Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Archive for 14 maggio 2021

Scuola: Primaria 1 istituto su 2 è senza palestra

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

Il Pnrr inviato a Bruxelles – che dovrebbe comportare una prima tranche di finanziamenti, da parte della Commissione europea, nel corso della prossima estate – comprende anche una serie di interventi per “favorire le attività sportive a cominciare dalle prime classi delle scuole primarie”. Certo, ad essere prive di palestra sono oltre il 44% delle nostre scuole, che corrispondono a 11.927 plessi scolastici: “una quantità enorme – scrive Tuttoscula – per la quale la previsione di 400 nuove strutture da costruire in un quinquennio, pur costituendo un impegno notevole e apprezzabile, rappresenterebbe poco meno del 4% del fabbisogno virtuale”. Si avvierebbe, comunque, un progetto di allargamento, che poi spetterà ai Governi ampliare di anno in anno attraverso leggi di bilancio e altri fondi dell’Unione europea finalizzati a questo scopo.A soffrire della mancanza di palestre sono le regioni del Sud. Andando a leggere gli ultimi dati pubblicati nel portale del ministero per l’edilizia scolastica, sempre Tuttoscuola ha scoperto che “tra le aree territoriali il divario in termini percentuali delle scuole” primarie “con palestra è compreso tra il 60,2% delle regioni del Nord Ovest (3.982 scuole con palestra su 6.611) e il 45,7% delle regioni del Sud (3.264 su 7.136)”. Si va dal Friuli Venezia Giulia, dove “tre scuole su quattro sono dotate di palestra” (387 su 514, pari al 75,3%), fino alla Calabria, dove nel primo ciclo è dotato di palestra appena il 26,3% degli istituti, “corrispondente a 383 su 1.457”. Tra le regioni più virtuose, vi sono la Puglia, con “1.093 scuole del primo ciclo sono dotate di palestra su un totale di 1.526 (71,6%)”, la Toscana, dove vi “sono 1.118 su 1.628 (68,7%) le scuole con palestra”, e il Piemonte, con 1.175 palestre su 1.754 (67%).

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Anziani e la Bibbia per una nuova cultura della vecchiaia

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

Perugia. In Italia e nel “mondo benestante” il numero degli anziani è cresciuto negli ultimi decenni, e questo è da considerare una benedizione, se non fosse che in ciò – di fatto – vi è un paradosso: tale benedizione in parecchi casi è divenuta una maledizione e un dramma per tanti, trasformandosi nel presente in un problema sociale complessivo, reso ancor più evidente dall’emergenza Covid e dalle politiche di gestione messe in atto a riguardo nei confronti degli anziani. Partendo da questo assunto Cristina Marazzi, Ambrogio Spreafico e Francesco Tedeschi hanno dato alle stampe Gli anziani e la Bibbia, volume che analizza alcune figure di “vecchi” delle sacre scritture per promuovere una riflessione utile a comprendere meglio il valore degli anziani, e di come essi formino parte fondante della dimensione interiore di ognuno, quanto dell’intera storia umana. Interprete e veicolo del messaggio del libro sì è fatta la Comunità di Sant’Egidio in Umbria, con un evento online che avrà luogo il prossimo lunedì 17 maggio alle ore 18:00 su piattaforma Zoom (per iscriversi http://bit.ly/anzianiebibbia17maggio), cui interverranno Padre Enzo Fortunato, del Sacro Convento Assisi, Valerio De Cesaris, Rettore Università per Stranieri Perugia, di Maria Grazia Proietti, Geriatra ternana e Don Francesco Tedeschi, sacerdote e docente di Liturgia e di Teologia Sacramentaria, che con la Comunità di Sant’Egidio svolge attività pastorale e di sostegno agli anziani. Oltre che di Francesco Tedeschi, il volume – che reca la prefazione di Andrea Riccardi – è frutto di Ambrogio Spreafico, vescovo di Frosinone-Veroli-Ferentino, biblista e docente di Sacra Scrittura, autore di commentari biblici sull’Antico Testamento e Presidente della Commissione per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso della Conferenza Episcopale Italiana, e di Cristina Marazzi, medico e docente universitario, autrice di numerosi testi scientifici, e consulente nell’ambito di diversi progetti nazionali ed internazionali destinati alle fasce più deboli della società. L’evento può essere seguito su http://www.santegidio.org e http://www.vivaglianziani.it

Posted in Recensioni/Reviews, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Carburanti sempre più cari

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

Prezzi che, come abbiamo più volte sottolineato, sono ben al di sopra di quanto dovrebbe. Secondo i calcoli dell’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori, il prezzo della benzina, calcolando le quotazioni del petrolio ed il cambio, dovrebbe attestarsi ben al di sotto di quello attuale, almeno di 10 centesimi. Un sovrapprezzo di questa portata, in un anno, porterebbe ad un aggravio di circa +120 Euro ad automobilista.Ma quello che, da anni, non smette di sconcertarci, è il sistema di tassazione che pesa sui carburanti. Su 1,58 Euro al litro di benzina, oltre 72 centesimi sono di accisa, 28 di IVA. IVA che viene applicata anche sull’accisa: tassando ulteriormente, cioè, quella che già di per sé è una tassa. Al netto delle tasse un litro di benzina costerebbe 0,573 Euro al litro. Non va meglio per il gasolio, che al netto della tassazione costerebbe 0,568 Euro al litro, ma con il carico di accisa (0,617) e IVA (0,26), arriva a costare 1,447 Euro al litro.Una vera e propria assurdità, dal momento che, come rivela una recente analisi di Unem, il prezzo italiano della benzina al netto delle tasse si attesterebbe al di sotto della media europea di 3-4 centesimi.È ora di dare un taglio netto a questi costi, che pesano in maniera notevole sulle tasche dei cittadini, soprattutto ora che molti di essi hanno intensificato l’utilizzo dell’auto o dei mezzi privati alla luce della pandemia. Si stima che mediamente l’utilizzo dell’automobile rispetto al periodo pre-pandemia è aumentato del +26%, il che si traduce in un maggiore esborso, per i cittadini che ricorrono a mezzi privati, di circa 41 Euro al mese (tenendo conto del prezzo attuale della benzina).Sarebbe necessario, per abbattere tali costi divenuti insostenibili, adottare una seria azione di contrasto alle speculazioni e ricorrere ad un sistema di tassazione più sostenibile, attraverso una rimodulazione delle accise, adottando, in caso di rialzo del costo della materia prima, un meccanismo in grado di ridurre il livello della tassazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Riforma giustizia: le proposte che lasciano perplessi

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

Sulle proposte che circolano e che potrebbero essere inserite nella riforma della giustizia penale, c’è quella di estendere l’utilizzo dei riti alternativi per sgravare i carichi processuali. In proposito intervengono l’avvocato Elisabetta Aldrovandi, Presidente dell’Osservatorio Nazionale Sostegno Vittime, e Barbara Benedettelli, giornalista e attivista per le vittime di reato: “Questi emendamenti prevedono di aumentare lo sconto di pena automatico dato dal rito abbreviato (che se chiesto dall’imputato va concesso) dal 30% al 50% per i reati puniti con pena massima fino a 5 anni, e quella di allargare la possibilità del patteggiamento (concesso all’imputato se il PM è favorevole) anche ai reati per cui si prevede una pena finale non superiore a 8 anni, con uno sconto anche qui del 50% della pena.” “Ciò comporterà”, precisa Aldrovandi “che molti reati gravi avranno più possibilità di essere puniti con pene sospese o misure alternative che, di fatto, significano nessuna pena, o comunque una pena che vedrà modificata, se non azzerata, la sua funzione afflittiva, retributiva e riabilitativa. Dall’altra parte”, prosegue l’avvocato, “si cercherà di valorizzare la parte riparativa della condanna, subordinando l’archiviazione del procedimento penale al risarcimento danni o a un’azione riparatoria da parte dell’imputato, avvilendo ancora di più il ruolo della vittima in ambito processuale, già ora considerata, a tutti gli effetti, una parte eventuale del processo, il quale si può svolgere anche in assenza di una sua partecipazione formale. Ma a un anziano truffato piuttosto che a una persona massacrata di botte o a una vittima di stalking o maltrattamenti in famiglia, giusto per citare qualche esempio, chi penserà? Se queste richieste saranno approvate e diventeranno legge, assisteremo a contro riforme inaccettabili e a un’involuzione giuridica e processuale, dopo anni di battaglie per le vittime e a piccoli grandi passi raggiunti, come il divieto del rito abbreviato per i reati puniti con l’ergastolo.” “Trovo inaccettabile”, interviene Benedettelli “che una società arrivata al lockdown e al coprifuoco – misure tipiche delle guerre, che comprimono al limite della legittimità le libertà personali – per tutelare la vita e la salute da un virus, possa pensare di ridurre la portata delle pene, dunque di ‘quel sensibile motivo che impedisce di commettere illeciti’ per dirla con Beccaria, per reati da gravi a gravissimi che ove commessi comportano una lesione della salute psicofisica delle persone. Reati che, se non opportunamente puniti, possono portare i rei a superare i limiti fino ad uccidere, come ben dimostra quanto accaduto dopo l’ultimo indulto.” “Per questo”, chiosano Aldrovandi e Benedettelli “invitiamo tutte le forze politiche, soprattutto quelle che in passato hanno sostenuto importanti sfide per le vittime, a essere unite e coese nel contrastare queste proposte. Perché una vittima non vuole vendetta, ma semplicemente giustizia. E regalare sconti di pena a pioggia o mortificare ancor più il ruolo della vittima non è degno di uno Stato di diritto”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

In libreria il volume Venere a Palazzo Te di Claudia Cieri Via

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

E’ in libreria il volume Venere a Palazzo Te a cura di Claudia Cieri Via, edito da Tre Lune con il contributo di Gruppo Tea in occasione della mostra Il mito di Venere a Palazzo Te, prima tappa del programma espositivo annuale di Fondazione Palazzo Te dedicato alla dea della bellezza e della rinascita. Disponibile anche online sul sito http://www.fondazionepalazzote.it e in biglietteria a Palazzo Te per i visitatori del museo, il libro nasce dal desiderio di raccontare di nuovo i miti che abitano questo luogo speciale. Nel volume, riccamente illustrato a colori, l’autorevole e rinomata storica dell’arte esplora le Veneri di Palazzo Te, le confronta con altri modelli, ne indaga la tradizione formale e iconologica, le dispiega in un racconto avvincente, colto, semplice e necessario.La mostra Il mito di Venere a Palazzo Te presenta al pubblico le numerose Veneri raffigurate a Palazzo Te, tra stucchi e affreschi, valorizzate da un nuovo sistema di illuminazione.Il percorso è arricchito dall’esposizione di due opere legate alla produzione di Giulio Romano in prestito da Palazzo Ducale di Mantova: la scultura Afrodite velata, appartenuta all’artista e fonte di ispirazione per la Venere in stucco del soffitto della Camera del Sole e della Luna, e l’arazzo con una ninfa spiata da un satiro in un giardino dove numerosi putti giocano eseguito da tessitori fiamminghi su disegno di Giulio.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Infrastrutture strategiche: positiva la crescita di investimenti

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

“Il monitoraggio 2020 degli interventi conclusi o avviati lo scorso anno segna un aumento positivo di risorse. Inoltre nonostante le difficoltà provocate dalla pandemia anche nel 2020 prosegue la crescita della spesa per gli investimenti. Anche se, a causa dell’emergenza Covid-19, il numero dei bandi di gara per le opere pubbliche si è contratto (-8,2% nel primo semestre e -4,5% nel secondo semestre) tuttavia gli importi nella seconda metà dell’anno sono aumentati in maniera significativa: +32,7% rispetto allo stesso periodo del 2019, con un importo complessivo di 30.376 milioni. Inevitabilmente, c’è stata una riduzione delle attività da parte degli enti territoriali e dei Comuni come stazioni appaltanti, un fenomeno ascrivibile alla crisi pandemica. Mentre nel 2020 RFI è stata la prima stazione appaltante con 410 bandi e 13,8 miliardi di euro di importo. Siamo soddisfatti.” Lo dichiara la presidente della Commissione Ambiente e lavori pubblici, Alessia Rotta (Pd), “Il Paese sta ponendo sempre maggiore attenzione alle infrastrutture, avviando un’importante fase operativa e di spesa dopo la flessione del triennio 2016-2018”. “Constatiamo positivamente che sono aumentate anche le infrastrutture prioritarie ultimate o in programmazione non solo al Centro-Nord, ma anche al Sud e nelle Isole che riguardo agli importi di gara hanno registrato un aumento del +50,6%, dai 9,2 miliardi del 2019 a 13,8 miliardi. Grazie ai decreti “sblocca cantieri” e “semplificazioni” sono state avviate anche 60 opere dal costo complessivo di 78,7 miliardi, una spinta importante per l’economia nazionale. Nei prossimi mesi sarà importante anche lavorare per ridurre i tempi lunghi di realizzazione delle grandi opere, le cui cause sono da individuare nella fase preliminare delle autorizzazioni pre gara e certificativa post gara. Assieme alle risorse stanziate, una buona programmazione è elemento essenziale per la buona riuscita del processo – conclude Rotta – ed in questo assume un rilievo enorme la qualificazione delle stazioni appaltanti. I dati confermano che è aumentato di circa 3 volte il numero delle gare aggiudicate e bandite e che i tempi medi sono stati notevolmente ridotti da 358 gg a meno di 7 mesi. E’ necessario quindi dare piena applicazione al codice dei contratti pubblici soprattutto negli aspetti maggiormente innovativi e di semplificazione.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Crollo ponte a La Spezia, Rotta e Nardi: “Sicurezza infrastrutture è priorità”

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

“Il crollo del ponte della darsena di Pagliari a La Spezia mette di nuovo in primo piano il problema della sicurezza delle infrastrutture: controlli, ammodernamento e nuove opere sono priorità ribadite anche nel Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). Ora però si deve passare dai propositi alle azioni”. Lo dichiarano Alessia Rotta, presidente della commissione Ambiente e Infrastrutture della Camera e Martina Nardi, presidente della commissione Attività produttive della Camera.”Le verifiche accerteranno se vi siano responsabilità, se vi siano state mancanze e, in quel caso, di che tipo – spiegano Nardi e Rotta -. Per fortuna non ci sono stati né feriti né vittime. Ma non possiamo correre il rischio di vivere nuove tragedie, di piangere nuovi morti per disastri che si possono evitare. Servono controlli, manutenzione, investimenti. Gli strumenti ci sono. Il Recovery darà un contributo fondamentale alla messa in sicurezza del Paese, che deve essere una priorità per tutte le istituzioni. Tutela dell’ambiente e infrastrutture sono pilastri del Pnrr, che stanzia 31,4 miliardi alla ‘terza missione’, cioè a quegli interventi che riguardano proprio le ‘Infrastrutture per una mobilità sostenibile’.” “Ora bisogna mettere a terra i progetti e passare dalla programmazione ai cantieri. Il Governo guidato da Mario Draghi ha stilato un piano ambizioso e l’Italia ha le capacità, la forza, la volontà di portarlo a termine. Quanto avvenuto oggi in Liguria deve suonare come un campanello per tutti. Rimbocchiamoci le maniche, lavoriamo insieme per uscire dalla pandemia e per rendere l’Italia più forte, moderna e sicura” concludono Rotta e Nardi.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Agricoltura: Prevenire il capolarato

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

Alla parte repressiva delle norme di contrasto al caporalato, è giunto ora il momento di accompagnare strumenti efficaci per la prevenzione che riescano a coinvolgere attivamente le imprese agricole e comunichino adeguatamente al consumatore l’importanza delle scelte etiche e consapevoli nell’acquisto di prodotti agroalimentari”. Lo dichiara la deputata Chiara Gagnarli, capogruppo M5S in commissione Agricoltura, a margine della votazione a Montecitorio sul documento conclusivo dell’Indagine conoscitiva sul fenomeno del caporalato in agricoltura, iniziata a gennaio 2019. “È necessario potenziare la Rete del lavoro agricolo di qualità e convocare con maggiore frequenza la Cabina di Regia nazionale presieduta dall’Inps – prosegue -. Inoltre, se con la Legge di Delegazione europea siamo riusciti a intervenire sulle cosiddette pratiche sleali che, abbassando i prezzi in agricoltura, non permettono una adeguata remunerazione dei lavoratori, risulta determinante attivare una piattaforma digitale per l’incontro tra domanda e offerta nonché rivedere la normativa per la modalità di ingresso dei lavoratori stranieri. Il farraginoso Decreto Flussi, emanato con ritardo ogni anno, e il fallimento della misura sulla regolarizzazione voluta dall’ex ministra Bellanova impongono una seria riflessione a sostegno di un comparto primario, vanto del Made in Italy nel mondo” conclude. valerio.labbate@camera.it,

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Centro Pecci: Formafantasma. Cambio

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

Prato 15 maggio – 24 ottobre 2021 Viale della Repubblica 277 Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato. La mostra, commissionata da Serpentine Galleries, è a cura di Hans Ulrich Obrist e Rebecca Lewin in collaborazione con Cristiana Perrella. Cambio è il frutto dell’indagine del duo di designer Formafantasma (Andrea Trimarchi e Simone Farresin) sulle responsabilità politiche e ecologiche dell’industria del legno. L’evoluzione di questa attività economica nel tempo e la sua tentacolare espansione in tutto il mondo ne hanno reso difficile la regolamentazione e la gestione sostenibile, con un impatto ambientale progressivamente sempre più negativo. Caratterizzata da un approccio multidisciplinare, la mostra vuole sollecitare lo sviluppo della consapevolezza su questo tema e presenta dati e ricerche sotto forma di interviste, installazioni di oggetti, video, più una serie di casi studio che forniscono approfondimenti sul modo in cui il legno viene acquistato e utilizzato. Realizzata in collaborazione con scienziati, filosofi e climatologi, Cambio propone un nuovo modo di intendere il design come disciplina focalizzata sui processi più che sulle forme, sottolineandone il ruolo cruciale che può avere nei confronti dell’ambiente.Al Centro Pecci, le riflessioni condotte dal progetto originario diventano oggetto di inediti accostamenti e suggestioni ulteriori offerte dal dialogo con il contesto toscano e italiano, come il confronto con la pluriennale ricerca di Giuseppe Penone sugli alberi.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I profumi di Madame Walberg

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

Dal 10 giugno al cinema. E’ un omaggio al profumo, non solo come cosmetico ma anche come strumento potente per esprimere la propria personalità e per evocare ricordi intimi passati. Interpretata da Emmanuelle Devos (interprete anche dei film italiani Fai bei Sogni di Bellocchio e Dove non ho mai abitato di Franchi) e Grégory Montel (protagonista della serie di successo Netflix Chiami il mio agente!), questa inebriante, deliziosa commedia francese punta dritta al cuore: lei “naso” professionista altera e distaccata, lui autista di VIP genuino e alla mano, grazie ad un periodo difficile che entrambi stanno vivendo, nascerà una sottile intesa che, in punta di piedi, si trasformerà in un’amicizia autentica e salvifica. Guillaume sta divorziando, è in trattativa per l’affido della figlia e deve traslocare. Il suo lavoro come autista sembra essere l’unica certezza, soprattutto dopo esser diventato lo chaffeur personale di Madame Walberg, “naso” e profumiera di alto livello, nonché creatrice di una leggendaria fragranza di Dior. I due sono agli antipodi ma a poco a poco s’incoraggeranno a vicenda per riprendere in mano la loro vita. Quella che diventa, pian piano, la loro amicizia è una composizione che associa gli opposti… proprio come i profumi!

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La nuova micro stagione del Teatro de’ Servi

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

Roma Il Teatro de’ Servi, nel cuore di Roma, ri- apre dal vivo con una micro stagione che vuole “accorciare le distanze” tra gli artisti e gli spettatori. Dal 18 maggio al 6 giugno, appuntamento con sei spettacoli che viaggiano tra prosa, comicità, one man show, commedia e musical per riaccendere le luci sul palcoscenico e accogliere il pubblico regalandogli nuove risate ed emozioni.Una vera e propria festa per riappropriarsi della magia del teatro e della bellezza dell’arte a partire dal motto di #accorciamo le distanze, non solo quelle fisiche a cui ci ha costretto la pandemia, ma soprattutto quelle con la cultura a tutto tondo.Si parte con Francesca Nunzi e il suo “Le Dee Cadute”, dal 18 al 20 maggio. Un monologo brillante in cui le maggiori divinità si rassegnano al passare inesorabile del tempo. Infatti, poiché nessuno le adora più, finisce improvvisamente per esse la magia dell’ eternità divina e piombano nella più misera e triste rassegnazione umana che le porta a rivedere il loro antico stile di vita. Da Giunone a Ebe, dea minore, un racconto ironico di una rovinosa caduta, per riscoprire la mitologia attraverso la risata.Spazio poi al divertimento con “Ridiamoci Su” di Marco Passiglia dal 21 al 23 maggio, con la partecipazione di Enrico Seminara. Monologhi, intuizioni e canzoni che ci raccontano, mettendo in risalto i lati comici che appartengono ad ognuno di noi e che ci accompagnano in qualsiasi momento della nostra vita. Il coraggio di ridere di un anno tragico, solleva e ci rende invincibili.Dal 25 al 27 maggio si ride ancora con Sergio Viglianese ne “Il Buono, il Brutto, il Meccanico”. Tre personaggi insieme sul palco per uno spettacolo imperdibile che fotografa il mondo nel quale viviamo.Sergio Viglianese porta in scena una comicità vivace e mai volgare: Gaspare il Meccanico romano, Carmelo il Killer dei Vips ed un Angelo custode che vuole licenziarsi, sono gli Alter Ego del protagonista che si alternano sul palco intervallati dai monologhi carichi di battute e situazioni comiche.Gli “impicci” e gli imprevisti d’amore accompagneranno dal 28 al 30 maggio, Alexandra Filotei in “Sesso, amore e altri impicci”. Guardare da dietro uno spioncino una coppia. Si sono appena conosciuti, forse faranno l’amore, oppure litigheranno, magari si scambieranno delle confidenze, qualche volta troppe. Situazioni comuni o assurde, sempre sul punto di esplodere in una risata.In seguito, la commedia si tinge di horror, dal 1 al 3 giugno, con “Dracula Crazy Reading”, spettacolo scritto e adattato da Leonardo Buttaroni, con Diego Migeni, Yaser Mohamed, Marco Zordan, Matteo Cirillo, Ermenegildo Marciante, Alessandro Di Somma.Una lettura inedita del romanzo di Bram Stoker, con un pizzico di Mel Brooks e Monty Python. Dracula: una commedia Horror letta da attori non troppo preparati in una sequela di errori e trovate che rendono la performance incredibilmente divertente. Errori, incongruenze e un rumorista non molto capace arricchiscono la storia esasperando i loro interpreti. I pochi attori danno voce a dozzine di personaggi divertenti, mentre raccontano la loro storia attraverso illusioni ed effetti speciali. Tra scene horror e risate avanzano leggendo il romanzo tra mille errori e soluzioni bizzarre con la sola e unica certezza: the show must go on.Chiude questa micro stagione, dal 4 al 6 giugno, il musical “Tomorrow morning- Domani ti sposo…Domani ti lascio” di Laurence Mark Wythe, con la regia di Marco Simeoli e le musiche riadattate da Piero Di Blasio. Daniele Derogatis, Piero Di Blasio, Stefania Fratepietro, Valeria Monetti sono i protagonisti della commedia musicale inglese del compositore e autore Laurence Mark Wythe, che ha debuttato a Londra nel 2006. La storia, ricollocata in Italia, è semplice solo in apparenza: Marco e Jessica sono una coppia di circa trentacinque anni nella notte che precede il loro appuntamento dall’avvocato per il divorzio; Mummi e Jay sono una coppia di circa venticinque anni nella notte che precede il loro matrimonio. Entrambe le coppie mostreranno le paure, le gioie e i dolori di una firma su un pezzo di carta, sia che si tratti di divorzio, sia che si tratti di matrimonio. Ognuno di loro, inoltre, nasconde un segreto: piccolo e innocente o grande ed esplosivo. Ma, soprattutto, la storia stessa nasconde un segreto più grande. Una chiave di lettura che cambierà il modo stesso di vedere lo spettacolo. Due atti pieni di risate, riflessioni e belle canzoni, tutte originali ed adattate in italiano da Piero Di Blasio (già traduttore di “Ti Amo sei perfetto ora cambia”, “Appuntamento al buio”, “Annie Jr” e “Shrek il musical”), con un finale a sorpresa che poi, forse, tanto sorpresa non è. La regia è affidata, come sempre, alle mani esperte ed abili di Marco Simeoli, che regala al musical la tipica comicità ed ironia italiana, oltre ad un tocco di profonda riflessione e malinconia.Una meravigliosa occasione per riassaporare la magia del teatro, in attesa di scoprire la prossima stagione 2021/2022.Orario spettacoli dal martedì al sabato ore 20 – domenica ore 17.30 Biglietti posto unico 18 euro Teatro de’ Servi Via del Mortaro 22 http://www.teatroservi.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Cross Festival sul Lago Maggiore

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

Verbania. Dall’11 al 27 giugno 2021, con due appendici alla fine di luglio e a settembre, la nona edizione del Festival si presenta conciliando il meglio della propria esperienza con gli aspetti più suggestivi emersi durante la crisi legata all’emergenza sanitaria, soprattutto nella relazione sempre più stretta con il territorio, le sue imprese, la società. Anche nel 2021 CROSS si impegna nella valorizzazione del territorio: radicato in un contesto paesaggistico altamente suggestivo, il Festival apre un dialogo fertile tra patrimonio culturale, paesaggio e performing arts. Otto luoghi diversi diventano così casa del festival: il Teatro “Il Maggiore”, Casa Elide Ceretti, Villa Giulia a Verbania ma anche vie, piazze e quartieri, spazi naturalistici, lago, montagna e giardini storici ai quali si aggiunge per la prima volta Ameno. Il Festival, innamorato di questi luoghi suggestivi, ha adottato da anni un sistema di gestione sostenibile e proprio nel 2020 ha ottenuto la certificazione ISO 2021 “eventi sostenibili”. Fra i molti high light del programma, in un mix armonioso fra sperimentazione di linguaggi performativi e attenzione verso il contesto sociale più scottante, un particolare accento avranno quattro progetti artistici nati nell’ambito delle residenze frutto del CROSS Award, il premio internazionale che dal 2015 ricerca e premia i migliori progetti di performance contemporanea italiana e internazionale. Sarà proprio la Finestra sul Cross Award a inaugurare CROSS Festival 2021 l’11 giugno nella Sala Blu del Teatro Il Maggiore di Verbania con la creazione del giovane coreografo e danzatore di Kampala (Uganda) Haman Mpadire. Land of Soga è uno struggente viaggio fuori dal tempo che, attraverso la memoria trasfigurata della danza tradizionale africana, colpisce con attualissime domande sul trauma storico, l’identità e la memoria del corpo nero. Lo spettacolo del giovane coreografo, che ha studiato in Germania e in Austria sottolinea uno dei temi che emergono con forza dal programma: l’attenzione alla tutela dei diritti umani, la valorizzazione delle differenze, la salute e la sicurezza delle persone, la protezione dell’ambiente, con particolare riferimento al tema del climate change e la valorizzazione del paesaggio e dei territori sono condizioni irrinunciabili ad ogni ipotesi di sviluppo. Gli stessi valori che CROSS Festival si impegna a perseguire aderendo agli obiettivi di sviluppo sostenibile definiti nell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. La prima giornata di Festival prosegue, sempre al Maggiore, con Echea, lo studio del coreografo Andrea Zardi e della sua compagnia ZA | DanceWorks nel quale tre danzatori giocano con i suoni registrati e rielaborati fino a farne un vero e proprio tessuto sonoro. Rumori e parole, ma anche relazioni e interazioni fra le persone creano una trama in cui i danzatori si avvicinano, si corteggiano, discutono, interagiscono mentre la loro storia prende strade inattese attraverso risonanze e suoni improvvisi. Si conclude in musica con il dj set di Dario Tronchin, in arte Chevel, al Parco della Biblioteca Civica Pietro Ceretti, sempre a Verbania. Fonte: http://www.crossproject.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“La sostenibilità come nuova strategia d’impresa e di investimento”

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

Giovedì 20 maggio, dalle ore 15:00, AcomeA SGR invita a partecipare alla digital round table dal titolo: “La sostenibilità come nuova strategia d’impresa e di investimento”. Sarà una importante occasione per mettere intorno a un tavolo virtuale esperti del mondo degli investimenti, istituzioni e imprenditori per dibattere sulle opportunità per le PMI italiane quotate, in particolar modo nel segmento AIM, di integrare una strategia di sostenibilità nel proprio modello di business. Queste società hanno infatti un enorme potenziale che aspetta solo di essere valorizzato. Un’analisi puntuale che vuole concentrarsi su tutti e tre i fattori: ambiente, società e governo d’impresa, per promuovere un impatto sostenibile su profitti e valore. Sono ancora tanti gli interrogativi aperti cui si cercherà di dare una risposta: è possibile fare della Sostenibilità una strategia d’impresa efficace? Come può una PMI quotata o quotanda intraprendere questo percorso di miglioramento, di valorizzazione e poi comunicarlo in modo virtuoso al mercato e agli investitori? Di questo e molto altro dibatteranno esperti e imprenditori delle società partecipate dal fondo AcomeA PMItalia ESG per dare la testimonianza diretta dei reali protagonisti di questo importante cambiamento, che punta a una rivoluzione sostenibile.Fondamentale sarà quindi il punto di vista dell’imprenditoria, offerto dal Top management di cinque società quotate all’Aim – Gruppo Fos, Vantea Smart, Reti, Convergenze ed Energica Motor Company – che racconteranno come la sostenibilità si trasformi in un’efficace strategia di impresa per crescere, evolvere e allargare i propri orizzonti di business.Completeranno gli interventi Matteo Serio, Managing Partner di AcomeA SGR e Marco Ruspi, Head of ESG di AcomeA SGR, Luca Tavano, Head of product development Mid&Small Cap-Primary Markets di Borsa Italiana, Francesco Mele, CFO & Head of Central Functions di Illimity, Fabio Ortolani, Vice Presidente del Fondo Pensione Eurofer, Daniela Carosio, Senior Partner di Sustainable Value Investors.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sportcom si espande con l’acquisizione di 6 testate storiche del settore automotive

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

Valorizzare brand storici attraverso una visione editoriale moderna e innovativa: questo è il focus operativo di Sportcom (www.sport-com.it), giovane publisher nato a dicembre 2019, che acquisisce da Edisport Editoriale ben sei testate storiche del settore automotive: si tratta di “Automobilismo”, “Automobilismo d’Epoca”, “Motociclismo”, “Motociclismo d’epoca”, “Motociclismo Fuoristrada” e “Gli Speciali di Motociclismo”. L’obiettivo di SPORTcom, che aggiunge sei brand ai tre già presenti all’interno del gruppo editoriale, ovvero “Vela e Motore”, “Il Tennis Italiano” e “Cyclist”, consiste nel conferire sostegno e continuità, dal punto di vista cartaceo, alle testate stesse e, allo stesso tempo, svilupparle attraverso un sistema di comunicazione sinergico che comprende anche gli ambiti digital, new media ed eventi. A proposito di questi ultimi, organizzati appositamente per coinvolgere ulteriormente gli appassionati del settore automotive, in data 10 maggio si è concluso il Tester Day: si tratta di un appuntamento, della durata di quattro giorni al Castello di Paderna (PC), durante il quale gli appassionati hanno potuto guidare e confrontare, insieme ai giornalisti della testata “Motociclismo”, rivista nata nel 1914 e definita la “Bibbia” dai motociclisti, le grandi novità 2021 del mondo delle due ruote. “Per noi è un grande onore e una grande responsabilità acquisire queste sei testate storiche: grazie a loro diventiamo un punto di riferimento nel mondo dell’editoria automotive e confermiamo la nostra posizione in quanto media d’interesse dal punto di vista Sport, Wellness e Lifestyle – afferma Paolo Patruno, AD di Sportcom – La passione sarà il «leitmotiv» dei nostri redattori che offriranno agli appassionati contenuti autorevoli all’interno di contenitori all’avanguardia. Oltre a dare continuità e sostegno alle testate dal punto di vista cartaceo, ci preoccuperemo di rinnovarle e di svilupparle ulteriormente attraverso investimenti mirati dal punto digital e new media e, allo stesso tempo, anche grazie ad eventi, come il Tester Day, organizzati appositamente per coinvolgere gli appassionati del mondo automotive e regalare loro esperienze indimenticabili. E non è finita qui: a giugno, infatti, partiremo con altre due testate, ovvero EVO, che parlerà principalmente di auto altamente performanti, e Driving Electric, rivista incentrata sul mondo dell’automobile elettrica che sarà disponibile solo in versione digitale”, conclude Patruno.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italiani alla guida e al rispetto delle norme anti-Covid

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

Sono ben 7 su 10 gli italiani che ammettono di infrangere le regole del Codice della strada e – non sarà un caso – la gran parte di loro confessa di avere lo stesso atteggiamento poco “serio” verso le norme sanitarie anti Covid-19. Lo rivela l’XI° edizione del “Barometro della guida responsabile”, indagine realizzata da Ipsos per la Fondazione VINCI Autoroutes, sul comportamento di 12.400 conducenti di undici Stati dell’Unione Europea.Stando ai dati, 7 europei su 10 (il 70%) trasgrediscono il Codice della strada e il 70% non rispetta sempre le regole sanitarie. Andando più a fondo si scopre che l’88% dei conducenti fa poca attenzione ai limiti di velocità e il 62% non si ferma al semaforo arancione o cosa peggiore non rispetta il rosso, per non parlare dell’uso degli indicatori di direzione dimenticato dal 51% degli intervistati. E gli italiani come si comportano alla guida? Secondo il Barometro della guida responsabile il 66% tende a non rispettare il codice stradale e il 75% non rispetta le regole sanitarie. Il 57% degli automobilisti italiani sembra aver compreso che non si devono mai “staccare” le mani dal volante per rispondere al telefono e dichiara di usare il sistema Bluetooth con un aumento di 4 punti in un anno e +14 punti in 5 anni. Tra i comportamenti pericolosi che gli italiani hanno confessato di adottare quando sono alla guida ci sono: non rispettare i limiti di velocità (86%), passare con il semaforo rosso o arancione (50%), non usare le frecce per indicare la direzione di svolta (48%).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un doppio binario per rendere più solide le piccole e medie imprese

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

L’azione avviata da Regione Lombardia trova nell’iniziativa della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate un valido alleato per spingere le PMI verso un necessario quanto oggi indispensabile rafforzamento patrimoniale, unico strumento per resistere ai venti di crisi che la pandemia ha alzato.L’iniziativa non è una mera sommatoria di “offerte”, quanto la volontà di sostenere l’economia territoriale, che è costituita da tante piccole e piccolissime realtà che, pur rappresentando la spina dorsale produttiva, in nove casi su dieci risultano sottocapitalizzate. «Un anno e oltre di pandemia ha messo a dura prova il tessuto economico. Il rischio è ora che, in previsione anche di una stretta delle iniziative del Fondo di Garanzia, molte imprese possano trovarsi nell’impossibilità di ripartire», continua il direttore generale della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. «È necessario ricominciare dai fondamentali; ricominciare da una corretta patrimonializzazione delle aziende. Questo non solamente perché, come ci ha insegnato la storia recente, le aziende che non hanno problemi di patrimonio riescono a fare utili anche in tempi come questi. Ma anche perché tra le PMI manca troppe volte una cultura aziendale capace di prestare attenzione alla capitalizzazione dell’impresa stessa».Di fatto, un’impresa stabile può più facilmente sfruttare la liquidità e trovare le giuste leve di finanziamento per i necessari investimenti. «La ripartenza deve iniziare dal basso e la nostra Bcc si pone al fianco delle aziende per aiutarle nel diventare più solide», osserva il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Roberto Scazzosi. «Lo facciamo con lo spirito di fare rete con i “nostri” imprenditori e con le istituzioni, offrendo le soluzioni più adeguate per rinsaldare le radici delle aziende affinché possano cogliere al meglio tutte le occasioni di sviluppo e ripartenza».Nello specifico, l’iniziativa della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate prevede un finanziamento chirografario (cioè fiduciario, senza garanzie reali) a tasso zero, restituibile fino a cinque anni, per un importo pari al 60% dell’aumento del capitale sociale deliberato da artigiani e imprenditori per la propria impresa. L’unico costo richiesto sono i 100 euro per l’istruzione della pratica. A questo si può aggiungere l’azione di Regione Lombardia, pronta a intervenire con un finanziamento a fondo perso fino al 30% dell’aumento di capitale, per un importo massimo di 75 mila euro. La Regione pone come vincolo la finalizzazione dell’aumento di capitale con un investimento sull’industry 4.0, oppure la transizione digitale, la sostenibilità o, ancora, riportando in Lombardia linee di lavorazione che in precedenza erano state delocalizzate all’estero.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Auxologico apre un nuovo centro sanitario in Romania

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

In una ottica di sanità e di ricerca medica di respiro europeo e internazionale, Auxologico che da oltre sei decenni si fregia della qualifica di istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) riconosciuto dal Ministero della Salute, ha da molti anni intessuto costruttivi rapporti di collaborazione e di formazione medico-scientifica con la Romania, giungendo ora a rilevare una struttura sanitaria, la clinica medica CardioRec a Corbeanca, al nord di Bucarest.CardioRec, fondata nel 2012, vanta una lunga storia di successi nel trattamento e nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e, a seguito di questa acquisizione, diventa la prima struttura di Auxologico fuori dal territorio italiano. Nella linea di condotta di un Irccs come Auxologico, anche i medici di CardioRec collaboreranno a sperimentazioni cliniche che coinvolgono strutture sanitarie europee e internazionali. Inoltre, ogni settimana i medici di CardioRec tengono, già da ora, sessioni di formazione e discussione di casi clinici con colleghi italiani sotto la supervisione dei responsabili clinici e docenti universitari di Auxologico.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tra salici e tronchi spuntano le 5 aule di Po Circus

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

Polesine Zibello (PR) Come spesso accade nel mondo della natura, dove un seme genera qualcosa di inaspettato, anche nel comune di Polesine Zibello l’idea di allestire un’aula nel bosco del Po ha attecchito fino a prendere la forma di una piccola scuola. L’energia e lo spirito d’iniziativa del sindaco Massimo Spigaroli, conosciuto ai più come chef dell’Antica Corte Pallavicina, sono stati cruciali per mettere in connessione l’amministrazione comunale con il circolo Aironi del Po di Legambiente e la Primaria Giancarlo Rastelli, creando i presupposti per la nascita di Po Circus. Le elementari più ecologiche e sicure che ci siano possono vantare ben cinque aule all’aperto ricavate tra gli alberi per fare lezione a contatto con la natura, tra le fronde dei salici e i tronchi del fiume, che diventano banchi e sedie. Inserita nell’ambito del progetto “Puliamo il Po e Puliremo il mondo”, l’iniziativa è stata inaugurata con la partecipazione di docenti d’eccezione, come lo stesso sindaco, lo scrittore Filippo ‘Blyberg’ Aiolfi e gli esperti del fiume Massimo Gilbertoni e Stefano Barborini del circolo Aironi del Po di Legambiente.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riposo in gravidanza? Un mito da sfatare

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

“In Italia molti medici tendono ancora a prescrivere il riposo in gravidanza, secondo una tendenza ormai superata”. Ha affermato Daniela Galliano, medico chirurgo, specializzata in Ginecologia, Ostetricia e Medicina della Riproduzione, Responsabile del Centro PMA di IVI Roma. “Premesso che ogni gravidanza è diversa e rappresenta un caso a sé, è importante far presente che, nella maggior parte dei casi, il riposo può essere nocivo. La sedentarietà può determinare un aumento di peso, rischioso tanto per la madre quanto per il feto. Al contrario, uno stile di vita attivo, combinato a un’alimentazione sana e bilanciata, mantiene alto il metabolismo, migliora l’umore e protegge il sistema cardiocircolatorio”.“Chiaramente – ha specificato la dott.ssa Galliano – l’approccio all’attività fisica in gravidanza deve essere calibrato in maniera personale. Atlete professioniste o donne molto allenate potranno continuare la loro routine, allentando il ritmo con il procedere della gravidanza ed eliminando le attività pericolose o traumatiche. Mentre, per coloro che non hanno mai praticato sport, è consigliabile iniziare in maniera soft, camminando all’aria aperta e magari frequentando corsi di pilates o yoga ideati appositamente per le donne in gravidanza”.“In più, – ha continuato la Responsabile del Centro PMA IVI di Roma – è opportuno tener presente che durante i 9 mesi della gestazione il corpo subisce cambiamenti importanti, e rapportare ad essi l’attività fisica. In generale, per prevenire dolori lombari è bene rafforzare i muscoli addominali e il pavimento pelvico. Inoltre, dato che il crescere del pancione e del seno determinano una compressione del diaframma e uno squilibrio anteriore del peso corporeo, è consigliabile la ginnastica posturale per mantenere una postura corretta.Per minimizzare i problemi fisici legati alla gravidanza e arrivare pronte al momento del parto, può essere utile, alle donne non abituate allo sport, frequentare un corso di ginnastica preparto. Tali corsi sono ideati per preparare le donne al momento della nascita sia da un punto di vista fisico, rafforzando i muscoli addominali per gestire meglio la spinta, lavorando sull’apertura delle anche e sulla respirazione, ma anche a livello psicologico, per allentare le tensioni legate al parto”. “Infine, – ha continuato la Dott.ssa Galliano – è da tener presente che l’attività fisica è un toccasana non solo per le donne incinte, ma anche per coloro che cercano una gravidanza. In particolare, l’allenamento all’aperto è estremamente benefico per l’organismo. Diversi studi hanno dimostrato che il tempo all’aria aperta ha una funzione antidepressiva, allevia le infiammazioni, abbassa la pressione, aumenta le capacità mentali. Ne consegue che in un allenamento outdoor i benefici sono amplificati rispetto alla tradizionale palestra. All’esterno si avrà una maggiore ossigenazione, vantaggiosa tanto per l’apparato respiratorio quando per i muscoli; si farà il pieno di vitamina D, essenziale per l’assorbimento di calcio, fosforo e per il sistema immunitario. In più, all’aperto migliorano le prestazioni cardiovascolari e si determina un maggior dispendio di energie, dato dall’imprevedibilità dell’ambiente rispetto a quello ben conosciuto della palestra. Da ultimo, non va dimenticato che, secondo la cromoterapia, la vista del verde è rilassante e benefica per l’equilibrio da un punto di vista psichico ed emotivo”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nel 2020 ACS ha sostenuto 18.389 catechisti in tutto il mondo

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2021

Con il Motu proprio Antiquum ministerium Papa Francesco ha istituito il ministero del catechista, figura che da sempre sostiene lo sforzo di evangelizzazione della Chiesa. I benefattori della fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre (ACS) manifestano una costante sensibilità nei confronti dei catechisti impegnati nelle terre di missione, specie quando l’evangelizzazione si scontra con la persecuzione in odio alla fede o con le difficoltà causate dalla povertà, spesso estrema. I numeri sono eloquenti. ACS nel solo 2020 ha infatti finanziato progetti per sostenere l’attività di 18.389 catechisti e laici impegnati nella pastorale, in particolare: 9.644 in Asia, 5.660 in Africa, 2.111 in America Latina, 524 nell’Europa centrale e orientale, 450 nel Medio Oriente. La fondazione, nello stesso 2020, ha inoltre finanziato 20 progetti per la fornitura di materiale catechetico e pastorale e 35 programmi di formazione per catechisti in 18 nazioni, tra le quali Pakistan, Etiopia e Ucraina. Per dare un volto e una fisionomia ai 18.389 catechisti sostenuti da ACS nel 2020 citiamo solo due storie. La prima è quella di John Joseph Gasi. La guerra civile in Sud Sudan gli ha strappato la famiglia, la casa e le radici. «Mio padre, mia sorella e mio fratello sono stati uccisi. Tutto è avvenuto nell’arco di pochi minuti», racconta in un colloquio con la fondazione pontificia. John è fuggito in Uganda insieme a un milione di altri rifugiati, gran parte dei quali ha ferite interiori profonde, in particolare quanti tra di loro sono stati impiegati come bambini soldato. «Molti di loro erano colmi di odio e di pensieri di vendetta. Ho parlato loro del perdono», spiega il giovane, compiendo un gesto considerato da molti ingenuo e senza speranza. Lo scetticismo diffuso non lo ha tuttavia paralizzato perché, pur avendo perso tutto, ha conservato la fede. Per questo motivo ha deciso di formarsi per diventare catechista e i benefattori di ACS hanno finanziato la sua formazione. Il Centro Emmaus, con sede vicino Kampala, la capitale ugandese, insegna a giovani come John Joseph Gasi a curare le ferite dei compatrioti. «Ora sono un soldato di Gesù. Combatto per far tornare le anime a Dio», spiega il giovane, che insieme ad altri catechisti ha appreso anche i fondamenti della psicologia per aiutare i rifugiati che hanno ceduto all’alcolismo. «Ringrazio ACS per il suo sostegno. Ora posso portare speranza e amore alla mia gente» conclude John Joseph Gasi. Un’altra storia significativa è quella di Santos Tai Gatluk, nato nel 1986, anche lui in fuga dal conflitto del Sud Sudan e rifugiato in Uganda. «Ora vivo a Bidibidi. Sono stato chiamato a dare aiuto con il catechismo della Chiesa». Nel 2019, racconta ad ACS, «sono venuto al Centro Emmaus. Era quando ACS sosteneva un corso di formazione per noi». È stata «una grande esperienza», grazie alla quale ora contribuisce a sanare le ferite interiori dei suoi compatrioti oppressi dalle tragiche conseguenze della guerra.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »