Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Archive for 28 maggio 2021

Nuova capsule prêt-à-couture di Gian Paolo Zuccarello “Rêves” presentata a Spazio Margutta

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

Roma Un desiderio di spensieratezza e di elegante leggerezza, anima Rêves, la nuova capsule prêt-à-couture di Gian Paolo Zuccarello, presentata a Spazio Margutta. Un progetto onirico nel quale lo stilista ha potuto abbandonarsi nuovamente al sogno e ad una grazia perduta. Creazioni sartoriali che esaltano il “fatto a mano” realizzato nell’Atelier di Via Calabria a Roma, ideate in fibre naturali, cotoni, viscose e sete, forme semplici dai volumi importanti. Le stampe sono create interamente a mano in dimensione naturale per poi essere stampate da artigiani di Como. In questo momento storico, dov’è tante cose sono cambiate e tante non torneranno più, la capsule primavera/estate 2021di Zuccarello, con le sue linee e con i suoi cromatismi ha un unico obiettivo “far sognare”. Rêves vuole vestire tutte le donne che vogliono essere protagoniste, sempre ed in ogni momento della giornata. Su Kimoni, foulard, parei e completi morbidi al tatto, farfalle volano aggraziate di fiore in fiore; bolle leggere, trasparenti brillano al sole animano e riflettono colori puri, dando vita ad un’idea di pura femminilità.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alle biblioteche 30 milioni per gli acquisti nelle librerie

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

“Riservare anche nel 2021 fondi speciali alle biblioteche per gli acquisti nelle librerie di prossimità è un modo efficace di promuovere la lettura in Italia sostenendo, allo stesso tempo, l’intero mondo del libro” ha dichiarato il presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE) Ricardo Franco Levi dopo l’annuncio del Ministro della Cultura Dario Franceschini della firma di un rifinanziamento da 30 milioni per il 2021.“Grazie a questa misura e allo stanziamento di 220 milioni per la 18App, in modo che tutti i neo-maggiorenni possano usufruire anche nel 2021 di un assegno di 500 euro per gli acquisti culturali, il Governo e il Parlamento proseguono sulla strada del sostegno alla domanda di libri nel nostro Paese – continua Levi -. Si tratta di una strategia efficace, che il resto d’Europa sta adottando sulla scorta di quanto già fatto qui da noi, e che tutto il mondo del libro – AIE insieme all’Associazione Italiana Bibliotecari (AIB) e all’Associazione Librai Italiani (ALI) – ha proposto e promosso fin da inizio 2020”.“Il nostro auspicio – conclude Levi – è che tali misure possano in futuro trovare stabilità all’interno della annunciata legge di sistema per l’editoria voluta dal Ministro Franceschini”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Diventare insegnanti, in arrivo norme dei concorsi mutevoli con le classi di concorso

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

Le norme sul nuovo reclutamento devono cambiare. Secondo il leader dell’Anief è evidente che questo sistema deve andare a regime e bisogna fare in modo che chi ripete più volte queste procedure possa anche scegliere un punteggio più favorevole, perché la graduatoria cambia ogni anno e non bisogna penalizzare chi, in passato, ha superato certe prove.Pacifico ha detto che dopo la stipula del ‘Patto per la Scuola’ “tutte queste modifiche le chiederemo al tavolo sul reclutamento con il ministro Patrizio Bianchi, ma anche nelle aule parlamentari, perché è importante ripristinare il doppio canale di reclutamento: il 50% per cento dei posti assegnato a chi vince i concorsi, l’altro 50% dato ai precari che insegnano da anni nelle nostre scuole”.La verità, conclude il sindacalista autonomo, è che “i precari hanno pieno diritto ad avere il riconoscimento della loro professionalità attraverso titoli abilitanti, la specializzazione su sostegno, insieme al personale di ruolo, che ha diritto a passaggi di ruolo e a conseguire altre abilitazioni per non rimanere sempre immobilizzato” nella stessa scuola suo malgrado.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dirigenti scolastici: Esami di Stato, siglato il Protocollo di Intesa

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

Approvato, qualche giorno fa, il protocollo degli Esami di Stato 2021; già posto in uso per gli Esami di Stato 2020, è risultato idoneo anche per quest’anno a contenere il contagio da Covid-19. L’amministrazione riproporrà dunque gli stessi parametri. Secondo Udir è molto importante focalizzare l’attenzione sulla sicurezza, per studenti, famiglie e lavoratori delle scuole. Marcello Pacifico, suo presidente nazionale, ha affermato che risulta indispensabile “focalizzarsi sul problema del distanziamento interpersonale, procedere con la vaccinazione ove non completata. È importante fare in modo che tutti gli attori degli Esami di Stato possano vivere serenamente questo importante momento formativo e professionale, in primis i dirigenti scolastici che, ricordiamolo, hanno responsabilità civili, penali e amministrative. Ribadiamo che secondo noi bisogna procedere con uno scudo penale in grado di dispensarli dagli oneri una volta rispettati tutti i protocolli necessari”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Yemen: si amplia il sostegno del WFP nelle aree a rischio carestia

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

L’agenzia ONU World Food Programme (WFP) sta aumentando il ivello di assistenza alimentare nei luoghi di maggiore fame in Yemen nello sforzo di prevenire una devastante carestia. Tuttavia, rimane incerta la capacità dell’agenzia di mantenere questo livello di risposta fino alla fine dell’anno a causa delle limitate previsioni di finanziamento.“La continua fragilità in Yemen, associata ai fattori persistenti alla base dell’insicurezza alimentare, ha messo lo Yemen in condizioni di acuta vulnerabilità ad un peggioramento dei livelli della fame, e delle condizioni per la carestia”, ha detto Laurent Bukera, Direttore WFP in Yemen. “L’escalation del conflitto, il declino economico, l’aumento dei prezzi mondiali dei beni e il COVID-19 hanno tutti insieme contribuito all’allarmante aumento della fame acuta nell’ultimo anno”.Quasi 50.000 persone vivono già in condizioni simili alla carestia e 5 milioni di persone vi sono pericolosamente vicine, con un bambino che muore ogni 10 minuti per malattie prevenibili come la diarrea, la malnutrizione ed infezioni del tratto respiratorio.Per rispondere a questi bisogni acuti, il WFP a febbraio ha ripreso le distribuzioni mensili per 350.000 persone in 11 distretti che vedono condizioni simili alla carestia (livello 5, il massimo, dell’Integrated Phase Classification*).Ad aprile e maggio di quest’anno, dopo la conferma di nuovi finanziamenti, il WFP ha iniziato ad aumentare l’assistenza a circa 6 milioni di persone nei 9 governatorati con i tassi più alti di “insicurezza alimentare emergenziale” (IPC4): Hajjah, Al Jawf, Amran, Al Hodeidah, Raymah, Al Mahwit, Sa’ada, Dhamar e Taiz. A partire da giugno, queste persone riceveranno di nuovo razioni alimentari complete ogni mese.Il WFP sostiene un totale di 12,9 milioni di persone con assistenza alimentare in Yemen, dando priorità alle aree con i tassi più alti di insicuezza alimentare e fornendo sostegno rapido a famiglie sfollate a causa del conflitto, come nel governatorato di Marib. Tuttavia, ad aprile 2020, in un contesto operativo difficile e tenuto conto dei ridotti finanziamenti, il WFP è stato costretto a fornire assistenza ogni due mesi invece che ogni mese, nelle aree settentrionali dello Yemen.Quest’anno, i donatori hanno finora contribuito con quasi 947 milioni di dollari agli sforzi del WFP nella prevenzione della fame in Yemen, incluso un forte sostegno da Stati Uniti, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Germania e Unione europea. Il servizio di monitoraggio del WFP della sicurezza alimentare, che registra i consumi di cibo, la varietà alimentare e strategie di adattamento a livello alimentare, mostrerà presto l’impatto del graduale potenziamento dell’assistenza, come già successo con il significativo aumento di assistenza nel 2019 nel momento dell’ultima minaccia di carestia.“Inizieremo a vedere gli effetti nei prossimi mesi, ma i primi miglioramenti saranno fragili”, è l’allarme di Bukera. “La capacità del WFP di mantenere una risposta di questo livello fino alla fine dell’anno rimane incerta. Sono necessari, immediatamente, finanziamenti continuati, prevedibili e flessibili, altrimenti vedremo sfumare ogni progresso fatto e i bisogni cresceranno rapidamente in quello che è un contesto operativo difficile ed imprevedibile”.La fame è aumentata in Yemen con il deteriorarsi del conflitto, che costringe le famiglie ad abbandonare le proprie case per la terza o addirittura la quarta volta con la guerra che entra nel suo settimo anno. Con gli aumenti dei prezzi alimentari – fino al 200 per cento rispetto a prima del conflitto –il cibo è fuori dalla portata per milioni di persone. In aggiunta, una seconda mortale ondata di Covid-19 sta attraversando il paese e il sistema sanitario non riesce a farvi fronte.Come chiaramente espresso nella Risoluzione 2417 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite – votata esattamente tre anni fa – il ciclo corrosivo di fame e conflitti segnala come solo la pace può essere una soluzione duratura alla crisi della fame in Yemen. Fino a quando ciò non avverrà, l’assistenza umanitaria sarà vitale mentre devastanti potrebbero essere, per i yemeniti, le conseguenze di un altro deficit di finanziamenti.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cateteri venosi periferici

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

I cateteri venosi periferici (CVP) rappresentano dispositivi medici ampiamente diffusi in ambito sanitario. A seconda della tipologia di impiego vi sono diversi dispositivi (CVP) la cui corretta scelta deve essere valutata in base a differenti parametri: valutazione del patrimonio venoso, condizioni cliniche generali, tempi di permanenza del dispositivo, soluzioni da infondere, conoscenze dell’operatore. La sostituzione inattesa provoca dolore e comporta costi aggiuntivi. L’utilizzo dell’antisettico cutaneo con clorexidina gluconato (CHG) al 2% in alcool isopropilico (IPA) al 70% in applicatore monouso sterile ha ridotto il rischio di complicanze infettive. Per discutere della gestione complessiva dei CVP in ambiente ospedaliero, Motore Sanità ha organizzato il webinar ‘Nuove evidenze nella gestione dei cateteri venosi periferici per ridurre il rischio di complicanze infettive’, realizzato grazie al contributo incondizionato di Becton Dickinson. “I cateteri venosi periferici rappresentano i dispositivi maggiormente utilizzati in ambito ospedaliero, eppure la pratica clinica e le evidenze scientifiche dimostrano che le complicanze legate ad essi sono frequenti e talvolta sottovalutate per l’impatto clinico ed economico. Una non ottimale scelta del dispositivo e soprattutto una non corretta gestione dello stesso, contribuiscono in modo significativo all’incremento delle complicanze, quali infezioni, dislocazioni precoci, occlusioni e flebiti. Oggi abbiamo a disposizione diversi tipi di dispositivi periferici, che si differenziano in termini di durata, lunghezza, materiale e ambito di utilizzo. Conoscere tali dispositivi, adottare un algoritmo di scelta appropriato, ma soprattutto l’applicazione di un bundle di gestione degli stessi, risultano essere strategie vincenti per ridurre le complicanze e per un’ottimizzazione delle risorse impiegate” ha dichiarato Mauro Pittiruti, Dirigente Medico Chirurgia d’urgenza UOC Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, Roma. Professore Facoltà Medicina e Chirurgia “A. Gemelli”, Roma

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Matrimoni con green pass

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

Il documento delle linee guida delle Regioni rivisto dal Comitato tecnico scientifico, in merito allo svolgimento dei banchetti nell’ambito delle cerimonie, come matrimoni, consente la partecipazione solo a coloro che sono in possesso di uno dei requisiti per il green certificate.”Ci piacerebbe sapere se almeno per gli sposi è prevista un’eccezione, altrimenti questa regola di fatto vieta allo sposo e alla sposa, non vaccinati magari perché troppo giovani per poterlo essere, di poter partecipare al loro stesso banchetto del matrimonio” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Siamo favorevoli a facilitare gli accessi a certi servizi e la circolazione delle persone con l’esibizione del green pass, ma, oltre al fatto che, come ribadito dal Garante della Privacy, servirebbe un’idonea legge nazionale e non basta certo un decreto legge come quello del 18 maggio, per definizione provvisorio, oltre al fatto che va rispettato il diritto alla privacy dei cittadini, il punto è che non è possibile arrivare a vietare ai non vaccinati la mobilità e l’accesso a servizi fondamentali, anche perchè lo Stato non è stato ancora in grado di vaccinare tutti quelli che lo desiderano, a cominciare dai più giovani, guarda caso quelli che di solito si sposano” conclude Dona. By Mauro Antonelli

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Continua l’impegno di Enerqos nella transizione energetica

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

In base alle stime del Rapporto, oltre 15 miliardi di euro sono stati destinati alla promozione della sostenibilità, dei quali 11,9 per l’incentivazione dell’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, 1,1 miliardi per l’efficienza energetica e per le rinnovabili nel settore termico, 1 miliardo dedicato ai biocarburanti.Questi i principali numeri relativi all’attività svolta nel 2020 dal Gestore dei Servizi Energetici, società del Ministero dell’Economia e delle Finanze che in Italia promuove lo sviluppo sostenibile attraverso l’incentivazione dell’efficienza energetica, delle fonti rinnovabili, ma anche tramite una capillare campagna di informazione e formazione rivolta a cittadini, Pubbliche Amministrazioni e imprese.In quest’ottica, il Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima è divenuto la bussola per orientare le azioni tese a raggiungere i target 2030: riduzione delle emissioni dal 40% al 55%. In questo quadro si è inserita l’elaborazione del Piano Nazionale Italiano di Ripresa e Resilienza (PNRR), appena varato, nel solco delle traiettorie di decarbonizzazione individuate dal PNIEC.“Enerqos Energy Solutions opera da più di 15 anni con la missione di prendersi cura dell’ambiente, offrendo un vantaggio competitivo alle aziende italiane attraverso soluzioni di efficientamento energetico ed energie rinnovabili- dichiara il Presidente Giorgio Pucci-. I nostri interventi fanno leva sulle nostre competenze tecnologiche ed energetiche, generando risultati concreti in termini economici, riduzione dei consumi e delle emissioni. Siamo parte della transizione energetica”. Con una copertura da fonti rinnovabili stimata al 20% dei consumi energetici complessivi nei settori elettrico, termico e dei trasporti, l’Italia nel 2020 ha superato gli obiettivi fissati dall’Unione europea (17% al 2020 per l’Italia). Inoltre, nel settore elettrico il 37% dei consumi è stato soddisfatto da fonti rinnovabili, cui è associata una produzione di circa 116 TWh, grazie anche a nuovi impianti installati per oltre 900 MW di potenza (dei quali circa 750 di fotovoltaico) e all’incremento della produzione fotovoltaica dovuta al maggior irraggiamento solare. Il fotovoltaico sarà protagonista anche nel 2021 grazie all’avvio dei progetti relativi all’Autoconsumo collettivo e alle Comunità energetiche.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I diritti umani su Radio Onda UER

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

I diritti umani saranno il tema di una serie di trasmissioni di Radio Onda UER, la web radio di Formazione Integrale dell’Università Europea di Roma.“La nostra giovane emittente è nata con l’obiettivo di dedicare molto spazio ai temi sociali”, spiega Carlo Climati, coordinatore di Radio Onda UER. “Questo fa parte dello spirito dell’Università Europea di Roma, che cerca di unire il percorso accademico alla formazione umana della persona. Per questa ragione abbiamo scelto di occuparci dei diritti umani, con una particolare attenzione alle storie degli ultimi, degli invisibili, di quelli che non hanno voce”.Fra gli argomenti previsti per le prime trasmissioni ci sono la libertà religiosa, la cultura dell’incontro, l’accoglienza delle persone migranti, la tratta degli esseri umani e la pena di morte.“Racconteremo anche la vita dei tanti martiri dei diritti umani, come Monsignor Romero e Padre Rutilio Grande”, continua a spiegare Carlo Climati. “Ma anche storie dei giorni nostri, come quella di Padre Stan Swamy, sacerdote gesuita di 84 anni che si trova attualmente in carcere, in India, nonostante le sue gravi condizioni di salute. È importante conoscere le storie di chi dona la vita per un ideale di giustizia e di uguaglianza, ispirato al messaggio del Vangelo.Impegnarsi per i propri ideali e stare dalla parte degli ultimi è una scelta difficile che, spesso, può condurre sulla strada del dolore della sofferenza. Ma è anche un segno di speranza, che ci spinge a credere nel domani e a non arrenderci di fronte alla violenza e ai tentativi di creare nuove forme di schiavitù nel mondo”.Le trasmissioni sui diritti umani si potranno ascoltare e scaricare on line sulla pagina web di Radio Onda UER: https://www.universitaeuropeadiroma.it/formazioneintegrale/radio-onda-uer/

Posted in Diritti/Human rights, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il clima: Una grande sfida da vincere

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

Roma, 7 giugno 2021 – ore 15.00 (Evento online sulla piattaforma Zoom). Intervengono: Grammenos Mastrojeni, Vice Segretario Generale dell’Unione per il Mediterraneo, e Giuseppe Onufrio, Direttore Esecutivo di Greenpeace Italia. Modera: Claudia De Stefanis, Responsabile della Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. Simone Romano, Coordinatore Nazionale del MSOI (Movimento Studentesco per l’Organizzazione Internazionale), svolge il ruolo di facilitatore.L’evento è consultabile sulla piattaforma CoFE, cuore pulsante della Conferenza sul Futuro dell’Europa, che si propone il rilancio della solidarietà europea e permette la raccolta, la diffusione e la condivisione di contenuti e proposte che possono essere presentati durante i lavori della Conferenza.La SIOI, nel suo ruolo di HUB Centro di Documentazione europea, promuove l’utilizzo della Piattaforma multilingue e interattiva CoFE e realizza iniziative ufficiali ed eventi pubblici.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Incontro tra San Francesco e Sant’Antonio avvenuto otto secoli fa

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

Assisi sabato 29 maggio, a partire dalle 16, una serie di appuntamenti dal titolo “Dio mi donò un fratello. Francesco d’Assisi e Antonio di Padova a 800 anni dal Capitolo delle stuoie”. Alle 19 nella Basilica Superiore di San Francesco Mons. Domenico Sorrentino, Arcivescovo di Assisi, presiederà la preghiera fraterna dove verrà esposto il busto reliquiario di sant’Antonio di Padova.L’evento voluto dai frati della Provincia italiana di sant’Antonio di Padova e dai frati del Sacro Convento d’Assisi ripercorre l’incontro avvenuto il 30 maggio 1221 tra frate Francesco e frate Antonio, giovane naufrago proveniente dal Portogallo, e con loro tutti i frati dell’Ordine che poterono raggiungere Santa Maria degli Angeli per la grande assemblea del Capitolo delle stuoie.«L’iniziativa di sabato sarà l’occasione per rievocare la bellezza dell’incontro tra due innamorati di Dio che continuano a ispirare la vita nostra e di tanti uomini e donne di buona volontà – hanno dichiarato fra Marco Moroni, Custode del Sacro Convento di Assisi, e fra Roberto Brandinelli, Superiore provinciale della Provincia Italiana di S. Antonio di Padova -. Alle 19 nella Basilica Superiore di San Francesco si terrà una preghiera fraterna dove verrà esposto il busto reliquiario di sant’Antonio di Padova. ORE 16.00, Sala Stampa Basilica San Francesco Assisi – Dio mi donò un fratello Mons. Felice Accrocca Arcivescovo di Benevento, Fra Pietro Maranesi, Istituto Teologico di Assisi e Antonianum di Roma Milvia Bollati (UniCatt Milano) Fra Fabio Scarsato direttore del «Messaggero di sant’Antonio» Fra Carlos Trovarelli Ministro generale dei frati minori conventuali António José Emauz De Almeida Lima Ambasciatore del Portogallo presso la Santa Sede Fra Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi e del mensile «San Francesco», modera l’incontro. Incontro trasmesso in diretta sulle pagine Facebook @sanfrancescoassisi e @messaggerosantantonio, e sul canale YouTube di San Francesco d’Assisi e del Messaggero di Sant’Antonio ORE 19.00, Basilica Superiore di San Francesco d’Assisi – Preghiera di fraternità presieduta dall’Arcivescovo di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino, Mons. Domenico Sorrentino, ed esposizione del busto-reliquiario di sant’Antonio di Padova.L’incontro di preghiera sarà vissuto in presenza (200 posti) e trasmesso in streaming in diretta Facebook su @sanfrancescoassisi e @fratidisantantoniodipadova, e sul canale YouTube di San Francesco d’Assisi e del Messaggero di Sant’Antonio L’iniziativa rientra nel programma del progetto «Antonio 20-22» per la valorizzazione del triennio di anniversari antoniani.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cimitero di Prima Porta: incuria e dissesto rovinano il riposo dei defunti

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

Roma.“Nel Cimitero Flaminio, chiamato dai romani Prima Porta, ad essere morto sembra essere il decoro urbano”. Con queste parole Barbara Molinario e Giuseppe Rizzo, candidati in tandem alle prossime elezioni amministrative del XV Municipio per Fratelli d’Italia commentano il più grande cimitero d’Italia, vasto 140 ettari e percorso da 37 km di strade.Molinario e Rizzo si sono recati sul posto, per verificarne le reali condizioni, dopo aver ricevuto le lamentele di alcuni cittadini. Una volta arrivati, si sono trovati di fronte una situazione che, soprattutto in alcune aree, verte in un totale stato di degrado, con erba alta ed incolta, strade dissestate con buche profonde e le possenti radici degli alberi secolari che premono da sotto l’asfalto per venire fuori, creando dossi pericolosi per la viabilità. “Parliamo di un’area molto estesa, al punto che al suo interno le strade hanno nomi e circolano appositi autobus. Qui ogni giorno si recano centinaia e centinaia di cittadini per ricordare i propri cari defunti. Dovrebbe essere un luogo di conforto, invece sono costretti a fare dei veri e propri rally tra dossi e buche. È assolutamente necessaria una maggiore e migliore programmazione della manutenzione e rispetto da parte dell’amministrazione comunale, impiegando se necessario un maggior numero di addetti, cercando di inserire personale qualificato. – Proseguono Molinario e Rizzo – Purtroppo la manutenzione di queste aree spesso è regolata da contratti vecchi, talvolta anche applicati male. Sarebbe auspicabile rivedere il sistema degli appalti, adeguandole allo stato attuale delle cose e inserendo nuove regole. Serve una visione pluriennale di questi luoghi, che ne programmi la gestione nel lungo periodo, altrimenti continueremo ad assistere ad uno spreco di denaro pubblico e ad amministrazioni che cercano solo di mettere le toppe, senza mai riuscire a risolvere la situazione, che oggi è a dir poco disastrosa”. Molinario e Rizzo si sono messi in contatto con Valeria Campana, Presidente del Comitato Tutela Cimiteri Flaminio Prima Porta Verano Laurentino, chiedendole un parere sullo stato in cui versano queste aree: “Come Comitato sono anni che denunciamo la situazione di grave degrado in cui versano i cimiteri romani, abbandonati da una amministrazione che li ha menzionati nei suoi atti di governo solo quando si è trattato di introdurre nuove gabelle e aumentare le tariffe per i servizi cimiteriali. La contropartita dovevano essere investimenti, riqualificazioni, realizzazione di nuove sepolture e adempimenti burocratici per nuove concessioni ed invece ad oggi, allo scadere di un mandato drammaticamente protratto stiamo qui ad inventariare lo sfacelo! A nulla servono le dolorose esternazioni dei cittadini, noi stessi ci domandiamo di cosa siano coperti gli occhi di chi avrebbe dovuto e potuto quantomeno mantenere un minimo di pulizia e decoro. È recente l’annuncio di un nuovo piano di investimenti, speriamo non subisca la stessa sorte di quello del 2017 che ad ora è servito solo a far parlare l’assessorato ambiente di turno. Intanto la manutenzione ordinaria diventa urgente, le sepolture sono in grave affanno, la burocrazia irrispettosa, e non mancano fenomeni di furti e scippi.”Consacrata nel 1941, l’area è considerato un capolavoro di architettura cimiteriale contemporanea, ospitando aree dedicate alla sepoltura di defunti devoti alle diverse confessioni religiose (cattolica, evangelica, ebraica e islamica), con l’edificazione della rispettive chiese e templi.Al cimitero di Prima Porta riposano anche molti personaggi noti, tra i quali l’amatissima attrice Virna Lisi, il cantautore Domenico Modugno, l’attore Franco Lechner, meglio noto al grande pubblico con lo pseudonimo di Bombolo e il conduttore e autore televisivo Corrado, all’anagrafe Corrado Mantoni.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Verisem in mirino Cina: Cia, è gia azienda Usa

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

No a facili allarmismi sulla produzione di falsi ortaggi italiani in Cina. Cia-Agricoltori Italiani interviene, così, nel dibattito su Verisem, azienda specializzata nella produzione di sementi contesa da due colossi di Pechino. Cia ritiene, infatti, non si debbano sottovalutare le grandi potenzialità dell’acquisizione cinese della multinazionale di Cesena, attualmente nelle mani di un fondo Usa. La riflessione prioritaria deve riguardare le capacità di investimento del nuovo acquirente -non la nazionalità- e soprattutto la valorizzazione del marchio, affinché porti ricchezza a tutto l’indotto.Il settore sementiero necessita, infatti, di grandi risorse in ricerca e sviluppo per l’innovazione nella genetica vegetale. Il mercato impone nuove varietà sempre più resistenti ai fitopatogeni e ai cambiamenti climatici e questo rende altamente strategico il ruolo della ricerca scientifica. La tutela del Made in Italy è sicuramente prioritaria, ma occorre fare attenzione quando si parla del settore sementiero: se Verisem diventa proprietà cinese, non significa che i semi o i prodotti diventino cinesi.Per Cia, dunque, l’obiettivo principale è che l’azienda (già adesso rivenditore in 117 Paesi) continui ad essere un punto di riferimento importante del comparto, perché senza quei prodotti non ci sarebbero neppure a valle le nostre eccellenze alimentari italiane.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stresa, USB: una ragione in più per combattere il Decreto semplificazioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

Mentre la politica si accinge a varare i cosiddetti decreti semplificazione sui grandi cantieri, dando campo libero al sistema degli appalti e dei subappalti, recependo così le pressanti indicazioni del padronato organizzato di tagliare lacci e lacciuoli delle norme nei rapporti di lavoro, giunge puntuale l’ennesima strage dovuta all’insicurezza delle infrastrutture del Paese.Una giornata di riposo e svago in famiglia trasformatasi in tragedia con 14 uccisi e un bimbo che lotta ancora contro la morte, per un assurdo guasto alla funivia Stresa – Mottarone in Piemonte. Assurdità purtroppo ben nota alle cronache di un Paese che sempre più frequentemente paga altissimi conti in vite umane allo storico e progressivo dissesto ambientale, alla dismissione del potenziale produttivo per il mantenimento in efficienza delle infrastrutture e, con i più di 1200 uccisi ogni anno sui posti di lavoro, alla protervia con cui il padronato pretende di mantenere e aumentare i profitti d’impresa a scapito della sicurezza di lavoratori e cittadini.La lista dei disastri italici è lunga e si dispiega in tutti gli ambiti della vita pubblica: come in quello del trasporto e dell’infrastruttura ferroviaria, con (citando solo a titolo di esempio i più recenti e eclatanti) le stragi di Viareggio nel 2009 (32 uccisi nelle loro case per l’incendio del gpl fuoriscito da una cisterna del treno deragliato), e di Corato nel 2016 (23 passeggeri uccisi nello scontro frontale tra due treni); Pioltello nel 2018 (3 passeggeri uccisi nel deragliamento di un treno regionale); Livraga 2020 (2 uccisi – i macchinisti del Frecciarossa deragliato a 300 all’ora).E nel mezzo una catena ininterrotta di incidenti gravi e mortali sul lavoro nei cantieri di Rete Ferroviaria Italiana ( RFI- gestore della infrastruttura ferroviaria nazionale): solo tra la fine del 2018 e il 2019 sono stati 13 gli uccisi sul lavoro nelle attività cantieristiche di questa società del gruppo Ferrovie dello Stato Italiane ( FSI). Una dinamica tutt’oggi costante e impressionante quanto prevedibile, alla luce della progressiva deregolamentazione delle procedure organizzative che ha accompagnato il dilagare del sistema degli appalti e dei sub-appalti in ambito ferroviario.Di fronte a stragi come quella di domenica scorsa a Stresa il primo impulso è di costernazione e muta solidarietà verso le vittime e i loro familiari; ma, in attesa delle decisioni degli inquirenti, anche qui probabilmente si imporrà il momento della denuncia e della mobilitazione contro l’inaccettabile logica del profitto a tutti i costi; quando i costi sono le vite di lavoratori e cittadini e i guadagni blindati nei conti privati di imprenditori speculatori e traditori della Costituzione italiana.È dunque necessario attivare ogni azione di contrasto al cosiddetto Decreto Semplificazioni del governo Draghi, con cui si intende aprire il campo alla proliferazione dei sub-subappalti, essendo quello, come abbiamo potuto constatare, il campo aperto dell’attacco ai diritti e alle tutele per la salute e la sicurezza (oltre che economiche) di lavoratori e cittadini. Per questo USB ha proclamato lo sciopero nazionale di 8 ore che si articolerà a livello provinciale a partire dalla prossima settimana con manifestazioni davanti le sedi di Confindustria e delle Prefetture.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo riconoscimento al maestro Carlo Iacomucci

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

Di Patrizia Minnozzi Mercoledì 2 giugno 2021, in occasione della festa della Repubblica, avrà luogo la cerimonia di consegna delle onorificenze dell’ Ordine al merito della Repubblica Italiana. L’evento si svolgerà nella splendida cornice dell’arena Sferisterio di Macerata, alla presenza del Prefetto Dott. Flavio Ferdani e delle autorità cittadine.Tra coloro che saranno insigniti della distinzione onorifica di Commendatore della Repubblica Italiana, ci sarà anche il Maestro Carlo Iacomucci, a testimonianza della sua fertile carriera di incisore e pittore. Iacomucci, artista tra i più rappresentativi delle Marche, maceratese d’adozione, è nato ad Urbino nel 1949, dove ha frequentato l’Istituto Statale d’Arte, meglio noto come Scuola del Libro. Dal 1972 ha partecipato a numerose collettive e personali sia in Italia che all’estero, realizzando anche edizioni d’arte con acqueforti. Personaggio eclettico e mai uguale a sé stesso, nella sua pluriennale carriera artistica, si è cimentato in percorsi e stili differenti che hanno avuto, come denominatore comune, la tematica del segno attraverso i motivi ricorrenti delle gocce o tracce o segni, che rappresentano la sua inconfondibile impronta. In molti suoi lavori, sono presenti anche personaggi e oggetti (come ad es. l’onnipresente aquilone), che danno dinamismo ai suoi quadri e, allo stesso tempo, esprimono un significato simbolico, ma anche realistico della natura da difendere. Nel corso della sua prestigiosa carriera, ha ottenuto tantissimi riconoscimenti nazionali e internazionali, fra i tanti: l’onorificenza di Cavaliere al merito artistico e culturale conferitagli nel 2011 e, nel 2017, quella di Ufficiale dell’ Ordine al Merito della Repubblica Italiana, con decreto del Presidente della Repubblica.Ha partecipato a numerose mostre importanti, da ricordare: la 54^Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia-Padiglione Italia per Regioni, a cura di Vittorio Sgarbi e alla Biennale Arte Contemporanea “Premio Marche 2018”, Forte Malatesta di Ascoli Piceno.Nel febbraio 2020 ha ricevuto il Premio Pegaso come miglior disegno al concorso Pegaso, promosso dall’Istituto Superiore della Sanita’.Una vita dedicata all’arte quella del Maestro Iacomucci, prima di tutto come incisore e successivamente come pittore, eccellendo in modo magistrale in entrambe le discipline artistiche. Questo nuovo e ulteriore riconoscimento, rende il Maestro Iacomucci, con le sue opere, ben felice di portare avanti e mantenere alto il nome delle Marche in Italia e fuori dai confini nazionali.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

‘Churchill and his Artistic Allies’

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

London – ‘Churchill and his Artistic Allies’ is an exhibition of works by Sir Winston Churchill and the three artists who were most influential in his development as a painter: Sir John Lavery, Sir William Nicholson and Walter Richard Sickert. Churchill first picked up a paintbrush in June 1915, aged 40, initially as a means of diversion and escapism from the pressures of politics, following his resignation as First Lord of the Admiralty after the unsuccessful Dardanelles campaign. Encouraged firstly by Hazel Lavery, the wife of Sir John Lavery, painting proved to be one of the greatest pleasures of Churchill’s life, a passion which he was to pursue with unyielding enthusiasm until his passing in 1965.Sir John Lavery was perhaps the most significant influence on Churchill’s painting. It was with Lavery that he began his education as an artist, painting side by side in his studio nearby. Lavery taught Churchill about the importance of light and helped him to perfect the depiction of water – using Post-Impressionistic techniques to successfully capture reflections and the dapple of light, the striking effects of which can be seen in some of Churchill’s finest works. Lavery was also first to introduce Churchill to painting in both the South of France and North Africa, in particular Morocco, where both were struck by the brilliance of light and its effect on the landscape. Both locations became of significant importance to Churchill’s painting and are today the subjects of some of his most celebrated works. The Atlas Mountains from Marrakech (circa 1949) marries together Churchill’s two great passions – painting and cigars. One of the masterpieces within his oeuvre, Churchill gifted this magnificent painting to Antonio Giraudier, a Cuban businessman who supplied him with cigars for almost 20 years. Lavery’s Played!! (1885) is a naturalistic portrayal of a young woman playing tennis, the movement of the game of tennis captured in a plein-air scene that marked a departure in Lavery’s practice. Walter Richard Sickert, who had been a childhood friend of Churchill’s wife, Clementine, became another influential figure in Churchill’s developments as a painter. They first met in 1927 and became close friends. Although their choice of subject matter was often quite different, Sickert, helped with the development of new painting techniques, including camaieu, the preparation of canvases through the under-painting of several layers, and the process of squaring up and enlarging images for transfer to larger scale canvases. The Rialto Bridge (circa 1901), a night scene in Venice of the bridge seen from the Grand Canal demonstrates the very technique that would inspire Churchill’s future paintings. The final in the trio of allies is Sir William Nicholson. Over a period of many months during 1933, Nicholson lived at Churchill’s home, Chartwell Manor. While there, he imparted to Churchill his love of the still life, his interest in and mastery with depicting contrasting surfaces, and his harmonious and carefully balanced palette, the influence of which we can see in Churchill’s work from this period onwards. Painted in 1931, Pink Cattleyas was painted on Sir William Nicholson’s trip to South Africa while he was visiting his wife’s parents, Sir Lionel and Lady Phillips. These tropical plants originated in South America, and their frilled, exotic flowers provided Nicholson with a bold yet delicate subject which evidently captured his attention. Nicholson has positioned them in a liqueur glass which sits on a moulded blue glass plate, behind which is a small glass ashtray. This simple and elegant composition, in which the small number of objects are set against an unadorned background, typifies Nicholson’s paintings of the early 1930s. This is presented alongside a still life entitled Orchids, created by Sir Winston Churchill in 1948.Chartwell Manor was characterised by the Churchill’s generosity and boundless hospitality. It was frequently full of family members, friends and Churchill’s colleagues, with luminaries, such as T.E. Lawrence, Charlie Chaplin and his three artistic allies: Sir John Lavery, Sir William Nicholson and Walter Richard Sickert amongst regular guests. Chartwell symbolised for Churchill a refuge and safe haven from the incredible pressures of his professional life, as well as representing an English Arcadia. Chartwell Landscape with Sheep (circa 1946) is one of only four known works that depicts the panoramic views from the house and grounds, with the rolling hills of Kent beyond, with the other three works remaining in the collection of the National Trust and the Churchill family.Spanning the first half of the 20th Century, the paintings in this exhibition offer an insight into the work of this group of important British artists. Tracking the influences of Impressionism and Post-Impressionism on their work, and in turn their impact on the painting of Churchill.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Conferenza sul futuro dell’Europa: sessione plenaria inaugurale ed evento dei cittadini a giugno

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

Il 19 giugno 2021 si terrà a Strasburgo la sessione plenaria inaugurale della Conferenza, che si svolgerà nel pieno rispetto delle norme sanitarie, da remoto e in presenza, e comprenderà presentazioni dei panel europei di cittadini e della piattaforma digitale multilingue.Sempre nel quadro della Conferenza, il 17 giugno 2021, si terrà a Lisbona un evento dei cittadini europei, che sarà trasmesso online in diretta streaming. Vi parteciperanno 27 rappresentanti dei panel nazionali di cittadini o di eventi nazionali (uno per Stato membro) oltre al presidente del Forum europeo della gioventù e alcuni cittadini già selezionati per i panel di cittadini a livello europeo. L’evento, organizzato anch’esso in formato ibrido, offrirà ai partecipanti l’opportunità di discutere le loro aspettative riguardo alla Conferenza con i tre copresidenti. I partecipanti saranno presenti anche alla sessione plenaria inaugurale di Strasburgo.Oggi il comitato esecutivo ha inoltre preso atto delle modalità pratiche definitive per i quattro panel europei di cittadini in programma, compresi i temi assegnati a ciascuno di essi: •valori, diritti, Stato di diritto, democrazia, sicurezza; •cambiamenti climatici, ambiente/salute; •un’economia più forte, giustizia sociale, occupazione/istruzione, gioventù, cultura, sport/trasformazione digitale; •l’UE nel mondo/migrazione. Sono stati inoltre preparati orientamenti per assistere gli Stati membri e altri soggetti che desiderino organizzare panel di cittadini e altri eventi a livello nazionale, regionale o locale nell’ambito della Conferenza.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sassoli: la Presidenza slovena arriva in un momento cruciale per l’Europa

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

Dichiarazione del Presidente del Parlamento europeo dopo l’incontro con il Premier sloveno Janša. Il Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli e i leader dei gruppi politici hanno incontrato oggi a distanza il Governo sloveno e il suo Primo Ministro, Janez Janša per discutere il programma della prossima presidenza di turno del Consiglio dell’UE. Dopo l’incontro, nel corso di una conferenza stampa congiunta con il Premier Janša, il Presidente Sassoli ha dichiarato:”Questa mattina abbiamo avuto una discussione lunga e dettagliata con i leader dei gruppi politici del Parlamento sulle priorità della prossima presidenza slovena. Ci siamo concentrati su temi strategici importanti, ad esempio come aumentare la resilienza dell’Unione europea, come affrontare la crisi sanitaria ancora in corso, o la questione della sicurezza informatica e lo stato di diritto.”È stata una discussione ad ampio raggio incentrata sulle priorità delineate dalla Presidenza. La Presidenza slovena arriva in un momento cruciale per l’Europa, mentre cerchiamo di ricostruire la nostra Unione dopo la pandemia di COVID-19. Non vedo l’ora di lavorare con il primo ministro Janša e i gli altri ministri nei prossimi mesi”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Petizioni contro masterplan Palmaria e biodigestore al Parlamento Europeo

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

Nella Commissione Petizioni del Parlamento Europeo ci sono state due vittorie per altrettante battaglie ambientali che cittadini, comitati e associazioni stanno portando avanti in provincia della Spezia, che ho sostenuto intervenendo durante il dibattito in aula riguardante le petizioni presentate dai rappresentanti del territorio spezzino contro il masterplan della Palmaria e il progetto di biodigestore a Saliceti. Verranno infatti inviate lettere dal Parlamento Europeo alle autorità nazionali sul masterplan, in particolare sulla mancata valutazione di impatto ambientale, e sul biodigestore di Saliceti, perché la Commissione dell’Europarlamento ha ritenuto che i problemi posti fossero fondati, e per questo le petizioni verranno mantenute aperte per monitorare gli sviluppi in rapporto alla Regione e allo Stato centrale”. A dichiararlo è l’europarlamentare spezzino e Capodelegazione del PD al Parlamento Europeo Brando Benifei che prosegue: “Essendo io stesso spezzino, ho ritenuto di dover intervenire durante l’esame di entrambe le petizioni per sostenerne le ragioni. Sul masterplan, che stravolgerebbe l’isola Palmaria e ne altererebbe l’equilibrio ambientale, ho chiesto che l’opera sia sottoposta alle verifiche imposte dal diritto dell’Unione e che, prima dell’approvazione definitiva del progetto, si attivi un percorso di partecipazione della cittadinanza, fino ad ora negato dalla Regione Liguria. Ho anche chiesto di confermare l’incompatibilità del masterplan con la direttiva Habitat. Per quanto riguarda l’impianto di Saliceti, ho ribadito l’incompatibilità del progetto in queste dimensioni con la possibilità di garantire una sufficiente tutela ambientale e la qualità della vita degli abitanti della zona, anche alla luce della vicinanza con falde acquifere da cui viene prelevata l’acqua potabile per 150 mila abitanti della provincia. Su entrambi i progetti ho richiesto e ottenuto l’invio di una lettera a Regione Liguria e al Ministero della transizione ecologica per le necessarie verifiche, e di acquisire il parere della Commissione per la sanità pubblica e l’ambiente del Parlamento Europeo”. Conclude Benifei: “La battaglia per il rispetto del nostro territorio e per uno sviluppo sostenibile capace di creare lavoro e benessere prosegue, contrastando anche grazie alle norme europee progetti capaci solo di creare disagi, pericoli per la salute e scarse prospettive per territori che possono essere valorizzati in maniera molto più efficace”

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Commission adopts strategic guidelines for sustainable and competitive EU aquaculture

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2021

The guidelines offer a common vision for the Commission, Member States and stakeholders to develop the sector in a way that contributes directly to the European Green Deal and in particular the Farm to Fork Strategy. The guidelines will help the EU aquaculture sector become more competitive and resilient, and to improve its environmental and climate performance. The guidelines have been prepared in close consultation with EU Member States and stakeholders, notably those represented in the Aquaculture Advisory Council. They set four inter-related objectives for the further development of aquaculture in the Union: building resilience and competitiveness participating in the green transition ensuring social acceptance and consumer information, and increasing knowledge and innovation The proposed guidelines will also support the substantial increase in organic aquaculture at EU level. As noted in the recently published Organic Farming Action Plan, organic aquaculture production remains a relatively new sector but with a significant potential for growth.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »