Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Archive for 20 maggio 2021

Inflazione: Istat, aprile +1,1%

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Secondo i dati definitivi di aprile resi noti dall’Istat, l’inflazione registra un aumento annuo dell’1,1%. “Prosegue l’effetto beni energetici, con una stangata per benzina, gasolio, luce e gas. Non solo, infatti, salgono con rialzi record su base annua, +24,5% per l’energia elettrica del mercato tutelato, solo in parte giustificato dal fatto che nell’aprile 2020 si era in piena emergenza sanitaria, ma anche i rincari mensili sono intollerabili: luce mercato tutelato +3,6%, gas +3,5%, benzina +1,3%, gasolio per auto +0,9%, luce mercato libero +1%. Unica consolazione che scendono, anche se solo dello 0,7%, i prezzi del carrello della spesa, facendo risparmiare qualche centesimo alla casalinga di Voghera” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Per una coppia con due figli, la famiglia tradizionale di una volta, se l’inflazione a +1,1% significa un aumento del costo della vita pari a 360 euro su base annua, 186 per la sola voce Abitazione, acqua ed elettricità (+5%), 157 euro per il Trasporti (+2,9%), il calo dei prezzi della spesa di tutti i giorni dello 0,7% fa risparmiare 31 euro. Per una coppia con 1 figlio, la tipologia di nucleo familiare ora più diffusa in Italia, la maggior spesa annua è pari a 343 euro, 186 per l’abitazione, 136 per i trasporti, mentre per i beni alimentari, per la cura della casa e della persona la riduzione è pari a 28 euro, per una famiglia media se il rialzo complessivo è di 292 euro, per il carrello si guadagnano 23 euro, non è molto, ma meglio di niente” conclude Dona

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

PE: sì al fondo da 17,5 mld per una transizione giusta verso un’economia verde

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Il pacchetto, approvato martedì in via definitiva, di investimenti comprende 7,5 miliardi di euro dal quadro finanziario pluriennale 2021-2027 e 10 miliardi supplementari dallo strumento europeo per la ripresa. Per essere ammissibili, i progetti devono concentrarsi su diversificazione economica, riconversione o creazione di posti di lavoro, oppure contribuire alla transizione verso un’economia europea sostenibile, circolare e climaticamente neutra.Il Fondo per una transizione giusta (JTF) finanzierà l’assistenza nella ricerca di lavoro, le opportunità di riqualificazione e miglioramento delle competenze, ma anche l’inclusione attiva dei lavoratori e delle persone in cerca di occupazione durante la transizione dell’economia europea verso la neutralità climatica. Sosterrà microimprese, incubatori di imprese, università e istituti di ricerca pubblici, investimenti nelle nuove tecnologie energetiche, efficienza energetica e mobilità locale sostenibile.Il Fondo per una transizione giusta esclude il sostegno a inceneritori e progetti di disattivazione o costruzione di impianti nucleari, oppure ad attività collegate ai prodotti del tabacco e investimenti relativi ai carburanti fossili.Nei loro piani nazionali per una transizione giusta, i Paesi UE dovranno identificare i territori maggiormente colpiti dalla transizione energetica e concentrare in quelle zone le risorse del Fondo. Particolare attenzione sarà dedicata alle specificità di isole, zone insulari e regioni ultraperiferiche.Su iniziativa del Parlamento, sarà introdotto un meccanismo di ricompensa ecologica, se il bilancio del Fondo sarà aumentato in seguito alla revisione di medio termine, dopo il 31 dicembre 2024. Queste risorse supplementari verranno distribuite tra gli Stati membri, e i paesi che riusciranno a ridurre le emissioni industriali di gas a effetto serra riceveranno maggiori finanziamenti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ECSA welcomes the communication on a new approach for a sustainable blue economy in the EU

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

L’ECSA accoglie con favore la pubblicazione della comunicazione su un nuovo approccio per un’economia blu sostenibile nell’UE. La comunicazione sottolinea l’importanza del contributo dell’economia blu per raggiungere la neutralità del carbonio, sviluppando l’energia rinnovabile offshore e rendendo più verdi i trasporti marittimi e i porti.Inoltre, la Commissione mira a promuovere l’uso dei fondi dell’UE per il trasporto marittimo verde aumentando la diffusione del trasporto marittimo a corto raggio invece di utilizzare modalità più inquinanti, nonché rinnovando la flotta marittima dell’UE, come le navi passeggeri e le navi di rifornimento per l’offshore impianti, per migliorarne l’efficienza energetica.“La blue economy è un aspetto esistenziale per il nostro Paese, settore ampio e che gira attorno ad ambiti come il commercio, la cantieristica navale, la pesca e molto altro – afferma Mario Mattioli, presidente di Confitarma e della Federazione del Mare – La ripresa e la crescita sostenibile del Paese dipenderanno anche dall’importanza che verrà data a questo cluster che produce 34 miliardi di euro all’anno, pari al 2% del PIL. Inoltre, in merito al trasporto marittimo a corto raggio, le nostre autostrade del mare già oggi riducono sensibilmente i costi esterni prodotti dal “tutto strada”. Stiamo parlando di oltre un milione e mezzo di veicoli pesanti e circa 40 milioni di tonnellate di merci. Vuol dire oltre 1,2 milioni di tonnellate di CO2 non emesse in atmosfera grazie all’intermodalità”.La comunicazione sottolinea anche l’importanza della pianificazione dello spazio marittimo per raggiungere un’economia blu più sostenibile. L’ECSA ritiene che sia essenziale garantire una coesistenza equa e responsabile tra gli utenti del mare, inclusa la navigazione. L’ECSA accoglie quindi con favore l’obiettivo annunciato dalla Commissione di preparare proposte per facilitare la cooperazione transfrontaliera e incoraggiare gli Stati membri a integrare lo sviluppo delle energie rinnovabili offshore nei loro piani territoriali nazionali. Tuttavia, l’ECSA è profondamente preoccupata per il fatto che la Commissione sembra essere determinata ad estendere il campo di applicazione del regolamento sul riciclaggio delle navi prima che si proceda a un’adeguata valutazione della legislazione esistente e ad una valutazione dell’impatto. Un tale annuncio non sembra essere basato su prove, va contro il principio di legiferare meglio della Commissione e crea incertezza per gli operatori.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trasporto animali vivi: Bisogna cambiare le leggi europee

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Migliaia di animali vivi vengono trasportati ogni giorno sulle strade europee o via nave, e tutti sono vittime di maltrattamenti inauditi. Animal Equality, LAV, Essere Animali e Compassion In World Farming sostengono la campagna di Eurogroup for Animals per chiedere alla Commissione europea di agire contro questa ingiustizia e rivedere le norme su questo tema, costantemente violate su tutto il territorio europeo.Ogni anno, più di un miliardo di polli, pecore, capre, cavalli, maiali e bovini viene trasportato vivo all’interno dell’Unione europea, mentre tre milioni l’anno è invece il numero di animali esportati dall’Europa verso Paesi terzi. Le indagini condotte dai membri di Eurogroup for Animals – organizzazione con sede a Bruxelles che rappresenta 70 associazioni per la protezione degli animali in 26 Stati membri dell’Ue, Svizzera, Serbia, Norvegia, Australia e Stati Uniti – hanno ripetutamente rilevato gravi violazioni del regolamento sui trasporti dell’UE. Questo continua ad accadere anche a causa di lacune legislative che non tengono conto delle esigenze specifiche degli animali. In generale, le indagini condotte dalle organizzazioni per la protezione degli animali evidenziano che, nonostante le regole in vigore, i viaggi possono durare diversi giorni o addirittura settimane, esponendo gli animali a gravi sofferenze, disidratazione, lesioni, malattie e persino alla morte. Di recente, come denunciato proprio da Animal Equality e Animal Welfare Foundation, nel dicembre 2020 due navi hanno lasciato la Spagna e, dopo tre mesi di navigazione, la maggior parte degli animali era ancora a bordo oppure veniva scaricata in mare per essere uccisa, poiché il loro benessere e la loro salute erano seriamente compromessi. Essere ammassati in camion rumorosi e angusti guidati per ore, giorni, persino settimane è un’esperienza innaturale e altamente stressante per gli animali. Organismi scientifici ed esperti vi si oppongono, eppure ancora oggi gli animali sono costretti a sopportare lunghi periodi senza riposo, cibo e acqua, e molti arrivano a destinazione esausti e feriti. Miliardi di animali vengono trattati come semplici “oggetti” e vengono schiacciati e ammassati insieme come pezzi di una catena di montaggio. Il trasporto di animali vivi comporta anche gravi rischi per la salute pubblica a causa della possibile diffusione di malattie. Le evidenze scientifiche dimostrano infatti che lo stress associato ai maltrattamenti e al trasporto indebolisce il sistema immunitario degli animali, rendendoli più vulnerabili alle malattie.Attraverso la campagna No Animal Left Behind, Eurogroup for Animals e le organizzazioni che ne fanno parte anche in Italia – Animal Equality, LAV, Essere Animali e Compassion In World Farming – chiedono che la Commissione europea riveda il regolamento europeo sui trasporti per limitare il più possibile le sofferenze che il trasporto di animali vivi comporta. All’inizio di quest’anno, Eurogroup ha inoltre pubblicato il Libro Bianco sull’imminente revisione della legislazione circa il benessere degli animali, che delinea come il nuovo regolamento sui trasporti dovrebbe aderire ai principi di base della riduzione, del perfezionamento e della sostituzione del trasporto di animali vivi, ove applicabile, e specificare requisiti ben definiti per specie e categorie per tutti gli animali che verranno ancora trasportati.Come Animal Equality, LAV, Essere Animali e Compassion In World Farming supportiamo la campagna No Animal Left Behind chiedendo all’Ue di vietare tutti i viaggi di lunga distanza per gli animali allevati a scopo alimentare e di introdurre regole su misura per suini, bovini, pecore, conigli, polli e ogni altra specie al fine di limitare la loro sofferenza in tutti gli altri viaggi inevitabili.C’è tempo fino a settembre per convincere la Commissione europea a intraprendere una revisione completa di tutta la legislazione che riguarda gli animali d’allevamento in Europa ed evitare che i loro diritti siano ancora lesi o non tutelati da alcuna legge.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“La sicurezza deve essere semplice, intelligente e ovunque”

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

SAN JOSE, California, RSA Conference 2021— Cisco, leader nella sicurezza per le aziende, ha svelato oggi le innovazioni per semplificare e fornire sicurezza end-to-end per gli utenti, i dispositivi, le reti, le applicazioni e i dati. Gli annunci di oggi migliorano l’Extended Detection and Response (XDR) grazie a una maggiore visibilità su rete, endpoint e cloud. Queste innovazioni ampliano la vision Cisco nell’ambito Secure Access Service Edge (SASE), fornendo un migliore rilevamento delle minacce nel cloud e ridefinendo e semplificando la sicurezza di rete. Cisco continua a semplificare la sicurezza della rete e delle operazioni IT, consentendo in questo modo alle aziende di intraprendere il percorso di digitalizzazione senza alcun rischio.C’è un nuovo modo di lavorare più distribuito e, a causa dei recenti eventi globali, il lavoro ibrido è diventato una realtà. Gli utenti si aspettano di potersi connettere da qualsiasi luogo e attraverso qualsiasi dispositivo, mentre gli esperti di sicurezza si confrontano con soluzioni sempre più complesse, frammentarie e spesso con grande dispendio di tempo.“In questo nuovo mondo in cui viviamo, la sicurezza deve essere al centro di ogni cosa. Riteniamo che sia necessario un approccio alla piattaforma che sia semplice, completo e basato sull’intelligence,” ha dichiarato Cisco Chairman and CEO Chuck Robbins, rivolgendosi al pubblico virtuale della RSA Conference. “In realtà non c’è più alcun perimetro aziendale da difendere. Abbiamo bisogno di visibilità su endpoint, utenti e applicazioni, oltre a dover proteggere i punti critici di controllo attraverso un’autenticazione continua senza password.” L’aumento del perimetro aziendale e il passaggio al lavoro ibrido, hanno esposto maggiormente alle minacce i dispositivi endpoint, gli utenti e le applicazioni. Oggi più che mai le aziende devono fare i conti con la visibilità e la protezione degli endpoint: secondo il recente studio Cisco Security Outcomes Study: Endpoint Edition, oltre il 40 per cento degli intervistati dichiara di aver subito un grave incidente di sicurezza negli ultimi due anni mentre le aziende che hanno dato priorità a soluzioni integrate di sicurezza hanno avuto invece quasi la metà delle probabilità di subire un attacco significativo alla sicurezza. Cisco continua ad aumentare le sue potenzialità XDR, integrando più punti di controllo della sicurezza e applicando l’analisi e l’automazione al fine di ridurre il tempo di rilevamento e di risposta dei propri clienti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Covid-19, coprifuoco e riaperture

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Coprifuoco spostato alle 23 da subito ed eliminato del tutto a partire dal 21 giugno: è la proposta che il presidente del Consiglio Mario Draghi ha portato sul tavolo della cabina di regia in corso. L’intenzione del presidente del Consiglio è di arrivare all’eliminazione completa con gradualità, spostando la chiusura alle 24 a partire dal 7 giugno. Dal 1 giugno i ristoranti e i bar potranno aprire a pranzo e a cena anche al chiuso. La scelta è puntare sulla gradualità delle misure, anche per capire quali sono le attività che più incidono sull’aumento dei contagi, avrebbe spiegato il premier Draghi, nel corso della cabina di regia sul Covid, presentando la sua proposta sulle riaperture.In merito ai matrimoni, potranno ripartire dal 15 giugno, ma con il green pass, e cioè certificazione di vaccinazione o tampone, per i partecipanti. Dal 1 giugno Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna saranno zona bianca. E, con questo trend di contagi, dal 7 giugno anche Abruzzo, Veneto e Liguria entreranno in zona bianca. Nelle regioni in zona bianca valgono solo le regole di comportamento (mascherina, distanziamenti), non è previsto alcun coprifuoco. Le attività in sale da ballo, discoteche e simili, all’aperto o al chiuso, restano sospese. Aprono, invece, dal 24 maggio le palestre, le piscine al chiuso dal 1 luglio. Secondo lo stesso cronoprogramma l’apertura dei parchi tematici è prevista il 15 giugno.Raggiunto l’accordo sul cambio dei parametri per la definizione delle zone a rischio e le fasce di colore: si terrà conto dell’Rt ospedaliero che conteggia i ricoveri nei reparti e nelle terapie intensive invece dei nuovi contagiati e si misurerà l’incidenza dei nuovi casi su 100 mila abitanti. Valgono i parametri relativi all’incidenza dei contagi, ma a questi si aggiungono nuovi parametri: si sta in area rossa con oltre il 40% dell’occupazione dei posti letto in area medica e oltre il 30% in terapia intensiva. E’ quanto ha detto in sintesi il ministro della Salute Roberto Speranza a Regioni ed Enti locali, secondo quanto si apprende da fonti che assistono all’incontro in videoconferenza. Si resta in giallo se l’occupazione delle terapie intensive è sotto il 20% e l’area medica sotto il 30%. Si sale da giallo ad arancione se in rianimazione si sale sopra il 20% e in area medica sopra il 30%, avrebbe ancora detto Speranza. Il ministro avrebbe specificato che in via transitoria varranno tutti e due i parametri, sia vecchi che nuovi, ma ha aggiunto «mi sento di dire che sia con i parametri vecchi che con i nuovi nessuna regione passa ora in arancione». (Fonte doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Testing: tra salivari, tamponi rapidi e vaccini

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Mentre la campagna vaccinale prosegue, pur con differenze regionali, torna a tenere banco la discussione sulle riaperture delle attività, con l’obiettivo di anticipare qualche data rispetto al calendario già fissato. Ancora più centrali, in questa fase, sono il Green Pass, in attesa di quello europeo, e le attività di testing. E sullo scenario si riaffacciano anche i test salivari, su cui dal Ministero della Salute vengono date nuove indicazioni. Vale la pena ripercorrere le novità e fare un punto sulle attività di testing operative nelle farmacie.«Il test molecolare su campione nasofaringeo e orofaringeo continua a rappresentare il gold standard internazionale per la diagnosi di COVID-19 in termini di sensibilità e specificità» scrive il Ministero nella circolare. «In caso di mancata e pronta disponibilità di test molecolari, o in condizioni d’urgenza determinate dalla necessitaÌ di prendere decisioni di sanitaÌ pubblica in tempi rapidi, si può ricorrere ai test antigenici sempre su campione nasofaringeo e orofaringeo, quali i test antigenici da eseguire in laboratorio, oppure ai test antigenici rapidi, che rispondano alle caratteristiche di sensibilità e specificità minime (sensibilità maggiore o uguale al 80% e specificità maggiore o uguale al 97%, con un requisito di sensibilità più stringente (maggiore o uguale al 90%) in contesti a bassa incidenza). Ma alla luce del fatto che «la presenza di SARS-CoV-2 eÌ stata dimostrata anche nei campioni salivari in individui asintomatici o pre-sintomatici», il campione «di saliva può essere considerato un’opzione per il rilevamento dell’infezione». Questo, tuttavia, è vero «qualora non sia possibile ottenere tamponi oro/nasofaringei». Ma quali sono le indicazioni di utilizzo? «La saliva può essere utilizzata come alternativa ai tamponi oro/nasofaringei per l’identificazione di infezione da SARS-CoV-2 preferibilmente entro i primi cinque giorni dall’inizio dei sintomi». Può essere utilizzata «in individui asintomatici sottoposti a screening ripetuti per motivi professionali o di altro tipo, così da aumentare l’accettabilità di test ripetuti», come per esempio «se vengono sottoposti a screening individui molto anziani o disabili», o «in caso di carenza di tamponi». Inoltre, «data la semplificazione della tecnica di prelievo i test salivari possono rappresentare uno strumento utile per il monitoraggio e controllo dell’infezione in ambito scolastico». Anche se «i dati sull’uso della saliva in pazienti pediatrici sono limitati», alcuni «studi pubblicati nel 2020 hanno rilevato sensibilità comprese tra il 53 e il 73%».Il ministero rileva comunque alcune criticità: «L’uso della saliva per la diagnosi di infezione da SARS-CoV-2 prevede un metodo di raccolta non invasivo: tuttavia la corretta raccolta del campione salivare eÌ un passaggio cruciale. I campioni di saliva possono essere eterogenei (saliva orale, saliva orofaringea posteriore) e le diverse tecniche e sedi di raccolta possono avere un impatto sulla sensibilità del metodo. Nel complesso, gli studi disponibili indicano una sensibilità diagnostica variabile dei test molecolari su campioni di saliva, in relazione alla tecnica di raccolta: una sensibilità maggiore eÌ stata rilevata nella saliva orofaringea posteriore del primo mattino, mentre una sensibilità inferiore eÌ stata osservata con la tecnica del “general spitting”. Inoltre, la sensibilità diminuisce dopo i primi cinque giorni dall’inizio dei sintomi».Intanto, per quanto riguarda le attività di testing e screening che interessano le farmacie, in un articolo pubblicato ieri da Sedivanews, viene fatto il punto sulle regole da seguire, di livello nazionale e regionale e con un confronto con le indicazioni relative ai vaccini: come si sa, «l’effettuazione di test sierologici e tamponi antigenici rapidi è stata normativamente disciplinata dalla Legge di Bilancio 2021 (commi 418, 419 e 420), mentre la somministrazione dei vaccini anti Covid-19 in farmacia è ad oggi disciplinata dall’art. 20, lett. h), del Decreto Sostegni”. Ma, in entrambi i casi, la gestione delle modalità organizzative è articolata anche attraverso “la stipulazione di specifici accordi con le organizzazioni sindacali” e a livello regionale. Nel dettaglio, ricorda l’articolo, in merito ai test sierologici, va ricordato che “può essere effettuato dal farmacista, o dal cittadino stesso sotto la supervisione del farmacista o di un suo incaricato”. Va precisato che “il test sierologico effettuabile in farmacia è soltanto quello derivante da un prelievo capillare, restando dunque ben fermo che sono sottratti alle farmacie i prelievi venosi, almeno per il momento”. I tamponi antigenici rapidi, “invece, possono essere svolti da operatori sanitari e una recente ordinanza del Consiglio di Stato (n. 1634 del 29/3/2021) ha precisato che tra il personale abilitato alla loro esecuzione va ricompreso anche il farmacista”. Per gli esperti, a ogni modo, “gli accordi regionali prevedono tutti abbastanza uniformemente la possibilità di svolgere il servizio in strutture quali gazebo, camper e tende, mentre si differenziano talvolta con riguardo all’utilizzabilità di un locale esterno separato dalla farmacia per destinazione. Nel dettaglio, Puglia e Campania prevedono che il locale debba essere compreso nel perimetro della pianta organica della farmacia, ma dispongono anche che esso sia collocato a una distanza non inferiore a 200 m da altra farmacia esistente; il Lazio si limita a precisare che l’ambiente dedicato a test e tamponi debba essere adiacente alla farmacia – una precisazione tutt’altro che di secondo piano perché esclude la legittimità dell’utilizzo di un qualsiasi locale a meno che non sia collegato alla farmacia; la Lombardia consente di effettuare il servizio, oltre che nelle modalità di carattere generale già indicate, anche nel dispensario eventualmente affidato in gestione alla farmacia oppure in una sede data dal comune». Analoga disamina viene fatta in merito ai vaccini, ma, ricorda l’articolo, “quel che rende la vaccinazione più onerosa per la farmacia rispetto all’effettuazione di test e tamponi è l’articolazione obbligatoria del servizio in zone ben distinte tra loro, come previsto nell’accordo quadro”. Inoltre, “i due servizi, vaccinazione e test/tamponi, potranno essere effettuati anche negli stessi ambienti, ma solo in orari/giorni differenti e naturalmente, volta a volta, dopo un’adeguata sanificazione”. Francesca Giani (Fonte Farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Award from Switzerland to help the most Innovative SMES and START-UPS in today’s world

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Zurich (Switzerland)The “Swiss Federalism” association, in collaboration with the Global Chamber of Business Leaders and the Milton Friedman Institute, is launching a selection of particularly innovative projects, of which the best 20 will benefit from the support of a Swiss investment fund able to help them financially in the processes of growth, implementation and internationalisation: registration deadline 15 July 2021, awards ceremony and closing event 18 September in Zurich This is the first time the initiative has been launched with a real “bang” and is organised in collaboration with the Global Chamber of Business Leaders and the Milton Friedman Institute. In spite of the coronavirus pandemic and the gloomy forecasts for the world economy, this year sees the start of the first edition of an exceptional international competition aimed at rewarding start-ups and small and medium-sized enterprises capable of demonstrating the best capacity for innovation: the latter is the distinctive feature of the social, working and financial ecosystem of Switzerland, which will be the host of this important selection. The promoter of this praiseworthy operation is an unusual and ambitious association, “Swiss Federalism”, which has also set itself the objective of promoting at global level the main assets of the Swiss Confederation: the institutions of direct democracy and the federal division of powers, a logic that essentially dates back to the Grütli Pact of 1291 between Unterwalden, Uri and Schwyz. Based in Gommiswald in the canton of St. Gallen and founded by the Swiss-Italian entrepreneur and manager Andrea Schenone, “Swiss Federalism” has devised a stimulating competition, subject to the scrutiny of an authoritative jury, capable of attracting and enticing the cream of the most forward-looking global “mini-companies”, which will be given great international visibility among the best European, North American and Swiss venture capitalists. Who is the target group for the “Swiss Federalism, GCBL and Milton Friedman Innovative Start-Up/SME Award”, whose recognition ceremony will take place at a gala event already set for 18 September 2021 in Zurich, i.e. in the beating heart of a rich, modern and neutral nation. It is open to university spin-offs, start-ups, innovative SMEs or project ideas with a credible business plan from any country in the world. Admission will be confirmed upon receipt of the business plan and the participation fee, which is set at only 290 CHF (Swiss francs), but with a 50 percent discount for those who are already members of the “Young Business Leaders Program” and “Students for Liberty Association”. The feasibility plan must be written in English and contain an executive summary of no more than two pages. The rules of the competition, also include a bonus mechanism to help those who submit their applications and the necessary documentation quickly. The deadline for all applications is Thursday 15 July 2021: additional 50 points assigned by the jury for applications before the 31st of May 2021.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Simone Forti: Senza fretta

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Prato fino al 29 agosto 2021 Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato Viale della Repubblica 277, a cura di Luca Lo Pinto e Elena Magini Artista internazionale, figura chiave nello sviluppo della performance dalla fine degli anni Cinquanta a oggi, Simone Forti emigrò a Los Angeles, con la sua famiglia originaria di Prato, nel 1938. A lei e alla sua opera seminale, dal 19 giugno al 29 agosto 2021 il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci dedica la prima grande mostra in un museo italiano: Senza fretta a cura di Luca Lo Pinto ed Elena Magini. Senza fretta è stata concepita come un grande paesaggio, con uno speciale display progettato in stretta collaborazione con l’artista che mostra l’evoluzione naturale del suo lavoro con uno sguardo politico e personale al tempo stesso.A partire dagli anni Sessanta Simone Forti ha portato avanti un lavoro pionieristico e sperimentale, che si fonda sull’esperienza del corpo come mezzo di conoscenza. La sua opera si è declinata attraverso una vasta gamma di media diversi, dalla pittura al disegno, dal video al suono, tuttavia l’espressione fisica praticata attraverso la danza, e in particolare la capacità di improvvisazione del corpo, costituisce la chiave fondamentale del suo lavoro.Sponsor tecnico: EPSON

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Capaci torna il festival Falcone e Borsellino

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Il 23 maggio alle 20,30 la quarta edizione del festival teatrale dedicato alla memoria dei giudici uccisi dalla mafia nelle stragi del 92′. Il palco sarà allestito nell’atrio interno della scuola elementare Alcide De Gasperi dd Gaetano Longo (via J.F. Kennedy). I Teatranti Instabili hanno risposto in tempi record alla possibilità di riportare in sala il pubblico dopo più di un anno di stop. “La serata di apertura ha come tema portante gli anni ’80 – dice la direttrice artistica Maria Ansaldi – Sono stati anni di forte contrasto fra la quotidianità percepita e ciò che accadeva intorno a noi. Erano gli anni dei paninari, dei capelli cotonati, delle maglie oversize, dei fuseaux dai colori fluorescenti, della musica pop, dei Duran-Duran. Erano anche gli anni dei tanti omicidi di mafia, dei rapimenti, delle prime pagine dei giornali tinte del sangue di chi combatteva in prima linea”. Durante la serata di apertura il tributo ad una grandissima artista palermitana: Giuni Russo. Omaggio anche a Franco Battiato, cantautore recentemente scomparso, sulle note di “La sua figura”.La conduzione della serata è affidata anche per quest’anno alla madrina del festival Giada Lo Porto, giornalista, che ha scelto di continuare questo percorso iniziato 4 anni fa, in favore della legalità e dell’arte. La programmazione è affidata quasi del tutto alla compagnia de I Teatranti Instabili oltre che ad una compagnia ospite: L’armonia teatro di Cefalù. Troveranno spazio sul palco anche i ragazzi de I Teatranti Instabili Junior con due spettacoli che dimostrano un grande senso di responsabilità e voglia di ripresa. Ospiti della prima serata saranno il sindaco di Capaci Pietro Puccio, l’assessore Rita Di Maggio, il magistrato Fernando Asaro, che interverrà con un suo testo, il presidente Uilt Sicilia Lillo Ciotta, l’autore e cabarettista Chris Clun, che curerà anche uno spettacolo durante la rassegna e lo scultore e docente all’accademia di belle arti di Palermo Giacomo Rizzo, con una mostra permanente con alcune sue opere al viale d’ingresso. A rappresentare la scuola di Capaci l’insegnante Elena Milone e suoi alunni della 3D, con lenzuola bianche con scritte appese alle finestre della scuola.Il calendario delle serate è disponibile sulle pagine social dell’associazione. Per info e prenotazioni 3284455075 e 3493152035.La prenotazione è obbligatoria.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno “Transizione ecologica in agricoltura è fare la scelta giusta”

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

“Avremo una vera transizione ecologica in agricoltura se al calcolo della sostenibilità ambientale delle aziende agricole sommeremo il rating economico degli investimenti. La politica e gli istituti di credito sono pronti a sostenere il cambiamento dei processi produttivi affinché il costo della transizione non si traduca in una perdita di reddito per le imprese. L’obiettivo è sfamare tutti in maniera adeguata e sostenibile e potremo raggiungerlo solo valutando il legame doppio tra impronta ecologica e guadagno economico degli agricoltori”. Lo dichiara Filippo Gallinella (M5S), presidente della commissione Agricoltura della Camera a margine del webinar “Transizione ecologica in agricoltura è fare la scelta giusta” a cui hanno partecipato la sottosegretaria al Ministero della Transizione Ecologica, Ilaria Fontana, il prof. Silvio Franco e il ricercatore Angelo Martella dell’Università della Tuscia, Maurizio Gambi (agronomo ET13), Giulietta Magagnoli (direttrice generale CAL Parma), e Claudia Pasquini, Responsabile Ufficio Rischi, Controlli e Sostenibilità ABI (Associazione Bancaria Italiana). “Oggi abbiamo visto come un modello di calcolo dell’impronta ecologica possa determinarsi a partire da semplici e puntuali input, dando un valore univoco che, se positivo, si traduce in un miglioramento per l’ambiente. Ciò andrà accompagnato – prosegue Gallinella – con un modello di rating in grado di valutare la redditività del cambiamento del processo produttivo. Nella transizione ecologica, un ruolo determinante e cruciale lo svolgeranno gli istituti di credito che stanno già operando con strumenti che vincolano i fondi ad un utilizzo sostenibile oppure come capitale circolante con un patto su indicatori di miglioramento delle performance ambientale. Un trattore fermo, infatti, non produce lavoro né cibo: dobbiamo far funzionare quel trattore nel modo più sostenibile possibile” conclude.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La cybersecurity è Made in Italy

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Gyala è la tech company italiana specializzata in cybersecurity che mette a disposizione dell’ecosistema business nazionale il meglio della ricerca militare, con un portafoglio di soluzioni dedicate alle piccole, medie e grandi aziende. Nata nel 2017 dalla ventennale esperienza in ambito Difesa, Information Technology e Sicurezza dei tre founder – Gian Roberto Sfoglietta, Andrea Storico e Nicola Mugnato – Gyala coniuga l’approccio “agile” tipico di una startup innovativa, con il consolidato know how maturato nella gestione di progetti di cyber protection di infrastrutture critiche – tutte quelle infrastrutture strategiche e necessarie al funzionamento di un Paese – sviluppati con diverse unità del Ministero della Difesa e con i principali System Integrator nazionali.Il cuore delle soluzioni di cyber defence proposte da Gyala è costituito da sofisticati algoritmi di Intelligenza Artificiale, interamente “Made in Italy”, progettati e sviluppati all’interno dell’azienda romana – anche grazie ad un finanziamento ottenuto, nell’ambito del Piano Nazionale della Ricerca Militare (PNRM) – con l’obiettivo di realizzare piattaforme “all-in-one” in grado di prevenire, identificare e gestire automaticamente, h24, minacce e anomalie di tipo informatico.Dal rapporto Clusit 2021 è emerso che le aziende italiane, incluse le PMI, stanno vivendo una vera e propria Cyberpandemia. Si parla di un aumento del 78% nel numero di attacchi informatici negli ultimi quattro anni, un attacco informatico grave ogni 5 ore.La rapida diffusione dello smart working e la grande accelerazione nella digitalizzazione delle aziende e delle imprese, se da un lato ha reso il lavoro più flessibile e aumentato le opportunità di business, dall’altro ha sicuramente ampliato il perimetro di vulnerabilità delle aziende.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro di Maria Stella Bottai dal titolo Akseli Gallen-Kallela e l’Italia. 1895 – 1950

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Giovedì 20 maggio alle ore 18.00, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea presenta il libro di Maria Stella Bottai dal titolo Akseli Gallen-Kallela e l’Italia. 1895 – 1950, per le edizioni Gangemi.Di recente uscita, questo volume è la prima monografia italiana sull’artista e il suo rapporto con la cultura italiana.Nome di spicco dell’età d’oro dell’arte finlandese, riscoperto negli ultimi anni grazie a importanti mostre internazionali, Akseli Gallen-Kallela (1865-1931) ha avuto un rapporto privilegiato con la cultura italiana, ripercorso in questo volume attraverso i momenti salienti della sua carriera e grazie al ritrovamento di documenti e opere inedite.Viaggiando lungo la penisola, la visione dell’Italia quale depositaria dell’arte del passato si intreccia con l’accoglienza entusiasta riservata agli artisti nordici, tra scambi epistolari, incontri, sperimentazioni, occasioni espositive. Nel pieno del dibattito nostrano sulla questione dello stile nazionale, inoltre, i tanti artisti stranieri che come lui erano presenti nel nostro Paese vi riscoprivano un vivo laboratorio di tecniche, oggetto di rinnovato interesse nelle accademie d’Europa, di cui facevano tesoro una volta tornati in patria.Per questo il nome di Gallen-Kallela merita di essere riscoperto anche da noi, come una voce che, a distanza, può dirci qualcosa di nuovo sulla cultura italiana tra Otto e Novecento.Maria Stella Bottai è storica dell’arte, PhD. Formatasi tra Italia, Francia e Finlandia, è autrice di pubblicazioni sull’arte a cavallo tra XIX e XX secolo e ha curato mostre internazionali di arte contemporanea. È docente di Storia dell’arte al liceo artistico e di Didattica e metodologia della Storia dell’arte alla Sapienza Università di Roma.Presentano il libro con l’autrice, Maria Teresa Benedetti, Loredana Finicelli (Accademia di Belle Arti di Frosinone), con letture di Francesca Benedetti di brani dal poema epico finnico Kalevala a cui molte opere di Gallen-Kallela sono ispirate.Per seguire la presentazione su piattaforma digitale, ci si può collegare al link: https://zoom.us/j/92934495823?pwd=N1lEQjBjOHpCbDJaN2E4WkhKWU1Sdz09

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Si riapre il quartiere fieristico di Modena

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Modena. Si riparte: tra poco meno di un mese il quartiere fieristico di Modena tornerà ad aprire i battenti. A scandire questo importante momento sarà l’inaugurazione dell’82^ edizione della Fiera di Modena, per tutti, da sempre, “La campionaria”. Un avvio quindi con la più classica e longeva delle manifestazioni fieristiche geminiane. Si svilupperà nell’arco di quattro giorni, da giovedì 17 a domenica 20 giugno, andando ad animare sia i padiglioni coperti sia gli ampi spazi esterni. Organizzata da ModenaFiere, con il sostegno di BPER Banca, in collaborazione con CONAD e con il patrocinio di Comune e Provincia di Modena, sarà un’edizione nel solco della migliore tradizione in cui non mancheranno nuove e stimolanti suggestioni per far vivere ai visitatori un’esperienza piacevole e inattesa.Come di consueto, per favorirne la fruizione la fiera sarà organizzata per aree tematiche. Un ampio spazio sarà dedicato allo shopping con proposte originali e curiose. Immancabile poi l’area dedicata al mondo dell’abitare in tutte le sue sfaccettature: dagli infissi ai rivestimenti, dall’arredo ai complementi di design. Ad impreziosire questo spazio saranno le proposte di Artigiana Design, realtà che unisce alcuni degli artigiani del territorio più estrosi e originali nella realizzazione di pezzi di arredo, in molti casi unici. Per il pubblico sarà anche l’occasione per dialogare con i consulenti di CNA che forniranno informazioni su come utilizzare al meglio il superbonus per le ristrutturazioni. Altro punto fermo della Fiera di Modena resta lo spazio dedicato all’enogastronomia. I visitatori troveranno stand espositivi con prodotti tipici regionali, potranno assistere a dimostrazioni e partecipare alle degustazioni promosse da AED, l’Associazione Esperti Degustatori, dedicate all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Organizzati da Confesercenti Modena torneranno i corsi di intaglio di frutta e verdura, sempre molto apprezzati da grandi e piccini. Grazie poi alla sinergia con la Camera di Commercio di Modena si potrà andare alla riscoperta delle eccellenze gastronomiche che possono vantare il marchio “Tradizioni e sapori di Modena”. Non mancheranno i prodotti editoriali con un’ampia offerta di libri per adulti e bambini. All’esterno sarà allestita una vasta esposizione di arredo da giardino, prodotti e attrezzature per il giardinaggio e, in un settore dedicato, diversi concessionari presenteranno i più recenti modelli di automobili. Alla luce del grande successo ottenuto nelle ultime edizioni, anche lo sport tornerà ad avere un ruolo da protagonista. In collaborazione con la delegazione modenese del CONI sarà possibile cimentarsi in alcuni sport, seguiti da tecnici federali, e vedere all’opera atleti che si sfidano tra loro. Tra le novità assolute un percorso “Survival” organizzato in collaborazione con Cimone Outdoor, tutto da provare e da scoprire.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Covid: Caritas, in 7 mesi salgono del 24,4% i nuovi poveri

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Secondo la Caritas, durante la pandemia, quasi una persona su quattro (24,4%) è diventata un “nuovo povero”. Si tratta di 132.717 persone in totale. “Dati sconcertanti e drammatici che richiedono una nuova risposta nel Dl Sostegni ora in discussione” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Gli aiuti dati finora, infatti, tra reddito di cittadinanza e reddito di emergenza, per quanto importanti, non sono stati sufficienti a contenere questa nuova ondata di poveri a dir poco vergognosa. Anche i vari ristori dati a pioggia, se all’inizio erano giustificati dalla necessità di dover intervenire rapidamente, ora vanno mirati e potenziati per i più bisognosi” conclude Dona.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le otto parole inglesi legate al mondo di Sherlock Holmes e dell’investigazione

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Detective. Utilizzata anche in italiano come sinonimo di “investigatore”, la parola inglese “detective” deriva dal verbo “to detect”, ossia rivelare, individuare, scoprire. Il termine, abbreviazione di “detective policeman”, nacque come aggettivo, ma iniziò a diffondersi come sostantivo intorno alla metà del 1800. L’aspetto più curioso legato al personaggio di Sherlock Holmes è che per creare il personaggio Arthur Conan Doyle non si ispirò a un “detective policeman”, ma al dottor Joseph Bell, medico e professore dell’Università di Edimburgo in grado di fare diagnosi precisissime con una sola occhiata. Flashback. Nata dall’unione dei termini “flash” e “back” per indicare una sorta di ritorno di fiamma nei motori e nelle fornaci, la parola “flashback” si è diffusa tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento con un significato completamente diverso. Usato anche in italiano, dalla cinematografia alla letteratura, il termine indica infatti una struttura narrativa dove si assiste all’interruzione degli eventi presenti in favore di rievocazioni del passato e ricordi. Nei gialli questo stratagemma ricorre moltissime volte e tra le storie di Arthur Conan Doyle viene utilizzato in Uno studio in rosso, il primo romanzo della serie, e ne Il mastino dei Baskerville, da molti considerata una delle più belle indagini di Sherlock Holmes. Badge. Il “badge”, in generale, è un tesserino identificativo, ma nel mondo dell’investigazione indica in particolare il distintivo. Derivato dalla parola latina bagis, ossia “emblema”, poi trasformata nella lingua anglo-fracese in “bage”, il termine viene usato fin dal Medioevo per indicare i distintivi o le spille in metallo che venivano indossate dai pellegrini o dai cavalieri per dimostrare le proprie alleanze o preferenze politiche. Oggi uno dei badge più famosi legati al mondo dell’investigatore di Baker Street è quello della Sherlock Holmes Society, un club letterario e culturale con sede a Londra e dedicato agli appassionati. Cold case. In italiano si può tradurre con “analisi dei casi a pista fredda” e indica un’indagine relativa a un caso rimasto irrisolto e per il quale non solo vengono riaperti archivi e fascicoli, ma vengono anche raccolte nuove prove e testimonianze. Il termine, che dà il nome anche a una celebre serie televisiva statunitense, non compare mai nei romanzi di Arthur Conan Doyle, ma si collega ugualmente al mondo di Sherlock Holmes grazie al film del 2015 Mr. Holmes, dove il detective, ormai novantenne e per l’occasione interpretato da Ian McKellen, è alle prese con un caso rimasto irrisolto. Scotland Yard è l’edificio sede del Metropolitan Police Service londinese, ma viene spesso usato come metonimia per riferirsi all’intero corpo di polizia. Il nome sembra derivare dalla sua sede originale, sorta nel 1829 e un tempo collocata sulla Great Scotland Yard, una strada laterale della capitale e luogo di soggiorno dell’ambasciatore e del sovrano scozzese prima dell’annessione al Regno Unito. Il collegamento con il mondo dell’investigazione è abbastanza ovvio, ma non tutti sanno che Scotland Yard oggi rende omaggio alle storie di Arthur Conan Doyle in due modi: attraverso il suo database criminale chiamato Home Office Large Major Enquiry System (HOLMES) e attraverso il programma di allenamento del corpo di polizia battezzato “Elementary”. Villain. Il termine “villain”, usato in Italia soprattutto nel mondo del cinema e delle serie televisive, è un falso amico, ossia una parola che, pur ricordandone una della nostra lingua, ha un significato completamente diverso. “Villain”, infatti, non si traduce con “villano”, ma con “cattivo” e in generale, nei romanzi e nei film, indica il nemico. La somiglianza tra i due termini non è casuale: entrambi, infatti, derivano dal latino villanus, ma in inglese la parola si è evoluta verso un concetto più astratto, opponendo il legame con la terra allo status di cavaliere e affiancandola quindi all’assenza di buone intenzioni e cavalleria. Entrata nel linguaggio letterario a partire dagli anni Venti dell’Ottocento, la parola prende vita nei romanzi di Sherlock Holmes con la figura del Professor Moriarty, antagonista per eccellenza del detective londinese. Trivial Derivata dal latino trivialis (comune, grossolano), la parola inglese “trivial” si usa per indicare qualcosa di banale, di poca importanza o poco valore, ma oggi è spesso considerata un termine aulico, utilizzato in contesti formali o per sottolineare le proprie doti intellettuali. Sherlock Holmes lo inserisce più di una volta nelle sue frasi, ma uno degli esempi più noti è quello legato al racconto L’avventura dei sei Napoleoni, un passaggio che riassume perfettamente la mentalità investigativa del detective: “I dare call nothing trivial when I reflect that some of my most classic cases have had the least promising commencement”. Oggi il termine “trivial” è entrato nella cultura popolare italiana grazie al celebre gioco da tavolo canadese. Puzzle. Un “puzzle” è un enigma, un problema, una situazione molto complessa da risolvere e la parola viene usata molto spesso nel mondo dell’investigazione. Il termine deriva dall’antico francese aposer (lasciare perplesso) ed entrò nel vocabolario inglese come verbo verso la fine del Sedicesimo secolo, trasformandosi poi in “pose”, a sua volta modificato in “pusle” e, infine, “puzzle”. Oggi, in Italia, la parola indica il gioco da tavolo nel quale far combaciare ogni pezzo per poi creare un disegno, ma, anche se il termine arriva direttamente dall’inglese, Oltremanica il gioco ha un nome un po’ più lungo: jigsaw puzzle, dove “jigsaw” sta per “sega” o, meglio, l’archetto da traforo, lo strumento utilizzato in passato per tagliare i vari pezzi. (fonte: agenziapressplay)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sherlock Holmes Day

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Un uomo dal quoziente intellettivo sopra la media, con uno sguardo acuto e penetrante e conoscitore di “ogni particolare di tutti i misfatti più orrendi perpetrati” nel suo secolo. È Sherlock Holmes, il detective nato nel 1887 dalla penna dello scrittore scozzese Arthur Conan Doyle e comparso in 4 romanzi e ben 56 racconti.Dal suo alloggio londinese al 221B di Baker Street, dove ora sorge un museo dedicato, Holmes è diventato una delle più importanti figure della letteratura britannica tanto da essere uno dei personaggi più rappresentati sul grande e piccolo schermo, con oltre 200 apparizioni diverse.Per celebrare uno degli investigatori privati più celebri di tutti i tempi e una delle figure inglesi che hanno fatto la storia della letteratura internazionale, in occasione dello Sherlock Holmes Day del 22 maggio, Cambridge Assessment English, che da oltre 80 anni opera come ente certificatore della lingua inglese nel nostro paese, condivide 8 parole inglesi legate al mondo di Sherlock Holmes e dell’investigazione che vengono usate anche in italiano e altrettante curiosità. (fonte: agenziapressplay)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Red Bull Cliff Diving World Series restarts

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

With four brand new locations, the youngest ever permanent diver and the same standards for the men and women, the World Series progresses into a new decade after the longest break in history. Featuring reigning champions Rhiannan Iffland (AUS) and Gary Hunt (FRA), the sport that combines acrobatic free falls from up to 27m and speeds in excess of 85km/h, returns reformed following a record-breaking 2019 season.Pure concentration, perfect skill and physical control are the mandatory components in the athletes’ quest for the glorious King Kahekili Trophy. At venues ranging from natural wonders and visual feasts to historic sites and untouched waters, this rapidly progressing sport will push the boundaries again in 2021 and produce two new champions during six tough and testing competitions.New to the tour this year are Saint-Raphaël, France, Norway’s capital Oslo, Downpatrick Head in the northwest of Ireland and the location for the crowning of the champions in Baku, Azerbaijan. The setting for the season finale will set aside everything the World Series has seen in regard to showing off the performance-based sport of high diving.However, before the divers get to experience this exceptional atmosphere, the world-class athletes of the Red Bull Cliff Diving World Series launch themselves from heights of 27m (men) and 21m (women), hitting the water less than three seconds later, also in crowd classics like Bosnia and Herzegovina and Italy.21 months after the last competitive dives from nearly three times the height of the Olympic platform, the season’s first stop will take place in an all-natural setting on the French Riviera this coming June. Cap Dramont, just outside the village of Saint-Raphaël, is a nature preserve that will allow the athletes to take-off from plain rocks and embrace the world’s purest extreme sport to the fullest. Here, record champion Gary Hunt will compete under the French flag for the first time.Following the flashy red cliffs on the famous Côte d’Azur, the World Series travels to its northern most venue in 2021. As another first, the Norwegian capital city Oslo plays host and will set the stages for the 24 athletes on its iceberg-shaped opera house at the head of Oslo fjord in August.A true World Series classic is on the plate for the mid-season stop when Mostar’s historic Stari Most serves as the take-off spot for the 12 men and 12 women for the 6th time in a row. This season, the UNESCO World Heritage Site in Bosnia and Herzegovina stands out as it is the first location on the calendar that is not completely new to the athletes. Their dives into the chilly waters of the Neretva River will once again inspire the local diving tradition and set the route going into the business end of the year. In September, the cliff divers will find themselves competing from a brand new launchpad on the sheer cliffs of Downpatrick Head in Ireland. With two dives directly off the vertiginous cliffs, the impact of the natural elements on a three-second freefall will be extraordinarily evident.For the penultimate stop of the season, the Red Bull Cliff Diving World Series returns to its European home in the south of Italy. In the place where houses rise from the rocks, Italy’s one and only high diver Alessandro De Rose celebrated his maiden win in 2017, Rhiannan Iffland and Gary Hunt, the reigning champions, were crowned in 2018 and Maria Paula Quintero from Colombia became the youngest female athlete to claim a podium in 2019. The private rooftop terrace will be the take-off point for crucial championship points for the 8th time in eleven years. Following five stops of astonishing action and competitive challenges, the 2021 World Series concludes with a first-ever visit to Azerbaijan. Where Western Asia meets Eastern Europe in Baku, the champions will be crowned during the sport’s indoor debut in the architecturally appealing Deniz Mall, which features a 12m diameter acrylic pool. Well visible from all levels, this extravagant show stage will put all 24 divers to the ultimate test of aerial awareness at the very end of the year. Nothing less than a very special season final can be expected for 2021! As 2021 kicks off, the World Series enters a new era when the same number of male and female athletes have permanent status (8) and they follow the same competition format as well as a whole new generation of athletes pushes into the World Series.Although 8-time champion Gary Hunt is the one to catch, sports director Greg Louganis believes that it’s all up for grabs this season in the men’s as established divers up their game steadily and newcomers jump on the podium on a regular basis. With two new permanent divers in the women’s division – Colombia’s Maria Paula Quintero, the first teenager to secure a permanent spot, and Iris Schmidbauer from Germany – competition will fierce up for undefeated champion Iffland as well.The battle for glory in the 2021 Red Bull Cliff Diving World Series will once again be a challenge only for the best.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Pandemic prompts private-banking clients to turn to ESG for positive impact and risk management, Deutsche Bank survey finds

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Private-banking clients are increasingly taking environmental, social and governance (ESG) factors such as biodiversity into account as the COVID-19 pandemic has raised their desire to invest in line with their values and to manage potential risks in their portfolios, according to a major survey by Deutsche Bank.Three quarters of the 2,130 clients surveyed around the world by the Chief Investment Office (CIO) of Deutsche Bank’s International Private Bank (IPB) said their investments should have a positive impact and 57 percent said the pandemic had contributed to that view.Just over half – 51 percent – said that investing based on ESG can help manage risk in their portfolios and 74 percent said the pandemic has highlighted the importance of managing risk.While biodiversity loss was highlighted by just 11 percent of respondents as the most important environmental factor, dwarfed by climate change, around half recognised the need to incorporate it into their investment decision-making due to its likely role in exacerbating ocean depletion and land degradation, and accelerating climate change.“ESG has become more and more important in investment decision-making,” Christian Nolting, Chief Investment Officer, wrote in a report on the survey and the role of biodiversity risk in investments. “Biodiversity underpins many environmental, social and governance systems and biodiversity loss is therefore likely to be an increasing focus of public and investor concern.” Other findings of the survey include that women were more likely to say their investments should have a positive impact and to focus on the social pillar of ESG; millennials tended to be more focused on ocean pollution than their older counterparts; and while 54 percent of small- and medium-sized enterprises regard climate change as the main ESG issue in their business only 26 percent have a dedicated ESG strategy. The online survey of IPB clients aged 26 to 70 was conducted in April 2021. It included respondents from 10 countries or regions around the world: Belgium, Germany, Hong Kong, India, Italy, Singapore, Spain, Switzerland, the UK and the US.Please click here to read the full report, entitled: “Biodiversity loss: recognising economic and climate threats: Survey of investor attitudes to ESG”. The report was released a day after Deutsche Bank announced that it has become the first bank to join the Ocean Risk and Resilience Action Alliance (ORRAA) as a full member, creating a partnership dedicated to bringing financial expertise and innovation to protect the ocean and the communities that depend on it. This Thursday, May 20, Deutsche Bank holds a Sustainability Deep Dive, a three-hour virtual and interactive event where senior managers will give details on the bank’s sustainability strategy. It will include presentations by Chief Executive Officer Christian Sewing and the business heads, along with sessions with bank experts on topics such as ESG performance management, taxonomy, climate risk management, diversity and inclusion. For more information and to register, visit the Sustainability Deep Dive site.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

New video from Muck and the Mires: Mint Condition

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2021

Muck and the Mires return from isolation with MINT CONDITION, the latest single/video from their chart busting 14-Song LP “Greetings from Muckingham Palace” on Dirty Water Records.Muck and the Mires take on the mission-impossible task of revisiting the genre of ’60s- flavored spy rock, presenting a track that sounds as minty-fresh today as it would have 50 years ago. Pedro Mire’s shadowy opening guitar riff and some very fine organ work (courtesy of Boston Red Sox organist Josh Kantor) set the mood for this two minute gem, one whose melody conjures up a cinematic gem heist. The catchy lyrics were written around a title coined by Mr. Dirty Water Records himself, Paul Manchester. Originally used to describe his own physical condition (after a wild night out with the band in Boston) Mint Condition is the story of a love triangle; the suitor, his date and her overprotective father. Produced by Jim Diamond, the album is available as LP, CD, and download on https://muckandthemires.bandcamp.com/album/greetings-from-muckingham-palace via North American or Rest of the World shipping. Muck and the Mires return to the stage 25 June in Brooklyn, NY and look froward to coming to your town soon.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »