Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 315

Archive for dicembre 2015

Capodanno e il bacio colorato senza “botti”

Posted by fidest press agency su domenica, 27 dicembre 2015

bacio coloratoL’amore che trionfa sull’odio, il bene che domina sul male, quale migliore rappresentazione se non il bacio tra due innamorati? Meglio ancora se colorato. E’ questo il simbolo dell’Holi Il festival dei colori che ha fatto il giro di tutta Italia, divenendo un fenomeno virale con centinaia di migliaia di visualizzazioni e partecipazioni a tutte le date del tour. Un trend che detta lo stile anche a Capodanno. Perché il magico momento nel quale scocca la mezzanotte è quello per antonomasia riservato al bacio. E quest’anno la moda impone il multicolor. Ma non basta. L’altro fenomeno che si sta imponendo è quello della lotta ai botti e petardi vari. Pericolosi, rischiosi, costosi. Ma qualcosa bisogna pur gettare in aria, ed ecco che le polveri dell’Holi la migliore mediazione per incendiare il cielo di visioni arcobaleniche… ma sicure. Due fenomeni che si intersecano e che vengono intercettati a Roma da un unico, storico evento. Colori e baci troveranno casa all’Holi New Year al Rainbow Magicland, il parco divertimenti più grande di Roma, amato da grandi e piccini, dove a Capodanno saranno severamente vietati i botti e dove – unico evento a livello nazionale – sarà possibile festeggiare coi lanci delle polverine dell’Holi-Il Festival dei colori.Protagonista sarà anche la musica da ballare con due palchi all’aperto e uno al coperto, eccezionali performers di arte di strada, spettacoli dal vivo per i bambini con le Winx, che per le feste di natale attendono gli ospiti del Parco al Piccolo Teatro con “Merry Chrismas Winx”, senza dimenticare il famoso musical di Romeo e Giulietta al Gran Teatro, assieme alle decine di attrazioni che hanno reso Rainbow MagicLand il paradiso dei bimbi:

bacio colorato1i più coraggiosi potranno sperimentare brividi e adrenalina con i lanci mozzafiato su Shock o il salto di 70 metri dalla torre Mystika o il vortice sull’indoor spinning coaster Cagliostro. Mentre ai più piccoli sono dedicate 4 aree giochi tematiche e tante attrazioni, dal Pixie River al Treno Magico, per un divertimento in tutta sicurezza.Infine, per cenare e brindare al nuovo anno sono stati allestiti quattro ristoranti e quattordici punti di ristoro: prevista una cena a buffet per ottomila persone dalle 19.30 alle 3 di notte, ma anche una cena servita per 1.200 persone in tre location, con tanto di accesso allo spettacolo di Romeo e Giulietta. Non solo, in un palco coperto ci sarà un aftershow fino alle 6 del mattino per vivere fino in fondo la magia di questo favoloso Holi New Year.www.magicland.it

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Esplorare i fondamenti della pace

Posted by fidest press agency su domenica, 27 dicembre 2015

bahai30 anni fa la Casa Universale di Giustizia ha pubblicato La promessa della pace mondiale, un’innovativa dichiarazione indirizzata ai popoli del mondo sul tema della pace globale.Presentata a oltre 80 leader mondiali, La promessa della pace mondiale è stata pubblicata in un momento in cui la minaccia di un annientamento nucleare incombeva sull’umanità. Ma essa ha affermato che la pace globale è l’inevitabile fase successiva dell’evoluzione sociale dell’umanità. Che la via da percorrere per conseguire la pace comporti enormi sofferenze, tuttavia, dipende dalle decisioni dei leader del mondo e dei suoi popoli. La lettera presenta un’avvincente disamina delle cause della pace ed estende la sfida della pace ben oltre i temi del disarmo e della sicurezza, esaminando i profondi disordini sociali che ostacolano la pace.La sua pubblicazione ha ispirato la fondazione della Cattedra baha’i per la pace nel mondo presso l’Università del Maryland nel 1993. «Il capo del Centro per lo sviluppo internazionale e la gestione dei conflitti dell’Università fu molto interessato dalla dichiarazione sulla pace e disse, «perché non creiamo un programma che esamini questo approccio alla pace presentato dalla dichiarazione?», spiega la dottoressa Hoda Mahmoudi, attuale titolare della Cattedra baha’i.In quanto programma accademico presso l’Università del Maryland, la Cattedra offre un forum per far progredire la ricerca sui temi della pace globale. «Fin dalla sua inaugurazione», spiega la dottoressa Mahmoudi, «esperti e accademici internazionali sono stati invitati a partecipare a vari forum e a presentare idee attuali su temi relativi alla pace come l’avanzamento delle donne, il razzismo strutturale, le cause del pregiudizio, la natura umana e il cambiamento climatico.«La cattedra baha’i sta cercando di portare nell’ambiente accademico un nuovo modo di pensare su questi temi, un modo di pensare che è disposto a occuparsi dei valori».Il nostro approccio ha anche cercato di integrare diverse discipline nel perseguimento di nuove comprensioni degli sforzi compiuti dall’umanità per creare un mondo più pacifico, spiega la dottoressa Mahmoudi.«Invitiamo molti studiosi a venire a parlare degli ostacoli alla pace», ha detto la dottoressa Mahmoudi. «Una delle richieste che facciamo è che si parli di soluzioni. Gli accademici sono capaci di fare diagnosi e noi ne siamo grati. Ma la bahai houseCattedra è anche alla ricerca di intuizioni che facciano luce sugli ostacoli apparentemente insormontabili alla pace.«Questo è un ambito molto difficile, le soluzioni non sono sempre chiare.«La Cattedra baha’i non pensa di avere le risposte. Ma partecipa a un processo di apprendimento, di ricerca e di formazione, per acquisire una comprensione più profonda degli ostacoli alla pace e delle strade che si possono percorrere».La Cattedra baha’i non si limita a condurre ricerche su temi legati alla pace. Essa contesta alcune delle ipotesi fondamentali che si sono consolidate nel discorso contemporaneo e che ostacolano il progresso verso la pace.Uno di questi ostacoli, identificato dalla Casa Universale di Giustizia, nella Promessa della pace mondiale, è la convinzione che l’umanità sia intrinsecamente e inguaribilmente egoista. Affrontando questo tema nel suo discorso inaugurale nel 2012, la dottoressa Mahmoudi ha spiegato:«Oggi, purtroppo, l’aggressione e il conflitto caratterizzano il nostro ordine sociale, un ordine che comprende sistemi politici, religiosi, economici e culturali. In realtà, molti sono rassegnati all’idea che la violenza e la guerra siano comportamenti umani innati e, quindi, immutabili. Spesso queste convinzioni producono una paralisi della volontà fra le persone, un intorpidimento conoscitivo che non è facile da eliminare, ma che deve essere superato. Qui, il ruolo dell’educazione è fondamentale nella rimozione di idee infondate sulla natura umana».La missione della Cattedra baha’i non riguarda solo il dialogo tra gli studiosi e gli esperti e le aule universitarie. Nelle sue classi e nei suoi discorsi aperti all’intero corpo studentesco, la dottoressa Mahmoudi si propone non solo di esporre gli studenti agli aspetti più avanzati del pensiero nel mondo accademico, ma anche di promuovere una cultura di pace all’interno dell’Università e fuori di essa.La comunità del campus è invitata a conferenze organizzate dalla Cattedra. All’inizio di quest’anno, oltre 300 persone hanno partecipato a una grande conferenza, dal titolo «Trasformazioni globali: contesti e analisi per una pace durevole», co-ospitato dalla Cattedra e dalla Baha’i International Community.«Attiriamo un sacco di studenti di diverse discipline», dice la dottoressa. Mahmoudi. «Promuoviamo un dialogo nel quale gli studenti interagiscono con accademici e professionisti e spesso pongono domande molto profonde.«Quando facciamo incontrare menti diverse in un dialogo non-contraddittorio che mira a promuovere la comprensione, il pensiero avanza», dice la dottoressa Mahmoudi.Con i suoi vari forum, la Cattedra baha’i coglie idee emergenti e le pubblica come contributi ai discorsi pertinenti la pace globale.La dottoressa Mahmoudi è il terzo responsabile storico della Cattedra baha’i, dopo Suheil Bushrui (1993-2006) e John Grayzel (2006-2011).

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Immigration in Italy in 2014: The main aspects

Posted by fidest press agency su sabato, 26 dicembre 2015

migranti1Edited by IDOS Study and Research Centre In 2015, according to the latest projections, migrants worldwide are at least 237 million, and their number is constantly growing especially in Europe and North America. The extreme inequalities in the world affect such a migration phenomenon: 48.0% of global wealth and assets is owned by the richest 1.0% of the world’s population, another 46.5% is owned by one-fifth, whereas the remaining 5.5% is divided among the four-fifths of the world population. Economic inequalities are obviously exacerbated by political, military and environmental crises. In 2014, forced migrants reached the record number of 60 million (8 million more than in 2013), including internally displaced persons (two-thirds of the total), asylum seekers and refugees (respectively 1.8 and 20 million). In particular, asylum seekers find many obstacles in their path – often being in contrast with international regulations, as proven by the construction or planning of at least 65 walls and barbed-wire fences along the borders of several countries. The Italian and European situation must be read in the light of this global data: in 2014 there were 33.9 million foreign citizens residing in the Eu (6.7% of the entire population), of whom 20 million were third-country nationals whereas 14 million were from other Eu Member States. Asylum seekers amounted to 626,710. Italy is one of the main countries of immigration in Europe, with 5,014,000 foreign residents at the end of 2014 (+99,000 compared to 2013) – whereas the Italian citizens residing abroad are now 4,637,000 (+150,000 compared to 2013). The incidence on the Italian population (8.1%) continues to be higher than the European average. Moreover, the Statistical Dossier on Immigration has estimated the total foreign presence in our country in 5,421,000 people, including non-Eu residents awaiting registration in the Italian registry office. The majority of foreign nationals residing in Italy (more than 2.6 million) are European citizens. Slightly less than 30% of them come from an Eu Member State (1.5 million). Romanians are the largest foreign community in Italy (1,131,839), followed by Albanians (490,483), Moroccans (449,058), Chinese (265,820) and Ukrainians (226,060). According to the estimates of the Dossier, Christians (2.7 million) and Muslims (1.6 million) are the major religious groups, whereas other religious groups are much smaller. In 2014, 30,906 irregular immigrants were intercepted by the police (data of the Ministry of Interior) and 50.9% of them (15,726) were repatriated. Refugees and other migrants arrived by sea amounted to 170,000. Asylum applications were 64,625 in 2014 and 30,545 in the first 6 months of 2015. In June 2015, the accommodated migrants were 78,484, of which 19,716 within the System of Protection for Asylum Seekers and Refugees (Sprar) and the remaining part in temporary
or first reception centres. In 2014, 129,887 foreign nationals obtained the Italian citizenship (+29% compared to 2013,
when a strong increase, compared to the previous year, had already been recorded). Mixed marriages slightly decreased (18,273 or 9.4% of the 194,097 marriages registered in 2013), whereas marriages between foreign nationals were 3.8% of the total (7,807 marriages).
In 2014, the number of children born in Italy during the same year from both foreign-born parents remained almost stable (75,067, i.e. 14.9% of the total births). Out of the more than 1.1
million foreign minors, 814,187 were those enrolled in the school year 2014/2015, that is 11,343 more than in 2013 (the highest increase regarded minors born in Italy: +8.4%), whereas the Italian students continue to decrease (8,886,076, -0.6%). The 26,626 foreign students with disabilities represent 11.5% of the total number of disabled students. In 2014, foreign workers employed in Italy were 2,294,000 (1,238,000 men and 1,056,000 women), accounting for more than one-tenth of the total number of employed persons (10.3%) – that is a slight increase in their employment rate. Non-Eu citizens with disabilities registered in the provincial employment offices were 13,108 (1.9% of the total, as at December 31, 2013). Due to the economic crisis, 154,686 residence permits – mainly for work and family reasons – were not renewed (29.3% more compared to 2013): this implied the consequent obligation for the persons concerned to leave Italy. Non-Eu citizens beneficiaries of a pension for invalidity, old age and
survivors amounted to 35,740 (0.2% of all the beneficiaries), whereas those beneficiaries of a welfare pension were 51,361 (1.4% of the total). Tax and pension contributions paid by immigrant workers totaled 16.6 billion euro in 2013, whereas the total expenditure of the State for them was 13.5 billion, with a positive balance of 3.1 billion euro. Moreover, in 2013 the Gdp contribution produced by immigrants was equal to 123,072 billion euro (that is 8.8% of Italy’s Gdp). Also interesting is the fact that in the period 2004-2013 the total number of criminal complaints rose from 692,000 to about 897,000: but while the complaints against Italians increased
by 28.0% (from 513,618 to 657,443) – despite a slight decrease in the native population -, those filed against foreign citizens decreased by 6.2% (255,304 vs. 239,701) – despite such a population more than doubled during the same period. Unfortunately, cases of ethnic and racial discriminations persist: out of a total of 1,193 complaints received by Unar during 2014, 990 were considered relevant. The mass media are mainly responsible for these discriminations, with 291 confirmed cases (29.4% of the total): a fact that proves the absolute importance of an unbiased and proper information in our country. Certain key elements will help summarize the contents of the 2015 Statistical Dossier on Immigration: a slow but steady growth of the immigrant population; an important improvement of processes of inclusion (acquisitions of citizenship, school enrollments, employment and birth rates); a continuously positive balance between State expenditure and revenue; improvement of criminal statistics; increasing difficulties in overcoming discriminations and properly framing the future immigration scenario.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Apertura al pubblico di 6 domus restaurate

Posted by fidest press agency su sabato, 26 dicembre 2015

domus1Pompei dal 26 dicembre e fino al 10 gennaio Scabec, con il circudomusito Campania Artecard, propone due percorsi inediti che guideranno gli ospiti alla scoperta di domus appena restaurate e aree normalmente chiuse al pubblico.
I percorsi sono:“Di domus in domus” (visite dalle ore 10.00 alle 15.00 –
biglietteria di Piazza Esedra – tutti i giorni tranne il 1 gennaio) che prevede la visita all’antica “tintoria” Fullonica di Stephanus dove sarà illustrato il trattamento dei tessuti utilizzato dagli antichi romani, ai quattro ambienti termali della Casa del Criptoportico, alla Casa di Paquius Proculus con le sue scritte domus6elettorali, alla Casa del Sacerdos Amandus con le pitture del triclinio che riprendono le imprese degli eroi e all’attigua Casa di Fabius Amandio un esempio di piccola casa del ceto medio e infine alla Casa dell’Efebo, una ricca dimora di mercanti che si distingue per il lusso e il fasto delle decorazioni delle pareti e dei pavimenti.
Il secondo percorso proposto da domus4Campania>Artecard è “Memorie e suggestioni – viaggio dal 79 d.C. ad oggi” (visite alle ore 11.00, 13.00, 15.00 – biglietteria di Porta Anfiteatro tutti i giorni tranne il 1 gennaio) che prevede la visita all’Anfiteatro e alla Piramide, realizzata dall’architetto Francesco Venezia che custodisce i calchi, e la domus5Palestra Grande, un tempo utilizzata per l’educazione fisica della juventus e arricchita dalla mostre degli affreschi provenienti dalla Villa di Moregine. Le visite sono comprese nel biglietto d’ingresso agli Scavi ma è necessario prenotarsi. Disponibilità fino ad esaurimento posti. Per informazioni e prenotazioni 800 600 601 cellulari ed estero +39 06 39967650 , http://www.campaniartecard.it. I percorsi speciali di Campania>Artecard a Pompei sono realizzati dalla Scabec, la società campana beni culturali, che ha curato anche il progetto “Pompei, un’emozione notturna”, le visite notturne guidate spettacolarizzate che si sono tenute durante l’estate ed ha prodotto il cortometraggio promozionale di Pappi Corsicato “Pompei, eternal emotion”. (foto: domus)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Singapore Airlines inaugura il sesto volo settimanale da Milano

Posted by fidest press agency su sabato, 26 dicembre 2015

Singapore Airlines aumenterà il numero di voli settimanali per Milano Malpensa dai cinque attuali a sei, inclusi i due voli che proseguono per Barcellona in Spagna. L’orario estivo degli operativi (27 marzo 2016 – 29 ottobre 2016) prevede in aggiunta l’aumento della frequenza dei collegamenti verso Bangkok in Thailanda e Sydney in Australia.Inoltre, per rispondere all’elevata richiesta in alta stagione, saranno introdotti 5 voli settimanali verso Roma dal 25 giugno al 30 luglio 2016, rispetto agli attuali 3 voli a settimana.
All’interno dell’orario estivo, a partire dal 27 marzo 2016, sarà introdotto il sesto volo giornaliero per Bangkok, con l’obiettivo di rispondere alla domanda di voli da/verso la capitale tailandese. Il collegamento, realizzato attraverso un Airbus A330-300, offrirà oltre 2000 posti aggiuntivi a settimana verso la destinazione, molto richiesta da uomini d’affari e turisti.
Il volo SQ982 partirà da Singapore alle 17:35 e arriverà alle 19:00 a Bangkok. Il volo di ritorno SQ983 volerà da Bangkok alle ore 20:05 e raggiungerà Singapore alle 23:30 (tutte ore locali).
La prossima estate, fra il 23 giugno e il 4 settembre 2016, anche i collegamenti in Australia verso Sydney aumenteranno fino a 35 a settimana.Singapore Airlines annuncia ulteriori novità anche in merito agli operativi verso Colombo, in Sri Lanka, che incrementeranno la frequenza dagli attuali sette a dieci. Inoltre, la città indiana di Ahmedabad sarà servita 4 volte a settimana fra il 30 aprile e il 4 giugno 2016, un volo in più rispetto agli attuali 3 voli a settimana, mentre 18 voli settimanali collegheranno Mumbai dal 21 aprile al 6 giugno 2016, incrementando gli attuali 17 voli a settimana.Come annunciato, Düsseldorf diventerà una nuova destinazione del network di Singapore Airlines dal 21 luglio 2016. I voli saranno operati 3 volte a settimana dai nuovissimi Airbus A350-900 dotati dei nuovi allestimenti di cabina Singapore Airlines.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

EY: sempre più forte la ripresa dell’Eurozona, prevista una crescita del PIL del +1,8% tra 2016 e 2017

Posted by fidest press agency su sabato, 26 dicembre 2015

europa comunitariaTrainata dall’aumento dei consumi tra 2014 e 2015, l’Eurozona prosegue il trend di stabilità economica, sostenuto anche dalle prospettive di investimenti di capitale nel medio periodo, come riscontrato dall’ultima edizione del report EY Eurozone Forecast (EEF). Secondo lo studio il prodotto interno lordo complessivo dell’Area raggiungerà una crescita dell’1,5% a fine 2015, che salirà all’1,8% nel 2016 e nel 2017.Donato Iacovone, AD di EY in Italia e Managing Partner dell’Area Mediterranea commenta: “Con l’avvicinarsi del 2016 la ripresa economica dell’Eurozona sembra essere solida e, nonostante i numeri saranno ancora al di sotto dei livelli pre-crisi, prevediamo che la crescita del PIL salirà all’1,8% nel prossimo anno. Intanto, a seguito di un incremento della fiducia e a una migliore redditività, riscontriamo che sia la spesa dei consumatori che gli investimenti da parte delle aziende sono in aumento. Creare maggior occupazione e incoraggiare la formazione e lo sviluppo di competenze specializzate, in particolare per quanto riguarda l’ambito dell’innovazione e del digitale, saranno fattori determinanti per lo sviluppo nei prossimi anni”. Intanto cresce la domanda interna e alcuni settori come quello dei servizi finanziari, professionali e del turismo potrebbero offrire nuove opportunità. La facilità di accesso al credito, unita ai bassi tassi di interesse previsti, sono tra gli elementi che guideranno l’incremento della domanda per quanto riguarda i prestiti.Relativamente agli investimenti l’EY Eurozone Forecast (EEF) prevede una crescita del 2,4% nel 2016 – la più consistente dal 2007 – cui seguirà un ulteriore incremento del 3,1% nel 2017 mentre tra il 2018 e il 2019 è previsto un aumento annuale degli investimenti fissi intorno al 2,5%.
L’ulteriore investimento di capitali dovrebbe affiancare e supportare i processi di riforme che hanno rilanciato l’export di alcuni paesi dell’Eurozona negli ultimi anni. Ciononostante, il rallentamento di alcune economie emergenti potrebbe influire negativamente sulle prospettive future. Nonostante l’abbassamento dei tassi di cambio (aiutato dall’estensione di acquisto di asset da parte della BCE e dall’aspettativa di una stretta monetaria negli Stati Uniti) e la ripresa delle economie avanzate, lo studio prevede un leggero calo percentuale dell’export che passerà dal 4,5% nel 2015 al 3,7% nel 2016 e scenderà al 3,4% circa tra il 2017 e il 2019.
La spesa dei consumatori, supportata dall’abbassamento del prezzo del petrolio, ha rappresentato finora la principale leva di crescita dell’Eurozona e si prevede che continuerà ad avere un ruolo cruciale. L’incremento dei redditi, in particolare, sarà un fattore determinante per l’aumento della spesa delle famiglie. L’EY Eurozone Forecast prevede una crescita dei consumi dell’1,7% nel 2015 e dell’1,6% nel 2016. Nel medio termine ci si aspetta una crescita annua intorno all’1,4%.
Anche per il nostro Paese si prevede una crescita del prodotto interno lordo dell’1,3% nel 2016 per poi tornare a valori più contenuti dell’1,2% nel 2017 e dell’1,1% nel 2018. L’Italia occupa inoltre, secondo EY, la 4° posizione per quanto riguarda il tasso di inflazione che oscillerà tra una crescita dello 0,7% nel 2016, 1,1% nel 2017 fino ad arrivare all’1,4% nel 2018.Dopo un crollo degli investimenti pubblici negli ultimi sei anni, l’EEF si aspetta ora una crescita dello 0,4% nel 2016 per poi arrivare a un picco del 3,2% nel 2018 cui seguirà una graduale ripresa.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Industria: fatturato e ordini ottobre 2015

Posted by fidest press agency su sabato, 26 dicembre 2015

istatSecondo i dati resi noti oggi dall’Istat, a ottobre il fatturato dell’industria cresce del 2% rispetto a settembre e gli ordinativi del 4,6%. Sull’anno il fatturato sale del 1,6% (dato corretto) e gli ordini del 2,2% (dato grezzo). “Si tratta di dati indubbiamente positivi, ma ancora troppo altalenanti per poter parlare di un’inversione di tendenza” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.
“Solo un mese prima, a settembre, su base annua il fatturato era sceso dello 0,9% e gli ordinativi dello 0,8%. Basta vedere i grafici pubblicati dall’Istat, insomma, per rendersene conto: sono un continuo zig zag. In ogni caso fa ben sperare l’incremento del mercato estero, che invece era crollato a settembre” ha concluso Dona.
L’Unione Nazionale Consumatori ricorda che, per il mercato estero, a settembre il fatturato aveva registrato una flessione dell’1,6% rispetto ad agosto e dell’1,4% su settembre 2014. Anche gli ordinativi totali erano scesi del 3,2% rispetto al mese precedente e del 2,5% nei dodici mesi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

BRAVISSIMO! Opera’s Greatest Hits New Year’s Eve 2015

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2015

bravissimoToronto December 31, 2015 – 7:00pm. Roy Thomson Hall 60 Simcoe St, Bravissimo! Opera’s Greatest Hits returns to Roy Thomson Hall on December 31st, 2015, with some of the greatest music ever written, performed by a stellar international cast. Crowd-pleasing arias, choruses and overtures from Carmen, Barber of Seville, Tosca, and La bohème will kick-off your New Year’s Eve in high style, all well before the clock strikes 10pm – leaving you time to reach the rest of your evening’s festivities. (Photo: bravissimo)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Catella advisor to EQT on their acquisition of Eton and in Cederroth’s sale of Allévo

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2015

catellaCatella acted as financial advisor to EQT in connection with the acquisition of Eton Group from Litorina. Catella also advised on Orkla-owned Cederroth’s sale of Allévo to Karo Bio. “These transactions once again demonstrate the value of Catella’s specialist knowledge and broad network of contacts for M&A transactions in the consumer sector. Furthermore, Catella has during the year been involved in a number of transactions in the sector as financial advisor, including on the ownership changes in Teknikmagasinet, Linas Matkasse and Swereco Group,” says Fredrik Bergholm, Head of Catella Consumer.Catella acted as financial advisor to EQT in connection with EQT VII’s acquisition of Eton Group AB from Litorina IV LP on December 22. Eton is a leading global premium shirt brand for men, founded in Gånghester, Sweden. Eton has sales in 43 countries, with the USA as its largest market.Catella also acted as financial advisor on Orkla-owned Cederroth’s sale of the Allévo brand to Karo Bio. Allévo provides products in weight management. (photo: catella)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Miami Set to Break Single-Family Home Sales Record for Fifth Consecutive Year

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2015

miami1The Miami-Dade County real estate market is on pace to break its all-time annual single-family home sales record for the fifth consecutive year after a solid November highlighted by rising median prices and faster sales, according to a new report by the 41,000-member MIAMI Association of REALTORS® (MIAMI) and Multiple Listing Service (MLS) systemThe Miami-Dade market has registered 12,857 single-family home sales through the first 11 months of 2015, putting the market on pace to eclipse the all-time annual single-family sales record of 13,521, established last year.Miami-Dade County existing condominiums are also on pace for a banner year despite a rise in pre-construction condo sales east of Interstate-95. With a total of 14,770 existing condo transactions this year through November, the market will likely finish with the third-most sales in Miami history. 2013 holds the record with 17,142 existing condo sales, followed by the 16,409 sales in 2014.
The median sales price for single-family homes rose 12.2 percent year-over-year in November 2015, from $245,000 to $274,900. Single-family home prices remain at 2004 levels despite four years of consistent year-over-year increases.The median sales price for existing condominiums increased 7.0 percent in November to $203,000 from $189,777 a year ago. Miami-Dade County condo prices have risen in 53 of the last 54 months, a period stretching nearly four and a half years.
The average percent of original list price received for single-family homes was 95.7 percent in November 2015, an increase of 1.9 percent from a year earlier. The median number of days on the market for Miami single-family homes fell 19.1 percent to 38 days in November 2015 from 47 days in November 2014.The median number of days on the market for condominiums sold in November 2015 was 50 days, a 12.3 percent decrease from 57 days in November 2014. The average percent of original list price received was 93.8 percent, a 0.1 percent year-over-year increase.Total existing Miami-Dade County residential sales, including single-family and condo markets, were consistent with historical averages despite experiencing a decline of 2.2 percent from 2,049 sales in November 2014 to 2,004 last month.
Miami-Dade County single-family home transactions decreased 6.7 percent year-over-year in November, from 972 to 907. Existing condominium sales increased 1.9 percent in November 2015, from 1,077 to 1,097.Mortgage rates remain at historic lows. On Dec. 16, the Federal Reserve increased interest rates for the first time in nearly a decade. The rate hike could lead to higher borrowing costs for home buyers, but it’s not guaranteed. According to Freddie Mac, the interest rate for a 30-year fixed-rate mortgage hovered below 4.0 percent in November 2015 for the fourth consecutive month but increased to 3.94 from 3.80 in October. The average commitment rate was 4.0 percent a year ago.
Miami existing condominiums have been impacted by a lack of access to mortgage loans. Of the 8,523 condominium buildings in Miami-Dade and Broward Counties, only 23 are approved for Federal Housing Administration loans, down from 29 earlier this year, according to statistics released earlier this year from the Florida Department of Business and Professional Regulation and FHA. A new FHA policy, however, should qualify more South Florida condo buildings. On Nov. 12, the FHA announced plans to streamline the condominium recertification process, expand its definition of acceptable owner-occupied units to include second homes not owned by investors and change the way it views co-insurance clauses. The government affairs team of the MIAMI Association of REALTORS® advocated for the changes, which go into effect immediately.Nationally, sales of existing single-family homes, townhomes, condominiums, and co-ops decreased 10.5 percent to a seasonally adjusted annual rate of 4.76 million in October from a slightly downwardly revised 5.32 million in October, according to the National Association of Realtors (NAR). National sales are now 3.8 percent above a year ago.Statewide, closed sales of existing single-family homes totaled 18,102 last month, an increase of 1.9 percent over November 2014, according to Florida Realtors. Florida’s condominium sales jumped to a total of 7,638 transactions, up 5.7 percent compared to November 2014.The national median existing-home price for all housing types in November 2015 was $220,300, which is 6.3 percent above November 2014 ($207,200), according to NAR. November’s price increase marks the 45 consecutive month of year–over–year gains.The statewide median sales price for single-family existing homes last month was $200,000, up 13.6 percent from the previous year, according to Florida Realtors. The statewide median price for townhouse-condo properties was $150,000, up 7.1 percent compared to last year.
In November, cash deals represented 54.9 percent of Miami’s total closed sales, which is more than double the national average. Just 27 percent of all U.S. housing sales were made in cash, according to NAR. Cash transactions represented 53.3 percent of total Miami deals in November 2014. Miami’s high percentage of cash sales reflects South Florida’s ability to attract a diverse number of international home buyers, who tend to purchase properties in all cash.Condominiums comprise a large portion of Miami’s cash purchases as 67.5 percent of condo closings were made in cash in November compared to 39.8 percent of single-family home sales.Only 24.5 percent of all closed residential sales in Miami were distressed last month, including REO (bank-owned properties) and short sales, compared to 34.7 percent in November 2014.Short sales and REOs accounted for 4.3 and 20.2 percent, respectively, of total Miami sales in November. Short sale transactions dropped 51.1 percent year-over-year while REOs decreased 24.2 percent.
Inventory of single-family homes increased 2.2 percent in November from 6,365 active listings last year to 6,502 last month. Condominium inventory increased 11.9 percent to 12,885 from 11,515 listings during the same period in 2014.At the current sales pace, there is a 5.5-month supply of Miami single-family homes, a decrease of 2.9 percent from 5.7 months in November 2014. There is a 9.6-month supply of condominium inventory, up from 8.4 months in November 2014, an increase of 13.8 percent. A balanced market between buyers and sellers offers between six and nine months supply of inventory.Total active listings at the end of November increased 8.4 percent year-over-year, from 17,880 to 19,387. Active listings remain about 60 percent below 2008 levels when sales bottomed.New listings of Miami single-family homes increased 3.5 percent from 1,725 in November of last year to 1,785 last month. New listings of condominiums increased 12.2 percent to 2,710 last month, compared to 2,416 during the same time period in 2014.
Nationally, total housing inventory at the end of November decreased 3.3 percent to 2.04 million existing homes available for sale, and is now 1.9 percent lower than a year ago (2.08 million). Unsold inventory is at a 5.1–month supply at the current sales pace.
Strong sales in the preconstruction condominium Miami market east of Interstate 95 continue to reflect significant demand for new properties, according to the latest New Construction Market Status Report released by the preconstruction condo projects website Cranespotters.com and MIAMI.Thirty-eight towers with 690 floors and 3,639 units have been completed in Miami-Dade County east of I-95 in the four years since 2011, according to the latest report. There are 74 towers with 1,599 floors and 10,148 units under construction in Miami east of I-95. About 65 towers with 1,534 floors and 9,131 units are planned, but have not begun development.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Marina militare: soccorsi in mare

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2015

vigilanzaLa nave Fenice della Marina Militare impegnata in attività di Vigilanza Pesca, è intervenuta, al largo delle coste libiche, in soccorso di un gommone in difficoltà carico di migranti recuperandone 104.
Nei giorni scorsi nave Cigala Fulgosi della Marina Militare, impegnata nel dispositivo Mare Sicuro, che garantisce sorveglianza e la sicurezza marittima nel Mediterraneo, è intervenuta in soccorso a due gommoni in difficoltà carichi di migranti, al largo delle coste libiche, recuperando 214 migranti.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

FishTourFVG: il GAC lancia la app per scoprire le zone di pesca e le aree costiere protette

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2015

FishTourFVGUn unico strumento digitale per esplorare le zone di pesca, le riserve marine del Friuli Venezia Giulia e scoprire le tradizioni locali e i prodotti ittici stagionali attraverso smartphone e tablet. La nuova applicazione multimediale FishTourFVG è tutto questo e molto altro ancora ed è scaricabile gratuitamente da App Store e Google Play già da oggi ed a breve anche da Windows Store.
FishTourFVG, sviluppata dal Gruppo di Azione Costiera Friuli Venezia Giulia, di cui Aries è capofila, con il coordinamento scientifico della Riserva marina del WWF di Miramare, fornisce ai visitatori informazioni dettagliate sui luoghi più suggestivi delle coste del Friuli Venezia Giulia attraverso menù semplici e intuitivi collegati a un sistema di georeferenziazione che permette a chi la utilizza di individuare in pochi secondi i luoghi di maggiore interesse nelle vicinanze, oppure di scegliere tra cinque itinerari naturalistici.Il tutto in italiano, inglese, tedesco e sloveno così da favorire l’utilizzo della app anche da parte dei turisti provenienti da Slovenia e Austria, come ha sottolineato il presidente del GAC FVG, Antonio Paoletti. .Nell’ambito d’azione del GAC FVG proprio oggi si conclude inoltre la posa delle boe di perimetrazione dell’area a mare della Riserva Naturale delle Falesie di Duino, che ha coinvolto la Regione, la Capitaneria di Porto e il Comune di Duino Aurisina/Devin Nabrežina.
Il GAC FVG è quindi un progetto che la Regione Friuli Venezia Giulia intende sostenere, come ha sottolineato anche Franco Manzin, referente del Servizio caccia e risorse ittiche. .Soddisfatto il direttore della riserva marina di Miramare, nonché coordinatore scientifico del progetto, Maurizio Spoto. .
FishTourFVG è ricca di contenuti di rilevante valore scientifico articolati attraverso 51 hotspot georeferenziati, 300 schede d’approfondimento e mappe che posso essere utili sia per visitare la costa sia per le escursioni in mare, come ha sottolineato Alessio Mereu coordinatore dello sviluppo della app per la società Divulgando. . (foto: FishTourFVG)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

BEI, Piano Juncker: 300 milioni a Ferrovie per i treni regionali

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2015

TRENOE’ stato perfezionato oggi a Roma tra la Banca europea per gli investimenti (BEI) e Ferrovie delle Stato italiane (FS) un finanziamento di 300 milioni, attraverso la sottoscrizione di un’emissione obbligazionaria, per l’acquisto delle nuove carrozze viaggiatori destinate alle tratte regionali. Il bond avrà anche la garanzia dell’EFSI (European fund for strategic investments), lo strumento alla base del cosiddetto “Piano Juncker” per il rilancio degli investimenti in Europa. Si tratta della nona operazione di attuazione del Piano Juncker siglata dal Gruppo BEI in Italia a partire dalla scorsa primavera.L’operazione è altamente innovativa sia per la costruzione finanziaria sia per il settore (tratte regionali). Nel dettaglio, la BEI sottoscrive un corporate bond di FS il cui ricavato è destinato a sostenere l’acquisto di nuovi treni che copriranno le tratte regionali in Lazio, Toscana, Veneto, Piemonte e Liguria: in tutto 49 motrici e 250 carrozze a due piani. L’investimento complessivo di Trenitalia (la controllata per il traffico passeggeri) nelle cinque regioni considerate è di 700 milioni.“La BEI è da anni a fianco di Ferrovie dello Stato in tutti i suoi investimenti e sono particolarmente orgoglioso di quanto annunciamo oggi, perché è la conferma che l’Europa puo’ essere vicino ai cittadini in modo concreto, anche con le nuove previsioni del Piano Juncker, di cui la BEI è il braccio finanziario”, ha commentato Dario Scannapieco, Vicepresidente della BEI.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Milano Palazzo del Senato: “La Maison du Roi 1690-1792”

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2015

La Maison du RoiDomenica 27 dicembre durante l’apertura straordinaria della mostra “La Maison du Roi” (15.00-19.00) ogni ora dalle 16 alle 18 sono previste 3 visite guidate gratuite straordinarie accompagnati dal curatore Gabriele Mendella, sarto d’epoca apprezzato a livello internazionale e particolarmente amato da Buckingham Palace.“La Maison du Roi 1690-1792” – aperta al pubblico sino al 30 gennaio 2016 – è ideata e curata da Gabriele Mendella, coadiuvato da M. Jérémie Benoit, conservatore della Reggia di Versailles, e supportato nella ricerca iconografica e documentaristica da archivi e musei di tutta Europa.Ventisei manichini a grandezza naturale, completi di uniformi, equipaggiamenti e armi originali, offrono un’immagine più vera del vero dei vari corpi di guardia civili e militari che componevano La Maison du Roi, il più prestigioso dell’esercito regio, una truppa d’elite temuta su tutti i campi di battaglia, ma anche strumento dell’immagine sfarzosa del potere che i Re di Francia volevano trasmettere al mondo esterno.
Un racconto dell’evoluzione del costume e della moda militare da Luigi XIV a Luigi XVI dal 1690 al 1792 attraverso la ricostruzione delle sfarzose divise delle guardie dei Re di Francia, tutte riprodotte filologicamente seguendo gli stessi metodi dell’epoca e usando la stessa qualità e tipo di panni specificati nei contratti di forniture originali.Il punto focale della mostra è rappresentato dalla ricostruzione della celebre tenuta indossata dalle Gardes de la Manche, vale a dire quelle Guardie del Corpo della compagnia scozzese destinate ad affiancare il sovrano costantemente, ovunque andasse, fino a sfiorarne, appunto, la “manica”.
Fra i pezzi più apprezzati la tenuta indossata dalle Gardes du Corps di Luigi XVI a Versailles nelle funeste giornate del 5-6 ottobre 1789, quando diversi di loro si sacrificarono nello sforzo di salvare la regina Maria Antonietta dalla folla che aveva invaso Versailles. Orari di apertura: da lunedì a giovedì 10.00-18.00; venerdì 10.00 – 15.00; sabato 10.00-14.00 Giovedì 24 dicembre apertura 10.00- 13.00
Aperture straordinarie: domenica 27/12/2015, domenica 10/01/2016 e 24/01/2016 dalle 15.00 alle 19.00 con visite guidate alle ore 16.00 – 17.00 – 18.00(foto: La Maison du Roi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Auguri dalla Terra Santa

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2015

terra santaNonostante i tempi di devastazione, morale e materiale, in cui stiamo vivendo possano ispirare pensieri di seria preoccupazione, inviamo i nostri sinceri Auguri di trascorrere delle Serene Festività Natalizie. I più sinceri auguri a chi saprà trovare la forza e l’equilibrio per resistere e continuare la buona battaglia per la Verità, che non può essere slegata o disgiunta da qualsiasi buona intenzione voi abbiate. Un ringraziamento e menzione particolare per tutti coloro che non si sono dimenticati dei nostri umili sforzi per sostenere praticamente l’artigianato cristiano di Terra Santa (http://www.terrasantalibera.net) e ci hanno sostenuti in questa forma alternativa, sostenendo cosí in modo pratico, dignitoso e diretto il lavoro e la vita di molte famiglie di Terra Santa, che nonostante l’impazzimento generale vogliono continuare a sperare e crescere i propri figli: a voi tutti un grandissimo grazie di cuore.
Noi non chiediamo e mai abbiamo chiesto offerte o donazioni (e mai lo faremo nel futuro, perché non é la nostra politica di autofinanziamento), quindi la vostra partecipazione al nostro lavoro di solidarietá attiva e produttiva ci fa particolarmente piacere, ci consola e ci motiva a proseguire, anche se con molta difficoltá e fatica, sulla strada intrapresa molti anni fa. (foto: terra santa)(Gruppo di Lavoro di Terra santa Libera)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Bombardamenti russi che colpiscono i civili in Siria

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2015

siria“Il rapporto di Amnesty International sui bombardamenti russi che colpiscono i civili in Siria deve far aprire una seria riflessione. Obiettivo di tali raid devono essere i terroristi di Daesh e non gli innocenti. Il punto è che Putin, mirando invece a colpire i ribelli anti Assad, aumenta il rischio di provocare vittime tra i civili. Viene anche da pensare a quale violenta reazione si sarebbe – giustamente – scatenata a livello mediatico se un dramma del genere si fosse verificato a seguito di attacchi americani o israeliani. In queste circostanze bisogna essere obiettivi, non usare due pesi e due misure ma avere una visione coerente”. A dirlo è Paolo Alli, Capogruppo Area Popolare (Ncd-Udc) e Vice Presidente dell’Assemblea Parlamentare Nato.“Invece oggi – conclude – Putin sembra rappresentare per alcuni il politically correct internazionale, per cui dovremmo essere disposti a perdonargli tutto. Purtroppo però le azioni unilaterali sono sempre dense di conseguenze nefaste. I siriani non distinguono tra bombe russe e bombe occidentali e per loro siamo tutti colpevoli. Quindi Putin con la sua strategia interventista e unilaterale rischia di alimentare il radicalismo e l’odio contro l’Occidente, facendo solo il gioco del califfo. Occorre che l’ONU e i Paesi islamici della Regione, in particolare, mettano in atto in tempi rapidissimi, anche con il contributo di russi e americani, una strategia multilaterale condivisa”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

La Casa dei Risvegli Luca De Nigris, un modello per l’Europa

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2015

bolognaUndici anni fa, il 7 ottobre 2004, veniva inaugurata all’interno dell’Ospedale Bellaria di Bologna la Casa dei Risvegli Luca De Nigris, una nuova tipologia di struttura neuroriabilitativa per persone con esiti di grave cerebro-lesione acquisita, nata dalla collaborazione tra l’Azienda USL di Bologna e l’Associazione Onlus “Gli Amici di Luca”. In questi anni la Casa dei Risvegli Luca De Nigris ha fatto da traino per la definizione di un percorso innovativo di assistenza alle persone con grave cerebro-lesione acquisita. Un percorso unico, in Italia e in Europa, recentemente segnalato dal Consiglio d’Europa come buona pratica nell’ambito della riabilitazione delle disabilità. A partire dalla accuratezza diagnostica, assicurata dalle più avanzate risorse cliniche e tecnologiche. Esiste, infatti, una zona grigia fra stato vegetativo e stato di minima coscienza, riconoscibile solo attraverso indagini particolarmente raffinate, che possono essere rafforzate, in taluni casi, da studi di potenziali cerebrali stimolo ed evento-correlati, di stimolazione trans-cranica e di neuroimmagine funzionale. Saperne individuare i confini può cambiare la diagnosi di stato vegetativo in almeno un caso su quattro e aprire, quindi, la possibilità di nuove opportunità di assistenza e relazione. Sul versante della ricerca, l’impegno della Casa dei Risvegli è testimoniato dai numerosi progetti nazionali ed internazionali nel campo delle gravi cerebro-lesioni, oltre che dalle collaborazioni ormai consolidate con l’ISNB e altri centri di ricerca italiani ed europei. Tra le ricerche più recenti lo studio Vesta, promosso dall’Azienda Usl di Bologna assieme a 24 Ordini dei medici di tutta Italia, che ha coinvolto 22 centri di 17 province italiane, che ha evidenziato una percentuale di diagnosi imprecise del 40% e, per contro, miglioramenti del livello di coscienza nelle persone ritenute in condizioni irreversibili.L’abridged evalutation report, che contiene le raccomandazioni del Consiglio d’Europa per promuovere i diritti e la piena partecipazione delle persone con disabilità, individua la Casa dei Risvegli tra le best practice nell’ambito della disabilità e della riabilitazione.
Un modello, si legge nel rapporto, di “struttura pubblica di neuro-riabilitazione che promuove il progetto Coma to community, il cui team multidisciplinare è composto “da professionisti in ambito sanitario, educativo, artistico e relazionale, che provvedono ai trattamenti, all’approccio educativo, all’utilizzo del teatro e della musica, alla formazione di chi si prende cura della persona con disabilità e della sua famiglia, affrontando la sfida a lungo termine del rientro a casa”. Il percorso clinico-assistenziale per le gravi e gravissime cerebrolesioni acquisiteOgni anno sono 350 le persone con traumi assistite a Bologna dalla rete del Trauma Center dell’Ospedale Maggiore (Pronto Soccorso e Medicina Urgenza, Chirurgia d’urgenza e del trauma, Ortopedia-Traumatologia, Rianimazione-118, Neurochirurgia d’urgenza e del trauma, Radiologia, Chirurgie specialistiche toracica e vascolare, Servizio Trasfusionale, Anestesia e Terapia Intensiva). Di queste, circa 200 entrano in coma per lesioni cerebrali. Per 1 su 5 si apre un percorso ospedaliero complesso, prolungato nel tempo e dagli esiti incerti. Nella provincia di Bologna, attualmente, circa 160 persone si trovano in stato vegetativo o di coscienza minima.
La Casa dei Risvegli Luca De Nigris è inserita nella rete metropolitana del trauma. Accoglie ogni anno, in media, 27 persone provenienti dagli ospedali della rete Bolognese e Regionale, giovani e adulti in fase di riabilitazione intensiva con un potenziale di evoluzione verso il risveglio. Sono più di 200 le persone che si sono avvalse, sino ad oggi, dell’opportunità di cura della Casa dei Risvegli Luca De Nigris, con ritorno a casa in oltre il 75% dei casi.Una persona colpita da una grave e gravissima cerebrolesione acquisita richiede percorsi clinico-assistenziali dedicati e competenze tecnico-professionali altamente specializzate, in grado di operare in coordinamento stretto durante tutte le fasi del percorso. Dopo la fase acuta in rianimazione, o dopo un intervento neurochirurgico, è necessario procedere rapidamente alla fase di osservazione riabilitativa. Il percorso di osservazione e di riabilitazione acuta viene condotto in aree a più elevata intensità clinica. A Bologna la Medicina Riabilitativa del Trauma Center dell’Ospedale Maggiore dispone di 8 posti letto dedicati a questa fase. La successiva riabilitazione post-acuta richiede tempi più lunghi, aree più vicine al funzionamento di un domicilio ed un elevato livello di collaborazione fra professionisti e familiari. È proprio questo uno degli aspetti più innovativi della Casa dei Risvegli Luca De Nigris, nella quale l’intervento riabilitativo è rivolto al paziente, ma anche alla sua famiglia, attraverso un percorso di sostegno e di apprendimento, in modo da affrontare consapevolmente, sia sul piano tecnico che su quello emotivo, i diversi momenti di un cammino complesso e articolato il cui traguardo è il rientro a casa.Nella fase di cronicità, per le persone in condizione di estrema gravità sono previste strutture di accoglienza idonee (3 centri dispongono di 39 posti letto dedicati alle gravissime disabilità) da affiancare, in alternativa o per sollievo, ad un sostegno efficace alle famiglie che accolgono il loro caro a domicilio, con presa in carico da parte delle équipe distrettuali.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Headquarter del gruppo bancario nella Diamond Tower di Porta Nuova a Milano

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2015

porta nuovaCOIMA SGR – Società indipendente leader nella gestione patrimoniale di fondi di investimenti immobiliari per conto di investitori istituzionali italiani e internazionali – annuncia di aver stipulato l’accordo con BNP Paribas per la locazione della nuova sede milanese del gruppo bancario nella Diamond Tower di Porta Nuova e per l’acquisto della sede di BNL in Piazza San Fedele a Milano.
L’acquisto del palazzo di Piazza San Fedele è stato perfezionato attraverso il fondo Coima QIA fund promosso e gestito da COIMA SGR per conto di Qatar Investment Authority. Il prestigioso immobile di circa 10.000 mq, in pieno centro storico, adiacente alla Galleria Vittorio Emanuele e a Piazza della Scala sarà oggetto di un progetto di riqualificazione. Il Gruppo BNP Paribas si trasferirà nella Diamond Tower di Porta Nuova entro il 2016, e occuperà uno spazio di circa 30.000 metri quadri, distribuiti sui trenta piani dell’edificio, opera dello studio d’architettura statunitense Kohn Pederson Fox. L’edificio ha ottenuto la certificazione LEED Gold e con i suoi 140 metri di altezza, rappresenta oggi il quarto grattacielo più alto di Milano e l’edificio in acciaio più alto d’Italia. Con l’annuncio dell’accordo di oggi con BNP Paribas – che avrà una durata di 22 anni – COIMA SGR ha collocato al 100% gli immobili a uso ufficio in Porta Nuova, un’area che si conferma quale centro nevralgico per la finanza, la ricerca e l’innovazione nonché per settori creativi quali la moda e il design. Con questo accordo COIMA SGR si consolida come leaderporta nuova1.jpg nella realizzazione e gestione di corporate headquarters ed edifici di classe A in Italia. BNP Paribas si aggiunge infatti ad altre società tra le più innovative al mondo già stabilitesi nell’area nel corso degli ultimi due anni, tra cui il Gruppo Unicredit, Google, Samsung HSBC, Alexander McQueen, China Construction Bank, Nike, Pandora e Canali. «L’accordo tra BNP Paribas, Qatar Investment Authorithy e COIMA SGR rappresenta una collaborazione strategica che completa il collocamento del progetto di Porta Nuova a Milano e contribuisce allo stesso tempo alla rivitalizzazione del centro storico della città» ha dichiarato Manfredi Catella, Founder & CEO di COIMA SGR.Per l’accordo della nuova sede COIMA SGR è stata assistita da Gianni, Origoni, Grippo, Capelli & Partners per gli aspetti giuridici, da Maisto e Simonelli Associati per gli aspetti fiscali, e Coima per la parte tecnica. BNP è stata assistita da Chiomenti per gli aspetti giuridici e fiscali. Per l’acquisizione dell’edificio in Piazza San Fedele COIMA SGR è stata assistita da Shearman & Sterling per gli aspetti giuridici e da Tremonti, Vitali, Romagnoli, Piccardi e Associati per gli aspetti fiscali, e COIMA per la parte tecnica. BNP è stata assistita da Chiomenti per gli aspetti giuridici e fiscali. (foto: porta nuova)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Mevaluate cerca 12.000 Consulenti Reputazionali

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2015

Mevaluate si prepara a lanciare due bandi per selezionare 12.000 professionisti della reputazione. I primi 6.000, grazie ad un accordo firmato tra l’Associazione Generale Cooperative Italiane e Mevaluate Onlus, saranno selezionati tra avvocati, commercialisti, notai e revisori legali che già assistono le circa 70.000 cooperative italiane. Il bando di selezione sarà pubblicato da Agci e Mevaluate il 15 gennaio con scadenza il 30 aprile 2016. Il secondo bando è previsto per maggio e coinvolgerà professionisti designati da associazioni imprenditoriali, banche e assicurazioni. L’obiettivo è riportare il giusto grado di fiducia tra imprese, enti e individui per permettere l’instaurarsi di relazioni sociali, giuridiche ed economiche stabili, proficue e trasparenti. Il tutto grazie alla misurazione della reputazione reale che viene messa in valore creando così un nuovo asset economico.I selezionati otterranno l’abitazione a esercitare “in esclusiva” i servizi Mevaluate, la prima banca della reputazione che, prendendo in considerazione solo documenti verificati, grazie ad algoritmi certificati è in grado di individuare un rating reputazionale affidabile e certo per individui, imprese ed enti. Il consulente reputazionale verificherà e garantirà l’autenticità dei documenti che determinano il rating (alcuni certificati sono richiesti e ritirati presso gli uffici pubblici dal consulente reputazionale su delega dell’utente così da scongiurare possibili falsi materiali e comportamenti fraudolenti); aiuterà gli utenti a ottimizzare il proprio rating; difenderà gli utenti in caso di attacchi illegittimi alla propria reputazione da parte di terzi.Per Rosario Altieri, presidente Agci e al vertice di Alleanza delle Cooperative Italiane insieme a Confcooperative e Legacoop, «Mevaluate è rivoluzionaria, favorisce la sicurezza delle transazioni e debellerà la piaga dell’ingegneria reputazionale, diffusa soprattutto sul web, che con il ricorso alla contraffazione costruisce su misura e su ordinazione l’identità e il valore (gonfiato o depresso ad arte) di individui e aziende, che altera la concorrenza e ostacola gli accertamenti privati – in primis quelli che incombono per legge in tema di antiriciclaggio sugli operatori economici e sui professionisti (per la determinazione della reputazione dei potenziali clienti), e quelli nell’interesse dei rispettivi clienti (per la determinazione della reputazione delle controparti) – e le attività di intelligence e lotta al crimine».
«Inoltre – prosegue Altieri – Mevaluate è una centrale rischi dell’onestà e delle competenze basata sul web, ma affidabile grazie al ruolo dei consulenti reputazionali abilitati, alimentata volontariamente dagli interessati su input dei rispettivi committenti, fornitori, datori di lavoro, accessibile da chiunque a costi assolutamente contenuti».
«Il sistema Mevaluate – aggiunge Eduardo Marotti, presidente Mevaluate Onlus – nel contesto del sodalizio associativo è anche una conservatoria delle nuove Identità, non solo anagrafiche ma anche reputazionali, disponibile a ogni operatore del diritto per stipulare contratti e redigere atti di ogni genere in totale sicurezza e senza alcun problema di privacy in forza delle Autorizzazioni generali del Garante della Privacy alle onlus come Mevaluate per la gestione di dati sanitari, sensibili e giudiziari».
Grazie a un sistema di algoritmi certificati da un comitato etico mondiale, Mevaluate consente di trasformare la reputazione in un rating incorruttibile e dinamico, capace di misurare l’affidabilità di individui, aziende ed enti.
La valutazione si basa sui documenti della persona fisica o giuridica che, anche su input delle controparti, è interessata a certificare la propria reputazione – come ad esempio il certificato del casellario giudiziale, il certificato di iscrizione a ruolo di cause civili – e si suddivide in cinque sub-rating reputazionali: penale, fiscale, civile, lavoro e impegno sociale, e, solo per gli individui, studi e formazione, ed è data nella forma del codice alfanumerico A-A-A-100-100. Il rating reputazionale Mevaluate è continuamente aggiornabile, e nel caso di documenti che peggiorino la reputazione l’aggiornamento è obbligato da un rigido regolamento che se non osservato determina per l’utente l’inserimento in una blacklist accessibile gratuitamente da chiunque.
La figura del consulente reputazionale è fondamentale per:
verificare e garantire l’autenticità dei documenti che determinano il rating (alcuni certificati sono richiesti e ritirati presso gli uffici pubblici dal consulente reputazionale su delega dell’utente così da scongiurare possibili falsi materiali e comportamenti fraudolenti (vedi Quality Assurance Review Consulenti Reputazionali Mevaluate)
aiutare gli utenti a ottimizzare il proprio rating
difendere gli utenti in caso di attacchi illegittimi alla propria reputazione da parte di terzi. Ottenere questa qualifica significa entrare a far parte di un’élite (solo il 3% degli iscritti agli albi di avvocati, commercialisti, notai e all’elenco dei revisori legali) che gode dell’esclusiva abilitazione a erogare i servizi Mevaluate per sempre, ottenendo i benefici connessi alla gestione esclusiva dei profili reputazionali nell’ambito di ciascuna provincia.Mevaluate offre uno strumento efficace per garantire prevenzione e sicurezza, facilmente adottabile da aziende e da enti per l’ottimizzazione della compliance, anche in materia di adeguata verifica per l’antiriciclaggio, per il contrasto alla corruzione e alle infiltrazioni della criminalità organizzata nell’economia.
Grazie a questo sistema, le cooperative potranno anche prevedere, nei rapporti contrattuali con tutti gli interlocutori (business partner, fornitori, clienti, dipendenti) aderenti all’Associazione Mevaluate Onlus, una clausola che permetta l’inserimento di eventuali inadempimenti nei rispettivi profili reputazionali, rendendo pubblica per la community user la conseguente reputazione.
In questo senso Mevaluate è un efficace deterrente degli inadempimenti, limita le perdite su crediti e riduce drasticamente il contenzioso, considerato un elemento frenante dello sviluppo, aiutando l’universo delle cooperative, compresi fornitori, clienti e dipendenti, a qualificarsi meglio, anche per le proprie effettive capability, per accedere a sistemi premiali pubblici (che contemplano criteri reputazionali basati su parametri oggettivi e misurabili come nel caso degli appalti ex DDL Delega n. 1678, art. 1, di prossima approvazione definitiva) e privati come possibili facilitazioni di accesso al credito da parte delle banche e l’abbattimento dei premi assicurativi in una logica di bonus-malus reputazionale da parte delle compagnie.Senza contare che l’iniziativa si inserisce perfettamente nella logica mutualistica dell’economia cooperativa (l’8,5% del Pil) visto il particolare sistema di royalties che Mevaluate riconosce ad Agci, alle associazioni territoriali, alle cooperative associate e finanche ai loro interlocutori, come fornitori, business partner, clienti, dipendenti (vedi Proposta analitica Mevaluate; Servizi e Pricing Mevaluate).
Avvocati, commercialisti, notai, revisori legali (in Italia sono circa 365.000) interessati a ottenere l’abitazione “in esclusiva” per questa nuova professione verranno selezionati “a numero chiuso” con un primo bando (pubblicato da Mevaluate e Agci il 15 gennaio con scadenza 30 aprile 2016) tra i consulenti economico-giuridici che già collaborano con le associazioni territoriali, le cooperative e i loro fornitori e clienti, secondo l’ordine di arrivo delle domande nell’ambito di ciascuna provincia.
Per partecipare bisogna possedere i requisiti fissati dall’organismo di certificazione internazionale RINA Services (vedi pag. 5 Bando di selezione dei primi 6.000 Consulenti Reputazionali Mevaluate) e formulare istanza di adesione a Mevaluate Onlus con un simbolico contributo annuo di un euro.Per ottenere l’abilitazione alla nuova professione sarà necessario poi seguire un corso di formazione e-learning di 20 ore, già validato dal Ministero della Giustizia (provvedimento del 16 ottobre 2015) per il riconoscimento dei crediti formativi professionali, propedeutico all’esame finale via webcam con RINA Services che andrà rinnovato nei due anni successivi.I consulenti reputazionali saranno tutelati da una speciale polizza assicurativa di responsabilità civile professionale negoziata da AON, leader mondiale del brokeraggio, con i Lloyd’s.
Dal 15 maggio al 30 settembre 2016 è previsto un secondo ed ultimo bando, aperto a tutti i circa 365.000 professionisti abilitati, per selezionare gli ultimi 6.000 consulenti reputazionali che potranno essere designati dalle associazioni imprenditoriali aderenti all’Osservatorio Banche e Imprese promosso dall’Associazione Bancaria Italiana, dalle banche, dalle compagnie di assicurazioni, dai comuni aderenti all’Anci, attraverso la società Ancitel, e dalle utility aderenti a Utilitalia. Dunque, i Consulenti Reputazionali Mevaluate saranno complessivamente 12.000 “a numero chiuso”, con una gestione esclusiva delle certificazioni e della consulenza reputazionale “a numero chiuso” in ciascuna provincia (vedi Ripartizione provinciale dei Consulenti Reputazionali Mevaluate) che rappresenta una straordinaria opportunità soprattutto per i giovani professionisti.
I vincitori del bando di selezione potranno:
gestire in esclusiva, nell’ambito di ciascuna provincia “a numero chiuso”, tutti i servizi Mevaluate richiesti da individui, aziende, enti interessati a valorizzare la propria reputazione penale, fiscale, civile, formativa (solo per gli individui), lavorativa e di impegno sociale per ampliare le relazioni sociali e d’affarisvolgere attività di certificazione dei profili reputazionali a tariffe predeterminate e attività di consulenza reputazionale per l’ottimizzazione del rating a tariffe libere
diventare soci della costituenda Mevaluate Italia Advisory Srl (MIA), interamente posseduta dai 12.000 Consulenti Reputazionali entro il 30 settembre 2016 – che deterrà fino al 23,076% di Mevaluate Italia srl – acquisendo così indirettamente una quota dello 0,001923% del capitale sociale di quest’ultima, pari a € 1.500, usufruendo di uno sconto del 18% sul suo valore stimato e di numerosi servizi gratuiti e benefit di ausilio allo svolgimento della nuova professione (vedi pagg. 6 e 7 Bando di selezione dei primi 6.000 Consulenti Reputazionali Mevaluate)finanziare l’acquisto della quota di capitale e le relative spese di trasferimento, per un massimo di € 2.300, a condizioni di favore con un finanziamento del tipo “prestito d’onore autoliquidante”.

Posted in Confronti/Your opinions, recensione | Contrassegnato da tag: , | 1 Comment »

Qual é la Città Santa della Nuova Alleanza?

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2015

statua-di-san-pietro-di-fronte-la-sua-basilicaIl 10 dicembre del 2015 – per il 50° anniversario della Dichiarazione conciliare Nostra Aetate – è stato pubblicato il Documento della “Commissione per i Rapporti Religiosi con l’Ebraismo” intitolato “Perché i doni e la chiamata di Dio sono irrevocabili (Rom., XI, 20)”, firmato dal Presidente della suddetta “Commissione” card. Kurt Koch, dal Vice-Presidente S. Ecc. Mons. Brian Farrell e dal Segretario padre Norbert J. Hofmann.
Aut Roma/ Aut Jerusalem, che come Giovanni Paolo II definì gli Ebrei talmudisti “Fratelli maggiori dei Cristiani” (Roma, Discorso nel Tempio maggiore, 13. IV. 1986) alla luce di quanto aveva già detto nella sinagoga di Magonza il 17 novembre 1980 sulla “Antica Alleanza mai revocata”, affermazione ripresa da “Catechismo della Chiesa Cattolica” del 1993 al n. 121: “l’Antica Alleanza non è mai stata revocata” e senza dimenticare che Benedetto XVI ha definito gli Israeliti nostri (dei Cristiani) “padri nella Fede” (cfr. card. K. Koch, “Perché i doni e la chiamata di Dio sono irrevocabili (Rom., XI, 20)”, n. 14); così oggi molti prelati neo-modernisti (alla suola di Nostra Aetate) sostengono il primato spirituale di Gerusalemme su Roma, San vaticano.jpgPaolo rivela: «Dio dicendo “Alleanza Nuova” ha dichiarato la “prima Antiquata”» (Ebr., VIII, 13), inoltre la Nuova Alleanza è fondata, come rivela Gesù, sullo spargimento del suo Sangue: “Questo è il Mio sangue della Nuova Alleanza” (Mt., XXVI, 28), per cui Dio “ci ha resi ministri di una Nuova Alleanza” (II Cor., III, 6), che è anche Eterna “in virtù del Sangue di un’Eterna Alleanza”
Pietro è venuto ed è morto martire a Roma assieme a San Paolo (Atti, XIX, 21; XXIII, 11; XXVIII, 14). Quindi la Città Santa della Nuova ed Eterna alleanza è Roma. (Curzio Nitoglia) (statua pietro, vaticano)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »