musica italiana all’estero: Music For Uncertain Times. Un percorso in tre episodi video diffusi dalla rete estera di Ambasciate, Consolati e Istituti Italiani di Cultura e sul canale Vimeo di italiana, il portale del Ministero dedicato alla promozione della lingua, della cultura e della creatività italiana nel mondo. Commissionato dalla Farnesina, scritto da Andrea Lai e diretto da Francesco Coppola, il progetto consiste in tre performance musicali inedite ed esclusive, registrate da protagonisti della canzone italiana contemporanea in alcuni luoghi rappresentativi del patrimonio culturale del Paese: Francesca Michielin e Vasco Brondi nel Museo del Novecento di Milano, Fiorella Mannoia e Clementino al Castel dell’Ovo di Napoli e La Rappresentante di Lista a Palazzo Butera a Palermo.Un percorso che crea un dialogo fra musica, patrimonio culturale e linguaggio cinematografico. La cornice è offerta da tre gemme architettoniche: il castello più antico di Napoli, uno dei musei più giovani di Milano, un complesso monumentale simbolo di Palermo. Al loro interno è protagonista il pop italiano contemporaneo, con tre performance da vivo esclusive e in versioni inedite. I riflettori sulla musica si trasformano poi in riflessioni sulla musica in questi momenti incerti, attraverso le parole degli artisti raccolte subito dopo le performance. Francesca Michielin e Vasco Brondi Francesca Michielin e Vasco Brondi sono due tra gli artisti più interessanti della scena musicale italiana attuale: lei cantautrice polistrumentista che festeggia proprio quest’anno i suoi dieci anni di carriera, lui pioniere della scena indie con il progetto Le Luci della Centrale Elettrica che ha ora intrapreso la sua carriera da solista. Hanno inaugurato il 2021 collaborando al singolo Cattive Stelle. In Music For Uncertain Times lo eseguono per la prima volta dal vivo, pianoforte e voce, al Museo del Novecento di Milano. Fiorella Mannoia ha accompagnato con la sua inconfondibile voce gli ultimi cinquant’anni della musica italiana, Clementino è una colonna della scena hip hop italiana del nuovo millennio. Due artisti provenienti da universi all’apparenza distanti anni luce, che si incontrano tra le mura del Castel dell’Ovo per un intreccio tra chitarra e rap con vista sul golfo di Napoli. Una performance resa ancora più magica dal brano scelto: Terra mia di Pino Daniele. La Rappresentante di Lista – progetto nato nel 2011 dall’incontro tra la cantante Veronica Lucchesi e il polistrumentista Dario Mangiaracina – è stata tra le più grandi rivelazioni dell’ultimo Festival di Sanremo, dove ha conquistato pubblico e critica con Amare. Nella sua Palermo, avvolto dall’aura settecentesca di Palazzo Butera, oggi laboratorio d’arte e avanguardia del Mediterraneo, il duo esegue proprio il brano sanremese, in un’elegante, intensa e sperimentale versione per pianoforte e archi.Music For Uncertain Times racconta la musica arte fra le arti. Lo fa attraverso i musicisti, le loro note e le loro parole, mentre riflettono sulla musica in tempi di cambiamento, sul suo essere guida quando l’orizzonte muta, di essere bellezza contro la paura. Riempie di musica architetture nate per altri scopi raccontate dalle voci di critici e curatori d’arte: Gianluca Marziani al Museo del Novecento, Paola Ugolini a Castel dell’Ovo e Claudio Gulli a Palazzo Butera. Tre intense cartoline musicali della nuova bellezza italiana, tre nuovi contenuti gratuiti disponibili a tutti dal 21 giugno su italiana.Andrea Lai, da 30 anni impegnato nel racconto e nella proposta di nuove visioni della contemporaneità attraverso musica e arti integrate, disegna progetti di cultura contemporanea. È curatore della sezione musica di Maker Faire, consulente musicale di LAZIOsound per la Regione Lazio, Direttore artistico di Star Walks, serie di live e interviste prodotta dal Paco Archeologico del Colosseo con artisti come Maneskin, Daniele Silvestri e Zen Circus. Per l’Alternanza Scuola Lavoro del Museo MAXXI ha curato la direzione artistica del progetto di sound design dedicato all’architettura di Zaha Hadid. italiana (italiana.esteri.it) è il portale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale dedicato alla promozione della cultura, della creatività e della lingua italiana. Nato a marzo 2021 con l’obiettivo di proporre una nuova narrazione del nostro Paese all’estero e aperto alla cultura nella sua accezione più ampia (musica, letteratura, teatro, danza, cinema, arti visive e performative, fumetto, digital art, design, architettura, storia, archeologia, enogastronomia…), il sito raccoglie produzioni audio-video, approfondimenti, interviste, bandi, opportunità e molto altro, con aggiornamenti sui social e una newsletter periodica su cui sono segnalate tutte le novità.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Fake news e disinformazione: come contrastarle”

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

Torino Giovedì 1 luglio dalle ore 17.30 alle 19.30, l’Associazione Amiche e Amici dell’Accademia di Medicina di Torino organizza un incontro in presenza, in condizioni di massima sicurezza, e in diretta web dal titolo “Fake news e disinformazione: come contrastarle”. Dopo i saluti iniziali da parte di Gabriella Tanturri, Presidente dell’Associazione e un inquadramento del fenomeno curato da Carla Lavarini (Scienze Diagnostiche), il Presidente dell’Accademia di Medicina, Giancarlo Isaia conduce una tavola rotonda. Piero Bianucci, giornalista scientifico, Lorenzo Comba, giovane medico, Davide De Angelis, bioeticista e Alberto Gaino, giornalista divulgativo si confrontano e riflettono sulle fake news: come nascono, come si diffondono, come contrastarle, il significato e il peso che hanno sulla nostra salute e in specifico sulla campagna di vaccinazione di massa attualmente in corso.Si parlerà di “social bubbles”, infodemia, digitalizzazione globale come facilitatrice di fake news, del confine a volte stretto tra libertà di espressione e manipolazione dell’opinione, della responsabilità dei giornalisti nella ricerca e valutazione delle fonti delle notizie; si affronterà anche il tema del ruolo di medici e professionisti sanitari nel condurre l’utenza ad una appropriazione consapevole dei dati scientifici così come dei dubbi e delle domande ancora prive di risposta sicura.Si potrà seguire l’incontro sia accedendo all’Aula Magna dell’Accademia di Medicina (via Po 18, Torino), previa prenotazione da effettuare via mail all’indirizzo accademia.medicina@unito.it, sia collegandosi da remoto al link

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Costruire una nuova alleanza tra Europa e America Latina

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

«A Bruxelles si parla tanto di diritti umani e di stato di diritto, ma poi nessuno alza un dito contro la violazione dei diritti umani in Venezuela o in Nicaragua, nessuno si muove per difendere i governi legittimi della Colombia o del Cile. Questa situazione deve cambiare, e per i conservatori europei, la famiglia che ho l’onore di presiedere, questa è una priorità politica assoluta».Lo ha detto il presidente di Fratelli d’Italia e dei Conservatori europei (ECR Party), Giorgia Meloni, intervenendo al summit ‘EuroLat’ organizzato dal gruppo parlamentare di ECR al Parlamento europeo e al quale è intervenuto anche il presidente di VOX Santiago Abascal. «Consideriamo l’America Latina un pilastro fondamentale della civiltà occidentale e non possiamo accettare che le forze della sinistra radicale, con il loro dichiarato appoggio al regime cubano, con le loro inquietanti connessioni al traffico di droga, con la loro inaccettabile violenza ideologica in nome della cultura della cancellazione, possano condannare questo continente a un futuro di miseria, repressione e privazione della libertà. Né possiamo accettare che altre potenze mondiali come la Cina pensino di colonizzare l’America Latina come stanno già facendo in Africa, anche grazie a un’Unione Europea che ha rinunciato a difendere le ragioni stesse della sua esistenza», ha spiegato Meloni. «Vogliamo costruire una nuova alleanza tra Europa e America Latina, in nome dei valori di libertà e democrazia, della nostra comune identità e della nostra storia di popoli fratelli. Ovunque, le forze di sinistra stanno intensificando i loro sforzi concertati per smantellare le identità nazionali e i valori tradizionali. In America Latina, queste forze sono riunite nel “Forum di San Paolo”, una piattaforma di partiti e movimenti politici che promuove il comunismo e difende i regimi sanguinari – ha detto il presidente di FdI e Ecr party -. Questa organizzazione deve essere risolutamente contrastata politicamente e culturalmente. Sono stata molto felice di aderire all’iniziativa promossa dal mio caro amico Santiago Abascal, chiamata “Carta de Madrid”. Il nostro obiettivo comune è quello di unire le voci conservatrici e riaffermare il nostro pieno sostegno a tutti coloro che combattono per difendere la libertà, la democrazia, il pluralismo e il diritto alla proprietà privata in America Latina».«Infine estendo un caloroso saluto a tutti i cittadini latinoamericani di origine italiana, ai nostri milioni di compatrioti che vivono lì, e in omaggio alla storia della nostra emigrazione nazionale. Molti di loro sono in prima linea nella lotta per la democrazia e la libertà, come sta succedendo da molto tempo in Venezuela e in altre nazioni» ha concluso Meloni.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fermare la crescita del numero di persone costrette alla fuga

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

L’UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, esorta oggi i leader mondiali a intensificare gli sforzi per promuovere la pace, la stabilità e la cooperazione, al fine di fermare e iniziare a invertire la tendenza che vede crescere il numero di persone costrette alla fuga da violenza e persecuzione da quasi dieci anni. Nonostante la pandemia, nel 2020 il numero di persone in fuga da guerre, violenze, persecuzioni e violazioni dei diritti umani è salito a quasi 82,4 milioni, secondo l’ultimo rapporto annuale Global Trends dell’UNHCR pubblicato oggi a Ginevra. Si tratta di un aumento del quattro per cento rispetto alla cifra record di 79,5 milioni di persone in fuga toccata alla fine del 2019.Il rapporto mostra che alla fine del 2020 c’erano 20,7 milioni di rifugiati sotto mandato UNHCR, 5,7 milioni di rifugiati palestinesi e 3,9 milioni di venezuelani fuggiti all’estero. 48 milioni di persone erano sfollati all’interno dei loro paesi. Altri 4,1 milioni erano richiedenti asilo. Questi numeri ci dicono che nonostante la pandemia e l’appello per un cessate il fuoco globale, i conflitti hanno continuato a costringere le persone ad abbandonare le proprie case.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Per la gestione sostenibile del suolo

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

Contro desertificazione e deforestazione, perdita di produttività e biodiversità, la gestione sostenibile del suolo che contribuisce a mitigare i cambiamenti climatici, rappresenta non solo una sfida per raggiungere gli obiettivi del Green Deal, ma soprattutto un impegno concreto che deve trovare spazio in progetti e investimenti puntuali di PNRR e Pac. Così Cia-Agricoltori Italiani in vista della Giornata mondiale per la lotta alla desertificazione e alla siccità, indetta dalle Nazioni Unite nel 1995. Ricostruiamo meglio con un terreno sano”. Il focus della Giornata, dedicato al recupero dei suoli degradati, va letto -secondo Cia, sul campo anche con il portale ciaperilsuolo.it nell’ambito del progetto Soil4Life- come occasione per sviluppare rapidamente le opportune sinergie tra gli attori coinvolti sia nella tutela dell’ambiente e, quindi, in primo luogo di foreste e bacini idrici, che nella produttività dei terreni, salvaguardandone la biodiversità e riducendo gli sprechi. Gli agricoltori, ancora una volta, sono chiamati al senso di responsabilità, sebbene diano da sempre prova di essere i veri custodi della terra, alleati contro la desertificazione. In particolare, proteggere e risanare entro il 2030 gli ecosistemi legati all’acqua, è tra i traguardi dell’Agenda 2030 ONU che concorre a riportare in buono stato di salute la quantità di suolo degradato. Suolo che nel 2020 ha perso 42 mila km di foreste tropicali e in 250 anni, 571 piante in via di estinzione. Per Cia, con l’Italia (per il 21%) e l’intera area del Mediterraneo già a rischio erosione e dissesto, per caratteristiche geologiche e infrastrutture vetuste, l’incalzare di disastri ambientali e fenomeni atmosferici avversi per effetto dei cambiamenti climatici, deve poter far stringere, definitivamente, il ragionamento sull’urgenza di investimenti da dedicare a innovazione e ricerca in agricoltura, ripartendo dalle aree interne, da troppo abbandonate.Dunque, secondo Cia, il PNRR che già prevede l’investimento di centinaia di milioni di euro nel contrasto del degrado del suolo, deve guardare anche al recupero e la ristrutturazione di fabbricati rurali, nei piccoli centri e borghi per frenare lo spopolamento dei territori e il loro impoverimento agricolo, ambientale e paesaggistico, adeguando e sviluppando la rete infrastrutturale fisica e digitale, per agevolare la mobilità e riorganizzare il sistema di gestione territoriale. Inoltre, un contributo significativo, in attesa dell’accordo sulla riforma della Pac, può arrivare proprio dalle sue misure agro-climatico ambientali, favorendo, nello sviluppo rurale, anche servizi eco-sistemici e biodiversità.L’agricoltura -conclude Cia- rinnova anche in occasione di questa Giornata mondiale, il suo impegno a diventare paradigma di un nuovo modello di sviluppo realmente sostenibile e integrato del Paese, salvaguardando il suolo e le foreste per prevenire il dissesto idrogeologico, migliorando la sostenibilità dei processi produttivi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Radiazioni ionizzanti

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

Medici e dentisti sanno cosa sono ma pochi hanno avuto una formazione più dettagliata sul rischio e sulle procedure di prevenzione associate all’esposizione di queste radiazioni. L’entrata in vigore, quasi un anno fa, del Decreto legislativo 101/2020 che stabilisce le norme sulla sicurezza riguardo i pericoli derivanti dalle radiazioni ionizzanti sulla carta è stata una cosa molto apprezzata dagli operatori del settore ma che concretamente ad oggi ha trovato poca applicazione pratica e una limitata informazione sui contenuti del D.Lgs.Sono i dati emersi da una ricerca realizzata da GPF Inspiring Research, presentati e discussi durante il Convegno nazionale AIFM svoltosi ieri a Torino.Più in dettaglio la ricerca condotta su un campione di medici di base e dentisti mette in evidenza come solo il 41,7% dichiara di conoscere bene le radiazioni ionizzanti e i rischi per la salute del paziente. Il dato è simile se si fa riferimento al contenuto del D.Lgs 101/2020: infatti solo il 42% degli intervistati dichiara di conoscere la normativa (addirittura solo il 18,6% degli intervistati afferma di conoscere bene la normativa).La ricerca mette in evidenza come la percezione del Decreto legislativo 101/2020, tra i conoscitori di esso, riguarda soprattutto due aspetti: la capacità di limitare le variazioni di dosi clinicamente non giustificate e (ancora prima, soprattutto nella percezione dei medici) il favorire il rinnovo delle apparecchiature installate in radiologia. Risultano meno importanti formazione degli operatori sanitari e informazioni dei pazienti (punti chiave in realtà della normativa).Sulla formazione c’è ancora molto da lavorare. Seppur la formazione è un privilegio per pochi, chi ha avuto la fortuna di farla ne conferma l’utilità.Tra i conoscitori del D.Lgs, solamente il 42% è stato raggiunto da corsi di formazione specifica (un dato molto inferiore tra i medici di base, con solo il 29%). Si conferma, anche in questo caso, un ampio margine di miglioramento: formazione necessaria non solo sulle radiazioni ionizzanti in quanto tali, ma anche sul D.Lgs 101/2020 nello specifico.Che sia necessario aumentare il livello di formazione lo dimostra il fatto che per più di un medico su 10 ed esattamente un dentista su 10 pensa, sbagliando, che l’ecografia emetta radiazioni ionizzanti; il dato inerente alla percezione di emissioni di radiazioni ionizzanti nella risonanza magnetica è ancora più elevato, con circa metà campione (più di metà dei medici, poco più di un terzo dei dentisti) che ritiene la risonanza magnetica a rischio radiazioni ionizzanti.Sul tema dell’informazione sorprende un dato: Internet risulta la maggiore fonte per i medici e i dentisti sulla conoscenza dei rischi delle radiazioni ionizzanti. Il 59% del campione, infatti, dichiara di aver cercato notizie tramite l’online.In conclusione dalla ricerca emerge come Il tema delle radiazioni ionizzanti e la sua regolamentazione all’interno del D.Lgs 101/2020 rappresentano un ambito con forte potenziale di intervento ulteriore, scontando conoscenza (qualificata) limitata e il persistere di equivoci ed errori percettivi anche tra i professionisti che dovrebbero essere più informati, con una sottovalutazione dei rischi associati.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Preservare la memoria con la stimolazione elettromagnetica

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

L’IRCCS Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli di Brescia, sotto la responsabilità della dott.ssa Michela Pievani, attiva NEST4AD, uno studio di stimolazione non-invasiva per preservare la memoria. Lo studio si rivolge a persone di almeno 60 anni senza deficit cognitivi e mira a testare se la tecnica di neuromodulazione rTMS (stimolazione magnetica transcranica ripetuta) possa modulare, mediante l’applicazione di ripetuti impulsi magnetici, la comunicazione tra le aree della rete neuronale chiamata DMN (default mode network), la quale è associata alla memoria episodica ed autobiografica. Numerosi studi hanno osservato come nelle persone con diagnosi di Alzheimer questa rete abbia una ridotta connettività, causa delle difficoltà di memoria caratteristiche della malattia. Tale ridotta interconnessione è risultata essere presente anche in persone senza deficit cognitivi, ma con un aumentato rischio di sviluppare deficit cognitivi a causa di fattori di predisposizione come la presenza dell’allele e4 dell’Apolipoproteina E (APOE). Le persone in linea con i criteri previsti dal protocollo di studio verranno assegnati, in modo casuale, ad uno dei due gruppi sperimentali: stimolazione attiva (rTMS reale) o placebo (rTMS sham). Il protocollo di studio include 4 sessioni di rTMS, nonché 2 valutazioni neuropsicologiche, 2 esami di risonanza magnetica e 2 esami neurofisiologici (TMS-EEG) che saranno effettuati prima delle sessioni di rTMS e al loro termine. La valutazione neuropsicologica sarà ripetuta anche dopo due mesi dall’intervento.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Boom di calo dell’aderenza alla terapia negli anziani

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

Il 43,7% degli over 65 non assume regolarmente i farmaci che gli vengono prescritti dal medico, spesso per dimenticanza, per scarsa conoscenza dei benefici collegati alla terapia e dei rischi conseguenti la sua interruzione, oltre che per mancanza di un aiuto pratico: nell’86,8% dei casi, infatti, il paziente cronico ultrasessantacinquenne non ha nessuno che lo assista nell’assunzione dei farmaci, ma un paziente su due ritiene che sarebbe utile poter contare su una persona o uno strumento tecnologico che lo aiuti nel miglioramento dell’aderenza terapeutica.È quanto emerge dalla survey condotta dal Centro Studi di Senior Italia FederAnziani su un campione di 1.230 over 65 per analizzare l’aderenza alla terapia e la presa in carico del paziente cardio-metabolico.La patologia cronica più ricorrente nel campione intervistato è l’ipertensione (55,3%), seguita dalle patologie croniche dell’apparato osteo articolare (29,1% artrosi e 28,5% mal di schiena) e dalle patologie croniche del metabolismo (diabete 21,8% del campione, dislipidemia-ipercolesterolemia per il 18,2%). Il 51,9% degli intervistati fuma o ha fumato in passato, e agli stili di vita non sempre corretti si aggiunge una scarsa aderenza alla terapia: il 43,7% degli over 65 non assume regolarmente i farmaci che gli vengono prescritti dal medico; al 39,5% degli intervistati capita frequentemente di dimenticare di assumere il farmaco prescritto dal medico, al 26,7% capita raramente e solo il 33,8% del campione riesce a non dimenticare mai i farmaci. Ciò si deve anche alla complessità delle terapie: il 91% del campione assume infatti almeno una terapia, e se il 39,5% (che calcolato su 13,8 milioni di anziani corrisponde a 5 milioni 451mila) se la cava con uno o due farmaci al giorno, il 38,5% del campione (pari a 5 milioni 313mila) ne assume tra tre e cinque, il 9,6% (pari a 1 milione 324mila) tra sei e sette e il 3,3% (pari a 455mila) addirittura quotidianamente più di sette. Non sempre efficiente, poi, risulta essere la comunicazione con il medico che, secondo il campione, nel 13,2% dei casi non spiega in modo adeguato l’importanza dell’assunzione del farmaco, mentre per il 17,7% degli intervistati lo fa solo di tanto in tanto. Nella stragrande maggioranza dei casi il paziente ultrasessantacinquenne si rapporta con l’assunzione dei farmaci senza alcun tipo di aiuto, mentre solo il 13% viene assistito da un familiare e lo 0,2% da una badante. E’ assai diffusa l’idea che sarebbe utile uno strumento atto a ricordare l’assunzione dei farmaci: la metà degli intervistati (49,8%) sceglierebbe una persona o un oggetto/device che possa supportarlo in questo, mentre il 21% preferirebbe avere uno schema semplice e poche assunzioni giornaliere. L’11,2% degli intervistati giudica utile anche una migliore comunicazione medico paziente, con una spiegazione più precisa dei benefici della cura, percentuale che sale al 18% quando si parla dell’utilità di conoscere i rischi legati all’interruzione della terapia. Per quanto riguarda la frequenza dei controlli medici, il 47,3% degli over 65 effettua annualmente un controllo dal cardiologo, il 27,5% si sottopone a una visita meno di una volta l’anno anno, il 12% più di una volta l’anno, mentre un 13,2% dei pazienti non si sottopone mai a visite cardiologiche. La pressione alta interessa il 55,3% del campione, i trigliceridi sono un problema per il 24,9% e il colesterolo per il 39,7%. Tra le figure sanitarie consultate per problemi di salute, l’88% delle volte viene indicato il medico di medicina generale, il 49,8% lo specialista e nel 9,1% dei casi il farmacista. L’incontro con il medico di famiglia avviene ogni 15 giorni per il 12% del campione, mensilmente per il 38,7% e qualche volta all’anno per il 48,1%. Il 18,7%, infine, non verifica insieme al medico di medicina generale le terapie assegnate dallo specialista, mentre solo nel 6,3% dei casi avviene un cambio della prescrizione terapeutica dello specialista su indicazione del medico di famiglia.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

20th/21st Century: London to Paris Evening Sale Series is now Online for Browsing

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

London to Paris Livestreamed Evening Sale Series is anchored around the culturally dynamic cities of London and Paris, taking place on 30 June 2021 ‘London to Paris’ will present iconic works by artists who defined the diverse and influential movements that shaped the 20th century, situating them alongside those working throughout the last 20 years who have continued to radicalise artistic practice in the 21st century The London to Paris Livestreamed Evening Sale Series, incorporating Christie’s salerooms in Hong Kong and New York, will encompass the 20th/21st Century: London Evening Sale, 20th/21st Century: Collection Francis Gross, and the 20th/21st Century: Paris vente du soir

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

CWT commits to setting Science Based Targets against climate change

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2021

Minneapolis. CWT, the Business-to-Business-for-Employees (B2B4E) travel management platform, announces its commitment to significantly reduce its environmental footprint by signing the Science Based Targets (SBTs) Call to Action Standard Commitment Letter.Science Based Targets are greenhouse gas emissions reduction targets that are consistent with the level of decarbonization that, according to climate science, is required to keep global temperature increase within 1.5ºC to 2ºC, compared to pre-industrial temperature levels.“I am delighted to share that, as part of our commitment to defining bold actions to go further against climate change, we are working on building a robust program based on climate science, by setting Science Based Targets (SBTs),” said Françoise Grumberg, CWT’s VP, Global Responsible Business and Diversity & Inclusion. “We will be collaborating closely with our entire value chain on how to support each other in reaching our climate targets, further contribute to the UN’s Sustainable Development Goals, and work towards transitioning to a low-carbon economy.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »