Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Archive for settembre 2021

3 interessanti mostre attualmente in corso a Bellinzona

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Bellinzona. Muse Villa dei Cedri fino al 16 gennaio 2022. Dalla seconda metà dell’Ottocento fino alla Prima Guerra mondiale, la società in Svizzera cambia radicalmente con l’industrializzazione e l’urbanizzazione, lo sviluppo della mobilità e del turismo. Anche il paesaggio si trasforma: l’intensificazione dell’agricoltura, la nazionalizzazione e la protezione dei boschi ne modificano la struttura e l’aspetto.Il «bel paesaggio» svizzero non corrisponde quindi più all’ideale incontaminato del Settecento, ma la nostalgia di questa visione idillica si combina con il desiderio di realismo e di modernità. Di certo, nella produzione artistica, contano sempre i modelli più antichi, come le vedute olandesi del XVII secolo, così come le tendenze che emergono dai grandi centri europei quali Parigi e Monaco. Tuttavia, mai come allora sono stati determinanti anche le amicizie e gli scambi culturali tra i pittori elvetici, ad esempio la formazione del bernese Ferdinand Hodler presso Barthélemy Menn a Ginevra o il soggiorno del basilese Arnold Böcklin nell’atelier di Gottfried Steffan a Monaco di Baviera. Mettendo in dialogo le opere di questi artisti, la mostra offre la rara possibilità di comprendere i loro rapporti, che superano le frontiere regionali, e di contemplare i loro paesaggi con rinnovata meraviglia e consapevolezza. Con opere di Cuno Amiet, Edoardo Berta, Arnold Böcklin, Alexandre Calame, Gustave Castan, François Diday, Hans Emmenegger, Filippo Franzoni, Otto Frölicher, Jacques-Elie-Abraham Hermanjat, Ferdinand Hodler, Barthélemy Menn, Alexandre Perrier, Luigi Rossi, Giovanni Segantini, Johann Gottfried Steffan, Félix Vallotton, Robert Zünd e altri artisti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Comparing Landscapes. Art, nature and society in Switzerland

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Bellinzona. From the second half of the 19th century until the First World War, society in Switzerland changed radically with industrialization and urbanization, the development of mobility and tourism. The landscape also underwent a transformation: the intensification of agriculture, nationalisation and the protection of forests modified its structure and appearance.The «beautiful Swiss landscape» no longer corresponds to the unspoilt ideal of the 18th century, but the nostalgia for this idyllic vision is combined with a desire for realism and modernity. Certainly, in artistic production, the oldest models always count, such as the Dutch views of the 17th century, as well as the trends emerging from the great European centres such as Paris and Munich. However, never have the friendships and cultural exchanges between Swiss painters been as important as they were then, for example the training of Bernese painter Ferdinand Hodler at Barthélemy Menn in Geneva or the stay of Basel-born Arnold Böcklin in Gottfried Steffan’s studio in Munich. By bringing the works of these artists into dialogue, the exhibition offers a rare opportunity to understand their relationships, which transcend regional borders, and to contemplate their landscapes with renewed wonder and awareness.With works by Cuno Amiet, Edoardo Berta, Arnold Böcklin, Alexandre Calame, Gustave Castan, François Diday, Hans Emmenegger, Filippo Franzoni, Otto Frölicher, Giovanni Giacometti, Jacques-Elie-Abraham Hermanjat, Ferdinand Hodler, Barthélemy Menn, Alexandre Perrier, Luigi Rossi, Giovanni Segantini, Johann Gottfried Steffan, Félix Vallotton, Robert Zünd and other artists.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra fotografica: “La Luce InAttesa”

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Parma venerdì 1° alle 17 negli spazi dell’ex carcere di San Francesco del Prato sarà inaugurata la mostra fotografica che costituisce il fulcro del progetto: allestita all’interno degli spazi dell’ex carcere, reso per l’occasione parzialmente accessibile al pubblico per tutto il mese di ottobre, l’esposizione ne documenta i luoghi da allora abbandonati, testimoni silenziosi di quel recente e doloroso passato. Sarà aperta a ingresso libero fino al 31 ottobre. Domenica 3 ottobre chiuso Dopo l’anteprima fotografica dello scorso giugno entra ora nel vivo La Luce InAttesa, progetto dell’Università di Parma sull’ex carcere di San Francesco del Prato. Accompagna la mostra la pubblicazione di un volume-catalogo con fotografie in bianco e nero degli anni Settanta tratte dall’archivio del fotoreporter Giovanni Ferraguti, oltre alle più recenti immagini di Arnaldo Amadasi, Giancarlo Baroni, Giovanni Calori, Vilma Castelli, Stanislao Farri, Gigi Montali, Elisa Morabito, Giovanni Palma, Franco Schianchi, Vanni Villa. All’inaugurazione di domani saranno presenti il Prorettore Vicario dell’Università di Parma Paolo Martelli, gli autori e gli organizzatori della mostra, che resterà aperta a ingresso libero fino al 31 ottobre il venerdì dalle 15 alle 18 e sabato e domenica dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Per motivi di capienza gli ingressi saranno contingentati a gruppi, con un massimo di 30 visitatori per turno, con mascherina e Green Pass obbligatori per l’accesso.L’iniziativa è promossa dal C.S.U. – Centro Sociale Universitario e dal Comitato per San Francesco del Prato, e realizzata in collaborazione con AssiCoop Emilia-Romagna, Avis di Base Università, Bellinghi Fotolaboratori, Ekotec Sistemi srl, HDi Distribuzione, Tipocrom tipolitografia e con il contributo della Fondazione MonteParma. Il complesso di San Francesco del Prato, chiesa inclusa, a partire dall’occupazione francese del 1804 venne utilizzato come carcere fino al 1992. In seguito fu trasferito all’Università di Parma, che contribuì al suo parziale recupero, riconsegnando nel 2017 la chiesa all’Agenzia del Demanio (con concessione d’uso alla Diocesi) e destinando la restante parte dell’ex carcere napoleonico a future residenze per studenti.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Tra poco più di 15 giorni addio allo smart working

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Largo alle “prestazioni di lavoro in sede” per i dipendenti di tutte le amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative, le aziende ed amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le Regioni, le Province, i Comuni, le Comunità montane, e loro consorzi e associazioni, le istituzioni universitarie, gli Istituti autonomi case popolari, le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e loro associazioni, tutti gli enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali, le amministrazioni, le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale l’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (ARAN) e le Agenzie di cui al decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e anche il CONI fino a revisione organica della disciplina di settore. Il riferimento, contenuto nel Dpcm del 23 settembre 2021, è al decreto legislativo n. 165 del 30 marzo 2001. Il Governo ritiene, con questo provvedimento, che vi siano “le condizioni per un graduale rientro in presenza, e in sicurezza, dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni”, attraverso apposito “decreto del Ministro per la PA, ovviamente nel rispetto della cornice delle misure di contrasto del fenomeno epidemiologico adottate dalle competenti autorità”. Sul ritorno al lavoro in presenza dei lavoratori pubblici, in piena pandemia da Covid19, con le varianti del virus che si trasformano di continuo e numeri di contagiati e di decessi ancora poco rassicuranti, permangono diversi dubbi. E ancora più perplessità si pongono per l’abbandono del lavoro agile: non più di sei mesi, la parte pubblica si impegnava – con il Patto per l’innovazione e coesione sociale nella PA – ad individuare una disciplina contrattuale per la gestione dello smart working, evitando, si legge nel patto, “una iper regolamentazione legislativa” e che “vi sia più spazio per la contrattazione di adattare alle esigenze delle diverse funzioni queste nuove forme di lavoro che, se ben organizzate, hanno consentito la continuità di importanti servizi pubblici anche durante la fase pandemica”. Di quell’accordo, però, non sembra essere rimasto molto.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Industria: Istat, prezzi produzione agosto +11,6% anno

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Secondo i dati Istat resi noti oggi, ad agosto 2021 i prezzi alla produzione dell’industria aumentano dello 0,5% su base mensile e dell’11,6% su base annua. “Rialzo grave e preoccupante. E’ evidente che questi aumenti verranno inevitabilmente traslati sui consumatori finali, con effetti sull’inflazione e sulla riduzione del potere d’acquisto sulle famiglie” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Per questo il Governo deve fare di più per calmierare i prezzi, a cominciare da quelli energetici. Gli interventi fatti sulle bollette della luce e del gas, come dimostrano i dati di ieri di Arera, non sono bastati ad evitare una randellata da 355 euro su base annua, con un rincaro di 184 euro per la luce e di 171 euro per il gas. Per questo serve un secondo intervento, che, dopo l’azzeramento degli oneri e la riduzione dell’Iva per il gas, intervenga anche sulle accise, che per il gas pesano sulla bolletta finale per il 15,78% e annulli anche le addizioni regionali del gas che gravano per il 2,10%” conclude Dona. (Mauro Antonelli)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

XXIII Congresso della Società italiana di Ortopedia e Traumatologia Pediatrica

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Napoli. “Il grande problema dei bambini di oggi è la sedentarietà, che esisteva già prima della pandemia ed erano stati realizzati degli studi in proposito, sia in Italia ma soprattutto negli Stati Uniti secondo i quali un adolescente tra i 13 e i 14 anni trascorre ogni giorno 7-8 ore al computer. Se le sommiamo a quelle serali, vediamo che è un consistente numero di ore trascorse in modo sedentario”. A lanciare l’allarme è Pasquale Guida, Presidente del 23esimo Congresso della Società italiana di Ortopedia e Traumatologia Pediatrica (SITOP) che si apre oggi a Napoli e proseguirà fino a domani anche in diretta streaming. Alla sedentarietà, prosegue Guida, “si aggiunge, per quanto riguarda il nostro Paese, la scarsa sensibilità allo sport e all’attività fisica per cui anche nelle scuole c’è poca attenzione alle strutture sportive e all’ora di educazione fisica che spesso viene saltata. Questo faceva sì che, già prima del Covid, i ragazzi si muovessero pochissimo, fatta salva la piccola fetta di giovani atleti a livello agonistico”. I traumi ortopedici variano in base alle fasce di età, così i neonati sono più soggetti ai traumi da parto, “per i bambini fino alla prima età scolare prevalgono gli incidenti domestici, mentre in adolescenza i più frequenti sono i traumi da sport. La tecnologia e le sue molteplici applicazioni sono determinanti per la diagnosi delle fratture, soprattutto quelle più complesse, per stabilire la migliore terapia e per consentire al chirurgo ortopedico di arrivare al campo operatorio ben preparato. Per questo motivo, ‘Le tecnologie con stampa 3D’ sono tra gli argomenti del Congresso della SITOP, con un focus specifico sulla Tac e sulla stampante 3D. “Prima di ricorrere alla stampante 3D- spiega il direttore del reparto di Ortopedia dell’Ospedale Santobono di Napoli- si utilizza la Tac 3D che però, comportando l’esposizione del bambino a una consistente quantità di radiazioni (pari a 3/4 radiografie) e avendo costi elevati, viene utilizzata nel caso di articolazioni complesse, come la caviglia o il gomito. Il risultato consente poi la realizzazione della stampa 3D, sia dell’osso o dell’articolazione nella sua condizione attuale, sia del suo stato a intervento finito. All’Ospedale Santobono, ad esempio- aggiunge- abbiamo un laboratorio nel quale lavorano degli ingegneri del CNR che possono realizzare delle proiezioni dell’intervento e della protesi da inserire. La realizzazione del modellino con la stampa 3D consente di arrivare al campo operatorio con una gamma molto ristretta di taglie della protesi da utilizzare e di programmare nel tempo, con un intervallo di 20 anni, l’inserimento di diverse protesi in base alle epoche della vita”. Altri temi del Congresso sono l’epifisiolisi, il piede torto congenito, i tumori ossei. “All’epifisiolisi, che fu l’argomento del nostro primo Congresso, tenutosi presso l’Istituto Rizzoli di Bologna e promosso dal Professor Dalmonte- ricorda Guida- è dedicata tutta la prima giornata di lavori, con approfondimenti su classificazione, trattamenti, complicazioni, per dare una visione a 360 gradi. La seconda giornata invece- prosegue il Presidente del 23esimo Congresso- sarà dedicata a dei flash volutamente più brevi: scoliosi, tumori ossei, piede torto e stampa 3D, tenendo conto del nostro ruolo di cerniera tra l’ortopedia degli adulti e quella pediatrica. Abbiamo avuto l’onore di ottenere il patrocinio della Società italiana di pediatria presieduta dalla Professore Annamaria Staiano e della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale presieduta dal Dottor Giuseppe Di Mauro- tiene a ricordare- Le due società interverranno anche al nostro Congresso tramite loro delegati, un coinvolgimento attivo necessario perché trattando noi i bambini è giusto che cerchiamo di rispondere alle domande dei pediatri”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Finlandia, vetrina internazionale per l’artista siciliano Giuseppe Colombo

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Il siciliano Giuseppe Colombo sarà protagonista di due mostre in Finlandia. La prima, una bipersonale alla Galleria Duetto di Helsinki con l’artista finlandese Kuutti Lavonen (Tous les matins du monde, dal 29 settembre al 24 ottobre. La seconda, insieme al gruppo di artisti che ruota intorno alla stamperia litografica Helsinki-Litho, allestita nella Artist Home Erkkola di Tuusula, nella Finlandia meridionale (Hauras aika, väkevä aika, trad. “Tempo fragile, tempo forte”) dal 29 settembre al 31 ottobre. Entrambe le mostre hanno ricevuto il patrocinio dell’Istituto italiano di Cultura di Helsinki. Giuseppe Colombo (Modica, 1971), formatosi nell’Accademia di Belle Arti di Roma, entrato a far parte del Gruppo di Scicli con Piero Guccione sul finire degli anni Novanta, alterna nella sua produzione pittorica paesaggi, nature morte, nudi e ritratti. Alla Galleria Duetto Colombo esporrà insieme all’artista Kuutti Lavonen, con cui vanta una lunga amicizia e collaborazione. In mostra studi e d’apres sul Barocco europeo. La mostra allestita alla Artist Home Erkkola proporrà, oltre all’opera di Giuseppe Colombo, grafiche, dipinti, disegni e installazioni degli artisti finlandesi Matti Hintikka, Kuutti Lavonen, Kaisu Sirviö, Elina Länsman e della lituana Roma Auskalnyte. Tema conduttore dei lavori sarà la riflessione sulla sensibilità umana e sul potere. L’artista siciliano, in particolare, esporrà un’opera a pastello dal titolo “Dalla decollazione di san Giovanni di Caravaggio”. L’opera raffigura una giovane che porta un bacile su cui raccoglierà la testa del Battista, ispirata al celebre dipinto caravaggesco conservato nella Cattedrale di San Giovanni a La Valletta (Malta). Dall’opera, presso la stamperia Helsinki-Litho, verrà realizzata un’esclusiva litografia per Lo Magno artecontemporanea di Modica, di cui Colombo è uno dei principali artisti.«La Helsinki-Litho – spiega Giuseppe Lo Magno, direttore della galleria modicana – è una delle stamperie litografiche più prestigiose d’Europa, dove le stampe sono realizzate ancora su pietra. Da qui il pregio dell’opera, prodotta in esclusiva per la nostra galleria in edizione limitatissima di appena trenta esemplari, più le prove d’artista. Siamo orgogliosi di instaurare, tramite un nostro affermato artista, una collaborazione internazionale così importante». La cartella contenente la litografia (diametro di 40 cm, su foglio di 50 x 50 cm) sarà presentata prossimamente nella galleria nell’ambito di un evento ad hoc.Giuseppe Colombo non è nuovo a importanti collaborazioni con gli ambienti artistici finlandesi. Fin dal 2011, infatti, è stato invitato come unico artista straniero a esporre al Verla Mill Museum di Jaala a Helsinki. A seguito della mostra, il suo sodalizio con la stamperia litografica Helsinki-Litho di Matti Hintikka e Kuutti Lavonen, si è rafforzato. Tanto che nel 2017 è stato invitato a esporre nella collettiva Confinus, confini e aperture, presso la Artist Home Erkkola.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

VISION Milan Glass Week

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Milano Dal 5 all’8 ottobre Milano sarà la capitale del vetro con la prima edizione di VISION Milan Glass Week, la manifestazione organizzata in città da VITRUM, il salone internazionale dedicato alle tecnologie del vetro che si svolge in contemporanea a Fieramilano Rho. La Via dei Vetri Antichi è un viaggio alla scoperta dei Musei milanesi e delle loro collezioni di vetro: famosi cimeli conservati negli spazi museali, serbatoi di memoria che ci riportano indietro nei secoli, mettendoci a contatto con la quotidianità del tempo. L’Association Internationale pour l’Histoire du Verre – Comitato Nazionale Italiano accompagnerà il visitatore, coinvolgendolo e trascinandolo nelle precedenti epoche storiche come una macchina del tempo. In programma visite al Civico Museo Archeologico (martedì 5 ottobre dalle 15.00 alle 16.00), al Museo Poldi Pezzoli (mercoledì 6 dalle 17.00 alle 18.00), al Museo Bagatti Valsecchi (giovedì 7 dalle 16.00 alle 17.00) e al Museo delle Arti Decorative al Castello Sforzesco (venerdì 8 dalle 15.00 alle 16.00). Per tutte le visite è obbligatoria la prenotazione, fino a disponibilità posti. 5-8 ottobre 2021, dalle 10.00 alle 22.00 Dove: Piazza Gae Aulenti (infopoint, installazione artistica, eventi aperti al pubblico), Fondazione Catella (eventi istituzionali e aziendali) con incontri formativi con i ragazzi delle scuole, laboratori creativi per bambini, esposizioni, incontri, degustazioni.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Tornano ad aprire al pubblico i giardini e i palazzi di Berlino

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Dopo un periodo di chiusura forzata e riaperture parziali, tornano finalmente ad aprire le porte ai visitatori gli splendidi palazzi e giardini che circondano Berlino. Sono oltre 30 affascinanti palazzi e giardini, molti dei quali dichiarati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, a cui si affiancano più di 300 tra edifici e strutture e 700 ettari di giardini e parchi, i visitatori che vogliono scoprire la capitale tedesca sotto un altro punto di vista non hanno che l’imbarazzo della scelta.Castelli e giardini appartenuti nell’arco della storia ai re prussiani, come i famosi Sanssouci a Potsdam e il Castello di Charlottenburg, oggi sono universalmente considerati un eccezionale patrimonio culturale e storico. La ricchezza delle decorazioni e delle collezioni che custodiscono riflette infatti non solo lo sviluppo dei diversi stili ed epoche, ma documenta la movimentata storia di Prussia, Germania ed Europa.Tra le perle da non perdere i bagni romani nel parco di Sassouci, un angolo d’Italia a Potsdam, ma anche il Belvedere Pfingstberg, con la sua vista incantevole e le geometrie perfette, l’Oranienburg Palace, un palazzo prussiano del ‘700 e il Grunewald Hunting Lodge, una delle palazzine di caccia più antiche e meglio conservate di Berlino.Tra le collezioni permanenti che hanno riaperto da non perdere la quadreria di Sanssouci che include quadri di Caravaggio, van Dyck, Paul Rubens, Jordaens e de Lairesse; ma anche la collezione permanente di Charlottenburg, dedicata alla dinastia prussiana e alle loro mise en place davvero regali.Insieme alla riapertura delle collezioni permanenti dei palazzi, la prima mostra in programma aprirà il 9 ottobre 2021 al palazzo di Charlottenbourg e renderà omaggio a Antoine Watteau, celebre pittore francese, attraverso una collezione di opere seconda solo a quella del Louvre di Parigi. La mostra rimarrà aperta fino al 9 gennaio 2022.Anche i parchi sono percorsi d’arte, grazie all’iniziativa #Parkisart creazioni uniche e spazi naturali abbelliti da forme geometriche e pattern dalle linee eleganti, dove il visitatore, invitato dalle statue di dei, ninfe e tritoni, può scoprire nuove ed intriganti prospettive. Per maggiori info: http://www.spsg.de/en/

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Capital Group: quali le opportunità d’investimento in Cina

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

A cura di Noriko Chen, Equity Portfolio Manager di Capital Group. A luglio il mercato azionario cinese ha registrato uno dei peggiori cali mensili in un decennio a causa dell’escalation delle pressioni normative. Il crollo ha sollevato timori sui rischi e sulle prospettive di investimento nelle azioni cinesi. Alcune società e industrie affrontano una maggiore incertezza, ma quelle più allineate con le priorità del governo possono presentare opportunità di investimento. Di seguito vengono indicati alcuni esempi. L’energia verde è una priorità, pertanto le società che contribuiscono alla transizione verso un’energia più pulita potrebbero beneficiare di maggiori investimenti. Altro ambito legato al desiderio di ridurre le emissioni e l’inquinamento è quello dei veicoli elettrici, che richiedono meno componenti rispetto a quelli con motore a combustione interna e la loro economia è maggiormente legata ai costi delle batterie, oltre che alla scala di produzione. In tale ambito i produttori cinesi presentano un vantaggio grazie alle sovvenzioni, al basso costo del capitale, alla produzione nazionale di batterie e separatori e alla loro capacità di produrre su scala, il che rende la Cina il maggiore produttore di veicoli elettrici al mondo, tanto che in futuro il suo ruolo in tale mercato diventerà sempre più importante. Fin dal 2015 il governo cinese si è poi concentrato su prodotti farmaceutici e innovazione in ambito medico al fine di migliorare l’accesso a cure di qualità e ridurre la dipendenza dalle importazioni estere. Le riforme hanno drasticamente migliorato il panorama sia per le società straniere che nazionali facendo sì che la Cina sia più in linea con gli standard globali. Le sostituzioni delle importazioni sono fondamentali per ridurre la dipendenza della Cina dai fornitori stranieri e costituiscono parte della strategia governativa della doppia circolazione. Tali sostituzioni riguardano vari settori, ma quello dei semiconduttori è di importanza strategica. Il governo cinese intende rafforzare le proprie capacità nella progettazione e produzione di semiconduttori, soprattutto dopo che gli Stati Uniti hanno messo al bando il gigante delle telecomunicazioni Huawei e hanno fatto pressione su altri Paesi perché facessero lo stesso. Altri ambiti di investimento strategico per il governo sono quelli dei software e dei servizi della tecnologia dell’informazione, settori sottosviluppati dove società innovative potrebbero beneficiare di maggiori investimenti, evitando la pressione normativa a cui sono soggette le aziende tecnologiche che si rivolgono ai consumatori. Dalla nostra esperienza di investimento in Cina, riteniamo che il governo sia sensibile ai timori del mercato, anche se le motivazioni dei funzionari del partito possono sembrare nebulose. Durante l’ultima ondata di vendite, il vice-premier Lui He e i rappresentanti della China’s Securities Regulatory Commission hanno interagito attivamente con le banche d’investimento globali e altri operatori nel tentativo di attenuare i timori del mercato. Hanno ribadito il loro sostegno al mercato azionario e alle società private, comprese quelle quotate all’estero, enfatizzando inoltre il loro impegno volto ad aprire ulteriormente i mercati finanziari cinesi agli investitori stranieri. Quest’ultimo periodo di turbolenza del mercato evidenzia come gli investimenti in Cina comportino maggiori rischi. Dalla nostra esperienza trentennale di investimenti nel Paese abbiamo però capito che è possibile individuare buone opportunità tra le varie regolamentazioni e flessioni economiche. La Cina rappresenta il classico mercato adatto alla selezione dei titoli, con un numero crescente di società di alta qualità e un’innovazione continua; quindi, per una maggiore sicurezza è importante investire società per società.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

CWT and Tracker Software Technologies partner to simplify tax and immigration compliance for travelers

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Minneapolis. CWT, the Business-to-Business-for-Employees (B2B4E) travel management platform, has signed a global referral agreement with Tracker Software Technologies (TST), a specialist in business traveler compliance management. Following this arrangement, CWT will be able to provide a data feed of travel bookings for mutual customers to the TST platform at our customers’ request, which automatically assesses individual trip data and proactively alerts nominated stakeholders, travel managers and their travelers, to specific tax and immigration compliance requirements pre-trip. In response to global events such as the pandemic and Brexit, border controls have tightened, and new taxation rules and work visa requirements are in place which vary widely between countries and states. Employers and their travelers are at risk of significant fines and sanctions if they do not have the correct immigration and tax protocols in place for any given business trip. TST’s solution is designed to eliminate the headache of navigating these complexities and help keep travelers and their employers fully compliant in the ever-evolving landscape of a mobile workforce. CWT is a Business-to-Business-for-Employees (B2B4E) travel management platform. Companies and governments rely on us to keep their people connected – anywhere, anytime, anyhow – and, across six continents, we provide their employees with innovative technology and an efficient, safe, and secure travel experience.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Truffe informatiche? Il punto debole è il “fattore umano”

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Parola di Corrado Fabbri, in passato uno degli hacker più temuti al mondo, oggi consulente per la sicurezza digitale di grandi aziende. Bolognese, classe 1970, laurea in Information Technology all’università di Miami (Florida), Fabbri è stato ritenuto responsabile di 290 violazioni informatiche, per le quali ha subito 80 processi e scontato condanne a 10 anni di carcere. Fabbri, che ha pagato il suo debito con la giustizia e vive all’estero, ha raccontato la propria storia nel libro “Lord Kelly. Il ladro di informazioni” (Booksprint edizioni, 2021).Il libro, che racconta di truffe milionarie, operazioni sotto falsa identità, lussuose ambientazioni, arresti e fughe rocambolesche degne di una trasposizione cinematografica, offre al lettore uno spaccato del misterioso mondo degli attacchi informatici a banche, multinazionali, grandi aziende e dello spionaggio industriale tramite i metodi della Social Engineering o Ingegneria sociale. Un mondo, questo, che preoccupa sempre più imprese, organizzazioni e governi costretti a spendere cifre astronomiche per la sicurezza digitale. Peraltro, con milioni di lavoratori in smart working, il rischio di furto di dati è aumentato in misura esponenziale. Spesso il tallone d’Achille, spiega Fabbri, non si trova nei software ma nelle risorse umane: soprattutto addetti alle pulizie o alla sorveglianza, segretarie, impiegati, funzionari, dipendenti operanti ai livelli più bassi dell’organizzazione. Anche una normale mail o una telefonata di lavoro per stabilire un innocuo contatto possono diventare pericolosi, se dall’altra parte c’è un ingegnere sociale pronto a carpire informazioni per sferrare un attacco e penetrare nei sistemi di sicurezza dell’azienda.Una volta individuato il bersaglio ideale, l’ingegnere sociale utilizza tecniche psicologiche per influenzare e manipolare la vittima, affinché questa comunichi dati riservati o compia un’azione (come, per esempio, installare un software o aprire un accesso). Non è un caso se la recente intrusione nei server della Regione Lazio è avvenuta con la password di un impiegato, di cui un pirata informatico si è impadronito. A quel punto, l’ingegnere sociale può penetrare indisturbato nei computer dell’azienda e accedere alle informazioni che gli servono. I furti di dati avvengono su commissione di aziende rivali e servizi governativi. Gli attacchi fanno leva su alcuni tratti caratteristici o debolezze della personalità della vittima, come la disponibilità e la buona fede, l’ingenuità e la disattenzione, il rispetto per la gerarchia, la paura, l’urgenza, la gratitudine, ecc.. Non è detto del resto, spiega Fabbri, che la vittima sia uno sprovveduto o un soggetto facilmente manipolabile. Molto dipende, infatti, dall’abilità e dall’accuratezza con cui l’attacco è stato pianificato e portato a termine. Per difendersi da attacchi di questo tipo, le misure organizzative e di sicurezza informatica non bastano: è necessario che tutto il personale sia adeguatamente formato con corsi specifici che permettano loro di riconoscere potenziali pericoli e situazioni sospette. Il libro è disponibile in formato cartaceo e in ebook nelle principali librerie e negli store online.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Meloni e la bufala dei soldi del Fondo monetario internazionale

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Sì, ci era proprio sfuggita la notizia agostana della proposta di Giorgia Meloni (FdI), di accedere ai soldi del Fondo monetario internazionale (FMI), utilizzando i Diritti speciali di prelievo. C’è un particolare: non si può fare.L’accesso a questi fondi è riservato ai Paesi più poveri del Mondo. In teoria ci sarebbero 20 miliardi, ma l’Italia dovrebbe essere classificata allo stesso livello del Bangladesh. Ricordiamo alla presidente Meloni che, in questi ultimi due anni, la Banca centrale europea (BCE), ha supportato l’Italia per ben 330 miliardi. Durante la crisi finanziaria del 2008, l’Italia non fece richiesta di accesso ai soldi del FMI e Giorgia Meloni faceva parte dell’allora governo Berlusconi, quindi non si capisce cosa chieda oggi la presidente di FdI. Purtroppo, c’è sempre qualcuno che abbocca alle notizie farlocche. Primo Mastrantoni, Aduc

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In arrivo un inedito di Ivo Milazzo per Edizioni NPE

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Era dal 2015 che, dopo l’epilogo delle avventure di Ken Parker, Ivo Milazzo non si cimentava nella narrazione di una storia. Nel 2018 ha scritto il saggio “L’emozione delle immagini” (Edizioni NPE), in cui ha affrontato la complessa dinamica del significato iconografico, in particolare della Nona Arte, ma da tempo mancava un suo fumetto inedito.Finalmente tornerà in libreria con un nuovo graphic novel per Edizioni NPE: «Tina o Maria – Riflessi di una vita» dedicato alla figura di Tina Modotti, fotografa, attivista e attrice italiana. Nel corso della sua breve vita, Tina Modotti espresse la sua idea di libertà attraverso la fotografia e l’impegno civile, soprattutto in Messico dove divenne una vera e propria icona. I suoi celebri scatti compongono attualmente le collezioni dei più importanti musei del mondo. «Ho impiegato venti anni a realizzare l’opera, – ha dichiarato il fumettista genovese – non tanto creativamente, ma per trovare l’occasione editoriale adeguata e per individuare lo scopo migliore che desse la giusta motivazione nel raccontare con un graphic novel le vicende controverse di una donna straordinaria». Il volume inedito mette infatti al centro l’essere umano, prima ancora degli aspetti artistici e politici dibattuti nel corso decenni. «Raccontare a fumetti la vita di una persona reale, nel passato come nel presente, presuppone la visione di qualcosa che induca il lettore ad osservarla sotto una luce nuova e differente da ciò che può trovare in altri volumi nei temi che ne hanno caratterizzato la vita.»L’uscita è prevista entro la fine del 2021. Il volume, in edizione cartonata, sarà il sesto della collana “Ivo Milazzo” pubblicata da Edizioni NPE.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il TEST” di Jordi Vallejo

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Pipa e La Bilancia Produzioni presentano IL TEST di Jordi Vallejo con Roberto Ciufoli, Benedicta Boccoli, Simone Colombari, Sarah Biacchi regia Roberto Ciufoli traduzione Piero Pasqua scenografia Andrea Ceriani disegno luci Francesco Bàrbera costumi Sandra Cardini foto Tommaso Le Pera Premio Fray Luis de Leòn 2014 “Le domande sono semplici; le risposte meno”. “Cosa preferisci: centomila euro subito o un milione fra dieci anni?”. Ecco “Il Test” che dà vita a questa esilarante e graffiante commedia che ha sbancato i botteghini spagnoli, da Barcellona a Madrid ed è arrivata in Italia con Roberto Ciufoli, Benedicta Boccoli, Simone Colombari, Sarah Biacchi, con la regia dello stesso Ciufoli. Tutto lo spettacolo ruota intorno alle quattro S: soldi, sentimenti, sesso, successo. Un crescendo comico e drammatico, che porta alla luce il non detto, le aspirazioni, le colpe e le speranze dei quattro protagonisti. Il pubblico spagnolo ha fatto la fila per quattro stagioni teatrali per goderselo, e da ottobre 2021 all’aprile 2022 anche il pubblico italiano avrà di chè divertirsi nei teatri tornati finalmente a popolarsi. Lo spettacolo – che aveva iniziato il suo percorso con una prima parte di tournée di grande successo nel 2019 – è prodotto da Pipa e La Bilancia Produzioni, ha le scenografia di Andrea Ceriani, il disegno luci di Francesco Bàrbera e i costumi di Sandra Cardini. Tante le città che vedranno in scena “Il Test”: Milano (Martinitt 1 – 17 ottobre), Modena (Michelangelo 19 – 22 ottobre), Ostia (Manfredi 26 ottobre – 7 novembre), Napoli (Totò 27 gennaio – 6 febbraio), Aosta (Splendor 8 e 9 febbraio), Bologna (Dehon 4-6 marzo), Soresina (Sociale 12 marzo), Gallarate (Condominio 13 marzo) Roma (Vittoria 29 marzo – 2 aprile), Monza (Villoresi 23 e 24 aprile). La trama: Hèctor e Paula, una coppia con qualche problema economico, devono affrontare la scelta che gli propone il vecchio amico Toni, in attesa che li raggiunga per cena Berta, la giovane fidanzata psicologa di successo. Una decisione apparentemente semplice: accontentarsi di una piccola ma immediata fortuna o aspettare lunghi anni per decuplicarla? Il dilemma che inizia come un semplice e teorico test di personalità, in un clima di divertita amicizia, diventa sempre più causticamente feroce, e mette progressivamente a nudo i caratteri, i pensieri reconditi e i delicati segreti dei quattro commensali. Fra battute di spirito al vetriolo e sferzanti dialoghi, i protagonisti vengono spinti a prendere decisioni che nell’arco di una cena cambieranno radicalmente le loro vite, forse per sempre. Il gioco drammaturgico si fa ancora più avvincente con il diretto coinvolgimento del pubblico che viene chiamato, a inizio spettacolo, a decidere quale ruolo, fra Hèctor e Toni, assegnare replica per replica ai due interpreti maschili, Ciufoli e Colombari.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

iLOQ wins Rebuild Product Innovation award for iLOQ S5 digital locking solution

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

For almost two decades, iLOQ has been developing access management products and services that fulfill the building sector’s requirements for technological and sustainable solutions that create healthier and more energy-efficient spaces.From 256 candidates, iLOQ was recognized in the Advanced Architecture Awards 2021 for their iLOQ S5 digital locking solution. With iLOQ S5, the power for opening locks comes from the motion of inserting the key into the cylinder making batteries unnecessary and saving the environment 30,000 kg of battery waste every year. Another innovative feature of the system is device-to-device communication. A vast amount of data, such as access rights, time limitations, a list of blocked keys and audit trails, is remotely updated and then shared between readers, keys and locks in a building every time a door is opened. “I am honoured to accept this award and proud to belong to such an innovative company with a great culture and big values. Competition is intensifying in the locking industry; iLOQ is firmly at the forefront of innovation and dedicated to providing solutions that fulfill our customers’ needs now and in the future,” states Agustín Llobet, Country Manager iLOQ Iberia

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Michel Faber: D – Una storia di due mondi

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Collana Oceani, pp. 400, 20 euro. In libreria dal 14 ottobre. Dall’acclamato autore di Il petalo cremisi e il bianco, arriva adesso un vertiginoso racconto dickensiano dei giorni nostri che celebra il coraggio di credere nella proprie fantasie e desideri. Sabato 16 ottobre l’autore sarà ospite del Salone del Libro di Torino. “Dhikilo osservò il tempo che faceva nel mondo oltre la porta. Quella era l’ultima possibilità che aveva di scappare, di tornare al sicuro, al mondo che conosceva. Ci pensò su. Ma solo un paio di secondi. C’era un’avventura che la aspettava.” Tutto inizia la mattina in cui la lettera D scompare dal linguaggio. Svanisce prima dalla conversazione dei genitori a colazione, poi dai cartelli stradali lungo la via per la scuola, e infine dalle chiacchiere con i compagni. Ben presto anche il dentista del paese e il dalmata del vicino non si trovano più, e persino il derby degli asini viene annullato. Senza conoscerne la ragione, Dhikilo viene convocata a casa del suo vecchio insegnante di storia, il professor Dodderfield, che è cieco e vive in compagnia del suo fedele cane guida Nelly Robinson. E da qui ha davvero inizio la storia. Ambientato tra l’Inghilterra e la terra invernale di Liminus, un mondo schiavo del mostruoso Gamp e popolato da creature spaventose e incantevoli, D – Una storia di due mondi è una storia affascinante di amicizia e coraggio in un mondo sospeso.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Édouard Louis: Lotte e metamofosi di una donna

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Collana le Onde, pp. 96, 14 euro In libreria dal 14 ottobre. Dopo Farla finita con Eddy Bellegueule e Chi ha ucciso mio padre, lo scrittore francese riscatta adesso la figura della madre in questo commovente e indimenticabile nuovo libro. Sabato 16 ottobre l’autore sarà ospite del Salone del Libro di Torino. “Per tutta la vita mia madre ha lottato con la povertà e la violenza maschile. È nata alla fine degli anni ’60. A 16 anni ha dovuto lasciare la scuola perché era incinta, stava per dare alla luce mio fratello maggiore, che molto presto sarebbe diventato un alcolizzato, costantemente nei guai con la giustizia perché picchiava sua moglie ed era un piromane. Ma prima, prima che lui crescesse e iniziasse a creare problemi, lei diede alla luce un secondo figlio, mia sorella maggiore – quindi a 19 anni aveva già due figli, nessuna qualifica e un marito che già odiava, dopo soli tre anni con lui. Tornava tutte le sere a mezzanotte, sempre ubriaco. Mia madre non sapeva dove avesse trascorso la serata. A volte cercava di picchiarla, ma mia madre reagiva sempre. Dopo altri due o tre anni, lo lasciò e incontrò mio padre; lei era innamorata di lui e un anno dopo essersi conosciuti hanno avuto un bambino, io. Erano felici, ma mio padre è cambiato molto rapidamente. Non voleva che lei lavorasse, perché diceva che il posto per le donne è a casa, non voleva che si truccasse, perché diceva che il trucco era fatto per le ‘troie’. E sempre più spesso tornava a mezzanotte, dopo essere sparito per tutta la sera, esattamente come il suo primo marito. Guardandola da bambino, pensavo che la sua vita fosse già fissata per sempre: il paesino, la mancanza di soldi, la presenza tossica di mio padre. Aveva trent’anni ma era come un’ombra; Sognavo di sostituirla, di avere un’altra madre, più sorridente, più splendente.Sono scappato da lei e dalla mia famiglia per studiare a Parigi. Il silenzio crebbe tra noi. Non la conoscevo più. Ma un giorno, nell’anno del suo 45°compleanno, mi ha chiamato nel cuore della notte: “Ce l’ho fatta. Ho lasciato tuo Padre”. Si è sbarazzata di lui e ha trovato un lavoro. Ha lottato duramente per ottenere una casa in affitto e ha fatto nuove amicizie. Ha incontrato un uomo ma si è rifiutata di vivere con lui, ‘Non voglio più vivere con un uomo’, mi diceva. Per la prima volta nella sua vita si è trasferita in una grande città, si è truccata e ha iniziato a viaggiare. Quando l’ho vista a Parigi dopo la sua metamorfosi, non riuscivo a credere che la persona di fronte a me fosse la madre che conoscevo nella mia infanzia. Sorrideva, scherzava, mi raccontava che aveva persino conosciuto Catherine Deneuve. Quando l’ho lasciata mi ha detto: ‘Sono così felice adesso’. Questo libro è la storia della sua liberazione, della liberazione di una donna.”

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Michael Žantovsky: Vaclav Havel Una vita

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Collana i Fari, pp. 560, 22 euro. In libreria dal 7 ottobre. “Una nuova biografia intima. Uno splendido ricordo di Havel.” Wall Street Journal Martedì 5 ottobre l’autore sarà ospite della Milanesiana d’autunno, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi. Václav Havel (1936-2011), poeta, drammaturgo, filosofo, dissidente, politico, è stato uno dei grandi personaggi che hanno segnato in profondità la storia del Novecento europeo. Protagonista di una parabola esistenziale che neppure lui – drammaturgo dell’assurdo – avrebbe mai pensato di scrivere: incarcerato dal governo cecoslovacco come dissidente sino a pochi mesi prima della Rivoluzione di velluto del 1989, divenne poco dopo il presidente della repubblica del suo Paese. Žantovsky ripercorre la vicenda biografica e intellettuale di Václav Havel, segnata da grandi dissidi politici e alti risultati culturali: una figura che per intransigenza e coraggio è stata punto di svolta non solo nelle vicende del suo Paese, ma per l’Europa tutta. Il profondo rapporto di amicizia che l’ha legato a Havel fino alla sua morte avvenuta nel 2011, fa di Michael Žantovsky un testimone d’eccezione della vita e del pensiero di questo grande personaggio della storia del Novecento. In libreria dal 14 ottobre

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Yanis Varoufakis: Un altro presente

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2021

Collana Oceani, pp. 280, 20 euro In libreria dal 7 ottobre-In una cornice romanzesca, la visione di un nuovo mondo, un mondo senza banche. Senza mercati azionari. Senza giganti della tecnologia. Senza miliardari. In un libro che trascende i generi uno dei più importanti economisti e politici della nostra epoca mette il lettore davanti alla domanda più difficile: siamo in grado di costruire una società migliore, nonostante i nostri difetti? Costa è un ingegnere informatico di origini cretesi, che, in un futuro molto prossimo, ha costruito un’interfaccia in grado di creare una realtà virtuale in cui tutti i desideri di una persona si realizzano. Ma, durante un test apre involontariamente un portale verso questa dimensione parallela, l’Altro Presente. Costa inizia subito a comunicare con il suo alter-ego, Kosti, che gli spiega come, dopo la crisi del 2008, nel suo mondo sia stato abbattuto il capitalismo creando una società senza banche commerciali, senza sfruttamento dei lavoratori, senza manipolazione dei Big Data da parte di colossi informatici, senza segreti di Stato, senza povertà, senza inquinamento selvaggio. Costa coinvolge nel dialogo con l’Altro Presente le vecchie amiche Eva (un’economista scottata dalla crisi finanziaria del 2008) e Iris (un’antropologa di estrema sinistra e femminista radicale), offrendo loro la possibilità di andare a vivere in quella dimensione alternativa che avevano sempre sognato insieme a lui. Cosa sceglieranno le due donne? Un nuovo mondo è davvero possibile?

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »