Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 259

Archive for 3 luglio 2020

L’economia italiana sorvegliata speciale: Dibattito alla stranieri con Carlo Cottarelli

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

Perugia. I grandi temi dell’economia italiana e internazionale sono stati discussi ieri all’Università per Stranieri di Perugia con un’ospite d’eccezione, Carlo Cottarelli, economista di profilo internazionale, noto al pubblico italiano per le sue spiccate doti di divulgazione e dinamismo intellettuale, che ne fanno un indiscusso protagonista del dibattito pubblico italiano in questo ed in altri cruciali ambiti. L’incontro si è tenuto in occasione della presentazione del nuovo corso di laurea Studi internazionali per la sostenibilità e la sicurezza sociale, che viene accompagnata in questo primo scorcio di luglio da tre dibattitti di con altrettanti protagonismi culturali del paese: Enrico Letta oggi, l’architetto Stefano Boeri il 6 luglio e quello appunto con Cottarelli, che ha dialogato nel pomeriggio di ieri con Filippo Sbrana, docente di Economia Politica presso l’Ateneo.
La prima parte dell’incontro ha messo a fuoco la crisi economica innescata dal Covid19: il Fondo Monetario Internazionale prevede una contrazione del PIL globale del 5 per cento e di quello dell’Eurozona del 10 per cento nel corso del 2020.
L’economista si è detto favorevole all’utilizzo del MES da parte dell’Italia, per le opportune condizioni e la mancanza di condizionalità. Sulla forte crescita del debito pubblico (si ipotizza un aumento fino al 160 per cento del PIL) Cottarelli ha poi rassicurato riguardo alla sua sostenibilità. Sia per l’alta quota di debito detenuta dalla BCE – che ne garantisce la stabilità e nei fatti non ha costi per lo Stato (perché gli interessi pagati vengono restituiti attraverso la Banca d’Italia l’anno successivo), sia per il basso livello di inflazione, che favorirà il mantenimento delle politiche espansive attuate dalla BCE.
Filippo Sbrana ha poi proposto all’economista riflessioni e domande su diversi temi connessi al nuovo corso di laurea, dalla difesa dell’ambiente alla lotta alla povertà, ricevendo da Cottarelli idee e spunti che saranno di grande utilità a docenti e studenti del nuovo corso, così come a tutti i cittadini. Il dibattito ha inoltre spaziato da Greta Thumberg al nuovo ruolo dello Stato in economia, dall’esigenza di redistribuire le ricchezze alle fake news in campo economico, dai giovani nella società italiana alla Laudato sì di Papa Francesco. In conclusione Cottarelli ha sottolineato l’importanza del ruolo dell’Università per il rilancio del Paese, auspicando maggiori investimenti da parte dello Stato, e non ha mancato di esprimere un sentito augurio ai giovani che sceglieranno il nuovo corso di laurea in Studi Internazionali per la Sostenibilità e la Sicurezza Sociale. L’incontro è ora disponibile in streaming sul sito dell’Università a questo link
https://www.unistrapg.it/it/l-economia-italiana-fra-la-crisi-del-covid-19-e-le-sfide-dello-sviluppo-sostenibile

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Unc: consumi al palo, Paese ancora fermo

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

Secondo i dati provvisori di giugno resi noti dall’Istat, l’inflazione registra un ribasso annuo dello 0,2%, come a maggio.
“Consumi al palo. Nonostante il lockdown a giugno sia ufficialmente finito, il Paese è ancora fermo. La deflazione, i cui effetti sono comunque positivi, dato che aumenta il potere d’acquisto delle famiglie, ha radici nella grave recessione dovuta all’emergenza Covid, ormai diventata un’emergenza economica” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Il carrello della spesa, comunque, gli unici beni acquistati e acquistabili anche durante i mesi di lockdown, continuano a pesare sulle tasche degli italiani” prosegue Dona.”Per una coppia con due figli, la famiglia tradizionale di una volta, il carrello a +2,3% significa avere un aumento del costo della vita, per i soli acquisti di tutti i giorni, di 207 euro su base annua, 195 euro per gli alimentari. Per una coppia con 1 figlio, la tipologia di nucleo familiare ora più diffusa in Italia, il rialzo è di 188 euro per le compere quotidiane, 175 euro per il cibo, per una famiglia media sono, rispettivamente, 155 e 145 euro. Per un pensionato con più di 65 anni, sono 100 euro per le spese obbligate.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I 20 lavori più’ autorevoli di immunologia su Nature Immunology

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

Per festeggiare i suoi 20 anni la prestigiosa rivista internazionale Nature Immunology ha scelto i 20 lavori più’ autorevoli di immunologia pubblicati in questo periodo tra i quali figura la pubblicazione “Sensing the Gut Microbiome” della Professoressa Paola Ricciardi Castagnoli, direttore del Comitato Scientifico della Fondazione Toscana Life Sciences (TLS). Un importante lavoro dedicato al microbioma intestinale pubblicato nel 2001 e del quale oggi l’immunologa di fama mondiale racconta la storia.In questi giorni, infatti, in occasione del ventennale, Nature Immunology ha pubblicato un commento della Professoressa Castagnoli che ripercorre l’attività di ricerca svolta tra la fine degli anni Novanta e l’inizio dei Duemila, culminata poi con la pubblicazione del lavoro sulla Rivista.
Oggi Paola Ricciardi Castagnoli ricorda come in quegli anni il focus del gruppo di ricerca sull’immunità della mucosa abbia portato alla scoperta di come le cellule dendritiche avvertono il microbioma intestinale per mantenere l’omeostasi. Una scoperta significativa poiché molti studi successivi hanno dimostrato un ruolo chiave del microbioma intestinale nel mantenere un buon sistema immunitario. “Quando questo equilibrio viene a mancare si possono sviluppare molte patologie infiammatorie, autoimmunitarie e allergie. Il sequenziamento del microbioma di pazienti con queste malattie ha suggerito che esistono batteri “buoni” nella nostra flora intestinale e batteri meno buoni, anzi dannosi, per l’equilibrio del sistema immunitario – precisa Paola Ricciardi Castagnoli – In futuro si spera di poter interferire sulla flora intestinale, modificandola, anche se ad oggi è ancora molto difficile e i pro-biotici assunti per via orale non sembrano essere capaci di colonizzare l’intestino. Come sempre nella ricerca si apre una porta e ci si trova di fronte ad altri nuovi portoni. Il progresso e l’innovazione non sono altro che la capacità di andare avanti o come ho scritto nella didascalia della foto del mio lavoro su Nature Immunology: “Come si arriva in cima alla montagna? Basta camminare”.Come membro di TLS, Paola Ricciardi Castagnoli ha all’attivo altre due pubblicazioni di rilievo internazionale: “Calcineurin-mediated IL-2 production by CD11chighMHCII myeloid cells is crucial for intestinal immune homeostasis” pubblicato nel 2018 su Nature Communication e “Leucine-Rich Repeat Kinase 2 Controls the Ca2+/Nuclear Factor of Activated T Cells/IL-2 Pathway during Aspergillus Non-Canonical Autophagy in Dendritic Cells” su Frontiers in Immunology.
Paola Ricciardi Castagnoli è stata fondatrice e direttore scientifico dell’Istituto internazionale di Immunologia Umana SIgN, a Singapore, che rappresenta l’Istituzione di ricerca più prestigiosa del Sud Est Asiatico nel campo dell’Immunologia. Con il suo gruppo di ricerca, ha pubblicato 200 ricerche, in extenso, su riviste internazionali, che sono state citate in oltre 32 mila lavori scientifici. Nel 2012 ha ricevuto dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano l’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine della Stella D’Italia, riconoscimento conferito a scienziati che hanno ricoperto importanti ruoli di ricerca all’estero. Dal dicembre 2016 guida il Comitato Scientifico di TLS, organismo che supporta il posizionamento e le scelte strategiche della Fondazione nel contesto regionale, nazionale e internazionale. Inoltre, l’immunologa è stata insignita nel 2017 del Premio Internazionale Tecnovisionarie®, nell’ambito del Festival Internazionale della Robotica di Pisa e, di recente inserita da Forbes Italia tra le 100 donne italiane di successo e che si sono distinte anche a livello internazionale.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli operatori Real Estate prediligono un approccio “wait and see”

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

La fase della ripresa delle attività economiche post lockdown è ormai iniziata da qualche settimana anche in Italia. Gli operatori nel settore real estate, tuttavia, mantengono un atteggiamento ancora molto prudente in attesa di valutare l’impatto della crisi sulle varie asset class.Con l’obiettivo di portare l’esperienza e indagare il sentiment dei principali esponenti dell’immobiliare italiano, GRI Club ha organizzato l’eMeeting “Italy Real Estate Valuation – Market repricing, distressed opportunities & value adjustments”. Durante l’incontro virtuale si è discusso dell’impatto del COVID-19 sulle valutazioni di mercato, cercando di dare indicazioni su come potrebbe mutare il modello di pricing, sulla possibilità che emergano delle opportunità in alcuni comparti, sulle asset class maggiormente impattate e su come strutturare il portafoglio investimenti per prepararsi al meglio allo scenario dei prossimi mesi.L’eMeeting è stato moderato da Paola Ricciardi, Country Managing Director, Duff & Phelps REAG che, nel corso del webinar, ha guidato i partecipanti in una instant poll, con l’obiettivo di avere indicazioni da parte degli operatori specializzati sullo scenario del settore real estate in Italia e sulle valutazioni, alla luce dell’attuale contesto.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una retrospettiva dedicata al cinema del grande regista russo Andrej Tarkovskij

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

Torino Museo Nazionale del Cinema via Montebello 22. A seguito del grande successo del documentario Andrej Tarkovskij. Il Cinema come preghiera realizzato dal figlio Andrej, il Museo Nazionale del Cinema propone al Cinema Massimo una retrospettiva dei film del grande regista russo, che ha esordito nel lungometraggio nel 1962 con L’infanzia di Ivan, ottenendo il Leone d’Oro alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e rivelando lo sguardo insolito di un regista che si pone, con tutta la sua profonda spiritualità, in controtendenza rispetto al cinema russo di quegli anni. Seguiranno altri premi prestigiosi come il Premio Speciale della Giuria a Cannes vinto con Solaris e Sacrificio.Ingresso euro 6.00/4.00. Lo specchio (Zerkalo) (Urss 1974, 105’, 35mm, b/n e col., v.o. sott. it.)”Il protagonista è un uomo sui quarant’anni che si sforza di fare un bilancio della sua vita passata… Sullo schermo vanno avanti di pari passo tre storie: la prima è costituita dai ricordi dell’infanzia; la seconda è composta delle cronache di avvenimenti storici vissuti e colti sotto un’angolazione prettamente individuale; la terza è formata da ragionamenti psicologici che sono un po’ la sintesi di tutto il discorso” (A. Tarkovskij).
Ven 3 luglio, h. 18.30/Sab 11 luglio, h. 18.30 L’infanzia di Ivan (Ivanovo detstvo) (Urss 1962, 95’, 35mm, b/n, v.o. sott. it.) Solo al mondo, dopo che i tedeschi gli hanno sterminato la famiglia, il dodicenne Ivan fa la staffetta e l’esploratore per i partigiani russi, lacerato tra l’odio per il nemico e il bisogno di tenerezza e protezione. La guerra ingoia anche lui. Questo tragico racconto sull’infanzia rappresenta l’esordio di Tarkovskij, e già affiorano i temi che saranno a lui cari.
Ven 3 luglio, h. 21.00/Sab 11 luglio, h. 16.00 Solaris (Soljaris)(Urss 1972, 165’, 35mm, b/n e col., v.o. sott. it.) A uno scienziato viene chiesto di indagare su una base spaziale che orbita attorno a un misterioso pianeta. L’equipaggio è travolto da eventi inspiegabili. Scoprirà che uno strano influsso è capace di materializzare i ricordi degli astronauti. Tratto da un romanzo dello scrittore polacco Stanislav Lem. Sab 4 luglio, h. 16.00/Ven 10 luglio, h. 20.00
Stalker(Urss/Germania 1979, 161’, 35mm, b/n e col., v.o. sott. it.)Al centro di una regione industriale c’è una misteriosa Zona, proibita dalle autorità, pervasa da una potenza magica capace di esaudire i desideri. Guidati da uno “stalker”, uno scrittore e uno scienziato raggiungono la zona, ma rinunciano a entrare nella Stanza dei Desideri. Quinto film di Tarkovskij e ultimo girato in Unione Sovietica.
Sab 4 luglio, h. 20.00/Ven 10 luglio, h. 16.00Andrej Rublëv (Urss 1963, 185’, 35mm, b/n e col., v.o. sott. It.) Biografia del pittore di icone Andrej Rublëv ma anche storia della Russia all’indomani dell’invasione tartara. Andrej è un giovane monaco che affresca chiese nella Russia del 1400. È convinto che nel suo mondo ci sia posto solo per l’arte e per il sentimento religioso. Intanto la città dove vive viene saccheggiata e tutto cambia. Epilogo a colori con un breve documentario sulla pittura di Rublëv: l’autore scompare, rimane l’opera.
Dom 5 luglio, h. 16.00/Mer 15 luglio, h. 16.00 Sacrificio (Offret) (Svezia/Gran Bretagna/Francia 1986, 149’, Hd, col., v.o. sott. it.)Nella sua casa su un’isola svedese l’anziano intellettuale Alexander festeggia con i familiari il suo compleanno. La notizia di una catastrofe misteriosa, però, lo getta nel panico e, ritrovate le parole del Padre Nostro, Alexander lo invoca, offrendogli tutto quel che ha pur che tutto ritorni come prima. Film in forma di preghiera, parabola mistica sull’assenza di spiritualità.
Dom 5 luglio, h. 20.00/Dom 12 luglio, h. 16.00 Nostalghia (Urss/Italia/Francia 1983, 125’, Hd, col., v.o. sott. it.)Un critico musicale russo, in Italia per ricostruire un episodio della vita del musicista Pavel Sasnowskj, incontra a Bagno Vignoni, un singolare personaggio, chiamato “il matto”, che afferma che per pacificare il mondo è necessario attraversare con una candela accesa la piscina di Santa Caterina. Ancora un film sul tema del sacrificio necessario per raggiungere la pace.
Mer 8 luglio, h. 16.00/Sab 11 luglio, h. 21.00 Il rullo compressore e il violino (Katok i skripka(Urss 1960, 55’, 35mm, col., v.o. sott. it.)Saggio di regia con cui il ventottenne Tarkovskij si diplomò al VGIK di Mosca sotto la guida di Mikhail Romm. Il piccolo Sasha, 7 anni, studia il violino diventa amico di Sergej, giovane e generoso operaio che lavora su un rullo compressore per la pavimentazione stradale. Andrej Koncalovskij coautore della sceneggiatura. Mer 8 luglio, h. 18.30/Dom 12 luglio, h. 20.00

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vivaticket annuncia una partnership globale con Skrill

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

Uno dei maggiori operatori internazionali nella creazione, produzione, commercializzazione e gestione di sistemi integrati di biglietteria elettronica e sistemi di controllo degli accessi agli eventi, annuncia una partnership globale con Skrill, leader nei pagamenti digitali che fa parte di Paysafe, piattaforma leader nel settore dei pagamenti. Vivaticket vende oltre 3,9 milioni di biglietti all’anno in 50 paesi attraverso siti online e applicazioni mobile. Grazie al nuovo accordo, Skrill sarà disponibile come opzione di pagamento al momento del checkout per i clienti che acquistano biglietti per le partite di calcio e basket piu’ importanti, gli eventi sportivi iconici come la Ryder Cup, i principali teatri di tutto il mondo e gli spettacoli dal vivo come i concerti di Andrea Bocelli, Foo Fighters, Avril Lavigne e Aerosmith. Inoltre, tramite la soluzione Quick Checkout di Skrill, i clienti Vivaticket saranno in grado di pagare tramite bonifico bancario online utilizzando Rapid Transfer, una soluzione di trasferimento bancario che consente ai rivenditori di ricevere i fondi in tempo reale dagli utenti di 19 Paesi.Grazie al recente annuncio di AC Milan che ha scelto Skrill come partner ufficiale per i pagamenti globali, i tifosi della squadra avranno anche la possibilità di utilizzare il portafoglio digitale di Skrill quando acquistano i biglietti delle partite e di altri eventi di AC Milan attraverso Vivaticket.
Fondata nel 2001, Skrill è leader nei pagamenti digitali. Per le aziende, la soluzione Quick Checkout di Skrill supporta molteplici metodi di pagamento tra cui carte di credito, carte prepagate e soluzioni bancarie in tempo reale in oltre 100 paesi. I rivenditori che offrono Skrill ai loro clienti sono in grado di promuovere i loro servizi a milioni di utenti Skrill in tutto il mondo. Skrill offre inoltre una protezione per il chargeback, per garantire ai rivenditori una maggiore tranquillità in merito alla ricezione dei pagamenti accettati tramite la piattaforma Skrill.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Editing genetico: Una nuova strategia per migliorare efficienza e precisione

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

In uno studio pubblicato Nature Biotechnology*, un gruppo di ricercatori dell’Istituto San Raffaele-Telethon per la terapia genica (SR-Tiget), guidati da Luigi Naldini, ha mostrato come superare una delle più importanti barriere all’applicazione dell’editing genetico alle cellule staminali ematopoietiche, che al contempo rappresentano un bersaglio fondamentale per la cura di gravi malattie genetiche, come le immunodeficienze primitive.Forte della decennale esperienza nel campo, i ricercatori dell’SR-Tiget stanno lavorando per rendere l’editing genetico un approccio terapeutico sempre più sicuro e efficace. «Il nostro è un risultato importante nel percorso verso l’applicazione clinica in malattie in cui la terapia genica “tradizionale” non è indicata, perché quello da correggere è un gene “delicato”, coinvolto per esempio nella regolazione della crescita cellulare. In questi casi l’editing genetico offre la possibilità di correggere il gene nella sua sede naturale, mantenendone la regolazione fisiologica, cosa invece impossibile quando il gene terapeutico viene fornito dall’esterno e va a inserirsi casualmente nel genoma. Per alcune patologie questo non è un problema, come dimostrato proprio dai successi terapeutici della terapia genica messa a punto nel nostro istituto, ma in altre può invece risultare rischioso. E la medicina di precisione è proprio questo: disegnare strategie terapeutiche su misura, basandosi su una conoscenza approfondita dei meccanismi biologici e degli ostacoli da superare» commenta Luigi Naldini, direttore dell’SR-Tiget.Lo studio è stato finanziato dalla Fondazione Telethon, dal programma Horizon 2020 dell’Unione Europea, dal Ministero della Salute e dal Ministero della Ricerca Scientifica Italiani, oltre che dalla Fondazione Louis-Jeantet di Ginevra che nel 2019 ha conferito proprio al direttore dell’SR-Tiget il suo premio per la medicina traslazionale. L’applicazione della tecnologia oggetto dello studio al trattamento di alcune malattie genetiche sarà condotta nell’ambito di una alleanza strategica tra SR-Tiget e Genespire.L’editing genetico è considerato l’ultima frontiera della medicina di precisione poiché permette di correggere in modo puntuale errori nelle informazioni genetiche nel Dna responsabili di gravi malattie ancora incurabili. «Oggi siamo in grado di guidare questo sistema di riparazione, fornendo alla cellula la versione corretta che vogliamo sia sostituita a quella mutata. Per farlo si utilizza un vettore virale, ovvero un virus reso innocuo ma ancora capace di infettare le cellule e trasferirvi con il proprio carico genetico lo stampo per la correzione. Tuttavia, questo sistema mirato di correzione non lavora al meglio all’interno delle cellule staminali ematopoietiche, che per loro natura sono tendenzialmente quiescenti e una volta avvertito un danno al Dna tendono a non proliferare più o addirittura ad autoeliminarsi. Siamo quindi andati a studiare come stimolarle ed evitare gli effetti collaterali del nostro intervento chirurgico sul materiale genetico» spiegano Samuele Ferrari e Aurelien Jacob, primi autori del lavoro.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Primo report sui Big Data immobiliari post Covid

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

L’emergenza sanitaria legata alla pandemia da Covid-19 ha travolto anche il mondo del mattone e i piani di molti italiani intenti a ricercare casa. Immobiliare.it (www.immobiliare.it), portale di annunci immobiliari leader in Italia, e Realitycs (www.realitycs.it), azienda Proptech specializzata in market intelligence e valutazioni automatiche, con la fine del mese di maggio, hanno realizzato il primo report basato sull’analisi dei Big Data disponibili dalle 6 milioni di ricerche salvate* sul sito, con l’obiettivo di fotografare in modo preciso come il coronavirus abbia cambiato l’approccio alla casa.
«Dallo scoppio della pandemia tutto il settore immobiliare ha navigato a vista, cercando di prevedere quello che sarebbe potuto accadere – dichiara Antonio Intini, Chief Business Development Officer di Immobiliare.it – Con la fine delle misure restrittive, grazie alla mole di dati a nostra disposizione sulla domanda e al contributo di Realitycs che li ha analizzati, siamo stati in grado di osservare il mercato in profondità, scoprendo come il Covid abbia solo temporaneamente cambiato le esigenze di chi cerca casa. Se l’anno probabilmente non si chiuderà con il numero di compravendite che ci si aspettava, è anche vero che ci sono chiari segnali di un ritorno di interesse al mattone da parte degli utenti, compresi quelli che cercano in locazione».Il 2020 del mercato immobiliare era iniziato sotto una buona stella: a gennaio le ricerche di acquisto di immobili residenziali salvate sul portale erano infatti più che raddoppiate rispetto allo stesso periodo del 2019 (+105%) e quelle di locazione segnavano un incoraggiante +61%. Il lockdown è stato il grande spartiacque: l’annuncio delle misure restrittive, a marzo 2020, ha infatti fatto crollare drasticamente il numero di persone che cercavano un immobile, sia con finalità di acquisto che di locazione. Nel primo caso il calo è stato dell’84% seguito da un ulteriore ribasso in aprile del 22%, che ha riportato quindi i volumi delle ricerche ai livelli di inizio 2019. Per le ricerche di immobili in affitto la battuta d’arresto di marzo è stata del del 71% e, ad aprile, di un ulteriore 15%, arrivando così a una riduzione del 29% rispetto all’inizio del 2019.
Se marzo è il mese nero delle ricerche immobiliari, frenate da paure e incertezze, maggio segna il ritorno ai volumi del pre-Covid-19. Analizzando l’andamento delle ricerche d’acquisto, dalle ultime settimane del mese di maggio si registra un lento ma costante trend al rialzo. Il report fa emergere che in casa la felicità è anche una questione di metri quadri. Indipendentemente dall’interesse a comprare o affittare, le ricerche dimostrano come dopo la quarantena (maggio 2020) il numero di locali diventi un filtro sempre più ricorrente e importante per gli utenti. Risultano infatti in aumento del 5,5% rispetto a gennaio 2020 le ricerche salvate che impostano come determinante il criterio dei locali. Non solo, se durante la quarantena viene chiaramente fotografata l’esigenza di una stanza in più, è anche vero che questo sogno sembra infrangersi allo scadere delle misure restrittive, dal momento che da maggio tornano a salire le ricerche di trilocali e si stabilizzano quelle relative a immobili di tagli più grandi. Che la pandemia abbia segnato per molti il sogno di qualche metro quadrato in più viene evidenziato anche dall’analisi delle superfici medie impostate nei filtri di ricerca: chi intende acquistare casa, ad aprile, rispetto a gennaio, ha aumentato del 6% la dimensione minima del suo immobile ideale. Di nuovo, a maggio è il momento di fare i conti con il budget e le superfici minime tornano a scendere. Il lockdown sembra non aver determinato solo l’emergere dell’esigenza di qualche mq in più, ma anche quella di una maggiore indipendenza. Da febbraio ad aprile 2020 le ricerche di case indipendenti sono infatti aumentate del 9,3% sul totale delle ricerche d’acquisto superando, sebbene di poco, quelle per tipologia appartamento. Anche nel caso delle locazioni, seppur in percentuali diverse rispetto al totale, dopo l’annuncio del lockdown si è rilevato un incremento delle ricerche di case indipendenti (+6,4%). Come per il sogno di qualche metro in più, maggio è stato il momento di ridimensionarsi, dal momento che gli utenti hanno rivisto al ribasso le loro aspettative, tornando a puntare sugli appartamenti. La voglia di affrancamento da un vicinato che non si è mai vissuto così a pieno balza all’occhio anche grazie ad altre due evidenze: durante il confinamento, e in particolare nel periodo con il minor numero di ricerche, la tipologia ‘attico’ – sia per la vendita che per l’affitto – è stata quella che ha tenuto meglio; parallelamente emerge il trend dei rustici, per cui l’interesse aumenta proprio durante il lockdown quando il sogno è quello di evadere dai vicini e dalla città per godersi un angolo privato di paradiso. Un sogno, appunto, dal momento che già da aprile le ricerche di rustici crollano a livelli anche inferiori a quelli del pre-Covid19. Nel momento di picco in basso delle ricerche si nota un aumento del prezzo massimo impostato (+4% ad aprile rispetto a gennaio 2020) sia per gli appartamenti sia per le case indipendenti. Un trend che sicuramente conferma quanto, mai come durante una pandemia in cui la casa viene vissuta 24 ore su 24, per gli italiani l’immobile diventi un bene in cui investire per migliorare la propria qualità della vita. Ma che si presta anche a un’altra chiave di lettura: le ricerche salvate che sopravvivono in un momento di incertezza economica nel Paese sono soprattutto quelle degli utenti alto-spendenti, che non temono le conseguenze di una potenziale recessione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Assistenza sanitaria per gli italiani all’estero che rientrano in vacanza in Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

“Ho scritto al Ministro della Salute, Roberto Speranza, per rappresentargli la situazione degli iscritti all’Aire per quanto concerne l’assistenza sanitaria italiana.Infatti, una volta iscritti all’Aire, tali connazionali vengono cancellati dal Sistema Sanitario Nazionale e possono usufruire delle sole cure di urgenza per un massimo di 90 giorni.Tale fatto ha una evidente ripercussione sulle opzioni di scelta per il ritorno ai luoghi di origine e credo che un’attenzione anche sul piano sanitario ai cittadini italiani residenti all’estero, e soprattutto ai pensionati, produrrebbe un ritorno in termini di promozione turistica rilevante. Inoltre, si tratta di riconoscere un diritto a chi risiede all’estero e torna in vacanza in Italia facendo sentire la vicinanza della madrepatria.Per tale ragione ho proposto al Ministro di permettere a chi è iscritto all’Aire di attivare l’iscrizione temporanea al Sistema Sanitario Nazionale presso la Sede ASL di competenza per il comune di iscrizione Aire, dando priorità ai pensionati italiani residenti in Paesi che non hanno stipulato una convenzione contro le doppie imposizioni fiscali con l’Italia.”Lo ha dichiarato l’on. Fucsia Fitzgerald Nissoli, deputata di Forza Italia eletta in Nord e Centro America.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fabio Cintioli, autore di “Per qualche gara in più”

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

Il decreto semplificazioni non convince tutti. Per qualcuno non si semplifica affatto ma si introducono pericolose scorciatoie. Abbiamo voluto chiedere un parere al prof. Fabio Cintioli autore per Rubbettino del libro «Per qualche gara in più. Il labirinto degli appalti pubblici e la ripresa economica».Cintioli è Professore di diritto amministrativo presso l’Università degli Studi internazionali di Roma e avvocato amministrativista ed esperto di appalti pubblici, è stato magistrato, consigliere di Stato, consigliere giuridico del Presidente del Senato e Segretario generale dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato.
I tecnici di Palazzo Chigi hanno mostrato la loro qualità. Adesso però spetta alla politica (tutta) trovare il coraggio che serve: si dica chiaramente che la gara complicata e l’aumento dei procedimenti non sono cose belle a prescindere e che non servono a prevenire né la corruzione né la criminalità. Questi obiettivi si realizzano meglio con affidamenti semplificati.Non si vede ancora nessun intervento su Anac, unica agenzia anticorruzione che in Europa provvede anche alla regolazione degli appalti pubblici. Persino le proposte più “timide”, come quella di Assonime, che suggerisce di distinguere due corpi organizzativi separati dentro un’unica Anac, non possono che ammettere l’esistenza di un problema. Lasciare le cose come stanno significa perdere l’occasione per un messaggio culturale imperdibile al Paese.Non si capisce bene – e rischia di segnare un passo contrario – la previsione di un nuovo controllo della Corte dei conti. Di controllori ne abbiamo già tanti. Infine la conferenza di servizi – il luogo delle paralisi conflittuali tra le amministrazioni – resta avvolta nel suo antico reticolo di ingegneria amministrativa che difficilmente si scioglierà senza scelte ancor più forti. Una per tutte? Al posto di 5 articoli se ne scriva uno solo. E poi si dovrà un giorno affrontare il problema a regime e fare i conti col complicatissimo nostro codice degli appalti».

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Aumentano i balzelli sull’innovazione tecnologica

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

La copia privata non esiste più, resa obsoleta dallo streaming che è diventato di gran lunga la modalità prevalente con cui gli italiani usufruiscono legalmente di contenuti digitali. Eppure continua a comparire sotto forma di una tassazione soggetta ad aumenti periodici, che grava su Pc, smartphone e tablet ed è stata estesa nel tempo a decoder, Smart Tv e per ultimo ai device indossabili (fit trackers e orologi smart). Lo ha confermato ancora una volta il ministro Franceschini lo scorso venerdì sera diffondendo l’allegato tecnico del decreto che sarà pubblicato a breve, con cui stabilisce i nuovi balzelli per tutti i device elettronici, con in più la novità dell’introduzione della nuova categoria di strumenti, quali smartwatch e gli activity tracker, a patto che siano dotati di capacità di riprodurre audio o video. Il nuovo decreto dispone aumenti sugli smartphone e tablet che arrivano fino ad un compenso di 6,30 euro dai 64 GB ai 128 GB e di 6,90 euro dai 128 GB in su, incrementando così il gettito su smartphone del 17% e sui tablet quasi del 30%. Confermato il compenso su tutte le TV dotate di funzione PVR pari a 4,00 euro e l’introduzione di una tariffa sui decoder aventi la medesima funzione, il che considerando che questi apparecchi hanno solo la possibilità di registrare e non memorizzare, si tratta in realtà di una doppia imposizione. Le nuove tariffe, unitamente all’introduzione di nuovi device: wearables (fit trackers e orologi “smart” con capacità di registrazione) STB e memorie interne dei Pc, aumenteranno il gettito complessivo derivante dal compenso per la cosiddetta copia privata, che non è più utilizzata da nessun consumatore che fruisca oggi di contenuti digitali.
“Risulta chiaro che la visione ministeriale che ha guidato in questi anni il compenso per copia privata è stata quella di considerare i prodotti dell’innovazione tecnologica come mucche da mungere con balzelli sempre più ingiustificabili, invece che come opportunità per sviluppare in maniera innovativa le potenzialità di allargamento del mercato dell’industria della cultura, costruire nuovi modelli di business e di remunerazione“ sostiene Cesare Avenia presidente di Confindustriale Digitale che conclude – E’ questa una logica estremamente miope e penalizzante che non solo non favorisce l’evoluzione del settore, ma va in controtendenza con le esigenze generali di trasformazione digitale, chiaramente emerse durante l’emergenza sanitaria e oggi al primo posto nell’agenda per il rilancio del Paese”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ucraina: sostituzione aorta con tecnica complessa

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

E’ in buone condizioni di salute la paziente ucraina operata con la tecnica “Frozen elephant trunk” che ne ha permesso la sostituzione dell’intero arco aortico. Eseguita prima dell’emergenza sanitaria dovuta al covid-19, l’operazione è stata eseguita dal cardiochirurgo Samuele Bichi del Papa Giovanni XXIII nel maggiore Istituto clinico e di ricerca di Kiev dedicato alla Cardiochirurgia vascolare. Bichi è referente per l’attività cardiochirurgica con tecniche mininvasive e della correzione ibrida delle patologie dell’aorta toracica per l’Unità di Cardiochirurgia dell’Ospedale di Bergamo.
Era affetta da dissezione cronica dell’arco aortico la donna di circa 60 anni che – per la prima volta in Ucraina – è stata operata con la tecnica “Frozen elephant trunk” in uso nei principali centri cardiochirurgici mondiali per il trattamento radicale delle patologie dell’arco aortico. L’intervento è stato eseguito ad inizio febbraio, quando ancora la pandemia non aveva colpito il nostro Paese né l’Ucraina. In questi giorni, dai colleghi ucraini che stanno seguendo il decorso clinico della donna, è arrivata la conferma che non si sono presentate complicanze e che la paziente è in buone condizioni di salute.A dare la notizia era stato lo stesso Ospedale ucraino. “Il 6 febbraio 2020 entrerà nella storia della cardiochirurgia ucraina – si legge nel comunicato pubblicato sul sito ufficiale del centro clinico di Kiev -. Con l’aiuto del collega di Bergamo (Italia), il dottor Samuel Bichi, abbiamo eseguito la prima operazione in Ucraina in un solo passaggio per correggere la patologia dell’aorta ascendente, arco e toracica discendente usando il metodo Frozen Elephant Trunk”.Inventata in Germania, la tecnica prevede l’utilizzo di una protesi speciale che ricorda la forma della proboscide di un elefante. Questa speciale tecnica permette di trattare gli aneurismi dell’arto aortico e patologie come la dissecazione aortica. La sua esecuzione permette di ridurre i rischi di mortalità del paziente derivanti dalle due distinte fasi previste dalla precedente metodica: sostituzione dell’arco aortico e, in un secondo tempo, trattamento dell’aorta toracica discendente.La metodica ha destato un certo interesse in Italia dopo la sua introduzione per opera dei cardiochirurghi dell’Ospedale S. Orsola-Malpighi di Bologna, che in un loro studio del 2013 hanno riportato l’esperienza di sei anni di pratica clinica. Da allora, anche grazie all’evoluzione dei dispositivi protesici utilizzati, la tecnica si è molto affinata. La Cardiochirurgia dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII, diretta da Maurizio Merlo, ha introdotto la metodica da diversi anni per il trattamento delle patologie dell’arco aortico.
L’Istituto nazionale di Cardiochirurgia vascolare dedicato al celebre cardiochirurgo sovietico Nikolay Amosov è il centro leader per la cardiochirurgia in Ucraina.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The total purchase price of the Canmart acquisition

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

Toronto, Ontario – Halo Labs Inc. (“Halo” or the “Company”) (NEO: HALO, OTCQX: AGEEF, Germany: A9KN) announces that further to the press releases dated December 24, 2019 and March 3, 2020, and April 27, 2020, the Company has agreed to another extension of the binding letter of intent (the “LOI”) to acquire all of the common shares of Canmart Limited (“Canmart”), a licensed importer and distributor of cannabis based products for medicinal use (“CBPM’s”). Due to the ongoing global COVID-19 pandemic, the Company has agreed to the extension to allow both parties adequate time to complete due diligence and negotiate the definitive agreements while under shelter-in-place restrictions. While the extension grants until August 21, 2020 to finalize, the Company anticipates signing the final SPA and closing the transaction on or about July 15, 2020.The total purchase price of the Canmart acquisition is anticipated to be C$6 million, payable in Halo common shares (“Halo Shares”) and at a deemed price of C$0.35 per share, which is based on the 30-day VWAP of the Halo Shares on the NEO Exchange as of December 23, 2019, the day the LOI was originally executed (“the Consideration”). The Consideration will be paid periodically as Canmart achieves critical business milestones. Recently, Halo entered into binding agreements to acquire one dispensary in Los Angeles, three KushBar branded dispensaries, five development permits in Alberta Canada, and Canmart Limited which holds wholesale distribution and special licenses allowing the import and distribution of cannabis based products for medicinal use (CBPM’s) in the United Kingdom. Halo is led by a strong, diverse management team with deep industry knowledge and blue-chip experience. The Company is currently operating in the United States in California, Oregon, and Nevada, while having an international presence in Lesotho within a planned 200+ hectare cultivation zone via Bophelo as well as planned importation and distribution in the United Kingdom via Canmart.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Deal on digitalisation of access to justice will benefit citizens

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

Parliament and Council negotiators reached an agreement to make access to justice faster, cheaper and more user-friendly for EU citizens and businesses.The two pieces of legislation under negotiation between the two EU legislators, respectively on taking evidence and on service of documents, aim to make judicial cross-border cooperation between national courts more efficient through digitalisation in civil and commercial matters.Main elements of the agreement:
• Courts will be able to exchange documents electronically: changes in both regulations establish a decentralised IT system that will allow for faster, more secure and effective exchange of documents between member states;
• The decentralised IT system will be composed of national, interoperable IT systems, without involving any EU institutions;
• Data protection: information will be kept strictly confidential and personal data and privacy will be protected when documents are transmitted and evidence is being taken; personal data which is deemed irrelevant for a specific case will be deleted immediately;
• Increased use of distance communication: modern communication technologies, such as videoconferencing, that can lower costs and help evidence to be taken more quickly, will be used appropriately and with the consent of the person to be heard.
Greater legal certainty, combined with simple and digitalised procedures, will encourage individuals and businesses to engage in cross-border transactions, thereby boosting trade within the EU, and hence the functioning of the internal market.Parliament and Council now need to endorse the final version of the agreement before it is published in the Official Journal of the European Union. The two regulations will enter into force 20 days following their publication.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

MEPs want to boost energy storage in the EU to help spur decarbonisation

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

As energy from renewable sources is increasingly part of the European energy mix, MEPs propose ways to step up storage solutions such as hydrogen or home batteries. In a report adopted on Monday, MEPs in the Industry, Research and Energy Committee outline their strategy for energy storage, which plays a crucial role in reaching the goals of the Paris Agreement on Climate change.Lead MEP Claudia Gamon (Renew Europe, AT) said: “Energy storage will be essential for the transition to a decarbonised economy based on renewable energy sources. As electricity generated by wind or solar energy will not always be available in the quantities needed, we will need to store energy. Apart from storage technologies that we already know work well like pumped hydro storage, a number of technologies will play a crucial role in the future, such as new battery technologies, thermal storage or green hydrogen. These must be given market access to ensure a constant energy supply for European citizens.” The Industry, Research and Energy Committee calls on the European Commission and member states to remove regulatory barriers that hamper the development of energy storage projects, such as double taxation or shortcomings in EU network codes. The Trans-European energy networks also need to be revised in order to improve eligibility criteria for those wishing to develop energy storage facilities, MEPs say.MEPs also highlight the potential of hydrogen produced from renewable sources (so-called “ green hydrogen”), and call on the Commission to continue supporting research into and development of a hydrogen economy. Support measures are needed to reduce the cost of green hydrogen to make it economically viable, they say. The Commission should also assess if retrofitting gas infrastructure to transport hydrogen is possible, as the use of natural gas is only of a transitional nature.The committee also supports the Commission’s efforts to create European standards for batteries and to reduce dependence on their production outside of Europe. The EU’s heavy dependence on importing raw materials from sources where extraction degrades the environment should be reduced through enhanced recycling schemes and by sourcing raw materials sustainably, possibly in the EU.Finally, MEPs propose ways to boost other storage options, such as mechanical and thermal storage, as well as the development of decentralised storage through home batteries, domestic heat storage, vehicle-to-grid technology and smart home energy systems.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

MEPs call on EU Commission to step up action against dangerous chemicals

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

The Environment, Public Health and Food Safety Committee adopted a resolution by 65 votes to 1 and 14 abstentions, calling on the Commission to come up with a new chemicals strategy for sustainability that effectively ensures a high level of protection of health and the environment, minimising exposure to hazardous chemicals. It also says that further regulatory measures are needed to adequately protect vulnerable groups such as children, pregnant and breastfeeding women and the elderly.The new chemicals strategy must fully reflect the precautionary principle and the polluter-pays principle, as well as being more transparent during the approval process. It should also encourage safe and sustainable alternatives to be developed in a competitive way, including through a clear commitment to securing funds for research.
MEPs believe there is a need to support the ‘one substance – one hazard assessment’ principle, to allow substances to be reviewed by only one EU agency to speed up and make chemicals regulation more consistent.The resolution calls for a comprehensive EU framework on endocrine disruptors (EDCs) to effectively minimise the extent to which humans and the environment are exposed to EDCs, and insert specific provisions into legislation on toys, food contact materials and cosmetics to treat EDCs like substances that are carcinogenic, mutagenic or toxic for reproduction.
It also calls on the Commission to heed the various calls of the European Parliament to improve the EU’s authorisation procedure for pesticides and accelerate the transition towards low-risk pesticides.MEPs call on the Commission to develop EU criteria for Sustainable Chemicals to provide incentives for sustainable chemistry, materials and technologies, especially non-chemical alternatives that are safe.MEPs also underline that there are harmful chemicals in recycled products and therefore call for the same rules that apply to new products to apply to recycled materials.The EU must also minimise and progressively replace animal testing through expanded use of new approach methodologies and intelligent testing strategies.The resolution, which still has to be adopted by Plenary, is Parliament’s input to the upcoming EU chemicals strategy for sustainability foreseen to be presented by the Commission this autumn. A draft roadmap was open for feedback until 20 June. It is part of the European Green Deal.An oral question to the Commission has also been adopted, asking what measures the Commission is intending to take under the chemicals strategy for sustainability and in particular, how the Commission intends to improve the functioning of REACH to close the regulatory gaps in EU legislation.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

EU and Alga4Food brings algae to Portuguese dinner tables

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

In a world where food resources are becoming scarce, conventional agriculture faces challenges in feeding 7 billion people and fish resources are under pressure, algae are one promising route to an affordable global food supply at low environmental costs. But whereas seaweed and other algae are a popular ingredient in Asian cuisine, European consumption and production of this green gold of the sea could use a major boost.
It is against this backdrop that the EU has provided financial support to the Alga4Food, among other projects. Since 2017, the Alga4Food aims to explore the benefits of edible macro algae (seaweed) from the Portuguese coast and promotes their use in Portuguese family cooking. The Alga4Food team brings the worlds of science and gastronomy together. They first analysed different types of seaweed to understand their flavour and nutritional value, and find the best ways to conserve them. Next, the team developed suggestions for their culinary use. They looked at similarities between seaweeds and traditional Portuguese foodstuffs like cabbage, sea cucumbers and goose barnacles, and suggested which kinds of seaweed might work as substitutes for these ingredients in traditional dishes.
The project was supported by the European Maritime and Fisheries Fund (EMFF), in particular for the acquisition of new analytical equipment, the development of new food products and their evaluation via sensory analysis. The funding also allowed establishing a multidisciplinary partnership between the chemistry department at the Universidade Nova in Lisbon; CIIMAR – the Interdisciplinary Centre for Marine and Environmental Research; associations of fishers and gatherers of shellfish; the University of Aveiro; the University of Coimbra; and the company NMT, which specialises in technology and innovation. 2020 is the last year of the project and many of the tasks are being finalized. However, because seaweeds are seasonal and the harvest period has unfortunately coincided with the peak of the corona crisis, final results might only be available later.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Euronews OCEAN season 2, episode 5: Why don’t we farm more seaweed?

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

It can be healthy and delicious, and we know that Asian countries produce one hundred times more of it than Europe — though their methods aren’t always eco-friendly. Can we catch up while keeping algae aquaculture sustainable? In this episode of Ocean, we’ll follow European algae from farm to fork, meeting Dutch pioneers of seaweed farming as they work to make this business competitive and eco-friendly. OCEAN is a Euronews magazine in collaboration with the Directorate-General for Maritime Affairs and Fisheries (MARE). Season 2 features monthly 8-minute videos where we highlight fascinating projects and developments related to the ocean and coastal communities.The first season featured episodes on marine protected areas, small-scale fisheries, ocean energy, aquaculture, IUU fishing, sustainable fisheries and more. Missed one? Check them out on Euronews website! You will also find some nice extras about these topics.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

EMD In My Country events 2020 despite Covid-19 pandemic

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

Although the European Maritime Day (EMD) 2020 Conference (foreseen to be held in Cork, Ireland) had to be cancelled due to the coronavirus crisis and the related social distancing measures, our EMD In My Country partners managed to organise many open air or virtual events. This year, 200 EMD In My Country events have been initially registered, covering all the EU sea basins. The Covid-19 pandemic resulted in the cancellation of several workshops, seminars and conferences, but many organisers managed to keep their events alive, be it often in a virtual format. Other EMD in my Country activities were taking place in open air, like eco-tours, excursions in coastal areas, beach-cleaning activities etc. At all times, the safety of the participants was of course the main priority.Wild seabass: new report on the market trends of one of Europe’s top fish
For many small vessels in the EU, seabass represents more than 10% of landing value, peaking at 50% in the Netherlands and 40% in France, according to a new report released today by the European Commission and the European Market Observatory for Fisheries and Aquaculture (EUMOFA). These fleets, mainly passive gears and hooks and liners, are profitable and can value their catch at the highest price. Seabass caught with hooks and line can reach the price of up to 35€/kg on the French market – the largest market for wild seabass in Europe.The report highlights the main market trends for wild seabass in Europe, including the fleets’ economic dependency on seabass, the impact of recreational fisheries, as well as the significant market segmentation depending on production methods (wild-caught or farmed), size of the catch and type of gear used.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

EU tops up fisheries fund by €500 million to help recovery

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

The additional funding is part of the Recovery Package and follows earlier EU support measures to alleviate the immediate socio-economic impact on the sector. The Commission will work closely with EU countries to ensure that the additional funding contributes to a swift recovery, in line with the European Green Deal and the ambitions of the common fisheries policy.
For many coastal communities, who strongly rely on fisheries for their livelihoods, the social-economic impact of the coronavirus crisis was – and still is – dramatic. Businesses suffered severe losses because of the lockdown and the disruption of the European seafood market. With measures including support for temporary cessation, storage aid and temporary state aid, the Commission had swiftly taken actions to avoid a worst-case scenario.Now that economic activity is slowly picking up again, the Commission is moving to a second phase of action, which is to support the recovery. Last week, the Commission presented the Recovery Instrument, consisting of new financing raised on the financial markets (Next Generation EU) as well as a reinforced long-term budget for 2021-2027. As part of the proposal, the EMFF budget is strengthened with an additional €500 million. This is an increase of more than 8% compared to the budget initially proposed for the EMFF in 2018.This additional money will feed Member States’ programmes for 2021-2024, frontloading financial support in the crucial first years of recovery. Member States will have to channel this investment to the objectives of the European recovery plan. The Commission will work closely with them during the preparation of the future generation of EMFF programmes.
With the recovery plan, the Commission wants to repair the short-term damage from the crisis by investing in a sustainable, inclusive and fair future for Europe. In this respect, investment supported by the EMFF should strengthen the resilience of the sector and contribute to the European Green Deal, including the 2030 Biodiversity and the Farm to Fork strategies, as well as the circular economy. Moreover, all EMFF funding should continue to promote the achievement of the economic, social and environmental objectives of the common fisheries policy

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »