Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 15 maggio 2012

Bassi livelli di vitamina D e rischio di gravi eventi avversi

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2012

Vitamina D

Vitamina D (Photo credit: Manuel M. Ramos)

Uno studio della university of Washington, Seattle, conclude che la soglia di concentrazione di vitamina 25-(OH)D associata a un aumentato rischio di eventi clinici avversi gravi – frattura femorale, infarto miocardico, cancro o morte – è intorno a 50 nmol/L (20 ng/mL); tuttavia questo valore medio non deve essere considerato in maniera statica ma subisce variazioni stagionali. Nell’analisi sono stati considerati i dati di 1.621 pazienti, adulti di razza bianca, provenienti dal Cardiovascular Health Study, condotto negli Stati Uniti tra il 1992 e il 2006. Durante un periodo di follow-up della durata media di 11 anni, 1018 pazienti (il 63% del totale) sono stati colpiti da uno degli eventi che i ricercatori avevano deciso di controllare; nel dettaglio, si sono avute 137 fratture d’anca, 186 infarti del miocardio, 335 casi di tumore e 360 decessi. I ricercatori hanno verificato che l’associazione tra valori bassi nella concentrazione di 25-idrossicolecalciferolo ed eventi avversi subisce una variazione stagionale. Il rischio è risultato superiore del 24% in corrispondenza di una concentrazione inferiore a uno Z score specifico stagionale di -0,54; la corrispondente concentrazione specifica stagionale di 25-(OH)D in inverno, primavera, estate e autunno è stata rispettivamente di 43, 50, 61 e 55 nmol/L (ossia 17, 20, 24 e 22 ng/mL). In sintesi risulta che, nella valutazione del rischio, risulta più appropriato non considerare livelli fissi di 25-(OH)D ma valori variabili in funzione della stagione. Ann Intern Med, 2012; 156(9):627-34 (fonte doctornews33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli elettori tedeschi hanno dato un segnale chiaro alla Merkel

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2012

Merkels Zukunft gesichert

Merkels Zukunft gesichert (Photo credit: dwarslöper)

“viene punita la politica di autosufficienza e cieco rigore che sta strangolando l’Europa. Chi con arroganza, insieme a Sarkozy, aveva irriso l’Italia, che chiedeva di unire l’attenzione sui conti pubblici a quella sulla crescita economica, ora piange lacrime amare. Avevano ragione i giovani del PdL a manifestare contro le scelte sbagliate imposte dalla Merkel in occasione della sua ultima visita in Italia. Ora tutto il PdL prenda atto che è necessario riprendere l’iniziativa politica, per proporre soluzioni efficaci per uscire dalla crisi. E Monti non nutra timori reverenziali in Europa nei confronti di nessuno”. È quanto dichiara, in una nota, il deputato del PdL, Marco Marsilio.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Primo incontro nazionale “Fuori dal panico”

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2012

Roma 15 maggio ore 9,30 Sala Protomoteca Campidoglio “Racconti, testimonianze, sfide, sofferenze e rinascite” delle persone sofferenti di disturbi di panico (DP) dal titolo “Fuori dal panico”, promosso dall’Istituto di Neuroscienze Globale (ISNEG), diretto dal neuroscienziato Rosario Sorrentino, in collaborazione con il Presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale, Fabrizio Santori. L’evento sarà moderato dalla giornalista RAI Alda D’Eusanio ed è stato organizzato dal blog “Fuori dal panico” e dai gruppi Facebook “La solidarietà nel panico” e “Affrontare e vincere il panico”. L’incontro fa seguito a quello promosso nel marzo del 2011 in cui furono presentati i dati commissionati dall’ISNEG all’istituto di rilevazione statistica Swg sul “Panico a Roma” che mostravano un fenomeno, quello degli attacchi di panico, in costante crescita con dati attorno ai 350mila cittadini colpiti in maniera cronica nella fascia di età tra i 18 e i 60 anni. Ad essere più colpite risultavano le donne laureate di età compresa tra i 25 e i 54 anni, seguite dai lavoratori autonomi romani tra i 35 e i 44 anni. L’analisi si concludeva con il preoccupante dato di un romano su quattro che soffriva di attacchi di panico.
“Quello che abbiamo avuto fortemente sostenere per il 15 Maggio – dichiara il Prof. Rosario Sorrentino – è un incontro voluto da chi soffre di attacchi di panico, desiderosi di uscire allo scoperto per non essere più discriminati come malati immaginari, ma soprattutto per lanciare un segnale di fiducia e speranza su scala nazionale e cioè che dal tunnel del panico si può uscire. La giornata nasce come momento di incontro e di confronto tra gli esperti dell’ISNEG e i pazienti che con i loro racconti, le loro testimonianze e il loro ritorno alla normalità rappresentano i veri protagonisti di questa giornata. Questa formula innovativa sarà quella del botta e risposta tra esperti del panico e coloro che soffrono di attacchi di panico affiancati per combattere un comune nemico”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aids, sì Fda a pillola preventiva. In Italia si apre il dibattito

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2012

Fa discutere il sì espresso da un panel di esperti statunitensi in rappresentanza dell’Fda sull’utilizzo della prima pillola in grado di prevenire l’infezione da Hiv in soggetti sani. Il farmaco, in realtà due principi attivi tenofovir ed emtricitabina combinati assieme in un’unica compressa, è già in uso come trattamento per l’Hiv, ma non per la prevenzione e secondo le nuove indicazioni statunitensi sarebbe destinata a soggetti sani ad alto rischio, come omosessuali o partner di persone sieropositive. Secondo lo studio internazionale condotto in sei paesi e i cui risultati sono stati pubblicati nel 2010 sulla rivista The New England Journal of Medicine, l’utilizzo del farmaco a fini preventivi ha, infatti, dimostrato un minore rischio del 44-73% di contrarre l’infezione. «Penso» ha detto alla Bbc Robert Grant, del Gladstone Institutes of Virology and Immunology di San Francisco «che siamo nell’era che vedrà la fine dell’epidemia mondiale di Aids». Più cauti gli esperti italiani e se Stefano Vella, direttore del Dipartimento del farmaco dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss), parla «di un’arma di prevenzione in più per le categorie altamente a rischio che non può essereconsiderata una soluzione», Mauro Moroni, vicepresidente di Anlaids sottolinea come «il profilattico possa svolgere la stessa azione preventiva sulle categorie a rischio, senza possibili effetti collaterali e senza costi enormi per l’Ssn e per i pazienti». Oggi negli Usa il trattamento con il farmaco costa da 11mila a 14 mila dollari l’anno, un costo da considerare, se il farmaco anche in Europa avesse un’indicazione di questo tipo, con il rischio che fondi siano distolti da opzioni terapeutiche che presentano una maggiore convenienza in termini di rapporto costi-benefici. Altri timori riguardano la possibilità che si sviluppino varianti del virus Hiv resistenti al farmaco «L’uso preventivo a vita di questo farmaco» secondo l’immunologo Ferdinando Aiuti «potrebbe portare a problemi di tossicità cumulativa, a un’inevitabile insorgenza di resistenze e quindi successiva inefficacia del farmaco stesso nei confronti del virus Hiv».(Marco Malagutti – fonte doctornews33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Grande successo di Evgeny Morozov al Salone del libro di Torino

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2012

Sono state vendute in tre giorni 400 copie del suo libro “Contro Steve Jobs. La filosofia dell’uomo di marketing più abile del XXI secolo” (Codice edizioni).
Lo stand di Codice edizioni è stato preso d’assalto dai ragazzi che volevano farsi fare una foto con il telefonino davanti al poster che pubblicizzava il libro. In poche ore la pila del pamphlet che racconta la storia della Apple e del suo fondatore è andato esaurito.
“Sono molto felice del successo di Evgeny Morozov al Salone di quest’anno, dedicato alla primavera digitale: Morozov è uno dei più attenti osservatori di questo mondo, e leggendo i suoi testi abbiamo, io per primo, imparato molto. Abbiamo voluto portare i libri di Morozov in Italia, insieme a quelli di Clay Shirky, Kevin Kelly, e Sherry Turkle perché crediamo fortemente che questo del pensiero digitale sia uno dei terreni più inesplorati ma più importanti per il futuro delle nuove generazioni. Comunque un grazie a tutti i moltissimi visitatori al nostro stand, che ci hanno consentito quest’anno di raggiungere un risultato record di vendite al Salone. In un periodo difficile come questo ci pare giusto sottolineare una bella notizia, ” dice Vittorio Bo, Presidente di Codice edizioni.
Il libro di Evgeny Morozov “Contro Steve Jobs. La filosofia dell’uomo di marketing del XXI secolo” ha già ottenuto uno straordinario successo nell’edizione e-book, dove in due settimane ha raggiunto oltre 700 copie scaricate dalla piattaforma di BookRepublic.
Evgeny Morozov“Contro Steve Jobs. La filosofia dell’uomo di marketing più abile del XXI secolo” Codice edizioni
Sono dieci anni che la Apple colleziona un successo dopo l’altro. La società di Cupertino ha portato nelle case di milioni di persone non solo una tecnologia, ma anche uno stile di vita. Chi compra un MacBook, un iPad, un iPhone non sta solo comprando un computer, un tablet o uno smartphone; sta dichiarando un’appartenenza. Sta dicendo qualcosa di sé. Ma cosa c’è dietro questo successo? Cosa è riuscito a fare Steve Jobs che non sono riusciti a fare gli altri imprenditori? Evgeny Morozov, l’enfant terrible del web, ha affilato la sua penna, ha preso un bel respiro, e si è buttato a testa bassa contro i ritratti agiografici dedicati a Jobs che in questi ultimi mesi hanno popolato le librerie e internet. Un’analisi caustica e illuminante sul “miracolo Apple”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , , | 2 Comments »

Sul futuro dell’industria italiana dopo la crisi

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2012

Roma 17 maggio alle ore18.30 presso la sede di veDrò, via del Tritone 87 al consueto appuntamento “Un aperitivo con…” del think net veDrò parteciperanno l’amministratore delegato di Vodafone Italia, Paolo Bertoluzzo, e lo scrittore Edoardo Nesi per parlare dell’impresa del futuro.
Due punti di vista differenti a confronto: l’uno di chi guida un’impresa, l’altro di chi invece l’ha lasciata alle spalle per vivere con la cultura. (Alessandra Calise)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata di studio su Mod. 770/12 e Sostituto d’imposta

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2012

Roma 23 maggio, Centro Congressi Cavour, via Cavour 50/a Orari: dalle 9.30 alle 13.Il seminario durerà circa 3 ore e verterà sugli adempimenti previsti dalla legge, attraverso pratiche esemplificazioni e con attenzione ai quadri riepilogativi. Fornirà anche una panoramica sulle ultimissime novità relative a fisco, previdenza e lavoro alla luce del decreto “Salva Italia” e i decreti sulla semplificazione (Fisco e Lavoro). I docenti Inaz,
autorevoli e qualificati, risponderanno a ogni necessità di aggiornamento normativo e in ambito amministrazione
del personale. Sono consulenti del lavoro, commercialisti e professionisti che da anni collaborano con il Centro Studi Inaz lavorando in stretto contatto con gli enti ministeriali e gli istituti competenti: la miglior garanzia per imprese e professionisti che desiderano una preparazione accurata e al passo con i tempi.
Prezzo: 126€ + Iva; ciascun partecipante successivo 100€ + Iva. Comprende materiale didattico e coffee break. Gli abbonati all’Informatore Inaz e ai CdL degli Ordini Provinciali convenzionati hanno uno sconto del 25% non cumulabile con altri sconti.
Per iscriversi online: http://www.inaz.it/formazione-e-corsi

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno reti d’impresa

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2012

Udine_castle-02

Udine_castle-02 (Photo credit: pierofix)

Udine 15 maggio Ore 10 Centro Congressi Udine e Gorizia Fiere Spa (Sala congressi, piano terra) Si parlerà delle reti come nuovo modo di crescere nell’export e nuova chance per le imprese, al convegno di apertura del Connecting Event, primo grande appuntamento dedicato alle realtà produttive del Nordest che vogliono approfondire il tema delle aggregazioni e soprattutto conoscere altre aziende di quest’area, di vari settori, disponibili alla creazione di network per affrontare l’estero in modo più strutturato e competitivo.
Il convegno, che si terrà al Centro congressi di Udine e Gorizia Fiere, darà avvio alla due-giorni dedicata agli incontri one to one tra realtà imprenditoriali nordestine (già oltre il centinaio le iscritte a partecipare), programma unico organizzato dalla Cciaa di Udine, in collaborazione con le Cciaa regionali e il supporto di Padova Promex, Made in Vicenza e di Enterprise Europe Nework, di cui fa parte con la sua azienda speciale I.Ter. Oltre agli incontri one to one, per le imprese sono in scaletta approfondimenti sui Paesi che, proprio grazie alla creazione di reti aziendali, esse potrebbero affrontare con più efficacia. Al convegno d’apertura, dopo l’introduzione del presidente della Cciaa di Udine Giovanni Da Pozzo e con la moderazione di Sebastiano Barisoni, giornalista di Radio 24 – Il Sole 24 ore, interverranno Massimo Caiazza, avvocato internazionale, Roberto Corciulo, presidente di Ic&Partners Group. Seguirà la presentazione di casi aziendali.(Chiara Pippo)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giro di vite tra spending review e razionalizzazione strutture

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2012

Si dovrebbero concentrare soprattutto sulla Sanità le attenzioni di Enrico Bondi, il commissario per la spending review del governo Monti. Il piano operativo dell’ex manager Parmalat dovrebbe essere consegnato ufficialmente entro la fine della settimana ma le indiscrezioni che arrivano dall’esecutivo mettono il Servizio sanitario tra i primi destinatari degli interventi di razionalizzazione. Nel mirino, in particolare, dovrebbero finire gli acquisti: nelle sue indagini, infatti, Bondi ha scoperto che la Consip (la società del ministero delle Finanze per la centralizzazione delle gare d’acquisto) riesce a svolgere il suo ruolo soltanto in parte, perché i dati relativi a prezzi e offerte vengono inviati e registrati soltanto a mesi di distanza rendendo inutili le comparazioni. Di qui la proposta, che dovrebbe far parte del piano di spending review, perché entro luglio l’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici metta on line i prezzi di farmaci e dispositivi medici. L’obiettivo è quello di fare in modo che le offerte avanzate dai fornitori vengano incrociate in tempo reale con i valori della banca dati, in modo da valutarne congruità e convenienza all’atto dell’offerta e permettere all’amministrazione di bloccare l’acquisto in caso di scostamenti ingiustificati.
Intanto alla voce Sanità altri risparmi dovrebbero realizzarsi a breve grazie alla chiusura di circa 11mila strutture pubbliche tra consultori, ambulatori di salute mentale, Sert e via di seguito. Niente a che vedere con la spending review: l’operazione è frutto di un documento firmato a marzo dai dicasteri di Salute ed Economia e ora all’esame nelle Regioni sottoposte a Piani di rientro. In sostanza, il provvedimento rivede i parametri relativi all’istituzione di strutture semplici e complesse e obbliga gli assessorati ad adeguarsi ai nuovi standard entro la fine dell’anno. Secondo alcune stime, nel solo Lazio dovranno chiudere più di 1.200 strutture, in Piemonte poco meno di 1.900, in Campania addirittura quasi novemila. Per Fp-Cgil Medici, è a rischio l’assistenza territoriale in molte province. (fonte doctornews33)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ukraine Unveils New Airport in Donetsk

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2012

Kyiv, Ukraine, (PRNewswire) Country officials open the renewed terminal at Donetsk international airport in Ukraine just in time for EURO 2012. The renewed airport boasts a seven-storey terminal capable of servicing up to 3,100 passengers per hour (previously – 700), reads the statement by Ukraine’s Infrastructure Ministry.
Donetsk airport recently introduced an artificial runway suitable for all types of airplanes, including the heavy Boeing 747 and Airbus A380. It boasts the tallest in the country 52 meter control tower. The International Civil Aviation Organization granted the airport the ICAO III A category, allowing it to accept landings at zero visibility conditions.
Ukrainian state budget contributed USD 758 million into the Donetsk airport reconstruction. Additionally, private investments and local budget funded the construction. Curiously, in November of 2011 the airport was named after renowned classical composer Serhiy Prokofiev, who originated from Donetsk.EURO 2012 triggered reconstruction works at Kyiv and Lviv airports, while Donetsk and Kharkiv ones were built from scratch. In 2012 western Ukrainian EURO 2012 host Lviv opened a new terminal. It services up to 2,100 persons per hour. Interestingly, Budapest airport has the channel capacity of 970 persons per hour (8.5 million a year).
The Airport in Kharkiv boasts a new 2.5 kilometer runway (allowing the airport to service Boeing 747 and Airbus A380 landings), renewed infrastructure, and a terminal. New terminal F at Boryspil airport in Kyiv has a waiting zone of 5,670 square meters and capacity of 2,400 passengers per hour. Comparably, the waiting area in Moscow’s Domodedovo airport is 2,900 square meters.Final renovations are under way at Kyiv airports Zhuliany and Boryspil. In May 2012 Zhuliany will get a new terminal with a total area of 14,270 square meters and channel capacity of 320 persons per hour. In June 2012 Boryspil will open additional terminal D, servicing over 20 planes at a time. Currently, Boryspil operates 62 percent of passenger traffic in the country.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Supermicro® Debuts New X9 DP and 4-Way MP Platforms

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2012

San Jose, California, (PRNewswire) Super Micro Computer, Inc. (NASDAQ: SMCI), a global leader in high-performance, high-efficiency server technology and green computing, announces it is shipping server solutions optimized for Intel® Xeon® E5-2400 “Sandy Bridge-EN” and E5-4600 “Sandy Bridge-EP” series processors.
(Photo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20120514/AQ06162)
New X9 Dual-Processor (DP) solutions offer a cost optimized entry point for Data Centers looking for best power usage effectiveness (PUE). Systems built around Supermicro’s compact 12″ x 10″ form factor (X9DBL-3/i(F), X9DAL-3/i) and UIO (X9DBU-3/iF) “B2” socket motherboards are engineered with high quality, cost-effective components delivering customers the best performance-cost ratio. They feature memory capacities of up to 192GB (X9DAL, X9DBL) and 384GB (X9DBU), plus PCI-E 3.0 support. SuperServers based on the X9DBU series motherboard feature Supermicro’s innovative UIO architecture that supports full height expansion cards in 1U and 2U chassis making them ideal for data center and network/security appliances (6017B-NTF, 6017B-URF, 1027B-URF, and 2U 6027B-URF). SuperWorkstations based on the X9DAL series motherboard are ideal for CAE/MCAD/ECAD/GIS, video editing, and 3D animation (7037A-iL). SuperServers based on the X9DBL series motherboard are ideal PUE optimized servers for Data Centers, web servers, search engine appliances, gaming systems and ATMs (6017B-MTF, 6017B-MTLF, 6017B-MTRF, 1027B-MTF).
Supermicro’s X9 4-Way Multi-Processor (MP) platforms targeting high-end Enterprise IT and high performance computing (HPC) are also available supporting Intel’s latest Xeon® processor E5-4600 family. Supermicro will exhibit its new X9 4-Way platform at Intel Developer Forum (IDF) Brazil, May 15. 4-Way servers are built around Supermicro’s high-end MP serverboards (X9QR7/i-(T)F+, X9QR7/i-(J)(T)F) which are designed to maximize the performance and energy efficiency, making them ideal for mission critical and data-intensive applications. Supermicro’s new advanced 4-Way platforms support a massive 1TB ECC Reg. DDR3 memory in 32 DIMM slots and feature up to 8x PCI-E 3.0 x16 expansion slots, onboard 6Gbps SAS/SATA hardware and host-based RAID controllers, an onboard dual-port 10GBase-T Intel® Ethernet controller and redundant Platinum level high-efficiency (94%+) digital switching power supplies. SuperServer® solutions are available in 1U (8017R-TF+/7FT+), 2U (8027R-TRF+/7RFT+), 4U Tower (8047R-TRF+/7RFT+) and 4U SuperStorage (8047R-7JRFT/4047R-7JRFT) systems. Engineering, scientific, computational finance and geophysics applications can all benefit from the enhanced CPU, I/O, expansion and networking capabilities of Supermicro’s new 4-Way MP platforms.
Supermicro’s exhibits at IDF Brazil include the debut of the 4-Way 8017R-7FT+, a 2U SuperServer 2027GR-TRF optimized for Intel MIC and the innovative 2U Twin2® 6027TR-H70RF. Also on display will be Supermicro’s new X9 MicroCloud 5037MR-H8TRF supporting the Intel® Xeon® E5-2600 processor family. For more information on Supermicro’s complete line of high-performance, high-efficiency server and storage solutions, visit http://www.supermicro.com.
About Super Micro Computer, Inc. Supermicro® (NASDAQ: SMCI), the leading innovator in high-performance, high-efficiency server technology is a premier provider of advanced server Building Block Solutions® for Data Center, Cloud Computing, Enterprise IT, HPC and Embedded Systems worldwide. Supermicro is committed to protecting the environment through its “We Keep IT Green®” initiative and provides customers with the most energy-efficient, environmentally-friendly solutions available on the market.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Volcano to Highlight its Leadership in Precision Guided Therapy at EuroPCR 2012

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2012

San Diego, (PRNewswire) Wednesday, May 16: 11:12-11:24 a.m. CETHotline Session: Physiological assessment of intermediate coronary stenoses with Instant Wave-Free Ratio™ Functionality, an adenosine-free pressure-derived index: results of a multicentre international registryPresenter: Justin Davies, MD, PhDPalais des Congres, Room 252AB Wednesday, May 16: 4:30 – 6:00 p.m. CETEducational Symposium: Functional Assessment of Percutaneous Interventions with Pressure Guidewires: Will Instant Wave-Free Ratio™ Functionality Change Your Practice? Palais des Congres, Room 241 Thursday, May 17: 1:40 – 3:00 p.m. CETNew Developments in the Assessment of Coronary StenosisPresenter: Justin Davies, MD, PhD (UK & Spain iFR™ Functionality Registry)Presenter: JJ Park, MD (Independent, Blinded iFR™ Functionality Registry)Palais des Congres, Room 242BProduct Innovations
Volcano’s integrated cath lab systems, coronary and peripheral IVUS catheters, and Functional Management products will be available for demonstration at Booth #M71. These products, which are all available for sale in the U.S. and Europe, include:
Valet® Microcatheter, which incorporates patented seamless catheter element transition technology via electrostatic deposition; The PRIMEWIRE PRESTIGE® PLUS pressure guidewire, the latest innovation in Fractional Flow Reserve wires, designed for successful navigation in distal anatomy and bifurcations, smooth device delivery, and functional lesion assessment; The Eagle Eye® Platinum Catheter, the #1 digital IVUS catheter in the world, which provides exceptional deliverability, the convenience of radiopaque markers, and three imaging modalities including grayscale IVUS, VH® IVUS and ChromaFlo® functionality; The s5™/s5i® 3.2.2 software, which streamlines the workflow for both IVUS and FFR procedures and is compatible with more than 3,700 Volcano systems installed worldwide; Revolution® 45 MHz Rotational IVUS Imaging Catheter, which is Volcano’s first high frequency catheter; Visions® PV .018 Catheter, which is designed specially for visualization of peripheral vessels: carotids, renals, and iliacs; Visions® PV 8.2 Catheter with new chip technology that provides increased imaging diameter up to 60 mm and an over-the-wire catheter design for outstanding trackability and ease of placement.Also available in Europe is the VIBE® RX Vascular Imaging Balloon Catheter, which can quickly access, prepare, and assess challenging lesions and provide precise, targeted balloon dilatation with immediate confirmation of interventional results.
Volcano will also present its pipeline of precision guided therapy products still in development, including Optical Coherence Tomography (OCT), Instant Wave-Free Ratio™ Functionality, Forward Looking imaging including IVUS and ICE applications, and the Eagle Eye® Platinum – ST IVUS Catheter.
Volcano Corporation is revolutionizing the medical device industry with a broad suite of technologies that make imaging and therapy simpler, more informative and less invasive. Its products empower physicians around the world with a new generation of analytical tools that deliver more meaningful information – using sound and light as the guiding elements. Founded in cardiovascular care and expanding into other specialties, Volcano is changing the assumption about what is possible in improving patient outcomes by combining imaging and therapy together.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

Ipertensione, il telemonitoraggio del farmacista è efficace

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2012

I pazienti che vengono seguiti da un farmacista mediante telemonitoraggio unitamente a un supporto per la gestione dell’ipertensione sanguigna, hanno più probabilità di migliorare i valori pressori, rispetto a quelli che non ricevono sostegno supplementare. Lo ha rilevato una ricerca presentata alle American heart association’s quality of care and outcomes research scientific sessions 2012. I soggetti inclusi nel programma di telemonitoraggio, erano stati istruiti a inviare i valori pressori misurati a casa con dispositivi elettronici, tramite un sito web ad accesso protetto. Dal canto loro, i f armacisti potevano accedere alle letture e consultavano il paziente ogni due o quattro se settimane per telefono. Per avere dati certi e corretti, per tutti i 450 soggetti era prevista una misurazione iniziale e dopo sei mesi, presso un centro clinico coinvolto nella ricerca. Gli autori hanno rilevato che la riduzione della pressione al di sotto di 140/90 mm Hg interessava il 45,2% del gruppo in terapia tradizionale e il 71,8% del gruppo “telemonitorato”. Inoltre in questo gruppo il calo era più marcato, infatti, se al basale i valori medi si attestavano 148/85 mm Hg, dopo un semestre di programma la media era scesa a 126/76 mm Hg contro 138/82 mm Hg dell’altro gruppo. I vantaggi si sono evidenziati anche sul fronte terapeutico, con una maggior aderenza alla terapia e gli stessi pazienti telemonitorati confermavano di essersi ricordati più facilmente di assumere i farmaci correttamente. L’attività del farmacista, on line e telefonica, diventa, quindi, un valore a ggiunto nella gestione dell’ipertensione e, secondo gli autori, «se questi primi risultati potessero essere mantenuti nel lungo periodo, potrebbe diminuire il numero di attacchi cardiaci, ictus o altra complicazione di alta pressione sanguigna».(fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il rigetto

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2012

Il capitalismo di stampo statunitense sta mostrando tutti i suoi limiti entro e fuori i suoi confini. Questa sua continua interferenza negli affari interni degli altri stati e nella pretesa di volerli tenere sotto tutela in nome di una libertà viziata da interessi legati alle lobby affaristiche, condizionata dal cinismo e dall’avidità, sembra aver raggiunto un punto di non ritorno.
E’ un potere che trasforma in carta straccia gli accordi internazionali, il rispetto della dignità umana, la volontà di quanti vorrebbero una società dal volto umano.
Gli Stati Uniti tendono a proiettare l’immagine di una società dove la politica è suddita dei poteri forti e se tende a condizionarli è spazzata via senza tanti complimenti.
E’ un paese che è incline a ripiegarsi su se stesso, con le sue contraddizioni, con le sue lotte intestine, con i frutti della violenza data da una cultura dell’avere sull’essere che comporta l’imbarbarimento della società e la caduta dei suoi valori fondanti.
E’ una classe politica che ha trovato la sua Caporetto nell’avidità dei suoi componenti. Un tutto condizionato dal dio denaro. Per il dio denaro ogni sacrificio è degno di rispetto e la lotta diventa spietata perché se si è ricchi non basta, bisogna averne di più e se si è poveri si diventa automaticamente dei perdenti.
Questo modello di società se ci appaga nel presente non sembra trovare spazio nel futuro. Le tensioni sociali che provoca, l’allargarsi della schiera di chi ne esce sconfitto, la depressione che ingenera per una vita vissuta nel vuoto e la caducità degli ideali che si infrangono lungo la scogliera degli interessi partigiani, delle congreghe malavitose, dei comitati d’affari che privilegiano gli arrampicatori sociali, cinici e spietati, ha raggiunto il suo punto di rottura ed ora siamo arrivati alla resa dei conti. Alla consapevolezza che non è più premiante la logica dell’avere che costantemente e inesorabilmente umilia quella dell’essere. Ed è anche una questione culturale se si pensa che chi studia, lavora, ricerca è spesso estraneo al mondo dell’avere e ciò facendo diventa un soggetto fuori al circuito degli interessi economici e finanziari di una società sempre più proiettata alla spinta di una prosperità fine a se stessa. Se questi parametri non si invertono la prospettiva di un imbarbarimento del sistema diventa concreta e con essa la violenza e l’anarchia. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il voto degli italiani

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2012

La riforma delle pensioni con il blocco della perequazione delle stesse al costo della vita è stata un’operazione condotta con freddezza e cinismo dal governo, tranne qualche lacrimuccia di circostanza.
Ciò che ha lasciati sconcertati è stato il fatto che si poteva evitare questa manovra solo se si provvedeva altrimenti. Bastava, ad esempio, disdire l’acquisto degli aerei (4 miliardi di euro), oppure firmare l’accordo con la Svizzera come hanno già fatto Germania e Gran Bretagna e recuperare dei 50 miliardi di euro depositati presso quelle banche almeno 7 miliardi di imposte evase. Oppure indire subito la gara per le reti televisive (altri 2 miliardi di euro). Ed invece si è preferito infierire sui più deboli. Questo avrebbe dovuto indurre almeno i pensionati a non votare il pd. il pdl e il fli e a concentrare i voti su idv e la destra e la sinistra estremi. E con loro avrebbero dovuto fare la stessa cosa i lavoratori dipendenti, i precari, i cassa integrati, i giovani ovvero l’85% degli italiani . Ed invece siamo quasi come prima anche perché l’astensionismo gioca a favore di chi ci ha ridotti in queste condizioni. Se noi vogliamo restare un popolo che nutre una sana passione democratica dovremmo sapere che la nostra arma più efficace è il voto e immaginiamoci partiti come il pdl, il pd e il fli che escono dalle urne con poco più del 10% complessivamente? Non sarebbe questa una mazzata sonora? Una lezione rivoluzionaria? Ed invece sono abituati a suonarcele e noi a dire: grazie, lo faccia ancora. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »