Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Archive for 12 novembre 2019

Libro di Michel Houellebecq: Cahier

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

A cura di Agathe Novak-Lechevalier, trad. di Fabrizio Ascari, pp. 400, 30 euro, in libreria dal 21 novembre. Un libro-mondo che traccia il ritratto dello scrittore più profetico e controverso dei nostri tempi.Con testi inediti di Michel Houellebecq e, tra gli altri, Julian Barnes, Emmanuel Carrère, Teresa Cremisi, Bret Easton Ellis, Bernard-Henry Lévy, Michel Onfray, Iggy Pop, Yasmina Reza, Salman Rushdie. Certi esseri provano molto presto una spaventosa impossibilità a vivere per loro stessi. Per dirla tutta, non sopportano assolutamente di vedere la propria vita in faccia, e di vederla nella sua interezza, senza zone d’ombra, senza sfondi.
Inafferrabile, inclassificabile, irriducibilmente ambiguo: Michel Houellebecq, immancabilmente,ci sfugge. Da scrittore, esplora tutti i generi: poesia, romanzo, saggio; ma moltiplica anche le fughe dal campo letterario: nel cinema, dietro e davanti la cinepresa; nella musica – che si improvvisi cantante o che i suoi testi diano luogo ad adattamenti; nell’arte – anche qui come artista a tutti gli effetti o come oggetto d’ispirazione. Come avvicinare questa figura imprendibile? Una possibilità è risalire alla fonte, esplorare gli inizi, rievocare lo strano arrivo sulla scena letteraria di uno scrittore che nulla, a priori, predestinava a esserlo; scoprire lo scrittore giorno per giorno, nelle sue gioie e nelle sue inquietudini. Facendo incrociare i testi rari o inediti, i saggi, le testimonianze di parenti, di scrittori, di artisti, di musicisti, di amici o di nemici (e tutta la gamma che si colloca tra questi due estremi), questo libro vorrebbe offrire non una immagine fedele, di Michel Houellebecq, ma un suo ritratto in movimento.
MICHEL HOUELLEBECQ, scrittore, poeta e saggista francese, ha pubblicato i romanzi Le particelle elementari (1999), Estensione del dominio della lotta (2000, La nave di Teseo 2019), Piattaforma (2001, La nave di Teseo 2019), Lanzarote (2002, La nave di Teseo 2019), La possibilità di un’isola (2005), divenuto un film con la regia dell’autore nel 2008, La carta e il territorio (2010) con cui ha vinto il Premio Goncourt nello stesso anno, Sottomissione (2015), Serotonina (La nave di Teseo 2019); le raccolte poetiche Il senso della lotta (2000), Configurazione dell’ultima riva (2015), La vita è rara. Tutte le poesie (2016); i saggi H. P. Lovecraft. Contro il mondo, contro la vita (2001), La ricerca della felicità (2008), In presenza di Schopenhauer (La nave di Teseo 2017) e il libro scritto con Bernard-Henri Lévy, Nemici pubblici (2009). La sua opera narrativa è in corso di ripubblicazione in una nuova edizione presso La nave di Teseo.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

20 anni dal primo trapianto di fegato

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Bergamo. Verranno celebrati venerdì 15 novembre a partire dalle 17.30 all’Auditorium “Lucio Parenzan” dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII i 20 anni dal primo paziente adulto trapiantato di fegato all’Ospedale di Bergamo e il 15esimo anniversario dalla fondazione dell’Associazione Amici del Trapianto di Fegato, promotore della serata di festa. L’ingresso è libero e gratuito. Nel corso della serata verrà conferito il titolo di Primario emerito dell’Ospedale di Bergamo a Giuseppe Remuzzi, attuale Direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS, e già direttore del Dipartimento di Immunologia e Clinica dei Trapianti di Organo dal 1996 al 2013 e per quasi 20 anni Direttore del reparto di Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale di Bergamo. E’ anche grazie alla sua intuizione e alla lungimiranza degli amministratori dell’epoca che nel 1997 è stato avviato il programma di trapianto di fegato all’Ospedale di Bergamo, prima sui bambini e poi sugli adulti.Tra gli ospiti della serata anche Massimo Cardillo, direttore del Centro Nazionale Trapianti, che ricostruirà lo scenario attuale della donazione e dei trapianti in Italia, contesto in cui Bergamo gioca da anni un ruolo di primo piano. Questa storia, scandita da interventi pionieristici e primati nazionali, verrà ripercorsa dal Direttore sanitario del Papa Giovanni XXIII, Fabio Pezzoli. Spazio verrà dato anche alle testimonianze dei pazienti trapiantati, che grazie al dono di chi non ce l’ha fatta, hanno avuto la possibilità di riprendere in mano la propria vita, ritornando al lavoro, diventando mamma, facendo sport a livello agonistico e impegnandosi nel sociale. Alcuni di loro festeggeranno anche il quinto, decimo o 15esimo anniversario dal trapianto. A conclusione della serata verrà dedicato un momento di ricordo e di ringraziamento per Paolo Ravelli, direttore dell’Unità di Gastroenterologia 2 – Endoscopia digestiva del Papa Giovanni XXIII, recentemente e prematuramente scomparso.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Proprietà salutistiche della mela rosa

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Camerino Continuano gli studi dell’Università di Camerino sulle proprietà salutistiche della mela rosa dei monti Sibillini, all’interno del progetto di ricerca intitolato “I fitonutrienti della mela rosa dei monti Sibillini: aspetti fitochimici e proprietà salutistiche”, finanziato dal Bacino Imbrifero Montano del Tronto, Regione Marche e Unicam e coordinato dal Prof. Filippo Maggi della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute. La mela rosa dei Monti Sibillini è uno dei prodotti gastronomici tradizionali più importanti della Regione Marche e riconosciuto dal 2000 quale presidio Slow Food.Grazie alla collaborazione con la Baqiyatallah University of Medical Sciences di Teheran è stato possibile studiare l’effetto preventivo della mela rosa nei confronti di stress ossidativo ed infiammazione ed i risultati della ricerca sono stati pubblicati nella rivista internazionale “Food & Function” edita dalla Royal Society of Chemistry. “I risultati del nostro studio – sottolinea il prof. Filippo maggi – dimostrano come la mela rosa dei monti Sibillini possieda importanti proprietà antiossidanti e antinfiammatorie ed abbia tutte le carte in regola per poter essere utilizzata come fonte di prodotti nutraceutici da impiegare per la prevenzione di malattie cardiovascolari e neurodegenerative. Tali risultati contribuiscono a certificare le qualità di questo antico frutto incentivandone la valorizzazione e la coltivazione nel territorio dei monti Sibillini, anche a vantaggio dell’economia del territorio stesso”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Disturbi alimentari: Villa Miralago compie 10 anni e festeggia traguardi importanti

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Per il suo primo decennio Villa Miralago festeggia i suoi importanti traguardi il 14 e 15 novembre 2019 al Congress Centre dell’Hotel NH di Milano con il convegno dal titolo “ll Corpo nella dimensione della cura nei Disturbi alimentari e nella nutrizione (DNA)” (giovedì 14 dalla 14 alle 20 e venerdì 15 dalle 10 alle 17). La storia di Villa Miralago è la storia di un importante impegno: circa il 92% dei pazienti porta a compimento il suo percorso di cura terapeutico con esiti molto positivi. La quasi totalità delle pazienti durante il percorso di cura arriva a guarigione sintomatica: l’82 % dei casi di anoressia, il 78% di bulimia e il 65% dei casi nel disturbo di alimentazione incontrollata.
I disturbi alimentari sono diventati un’epidemia sociale. Basti pensare che, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, i dca rappresentano la seconda causa di morte, dopo gli incidenti stradali, tra i giovani. Oltre 3 milioni di persone in Italia, di cui il 95,9% donne, ne soffrono (Ministero della Salute). Il fenomeno preoccupa ancor di più se si pensa che il range si è allargato – non mancano insorgenze in età adulta – e l’età media si è abbassata. Sono sempre più frequenti i casi che coinvolgono anche bambine di 8-9 anni. Le persone più colpite restano, comunque, quelle in età adolescenziale. A prendersi cura di loro con amore e competenza da ben dieci anni sono gli specialisti di Villa Miralago (Varese), la più grande comunità terapeutica d’Italia per la cura dei disturbi del comportamento alimentare convenzionata con il SSI (anoressia, bulimia, vigoressia, frequente anche nei maschi adulti, l’ortoressia e il disturbo da alimentazione incontrollata – obesità) e una delle più grosse d’Europa.
I risultati eclatanti di Villa Miralago sono dovuti a più di un fattore: una struttura all’avanguardia e un’equipe di altissimo profilo, che realizza percorsi individuali e personalizzati per ogni singolo paziente, grazie anche alla presenza di un numero elevato di personale, più di un operatore per ogni paziente. La riabilitazione nutrizionale viene fatta in modo lento e senza traumi, preparando la psiche ai cambiamenti fisici corporei. La psicomotricità è un altro pilastro del percorso di riabilitazione in questo centro, perché mette il corpo nella relazione, in una dimensione ludica permettendo ai pazienti di viverlo in maniera meno sintomatica: il corpo smette di essere una immagine e diventa strumento di relazione e di comunicazione. Un percorso di arte- terapia attraverso il quale viene sconfessato il tema della prestazione, della quale soffrono coloro che sono affetti da queste patologie, sollevandoli dalla ricerca continua di perfezionismo. Anche le famiglie vengono prese in carico da questo centro e trattate direttamente attraverso la rete Ananke, presente anche su tutto il territorio nazionale. Il tema del corpo è un tema centrale per comprendere i disturbi del comportamento alimentare e per discutere sui modelli e per comunicare l’esperienza e gli eccellenti risultati sul territorio nazionale di questi 10 anni di Villa Miralago: il 14 ed il 15 novembre 2019 verrà trattato al Congress Centre dell’Hotel NH di Milano, dove saranno presenti: oltre agli amici di Villa Miralago Martina Colombari, Elisa D’Ospina, Andrea Casadio, Corrado Formigli, Fabio Picchi chef di Firenze sempre molto attivi nel sostenere questa importante realtà, Denise Giacomini Dirigente medico area nutrizionale del Ministero della salute, Dr.ssa Laura Dalla Ragione (Psichiatra e Psicoterapeuta – Direttore Rete Disturbi Comportamento Alimentare Usl 1 dell’ Umbria – Direttore Numero Verde SOS DCA – Presidenza del Consiglio dei Ministri), la Dott.ssa Sara Roversi (Future Food Institute), il Prof. Emanuele Lettieri (Dipartimento di ingegneria gestionale – Politecnico di Milano), Il Prof. Gianfranco Silecchia (Ordinario di chirurgia generale, Sapienza Università di Roma, direttore Bariatric Center of Excellence IFSO Eu) e il direttore scientifico del convegno il Dr. Leonardo Mendolicchio (Psichiatra, Psicoanalista, Direttore sanitario di Villa Miralago – Direttore scientifico Ananke).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione al pubblico dei dipinti Sansone e Dalila

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Bologna Mercoledì 20 novembre, ore 17.00 Pinacoteca Nazionale di Bologna Aula Gnudi via delle Belle Arti, 56 Presentazione al pubblico dei dipinti Sansone e Dalila e L’offerta di Abigail a David di Andrea Donducci detto “Il Mastelletta” donati dallo storico dell’arte
Eugenio Busmanti Interventi di Mario Scalini, Direttore del Polo Museale, Elena Rossoni, Direttrice della Pinacoteca Nazionale di Bologna Maria Pace Marzocchi, Presidente della Società di Santa Cecilia I dipinti fanno ora parte del percorso espositivo, e vanno ad integrare il fondo di opere dell’artista già presenti in collezione, provenienti, come ricorda Elena Rossoni, dalle soppressioni napoleoniche e dalla donazione Zambeccari.
I due grandi dipinti con storie bibliche, Sansone e Dalila e L’offerta di Abigail a David, di straordinaria qualità e in esemplare stato di conservazione, vantano un’origine illustre: compaiono nell’inventario (1638) della collezione romana del marchese/banchiere Vincenzo Giustiniani (che annoverava nove opere dell’artista) e sono pressoché coevi delle due tele che il pittore realizzò per la Cappella dell’Arca nella Basilica di San Domenico, subito dopo il suo rientro a Bologna (un’importante commissione probabilmente determinata dai lusinghieri giudizi sulla sua opera del cardinale Benedetto Giustiniani, fratello di Vincenzo, Legato Pontificio a Bologna dal 1606 al 1611). Databili tra il 1612 e il 1613, le due tele sono ritenute “cruciali” nella carriera dell’artista. La studiosa Anna Coliva osserva che sono da considerarsi “molto impegnative per il giovane pittore sia dal punto di vista dimensionale che narrativo; sono quadri “di storia” che hanno la loro più forte determinante nel racconto e che si distaccano vistosamente dai risultati di acceso misticismo che Mastelletta aveva raggiunto nelle opere religiose databili in un momento immediatamente precedente, ad esempio nelle Storie di Santi (Bologna, Pinacoteca Nazionale) di violenta e mistica visionarietà di stampo quasi controriformista…” Qui invece la scena comincia a distendersi in un ritmo narrativo simile a quello dei giovanili Paesaggi romani, coniugato ad “un impasto cromatico così ricco, con una così nervosa increspatura nella stesura dei panneggi, da rivelare nel pittore la raggiunta padronanza dei propri mezzi espressivi”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“La Cella di un detenuto: come è oggi, come era ieri, come potrebbe essere domani?”

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Parma. giovedì 14 novembre, alle 13,30 in Aula Filosofi nel Palazzo Centrale dell’Università “La Cella di un detenuto: come è oggi, come era ieri, come potrebbe essere domani?” l’ultimo appuntamento del ciclo di incontri del Polo Universitario Penitenziario (PUP) di Parma. Il progetto è coordinato da Vincenza Pellegrino, professore associato di Sociologia dei processi culturali e comunicativi.
Durante l’incontro ragionano su questo tema: Alvise Sbraccia, Università di Bologna e associazione Antigone; Fabio Cassibba, Università di Parma; Vincenzo Picone con letture dal laboratorio in carcere 2018\2019 “Il castello dei destini incrociati”.È ripartito l’anno accademico del Polo Universitario Penitenziario (PUP) di Parma. Gli anni scorsi hanno permesso di formalizzare gli accordi per la costituzione del PUP e per la tutela del diritto allo studio, che non attiene solo ai materiali di studio e alla valutazione, ma anche e soprattutto al confronto con altri studenti e con i docenti. A seguito di tali accordi è stato istituito un servizio di tutoraggio all’interno del carcere con la selezione di studenti magistrali e la loro formazione e sono state implementate forme di seminari e laboratori che vedono impegnati insieme studenti detenuti e non.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il trasferimento tecnologico dall’università all’impresa: opportunità, modelli di business e tutela legale

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Milano Mercoledì 27 novembre 2019 – Piazza Borromeo, 12 17:30 – 19:00 Seminario.Il seminario si propone di discutere le caratteristiche e lo stato del trasferimento tecnologico in Italia, con particolare riguardo alle problematiche giuridiche, al modello organizzativo adottato dagli enti universitari e alle sfide da affrontare affinché esso possa divenire un asset strategico per i nostri enti di studio, insegnamento e ricerca. La discussione sarà arricchita dalla partecipazione e dall’intervento di esponenti del mondo universitario e imprenditoriale: dr. ing. Roberto Tiezzi, già responsabile dell’Ufficio Trasferimento Tecnologico del Politecnico di Milano e ora dell’Università degli Studi di Milano; dr. ing. Rolando Brondolin, dottorando di ricerca presso il NECSTLab del Politecnico di Milano; dr.ssa Sara Notargiacomo, co-founder & business development lead di Huxelerate S.r.l.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ruolo di un recettore nello sviluppo di alcune forme di leucemia mieloide acuta

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Parma. Sulla prestigiosa rivista scientifica Leukemia è stato pubblicato un importante studio, frutto della collaborazione tra più università, che evidenzia per la prima volta il ruolo del recettore S1P3 della sfingosina 1-fosfato (S1P) nello sviluppo di alcune forme di leucemia mieloide acuta (AML). La ricerca è stata coordinata dal dott. Francesco Potì, ricercatore della Sezione di Farmacologia del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma. Questa scoperta, risultato di una ricerca durata più di cinque anni, è iniziata nel Laboratorio di Endocrinologia Molecolare del Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze dell’Università di Modena e Reggio Emilia, presso cui Francesco Potì ha prestato servizio fino al dicembre 2015 e con il quale ha continuato a collaborare.
S1P3 è un recettore espresso da molte cellule del nostro organismo, funzionando da “sensore” per la molecola S1P. I topi oggetto della ricerca sono stati ingegnerizzati in modo da amplificare questo segnale in alcune cellule del sangue e del sistema immunitario, mostrando caratteristiche patologiche molto simili a quelle di una leucemia umana. Una lunga serie di esperimenti effettuati in laboratorio ha confermato questa ipotesi. Un fattore estremamente interessante è emerso dalle analisi genetiche di circa 400 pazienti con diagnosi di leucemia mieloide acuta (AML). In tale popolazione, infatti, si è riusciti a dimostrare per la prima volta una correlazione molto forte tra l’espressione di S1P3 e l’AML nell’uomo. Infine, lo studio ha aperto la strada a future opportunità terapeutiche: il trattamento con fingolimod, un farmaco attualmente in uso per la sclerosi multipla, capace di agire anche sul recettore S1P3, è stato in grado di migliorare significativamente il quadro patologico, normalizzando le alterazioni indotte nei topi dello studio.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Orson Welles’ Roast

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Napoli giovedì 14 novembre 2019 alle ore 21.00 (repliche fino a domenica 17) al Teatro Nuovo di Napoli, Via Montecalvario, 16, con la regia di Michele De Vita Conti in scena Orson Welles’ Roast di Giuseppe Battiston e Michele De Vita. Presentato da Gli Ipocriti Melina Balsamo, lo spettacolo ricostruisce, attraverso ricordi e irresistibili aneddoti, l’avventura artistica di Orson Welles, icona del ventesimo secolo, attore, regista, sceneggiatore, drammaturgo e produttore cinematografico geniale.Il testo, scritto a quattro mani dallo stesso Battiston e Michele De Vita, è tratto da numerose interviste rilasciate dal regista stesso, e restituisce alcuni aneddoti della vita del grande cineasta statunitense, attraverso alcune iniziali riflessioni sul cibo, per passare poi alla sua meno famosa carriera teatrale, alla fortunata trasmissione radiofonica e, infine, al suo musical su Cole Porter.Orson Welles’ Roast prova a immaginare come sarebbe un breve incontro con Orson Welles, se potesse, solo per un’ora, tornare a stare tra noi.L’epopea artistica di Welles diviene, così, una confessione priva d’ipocrisie e di false modestie, in cui il protagonista si rivolge direttamente al pubblico ripercorrendo, come in un fiume di ricordi, gli episodi della sua vita, che si mescolano alle riflessioni sul mondo, proprio come ingredienti di una ricetta.A fare da cornice all’esilarante e talvolta amara serie di aneddoti è, infatti, proprio una ricetta, quella dell’arrosto, di cui l’artista si professa un devoto cultore.Orson Welles, dunque, vuole essere “roasted”, messo a nudo e arrostito davanti al suo pubblico, e Giuseppe Battiston fa da cicerone nella vita dell’iconico regista, percorrendo gli episodi che ne hanno segnato l’ascesa.Il gioco teatrale di Orson Welles’ Roast ruota interamente intorno all’attore, che si specchia alla possente vita narrata di quel maestro indiscusso del Cinema mondiale, salito troppo in fretta all’apice della sua carriera e precipitato, inesorabilmente, verso il declino negli ultimi anni della sua vita. Giovedì 14>domenica 17 novembre 2019 @ Teatro Nuovo Napoli Inizio spettacoli ore 21.00 (giovedì), ore 18.30 (venerdì e domenica), ore 19.00 (sabato)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Noi siamo Rossocinabro. Noi siamo Arte Contemporanea

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Roma 12 – 23 novembre 2019. Via Raffaele Cadorna, 28 (Sabato 16 Novembre alle 17.00) ci sarà un Tea & Conversation con gli artisti Come diceva Jean-Paul Sartre: “esistere è semplicemente essere lì; quelli che esistono si lasciano incontrare, ma non si può mai dedurre nulla ‘, ci sembra il modo migliore per iniziare questa nuova avventura dieci anni dopo l’apertura della seconda Galleria Rossocinabro a Roma. Ci sono molte opere che abbiamo esposto nelle nostre sale, dalle mostre collettive di artisti di tutto il mondo, alle ultime mostre personali di pittori che hanno ricevuto un grande successo, alla caratterizzazione per l’importanza dei contenuti delle singole mostre finora proposto, oltre centosessanta.
Per festeggiare il 10 anno proponiamo una collettiva dal titolo BE che oltre a segnare l’inizio dell’undicesimo anno di attività continua la sperimentazione di fusione e combinazione di differenti identità artistiche oltre che culturali.
Questo evento fa parte di un programma multiforme di mostre che, anno dopo anno, hanno offerto al grande pubblico l’opportunità di sperimentare da vicino il complesso e vivace mondo dell’arte contemporanea, rendendo tutti gli eventi organizzati da Rossocinabro un’opportunità per il pubblico di vedere e entrare in contatto con opere d’arte accessibili e con artisti di tutto il mondo.
In mostra: Misa Aihara, Janice Alamanou, Suzan Anan, Toni Altenstrasser, Brian Avadka Colez, Marco Azario, Benny De Grove, Izabela Bieryl, Frank Briffa, Wendy Cohen, Benny De Grove, Cees Dert, Onno Dröge, Mélissa Follet, Heidi Kaas, Marta Kisiliczyk, Rosana Largo Rodríguez, Kinga Lapot-Dzierwa, Greta Lorimer, Karl Weiming Lu, Elise Mendelle, Elvio Miressi, Bianca Neagu, Mehdi Oveisi, Ann Palmer, Ludwika Pilat, Sal Ponce Enrile, Irena Procházková, Joakim Sederholm, Merja Simberg, Christine Stettner, Annette Elizabeth Sykes, Petra Tiemann, HowardArthur Tweedie, Astrid Ufkes, Vanessa Elaine, Stéphane Vereecken, Diana Wahlborg, Anna Weichert, Ekaterina Zacharov. (A cura di Cristina Madini)
Be Rossocinabro 12th – 30 th November, 2019 We are Rossocinabro. We are Contemporary Art As Jean-Paul Sartre said: ‘to exist is simply to be there; those who exist let themselves be encountered, but you can never deduce anything’, it seems to us the best way to start this new adventure ten years after the opening of the second Galleria Rossocinabro in Rome. There are many works that we have exhibited in our Gallery, from the group exhibitions of artists from all over the world to the last solo show exhibitions of artists who have received wide acclaim, to the characterization for the importance of the contents of the individual exhibitions so far proposed, over one hundred and sixty.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legali d’impresa e avvocati esterni

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Martedì 12 novembre 2019 – Piazza Borromeo, 12 Milano 17:30 – 19:00 Seminario. L’incontro sarà l’occasione per discutere, con taglio pratico, degli ingredienti necessari per una virtuosa cooperazione tra legali interni ed esterni, che permetta di affrontare in modo efficace il contenzioso ordinario e arbitrale. Come avviare e gestire lo scambio iniziale di informazioni? Come elaborare insieme la migliore strategia? Come preparare la fase istruttoria? Quali peculiarità presenta l’arbitrato?Ci confronteremo su questi e altri interrogativi, sulla base delle esperienze degli speaker e dei partecipanti alla discussione.Interverranno:
Avv. Simona Girimonte (Responsabile Affari Legali, Esselunga S.p.A)
Avv. Martina Lucenti (Partner, Portolano Cavallo)
Avv. Micael Montinari (Partner, Portolano Cavallo)
Avv. Clemente Perrone Da Zara (Of Counsel, Portolano Cavallo)
Avv. Raffaella Romano (General Counsel and Compliance Officer, Bottega Veneta)
Avv. Pierluigi Zaccaria (Head of Legal Affairs, SEA)
Il numero dei posti è limitato.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trimestrali banche italiane

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Commento di Claudio Torcellan, partner e responsabile Financial Services per il Sud Est Europa di Oliver Wyman. Nel terzo trimestre le banche italiane hanno prodotto risultati molto solidi, frutto della tenuta del business commissionale, sostenuto dal positivo andamento dei mercati, della costante attenzione ai costi e soprattutto del contributo eccezionale offerto dal trading, grazie alla compressione dello spread, e dalla compressione del costo del credito. Se guardiamo avanti, la curva dei tassi piatta continuerà a comprimere il margine di interesse, mentre i risultati eccezionali sul trading difficilmente potranno essere ripetuti nella misura osservata in questo trimestre e il costo del credito difficilmente potrà dare ulteriori contributi positivi. Da qui la necessità di continuare nel percorso di riduzione dei costi operativi attraverso digitalizzazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

DDL Bilancio: auto aziendale

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Una stangata fiscale miope che alleggerisce le retribuzioni dei lavoratori e rischia di provocare un crollo delle immatricolazioni del noleggio a lungo termine (circa 60.000 unità in meno previste per il prossimo anno) con minori entrate per l’Erario e gli enti Locali pari a 260 milioni, e importanti ricadute sociali nell’intero comparto automotive. Per recuperare risorse, invece di intaccare la busta paga di 2 milioni di dipendenti tassandoli su beni aziendali, il Governo dovrebbe concentrarsi sul ripristino del super-ammortamento, che produrrebbe maggiori entrate tributarie, contribuendo allo svecchiamento del parco auto e alla più rapida immissione di veicoli meno inquinanti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Le condizioni sono propizie per un rimbalzo dei poco apprezzati titoli value europei”

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

A cura di Paul Doyle, Responsabile azionario per l’Europa (Regno Unito escluso) di Columbia Threadneedle Investments. Gli investitori sono di recente stati turbati dagli sviluppi della regione europea, che ai loro occhi assomiglia sempre di più al Giappone del “decennio perduto”. Tuttavia, i motivi per essere ottimisti non mancano; noi guardiamo con favore alle azioni difensive, che a nostro avviso quotano attualmente su livelli troppo convenienti. L’esito della riunione della Banca centrale europea (BCE) di metà settembre, il canto del cigno di Mario Draghi, ha confuso molti operatori. Il Presidente della BCE ha annunciato una riduzione dei tassi sui depositi al -0,50%, la ripresa del quantitative easing (QE) con acquisti di attivi a un ritmo mensile di 20 miliardi di euro (e questa volta a tempo indeterminato), e un sistema a più livelli per i depositi delle banche (tiering), che di fatto esenta le loro riserve in eccesso dal pagamento della commissione annua della BCE. Cosa significa tutto ciò? Le obbligazioni hanno registrato un rimbalzo all’annuncio del pacchetto, ma una volta che gli investitori hanno digerito la notizia i guadagni sono stati annullati, spingendo nuovamente i rendimenti verso l’alto. L’andamento del mercato non ci ha tuttavia sorpresi più di tanto: se si considerano i recenti QE negli Stati Uniti, si nota che i rendimenti sono diminuiti prima degli annunci di tali programmi, per poi tornare a crescere successivamente.
L’Europa è fonte di preoccupazione per molti investitori. Nel medio termine (3-5 anni) riteniamo che il Vecchio Continente assomiglierà sempre di più al Giappone. I mercati obbligazionari sono passati dal pessimismo all’euforia (attualmente i Bund decennali tedeschi offrono rendimenti negativi), dopo il trend laterale registrato dai rendimenti fin dalla crisi finanziaria globale. Tutto ciò ricorda in maniera preoccupante i decenni perduti del Giappone, caratterizzati da crescita e inflazione anemiche.I rendimenti delle obbligazioni statunitensi hanno seguito più o meno lo stesso andamento. Per un decennio hanno oscillato tra l’1,5% e il 3%, registrando un rialzo nella seconda metà del 2010 e tornando poi a scendere nel 2012. Sono saliti durante il “taper tantrum” del 2013-2014, quando la Federal Reserve ha messo fine al QE. A partire dal 2015, però, in un contesto di fuga verso la sicurezza a vantaggio dei Treasury, i rendimenti sono tornati a scendere, sulla scia dei timori di una svalutazione della divisa cinese.Più di recente abbiamo osservato una fuga verso attivi più sicuri come l’oro. Le posizioni speculative nel metallo giallo hanno raggiunto il livello più alto dal primo trimestre del 2016. Il rapporto tra il prezzo dell’oro e quello del rame, un indicatore della salute economica, è prossimo ai massimi toccati durante la crisi finanziaria. Si tratta di un chiaro segnale di debolezza economica. In breve, gli investitori sono diventati prudenti.Tale atteggiamento è motivato da una serie di ragioni. Quasi nessuno crede che la Cina registrerà una ripresa vigorosa o che l’Europa potrà scampare alla recessione. Il clima di fiducia nel settore manifatturiero dell’eurozona è al livello più basso dalla crisi finanziaria, come dimostrato dall’indice dei responsabili degli acquisti dell’attività manifatturiera, sceso nettamente sotto quota 50. Molti esperti scommettono che gli USA entreranno in recessione l’anno prossimo.Di conseguenza, gli investitori si sono posizionati in modo difensivo e privilegiano ora le obbligazioni a scapito delle azioni.
Ma le ragioni per essere ottimisti non mancano. Le banche centrali hanno reagito alla debolezza economica e il sentiment di imprese ed investitori potrebbe aver raggiunto il punto di minimo.Il Citigroup Economic Surprise Index (CESI), una misura di quanto gli indicatori risultano superiori o inferiori alle stime di consenso, è rimasto in territorio negativo per gran parte del 2018. Ora, per la prima volta da gennaio, è tornato sopra lo zero.Gli ordini di esportazione di Taiwan, un indicatore anticipatore della domanda di esportazioni asiatica, si sono impennati, così come il Baltic Dry Index, che misura le spese di trasporto globali. Entrambi questi dati indicano un miglioramento del commercio globale e sono spesso seguiti dagli indici PMI con un ritardo di tre mesi.Anche l’offerta di moneta nell’eurozona è in crescita, addirittura già da prima che la BCE facesse ripartire il QE; un altro fattore che potrebbe dare impulso ai PMI.
È difficile pensare che gli Stati Uniti possano entrare in recessione in un momento in cui l’aumento dell’occupazione e delle retribuzioni mantiene la crescita dei consumi al 2%. La crescita dell’impiego ha perso vigore, ma rimane pur sempre positiva e spinge il tasso di disoccupazione verso il basso. Sono sufficienti meno di 110.000 nuovi posti di lavoro al mese per mantenere lo status quo e negli ultimi tre mesi la crescita registrata è stata di 155.000 unità al mese.Ciò dovrebbe giocare a favore delle azioni statunitensi, il che imprimerebbe a sua volta slancio a molti altri mercati. Il trend ribassista dovrebbe attenuarsi e, pertanto, qualunque inversione potrebbe tradursi in un significativo rimbalzo nelle aree depresse.Se l’attuale ondata di debolezza dovesse stabilizzarsi o addirittura migliorare, i titoli value potrebbero mettere a segno un rimbalzo nella seconda parte dell’anno, come del resto è già accaduto tre volte negli ultimi 10 anni: nel 2009, nel 2013 e nel 2016. Se il mercato dovesse effettivamente reagire a una ripresa degli indici PMI, è probabile che il rialzo sarà trainato dai titoli più sensibili al ciclo economico. Nel frattempo, gli investitori sottopesano l’Europa più del Regno Unito. Una stabilizzazione o un miglioramento dei dati economici dovrebbe favorire principalmente l’Europa, e soprattutto i segmenti ipervenduti dei titoli value europei.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il processo a Gesù

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Giovedì 14 novembre 2019, alle 10:45, all’Università Europea di Roma (via degli Aldobrandeschi 190) si terrà una conferenza sul tema “Il processo a Gesù”, con il Prof. Luigi Garofalo, Ordinario di Diritto Romano nell’Università di Padova e autore del libro “Gesù. La crocifissione di un giusto”, Ed. Corriere della Sera – RCS Group 2019, nell’ambito del corso di Fondamenti Romanistici del Diritto Europeo (Prof. Lorenzo Franchini). L’incontro sarà aperto dal saluto introduttivo del Prof. Alberto Gambino, Pro-Rettore dell’Università Europea di Roma. Interverranno il Rettore Padre Pedro Barrajón LC e il Prof. Umberto Roberto, Direttore del Dipartimento e Ordinario di Storia Romana. Conclusioni del Prof. Emanuele Bilotti, Coordinatore del Corso di Laurea in Giurisprudenza.Il convegno “Il processo a Gesù” affronterà l’appassionante tema da una prospettiva originale ed ignota ai più: quella del diritto e del processo. Si tratta di una vicenda, come si sa, di importanza cruciale, realmente verificatasi, ma di solito indagata sul piano esclusivamente religioso, sia esso cristiano od ebraico. Qui invece, con il prezioso aiuto dell’autore del libro, il prof. Luigi Garofalo, si cercherà di porsi nell’ottica, tutta romana, propria di un giudice che si trova a dover accertare la fondatezza di un’accusa (la lesa maestà imperiale), ai fini dell’emissione di una sentenza che tenga conto della sola verità processuale emersa nell’ambito di una inchiesta penale, condotta secondo le regole ordinariamente applicate nelle province dell’impero.Ponzio Pilato avrà compiuto sì o no il suo dovere, per come lo si è descritto? Il prestigioso conferenziere, che è un giurista dell’Università di Padova, dovrà poi confrontare il suo punto di vista con quello di un teologo, Padre Pedro Barrajón LC, e con quello di uno storico, il Prof. Umberto Roberto.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

No alla sostituibilità automatica dei farmaci biologici

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

No allo switch se non deciso dal medico e no al multi-switch soprattutto senza corretto monitoraggio. Passare da un farmaco a un altro in breve tempo e anche senza wash up non permette in caso di effetti avversi di stabilire a quale farmaco addebitarli. Netta la posizione della Associazione Psoriasici Italiani Amici della Fondazione Corazza Onlus rispetto all’emendamento legislativo proposto dall’Agenzia Italiana dei Farmaci (AIFA).“Non siamo contrari per principio all’utilizzo dei biosimilari – dichiara Valeria Corazza, Presidente APIAFCO – ma ci opponiamo in maniera decisa a questa proposta che antepone le esigenze economiche a quelle del paziente. Pur non contestando a priori il ruolo dei farmaci biosimilari, siamo fermamente convinti che il loro uso, anche in alternativa ai farmaci biologici, debba essere una scelta riservata esclusivamente al medico curante che, come nessun altro, conosce le esigenze del paziente e le criticità legate alla sua malattia. L’obiettivo principale è il non negare al paziente il diritto all’appropriatezza della cura, che è strettamente legata alle condizioni del singolo, alla personalizzazione della terapia e all’efficacia del farmaco. Non dimentichiamo, inoltre, che ci sono tasselli che non si possono ignorare: la nostra Costituzione, infatti, sostiene la tutela della salute del cittadino come individuo e la Legge 232/2016 garantisce il diritto alla autonomia prescrittiva per il medico.Come APIAFCO chiedo fortemente che questa proposta venga ritirata perché non solo metterebbe a rischio le cure di migliaia di pazienti ma comporterebbe anche il forte rischio di comorbidità”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Oltre 90% pensionati ha perso potere d’acquisto

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Secondo i dati Spi-Cgil, oltre il 90% dei pensionati ritiene di aver perso parte del proprio potere d’acquisto ed il 41% ritiene urgente il miglioramento del sistema di rivalutazione delle pensioni.”Vero! E’ la pura verità. Tutti i pensionati hanno perso potere d’acquisto, anche quelli che percepiscono una pensione inferiore a 3 volte il trattamento minimo” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”In questi anni, infatti, i pensionati hanno avuto un’inflazione sempre superiore rispetto a quella ufficiale, talvolta anche doppia, visto che per loro pesano molto di più i prezzi del carrello della spesa e di voci come alimentazione e abitazione, rispetto ad altre divisioni di spesa come le comunicazioni, sempre in deflazione. Insomma, i pensionati, specie quelli al minimo, hanno un’inflazione diversa rispetto ad un operaio o alla media degli italiani e serve un indice ad hoc per misurarla, altrimenti avranno sempre una perdita del potere d’acquisto” prosegue Dona. “Quanto al blocco delle rivalutazioni, in manovra si porta al 100% la rivalutazione delle pensioni da 3 a 4 volte il minimo, ossia da 1.539,03 a 2.052,04 euro. Un provvedimento che va nella giusta direzione. Peccato che si traduca in meno di 3 euro all’anno, visto che avevano già la rivalutazione al 97% e l’inflazione è bassa. Inoltre bisognerebbe tornare ad un sistema di rivalutazione delle pensioni per scaglioni, ossia per fasce di importo, anche se magari riviste rispetto allo schema della legge 388/2000, invece di rivalutarle come ora sull’importo complessivo” conclude Dona.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

No a piani industriali per Alitalia senza rilancio!

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Dalle frammentarie, confuse e contraddittorie indiscrezioni sul futuro di Alitalia che leggiamo in questi giorni dalla stampa, emerge un quadro drammatico per il futuro della Compagnia. Mentre Atlantia continua a rivestire un ruolo ambiguo di evidente commistione d’interessi, i due ipotetici partner Lufthansa e Delta puntano al mercato italiano cercando d’investire il meno possibile. Se il piano FS-Delta è da subito apparso un disastro industriale, per l’ingresso di Lufthansa circolano voci preoccupanti: taglio della flotta sotto la soglia dei 100 aeromobili, con la fuoriuscita con alcuni Embraer ceduti a Air Dolomiti e due aerei A330 restituiti ai lessor. Sono minacciati licenziamenti di 2500/3000 dipendenti e pare prevista l’esternalizzazione dell’handling. Tutto questo senza conoscere ancora sviluppi futuri, network e rete vendita. Stiamo arrivando al punto di non ritorno, un vicolo cieco, dove le spoglie di Alitalia sarebbero cedute con ridimensionamento della flotta, migliaia di esuberi e zero investimenti. Tutto ciò non solo appare inaccettabile ma risulterebbe la stessa ricetta che ha massacrato la Compagnia negli ultimi 20 anni e che ha fatto perdere una montagna di soldi alla collettività, finanziando 10.000 licenziamenti fatti dai privati e costata miliardi di euro in perdita di competitività del sistema paese.
Si è sprecato almeno un anno di tempo e centinaia di milioni di euro di soldi pubblici solo per non aver voluto considerare fin dall’inizio l’ipotesi della nazionalizzazione, preferendo rincorrere soluzioni “di mercato” che non potevano che portarci in questa situazione.
A tutti continua a sfuggire il fatto che il Governo non è una parte mediatrice, ma è l’azionista di maggioranza al 51% del futuro consorzio, investendo in modo diretto e indiretto attraverso il MEF e il Gruppo FSI che, a patto di essere smentiti, risulta essere una società che ha come unico azionista il Mef e destinataria di miliardi di euro i trasferimenti pubblici per svolgere il ruolo che le compete.Quindi, chi nel Governo sé disposto ad assumersi la responsabilità di avallare l’ennesima svendita della ex compagnia di bandiera, con il disastro sociale che ne conseguirà e che comporterà l’alienazione definitiva di uno tra i più grandi mercato del trasporto aereo europeo? Quale dei sindacati oggi è disposto a rifare per la quarta volta gli stessi errori che hanno prodotto l’attuale disastrosa situazione? I commissari come hanno utilizzato i 900 mln di prestito e a cosa è servita la cassa integrazione per quasi due anni e mezzo se questo doveva essere l’epilogo?Usb non è disposto a tollerare ricette sbagliate e malsane e non farà sconti a nessuno: ci sono vie d’uscita d’intervento pubblico ancora praticabili, basta avere il coraggio di farlo. Coraggio che non è mancato ai lavoratori Alitalia che hanno aderito don forza al grande sciopero del 25 ottobre scorso, suonando la prima vera campana di allarme.
Usb ha convocato le assemblee generali dei dipendenti Alitalia per il 13 novembre prossimo alla quali sono invitati tutte le Organizzazioni Sindacali e Associazioni Professionali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Salute della prostata

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Milano venerdì 15 novembre alle ore 11.30 allo Spazio Gessi, in Via Manzoni 16A conferenza stampa di presentazione della web sit-com QUI PRO QUO Salute della prostata: stop agli equivoci, sì alla prevenzione è una campagna promossa da Europa Uomo e ONDA con la sponsorizzazione non condizionante di Astellas per sensibilizzare su prevenzione e diagnosi precoce del cancro della prostata.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Autonomia, parità e libertà di scelta educativa in Italia e in Europa”

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Roma Giovedì 14 Novembre 2019, nella Sala Convegni USMI-CISM in Via Zanardelli, 32. Sono previsti gli interventi della Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti CASELLATI, di Sua Em.za il Card. Gualtiero BASSETTI e della direzione CISM e USMI. Ripartendo dal prezioso documento Autonomia, parità e libertà di scelta educativa, licenziato dal Consiglio Nazionale della Scuola Cattolica nel mese di giugno 2017, USMI e CISM intendono richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica e del mondo politico – che a tal proposito si è ampiamente espresso in modo trasversale e convergente – sul sistema scolastico italiano “ancora incompiuto” e invitano a fare i passi necessari “affinché il sistema formativo italiano, nel suo complesso, possa perseguire meglio la missione educativa che la società gli affida e che la legge a pieno titolo gli riconosce”. I lavori saranno moderati dalla giornalista Lorena Bianchetti.

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »