Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Archive for 16 novembre 2019

E’ possibile visitare la Galleria Corsini guidati da Gianni Dessì

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

Roma Domenica 17 novembre ore 16.00 Galleria Corsini, Via della Lungara 10 si potrà visitare la Galleria Corsini guidati da Gianni Dessì. Novità di questa sesta edizione di “Scegli il Contemporaneo – Ti racconto Roma” è infatti coinvolgere artisti contemporanei, che da anni operano a Roma, nel ruolo inusuale di “narratori”, permettendo la formulazione di interpretazioni inedite della scena artistica contemporanea attualmente in corso e in relazione alla storia della città, offrendo al pubblico un’esperienza partecipativa e alterando la tradizionale dinamica e distanza tra artisti, arte e pubblico. Pittore, scultore e scenografo, Presidente dell’Accademia Nazionale di San Luca per il biennio 2017-2018, Gianni Dessì negli anni ha sviluppato una continua sperimentazione linguistica. Per “Scegli il Contemporaneo – Ti racconto Roma”, l’artista darà vita ad un’inedita narrazione della Galleria Corsini per raccontare al pubblico la sua personale visione dello storico palazzo e della collezione che ospita. I visitatori prenderanno parte ad una visita partecipata confrontandosi con uno degli artisti della scena contemporanea, con chi l’arte la racconta e con il luogo che la ospita. “Scegli il Contemporaneo – Ti racconto Roma”, progetto culturale che ha l’obiettivo di facilitare la fruizione del contemporaneo a Roma, si propone come una piattaforma didattica intermuseale che vuole superare il confine e l’autonomia della singola mostra per avvicinare adulti e bambini ai linguaggi e ai codici dell’arte contemporanea. L’iniziativa fa parte del programma di Contemporaneamente Roma 2019 promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale e realizzato in collaborazione con SIAE.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Botticelli: “La Madonna della Loggia”

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

MadonnaLoggiaBotticelliMuseo Statale Ermitage, San Pietroburgo dal 17 novembre al 16 febbraio 2020. Sarà esposta per la prima volta all’Ermitage di San Pietroburgo, inquadrandosi nella serie “Capolavori dei Musei del Mondo all’Ermitage”. L’esposizione dell’opera è stata l’evento centrale del programma culturale del V Eastern Economic Forum di Vladivostok e ora lo sarà anche del VIII Forum internazionale della Cultura di San Pietroburgo, unendo tutta l’Europa da Firenze a Vladivostok. Le diverse tappe della mostra, patrocinate e sostenute dall’Ambasciata d’Italia a Mosca, sono organizzate dalle Gallerie degli Uffizi, con la collaborazione delle diverse sedi ospitanti: il Museo Statale Ermitage e la Galleria Nazionale Primorye di Vladivostok, insieme con MondoMostre, e sono rese possibili grazie al sostegno di Sberbank. Su iniziativa del Partner Generale del progetto, Pao Sberbank, anche le persone non vedenti e ipovedenti avranno accesso al capolavoro: insieme all’opera originale sarà esposta una copia tattile del quadro con l’apposita audioguida.
Come afferma l’Ambasciatore d’Italia a Mosca, Pasquale Terracciano: “L’esposizione della Madonna della Loggia di Sandro Botticelli, in occasione della prima partecipazione dell’Italia al Forum economico orientale di Vladivostok, ha costituito una preziosa occasione per presentare la straordinaria bellezza dell’arte italiana nell’Estremo Oriente russo, dove in passato l’Ambasciata d’Italia a Mosca non aveva mai organizzato mostre con le eccellenze della nostra arte pittorica. L’opera, esposta a settembre alla Galleria Nazionale Primorye di Vladivostok, sarà dal prossimo 17 novembre al Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo, compiendo un suggestivo percorso ideale lungo tutto il territorio della Federazione. Si tratta quindi di un evento unico, dal grande valore simbolico, che risponde all’intento di portare la nostra cultura anche nelle regioni più distanti, rendendo la nostra arte più accessibile ai moltissimi amanti dell’Italia in tutta la Federazione”. La Madonna della Loggia sarà esposta nella sala di Leonardo da Vinci in assenza dei capolavori del Maestro. Nell’anno delle celebrazioni di Leonardo l’Ermitage ha infatti prestato ai musei italiani per delle mostre temporanee entrambi i capolavori di Leonardo – Madonna Benois e Madonna Litta. Nella collezione dell’Ermitage sono conservate due opere del tardo Botticelli San Geronimo e San Domenico. Il dipinto Madonna della Loggia appartiene alle sue opere giovanili. L’esile Madonna, assorta e pensosa, con il capo lievemente reclinato e gli occhi abbassati, stringe teneramente a sé il Bambino che le abbraccia il collo. Per tutta la vita Botticelli resterà il cantore della bellezza femminile, il paladino della Madonna – bionda, mesta, con i grandi occhi dolenti. Nelle sue creazioni echeggia sempre una nota lirica. Proprio nel dipinto degli Uffizi si possono rilevare gli elementi riscontrabili poi nelle opere più famose dell’artista: la dolcezza, lo straordinario senso del ritmo, l’espressività del tratto sottile, agile. L’armonia compositiva, che si avverte qui nel susseguirsi degli archi, è un’altra caratteristica dell’arte del maestro. Agili contorni delineano le figure dei personaggi, predominando sul modellato dei volumi. Fin dall’inizio lo stile di Botticelli è incline a un particolare decorativismo, che nel nostro caso si avverte nella resa del panneggio e dei nimbi. Per l’artista, in quanto esponente della scuola fiorentina, il colore non riveste un ruolo determinante, ma cede il passo al disegno. Il tradizionale accostamento di blu e rosso per le vesti di Maria ottiene un potente effetto di volumi e masse.
Botticelli segue la tipologia iconografica bizantina nota come «Madre di Dio Eleousa», o della «Tenerezza». E non è un caso: si tratta del tipo di raffigurazione mariana più intima e densa di sentimento fra tutte quelle esistenti. Nella pittura russa di icone l’esempio più fulgido di tale raffigurazione è la celebre «Madre di Dio di Vladimir».Insieme al dipinto di Botticelli, nella sala di Leonardo è esposta un’icona greca che appartiene alla stessa tipologia iconografica. L’Ermitage presenta per la prima volta l’icona «Madre di Dio Eleousa (della Tenerezza)», della seconda metà del XV secolo. La mostra ci parla, in tal modo, di due diverse linee di sviluppo della pittura, presentando due correnti parallele, la maniera greca e la maniera latina. Questi termini, che indicano icone dipinte secondo la maniera rigorosamente greca o quella latina moderna, apparvero nel XV secolo negli ambienti professionali di artisti e antiquari. L’icona dell’Ermitage è un chiaro esempio di maniera greca.I teologi bizantini vedevano nell’iconografia della «Madre di Dio Eleousa» l’immagine dell’Amore sconfinato, la prefigurazione del sacrificio della Croce di Gesù Cristo, in quanto suprema espressione dell’amore di Dio per gli uomini. Inoltre, il tema dell’amore tra madre e figlio incarnato nell’immagine dell’Eleousa era estremamente prossimo e comprensibile ai fedeli per il suo accento profondamente umano. Tutto ciò condusse a un’ampia diffusione delle icone appartenenti a questa iconografia nell’area bizantina, fino a giungere nell’Antica Rus’.
Da parte dell’Ermitage la mostra è curata da Tatiana Kustodieva e Zoya Kuptsova del dipartamento dell’arte figurativa occidentale dell’Ermitage. I saggi in catalogo sono a cura di Maria Sframeli, Daniela Parenti e Tatiana Kustodieva.
PAO Sberbank è la banca principale della Federazione Russa, una delle istituzioni finanziarie leader a livello internazionale. Sberbank conta oltre 97,8 milioni di clienti attivi in 21 paesi del mondo e possiede di un’ampia rete di filiali – oltre 15 mila punti di servizio in Russia. La banca, attenta allo sviluppo dell’arte sostiene annualmente i più grandi progetti espositivi della Federazione Russia, quali le mostre alla Galleria Tretyakov, al Museo Statale di Belli Arti “A.S.Pushkin”, all’Ermitage e altri musei. È inoltre attiva nella conservazione dei beni culturali ed ha sostenuto il restauro del dipinto Ivan il Terribile e suo figlio Ivan il 16 novembre 1581 di Ilya Repin. Negli ultimi anni, grazie alla collaborazione della banca, nei musei del paese sono stati presentati progetti di grande rilevanza come L’arte di conservare, che consente ai visitatori l’accesso gratuito alle mostre, nonché l’esposizione inclusiva To See the Unseen, mirata ai visitatori ipovedenti e non vedenti per far conoscere i capolavori dell’arte mondiale. Uno degli obiettivi principali della politica culturale di Sberbank è rendere l’arte accessibile a tutti. ( Foto madonna del Botticelli. Copyright:Gabinetto fotografico delle Gallerie degli Uffizi)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Castelli: “Portiamo avanti il progetto SlowVenice

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

Questa città potrebbe essere l’emblema della città desiderabile e moderna: un centro storico completamente pedonale, una sviluppata rete del trasporto pubblico, immersa in un ambiente naturale. Eppure tutto questo è in pericolo”. Camerlenghi: “In queste ore abbiamo portato il tema dell’Educazione Ambientale e dei cambiamenti climatici al Parlamento Europeo”. “È necessario e urgente avere un quadro completo della complessità e della fragilità di questo ambiente per poter essere efficaci e dare un futuro a Venezia e non c’è molto tempo per farlo. Siamo educatori ambientali, Guide Ambientali Escursionistiche, Tour Operator e portiamo avanti il progetto SlowVenice, in una città che oggi è l’emblema mondiale dell’over-tourism e al contempo della fragilità ambientale e sociale. Ma potrebbe essere anche l’emblema della città desiderabile e moderna: prima di altre città ha un centro storico completamente pedonale, una sviluppata rete del trasporto pubblico, ed è immersa in un ambiente naturale i cui canali sono vocati alla mobilità dolce. La pratica della voga veneta può essere paragonata all’uso della bicicletta in terraferma, eppure tutto questo è in pericolo. Il 17 novembre era prevista una grande mobilitazione a remi per sensibilizzare contro il moto ondoso che è stata sospesa per non aggravare la situazione della città martoriata dall’acqua alta”. Lo ha dichiarato Luana Castelli, Guida Ambientale Escursionistica dell’AIGAE.“Venezia è il cuore della laguna, Venezia “è” laguna, e come guide ambientali ogni giorno, da 32 anni, diffondiamo la testimonianza di questo legame indissolubile, illustrando bellezze, ma al contempo raccontando le criticità. Criticità che ci sono sempre state ma, per tanti secoli, sono state governate dai veneziani anteponendo il bene comune all’interesse privato.Insieme al fotografo Karl Johaentges abbiamo pubblicato il libro “Die letzen Venezianer” “gli ultimi veneziani” proprio per raccontare la bellezza di Venezia e della laguna accanto all’urgenza di strategie di salvaguardia.
Tutti questi concetti li trasmettiamo attraverso molte attività: l’educazione ambientale che svolgiamo all’interno delle scuole della città – ha proseguito Castelli – e della terraferma e le proposte di turismo sostenibile. Proprio in questo periodo stiamo ospitando dei seminari residenziali con ospiti tedeschi ai quali proponiamo lezioni sulla storia della laguna, sulle barene e le valli da pesca coinvolgendoli con visite in questi ambienti.Un altro turismo è possibile. In questo concetto abbiamo creduto per più di trent’anni. Un altro turismo è possibile; ma è un processo culturale e come tale si basa su presupposti di consapevolezza, condivisione, strategie a lungo termine, coinvolgimento della popolazione residente. Attraverso le nostre attività come guide ambientali portiamo questo messaggio, ai turisti, alle scuole, agli amministratori locali, agli altri operatori che operano per un turismo sostenibile. Questo è il nostro ruolo. Che continueremo a svolgere con coerenza e tenacia, senza mai derogare ai criteri di sostenibilità”.Ed in queste ore drammatiche AIGAE ha portato il tema dell’Educazione Ambientale proprio al Parlamento Europeo.

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ArcelorMittal conferma: lasciamo l’Italia. Il 29 sciopero generale

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

L’incontro con la direzione di ArcelorMittal Italia che si è tenuto ieri presso il Ministero dello Sviluppo Economico ha definitivamente chiuso ogni polemica sulla questione dello scudo penale. La dottoressa Morselli ha, dopo due ore di confronto, dichiarato che la decisione di lasciare l’Italia è stata presa in via definitiva, invitando tutti a non perdere tempo cercando di far cambiare idea all’azienda perché ciò non è possibile, lasciando così sbigottiti i vertici di CGIL CISL UIL che avevano più volte dato disponibilità a rivedere, in peggio, l’accordo sottoscritto in sede ministeriale.Le ragioni di tale scelta, quelle dichiarate, sarebbero legate al fatto che le condizioni dello stabilimento di Taranto non corrisponderebbero a quelle prospettate da governo e commissari. Lo stato delle acciaierie, per quanto attiene alla sicurezza ed alle emissioni nocive, è, per dichiarazione esplicita della Morselli, fuori da ogni legalità, ovvero, sempre testuali parole, si lavora in condizioni criminali. Altro punto che avrebbe condotto la multinazionale a recedere dal gruppo ex Ilva sarebbe la venuta meno dello scudo penale. Tuttavia oltre a queste risicate dichiarazioni formali la Morselli si è rifiutata di rispondere nel merito alle tante osservazioni sulle mille contraddizioni nel comportamento della multinazionale. La verità è che la scelta di Arcelormittal si fonda su logiche e strategie internazionali, l’investimento italiano è solo uno dei tanti, assolutamente sacrificabile, anche considerando l’alto costo per l’efficientamento dello stabilimento. Ora serve un piano B. Abbiamo chiesto al governo di convocare con urgenza il tavolo di crisi a Palazzo Chigi. Occorre programmare un intervento pubblico direttamente nella proprietà dell’ex Ilva.L’obbiettivo è la programmazione della chiusura delle fonti inquinanti, le bonifiche e un piano straordinario per la riconversione dello stabilimento, per garantire occupazione, salari e reddito per i dipendenti ArcelorMittal, per quelli in cassa integrazione nel bacino di Ilva in AS e per tutti quelli degli appalti. Se necessario anche entrando in rottura con i divieti dell’Unione Europea. Senza una nuova politica industriale fondata sull’intervento diretto dello stato in economia l’Italia continuerà ad essere ostaggio dei tanti, piccoli e grandi, profittatori e il suo patrimonio industriale continuerà a perdere spessore e ruolo nella divisione internazionale del lavoro. Un processo di impoverimento che infine scarica tutto sulle lavoratrici ed i lavoratori. Povero quel paese che ha pregato, inutilmente, ArcelorMittal di restare. Ai tanti lavoratori che hanno conosciuto il vero volto della multinazionale, non mancherà affatto.
Il prossimo 29 novembre USB ha proclamato lo sciopero generale con manifestazione nazionale a Taranto . Occorre liberare la città dai veleni dell’acciaieria.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Necessario rinnovare l’architettura costituzionale italiana

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

“Ogni volta che si parla di riforme viene quasi voglia di mettere le mani alla rivoltella, tanti e tali sono stati i fallimenti di bicamerali e iniziative di rinnovamento dell’architettura istituzionale italiana. Il problema comunque resta. E ha ragione Giorgia Meloni a sottolineare la necessità di una vera e propria Costituente scelta direttamente dai cittadini e possibilmente autonoma che abbia quindi uno spirito libero e innovatore. Nel dibattito con l’on. Giancarlo Giorgetti ad Atreju mi ero preso licenza di rilanciare l’idea dell’assemblea costituente eletta insieme ai parlamentari della futura legislatura, svincolata dai tatticismi e dalla contingenza.
Un buon segnale dalla Lega Nord che mi auguro arrivi fino in fondo, senza fermarsi all’ennesimo tavolo costituente, magari bicamerale, per farlo poi arenare sui personalismi di qualche egocentrico”. E’ quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manovra di bilancio e strabismo comunicativo

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

“Per il ministro Gualtieri si stanno facendo troppe polemiche sulle tasse introdotte sulla manovra. A suo dire le tasse sulla plastica e sulle auto aziendali rappresentano soltanto il 5 per cento della manovra di Bilancio. Lo voglio rassicurare: polemizzare su quello che lui definisce ‘5 per cento’ non vuol dire come lui sostiene, che il restante 95 per cento della legge di Bilancio vada bene. Forse al ministro sfuggono altri aspetti critici emersi, per esempio, su taglio del cuneo fiscale, partite IVA, enti locali, lotta al contante e potrei continuare ancora. Ma voglio anche ricordargli che le critiche sulle tasse non vengono soltanto dalle opposizioni e dalla sua stessa maggioranza, ma anche dall’intero mondo produttivo italiano che in questi giorni di audizioni ha espresso forte perplessità sulle nuove imposte. Così come gli voglio ricordare le esternazioni degli uffici del Senato secondo cui il gettito di queste tasse è sovrastimato. Quindi non si tratta di ‘strabismo comunicativo’, come lui lo ha definito e neppure di polemiche esagerate, ma di serie preoccupazioni che Gualtieri dovrebbe ascoltare. Mi auguro che alle aperture a modifiche annunciate oggi nella riunione congiunta delle Commissioni Bilancio, seguano anche i fatti. Altrimenti Fratelli d’Italia è pronta alla battaglia in Parlamento”. Lo dichiara il Senatore Nicola Calandrini, capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Bilancio.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Educare alla riduzione dei rifiuti”

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

Questo uno dei claim della “Settimana europea per la riduzione dei rifiuti” che mira a dare il buon esempio attraverso numerose iniziative promosse e diffuse su tutto il territorio comunitario. Il movimento di coscienze ha portato l’Italia nel 2018 a registrare 5.080 azioni, riconfermandosi così tra le nazioni più sensibili al tema della sostenibilità in Europa.“Ma cosa può fare ciascuno di noi nel quotidiano, per ridurre se non evitare la produzione di rifiuti?”. Senza arrivare a scelte estreme, sicuramente attraverso piccoli accorgimenti e cambiamenti nel nostro stile di vita e di consumo tutti noi possiamo fare la nostra parte. Lo scopo ultimo è quello di rendere ogni settimana la settimana per la riduzione dei rifiuti, partendo da come ci muoviamo a cosa mangiamo, senza dimenticare l’igiene ed il consumo di acqua in generale. A tal proposito, abbiamo pensato ad alcuni spunti efficaci e semplici, per farci essere più green e rispettosi dell’ambiente.
– quando si fa la spesa, prediligere packaging in materiale riciclabile come la carta o il vetro
– avvicinarsi al mondo dello sfuso:sono sempre più numerosi i negozi che offrono prodotti alimentari, detersivi o prodotti per l’igiene sfusi: basta poco per organizzarsi, portando con sé contenitori vuoti e riempirli all’occorrenza e rispondere così all’esigenza di inquinare meno e ridurre i rifiuti
– in cucina,gli scarti della verdura spesso possono essere riutilizzati per preparare deliziosi brodi vegetali o base per nuove ricette
– anche per il consumo di acqua a casa si possono evitare le pesanti e molto inquinanti bottiglie di plastica, l’Italia purtroppo è il Paese in Europa con il più alto consumo di acqua in bottiglia. Ricorrendo all’acqua del rubinetto e ai gasatori domestici, versatili e sicuramente più sostenibili, possiamo risparmiare fino a 2000 bottiglie di plastica all’anno a famiglia.Ci sono gasatori molto eleganti che utilizzano anche caraffe in vetro che una volta riempite e “gasate” possono essere portate direttamente in tavola
– quando ci si muove fuori casa, al posto di usare le bottigliette di acqua in plastica – ogni minuto nel mondo viene acquistato l’impressionante numero di 1 milione di bottigliette di plastica- è meglio ricorrere alle borracce(abitudine fortunatamente sempre più diffusa, grazie anche all’impegno di molte amministrazioni cittadine che hanno distribuito le borracce a scuola e negli uffici pubblici). Esistono in commercio borracce di ogni tipo, sportive o di design, come la MyOnlyBottle di SodaStream, che rispondono alle esigenze e ai gusti di ciascuno
– scatole e confezioni di vario tipo possono avere una seconda vita, con un po’ di creatività infatti è possibile trasformare una scatola di biscotti in un simpatico porta oggetti da tavolo piuttosto che i classici cartoni da imballaggio diventare sedie e tavolini decorabili per bambini, una vecchia bottiglia di vetro si può trasformare in una lampada di design e gli esempi potrebbero continuare a lungo. (Sara Orsenigo)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il primo ostacolo per trovare lavoro è la mancanza di adeguata formazione

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

La prossima indagine del centro di ricerca analizzerà le professioni del settore logistico e sarà presentata venerdì 29 novembre a Piacenza. Gli italiani si formano poco e male e in molti casi sono impreparati o in possesso di competenze inadatte alle richieste delle aziende. La formazione insufficiente dei candidati è la prima barriera che impedisce alle imprese di trovare i profili di cui hanno bisogno, secondo il 66,7% dei professionisti HR che lavorano nella sede italiana di Randstad, primo operatore mondiale nei servizi per le risorse umane, con particolare rilevanza delle carenze nella preparazione scolastico-universitaria (63,9%) e dell’invecchiamento della popolazione (62%). Gli altri fattori che ostacolano la selezione di profili idonei sono l’apertura alle problematiche ambientali (55,3%), l’automazione (54,8%), la digitalizzazione (53,1%), la diversificazione dei rapporti di lavoro (46,9%) e l’internazionalizzazione delle imprese (45,8%). Più marginale il ruolo dei fenomeni migratori (31,4%) e della globalizzazione dei mercati (34,5%).Sono alcuni dei risultati dell’indagine “Impreparati? Sì, e non solo. I perché della difficoltà di reperimento di alcune figure professionali chiave”, condotta su 1.160 dipendenti Randstad specializzati nella selezione del personale a cui è stato chiesto quali sono i principali ostacoli che impediscono di reperire profili idonei sul mercato. Il primo studio realizzato da Randstad Research, centro di ricerca autonomo ed indipendente a cui collaborano esperti italiani di mercato del lavoro, fra cui il Professor Enrico Giovannini, che presiede il Comitato Scientifico, e l’economista e promotore in Italia del programma Garanzia Giovani Daniele Fano, Coordinatore del Comitato Scientifico.Attraverso indagini qualitative e quantitative, case study e studi di settore, analisi della domanda e dell’offerta del mercato del lavoro e delle competenze necessarie nel medio e lungo periodo a livello territoriale e internazionale, Randstad Research si propone come un osservatorio sulle professioni del futuro. Le barriere alla ricerca di profili idonei – I risultati della ricerca evidenziano come la scarsa formazione sia la barriera più frequente all’incontro fra domanda e offerta di lavoro, comune a tutte le categorie di lavoratori, dai manager agli impiegati, dai professionisti dei servizi agli operai non qualificati, anche se colpisce in particolare i tecnici e gli operai specializzati. Anche l’invecchiamento della popolazione influisce in maniera particolarmente negativa per tutte le qualifiche, dall’alta specializzazione in giù. Tra gli altri fattori, invece, la globalizzazione dei mercati e l’internazionalizzazione delle imprese trovano impreparate le figure di più alto livello come i manager, la mancanza di esperienza di diversificazione nei rapporti di lavoro crea rigidità soprattutto per gli impiegati, le professioni dei servizi e gli operai. L’apertura alle problematiche ambientali è sempre rilevante ma raggiunge i livelli più elevati nelle professioni dei servizi, certamente più vicine ai consumatori, a riprova che sono questi ultimi a trainare la domanda di qualità dell’ambiente stesso.Gli ostacoli al cambiamento nei profili dei candidati – La ricerca ha anche indagato gli ostacoli al cambiamento presenti nei profili dei candidati appartenenti alle diverse categorie professionali. Fra i manager le lacune più evidenti riguardano la propensione all’innovazione e la scarsa sensibilità per l’organizzazione (24%), seguita da stili aziendali inadeguati (22%). Per i profili altamente specializzati le principali barriere sono rappresentate dagli stili aziendali inadeguati (23%), la scarsa conoscenza-formazione (22%) e i problemi di natura organizzativa (18%). Per i tecnici il primo ostacolo è la scarsa conoscenza-formazione (26%), poi vengono stili aziendali inadeguati (22%). La scarsa conoscenza è la barriera più evidente anche fra gli impiegati (29%), che mostrano anche evidenti lacune organizzative (22%). Il problema principale più riscontrato fra i professionisti dei servizi è la scarsa sensibilità per l’organizzazione (27%), seguito da problematiche di carattere sociale (20%).
La difficoltà di reperimento – Dalla survey interna di Randstad emerge chiaramente il tema della difficoltà di reperire figure professionali richieste, invece, dal mercato del lavoro; una formazione più adeguata e mirata alle competenze attese può rappresentare una risposta concreta anche al fine di avvicinare sempre di più domanda e offerta di lavoro.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Omicidio Moro fu intrigo internazionale

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

“Il libro dell’ex Presidente della Commissone Moro 2 Giuseppe Fioroni e della giornalista Maria Antonietta Calabrò presenta nuove evidenze molto importanti. Finalmente si incrina il “muro” di omertà che vedeva l’omicidio Moro, la strage di Bologna e Ustica soltanto in chiave endogena quando invece è evidente il quadro internazionale e i collegamenti con la rete del terrorismo internazionale e dell’intelligence sovietica. Partecipiamo alla presentazione convinti che sia necessario andare al di là degli steccati ideologici in cerca della Verità e non di una verità. Per questa ragione abbiamo fondato un intergruppo trasversale, con partecipazione di parlamentari di maggioranza e opposizione, con lo scopo di arrivare al più presto – e su questo lanciamo l’appello alla maggioranza – all’istituzione di una commissione di inchiesta bicamerale sulla strage di Bologna, ma che sia correlata al quadro internazionale della guerra fredda italiana in cui maturarono sia il sequestro Moro che la strage di Ustica e in particolare all’intensità dell’attività terroristica internazionale palestinese e marxista, con Carlos, i servizi del Patto di Varsavia, nella nostra Nazione in quegli anni. Lanciamo un appello al presidente Roberto Fico affinchè presenti alla Camera immediatamente la nostra proposta di legge per la costituzione di una commissione d’inchiesta sui fatti di Bologna e sulle connessioni internazionali ad essi collegati. Il parlamento potrà, quindi, garantire la continuazione delle indagini in maniera terza e imparziale, vista l’estrema importanza degli eventi sul piano internazionale, coinvolgenti anche i nostri servizi segreti. Auspichiamo che la procura di Bologna, in tutte le sue articolazioni, recepisca le nuove evidenze”. E’ quanto dichiarano i deputati Federico Mollicone e Paola Frassinetti, fondatori dell’Intergruppo “2 agosto, la verità oltre il segreto sulla strage di Bologna”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al via i primi corsi in Education Marketing accreditati MIUR

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

Milano La prossima edizione del corso “Comunicazione strategica per le scuole” si terrà il 28 novembre alle ore 15 a Milano. Per la prima volta in Italia, grazie alla collaborazione tra Education Marketing Italia e Oppi, nascono i corsi di formazione per docenti e dirigenti scolastici che trattano tematiche di marketing e comunicazione legate all’ambito scolastico e formativo.Finora, nella vasta offerta formativa per insegnanti presente sul mercato, si è posta grande attenzione a tematiche di natura didattica, senza prendere in considerazione l’utilità di corsi che aiutassero le scuole a comunicare al meglio e in maniera strategica la propria offerta sul territorio. Con questo obiettivo sono nati i corsi di formazione erogati in collaborazione con Oppi, ente certificato MIUR, pensati appositamente per le scuole che vogliano migliorare la propria promozione ed orientamento in entrata.Education Marketing Italia e Oppi hanno attivato i primi due corsi di comunicazione e marketing: “Organizzare Open Day Efficaci” e “Comunicazione Strategica per le scuole”. Ciascun corso è valido per l’obbligo formativo ed ha una durata di 4 ore. Trattandosi di formazione accreditata, i corsi si possono acquistare sia come Istituto Scolastico sia utilizzando la Carta del Docente.Education Marketing Italia propone due modalità di partecipazione ai corsi: la prima è on-demand, direttamente nella scuola che richiede il corso, attraverso una soluzione personalizzata sulle esigenze della scuola stessa; la seconda modalità è partecipando ai corsi che periodicamente Education Marketing Italia programmerà in diverse location sul territorio italiano.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trekking alla scoperta della Moarda, Altofonte

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

Palermo. Domenica 17 novembre, tempo permettendo, è organizzato un trekking molto suggestivo alla Moarda. La Moarda (1.090 m di altitudine s.l.m. la cima più alta) è uno dei principali complessi montuosi della Conca d’Oro di Palermo, attestandosi a sud della città, con la sua massiccia mole carbonatica, lungo la linea spartiacque che segna il confine idrografico fra i bacini dell’Oreto (displuvio a Nord) e del Belice Destro (displuvio a Sud); solo una piccola area del rilievo (all’estremità orientale) displuvia a Sud nel bacino dell’Eleuterio.Il suo some deriva proprio dall’arabo e indica ricchezza di acqua del sottosuolo. Il trekking avrà una guida d’eccezione, Pino Casamento, ex Presidente del WWF Sicilia Nord Occidentale, ex CAI, e oggi referente del Gruppo WWF Conca d’Oro, che sta portando avanti, insieme al consiglio direttivo, la problematica dell’Oreto il cui recupero è sotto i riflettori da tempo. Per partecipare non occorre prenotare ma basta presentarsi alle 8:00 all’appuntamento a Palermo inizio Via Ernesto Basile, ingresso università slargo fermata Metro Orleans. L’escursione data la sua particolare caratteristica è di MEDIA difficoltà ed è rivolta a escursionisti allenati.
Il rientro a Palermo è previsto per le 17:00 circa.Tutte le informazioni e i dettagli sono pubblicati sul sito e sui social dell’associazione all’indirizzo web: wwfsicilianordoccidentale.it

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quale etica per il Terzo Millennio? Convivenza o conflitto?

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

Roma 22 e il 23 novembre prossimi Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4. È l’interrogativo che vuole affrontare il VII Convegno del Seminario “Giuseppe Vedovato”, organizzato dalla Pontificia Università Gregoriana. «La domanda non è retorica», spiega il gesuita camerunense Jaquineau Azetsop, decano della Facoltà di Scienze Sociali della Gregoriana. «Anche il conflitto è un’opportunità, e non va necessariamente percepito come negativo, poiché può generare nuove dinamiche e nuove proposte per strutturare la vita sociale tenendo conto delle fonti del malessere sociale. Una proposta credibile in favore della convivenza deve assumere anche tali processi conflittuali. Li vediamo accadere ovunque nel mondo, e in modo particolare in Europa».
La mattina di venerdì 22 novembre, la prima sessione del convegno «Etica della convivenza o etica del conflitto» sarà introdotta da P. Franco Imoda, S.I. già Presidente AVEPRO e già Rettore della Pontificia Università Gregoriana. Interverranno il Sostituto Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Roma, Dott.ssa Simonetta Matone («L’etica e il diritto, sfide e prospettive»); il filosofo della Pontificia Università Gregoriana, João Vila Chã S.J. («Il populismo e l’etica in democrazia»); il professore Flavio Felice dell’Università degli Studi di Molise («La democrazia come processo d’inclusione?»). Chiuderà questa prima parte la relazione di Mons. Bruno Marie Duffé, Segretario Dicastero per la promozione dello Sviluppo umano integrale, sulle radici antropologiche della convivenza.
Il pomeriggio, moderato dal Dott. Giulio Pecora (Giornalista, Co-fondatore Euromed Media Network), calerà l’indagine in contesti specifici quali le migrazioni (P. Camillo Ripamonti S.J., Direttore del Centro Astalli); lo sviluppo economico (P. Fernando de la Iglesia Viguiristi S.J., Pontificia Università Gregoriana), la politica dell’esclusione (Dott.ssa Klodiana Ĉuka, Presidente INTEGRA Onlus) e la diplomazia della salute (Prof. Giuseppe Ippolito, Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani”).
Nella mattina di sabato 23 novembre, presieduta dalla Prof.ssa Mariapia Garavaglia (Vice Presidente del Comitato Nazionale di Bioetica), si affronteranno invece i processi di umanizzazione in medicina (Prof. Enrico Garaci, già Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità e del Consiglio Nazionale delle Ricerche), l’educazione alla vita (Prof.ssa Marina D’Amato, Università Roma Tre) e la cultura della mediazione (S. E. George Johannes, Ambasciatore della Repubblica del Sud Africa presso la Santa Sede).Giunto alla VII edizione, il Seminario “Giuseppe Vedovato” promuove la passione per l’Europa e l’impegno del senatore Vedovato (1912-2012) nel campo dell’etica nelle relazioni internazionali. (www.unigre.it)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Castelli: “Raddoppiamo bonus asili nido”

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

Roma. “Raddoppiamo il bonus degli asili nido, portandolo da 1.500 a 3.000 euro. Noi siamo per politiche strutturali, il raddoppio del bonus è abbinato agli investimenti per fare gli asili nido. Questo è un Paese dove ci sono Comuni con zero asili, come se in quei Comuni non fossero presenti bambini. Adesso abbiamo messo le basi per realizzare asili in tutti i Comuni italiani. Il mondo comincia dai bambini e noi, come Movimento 5 stelle, abbiamo avuto la forza di fare una cosa che mai nessuno aveva fatto. Fino a qualche mese fa c’erano realtà che non ricevevano risorse per gli asili, non sarà più così”. Lo ha detto il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, intervenendo a Omnibus.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

L’equivalente di 33.000 bottigliette di plastica finiscono ogni minuto nel Mediterraneo

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

“E’ un dato che non possiamo trascurare. E poi tra due anni l’Europa vieterà l’utilizzo di plastica monouso. Un Paese che è capace di far volare le proprie aziende non arriva a ridosso di una scadenza come questa, ma si prepara prima sostenendo le imprese. Noi lo stiamo facendo con Industria 4.0 e con un credito d’imposta dedicato per il rinnovo di questo specifico genere di apparecchiature. Su questo tema è stato fatto un po’ di terrorismo psicologico, ma come Governo stiamo facendo quello che deve fare un Paese responsabile, aiutare le aziende a innovarsi e convertire la produzione. Le famiglie sanno già che esistono alternative al monouso. Nei negozi, poi, stanno nascendo angoli dedicati allo sfuso e con il Decreto Clima abbiamo incentivato questo genere di iniziative. Le aziende di settore hanno a disposizione risorse per innovare che gli consentiranno di conquistare asset di mercato che oggi sono ancora liberi. Se non lo facciamo adesso lo faranno altri”. Lo ha detto il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, intervenendo a Omnibus sulla cosiddetta plastic tax.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Carceri: Fp Cgil, risorse contratti e assunzioni per Polizia Penitenziaria

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

“Garantire un rinnovo contrattuale adeguato per lavoratrici e lavoratori della Polizia Penitenziaria che svolgono un ruolo delicato. Provvedere allo stesso tempo ad un aumento del salario accessorio. Il rinnovo conseguente della parte normativa, ferma da oltre dieci anni. Questi i temi che abbiamo posto in apertura del nostro intervento al premier Giuseppe Conte e al Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede”. A farlo sapere è il responsabile nazionale della Funzione Pubblica Cgil Polizia Penitenziaria, Massimiliano Prestini, in relazione all’incontro di oggi a Palazzo Chigi. Non solo, prosegue il dirigente sindacale, “queste cruciali questioni: abbiamo sottoposto al governo anche il tema del riordino delle carriere e il bisogno di superare le sperequazioni tra le forze di polizia e all’interno della stessa Polizia Penitenziaria, così come l’urgenza di superare le disparità di genere che si registrano in termini di possibilità di carriera”. Tra le questioni poste all’attenzione del governo da parte della Fp Cgil Polizia Penitenziaria, inoltre, “assunzioni straordinarie per il corpo, anche e soprattutto in ragione dell’aumento dei compiti affidati agli agenti di Polizia Penitenziaria. Infine, il bisogno di avviare un ragionamento sul futuro dell’esecuzione penale e, ultima non ultima, l’introduzione della previdenza complementare”, conclude Prestini.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Micobatteri non tubercolari

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

Rappresentano una sfida per i microbiologi, i clinici e anche per i pazienti, una sfida di cui solo di recente si è tornati a parlare, anche grazie alla pubblicazione avvenuta 2 settimane fa del “Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari, una malattia rara e orfana” a cura di Osservatorio Malattie Rare e realizzato in stretta collaborazione con l’Associazione Amantum grazie al contributo di INSMED. Tra le malattie che questi possono causare una delle più terribili è quella che gli esperti chiamano NTM–LD: per loro significa ‘Malattia polmonare da micobatteri non tubercolari’. Per i pazienti queste parole, ignote fino alla diagnosi, significano incertezze e paure, quelle legate all’avere una malattia rara, orfana di terapie efficaci: una via crucis tra difficoltà diagnostiche e terapie antibiotiche lunghissime, tra il rischio di ricaduta e di antibiotico resistenza. “Chi viene colpito da questo tipo di infezione non ha punti di riferimento e, in preda allo sconforto e al senso di desolazione, si isola sul piano sociale, perché la sola parola tubercolosi fa ancora paura” – spiega Antonella Previdi, presidente dell’associazione Amantum. I racconti dei pazienti contenuti nel libro bianco che Omar ha elaborato insieme all’associazione stessa ne sono una testimonianza.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Payden & Rygel Investment Management

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

E’ una società di gestione americana indipendente specializzata nella gestione attiva di portafogli di reddito fisso, è stata selezionata per la gestione di un mandato obbligazionario governativo globale dal Fondo Pensione Fon.te per circa 240 milioni di euro. Fon.Te è il Fondo Pensione complementare per i dipendenti delle aziende del terziario (commercio, turismo e servizi). Con questa aggiudicazione salgono a undici i mandati istituzionali gestiti da Payden & Rygel per la clientela italiana per un totale di oltre 550 deleghe in gestione per circa 400 clienti istituzionali nel mondo.“Essere stati selezionati da Fon.Te, uno dei più importanti Fondi Pensione Negoziali italiani a seguito della partecipazione al Bando Pubblico dello scorso giugno ci riempie di orgoglio”, ha commentato Joan Payden, Presidente e Amministratore Delegato di Payden & Rygel. “Il mandato sarà gestito dal team di professionisti specializzati in gestioni obbligazionarie governative globali” – ha aggiunto la Payden. “Le nostre eccellenti expertise sono state riconosciute da Fon.Te e dai consulenti che hanno collaborato a questo progetto. In particolare, la nostra capacità di offrire soluzioni di investimento personalizzate che incontrino le esigenze specifiche degli interlocutori istituzionali sta avendo un riscontro molto positivo sul mercato italiano ed europeo” – ha affermato Nicolò Piotti, Managing Director di Payden & Rygel. “I clienti istituzionali italiani che ci hanno recentemente selezionato sono stati attratti dalla nostra capacità di offrire ampia diversificazione di portafoglio, esposizione ai mercati globali con attenzione alle dinamiche della liquidità e ai criteri ESG” – ha aggiunto Piotti.Con $119 miliardi di dollari in asset attivi a livello mondiale – di cui €1.75 miliardi gestiti per la clientela istituzionale italiana – Payden & Rygel rappresenta un leader globale nell’Asset Management, annoverando tra i propri clienti Banche Centrali, Fondi Pensione, Assicurazioni, Aziende, Banche e Fondazioni di varia natura.La società Payden & Rygel, indipendente e detenuta esclusivamente dai propri dipendenti, è presente negli Stati Uniti a Los Angeles e Boston, in Europa a Londra e a Milano.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Assotrasporti con Valore Impresa agli stati generali delle PMI

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

Viviamo in uno stato di crisi economica ormai perenne, ma è tempo di rompere questo muro di silenzio e far sentire la voce di milioni di piccoli e medi imprenditori che possono e devono tornare protagonisti di una vera e propria rinascita economica e civile.
Assotrasporti, rappresentata dal Presidente Secondo Sandiano, partecipa agli stati generali delle PMI promossi da Gianni Cicero, Presidente di Valore Impresa, in qualità di portavoce degli autotrasportatori italiani, per chiedere congiuntamente di “rottamare il vecchio fisco per sostenere lo sviluppo del Paese”. All’incontro intitolato “Un fisco da rottamare per sostenere lo sviluppo” presso la Camera dei Deputati, aula del palazzo dei gruppi parlamentari, prendono parte anche PMI Italia, la Confederazione Nazionale delle Piccole e Medie Imprese Presieduta da Tommaso Cerciello, ANIE – Associazione Nazionale Imprese Europee rappresentata da Diego Moscheni e UNI – Unione Nazionale Imprenditori rappresentata da Mario Burlò. Inoltre, partecipano il sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze, Pier Paolo Baretta del Partito Democratico, la presidente della Commissione Finanze della Camera, Carla Ruocco del Movimento 5 Stelle, il vicepresidente della Camera, Davide Rampelli di Fratelli d’Italia, il senatore Claudio Durigon e il deputato Massimo Garavaglia della Lega, i parlamentari Andrea De Bertoldi di Fratelli d’Italia e Lucio Malan di Forza Italia.
Riassumendo, agli stati generali si è parlato di nuove procedure e nuovi criteri di deducibilità dei costi, di tassazione per cassa, pagando l’Iva e le tasse solo sulle fatture incassate, di divieto di compensazione dell’Iva per le imprese che lavorano con il Pubblico.
Inoltre, si è discusso anche di evasione fiscale, della strumentalizzazione della problematica che compara i grandi evasori di finanza, industria e multinazionali, con chi evade/omette per necessità. “La globalizzazione impone di ripensare un sistema economico troppo polverizzato,” dichiara Gianni Cicero, “bisogna potenziare e riqualificare le procedure di sostegno creditizio-finanziario per le PMI e ridurre drasticamente la burocrazia. Se facciamo questo, ripartiamo”. L’incontro rappresenta il quarto appuntamento degli stati generali delle PMI. Il percorso fatto finora è soddisfacente, infatti, quattro delle proposte emerse durante l’appuntamento di marzo sul tema “PMI Italia: il credito è finito” riguardanti proprio il credito alle imprese sono state inserite nel Decreto Crescita.
“Oggi passiamo al tema del Fisco e ci aspettiamo dal nuovo Governo altrettanta sensibilità e lungimiranza”.
L’evento è stato moderato dal Prof. Giovanni Miele, docente universitario già giornalista Rai, mentre le relazioni tecniche sono state introdotte dalla Dott.ssa Marina Augello, commercialista, “un fisco iniquo e contro lo sviluppo” a cui sono seguite la Dott.ssa Manuela Giuliani, commercialista e revisore contabile, “nuovi concetti di determinazione della base imponibile soggetta a tassazione”, la Dott.ssa Manuela Frediani, commercialista e revisore contabile, “definire una tassazione per cassa e non per competenza”, il dott. Massimo Agostini, commercialista e revisore contabile, “L.155/2007 – DL 14/2019 – inizia la rottamazione delle imprese”, il dott. Luca De Cinti, commercialista e revisore contabile, “Evasione Fiscale: snellire le procedure per eliminarla”. Di particolare importanza l’intervento del prof. Maurizio Leo, professore ordinario di diritto tributario della Scuola Nazionale dell’Amministrazione – Presidenza del Consiglio dei Ministri nonché docente nei reparti d’istruzione della Guardia di Finanza.
All’incontro hanno partecipato rappresentanti di Associazioni e Confederazioni datoriali per dare un chiaro messaggio alla Politica ed alle Istituzioni anche in termini di rapporti di Rappresentanza tradizionalmente concepita. Non è concepibile infatti il tentativo di monopolizzare l’azione della Rappresentanza, così come hanno fatto Confindustria e i Sindacati della triplice, con l’assurdo accordo con l’Inps e l’Ispettorato del Lavoro. Esiste un’altra Rappresentanza…. meno di palazzo e di corridoio e più vicina alle imprese e ai lavoratori, un fronte della Rappresentanza che dialoga su temi veri come quelli del fisco.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’impatto dell’apolidia sull’accesso ai diritti umani

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

L’apolidia costituisce una violazione dei diritti umani che interessa milioni di persone in tutto il mondo. Tale condizione ostacola l’accesso a diritti fondamentali dati solitamente per scontati, contribuendo così a rendere invisibili individui e intere comunità e a emarginarli dal resto della società.Le persone apolidi sono presenti anche all’interno dell’Unione Europea, dove la privazione di una nazionalità può costituire una barriera insormontabile al conseguimento di un’istruzione, alla possibilità di prendere in affitto una casa, alla registrazione di una proprietà, all’ottenimento di un’occupazione regolare, all’accesso incondizionato ai regimi sanitari e di protezione sociale, alla libertà di movimento o di formare una famiglia.Queste difficoltà emergono con chiarezza nel report L’impatto dell’apolidia sull’accesso ai diritti umani in Italia, Portogallo e Spagna, realizzato dall’Ufficio Regionale dell’UNHCR per il Sud Europa e presentato oggi alla Casa del Cinema di Villa Borghese nell’ambito di un’iniziativa aperta al pubblico per marcare il quinto anniversario della campagna globale #IBelong dell’UNHCR, che si pone l’obiettivo di porre fine all’apolidia entro il 2024.Basandosi su testimonianze di apolidi, persone a rischio di apolidia, ex apolidi, società civile in Italia, Portogallo e Spagna, il report descrive l’impatto concreto prodotto dall’apolidia sulla vita quotidiana delle persone interessate, rivelando come questa possa generare problematiche che impediscono loro di realizzare pienamente il proprio potenziale e di svolgere un ruolo attivo nella società.Vi sono almeno 3,9 milioni di apolidi noti nel mondo, ma si stima che il numero reale sia significativamente più elevato, anche perché le statistiche sull’apolidia sono disponibili solo per un terzo degli Stati a livello globale.Nei primi cinque anni di #IBelong, lanciata dall’UNHCR nel 2014, più di 220.000 apolidi hanno acquisito la cittadinanza. Inoltre, durante una recente riunione sull’apolidia organizzata dall’UNHCR a Ginevra oltre 85 attori fra governi, società civile e organizzazioni internazionali e regionali hanno assunto un numero senza precedenti di impegni volti a raggiungere l’obiettivo della Campagna di sradicare l’apolidia in modo definitivo.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Terza edizione di “The Schools Challenge”

Posted by fidest press agency su sabato, 16 novembre 2019

Dopo il successo delle precedenti edizioni, prende oggi avvio la terza edizione italiana di The Schools Challenge, contest internazionale rivolto alle scuole superiori, realizzato da J.P. Morgan e sviluppato in Italia con Junior Achievement, la più vasta organizzazione non profit al mondo dedicata all’educazione economico-imprenditoriale nella scuola, in collaborazione con Luiss Hub e con il patrocinio del Comune di Milano.Il progetto fa parte delle iniziative PCTO – Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento – e offre ai partecipanti l’opportunità di acquisire competenze STEM (Science, Technology, Engineering and Maths) per contrastare l’abbandono scolastico e favorire un’efficace transizione dalla scuola al mondo del lavoro.Quest’anno più di 50 studenti dell’Istituto Torricelli di Milano sono chiamati ad elaborare soluzioni e prototipi per risolvere problematiche concrete di mobilità urbana sostenibile e riciclo dei rifiuti negli ambienti scolastici, identificate con l’aiuto di AMAT e AMSA.
Nel corso dei prossimi mesi, i ragazzi lavoreranno in team sviluppando idee, ricerche e business plan, alternando momenti in aula con i tutor di JA Italia e moduli laboratoriali presso il Luiss HUB, dove utilizzeranno tecnologie sofisticate e realizzeranno veri e propri prototipi. Per tutta la durata del progetto saranno seguiti dai mentor volontari di J.P. Morgan. I prototipi e le soluzioni sviluppate saranno presentati a una giuria di esperti qualificati nel corso di un evento finale che si terrà nel mese di maggio 2020. Il team vincitore dell’edizione italiana parteciperà alla finale europea che si terrà a Londra presso gli uffici di J.P. Morgan nel giugno 2020, dove si confronterà con i team vincitori delle edizioni UK, Francia e Germania.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »