Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Archive for 23 novembre 2019

VII edizione del Premio Internazionale Semplicemente Donna

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

Arezzo. Si è conclusa con un grande successo la due giorni ricca di emozioni che, venerdì 22 e sabato 23 novembre, ha portato, a Castiglion Fiorentino e nelle scuole della provincia aretina, il vissuto di donne e realtà esemplari, portatrici di valori positivi e messaggi di speranza. Determinate, coraggiose e sognatrici: le protagoniste dell’edizione 2019 hanno approfondito la delicata tematica della violenza di genere parlando di discriminazioni e dolore, ma anche di realizzazione e leadership femminile in ambiti considerati ancora di appannaggio maschile.
“Siamo felici di aver incontrato anche quest’anno donne dalle qualità straordinarie- spiegano Angelo Morelli e Chiara Fatai, organizzatori e ideatori della manifestazione. – Le caratteristiche principali del premio sono la sua trasversalità e la sua capacità di parlare ai giovani. Durante la cerimonia e nel corso del nostro tour per le scuole, ciò che è emerso da questa settima edizione è l’importanza di imparare a credere in se stessi, reagendo con forza e lottando sempre per le proprie idee e la propria libertà”.Condotta dalla giornalista di SkyTg 24 Monica Peruzzi, insignita quest’anno del Premio per l’Informazione, la cerimonia di premiazione del Semplicemente Donna ha visto il teatro “Mario Spina” di Castiglion Fiorentino gremito di spettatori visibilmente emozionati. A ritirare il riconoscimento sono infatti arrivate l’avvocato Nicoletta Milione, vittima di violenze da parte del marito, il segretario generale della Farnesina Elisabetta Belloni, il direttore d’orchestra Cinzia Pennesi, la neuroscienziata castiglionese Susanna Rosi, l’imprenditrice Luciana Delle Donne, ideatrice del brand Made in Carcere, l’Associazione Italiana Calciatori con il progetto #Facciamogliuomini, l’afghana Suraya Pakzad, executive manager di Voice of Women Organization e il progetto “Mamma e Bambino” a cui è stato assegnato il Premio speciale “Sos Villaggi dei bambini”. “Castiglion Fiorentino è una realtà aperta e sensibile- dichiara il sindaco Mario Agnelli.- Aver ospitato una manifestazione come il Premio Semplicemente Donna è dunque per noi motivo di vanto ed orgoglio. Un messaggio concreto che la nostra città lancia per spingere la popolazione ad una riflessione sui temi della violenza di genere e delle pari opportunità. ”-Importante e sentita anche la partecipazione degli studenti delle scuole superiori del territorio che, per due giorni consecutivi, sono stati gli interlocutori privilegiati delle premiate e delle ambasciatrici. All’istituto superiore Signorelli di Cortona e all’Isis Vegni delle Capezzine, storici partner della manifestazione, si sono infatti aggiunte il Liceo da Castiglione di Castiglion Fiorentino, il liceo classico Petrarca e il liceo Colonna di Arezzo. Un totale di circa settecento studenti che hanno potuto entrare direttamente in contatto con esperienze di toccante sofferenza, ma anche di riscatto e ferma lotta per i diritti umani.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rackete ospite d’onore da Fazio in una sua trasmissione

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

Ospitare, addirittura con tutti gli onori, chi come Carola Rackete che si rese protagonista dello speronamento dei una motovedetta della Guardia di Finanza, è un’offesa per il Servizio Pubblico ma anche per le nostre Forze dell’Ordine che quotidianamente a rischio della propria vita garantiscono la sicurezza di tutti gli italiani. Una puntata che, oltre a Rackete, vede ospiti altri esponenti e portavoce pro-immigrazione illegale, in spregio a qualsiasi principio d’informazione e di pluralismo. E meno male che questa doveva essere una Rai sovranista. Perciò, ho presentato un’interrogazione all’amministratore delegato e al direttore generale per sapere se la Rai fosse al corrente di un tale invito, se siano stati sostenuti dei costi e soprattutto se si ritiene compatibile con la mission del Servizio Pubblico ospitare chi ha dimostrato di non avere rispetto della legge italiane e delle stesse Forze dell’Ordine”. Lo dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Vigilanza Rai, senatrice Daniela Santanchè.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mes: Serracchiani, Salvini si autodenunci per alto tradimento

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

“Se fosse coerente con quanto va blaterando, Salvini dovrebbe autodenunciarsi per alto tradimento. Sarebbe l’occasione buona, visto che gli sta andando liscia la svendita dell’Italia a Putin”. Lo afferma la deputata dem Debora Serracchiani, a proposito delle dichiarazioni del leader della Lega Matteo Salvini sul Meccanismo europeo di stabilità.
Per la parlamentare “Salvini da bugiardo s’inventa di sana pianta un ‘pericolo Mes’ che non esiste, dopo che è stato il suo Governo a fare le trattative sulle regole di stabilità, e con l’ex ministro Tria che lo smentisce”. “Bisogna combattere colpo su colpo – aggiunge Serracchiani – la strategia del terrore e della menzogna adottata da Salvini, con cui sta inquinando la società, la politica e la comunicazione”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Parlamento voterà la nuova Commissione europea

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

Bruxelles. La votazione in Plenaria si terrà il 27 novembre a mezzogiorno, dopo la presentazione da parte di Ursula von der Leyen del Collegio dei Commissari e del loro programma.Il Presidente del PE David Sassoli ha dichiarato: “Negli ultimi due mesi, il Parlamento europeo ha svolto il suo ruolo democratico, fornendo un controllo reale dei commissari proposti. Le audizioni sono state dettagliate e talvolta difficili, ma offrono ai membri un modo unico e trasparente per verificare se i commissari designati siano pronti per il lavoro che li attende. Oggi abbiamo completato la valutazione finale e siamo pronti a votare sull’intero Collegio dei Commissari la prossima settimana.”Ha poi aggiunto: “Nei prossimi cinque anni l’Europa ha molti temi da affrontare, dalla ricerca di soluzioni a lungo termine in materia di migrazione e asilo fino alla leadership mondiale nella lotta contro i cambiamenti climatici. Abbiamo bisogno di una Commissione europea pronta ad agire sulle questioni che interessano i cittadini europei. In quanto legame diretto con i cittadini UE, il Parlamento continuerà a chiedere conto alla Commissione e a garantire che mantenga le sue promesse”.A seguito di uno scambio di opinioni con i tre vicepresidenti esecutivi della Commissione Frans Timmermans, Margrethe Vestager e Valdis Dombrovskis, la Conferenza dei Presidenti (CoP) del Parlamento ha proceduto alla valutazione finale delle audizioni di tutti i commissari designati.Dopo aver analizzato le lettere di valutazione delle commissioni parlamentari competenti e la raccomandazione della Conferenza dei Presidenti di commissione, la CoP ha dato il suo via libera e dichiarato ufficialmente chiuse le audizioni.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il mercato degli affitti brevi e medi in Italia continua a crescere

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

E a offrire grandi opportunità ai proprietari di casa. Nei primi 10 mesi del 2019, Sweetguest ha registrato un incremento del numero di ospiti accolti del +70% e delle notti prenotate del +50% rispetto al 2018, e ha esteso il servizio di gestione in 13 città e destinazioni turistiche italiane. Ogni casa ha caratteristiche uniche e distintive, che la rendono ideale per esigenze diverse. Secondo le ultime analisi condotte da Sweetguest, gli appartamenti di taglio grande come triplo, quadri e pentalocali, con più posti letto, due bagni e servizi, capaci di accogliere famiglie e piccoli gruppi, offrono le migliori opportunità di rendita e occupazione durante le festività come il Natale e il Capodanno e in occasione di grandi eventi come concerti, fiere e manifestazioni sportive. Un altro fattore determinante della resa dell’appartamento è la sua ubicazione, che deve essere quanto più possibile vicino al centro, alle zone d’interesse, ai mezzi di trasporto pubblici e ai servizi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il binomio medicina-musica si attua al Brass con il concerto Extra Series del gruppo Sergio Filosto

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

Palermo giovedì 28 novembre ore 21.30 – Real Teatro Santa Cecilia Sergio Filosto, noto medico oncologo palermitano inizia a parlare del jazz e del suo ritorno in scena dopo ben 40 anni sul palco del Brass. Era il 28 aprile 1979 quando Filosto si esibì con il Terranova Jazz Trio nella famosa Cantina di Via Duca della Verdura, e dopo quattro decenni la passione per la musica jazz, ereditata dal padre socio fondatore del Brass, continua più che mai ad essere presente. Aggiunge il medico palermitano che per lui “il jazz è vita, aiuta, dà forza interiore perché permette di spaziare, di essere in una dimensione in armonia con tutto ciò che circonda”. La storia di Sergio Filosto non è l’unica come medico che si dedica nei momenti liberi a suonare. Esistono celebri esempi di medici che sono stati anche grandi musicisti: Theodor Billroth, grande chirurgo tedesco, fondatore della moderna chirurgia addominale, era un musicista di talento, stimato da Johannes Brahms. Medico e compositore fu il russo Alexander Borodin, amico sia di Mendeleev che di Musorgskij, così come il padre della semeiotica percussoria del torace, l’austriaco Joseph Leopold Auenbrugger, fu anche un violinista dotato di straordinario orecchio musicale. Tornando indietro nel tempo, nella “Domus del Chirurgo”, splendida testimonianza della vita di un medico del III secolo, di recente portata alla luce a Rimini, è stata trovata, accanto alla sala degli strumenti chirurgici, una stanza, cosiddetta di Orfeo, destinata alla musica, a testimonianza della convivenza delle due arti. La passione dei medici per la pratica dell’arte della musica è ancora ai nostri tempi così diffusa da aver stimolato la creazione di vere e proprie orchestre sinfoniche formate da medici. Ed ancora ricordiamo gli italiani Enzo Jannacci e Mimmo Locasciulli o l’americano David Soldier noto professore presso la Columbia University Medical Center nei dipartimenti di psichiatria, neurologia e farmacologia. Un binomio perfetto quello della medicina e della musica che proprio a Palermo vedrà protagonista Sergio Filosto con il suo quartetto composto da amici di vecchio data a cui si aggiunge come special guest, un noto nome del mondo jazz, Diego Spitaleri.
L’acquisto del biglietto è possibile online sul sito http://www.bluetickets.it o tramite i due punti di prevendita, uno presso il Real Teatro Santa Cecilia (Piazza Santa Cecilia n. 5 – 90133 Palermo – 091\ 88 75 201, 091 88 75 119, dal martedì al sabato a partire dalle 9.30 sino alle 12.30, ed un altro presso Santa Maria dello Spasimo (Via dello Spasimo, n. 15 – 90133 Palermo dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 15.30 alle 19.30. Infoline Fondazione The Brass Group: 091 778 2860, 334.7391972.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Seminario di studi “L’editing letterario: l’invenzione del testo in redazione”

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

Parma martedì 26 novembre, alle 14.30, il seminario di studi “L’editing letterario: l’invenzione del testo in redazione”, organizzato dal Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali dell’Università di Parma.L’appuntamento, che si terrà nell’aula Ferrari del plesso di via d’Azeglio, 85, coinvolge i corsi di laurea in Comunicazione e media contemporanei per le industrie creative e in Giornalismo, cultura editoriale e comunicazione multimediale.Dopo i saluti del direttore del dipartimento, Diego Saglia, interverranno esponenti del mondo editoriale italiano quali Edoardo Brugnatelli, Benedetta Centovalli, Giulio Mozzi e Antonio Riccardi. Modereranno l’incontro Alberto Conforti e Isotta Piazza.In coda al seminario avverrà la presentazione del libro di Simone Del Latte, “Dalle voci di Scampia al racconto di Saviano” (edizioni Unicopli, 2019), a cura degli studenti dell’insegnamento di Letteratura contemporanea e sistema editoriale.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Energia: attivazione dei contratti negata ai cittadini morosi nel settore bancario e finanziario

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

Viene negata l’attivazione di nuovi contratti di energia elettrica e gas, perché risultano morosi nei confronti di finanziarie e istituti bancari.
Una situazione che appare illegittima da ogni punto di vista. In primis appare curioso come le compagnie che gestiscono le utenze di energia elettrica e gas possano avere accesso ai dati relativi alle situazioni debitorie dei cittadini, in totale spregio della normativa sulla privacy, specialmente trattandosi di dati così sensibili e delicati. Non spetta all’azienda che eroga l’energia sindacare chi abbia diritto o meno all’attivazione dei servizi, a maggior ragione dal momento che l’azienda non può né è tenuta a conoscere la situazione in cui versano gli utenti discriminati attraverso tale politica.Sono molti i casi, in Italia, di morosi incolpevoli, che hanno subito un licenziamento o che si trovano in cassa integrazione, che non riescono a far fronte ai propri debiti. Oppure i casi estremi di vittime di ludopatia o vittime di violenza che, a causa del contesto sociale complesso e di estremo disagio in cui vivono, riscontrano molta difficoltà nel reinserimento nella società, ancora di più se vengono loro negati i servizi minimi.Lo Stato ha il dovere di tutelare le persone che si trovano in condizioni di disagio sociale vero e comprovato, proteggendole anche dalle politiche discriminatorie delle aziende erogatrici di energia.Le pratiche qui denunciate sono in forte crescita e risultano ancor più preoccupanti se contestualizzate nell’attuale fase di dilagante aumento della povertà energetica. Per questo chiediamo al Governo e all’ARERA di avviare un tavolo di confronto per definire al più presto un canale “preferenziale” per i cittadini in forte disagio economico o sociale, affinché vengano attivati gli opportuni strumenti di tutela.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Codici: Servizi Sociali e affidi, un sistema da rifondare

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

Non c’è più tempo da perdere, il sistema di gestione dei Servizi Sociali e degli affidi dei minori deve essere rifondato. È il giudizio dell’Associazione Codici alla luce dell’ennesimo episodio, riportato dal Giornale di Brescia, che dimostra quanto sia sbagliato e pericoloso il metodo con cui viene deciso il destino di tanti bambini. I protagonisti del caso ripreso dalla stampa sono una coppia di genitori separati e due figli in parte contesi. Uno di loro, un ragazzo di 14 anni, è stato allontanato dalla famiglia ed è stato costretto a vivere in comunità per circa quattro mesi. Questo perché i Servizi Sociali nel novembre 2018 avevano stabilito per il papà la sospensione della capacità genitoriale, salvo cambiare idea pochi giorni fa, decidendo che il figlio deve essere collocato da lui in via esclusiva. “Nel giro di un anno – sottolinea il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – siamo passati da un parere di condanna ad uno di riabilitazione. Ci chiediamo come sia possibile una condotta del genere, costata un periodo in comunità ad un ragazzo di 14 anni con tutte le sofferenze e le difficoltà che possiamo immaginare e che avranno sicuramente coinvolto anche i genitori. Eppure, nonostante l’eco di Bibbiano sia ancora fortissima – osserva l’avvocato Giacomelli – i Servizi Sociali continuano a godere di un potere enorme. Alla luce delle scelte spesso sbagliate che sono state adottate nel corso degli anni e che a volte, come nel caso del papà bresciano, finiscono sulle cronache nazionali, riteniamo che sia arrivato il momento di mettere mano al sistema di gestione degli affidi, partendo dalla base. Nei giorni scorsi alla Camera sono state approvate tre mozioni che impegnano il Governo a promuovere tutte le iniziative, anche normative, utili a garantire la tutela dei minorenni e determinare livelli essenziali delle prestazioni per gli interventi su famiglie di origine, affidatari e strutture di accoglienza. Facendo una sintesi delle varie mozioni, apprezziamo in particolare la richiesta di: garantire che la permanenza fuori famiglia rispetti i principi di appropriatezza e temporaneità, per il periodo strettamente necessario ed attraverso programmi di sostegno, affinché la famiglia possa recuperare le proprie competenze di cura; adottare iniziative per escludere la sindrome dell’alienazione parentale come elemento su cui fondare scelte di allontanamento del minore dai contesti familiari; assicurare che eventuali problemi economici non siano da ostacolo all’esercizio del diritto del minore alla propria famiglia e disporre interventi di aiuto; predisporre iniziative normative affinché nella valutazione dei casi e nella presa in carico del minore e della sua famiglia vi sia la più ampia collegialità multiprofessionale possibile con la presenza di educatore, psicologo/neuropsichiatra ed assistente sociale; evitare conflitti di interessi tra le diverse professionalità dei Servizi Sociali coinvolte nei procedimento di affido; verificare il pieno rispetto degli standard minimi che le strutture devono garantire. Ci auguriamo che l’approvazione di queste mozioni sia solo l’inizio di una vera, profonda ed articolata riforma di un settore che in questi anni ha provocato tante vittime innocenti, bambini sottratti ingiustamente all’affetto dei propri cari che chissà per quanti anni porteranno dentro di loro le sofferenze patite”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Raccolta di farmaci all’Università Europea di Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

Roma Il 28 e 29 novembre 2019 l’Università Europea di Roma, in collaborazione con la Fondazione Banco Farmaceutico ONLUS, organizza due Giornate di raccolta farmaci nell’atrio dell’ateneo, via degli Aldobrandeschi 190, dalle ore 9:30 alle 15:30. Gli studenti dell’Università Europea di Roma affiancheranno gli operatori della Fondazione Banco Farmaceutico ONLUS nella raccolta di farmaci per iniziative di solidarietà. I medicinali saranno destinati al Dispensario Pediatrico Santa Marta e ai volontari di Gioventù Missionaria, per la loro missione in Messico.Nel mondo esistono persone talmente povere da non potersi comprare neppure le medicine per poter sopravvivere.La Fondazione Banco Farmaceutico ONLUS ha l’obiettivo di rispondere al bisogno delle persone indigenti, attraverso la collaborazione con le realtà assistenziali che già operano contro la povertà sanitaria, testimoniando un cammino di educazione alla condivisione e alla gratuità. Le due Giornate di raccolta di farmaci fanno parte delle attività di responsabilità sociale dell’Università Europea di Roma, che ha tra i suoi obiettivi principali la formazione integrale della persona. Una formazione che consenta non solo l’acquisizione di competenze professionali, ma che orienti lo studente ad una crescita personale e sviluppi uno spirito di servizio per gli altri.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

MarteS: Un’isola veneziana in Lombardia

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

Calvagese della Riviera (Brescia) Piazza Roma, 1 MarteS Una grande dimora storica seicentesca a Calvagese della Riviera, nell’entroterra bresciano del lago di Garda, apre al pubblico una sorprendente collezione di pittura veneta, tra il XIV e il XIX secolo.
MarteS significa Museo d’Arte Sorlini e racconta il cammino di cultura e d’amore che, a partire dalle prime acquisizioni nel dopoguerra – inizialmente per arredare e impreziosire le proprie residenze tra Lombardia e Veneto – ha condotto l’imprenditore bresciano Luciano Sorlini (1925-2015) alla costituzione, nel 2000, della Fondazione che porta il suo nome affinché questo grande patrimonio artistico fosse fruibile.
Il MarteS, allestito nel Palazzo che è stato la residenza di famiglia, permette la scoperta di una straordinaria collezione composta da oltre 180 dipinti acquisiti, in cinquant’anni di appassionate ricerche.La collezione è votata al Settecento veneziano: ai nomi di Tiepolo, Ricci, Guardi, Canaletto, Rosalba Carriera si affiancano quelli di pittori non così noti, ma fondamentali per lo sviluppo delle arti figurative della Serenissima: Pittoni, Diziani, Molinari, Bellucci, Fontebasso.Impreziosiscono questa pinacoteca privata anche opere di Giovanni Bellini, Bramantino, Savoldo, Padovanino, Celesti, Giuseppe Bernardino Bison.La sede del Museo è un tipico palazzo bresciano seicentesco, caratterizzato da un elegante corpo di fabbrica principale il cui accesso permette di comprendere la natura di un ben più articolato complesso architettonico.
Luciano Sorlini (1925-2015) è stato un importante imprenditore bresciano. La famiglia, originaria della Valcamonica, si specializzò sin dall’Ottocento nel settore della lavorazione dei metalli. Con il trasferimento nella città di Brescia, i Sorlini diversificarono i propri interessi e Luciano aprì nel 1960 il proprio stabilimento a Calvagese della Riviera (nell’immediato entroterra del Garda), paese che elesse ben presto a sua principale residenza, dove acquistò nel 1988 il palazzo seicentesco ora sede del MarteS. Determinato, caparbio, dotato di un intuito non comune e pronto ad accogliere con intelligenza le sfide che gli si presentavano, Luciano Sorlini negli anni Settanta comincia a frequentare il Veneto, lasciandosi affascinare da Venezia dove rileverà il palazzo sul Canal Grande, già dimora della famiglia Grimani. Dalla stessa proprietà acquisisce in seguito il Castello di Montegalda vicentina. Entrambi gli edifici monumentali vengono sottoposti ad un necessario intervento di restauro che permette a Sorlini di appassionarsi e confrontarsi con tematiche sino ad allora non approfondite: il restauro, la valorizzazione, la salvaguardia dell’arte e dell’architettura.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Conferenza stampa dal titolo ‘Generazione Pubblica’

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

Roma 26 novembre alle ore 11.30 in Corso d’Italia 25 conferenza stampa alla presenza del segretario generale della Cgil, Maurizio Landini. Sarà presentato progetto unico e innovativo per informare e formare candidati ai concorsi pubblici con una piattaforma costruita dalla Funzione Pubblica Cgil, in collaborazione FPA, la società di servizi e consulenza leader sulla formazione nella Pa.
Parte infatti, dopo anni di blocco della assunzioni, la nuova stagione di concorsi pubblici, con circa mezzo milione di persone che potranno entrare a far parte della Pa nel prossimo triennio. La Fp Cgil, dopo aver rivendicato un piano straordinario di occupazione nel lavoro pubblico, risponde allo sblocco del turn over con concorsipubblici.fpcgil.it. Non una semplice piattaforma, ma un modo per intercettare, informare e formare tutti coloro che si candideranno ad entrare nella Pa, attraverso concorsi nazionali e territoriali, proponendo una offerta formativa unica costruita con FPA. Il sito, oltre ad aggregare in maniera capillare i concorsi, offrirà per larga parte un accesso gratuito all’offerta formativa, come ad esempio video lezioni di preparazione, sia ai test preselettivi che per i concorsi, guide e, da subito, moduli sui saperi di base, ovvero quelle conoscenze necessarie e trasversali adatte ai programmi di tutti i concorsi pubblici. Una copertura totale dell’aspetto formativo, insieme a notizie, approfondimenti e altro ancora sul mondo del lavoro pubblico per non perdere nulla di questa nuova stagione di concorsi alle porte. Per non lasciare nessuno solo, per infondere un cambiamento nella Pa formando una nuova generazione di lavoratori che contribuisca a migliorare non solo l’offerta dei servizi ma anche la vita dei cittadini. Da martedì sarà on line il sito, con la presentazione in corso d’Italia 25 alla presenza, oltre Ladini, del segretario generale della Fp Cgil, Serena Sorrentino, e del presidente di FPA, Carlo Mochi Sismondi.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

SYZ Asset Management Asset allocation mensile – Novembre 2019

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

A cura di Adrien Pichoud, Chief Economist Portfolio Manager I risvolti inaspettati della Brexit, da una parte, e i negoziati commerciali a colpi di tweet tra Stati Uniti e Cina, dall’altra, sono diventati elementi talmente costanti del nostro scenario di investimento che è difficile ora distinguere gli sviluppi importanti da ripicche e capricci. Riteniamo che gli eventi di ottobre rientrino nella prima categoria e che due significativi rischi di ribasso si siano dissipati per i prossimi mesi.Lo scenario economico mondiale non è cambiato molto, con i consumi delle famiglie e l’attività del settore dei servizi che sostengono una crescita del PIL positiva, anche se bassa, rispetto al rallentamento dell’attività industriale in corso. Il rischio di ribasso permarrà fino a quando non si verificherà una ripresa dell’attività industriale. Tuttavia, il semplice fatto che i rischi di coda legati a un mancato accordo sulla Brexit e all’escalation della guerra commerciale siano diminuiti in modo significativo garantisce una visione più costruttiva nei confronti degli attivi rischiosi per la fine dell’anno, in particolare in un contesto in cui le banche centrali mantengono o accentuano le loro politiche monetarie accomodanti e sostengono il valore relativo dei mercati azionari.
Prosegue, in generale, l’espansione dei consumi delle famiglie e dell’attività del settore dei servizi, che continuano a sostenere la crescita del PIL. Gli indicatori dell’attività industriale seguitano invece a evidenziare una contrazione, sebbene in alcune aree siano visibili timidi segnali di stabilizzazione o rimbalzo, in particolare sui mercati emergenti. In questo contesto, il nostro scenario principale resta quello di una stabilizzazione costruttiva della crescita mondiale con una graduale lieve ripresa il prossimo anno, sostenuta da tassi d’interesse bassi e politiche monetarie accomodanti, incluso in un numero crescente di economie emergenti. I rischi di un futuro rallentamento restano tuttavia da non sottovalutare fino a quando gli indicatori dell’attività industriale non registreranno una ripresa durevole rispetto agli attuali livelli bassi. Tuttavia, la scomparsa dei rischi ad alto impatto a breve termine legati alla Brexit e alla guerra commerciale sino-americana potrebbe contribuire ad alleviare la pressione al ribasso sugli investimenti produttivi nei prossimi mesi, riducendo la coda dell’estremità sinistra della curva di distribuzione dei risultati potenziali e, pertanto, il livello di incertezza. La crescita del PIL continua a essere positiva, ma le dinamiche del ciclo economico stanno rallentando negli Stati Uniti, nei paesi “core” europei e nel Regno Unito. In Asia, il trend si è in generale stabilizzato.I tassi di inflazione sono generalmente bassi in termini assoluti, rallentando fino a scendere al di sotto dell’obiettivo fissato dalla banca centrale nella maggior parte delle economie sviluppate ed emergenti. I prezzi stabili dell’energia non rappresentano attualmente un rischio per quelli dei beni e dei servizi. E le stime di inflazione a medio termine basate sui mercati restano a livelli troppo bassi per le banche centrali.Un ampio trend di allentamento in pieno corso. A settembre, prima di lasciare la guida della BCE a Christine Lagarde, Mario Draghi ha consegnato un importante pacchetto di stimoli. Si prevede estesamente che a ottobre la Fed opererà un nuovo taglio del tasso ufficiale. E diverse banche centrali dei mercati emergenti si trovano nel mezzo di un ciclo di taglio dei tassi. Un ampio trend di allentamento in pieno svolgimento.Il netto declino registrato a settembre dall’indice manifatturiero ISM, unito a dati relativi all’ISM del settore dei servizi inferiori alle aspettative, serve a ricordarci che il trend di rallentamento della crescita economica USA è sempre di attualità. Tuttavia, se anche la crescita dell’occupazione è rallentata, i dati economici effettivi come le vendite al dettaglio indicano ancora una resilienza della domanda finale. Una politica monetaria più accomodante e la possibile diminuzione dei rischi di un aumento dei dazi potrebbero sostenere il sentiment nei prossimi mesi, rafforzando la resilienza della crescita economica USA.In Europa, le economie “core” dell’eurozona (Germania e Francia) continuano a evidenziare un rallentamento delle dinamiche del ciclo economico, insieme alla vicina Svizzera e ai paesi scandinavi. Tuttavia, una domanda interna più resiliente aiuta a stabilizzare la crescita in Italia e Spagna. L’economica del Regno Unito ha continuato a rallentare tra le incertezze della Brexit.Nel corso dell’estate e prima del previsto aumento dell’aliquota IVA, l’economia giapponese si era stabilizzata. Nei prossimi mesi, sarà visibile e misurabile l’impatto di questo aumento dell’IVA sui consumi.Sui mercati emergenti mondiali la crescita economica sembra essersi stabilizzata, con la sola eccezione di Hong Kong che deve fare i conti con l’impatto degli ultimi tumulti popolari.La propensione al rischio è stata aumentata a “lieve preferenza” sulla scia degli ultimi sviluppi positivi riguardanti la Brexit e dei miglioramenti nella guerra commerciale, che riducono significativamente la probabilità di un peggioramento dello scenario. In uno scenario in cui la crescita mondiale resta positiva, le politiche monetarie sono molto accomodanti e i tassi restano bassi, potrebbero sussistere le condizioni per favorire la propensione verso gli attivi rischiosi.La “lieve avversione” alla duration è stata confermata a causa della mancanza di inflazione e di un orientamento accomodante da parte delle banche centrali. In un contesto di bassa inflazione e di banche centrali accomodanti, la duration può ancora fornire un’utile copertura per i portafogli contro il rischio di un risultato macroeconomico negativo.Abbiamo pertanto aumentato l’esposizione alle azioni britanniche, portandola a “lieve preferenza” e mantenendo aperta l’esposizione alla sterlina con un orientamento verso le società a media capitalizzazione, che potrebbero beneficiare maggiormente del venir meno del rischio di un mancato accordo sulla Brexit a breve termine.Abbiamo confermato la “lieve preferenza” per le azioni dell’eurozona, ma all’interno di esse abbiamo continuato a privilegiare la Germania, data la sua ciclicità in relazione alla composizione settoriale.Abbiamo inoltre ridotto a “lieve avversione” la preferenza per il mercato giapponese più difensivo.
A livello settoriale, abbiamo stimato che i titoli finanziari, negli USA e nel Regno Unito/Europa, saranno i potenziali beneficiari di un miglioramento del sentiment del mercato rispetto al divario sempre abbastanza polarizzato tra i settori difensivi e quelli ciclici.Sulla scia dell’incremento della propensione al rischio, abbiamo aumentato l’esposizione al debito high yield e dei mercati emergenti (in valuta forte) a “lieve preferenza” e al debito dei mercati emergenti in valuta locale a “lieve avversione”.Abbiamo confermato la “lieve preferenza” per le obbligazioni investment grade e i titoli di Stato indicizzati all’inflazione, mentre nei confronti dei titoli di Stato nominali continuiamo ad adottare una posizione di “lieve avversione”.Nel mercato dei titoli di Stato, favoriamo quelli italiani per l’Europa, oltre ai titoli sovrani statunitensi e canadesi, che offrono il massimo potenziale di protezione dei portafogli in caso di uno scenario recessivo con diversi tagli dei tassi da parte della Fed.Abbiamo aumentato l’esposizione al credito denominato in sterline a “lieve preferenza”, date le valutazioni convenienti e gli sviluppi favorevoli relativi alla Brexit da un punto di vista tattico. Continuiamo a prediligere il credito europeo rispetto a quello statunitense, principalmente sulla base delle valutazioni e dato il previsto sostegno della BCE.Nel segmento del debito in valuta locale abbiamo aumentato a “lieve preferenza” l’esposizione al Messico, mentre abbiamo ridotto la preferenza per la Turchia a “lieve avversione’ a causa delle continue tensioni geopolitiche, delle prospettive di possibili sanzioni da parte degli Stati Uniti e delle pressioni al ribasso sulla lira turca.Abbiamo aumentato di due livelli l’esposizione alla sterlina britannica rispetto allo scorso mese portandola a “lieve preferenza”. L’oro resta la valuta alternativa preferita in ragione della diversificazione che fornisce al portafoglio e si aggiudica la nostra “lieve preferenza”.Continuiamo a preferire il dollaro statunitense all’euro, poiché offre previsioni di crescita più rosee e, soprattutto, un differenziale di rendimento ancora positivo. Manteniamo infine una “lieve propensione” per lo yen giapponese, date le sue caratteristiche di diversificazione in un contesto di avversione al rischio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Family First: In Italia insieme alla tua famiglia”

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

L’UNHCR, l’Agenzia ONU per i Rifugiati, insieme a Caritas Italiana e Consorzio Communitas presentano oggi il rapporto “Family First: In Italia insieme alla tua famiglia”, frutto di una ricerca sul ricongiungimento familiare dei rifugiati in Italia.Il ricongiungimento è spesso l’unico modo per garantire il rispetto del diritto all’unità familiare delle persone costrette a fuggire da persecuzioni e guerra, le quali troppo spesso sono costrette a fare la difficile scelta di lasciare la propria famiglia per cercare protezione in un altro paese, senza sapere se i propri cari sono al sicuro.La separazione forzata dei membri della famiglia può avere conseguenze devastanti sul benessere delle persone e sulla loro capacità di ricostruire la propria vita. Nella Dichiarazione di New York sui Rifugiati e i Migranti del 2016, gli Stati si sono impegnati ad ampliare le possibilità di protezione e tutela per i rifugiati, incluso il riconoscimento del ricongiungimento familiare come mezzo per facilitare una migrazione sicura e regolare.È in quest’ottica che UNHCR, Caritas Italiana e Consorzio Communitas hanno lanciato il progetto Family First, volto a migliorare e facilitare le procedure e i meccanismi di ricongiungimento familiare in Italia per i beneficiari di protezione internazionale, e che nella sua fase iniziale ha prodotto la ricerca presentata oggi a Roma.In Italia la normativa prevede diverse misure favorevoli che dovrebbero accelerare il ricongiungimento familiare dei rifugiati; tuttavia nella prassi, mancanza di informazione, lunghi tempi di attesa e numerosi ostacoli burocratici, rischiano di compromettere questo diritto. Per questo motivo, il report contiene alcune raccomandazioni alle autorità italiane per poter rendere realmente efficiente la procedura e far sì che il ricongiungimento possa costituire un’alternativa sicura e credibile ai viaggi organizzati dai trafficanti.Verrà inoltre lanciata la campagna informativa rivolta a rifugiati ed operatori che attraverso materiali multimediali mira a fornire informazioni corrette sulla procedura di ricongiungimento familiare. Per saperne di più e scaricare il rapporto: http://www.ricongiungimento.it

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Codici: amalgama dentale a base di mercurio, un pericolo da scongiurare

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

L’Associazione Codici ha depositato presso il Ministero della Salute un’istanza di accesso alle informazioni ambientali in riferimento alle misure amministrative adottate sull’amalgama dentale a base di mercurio. Un tema molto discusso, ma su cui c’è poca chiarezza per quanto riguarda i rischi per la salute che corrono i pazienti in caso di rimozione. Il mercurio, infatti, è altamente tossico per l’organismo umano. “Con l’entrata in vigore del regolamento UE 2017/852 – dichiara il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – dal gennaio 2019 è stato imposto l’utilizzo dell’amalgama dentale solo in forma incapsulata predosata, vietando l’uso di mercurio in forma libera. Alla luce di questa novità normativa e delle conseguenze per la salute dei consumatori, in alcuni casi ignari dei rischi che possono correre, abbiamo ritenuto doveroso chiedere al Ministero della Salute quali misure amministrative ha adottato per tutelare i pazienti. Il mercurio potrebbe essere metabolizzato a livello della mucosa nasale o dell’apparato bronco-polmonare e la sostanza può diffondersi nell’organismo anche attraverso la dentina, ovvero l’elemento interno al dente, e la polpa dentaria. Anche la corrosione dovuta all’usura delle otturazioni può causare un’ingestione del mercurio. In ultimo è da menzionare l’azione di un batterio presente all’interno del cavo orale, lo Streptococcus mutans, capace di convertire il mercurio in metil-mercurio, sostanza ancora più nociva in grado di rompere le membrane cellulari. La liberazione dei vapori nocivi di questo metallo risulta pericolosa anche per il dentista che sta operando. Oggi il rischio viene evitato grazie ad un sofisticato macchinario necessario alla preparazione del mercurio, che viene triturato in modo da renderlo incapace di liberare tali vapori. Bisogna poi aggiungere che alcuni studi scientifici approfonditi hanno stabilito una relazione tra la tossicità del mercurio e l’insorgere di alcune patologie come artrite, depressione, disabilità nell’apprendimento, Alzheimer, autismo e schizofrenia. Alla luce di un quadro così complesso e delicato – conclude il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – ci sembra doveroso un intervento da parte del Ministero per fare chiarezza, rassicurando pazienti e operatori”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fixed Income – Sbloccare il capitale umano nelle economie emergenti

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

A cura di Mary-Therese Barton, Head of Emerging Market Debt di Pictet Asset Management. Tutti i Paesi in via di sviluppo hanno una risorsa sotto-utilizzata: la loro popolazione. È un aspetto importante da tenere a mente per chi investe nel debito dei mercati emergenti.
La nostra analisi dimostra che potenziare il capitale umano – ossia il valore economico delle competenze e delle capacità delle persone – accelera la produttività e la crescita di un Paese, con un conseguente miglioramento del suo rating creditizio. Comporta, quindi, implicazioni importanti per gli investitori nelle obbligazioni dei mercati emergenti.La maggior parte dei Paesi in via di sviluppo tende a mostrare un miglioramento nell’indice dello Sviluppo umano delle Nazioni Unite (Human Development Index, HDI). Ma mentre i Paesi nella prima metà della classifica vengono premiati, in media, con un upgrade di 2,13 livelli del rating (in cui, ad esempio, da A ad AA si conta un livello), i Paesi nella seconda metà beneficiano solo di un upgrade che vale 0,24 livelli .
Ciò malgrado, gli investitori hanno di norma ignorato il capitale umano nella valutazione delle prospettive dei Paesi in via di sviluppo, anche perché risulta difficile da misurare e analizzare. Ma questa situazione sta cambiando. Recentemente, il Progetto sul Capitale Umano della Banca Mondiale, l’Indice di sviluppo umano e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite hanno tutti contribuito a mettere in luce l’importanza del capitale umano, offrendone nuovi metodi di misurazione. In Pictet Asset Management, il nostro team che si occupa del debito dei mercati emergenti sta utilizzando questi strumenti nell’ambito della sua analisi, soprattutto quando è correlata ai fattori ambientali, sociali e di governance (ESG).Avere la corretta percezione del capitale umano è importante soprattutto adesso – in quanto serve a dissolvere parte dell’attuale penombra che avvolge le prospettive economiche dei mercati emergenti. L’avanzata del protezionismo commerciale, il difficile cammino delle riforme strutturali e la fine del super ciclo delle materie prime sono considerati ostacoli allo sviluppo, tradizionalmente trainato dal settore manifatturiero e dalle esportazioni. Ma in un mondo in cui i flussi di informazioni e di merci sono fonti di crescita sempre più importanti, il capitale umano latente offre ai mercati emergenti un potenziale sterminato. Motivo per cui è fondamentale per i Paesi emergenti investire nelle loro persone.
Il concetto di capitale umano è legato all’economia moderna. L’economista e filosofo del XVIII secolo Adam Smith lo descriveva come “le capacità acquisite e utili di tutti gli abitanti o membri di una società.” Più di recente, Paul Romer è stato insignito del Premio Nobel 2018 per l’Economia per un lavoro che pone il capitale umano e l’innovazione al centro della sua teoria sulla crescita economica.
Il dibattito si è spostato al di là dell’importanza del capitale umano per la crescita economica verso il modo in cui incide sul tipo di crescita di un Paese – se si trova in un percorso di sviluppo più inclusivo e, quindi, sostenibile.Ma ottenere un quadro completo di come il capitale umano si stia sviluppando nelle economie emergenti significa guardare oltre le interazioni con quel tipo di istituzioni a cui sono abituati gli investitori tradizionali nei mercati emergenti e con le quali si trovano a loro agio. Non è sufficiente attenersi al solito repertorio di riunioni con i funzionari governativi e il top management delle aziende, essere trasportati avanti e indietro da un hotel extra lusso a un ufficio con aria condizionata.Uno dei modi con cui ricaviamo una panoramica degli sviluppi sociali ed economici nei Paesi di cui ci occupiamo è stato costruire una partnership con EMpower, un ente benefico rispettato ed innovativo che lavora con i giovani delle economie emergenti. Il contatto con i responsabili dei programmi di EMpower nelle regioni e dei Paesi chiave ci offre un punto di vista diretto sul territorio e ci mette in contatto con persone a cui diversamente non saremmo mai arrivati.Uno di questi programmi è il Mamelani Projects nel Sudafrica. Mamelani è stato fondato da giovani collaboratori per lo sviluppo delle comunità per aiutare i molti giovani senzatetto delle township di Città del Capo, cresciuti negli orfanotrofi, spesso orfani o vittime dell’epidemia di AIDS in Sudafrica. Grazie ad EMpower, il gestore di Pictet Asset Management Robert Simpson ha recentemente avuto l’opportunità di trascorrere del tempo con il direttore di Mamelani, Gerald Jacob. Ha constatato di persona l’approccio di Mamelani per la costruzione del capitale umano dei giovani del luogo, unendo supporto emotivo personalizzato, istruzione e formazione sulle abilità sociali – compreso aiutarli a sviluppare i loro network.
Durante altri recenti viaggi, altri membri del team dedicato al debito dei mercati emergenti di Pictet hanno trascorso parecchio tempo con gli enti benefici sponsorizzati da EMpower in Brasile e Argentina. Ogni riunione ha contribuito con un gran numero di informazioni alla nostra analisi del Paese.Queste informazioni ci aiutano, a nostra volta, a dialogare in modo più efficace e diretto con i responsabili della politica e i leader delle aziende che hanno il potere di influenzare le politiche che riguardano lo sviluppo del capitale umano. Trasmettere il messaggio corretto sarà in ultima analisi positivo per le persone che abitano nel Paese. E ci aiuterà a gestire in modo migliore il capitale dei nostri investitori e, ci auguriamo, a migliorare per loro i rendimenti a lungo termine.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manovra: M5S, obbligo rimborsi per bollette a 28 giorni

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

Il Movimento 5 Stelle con un emendamento alla manovra chiede di obbligare le compagnie di Tlc al rimborso delle bollette a 28 giorni. “Bene, ottima notizia! Un’iniziativa sacrosanta, quanto mai opportuna, a fronte del vergognoso ed inaccettabile comportamento delle compagnie telefoniche che, approfittando della mancata pubblicazione dei motivi della sentenza del Consiglio di Stato, nonostante il dispositivo sia stato reso noto oramai più di 4 mesi fa, il 12 luglio, ancora non hanno rimborsato automaticamente gli utenti, pretendendo una richiesta formale di ristoro da parte loro” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Per questo abbiamo già depositato, fin da agosto, un esposto contro le compagnie telefoniche sia all’Antitrust che all’Autorità delle Comunicazioni” prosegue Dona. “Ben venga, però, l’intervento del legislatore, per chiudere definitivamente questa buia pagina decisamente imbarazzante per un Paese civile, nel quale le delibere delle Authority e le sentenze della giustizia amministrativa dovrebbero essere rispettate, senza se e senza ma” conclude Dona. (n.r. Questa è la prova provata che in Italia non esiste la “certezza del diritto” se nella fattispecie non bastano tribinali amministrativi e ordinari per obbligare e anche sanzionare severamente le compagnie telefoniche che hanno non solo emesso bollette illegittime ma si guardano bene dal rispettare le sentenze dei tribunali che danno loro torto.)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Usura – Castelli: “Incrementato Fondo prevenzione dell’usura”

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

Roma – “L’usura deve essere stroncata, in tutte le sue forme. Ho sentito troppo spesso storie di persone che sono state rovinate da questi criminali, che in molti casi si nascondo dietro un abito elegante e vanno in giro con una ventiquattr’ore.
“È un tema su cui io e il MoVimento 5 Stelle lavoriamo da sempre, per dare risposte concrete a famiglie e imprese che sono a rischio, perché in difficoltà economica. Cittadini che spesso non sanno che hanno l’opportunità di accedere ad un fondo denominato “fondo di prevenzione dell’usura”, per ottenere garanzie statali utili a facilitare l’accesso al credito.
In questi giorni il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha stanziato altri 24,2 milioni di euro. Importo che verrà erogato entro la fine dell’anno a 122 “Enti gestori” (in totale sono circa 200).Questo è un altro modo per dare supporto e sostegno a tutte le persone che vogliono costruirsi una seconda opportunità. Nessuno deve rimanere indietro. Non è uno slogan, è il faro della nostra azione politica”. Lo scrive su Facebook il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, annunciando l’incremento del Fondo di prevenzione dell’usura.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

FLU Challenge: la sfida contro l’influenza parte dagli operatori sanitari

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

L’influenza è una patologia spesso sottovalutata dalla popolazione italiana: rappresenta una delle principali cause di morte fra le malattie infettive. Il 90% dei decessi si registra fra gli anziani, spesso preceduti da complicanze polmonari e cardiache, che ne determinano l’ospedalizzazione. Solo in Italia, lo scorso anno l’influenza ha colpito 8 milioni di persone, con circa 800 casi gravi e 200 decessi evitabili.
Un’altra categoria che gioca un ruolo chiave nella battaglia contro la diffusione del virus influenzale sono gli operatori sanitari. I dati però evidenziano come questa categoria professionale arrivi, a fatica, a sfiorare il 15% dell’immunizzazione totale.Per questo motivo, due strutture d’eccellenza della sanità italiana come l’IRCCS Istituto Clinico Humanitas e il Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS, che in questi anni hanno registrato performance di vaccinazione antiinfluenzale sopra alla media nazionale, hanno deciso di lanciarsi una flu-challenge, una sfida virtuosa per raggiungere l’ambizioso obiettivo di incrementare ulteriormente le coperture dello scorso anno.
“Vaccinarsi contro l’influenza è un tema di Sanità pubblica che assume un’importanza del tutto peculiare all’interno delle comunità ospedaliere – spiega il dottor Michele Lagioia, Direttore Sanitario di Humanitas -. Ci vacciniamo, in generale, con la convinzione di prevenire una fastidiosa malattia di stagione e siamo meno orientati, anche fra professionisti sanitari, sull’importanza della vaccinazione anti-influenzale come protezione da assicurare ai nostri pazienti, in particolare ai più fragili. In Humanitas crediamo fermamente in questo strumento di prevenzione, e speriamo che questa sfida virtuosa possa aiutarci a fare molto di più, alzando ulteriormente il tasso di vaccinazione della nostra comunità di professionisti e contagiando altre realtà nazionali”.L’obiettivo della sfida, che vedrà impegnati i due ospedali in una “partita” lunga 8 settimane, sarà quello di porre l’attenzione sull’importanza della vaccinazione strumento fondamentale non solo per ridurre in modo sostanziale il rischio di acquisire l’influenza, ma per evitare la trasmissione dei patogeni ai pazienti delle strutture sanitarie, con esiti che in alcuni casi potrebbero risultare fatali in persone con uno stato di salute compromesso.I dati relativi al tasso di vaccinazione influenzale nelle due strutture ospedaliere saranno settimanalmente resi pubblici sulla intranet aziendale – e a periodicità definita anche sui siti web dei 2 ospedali – in maniera standardizzata e per specifiche categorie professionali: medici, infermieri e altre professioni sanitarie, studenti e specializzandi.
FLU Challenge, che prende il via oggi, è uno dei primi progetti del Centro interuniversitario MIRO Public Health, nato dall’accordo tra Humanitas University e Università Cattolica del Sacro Cuore, campus di Roma. L’obiettivo della collaborazione è promuovere, organizzare e coordinare progetti di ricerca nazionali e internazionali e attività di alta formazione per i professionisti nel campo della Sanità. Tra le varie attività del Centro, la realizzazione di accordi di collaborazione e scambio con analoghi Centri di ricerca, l’organizzazione di incontri di formazione, seminari e convegni, l’attribuzione di borse di studio, assegni e contratti di ricerca su specifici progetti.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

KBRA Assigns Ratings to Reliant Bancorp, Inc.

Posted by fidest press agency su sabato, 23 novembre 2019

Kroll Bond Rating Agency (KBRA) assigns a senior unsecured debt rating of BBB, subordinated debt rating of BBB-, and short-term debt rating of K3 for Brentwood, Tennessee-based Reliant Bancorp, Inc. (NASDAQ: RBNC) (“the company”). In addition, KBRA assigns deposit and senior unsecured debt ratings of BBB+, a subordinated debt rating of BBB, and short-term deposit and debt ratings of K2 for the subsidiary bank, Reliant Bank (“the bank”). The Outlook for all long-term ratings is Stable.The ratings are supported by the company’s low credit loss history which has permitted relatively stable earnings, reporting core ROA generally near 1% (core ROA of 0.95% for 3Q19) since 2014. Historically, RBNC has maintained a sound capital profile including TCE and leverage ratios ranging from 9-10%. However, the pending acquisitions of Tennessee Community Bank Holdings, Inc. and First Advantage Bancorp, Inc. (OTC: FABK) are expected to markedly decrease capital ratios, with the TCE ratio dropping to roughly 8.0% on a proforma basis. Nevertheless, management intends to rebuild capital over time, managing towards pre-acquisition levels. Somewhat counterbalancing RBNC’s ratings strengths, which incorporate our favorable impressions of the company’s senior management team, is a funding profile that is relatively higher cost, with a heavier component of CDs. Additionally, RBNC has a comparatively high concentration in riskier C&D lending, though the bank has managed the portfolio well over time, minimizing credit losses with proven credit controls. Moreover, in addition to the inherent risks associated with integrating multiple acquired institutions in a calendar year, RBNC’s pending acquisition of First Advantage Bancorp, Inc. includes the high-risk, high-yield manufactured home loan portfolio, though partly mitigated by RBNC’s retention of key members of FABK who have a successful track record with manufactured home lending.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »