Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Archive for giugno 2021

L’Italia e la Francia dei libri tornano a incontrarsi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

Lo hanno fatto per tenere vivo un interscambio fondamentale per i due Paesi: nel 2020 la Francia è stato il secondo mercato di sbocco per l’export italiano di diritti con 917 titoli venduti (1.301 la Spagna), mentre sono stati 2.100 i titoli pubblicati in Italia tradotti dal francese nello stesso anno (secondi soli agli 8.100 dall’inglese).Organizzato da ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori (AIE). E’ stato un bilaterale online di tre giorni per incrementare l’interscambio e la reciproca conoscenza tra i due mercati editoriali. Sono 36 le aziende francesi partecipanti, 30 quelle italiane. L’iniziativa rientra nel progetto europeo Aldus Up, cofinanziato dal programma Europa Creativa della Commissione Europea, di cui AIE è capofila, ed è possibile grazie alla partecipazione del Syndicat national de l’édition (SNE) e del Bureau international de l’édition française (BIEF).Durante i tre giorni di incontri sono stati presentati e spiegati i contributi disponibili nei due Paesi per incentivare le traduzioni e le aziende editoriali potranno incontrarsi attraverso la piattaforma Smart365 di Agenzia ICE. Sarà anche presentata la versione in francese di newitalianbooks, il portale che promuove l’editoria italiana all’estero.L’incontro viene aperto dal direttore generale di Agenzia ICE Roberto Luongo, cui seguiranno gli interventi del presidente di AIE Ricardo Franco Levi, il direttore dell’Istituto italiano di cultura di Parigi Diego Marani, il presidente del SNE Vincent Montagne, i direttori generali di AIE Fabio Del Giudice e di BIEF Nicolas Roche.Secondo le stime di AIE, l’internazionalizzazione dell’editoria italiana è proseguita anche nel 2020 con 8.586 titoli venduti all’estero, in crescita dello 0,2% rispetto all’anno precedente, mentre i titoli acquistati sono calati del 5,5% a 9.127. La Francia è un Paese di riferimento sempre più importante per gli editori italiani che propongono i loro titoli all’estero, passando da 438 titoli acquistati nel 2014 ai 550 del 2019, fino ai 917 nel 2020.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Covid-19, ecco perché vaccinare gli adolescenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

Dieci risposte ad altrettanti “perchè”, pensate per far comprendere ai genitori dei ragazzi tra i 12 e i 16 anni, l’importanza di vaccinare i propri figli contro la Covid-19. Questo lo spirito del decalogo proposto dalla Federazione italiana medici pediatri (Fimp), presentato in occasione di un webinar formativo.Questo il decalogo dei pediatri di famiglia rivolto ai genitori sul perché vaccinare un figlio adolescente contro Covid-19: – per evitare una malattia potenzialmente pericolosa per sè e per gli altri; – per evitare i rari decessi; – per evitare i ricoveri per complicazioni; – per evitare le conseguenze a distanza (Long Covid); – per evitare che interrompa la frequenza della scuola; – per evitare che interrompa le sue attività sociali; – per evitare che contagi parenti anziani o fragili non vaccinati o che non hanno risposto adeguatamente alla vaccinazione; – per evitare che contagi compagni di scuola o amici fragili non vaccinati o che non hanno risposto adeguatamente alla vaccinazione; – per contribuire al controllo della pandemia contenendo la circolazione del SARS-CoV-2 e il rischio di sviluppo di nuove varianti; – perché se ben spiegato, con il contributo del suo pediatra, lo accetterà con consapevolezza.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Capelli, lacrime e zanzare di Namwali Serpell

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

Prezzo in libreria:€ 18,50 Prezzo E-Book:€ 9.99. Un esordio strepitoso che ha proiettato la scrittrice Namwali Serpell sulla scena letteraria mondiale».Salman Rushdie, «The New York Times» 1904. Sulle rive del fiume Zambezi, a pochi chilometri dalle maestose Cascate Vittoria, c’è un insediamento coloniale. In una stanza fumosa dell’hotel dall’altra parte del fiume, un esploratore di nome Percy M. Clark, annebbiato dalla febbre, commette un errore che fa sì che il destino di un albergatore italiano si intrecci con quello di un garzone locale. A partire da questo momento si innesca un ciclo di eventi che travolge tre famiglie dello Zambia (una nera, una bianca, una mista) i cui membri si scontrano e s’incontrano nel corso del secolo, nel presente e oltre. Con il susseguirsi delle generazioni, le vicende di queste famiglie, i loro trionfi, i loro errori, le perdite e le speranze, emergono sullo sfondo di un panorama di fiaba, romanticismo e fantascienza. Questo avvincente e indimenticabile romanzo – in cui compaiono una donna completamente ricoperta di peli e un’altra afflitta da una cascata infinita di lacrime, storie d’amore proibite e ardenti battaglie politiche, meraviglie tecnologiche nostrane come afronauti, microdroni e vaccini virali – è una testimonianza del nostro desiderio di creare e attraversare i confini e una meditazione sul lento e grandioso passare del tempo. Definito «il grande romanzo africano del ventunesimo secolo», Capelli, lacrime e zanzare è lo strabiliante esordio di Namwali Serpell.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Petros Markaris: Quarantena

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

Collana Oceani, trad. Andrea Di Gregorio, pp. 192, 19 euro editrice La nave di Teseo. Il ritorno del commissario Charitos e di altri impagabili compagni di avventura. Con il suo stile inconfondibile e la sua inesausta capacità di descrivere e raccontare la Grecia e la sua gente, Petros Markaris ci regala una serie di racconti che ci ricordano di come le nostre vite siano fatte di solitudine e gioia, di paura e riscatto, ma anche di momenti di riso, ricordi e nostalgia.In contemporanea anche la nuova edizione di Prestiti scaduti.Il mio rapporto con i computer e le videoconferenze è pari a quello degli abitanti del Sahara con il nuoto.Il commissario Charitos torna a indagare ma, oltre ad assassini e criminali, questa volta deve affrontare anche le limitazioni e le difficoltà che la pandemia ha causato a tutti noi. Il rapporto difficile con le nuove tecnologie non lo aiuterà ma il fiuto, l’attenzione e l’intelligenza del commissario rimangono sempre gli stessi, anche se i casi che dovrà affrontare si fanno sempre più complessi o se dovrà risolverli senza uscire di casa. Ma non c’è solo Charitos in questi sette racconti in cui il giallo si intreccia con la commedia e la tragedia, ma anche una serie di altri personaggi indimenticabili come i barboni Socrate, Platone e Pericle, i ristoratori-nemici Achmet e Stavros, Fanis Papadakos che si riscopre artista per scappare all’ultimo terrore della sua vita, il vecchio e ospitale Sotiris e persino l’isola di Chalki.PETROS MARKARIS è nato a Istanbul nel 1937, ma vive da sempre ad Atene. Ha collaborato con Theo Angelopoulos a diverse sceneggiature, tra cui L’eternità e un giorno, Palma d’oro a Cannes nel 1998.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Covid-19, l’importanza degli anticorpi monoclonali per chi ha ricevuto un trapianto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

Il trattamento con anticorpi monoclonali in pazienti trapiantati con Covid-19 da lieve a moderato è sicuro e aiuta a prevenire la malattia grave. A dirlo è uno studio condotto dalla Mayo Clinic. «La terapia con anticorpi monoclonali è veramente importante per la popolazione trapiantata poiché questa ha meno probabilità di sviluppare la propria immunità. Fornire ai pazienti questi anticorpi li aiuta a riprendersi dal Covid-19» ha dichiarato Raymund Razonable, ultimo firmatario dello studio pubblicato su Open Forum Infectious Diseases.L’uso di bamlanivimab e casirivimab-imdevimab per trattare il Covid-19 da lieve a moderato è stato autorizzato come uso di emergenza dalla Food and Drug Administration nell’autunno del 2020 per quei pazienti con un alto rischio di malattia grave. Molte istituzioni hanno però esitato a procedere nei pazienti trapiantati in quanto l’efficacia e la sicurezza della terapia in questi soggetti non era nota. Lo studio retrospettivo ha così incluso 73 pazienti con trapianto di organo solido che avevano ricevuto infusioni di anticorpi monoclonali (soprattutto bamlanivimab) per il trattamento di Covid-19 da lieve a moderato tra novembre 2020 e gennaio 2021. Entro 28 giorni dall’infusione, 11 pazienti si sono recati al pronto soccorso, inclusi 9 che sono stati ricoverati per un tempo mediano di 4 giorni. Tra i risultati emersi si è visto che nessun paziente ha avuto bisogno di ventilazione meccanica, è deceduto o ha avuto un rigetto. «Benché ci aspettavamo che la terapia con anticorpi monoclonali fosse vantaggiosa per i pazienti, siamo stati piacevolmente sorpresi dai risultati. Solo un paziente ha necessitato di cure in unità di terapia intensiva per un’indicazione non-Covid-19 e, soprattutto, non si sono verificati decessi» ha spiegato Razonable.Poiché da studi recenti è emerso che i vaccini per Covid-19 non sono particolarmente efficaci nei pazienti trapiantati, è fondamentale sapere come trattarli al meglio. E lo studio sottolinea l’importanza degli anticorpi monoclonali per coloro che hanno una malattia da lieve a moderata. «È importante che questi pazienti abbiano accesso precoce al trattamento con anticorpi monoclonali» ha commentato Razonable. «I nostri dati mostrano che gli esiti per i pazienti sono migliori se ricevono l’infusione più precocemente» ha concluso. (fonte Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I volti di Soshana e Giacometti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

4 luglio – 29 agosto 2021 inaugurazione | sabato 3 luglio, ore 15.00 Centro Giacometti Strada cantonale 119, Stampa (Cantone Grigioni, Svizzera) Memoria, Assenza, Trauma a cura di Virginia Marano. Più di trenta opere tra disegni e dipinti celebrano, negli spazi di un’avita casa Giacometti prospiciente l’atelier del celebre scultore svizzero, l’opera della pittrice austriaca Soshana e l’amicizia tra i due artisti. Soshana – artista dalla vita intensa e drammatica, nata a Vienna nel 1927 con il nome di Susanne Schüller, emigrata in America in seguito alle leggi razziali naziste – utilizza per la prima volta il suo nome d’arte nel 1948 per una mostra al Círculo de Bellas Artes dell’Avana. A Parigi, negli anni Cinquanta, usa come studio gli spazi che furono di Derain e Gauguin; conosce artisti come Brâncusi, Calder, Chagall, Ernst, Klein, Picasso, intellettuali come Sartre, e naturalmente Giacometti, con cui nasce una profonda amicizia. Le opere esposte indagano il rapporto tra spazio, storia, genere e sessualità in cui il legame con l’opera di Giacometti si manifesta nello studio figurativo inserito in uno spazio immaginario.Una galleria di ritratti, volti, figure sottili che si appoggiano a tende scure o si proiettano su sfondi dorati, e si possono dividere in tre gruppi. Il primo, che comprende il ritratto di Isaku Yanaihara– filosofo giapponese di riferimento per Giacometti– rappresenta una riflessione sul ruolo della memoria; il secondo, in cui i volti ritratti richiamano il profilo dello scultore e sottolineano l’incontro tra i due artisti, riguarda il mistero dell’assenza; il terzo è dedicato al trauma della guerra, in cui entra prepotente il continuo esilio vissuto dall’artista in quanto ebrea. La mostra I volti di Soshana e Giacometti, a cura di Virginia Marano (Università di Zurigo), è organizzata dagli Amici del Centro Giacometti (Stampa), con prestiti di Amos Schueller (Vienna). L’allestimento è a cura dello Studio Alder Clavuot Nunzi Architekten GmbH ETH SIA (Soglio, Svizzera). La mostra si avvale del sostegno del Comune di Bregaglia, degli Amici del Centro Giacometti, della Fondazione Centro Giacometti, dell’Ufficio della cultura dei Grigioni / Swisslos, della Regione Maloja.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il tempo stringe: Biden e le due strade per le infrastrutture

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

By Domenico Maceri. Il Senato americano si prende una pausa di due settimane per il weekend del 4 luglio, festa dell’indipendenza. Poi il mese di agosto i senatori hanno in calendario un’altra pausa di quattro settimane per letture estive nella loro preparazione per la stagione legislativa che inizia nel mese di settembre. Dei 24 mesi dall’insediamento di Joe Biden fino alle prossime elezioni di midterm nel 2022 quindi si va a una riduzione di un mese e mezzo. Bisogna poi aggiungere anche un altro mese perduto dopo l’insediamento per le negoziazioni delle procedure causate dal “pareggio” al Senato di 50 a 50. Mitch McConnell, leader repubblicano, e Chuck Schumer, leader democratico, hanno alla fine trovato il compromesso che dà ai democratici il lieve controllo della Camera Alta. Da febbraio ad oggi sono anche passati quasi altri cinque mesi, quindi all’amministrazione di Biden ne rimangono 17 in cui i democratici controllano sia il potere esecutivo che quello legislativo. Il tempo stringe e i repubblicani stanno facendo di tutto per fare scadere l’orologio, sperando di ottenere la maggioranza in una o ambedue le Camere alle elezioni di midterm. In tal caso, Biden si vedrebbe le mani quasi completamente legate e diventerebbe un’anatra zoppa per i due anni restanti del mandato. I democratici sanno benissimo dell’ostruzionismo anche perché McConnell lo ha confermato quando ha detto che la sua strategia sarà quella di bloccare l’agenda “sinistroide” del presidente Biden. Gli ultimi episodi di questo ostruzionismo si sono veduti recentemente quando i repubblicani hanno bloccato la formazione di una commissione per studiare l’insurrezione al Campidoglio il 6 gennaio scorso. Il senatore democratico conservatore del West Virginia Joe Manchin credeva che si fossero potuti trovare 10 senatori repubblicani favorevoli i quali si sarebbero aggiunti ai 50 democratici per approvare la misura. Manchin infatti aveva anche direttamente chiesto il favore a McConnell il quale si è rifiutato, vedendo la creazione della Commissione un serio svantaggio alle prospettive elettorali del suo partito nel 2022. Un altro esempio di ostruzionismo molto più fresco si è avuto con l’apertura al dibattito su HR1, For the People Act, la misura di legge sulla riforma elettorale approvata alla Camera. Non si trattava di sottoporla al voto ma semplicemente di iniziare il dibattito che avrebbe sfociato in modifiche promosse da Manchin in un altro tentativo di operare in maniera bipartisan.Manchin aveva annunciato delle modifiche sperando che una decina di senatori repubblicani avrebbero accettato ma McConnell è riuscito a mantenere il suo caucus compatto. I democratici sapevano già che la loro riforma non sarebbe stata approvata ma hanno promosso la misura per cominciare a convincere Manchin e l’altra senatrice democratica Kyrsten Sinema (Arizona) all’eliminazione del “filibuster” che richiede una super maggioranza di 60 dei 100 voti al Senato per procedere ai dibattiti e le votazioni.Alcuni democratici di sinistra come Alexandria Ocasio-Cortez, parlamentare di New York (14esimo distretto) hanno perso la pazienza e vedono le sole possibilità di agire mediante l’eliminazione del filibuster. Si tratta di una preoccupazione seria poiché se da una parte i repubblicani sono molto efficaci con il loro ostruzionismo si stanno anche preparando in maniera pericolosa alle prossime elezioni. Il Brennan Center for Justice, un’organizzazione progressista alla Facoltà di Legge nella New York University, ci informa che dall’elezione del 2020 ad oggi 17 Stati hanno approvato leggi che limitano il diritto al voto. Questa strategia di Stati dominati da repubblicani si rifà alle leggi del Sud di ridurre i diritti degli afro-americani dopo la Guerra Civile che sono continuati e espansi anche negli Stati del Nord. Si tratta di leggi che riducono le opportunità di votare le quali colpiscono in grande misura gli afro-americani, altri gruppi minoritari, e in linea generale le classi più povere che di solito votano in massa contro i repubblicani. In alcuni Stati, leggi già promulgate ed altre in programma tolgono addirittura alle circoscrizioni locali il diritto di dichiarare i vincitori nelle elezioni conferendolo alle legislature Statali. Questa è stata una strategia di Donald Trump il quale cercò di fare ribaltare le elezioni locali specialmente in Georgia, Arizona, Michigan, Nevada e Pennsylvania, gridando alla frode elettorale senza però offrire prove.Nonostante queste attività antidemocratiche i senatori continuano a cercare strade bipartisan. Dieci di loro, 5 repubblicani e 5 democratici, hanno raggiunto un accordo sulle infrastrutture che il presidente Biden ha accettato. L’accordo stanzierebbe 1000 miliardi di dollari (600 mila nuovi investimenti) sulle infrastrutture tradizionali come strade, ponti, reti ferroviarie ecc. La sinistra però non è entusiasta poiché non include le “infrastrutture umane”, investimenti sulle famiglie, asili nido per tutti i bambini, e le iniziative per affrontare i cambiamenti climatici. Nancy Pelosi, speaker della Camera, e Schumer, leader al Senato, hanno ambedue reiterato l’importanza delle infrastrutture umane senza nascondere la loro delusione. Biden ha reiterato anche lui la priorità delle infrastrutture umane e ha chiarito che sarebbero incluse in un altro disegno di legge che verrebbe approvato mediante la manovra di “reconciliation”. Questa manovra raggira il “filibuster” poiché richiede solo 50 voti invece di 60 al Senato. La manovra bipartisan e quella probabilmente solo con voti democratici verrebbero considerate in tandem. L’attuale inquilino della Casa Bianca ha dichiarato che non firmerà una legge senza l’altra.Al momento Biden sta tentando di remare con la destra e anche con la sinistra. La strada bipartisan riflette la sua visione tradizionale di centrista e quella della “reconciliation”, la sua nuova faccia progressista. Molto dipenderà da McConnell il quale si è espresso con parole dure sulla doppia strada intrapresa da Biden. Il leader della minoranza al Senato ha detto che rimane confuso dalle prospettive “bipartisan” di Biden le quali contrastano con “l’ultimatum” di imporre il suo veto se solo una della due misure arriverà alla Casa Bianca. Comunque vada, il 46esimo presidente non chiude la porta né a una politica bipartisan né alle manovre delineate solo dai democratici. Domenico Maceri, PhD, è professore emerito all’Allan Hancock College, Santa Maria, California.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Retribuzione Professionale Docenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

Non si fermano le vittorie in tribunale ottenute dall’Anief in favore del personale precario della scuola destinatario di contratti a termine per supplenze “brevi e saltuarie”. Nelle ultime settimane i Tribunali del Lavoro di Bari, Reggio Emilia, Trapani e Verona, infatti, hanno accolto in toto i ricorsi patrocinati dai legali del giovane sindacato e condannato il Ministero dell’Istruzione a riconoscere la Retribuzione Professionale Docenti (RPD) anche al personale destinatari di supplenze brevi o temporanee. L’Anief ricorda a tutti i propri iscritti che è ancora possibile aderire gratuitamente allo specifico ricorso promosso dal nostro sindacato per vedersi riconosciuto l’assegno mensile dal valore che varia da 164,00 euro fino a 257,50 euro per i docenti e da 58,50 fino a 64,50 euro per gli ATA.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vaccino anti Covid: Oltre 200mila docenti, Ata e dirigenti non hanno ricevuto la prima dose

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

In vista della riapertura della scuola, si punta sulla vaccinazione di più soggetti possibili che operano al suo interno. Anche degli studenti, in particolare tra i 12 e i 16 anni: secondo i medici della Fimp “è ormai dimostrato che i minori si ammalano con la stessa incidenza degli adulti, pur con percentuali di gravità fortunatamente più basse, e che rappresentano una potenziale fonte di diffusione del virus in tutti gli ambiti di vita frequentati”. Permarranno, inoltre, le misure di sicurezza all’interno degli istituti, a cominciare dall’obbligo del distanziamento minimo. “Stiamo lavorando – ha detto il Ministro – per escludere la Dad l’anno prossimo e non trovarci così nella situazione dell’anno scorso. Ci stiamo lavorando tutti, non solo io, anche tutti gli insegnanti. Lavoriamo per una scuola in presenza che dia molta attenzione alla società, c’è il bisogno dei bambini di tornare a trovarsi. Una scuola che però deve essere anche molta attenzione a quel recupero di tutte le conoscenze che ovviamente in un anno così difficile sono state più carenti”. A questo scopo, Anief ritiene fondamentale procedere con la proroga dell’organico dei 75 mila docenti-Ata Covid, con deroga dei criteri di formazione classi, altrimenti destinate ad un numero di alunni per aula incompatibile con la pandemia e le regole sulla sicurezza minima. Sono provvedimenti indispensabili, assieme a quelli relativi alla sicurezza, già previsti dal contratto stipulato con i sindacati, e alla stabilizzazione del personale. In caso contrario, se la Camera non dovesse dare seguito la prossima settimana agli emendamenti Anief al decreto Sostegni-bis, a settembre salute e apprendimenti continueranno ad essere ostaggi del caso.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: È già tutto pronto per le assunzioni dei docenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

Quest’anno è intenzione del Ministero dell’Istruzione anticipare le procedure, per fare in modo che il maggior numero di docenti possa essere in cattedra già dal 1° settembre, procedendo con le assunzioni a tempo indeterminato entro il 31 luglio prossimo. Contemporaneamente all’avvio del sistema telematico per individuare i precari da assumere, è previsto l’avvio, laddove vi siano gli aspiranti, delle operazioni di nomina con partenza da quelle in surroga residuate dal contingente dello scorso anno.Per le assunzioni a tempo indeterminato da graduatorie di merito, stilate sulla base degli esiti dei concorsi 2016-2018 e per quello straordinario del 2020, scrive Orizzonte Scuola, “il turno di nomina sarà unico, previsto, cioè, per un solo posto o classe di concorso e pertanto, chi è presente su più classi di concorso e più graduatorie, dovrà scegliere in ordine di preferenza secondo il punteggio più favorevole” e “anche la provincia nell’ordine di preferenza”. Nelle ultime ore, alcuni Uffici Scolastici regionali – come Campania, Friuli Venezia Giulia, Molise, Puglia, Lombardia – hanno fornito indicazioni utili per gli aspiranti candidati.“La situazione – dichiara Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – è davvero critica. Ci sono docenti, come quelli di religione cattolica che attendono un concorso straordinario da quasi vent’anni, oppure tutti quelli assunti in ruolo con riserva e poi bocciati, che non possono continuare a vivere nella precarietà. Riteniamo che tutti coloro che hanno 24 mesi di servizio, in qualsiasi graduatoria dove sono collocati, debbano essere stabilizzati. E per chi non è abilitato o specializzato può tranquillamente partire il Pas o il Tfa sostegno nell’anno di prova, sempre con verifica finale”.“Annunciare 70mila o più immissioni in ruolo e poi portarne a casa meno della metà sarebbe un errore strategico imperdonabile, le cui conseguenze verrebbero pagata in modo salato da milioni di alunni. Senza dimenticare che sono pure da assumere in ruolo i facenti funzione Dsga, i collaboratori scolastici supplenti scavalcati dal personale delle cooperative, gli educatori. E pure da definire la situazione di coloro che che vanno collocati nel ruolo di coordinatori”, conclude il sindacalista autonomo.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Economia: preoccupazione per il futuro post-covid delle famiglie

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

In un momento in cui si sono quasi completate le riaperture, la rilevazione di giugno vede imporsi l’ottimismo: l’impatto negativo o drammatico della crisi Covid sul reddito familiare viene ridimensionato (da 64,2% a 56,8%) mentre le famiglie che registrano un impatto trascurabile sono in aumento. Stabile al 50% la quota di chi ha intaccato i risparmi per far fronte alla crisi mentre circa una famiglia su due ha visto aumentare le proprie riserve nell’ultimo anno. Tra questi, il 40% prevede di tenere le somme riasparmiate sui conti correnti mentre solo il 33% dichiara di voler investire in prodotti finanziari, preferendo profili di rischio medio-bassi. Forte calo del pessimismo sugli impatti dell’emergenza: riguarda il 18,5% delle famiglie rispetto al 31,3% di due mesi fa. Contemporaneamente più che raddoppiano gli ottimisti, con lievi ripercussioni positive anche sulle aspettative: migliora il sentiment sulla prospettiva economica familiare dei prossimi mesi, tuttavia più di una famiglia su due vede ancora davanti a sé mesi difficili. Anche il ritorno ad una normalità simile a quella pre Covid viene percepito come più vicino. Per il 36,8% questo avverrà entro l’anno mentre cala al 14,4% la quota di chi pensa che una vita analoga a quella pre pandemica non ci sarà più. Pareri contrastanti nei confronti delle riaperture. Calo generalizzato nelle preoccupazioni delle famiglie, ma la perdita del reddito e l’incapacità di mantenere un sufficiente livello di risparmio spaventano ancora 3 su 10. Sono incoraggianti anche le previsioni sulla propria condizione lavorativa da qui a un anno: solo il 20% si aspetta peggioramenti, con conseguenze positive sull’economica familiare. Si erode il fronte dei pessimisti in riferimento alla situazione economica del paese: per 4 su 10 ci saranno dei peggioramenti rispetto ad oggi, erano oltre il 60% nella precedente rilevazione. I lavoratori autonomi si confermano tra i più colpiti dalla crisi Covid-19, il 32% si aspetta riduzioni di oltre il 20% del fatturato rispetto al 2020, mentre il 17% riferisce di essere a rischio sopravvivenza. Il Covid-19 ha generato apprensione per le tematiche legate alla salute, che diventano centrali per il 61,9% dei capi famiglia e preoccupano molto di più rispetto a prima dell’emergenza sanitaria. Cresce anche la sensibilità verso prodotti di protezione, che prevedano, in primo luogo, il rimborso delle spese in caso di malattie gravi. Maggiore attenzione anche al rimborso delle spese mediche e verso coperture in caso di non autosufficienza. In questo contesto pandemico emergono come tematiche di interesse la tutela dell’ambiente e la riduzione degli sprechi: una famiglia su due li cita come fattori rilevanti su cui occorre concentrarsi, una su quattro come prioritari. Così dal report “Termometro delle famiglie” del Giugno 2021 a cura di Cerved.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ustica: La verità oltre il segreto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

“Non si può continuare con le narrazioni quando sono presenti sentenze passate in giudicato, con rilievi peritali, che propendono per l’ordigno dato anche il contesto che emerge dai cablo di Stefano Giovannone, capocentro SISMI di Beirut, che palesavano la minaccia di ritorsione da parte dei palestinesi per la rottura del Lodo Moro, così come rivelato dagli scoop di importanti testate giornalistiche e agenzie di stampa, con l’abbattimento di un aereo di linea. Sentenze che non posso essere trascurabili su Ustica e dogmi religiosi su Bologna. La lucidità di Nordio è importante: lancio un appello affinché, invece di continuare con verità contrapposte, si possa, nella commissione d’inchiesta proposta dall’Intergruppo “La verità oltre il segreto”, contribuire a dare una lettura complessiva. I lavori investigativi delle commissioni d’inchiesta devono continuare: lo dobbiamo alle vittime e ai loro familiari. La proposta di commissione incardinata presso la commissione Affari Costituzionali è volta proprio alla ricerca definitiva della verità. È necessario e urgente desecretare tutti i documenti che possano contribuire all’emersione di una verità giudiziaria e storica oggettiva e non ideologica.” Così il fondatore dell’Intergruppo “La verità oltre il segreto”, deputato Federico Mollicone.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“41 anni dalla strage di Ustica”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

“Noi non dimentichiamo le 81 vittime e le famiglie che reclamano giustizia e meritano di sapere cosa sia davvero successo il 27 giugno 1980. Bene ha fatto il Presidente Mattarella a ribadire che la Repubblica sente come dovere inderogabile l’impegno per una più completa dei fatti. Per questo rimane prioritaria la desecretazione di tutti gli atti e dei documenti utili a fare luce su una pagina così controversa della nostra storia. Penso ad esempio ai cablogrammi inviati dall’allora capocentro del Sismi a Beirut, Stefano Giovannone, già parzialmente rivelati da inchieste giornalistiche e che sono stati giudicati di assoluta rilevanza per Ustica, anche trasversalmente dai componenti della Commissione Moro 2 che li visionarono. Bisogna fare tutto quello che è necessario per far emergere la verità, storica e oggettiva, su questa strage. Senza pregiudizi o dogmi precostituiti”. Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Incontro tra il Presidente del Parlamento Europeo e il Santo Padre Papa Francesco

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

Giorni fa ilPresidente del Parlamento Europeo si è recato presso la Santa Sede per incontrare Papa Francesco e il Segretario di Stato Vaticano Sua Eminenza Card. Pietro Parolin. Nel colloquio con il Santo Padre si è sottolineata la necessità di proteggere i più deboli e vulnerabili. I diritti delle persone come misura di tutte le cose. La ripresa europea avrà successo se produrrà una riduzione delle disuguaglianze. Con il Segretario di Stato Parolin e il sostituto alla Segreteria di Stato Paul Gallagher si sono affrontate molte questioni dell’agenda internazionale ed europea: Mediterraneo, Africa, Balcani occidentali e processo di adesione, vicinato orientale. Una particolare attenzione alla solidarietà europea per mettere a disposizione i vaccini nei paesi a basso reddito e particolarmente nel continente africano.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Arnoldo Mosca Mondadori: Cristo ovunque

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

MORCELLIANA pagine 96 prezzo in euro 10. «Egli è fermo dentro i luoghi oscuri della nostra anima così come è fermo sulla sua croce, e ama. Qualunque essere umano, il peggiore, colui che lo sta uccidendo, colui nel quale c’è la più grande cattiveria, se avrà il coraggio di scendere in se stesso, troverà Cristo e il fuoco del suo amore, appostato dentro la sua ferita. Da qui il Cristo salva l’essere umano. Non per i meriti, non per le virtù, ma per l’umiltà con cui un essere umano si lascia guardare dal Suo Viso d’amore che muore per lui». La nuova stazione di un cammino spirituale, dove l’ascolto diventa scrittura. ARNOLDO MOSCA MONDADORI lavora in ambito culturale e sociale. Per l’Editrice Morcelliana ricordiamo: La Seconda Intelligenza (2010); Cristo nelle costellazioni (2012); La lenta agonia della Beatitudine (2013); La rivoluzione eucaristica (2015); Imprigionati nella gloria (2017); Canto a Cristo (2018) e Il farmaco dell’Immortalità. Dialogo sulla vita e l’Eucaristia (con Monica Mondo, Scholé, 2019)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La coscienza infelice nella Fenomenologia dello spirito

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

G.W.F. Hegel editore MORCELLIANA pagine 192 a cura di Adriano Tassi prezzo in euro 16 La vita è l’esperienza stessa della coscienza, ma il suo credersi astrattamente come libertà assoluta la pone di fronte alla contraddizione del reale, dunque all’infelicità. L’infelicità, uno dei tratti caratteristici della sensibilità romantica – in particolare con l’Iperione di Hölderlin –, assume qui il senso dello scacco della finitezza, che getta la coscienza nello sconforto e nella paura di esserci. Questo tema della Fenomenologia dello spirito è qui presentato in una nuova traduzione di Adriano Tassi, che lo inquadra come momento essenziale dell’esperienza della coscienza e investe le figure ideali dello stoicismo e dello scetticismo. Pagine ormai classiche che, ampiamente dibattute nel Novecento tra Jean Wahl e l’esistenzialismo, ancora oggi danno a pensare. Di G.W.F. HEGEL (1770-1831) Morcelliana ha pubblicato, a cura di A. Tassi, Lezioni sulle prove dell’esistenza di Dio (2009); Credere e sapere (2013); Sistema dell’eticità (2016); Enciclopedia delle scienze filosofiche in compendio. Heidelberg 1817 (2017); Signoria e servitù nella Fenomenologia dello spirito (2019) e L’anima bella nella Fenomenologia dello spirito (2020). ADRIANO TASSI è uno specialista del pensiero hegeliano. Oltre a varie traduzioni, ha pubblicato: Sistema come ritorno, percorso e struttura del pensiero hegeliano (Napoli 2005); Hegel in chiaroscuro (Soveria Mannelli 2008).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Joseph Ratzinger Benedetto XVI

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

Di Roberto Rusconi editore MORCELLIANA pagine 192 prezzo in euro 17. Da una piccola cittadina della Baviera alla cattedra di san Pietro: così si snoda la vita di Joseph Ratzinger, teologo e accademico, arcivescovo di Monaco di Baviera e Frisinga, divenuto poi cardinale e prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, e dal 2015 romano pontefice, dopo i quasi trenta anni del polacco Giovanni Paolo ii. Custode della dottrina, Ratzinger assume la guida della barca di Pietro con il nome programmatico di Benedetto XVI, nel mare agitato di una Chiesa cattolica scossa da forze conservatrici e spinte progressiste, per poi lasciare il timone al papa venuto dal Sud del mondo, con la rinuncia al ministero petrino «ingravescente aetate». Dal 2013 la sua presenza inedita di “papa emerito”, con la bianca veste, tra le mura della Città del Vaticano, apre le porte a nuovi interrogativi e prospettive: quale bilancio e quale futuro per la Chiesa del ventunesimo secolo? Roberto Rusconi, già professore di Storia del cristianesimo e delle Chiese all’Università Roma Tre, è tra i fondatori della «Rivista di storia del cristianesimo». Tra le pubblicazioni per Morcelliana: Il gran rifiuto. Perché un papa si dimette (2013), Il governo della Chiesa. Cinque sfide per papa Francesco (2013), Papi santi (2014) e I papi e l’anno santo (2015).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Anja, la segretaria di Dostoevskij”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

E’ il romanzodel pluripremiato scrittore e autore teatrale Giuseppe Manfridi. Casa Editrice: La Lepre EdizioniGenere: Narrativa storica Pagine: 608 “Anja, la segretaria di Dostoevskij” è la straordinaria opera dello scrittore e autore teatrale Giuseppe Manfridi, vincitrice nella sezione Narrativa Edita della VII Edizione del Premio Letterario Città di Como e della I Edizione del Premio Dostoevskij. Il romanzo è stato inoltre selezionato per il Premio Strega 2020, presentato dallo storico dell’arte Claudio Strinati, che l’ha così descritto: «Mai banale, mai retorico, mai ostentato ma profondamente serio e convincente, un inno alla letteratura e all’amore, all’intelligenza e alla volontà». Nell’opera si racconta la turbolenta nascita del romanzo “Il giocatore” (in russo “Igrok”) di Fëdor Michajlovič Dostoevskij, e allo stesso tempo l’origine di una storia d’amore scandalosa e sofferta, che cambierà l’esistenza del grande scrittore russo. Anna Grigor’evna Snitkina (chiamata affettuosamente Anja) e Fëdor Dostoevskij amano la letteratura più di qualunque altra cosa al mondo, e in essa trovano il compimento del loro destino; quando egli decide di avvalersi di una stenografa per accelerare il processo di composizione del suo nuovo romanzo, non intuisce ancora che quella ragazza appena diciottenne diventerà fondamentale per la sua scrittura, e presto anche per la sua anima. I due protagonisti sono finemente caratterizzati, così come i numerosi personaggi secondari, donando loro una tale complessità emotiva da coinvolgere profondamente il lettore nelle loro vicende, eda emanciparli dal loro ruolo di finzione per renderli umani, vivi. Giuseppe Manfridi ci permette di osservare da vicino l’atto creativo di uno scrittore geniale in perenne lotta con i suoi demoni, provato da una vita di dolore, malattia e indigenza e che «porta la propria storia incisa ovunque nelle carni»; nel racconto della gestazione de “Il giocatore” l’autore esprime il tumulto e l’urgenza della scrittura dostoevskiana che, se da una parte erano insiti nella sua natura, dall’altra erano dettati dall’ingannevole contratto stipulato con il suo editore, il viscido F. T. Stellovskij, che aveva anticipato a Dostoevskij la somma di tremila rubli in cambio dell’accordo che se non avesse consegnato la sua nuova opera in ventisei giorni, avrebbe perso i diritti dei suoi romanzi passati e futuri. Sullo sfondo di una Pietroburgo magnificente e al contempo decadente e oscura, abitata da fantasmi che scorrazzano insieme ai vivi, e che accompagnano lo scrittore in ogni suo passo – «Sono i suoi morti e i suoi vivi, questi. I morti e i vivi di Fëdor Michajlovič. Nemmeno il diavolo glieli potrà sottrarre» – si mette in scena una raffinata biografia romanzata, caratterizzata da una scrittura visionaria che evoca magistralmente lo spirito di quei tempi; una storia intima e poetica che entra nelle vene e si mischia con il sangue, arriva al cuore e lì permane, testardamente attaccata alle sue pareti.Il romanzo verrà presentato il 25 Giugno alle ore 21,00 a Bologna, nel corso della rassegna culturale “La Collina delle Meraviglie”.Giuseppe Manfridi è uno scrittore e autore teatrale rappresentato in Italia e all’estero.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Matt Richtel: An Elegant Defense

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

A cancer patient risen from the grave. An HIV patient considered a medical marvel. Two “invisible” women suffering the frustration and pain of autoimmunity. Richtel uses the stories of these four people to tell the incredible story of the human immune system. In this vivid narrative, Richtel builds on his acclaimed stories on immunotherapy in the New York Times, combining the latest science with interviews and engaging anecdotes from the world’s leading researchers to reveal how the body marshals its forces to fight bacteria, viruses, parasites, and tumors. He also explains how, sometimes, this wondrous system that is our first line of defense can become a threat, attacking our organs and other systems. While modern life has freed us from many of the diseases that plagued humans in the past, it also puts unprecedented stress on the very system that keeps us healthy. The result has been an explosion of autoimmune disorders.Providing a clear look at the forces that drive survival and the body’s evolutionary history, Richtel details how immunologists are advancing medical breakthroughs; illuminates the close connection between the immune system and mental health, beauty, and weight; examines the latest findings about diet and nutrition on immunity; and offers us a glimpse of a future in which we lead longer, more comfortable lives. He also warns that we are weakening the system that protects us: rather than trusting the bodies’ natural defenses, many people turn to antibacterial soaps, immune boosters, and other products, resulting in the development of dangerous drug-resistant microbes that threaten health. An Elegant Defense is the first work of popular science to look at this vital human system that is as complex and intricate as the brain yet remains widely misunderstood. Joining the ranks of The Emperor of All Maladies and I Contain Multitudes, An Elegant Defense is an exhilarating and wondrous exploration of the immune system that transforms our knowledge of the human body and offers advice to help improve wellness. Hardcover: 448 pages Publisher: William Morrow (March 12, 2019)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Talassemia: corretto il gene che è causa della forma più grave

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2021

Anemia, continue trasfusioni di sangue, scompensi che interessano diversi organi. La quotidianità di chi soffre delle forme gravi di anemia mediterranea, o talassemia, è fortemente inficiata dalla scarsità di emoglobina nel sangue. E se oggi Il trapianto di midollo osseo è l’unica speranza per queste persone, le possibilità di trovare un donatore o una donatrice compatibile sono piuttosto rare. Per questo ogni passo nella direzione di trovare una cura definitiva, alternativa al trapianto, è molto importante.All’Università di Ferrara il team di scienziate/i coordinato dalla professoressa Alessia Finotti, della Sezione di Biochimica e Biologia Molecolare del Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie, è riuscito per la prima volta a riparare la mutazione genetica che causa la forma di β-talassemia più comune e grave del nostro territorio.Le ricercatrici e i ricercatori si sono avvalsi di una tecnica innovativa di ingegneria genetica chiamata CRISPR-Cas9, che permette di correggere in maniera mirata una sequenza di DNA. Una sorta di “taglia e cuci” genetico, che è stato oggetto del Nobel per la Chimica nel 2020: “Con la tecnica del CRISPR-Cas9 si effettua quello che viene definito editing del genoma: specifiche proteine ingegnerizzate tagliano il gene bersaglio esattamente nel punto in cui è presente l’errore. Il DNA viene quindi corretto grazie ai naturali meccanismi di riparazione della cellula e all’aggiunta di alcune molecole che forniscono la sequenza corretta” spiega la professoressa Alessia Finotti.Gli esperimenti hanno portato a un ottimo livello di correzione del DNA e non si sono verificate modificazioni non programmate in altre aree del genoma al di fuori della regione d’interesse.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »