Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Archive for 1 ottobre 2021

I giovani e il cambiamento climatico

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2021

I 400 giovani delegati a Milano per la Youth4Climate hanno passato il testimone ai leader riuniti oggi per la Pre-COP, il meeting preparatorio che precede di circa un mese la COP 26 che dovrebbe ridare vigore e velocità all’azione contro il cambiamento climatico.Per i giovani, che chiedono di avere maggiori spazi di partecipazione, la totale decarbonizzazione entro il 2030 non è derogabile, occorre finanziare le energie rinnovabili e l’efficienza energetica tassando le emissioni di anidride carbonica e i Paesi devono agire con urgenza con “azioni climatiche che siano radicate nella giustizia sociale”. Un’urgenza che il WWF condivide pienamente e di cui il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha mostrato consapevolezza nel suo intervento, dove ha dichiarato che “Dobbiamo agire velocemente e più efficacemente per affrontare le crisi climatiche e al G20 di ottobre ci prepariamo a far fronte agli impegni per rimanere al di sotto di 1,5°C, sviluppare strategie in linea con questo obiettivo e sostenere i paesi in via di sviluppo”.Il WWF apprezza i toni e l’impegno del Presidente del Consiglio e si augura che il Governo tutto e la diplomazia italiana si senta investita della missione di fare del G20 italiano una tappa fondamentale per il successo della COP26 di Glasgow.L’Associazione del Panda si aspetta che, a partire dal messaggio dei giovani, gli Stati inizino una vera e propria corsa alla decarbonizzazione. In Italia questa corsa deve vedere finalmente l’approvazione di una legge Quadro sul Clima -ce l’hanno già i maggiori stati europei- che permetta di definire un tetto alle emissioni per tutti i settori (budget di carbonio) secondo la traiettoria di decarbonizzazione e trasformare l’economia.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata Internazionale anziani. Intervento di Ursula von der Leyen

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2021

Bruxelles. «Oggi vi concentrerete su due questioni molto importanti per gli anziani europei: l’aderenza alle terapie e l’accesso alle cure per malattie croniche come il cancro o il diabete, cruciale soprattutto in tempi di pandemia. Sono molto d’accordo sul fatto che l’assistenza non debba essere solo di alta qualità, ma anche economica e accessibile. Questo è uno dei motivi per cui ho annunciato una nuova strategia europea di assistenza. Vogliamo supportare tutti gli europei di tutte le età nella ricerca della migliore soluzione di cura per le loro esigenze. Nell’ambito di questo progetto, lanceremo anche un’iniziativa europea sull’assistenza a lungo termine. Aiuteremo i Paesi dell’UE a riformare i loro sistemi nazionali riguardo l’assistenza a lungo termine. E per la prima volta, ci concentreremo sia sulle persone bisognose di cure sia su coloro che forniscono assistenza. La longevità non riguarda solo i senior ma tutti noi» è un estratto del messaggio della Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen contenuto nel video trasmesso alla conferenza organizzata da Senior International Health Association in collaborazione con la European Society of Hypertension in occasione della Giornata internazionale delle persone anziane. Hanno partecipato all’evento Fabio Massimo Castaldo, Vice Presidente del Parlamento Europeo, Roberto Messina, Presidente di Senior International Health Association (SIHA), Aldo Patriciello, Parlamentare Europeo della Commissione Industria, Ricerca ed Energia, Danilo Oscar Lancini, Parlamentare Europeo della Commissione Commercio Internazionale, Pierpaolo Sileri, Sottosegretario alla Salute, Maurizio Deplano, Responsabile della Strategia di Senior International Health Association, Giovambattista Desideri, Geriatria, Docente dell’Università de L’Aquila, Michel Burnier, Presidente del Gruppo di Lavoro Farmacoterapia e Aderenza European Society of Hypertension (ESH), Reinhold Kreutz, Presidente dell’European Society of Hypertension ESH.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Guardare con fiducia al futuro’, Italia pronta ad affrontare post-covid

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2021

Roma – Innovazione, prevenzione, sanità di prossimità, sono le parole chiave che descrivono l’impegno delle Istituzioni, del mondo scientifico e del settore industriale per superare definitivamente il Covid-19, lasciando alle spalle la pandemia e innescando un cambiamento che porti a nuovi modelli di finanziamento e gestione del nostro Sistema Sanitario.Il punto di partenza è il capitale di fiducia che il nostro Sistema Sanitario Nazionale è riuscito a consolidare durante la pandemia: secondo l’indagine “Priorità e aspettative degli italiani per un nuovo SSN” realizzata da Ipsos e presentata oggi in esclusiva, oltre 7 italiani su 10 esprimono un parere positivo sul Servizio Sanitario sia a livello nazionale che regionale, mentre per un italiano su 4 la valutazione è di assoluta eccellenza. Per il 52% degli Italiani, la Sanità viene considerata l’area prioritaria su cui concentrare gli investimenti, seconda solo al Lavoro (59%) e ancora più urgente della transizione climatica (22%), dell’istruzione (16%) e della digitalizzazione (11%). Come gestire la fase di transizione verso la fine della pandemia, facendo tesoro delle lezioni apprese nell’ultimo anno e identificando le aree di miglioramento sulle quali intervenire con più urgenza: su questo tema si è sviluppato il primo grande confronto sulle prospettive post Covid, nell’ambito dell’edizione 2021 di “Inventing for Life Health Summit”, l’evento organizzato da MSD Italia che ha coinvolto alcuni tra i più autorevoli rappresentanti del mondo scientifico, istituzionale e industriale, tra i quali il Ministro della Salute, Roberto Speranza e la Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti. A seguire, un primo confronto tra Julie Gerberding, Chief Patient Officer and Executive Vice President, Population Health & Sustainability MSD e Walter Ricciardi, Chair EU Cancer Mission, sulle lezioni apprese durante la pandemia che potranno rivelarsi utili in futuro. Due le tavole rotonde che si sono avvicendate: alla prima, introdotta da una video-intervista del Presidente dell’AIFA, Giorgio Palù, sul tema “Criticità e prospettive per il settore farmaceutico nel nostro Paese”, hanno preso parte l’economista Paolo Bonaretti, l’On. Angela Ianaro, membro della Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati, l’On. Beatrice Lorenzin, membro della Commissione Bilancio della Camera dei Deputati, l’On. Antonio Misiani, della Commissione Bilancio del Senato della Repubblica e il Presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi. Dal dibattito è emersa l’indifferibile urgenza di una revisione della governance del settore farmaceutico, attraverso una rimodulazione degli attuali tetti di spesa, un rifinanziamento della dotazione complessiva di risorse e l’ulteriore miglioramento di uno strumento – il Fondo per I Farmaci Innovativi – che ha dimostrato negli ultimi quattro anni il suo valore (anche attraverso un incremento del Fondo e la possibilità che i farmaci innovativi restino all’interno del Fondo anche dopo i tre anni oggi consentiti dalla normativa). Nella seconda tavola rotonda, dal titolo “Il nuovo ruolo della prevenzione nello scenario post Covid-19: partiamo dal territorio”, si sono avvicendati Paolo Biasci, Presidente FIMP, Silvio Brusaferro, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Alessio D’Amato, Assessore Sanità alla Regione Lazio, Antonio Ferro, Presidente SitI, Antonio Gaudioso, Presidente Assemblea dei Soci Cittadinanzattiva, Giovanni Rezza, Direttore Generale della Prevenzione Sanitaria, Ministero della Salute e Silvestro Scotti, Segretario Generale Nazionale FIMMG. Tra i temi affrontati, quello dei ritardi, accumulati durante la pandemia, nei percorsi di diagnosi, cura e prevenzione. Sono, infatti, 3 su 10, nell’ultimo anno, gli italiani ad aver rinunciato alle visite di screening (per scelta o per aver ricevuto disdetta dalla struttura). La percentuale sale a 4 su 10 nel caso di visite specialistiche.Se saprà cogliere queste opportunità, il “Sistema-Italia” potrà valorizzare al meglio il contributo del settore farmaceutico e avviare un percorso virtuoso in grado di portare innovazione e crescita economica in tutto il territorio. Al termine dell’evento, sono stati consegnati i Premi “Angeletti-Mortari” che hanno voluto enfatizzare l’eccellenza della ricerca italiana, riconoscendo il lavoro di cinque giovani ricercatrici e ricercatori. ( fonte direnews.it in abstract)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Parlamento europeo: Anteprima della sessione parlamentare

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2021

Strasburgo 4-7 ottobre 2021. Relazioni UE-USA: il futuro del partenariato. Martedì alle 09:00, il Parlamento discuterà lo stato del partenariato transatlantico, la necessità di una maggiore autonomia dell’UE e come cooperare con l’amministrazione Biden. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngCaro bollette: dibattito sulle misure per limitare l’impatto degli aumenti dei prezzi. Con l’aumento del costo di gas e elettricità, i deputati discuteranno con il Consiglio e la Commissione gli interventi possibili per arginare la crisi. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngDibattito e voto sulle relazioni UE-Bielorussia Il Parlamento discuterà la situazione in Bielorussia dopo più di un anno dalle elezioni presidenziali fraudolente e la brutale repressione delle proteste. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngSicurezza informatica: dibattito e voto sulla strategia UE Martedì, i deputati discuteranno la politica di cyber security dell’UE e come rendere le componenti militari e civili più resistenti. Una risoluzione sarà messa ai voti giovedì. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngUso dell’intelligenza artificiale da parte della polizia: le linee guida del PE. Per evitare discriminazioni e garantire la privacy, i deputati chiedono forti garanzie nei casi in cui gli strumenti di intelligenza artificiale sono utilizzati dalle forze dell’ordine. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngMigrazione: dibattito sui nuovi poteri dell’Agenzia europea per l’asilo. I nuovi poteri dell’Agenzia europea per l’asilo e la sua capacità di sostenere i sistemi di asilo e accoglienza negli Stati membri saranno al centro di un dibattito in plenaria giovedì. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngZero morti sulle strade entro il 2050 Per raggiungere l’obiettivo di zero morti sulle strade per il 2050, i deputati chiedono misure come un limite di velocità di 30 km/h e tolleranza zero per la guida in stato di ebbrezza. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngPiani di ripresa ungheresi e polacchi non approvati: dibattito. Mercoledì i deputati discuteranno con i commissari Dombrovskis e Gentiloni lo stato di avanzamento nel processo di approvazione dei piani di ripresa e di resilienza ungherese e polacco. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngCrisi sanitarie future: I deputati discutono la risposta dell’UE Martedì, il Parlamento discuterà le misure recentemente proposte per migliorare le capacità di risposta e preparazione all’emergenza sanitaria dell’UE. http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngArtico: i deputati chiedono la fine della tensione nella regione http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngPromuovere i diritti dei cittadini europei che vivono con una disabilità http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngEvasione fiscale: riformare la politica UE contro le pratiche fiscali dannose http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngTurismo: lezioni tratte dalla stagione estiva 2021 http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngSocial media: intensificare gli sforzi per combattere la disinformazione http://www.europarl.europa.eu/external/img/scribo_webmail_temp/scribo-webmail-arrow.pngRisoluzioni sui diritti umani e la democrazia.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Su Radio Onda UER tornano le trasmissioni ispirate a Chris Cappell

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2021

Dopo la pausa estiva tornano le trasmissioni ispirate alla vita e all’arte del cantautore Chris Cappell su Radio Onda UER, la web radio di Formazione Integrale dell’Università Europea di Roma. Christian Cappelluti, in arte Chris Cappell, è stato un musicista di grande talento, scomparso nel 1998 a soli 22 anni. La sua arte e la sua storia hanno ispirato la vita di tanti giovani. Sono tanti i buoni frutti nati grazie a Christian. I genitori, Adriana e Franco, hanno dato vita ad una Fondazione che porta il suo nome e che ha contribuito a realizzare opere a supporto dell’istruzione e della formazione dei giovani. Fra le iniziative c’è il Chris Cappell College di Anzio, inaugurato nel 2002. Un liceo dotato, fra l’altro, di una biblioteca multimediale e di laboratori per musica, lingue straniere, informatica e fisica. Nei mesi scorsi, su Radio Onda UER, sono state realizzate otto trasmissioni della prima serie, a cura di Carlo Climati. Tra gli argomenti trattati: il silenzio e la meditazione, la musica gospel, la gioia di suonare in un gruppo rock, la bellezza della speranza e dell’incontro, la dimensione spirituale della musica di Chris Cappell. Ogni puntata ha presentato la riflessione di un ospite. Sono intervenuti: Padre Antonio Spadaro, Direttore de La Civiltà Cattolica, Andrea Monda, Direttore de L’Osservatore Romano, Fabio Colagrande, giornalista di Radio Vaticana, Alessandro Ginotta, giornalista e Responsabile ufficio stampa della Società San Vincenzo De Paoli, Lorenza Cannarsa, coordinatrice dell’area Responsabilità sociale nell’Ufficio Formazione Integrale dell’Università Europea di Roma, Giovanni Lucrezi, che ha suonato in un gruppo insieme a Chris, Nicola Di Modugno, musicista, e Luciano Regolo, Condirettore di Famiglia Cristiana e autore del libro “Storia di Christian. Ogni vita è per sempre” (Edizioni San Paolo). Le otto trasmissioni sono tutte ascoltabili e scaricabili gratuitamente sul sito di Radio Onda UER: https://www.universitaeuropeadiroma.it/formazioneintegrale/radio-onda-uer/ Questo è il link per ascoltare e scaricare gratuitamente la prima trasmissione della nuova serie, che è on line ogni due domeniche alle ore 15: https://www.universitaeuropeadiroma.it/formazioneintegrale/radio_onda_uer_news/tornano-le-trasmissioni-ispirate-a-chris-cappell/ Ecco il sito di Chris Cappell, dove si può ascoltare la sua musica: http://www.chriscappell.com/

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Conferenza nazionale sulla cultura della pace

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2021

Parma. Dalle 9.30 al Campus Scienze e Tecnologie dell’Università di Parma (Plesso Aule delle Scienze). Aprono il Sindaco Pizzarotti e il Prorettore Vicario Paolo Martelli, chiude la Vice Presidente della Regione Emilia-Romagna Elly Schlein. Nel 60° anniversario della Marcia PerugiAssisi, il Comune e l’Università di Parma, la Rete Italiana delle Università per la Pace, il Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, la Rete Nazionale delle Scuole per la Pace e il Comitato Promotore della Marcia per la Pace PerugiAssisi promuovono una Conferenza nazionale sulla cultura della pace. In apertura di mattinata, alle 9.30, i saluti introduttivi del Sindaco di Parma Federico Pizzarotti e del Prorettore Vicario dell’Università di Parma Paolo Martelli. A seguire Marco Mascia (Università di Padova, Cattedra Unesco Diritti Umani, Democrazia e Pace; Rete delle Università Italiane per la Pace) parla di L’Onu per la cultura della pace. Alle 10.15 I giovani e la cultura della pace, con interventi di Ludovica Pancaro (studentessa del Liceo Bertolucci di Parma, classe 5B), Lorena Frignani (studentessa dell’Università di Parma, Corso di Laurea Magistrale in Relazioni Internazionali ed Europee), Marianna Reverberi (studentessa del Liceo Bertolucci di Parma, classe 5B), Gabriele Masullo (studente dell’Università di Parma, Corso di Laurea Magistrale in Relazioni Internazionali ed Europee). L’assessore alla Cultura del Comune di Parma Michele Guerra interverrà poi sul tema Le sfide della cultura della pace oggi. Alle 10.50 la sessione Promuovere la cultura della pace: il ruolo dell’Università, della Scuola, degli Enti locali, introdotta e coordinata da Alessandro Pagliara (Referente dell’Università di Parma nella Rete delle Università Italiane per la Pace), con interventi di Enza Pellecchia (Coordinatrice della Rete Italiana delle Università per la Pace), Aluisi Tosolini (Coordinatore della Rete Nazionale delle Scuole per la Pace), Flavio Lotti (Direttore del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani; Comitato Promotore della Marcia per la Pace PerugiAssisi). Alle 11.45 la sessione La cooperazione e la cittadinanza globale come strumenti di pace, con interventi di Nicoletta Paci (Assessora alla Partecipazione e ai Diritti dei Cittadini del Comune di Parma), Nadia Monacelli (Direttrice del Centro Universitario per la Cooperazione Internazionale dell’Università di Parma), Mounia El Fasi (Associazione Sistema Territoriale Parma per la Cooperazione internazionale), Silvia Marchelli (Presidente di Parmaalimenta), Rosanna Pippa (CSV Emilia ODV). La mattinata sarà chiusa intorno alle 12.45 dalla Vice Presidente della Regione Emilia-Romagna Elly Schlein.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

BNP Paribas Asset Management acquisisce la quota di maggioranza di Dynamic Credit Group

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2021

BNP Paribas Asset Management (“BNPP AM”) accelera l’espansione della propria piattaforma d’investimento con l’acquisizione di Dynamic Credit. L’operazione è in linea con la strategia di crescita della società del Gruppo BNP Paribas, in particolare nel comparto dei mercati privati, gestita dalla divisione Private Debt & Real Assets (“PDRA”). La chiusura dell’acquisizione è soggetta ad approvazione normativa. Dynamic Credit gestisce attivi per €9 miliardi, costituiti principalmente da mutui olandesi originati attraverso la propria piattaforma online, bijBouwe e altri canali. La società offre agli investitori una gamma completa di servizi per questa classe di attivo, inclusa la gestione del portafoglio tramite mandati collettivi e individuali, oltre a servizi di reporting e valutazione. Oltre ai mutui olandesi, Dynamic Credit fa leva su una grande esperienza nella creazione e nella gestione di portafogli di prestiti ampiamente diversificati per individuare prestiti personali e prestiti alle PMI da inserire nel proprio fondo Diversified Loan. All’interno di Dynamic Credit, LoanClear funge da società di consulenza indipendente focalizzata sugli investimenti creditizi illiquidi. Tra le sue attività sono compresi i servizi di valutazione, benchmarking delle performance di portafoglio e gestione delle transazioni di portafoglio. L’operazione offre alla divisione PDRA l’opportunità di accelerare lo sviluppo delle proprie competenze in materia di mutui ipotecari dei Paesi Bassi. Grazie all’interessante profilo rischio-rendimento e alle basse spese di capitale legate alla direttiva Solvency II, i mutui olandesi rappresentano un investimento molto interessante per gli investitori istituzionali in un contesto di bassi tassi d’interesse come quello attuale. Si prevede inoltre che gli investimenti nei mutui olandesi continueranno a crescere in modo costante: questo mercato rappresenta un ambito d’investimento fondamentale sia per assicuratori, fondi pensione e banche nei Paesi Bassi che in generale per gli investitori di tutta Europa.Dynamic Credit diventerà parte della divisione PDRA, continuando ad operare come entità indipendente sotto la leadership del CEO e fondatore Tonko Gast, che riferirà al consiglio di amministrazione e a David Bouchoucha, CIO e responsabile della divisione PDRA. Fondata nel 2017, la divisione PDRA opera in tre aree: prestiti societari, attivi reali e finanza strutturata. Attualmente gestisce €11 miliardi di attivi ed ha un team di 50 professionisti con sede a Parigi, Londra e New York.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gatti, fiumi e regolamentazione: lo stato attuale dell’azionario cinese

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2021

A cura di Natasha Ebtehadj, Gestore azionario globale di Columbia Threadneedle Investments. “Non importa che il gatto sia bianco o nero, l’importante è che acchiappi i topi” – Deng Xiaoping. Deng Xiaoping è spesso considerato l’architetto della Cina moderna, avendo sostenuto un approccio pragmatico allo sviluppo economico e sposato il sistema di libero mercato delle economie occidentali. Tuttavia, molti dei principi da lui sostenuti sono stati in apparenza capovolti negli ultimi mesi, e i mercati hanno iniziato a domandarsi se il sistema economico nato dalle riforme di Deng alla fine degli anni ’70 stia per cambiare definitivamente.Una volta che le acque si saranno calmate, il divieto di svolgere attività a scopo di lucro per le società di istruzione potrebbe un giorno essere considerato uno spartiacque nella storia del mercato cinese; inoltre, nel contesto di altri cambiamenti normativi che attendono le grandi imprese tecnologiche del paese, potrebbe trattarsi del più chiaro segnale di intenti finora trasmesso riguardo alla transizione verso un diverso tipo di modello di crescita economica. Il governo cinese ritiene sempre più importante privilegiare la qualità della crescita piuttosto che la quantità; un problema che vuole affrontare, in particolare, è l’aumento delle disuguaglianze sociali, specialmente nelle tre aree che suscitano maggiori preoccupazioni nella classe media: istruzione, alloggi e assistenza sanitaria. Le imprese private altamente redditizie che offrono servizi di doposcuola, per i quali le famiglie hanno speso il 7-9% del loro reddito nel 2017, difficilmente saranno viste di buon occhio sotto questo nuovo regime. Adesso è diventato importante il modo in cui il gatto acchiappa il topo, non solo il fatto che è in grado di acchiapparlo.In passato la Cina ha lasciato i settori liberi di sperimentare nelle fasi iniziali al fine di alimentare la crescita, per poi regolamentare la loro attività di fronte alle prime difficoltà. Adesso è il turno dei titoli tecnologici. Molti problemi che le autorità stanno cercando di risolvere sono analoghi a quelli che riguardano le società statunitensi: antitrust, sicurezza dei dati e diritti dei lavoratori. La differenza è che in Cina introdurre nuove norme è generalmente più facile e l’assenza di lunghi giri di consultazione può dare l’impressione di mosse improvvise e avventate. Nonostante la crescente regolamentazione, è importante non confondere l’azione normativa con quella che ha causato il ribasso delle aziende di istruzione. Nel caso delle big tech, è molto probabile che il governo cinese si renda conto di avere effettivamente bisogno di imprese a scopo di lucro per realizzare un altro dei suoi obiettivi politici: quello di una maggiore autosufficienza tecnologica, un traguardo che è diventato sempre più urgente dal 2018, quando l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha avviato la sua azione di contenimento nei confronti della Cina mediante politiche incentrate sulla tecnologia. Pechino desidera ancora che le aziende tecnologiche prosperino, ma vuole che lo facciano in modo tale da soddisfare i suoi obiettivi politici. Ancora una volta, l’economia cinese continua a evolvere, e le imprese operanti nei settori sotto esame dovranno modificare i loro modelli di business. La maggior parte di esse riuscirà a guadare il fiume, ma non è chiaro quale sarà il loro profilo di redditività nei prossimi tre-cinque anni. A fronte della significativa incertezza che pesa su oltre il 40% del mercato azionario della Cina, i multipli che gli investitori sono disposti a pagare per i titoli cinesi sono destinati a diminuire. Di conseguenza, abbiamo chiuso la nostra posizione in Tencent, dopo aver detenuto il titolo per molti anni. Altre opportunità si presenteranno nel tempo, ma preferiamo aspettare che il quadro politico diventi più chiaro: non abbiamo ancora attraversato completamente il fiume.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Robeco pubblica il suo rapporto Expected Returns 2022-2026

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2021

Rotterdam. Robeco ha pubblicato l’undicesimo rapporto annuale “Expected Returns (2022-2026)”, una panoramica su ciò che gli investitori possono aspettarsi nei prossimi cinque anni per tutte le principali asset class, e le previsioni economiche post-pandemia. Mentre le economie di tutto il mondo si riprendono da una grande crisi globale, Robeco guarda al 2026 (la fine dell’orizzonte quinquennale del rapporto) con moderato ottimismo. La produttività del lavoro negli USA dovrebbe migliorare e siamo diventati più ottimisti su una spinta dal lato dell’offerta per l’economia globale rispetto all’anno scorso. Robeco prevede una ripresa della crescita della produttività, guidata dagli investimenti, che batta la modesta crescita del PIL pro capite del periodo espansivo del 2009-2019. Un’altra ragione a sostegno di prospettive positive sono i progressi tecnologici.L’ottimismo è però moderato. L’atipica dinamica a singhiozzo nel 2020-2021 ha spinto l’incertezza macroeconomica al suo livello più alto nella storia recente, superando i livelli raggiunti nel periodo di disinflazione nei primi anni ’80 e durante la crisi finanziaria globale del 2008. Attualmente ci si chiede se l’inflazione sarà transitoria o a lungo termine. Questo significa che gli investitori dovrebbero mantenere una mente aperta su come il panorama economico potrebbe svilupparsi nei prossimi cinque anni.Un altro motivo, forse ancora più convincente, per temperare l’ottimismo è la crescente consapevolezza della gravità della crisi climatica. Le temperature globali saliranno di almeno 1,5 ˚C sopra il livello preindustriale entro il 2040, causando eventi meteorologici sempre più estremi e maggiori rischi fisici nelle economie sviluppate. Robeco si aspetta che nei prossimi cinque anni gli investitori incorporino sempre più fattori di rischio climatico nelle loro decisioni di asset allocation. Per aiutarli, abbiamo introdotto un’analisi di come i fattori climatici potrebbero influenzare le valutazioni delle asset class in aggiunta ai fattori macroeconomici. A nostro parere, le considerazioni più importanti sono: La composizione delle asset class potrebbe essere influenzata dal cambiamento climatico più che dai rendimenti attesi, dato che Robeco prevede una maggiore emissione di titoli green in futuro. I mercati azionari emergenti e i mercati obbligazionari high yield consumano più carbonio rispetto ai mercati azionari sviluppati e ai mercati obbligazionari investment grade, il che metterà sotto pressione i prezzi dei primi. Gli investitori attivi possono aggiungere valore integrando la loro visione sul cambiamento climatico e su come le politiche, i regolamenti e il comportamento dei consumatori influenzeranno i profitti aziendali. Il disinvestimento massiccio dalle aziende di combustibili fossili può portare a un premio di rischio per il carbonio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

GAM: Germania, ancora presto per una direzione politica definita”

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2021


A cura di Niall Gallagher, Investment Director European Equities di GAM Investments. Il risultato delle elezioni tedesche richiederà probabilmente diverse settimane per essere interpretato e non è chiaro quale mix di “colore” politico ci sarà nella coalizione e quali politiche saranno prioritarie. È improbabile che la fine di un’era di governi guidati dalla CDU venga rimpianta dai mercati finanziari, dato che la cancelliera Merkel non era molto apprezzata dagli attori di mercato. Se l’esperienza del governo guidato da Schroder è un qualcosa a cui ispirarsi, soprattutto per le riforme Hartz che hanno portato a politiche favorevoli al mercato e che sono riuscite di rinvigorire l’economia tedesca dalla metà degli anni 2000 in poi, non c’è quindi motivo di temere una coalizione guidata dalla SPD. Numerose questioni politiche in Germania non sono state gestite al meglio negli ultimi anni, in particolare per quanto riguarda la transizione energetica, per cui la Germania sta per eliminare gradualmente l’energia nucleare senza carbonio mentre continua a bruciare grandi quantità di lignite per generare elettricità, potenzialmente fino al 2038. Progressi sull’Unione bancaria all’interno dell’UE e politiche fiscali più attente che enfatizzano gli investimenti infrastrutturali di lungo periodo saranno più probabili con un cambio di governo e una nuova rotta.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prevenzione influenza 2021-22

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2021

Tutti i bambini sani di età pari o superiore a 6 mesi dovrebbero essere vaccinati per l’influenza quest’autunno come migliore protezione contro l’influenza, soprattutto adesso che è stato ripristinato l’apprendimento in classe. Lo dicono gli infettivologi dell’American Academy of Pediatrics, firmatari di un documento di indirizzo sulla prevenzione dell’influenza per il 2021-22 appena pubblicato online su Pediatrics e accompagnato da una dettagliata relazione tecnica sugli studi a sostegno delle raccomandazioni. «Anche se le luci della ribalta in gran parte ancora puntate sulla pandemia di COVID-19, è importante ricordare che anche l’influenza è causata da un virus respiratorio altamente contagioso che può causare malattie gravi e persino la morte nei bambini» afferma Flor Munoz, professore associato di pediatria e malattie infettive al Baylor College of Medicine di Houston, Texas e coautrice sia del documento sia della relazione tecnica, sottolineando che il vaccino antinfluenzale è sicuro, efficace e può essere inoculato assieme ad altre vaccinazioni di routine e al vaccino COVID-19, che gli infettivologi dell’AAP raccomandano per tutti i bambini dai 12 anni in su, dato che è stato approvato dai 12 ai 17 anni e per gli adulti. Ma non solo: l’AAP raccomanda la vaccinazione antinfluenzale annuale in tutti i bambini di età pari o superiore a 6 mesi senza preferenze per un tipo specifico di vaccino; a seconda dell’età e dello stato di salute i bambini possono ricevere il vaccino antinfluenzale inattivato (IIV), per via intramuscolare, o quello attenuato (LAIV) in spray nasale. «Quest’anno sarà di importanza particolare tutelare la salute dei bambini, dato che è ormai noto che i letti ospedalieri e i servizi di emergenza si riempiono, anche oltre capacità, specie nelle comunità in cui la trasmissione di SARS-CoV-2 e altri virus respiratori è elevata» riprende Munoz. E conclude: «Ciò significa aumentare il più possibile il numero delle vaccinazioni sia di routine sia antinfluenzali, e assicurarsi che i bambini si lavino spesso le mani, indossino le mascherine a scuola e durante le attività di gruppo al chiuso e mantengano un opportuno distanziamento». (fonte Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Covid-19, un esame del sangue per segnalare chi è a rischio di sviluppare una forma grave

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2021

Secondo uno studio pubblicato su Life Science Alliance, un semplice esame del sangue potrebbe aiutare a prevedere quali persone con COVID-19 rischiano una forma grave della malattia, e potrebbero quindi avere necessità di supporto respiratorio. «Questo test misura i livelli di anticorpi nel sangue diretti contro le molecole rilasciate dalle cellule del sangue morte, compreso il loro stesso DNA. Il test può rivelarsi utile anche nelle persone infette prima che raggiungano la fase in cui possono aver bisogno di cure ospedaliere. È probabile che sia meno accurato per quest’ultimo tipo di previsione, ma potrebbe indicare chi ha bisogno di un monitoraggio più attento» spiega Ana Rodriguez, della NYU Langone di New York, autrice senior dello studio. Le persone che si ammalano di COVID-19 e sviluppano forme gravi tendono a peggiorare almeno una settimana o più dopo l’inizio dei sintomi, quando i livelli del virus diminuiscono, e questo fatto suggerisce che i problemi siano causati in qualche modo dalla reazione del corpo all’infezione, piuttosto che dal virus in sè. I ricercatori hanno valutato gli esami del sangue eseguiti su 115 persone ricoverate in ospedale con COVID-19 nel 2020. Circa la metà di queste persone si è ammalata in maniera grave e ha avuto bisogno di supporto con ossigeno, mentre le rimanenti si sono riprese rapidamente. Ebbene, l’analisi dei dati ha mostrato che le persone con alti livelli di anticorpi diretti contro il DNA o contro la fosfatidilserina avevano circa il 90% di possibilità di peggiorare. Tuttavia, il test ha identificato solo circa un quarto dei pazienti nei quali poi la malattia ha preso una piega grave. Secondo gli esperti, non è chiaro se gli anticorpi rilevati dal test siano coinvolti nel processo di peggioramento, o se la loro presenza sia dovuta ad altri motivi; per quanto riguarda invece il DNA e la fosfatidilserina, essi sembrano provenire da globuli rossi che si sono degradati, e dai neutrofili che rilasciano il loro DNA mentre muoiono nel tentativo di intrappolare i batteri. È possibile che gli anticorpi si leghino al DNA, contribuendo alla formazione di minuscoli coaguli di sangue, che spesso si osservano nei casi gravi di COVID-19, e che provocano ictus e danni renali. (fonte Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incentivi acquisto auto usate a basse emissioni, in partenza le prenotazioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2021

Ora sono prenotabili, da parte dei concessionari auto, gli incentivi per l’acquisto di auto usate a basse emissioni. Si tratta di incentivi introdotti da tempo per i quali i fondi messi a disposizione, 40 milioni di euro, sono destinati alle persone fisiche che acquistano un veicolo di categoria M1 usato e di prima immatricolazione in Italia, con prezzo risultante dalle quotazioni medie di mercato e non superiore a 25.000 euro, omologato in una classe non inferiore a Euro 6, e che, contestualmente, rottamano un veicolo della medesima categoria, immatricolato in data anteriore al 1° gennaio 2011 o che superi i dieci anni dalla data di immatricolazione e di cui l’acquirente o un suo familiare siano proprietari o intestatari da almeno dodici mesi. Il contributo è riconosciuto dal venditore/concessionario come sconto, nella misura di – 2.000 euro per veicoli con emissioni di CO2 g/km da 0 a 60 – 1.000 euro per veicoli con emissioni di CO2 g/km da 61 a 90 – 750 euro per veicoli con emissioni di CO2 g/km da 91 a 160 Informazioni sugli eco-incentivi auto in generale si trovano nella scheda pratica Acquisto veicoli, ECO INCENTIVI ed ECO TASSA. Molto utile anche per consultare la situazione aggiornata dei fondi disponibili è il sito dedicato del Ministero dello Sviluppo economico https://ecobonus.mise.gov.it Rita Sabelli, responsabile Aduc aggiornamento normativo

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Corso di laurea in Comunicazione pubblicitaria, storytelling e cultura d’immagine

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2021

Perugia. “Quando mi hanno chiesto se volevo inserire nel sito d’ateneo una mia intervista sul COMPSI ho preferito far parlare gli studenti: abbiamo un gradimento del 95% da parte degli iscritti, e il loro punto di vista è sicuramente più importante del mio”. Risponde così Antonio Catolfi, presidente del corso di laurea in Comunicazione pubblicitaria, storytelling e cultura d’immagine, ai ragazzi all’Open day quando gli chiedono i motivi del successo di questa magistrale. “Uno dei punti forti del piano di studi – prosegue – è la presenza di insegnamenti davvero professionalizzanti e molto attrattivi per gli studenti, perché affidati a professionisti del settore”. Di fatto, ad esempio, il Laboratorio di Montaggio e Post Produzione dello spot pubblicitario è tenuto da Leonardo Galeassi, digital artist dei registi Sorrentino e Moretti, tra gli altri, e quello di Linguaggi della progettazione multimediale è gestito da Catolfi insieme a Stefano Paolillo, primo operatore responsabile della fotografia della Rai, nonché psicologo dell’audiovisivo. Altri professionisti di spicco gestiscono i Laboratori di Food photography e still life e di Pubblicità radiofonica, social network e gamification, Per il secondo trimestre vi è inoltre l’ipotesi di laboratorio sulla produzione di news online. Questo corso magistrale, che forma al management strategico e operativo della comunicazione (radiofonia, cinema, pubblicità, giornalismo, gaming) ha un piano di studi composto di insegnamenti teorici che integrano in modo organico la formazione professionalizzante. Tra essi Digital sociology, English for advertising, Scrittura creativa e storytelling, Psicologia del pensiero e dei processi decisionali, Semiotica del testo pubblicitario. Un percorso di studio che piace ai giovani, perché risponde ad una domanda di formazione nella cultura digitale della comunicazione, in cui essi sono cresciuti e si esprimono naturalmente.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »