Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 14 dicembre 2009

Solidarietà del Parlamento europeo a Berlusconi

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Aprendo i lavori dell’ultima sessione dell’anno, il Presidente Jerzy Buzek, ha fatto riferimento all’aggressione “indegna” subita da Silvio Berlusconi. In proposito, ha affermato che “nella politica non dovrebbero mai succedere cose simili”. In nome di tutto il Parlamento, ha quindi augurato al Primo Ministro italiano “una pronta e completa guarigione”. Solidarietà è stata anche espressa, per i rispettivi gruppi, da Mario Mauro, Gianni Pittella e Francesco Enrico Speroni.  Dopo l’intervento del Presidente, Francesco Enrico SPERONI (EFD) ha espresso la solidarietà personale e del proprio gruppo a Silvio Berlusconi.  Gianni PITTELLA (S&D), a sua volta, ha definito l’aggressione al Primo Ministro italiano “inqualificabile, inaccettabile e ingiustificabile”. Rivendicando per il suo gruppo politico il ruolo di “fieri avversari” del Presidente del Consiglio, ha però precisato di essere “avversari politici” e che né il Premier né nessun altro avversario “è un nemico”. Ha poi aggiunto che “non c’è altro mezzo per battersi e per vincere se non quello della battaglia politica e civile”. “Non permetteremo a nessuno – ha proseguito – di far tracimare la vivacità della dialettica politica in una pericolosa deriva di odio e di violenza che è l’anticamera delle svolte autoritarie e antidemocratiche”. Ha quindi concluso sostenendo che il Parlamento europeo deve, ancora una volta, “dar prova di serenità superiore, di rispetto e di maturità democratica”.  Mario MAURO (PPE), ha ringraziato “di cuore” il Presidente del Parlamento per il suo intervento e “per aver definito nel modo più adeguato, e cioè indegno, quanto è accaduto”. Ha poi ringraziato i colleghi italiani, e in particolare Gianni Pittella, per le parole usate. Quello che è accaduto, ha aggiunto, “può portarci a un passo dal baratro” e quindi il richiamo venuto dal Parlamento all’unisono “è il solo che ci può guidare in questo momento di grande difficoltà”. Ha quindi ringraziato il Parlamento europeo e l’Europa “per il contributo che dà alla vita e allo sviluppo della democrazia nel nostro paese”.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Coisp condanna quanto accaduto a Berlusconi

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

“La condanna per quanto accaduto a Milano ai danni del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, deve essere univoca e senza ambiguità”. A dirlo è Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp –  il Sindacato Indipendente di Polizia. “E probabilmente – dice Maccari – l’episodio resterà isolato. Ciò che deve preoccupare invece sono i toni troppo alti  utilizzati da tutte le parti. Da parte di una politica che ha fatto dell’avversario il nemico da combattere, ingenerando, in chi non è capace di decodificare alcuni messaggi, un germe di odio che ha precedenti pericolosi nella storia di questo Paese. Ma alti sono anche i toni di coloro i quali nascondendosi dietro lo schermo della rete, per tutta la serata hanno lanciato messaggi inneggianti il gesto della persona che ha ferito il Presidente del Consiglio”. “Sono queste le situazioni che è necessario arginare – continua il Segretario Generale del Coisp – che è indispensabile monitorare perché i germi della violenza sociale, che possono sfociare in gesti estremi, messi in atto anche in maniera isolata ma da qualcuno di certamente fortemente condizionabile, nel 2000 prendono le moderne strade della comunicazione con un effetto moltiplicatore che può essere devastante”.  “La politica – conclude Franco Maccari – così come la società sono chiamate a un supplemento di responsabilità perché l’Italia non sia chiamata a vivere momenti tragici di cui resterà solo il sangue di vittime innocenti”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Intellettuali toscani in Polonia e Lituania

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Roma 15 dicembre 2009, alle ore 18.00  presso la Biblioteca del Centro di studi dell’Accademia Polacca delle Scienze vicolo Doria 2 (Piazza Venezia). Relatore Renato Risaliti è professore ordinario di Storia dell’Europa Orientale all’Università di Firenze. Nel campo storico è autore di numerose opere fra cui: Togliatti fra Gramsci e Nescaev (Omnia Minima Editrice, Prato 1995) e Gli Slavi e l’Italia (Cirvi, MoncalieriI 1996). È inoltre autore di saggi di argomento letterario fra i quali M. A. Bulgakov (Lito-offset Felici, Pisa 1972) e Storia del teatro russo (Toscana nuova, Firenze 1998-1999). Per la Bruno Mondadori ha pubblicato Storia della Russia. Dalle origini all’Ottocento (2005) e La Russia: dalle guerre coloniali alla disgregazione dell’URSS (2007). Il relatore parlerà degli argomenti presentati nel volume Intellettuali pistoiesi nell’impero russo. Uscito nel 2008  il libro contiene le lettere di Niccola Monti a Sebastiano Ciampi con la ristampa anastatica di parte della sua opera “poliantea” in cui riferisce dei suoi contatti coi Polacchi e “Le memorie inutili” in cui si parla di altri contatti. Il volume contiene inoltre le lettere di Luigi Cappelli a Sebastiano Ciampi in cui riferisce particolari estremamente interessanti sui suoi rapporti con Joachim Lelewel. Si intravedono sullo sfondo i legami con Luigi Cappelli. Inoltre da queste lettere emerge la figura di un altro intellettuale toscano, Luigi Chiarini, che è stato l’istitutore del grande poeta polacco Krasiński.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aggressione Premier: possibili strumentalizzazioni

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

“Esprimo la più ferma condanna per l’esecrabile atto messo in opera nei confronti di Berlusconi. Bisogna però stare molto attenti a non strumentalizzare l’evento, come già sta vergognosamente accadendo, per evitare di gettare benzina sul fuoco in quanto si tratta semplicemente dell’azione isolata di un soggetto psicolabile”. Questo il primo commento del presidente dell’Italia dei Diritti Antonello De Pierro sull’aggressione avvenuta a Milano al premier Silvio Berlusconi. “Certamente – prosegue il leader del movimento – il clima di tensione che purtroppo si è impadronito della politica italiana, e non mi sembra il momento per addossare delle colpe, ha potuto indubbiamente influire sull’orientamento comportamentale di Massimo Tartaglia. L’unica cosa che mi sento di dire visto che Umberto Bossi ha parlato addirittura di attentato terroristico è che proprio la Lega Nord, più volte nel corso degli anni sia in Parlamento che fuori, ha diffuso messaggi di odio e violenza che non sono stati certamente di buon esempio.  Credo quindi che il leader del Carroccio abbia perso una buona occasione per tacere. Al presidente Berlusconi – conclude De Pierro – va la nostra solidarietà e vicinanza e il migliore augurio di una pronta guarigione per poter tornare a un giusto e leale confronto democratico sui temi più importanti improntato sulla dialettica e il civile scambio di opinioni”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Solidarietà a Berlusconi

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Lettera al direttore. Luca Tartaglione delegato Nazionale del Co.Ce.R ci scrive: “Esprimo sdegno e disprezzo per l’autore dell’ignobile atto di violenza accorso al Premier On. Silvio Berlusconi. Sono particolarmente vicino al Premier che, come me, vittima di persecuzioni accusatorie. Al Presidente Berlusconi i miei migliori auguri di pronta guarigione, perché possa trascorrere un sereno Natale nella propria dimora e soprattutto perché possa riprendere quanto prima e pienamente il “timone” del nostro paese affidatogli dal popolo sovrano”.

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Palermo: commercialisti in arcivescovado

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Lunedì 14 dicembre 2009 alle ore 12. salone Filangeri del Palazzo Arcivescovile, S.E. mons. Paolo Romeo, incontra i membri dell’Ordine dei Dottori Commercialisti, esperti contabili e una rappresentanza degli imprenditori iscritti all’Ucid sul tema: “Passato, presente e futuro del sovvenire alle necessità della Chiesa Cattolica mediante le offerte deducibili e la scelta dell’Otto x mille”. Una riflessione dopo vent’anni, sulle risorse necessarie, per continuare a sostenere la missione spirituale e caritativa della Chiesa.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Copenhagen climate summit

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

As the Copenhagen climate summit entered its final week, with no less than 120 Heads of State participating, the four horsemen of the apocalypse today descended on Copenhagen to remind them of what is at stake if they fail to take urgent action and agree a fair, ambitious and legally binding deal to avert a climate catastrophe in comings days. The four horses represent Famine, Pestilence, War and Death – severe and interrelated impacts of unchecked climate change. They circled the Danish parliament and rode the streets of Copenhagen sending an ominous reminder of what the future will look like if world leaders do not tackle the climate crisis. The horsemen and climate impacts: Pestilence – the white horse represents the devastating health impacts millions will suffer as a result of climate change, worsened by malnutrition. Global warming will intensify diseases such as dengue and malaria and cause them to spread further. War – the red horse represents the threat of increased violent conflict from climate change. Changing conditions for settlement, agriculture, mining, transportation, diseases and disasters will lead to local resource wars, and to international conflicts mainly through mass migration and power shifts Famine – the black horse represents the impact that climate change will have on already scarce food supplies across the world. In some areas of the tropics, a temperature increases of 1-2°C may destroy harvests, and crops will also be wiped out by more frequent and intense floods and droughts Death – the pale horse represents the fact that an estimated 300,000 people a year are already dying because of climate change. A toll that is projected to rise to at least half a million people per year by 2030.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dove andremo a finire?

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Bologna 16 dicembre, alle ore 21, al Teatro Dehon  Via Libia, 59  il grande cantante comico Massimo Bagliani in “Dove andremo a finire?” di Enrico Vaime e Massimo Bagliani. Regia di Enrico Vaime, assistente alla regia Isabella Cazzola, arrangiamento delle canzoni Studio Soggetti.  Piccole e grandi manie del mondo teatrale, canzoni meravigliose come “Piove”, “Mack the Knife”, “Buonasera Signorina”, “Vivere” e altri classici, una carovana di battute e di invenzioni comiche sono gli ingredienti di questo spettacolo interpretato da Massimo Bagliani, scritto e diretto da un maestro come Enrico Vaime, che conferisce a questa storia dal finale surreale un ritmo coinvolgente, con l’ambizione di divertire senza lasciare allo spettatore il tempo di domandarsi: “Dove andremo a finire?” Perché quello si sa  La fortuna di questa domanda è quella di non avere una risposta possibile, o meglio, di averne mille. Quando qualcuno dice questa frase, che serve a riempire i vuoti di conversazione (e fa il paio con “Hai visto? Ha rinfrescato”), nessuno ti sa dire niente di preciso, nessuno indica un punto dicendo: “Andremo a finire lì”. Questa frase ha un tono apocalittico se viene detta seriamente. Se invece è accompagnata da un sorriso, sa di provocazione. È come un gioco: indovina un po’? Provate anche voi ad indovinare dove andrà a finire il nostro protagonista, custode di un teatro non si sa bene se per vocazione o per caso. Amante del pianoforte e della musica moderna, chiuso nel giorno di ferragosto in uno scantinato in attesa di un segno del destino, della protezione civile, dell’ammini-strazione comunale, qualcosa insomma che gli dimostri che la vita continua, che il teatro sopravviverà e si potrà comunicare finalmente senza paura dove siamo veramente andati a finire. (Enrico Vaime) Prezzo: Intero: 20 Euro – Ridotti: 17 Euro (bagliani)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Origine è il Movimento

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Roma 15 dicembre 2009, ore 17.30 Piazza della Repubblica 55/56, Inaugurazione mostra fotografica di Dario-Jacopo Laganà: Dervisci in Konya. Periodo espositivo : 15 – 30 dicembre 2009 Orari : 9.00 – 17.00 ( dal lunedì al venerdì ) Ingresso gratuito. Dalla danza all’estasi dei Dervisci rotanti nei loro abiti bianchi, per mostrare l’intimità di una cerimonia delle confraternite islamiche Sufi. Abiti, rotazioni, forti contrasti di bianchi e neri per trasmettere l’essenza di una cerimonia piccola, raccolta. Un reportage di viaggio nell’entroterra turco, nella città di Konya dove la Confraternita fu fondata. Tredici fotografie che percorrono la cerimonia, dall’inchino iniziale alle rotazioni, dove i volti sfuggono e lasciano nell’aria solo il candore del bianco degli abiti, le mani incrociate sul petto e poi allargate a cercare l’equilibrio mistico. Le stampe sono eseguite a mano dall’artista, partendo da foto realizzate su pellicola ad alta intensità per esaltare il contrasto tra gli abiti e lo sfondo La mostra, che prende il nome da una poesia di Erika Silvestri (scrittrice che ha condiviso con il fotografo il viaggio in Turchia), è accompagnata da un’istallazione sul tema dei Dervisci e da due stampe artistiche realizzate per l’occasione.
Dario-Jacopo Laganà, fotografo napoletano con produzione orientata prevalentemente al bianco e nero sia su pellicola che in digitale, matura nel corso di otto anni una grande passione per il reportage di viaggio e per le scene di strada che lo hanno portato negli ultimi anni a realizzare reportage su Cuba, Marocco, Turchia. Il suo ultimo viaggio fotografico, nel 2009, è stato in Syria e in Giordania. (img)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il futuro del digitale in Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Milano 15 Dicembre 2009, dalle ore 9.30 alle ore 13.45, presso l’Aula Carlo de Carli del Politecnico di Milano, Campus Bovisa, Via Durando 10,  promosso dall’Osservatorio New Tv & Media della School of Management del Politecnico di Milano in collaborazione con il Cefriel. La Ricerca 2009 si è posta i seguenti obiettivi: valutare quantitativamente il mercato delle New Tv nelle sue principali articolazioni, inquadrandolo nel più ampio ambito dei New Media; analizzare i contenuti erogati in Italia attraverso le diverse piattaforme televisive digitali, verificandone l’evoluzione nel tempo; comparare criticamente l’offerta sulle diverse piattaforme televisive tra di loro e con l’offerta della Tv “tradizionale” secondo molteplici assi di analisi (tipologia di contenuti, modalità di fruizione, modalità di pagamento, ecc.); approfondire la filiera dell’advertising, analizzando il ruolo svolto dai diversi soggetti sulle differenti piattaforme digitali e i format più innovativi; identificare e analizzare i principali trend in atto e tratteggiare i possibili scenari futuri.  La presentazione dei risultati sarà seguita da due Tavole Rotonde a cui parteciperanno autorevoli testimoni aziendali che discuteranno delle trasformazioni in atto nel settore. L’edizione 2009 dell’Osservatorio è stata realizzata con il supporto di: Adobe, Alcatel Lucent, Cisco, Digitalia, Engineering, Ericsson, Fastweb, Il Sole 24 Ore, Ksoft, MAG consulenti associati, Mediaset, Rai, RCS, Sipra, SKY, Telecom Italia, Yam112003.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

30° Terza rete

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Roma 14 dicembre ore 11.45 sala A  viale Mazzini, 14  La terza rete tv festeggia il suo 30° anniversario  Interverranno: Paolo Garimberti, Presidente Rai Mauro Masi, Direttore Generale Rai Sergio Zavoli, Presidente Commissione Parlamentare per l’Indirizzo Generale   e la Vigilanza dei Servizi Radiotelevisivi Biagio Agnes, Primo Direttore Tg3-Tgre i Direttori che si sono avvicendati a Raitre, Tg3 e Tgr

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il trauma della violenza

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Editoriale fidest Le luci della ribalta per Silvio Berlusconi dovevano spegnersi dal momento in cui lasciava il palco che lo aveva ospitato per il suo comizio pomeridiano a Milano del 13 dicembre scorso ed invece si sono riaccese improvvisamente colpite da un gesto insulso. Si è già scritto. ad abundantiam, in queste ultime ore tanto sia da parte di chi ha voluto, dai vertici delle istituzioni, esprimergli la sua esecrazione per il vile gesto, sia per chi ha voluto “intingervi il pane” su un supposto complotto politico o terroristico. Resta ora la riflessione calcolata a “freddo”. Dopo 15 anni che il “berlusconismo” ha calcato le scene della politica non solo domestica ma internazionale, si incomincia a parlare del “dopo” e ad immaginare canovacci futuri e possibili eredi o delfini che si voglia. Ma questo “futuro”, per una società sempre più caratterizzata dalla bramosia della velocità, comincia ad avere un senso se prende corpo già nel nostro presente. Ma la politica, purtroppo, appare l’ultima ad avvedersene. Così si è perso tempo con aggregazioni sbagliate sia in casa del Pdl sia in quella del Pd tanto che oggi usciamo con una nuova proposta politica, che potrebbe già essere vecchia, animata da Francesco Rutelli con la sua “Alleanza per l’Italia” e supportata, sia pure a livello di principio, da Pierferdinando Casini, da Fini, da Bruno Tabacci e dallo stesso Bersani. Cosa può significare in pratica? Dovrebbero essere le sirene per attrarre, con il loro canto armonioso, per certi uditi, chi trova scomoda la propria sedia nei rispettivi partiti di appartenenza e non vorrebbe ritrovarsi nelle ultime fine nel banchetto finale che si tiene altrove. Si dice che vi sia anche uno sponsor di tutto rispetto nel mondo industriale e il che non guasta di certo. Si dice, persino, che questa sorta di rivoluzione copernicana che manderebbe in pensione Berlusconi abbia il tacito assenso dello stesso potenziale “trombato” ma con certe garanzie come quella dell’immunità penale. Ma nel frattempo esita. Ma nel frattempo dimostra di essere in buona salute e d’avere dalla sua chi teme un salto nel buio e vi scrive la fatidica frase latina, scrutando l’orizzonte: hic sunt leones. In altre parole chi lascia la strada vecchia per la nuova sa quel che lascia ma non quello che trova. Ora questo gesto di violenza rischia di trasformarsi in ciò che non è ovvero nella classica goccia che fa traboccare il vaso. Sono certo, infatti, che i promotori della nuova stagione politica cercheranno di far capire al cavaliere quanto è insito nella logica gattopardesca del tutto cambiare per nulla cambiare solo con un maquillage di facciata, ovvero il cambio del fantino. Resta il popolo sovrano, ma che sovrano è se il regno lo ha da tempo perso? (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mathieu Riboulet a Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Roma 14 dicembre 2009 ore 19.30 Viale Trinità dei Monti, 1 Accademia di Francia a Roma – Villa Medici Nell’ambito del ciclo Littérature, Aujourd’hui animato da Stéphane Audeguy e Béatrice Cussol, borsisti-scrittori in residenza a Villa Medici, lunedì 14 dicembre 2009 l’Accademia di Francia a Roma presenta un incontro-lettura con Mathieu Riboulet, che leggerà dei brani tratti da alcune delle sue opere, in particolare Le regard de la source e L’amant des morts.  Nato nel 1960, nei dintorni di Parigi, dopo gli studi in storia del cinema e lettere moderne a Paris-III, dirige film e documentari per circa dieci anni. Si dedica, in seguito, alla scrittura. Vive e lavora tra Parigi e La Creuse. Proverò a raccontare come sono andato a rinchiudermi per un mese in un monastero per fini di scrittura. Era qualcosa che avevo preso in conto, soppesato, sezionato, per me, questa storia, andare a rimestare senza difese, senza preparazione e senza voglia, lo spesso terrapieno di foglie morte, di torba e di polvere sotto cui riposa una parte della mia infanzia. Ma necessità fa virtù, ho detto sì, sono partito, mi sono rinchiuso, ho rimuginato. (Mathieu Riboulet) Tratto da Le Regard de la source (Maurice Nadeau, 2003) (mathieu)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XV Rapporto sulle migrazioni 2009

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Milano 14 dicembre 2009 – ore 9.15 – 13.00 Centro Congressi Fondazione Cariplo -Via Romagnosi 8 presenta il XV Rapporto sulle Migrazioni 2009, fotografia annuale della realtà migratoria in Italia. Parteciperanno Paolo Raineri, Presidente Fondazione Ismu, Vincenzo Cesareo, Segretario Generale Fondazione Ismu, Maurizio Silveri, Direttore Generale dell’Immigrazione per il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, Giulio Boscagli, Assessore Famiglia e Politiche Sociali della Regione Lombardia, Gian Carlo Blangiardo, Università Bicocca di Milano, Rita Bichi, Università Cattolica di Milano, Carlo Devillanova, Università Bocconi di Milano, Claudia Finotelli, Instituto Universitario Ortega y Gasset. Modera Walter Passerini, responsabile di Io Lavoro (Italia Oggi) e vicedirettore della Scuola di giornalismo “Walter Tobagi”, Università degli Studi di Milano. Nel corso del convegno verrà presentato il volume Indici di integrazione, la prima ricerca sull’integrazione degli immigrati in Italia a cura di Vincenzo Cesareo e Gian Carlo Blangiardo, e verranno assegnate due targhe Ismu.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aggressione a Berlusconi: atto di uno squilibrato?

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Ha ora un volto e un nome l’aggressore di Berlusconi. Si chiama Massimo Tartaglia ed ha 42 anni. Il tutto è avvenuto, com’è noto, mentre il presidente, intorno alle 19, lasciava piazza Duomo a Milano dopo aver tenuto un comizio. L’oggetto lanciato, si tratta di una statuina del Duomo, ha colpito il lato sinistro della faccia del Presidente provocandogli una ferita lacero contusa non grave. L’uomo è stato subito fermato dagli uomini della Digos e interrogato in Questura. Non risulta avere precedenti penali. Si sa solo che, nei suoi confronti, qualche mese prima, è stato sottoposto al ritiro della patente. La spiegazione di ciò sembra dipenda dal fatto che l’aggressore da dieci anni è in cura al reparto neurologico del Policlinico di Milano per turbe neurologiche. Taluni, considerando tali precedenti, sono propensi ad avvalorare la tesi di un gesto di uno squilibrato, ma non ci risulta che sia la sola pista che gli investigatori seguono. Unanime è stata la condanna del gesto da parte del mondo politico dal Presidente Napolitano, ai presidenti del Senato e della Camera ai leader dei partiti, ecc. Da notare, solo, il distinguo posto da Di Pietro il quale deplora l’atto ma osserva “il premier con i suoi comportamenti e il suo menefreghismo istiga alla violenza”. Intanto la notizia e la foto di Berlusconi con la guancia insanguinata ha già fatto il giro del mondo. Tutti i giornali del mondo hanno dato risalto all’episodio anche se con toni diversi. Si passa dai titoli forti della Bbc ai più sfumati de “Le Figaro” che parla di un Berlusconi “leggermente ferito da un manifestante”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La malattia mentale è una “mina vagante”?

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

La notizia, per quanto non ufficialmente confermata, che l’aggressore di Berlusconi fosse un malato neurologico in cura presso una struttura ospedaliera milanese induce il dott. Franco Previte presidente dell’associazione “Cristiani per servire”, da poco reduce da una conferenza stampa svoltasi a Roma presso la Camera dei deputati sul tema dei disagio mentale, a richiamare di nuovo l’attenzione dei media su questo annoso problema sociale e anche di ordine pubblico che risulta, sia pure scremato a vari livelli di gravità, molto diffuso e che coinvolge non solo i diretti interessati ma anche le famiglie che devono farsene carico direttamente e senza sostegno pubblico. Qui, per il dott. Previte, parliamo di milioni di persone che in Italia a tutt’oggi, vanno dalla depressione, primo disordine funzionale della persona, alla schizofrenia grave. D’altra parte non si chiede di certo la luna nel pozzo né interventi repressivi ma solo che il disabile psichico, possa avere l’assistenza sanitaria adeguata secondo le più moderne metodiche terapeutiche già ampiamente illustrate nella stessa conferenza stampa romana dal prof. Giorgio Nardone, del centro di terapia strategica di Arezzo  e uno dei più qualificati esperti in campo internazionale e ricercatore della scuola di Palo Alto in Usa. Sulla stessa lunghezza d’onda si è espresso l’on.le Carlo Ciccioli, vice presidente della XII commissione affari sociali Sanità della Camera dei deputati e tramite il quale si auspica si possa arrivare ad una legge quadro sul disagio mentale. Un altro prezioso contributo è venuto dall’Associazione amici di Totò di cui è presidente Alberto De Marco che è stata sempre attenta ai problemi sociali e nello specifico al disagio mentale e all’invalidità civile e vi ha profuso notevoli risorse. Ora ci chiediamo se quanto è accaduto al presidente Berlusconi, deplorevole in se, non se ne possa ricavare un bene nel ricercare di porre mano ad un aspetto, quello della salute mentale, che è stato troppo a lungo disatteso sia dal mondo medico sia da quello politico.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: il tribunale del lavoro chiude?

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Gli avvocati del lavoro di Roma stanno organizzando una raccolta di firme in relazione al trasferimento di personale di cancelleria della sezione lavoro del Tribunale di Roma. In conseguenza di tali trasferimenti la situazione, già deficitaria in termine di personale, rischia di diventare insostenibile. Giustamente gli avvocati affermano che la situazione del Tribunale del Lavoro di Roma “è andata sempre più peggiorando nel corso degli ultimi anni a causa di un inspiegabili omissioni e provvedimenti. Il numero dei magistrati e del personale di cancelleria è di gran lunga inferiore a quello necessario per il regolare funzionamento dell’ufficio. Come se non bastasse, il 4 dicembre 2009 è stato disposto l’immediato trasferimento del personale di cancelleria addetto all’ UFFICIO ISCRIZIONI con la conseguente chiusura e paralisi dell’attività.” SdL Intercategoriale condivide in maniera assoluta che lo svuotamento degli uffici del Tribunale del Lavoro di Roma, e la già insufficienza del personale di cancelleria, aggravati da questi ultimi avvenimenti potrebbero così diventare una “ulteriore causa del collasso giudiziario” e che “Questa politica mira a cancellare la giustizia del lavoro e a rendere, quindi, inapplicabili i diritti dei lavoratori, almeno quei pochi ormai rimasti in vigore.” SdL intercategoriale richiede quindi che la Presidenza del Tribunale Ordinario di Roma annulli immediatamente il provvedimento di trasferimento del personale di cancelleria dell’Ufficio Iscrizioni. Al contrario ciò che serve è l’aumento degli organici di tutto il personale, maggiori e più adeguati strumenti di lavoro. nSenza diritti e giustizia dei lavoratori non ci sarà uguaglianza, ne libertà

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fondi per Roma capitale

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

“Da mesi si parla dei fondi per Roma Capitale. Ora sembra che il governo abbia trovato questa soluzione che, a mio avviso, non è proprio l’ideale poiché richiederà molto tempo, soprattutto nella gestione della vendita di queste aree ai privati”. A sostenerlo è Oscar Tortosa, vicesegretario per il Lazio dell’Italia dei Valori, riferendosi all’annuncio del sindaco Gianni Alemanno, relativo ai 600 milioni di euro per Roma Capitale previsti dalla Finanziaria 2010 ed erogati sotto forma di patrimonio immobiliare, in virtù dalla dismissione di aree ed edifici appartenenti al Ministero della Difesa. È previsto un anticipo per avere risorse immediate in base ad un accordo specifico stipulato tra il Dicastero dell’Economia e il Comune. “Il problema più importante quando si fa riferimento a Roma Capitale è quello occupazionale – sottolinea l’esponente dipietrista – Se il personale non viene assunto dai municipi non entra in moto quel meccanismo in grado di generare occupazione e quindi sviluppo e benefici per la città. Questa iniziativa proposta dal ministro Tremonti mi sembra una soluzione tampone, con la Finanziaria si poteva e si doveva fare di meglio per il territorio capitolino. Tuttavia – conclude severo Tortosa – accogliamo questo provvedimento con l’auspicio che i tempi per la sua messa in opera siano brevi e non  sopraggiungano cavilli o impedimenti burocratici a ritardare il progetto”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rinforzare i diritti dei rifugiati

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Bruxelles – L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) esprime soddisfazione per l’adozione del programma di Stoccolma mirato a definire le priorità dell’Unione Europea sull’asilo e sulle altre questioni riguardanti Giustizia e Affari Interni per il periodo 2010-2014. Allo stesso tempo l’UNHCR esorta l’UE affinché si assicuri che gli obiettivi relativi alla gestione del fenomeno migratorio non mettano in secondo piano i principi di protezione per i rifugiati. L’UNHCR accoglie con favore il principio, ribadito dall’UE, in base al quale il Sistema Comune di Asilo Europeo dovrà affondare le sue fondamenta nella piena e comprensiva applicazione della Convenzione di Ginevra sui Rifugiati del 1951 e sugli altri Trattati pertinenti. Come ulteriore segnale di impegno per il rafforzamento dei diritti dei rifugiati nella legislazione europea, il Programma di Stoccolma esprime anche l’intenzione dell’UE di accedere alla Convenzione di Ginevra sui Rifugiati del 1951, in seguito ad uno studio che sarà effettuato nel 2010 dalla Commissione Europea. A proposito della cooperazione sul piano pratico, l’UNHCR incoraggia gli stati membri dell’UE a dare il loro incondizionato appoggio all’Ufficio di Supporto Europeo in materia di Asilo (European Asylum Support Office – EASO) nell’ambito del suo compito di migliorare la coerenza e la qualità delle procedure di asilo. L’UNHCR ha dato la propria disponibilità a collaborare con l’EASO e a mettere a disposizione le proprie competenze anche nell’ambito dell’Office’s Management Board.Tra i vari passi concreti da effettuare nell’ambito del Programma, l’UE considererà la possibilità di creare una struttura di “trasferimento di protezione” all’interno dell’UE. L’UNHCR si augura che un accordo in tale senso possa permettere ai rifugiati e alle altre persone a cui sia riconosciuto il diritto alla protezione internazionale di godere di maggiore libertà di movimento nell’UE, proprio come avviene per gli altri individui  non-europei presenti legalmente in Europa. Questo sarebbe un importante obiettivo per assicurare un giusto trattamento alle persone soggette alla protezione internazionale. Per quanto concerne i “nuovi approcci” riguardanti l’accesso all’asilo nei paesi a maggior transito, tendenzialmente quelli che si trovano lungo il confine meridionale e orientale dell’UE, l’UNHCR vuole riportare l’attenzione sul fatto che spesso in tali paesi di transito le condizioni sono attualmente inadeguate ad assicurare il rispetto dei diritti fondamentali dei richiedenti asilo e dei rifugiati. È necessario ancora molto lavoro per arrivare a delle soluzioni durature per i rifugiati e per tutti coloro che hanno diritto alla protezione nei paesi vicini all’UE.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

India: nuovo Stato federale

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

La volontà del governo indiano di istituire già nei prossimi mesi il nuovo Stato federale di Telangana in cui confluirebbe parte del territorio dell’attuale stato di Andhra Pradesh, preoccupa le minoranze dell’India che temono nuove violazioni dei diritti umani. In particolare la minoranza musulmana teme l’ascesa al potere a Telangana del partito radicale nazionalista hindu e il conseguente pericolo di soppressione e violazione di diversi diritti civili della popolazione musulmana, come peraltro è già accaduto in altre regioni dell’India. In questa occasione, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) vuole ricordare i numerosi atti di violenza commessi contro la popolazione musulmana che rendono i loro timori più che fondati, come p.es. l’aggressione compiuta l’11 ottobre 2008 nel villaggio di Vatoli da un gruppo di hindu estremisti che ha letteralmente dato fuoco a sei persone di fede musulmana. Da allora i musulmani della regione vivono in uno stato di costante paura. Anche le popolazioni indigene Adivasi esprimono critiche nei confronti del procedimento governativo, dal quale non si aspettano alcun miglioramento della loro già catastrofica situazione. L’istituzione dello stato di Telangana non cancella infatti il mega-progetto della diga di Polavaram, per il quale verranno distrutti 300 villaggi Adivasi e forzatamente dislocate circa 200.000 persone, tutte appartenenti alle popolazioni indigene Adivasi. Gli Adivasi della zona subiscono inoltre numerose violazioni dei diritti umani e dei loro diritti terrieri da parte delle imprese minerarie. Gli Adivasi chiedono quindi l’istituzione di uno stato federale proprio. Il numero delle aggressioni a danno della popolazione musulmana registrato dalla “Commissione Nazionale per le Minoranze” dell’India è drasticamente aumentato negli anni 2008/2009. Rispetto al 2007/2008 le aggressioni sono aumentate del 50%, passando da 1045 denunce nel 2007/2008 a 1474 denunce nel 2008/2009.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »