Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 327

Archive for maggio 2017

Una festa a Brema per lanciare una nuova Campagna nel Mar Baltico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

fair tradeBrema, Germania giovedì 1° giugno 2017 conferenza stampa alle 11:00 e festa alle 16:00 museo del Porto, Bremen-Vegesack, Zur Vegesacker Fähre, la Dr. Bronner’s, marchio leader mondiale per quanto riguarda le vendite di saponi e prodotti naturali per l’igiene personale, la cui sede centrale europea si trova a Düsseldorf, terrà una conferenza stampa e una festa aperta al pubblico per la presentazione della prima nave di Sea Shepherd Germania, la MV Emanuel Bronner che salperà quest’estate per difendere la fauna del Mar Baltico. La stampa e i presenti avranno l’opportunità di incontrare rappresentanti locali e mondiali di Sea Shepherd, organizzazione che ha come propria missione la salvaguardia degli oceani, e della Dr Bronner’s, azienda leader nelle vendite di saponi organici, la fair trade1quale ha donato l’imbarcazione. Avranno altresì l’opportunità di ascoltare le dichiarazioni di questi rappresentanti in merito alla Campagna nel Mar Baltico. La nuova nave sarà in mostra e ci saranno bevande e cibi deliziosi, il tutto vegano, musica e opportunità di fare festa per tutta la famiglia.“Per la nostra azienda, che produce saponi organici e facenti parte del mercato equo e solidale, la conservazione della biodiversità e la protezione dell’ambiente marino sono particolarmente importanti. Apprezziamo l’approccio autentico e orientato all’azione diretta di Sea Shepherd. Questo approccio è per noi fonte di ispirazione. Siamo molto felici di sostenere gli sforzi tesi a proteggere i mari al largo delle coste della Germania”, ha dichiarato Axel Rungweber, Amministratore Delegato della Dr. Bronner’s Europe. (photos: fair trade)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Evento: Protagonisti dell’economia greca

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

Gabriel ChaleplisLONDRA,/PRNewswire/ Il premio al Gabriel Chaleplis è stato presentato dal Elias Xanthakos, Segretario Generale del Ministero greco dell’Economia e dello Sviluppo.Questa è l’occasione inaugurale del premio greco, istituito per onorare gli imprenditori internazionali di origine greca che hanno dimostrato successo, etica, mentalità internazionale e grandi risultati a livello mondiale. Questo importante riconoscimento a Gabriel Chaleplis segue una serie di premi e onoreficenze negli Stati Uniti, in Europa e in Grecia per i suoi risultati nel mondo degli affari e per il suo contributo al benessere sociale. Nell’accettare il riconoscimento, Gabriel Chaleplis ha dichiarato di considerare come suo dovere il creare opportunità per approfittare della determinazione, dell’orgoglio e della persistenza che egli ritiene siano qualità naturali del suo paese. Il premio coincide con i vent’anni di attività di Gabriel Chaleplis a livello globale.
Gabriel Chaleplis è un imprenditore internazionale di operazioni su larga scala pionieristiche, con più di vent’anni di esperienza nell’incoraggiare capacità reciproche di base per la leadership globale.Le sue iniziative si concentrano sul settore IT/Tecnologia (B2B GAMING SERVICES LTD), che costituisce un’operazione globale su larga scala.B2B GAMING SERVICES LTD, attiva da vent’anni, si specializza in servizi per le aziende tramite la sua piattaforma innovativa e in continua evoluzione, che serve le principali marche mondiali nel campo dei giochi d’azzardo e delle scommesse. La Società si specializza anche nel settore terrestre nonché in quello non del gioco d’azzardo, con servizi che vanno dal commercio elettronico ai quelli di commercio elettronico con elementi ludici.B2B GAMING SERVICES e Gabriel Chaleplis hanno raccolto i riconoscimenti e premi più prestigiosi per l’imprenditorialità e il welfare sociale negli Stati Uniti, in Europa e in Grecia; recentemente sono stati nominati come “Una delle dieci migliori aziende in Europa”per l’imprenditorialità.Gabriel Chaleplis è impegnato a relazionarsi sempre con azionisti, dipendenti, partner e la società per vantaggi reciproci e a lungo termine attraverso principi, eccellenza e intenso lavoro di squadra.Gabriel Chaleplis continua a espandere il suo ambito di attività assumendo iniziative e implementando l’intelligenza strategica sul principio dell’innovazione.È un ingegnere meccanico (Politecnico Nazionale, Metsovio Polytechneio, Atene, Grecia 1985-1990) di origine greca e con una carriera internazionale (U.K., Germania, Spagna, Italia, Cipro, Romania, Sudafrica, EAU e Grecia).Vive e lavora a Londra, nel Regno Unito.(foto: Gabriel Chaleplis)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’indiana Jindal Global University richiede di contrastare i crimini online durante la convention ONU a Vienna

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

viennaVienna. Il Jindal Institute of Behavioural Sciences (JIBS) della O.P. Jindal Global University (JGU) si è distinto nel porre l’accento su questi fenomeni durante la 26° sessione della Commissione delle Nazioni Unite per la Prevenzione del Crimine e la Giustizia Penale (CCPCJ) di Vienna. La JGU, unica università partecipante all’incontro internazionale, ha organizzato due eventi a margine della convention, dal titolo “Vittime della comunicazione online” e “Aspetti culturali e psicosociali che portano alla pirateria digitale” in collaborazione con il World Society of Victimology e il Centro Nationale de Prevenzione e Difesa Sociale.Oltre 1.000 partecipanti di 32 paesi in rappresentanza di stati membri, società civile, mondo accademico e organizzazioni internazionali hanno partecipato alla 26° sessione del CCPCJ, che funge da ente regolatore dell’Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine (UNODC).Il Direttore del JIBS, Sanjeev P Sahni, ha messo in evidenza le complessità che circondano la pirateria digitale e ha sottolineato il bisogno esteso di ricerca e formazione per capire le sfumature di tale fenomeno.Michael O’ Connell, Commissario per i diritti delle vittime, del Governo dell’Australia Meridionale, ha discusso le complessità legali e morali della comunicazione online, aggiungendo che le vittime principali dei raggiri online sono gli adolescenti.Sarah Fletcher, Vicecommissario della World Society of Victimology, ha deliberato sui diritti delle vittime della comunicazione online e ha messo l’accento sull’importanza degli interventi post-frode per le vittime, oltre che dell’assistenza delle istituzioni finanziarie.Ms. Garima Jain, Vicedirettore del Centre for Victimology and Psychological Studies del JIBS, ha presentato uno studio empirico su “Infedeltà in Internet: Vittime dell’era digitale” e “Aspetti psicosociali e culturali della pirateria digitale in India, Serbia e Cina.” Lo studio ha rivelato che le persone assecondano l’infedeltà online per motivi quali l’influenza dei colleghi, l’isolamento sociale o la sofferenza emotiva nell’affrontare i rapporti principali.Professore associato alla Jindal Global Law School, Indranath Gupta, ha individuato nella creazione della consapevolezza generale tra cittadini e nell’applicazione della legge le modalità per affrontare il problema della pirateria digitale.Informazioni sul Jindal Institute of Behavioural Sciences (JIBS): Il Jindal Institute of Behavioural Sciences (JIBS) è un importante istituto di ricerca della O.P. Jindal Global University dedicato allo studio, allo sviluppo e all’applicazione delle capacità di elaborazione dell’uomo tramite sperimentazione, ricerca e apprendimento continui in rapporto alle scienze comportamentali sperimentali e applicate.

Posted in Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quando è un virus a provocare una malattia del cuore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

virusLe malattie del cuore non sono sempre causate da pressione alta, colesterolo elevato o problemi circolatori. A volte il responsabile è un virus, come è stato sottolineato durante il simposio internazionale dal titolo “Advances in heart failure, cardiomyopathies and pericardial diseases” che si è svolto recentemente a Trieste. Il simposio è stato organizzato sotto gli auspici del Dipartimento Cardiovascolare, Azienda Sanitaria Universitaria Integrata e Università di Trieste e promosso dalla Fondazione Internazionale Menarini. «Per esempio, i virus sono responsabili della miocardite, un’infiammazione del muscolo cardiaco» spiega Gianfranco Sinagra, presidente del simposio, Direttore del Dipartimento Cardiovascolare agli “Ospedali Riuniti” Trieste e Direttore della Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Cardiovascolare all’Università di Trieste. «Quando il cuore viene colpito da un’infezione l’agente infettivo danneggia o distrugge le cellule muscolari delle sue pareti; nel contempo le cellule del sistema immunitario, deputate a combatterla, possono a loro volta danneggiare il muscolo cardiaco, contribuendo in modo rilevante al quadro globale. In questa rara circostanza le pareti del cuore si ispessiscono e si indeboliscono, dando luogo ai sintomi tipici di uno scompenso cardiaco».
In alcuni casi la miocardite resta asintomatica; in altri i sintomi sono simili a quelli dell’influenza. «Quando sono presenti sintomi di interesse cardiologico vengono di solito riferiti: palpitazioni (motivate da aritmie, che possono essere anche maligne), dolori al petto, affaticamento e mancanza di respiro; i pazienti possono riferire svenimenti, riduzione della quantità di urine e comparsa di gonfiori agli arti inferiori». Sintomi simili anche per la pericardite, che colpisce il pericardio, il sacco fibro-sieroso che contiene il cuore e il tratto iniziale dei grossi vasi. E in entrambe le malattie i principali responsabili sono i virus. «In passato la maggior parte dei processi miocarditici era attribuito ad Enterovirus ed Adenovirus, nell’ultimo decennio i patogeni più frequentemente evidenziati sono stati il Parvovirus B19, che causa nei bambini la quinta malattia e l’Human Herpes Virus 6, responsabile della sesta malattia, affiancati da occasionali risconti di Virus dell’Epatite C, di Virus Influenzali A e B, o di altri virus erpetici come il Citomegalovirus e l’Epstein Barr Virus. La miocardite è anche comune nelle persone con HIV, il virus che causa l’AIDS» prosegue Sinagra. In genere, l’identificazione tempestiva consente di trattare efficacemente e definitivamente un episodio infettivo con un rischio di recidive estremamente basso, probabilmente inferiore al 10%. Nel 15-20% dei casi di malattia acuta si può assistere al ripresentarsi di recidive: spesso fanno seguito a primi episodi particolarmente “aggressivi”, o trattati con terapia antinfiammatoria per un periodo insufficiente (meno di due settimane) o identificati alla fine di un ciclo di brevi o minori episodi ripetuti nelle settimane o mesi precedenti. Diverse metodiche di indagine non invasiva come l’ecocardiografia e la risonanza magnetica nucleare consentono di valutare le alterazioni strutturali e funzionali del cuore, fornendo preziose informazioni utili nella diagnosi e nella stratificazione prognostica di questa malattia. La diagnosi di certezza e la completa caratterizzazione del substrato patologico di miocardite possono essere tuttavia ottenute solamente per mezzo della biopsia endomiocardica, indagine invasiva che risulta critica per la pianificazione di una terapia specifica.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’escalation di violenza nella Repubblica Centrafricana costringe alla fuga 88mila persone

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

congoL’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) segnala l’urgente necessità di maggiori fondi per aiutare più di 88mila persone che sono state costrette a fuggire dall’escalation di violenza nella Repubblica Centrafricana.Da quando nel mese di maggio sono ripresi i combattimenti tra i ribelli, più di 68mila persone sono fuggite dalle proprie abitazioni all’interno della Repubblica Centrafricana, mentre in quasi 20mila hanno cercato rifugio nella Repubblica Democratica del Congo.Per aiutare le persone recentemente sfollate, l’UNHCR chiede un sostegno urgente in risposta al suo appello per un finanziamento pari a 209,2 milioni di dollari statunitensi per la situazione della Repubblica Centrafricana, che è finanziata solo per il 6 per cento.Una significativa attività da parte dei ribelli nelle città lungo il confine con la Repubblica Democratica del Congo e le voci di possibili attacchi spingono le persone a fuggire nelle prefetture di Haute Kotto e Mbomou all’interno della Repubblica Centrafricana.Nelle ultime settimane, gli attacchi di gruppi armati hanno provocato numerosi casi di spostamenti forzati all’interno delle tre prefetture di Bria, Bangassou e Basse-Kotto. Solo a Bria, più di 41mila persone sono state sfollate. Inoltre, sono stati uccisi centinaia di civili. Gli sfollati dormono per lo più all’addiaccio o in alloggi improvvisati.In molte di queste aree l’accesso da parte degli operatori umanitari continua a essere gravemente limitato a causa delle condizioni di sicurezza. L’UNHCR è stato comunque in grado di fornire, attraverso una risposta congiunta da parte di più agenzie, aiuti umanitari per i nuovi sfollati a Bria. L’Agenzia intende distribuire ulteriori aiuti, tra cui tende per le famiglie, materassi e coperte per le famiglie più vulnerabili.Con le scorte disponibili a Bria, l’UNHCR invierà ulteriori beni di prima necessità da Bangui, poiché il nostro team sta valutando l’entità di questi spostamenti di persone a Bria e ne individua i bisogni.Il recente aumento della violenza sta anche spingendo le persone ad attraversare il confine nelle province di Bas Uele e Ubangi della Repubblica Democratica del Congo. Nelle ultime due settimane si stima che circa 20.575 cittadini centrafricani siano fuggiti. I team dell’UNHCR hanno incontrato alcuni dei nuovi arrivati, mentre altri sono stati segnalati alle autorità locali.I cittadini centrafricani continuano ad arrivare nella Repubblica Democratica del Congo, riferendo dei loro timori di nuovi episodi di violenza. La maggior parte dei nuovi arrivati si sono insediati vicini ai fiumi – Mbomou e Ubangi – che tracciano il confine tra i due Paesi, nella speranza di poter attraversare rapidamente il confine e far ritorno alle loro case una volta stabilizzatasi la situazione.L’UNHCR esprime forte preoccupazione per la situazione dei richiedenti asilo nella zona vicino alla piccola città di Ndu, proprio di fronte al fiume Mbomou. Le persone sono arrivate lì senza portare quasi nulla con sé e alcuni di essi sono feriti e necessitano di cure. Tuttavia, l’area è così remota che l’UNHCR non ha potuto portare assistenza via terra e sta valutando possibilità alternative per raggiungere Ndu.Altre aree, in particolare nella provincia del Nord Ubangi della Repubblica Democratica del Congo, sono più facili da raggiungere. I nuovi arrivati ​​si stabiliscono lungo le rive del fiume e nella maggior parte dei casi hanno trovato rifugio presso famiglie locali. L’UNHCR sta collaborando con i partner umanitari per fornire ulteriori aiuti.Ci sono 503.600 sfollati interni nella Repubblica Centrafricana. Prima dell’ultimo afflusso, nella Repubblica Democratica del Congo sono stati registrati 102.600 rifugiati della Repubblica Centrafricana.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aggiornamento sulle operazioni di salvataggio in mare nel Mediterraneo Centrale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

mediterraneoGinevra. Il numero totale di persone che hanno attraversato il Mediterraneo Centrale dall’inizio dell’anno ha superato quota 60mila, con quasi 9.500 migranti e rifugiati salvati durante la settimana scorsa e fatti sbarcare in vari porti italiani.Negli ultimi giorni un totale di 50 corpi sono stati consegnati nei porti di Crotone, Palermo e Catania, dopo un numero indefinito di incidenti, nei quali si teme che decine di altre persone siano morte o comunque disperse in mare. Il numero totale di morti e dispersi dall’inizio del 2017 ha già superato quota 1.720.Circa 33 persone hanno perso la vita in un naufragio particolarmente drammatico; tra di esse 13 donne e 7 bambini, mentre si teme che siano decine i dispersi. L’incidente è avvenuto la mattina presto del 24 maggio. Quando sono iniziate le operazioni di soccorso, i rifugiati e i migrati si sono agitati per il panico e la nave ha iniziato a imbarcare acqua. L’imbarcazione di legno a tre livelli era partita dalla Libia la sera prima, con a bordo un numero di passeggeri compreso tra i 700 e i 900, di cui 300 stipati nella stiva. Sabato scorso un totale di 593 sopravvissuti sono stati fatti sbarcare a Crotone e stanno ricevendo aiuto, anche nella forma di sostegno psicologico, dal momento che molti sono profondamente traumatizzati. La maggior parte di essi viene dal Sudan, dall’Eritrea, dalle Isole Comore, dall’Egitto e dal Marocco.Un secondo naufragio è stato segnalato dai sopravvissuti sbarcati a Crotone nella giornata di venerdì. Un gommone con a bordo 126 persone, soprattutto dalla Nigeria, dal Ghana, dal Sudan e dal Camerun, ha lasciato Sabratha, in Libia, nella tarda mattinata di mercoledì 23 maggio. Dopo poche ore, si è sgonfiato e le persone hanno iniziato a cadere in acqua. Un peschereccio egiziano si è avvicinato per salvarli, ma 82 persone risultano morte o disperse.Il 27 maggio la Guardia Costiera Tunisina ha tratto in salvo una nave che trasportava 126 persone, tra cui 48 donne, un bambino di 5 anni e 3 neonati, e li ha portati nel porto di Zarzis. Il corpo di una donna nigeriana è stato recuperato dalla barca che era partita dal porto libico di Sabratha due giorni prima. In stretto coordinamento con le autorità tunisine, i controlli medici sono stati effettuati da MSF al momento dello sbarco e le persone in difficoltà sono state trasferite nell’ospedale regionale di Zarzis per essere curate. I volontari locali hanno fornito cibo e acqua potabile ai sopravvissuti, registrati dalle autorità tunisine. Le persone più vulnerabili sono state alloggiate in un dormitorio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), dove ricevono assistenza, compresi vestiti e aiuti umanitari, dall’UNHCR e dal suo partner, la Mezzaluna Rossa tunisina.
L’UNHCR ha ricevuto informazioni profondamente preoccupanti rispetto a incidenti in mare durante le traversate. I sopravvissuti sbarcati a Salerno lo scorso sabato hanno dichiarato agli operatori dell’UNHCR che la loro barca è stata avvicinata da criminali che li hanno derubati dei loro beni e che hanno sottratto il motore, sparando in aria in diverse occasioni. Fortunatamente nessuno è stato ferito nell’incidente.Diversi rifugiati e migranti che sono sbarcati a Lampedusa durante il fine settimana riportavano ferite da arma da fuoco. Un uomo ha dichiarato al personale dell’UNHCR che membri di milizie libiche lo hanno colpito con un’arma da fuoco su una gamba, oltre a derubarlo dei suoi beni. Un altro uomo è stato colpito a un braccio e torturato da un trafficante per prelevargli il denaro. Molti sopravvissuti hanno anche riferito di essere stati testimonia di amici colpiti o uccisi mentre si trovavano in Libia.Salvare vite continua a essere la priorità assoluta. L’UNHCR elogia la Guardia Costiera Italiana per il suo costante impegno nel coordinamento delle operazioni di soccorso, nonché la Guardia Costiera Tunisina e l’equipaggio di tutte le navi coinvolte per il salvataggio di tante vite. L’Agenzia richiama la necessità di individuare alternative percorribili a queste traversate pericolose per le persone che hanno bisogno di protezione internazionale, compresi canali accessibili e sicuri per raggiungere l’Europa tra cui il ricongiungimento familiare, il reinsediamento e la sponsorizzazione privata.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concentrazioni: la Commissione approva l’acquisizione condizionata di Telecom Italia da parte di Vivendi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

bruxelles-1Bruxelles. La Commissione europea ha approvato l’acquisizione del controllo de facto di Telecom Italia da parte di Vivendi. La decisione è subordinata alla cessione delle quote detenute da Telecom Italia in Persidera.
Telecom Italia è un’impresa italiana, fornitrice di servizi voce e dati attraverso tecnologie mobili e fisse, servizi di contenuti digitali e servizi IT alle aziende. Attraverso la sua controllata Persidera (una joint venture con il Gruppo Editoriale L’Espresso) è attiva anche sul mercato dell’accesso all’ingrosso alle reti digitali terrestri per la trasmissione di canali televisivi.
Vivendi è un’impresa francese che controlla un gruppo di imprese attive nei settori della musica, della televisione, del cinema, della condivisione di video e dei giochi. La sua associata Havas è attiva nel settore pubblicitario in Italia. Vivendi detiene significative quote di minoranza in Mediaset, anch’essa attiva sul mercato dell’accesso all’ingrosso alle reti digitali terrestri per la trasmissione di canali televisivi.
La Commissione ha rilevato che, successivamente alla transazione, Vivendi avrebbe avuto un incentivo ad aumentare i prezzi applicati ai canali televisivi sul mercato dell’accesso all’ingrosso delle reti televisive del digitale terrestre, in cui Persidera e Mediaset detengono ciascuna una quota significativa. I benefici di una tale strategia sarebbero stati ottenuti direttamente attraverso Persidera o indirettamente attraverso la partecipazione azionaria di minoranza in Mediaset, poiché gli altri attori attivi sul mercato non rappresentano un’alternativa sostenibile per i canali televisivi. Di conseguenza i canali televisivi avrebbero dovuto sostenere costi maggiori per raggiungere il loro pubblico in Italia.La Commissione ha altresì esaminato l’eventualità che la relazione fra le attività di Vivendi in Italia (pubblicità, musica, televisione e giochi mobili) e le attività di Telecom Italia nel settore delle telecomunicazioni fisse e mobili possa sollevare problemi di concorrenza. A tal proposito la Commissione ha concluso che Vivendi non avrebbe la capacità o l’incentivo per escludere altri concorrenti dai mercati di rilievo.Al fine di risolvere le questioni di concorrenza identificate dalla Commissione, Vivendi si è impegnata a cedere le quote detenute da Telecom Italia in Persidera. Alla luce dei rimedi proposti la Commissione ha concluso che la transazione proposta, nella sua veste modificata, non ridurrebbe la concorrenza nel SEE o in una sua parte sostanziale, Italia compresa.La decisione della Commissione è subordinata al pieno rispetto degli impegni.La Commissione ha la giurisdizione esclusiva per valutare l’impatto della transazione proposta sulla concorrenza sui diversi mercati interessati nel SEE. Il regolamento dell’UE sulle concentrazioni riconosce tuttavia che gli Stati membri possono adottare misure idonee, compreso il divieto delle transazioni proposte, al fine di tutelare altri interessi legittimi, quali la pluralità dei mezzi di comunicazione. Una valutazione di tale pluralità di norma esamina le questioni di più ampio respiro relativamente a una sufficiente diversità del numero, della gamma e della varietà degli individui aventi il controllo delle imprese di comunicazione. In una decisione del 18 aprile 2017, la competente autorità nazionale (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, “AGCOM”) osserva che la posizione di Vivendi sui mercati italiani dei media e dei contenuti non è conforme al decreto legislativo sulla pluralità della radiotelevisione. Considerato che l’indagine e i risultati della Commissione riguardano unicamente gli aspetti relativi alla concorrenza nella transazione in questione, l’odierna decisione di autorizzazione condizionata non pregiudica il processo di revisione della pluralità dei media a livello nazionale.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I libri di Riccardo Alfonso edizioni Fidest

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

http://www.amazon.it/Libri/s?ie=UTF8&field-author=Riccardo%20Alfonso&page=1&rh=n%3A411663031%2Cp_27%3ARiccardo%20Alfonso

Posted in recensione, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Coisp dopo il fenomeno Blue Whale: “Miope chiudere gli uffici della Polizia Postale”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

domenico pianese“Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza si appresta a chiudere tantissimi Uffici della Polizia Postale sul territorio ma, nel frattempo, questa Specialità della Polizia di Stato è chiamata ad intervenire in ogni parte d’Italia per il fenomeno Blue Whale, così come in ogni città la stessa Polizia Postale è chiamata al contrasto delle varie forme di cyberbullismo. Ma è possibile tale miopia da parte dell’Amministrazione?!”
Lo afferma Domenico Pianese, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, dopo le cronache che da giorni si rincorrono sulle pratiche di Blue Whale e sui rischi per i minori e dopo la notizia che a Milano i carabinieri hanno siglato un accordo con il Fatebenefratelli e con l’Ufficio scolastico provinciale contro il cyberbullismo.
“Le nuove tecnologie possono rappresentare un rischio e scatenare conseguenze drammatiche. Solo a Milano le Stazioni dell’Arma sono 106 un numero che ci consente di essere sempre presenti e vigili anche quando si parla di sicurezza in Rete. Noi lavoriamo per la comunità e la nostra gratifica sono i ringraziamenti dei cittadini dei giovani e delle famiglie”. Così a margine dell’accordo il Colonnello Canio Giuseppe La Gala comandante provinciale dei Carabinieri di Milano.“Ecco – ha aggiunto Domenico Pianese- questa è la conferma dell’allarme che proprio oggi abbiamo lanciato sulla chiusure di uffici, in un momento in cui la Polizia è tra le istituzioni verso cui i cittadini hanno più fiducia. Quando noi arretriamo da spazi così importanti il danno maggiore è per la comunità ed è dimostrato dal fatto che c’è qualcun altro, invece, è pronto a occuparli. Rivolgiamo un appello al Ministro dell’Interno Marco Minniti ed al Capo della Polizia Franco Gabrielli, uomini di grande intelligenza e lungimiranza, affinché rivedano alla luce delle nuove esigenze il piano di razionalizzazione degli Uffici della Polizia di Stato, ed in particolare della Polizia Postale, sul territorio.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Venezia è considerata il centro internazionale dell’arte figurativa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

Minolta DSCLa Biennale da poco inaugurata attrae migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo, ma non solo, anche la stessa città offre numerose mostre temporanee. Tra gli espositori vi è anche il Centro del Polo Museale Ferenczy, il quale l’anno scorso con il nome “Art Capitale” ha dato vita ad un progetto che intende portare prossimamente nella città di Szentendre una serie di manifestazioni tra cui anche mostre. L’installazione intitolata “River Pool”, opera dell’artista figurativo Ottó Vincze, risulta essere senz’altro uno dei progetti più intriganti di questa iniziativa.
Ora a Venezia è esposta una versione aggiornata del suddetto progetto e possiamo ben dire ancora prima della sua inaugurazione ufficiale che l’invenzione ungherese collocata nella laguna della Giudecca sta riscuotendo grandissimo successo.
L’opera fin dalla sua installazione viene letteralmente presa dall’assalto dei fotografi e immortalata nelle riprese video fino ad essere divenuta una location prediletta per gli amanti dei selfie. L’inaugurazione ufficiale della stessa è prevista per stasera!!
L’opera resterà a disposizione dei visitatori fino al 4 luglio p.v. Ottó Vincze (1964) è annoverato tra gli artisti figurativi più importanti dell’area Europa Centro-orientale. Tra le sue numerose esposizioni vanno ricordate quelle allestite in Germania, Svizzera, Repubblica Slovacca, Finlandia e Italia.
Vincze esordisce con opere caratterizzate ancora dalle tradizioni del costruttivismo tipico di Szentendre per passare poi alla sperimentazione di nuove forme artistiche. Al di fuori dei tableaux egli è autore anche di numerose installazioni e oggetti. L’installazione spaziale “River Pool” è costituita da n.17 boe a forma di sfera, dalle dimensioni di palle da biliardo di circa 1 metro che adattandosi al flusso d’acqua galleggia sulla superficie della famosa laguna della Giudecca. A differenza però del biliardo qui non è prevista alcuna base solida, per cui per l’inerzia del flusso d’acqua le sfere cambiano continuamente posizione pur essendo prefissate e preposizionate.
L’installazione dell’artista prevede due sfere bianche in più rispetto alle biglie previste dal noto gioco, le quali portano ciascuna uno stemma. Venezia è raffigurata da un leone, mentre la città di Szendre da due ancore. I simboli delle rispettive città si riferiscono sia al commercio fluviale/marino ivi svolto sia all’eredità culturale delle due città che appunto deriva da tale commercio. L’installazione infatti non fa altro che inserire tale messaggio in un contesto più leggiadro grazie anche ai colori.
Il progetto è stato realizzato in collaborazione con l’Accademia d’Ungheria in Roma.
Il Centro del Polo museale Ferenczy di Szentendre ha al suo attivo ben 14 musei e sale espositive, uno dei quali conserva la maggior collezione d’arte figurativa ungherese del XX secolo. Il Centro espone spesso anche fuori sede, la prossima tappa dopo Venezia si prevede infatti per il 13 giugno p.v presso il Museo di Belle Arti di Velikij Novgorod.
Ottó Vincze, terminata l’installazione ha confidato che il suo obiettivo non era quello di apportare modifiche all’installazione originale esposta nei pressi di Szentendre sul fiume Danubio bensí crearne un feuilleton adattato al nuovo contesto, in uno spazio indipendente. “In linea di massima posso dire di essere soddisfatto del risultato. È esaltante vedere quanto la mia opera sia apprezzata dal pubblico- ha aggiunto l’artista. Gábor Gulyás, il quale precedentemente aveva già curato nell’ambito della Biennale le personali di altri due artisti figurativi ungheresi, riguardo all’opera di Vincze ha affermato che si tratta pur sempre di un’ottima occasione per presentarsi ad un pubblico internazionale. “Il successo è innanzitutto merito dello stesso artista ma allo stesso tempo è rilevante anche per l’arte figurativa ungherese in generale. Siamo molto fieri di Vincze”, ha riferito il direttore del Polo museale Ferenczy. (foto: Canale della Giudecca)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto Elio e Filarmonica Toscanini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

elioBollaniPianoSoloStupinigi Mercoledì 14 giugno 2017 ore 21.30 Cortile d’Onore – Palazzina di Caccia di Stupinigi Favola sinfonica di Sergej Prokof’ev per voce recitante e orchestra accompagnato dalla Filarmonica Arturo Toscanini diretta dal M° Alessandro Nidi per la prima volta in assoluto Elio, nell’inconsueto ruolo dell’istrionico narratore del capolavoro per grandi e piccini reso ancor più celebre dal cartone animato di Walt Disney, coniugherà la sua tipica ironia con la musica classica di qualità in una serata da sogno, tra favola e risate. Una cornice incantevole per un maestoso concerto, l’opera più conosciuta di Sergej Prokof’ev, scritta nel 1935 per raccontare in maniera divertente gli strumenti musicali che compongono un’orchestra, sarà eseguita dalla Filarmonica Arturo Toscanini di Parma, diretta dal M° Alessandro Nidi. Dopo due celeberrime Ouverture di Rossini, Elio racconterà, in maniera del tutto personale, originale e unica, la vicenda di Pierino nel catturare il lupo, aiutato dall’uccellino, dall’anatra e dal gatto, in compagnia del nonno e dei cacciatori: sette personaggi rappresentati da altrettanti strumenti dell’orchestra. Un concerto da sogno, unica occasione del 2017 per vedere Elio e la Filarmonica Arturo Toscanini di fronte alla Palazzina di Caccia di Stupinigi nell’interpretazione di una favola sinfonica per grandi e piccoli.
Poltronissima Juvarra (I settore) intero € 49 – ridotto € 45 – pacchetto famiglia x3 € 90 | Poltronissima Prunotto (II settore) intero € 43 – ridotto € 39 – pacchetto famiglia x3 € 75 | Poltrona Alfieri (III settore) intero € 36 – ridotto € 33 – pacchetto famiglia x3 € 60 | Poltrona Bo (IV settore) intero € 25 – ridotto € 22,50 – pacchetto famiglia x3 € 45 | under 12 € 15 in ogni settore. (foto: elio, BollaniPianoSolo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il nuovo 100’ Corsaro conquista Monte Carlo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

corsaro scuderiaMonte Carlo. La cornice sempre incantevole del Principato, il glamour e il prestigio del Grand Prix de Monaco, uno degli appuntamenti più importanti del mondiale di Formula 1TM: Non poteva esserci occasione migliore per il debutto europeo di Riva 100’ Corsaro, dopo il grande successo riscosso lo scorso aprile ad Hong Kong, in occasione della sua prima mondiale.
Il nuovo flybridge di Riva è stato presentato ad armatori ed appassionati, suscitando immediatamente l’entusiasmo riservato ai capolavori del mare che emozionano al primo sguardo.100’ Corsaro è il nuovo, entusiasmante capitolo nella storia di un marchio leggendario che nel 2017 celebra i 175 anni dalla fondazione. Erede degli storici modelli Riva, è una sintesi perfetta di comfort, prestazioni, stile e sicurezza. Le sue maestose dimensioni si combinano armoniosamente con la sportività del design, caratterizzato da un profilo filante, colori metallizzati nelle tonalità scure e ampie superfici in cristallo. Riva 100’ Corsaro nasce dalla collaborazione fra Officina Italiana Design, lo studio fondato dal designer Mauro Micheli insieme a Sergio Beretta, che disegna in esclusiva l’intera flotta Riva, il Comitato Strategico di Prodotto, guidato dell’ingegner Piero Ferrari, e il Dipartimento Engineering Ferretti Group. “Il pubblico del Gran Premio di Montecarlo, la location più chic del mondiale di Formula 1, è stato completamente conquistato dalla maestosa eleganza del nuovo Riva 100’ Corsaro. La presentazione di questa barca spettacolare ed innovativa è diventata un evento nell’evento,; Il porto di Monaco e lo Yacht Club de Monaco sono stati illuminati dello stile Riva. Il 100’ Corsaro è una barca bellissima nello stile e nelle proporzioni; raffinata e potente al tempo stesso, un vero wide body con grandi volumi ed un’incredibile attenzione al dettaglio, è già un best seller che non ha rivali sul mercato”, ha dichiarato l’Avvocato Alberto Galassi, Amministratore Delegato di Ferretti Group. “Il 100’ Corsaro ha portato fortuna alla Scuderia Ferrari, di cui Riva è sponsor ufficiale; Riva e Ferrari hanno festeggiato insieme la vittoria al Gran Premio di Monaco dopo 16 anni”. Oltre al nuovo Riva 100’ Corsaro, il Grand Prix de Monaco è stata l’occasione per ammirare Riva 76’ Perseo, luminoso coupé che ha vinto 7 premi per il design, e l’innovativo Riva 76’ Bahamas, l’unico yacht convertibile in questa nuova classe inventata da Riva a partire dallo straordinario Florida 88’. (foto: corsaro scuderia)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Primo festival di teatro interattivo e d’improvviso

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

Processed with VSCO with p9 presetRoma Fonderia delle Arti, via Assisi 31, Martedì 6 e Mercoledì 7 giugno, ore 20.30 e 22.00 Dopo una stagione di successi e sold out al Teatro dell’Orologio, Teatro Lo Spazio e Fonderia delle Arti, con centinaia di spettatori che nel 2017 si son lasciati trasportare e coinvolgere nel grande gioco del teatro interattivo e dell’improvvisazione teatrale, lo Stabile della SITI diretto da Giorgia Mazzucato e Maria Beatrice Alonzi, insieme a Fringe Italia, propone a Roma il primo Festival di Teatro interattivo e d’improvviso: “Il Teatro Straordinario”. Due giornate per scoprire l’arte del teatro interattivo, in cui lo spettatore in maniera “immersiva” diventa parte integrante dello spettacolo, con due progetti che si creeranno sul palco della Fonderia delle Arti nell’immediato della messa in scena: “Tempo”, con il suo provocatorio viaggio nella storia e nel futuro, e “Love_Me”, una storia d’amore perfetta o sbagliata… al confine tra teatro e vita.Spettacoli che ogni volta si trasformano in esperienza per lo spettatore e l’attore, in un’inedita e reciproca attività esercitata l’uno sull’altro: nessun confine tra platea e palcoscenico, solo la voglia di vivere una nuova storia senza sovrastrutture.E quindi “Benvenuti a teatro. Dove tutto è finto ma niente è falso”, come disse il Maestro Gigi Proietti.
TEMPO con Marco Allegretti, Maria Beatrice Alonzi, Paolo Berini, Simone Congedo, Simona Faustino Ventapane, Valerio Flamini, Sara Fraietta, Pasquale Guerrera, Silvana Lagrotta, Maria Teresa Robusto, Mauro Vottari. Regia di Giorgia Mazzucato, musiche dal vivo di Dario Giuffrida Il Viaggio nel tempo, il sogno, il desiderio: come raggiungerlo? Immaginate di poter scegliere tra un cast di attori, quello che più vi piaccia. Immaginate di poter scegliere il protagonista dello spettacolo e potergli far fare quello che avreste sempre voluto fare: un viaggio nel tempo, il vostro, deciso da voi. Avete inoltre deciso come il vostro eroe sia in grado di muoversi tra le epoche, e man mano che la storia si sviluppa e vi affezionate a lui, la possibilità di decidere in quale secolo farlo viaggiare. Medioevo? Futuro? Preistoria? Impero romano? Quello che vorrete, accadrà davanti ai vostri occhi.LOVE_ME con Stefano Buffa, Paola Campagna, Camilla Gerormini, Cristiano Marazzi, Francesca Mareggiato, Nancy Mazzella, Vincenzo Pesce, Francesca Pieraccioli, Giovanni Salvatori, Andrea Vannini. Regia di Giorgia Mazzucato, aiuto regia di Silvana Lagrotta, musiche dal vivo di Dario Giuffrida Due di loro sono in procinto di sposarsi. Ma perchè? Immaginate di poter decidere i loro pregi, i loro difetti, le loro paure. Come si sono conosciuti? Immaginate di potere creare, passo passo, insieme ai protagonisti, la loro storia d’amore. Con quale canzone si sono innamorati? Come è andata la proposta? La storia d’amore che volete vedere. Perfetta o sbagliata. Dipende tutto da voi. Interagendo con gli attori sul palco e determinando con loro le sorti dei loro personaggi. E alla fine… si sposeranno davvero? Biglietto unico per una serata (comprensivo di due spettacoli): 13 euro. Abbonamento ad entrambe le serate del Festival (comprensivo di quattro spettacoli): 18 euro. (foto: teatro straordinario)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Università di Parma al “Gola Gola Festival”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

parma universitàParma Dal 2 al 4 giugno, all’interno del “Gola Gola Festival”, è previsto un fitto programma di eventi a cura dell’Università di Parma. Piazzale S. Bartolomeo diventa per l’occasione la “Piazza delle Scienze” ovvero uno spazio interamente gestito dal Comitato per il progetto “Parma Città Creativa della Gastronomia UNESCO”, coordinato dal prof. Andrea Fabbri, del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco dell’Università di Parma.
Venerdì 2 giugno, alle ore 10.30, Furio Brighenti, Pro Rettore alla Ricerca dell’Ateneo, aprirà gli interventi parlando della Scuola Internazionale di Alta Formazione sugli Alimenti e la Nutrizione, hub di conoscenze multidisciplinari. A seguire (ore 11.30) verrà illustrata NUBI – NUtrizione BImbi: una app pensata per le famiglie per tenere sotto controllo l’alimentazione dei propri figli, a casa e a scuola. Alle ore 15 si parlerà del Sapore del gusto, e alle ore 16 de “L’importanza del suino pesante italiano nello sviluppo delle specialità salumiere italiane”. Alle ore 17 “Il gusto: semplice questione di chimica?”, seguito da un intervento su “Cibo è potere” alle ore 18.
Sabato 3 giugno si parte con “Regolazione del rischio: salute, ambiente e cibo” alle ore 10.30, e alle ore 11.30 si parlerà di “Guardare il piatto da un altro punto di vista: una visione artificiale della dieta”. Nel pomeriggio, alle ore 16, sono previsti gli interventi su “Comportamenti di consumo e di acquisto nell’alimentare: le nuove frontiere” e alle ore 17 si potrà discutere di “Cuochi sull’orlo di una crisi di nervi”. Alle ore 18 “Il progetto PASS121: presente e futuro della pasticceria da ristorazione”, seguito da “Confronti in aperitivo: un giro del mondo in mille sapori” (evento a pagamento).
Domenica 4 giugno sarà la giornata conclusiva del Festival. Alle ore 10.30 si parlerà di “Lievito Madre tra tradizione e modernità” e a seguire, alle ore 11.30, di “I grani antichi: alla scoperta di un patrimonio prezioso”. “La gastronomia tra arte e scienza per la valorizzazione dell’Italia agroalimentare” è previsto per le ore 16, mentre alle ore 17 i relatori illustreranno “Il doburoku e la cultura della fermentazione in Giappone”; per finire, alle ore 18, “Il peperoncino – Spezia universale dalla cucina di casa all’alta ristorazione”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Proiezione del documentario Danze nel Presente. Roberto Castello 1993-2013

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

PRapalinoSTANZERoma Giovedì 1 giugno (ore 21) Teatro Argentina Largo di Torre Argentina proiezione del documentario Danze nel Presente. Roberto Castello 1993-2013, ideato e realizzato da Graziano Graziani e Ilaria Scarpa, una serata dedicata alla danza contemporanea e a uno dei suoi protagonisti più controversi e impegnati della scena coreografica.
Il documentario ripercorre vent’anni – dal 1993 al 2013 – di una singolare esperienza professionale e umana, quella di Roberto Catello: dalla fondazione di ALDES fino ai giorni nostri, due Premi Ubu, dieci anni di docenza in coreografia digitale, il progetto SPAM!, le collaborazioni con Peter Greenaway, Eugene Durif, Studio Azzurro e RaiTre.
Parlare di danza contemporanea facendo riferimento a Roberto Castello e al suo percorso artistico appare molto articolato: teatro di ricerca? teatrodanza? coreografia radicale? danza urbana? danza NEL DISASTROcritica o critica della danza? E quanto c’è di politico e di pubblico nella sua attività? Basta assistere a due tra i suoi più recenti lavori, il reiterante In girum imus nocte et consumimur igni o il coreocabaret confusionale di Trattato di economia per non trovare risposta. «Pubblico. Se c’è una parola in grado di sintetizzare le molteplici tensioni che hanno innervato attività artistica di Roberto Castello e di ALDES nell’arco di vent’anni di lavoro credo sia questa. […] – annota Graziano Graziani – Il pubblico a cui ci si rivolge e le responsabilità nei suoi confronti; la dimensione pubblica, e dunque politica, del gesto e del discorso artistico; le risorse pubbliche che permettono alla danza e al teatro non commerciali di esistere, e per estensione il ruolo di queste nella scala di valori di una comunità».Presenta la serata Christian Raimo, giornalista di Internazionale, mentre a seguire la proiezione, il dibattito moderato da Gaia Clotilde Chernetich (Teatro e Critica) alla presenza di Roberto Castello e Graziano Graziani. Si segnala che l’11 e il 12 luglio al Teatro India andrà in scena, per la prima volta a Roma, Alfa – appunti sulla questione maschile un progetto di Roberto Castello. (foto: PRapalino, stanze, nel disastro)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio, da Giunta ok convenzione con Enea per promuovere economia circolare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

campidoglioRoma.“La Giunta Capitolina ha dato il via libera per la sottoscrizione di una convenzione tra Roma Capitale e l’Enea, finalizzata a promuovere ricerche e impianti pilota dedicati prevalentemente all’economia circolare”. Così in una nota Pinuccia Montanari, Assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale.L’accordo prevede, in particolare, collaborazioni nella gestione dei materiali post-consumo, l’analisi tecnico-economica delle migliori tecnologie per il recupero dei materiali, l’efficientamento energetico, l’energia rinnovabile e la resilienza, analisi e ottimizzazione delle metodologie e delle modalità di raccolta differenziata, promozione dei sistemi per la gestione della frazione organica, certificazione ambientale di cicli e sistemi di gestione dei rifiuti, sviluppo di strumenti di sensibilizzazione e formazione.”Nello specifico l’Enea svilupperà alcune attività utili per l’Amministrazione. Ad esempio fornirà ed installerà un numero, da concordare, di compostatori di comunità provvisti di un sistema di controllo remoto basato su sensori a basso costo; promuoverà uno studio di fattibilità sullo sviluppo di una tecnologia di trattamento e smaltimento dei mozziconi di sigaretta e dei materassi a fine vita; svilupperà un processo innovativo per il recupero dei metalli preziosi da schede elettroniche di telefoni cellulari e smartphone”, conclude Montanari.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Passo dopo passo nasce la Firenze del futuro”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

firenze“Dopo anni di traversie, intoppi e polemiche, il bypass del Galluzzo vede finalmente la luce. Una buona notizia per gli automobilisti e i pendolari che beneficeranno della drastica diminuzione delle code e del traffico in entrata ed uscita da Firenze, recuperando tempo prezioso per la loro vita. Ed un’ottima notizia per gli abitanti del borgo che potrà tornare ad avere una sua identità specifica, dopo anni di ‘assedio’ delle auto”. Lo ha dichiarato la vicepresidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi in merito all’inaugurazione del prolungamento della superstrada Firenze-Siena con la via Cassia.
“E’ la dimostrazione che il lavoro e la perseveranza pagano. Non sono state poche le difficoltà che si sono dovute superare in questi anni, ma una buona amministrazione, sa farsene carico e risolverle a beneficio dei cittadini e delle cittadine. Come rappresentante delle istituzioni, ma ancor prima come fiorentina, non posso che esserne felice. Rivolgo i miei complimenti al Sindaco Dario Nardella per l’impegno e il lavoro che sta portando avanti a beneficio dell’ammodernamento infrastrutturale del territorio e dei suoi abitanti. Sono d’accordo con il ministro Delrio – aggiunge Di Giorgi- quando afferma che si deve fare di tutto per decongestionare le aree metropolitane. Oggi, con quest’opera, che si somma alle tante già messe in cantiere ed inaugurate in questi anni, possiamo certamente dire – conclude la vicepresidente del Senato – che Firenze è più moderna e vivibile”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

If God created the `Perfect Woman` …

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

perfect womanWhy be a butt, breast or legs man when you could have it all? A recent project has ascertained what would be needed from where to create a perfect woman, after asking women across the globe what they believe to be their very best feature.The concept, created by VictoriaMilan – a dating site for married and attached people looking to have an affair – asked more than 5 million of its members from the globe what they believed was their most sexy feature, and has taken the results from the top three countries. The country from each three was taken to create the virtual Perfect Woman.
The best features of the perfect woman come from Europe: she has beautiful eyes from Hungary, a pretty Czech face, a toned Finnish butt, sumptuous Danish breasts, smooth Swiss hands, shapely Polish legs and plump Spanish lips.If you believe the eyes are the window to the soul, head to Hungary, Belgium and Greece, where the local ladies will charm you with their beautiful eyes. Fringed with beautifully long lashes and perfectly shaped brows, the color and shape of the eyes will have you melting.Women from the Czech Republic, Sweden and Netherlands have the prettiest faces featuring high cheekbones, defined jaw lines and the all-important symmetry.Ladies from Finland, Norway and Romania have taken a leaf out of Kim Kardashian and J. Lo’s books and been doing their squats and proudly announced that theirs are the best butts in Europe. Head to any of these cities to take an up-close-and-personal look at the finest derrieres on earth, and you’ll have a newfound appreciation for why big butts have taken centre stage over the last 15 years.For long, shapely legs with soft, shiny skin that you’d walk 1,000 miles for, take a trip to Poland, Ireland or South Africa – make sure you schedule the trip for the summer months when mini skirts and the shortest of shorts will be the order of the day.Cleavage-hunters looking for major game will find large prizes in Denmark, the United Kingdom and Germany where the women’s natural curves have almost made push-up bras redundant with both their exceptional size and shape.Plump, sexy lips that are made for kissing will be found in Spain, France and Italy – combined with the fiery passion women from these countries are known for, you’ll be excused if seeking full, complete lips is your sole reason for travelling.For smooth hands, take a trip to Switzerland, Austria or Slovenia, where the women know how to take care of the small details and strive for perfection. Take one of these well-maintained hands in your own and feel the artistic and cultured side of these classy women.Founder and CEO of Victoria Milan, Sigurd Vedal, said all women are beautiful, however the virtual perfect woman takes the ultimate sexy standout features from each country.“The virtual perfect woman was created by women from countries all over the world who know their strengths and most beautiful features. By compiling this list, we’ve zoomed in on where to go to see the best the world has to offer. Get your passports ready!” Mr Vedal said.(photo: perfect woman)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Commissione europea stabilisce le basi per un’azione futura nel settore del diritto dei consumatori dell’UE

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

Bruxelles. Oggi la Commissione europea presenta un’analisi delle norme dell’UE in materia di consumatori e di marketing, che servirà da base per migliorare il quadro giuridico per i consumatori e le imprese. Dai risultati dell’analisi emerge che, sebbene i consumatori europei beneficino già di diritti forti, vi sono margini di miglioramento, ad esempio per quanto riguarda il rispetto dei diritti dei consumatori e il loro adattamento all’era digitale. Un aggiornamento delle norme garantirebbe inoltre maggiore chiarezza giuridica per le imprese che operano a livello transfrontaliero. european commissionVĕra Jourová, Commissaria europea per la Giustizia e i consumatori, ha dichiarato: “I consumatori europei sono tra i più protetti al mondo. Godono di diritti forti sia quando acquistano nel loro paese sia quando acquistano all’estero. Dobbiamo garantire che tali diritti possano essere debitamente fatti valere e che tengano il passo dell’era digitale. Con le prossime proposte faremo in modo che questi diritti diventino una realtà online e offline.” Le norme dell’UE in materia di consumo hanno contribuito a migliorare la fiducia dei consumatori: nel 2016 quasi 6 consumatori su 10 (58%) si sono sentiti ben protetti nei loro acquisti online da un altro Stato membro, rispetto a solo uno su dieci (10%) nel 2003. 10 persone su 7 hanno dichiarato di aver beneficiato del diritto alla garanzia gratuita minima di due anni per i beni acquistati.L’analisi della Commissione ha individuato le seguenti problematiche da affrontare: possibilità di ricorso limitate: solo pochi paesi offrono rimedi efficaci di diritto civile ai consumatori che sono vittime di pratiche commerciali sleali. In alcuni paesi le imprese e le organizzazioni dei consumatori non possono proporre provvedimenti inibitori per segnalare le irregolarità. Gli Stati membri continuano a mantenere approcci diversi in materia di ricorso collettivo;
livello di applicazione divergente tra gli Stati membri: il livello delle sanzioni per violazione del diritto dei consumatori dell’UE da parte di un’impresa varia notevolmente tra gli Stati membri, con conseguente divergenza del livello di tutela dei consumatori e assenza di condizioni eque per le imprese;
diritti non pienamente adattati al mondo digitale: quando sottoscrivono servizi online gratuiti (ad esempio servizi di cloud computing, media sociali, ecc.) i consumatori non beneficiano degli stessi diritti di informazione precontrattuale e del diritto di recesso garantiti per i servizi a pagamento. Non c’è inoltre trasparenza sugli intermediari online, il che rende difficile per i consumatori far valere i propri diritti;
poca consapevolezza sui diritti dei consumatori: solo quattro persone su dieci (41%) sanno di avere diritto alla riparazione o alla sostituzione gratuita in caso di prodotto difettoso, e solo un terzo (33%) sa di non dover pagare per prodotti non richiesti o per la loro restituzione.
In che modo intende procedere la Commissione? La Commissione esaminerà come procedere per:
concedere alle vittime di pratiche commerciali sleali il diritto a rimedi contrattuali e/o extracontrattuali (ad esempio il diritto di porre fine al contratto e ottenere il rimborso del prezzo pagato); estendere la protezione prevista dalla direttiva sui diritti dei consumatori (ad esempio l’informazione precontrattuale e il diritto di recesso) ai servizi online per i quali il consumatore paga fornendo i suoi dati;
assicurare che i consumatori che utilizzano piattaforme online (ad esempio i negozi online) sappiano se stanno acquistando da un professionista o da un altro consumatore e se beneficiano delle norme a tutela dei consumatori; rafforzare e armonizzare meglio il livello delle sanzioni per violazione del diritto dei consumatori; migliorare la procedura per l’azione inibitoria a tutela dei consumatori; analizzare i risultati della valutazione del ricorso collettivo nell’UE.
Per esaminare l’opportunità di eventuali modifiche della legislazione, nel 2017 la Commissione: pubblicherà una “valutazione d’impatto iniziale” che delineerà la portata e le opzioni per una futura azione legislativa; organizzerà una consultazione pubblica online; preparerà una valutazione d’impatto, sulla base dei cui risultati presenterà una proposta legislativa. La Commissione sta già lavorando all’aggiornamento di alcuni strumenti normativi per la tutela dei consumatori:
La Commissione ha aggiornato gli orientamenti sulla direttiva relativa alle pratiche commerciali sleali, che costituisce la base giuridica per molte azioni coordinate a livello dell’UE per garantire il rispetto dei diritti dei consumatori.
La Commissione ha proposto norme moderne per i contratti del settore digitale (IP/15/6264), che, una volta adottate, stabiliranno regole chiare per proteggere meglio i consumatori che acquistano contenuti digitali. Inoltre allineerà le norme comuni in materia di rimedi. Per quanto riguarda una migliore applicazione delle norme, la Commissione ha presentato una proposta per rafforzare la cooperazione tra gli organismi di tutela dei consumatori e la Commissione.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola Organici docenti, scoperto il bluff del Governo: saranno convertiti soltanto alcuni spezzoni orario. Continuerà la supplentite. Anief ricorre alla Cedu

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

ministero-pubblica-istruzioneIl sindacato denuncia, ancora una volta, le politiche ragionieristiche del Governo sul precariato perché la Circolare ministeriale n. 21315/17 nel richiamare la legge di stabilità 2017 si limita a istituire in organico di diritto solo 9.500 posti sui 30.262 spezzoni delle superiori che già da dieci anni avrebbero dovuto formare una cattedra oraria. Ne consegue che a settembre rimarranno scoperti due posti su tre per quei docenti chiamati ancora una volta a supplire dopo le nuove immissioni in ruolo ad anno scolastico iniziato, nonostante gli aumenti di 40 mln di euro stanziati dalla manovra correttiva, 1,3 mld a regime. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): per questo dopo aver presentato un reclamo al Consiglio d’Europa, una denuncia alla Commissione delle Petizioni del Parlamento UE, abbiamo predisposto un ricorso alla Cedu. Bisogna ricordare, inoltre, che chi è assunto in ruolo, nonostante anni di precarietà, secondo la giurisprudenza della Cassazione, non può essere risarcito, né il precario dopo tanti anni stabilizzato. Né ancora lo stesso risarcimento, ridotto al massimo a 12 mensilità in caso di supplenze dopo 36 mesi al 31 agosto o al 30 giugno nella stessa scuola, appare idoneo a dissuadere il Miur dal reiterare gli stessi contratti o dal convertire tutti i posti da organico di fatto a organico di diritto come negato dalla stessa legge ‘La Buona Scuola’.Dopo tanti proclami, infine, lo stesso Miur dimentica pure il d.lgs. 59/17 appena approvato che supera la sperimentazione delle classi cosiddette Primavera: le classi ulteriori d’infanzia, infatti, si faranno solo in presenza di adeguata copertura. E che dire dei soli due posti di potenziamento previsti per la classe di concorso A023 italiano per stranieri nei CPIA, a fronte degli oltre 800mila studenti alloglotti, con i vincitori dell’ultimo concorso che rimarranno un altro anno al palo?

Posted in Diritti/Human rights, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »