Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 87

Archive for 1 marzo 2017

Il “Svolo del Leon” ha chiuso le celebrazioni del Carnevale di Venezia 2017

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

svolo-del-leon2svolo-del-leon3Le persone che hanno assistito alla cerimonia di chiusura della manifestazione, iniziata sabato 11 febbraio con la Festa Veneziana sull’Acqua di Cannaregio e che ora ha scritto il suo ultimo capitolo in piazza San Marco, sono state numerosissime.
Un volo del gonfalone di San Marco verso il campanile che si è svolto in versione ridotta a causa del forte vento che soffiava nel pomeriggio su Venezia e che ha costretto per motivi di sicurezza a bloccare la risalita dell’enorme gonfalone realizzato nel 2012 con seta di scena da Angelo Lodi e che ha un’ampiezza di 100 metri quadri, ad una ventina di metri di altezza sopra il palcoscenico mentre comunque riecheggiavano le note dell’Inno di San Marco. Un momento, comunque, spettacolare che è stato preceduto dalla presentazione alla città e al pubblico di Elisa Costantini, svolo-del-leon1svolo-del-leon5la 18enne buranella, eletta Maria del Carnevale 2017 ieri sera al Teatro La Fenice nella serata di gala che si è tenuta nelle Sale Apollinee del prestigioso teatro veneziano.Lo Svolo del Leon è stato preceduto dall’arrivo in corteo delle altre 11 Marie del Carnevale che sono giunte in piazza verso le 16 dopo essere state accompagnate dalle ancelle a bordo delle caorline partite in corteo da San Giacomo dell’Orio e accolte dal principe Maurice Agosti, maestro di cerimonia, gli attori del Pantakin e i figuranti del Corteo dogale del Cers (Consorzio Europeo delle Rievocazioni Storiche) di Massimo Andreoli.Una volta salutato il pubblico le 11 ragazze hanno quindi atteso l’arrivo di Elisa Costantini, accompagnata sul palco dalla coordinatrice del concorso Maria Grazia Bortolato e dalla Maria del 2016 Claudia Marchiori. Elisa Costantini oggi ha indossato un nuovo vestito realizzato dall’Atelier Pietro Longhi di Francesco Briggi che è la riproduzione precisa della “Dama con il guanto” del Veronese. L’abito è stato realizzato con tessuto Rubelli, che si è ispirato al modello Lepanto rappresentato nel dipinto “Matrimonio mistico di Santa Caterina” conservato nelle Gallerie dell’Accademia di Venezia.A chiudere la cerimonia le foto di rito e il saluto alla città da parte del direttore artistico del Carnevale di Venezia, Marco Maccapani, l’Amministratore Unico di Ve.La. S.p.A., Piero Rosa Salva e del delegato alla tutela delle tradizioni del Comune di Venezia, Giovanni Giusto.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Forum on Food and Agriculture, 2017

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

grand-hyatt-jakartaGrand Hyatt, Jakarta, 14-15 March. Attending this year’s forum will be 4 Ministers from Indonesia and a further 12 senior government representatives from around the region.
Join us in Jakarta to meet and engage with these policy makers and help to find new solutions to: Securing Asia’s food and nutrition future. To ensure you are part of the conversation, please register here.The Indonesian government will be strongly represented at a Ministerial level, we are delighted to confirm the attendance of: Darmin Nasution, Co-ordinating Minister for Economic Affairs, Amran Sulaiman, Minister of Agriculture, Nila Moeloek, Minister of Health and Bambang Brodjenegoro, Minister for National Development Planning.Other government speakers include:
Subandi Sardjoko, Deputy Minister, National Development Planning, Indonesia
Musdhalifah Machmud, Deputy Minister for Food and Agriculture at the Coordinating Ministry for Economic Affairs, Indonesia Tajuddin bin Abdul Rahman, Deputy Minister of Agriculture and Agro-based Industry, Malaysia
Phouthone Moungpak, Vice-Minister and Chair, National Nutrition Committee, Ministry of Health, Laos Tin Htut, Permanent Secretary, Ministry of Agriculture, Livestock and Irrigation, MyanmarSegfredo Serrano, Undersecretary for Policy and Planning, Department of Agriculture, Philippines Margaret Yoovatana, Senior Policy and Plan Specialist, Department of Agriculture, Ministry of Agriculture and Cooperatives, Thailand
Chandavone Phoxay, Deputy Director-General, Hygiene-Health Promotion Department, Ministry of Health, Laos Tashi Samdup, Director General, Department of Livestock, Ministry of Agriculture & Forests, Bhutan Soth Sithon, Director Economic Development Department, Ministry of Women’s Affairs, Cambodia Hean Vanhan, Director General of General Directorate of Agriculture, Cambodia
Chu Van Chuong, Deputy Director General, International Cooperation Department, Ministry of Agriculture and Rural Development, Vietnam
According to FAO’s latest study, Asia has the largest number of hungry people in the world, with two thirds of the population affected. The Responsible Business Forum on Food and Agriculture, 2017 presents a unique opportunity to address this challenge and to have your voice heard.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Italian Design Day

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

italian-design-dayMadrid el jueves 2 de marzo de 2017, Istituto Italiano di Cultura Calle Mayor, 86la Primera jornada del Design italiano en el mundo, organizada por la Dirección General del Sistema Paese del Ministerio de Asuntos Exteriores y Cooperación Internacional, en el ámbito de la estrategia de promoción integrada llevada a cabo por la Farnesina con la campaña ‘Vivere all’Italiana’.El diseño es uno de los sectores clave de la internacionalización del tejido productivo italiano. El diseño italiano no está caracterizado solo por diseñadores sino por un sistema (empresas, formación, comunicación, artesanía, arte, etc.) que creció con la generación de los grandes maestros y que ha sabido renovarse con el tiempo utilizando las innovaciones de procesos, materiales y tecnologías.En este contexto, el 2 de marzo en más de 100 ciudades del mundo tendrá lugar el Italian Design Day, una jornada dedicada al diseño en la que 100 “embajadores” de la cultura italiana (diseñadores, empresarios, periodistas, críticos, comunicadores, profesores) serán los portavoces de proyectos de excelencia en este ámbito. En Madrid un público formado por jóvenes estudiantes, periodistas, diseñadores, arquitectos y empresarios podrá asistir a las intervenciones de Francesca Taroni, directora de la revista italiana de interiorismo “Living” y “embajadora” del diseño italiano en el mundo, y de Domenico Sturabotti, director de la Fundación Symbola que presentará un estudio sobre el futuro del sector del diseño.
El acto será inaugurado por el Embajador de Italia Stefano Sannino y será sobre todo dedicado a la iniciativa ITmakES y a los jóvenes diseñadores seleccionados por el proyecto Vivace, que serán entrevistados por Antonella Broglia, embajadora TEDx. ITmakES es un proyecto que incluye la creación de una plataforma digital y de una comunidad virtual fundada en los valores del “nuevo made in Italy” cuales calidad, sostenibilidad, responsabilidad social, economía cohesiva, saber hacer artesanal e innovador. Su objetivo es dar a conocer las experiencias más interesantes y creativas que nacen de la colaboración y del encuentro entre profesionales italianos y españoles. Partner científico de la iniciativa es el Istituto Europeo di Design (IED) y contamos con el apoyo de grandes empresas como Bulgari, Artemide y Reale Seguros.Los tres proyectos puestos en marcha en 2017 se centran en el fuerte vínculo entre “saber hacer” italiano y diseño contemporáneo:
-Vivace tiene como objetivo apoyar a los jóvenes creativos italianos residentes en Madrid yBarcelona, que podrán mostrar sus trabajos en una jornada “open studio” que involucrará también el público y los barrios en los que se encuentran sus estudios.
-The Fab Linkage es un programa de intercambio en Madrid entre Fab Lab italianos y españoles, cuyos resultados serán presentados en la Maker Faire de Roma 2017, uno de los eventos maker más importantes de Europa.
-Io lo so fare! es un curso de cultura maker para los profesores y alumnos de las Escuelas Italianas de Madrid y Barcelona, que aprenden a realizar prototipos en 3D a través de las técnicas de la fabricación digital.
El público podrá, además, ver en exclusiva “Delightful”, el cortometraje de Matteo Garrone realizado para el Salone del Mobile de Milán 2017, que reinterpreta el diseño contemporáneo en un escenario futurible en el cual la frontera entre interior y exterior se anula.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

MEPs and Council negotiators agree to waive EU visa requirement for Ukrainians

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

ucrainaUkrainian citizens will be able to travel to the EU visa free under an informal deal struck by Parliament and Council negotiators on Tuesday. Once the change enters into force, and provided they have biometric passports, they will be able to enter the EU for up to 90 days in any 180-day-period for business, tourist or family purposes.
The deal will now have to be endorsed by the Civil Liberties Committee and Parliament as a whole, before being formally approved by the Council of Ministers.
Parliament´s rapporteur, Mariya Gabriel (EPP, BG) said “adopting the visa waiver for Ukrainian citizens is an important step forward towards reforming Ukrainian society by bringing people together, building bridges across borders. We at the European Parliament are convinced that Ukrainian citizens now deserve the right to travel freely to the EU. The time has come for the European Council to deliver results.”
Before granting this visa waiver, EU member states revised the visa waiver suspension mechanism to allow visas to be reintroduced more easily in exceptional cases. This revision was approved on Monday by the Council. The legislation will be signed by Parliament’s President Antonio Tajani and representatives of the Maltese Presidency of the Council on Wednesday 1 March and enter into force 20 days after it is published in the EU Official Journal.
The EU and Kiev began visa liberalisation negotiations in 2008. At the end of 2015, the European Commission concluded that Ukraine had made the necessary progress and had met all the benchmarks, despite the exceptional internal and external challenges it faced in recent years, and presented a proposal to grant its citizens visa-free access to the EU from April 2016.
The visa waiver will apply to all EU member states except Ireland and the United Kingdom. It does not confer a right to work in the EU.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

China forecasts fourth year of stable or declining CO2 emissions, as world awaits Trump climate action

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

Beijing, China is forecasting a significant drop in CO2 emissions of approximately 1%, according to GreenpeacBEIJINGe East Asia’s analysis of China’s National Energy Administration forecasts for 2017. This would be the fourth year in a row of either zero growth or a decline in CO2 emissions.The encouraging news reinforces China’s growing status as a global climate leader, and sends a strong signal to US President Trump that his dirty energy agenda will send the American economy in the wrong direction as the rest of the world moves forward.Statistics released today from the Statistical Communique on Economic and Social Development show that coal consumption in 2016 fell for the third year in a row, by approximately 1.3%. Data released in January shows that China is also smashing records for solar panel installations, installing enough panels to cover three football pitches every single hour of the year. “China is ploughing money into renewables and reining in its addiction to coal. As Trump’s rhetoric leaves the world in doubt over what his plan is to tackle climate change, China is being thrust into a leadership role,” said Li Shuo, Greenpeace Global Policy Advisor. “These trends give some hope that the global peak in emissions might well be within reach, but only if all major emitters break free from fossil fuels and reduce emissions.” Greenpeace USA Executive Director Annie Leonard said:“The United States should be one of the countries leading the world on climate action, doubling down on renewable energy and drastically cutting emissions. Instead, we are a global roadblock, thanks to Trump and his cabinet of billionaires.” “While the Trump administration proposes huge cuts to federal climate-change programs and vows to ‘cancel Paris’, the majority of the people in the United States want action on climate change. Trump would know this basic fact if he listened to anyone but the last fossil fuel executive he dined with at Mar-a-Lago, or if he listened to facts at all. The United States Congress has to listen to what the people want and stop our delusional President from sabotaging global progress on the most urgent issue facing the human species.”
Greenpeace East Asia’s analysis shows that China is virtually certain to overachieve its 2020 climate targets and could be on track to a much earlier CO2 peak if the rapid shift to clean energy and away from over-reliance on polluting industries continues. After almost two decades of relentless growth, China’s CO2 emissions have remained stable since 2013, after leveling off in 2014 and falling for the first time in 2015. [4] 2016 saw another year of zero growth, while 2017 is expected to see a substantial decline in CO2 emissions. This trend has enabled global emissions to stay stable since 2013.Preliminary information indicates that China’s total energy consumption grew 1.4% in 2016, a slight pick-up from 2015 but continuing the dramatic slowdown since 2013. Coal consumption fell by approximately 1.3%, while coal output shrank by a dramatic 9%. Non-fossil energy continued to grow at a rapid 12%, having covered all of China’s electricity demand growth since 2013.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fundamental rights in Hungary discussed in Civil Liberties Committee

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

ungheriaCivil Liberties Committee MEPs discussed the fundamental rights situation in Hungary with Justice Minister László Trócsányi and civil society representatives on Monday afternoon. Several MEPs raised the issue of refugees and migrants, asking for clarifications on a draft law proposing that any asylum-seeker be automatically detained for the entire duration of their application.Some members asked about the independence of the Constitutional Court and media pluralism, while others demanded answers on a government plan to force non-government organisation (NGO) leaders to declare their personal assets in the same way as MPs do.MEPs also put questions on measures to relieve the overcrowding of prisons and on the situation of women in the context of the Istanbul Convention, which Hungary is expected to ratify soon. The government of Hungary was represented by Justice Minister László Trócsányi. Civil society speakers were: Miklós Szánthó Director, Center for Fundamental Rights; Tódor Gárdos, Researcher, Amnesty lnternational; Stefánia Kapronczay, Executive Director, Hungarian Civil Liberties Union and Márta Pardavi, Co-Chair, Hungarian Helsinki Committee.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

EU borders: Civil Liberties MEPs vote to step up checks and data protection

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

europeCivil Liberties MEPs voted on Monday for stronger protection and a shorter retention period for data stored in the new EU entry/exit system, which is designed to modernise and step up checks on non-EU nationals travelling to the European Union.The EU entry-exit system will speed up and strengthen border checks at the EU’s outer borders on non-EU nationals travelling to the EU. It will replace the stamping of passports with an electronic system that stores data on the traveller, so as to facilitate fast crossings while making it easy to detect over-stayers and document or identity fraud.
The proposed system aims to check that the authorised duration of a stay in the Schengen area is respected (90 days in any 180 day period) while at the same time strengthening security.Lead MEP Agustín Díaz de Mera (EPP, ES) said: “The approval of the Smart Borders legislative text clears the way to open negotiations with the Council and the Commission for a swifter and safer (registry) system external border crossings into the Schengen area. This is an indispensable tool for the security of European citizens”.His draft resolution was adopted by 38 votes to seven, with one abstention.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Britain must recruit one worker every 77 seconds to meet construction needs, claims Arcadis

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

britishBritish construction must recruit over 400,000 people each and every year between now and 2021 – equivalent to one worker every 77 seconds – if it is to create the homes and infrastructure the nation needs, according to the latest report from Arcadis. Failure to address the skills gulf could even see the earnings of some tradespeople sky-rocketing inside a generation, leading to the rise of the MINTED workforce – the Most in Need Trades Earning Double. The Arcadis Talent Scale has been developed to measure the true extent of the skills crisis across the infrastructure and house building workforce. In house building alone, the study shows that if the UK is to increase output to 270,000 new homes over the next five years, it will need to employ in excess of 370,000 new people. Meanwhile, when it comes to meeting forecast national infrastructure requirements, an additional 36,500 people will need to be employed every year. When it comes to individual skills, the greatest need is for carpenters and joiners, where demand accounts for nearly one sixth of all national resource requirements. Plumbers, Electricians, and Bricklayers are also in high demand, particularly in the labour-intensive housebuilding sector. Meanwhile, the report identifies a need for over 7,400 Civil Engineers and 7,300 Quantity Surveyors.London and the South East will need to employ more people than any other part of the UK, accounting for nearly 30 percent of total demand (110,000 people). With major national infrastructure programmes such as HS2 and Crossrail 2 already in the pipeline, it is expected that companies will need to draw heavily on the common talent pool of transferable skills if delivery targets are to be achieved. Outside of London and the South East, the highest skills requirement is in the East of England and the South West, where more than 43,000 and 41,000 additional workers respectively are needed to meet projected regional housing and infrastructure requirements. At the bottom of the table is Northern Ireland, where employment demand accounts for just 3 percent of the national total. These figures are independent of the impact of any eventual Brexit deal, which is likely to further increase the strain. In the event of a ‘hard’ Brexit scenario – for instance, extending the points-based system currently in place for non-EU migrants – the number of EU construction workers entering the UK could fall at the rate of attrition. If this were to play out, 215,000 fewer people from the EU would enter the infrastructure and house building sectors between now and 2020, further exacerbating the existing labour shortage.
James Bryce, Arcadis Director of Workforce Planning, explained: “What we have is not a skills gap; it is a skills gulf. Systemic underinvestment in the nation’s workforce has contributed to a reduction in UK productivity. Construction employment is already down 15 percent on 2008 and, quite simply, if we don’t have the right people to build the homes and infrastructure we need, the UK is going to struggle to maintain it’s competitive position in the global economy. “However, overcoming a skills shortfall as vast as the one we now face can’t be achieved through education and technology alone. Of course, we need to bring more new talent into the industry but, in the short term, construction will also need to look at those currently working in other industries and dramatically improve its efficiency.“On top of this, as part of any Brexit deal, the government can help by looking to secure the rights of EU workers currently operating in British construction, simplifying the visa system and minimising the tax burden on workers and business. If this fails to happen, many of the projects that the British government have earmarked for economic stimulus could prove more difficult and costly to resource. In the worst case scenario these projects could fail to be delivered at all, reducing our ability to grow the economy and limiting investment in the industry.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

What is the most expensive business travel destination in Europe?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

londonCentral London third-most expensive in Europe despite Brexit – falling from second place last yearAll other ranked UK cities plummet down regional rankings this year
A typical business trip in London costs 32% more than in Brussels and 18% less than in Geneva This was one of the findings of the latest Daily Rates research published by ECA International, the world’s leading provider of knowledge, information and software for the management and assignment of employees around the world.The total cost of a typical business trip to Geneva, excluding travel to and from the city, is USD 706 per day on average.“Swiss cities dominate the top ten most expensive destinations due to the relative strength of the Swiss franc against the US dollar when compared with other European currencies,” said Simon Franklin, Daily Rates Manager for ECA International. “Geneva tops the European rankings this year due to its high hotel costs, which are partly due to high levels of tourism driving up prices. Four-star hotel accommodation in Geneva averages USD 373 per night, beating the second highest in the region, Zurich, by 10%.”London has fallen from second in last year’s regional rankings to third place this year, being overtaken by Zurich.“Over the last year, the cost of a typical business trip in Central London has fallen by around 13% in USD terms, with the fall in the value of the pound against the US dollar contributing to this,” stated Franklin. “Tourism and international business travel to the city have been boosted by the pound’s decline. However, in local terms, Central London has actually become more expensive over the last 12 months with four-star hotels, meals and transport costs increasing, which is bad news for UK nationals travelling to the capital.”Updated annually, ECA’s Daily Rates reports provide average costs for hotel accommodation, which makes up the bulk of any daily allowance, as well as meals, drinks, laundry, taxi transport and daily essentials. This information is used by companies to determine daily expense allowances for staff who undertake business travel.“Costs commonly incurred during business trips include accommodation, transport, meals and day-to-day necessities,” advised Franklin. “Looking at four-star hotel accommodation, Geneva and Paris are the only locations that charge higher rates than Central London, with equivalent hotels in Zurich costing similar on average at USD 331.”
Paris comes in at fourth position in this year’s regional rankings. While the cost of a typical meal out and incidental expenditure are more expensive in Central London and Zurich, higher costs associated with hotel accommodation in Paris contribute to its ranking as the fourth-most expensive location in Europe to undertake a business trip.
Excluding Central London, all other UK cities have plummeted in this year’s regional rankings. Aberdeen (22nd), Edinburgh (31st), Manchester (47th) and Birmingham (54th) have all fallen dramatically owing to the pound’s decline against the dollar. On average, ranked UK locations have fallen by 19 places.The cheapest location in Europe for business travel is Sarajevo. On average, four-star hotel costs are 72% cheaper there than in Geneva.
When hotel costs are excluded, the most expensive locations in Europe for business travellers are slightly different, although Geneva still tops the rankings. London falls to 12th in the regional rankings.“When it comes to a business traveller’s daily expenditure on incidental costs such as transport, meals and beverages, Swiss cities dominate the top five in the region,” adds Franklin.Oslo is ranked sixth in the region, Copenhagen eighth, Paris 14th, Stockholm 15th and Brussels 16th based on non-hotel business-travel costs.The cheapest locations in the region for business travellers, once hotel costs are excluded, are Minsk, Tirana and Chisinau.“Companies have different ways to ensure costs incurred by employees during business trips are covered, whether by reimbursement or provision of daily allowances to meet such expenditure,” advised Franklin. “As we have seen over the past 12 months, with Zurich overtaking London as the second-most expensive location, it’s important companies review allowances or reimbursement rates for travelling employees regularly to make sure they are neither under- nor over-compensating for business trips.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Kuwait City, Kuwait. Kuwait’s Al-Sumait Prize for African Development today

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

educationAnnounced an extension for nominations for its 2017 award for education to the end of June 2017. Applications for the prize need to be received by Al-Sumait’s Prize office no later than June 30, 2017. The aim of Al-Sumait’s Education Prize is to recognise pioneering contributions to education across Africa, said Dr. Adnan Shihab-Eldin “Al-Sumait’s 2017 Education Prize is open to individuals and organizations delivering pioneering contributions across the education spectrum in Africa,” said Dr. Adnan Shihab-Eldin, Director General of the Kuwait Foundation for the Advancement of Sciences (KFAS), which administers the prestigious prize. Dr. Adnan Shihab-Eldin said the aim of the prize is to recognize efforts to improve access throughout the African continent to basic or advanced education, boost literacy and decrease dependence of children’s education on the socio-economic status of their parents. Key conditions for the prize include being able to demonstrate research work or projects that are innovative and have achieved high-impact in line with the international standards established for the prize. Dr. Shihan-Eldin said the one million dollar Al-Sumait’s Education award will build on the success of the recently awarded Al-Sumait 2015 Health and 2016 Food Security awards in creating a legacy of solid transformation in the lives of countless underprivileged individuals and societies.Al-Sumait’s education prize aims to recognise efforts to further educational development in Africa at all levels, from basic school through university and beyond.“The winners of Al-Sumait’s 2015 health and 2016 food security awards demonstrated initiatives of paramount importance in promoting significant economic, social, human resources and infrastructure development in the African continent. Now educationalists have their opportunity to put forward their innovative work and projects to furthering development in Africa,” said Dr. Shihab-Eldin.Initiated in 2013 by His Highness Sheikh Sabah Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah, the Al-Sumait Prize for African Development is designed to reward innovative and inspiring initiatives and research by individuals and organizations that address the challenges facing the African continent. The award recognizes and honors individuals and institutions who help advance economic and social development, human resources development and infrastructure in Africa. (photo: Education)

Posted in Estero/world news, scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

A decade of human rights protection

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

box-eubidrag“The EU Agency for Fundamental Rights can be justifiably proud of what it has achieved in its first 10 years,” said FRA Director Michael O’Flaherty. “However, we are well aware of the challenges we face in upholding the values that are the foundation of our shared societies. Respect for human rights can never be taken for granted, as we can see from the high levels of intolerance, lack of respect and discrimination around the EU. We must find ways of renewing our commitment to the fairness, justice and equality on which our societies were built.”
“In these times of change we sense that old certainties are crumbling, but we have not yet found new solutions to help us face the challenges before us,” said Austrian President Alexander Van der Bellen. “This uncertainty makes it all the more important to stand up for the fundamental principles on which our societies are based: that the human rights to freedom and dignity are universal and inalienable. 10 years ago, the European Union demonstrated its profound commitment to human rights by establishing the EU Agency for Fundamental Rights. The Agency’s work is now more vital than ever.”
“The European Union is founded on our common values. It has and will always stand for our basic democratic values, for freedom,for tolerance and the rule of law,” said Věra Jourová, EU Commissioner for Justice, Consumers and Gender Equality. “It is the 10th anniversary of the Fundamental Rights agency which has worked hard to promote fundamental rights in the EU. At the same time, I’m deeply concerned that in Europe and beyond, fundamental democratic freedoms are questioned. We all know where isolationism and nationalism have led us in the past. I am convinced that protecting fundamental rights and the rule of law is the only response.”In 2017 and beyond, the Fundamental Rights Agency will focus on today’s most urgent human rights quandaries, from migration and asylum, through xenophobia and discrimination, to the very contemporary challenges of privacy, surveillance and hate speech in the digital age. At the same time, the Agency is increasing its efforts to boost public awareness and rekindle support for the protection of human rights; the rights of every individual living in the European Union.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prezzi: Istat: inflazione febbraio 1,5%, top da 4 anni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

istatSecondo i dati provvisori di febbraio resi noti oggi dall’Istat, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC) registra un rialzo dell’1,5% su base annua, il tasso più alto da marzo 2013.
“Il balzo dell’inflazione all’1,5% significa, per una coppia con due figli, la classica famiglia italiana, avere una maggior spesa annua di 570 euro. Nulla di buono, insomma! Anche perché il rialzo dei prezzi non dipende da una ripresa della domanda, ma dalle speculazioni su frutta e verdura e dal rialzo dei beni energetici non regolamentati. Insomma abbiamo importato inflazione” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.
Secondo i calcoli dell’associazione, se l’incremento dei prezzi dell’1,5% significa pagare, in termini di aumento del costo della vita, per l’inesistente famiglia media Istat da 2,4 componenti, 450 euro in più nei dodici mesi, per la tradizionale famiglia con 2 figli significa sborsare 570 euro in più su base annua.
Per un coppia con 1 figlio, la maggior spesa è pari a 535 euro, 295 per un pensionato con più di 65 anni, 301 euro per un single con meno di 35 anni, 436 euro per una coppia senza figli con meno di 35 anni.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tagliare i vitalizi? La fregatura la prenderanno i pensionati comuni: macelleria sociale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

pensionatiAcceso dibattito sui tagli ai vitalizi dei parlamentari ma l’obiettivo vero sono i 217 miliardi delle pensioni dei cittadini. I vitalizi non esistono piu’ dal 2012. L’attuale sistema, per i parlamentari, prevede una pensione contributiva a 65 anni di eta’ per una legislatura. Esistono, pero’, i vecchi vitalizi dei parlamentari che alcune proposte di legge vorrebbero far confluire nell’Inps e ricalcolarle con il sistema contributivo (tanto versi, tanto ottieni). Il risparmio medio annuale sarebbe di 76 milioni di euro. La legge, se approvata, avrebbe un effetto retroattivo, cioe’ si vara una legge oggi che e’ applicata alle norme di ieri (grandi giuristi in Parlamento!).
Passiamo alle pensioni ordinarie, quelle dei comuni cittadini, che per la maggior parte sono state ottenute con il sistema retributivo (mediamente l’80% dello stipendio). Se applicassimo, retroattivamente, il sistema contributivo (tanto versi, tanto ottieni) anche alle pensioni attualmente percepite, si otterrebbe una diminuzione media del 30%. Ogni pensionato faccia i conti con la diminuzione della propria pensione di circa un terzo (chi prende 1000 euro ne avrebbe 700, chi percepisce 1500 euro ne avrebbe 1000 e cosi’ via).Considerando il 30% in meno dei 217 miliardi di pensioni vere e proprie (escludiamo quelle assistenziali, sociali, ecc.) si otterrebbero risparmi per 65 miliardi l’anno. Che cosa sono 76 milioni di risparmi dai vitalizi in confronto ai 65 miliardi di risparmio ottenuti dalle pensiono ordinarie? Nulla! Riteniamo che questo sia il vero obiettivo delle proposte depositate: per il bilancio dissestato dei nostri conti pubblici 65 miliardi di risparmio dalle pensioni sarebbero piu’ che una boccata di ossigeno e chi ne pagherebbe il prezzo sarebbero i pensionati. Il fumo dei vitalizi nasconde l’arrosto delle pensioni; e’ li che si vuole addentare, con l’aiuto (inconsapevole?) di qualche Robespierre di turno.Stiamo vaneggiando? No, perche’, in questo senso, alcune proposte sono state gia’ fatte, seppur limitative.Nessun pensionato sara’ piu’ sicuro della propria pensione e in un’eta’ per la quale e’ difficile, se non impossibile, ricollocarsi nel mondo lavorativo.Alla fine saranno i pensionati a rimanere con il cerino in mano.Si fara’ macelleria sociale. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Magistrati e la politica: conflitto d’interessi?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

michele emiliano“C’è una proposta di legge che da oltre due anni e mezzo giace, insabbiata, nelle Commissioni Giustizia e Affari costituzionali di Montecitorio. Si tratta del testo che reca ‘disposizioni in materia di candidabilità, eleggibilità e ricollocamento dei magistrati in occasione di elezioni politiche e amministrative nonché di assunzione di incarichi di governo nazionale e negli enti territoriali. Modifiche alla disciplina in materia di astensione e ricusazione dei giudici’. Il provvedimento venne approvato a larghissima maggioranza (239 favorevoli, 6 contrari e 2 astenuti) in Senato l’11 marzo 2014. Le Commissioni Giustizia e Affari costituzionali avviarono l’esame del testo il 24 giugno 2014. E da allora tutto è ancora fermo (sono stati presentati gli emendamenti, ma non si è ancora proceduto con le votazioni). In innumerevoli occasioni il gruppo Forza Italia della Camera ha insistito in Capigruppo per calendarizzare la proposta di legge in Aula a Montecitorio. Ma il testo è ancora al palo delle Commissioni competenti, nonostante gli sforzi della presidenza della Commissione Affari costituzionali. In parole povere: il testo è bloccato inspiegabilmente dalla presidenza della Commissione Giustizia, che da ormai oltre due anni e mezzo frappone ogni tipo di ostacolo per evitare che il provvedimento venga esaminato. Nel frattempo nella stessa Commissione sono passati, anche in maniera lampo, decine e decine di altre proposte di legge”.Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.“Chi è il presidente della Commissione Giustizia che blocca questo provvedimento? Un bravo magistrato, in aspettativa, Donatella Ferranti. La stessa che ieri, in un’intervista a ‘la Repubblica’, attaccava duramente il suo compagno del Pd Michele Emiliano per la decisione del presidente pugliese di correre per le primarie dem: ‘Emiliano scelga: o il partito o la toga. Si dimetta se vuol diventare segretario’. Sostenendo: ‘Per un magistrato un conto è partecipare attivamente alla vita politica, mettendosi ovviamente in aspettativa, altro è non solo iscriversi a un partito, ma entrare nella sua direzione, al punto da candidarsi alla guida’.Per i magistrati, ha continuato la Ferranti ‘la legge non prevede deroghe di alcun tipo e vieta sia la mera iscrizione che la partecipazione attiva, sistematica e continuativa alla vita dei partiti politici. La Costituzione all’articolo 51 garantisce l’elettorato passivo a tutti i cittadini, anche ai magistrati, ma prevede, all’articolo 98, che la legge limiti per noi toghe, ma anche per altri (militari, funzionari di polizia, diplomatici), l’iscrizione a un partito che è un’associazione privata, e quindi comporta dei vincoli gerarchici interni e un’obbedienza in netto contrasto con l’essere magistrato sia pure in aspettativa’.Ma che dice l’ottima Ferranti in merito al provvedimento sui magistrati? Che ci sia un lievissimo conflitto d’interessi per un magistrato in aspettativa che guida, pro tempore, una Commissione parlamentare che deve esaminare un testo che si occupa della sua categoria professionale? Coerenza, questa sconosciuta…”, conclude Brunetta.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Aeterna”: terza Esposizione Triennale di Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

aeternaRoma dal 26 marzo al 22 aprile 2017 presso il Complesso del Vittoriano – Ala Brasini. Come per le precedenti edizioni, anche questa volta la Triennale ha voluto un coinvolgimento dell’intera città grazie ai due Padiglioni Nazionali esterni: Palazzo Velli Expo e la Fondazione Venanzo Crocetti.Sotto l’egida dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, promossa dalla società Start, con la gestione e l’organizzazione del Gruppo Arthemisia, la mostra – curata quest’anno da Gianni Dunil – è allestita su circa 1000 metri quadrati, con 235 artisti e 253 opere esposte.
La Triennale di Roma 2017 sarà inaugurata dal conte Daniele Radini Tedeschi e dal professore Achille Bonito Oliva in data 25 marzo 2017 ore 16.00 presso il Complesso del Vittoriano; sempre nella medesima data e negli stessi orari sarà inaugurata la rassegna nelle sedi collaterali di Palazzo Velli Expo e Fondazione Venanzo Crocetti. Il tema su cui poggia l’intera manifestazione consiste nella riflessione sul concetto di effimero contrapposto a quello di eterno, sulle possibilità delle arti visive di rispondere ai valori sociali contrastanti e tendenti sempre più verso un nichilismo tecnologico, un tilt estetico, un azzeramento formale ed una linguistica dell’incomunicabilità. Gran parte dei lavori selezionati riguardano i confini dell’astrattismo intesi come confini del regno del Nulla, demarcati aeterna1filosoficamente entro una dialettica fatta di contaminazioni informali e immateriali.Le riflessioni di fondo della mostra non sono altro che una rielaborazione da parte del curatore Gianni Dunil sulle idee fondanti dell’Estetica Paradisiaca, vera riforma artistica e sociale contrapposta alla crisi delle avanguardie.
Tra gli artisti giovani in mostra si segnala la presenza di Vittoria Malagò, autrice di interessanti disegni riguardanti il tema dei soffioni, fiori effimeri e simbolo della caducità esistenziale, perfetta risposta al tema generale della mostra “Aeterna”.Tra gli autori più affermati è possibile annoverare le presenze in mostra di artisti già partecipanti alla Biennale di Venezia, tra cui Pier Domenico Magri, Sabrina Bertolelli, Aldo Basili e Roberto Miniati.
Il catalogo della mostra, a disposizione presso il bookshop del Vittoriano, raccoglie le fotografie di tutte le opere esposte e reca una introduzione del professor Vittorio Sgarbi. Durante il periodo espositivo ci saranno prestigiose presentazioni di libri presso la Sala Verdi (Complesso del Vittoriano – Ala Brasini); esse rientrano nel progetto “Triennale libri”, grande novità di questa terza edizione. (foto: Aeterna)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra: Assedio a Madrid

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

assedio-a-madridMilano 18 marzo 2017 dalle 15.30 a La Casa di Vetro di Milano via Luisa Sanfelice 3 (Apertura al pubblico: Da lunedì al sabato dalle 15:30 alle 19:30 Ultimo ingresso alle 19:00 Giovedì dalle 15:30 alle 18:00 Ultimo ingresso alle 17:30 Ingresso:€ 5,00) mostra “Assedio a Madrid” dedicata alla Guerra Civile Spagnola. L’esposizione è curata da Alessandro Luigi Perna e prodotta da Eff&Ci. La mostra fotografica è patrocinata dall’ Instituto Cervantes de Milán. In programma fino al prossimo 27 maggio. E’ un progetto rivolto al grande pubblico e alle scuole che ha per obiettivo raccontare la storia contemporanea attraverso la valorizzazione degli archivi storici fotografici (in particolare di fotoreportage) sia italiani che internazionali, sia pubblici che privati. La mostra si compone di circa 60 riproduzioni digitali da stampe fotografiche, selezionate tra le circa 3000 immagini conservate dall’ “Archivo Fotográfico de la Delegación de Propaganda y Prensa de Madrid durante la Guerra Civil”. In particolare, sulla falsa riga della catalogazione utilizzata all’epoca in cui è nato il fondo, la selezione di immagini mostra i primi momenti della ribellione dell’esercito guidato da Franco a Toledo, Guadalajara e Madrid, la mobilitazione assedio-a-madrid1popolare in difesa della capitale assediata, i bombardamenti aerei e i loro effetti, le sofferenze dei civili, la guerra nelle regioni intorno alla capitale, il ruolo delle donne presenti anche in prima linea come forze combattenti, la vita al fronte e nelle retrovie, e infine la campagna di alfabetizzazione delle truppe da parte del governo repubblicano. Autori della maggior parte delle foto selezionate, sono Manuel Albero e Francisco Segovia, fondatori nel 1930 dell’agenzia fotografica Albero y Segovia Información Gráfica. Specializzati in fotografia sportiva, collaboratori di diverse testate giornalistiche, allo scoppio del conflitto divennero fotoreporter di guerra entrando nella storia della fotografia spagnola grazie alla qualità delle loro immagini.
L’“Archivo Fotográfico de la Delegación de Propaganda y Prensa de Madrid durante la Guerra Civil”, facente oggi parte del “Ministerio de Educación, Cultura y Deporte. Archivo General de la Administración”, si compone delle fotografie che vari autori realizzarono durante i diversi momenti delle alterne vicende belliche che sconvolsero Madrid e le regioni centrali della Spagna durante la guerra civile. Della maggior parte dei fotografi si conosce il nome: infatti per poter realizzare servizi fotografici nelle aree controllate dal governo democratico era necessario avere assedio-a-madrid2l’autorizzazione del ministero della propaganda repubblicano, nato per “raccontare” agli spagnoli lo sforzo che la Repubblica stava facendo per fermare la ribellione fascista e per mostrare i tragici effetti dei bombardamenti sulle città dell’aviazione di Franco e dei suoi alleati.
La fotografia ritrae e racconta la realtà ormai da quasi due secoli. È partendo da questo presupposto che nasce History & Photography (www.history-and-photography.com), un progetto che si pone tre obiettivi principali. Il primo è quello di realizzare e promuovere esposizioni che raccontino la storia contemporanea con la fotografia (e la storia della fotografia), esaltando sia la funzione narrativa e documentale delle immagini che il loro valore estetico. Il secondo è quello di riscoprire e rendere fruibili al grande pubblico i tantissimi archivi fotografici storici – sia italiani che stranieri, sia di fotografi che di enti pubblici e privati – che rimangono spesso sconosciuti o frequentati solo dagli addetti ai lavori.
Alessandro Luigi Perna (www.alessandroluigiperna.com) è un giornalista, un consulente e un curatore che dedica molta della sua attività professionale alla fotografia storica. È infatti assedio-a-madrid3specializzato nella valorizzazione e promozione di archivi di fotografi, agenzie, case editrici, musei, aziende. In curriculum ha alcuni volumi fotografici e decine di mostre realizzate con enti pubblici e privati. (le foto riportate citano: “Assedio a Madrid. 1936 – 1939, la Guerra Civile Spagnola nelle immagini dell’“Archivo Fotográfico de la Delegación de Propaganda y Prensa de Madrid durante la Guerra Civil” Con il patrocinio di: Instituto Cervantes De Milán Una produzione di: Eff&Ci – Facciamo Cose
A cura di: Alessandro Luigi Perna Per il progetto: History & Photography – La Storia raccontata dalla Fotografia e provengono dal Ministerio de Educación, Cultura y Deporte. Archivo General de la Administración, Fondo “Archivo Fotográfico de la Delegación de Propaganda y Prensa de Madrid durante la Guerra Civil”) Le foto: Miliziani all’assalto dell’Alcázar (Palazzo Reale), Ragazzini rifugiati in una stazione della metropolitana durante un bombardamento Madrid (Spagna), 1936, Miliziano della Guardia Civile durante il pasto a Cabanillas de la Sierra Provincia di Madrid (Spagna), 1936, “Miliziana dice addio a suo figlio prima di marciare per il fronte” Estremadura (Spagna), 1936) http://www.history-and-photography.com

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stagione concertistica degli Amici della Musica di Trapani

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

silviamaggioreTrapani Venerdì 3 marzo 2017 ore 21.00 Teatro “Maestro Tonino Pardo” Via Francesco Sceusa Silvia Giuffrè e Carlomauro Maggiore danzeranno in “My Way Out”.
«Sulla scena una donna, al centro la sua vita, in un continuo interrogarsi sui perché e sui significati dell’esistenza. Quasi come un sogno dove tutto può succedere, dove ogni cosa si può azzerare, o al contrario amplificare. Il travaglio è lungo e complicato ma comunque viene affrontato, gli accadimenti e le situazioni sono molteplici. In alcuni momenti ripercorre quasi in un istante l’intera vita e rivela una costante che la attraversa tutta. Alla fine un senso di ricomposizione e di gratitudine alla vita. Musiche di Gustav Mahler, Georg Friedrich Händel, Benjamin Britten, Richard Strauss, Arvo Pärt, Ludwig van Beethoven» – spiega Betty Lo Sciuto, coreografa e regista dello spettacolo.
I biglietti potranno essere acquistati in prevendita presso il botteghino dell’Ente Luglio Musicale Trapanese presso Villa Margherita a partire da mercoledì 1 marzo, dalle ore 9.00 alle ore 13.00.
La vendita dei biglietti presso il botteghino del teatro “Maestro Nino Pardo” partirà dalle ore 20.00 del giorno dello spettacolo.
Costo: intero euro 7,00, ridotto euro 5,00 (studenti fino a 24 anni, Soci Fondazione Pasqua 2000 per l’anno 2017, possessori Diamond Card, abbonati Ente Luglio Musicale Trapanese – Teatro di Tradizione, associazione 50&più). (foto: silvia, maggiore)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Malattie infettive: Italia sotto tiro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

Ospedale Spallanzani, RomaC’è l’influenza, che ogni anno colpisce in Italia circa 5 milioni di persone. Le polmoniti, spesso associate all’influenza, con circa 200.000 casi l’anno e 10.000 decessi, e le meningiti. L’Herpes Zoster, che insieme a influenza e pneumococco forma la cosiddetta “triade maledetta” che minaccia le persone anziane. Ci sono le epatiti B e C con centinaia di migliaia di portatori cronici. Le infezioni batteriche multiresistenti che colpiscono ogni anno dal 7% al 10% dei pazienti con migliaia di decessi. E ancora, le infezioni da Papillomavirus che possono causare tumori anogenitali. Ritenute debellate o sotto controllo, con una mortalità inferiore rispetto ai tumori e alle patologie cardiovascolari, le malattie infettive, di origine batterica o virale, in realtà sono più che mai tra noi.
«Le malattie infettive rappresentano tuttora un capitolo rilevante in termini di incidenza e mortalità in Italia», afferma Walter Ricciardi, Presidente Istituto Superiore di Sanità (ISS). «L’Italia è maglia nera per quanto riguarda le resistenze di germi come le klebsielle e altri batteri Gram negativi nei confronti di diversi antibiotici, primi fra tutti i carbapenemi. Ma anche malattie virali prevenibili, come ad esempio l’influenza, possono causare indirettamente migliaia di decessi ogni anno, per complicanze batteriche o cardiovascolari. Le emergenze infettivologiche poi costituiscono un caso a parte, e il caso meningite in Toscana e i focolai di chikungunya o West Nile rappresentano solo alcuni dei tanti episodi che siamo costretti ogni anno a fronteggiare».L’avanzata delle infezioni è favorita dalla flessione delle coperture che si registra in Europa e in Italia per quasi tutte le vaccinazioni, alcune delle quali sono scese sotto la soglia di sicurezza fissata al 95%, mettendo a rischio
la cosiddetta “immunità di gregge”, che protegge chi non si può vaccinare o i neonati.
Una grande opportunità per arginare questo fenomeno è il Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale 2017-2019, collegato ai nuovi Livelli Essenziali di Assistenza, che ha aumentato l’offerta vaccinale e ha reso accessibili i vaccini senza pagamento del ticket.
«Il nuovo Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017-2019, approvato in Conferenza Stato-Regioni il 19 gennaio 2017, individua strategie efficaci e omogenee da implementare sull’intero territorio nazionale dando ampio rilievo alla garanzia dell’offerta attiva e gratuita delle vaccinazioni prioritarie per le fasce d’età e popolazioni a rischio indicate. L’offerta vaccinale adesso è ampia e tra le più avanzate nel mondo», afferma Ranieri Guerra, Direttore Generale Prevenzione Sanitaria, Ministero della Salute.
La prossima sfida è l’applicazione uniforme del nuovo Piano in tutte le Regioni italiane per assicurare a tutti i cittadini l’accesso equo ai vaccini.
Altro fronte aperto è quello dell’infezione da virus dell’epatite C (HCV), un’epidemia globale con una prevalenza di circa 180 milioni di persone cronicamente infette. L’Italia è il Paese europeo a maggiore prevalenza di HCV, con circa 1 milione di portatori del virus. Recentemente l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha annunciato l’obiettivo dell’eliminazione delle epatiti a livello globale entro il 2030 e tutti i Governi dei Paesi industrializzati – Italia in testa – stanno adottando misure in tal senso. L’eliminazione dell’epatite C passa attraverso l’accesso a terapie antivirali di nuova generazione in grado di eradicare il virus nella maggioranza dei casi.
Se negli ultimi 70 anni l’avanzata delle malattie infettive di origine batterica ha trovato un muro, questo muro è stato rappresentato dagli antibiotici. Ma in anni recenti, l’antibiotico-resistenza, la capacità cioè dei batteri di resistere agli antibiotici, è cresciuta fino a diventare un problema drammatico. Entro il 2050, le infezioni resistenti agli antibiotici potrebbero essere la prima causa di morte al mondo, con un tributo annuo di oltre 10 milioni di vite. In Italia, la resistenza agli antibiotici si mantiene tra le più elevate in Europa. Nel nostro Paese, le Infezioni Correlate all’Assistenza (ICA) colpiscono ogni anno circa 284.100 pazienti causando non meno di 5.000 decessi.
La risposta da dare su questo altro fronte passa per procedure di buona pratica clinica, uso appropriato degli antibiotici introducendo il concetto di stewardship, ossia la possibilità di razionalizzare l’uso degli antibiotici, e la ricerca di nuove terapie antibiotiche in grado di sconfiggere i batteri resistenti. Principi che ispirano il Piano contro la resistenza agli antibiotici che sarà varato in primavera.
Altro aspetto fondamentale è la disponibilità degli antibiotici di nuova generazione, che devono essere resi accessibili al paziente nel rispetto dei criteri di una corretta stewardship», afferma Mario Marazziti, Presidente XII Commissione “Affari Sociali”, Camera dei Deputati.
In prima linea insieme alle Istituzioni, nella ricerca di nuove terapie e nella definizione di una adeguata stewardship antimicrobica, anche un’azienda farmaceutica come MSD, che ha scritto alcune delle pagine fondamentali nella storia della lotta alle malattie infettive.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sviluppo economico sostenibile e salute dei cittadini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

ministero-dello-sviluppo-economicoRoma Giovedì 9 marzo 2017 – ore 14.30 Ministero dello sviluppo economico, Sala Parlamentino Via Veneto 33. Qual è la situazione della salute nelle città italiane? Esistono diseguaglianze nelle diverse realtà? Come una città può diventare “Healthy”, ovvero conscia dell’importanza della salute come bene collettivo e che, quindi, mete in atto politiche chiare per tutelarla e migliorarla? Qual è l’impatto economico, sociale, politico della crescente urbanizzazione correlata alla salute?Se ne parla in occasione dell’evento organizzato da FareRete, un network di esperti multi settoriali autonomo per il perseguimento dell’Innovazione come Bene Comune nell’ambito della salute e del benessere dell’uomo; l’obiettivo è quello di contribuire alla creazione e diffusione di una cultura manageriale tra tutti gli attori del sistema salute, a favore della sostenibilità economica del sistema Sanitario e di tutte le problematiche attinenti alla conservazione della salute ed alla gestione della malattia.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: nuovo servizio scooter-sharing elettrico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

scooter1“A breve Roma avrà un nuovo servizio di scooter-sharing elettrico a flusso libero. Vogliamo incentivare la mobilità sostenibile e condivisa. Ed oggi eCooltra, società spagnola specializzata nelle due ruote elettriche, consegna simbolicamente a Roma Capitale due scooter elettrici per poter circolare in modo green tra le strade della nostra città. Entro aprile saranno 250 i mezzi ecologici che i cittadini potranno utilizzare”. Così in una nota l’Assessora alla Città in Movimento di Roma Capitale Linda Meleo che questa mattina ha incontrato, insieme al presidente della commissione capitolina Mobilità Enrico Stefano, il Direttore Generale di eCooltra Scootersharing Italia e di Cooltra Motos Italia Maurizio Pompili.“Vogliamo che sempre più operatori di sharing mobility possano offrire i loro servizi nella nostra città: da oggi, infatti, partirà a Roma una fase ‘pilota’ con eCooltra e sarà un servizio ad impatto zero, visto che il personale addetto al cambio batteria degli scooter si sposterà in città a bordo di van elettrici”, conclude.eCooltra Scootersharing è il primo servizio in Europa di scooter-sharing a flusso libero totalmente elettrico e nasce a Barcellona nel 2016. Il servizio è semplice da utilizzare grazie ad un’applicazione scaricabile per Android e iOS. Lo smartphone è infatti lo strumento per localizzare lo scooter, prenotarlo, aprire il sottosella, prendere il casco e accenderlo, il tutto senza necessità di chiavi. Gli scooter non vanno mai ricaricati perché è previsto un servizio di personale addetto al cambio batterie scariche quando il mezzo non è utilizzato ed è fermo in sosta. (foto: scooter)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »