Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 29 agosto 2019

Oggi su Il Sole 24 ore il toto ministri

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

Da un articolo di Emilia Patta sul Sole 24 Ore, pag. 2. «I ministri vanno individuati in un pool di personalità del mondo della competenza, assolutamente fuori dalla politica». A fine serata, quando il M5s e il Pd sono già saliti al Quirinale per dare il via libera al Conte 2 nonostante continui il braccio di ferro sul vicepremier unico o meno, è il fondatore del movimento Beppe Grillo a intervenire a gamba tesa nella trattativa per riempire le caselle ministeriali. Poco dopo la precisazione che il suo invito a nominare i “competenti” era riferito «ai ministeri più tecnici» non sposta il mood della giornata decisiva: per alcune caselle cruciali come Interni ed Economia si stanno effettivamente affacciando nelle interlocuzioni tra democratici e pentastellati soluzione “terze”. Al Viminale potrebbe andare il capo della Polizia Franco Gabrielli, fermo restando il placet del Presidente Sergio Mattarella all’insolito passaggio. E a Via XX settembre potrebbe infine sedere un tecnico di alto profilo gradito anche al Quirinale, come spesso avvenuto negli ultimi anni: avanza in questo senso l’ipotesi di Salvatore Rossi, ex direttore generale di Bankitalia (in ambienti Pd si fa anche il nome dell’economista Lucrezia Reichlin se appunto si dovesse convergere su un profilo tecnico e non politico). In caso di soluzione politica, spettando l’Economia al Pd, restano comunque in campo i nomi di Roberto Gualtieri, Antonio Misiani, Fabrizio Barca o l’ex ministro Pier Carlo Padoan.
Quanto alla collocazione del capo politico del M5s Luigi Di Maio, questione che sembrava aver bloccato la trattativa nelle ultime ore, per il Pd – come conferma anche il voto della direzione di ieri mattina – resta inaccettabile che oltre a ricoprire una carica ministeriale (Difesa o Lavoro) continui anche a fare il vicepremier. L’opzione del Pd è un vicepremier unico democratico (Dario Franceschini, che in questo caso potrebbe avere anche la delega ai Rapporti con il Parlamento ora nelle mani di Riccardo Fraccaro, che resterebbe alle Riforme). Ma in caso di persistente stallo unica soluzione possibile è rinunciare a nominare vicepremier. Alla casella degli Esteri, altro ruolo sul quale c’è la massima attenzione da parte del Quirinale, resta in pole l’ex premier dem Paolo Gentiloni (che potrebbe anche andare alla Ue come commissario invece di Enrico Letta o Roberto Gualtieri). Alla Giustizia Di Maio vuole confermare Bonafede, ma è braccio di ferro con il vicesegretario del Pd Andrea Orlando. Al loro posto dovrebbero restare anche, almeno nelle intenzioni del leader politico del M5s, anche Bonisoli (Cultura) e Giulia Grillo (Sanità). Per le Infrastrutture sembra essere in pole Stefano Patuanelli (Danilo Toninelli prenderebbe così il suo posto come capogruppo in Senato con una buonuscita sufficientemente onorevole), ed entrerebbe in squadra anche il capogruppo pentastellato alla Camera Francesco D’Uva. Il Mise resterebbe al M5s, mentre per il Lavoro il capogruppo del Pd alla Camera Graziano Delrio o comunque un altro democratico. In squadra ci sarà anche l’altra vice di Nicola Zingaretti, Paola De Micheli. In quota renziana dovrebbero entrare Ettore Rosato, Lorenzo Guerini (delega si Servizi ora nelle anni di Conte) e una donna (forse Simona Malpezzi alla Cultura). Da domani e per tutto il week end la stretta finale.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Programma PD-5Stelle: Oggi sul Sole 24 Ore, pag. 2

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

Più flessibilità da chiedere alla nuova commissione europea per «rafforzare la coesione sociale» con un piano di investimenti pubblici, lo stop agli aumenti Iva e il taglio del cuneo fiscale. Ma anche la revisione delle concessioni autostradali, una nuova legge sul conflitto di interessi, la riforma del Csm, la web tax, l’acqua pubblica e l’autonomia differenziata temperata da un fondo di perequazione. Una revisione dei decreti sicurezza per andare incontro alle osservazioni arrivate dal Quirinale. Il taglio dei parlamentari «nel primo calendario utile della Camera». Ma con la revisione della legge elettorale per «garantire il pluralismo politico e territoriale». L’accordo sulle linee programmatiche fra M5S e Pd è stato chiuso ieri in un documento da consegnare a Giuseppe Conte nella sua nuova veste di presidente del consiglio incaricato. Nell’ultima versione il testo è snello, due pagine. E non è un «contratto», come le 58 pagine vergate da Lega e Cinque Stelle, perché toccherà a Conte «il compito di individuare più approfonditamente le linee programmatiche». Ma è ricco di temi in cui non è difficile individuare le parti targate M5S e quelle arrivate dal Pd.
Il testo è anche generico, cioè evita dettagli troppo spinosi per un’amalgama da completare. Ma non è reticente su alcuni punti. Il primo: anche il governo giallo-rosso ha intenzione di chiedere più deficit, sul presupposto che «con la nuova commissione Ue si apre una nuova fase di programmazione economica e sociale».
L’obiettivo della «coesione sociale» per motivare la richiesta di flessibilità è perfettamente in linea con gli argomenti usati dall’ultima manovra per finanziare in deficit reddito di cittadinanza e quota 100. E l’effetto trascinamento della correzione di luglio, portando 8 miliardi in dote al prossimo anno, addolcisce la salita verso la legge di bilancio 2020. Che tra stop all’Iva e spese indifferibili partirebbe da una base da 25-26 miliardi, e non avrebbe più il compito di cercarne altri 10-15 per la Flat Tax. Con un deficit tendenziale che si aggirerà intorno all’1,6%, e forse anche meno se i mini-rendimenti dei Btp si consolidano, si viaggia già 10 miliardi sotto il 2,1% indicato per il 2020 dal Def.
Su questa base si dovranno innestare le nuove scelte di politica economica, a partire dal taglio al cuneo fiscale, dal rilancio del programma Impresa 4.0 e dagli investimenti inseriti sotto al titolo «Green New Deal»; da tradurre in piani contro il dissesto idrogeologico, aiuti alla riconversione delle imprese e investimenti per la riconversione di città e aree interne. Un elenco di nobili intenti, per ora, da concretizzare proprio con la definizione dei confini della manovra. Nell’agenda di politica economica giallo-rossa entra anche il salario minimo proposto dai Cinque Stelle, da realizzare però con l’attribuzione del valore erga omnes ai contratti collettivi di lavoro come chiede il Pd. E il tema della «giusta retribuzione» torna ad allargarsi oltre il campo dei dipendenti, con l’indicazione di un equo compenso per i giovani professionisti.
Ma nelle due pagine c’è anche molta politica. C’è la richiesta M5S di calendarizzare subito alla Camera il taglio dei parlamentari. Ma non manca il vincolo Dem di accompagnare la mossa con una riforma della legge elettorale. I tempi per completare il tutto, insomma, non saranno brevi.Più rapidi sembrano i ritmi per le correzioni ai decreti sicurezza, da adeguare alle obiezioni del Quirinale. In fatto di immigrazione, poi, la coppia Pd-M5S mette in agenda una nuova legge sull’immigrazione in chiave anti-clandestinità, da affiancare con la battaglia in Europa per ripensare i meccanismi del trattato di Dublino.
Più di un capitolo appare ispirato al filone “di sinistra” dei Cinque Stelle. Che riesce a inserire nel documento anche una nuova legge sul conflitto di interessi, accolta dal Pd respingendo le accuse pentastellate di eccessiva timidezza sul tema. E rilancia sul progetto di acqua pubblica, tradotto nel Ddl Daga, che nel suo cammino parlamentare ha trovato però finora le obiezioni del Pd. Anche in questo caso, con uno scenario simile a quello che si prospetta sul taglio dei parlamentari, è probabile che l’accordo fra i due nuovi soci di maggioranza abbia bisogno di portare correttivi sostanziosi ai progetti in corso.
Sembra poi tutta da costruire una linea comune su altri due temi chiave: la riforma della giustizia e le concessioni autostradali. Sul primo punto, il documento richiama il progetto di riforma dei meccanismi di elezione del Csm, lanciato dopo il caso Palamara, e per il resto si limita a ribadire l’obiettivo di tagliare i tempi dei processi. Sulle autostrade è invece esplicita l’indicazione sull’avvio della «revisione delle concessioni» per garantire più investimenti e tutelare il «bene pubblico» delle infrastrutture.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Botticelli “La Madonna della Loggia” va in Russia

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

MadonnaLoggiaBotticelliLa prima tappa della mostra svolgerà il 4 e 5 settembre 2019, quando la Madonna della Loggia sarà esposta all’Eastern Economic Forum, all’Università di Vladivostok. Successivamente, dal 8 settembre al 6 novembre 2019 sarà possibile vederla presso la Galleria Nazionale Primorye di Vladivostok. Per la prima volta la regione dell’Estremo Oriente russo ospiterà un’opera proveniente da un museo italiano.
Dal 17 novembre la Madonna della Loggia sarà esposta all’Ermitage di San Pietroburgo nella sala di Leonardo da Vinci in assenza della Madonna Litta. Nell’anno delle celebrazioni di Leonardo l’Ermitage ha infatti prestato ai musei italiani per delle mostre temporanee entrambi i capolavori di Leonardo – Madonna Benois e Madonna Litta.
La Madonna Della Loggia, dipinto proveniente dalle Gallerie degli Uffizi di Firenze, eseguito del celebre Maestro del Rinascimento italiano Sandro Botticelli (1445-1510), sarà esposta per la prima volta in Russia.
Le due tappe di esposizione dell’opera saranno al centro del programma culturale del V Eastern Economic Forum di Vladivostok e del VIII Forum internazionale della Cultura di San Pietroburgo, grazie al sostegno di Sberbank. Le mostre, patrocinate e sostenute dall’Ambasciata d’Italia a Mosca, sono organizzate dalle Gallerie degli Uffizi, dalla Galleria Nazionale Primorye di Vladivostok, dal Museo Statale Ermitage, con MondoMostre e il supporto organizzativo di Roscongress.
Su iniziativa del Partner Generale del progetto, PAO Sberbank, anche le persone non vedenti e ipovedenti avranno accesso al capolavoro: insieme all’opera originale sarà esposta una copia tattile del quadro con l’apposita audioguida. (foto madonna della loggia copyright uffizi)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La via delle “grandi riforme”

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

Essa è stata ostacolata non dalla nostra più profonda sincerità, ma dalla nostra più sottile forma d’ipocrisia. La società non tollera nessuna forma d’eroismo e di genio, semmai è costretta a subirli, ma pronta ad annullarli alla prima occasione.
Anela invece a una forma mediocre d’esistenza che possa nei secoli perpetuarsi senza contrasti, senza esaltazioni. Ciò potrebbe essere accettabile se non ci fosse la logica evolutiva della specie che include anche i suoi aspetti sociali e istituzionali. La ragione, probabilmente, si può spiegare nel fatto che non è il nostro io intimo a vivere, ma quello della comunità, in altre parole un io assolutamente anti individuale, falso, piccolo, meschino. Riluttare è opera spesso vana. Chi rifiuta si bandisce dal consorzio umano. Chi non conserva l’apparenza, spasima e soffre terribilmente la realtà: ingannare il mondo non è oramai nella pratica quotidiana un’azione disonesta. I maestri anzi in quest’arte di sottigliezze sono i vincitori. Quando uno è giunto alla vittoria nessuno si domanda come vi sia pervenuto. Il trionfo si adora e non si discute. La storia è piena dei patimenti di tutti che, alle consuetudini, riluttarono indomiti e vissero in carestia e sofferenza quanto non in rischio e in battaglia. Dante, esule è proclamato barattiero, Tasso, Amleto in perpetua lotta con se stesso, e infiniti altri minori, testimoniano validamente quanto tragico è il contrasto tra il mondo interiore dei sentimenti ed il mondo esterno fatto di parole e d’eventi mediocri.
Da qui ebbero origine altre risposte “rivoluzionarie” rispetto a quella marxista-leninista, ma di segno opposto: il nazismo, il fascismo e, buon ultimo, il franchismo per parlare di quelle più note. Le nazioni coinvolte furono, nello specifico una rivoluzione, quella marxista-leninista e poi stalinista, sempre più votata all’internazionalizzazione del suo progetto ideologico per una concezione statuale del ruolo guida nell’economia dei paesi in opposizione a quello capitalistico e logicamente portato alla privatizzazione dei mercati e al loro libero scambio e con uno Stato sempre più limitato nei suoi interventi di politica economica. Nello stesso tempo, man mano che questa visione prendeva corpo, taluni Stati, tra quelli considerati i più deboli ed esposti al fascino di un’ideologia accattivante per le masse tenute emarginate dai poteri vigenti, adottarono delle contromisure ritenute più valide e radicali di quanto non si potesse fare con le regole richieste da una democrazia compiuta. Da qui l’idea di una rivoluzione di segno opposto: destra contro sinistra. D’altra parte era necessario farlo anche perché le rivoluzioni non si nutrono solo di principi liberatori per le masse angariate, ma diventavano anche uno strumento di potere e di dominio interno ed internazionale. Alla fine tutto poteva trasformarsi in una sorta di “artificio” per giustificare un ricambio radicale della classe dirigente e non “scaricabile” in altro modo. Si poteva anche intenderla come una semplice operazione di potere nel senso: fino ad ora ci sei stato tu, ora anche a me fai godere gli stessi privilegi.
La rivoluzione, così interpretata, si poteva capire solo se riusciva a farci nascondere il corpo e l’anima sotto un unico frac. Diventava un modo per coprirsi, con un’elegante abilità, del velo rivoluzionario per la conservazione dei privilegi legati al padronato. Pur con questi limiti, le rivoluzioni, nella loro generalità, cercarono di esprimere un qualcosa che si voleva puro e originale e sperare che tale aspirazione ideale potesse imboccare, alla fine, la strada giusta. (Riccardo Alfonso)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La storia della seconda guerra mondiale dalle rievocazioni degli storici

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

Tra i tanti volumi che ci parlano di quei terribili momenti, ne ho scelto due, in particolare. Essi mi servono da guida e da battistrada ad altri che ho letto e citerò in seguito. Il primo appartiene a Raymond Cartier titolato “La seconda guerra mondiale” (Editore Arnoldo Mondadori) e il secondo è: “Passato e presente della Resistenza” (Edito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri). Mi sembra, in questo modo, di raccordare i due momenti fondamentali che hanno attraversato le infelici generazioni che da infanti, giovani combattenti o da anziani si sono trovati nel bel mezzo di una lotta spietata e sanguinosa.
Il primo libro rende la tragedia universale tanto da coinvolgere, sia pure indirettamente, anche i paesi non belligeranti e, il secondo, per la particolarità degli argomenti trattati e i suoi limiti territoriali, mostra uno spaccato dello stato d’animo di un popolo letteralmente trascinato in un’avventura bellica e con un esercito che, a detta dello stesso Badoglio, allora capo di stato maggiore dell’esercito, “non ha neppure le camicie”. E, Mussolini, di rimando: “Voi non capite. Io ho bisogno di qualche migliaio di morti per sedermi al tavolo della pace”. Questo fu l’inizio di un’avventura che portò l’Italia a unirsi alla Germania hitleriana e, in seguito, al Giappone con un patto d’acciaio, diventato poi di ferro, che aveva solo un difetto: l’acciaio, o il ferro che si voglia dire, fu ben presto fuso trasformandosi in un fiume di sangue.
Leggere, quindi, quando accadde per rinverdire i ricordi scolastici sia di chi per l’anagrafe è troppo giovane perché abbia vissuto quei momenti e, per gli altri, affinché non racchiudano il ricordo nell’oblio e ancor peggio nell’indifferenza.
Leggere per capire come sia facile risalire, da fatti in apparenza irrilevanti, a un evento tanto drammatico fino a diventare un olocausto per intere popolazioni o etnie. E’ difficile per i colpevoli, come pure gli incolpevoli e gli agnostici, uscirne con tutte le ossa al loro posto e non solo fisicamente.
Leggere per rendersi conto che non è possibile ragionare con la testa altrui e ancor più praticare l’arte della tolleranza, in specie nei confronti di chi non la capisce e la scambia per debolezza o peggio ancora per tacita connivenza.
Un errore fu certamente quello di non considerare intollerabili gli stessi insuccessi della politica di sicurezza collettiva in Europa e in Asia dal 1931 e che culminarono, nel 1938, con la politica d’annessioni territoriali della Germania, e che poi incoraggiarono l’attacco, di quest’ultima, alla Polonia il 1° settembre alle ore 4,45 del mattino del 1939.
Fu un’azione militare brutale ma alimentata da un calcolo politico. Infatti, si riteneva improbabile che gli anglofrancesi s’imbarcassero in un’impresa militare per sostenere un paese come la Polonia. Per contro il suo smembramento era visto di buon grado dalla stessa Russia, dato il vantaggio che avrebbe potuto trarne.
In questo modo i russi avrebbero avuto l’opportunità di annettere una parte del territorio polacco con la tacita acquiescenza dei tedeschi e così accadde. Fu, dunque, una risposta che finì con l’instaurare alleanze innaturali (Germania-Russia). Non solo.
Furono ostilità insorte tra nazioni che avevano una comune base liberista, sebbene la differenza fondamentale fosse caratterizzata dalle loro distinte matrici: un’idealistica e l’altra empirica. Alla fine, come possiamo rilevare, in quest’evenienza, liberismo d’estrazione idealistica e comunismo si ritrovarono nel concepire un’identica finalità di vedute. (Riccardo Alfonso)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival Internazionale delle Scuole d’arte e design

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

Torino. Dal 14 ottobre al 17 novembre Torino ospiterà infatti 37 Accademie italiane e 20 Accademie straniere che parteciperanno alla II edizione del FISAD Festival Internazionale delle Scuole d’arte e design e alla XIV edizione del PNA, Premio Nazionale delle Arti, promossi dal MIUR che quest’anno ha affidato all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino l’organizzazione del Premio delle Arti di inestimabile rilevanza nazionale oltre alla seconda edizione del FISAD, ideato e curato da Salvo Bitonti, Direttore dell’Accademia Albertina, un Festival il cui format è unico al mondo per l’apertura a tutte le forme d’arte; non solo arti visive ma anche teatro, performance, danza e circo. Presidente del Festival è la neonominata Presidente dell’Albertina, Paola Gribaudo.
La riflessione che ha stimolato la creatività dei giovani partecipanti al PNA e al FISAD è BUILDING A NEW WORLD – COSTRUIRE UN NUOVO MONDO. Gli artisti da sempre hanno contribuito a formulare un’idea del mondo e della realtà e soprattutto in un momento di grande crisi dei valori è fondamentale il loro apporto e il loro ruolo nella “costruzione” di un mondo abitabile da tutti e per tutti. È dunque innegabile la responsabilità che hanno le Accademie in tutto il mondo nel formare gli artisti e gli operatori nei diversi settori delle arti; affinché gli artisti di oggi e di domani abbiano gli strumenti e il background storico ed intellettuale per costruire davvero un nuovo mondo. Oltre al MIUR, che in questa occasione è ente promotore a tutti gli effetti dell’evento, sono stati invitati a partecipare con co-progettazioni, risorse, collaborazioni di ogni tipo la Regione Piemonte, l’Area Metropolitana di Torino, la Città di Torino, la Camera di Commercio di Torino, la Compagnia di San Paolo, la Fondazione CRT. Cooperano le principali istituzioni culturali della Città e della Regione tra cui il Museo di Arte Contemporanea Castello di Rivoli, Il Museo del Cinema, il Teatro Stabile di Torino e il Ministero dei Beni Culturali.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Invisible Paths Percorsi Invisibili di Joa Zak

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

Roma Mercoledì 04 Settembre 2019, alle ore 18.00, Galleria Vittoria via Margutta 103 inaugura “Invisible Paths/Percorsi Invisibili” la mostra personale di Joa Zak a cura di Mark StarelLe Opere di Joa Zak rappresentano determinati comportamenti sociali delle persone negli spazi privati e pubblici, sulla base di disegni simultanei o del proprio data-base.L’artista polacca, attraverso la sua pittura traduce in segno i percorsi quotidiani catturandoli nelle tele.Ad ispirare la mia produzione è la vita quotidiana. Mi piace illustrare certi comportamenti sociali della gente nel loro rapporto con il movimento negli spazi pubblici ed in quelli privati. Mi interrogo sulle forme contemporanee dei fenomeni raffigurativi e sui processi sociali nella loro complessità.Il riferimento alla vita quotidiana risulta direttamente dall’osservazione di me stessa e dello spazio che sono solita effettuare nell’appartamento dove vivo. I quadri della serie “Joa Activities” sono composti da 9 moduli quadrati, 8 dei quali rappresentano i locali dell’appartamento: la sala giorno, il terrazzo, lo studio di lavoro, l’ingresso, la stanza dei bambini, il bagno ed il WC, la cucina; l’ultimo modulo rappresenta il mondo esterno. Ogni stagione ha un colore diverso: rosso, verde, celeste e nero. Qui le linee sono la trascrizione del movimento. Una fonte di ispirazione sono per me anche gli spazi pubblici, come centri commerciali, musei e gallerie.La Galleria Vittoria impegnata nella promozione dell’arte contemporanea, vuole con questa mostra rafforzare lo scambio culturale con la Polonia.
La mostra è patrocinata dall’Istituto Polacco- Roma

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Sardinia Grand Slam è pronto a tornare

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

Cagliari Dal 2 al 6 ottobre la spiaggia del Poetto di Cagliari farà da scenario all’edizione 2019 del Sardinia Grand Slam World Championship, terza tappa della KiteFoil World Series!
Ancora una volta arriveranno nel capoluogo sardo tutti i più forti atleti di KiteFoil, accomunati dalla voglia di aggiudicarsi il titolo iridato 2019.
Dopo due anni di vittorie del francese Nico Parlier, dominatore del Sardinia Grand Slam 2018 ma beffato lo scorso anno in classifica generale dall’attuale campione del Mondo in carica Maxime Nocher, la sfida si presenta quest’anno ancor più interessante.
Oltre a Parlier, a Nocher e a campioni noti nel mondo del KiteFoil come Mazelle, Bainbridge, De Ramecourt e Gruber, si aggiunge alla lotta per il titolo anche lo sloveno Toni Vodisek. A soli 19 anni ha già vinto la prima tappa della KiteFoil World Series, andata in scena dal 24 al 28 luglio a Gizzeria.
Passando alle donne, il titolo 2018 andò a Kirstyn Obrien, autrice di una non particolarmente brillante prestazione al Poetto ma ripagata dalla costanza e da quanto fatto in occasione delle prime due tappe della KiteFoil World Series. Ad incantare il pubblico sardo fu invece la giovanissima statunitense Daniela Moroz, che quest’anno si presenta come l’atleta da battere dopo il 18esimo posto di Gizzeria (primo nella categoria femminile).
Sotto osservazione speciale la nostra Sofia Tomasoni. Campionessa olimpica nel 2018 ai Giochi Olimpici giovanili di Buenos Aires, campionessa del mondo, d’Europa e italiana di TT:R (Twin Tip Race), che si sta affacciando ora al mondo del Foil, decisa a scalare le classifiche e a rappresentare i colori azzurri al grande debutto Olimpico di Parigi 2024.
Ora ci saranno le due tappe cinesi di Weifang e Pingtan, diventate ormai una “classica” della Kite Foil World Series, per avere la classifica generale aggiornata e capire quali atleti si sfideranno per portare a casa il titolo mondiale 2019 al Poetto di Cagliari.
“Quella del Poetto sarà la l’ultima tappa della Kite Foil World Series – è il commento di Mirco Babini, presidente dell’IKA – International Kiteboarding Association, che ha aggiunto – con l’inserimento del Kite Foil tra le discipline Olimpiche di Parigi 2024, questa manifestazione sta assumendo un’importanza sempre maggiore in ogni parte del mondo. Non a caso avremo a Cagliari oltre 100 atleti provenienti da più di 40 nazioni distribuite sui 5 continenti. Sarà sicuramente un grandissimo spettacolo e in acqua assisteremo ad una gran lotta tra i 10 atleti più forti di questa disciplina, con tanti giovanissimi pronti a far vedere al mondo tutto il loro valore”.“Cagliari e la spiaggia del Poetto tornano ad essere ancora una volta un punto di riferimento per il Kiteboarding internazionale – ha dichiarato Gian Domenico Nieddu, della Good Looking Entertainment – Questa città si conferma ancora una volta in grado di ospitare eventi di questo livello. Per quanto riguarda il Kiteboarding, ed in generale gli sport con la vela, il Poetto è ormai riconosciuto in tutto il mondo come uno dei migliori spot per le competizioni e per il training. Mi auguro che questo patrimonio venga ulteriormente valorizzato in maniera costante nei prossimi anni con l’organizzazione di eventi e manifestazioni”.Il Sardinia Grand Slam World Championship è organizzato dalla Good Looking Entertainment e dallo Yacht Club Cagliari, che si occupa del coordinamento tecnico sportivo, sotto l’egida della IKA (International Kiteboarding Association), e con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna con l’assessorato al Turismo e del Comune di Cagliari e di alcune aziende private.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rischio cardiovascolare aumenta se la pressione supera le soglie delle linee guida

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

L’ipertensione sistolica e quella diastolica influenzano indipendentemente il rischio di eventi cardiovascolari avversi, tra cui infarto miocardico, ictus emorragico e ictus ischemico, indipendentemente dal fatto che l’ipertensione stessa sia definita come pressione arteriosa di almeno 140/90 mm Hg o di almeno 130/80 mm Hg, secondo uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine. «La relazione tra la pressione sistolica e diastolica e gli eventi cardiovascolari rimane piuttosto oscura nei pazienti ambulatoriali. Inoltre, la recente revisione delle linee guida, con due differenti soglie per il trattamento dell’ipertensione, complica le cose. Per chiarire la questione abbiamo analizzato i dati di 1.316.363 pazienti registrati presso la Kaiser Permanente Northern California, che avessero a disposizione almeno una misurazione della pressione arteriosa al basale e due misurazioni durante il periodo di osservazione» spiega Alexander Flint, del Permanente Medical Group a Redwood City, in California, primo nome dello studio. Tra i pazienti, 533.353 hanno mostrato una pressione arteriosa media di almeno 130/80 mm Hg e 118.159 di almeno 140/90 mm Hg. L’esito composito preso in considerazione comprendeva ictus ischemico, ictus emorragico o infarto miocardico durante un periodo di osservazione di otto anni. Sono state valutate diverse covariate, tra cui sesso, età, razza ed etnia, comorbilità e indice di massa corporea. Un carico continuo di ipertensione sistolica definita come almeno 140 mm Hg e un carico continuo di ipertensione diastolica definita come almeno 90 mm Hg sono risultati predittori indipendenti dell’esito composito. Risultati simili sono stati ottenuti quando l’ipertensione sistolica è stata definita come pressione di almeno 130 mm Hg e l’ipertensione diastolica come pressione di almeno 80 mm Hg. Gli esperti hanno notato la presenza di una relazione di curva a J tra la pressione diastolica e l’esito composito, che trova una spiegazione almeno in parte nell’età e altre covariate, ma può anche essere spiegata da un più alto effetto dell’ipertensione sistolica nei pazienti nel più basso quartile della pressione diastolica. «Abbiamo osservato che la relazione tra pressione arteriosa sistolica, pressione diastolica ed esiti cardiovascolari avversi non è stata alterata dalla scelta della soglia (140/90 mm Hg rispetto a 130/80 mm Hg), e questa scoperta supporta i recenti cambiamenti delle linee guida che hanno rafforzato gli obiettivi di pressione sanguigna per i pazienti ad alto rischio» concludono gli esperti. (fonte doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Medici di famiglia: Un mondo finito?

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

«Nei prossimi 5 anni mancheranno 45 mila medici di base, ma chi va più dal medico di base, senza offesa per i professionisti qui presenti? Nel mio piccolo paese vanno a farsi fare la ricetta medica, ma chi ha almeno 50 anni va su Internet e cerca lo specialista. Il mondo in cui ci si fidava del medico è finito». Così si è espresso il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Giancarlo Giorgetti nel suo intervento al Meeting di Rimini per l’incontro ‘Intergruppo sussidarietà: le riforme istituzionali’ scatenando le reazioni della categoria. .Pronta la risposta della Fimmg che in una nota parla di «realtà parallela» visto che «ogni giorno negli studi dei medici di famiglia del nostro Paese passano 2 milioni di italiani» sottolinea il segretario generale della Federazione nazionale dei medici di medicina generale (Fimmg), Silvestro Scotti. «Senza calcolare i contatti telefonici o informatici – aggiunge Scotti – possiamo dire che in un mese il numero dei pazienti che vediamo è pari a quello dell’intera popolazione italiana. E se il sottosegretario conoscesse meglio il Paese reale, saprebbe che ci sono sempre più italiani che faticano a curarsi per problemi economici. Per queste persone anche il ticket è un problema. «La realtà fotografata da un’indagine del Censis presentata lo scorso novembre in occasione dei 40 anni del Servizio sanitario nazionale è ben diversa» sottolinea Anelli «l’87% degli italiani dichiara di fidarsi del medico di medicina generale (la quota raggiunge il 90% tra gli over 65), che è tra l’altro la fonte principale delle risposte a domande di salute (si rivolge a lui il 72,3% degli italiani)».
A rassicurare la categoria l’intervento del ministro Giulia Grillo che evidenzia in un post su Facebook come «i medici di medicina generale sono il primo presidio di salute per i cittadini, la base e la garanzia di un sistema sanitario pubblico in grado di assistere tutti in base alle personali necessità. Per guarire non basta un click. Ogni giorno 2 milioni di cittadini si recano nella rete capillare di ambulatori presenti su tutto il territorio nazionale. Dobbiamo essere orgogliosi di avere il diritto e il privilegio di poter liberamente scegliere il medico di famiglia di nostra fiducia senza pagare costose assicurazioni». (fonte Doctor33 3 e da noi rilanciato in abstract)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Farmaci oppioidi e allattamento

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

La revisione della letteratura medica in materia di assunzione codeina e allattamento ha evidenziato un numero elevato di casi di eccessiva sonnolenza nei neonati, oltre a gravi complicazioni respiratorie, una delle quali con esito mortale. La revisione del materiale sull’utilizzo di tramadolo in allattamento non ha evidenziato eventi avversi, ma la presenza del metabolita M1 riscontrata nel latte materno suscita preoccupazioni per potenziali rischi mortali dovuti alla possibile presenza nell’organismo di un “metabolizzatore ultra-rapido” e alle eventuali insufficienze respiratorie.
La codeina e tramadolo sono due analgesici oppioidi. La prima è utilizzata nel trattamento del dolore da leggero a grave, solitamente in combinazione con altri medicinali come acetaminofene in forma di farmaco prescritto o Otc; il secondo è utilizzato nel trattamento del dolore nei casi di dolore serio, non alleviabile in altro modo. Quando la codeina raggiunge il fegato, viene trasformata in morfina, la forma attiva con effetto analgesico e responsabile dei possibili effetti colaterali. Il tramadolo invece viene convertito in O-desmetil tramadolo (detto M1), principio attivo estremamente più efficace.
Entrambi gli oppioidi vengono metabolizzati e trasformati nella forma attiva dal fegato tramite l’enzima Citocromo P450 2D6 (CYP2D6). Tuttavia, la possibile presenza di una variazione di questo enzima nell’organismo espone gli utilizzatori a ulteriori pericoli. La presenza di un CYP2D6 “ultra-rapido” potrebbe generare una trasformazione delle due sostanze in forma attiva non solo più veloce, ma anche più copioso, portando a un aumento delle probabilità di incorrere in eventi avversi. Il numero di individui con “metabolizzatori ultra-rapidi” varia a seconda della popolazione: nei caucasici si riscontra in 1/10 casi su 100; nella popolazione afroamericana l’incidenza e di 3/4 su 100; nelle popolazioni dell’est asiatico si attesta a 1/2 su 100; nelle popolazioni dell’Oceania, dell’Africa settentrionale, del Medio Oriente e del Porto Rico supera i 10 casi su 100.
I sintomi riscontrati nei bambini sono aumento della sonnolenza (i neonati allattati normalmente devono essere nutriti ogni 2/3 ore e solitamente dormono non più a lungo di circa 4 ore), difficoltà nell’allattare, complicazioni respiratorie nella madre e nel bambino, spossatezza.
La Fda sottolinea come l’utilizzo degli oppioidi sia sconsigliato durante l’allattamento, e invita le madri a porre estrema attenzione all’insorgere di segni e sintomi nei neonati. Dato che è difficile che le madri sappiano se sono “metabolizzatrici ultra-rapide”, l’assunzione è sconsigliata a prescindere, per non esporre i bambini a potenziali rischi mortali. (fonte Farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rapporto Osmed: cardiovascolari i farmaci più diffusi

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

Antipertensivi e antiulcera regnano in farmacia, ma il maggior costo per il Servizio sanitario è ormai generato dagli antitumorali. Di tasca loro, gli italiani curano per lo più il raffreddore, il dolore fisico (passeggero, si spera), lo stress. Lo dicono i dati del “Rapporto nazionale Osmed 2018 sull’uso dei farmaci in Italia”, dell’Aifa, aggiornato allo scorso anno, quando si sono curati con medicinali 67 italiani su 100, il 71% delle femmine e il 62% dei maschi.
Il Rapporto dedica sezioni speciali agli ultrasessantacinquenni, il 98% dei quali ha più di una prescrizione, ai minori e alle donne in gravidanza, indicando per ciascuna classe d’età i farmaci più consumati. Per gli over 65 – che nella classe 80-84 anni hanno il picco di spesa, 782 euro a testa, e hanno assorbito il 70% delle dosi giornaliere -sono in testa i farmaci cardiovascolari (antipertensivi e statine) seguiti da antibiotici sistemici, Pppi e antidiabetici. Per i bambini i più usati sono gli antibiotici (46,6% degli under 18) seguiti da anti-asma (24,3%) e ormoni (8,4%). Nelle donne in gravidanza, considerando i dati dei certificati d’assistenza al parto in Emilia Romagna, Lazio e Puglia, sono più prescritti i farmaci relativi alla categoria terapeutica del sangue e organi emopoietici (55,9%) seguiti da antimicrobici per uso sistemico (41,9% e del sistema genito-urinario, inclusi ormoni sessuali (25,5%). Dei 21,9 miliardi spesi dal Ssn in medicine (8 quelli spesi dagli italiani di tasca propria), 10 sono stati erogati dalle farmacie e 11,9 da strutture sanitarie pubbliche. Ogni giorno sono state consumate 978,8 dosi ogni 1.000 abitanti, in crescita dell’1% circa rispetto al 2017. I farmaci più utilizzati sono stati quelli per l’apparato cardiovascolare ma in termini di spesa con 3,241 miliardi sono al secondo posto dopo gli antitumorali (5,569 miliardi). Questi ultimi, all’undicesimo posto per consumi, hanno un costo unitario molto superiore. Al secondo posto i prodotti per apparato gastrointestinale e metabolismo, 2,835 miliardi di spesa, tra cui inibitori di pompa per curare ulcera e reflusso. Terza piazza per i medicinali per sangue e organi emopoietici (2 miliardi di spesa), e infine i farmaci per il sistema nervoso centrale (1,782 miliardi), e la respirazione (1,166 miliardi). Dei 166 euro spesi dal Ssn per ogni italiano nelle farmacie, 49 sono andati all’apparato cardiovascolare, 33 al tratto digerente, 22 al Snc e 16 all’apparato respiratorio. Invece, dei 197 euro a cittadino spesi in acquisti diretti delle Regioni dalle industrie, 89 sono andati ad antitumorali-immunomodulanti, 35 ad antibiotici (contro 13 di spesa territoriale) e 26 a sangue ed organi emopoietici. Tra i farmaci somministrati direttamente dall’ospedale (3,1 miliardi di spesa) svettano anticorpi monoclonali, antivirali/anti-Hiv e fattori della coagulazione.
La spesa a carico del cittadino si compone per 5,4 miliardi di acquisti di medicine in classe C e di automedicazione e per altri 1,4 miliardi dell’acquisto privato di medicinali di fascia A. (dall’articolo di Mauro Miserendino su Farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Savage X Fenty Show

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

New York. E’ una sfilata di moda dedicata alla nuova collezione Autunno/Inverno 2019 dell’icona della musica e della moda Rihanna. La straordinaria esperienza fashion si svolgerà durante la Settimana della moda di New York in concomitanza con NYFW: The Shows. A sfilare saranno modelle, attrici e ballerine che sfoggeranno gli ultimissimi stili savage, proponendo un nuovo tipo di sexy, in cui il carattere si sposa con l’individualità. La sfilata Savage X Fenty Show verrà trasmessa in esclusiva su Amazon Prime Video in più di 200 Paesi e territori in tutto il mondo a partire da venerdì 20 settembre.L’edizione di quest’anno del Savage X Fenty Show punta ancora più in alto rispetto alla rivoluzionaria edizione inaugurale dell’anno scorso. La serata, ricca di stelle del mondo dello spettacolo, promette di deviare radicalmente dalla tradizione proponendosi come un evento unico nel suo genere che fonde musica, moda e cultura. Con eccitanti sorprese dietro ogni angolo, incluse le performance di alcuni dei nomi più in voga del mondo della musica, la sfilata lancerà l’audace e spavalda collezione Autunno/Inverno 2019 di Savage X Fenty.
“Sono felicissima del fatto che quest’anno tutti potranno avere pieno accesso a Savage X Fenty Show! Ci stiamo adoperando per creare un’esperienza audace, sexy e super elettrizzante per i nostri spettatori” ha dichiarato Rihanna.“Rihanna ha conquistato i mondi della musica, del cinema, della bellezza e della moda. Ha reinventato il concetto stesso di lingerie alla moda per la clientela globale. La marca rispecchia fedelmente le affermazioni di emancipazione volte all’inclusione, a un’immagine positiva del proprio corpo e alla spensieratezza! La sfilata Savage X Fenty Show promette di essere un’esperienza rivoluzionaria e davvero ineguagliata a cui, con grande entusiasmo, riserviamo un posto in prima fila ai nostri clienti nel mondo” ha affermato Jennifer Salke, Responsabile di Amazon Studios.A conclusione dell’evento in diretta, l’edizione di quest’anno di Savage X Fenty Show sarà disponibile per lo streaming in tutto il mondo in via esclusiva su Amazon Prime Video per offrire al pubblico presente e a casa una finestra sul mondo di Savage X Fenty, nonché l’opportunità di rivivere l’esperienza. Lo special trasmesso su Amazon Prime Video proporrà inoltre uno sguardo esclusivo dietro le quinte sulla produzione della sfilata.
Savage X Fenty Show è stato creato sotto la supervisione artistica di Rihanna, che ha assunto anche il ruolo di produttore esecutivo, e di Savage X Fenty, ed è stato prodotto da PRODJECT e dal gruppo di Endeavor Content responsabile dei programmi senza copione.
Amanda.Silverman@ledecompany.com, Cara.Hutchison@ledecompany.com,

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Humana Inc. to Present at the 2019 Wells Fargo Healthcare Conference

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

Humana Inc. (NYSE: HUM) announced today that Bruce D. Broussard, President and Chief Executive Officer, will make a presentation to investors at the Wells Fargo Healthcare Conference on Wednesday, September 4, 2019, at 9:40 a.m. Eastern time.A live audio webcast of the presentation will be available via Humana’s Investor Relations page at humana.com. The company suggests webcast participants sign on approximately 15 minutes in advance of the presentation to allow time to run a system test and download any free software needed for access purposes.
Humana Inc. (NYSE: HUM) is committed to helping our millions of medical and specialty members achieve their best health. Our successful history in care delivery and health plan administration is helping us create a new kind of integrated care with the power to improve health and well-being and lower costs. Our efforts are leading to a better quality of life for people with Medicare, families, individuals, military service personnel, and communities at large.To accomplish that, we support physicians and other health care professionals as they work to deliver the right care in the right place for their patients, our members. Our range of clinical capabilities, resources and tools – such as in-home care, behavioral health, pharmacy services, data analytics and wellnes

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Morgan Stanley Global Healthcare Conference

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

CONMED Corporation (NASDAQ: CNMD) today announced that Curt R. Hartman, President and Chief Executive Officer, and Todd W. Garner, Executive Vice President and Chief Financial Officer, will present at the Morgan Stanley 17th Annual Global Healthcare Conference at 1:30 p.m. ET on Tuesday, September 10, 2019 in New York, NY. A live webcast of the presentation will be accessible through the “Investors” section of the Company’s website at http://www.conmed.com and will be available for replay following the event.
CONMED is a medical technology company that provides surgical devices and equipment for minimally invasive procedures. The Company’s products are used by surgeons and physicians in a variety of specialties, including orthopedics, general surgery, gynecology, neurosurgery, thoracic surgery and gastroenterology. For more information, visit http://www.conmed.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Cribs for Kids® Announces Eleventh Annual Breath of Life Stroll

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

The sudden, unexplained loss of a seemingly healthy infant incites a unique pain, a deep grief and an incomprehensible void only truly understood by those who have experienced it. That’s why hundreds of family members who have lost infants to SUID (Sudden Unexplained Infant Death), SIDS (Sudden Infant Death Syndrome), miscarriage, or stillbirth deaths will come together to walk in Cribs for Kids® Eleventh Annual Breath of Life Stroll on Sunday, September 22, 2019, from 10 a.m. until 2 p.m. along the North Shore Trail. The Breath of Life Stroll begins at 810 River Avenue (near the 16th Street Bridge) and progresses toward PNC Park on the North Shore.The Breath of Life Stroll is a fundraiser for Cribs for Kids®, and walkers are encouraged to walk in teams and raise money to help Cribs for Kids® fulfill its mission. All money raised during this event supports the Cribs for Kids® program to help continue the life-saving mission of helping every baby sleep safer. Every $50 raised provides a safe sleeping environment for a family in need.“Every $50 that a team raises can make a difference and help save a life,” said Bannon. “It’s a day to work toward our ultimate goal: to eliminate infant sleep-related deaths. But it’s also a day to celebrate and we intend to make it an unforgettable event for all who participate.”

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Role of Community Partnerships in Fighting the Opioid Crisis

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

Congressman Dan Meuser (Pa.-9) was a special guest at a panel discussion addressing the resources and community partnerships needed to effectively combat addiction and the opioid epidemic in Pennsylvania. Hope & Coffee, a coffee shop in Tamaqua, Pennsylvania that offers people recovering from opioid addiction a fresh start through employment and meeting space, was the site of the panel discussion.The event was hosted by Hope & Coffee to share the insights and successes that the organization has achieved in normalizing recovery through its selection of vendors, suppliers and contractors and hiring of staff. In addition, Hope & Coffee provides safe and easily accessible meeting space to recovery organizations.
In addition to Congressman Meuser, attendees of the panel discussion included Micah Gursky, Executive Director, Tamaqua Area Community Partnership; Lisa Scheller, Founder and Chief Benefactor, Hope & Coffee; Marie Beaver, Executive Director, Rea of Hope, Inc.; Winthrop Watson, President and CEO, FHLBank Pittsburgh; and Patrick Reilly, President and CEO, Mauch Chunk Trust Company. Hope & Coffee was founded by Lisa Scheller, with support from FHLBank Pittsburgh’s Community Lending Program. FHLBank’s Community Lending Program provides discounted funding through member institutions to support financing for small businesses, infrastructure, community buildings and community development projects located in moderate- and low-income census tracts. Funding to Hope & Coffee was provided through Mauch Chunk Trust Company.Speaking at the panel discussion, Lisa Scheller and Marie Beaver shared their personal stories of addiction and recovery. In addition to founding Hope & Coffee, Scheller is the President and Chairman of a manufacturing firm and global supplier of metallic pigments. She has been sober for more than 35 years.
oday’s panel discussion on the opioid crisis and issues of addiction is a collective effort to continue to build partnerships and strengthen the health and well-being of the community.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

New Diagnostic Method Predicts Cancer Therapy Response

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

By using single-cell analysis to measure metabolic activities in rare disseminated tumor cells taken from non-small cell lung cancer (NSCLC) patients, Institute for Systems Biology (ISB) researchers and their collaborators can accurately predict how patients will respond to various cancer therapies, and how treatments will impact a patient’s physiological performance and survival. Additionally, researchers pinpointed the molecular basis underlying these metabolic states and identified potential treatment strategies for lung cancer patients who are unlikely to respond well to standard chemotherapies or targeted therapies. These results were published today in Nature Communications.“Our metabolic assay can provide unique information complementary to tumor genetics and other clinical factors for improved cancer diagnostics. For example, tumor genetics can identify whether the patients are bearing targetable driver oncogene mutations and thus segregate patients into various chemo- and targeted therapy regimens,” said Dr. Wei Wei, assistant professor at ISB and a corresponding author on the paper. “Our metabolic assay can further reveal whether patients are likely — or unlikely — to benefit from the standard chemo- or targeted therapies identified by tumor genetics. This is important particularly for newly diagnosed patients who may benefit from such predictions prior to the onset of therapy.” The single-cell metabolic assay developed in this work is simple, least invasive, and can, in principle, be performed in any clinical lab equipped with a fluorescence imaging system, and it has the potential to be democratized to regular cytopathology labs. It will provide highly complementary information to oncologists for more accurate clinical decision-making, thus saving valuable treatment time and releasing unnecessary burdens for patients who are less likely to respond well to standard clinical management and who might want to seek other (even more aggressive) treatment opportunities.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Company Profile for ReAlta Life Sciences, Inc.

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

ReAlta Life Sciences, Inc. is an early stage pharmaceutical company incorporated in late 2018, and located in Norfolk, Virginia. ReAlta was initially formed as a joint venture between Children’s Hospital of The King’s Daughters, Children’s Specialty Group (170 multispecialty pediatricians) and Eastern Virginia Medical School. ReAlta is dedicated to addressing life-threatening medical needs through beneficial inhibition of the Complement System and Inflammatory Mechanisms. To support this mission, ReAlta has developed a New Class of Drugs that can address unmet medical needs through unique Multi-Modal Therapeutic Capabilities.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

AMNICELL Appoints Helen Ljungdahl Round as CEO

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 agosto 2019

AMNICELL, a biotech company focusing on research and development of amniotic fluid stem cells, today announced that Helen Ljungdahl Round has been appointed as CEO, effective July 1, 2019. AMNICELL is the first company to use advanced stem cell technology, amniotic fluid and pluripotent stem cells to improve lives, health and wellness. The company was formed following 10 years of research with amniotic fluid and stem cells. The amniotic fluid is a unique non-controversial abundant source of stem cells with regenerative properties. AMNICELL collects, stores and processes the amniotic fluid and the stem cells for use in areas of unmet medical need and commercial areas, such as hair and skin care.Helen Ljungdahl Round is a highly accomplished executive with more than 25 years of experience in international business management, strategy, marketing and sales in pharmaceutical and medical technology industries, across numerous therapeutic areas, product life cycles and geographic areas. Her wealth of professional and business experience includes positions as Senior Vice President of Global Marketing & Business Development for GN Hearing, and, before that, numerous executive leadership positions of increasing responsibility at Merck & Co, Inc, working in EU, Middle East/Africa, North America, Latin America and Asia. She is a strong commercial leader that has consistently built high performing organizations and delivered profitable and sustainable business results.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »