Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 14 giugno 2017

Scontro tra treni nel Salento

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

scontro ferroviarioBari. La tragedia sfiorata nel Salento, riporta ai tristi giorni dello scontro ferroviario di Corato. Sembra una tragica replica di una questione d’affrontare in modo ampio, serio e approfondito. Per questo non posso condividere la caccia alle streghe che i soliti populisti della mobilità ferroviaria hanno scatenato dopo l’incidente tra i due treni delle Ferrovie Sud Est sulla tratta Lecce-Otranto. Siamo alle solite. Da qualche parte della Puglia si piange o si soffre e qualcuno specula per ritagliarsi un consenso adulterato dall’emergenza. L’assessore Giannini non è il colpevole, ma è il ritardo accumulato negli anni, nell’ammodernamento della rete ferroviaria, il vero imputato.
I processi, tuttavia, non si fanno sui giornali o con i lanci di agenzia, ma programmando una seria politica della mobilità ferroviaria regionale, non più da considerarsi figlia di un dio minore, ma parte integrante del sistema viario pugliese. Il lavoro avviato dalla giunta regionale e dall’assessore Giannini sul rilancio della rete ferroviaria pugliese non può finire sotto esame di qualche processo mediatico, frettolosamente istruito dalle opposizioni, ma dev’essere valutata nell’obiettivo di creare un sistema integrato gomma-ferro che, come è ovvio, non avviene in tempi rapidi, ma ha bisogno di concertazione, collaborazione, progettazione, per questo non servono indici puntati, ma lavoro puntuale e pianificazione degli interventi per rendere la rete ferroviaria sicura ed evitare tragedie come quella registrata in Salento. (n.r. Ciò che ci sorprende in questo comunicato è che si continua a parlare di “rilancio della rete ferroviaria pugliese” come se si trattasse di un problema dei giorni nostri dimenticando, e speriamo in buona fede, che queste stesse parole sono state usate in più riprese negli anni passati. Per chi ha buona memoria si tratta di una colossale beffa sulla pelle dei morti di ieri e dei feriti di oggi. Su tutto ciò i media fanno bene a parlarne).

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Per Conoscere: “Sosteniamo la Scienza e il Metodo Scientifico”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

senato-della-repubblica[1]Roma Giovedì 15 Giugno 2017 alle ore ore 10:00 presso la Sala Nassirya del Senato della Repubblica (Ingresso principale di Palazzo Madama), avrà luogo la conferenza stampa di presentazione dell’Appello che abbiamo promosso e sottoscritto da accademici, ricercatori, scienziati, cittadini e politici, a favore della scienza e del metodo sperimentale quale strumento critico per migliorare la conoscenza e stimolare lo sviluppo sociale ed economico. Interverranno: Maria Chiara Carrozza, Mariastella Gelmini, Luigi Compagna, Pietro Paganini, Raffaello Morelli, Antonio Pileggi, Stefano De Luca, Maurizio Vernassa
“La conoscenza scientifica dei fatti ha portato nei secoli alla nascita della società dell’informazione. Eppure oggi questa società fa contare sempre meno i fatti e i risultati della scienza, e fa sempre più guidare le scelte dei cittadini dai pregiudizi e dalle emozioni. E’ stata definita l’epoca della post-verità, in riferimento al suo distacco dai fatti reali. Perché il crescente condizionamento delle decisioni dei cittadini attraverso l’emotività e i pregiudizi rischia di limitare le nostre libertà e ridurre il nostro benessere. Specie oggi che la società dipende dai diversi cittadini molto più che nel passato.Non è certamente la maggiore sovranità dei cittadini a preoccuparci. Ciò che allarma è che i cittadini decidono sempre più assumendo per vere informazioni che non lo sono: basta che corrispondano alla personale visione del mondo. Essi non analizzano i fatti secondo il metodo sperimentale della scienza ma si aggrappano alle informazioni rientranti nella loro visione del mondo, senza discuterle, quasi per rafforzare la propria identità. Viceversa l’esperienza storica prova che chiudere la propria mente alle reali condizioni cangianti del mondo peggiora sempre i rapporti del convivere nella diversità e porta al regresso di libertà e di benessere”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Semplificare le etichette energetiche per gli elettrodomestici, da A a G

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

europa-comunitariaBruxelles. I deputati hanno approvato martedì nuove etichette energetiche che consentiranno ai consumatori di scegliere prodotti che riducono il consumo energetico e le relative fatture. La nuova scala che va da “A” a “G” è stata approvata martedì dai deputati con 535 voti favorevoli, 46 contrari e 79 astensioni. Tale scala, al passo con il progresso tecnologico, mostrerà l’efficienza energetica degli elettrodomestici.I clienti saranno in grado di scegliere i prodotti più efficienti al fine di ridurre i consumi energetici e le fatture, mentre i produttori saranno incoraggiati a innovare e investire in prodotti più efficienti dal punto di vista energetico.I clienti dovrebbero trovare nei negozi le nuove etichette di rating, senza le indicazioni “+” (“A + / A ++ / etc.”), non prima della fine del 2019. Per tenere il passo con i miglioramenti tecnologici sull’efficienza energetica, ogni volta che il 30% dei prodotti venduti sul mercato dell’UE rientrerà nella classe A o quando il 50% dei prodotti rientrerà nelle prime due classi di efficienza energetica, A e B, la scala sarà aggiornata.
Le etichette saranno affisse sui prodotti in formato stampato e consultabili online. Nel caso di aggiornamenti che incidano sull’efficienza energetica di un prodotto già acquistato, il fornitore dovrà informare il cliente.Qualsiasi annuncio visivo o materiale promozionale tecnico dovrà far riferimento alla classe di efficienza energetica e alla scala disponibile sull’etichetta. Saranno inoltre lanciate ​​campagne di informazione per i consumatori, al fine di evidenziare le versioni appena introdotte delle etichette. Infine, la Commissione dovrà creare un database di prodotti, con informazioni tecniche per aiutare le autorità nazionali a monitorare la loro conformità, e un portale online per il pubblico. Dovrà inoltre aiutare le autorità di vigilanza del mercato e fornire ai consumatori informazioni aggiuntive sui prodotti, oltre a elaborare le linee guida per l’applicazione del regolamento e le migliori pratiche da attuare per il test dei prodotti.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le Capitali europee della cultura 2020-2033

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

europa comunitaria2“Bruxelles. Ogni anno, due Stati membri possono designare una città come Capitale europea della cultura. Per la prima volta, anche i Paesi EFTA/SEE potranno partecipare, ogni tre anni, al programma.Le Capitali europee della cultura mirano a promuovere la ricchezza e la diversità delle culture e incoraggiare il senso di appartenenza dei cittadini a un’area culturale comune. Il programma e gli investimenti culturali della Capitale europea della cultura dovrebbero contribuire alla rigenerazione e alla crescita sostenibile della città nel lungo periodo. La città di Matera è già stata selezionata per il 2019. La prossima opportunità per l’Italia sarà nel 2033. Designazione della Capitale europea della cultura: Lo Stato membro organizza una competizione per selezionare la città Capitale europea della cultura con sei anni di anticipo,una giuria, composta da esperti indipendenti nazionali ed europei, compila una prima lista delle potenziali candidate, e successivamente,
la giuria esamina il programma culturale proposto e sceglie una città in ogni Paese. Il programma deve avere una forte dimensione europea e una strategia a lungo termine, con un impatto sostenibile sullo sviluppo sociale, economico e culturale a livello locale. Le prossime tappe nel processo di selezione in corso. La decisione è stata approvata con 606 voti favorevoli, 54 contrari e 6 astensioni.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

30 anni di scambi “Erasmus” all’estero: la Commissione celebra l’anniversario con il lancio di un’applicazione mobile

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

erasmusBruxelles, l’UE celebra i 30 anni di “Erasmus”, il suo programma di scambi all’estero che ha coinvolto finora 9 milioni di persone. Jean-Claude Juncker, Presidente della Commissione europea, e Antonio Tajani, Presidente del Parlamento europeo, presiedono oggi le celebrazioni organizzate per il 30° anniversario del programma Erasmus presso il Parlamento europeo di Strasburgo. Per sottolineare l’occasione, la Commissione vara inoltre la nuova applicazione mobile per il programma Erasmus+. L’app, concepita per gli studenti e per coloro che partecipano a corsi professionali e a scambi di giovani, faciliterà la loro esperienza nell’ambito di Erasmu+.
Il Presidente Jean-Claude Juncker ha dichiarato: “Ogni singolo euro che investiamo in Erasmus+ è un investimento nel futuro: il futuro dei giovani e il futuro del nostro ideale europeo. Non riesco ad immaginare nulla che meriti i nostri investimenti più di questi leader di domani. Mentre celebriamo la novemilionesima persona che ha preso parte al programma dobbiamo fare in modo di essere nove volte più ambiziosi per l’avvenire di Erasmus+.” Tibor Navraciscs, Commissario responsabile per l’Istruzione, la cultura, la gioventù e lo sport, ha dichiarato: “Esattamente come ogni scambio Erasmus+ offre un’esperienza di vita che arricchisce dal punto di vista professionale e personale, così questi 30 anni hanno donato all’Europa una generazione dotata di mentalità aperta e spirito imprenditoriale, 9 milioni di persone che oggi stanno plasmando il futuro della nostra società. Portando Erasmus+ sulla punta delle dita, la nuova app avvicinerà l’Europa ai giovani di tutto il mondo.” Per un programma destinato a sostenere oltre 4 milioni di persone nelle loro attività di studio, formazione e volontariato all’estero tra il 2014 e il 2020, l’applicazione mobile di Erasmus+ è un miglioramento importante che costituirà una guida per studenti, partecipanti a corsi di formazione e giovani durante tutta la loro esperienza Erasmus+, contribuendo così a rendere il programma maggiormente inclusivo ed accessibile a tutti. La Commissione si impegna fermamente a costruire il futuro di Erasmus+ oltre il 2020 insieme alla generazione Erasmus per rafforzare il programma e garantire che raggiunga una cerchia di giovani ancora più vasta.

Posted in Estero/world news, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Solidarité/ Solidarity

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

SolidaritéParis. Depuis 2007, malgré l’ajout de la cohésion territoriale dans le Traité de Lisbonne, la notion de solidarité s’est affaiblie et a disparu, portant un coup à la légitimité de l’UE au passage. Dans le cadre réglementaire actuel, l’essentiel du soutien concerne les régions les moins développées en lien avec l’objectif de convergence, très peu les autres régions pour contribuer aux objectifs de la stratégie EU2020, et encore moins la coopération territoriale.
Il devient évident que la contribution de la politique de cohésion à l’investissement public et à la stratégie EU2020 n’est pas suffisante pour convaincre les décideurs publics nationaux et les citoyens européens de l’intérêt de maintenir des financements pour toutes les régions. En conséquence, si nous voulons assurer la continuité de la politique de cohésion nous devons substantiellement la réformer.
Dans la période qui s’ouvrira en 2020, la politique de cohésion devra répondre, dans son ambition et dans son contenu, au double problème que posent l’adaptation aux changements géopolitiques, socio-économiques, technologiques et environnementaux, et le renouvellement des formes de la solidarité. Compte-tenu de sa visibilité dans la vie quotidienne des citoyens, il n’est pas exagéré de considérer que l’appui de l’opinion publique à la poursuite d’autres projets majeurs européens dépend de sa capacité à relever ce défi.
Dans ce Policy Paper réalisé avec le soutien de la Commission – DG REGIO, Marjorie Jouen, conseillère à l’Institut Jacques Delors revient tout d’abord sur les fondements théoriques de la notion de solidarité, sur la façon dont elle a été déclinée dans la politique de cohésion au fil des périodes de programmation successives et sur les défis et besoins de solidarité qui se posent aujourd’hui à l’UE. Elle examine ensuite les différentes voies possibles de refondation de la politique de cohésion en formulant des propositions pour le futur. (Policy paper par Marjorie Jouen)
Territorial cohesion may be enshrined in the Lisbon Treaty but, since 2007, the concept of European solidarity has weakened to the point of vanishing almost completely. The legitimacy of the EU as a whole is at stake. The current framework regulation of the cohesion policy provides the most support to underdeveloped regions in relation to the convergence objective, less finance to other regions in order to stay with the EU 2020 Strategy objectives, and even less subsidies to support territorial cooperation.
It becomes clear that the important contribution of cohesion policy to public investment and the achievement of the goals laid down in the EU 2020 strategy will not be enough to convince national policy-makers and European citizens that maintaining funding for all regions is in their own interest. Consequently, if we want to ensure cohesion policy’s continued existence, we must substantially reform it.
In the programming period beginning in 2020, cohesion policy will therefore have to respond, both in its ambition and its content, to the dual problem of adapting to geopolitical, socio-economic, technological and environmental change and renewing forms of solidarity. Given its visibility in the daily lives of citizens, it is no exaggeration to argue that public support for the pursuit of other major European projects depends on the ability of cohesion policy to rise to this challenge.
In this Policy Paper, realised with the support of the European Commission – DG REGIO, Marjorie Jouen, adviser at the Jacques Delors Institute, first reviews the theoretical basis for the notion of solidarity, outlining its uses in cohesion policy over successive programming periods as well as presenting the current challenges to solidarity and the need to promote it within the EU. In the second part, she examines various ways of reconstituting cohesion policy by putting forward a series of proposals for the future.
(photo: solidarité)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cinema: Omaggio a Andrzej Zulawski

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

Andrzej ZulawskiAndrzej Zulawski2Milano dal 14 giugno al 2 luglio al Cinema Spazio Oberdan Piazza Oberdan Sei i lungometraggi in rassegna, fra i quali l’ultimo lavoro di Zulawski, Cosmos, Pardo d’Oro per la miglior regia al festival di Locarno 2015 e che presentiamo in anteprima italiana. Cosmos, tratto dall’omonimo romanzo joyciano di Witold Gombrowicz, ha rappresentato per Zulawski il ritorno al cinema dopo 15 anni di assenza. Un film sciarada, un mosaico di citazioni cinematografiche, letterarie, teatrali il cui linguaggio rimanda al surrealismo storico e al teatro dell’assurdo.Regista e scrittore, Zulawski mosse i primi passi al fianco del maestro Andrzej Waida, ma ben presto trovò una sua personalissima vena creativa che lo condusse a firmare un Andrzej Zulawski1cinema di carne e sangue, ricco di fantasia e sensualità femminile (spesso incarnata dalla sua attrice-musa, Sophie Marceau, anche sua moglie nella vita), nutrito di suggestioni letterarie e impegno civile, coerente con lo spirito dissacrante di un autore deciso fino all’ultimo a osare e sperimentare nuovi e temerari percorsi estetici. Completano la personale dell’autore L’importante è amare (1975) con protagonista Romy Schneider; il visionario Possession (1981), con cui ottenne il primo successo commerciale; La Femme publique (1984) con Valerie Kaprinski, aspirante attrice in un universo dove l’eccesso e la provocazione sono la norma; L’amour braque – L’amore balordo (1985), film in cui lanciò Sophie Marceau; La Fidélité (2002), adattamento in chiave moderna di «La Principessa de Cléves» di Madame de La Fayette. Biglietto d’ingresso intero: € 7,50 Biglietto ridotto con Cinetessera e studenti universitari: € 5,50 (foto: Andrzej Zulawski)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

The Personal Collection of Audrey Hepburn

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

Audrey HepburnLondon Christie’s will present the sale of the personal collection of Audrey Hepburn, the globally renowned and celebrated film and stage actress, fashion legend and humanitarian in London this September. The collection of one of the most famous and beloved stars in the history of film and fashion will be showcased in a flagship auction at Christie’s King Street headquarters in London on 27 September, alongside an online sale which will be open for bidding from 19 September until 3 October. The collection is an extraordinary archive chronicling the life and career of arguably the most famous screen actress of the 20th Century through the lens of the objects she collected, used and loved. This is the first time these remarkable, personal items, which have remained in the ownership of Audrey Hepburn’s family, have been offered for sale. The collection will be on view to the public in an exhibition at Christie’s King Street, London from 23 September.The auctions will feature Audrey Hepburn’s extensive personal wardrobe and her own annotated working copies of film scripts from her best loved films including Breakfast at Tiffany’s. The sales will also include portraits from her personal archive of original professional portraits by major photographers, the majority of which date from between 1953 and 1968 when she was at the height of her screen career, and her own collection of memorabilia and letters which offer an intimate snapshot of her extraordinary life and career. (photo: Audrey Hepburn)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

XIII Congresso Nazionale SIGLA – Società Italiana Glaucoma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

ospedale gemelliRoma dal 15 al 17 giugno presso l’Auditorium dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, a Roma (Largo F. Vito 1) si tiene il XIII Congresso Nazionale SIGLA. “E’ un evento di rilievo internazionale” ha dichiarato il Presidente del Congresso Prof. Aldo Caporossi, ordinario di Oftalmologia dell’Università Cattolica e direttore dell’Unità Operativa Complessa di Oculistica della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli. “Il Glaucoma è infatti una delle tre principali cause di cecità nel mondo occidentale, pertanto il lavoro collettivo e condiviso dei tanti professionisti in arrivo da tutto il mondo assume un ruolo di fondamentale importanza.”
Il Glaucoma è provocato generalmente da un aumento della pressione intraoculare, che porta gradatamente negli anni alla perdita della vista in modo irreparabile, danneggiando il nervo ottico e riducendo progressivamente il campo visivo. Nella maggior parte dei casi la diagnosi di questa malattia viene fatta del tutto casualmente nel corso di una visita effettuata per altri disturbi. La prevenzione quindi, promossa da SIGLA, gioca un ruolo fondamentale.Tante le novità, con una giornata dedicata ai più giovani ed agli specialisti interessati ad approcciare la patologia del glaucoma, incontri con gli esperti e simposi dedicati alle tematiche più attuali del settore oftalmologico. Inoltre, si svolgeranno ben 12 sessioni di chirurgia in diretta, per evidenziare indicazioni e tecnica di quasi tutti gli interventi chirurgici esistenti oggi per il glaucoma, comprese le tecniche “MIGS”, che sono le nuove tecniche microinvasive le cui indicazioni e risultati stanno emergendo in tutta la letteratura scientifica mondiale. Il Convegno gode del Patrocinio del Ministero della Salute e di Roma Capitale e di alcune tra le più prestigiose Società Scientifiche impegnate nella ricerca e nella tutela del bene prezioso della vista quali AICCER (Associazione Italiana Chirurgia della Cataratta e Refrattiva, GIVRE (Gruppo Italiano di Chirurgia Vitroretinica), S.I.E.T.O. (Società Italiana di Ergoftalmologia e Traumatologia Oculare), SITRAC (Società Italiana Trapianto di Cornea) e SOI (Società Oftalmologica Italiana).
SIGLA è un’Associazione senza fini di lucro che ha per scopo il favorire lo scambio di informazioni, conoscenze ed esperienze riguardanti la ricerca, la diagnosi, l’epidemiologia, le terapie mediche, le tecniche chirurgiche e parachirurgiche, i problemi medico legali e i risvolti sociali riguardanti la malattia glaucomatosa e le tematiche ad essa correlate. Inoltre si propone di stimolare e dare supporto scientifico alle ricerche sull’argomento, condotte sia da persone fisiche che da enti pubblici o industrie, proporsi come “rappresentante ufficiale” per fornire ai competenti organi legislativi, ministeriali e amministrativi una consulenza specifica sul glaucoma e sull’organizzazione di eventuali centri di riferimento per tale malattia ed organizzare e patrocinare corsi, congressi, riunioni teorico pratiche nonché promuovere attività editoriali e di comunicazione al pubblico sull’argomento.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Concorso dirigenti imminente

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

scuolaAnief condivide la proposta che l’A.N.Co.Di.S. si accinge a portare dopodomani alla Ministra Valeria Fedeli per l’assegnazione urgente di quasi 2mila posti da preside: deve essere stabilito un adeguato punteggio per gli anni svolti per la collaborazione e il servizio reso deve avere il riconoscimento di stage formativo. Per l’assegnazione delle nuove dirigenze scolastiche si preveda quindi un concorso con il 50% dei posti annualmente vacanti e il 50% da assegnare tramite graduatorie degli incarichi di Presidenza: una sorta di doppio canale, come si fa per le Gae dei docenti, con possibilità di accedere a un corso-concorso per chi ha svolto almeno 36 mesi di incarico. Il sindacato ritiene particolarmente importante valorizzare tutti quei docenti che negli anni si sono spesi per il bene delle loro scuole, acquisendo competenze e professionalità.Con l’occasione, Anief torna a chiedere la partecipazione al prossimo concorso dei docenti precari che hanno alle loro spalle cinque anni di servizio e siano in possesso del titolo di ammissione, quale è la laurea. A questo proposito, il sindacato ricorda ancora una volta al Miur che la sentenza del Tar Lazio, la 5011/2014 del Tar del Lazio, mai sospesa dal Consiglio di Stato, ha ammesso i candidati alla precedente selezione: è ancora possibile aderire al ricorso contro l’esclusione illegittima dal concorso per dirigenti scolastici. Nel frattempo, Eurosofia ha avviato da tempo corsiin presenzaea distanzaper prepararsi alle prove. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): non si comprende perché in Italia spesso le espressioni dei giudici non trovino seguito nei regolamenti e nei concorsi pubblici. Considerando che gli ultimi 200 idonei della selezione del 2011 sono stati assunti lo scorso settembre, viene da chiedersi cosa frena ancora il Ministero dell’Istruzione ad accordare la nostra richiesta. Come quella di riservare una parte dei posti vacanti a chi ha già dimostrato nelle scuole di avere doti organizzative e di gestione delle risorse umane. In caso contrario, stiamo valutando la possibilità di avviare un ricorso apposito per questi docenti-collaboratori.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Meleo: al via il 26 giugno lavori Stazione Pigneto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

meleoRoma “I lavori per la realizzazione della stazione del Pigneto partiranno il 26 giugno: al centro del progetto il nodo di scambio tra le linee ferroviarie regionali e la Metro C e la riqualificazione dell’area con la creazione della nuova piazza giardino sopra il vallo ferroviario”. Così l’assessora alla Città in Movimento di Roma Capitale Linda Meleo.
“Nei giorni scorsi – spiega – abbiamo tenuto un’assemblea pubblica organizzata e fortemente voluta dal presidente del Municipio V, Giovanni Boccuzzi, per illustrare insieme a RFI il piano che verrà realizzato e per capire le necessità dei residenti. I lavori prevedono il potenziamento della linea ferroviaria già esistente e la creazione di un nodo importante, fra i treni regionali e la Metro C. Abbiamo rivisto il progetto iniziale per diminuire i disagi dei cittadini, così il Municipio V e l’Amministrazione hanno dialogato con RFI per trovare una soluzione più efficiente. L’ impegno è con il quartiere. Dal nostro insediamento lo abbiamo portato avanti con tavoli di lavoro e grazie al confronto diretto con gli abitanti di zona per cambiare la mobilità del Pigneto, mettendo in campo un progetto che punta a migliorare il servizio”.“Come Municipio abbiamo capito le criticità che ci hanno dimostrato i cittadini e nostro impegno sarà agire positivamente nei confronti del territorio, cercando di far pesare il meno possibile il disagio che verrà arrecato nei prossimi due anni e mezzo. Il tavolo di lavoro è sempre aperto con RFI, il Dipartimento della Mobilità e Trasporti, Simu, Agenzia Roma Servizi per la Mobilità, Polizia locale e Ufficio tecnico del Municipio. Nostro obiettivo è migliorare il servizio”, spiega il presidente del Municipio V Giovanni Boccuzzi.Da Rete Ferroviaria Italiana sottolineano che “questa prima fase dei lavori è interamente finanziata con un investimento economico complessivo di circa 27 milioni di euro. I lavori riguarderanno: l’attivazione della fermata Pigneto, la copertura parziale del vallo ferroviario, la realizzazione di un sottopasso pedonale di collegamento per l’ interscambio treno/metro C – Pigneto e la sistemazione superficiale con aree verdi che consentiranno, con una serie di attraversamenti, la ricucitura tra i due lati del quartiere. I lavori per la realizzazione del nodo di scambio e la nuova piazza dureranno circa 2 anni e mezzo. Nella sua versione finale il piazzale conterrà 4 ponticelli per collegare i due lati del quartiere e sarà lungo 250 metri circa”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo singolo di Giada Agasucci: “Non lasciarmi andare”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

giadaRoma Mercoledì 14 giugno 2017 ore 18,00 SALARIA SPORT VILLAGE Via S. Gaggio, 5 esce il nuovo singolo di Giada Agasucci “Non lasciarmi andare” e verrà presentato da Alfredo Saitto. Dopo una pausa durata circa un anno Giada Agasucci torna sulle scene con questo brano autobiografico e di denuncia, nel quale vuole comunicare e condividere attraverso un testo e un sound molto accattivante, un periodo difficile della sua vita. Una denuncia contro la violenza fisica e psichica che una donna può subire da un uomo, un’esperienza vissuta da Giada all’età di 16 anni , quando frequentava un ragazzo che la picchiava. Dopo quasi un anno, e senza l’aiuto di nessuno, tenendosi dentro tutto, è riuscita a lasciare il ragazzo che aveva comportamenti violenti su di lei. Giada non ha avuto il coraggio di fare denunce e addirittura si è tenuta dentro questa cicatrice per parecchi anni, nascondendo a tutti i lividi e le botte prese.Un trauma psicologico che l’ha fortemente condizionata negli anni, soprattutto nel rapporto con il genere maschile. Una profonda difficoltà che l’ha condizionata anche nell’approccio con i ragazzi nella fase iniziale del programma di Amici.Proprio nel corso di quest’ultimo anno di assenza dalle scene, la cantante ha avuto il coraggio e la forza di aprirsi e di andare in analisi da uno psicologo, per cercare di “curare” questa ferita. Per fare questo, però, ha dovuto mettere da parte per un po’ di tempo il suo lavoro, la sua passione: la musica.
Ora Giada è tornata ed è più carica di prima, il suo intento con il brano “Non lasciarmi andare”, e con il video, è quello di dare forza a tutte le ragazze e le donne che come lei hanno subito violenze sia fisiche che psicologiche.
Nel testo ci sono frasi chiave, come: “L’amarezza di parole che non ho mai detto”, “Messa in disparte come mi vuoi tu, hai degli istinti che non sai placare, sfogati pure…”, “Se la coscienza e il volto hanno lo stesso passo”, “Imprevisti di una storia che fa paura”.
Giada è cresciuta. Dall’essere bambina nel programma di Canale 5, ora è una donna che ha saputo reagire, è riuscita a voltare pagina.La giovane artista è conosciuta dal grande pubblico televisivo per aver partecipato ad Amici 13, che ha rappresentato la sua grande occasione. Arrivata in semifinale nel corso del programma la cantante della Squadra Blu, capitanata da Miguel Bosè, si è fatta notare grazie alla sua voce intensa, la sua dolcezza e la sua sensibilità. Nel corso del programma si è fatta notare con interpretazioni cariche di emozione, oltre ai prestigiosi duetti con nomi eccellenti della musica italiana ed internazionale come Kylie Minogue, Antonello Venditti, Loredana Bertè, Marco Mengoni, Umberto Tozzi, Fedez e Modà.Uscita dal programma televisivo nell’estate del 2014 ha pubblicato il suo primo disco con Sony, dal titolo “Da Capo”.
Successivamente, per due anni di fila, ha partecipato nel cast artistico del concerto di fine anno di Rai 1 “L’anno che verrà”. All’inizio 2016 esce l’EP “La foglia e il sole”.
Il testo è di Alessio Fiorucci, le musiche di Leo MarchiAlessio Fiorucci, in arte Sheky, è un autore e direttore artistico. Dopo un passato da cantautore, dove partecipa anche alle finali di Sanremo Lab 2011, inizia a scrivere per molti cantanti, tra i quali artisti di Amici e su tutti collabora con Alessio Bernabei. Oltre ai nuovi brani prossimi ad uscire nel nuovo album, ha scritto con Bernabei un brano del suo primo disco da solista “Noi Siamo Infinito”, dal titolo “Obbligo e verità”.
Leo Marchi, compositore, musicista e autore. Ex produttore di Sheky, vanta molte esibizioni live con artisti nazionali e internazionali, su tutti Manuela Villa, Luisa Corna, Francesco Capodacqua. Attualmente, a partire da aprile 2016 è anche bassista e direttore musicale del nuovo tour di Alessio Bernabei.Il disco prodotto da 8P Management di Cristian Di Nardo verrà presentato ed uscirà mercoledì 14 giugno ’17 alle ore 18,00 da Alfredo Saitto, uno tra i più autorevoli esperti musicali italiani, sarà scaricabile su tutti i Digital Download fra cui : i-Tunes, Google Play, Spotify, Amazon, Napster, Tim music. (foto: giada)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Onu: “Nei prossimi giorni incontri a Roma per favorire la pace in Centrafrica”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

onu assembleaNew York. Il presidente della Comunità di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo, è intervenuto a New York al consiglio di sicurezza dell’Onu. L’invito è nato dall’esperienza, accumulata nel corso degli anni in campo internazionale con un lavoro di mediazione svolto in diverse aree del mondo, a partire dalla pace ottenuta per il Mozambico nell’ottobre 1992. Impagliazzo è stato ascoltato sulla difficile situazione della Repubblica Centrafricana e sulle possibilità di giungere alla fine della crisi e delle tensioni che permangono in alcune aeree del Paese. Dopo aver illustrato come la Comunità ha favorito e accompagnato il processo che ha portato alle elezioni democratiche nel Paese, il presidente di Sant’Egidio ha annunciato che nei prossimi giorni si vedranno a Roma, grazie ai contatti intrattenuti da tempo con le diverse fazioni in campo, i rappresentanti dei quattordici gruppi armati esistenti insieme agli emissari del presidente Touadéra per parlare di disarmo, reintegrazione degli ex combattenti e dialogo politico, in presenza dell’inviato speciale del segretario generale dell’Onu per il Centrafrica Onanga-Anyanga.
L’obiettivo è quello di creare un “clima di fiducia” tra centrafricani, secondo le capacità di Sant’Egidio che si offre come “terreno neutro di dialogo e di negoziato”.
L’Onu, attraverso il sottosegretario agli Affari Politici Jeffrey Feltman, ha firmato venerdì scorso un accordo di collaborazione con Sant’Egidio sulla pace e la prevenzione dei conflitti che riconosce ufficialmente il ruolo svolto dalla Comunità nel mondo.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

«La biologia e l’invenzione delle ‘razze’», lecture di Guido Barbujani

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

parma universitàParma Mercoledì 14 giugno alle ore 16.30, nell’Aula dei Filosofi del Palazzo Centrale dell’Ateneo (Via Università 12), la lecture sarà tenuta da Guido Barbujani, ordinario di Genetica e di Scienze della Vita e Biotecnologie all’Università di Ferrara. S’intitola La biologia e l’invenzione delle “razze” l’ultimo incontro del ciclo “Bioetica/Scenari”, la serie di Letture Magistrali curate e organizzate dal Centro Universitario di Bioetica dell’Università di Parma diretto dal prof. Antonio D’Aloia.
Dopo i saluti del Pro Rettore vicario Giovanni Franceschini, la lecture di Guido Barbujani sarà introdotta dal prof. Antonio D’Aloia, Direttore del Centro Universitario di Bioetica, e dal prof. Francesco Nonnis Marzano, docente di Biologia animale al Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell’Ateneo.
Il prof. Barbujani è uno dei massimi esperti di Genetica a livello mondiale. Già presidente dell’Associazione Genetica Italiana, vanta la partecipazione ad alcune tra le più prestigiose associazioni e organizzazioni del settore (Society for the Study of Evolution; European Society of Evolutionary Biology, American Association of Anthropological Genetics, Society for Molecular Biology and Evolution, Human Genome Organisation). Oltre a essere l’autore di quasi 200 pubblicazioni scientifiche, Guido Barbujani è anche un brillantissimo divulgatore. Gli africani siamo noi: alle origini dell’uomo (Laterza, 2016), Il gene riluttante: diamo troppe responsabilità al DNA? (con Lisa Vozza, Zanichelli, 2016), Sono razzista, ma sto cercando di smettere (con Pietro Cheli, Laterza, 2008), Europei senza se e senza ma. Storie di neandertaliani e di immigrati (Bompiani, 2008), L’invenzione delle razze. Capire la biodiversità umana (Bompiani, 2006) sono solo alcune delle opere nelle quali ha messo in chiaro, tra l’altro, la radicale infondatezza scientifica del concetto di “razza”, con le conseguenti ricadute che a livello di discussione pubblica (politica e culturale, ma non solo) bisognerebbe trarne. Il ciclo di letture magistrali “Bioetica/ Scenari”, articolato in 5 incontri, ha affrontato alcune tematiche di frontiera nell’ambito dell’attuale riflessione bioetica: in alcuni casi scenari ancora incompiuti, ma per i quali, tuttavia, non è nemmeno più corretto parlare solo di futuro. Tra gli ospiti alcuni dei massimi esperti a livello scientifico nelle rispettive materie o figure che ricoprono ruoli di elevata responsabilità sul piano sociale ed economico, con attività di forte impatto sui temi dello sviluppo scientifico e tecnologico e dei suoi effetti sulle comunità e sullo sviluppo sociale.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Artisti di strada per 4 giorni a Gioia del Colle

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

artisti stradaGioia del Colle (Ba) Da giovedì 15 a domenica 18 giugno a Gioia del Colle si svolgerà il “Buskers Festival”, manifestazione, organizzata dall’associazione Gioiacom, dall’agenzia Promidia e dalla Compagnia dei Birbanti, con il patrocino del comune di Gioia del Colle, che porterà per le strade del paese numerosi artisti impegnati in esibizioni musicali, performance mozzafiato, giochi di fuoco, arte circense, balletti, clowneria e tanto altro ancora. “Da Piazza Plebiscito, passando per via Roma e arrivando fino alla Stazione – ha commentato Franco Anelli, presidente dell’associazione Gioiacom – ci saranno stand delle attività commerciali di Gioia e performance di vari artisti. Ci sarà il giocoliere, lo sputa fuoco, le ballerine aeree, trapezziere, ci saranno tante situazioni”.
Il Festival ha l’intento di far conoscere l’arte in ogni sua forma e contribuire alla promozione turistico culturale della città. A partire dalle 18, fino alle 23, le vie più frequentate di Gioia del Colle si arricchiranno di postazioni nelle quali si alterneranno gli artisti. Sarà allestita un’area per la danza area acrobatica per permettere le esibizioni di danzatrici tra quali ci sarà Candice Lippolis. Postazioni artisti strada1dedicanti alla musica, con numerose performance come quella di Daly De Marzo, cantautore dal sapore bohémien, che simile a un cantastorie fonde musica, teatralità e arte circense. Inoltre grazie alla partecipazioni della Controtempo band, formazione che propone il meglio della disco music ‘70/’80 e del divertentismo italiano, suonata dal vivo.
“Questa manifestazione è un trampolino di lancio per la nostra associazione. Insieme ad altri professionisti abbiamo creato questo evento per far scendere nuovamente la gente per le strade del paese, creare movimento e sensibilizzare commercianti e tutti i cittadini che uniti possiamo fare tanto”.
L’associazione Gioiacom, nata nell’agosto 2016, è un’aggregazione di imprenditori, aziende, professionisti, commercianti, associazioni, cooperative e consorzi, che punta a rilanciare il commercio nel paese attraverso la creazione di una rete fatta di commercianti e cittadini, con l’ausilio di campagne promozionali, l’organizzazione di eventi, ma soprattutto con la partecipazione attiva della cittadinanza. (foto: artisti strada)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Disturbi della tiroide

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

tiroideDarmstadt, Germania. Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, ha presentato i risultati di un sondaggio internazionale, commissionato dall’Azienda in collaborazione con la Thyroid Federation International (TFI), che rivela come molte donne associno i sintomi quali il cambiamento di peso, l’irritabilità, l’ansia, l’insonnia e l’eccessiva stanchezza ai loro stili di vita frenetici, non rendendosi conto che un disturbo della tiroide potrebbe essere la causa sottostante.I disturbi della tiroide interessano circa 200 milioni di persone in tutto il mondo e in alcuni paesi quasi il 50% delle persone non ricevono una diagnosi. I disturbi della tiroide sono 10 volte più comuni nelle donne, il 17% delle quali, all’età di 60 anni, potrebbe sviluppare l’ipotiroidismo, il più comune tipo di disturbo della tiroide. Se gli squilibri dell’ormone tiroideo non sono diagnosticati e trattati, possono avere un effetto dannoso sulla salute e sul benessere di una persona. È pertanto fondamentale che le persone siano a conoscenza dei sintomi che, se scoperti, non devono essere ignorati.L’indagine ha coinvolto le donne di sette paesi differenti e ha evidenziato la tendenza ad associare le loro scelte di stile di vita a sintomi che potrebbero essere invece causati da un disturbo della tiroide6. Circa la metà (49%) delle intervistate ha dichiarato di aver attribuito la causa del proprio stato d’inquietudine o della difficoltà a dormire allo stile di vita scelto, mentre il 40% ha dato la colpa allo stile di vita per la sensazione di depressione, gli stati d’ansia e la sensazione di stanchezza6. In realtà, questi sono sintomi comuni di un disturbo della tiroide. Questa tendenza a dare la colpa allo stile di vita per i sintomi potrebbe essere ulteriormente evidenziata dal fatto che quasi un quarto (23%) delle intervistate ricorda di aver raccontato ad un amico o ad una persona cara di aver accettato la sensazione di essere depressa, ansiosa o irritabile come parte della vita, mentre il 19% delle intervistate avrebbe detto di accettare di sentirsi stanca o fiacca ogni giorno. Ashok Bhaseen, presidente della TFI, ha dichiarato: “I risultati dell’indagine evidenziano un’importante ragione per la quale milioni di persone vivono la loro esistenza senza che sia loro diagnosticato o trattato un disturbo della tiroide, con conseguente scarsa qualità della vita. Ciò rivela che i disturbi della tiroide possono essere la causa che si nasconde dietro i sintomi che molti di noi attribuiscono al frenetico stile di vita di oggi. Speriamo che questo incoraggi più persone a parlare con il proprio medico piuttosto che accettare i sintomi come parte ordinaria della vita quotidiana”. L’indagine ha sottolineato perchè può essere molto difficile individuare un disturbo della tiroide. I sintomi come sensazione di incapacità di concentrazione (29,6%), difficoltà a rimanere incinta (30%), intestino pigro e costipazione (29%) non sono stati comunemente associati ai disturbi della tiroide dalle intervistate6. Una caratteristica dei disturbi della tiroide che li rende difficili da individuare è che gli ormoni prodotti dalla ghiandola tiroidea aiutano a regolare molte funzioni diverse nel corpo. I sintomi possono quindi essere diversi e non sono specifici o unici.In occasione della presentazione dell’indagine, inoltre, Merck lancia il sito “Non sei tu. È la tua tiroide” (www.thyroidaware.com/it) con l’obiettivo di aiutare le persone a non attribuire esclusivamente a se stessi e al proprio stile di vita alcuni sintomi delle patologie tiroidee, Nel sito sono disponibili una brochure e un quiz interattivo che mostrano le idee sbagliate sui sintomi dei disturbi della tiroide e fornisce informazioni per aiutare le persone a comprenderli meglio. Tra i sintomi più importanti della carenza di ormone tiroideo (ipotiroidismo) la stitichezza, la mancanza di motivazione, la mancanza di concentrazione, la depressione o l’aumento di peso8. I sintomi dell’eccesso di ormone tiroideo (ipertiroidismo) includono la perdita di peso e l’irritabilità9,10. Ipotiroidismo e ipertiroidismo possono anche portare ad ansia, disturbi mestruali e difficoltà a dormire.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Because the night – Racconti rock”, incontro con Claudia Bonadonna e Luca de Gennaro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

Duomo_e_Battistero_di_ParmaParma. Giovedì 15 giugno alle ore 18, all’Auditorium di Palazzo del Governatore, è in programma l’incontro “Because the night – Racconti rock” con Claudia Bonadonna, autrice di volumi dedicati al mondo della musica, e Luca de Gennaro, disc jockey, conduttore radiofonico, manager televisivo e giornalista musicale. Claudia Bonadonna è autrice per RAI5 (Cultbook, Terza Pagina) e redattrice del mensile musicale Rumore. Ha variamente scritto per testate cartacee (Pulp Libri, Paese Sera, Pagina 99) e on line (RaiLibro, L’Unità, il portale di letteratura di Rai Cultura). Collabora con Radio2. Ha pubblicato Madonna. Heaven (Arcana, 2009) e Patti Smith. Because the night (Arcana, 2011). Vive e lavora a Roma.Luca de Gennaro è vice President of Talent & Music, MTV South Europe, Middle East, Africa, responsabile di VH1 Italy. Disc jockey. Conduttore su Radio Capital. Docente al Master in Comunicazione Musicale dell’Università Cattolica di Milano. Giornalista, autore dei libri D.J. Power – l’arte e il mestiere del disc-jockey (Castelvecchi, 1997), On & On, percorsi musicali tra classica ed elettronica (Auditorium, 2004), E tutto il mondo fuori (Mondadori, 2005), Storytellers – la musica si racconta (TEA, 2007), Backwards-The Rolling Stone Files (Caratteri Mobili, 2012), Planet Rock – L’Ultima Rivoluzione (Arcana, 2016). L’incontro è ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Visite guidate a Palazzo Dal Pozzo della Cisterna

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

palazzo cisternasavoia carignano1Torino. Proseguono le visite guidate a Palazzo Dal Pozzo della Cisterna, sede della Città Metropolitana di Torino. Il sesto appuntamento dell’anno è previsto per le ore 10 di sabato 17 giugno. La visita si aprirà con un’esibizione del gruppo storico “Savoia Carignano” di Buttigliera Alta. Le visite si svolgono da quest’anno il quarto sabato del mese tranne che a giugno e dicembree sono accompagnate da esibizioni dei gruppi storici appartenenti all’Albo della Città Metropolitana di Torino. Dopo quello di giugno, i successivi appuntamenti sono previsti per il il 23 settembre, il 28 ottobre, il 25 novembre e il 16 dicembre.
Il gruppo “Savoia Carignano” è stato costituito nel 2010, con l’intento di rievocare le fasi salienti della storia della casata, a partire dal fondatore, il Principe Tommaso di Carignano, ricostruendo avvenimenti e personaggi fino all’Unità d’Italia. Particolare rilievo viene dato alla rievocazione di alcune figure femminili che ebbero un ruolo importante nel periodo del Risorgimento, ponendo a confronto nei loro salotti intellettuali, patrioti, artisti e militari e contribuendo così a formare la classe dirigente della nuova Italia.
Palazzo Dal Pozzo della Cisterna è sempre aperto ai visitatori su prenotazione telefonica al numero 011-8612644, dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 16 e il venerdì dalle 9 alle 13. Le visite si effettuano con un minimo di dieci adesioni. Il complesso è anche visitabile sempre su prenotazione, dal lunedì al venerdì, per scolaresche, associazioni e gruppi di cittadini. (foto. savoia carignano, palazzo cisterna)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Unicef: “I nostri angeli 2017” L’Ansa premiata

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

AnsaPiù di 150 milioni di bambini sul pianeta sono costretti ad impieghi che mettono a rischio la loro salute e li condannano ad una vita senza svago né istruzione. I dati ILO (Organizzazione Mondiale del Lavoro) sul lavoro minorile tracciano un quadro agghiacciante: nel mondo 74 milioni di bambini sono impiegati in forme di lavoro pericoloso e nel lavoro di strada, cercando di sopravvivere nelle metropoli asiatiche, latino-americane e africane, attraverso la raccolta di rifiuti da riciclare o vendendo cibo. Senza dimenticare lo sfruttamento sessuale dei minori a fini commerciali, che si stima coinvolga un milione di bambini, e il lavoro domestico e familiare che, per la sua invisibilità, sfugge alle valutazioni statistiche e si trasforma spesso in una schiavitù fatta di sopraffazione, violenza e abuso. Non c’era giornata migliore di quella che in tutto il mondo si celebra oggi – lunedì 12 giugno – contro il lavoro minorile, per annunciare il vincitore del Premio UNICEF “I Nostri Angeli”, promosso da UNICEF Italia e Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin, nell’ambito del Premio giornalistico internazionale Marco Luchetta: e in questa terza edizione va all’Agenzia giornalistica ANSA il riconoscimento, introdotto per valorizzare la testata giornalistica che più si è distinta nei temi legati alla tutela dell’infanzia nel mondo. Lo hanno annunciato il portavoce UNICEF Italia Andrea Iacomini, che consegnerà il Premio al direttore dell’ANSA Luigi Contu giovedì 22 giugno – al Politeama Rossetti di Trieste, nell’ambito della Serata “I nostri Angeli” – e la presidente della Fondazione, Daniela Luchetta, sottolineando le motivazioni di questa assegnazione: «E’ motivo di grande soddisfazione e orgoglio premiare, insieme all’UNICEF, il lavoro svolto quotidianamente dall’Ansa – ha sottolineato Daniela Luchetta, presidente della Fondazione Luchetta, Ota, D’Angelo, Hrovatin – Un aiuto prezioso per illuminare l’attività di enti e associazioni ogni giorno impegnati a favore dei più indifesi: i bambini, a qualsiasi latitudine del mondo».«Ci sono molti modi per raccontare la storia: ci sono le parole e le testimonianze, ci sono le immagini che attraversano il tempo e si intrecciano con la memoria – ha dichiarato Giacomo Guerrera, Presidente dell’UNICEF Italia – L’agenzia giornalistica ANSA da sempre rappresenta tutto questo, prestando particolare attenzione ai più piccoli, ai bambini, a coloro che troppo spesso rimangono lontani dai riflettori senza avere alcuna voce e alcun diritto».
«E’ motivo di grande soddisfazione e orgoglio premiare, insieme all’UNICEF, il lavoro svolto quotidianamente dall’Ansa – ha sottolineato Daniela Luchetta, presidente della Fondazione Luchetta, Ota, D’Angelo, Hrovatin – Quest’opera meritoria rientra pienamente nelle finalità che hanno contraddistinto il lavoro della Fondazione in oltre 20 anni di storia e illumina l’attività di enti e associazioni che ogni giorno sono impegnati a favore dei più indifesi: i bambini, a qualsiasi latitudine del mondo».
ANSA, ovvero Agenzia Nazionale Stampa Associata, è la prima agenzia di informazione multimediale in Italia e la quinta al mondo, fondata a Roma nel 1945. Ogni giorno ospita tre edizioni dei notiziari regionali. Strutturata come una cooperativa di 36 soci editori dei principali quotidiani italiani, ha lo scopo di raccogliere e trasmettere notizie sui principali avvenimenti nazionali e mondiali. A tal fine l’ANSA ha 22 sedi in Italia e 81 uffici in 78 altri paesi. Le agenzie ANSA trasmettono oltre 3.500 notizie e più di 1.500 foto al giorno inviate ai mezzi di informazione italiani, alle istituzioni nazionali, locali ed internazionali, alle associazioni di categoria, ai partiti politici ed ai sindacati. L’ANSA trasmette notiziari nazionali, locali e specifici per settore. Oltre ai notiziari in lingua italiana l’Ansa trasmette i propri notiziari in lingua inglese, spagnola, tedesca, portoghese e in arabo. Dal 1996 l’ANSA è stata la prima agenzia in Italia a diffondere notizie tramite SMS. Dal 2009 il presidente ANSA è Giulio Anselmi, già direttore dell’Agenzia dal 1997 al 1999.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La formazione in medicina generale cambia passo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

firenzeFirenze. “Con il Decreto del Ministro della Salute viene aperto il concorso per il corso di formazione specifica in medicina generale anche alla coorte dei laureati di marzo 2017 che si abiliteranno a luglio. Consideriamo questa possibilità, già presente da tempo nei concorsi per le scuole di specializzazione, di grande utilità per sanare sperequazioni ed ingiustizie del passato”. Il dott. Claudio Cricelli, presidente nazionale SIMG (Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie), giudica positivamente l’armonizzazione dei tempi amministrativi con quelli formativi (in seguito alla modifica del Decreto Ministeriale 7 marzo 2006 sui Principi fondamentali per la disciplina unitaria in materia di formazione specifica in medicina generale). “Per la formazione in Medicina Generale esistono necessità che vanno tuttavia ben al di là dell’armonizzazione dei tempi amministrativi – sottolinea il dott. Cricelli -. E’ infatti ormai indispensabile l’avvio di una profonda revisione dei contenuti e delle modalità formative del medico di medicina generale del domani, impegnato nella cura e nella gestione del paziente cronico e fragile, nella cura della persona con disturbi acuti non differibili, ma anche impegnato in attività di prevenzione, sia individuale che di comunità, e che sia in grado di organizzare e gestire contesti in continuo mutamento attraverso il management clinico delle cure primarie. La medicina generale è diventata una disciplina matura e complessa e questo ha notevoli ripercussioni nell’ambito formativo”. Questo tema sarà affrontato il 14 ottobre in un workshop organizzato di concerto con la FIMMG (Federazione Italiana Medici di Famiglia) a cui parteciperanno politici, esperti e tecnici dell’argomento oltre a protagonisti e fruitori della formazione con l’obiettivo di analizzare scenari e percorsi e di aprire un tavolo equilibrato che porti alla evoluzione della formazione post laurea del futuro.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »