Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 13 agosto 2019

For professionals: How to destroy a movement

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

From the end of the Second World War to today we have had two political movements of protest or not sprung up from the rib of the existing parties but born from the urns for spontaneous germination. They were joined by the opposition of a certain electoral body towards traditional parties that have shown themselves to be more inclined to support employers and capital than to defend the interests of the weakest. In the first case I am referring to the Front of Man Whatever (FUQ) first born as a movement and, subsequently, it became a political party born around the newspaper L’Uomo male, of the satirical-political weekly founded in Rome in 1944 by G. Giannini. It lasted two years, only to be incorporated in all areas of Italian politics. From that moment on, the parties found an antidote giving life to the currents where the political proposal was diversified to become, at the same time, conservative and innovative, as cattocomunisti and anti-communists to say that one could be a communist without being one and vice versa. It was a “joke” that gradually wore out until the Five Star Movement founded in Milan on 4 October 2009 by the comedian and political activist Beppe Grillo emerged. The guiding idea was to stimulate methods of direct democracy as opposed to representative democracy. From then until 2018, with the political elections, the popular consensus reached 32% of the readership. At this point the pentastellatos became very uncomfortable both to traditional parties and to the so-called “strong powers” as they could not exercise the classic persuasion techniques of which traditional parties were particularly sensitive and acquiescent. Thus came the idea of ​​involving the pentastellars in the government of the country but with a poisoned meatball called the League and led by a Masaniello in the thirteenth. At this point it became clear to everyone that the pentastellars had played their credibility because they could not compete with a mad driver with a shy Di Maio. And the facts of the last few days prove us right: in just over a year, millions of voters have abandoned the movement. And this decline seems unstoppable. Now the masterful lesson on how one can destroy a movement has become a classic. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Per gli addetti ai lavori: Come si distrugge un movimento

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

Dalla fine della seconda guerra mondiale ad oggi abbiamo avuto due movimenti politici di protesta ovvero non spuntati dalla costola dei partiti esistenti ma nati dalle urne per germinazione spontanea. Li univa la contrarietà di un certo corpo elettorale nei confronti dei partiti tradizionali che hanno dimostrato di essere più inclini ad assecondare le logiche padronali e del capitale che a difendere gli interessi dei più deboli. Nel primo caso mi riferisco al Fronte dell’Uomo Qualunque (FUQ) nato prima come movimento e, successivamente, diventato un partito politico sorto attorno all’omonimo giornale L’Uomo qualunque, del Settimanale satirico-politico fondato a Roma nel 1944 da G. Giannini. Durò due anni, per poi essere inglobato in tutte le aree della politica italiana. Da quel momento in poi i partiti trovarono un antidoto dando vita alle correnti dove la proposta politica si diversificava per diventare, al tempo stesso, conservatrice e innovativa, da cattocomunisti e anticomunisti per dire che si poteva essere comunisti senza esserlo e viceversa. Fu un “giochetto” che con il tempo si logorò alquanto finché non spuntò il Movimento Cinque stelle fondato a Milano il 4 ottobre del 2009 dal comico e attivista politico Beppe Grillo. L’idea guida era quella di stimolare metodi di democrazia diretta in contrapposizione alla democrazia rappresentativa. Da allora e fino al 2018, con le elezioni politiche, il consenso popolare raggiunse il 32% del corpo lettorale. A questo punto i pentastellati divennero molto scomodi sia a partiti tradizionali sia ai cosiddetti “poteri forti” non potendo esercitarvi le classiche tecniche di persuasione di cui i partiti tradizionali erano particolarmente sensibili e acquiescenti. Si arrivò così all’idea di coinvolgere i pentastellati nel governo del Paese ma con una polpetta avvelenata che si chiama Lega e guidata da un Masaniello in tredicesima. A questo punto apparve chiaro a tutti che i pentastellati si erano giocati la credibilità perché non potevano competere con un trascinatore di folle con un timido Di Maio. E i fatti di questi ultimi giorni ci danno ragione: nel giro di poco più di un anno milioni di elettori hanno abbandonato il movimento. E questo calo sembra inarrestabile. Ora la lezione magistrale sul come si può distruggere un movimento è diventata un classico. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Democrazia: un involucro svuotato di sostanza e nella sostanza

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

E’ un tema che sta mettendo in discussione già da alcuni anni, a questa parte, la stessa vita politica dei paesi occidentali. Era stato già evidenziato nell’ambito delle “Lezioni Norberto Bobbio” da Giovanni Sartori mettendo a confronto la democrazia in termini ideali, di idee e di opinioni con la situazione reale. Sartori, al riguardo, espresse il timore che la democrazia stia correndo il rischio di diventare “un guscio, un involucro, svuotato di sostanza e nella sostanza”.
Ma vi è anche un qualcosa di più da argomentare assistendo di continuo ad una sorta di asservimento della democrazia agli interessi partigiani, delle varie consorterie e dei poteri cosiddetti “forti”. Si avverte, per altro, sostenuta la distorsione di quelle regole primarie e fondamentali che stabiliscono chi è autorizzato a prendere le decisioni collettive vincolanti e con quali procedure. Una democrazia che non sembra avere validi strumenti di difesa nei confronti di chi strumentalmente, da grande pifferaio, limita il dibattito politico dalla piazza alla televisione e alla carta stampata ad un effetto epidermico e non riflessivo del suo ragionare. La stessa globalizzazione dei mercati e della libera circolazione delle merci, nata per un fine onorevole, non è più in grado di assicurare quel controllo e quella regolazione dei processi economici che possono garantire libertà ed eguaglianza. In altri termini la democrazia sta negando se stessa. Non punta più al bene comune, alla guida morale, al rispetto del limite degli interessi economici che non può essere affidato alla semplice negoziazione dei poteri sociali, cioè alla governance di forze economiche nazionali e internazionali.
Sono orami in molti a chiedersi dove è finita la democrazia come definizione delle condizioni di libertà, pluralismo e promozione dell’agire creativo in una molteplicità di campi?
Il prezzo più alto lo sta pagando quella cospicua fetta di umanità che dovrebbe fondare i suoi principi conduttori nella salvaguardi di due diritti inalienabili: alla vita e al vivere. Che senso ha, infatti, far rispettare il diritto alla vita se poi non si permette a questa stessa vita di vivere? (Riccardo Alfonso direttore Centri studi politici e sociali della Fidest)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La brocca

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

La storia di una vita si può interfacciare in una brocca piena, sino all’orlo, di un liquido che somiglia all’acqua. Nasciamo con una misura colma e ci ritroviamo ad esalare l’ultimo respiro con un recipiente vuoto. E’ un fluido che utilizziamo per stemperare l’ardore febbrile dei nostri mali, per obliare il dolore per le perdite dei nostri cari, per farci carico degli anni che avanzano con i loro acciacchi, per sopportare le insofferenze di chi non gradisce viverci accanto con i nostri handicap e poi i tanti momenti difficili per la ricerca di un lavoro o che si perde, per le difficoltà economiche e molti altri accidenti del genere. La brocca è lì pronta ad aiutarci come se fosse un angelo custode con il suo liquido lenitivo, come a volerci sollevare dalle calamità naturali e da quelle provocate dai nostri simili per puro malanimo.
E’ un qualcosa che ci scorre addosso, sia pure nella nostra inconsapevolezza, alla pari di una carezza, molto lieve, impercettibile e discreta. Così come un sonno ristoratore, una pace interiore che si pensava smarrita, che entra nel nostro corpo, ne percorre gli anfratti più celati e tocca le più sensibili corde dei nostri sentimenti e li addolcisce.
Qualcosa del genere dev’essermi capitato al cospetto del primo bruciante dolore della mia vita per la morte di mio padre. Rimasi lì accanto al suo corpo inanimato, con la mano nella mano che avvertivo non più calda e stringente, inebetito per un tempo senza tempo. Era una sofferenza che sentivo stringente dentro me mentre guardavo senza vedere i tratti del suo volto senza vita. Forse sarei rimasto annientato da quel dolore se non vi fosse stato un qualcosa dentro di me che riuscì a scuotermi, a farmi alzare, ad uscire dalla clinica e a percorrere la strada che mi separava dalla casa avita. Stava albeggiando, si era d’inverno e il freddo era pungente ma io non lo avvertivo. Come un ebete raggiunsi la magione e mia madre, che spiava la strada da una lama d’imposta socchiusa, mi scorse mentre passavo sotto un lampione e mi aprì la porta. La strinsi forte forte a me e piangemmo. Un pianto dirotto, lì in piedi sulla soglia di casa. E ora la brocca è lì accanto al mio letto ma non oso esplorare il suo contenuto. E’ stata la mia compagna per la vita. Lo sarà anche dopo? (Riccardo Alfonso da “I racconti fantastici” Edizioni Fidest)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Come cambiare il nostro modus vivendi in Italia e nel mondo?

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

A volte si ha la netta sensazione che gli italiani siano un popolo senza regole. Soprattutto nelle grandi città e in particolare quelle da Firenze in giù diventa una regola parcheggiare in seconda fila, sostare dove è proibito, passare con il rosso e sentirsi affrancato dal rischio di pagare una multa se si percorre una strada in senso vietato o si viaggia nella corsia riservata ai bus e ai taxi. E’ una prima e più visibile immagine di una tendenza che tocca molti altri aspetti della vita in comune. L’altra più vistosa e inquietante è quella della sistematica dissacrazione delle istituzioni dal parlamento alle amministrazioni locali, dalla giustizia dei tribunali alla Consulta e non esclude l’inquilino del Quirinale. I più critici non si fanno scrupolo di fare di tutta l’erba un mazzo sentenziando che siamo un popolo di corrotti, corruttori e corruttibili. Ma è anche un modo di soppesare con la bilancia, mal tarata, i comportamenti dei media e degli stessi lettori o ascoltatori che siano. Ci rifacciamo, nello specifico, al fatto più recente di un vice brigadiere dei carabinieri che è stato ucciso con ben undici coltellate da un giovane americano e già la sua difesa ritiene d’avere le carte in regola per farlo scarcerare e forse persino rimpatriarlo solo perché si è riusciti ad imbastire una campagna di dubbi e di sospetti in seguito a una foto dove un suo compagno di ventura e complice veniva ripreso all’interno di una stazione dei carabinieri seduto, ammanettato e bendato. Il fatto che sia morto un servitore dello stato ucciso con una violenza inaudita con un pugnale, si dice di quelli in dotazione ai marines, sembra voler poco contare agli occhi di una certa opinione pubblica pronta a impietosirsi sulla persona sbagliata se la messinscena viene ben orchestrata da taluni organi di stampa adusi all’arte della disinformazione e della mistificazione. E nel mondo le notizie che quotidianamente ci pervengono sono ancora più inquietanti. Pensiamo alle manifestazioni di piazza con feriti, scontri, arresti e quanto altro ad Hong Kong, a Mosca, alla guerra civile in Siria che dura da sei anni e da quella più recente in Libia innescata da ambizioni personali e lotte tribali. Negli Usa, poi, gli odi razziali suscitano di continuo sparatorie ed uccisioni. E a tutte queste violenze si aggiungono, sia pure sotto traccia, altre numerose ma non meno drammatiche dove le prime vittime sono spesso donne, bambini e anziani. Ma ciò che mi addolora, maggiormente, è il cinismo di alcuni giovani, sovente minorenni, che non trovano di meglio, per scacciare la noia, di prendersela con le persone più deboli: anziani e handicappati con calci, spintoni e parolacce. E a volte ci scappa anche il morto o delle invalidità permanenti. (Riccardo Alfonso direttore Centri studi politici e sociali della Fidest)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola – Personale Ata, i problemi persistono: precarietà e stipendi bassi

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

Il presidente nazionale del sindacato rappresentativo Anief, Marcello Pacifico, ha rilasciato una lunga intervista alla rivista specializzata Orizzonte Scuola, in cui ha toccato gli argomenti più caldi della stagione; tra essi, la questione del personale Ata, da sempre categoria bistrattata e appellata più volte “cenerentola” della pubblica amministrazione. Il presidente Pacifico, di seguito, fa il punto della situazione.“Il problema del personale Ata – afferma Pacifico – nasce da una fictio sugli organici. Noi abbiamo 30mila posti vacanti, ma sono solo 8mila quelli chiesti dal Mef. Si aggiungono i 12mila posti accantonati per i lavoratori delle cooperative. Il problema, in quest’ultimo caso, è che non puoi accantonare i posti, perché per legge i posti per gli esternalizzati vanno oltre l’organico del personale Ata; non puoi accantonare dei posti per personale a tempo indeterminato per stabilizzare il personale delle cooperative, premesso che è giusto stabilizzare anche quei lavoratori. Visto che stabilizzi loro devi stabilizzarli con un organico aggiuntivo; lo prevede la legge. Quindi, da un lato non si stabilizza il personale e in più c’è un organico di fatto che non viene trasformato in organico di diritto. Ci sono poi altri 20mila posti che dovrebbero essere dati in organico potenziato come succede per i docenti. Si tratta di esigenze che derivano dal fatto che se le scuole devono essere aperte oltre l’orario, per consentire le attività didattiche di potenziamento: chi apre le scuole? Servono collaboratori, i tecnici e gli altri. Riassumendo: ci sono 30mila posti in organico di fatto, di cui 10mila annuali, 12mila per le cooperative. Altri 20mila su profili mai attivati. Ci sono dunque 80mila persone da assumere e non 8mila”.Alla domanda su cosa si potrebbe fare per far lievitare i loro stipendi, Pacifico afferma che “gli stipendi sono rimasti fermi ai profili funzionali degli anni ‘70. Occorre aumentarli di livello e aggiornarli, anche alla luce dei nuovi titoli di accesso e delle nuove mansioni richieste. Sono stipendi bassi, è vero: un collaboratore precario prende 900 euro, è da fame. Al ministero continuano a fare riunione, ma non c’è più tempo da perdere: la questione è urgente”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Scuola: Radamante avvia il ricorso per far stabilizzare gli ex Lsu con 24 mesi di servizio

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

Radamante avvia il ricorso per l’inclusione nelle procedure di stabilizzazione di tutto il personale ex Lsu che ha prestato servizio tramite cooperative con appalto di pulizia all’interno del sistema nazionale della pubblica istruzione.Il Decreto, che avvierà la selezione del personale ex LSU da stabilizzare nei ruoli dello Stato come collaboratore scolastico, prevede il requisito del servizio continuativo per 24 mesi negli ultimi 10 anni; il ricorso Radamante rivendicherà il diritto alla stabilizzazione di tutto il personale che abbia svolto come servizio 24 mesi, anche non continuativi, nell’arco dell’ultimo quinquennio.Il ricorso sarà proposto in caso il decreto interministeriale di prossima pubblicazione dovesse prevedere l’esclusione dal processo di stabilizzazione nei ruoli dello stato dei lavoratori socialmente utili con almeno 24 mesi di servizio svolti anche in modo non continuativo nell’ultimo quinquennio.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Governo italiano e i consigli dei politici stranieri

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

“Come non detto. Puntuale con ogni campagna elettorale, torna anche il sedicente “pericolo fascista”. Questa volta, però, il Pd e la sinistra italiana sono stati bruciati sul tempo da un politico tedesco, Marian Wendt, il quale ha aggiunto che una coalizione FdI-Lega sarebbe “molto pericolosa”. A questo signore che pontifica sull’Italia dico di stare tranquillo e tornare ad occuparsi della Germania. Gli italiani non sanno che farsene dei consigli interessati dei politici stranieri e sanno decidere benissimo da soli da chi essere governati”. Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Immigrazione, Meloni: da Gere “comparsata”

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

“Secondo i dati ufficiali, il 90% di chi è sbarcato illegalmente in Italia negli ultimi anni è uomo e solo il 10% donna. Ma quando una star di Hollywood come Richard Gere decide di fare la sua comparsata a favore di telecamera su una nave ONG, guarda caso, spuntano per la foto moltissime donne. Perché per i nuovi schiavisti è più facile fare propaganda immigrazionista facendo vedere donne e bambini che non solo uomini adulti (come avviene di solito). Ci prendono per scemi? Open Arms e Richard Gere da quanto tempo hanno concordato questo spot ?” Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Lega e Fratelli d’Italia si preparano a governare

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

“Le analisi fatte sui voti delle Europee e sugli ultimi sondaggi dicono che Lega e Fratelli d’Italia insieme avrebbero oggi un’ampia maggioranza in entrambe le camere. Abbiamo le nostre differenti sensibilità ma sui grandi temi, dall’economia all’immigrazione alla famiglia, abbiamo valori comuni. E in Europa siamo stati gli unici due partiti italiani a votare contro la Von der Leyen, voluta da Merkel e Macron a capo della Commissione Ue. Se ci sarà l’alleanza? Mi auguro di sì. Tutto può succedere e noi siamo pronti ad ogni evenienza. Ma un’alleanza tra noi e la Lega è naturale e ci consentirebbe di costruire un governo coeso, capace di durare cinque anni e di dare le risposte che gli italiani attendono. Non avrebbe senso rischiare ancora di non avere una maggioranza dopo il voto e preferire un altro contratto di governo a un programma comune votato dai cittadini”.Lo dice in una intervista al Secolo d’Italia il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.“Sono molto soddisfatta del lavoro che i gruppi parlamentari di Camera e Senato di Fratelli d’Italia hanno svolto in questi 14 mesi. Non era facile il ruolo di opposizione patriottica, lo abbiamo svolto con coerenza e con la capacità di essere presenti, e spesso determinanti, su molti temi – continua – come abbiamo già fatto si riparte dal merito e dai territori, magari con qualche innesto di qualità dal mondo del lavoro e dell’impresa. Se tutto va come ci auguriamo, Atreju, che si tiene all’Isola Tiberina di Roma dal 20 al 22 settembre, sarà l’apertura della nostra campagna elettorale e il momento in cui ci confronteremo con le realtà produttive e con i nostri alleati delle destre europee. E anche l’occasione per accogliere in Fratelli d’Italia nuovi amici che ci aiuteranno a rafforzare il nostro progetto. Quale programma per l’Italia? Il clou sarà la nostra ricetta trumpiana: meno tasse per chi produce, più investimenti pubblici per far ripartire la crescita. Un errore da non commettere? Pensare che sia già vinta. E vigilare in questi giorni per evitare che si riaffaccino i soliti giochi di palazzo e garantire agli italiani il ritorno alle urne. Poi dobbiamo essere pronti a fronteggiare qualsiasi colpo basso, perché un governo realmente sovranista farebbe paura a troppa gente. Un rimpianto? Si poteva staccare la spina prima, il giorno dopo le Europee. L’ho chiesto più volte a Matteo Salvini ma lui ha provato fino all’ultimo a salvare il salvabile. Ma come abbiamo detto fin dal primo giorno, l’Italia della tassa piatta e quella del reddito di cittadinanza non possono stare insieme. E il conto pagato dagli italiani alle follie del m5s è stato già fin troppo salato. Quindi meglio tardi che mai”, conclude.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ha ripreso a zampillare la splendida fontana delle Najadi

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

Roma. E’ situata al centro di piazza della Repubblica, che è stata oggetto di un importante lavoro di recupero finanziato dal Dipartimento Simu ed eseguito da Acea, d’intesa con la Sovrintendenza Capitolina. La parte architettonica della fontana fu realizzata nel 1885 seguendo il progetto di Alessandro Guerrieri nella zona Termini e completata da Mario Rutelli nel 1897 con le sculture raffiguranti le Najadi, ninfee delle acque (dei laghi, dei fiumi, degli oceani e delle acque sotterranee). Inaugurata nel 1901 fu successivamente integrata dallo stesso Rutelli con un primo gruppo centrale, sostituito, dopo il trasferimento nel 1913 della fontana nell’attuale posizione, dal gruppo scultoreo con Glauco avvinghiato al delfino, dalla cui bocca si sprigiona altissimo il getto d’acqua centrale. Costituisce l’esempio più significativo del linguaggio liberty a Roma.Ricca di aneddoti e curiosità è una delle fontane più belle di Roma, che l’Amministrazione ha voluto fortemente restituire ai cittadini nel pieno della sua funzionalità.Dopo lo svuotamento della vasca, si è proceduto alla pulizia e alla riattivazione dell’illuminazione al led. È stata, inoltre, eseguita la nuova adduzione mediante tubazione di mandata e ritorno al nuovo impianto di ricircolo, alla revisione completa di ugelli e della corona superiore e alla impermeabilizzazione della vasca per eliminare il problema delle infiltrazioni. Dopo le prove di tenuta dell’impianto idraulico a vasca piena, sono stati riattivati anche i getti d’acqua verticali e gli zampilli verso l’interno.Acea sta completando le opere propedeutiche allo sgombero definitivo del cantiere, ma è già stata riattivata l’illuminazione al led, così che i romani possano apprezzarne la bellezza anche di sera.“Dopo un lungo, ma necessario, intervento, i cittadini e tutti coloro che ogni giorno passano per piazza della Repubblica, possono tornare ad ammirare lo spettacolo acquatico di una delle fontane più belle di Roma” – ha dichiarato la sindaca Virginia Raggi. – “Rivedere zampillare la fontana delle Najadi è la dimostrazione dell’impegno e della capacità sinergica di questa Amministrazione e per questo ringrazio il Simu, la Sovrintendenza Capitolina e Acea.” “Sono orgogliosa dell’esito di questo intervento, lungo e davvero complesso – sottolinea l’Assessora alle Infrastrutture Margherita Gatta –. Il Dipartimento Simu si impegna anche per dare il giusto rilievo al nostro patrimonio storico e artistico, che comporta una manutenzione di tipo specialistico e una continua ricerca di soluzioni idonee a mettere in risalto i nostri monumenti.” “I tecnici della Sovrintendenza Capitolina hanno fornito il necessario supporto a questa fase di riattivazione del flusso idrico – dichiara la Sovrintendente Maria Vittoria Marini Clarelli –. La progettazione del restauro è in corso, ma cittadini e turisti potranno già in questi giorni ammirare gli zampilli che sono parte essenziale della percezione del monumento”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La crisi politica è aperta

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

Di fatto si confrontano e si confronteranno due blocchi politici che fanno riferimento ad uno scontro tutto interno al capitalismo. Da una parte quello sovranista di Salvini che, obiettivamente, gode di una possibile maggioranza parlamentare nel caso (anch’esso probabile ma non certo) in cui si vada al voto. Dall’altro una ‘macedonia’ fatta da un centrosinistra europeista, con in testa il Pd, che proporrà un fronte “antifascista” anche al M5S. Per quanto concerne il movimento di Grillo, è evidente che in nessun paese al mondo si siano utilizzati così male e persi in modo altrettanto rapido e rovinoso milioni di voti di elettori di fatto traditi nell’istanza del cambiamento; l’elenco è tristemente lungo: Euro, UE, Nato, F35 e spese militari, concessioni autostrade -con Benetton che ricostruisce il ponte e si prende Alitalia e con Toto che ha il rinnovo per 10 anni delle concessioni in Abruzzo di A24 e A25-, ex-Ilva, Trivelle, Tap, Muos e poi infine il voto alla Presidente Europea Ursula von der Leyen, con i parlamentari 5Stelle determinanti a Strasburgo e poi la ‘frittata’ sulla Tav, conclusa “cadendo in ginocchio” di fronte a Salvini con un inutile voto parlamentare, quando avrebbero potuto “farlo in piedi” sfiduciando il governo su quella battaglia ritenuta fondamentale. È altrettanto chiaro che entrambi questi blocchi non risolveranno i problemi dell’Italia e del popolo italiano. Rappresentano quello di Salvini, settori di borghesia, Confindustria e ceto medio proletarizzato che rifuggono dalla globalizzazione ma che conservano il credo liberista, conquistando di fatto vaste aree di lavoratori e ceti popolari più per “l’antipatia” nei confronti di certa sinistra, che non per adesione piena ad un possibile progetto reazionario di massa. Dall’altra parte una sinistra ed un PD che ricalcano le scelte e gli errori strategici nell’essere la parte più conseguente alla globalizzazione capitalista ed europeista, con quel che resterà del voto degli elettori grillini destinati a riposizionarsi dentro questo più ampio contenitore. Ad una sommaria analisi, Salvini ha più consenso elettorale ma molti più nemici: ha contro -almeno formalmente – la UE, gli intellettuali, il Vaticano, i giornali che contano e forse questo combinato disposto potrebbe attrarre in una immediata tornata elettorale l’attenzione di parte del voto popolare (che verrebbe poi successivamente tradito dalla Lega così come il M5S ha fatto nel corso di questa breve legislatura). E noi comunisti? Mai come ora suona forte la domanda “che fare?”. In prima analisi risulta chiaro che noi dobbiamo esser CONTRO SALVINI tanto quanto CONTRO il PD, la finta sinistra e CONTRO l’inutile M5S. Il nostro lavoro ora non può ancora cimentarsi (ma lavoriamo per) con il voto delle grandi masse popolari e deve quindi ‘sfruttare’ i momenti elettorali non solo per far conoscere la necessità di CAMBIO di SISTEMA come UNICA SOLUZIONE per i problemi dell’Italia, dei lavoratori e del suo popolo, ma soprattutto deve tendere al RAFFORZAMENTO politico ed organizzativo del PARTITO COMUNISTA. Questo è l’obiettivo di fase che noi perseguiremo con un programma chiaro CONTRO UE, EURO e NATO. Siamo e saremo pronti! (Fonte: Partito Comunista-Arezzo)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

El presidente de Rusia, Vladímir Putin, aboga por usar monedas regionales en vez del dólar de EE.UU.

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

El sistema financiero mundial ha experimentado cambios considerables, por lo que se debe redefinir el rol del dólar, ha indicado este viernes el mandatario en la sesión plenaria del Foro Económico Internacional de San Petersburgo (SPIEF). “Es evidente que estos cambios profundos exigen adaptar a las organizaciones internacionales, redefinir el rol del dólar, que, tras haber sido una moneda de reserva, se ha transformado en un instrumento de presión de su país emisor sobre el resto del mundo”, ha destacado. su moneda de esta forma, ha asegurado el jefe de Estado ruso, las autoridades financieras y políticas norteamericanas están haciendo caer la confianza en el dólar, por lo que están cometiendo un “gran error” que está socavando los intereses de los propios estadounidenses. A continuación, el mandatario ha reprendido a EE.UU. por hablar, a la vez que da lecciones sobre libertad e igualdad, en el lenguaje de las guerras comerciales y las sanciones, y por proponerse eliminar competidores mediante métodos no comerciales. En las negociaciones con China celebradas en Moscú (capital rusa), tras reunirse el miércoles Putin con su homólogo Xi Jinping, los dos gigantes económicos acordaron desarrollar el uso de sus monedas nacionales en el comercio bilateral, en un contexto de tensiones comerciales con Washington.
Al igual que Moscú, también Pekín ha asegurado que mantendrá el yuan a un nivel “racional” frente al dólar en la guerra comercial con Washington iniciada por el presidente estadounidense, Donald Trump. La medida adoptada por ambas partes debe servir de protección ante la política de sanciones de EE.UU. Aparte de Rusia y China, también países como Turquía e Irán —blanco igualmente de restricciones impuestas por EE.UU.— han decidido sustituir el dólar por sus monedas nacionales en las transacciones exteriores, tendencia que podría hacer que la moneda estadounidense pierda su estatus de divisa de reserva mundial.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Allied Wallet Africa Integrates with 3dcart to Support Global E-Commerce

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

Allied Wallet Africa, a global FinTech company offering various payment solutions in 196 countries, recently announced an integration with 3dcart to provide a more comprehensive solution for merchants.3dcart’s software enables users to build, adjust, and maintain an online store without any programming or HTML knowledge. 3dcart can be used in conjunction with Allied Wallet Africa to streamline business online and shares their mission to simplify online retail for their customers.Allied Wallet Africa has taken note of the technical aspects involved with acquiring a payment solution and has taken steps to simplify the process. The service provider offers free integration upon the request of any prospective, online merchant for no additional charge; and amongst their varying initiatives, Allied Wallet Africa offers this free integration as another means to assist their merchants.“We want our merchants to be successful. We want them to be profitable and we’ll do what we can to perpetuate their success,” said Andy Khawaja, CEO of Allied Wallet Africa, “This partnership with 3dcart will simplify the process of starting an online business and we couldn’t be more excited for the things that are to come.” Allied Wallet Africa and 3dcart’s solutions collectively boast decades of experience; and in many areas, they have exerted overlapping focus.The integration of Allied Wallet Africa’s merchant services solutions with the 3dcart software will provide a smooth and seamless process and benefit business owners around the world.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno dell’Associazione cinese di medicina integrativa

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

Essendo uno dei maggiori innovatori al mondo nei settori della cosmesi e della vendita diretta di prodotti per la cura della pelle, Mary Kay continua a tener fede al suo impegno decennale verso la ricerca scientifica sulla salute della pelle presentando i risultati emersi da uno studio incentrato sul miglioramento della funzione della barriera cutanea e dell’arrossamento del volto al Convegno annuale del Comitato di dermatologia organizzato dall’Associazione cinese di medicina integrativa. L’eventa svoltosi dall’8 all’11 agosto a Lanzhou nella Provincia di Gansuce in Cina era sponsorizzato in parte anche da Mary Kay.
La D.ssa Jenny Jiang, responsabile senior della divisione Affari medici presso Mary Kay China, ha presentato i risultati della ricerca sulle strategie per migliorare la funzione della barriera cutanea e l’arrossamento del volto. Tali risultati potrebbero fornire importanti intuizioni in materia di pelle sensibile. All’evento hanno partecipato alcuni dei massimi esperti del ramo della dermatologia del Paese, nonché rispettati dirigenti di diverse società cosmetiche.Il team della divisione Ricerca e Sviluppo di Mary Kay comprende rinomati scienziati titolari di dottorato e altri titoli accademici avanzati in un’ampia gamma di discipline, tra cui: biologia cutanea, biologia cellulare, chimica, biochimica e altro ancora. Questo team di scienziati è impegnato nella conduzione costante di attività di ricerca avanzata e nella condivisione dei risultati con un potenziale d’impatto significativo sulla salute della pelle con la comunità scientifica e gli operatori del settore dei prodotti di bellezza in generale.Ogni anno Mary Kay conduce centinaia di migliaia di test scientifici su prodotti e ingredienti per accertare i massimi standard di sicurezza, qualità e prestazionali. Mary Kay possiede più di 1.500 brevetti per i prodotti, le tecnologie e gli imballaggi facenti parte del suo portafoglio globale. L’anno scorso la società ha aperto un centro di produzione e ricerca e sviluppo all’avanguardia a Lewisville, Texas, da più di 100 milioni di dollari.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nature Token — The World’s First Resource-backed Stable Token

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

Nature Token (NXT) is a point-to-point crypto cash system. It introduced a brand new way to issuing stable token. Each token on the NXT platform is backed by the nature resource such as copper mine and coal mine. Generally speaking, the NXT platform provided a “natural resource digitalization” solution for the resource owner, especially the government. It also applied a “Dual-Token” mechanism into its system. The stable token NXT is designed for daily transaction. On the other hand, the equity token NTTC are used to distribute token-holder’s interest such as gas fee and other dividend. People can also earn NTTC by contributing to the NXT system.“Natural resources are global currency by their nature,” said by the angel investor of Nature Token Mr. Lin Qianfeng. Though most stable token choose to back their price by the bank deposit. But 9 of 10 stable token are dramatically over-issued due to the absence of necessary regulation and auditing. Furthermore, even the fiat currencies will depreciate due to inflation and global economy. However, the nature resource are limited and its value will only grow because they are consumed every second. Thus, the token backed by the nature resource, will be more and more valuable as well.According to the SEC website, the NXT’s holding company has submit its application to the SEC in December 2018. Mr. Lin Qianfeng claims that as the world’s first resource-backed stable token, this application to SEC shows the determination and ambition of NXT. Currently, it has signed contracts with multiple mining companies in Australia, Mongolia, Russia etc. The future plan of NXT is to issue new stable token which correspond with the fiat currency in each countries it entered.Beside NXT’s networking development and its global market strategy, the NXT has also provided hardware solution in its ecosystem. “the NXT POS will make the transaction easier and cheaper,” said by Mr. Lin Qianfeng. “With the global vision and strong online-to-offline applications, we are very confident to build the top-tier stable token next work in the near future.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Project Management Institute Announces Acquisition of Disciplined Agile

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

Project Management Institute (PMI), the world’s leading not-for-profit membership association for the project management profession, today announced the acquisition of Disciplined Agile (DA). The DA toolkit is the world’s only comprehensive agile body of knowledge (BOK) that provides straightforward and practical guidance to help individuals, teams and enterprises choose their “way of working” in a context-specific way. Key principles of DA include customer centricity, being pragmatic rather than purist, providing a range of agile and lean options, applying context-based practices, and optimizing flow across the entire enterprise. Applying the DA toolkit allows organizations to customize any method or framework – such as traditional, Scrum, or SAFe – to drive outcomes that differentiate them from their competitors. The combination of these two organizations offers a unique and unparalleled value proposition to stakeholders who are committed to improving their personal, team and enterprise agility.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Crown Sterling Issues Statement Regarding Recent Allegations Made at Black Hat 2019

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

Crown Sterling announced TIME AI™, the world’s first dynamic ‘non-factor’ based quantum AI encryption software to protect data privacy for consumers and enterprise systems – http://www.timeai.io.Robert E. Grant, Crown Sterling Founder and CEO, also gave a presentation at Black Hat in a ballroom filled at-capacity on August 8 entitled, “Discovery of Quasi-Prime Numbers: What Does this Mean for Encryption?” related to his paper published through Cornell University in March, 2019 where he identified the first Infinite Prime Number prediction pattern. The discovery was published on Cornell University’s http://www.arXiv.org titled: “Accurate and Infinite Prime Number Prediction from Novel Quasi-Prime Analytical Methodology.” The paper was co-authored by Physicist and Number Theorist Talal Ghannam PhD.Some allegations were made at Black Hat 2019 claiming that Grant’s presentation included misrepresentations and erroneous claims.The company’s response to these allegations: “Crown Sterling has announced a legitimate multi-dimensional encryption technology that challenges the paradigm of today’s encryption framework. We understand that the discovery completely transforms the way we secure data and that some members of the security industry are resistant to change or accepting of new technologies that do not conform to traditional approaches,” said Grant. “We completely stand behind all content presented at Black Hat 2019 and we look forward to presenting further developments about the company and our quantum AI encryption technology. Stay tuned for more exciting developments from Crown Sterling.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

AMG Advanced Metallurgical Group N.V. Completes Share Repurchase Program

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

AMSTERDAM: “AMG”) is pleased to announce the completion of its share repurchase program.
The company repurchased a total of 2,915,630 shares for a total consideration of EUR 72,234,898 from April 9, 2019 to August 9, 2019. These repurchases were made as part of the company’s repurchase program, which was announced on April 8, 2019 and was initiated to return cash to shareholders and fund future share-based employee compensation programs. As such AMG intends to cancel 2,000,000 shares and is retaining the residual amount in treasury to satisfy employee compensation obligations.
AMG is a global critical materials company at the forefront of CO2 reduction trends. AMG produces highly engineered specialty metals and mineral products and provides related vacuum furnace systems and services to the transportation, infrastructure, energy, and specialty metals & chemicals end markets.AMG Critical Materials produces aluminum master alloys and powders, ferrovanadium, natural graphite, chromium metal, antimony, lithium, tantalum, niobium and silicon metal. AMG Technologies produces titanium aluminides and titanium alloys for the aerospace market; designs, engineers, and produces advanced vacuum furnace systems; and operates vacuum heat treatment facilities, primarily for the transportation and energy industries.With approximately 3,300 employees, AMG operates globally with production facilities in Germany, the United Kingdom, France, the Czech Republic, the United States, China, Mexico, Brazil, India, Sri Lanka and Mozambique, and has sales and customer service offices in Russia and Japan (www.amg-nv.com).

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Minister of Hajj and Umrah Inaugurates the Hajj Grand Symposium Titled “Islam Coexistence & Tolerance”

Posted by fidest press agency su martedì, 13 agosto 2019

Minister of Hajj and Umrah, Dr. Mohammed Saleh bin Taher Bentin, inaugurated the 44th Hajj Grand Symposium at Makkah .titled “Islam Coexistence and Tolerance”, participated by elite scientists, doctors and intellectuals from Kingdom and abroad. HE said the symposium reflects the attention of the Custodian of the Two Holy Mosques and HRH Crown Prince to spread tolerance, the King’s follow-up of Hajj affairs and development projects in Makkah, Medinah and Mashaer.
HE stated the issuance of around 2 million e-visas without need to visit embassies. He said the symposium presented many scientific, medical and religious topics, adding: “Makkah today receives crowds of pilgrims equal to its population , the excellent organization makes us feel as though pilgrims are Makkah residents ,with about 350,000 workers serving the pilgrims. HE Dr. Abdullah Al-Rabiah, Advisor at the Royal Court and General Supervisor of KSRelief, reviewed the Center’s coexistence initiatives. During the session “Science and Islam in Serving the Societies” highlighting the Kingdom’s humanitarian support.Dr. Amr Ezzat, Chairman of Hospital 57357’s Board of Trustees, thanked the organizers. Dr. Abdullah Abu Bakar, Chairman of Sanid Cancer Patients Care, tackled health education for children.Dr. Husam Zawawi, Saudi bacteriologist and professor at KSUHS, listed the Kingdom’s efforts to reduce infectious diseases.In the session “Islam’s Methodology of Tolerance and Coexistence,” Sheikh Saad Al-Shathri, Custodian of the Two Holy Mosques’ Advisor and member of Senior Scholars Council, said: “Sympathy of Hajj workers influences pilgrims, and tolerance supports brotherhood”.
Adviser at the Royal Court and Senior Scholars member, Dr. Saleh Humaid said: “Coexistence brings all together.” President of the Holy Mosque, Prophet’s Mosque and Holy Mosque’s Imam, Sheikh Abdul Rahman Al-Sudais, noted: “Hajj is a practical message. Quran and Sunnah cared for coexistence.” Kyrgyzstan’s Grand Mufti, Sheikh Maqsid Bek said: “Mankind has never known coexistence as in Islam.” Symposium’s other sessions included “Humanity in Digital Age”, “Gates of Guidance to Islam” chaired by Dr. Abdul Fattah Mashat, Deputy Minister of Hajj and Umra.Concluding all sessions, Chairman of Symposium’s Executive Committee, Dr. Abdul Aziz Wazzan, thanked Minister of Hajj and Umrah and his Deputy for their contribution to the symposium’s successful end, praise be to God Almighty.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »