Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 25

Archive for 30 ottobre 2021

75ma edizione dell’International Astronautical Congress

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Sarà Milano a ospitare l’edizione 2024 dell’International Astronautical Congress (IAC). E’ la più importante manifestazione mondiale nel settore dello Spazio. Ne dà l’annuncio il Comitato promotore della candidatura del capoluogo lombardo, costituito dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), dall’Associazione Italiana di Aeronautica e Astronautica (A.I.D.A.A.) quale rappresentante del mondo accademico e da Leonardo in qualità di campione dell’industria aerospaziale italiana. La candidatura della città di Milano è stata supportata in modo determinante dal Governo italiano, attraverso il coordinatore del comitato interministeriale per le politiche spaziali e dalle istituzioni locali, dal Presidente della Regione Lombardia e dal Sindaco di Milano. AIM Group International, che ha partecipato al dossier di candidatura, è il full PCO incaricato di organizzare il congresso. Milano ha battuto la concorrenza di importanti città candidate come Budapest (Ungheria), San Paolo (Brasile), Siviglia (Spagna) e Adelaide (Australia), venendo selezionata dagli oltre 400 delegati dell’Assemblea Generale dell’International Astronautical Federation (IAF) provenienti da 73 paesi del mondo e riuniti a Dubai dal 25 al 29 ottobre per la 72ma edizione dello IAC. L’edizione 2024, che si svolgerà presso il MiCo e prevede la partecipazione di più di 6.000 delegati, ruoterà, inoltre, intorno ai temi della diversità e dell’inclusività. Lo spazio è da sempre il luogo in cui diversi paesi, generazioni, generi e competenze sono cruciali per lo sviluppo, l’evoluzione, l’innovazione e la conoscenza dell’umanità. Per questa occasione la città di Milano diventerà, ancora di più, un ambiente in cui gli ospiti potranno valorizzare sé stessi e gli altri, condividendo esperienze e capacità indipendentemente dal proprio background personale e professionale.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

C’è chi pensa di fare affari mentre il pianeta brucia

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Alcuni tra i principali Paesi produttori di carbone, petrolio, carne e mangimi animali stanno cercando di far eliminare dal prossimo rapporto dell’International Panel on Climate Change (IPCC) informazioni e conclusioni che minaccerebbero gli interessi delle loro aziende. È quanto rivela un’inchiesta realizzata da Unearthed, il team di giornalismo investigativo creato da Greenpeace UK, sulla base di decine di migliaia di documenti, normalmente secretati, con commenti da parte di governi, aziende, scienziati sulle bozze del prossimo rapporto dell’IPCC “Working Group III”.Gli esperti dell’IPCC non hanno alcun obbligo di accettare questi commenti, che sono sottoposti a una rigorosa analisi scientifica sulla base dei dati disponibili. Tuttavia, alcuni commenti analizzati da Unearthed svelano le inquietanti posizioni assunte, dietro le quinte, da alcuni Paesi importanti. L’analisi di questi documenti, pubblicata a pochi giorni dall’inizio di un vertice cruciale come la COP26 sul clima che si terrà a Glasgow dal 31 ottobre al 12 novembre, mostra infatti come alcuni Paesi – tra cui Brasile, Argentina, Australia, Giappone, Arabia Saudita e gli Stati membri dell’OPEC – stiano cercando di annacquare il prossimo rapporto IPCC.Ad esempio, Paesi come Australia, Arabia Saudita, e l’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio (OPEC), stanno facendo pressioni sull’IPCC per eliminare o indebolire la parte conclusiva del report che afferma che dovremmo rapidamente cessare l’estrazione di fonti fossili come carbone, petrolio e gas fossile. Tutto questo, mentre continuano a reclamizzare soluzioni fasulle come la cattura e lo stoccaggio sotterraneo della CO2 (CCS). Una tecnologia costosa e fallimentare di cui al momento, su tutto il pianeta, esiste un solo impianto in funzione, peraltro con efficacia ben al di sotto dell’atteso.Vari governi hanno inoltre chiesto di eliminare le critiche alle attività di “carbon offsetting”, la compensazione delle emissioni di gas serra tramite schemi di protezione forestale. A dispetto della mole crescente di evidenze che dimostrano l’inutilità e la pericolosità di queste pratiche, Paesi come Regno Unito, Canada e Stati Uniti hanno contestato la posizione dell’IPCC su questi progetti (come il noto REDD+, utilizzato anche da ENI), sfruttati come “un greenwashing a basso costo”.Brasile e Argentina – tra i maggiori produttori di carne e mangimi – hanno invece fatto pressione sull’IPCC per eliminare alcuni passaggi sui benefici per il clima della riduzione del consumo di carne, e la promozione di diete con ridotto consumo di prodotti di origine animale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra del maestro Carlo Iacomucci a Jesi

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Jesi resterà aperta fino al 1° novembre 2021 presso le Sale museali di Palazzo Bisaccioni, piazza Colocci a JESI (AN), tutti i giorni, compresi i festivi, dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle 15.30 alle ore 19.30. ll progetto espositivo, curato dal professor Gabriele Bevilacqua, intende documentare, attraverso una antologia di circa trenta lavori, la produzione pittorica del maestro urbinate, dalla metà degli anni ’60 ai nostri giorni. Nel corso della mostra, tutti i weekend del mese, si terranno una serie di eventi, a cura di O.D.V Organizzazione Di Volontariato Residenza Anziani Collegio Pergolesi Jesi, con convegni aperti alla cittadinanza. “ Artista tra i più rappresentativi delle Marche, maceratese d’adozione, Carlo lacomucci è nato ad Urbino, dove ha frequentato la Scuola del Libro: una scuola di grande tradizione e prestigio, che porta avanti, in modo personalizzato, da tantissimi anni. Personaggio eclettico e versatile, il Maestro Iacomucci, negli anni, si è cimentato in percorsi e stili differenti che hanno avuto, come denominatore comune, la tematica del segno attraverso i motivi ricorrenti delle gocce o tracce o segni, che rappresentano la sua inconfondibile impronta. In molte sue opere, sono presenti anche personaggi e oggetti (come ad es. l’onnipresente aquilone) che danno dinamismo ai suoi lavori e, allo stesso tempo, esprimono un significato simbolico e realistico della natura da difendere. Numerosi e prestigiosi i premi e riconoscimenti che l’artista Iacomucci ha ricevuto nella sua lunga carriera: dalla Biennale di Venezia al premio “Marchigiano dell’anno 2014”, dall’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana al “Premio Marche 2018”. Ed oggi, in occasione di questa bellissima mostra, che ha lo scopo, particolarmente gradito, di portare la testimonianza diretta della fertile carriera di incisore e pittore del Maestro Iacomucci, il prestigioso Palazzo Bisaccioni fa da cornice e da palcoscenico al suo luminoso e brillante vissuto artistico. Nel libro-catalogo della mostra, oltre alla presentazione del curatore, vi sono note critiche di Armando Ginesi, Patrizia Minnozzi, Romina Quarchioni e Francesca Bini e testimonianze di Fr. Marco Albani (Superiore Generale), Fr. Piercarlo Messi (Superiore Provinciale), Enrico Carrescia (Direttore Generale), Paolo Troiani ( Presidente ODV). Il libro-catalogo è stato composto graficamente dallo studio Toni di Grigio di Jesi.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

FlixMobility acquisisce Greyhound negli Stati Uniti

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

FlixMobility (“la compagnia”), l’operatore globale che ha rivoluzionato la mobilità con i brand FlixBus e FlixTrain, annuncia oggi l’acquisizione di Greyhound Lines, Inc. (“Greyhound”), il principale operatore di trasporto in autobus a lunga percorrenza degli Stati Uniti, da FirstGroup plc. L’acquisizione segna un altro importante passo nell’ambito della visione di FlixMobility, orientata a offrire soluzioni di viaggio pratiche, convenienti e sostenibili a un numero sempre maggiore di persone in tutto il mondo. Il network globale di FlixBus comprende più di 2.500 destinazioni in 36 Paesi oltre agli Stati Uniti, per un totale di 400.000 collegamenti giornalieri. Attualmente Greyhound collega circa 2.400 destinazioni nell’America Settentrionale, per un totale di quasi 16 milioni di passeggeri all’anno.Gli autobus a lunga percorrenza rappresentano una soluzione cruciale nell’ottica di una rivoluzione sostenibile della mobilità in tutto il mondo, grazie all’eccellente performance in termini di emissioni di CO2. Il recente round di finanziamento chiuso con successo da FlixMobility è un chiaro segno del suo impegno per un futuro più green. Per mezzo dell’acquisizione di Greyhound, FlixMobility si avvicina ulteriormente al proprio obiettivo di una mobilità sempre più sostenibile, economica e alla portata di tutti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Antinfluenzali in farmacia

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Le Regioni hanno dato il via libera al Protocollo per la somministrazione da parte dei farmacisti dei vaccini antinfluenzali, una vera e propria rivoluzione che va nella direzione delle cosiddette “farmacie dei servizi” e un importante riconoscimento che allinea i farmacisti ai colleghi di Francia, Gran Bretagna, Irlanda e di altri paesi dove già somministrano vaccini. Queste i commenti che hanno seguito l’annuncio dell’intesa tra Governo, Regioni e farmacisti per la partecipazione alla campagna antinfluenzale secondo quanto definito dal Protocollo, fatte salve alcune modifiche alla popolazione target.Nella campagna stagionale, quindi, le farmacie potranno somministrare il vaccino antinfluenzale in regime privato, con oneri a carico del cittadino, oppure alla popolazione avente diritto, con oneri a carico del Ssn. Nel secondo caso, modalità, termini e condizioni di distribuzione delle dosi dipenderanno da accordi tra Regioni e rappresentanze locali delle farmacie. La remunerazione è fissata in 6,16 euro per l’atto professionale del singolo inoculo. È possibile il riconoscimento di eventuali ulteriori oneri relativi alle funzioni organizzative, al rimborso dei dispositivi di protezione individuale e dei materiali di consumo, così come la fissazione di incentivi per il raggiungimento di determinati target vaccinali, ma tale possibilità è demandata ad accordi con le Regioni. La cifra di 6,16 euro rimane la stessa anche qualora l’inoculazione avvenga in regime privato a soggetti non eleggibili: il cittadino in sostanza corrisponderà alla farmacia la cifra dell’acquisto del vaccino e i 6,16 euro per la prestazione professionale. La vaccinazione antinfluenzale potrà essere effettuata a tutti i soggetti target, cioè “soggetti eleggibili o “aventi diritto”, per i quali la vaccinazione antinfluenzale è raccomandata e offerta attivamente e gratuitamente) previamente definiti dalle autorità sanitarie competenti e seguendo i correlati criteri di priorità”. Un’indicazione modificata rispetto alla bozza del Protocollo circolato nei giorni scorsi che escludeva under 18 e “i soggetti ad estrema vulnerabilità, con anamnesi positiva per pregressa reazione allergica grave/anafilattica” (fonte Farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Vaccini Covid, ecco i primi dati su efficacia e sicurezza della terza dose

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

L’efficacia relativa del vaccino anti-Covid dopo il richiamo, risulta del 95,6% contro la malattia, in una situazione in cui la variante Delta di Sars-CoV-2 è il ceppo prevalente. È quanto emerge dai primi dati sulla terza dose diffusi da Pfizer e Biontech. Si tratta dei risultati topline di uno studio randomizzato e controllato di fase 3 che valuta l’efficacia e la sicurezza di una dose “booster” di 30 µg del vaccino Pfizer/Biontech in più di 10mila over 16. Nel trial il richiamo è stato somministrato a persone che avevano ricevuto la serie primaria a due dosi dello stesso vaccino. E la terza iniezione ha “riportato la protezione del vaccino contro Covid agli alti livelli raggiunti dopo la seconda dose”, assicurano l’americana Pfizer e la tedesca Biontech, “mostrando un’efficacia vaccinale relativa del 95,6%, rispetto a coloro che non hanno ricevuto un richiamo”. Nel trial il tempo mediano tra la seconda dose e la somministrazione del richiamo (o del placebo per un secondo gruppo) è stato di circa 11 mesi. Il follow-up mediano è stato di 2,5 mesi. Durante il periodo di studio, ci sono stati cinque casi di Covid nel gruppo potenziato e 109 nel gruppo non potenziato. L’età media dei partecipanti era di 53 anni, con il 55,5% di età compresa tra i 16 e i 55 anni e il 23,3% over 65. Le analisi di più sottogruppi hanno mostrato che l’efficacia era coerente indipendentemente da età, sesso, razza, etnia o condizioni di comorbidità, si precisa in una nota in cui sono stati riepilogati i termini dello studio. Il profilo degli eventi avversi è stato “generalmente coerente con altri dati di sicurezza clinica per il vaccino, senza problemi di sicurezza identificati”, si legge ancora. I risultati “forniscono un’ulteriore prova dei benefici dei booster. Miriamo a mantenere le persone ben protette contro questa malattia”, afferma Albert Bourla, presidente e Ceo di Pfizer, che garantisce continuità nell’impegno “per aumentare l’accesso globale e la diffusione” del prodotto “tra i non vaccinati”, e ribadisce di ritenere “fondamentale” anche il ruolo dei booster nell’affrontare la pandemia. “Non vediamo l’ora di condividere questi dati con le autorità sanitarie – aggiunge – e di lavorare insieme per determinare come possono essere utilizzati per supportare il lancio di dosi di richiamo in tutto il mondo”. Dati che, dichiara Ugur Sahin, Ceo e co-fondatore di Biontech “si aggiungono al corpo di evidenze scientifiche che suggeriscono che una dose di richiamo del nostro vaccino può aiutare a proteggere un’ampia popolazione di persone da questo virus e dalle sue varianti”. Le aziende prevedono di condividere questi dati con la Food and Drug Administration (Fda) statunitense, con l’Agenzia europea del farmaco Ema e altre agenzie regolatorie del mondo “il prima possibile”. Nel frattempo, in vista dell’inverno che incombe e del rischio dell’arrivo di nuove varianti, il governo italiano punta ad accelerare l’inoculazione del cosiddetto booster: «Considerata l’attuale ampia disponibilità di vaccino e la perdurante elevata potenzialità di somministrazione», si proceda «con immediatezza ad effettuare i richiami vaccinali in parallelo a tutte le categorie indicate, fermo restando il solo vincolo del rispetto dell’intervallo temporale di almeno sei mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario», scrive in una circolare il commissario per l’Emergenza, Francesco Figliuolo alle Regioni. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, inoltre, alla Camera annuncia che – oltre a residenti nelle Rsa, personale sanitario, ultrasessantenni e fragili di ogni età – si valuterà la terza dose «eventualmente anche per altre categorie che oggi sono fuori».Intanto, per fare fronte alle richieste di tamponi da parte dei cittadini ai fini del green pass, Figliuolo chiede alle farmacie di restare aperte oltre l’orario di lavoro e anche nei giorni previsti di chiusura. Il commissario Figliuolo, sentito il ministero della Salute, ha dunque chiesto alle Regioni di agevolare le farmacie affinché possano continuare a effettuare i tamponi antigenici rapidi oltre gli orari e nelle giornate di chiusura e possano eseguire i tamponi anche nei casi in cui i soggetti non si siano prenotati. L’adesione, da parte delle farmacie, spiega all’Ansa Roberto Tobia, segretario nazionale di Federfarma, «sarà su base volontaria e le farmacie che vorranno aderire devono comunicarlo alle aziende sanitarie locali e all’amministrazione comunale. È ancora troppo presto per una valutazione di quanti farmacisti risponderanno positivamente ma va sottolineato che alcune esperienze pilota di questo tipo sono già partite sul territorio». (Fonte doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Luca Doninelli: Tu credi che io dorma

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Collana Oceani, pp. 336, 19 euro. Luca Doninelli intreccia le vite dei suoi personaggi in un romanzo di sorprese e di inganni, che insegue la sua soluzione nella potenza salvifica della letteratura. Durante un viaggio in treno con la famiglia, un bambino si trova improvvisamente fuori dal tempo e incontra una serie di personaggi che solo apparentemente nulla hanno a che fare con la sua vita. Cambiano le epoche e i luoghi per raccontare una sola verità, quella della letteratura che è lo specchio dei nostri peccati e dei nostri desideri. Così la vicenda di un editore in volo da Manhattan a Cormano nell’hinterland milanese per conoscere una giovane scrittrice italiana si lega a quella di un professore universitario dibattuto tra l’amore romantico per l’amante e la conservazione della famiglia, per arrivare alla storia di due fratelli che affrontano il dramma – colmo di poesia ed erotismo – di uno dei due, e al legame di orrore e (forse) di salvezza che unisce, nella Russia di Stalin, un prete ortodosso e il suo carnefice. Il cerchio della vita non solo non si chiude ma si moltiplica su una superficie idealmente infinita, fatta di specchi sui quali il tempo e lo spazio si generano e si cancellano a vicenda.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Claudio Magris: Le toppe di Arlecchino

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Collana le Onde, pp. 36, 8 euro Una riflessione colta, pungente, folgorante sul tema che ha affascinato secoli di pensiero: i colori. “Quanti sono i colori? Il Grande atlante dei colori – DuMont’s Farbenatlas – ne elenca 999, tante sono le sfumature cromatiche diverse che l’occhio umano riesce a distinguere, costretto tuttavia a definire ognuna di esse con una tripletta di numeri, perché non ci sono sufficienti parole per tutte queste sfumature di colori, che non esistono se non nel battito delle palpebre e nella retina che le distingue. I colori non ci sono, ma si vedono; tanti colori come le toppe del vestito di Arlecchino, ma che, a differenza di queste, si possono vedere ma non toccare. Il colore dice se stesso, dice un senso della vita che forse solo in quel momento si esprime in quel colore ma in quel momento, per quella persona, si esprime solo in quel colore. È come quando due sguardi s’incontrano in un attimo in un significato definitivo, in un incontro che può decidere l’essenziale della loro vita, delle loro vite, e si può dire soltanto, per un attimo senza tempo e per sempre, ‘è così’.” Claudio Magris racconta i colori, ne segue le sfumature nelle parole di Goethe e Wittgenstein (fino a dubitare della loro stessa esistenza), li ammira tra le intuizioni di Newton e le vetrate di Chartres, si chiede se la rabbia sia davvero verde e come l’inquietudine possa essere bianca, se sia più profondo il blu del mare o l’azzurro dei poeti. Un libro sorprendente, una riflessione preziosa sulla natura dell’uomo e delle sue emozioni.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Maurizio Molinari: Il campo di battaglia

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Collana i Fari, pp. 272, 18 euro. Maurizio Molinari racconta il Grande Gioco di cui l’Italia è protagonista, un paese segnato da profonde lacerazioni ma che ha tutte le carte in regola per tornare a contare nel mondo. Le grandi crisi globali oggi passano per l’Italia, perché è il campo di battaglia delle trasformazioni del XXI secolo. Non è la prima volta nella Storia che la nostra Penisola, nel bel mezzo del Mediterraneo, diventa l’epicentro di contese strategiche e rivalità economiche, ma la simultaneità fra ricostruzione europea, populismo, affermazione di nuovi diritti, duello fra Stati Uniti e Cina, competizione fra potenze nel Mediterraneo e ritorno della minaccia jihadista ci assegna un ruolo inatteso sul palcoscenico internazionale. Siamo la cartina di tornasole della capacità delle democrazie di adattarsi alle sfide del nuovo secolo, di rispondere ai pericoli più aggressivi e di rilanciarsi continuando a garantire ai propri cittadini prosperità e sicurezza. Il Grande Gioco attraversa la nostra Penisola, assegnandoci un ruolo strategico che supera spesso anche la nostra percezione. Nessun’altra democrazia è altrettanto in bilico: il nostro Paese può guadagnarsi sul campo la leadership, in Europa e in Occidente, nella sfida contro populismo, autocrazie e terrorismo, oppure può richiudersi in se stesso, facendo compromessi al ribasso con gli avversari interni ed esterni. Questo è il bivio di fronte a cui si trova il Paese, questa è la straordinaria occasione che abbiamo davanti.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Michel de Montaigne: Filosofia come arte di vivere

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Pagine:258 Prezzo eBook:€ 7.99 Data pubblicazione:21-10-2021. A cura di Federico Ferraguto. «Come vivere?». L’esigenza di capire chi siamo e chi possiamo essere, tanto rispetto a noi stessi quanto in rapporto al contesto pubblico e privato in cui viviamo, è al centro dei saggi pubblicati in Filosofia come arte di vivere. Montaigne ci fa capire che la costruzione di sé non può essere teorica. Non sono gli insegnamenti o i ragionamenti a motivare le nostre azioni, ma è l’esperienza che forma il nostro spirito allo stile di vita che abbiamo scelto. Filosofare, perciò, non significa solo pensare in termini astratti, ma disporsi all’esperienza, o disporre l’esperienza, secondo un ordine che riteniamo efficace. In un certo senso si potrebbe però dire anche che la filosofia generi l’esperienza. Non nel senso idealistico, ma in quello trascendentale, secondo cui siamo noi a creare gli schemi o le strutture attraverso cui elaboriamo ciò che incontriamo nella concretezza del nostro vivere. Il filosofare come arte di vivere non ha nulla a che vedere con una sublimazione della vita nella filosofia, o con una qualche forma di estetismo. La filosofia appare piuttosto come il risultato di uno sforzo riflessivo che ci spinge a formare razionalmente la nostra esistenza a partire da ciò che definisce l’essere umano in quanto tale, che tanto nella filosofia quanto nell’arte emerge in maniera peculiare: l’apertura a possibilità sempre nuove e la capacità di appropriarsene. La filosofia ci prepara e ci esorta a questo sforzo stimolandoci ad aprire, attraverso la riflessione, uno spazio libero, e magari anche ozioso, in cui è possibile porre domande che non avrebbero senso in una «società della stanchezza», caratterizzata dal multitasking, dall’eccesso di stimoli e di informazioni, in cui il tempo è sempre poco e la questione sul senso della nostra vita può essere trascurata e forse nemmeno formulata. Filosofia come arte di vivere rappresenta il sesto volume della nuova traduzione, divisa su base tematica, dei Saggi di Montaigne, dopo Coltiva l’imperfezione, La fame di Venere, Sopravvivi all’amore, Scopri il mondo e Costruisci te stesso. Attraverso il suo brillante stile saggistico e vicino al lettore, così come grazie agli esempi forniti dai ricchi e preziosi riferimenti alla storia e alla cultura classiche e moderne, Montaigne ci spinge nuovamente a mettere in discussione noi stessi e i diversi aspetti del nostro esistere, in un’esplorazione continua delle possibilità che lo caratterizzano.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Franco Faggiani: Tutto il cielo che serve

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Collana:Le strade Prezzo cartaceo:€ 18 Prezzo eBook:€ 9.99. Un libro sulla forza della natura e sulla capacità dell’uomo di adattarsi a questa legge, ambientato in una delle zone meno conosciute e più belle d’Italia.Nell’agosto del 2016, Francesca Capodiferro, giovane geologa e caposquadra dei vigili del fuoco di Roma, si trova in missione sui monti della Laga, al confine tra Lazio, Marche e Abruzzo. La sera del 24, con i suoi cani da ricerca, decide di accamparsi sulla montagna sopra Amatrice ma, proprio quella notte, violente scosse di terremoto distruggono il paese e tutte le frazioni limitrofe. Francesca sarà tra i primi ad arrivare sul luogo e a organizzare i soccorsi, inizialmente con mezzi di fortuna, poi aiutata dagli uomini della sua squadra. Con loro ha sempre avuto rapporti difficili, quasi conflittuali: i “suoi” vigili del fuoco le obbediscono ma non la amano e questo a volte le causa problemi anche durante le operazioni di emergenza. Dopo incontri inaspettati, allontanamenti e ricongiungimenti, arrivano i rinforzi ma Francesca, provata emotivamente dalla tragedia e dai contrasti sorti con i colleghi, decide di partire da sola alla ricerca dei dispersi e delle persone rimaste bloccate nelle vallate circostanti, frugando nei casolari, nelle grotte e nei rifugi offerti dai boschi, dove la gente si è nascosta per la paura. Sarà un viaggio difficile il suo, nel dolore e nella bellezza della natura, a volte così violenta e indifferente alle vicende umane. Ma sarà anche un viaggio necessario per scoprire, dentro di sé, le ragioni della propria missione e riconciliarsi finalmente con la vita, i suoi uomini, il suo lavoro. Franco Faggiani conferma la sua abilità nel descrivere paesaggi e situazioni coinvolgendo il lettore in una storia d’amore e di coraggio. Un romanzo in cui i sentimenti hanno una parte predominante e sono protagonisti insieme agli uomini e gli animali sono il tramite per avvicinarsi ai segreti della natura.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

The Economist: A special edition on our coronavirus coverage

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Jair Bolsonaro has been accused of crimes against humanity in Brazil. A thousand-page Senate inquiry into the country’s disastrous handling of covid-19, leaked this week, is far more damning than expected. Its authors say that his “macabre” approach to the pandemic, including organising large gatherings of his supporters and disparaging scientists, constitutes a “crime against public health”.Almost every day over the past two weeks countries across Asia have revealed plans to loosen pandemic-induced restrictions on inbound visitors. Restarting tourism will be harder than shutting it down and it seems the countries that are most dependent on holidaymakers’ money are taking the most cautious approach to reopening.Our data journalists have been studying the impact of vaccine mandates. Their effect is modest, they conclude, but potentially crucial. That is why allowing loopholes and exceptions sharply reduces mandates’ effectiveness.They also consider whether a winter wave of coronavirus infections could be looming in the northern hemisphere. Masks, which the majority of people in western countries tell pollsters they wear in public, and booster vaccinations should help keep covid at bay in the rich world.In the Business section, our Free Exchange columnist looks at how soaring energy costs could hobble the recovery from the pandemic. Past energy shocks have been associated not only with inflation, but deep recessions, too, as exemplified by the economic travails of the 1970s. What does the latest crunch hold in store?Health-care systems everywhere scrambled to respond to covid—it would be a waste if the new infrastructure isn’t kept running, says Sir John Bell, Regius Professor of Medicine at the University of Oxford. In a “By Invitation” article he argues that the newly-built health infrastructure could be the basis of a preventative, global adult-vaccination programme. Zanny Minton Beddoes Editor-In-Chief The economist

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra “Una rivoluzione silenziosa. Plautilla Bricci pittrice e architettrice

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Roma Giovedì 4 novembre 2021, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 Gallerie Nazionali di Arte Antica – Galleria Corsini via della Lungara 10 si terrà l’anteprima stampa della mostra Una rivoluzione silenziosa. Plautilla Bricci pittrice e architettrice a cura di Yuri Primarosa. Si tratta della prima mostra personale dedicata a Plautilla Bricci (Roma, 1616 – post 1690), portata di recente all’attenzione del grande pubblico da Melania Mazzucco col romanzo L’architettrice.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Lectio magistralis della senatrice Elena Cattaneo

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Parma. Sarà la Senatrice Elena Cattaneo, scienziata e docente universitaria, ad aprire il master di I livello in Comunicazione Scientifica dell’Università di Parma, nuovo corso di studi al via dall’anno accademico 2021-22. La sua lectio magistralis, intitolata Comunicare la scienza: l’importanza di competenze ed etica, è in programma per martedì 2 novembre alle 16 nell’Aula magna della sede centrale dell’Università di Parma, e sarà preceduta dai saluti del Rettore Paolo Andrei e della Presidente del master Susanna Esposito, docente di Pediatria generale e specialistica. Elena Cattaneo illustrerà agli studenti del master e al pubblico quanto siano essenziali, per chi vuole intraprendere questa professione, un approccio rigorosamente scientifico e una corretta etica professionale. E, alla base di entrambe, una solida formazione universitaria. Comunicare efficacemente la scienza significa creare uno spazio di fiducia tra i cittadini e la scienza, e non lasciare spazio ai teorici dei complotti che invadono di fake news i social media e che, purtroppo, usano talvolta gli strumenti di comunicazione molto meglio degli scienziati. Quella inaugurale sarà l’unica lezione in presenza del master, che per il resto si svolgerà completamente in e-learning, da novembre 2021 a maggio 2022. L’evento sarà inoltre trasmesso in diretta streaming sul sito web del master http://www.mastercose.unipr.it Elena Cattaneo è professoressa ordinaria di Farmacologia all’Università di Milano e accademica dei Lincei. Dirige il Laboratorio di Biologia delle Cellule Staminali e Farmacologia delle Malattie Neurodegenerative del Dipartimento di Bioscienze dell’Università di Milano in convenzione con l’Istituto Nazionale di Genetica Molecolare.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Lorenzo Mattotti firma il manifesto per il ventennale di Più libri più liberi

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Roma dal 4 all’8 dicembre torna alla Nuvola la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria.Il tema di questa edizione è la Libertà. Più libri più liberi, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana editori (AIE) torna in presenza alla Nuvola dell’Eur, dal 4 all’8 dicembre dopo essersi fermata per un’edizione a causa della pandemia. L’evento editoriale più importante della Capitale, dedicato esclusivamente agli editori italiani piccoli e medi compie 20 anni, un traguardo importante che arriva in un momento particolarmente significativo per la storia del nostro Paese: l’Italia esce finalmente dal lungo periodo buio dell’emergenza sanitaria e scommette sul futuro, un domani pieno di incognite ma anche e soprattutto di grandi speranze e aspirazioni. Più libri più liberi è sostenuta dal Centro per il libro e la lettura del Ministero della Cultura, dalla Regione Lazio, da Roma Capitale, dalla Camera di Commercio di Roma, Unioncamere Lazio, e da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con il contributo di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori e di BNL Gruppo BNP Paribas. È realizzata in collaborazione con Istituzione Biblioteche di Roma, ATAC Azienda per i trasporti capitolina, EUR SpA e si avvale della Main Media Partnership di RAI. Più libri più liberi partecipa ad Aldus Up, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa.La Libertà è il tema di quest’anno, il modo più appropriato per celebrare questo momento di rinascita ma anche di nuova condivisione. Un concetto cruciale per le vite di tutte e tutti, che la Fiera dei piccoli e medi editori – non a caso – contiene nel suo stesso nome, nel suo stesso DNA. Un ideale a lungo anelato e, dopo i duri mesi di lockdown, finalmente ritrovato. Ma anche un tema portante di ogni passata edizione, coniugato nelle sue molte possibili declinazioni: le libertà collettive e quelle personali, l’impegno per i diritti civili e politici, la libertà di stampa e di espressione, un dato concreto e irrinunciabile per milioni di persone nel mondo.Ma c’è anche un altro significato: sono proprio i libri che ci liberano e ci elevano. E allora insieme ai grandi ospiti nazionali e internazionali si rifletterà su quali sono stati i libri che ci hanno liberato, rompendo schemi, barriere e tabù. Sarà questo il focus di una manifestazione che in vent’anni è diventata non solo un appuntamento irrinunciabile ma un autentico rito collettivo per tanti appassionati e addetti del settore. E tutto questo verrà raccontato anche attraverso gli stand degli editori, gli incontri, le letture, le tavole rotonde. Torneranno scrittrici e scrittori provenienti da ogni parte del mondo, grandi ospiti da Jonathan Safran Foer a Alessandro Baricco, Roberto Saviano, Guadalupe Nettel, Zerocalcare, Chiara Valerio, Francesca Mannocchi, ma anche nuove scrittrici come Reni Eddo-Lodge e tantissimi altri. Tutti di nuovo a Roma, per discutere e confrontarsi. A firmare il manifesto dell’edizione 2021 di Più libri più liberi è Lorenzo Mattotti. Anche quest’anno la Fiera sarà ospitata nello splendido scenario della Nuvola dell’Eur, che in questo momento speciale di rinascita assume un particolare significato simbolico. Non a caso il fumettista, illustratore, regista e sceneggiatore bresciano (ma parigino d’adozione) ha voluto mettere la nuvola al centro del manifesto, trasformandola in una mongolfiera con a bordo due lettori. Un’immagine eterea che – come nel finale del Barone Rampante di Calvino – richiama il potere della letteratura di portarci in volo verso gli infiniti territori della fantasia.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Smart working: stiamo andando nella direzione giusta

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Negli ultimi tempi c’è stata parecchia confusione intorno allo smart working nel pubblico impiego e il confronto col governo ha rischiato di incagliarsi intorno a sterili questioni buone solo per dibattiti mediatici. Ieri, finalmente, si è registrata una svolta dopo che il governo ha presentato lo “Schema di Linee guida in materia di lavoro agile nelle amministrazioni pubbliche” scaturito dall’incontro tra Funzione Pubblica e Organizzazioni Sindacali. Per la UIL la delegazione era guidata dal Segretario generale Pierpaolo Bombardieri.Una volta tanto la politica ha rinunciato alla tentazione di calare dall’alto “regole speciali” per il lavoro pubblico e di abbracciare una concezione delle nuove modalità digitali del lavoro basata sulla responsabilizzazione degli operatori e sulla capacità dei dirigenti di pianificare e organizzare il lavoro per obiettivi e progetti. Di fatto le Linee guida recepiscono alcune istanze che stiamo portando avanti ai tavoli ARAN in sede di rinnovo dei CCNL 2019-2021. Tra queste istanze al primo posto c’è quella di evitare soluzioni preconfezionate riguardo a numeri, percentuali, livelli, condizioni personali e caratteristiche professionali dei destinatari. Per il sindacato la regolazione governativa deve limitarsi a definire una cornice generale che permetta al confronto con le rappresentanze dei lavoratori di svilupparsi all’interno di ciascuna amministrazione, lasciando libere le parti di fissare le condizioni organizzative più idonee alle specificità di ogni ente. Altri passaggi dell’intervento governativo indicano che stiamo andando nella direzione giusta. Per esempio: dopo la fine della fase emergenziale il lavoratore in smart working dovrà essere fornito di “idonea dotazione tecnologica” e che l’accesso alle applicazioni dell’ente potrà avvenire esclusivamente tramite “la connessione Internet fornita dal datore di lavoro”; l’adesione al lavoro agile è consentita a tutti i lavoratori, indipendentemente dalla tipologia di orario e dalla durata del contratto di assunzione; tramite accordo individuale scritto saranno regolate la durata del periodo di svolgimento dell’attività in modalità agile (a termine o a tempo indeterminato), le giornate di lavoro da svolgere in sede e quelle da svolgere a distanza, i tempi di riposo; la prestazione lavorativa in modalità agile è svolta “senza un vincolo di orario” entro il limite delle ore di lavoro giornaliere e settimanali stabilite dai CCNL e andrà individuata una fascia di disconnessione nella quale il lavoratore non può essere richiesta alcuna prestazione.Per concludere, riteniamo utile segnalare due importanti passaggi del testo governativo che aprono scenari innovativi in chiave di valorizzazione del ruolo della contrattazione in coerenza con i contenuti dei CCNL 2019-2021 in corso di definizione. Il primo, riguarda la previsione di specifiche iniziative formative riservate a chi opera in modalità agile. Il secondo, definisce un’ulteriore tipologia di telelavoro “con vincolo di tempo”. Cioè con orario di lavoro giornaliero predeterminato e, dunque, concettualmente diversa dal lavoro agile.Al di là del rumore mediatico la paziente azione del sindacato sta dando i suoi frutti nell’interesse degli utenti dei servizi pubblici e dei lavoratori. By Sandro Colombi, Segretario generale UIL Pubblica Amministrazione.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Estero: Selezione del personale scolastico

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Come ampiamente previsto da Anief, e nonostante gli sforzi organizzativi dell’ufficio V, finalizzati a garantire che i docenti destinati all’estero per l’anno scolastico 2021/22 potessero prendere servizio in tempi compatibili con le esigenze delle scuole dei corsi e dei lettorati, purtroppo anche quest’anno, a distanza di quasi due mesi dall’inizio delle lezioni, la stragrande maggioranza delle cattedre vacanti è ancora in attesa del docente avente diritto.A questo si deve aggiungere che alcune delle graduatorie formulate in seguito alle prove di selezione del 2021, ancora non concluse per tutte le classi di concorso, sono già esaurite.Il MAECI, come peraltro già annunciato dalla consigliera Valentina Setta, dirigente dell’ufficio V della DGSP del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, sarà costretto a bandire nuove prove di selezione per riformulare le graduatorie del 2021, che si sono esaurite, a distanza di un mese dalla pubblicazione e per riformulare le graduatorie del 2019 che si esauriranno con le nomine di quest’anno.Il sistema è in stato di grave sofferenza, non è più possibile continuare a rincorrere le graduatorie che si esauriscono, non è possibile che ogni anno si ripeta il rito dei posti che restano vacanti fino a dicembre e oltre. Il sistema rischia di sgretolarsi.Anief chiede che i responsabili prendano coscienza che sulle procedure di selezione e di mobilità verso l’estero si deve cambiare registro. Anief ha fatto le proprie proposte e le continuerà a sostenere in tutte le sedi, convinto che esse sono giuste e risolutive; il sindacato lo farà pure in sede di rinnovo del CCNL Scuola, anche alla luce delle numerose sentenze che hanno stabilito la prevalenza del CCNL sul D. lgs 13 aprile 2017 n° 64.”

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: A docenti e Ata gli stipendi più bassi della PA

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Sugli stipendi assegnati ad oltre un milione e 400mila dipendenti della scuola non si può più stare a guardare. Lo ha ribadito il presidente Anief, nel corso di una videointervista a Teleborsa: “Il Governo – ha detto Pacifico – ha approvato un documento programmatico di aggiornamento, che sarà alla inserito nella Legge di Bilancio, in cui si stanziano risorse per altri due miliardi per aumentare gli stipendi dei dipendenti pubblici”, ricorda il sindacalista, aggiungendo “l’Anief sta ribadendo ogni giorno, alle assemblee che sta tenendo in tutta Italia, che gli stipendi, nonostante questi aumenti, sono ancora lontani dall’inflazione e dal costo della vita registrato negli ultimi 13 anni e lontanissimi dagli stipendi europei”. “Tutto questo – ha continuato il sindacalista a capo del sindacato rappresentativo della Scuola – significa che il potere d’acquisto si è impoverito”, come confermato dal Rapporto annuale Teachers’ and school heads’ salaries and allowances in europe 2019/20, “e che i nostri insegnanti hanno bisogno anche di risorse che vadano a valorizzare la loro professione, così come anche il personale amministrativo”, come prevedeva anche il Patto per la Scuola di Palazzo Chigi sottoscritto lo scorso maggio. “Questo si può fare solo se si aggiungono altre risorse aggiuntive e si pagano quelle indennità – di servizio, di sede e d’incarico – che Anief sta chiedendo per il rinnovo del contratto”, ha concluso Pacifico.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Medico scolastico?

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Tutti sanno che la scuola rappresenta un’organizzazione particolarmente complessa a legami deboli nel cui interno sono presenti delle vere e proprie comunità. Come avviene per tutte le organizzazioni complesse, per governarle è necessario avere delle risorse umane altamente competenti e specializzate.Avere a disposizione una figura come quella del medico scolastico non solo sarebbe auspicabile, ma sarebbe buono averla oggi in stabile pianta organica nella prevenzione sanitaria nelle scuole. Una figura, quella del Medico scolastico, che va assolutamente recuperata e ripristinata. Presente soprattutto negli anni ‘80 e ‘90 nell’ambito dei programmi di prevenzione sul territorio nazionale in carico alle Unità Sanitarie Locali – A.S.L.Secondo i dirigenti scolastici Udir, oggi, potrebbe essere utile ragionare sulla presenza stabile da dedicare interamente nella prevenzione della salute dei nostri studenti. Sarebbe perfetto avere nell’abito scolastico anche altri specialisti, quali lo psicologo scolastico, l’assistente sociale e l’infermiere. Un vero e proprio team, un presidio sanitario scolastico utile a prescindere dall’emergenza pandemica SARS-CoV-2.Avere a scuola l’aiuto del medico scolastico è diventato ormai un’esigenza, a prescindere dall’emergenza pandemica SARS-CoV-2 avvertita da tutti gli operatori – dichiara Dario Tumminelli, dirigente scolastico Udir – Ripristinare la figura del medico scolastico non solo è auspicabile, oggi con l’emergenza pandemica diventa un’esigenza fondamentale se non prioritaria. Il recupero della medicina scolastica significherebbe non solo migliorare ciò che è stato buono in passato, un servizio che ha dato pieno supporto alla crescita di intere generazioni. Sarebbe importante avere dei veri e propri presidi sanitari scolastici all’interno delle nostre scuole, un team di esperti composto da diverse figure specializzate e complementari”, ha concluso Tumminelli.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »