Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

Archive for 11 luglio 2020

Quando si dice che le “bugie hanno le gambe corte”

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

Un articolo pubblicato su Repubblica, a firma di Laura Barbuscia, riporta informazioni false e distorte. E’, infatti, completamente falso che vi siano tempi di attesa lunghi per il rilascio di una Carta di identità elettronica (Cie). Tutte le carte scadute sono valide fino al 31 dicembre. Nel caso di necessità o urgenza il documento viene comunque rilasciato, in versione cartacea, nell’arco di una mattinata.”I cittadini la cui Carta di identità è scaduta durante i mesi di lockdown sono stati contattati per lettera, uno ad uno, in modo da fissare loro un appuntamento per effettuare il rinnovo. Questo perché abbiamo preferito iniziare a programmare con anticipo, nonostante la validità dei documenti sia stata prorogata dal Governo fino al 31 dicembre. E’ questa la ragione per cui in alcuni casi gli appuntamenti vengono fissati, per esempio, a settembre. A luglio e ad agosto gli appuntamenti sono dedicati a chi è scaduta la Cie durante il lockdown, ai cittadini contattati dai nostri uffici. Tutto ciò proprio per evitare accumuli una volta che terminerà la proroga”, spiega l’Assessore al Personale Antonio De Santis.”Nel complesso ciò che conta è l’efficiente funzionamento del servizio. Non esiste scenario alcuno, in cui un cittadino rischi di restare senza carta di identità sino a ottobre, come scrive Laura Barbuscia. Lo ribadiamo per chiarezza: tutte le carte di identità oggi in circolazione, sono valide fino al 31 dicembre. In caso di necessità o urgenza, viene prodotta una nuova carta di identità nell’arco di una mattinata. Purtroppo l’articolo pubblicato oggi da Repubblica produce un disservizio in primis ai cittadini, perché genera ansie o preoccupazioni assolutamente inesistenti, su di un tema fondamentale. E’ uno di quei casi in cui, purtroppo, la ricerca ossessiva di sensazionalismo genera disinformazione”, conclude l’Assessore. (n.r. Non sappiamo dove la giornalista di Repubblica abbia attinto l’informazione ma ci chiediamo se ha interpellato gli uffici competenti per verificare la “dritta” che le sarà pervenuta. A leggere la nota del Campidoglio non deve averlo fatto. E allora?)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Continua a crescere il mercato dell’e-commerce anche dopo il lockdown

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

I dati sul trimestre marzo-maggio 2020 risentono ancora del periodo di chiusura: “le vendite al dettaglio registrano un calo del 20,6% in valore e del 21,8% in volume rispetto al trimestre precedente. Diminuiscono le vendite dei beni non alimentari (-37,4% in valore e -37,8% in volume), mentre le vendite dei beni alimentari mostrano variazioni positive (rispettivamente +1,5% in valore e +0,4% in volume).” – riporta l’Istituto di Statistica.Segnali che vanno letti alla luce del periodo di lockdown che il Paese pian piano sta superando, che non potrà che lasciare pesanti strascichi in termini economici, determinando anche un profondo cambiamento delle abitudini di consumo dei cittadini.Molti in questi mesi a casa hanno sperimentato, spesso per la prima volta, gli acquisti online, alcuni anche la spesa online. Il grado di soddisfazione è elevato, ma influisce su tale dato la percezione di sicurezza che i cittadini hanno fortemente apprezzato potendo effettuare acquisti senza fare lunghe ore di fila esposti al virus.Questa modalità di vendita, ormai sdoganata, continuerà ad essere sfruttata dai cittadini: per questo è necessario accelerare la discussione e l’avvio di provvedimenti tesi a garantire maggiormente i diritti degli acquirenti online, soprattutto sul piano della sicurezza dei prodotti.In merito ai risvolti economici dei dati odierni, inoltre, è indispensabile che il Governo disponga misure di sostegno alla domanda interna, partendo dall’immediata erogazione bonus e agevolazioni a tutti coloro che da mesi li attendono. Provvedimenti che non dovranno essere unicamente di carattere emergenziale, ma si dovranno tradurre in misure strutturali capaci di restituire al Paese opportunità di crescita e sviluppo, mai urgenti come ora.In tal senso è ora di mettere un punto a ogni dubbio sul Mes: ottenere i fondi europei per la sanità consentirebbe all’Italia di convogliare le risorse necessarie, anche di provenienza europea, sugli investimenti indispensabili per la ripresa. Ci pare del tutto pretestuosa e sterile la polemica sul nome del provvedimento, ci auguriamo che le parole odierne del commissario all’economia Paolo Gentiloni, che garantisce l’eliminazione delle condizionalità macroeconomiche insite nel meccanismo del Mes, possano finalmente far capire a tutti la verità su tale misura.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bankitalia: colpito reddito metà popolazione

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

Secondo l’indagine straordinaria di Bankitalia, per via del Covid oltre la metà della popolazione, il 50,8%, ha subito una riduzione del reddito.”Certo il dato preoccupa, ma quello che conta davvero è il reddito di partenza, non la contrazione subita. Quello che deve mettere in allarme il Governo, è che, secondo Bankitalia, già prima dell’emergenza Covid, per quasi metà delle famiglie, il 48,2%, il reddito a disposizione non bastava per arrivare a fine mese, tra molte e qualche difficoltà” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Più che ritoccare l’Irpef, quindi, unica imposta progressiva rimasta, unica a rispettare l’art. 53 della Costituzione, le imposte che andrebbero ridotte sono quelle proporzionali come l’Iva, che hanno effetti regressivi e pesano su chi è già in difficoltà, specie l’aliquota del 22% sui beni necessari come i prodotti per la pulizia della casa e della persona” prosegue Dona.”Se proprio si vuole toccare l’Irpef, è la prima aliquota che andrebbe ridotta, non certo quella intermedia del 38%, non solo per un fatto di equità, ma perché per quella fascia della popolazione la propensione marginale al consumo è inferiore e, quindi, il maggior reddito disponibile non andrebbe in consumi ma in maggiore risparmio” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mattone: prezzi fermi nella prima metà del 2020

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

Come molti altri settori, anche quello del mattone era in attesa di capire come la pandemia da coronavirus potesse impattare sull’andamento del mercato e in particolare dei prezzi. A chiusura del primo semestre 2020, l’Osservatorio di Immobiliare.it ha potuto studiare gli effetti del Covid sui costi delle case in vendita, scoprendo che al momento non ci sono stati scossoni: il quadro che emerge è quello di una sostanziale stabilità praticamente in tutto lo Stivale. I prezzi hanno infatti rilevato nel trimestre marzo-giugno oscillazioni minime dei valori, appena +0,4% a livello nazionale e +0,6% prendendo in considerazione l’intero semestre. Il prezzo medio per acquistare casa in Italia si attesta, a giugno 2020, a 1.896 euro al metro quadro.In questa prima metà dell’anno è positivo il trend del Nord e dei grandi centri, che segnano una crescita dei valori pari all’1,6%.
A fronte di un calo dei prezzi di appena lo 0,1% nel semestre, Firenze si conferma la città più cara in cui acquistare casa, con un prezzo al metro quadro di 3.852 euro. Tra i grandi centri continua a segno positivo l’andamento dei prezzi a Bologna con un +1,3% nel semestre. Praticamente fermi i prezzi a Napoli e Roma (rispettivamente -0,5% e +0,2%) mentre a Torino si rileva, sempre su base semestrale, un calo di un punto percentuale. Non si arresta la crescita di Milano: il capoluogo meneghino apre il 2020 a segno positivo, almeno per quanto riguarda i prezzi delle case in vendita, che continuano a salire dell’1,7% su base semestrale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Per le agenzie immobiliari: nasce Bee The City

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

Cerved lancia Bee The City, la piattaforma di connessione tra chi cerca e chi vende casa, per gestire al meglio tutte le fasi della compravendita e mettere agenzie immobiliari e consumatori in comunicazione tra loro, in modo trasparente, semplice e sicuro. Un sistema che sfrutta i sistemi di big data e di intelligenza artificiale, oltre l’integrazione di informazioni ufficiali, per cambiare il paradigma della ricerca di casa e rendere più trasparente e sicuro l’intero processo.
Il progetto nasce dalla volontà di Cerved, la più grande data-driven company italiana, di aiutare gli italiani nell’acquisto del bene più importante, la propria abitazione e, al contempo, sostenere le agenzie immobiliari nel delicato processo di digital transformation che stanno affrontando, reso ancora più essenziale dall’emergenza Covid-19 appena vissuta.In particolare, i pillar della piattaforma per gli operatori di settore sono 4:
· Una Console Web, su misura per agenzie e privati, per gestire gli immobili, conoscerne i dettagli in totale trasparenza – come informazioni sulla proprietà, eventuali eventi negativi e visure catastali – e monitorare l’avanzamento delle trattive in maniera puntuale, grazie a un sistema di tracking integrato.
· Un Sistema di Messaggistica, per rendere snella e veloce la comunicazione tra privati e agenzie, attraverso un centro messaggi che fa da unico collettore, con tanto di archivio di tutto lo storico, la possibilità di inviare allegati e un sistema di notifiche.
· Servizi e documenti utili per snellire il processo di compravendita e renderlo più trasparente. Alcuni servizi sono specifici per vendere più velocemente, ad esempio migliorando la qualità degli annunci (come tour virtuali, planimetrie digitali e visite da remoto), altri per non avere brutte sorprese, agendo in sicurezza, grazie ai controlli sugli immobili e a documenti ufficiali.
· L’accesso al Local Partner Network, cioè un selezionato panel di agenzie che metteranno la propria expertise a disposizione dell’utenza attraverso un servizio di consulenza, su richiesta del cliente.
Un modo nuovo, integrato e digitale, di gestire la compravendita immobiliare per i professionisti di settore, cambiando il paradigma della ricerca di casa e la gestione del lavoro d’agenzia.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La riforma fiscale si può attuare in tempi brevi

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

Può produrre risultati quasi immediati, dando respiro a cittadini e imprese e favorendo la ripresa dell’economia. Apprezziamo quindi la scelta del Governo di includerla nel Programma Nazionale di Riforma e ci auguriamo che diventi una delle priorità dei prossimi mesi. Il ministro Gualtieri ha dichiarato di voler migliorare l’equità e l’efficienza del fisco e di ridurre le aliquote effettive sui redditi da lavoro, aumentando la propensione a investire per creare reddito e occupazione. Ci auguriamo che il tavolo di confronto istituzionale sulla riforma, annunciato dal premier Conte, possa tradurre presto questi obiettivi in proposte concrete per sottoporle al vaglio del Parlamento e delle parti sociali. Noi di Soggetto Giuridico crediamo che la ripartenza della nostra economia dipenda in buona parte da come sarà disegnata la riforma fiscale. Per mantenere fede agli annunci, è necessario approvare misure coerenti con gli obiettivi di introdurre maggiore equità e tutelare i ceti meno abbienti. La crisi sanitaria ha allargato il divario esistente tra le classi sociali, favorendo l’ulteriore concentrazione della ricchezza. E’ un fenomeno a cui assistiamo ormai da anni, che rischia di impedire l’effettiva partecipazione di tutti i cittadini alla vita politica, economica e sociale. Ci sono insomma motivi sufficienti per essere ambiziosi e ridisegnare il fisco italiano, non limitandosi alla sola rimodulazione dell’Irpef.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le idee innovative sul tema Next Normal

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

Il lockdown ha cambiato le abitudini delle persone e la prospettiva con cui guardano il mondo e interagiscono con l’esterno, ha toccato la sfera sociale ed economica, e tutto quello che poco tempo fa era considerato “normale” si è trasformato, lasciando spazio a un’altra normalità che già fa parte della vita quotidiana presente e futura. E in questo percorso anche il mondo assicurativo ha un ruolo importante, ovvero quello di continuare a offrire protezione e sicurezza alle famiglie ma con un occhio diverso, innovativo, sfruttando il proprio ecosistema fatto anche di realtà come le start-up in grado di portare “freschezza” e capaci di interpretare e cogliere velocemente le nuove esigenze riprogettando il futuro. “Next normal” è, infatti, il tema scelto per la settima edizione di Open-F@b Call4Ideas, il contest internazionale promosso da BNP Paribas Cardif, tra le prime dieci compagnie assicurative in Italia, in collaborazione con InsuranceUp.it.
Fino al 30 settembre, start-up, scale-up, giovani studenti e imprese innovative, che in questi mesi hanno dovuto rivedere il loro modello di business, avranno la possibilità di proporre idee e soluzioni ad alto impatto sociale e potenziale innovativo in diversi ambiti, tra cui: health, tutto quello che prevede un nuovo approccio alla salute e all’utilizzo della tecnologia in riferimento ai nuovi stili di vita imposti dalla pandemia; digital life, idee per affiancare le persone nell’approccio al mondo digitale e alle nuove tecnologie che ci hanno permesso di scoprire nuovi modi di vivere la quotidianità; welfare, proposte pensate per soddisfare i bisogni delle persone per fare bene a se stessi e agli altri in ambito lavorativo e domestico; home, soluzioni per aumentare sicurezza, comfort e vivibilità dell’ambiente domestico, riscoperto come spazio maggiormente vissuto; mobility, un nuovo approccio alla mobilità con la ricerca di un giusto equilibrio tra sicurezza, efficienza e sostenibilità; security, protezione della privacy e della sicurezza personale nell’era delle nuove modalità di interazione e di connessione alla rete con focus sulla tutela dei beni fisici e digitali; infine, savings un nuovo approccio nell’imparare a gestire denaro e investimenti, anche nei momenti più difficili. L’obiettivo è quello di raccogliere idee e soluzioni che possano contribuire a favorire una ripresa solida e duratura, sbloccare le migliori potenzialità del nostro Paese e creare un nuovo modello di sviluppo in grado di adattarsi alle sfide di questo tempo.
I vincitori verranno affiancati dal team R&D di BNP Paribas Cardif nello sviluppo e nella concretizzazione del loro progetto tenendo in considerazione le esigenze del mercato e della Compagnia. Il successo delle sei edizioni precedenti di Open-F@b Call4Ideas – con oltre 350 candidature, la metà provenienti dall’estero, 70 idee innovative selezionate, collaborazioni e progetti realizzati per un investimento di circa un milione di euro in totale – rispecchia l’impegno di BNP Paribas Cardif nel ricercare un’innovazione che metta al centro la persona e che restituisca valore reale all’intera comunità, dai clienti ai dipendenti fino agli altri stakeholder. Un’innovazione fondata sull’inclusione, sulla condivisione, sulla concretezza e sulla contaminazione dei saperi, in grado di rivoluzionare anche il modo di fare assicurazione.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Shipping industry must contribute to climate neutrality, say MEPs

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

To decarbonise maritime transport, the Environment Committee voted on Tuesday to include CO2 emissions from the maritime sector in the EU Emissions Trading System (ETS).
The Commission has put forward a proposal to revise the EU system for monitoring, reporting and verifying CO2 emissions from maritime transport (the “EU MRV Regulation”) and bring it in line with new obligations under International Maritime Organisation (IMO) to monitor emissions from 2019 and report in 2020.In the legislative report approved (62 votes to 3 and 13 abstentions) on Tuesday, the Environment, Public Health and Food Safety Committee welcomes the proposal but wants to see more ambition and voted to include ships of 5000 gross tonnage and above in the EU Emissions Trading System (ETS). In addition, MEPs say that market-based emissions reduction policies are not enough, so they also introduced binding requirements for shipping companies to reduce their annual average CO2 emissions per transport work, for all their ships, by at least 40% by 2030.
When adopted by the Plenary, which should happen during 14 – 17 September session in Strasbourg, Parliament will be ready to start negotiations with member states on the final shape of the legislation.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tap into the potential of the building sector for jobs and decarbonisation, say MEPs

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

Ahead of the upcoming Renovation Wave announced by the European Commission, MEPs outline proposals to achieve an energy-efficient and climate-neutral building stock by 2050.The Renovation Wave currently being prepared should also aim to end energy poverty and ensure healthy and safe living conditions for all among its core objectives, say MEPs in a report adopted on Monday in the Industry, Research and Energy committee.Improving the energy efficiency of buildings would also help alleviate the estimated 50 million households in the European Union experiencing energy poverty, by reducing energy bills. Building and renovation policies should, however, be inclusive and contribute to EU climate goals, but also integrate local value chains and should not lead to an unbearable rental cost burden for tenants, say MEPs.They also advocate for renewable energies to be fully integrated into the sector, and stress the importance of decarbonised district heating and cooling for more connected communities.Member states should also propose scrapping schemes to replace old and inefficient heating systems, and establish a roadmap to phase out fossil fuel heating and cooling technologies as part of their national energy and climate plans (NECPs).The use of natural and low carbon building materials, such as certified wood, should be incentivised, as construction offers an opportunity to store carbon in bio-based building products.
MEPs call on the EU co-legislators to ensure the necessary funding within the EU Economic Recovery Plan. The Commission should revise energy efficiency targets upward, as required by the Energy Efficiency Directive, and propose minimum annual renovation rates for buildings as well as measures creating financial triggers and investment stability.The Commission should also consider directing revenues from the Emissions Trading System (ETS) into energy efficiency actions such as for building renovations, and to earmark a portion of the auctioning revenue at EU level.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Al lavoro per piena ripresa delle attività didattiche a settembre”

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

Roma. “Il nostro impegno per garantire l’ordinaria ripresa delle attività didattiche a settembre è massimo. Obiettivo prioritario di questa Amministrazione è garantire la totale sicurezza nei locali delle scuole e, a tal proposito, sono in corso diversi tavoli di interlocuzione con i dirigenti scolastici e i Municipi, auditi sul tema nell’odierna Commissione Scuola, nonché con l’Ufficio Scolastico Regionale e con la Regione Lazio.Per quanto riguarda scuole elementari e scuole superiori di primo grado, come dichiarato dal Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, l’ampiezza delle classi dovrebbe consentire il pieno rispetto delle prescrizioni in materia di distanziamento sociale, evitando così lo sdoppiamento delle classi. A tal proposito, i dirigenti scolastici del comparto statale stanno effettuando ogni valutazione del caso sulla base delle Linee Guida nazionali e, nel contempo, stanno rappresentando ai Municipi ogni criticità riscontrata.Per quanto concerne i plessi facenti capo al Comune, siamo ottimisti circa gli spazi da destinare ai nidi, mentre sul versante scuole dell’infanzia ci sono ancora delle criticità in essere su cui l’Amministrazione sta lavorando alacremente. Anche qui la sinergia d’intenti con i dirigenti scolastici, i quali stanno provvedendo alle misure del caso grazie ai fondi ricevuti dal Miur e a quelli per la piccola manutenzione stanziati dall’Amministrazione, è totale”.Lo dichiara, in una nota stampa, la presidente della Commissione Scuola di Roma Capitale Teresa Maria Zotta.

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Mobilità docenti e Ata, dopo i trasferimenti sbagliati entrano in scena le finte cattedre di fatto

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

A qualche giorno di distanza dagli esiti dei trasferimenti dei docenti e del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, pubblicati lo scorso 29 giugno, con 40 mila insegnanti non accontentati per via anche di errori ammessi pure dagli uffici scolastici, le operazioni di mobilità del personale di ruolo della scuola si focalizzano sulle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie annuali. Per realizzarle saranno utili, a differenza dei trasferimenti, anche i posti in organico di fatto. Ad iniziare da quelli che dovevano stare in quello di diritto, perché su posti vacanti. È una delle motivazioni che sta alla base del record di supplenze che a settembre, dopo 30 mila nuovi pensionamenti, porterà ad avere un insegnante precario ogni tre. Con tante province e sei regioni del Nord – Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia – costrette a rintracciare un alto numero di docenti con le messe a disposizione ricorrendo pure a candidati senza titolo di studio.Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, “quando si vanno a cercare i responsabili della creazione di 85 mila cattedre vacanti e 250 mila supplenze annuali, bisogna considerare non solo il problema annoso e cronico del reclutamento, che continua a snobbare il doppio canale e a puntare solo sui concorsi-lumaca regolati pure da bandi scritti male e discriminanti: nel computo, vanno inseriti anche i legislatori che hanno permesso di realizzare tra le 50 mila e le 100 mila cattedre collocate in organico di fatto ma in pratica vacanti a tutti gli effetti. Per dare una vera mazzata alla supplentite, è bene allora che a viale Trastevere facciano un bagno di realismo, riportando tutte le cattedre al loro stato naturale”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concorso ordinario infanzia-primaria: ANIEF avvia i ricorsi al Presidente della Repubblica

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

ANIEF avvia i ricorsi straordinari al PdR contro il bando di concorso ordinario per la scuola dell’infanzia e primaria. Adesioni sul portale ANIEF entro il 31 luglio.Scaduti i termini per adire il TAR Lazio, ANIEF avvia i ricorsi al Presidente della Repubblica per l’ammissione al concorso per i posti di sostegno anche degli iscritti alle selezioni del V ciclo TFA Sostegno e del personale educativo abilitato al concorso per i posti comuni della scuola primaria.Adesioni entro il 31 luglio, data ultima per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso, sul portale ANIEF.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concorso ordinario secondaria: partono i ricorsi straordinari ANIEF al Presidente della Repubblica

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

Ancora possibile aderire ai ricorsi ANIEF contro il bando di concorso ordinario per la scuola secondaria di primo e di secondo grado. Avviati i contenziosi al Presidente della Repubblica, adesioni sul portale ANIEF entro il 31 luglio.Dopo la scadenza dei termini per ricorrere al TAR Lazio, ANIEF apre le adesioni ai ricorsi al Presidente della Repubblica per l’ammissione al concorso dei docenti privi dei 24 CFU e per far partecipare al concorso per i posti di sostegno anche gli iscritti alle selezioni del V ciclo TFA Sostegno.Le adesioni vanno effettuate sul portale ANIEF entro il 31 luglio, data ultima per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Proseguono gli incontri inaugurali dei nuovi corsi di laurea dell’Ateneo

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

Perugia. “Molto netta la posizione dell’architetto Stefano Boeri sul dopo Covid nel sua call conference all’Università per Stranieri di Perugia. Boeri, intervenuto sui temi della sostenibilità architettonica e urbana, sui quali si fonda parte del nuovo corso di laurea triennale dell’Ateneo (“Studi internazionali per la sostenibilità e la sicurezza sociale”), si è infatti espresso in modo molto assertivo in ordine alla ragioni che hanno portato alla pandemia e all’impossibilità, al momento, di tornare ad una vivibilità urbana e sociale sostenibile senza cambiare rotta.Tra le proposte che l’urbanista ha poi espresso su sollecitazione dell’intervistatrice Chiara Bscarini in ordine ad una rifondata idea di città vi è quella di una nuova concezione e fruizione degli edifici scolastici, molto numerosi sul territorio nazionale, i quali potrebbero secondo l’architetto divenire luoghi di fruizione di servizi, epicentri di cultura e di formazione a tutto tondo, assorbendo in questo modo funzioni perdutesi altrove.
Sollecitato dalle domande degli studenti, Stefano Boeri si è soffermato infine sul problema della mobilità urbana ed extraurbana, affermando che senza la dismissione dei combustibili di origine fossile le polveri sottili aumenterano, e con esse i possibili, aggravati effetti di malattie polmonari virali, sottolineando inoltre che l’Italia non sarà mai un paese ‘compiuto’ dal punto di vista della mobilità sino a quando non avrà una rete ferroviaria completa ed efficiente. Ultimo dato, quello relativo ai trasporti pubblici intraurbani, da tempo scomparsi sotto l’incalzare delle politiche dettate delle company automobilistiche, e oggi indispenabili per evitare il soffocamento globale da CO2.”

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Telemedicina e cronicità

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

“Sulla telemedicina siamo in ritardo rispetto agli altri Paesi europei e a quelli nordamericani e le norme approvate in passato non hanno trovato fino ad oggi una realizzazione concreta. La digitalizzazione in sanità. va considerata un obbligo, sia per il risparmio che può portare per le casse dello Stato sia per i grandi vantaggi per il paziente e per la professione medica: con la telemedicina sono realizzabili la gestione domiciliare di pazienti e l’ospedalizzazione domiciliare. La frequenza cardiaca, la frequenza respiratoria, la saturimetria e il peso potranno essere monitorati agevolmente, e sappiamo bene quanto nelle malattie croniche il controllo di pochi parametri elementari possa consentire di ridurre moltissimo il ricorso alle cure dell’ospedale. Dunque, un importante vantaggio anche per il funzionamento del Sistema sanitario. Tuttavia, negli ultimi anni su questo fronte non sono stati fatti passi avanti: l’atto di indirizzo di 7-8 anni fa non è stato seguito da norme cogenti. Il fatto che la sanità non stia utilizzando la telemedicina come dovrebbe è purtroppo una perdita economica importante ma soprattutto è una perdita per quella che oggi si chiama la medicina personalizzata. È la telemedicina il tema del 12° rapporto pubblicato a fine aprile dall’Istituto superiore di sanità e disponibile sul sito istituzionale dell’ISS. Il rapporto intitolato “Indicazioni ad interim per servizi assistenziali di telemedicina durante l’emergenza sanitaria COVID-19” affronta il tema dei servizi assistenziali di telemedicina durante l’emergenza sanitaria offrendo indicazioni, individuando problematiche operative e proponendo soluzioni valide dal punto di vista scientifico, ma anche pratiche e attuabili in modo semplice. In realtà la medicina digitale tutta e le sue applicazioni in telemedicina in particolare hanno avuto un grande impulso dalle restrizioni operative connesse al COVID-19. Mai come adesso quindi possiamo pensare al futuro molto positivamente e, parafrasando quanto pubblicato da molte riviste scientifiche delle ultime settimane, affermare che: il futuro è adesso”, ha detto Gianfranco Gensini, Direttore Scientifico dell’IRCCS MultiMedica Milano e Presidente Società Italiana di Telemedicina. Il webinar è andato in onda sul sito internet http://www.motoresanita.it

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Grandi successi per la ricerca Unicam

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

Camerino. L’Università di Camerino persegue con sempre maggiore determinazione e scrupolo la qualità essenziale della ricerca, sia quella di base che applicata, mantenendo altissima l’attenzione ai problemi etici ed a quelli della sostenibilità ambientale, anche perché requisiti fondamentali per garantire alle studentesse ed agli studenti un’istruzione superiore attuale e di alto livello.
I gruppi di ricerca dell’Ateneo, supportati da una struttura tecnico-amministrativa rinnovata e rinforzata proprio nel corso degli ultimi due anni, svolgono un’azione intensa e continua volta ad acquisire le risorse necessarie a perseguire i propri obiettivi. Nel 2019 i finanziamenti per la ricerca sono incrementati del 30% rispetto all’anno precedente mentre quelli ottenuti nell’ambito di progetti europei sono quasi raddoppiati. Sempre nel 2019 l’Atene ha gestito 208 progetti di ricerca, di cui 11 progetti europei, 6 di cooperazione territoriale e 25 PRIN. Sono aumentati inoltre di circa il 15% anche i finanziamenti provenienti dalle imprese per contratti di ricerca, segno che anche il mondo imprenditoriale riconosce la qualità della ricerca dell’Ateneo.Tra gli ultimi successi, quello che conferma la leadership dell’Università di Camerino nel settore dei materiali innovativi: avrà infatti sede a Camerino il laboratorio denominato “Marche Applied Research Laboratory for Innovative Composites” (acronimo: MARLIC) annesso alla quarta piattaforma della Regione Marche nell’ambito della “Manifattura sostenibile: eco-sostenibilità di prodotti e processi per nuovi materiali e de-manufacturing”. Si tratta dell’ultima piattaforma tecnologica promossa dalla Regione per la ricerca e l’innovazione all’interno della smart specialisation. La Regione Marche ha infatti avviato in questi giorni il progetto, che vede Unicam come partner scientifico più rilevante e coordinatore del programma di investimento. Il Laboratorio MARLIC, di cui è responsabile il prof. Enrico Marcantoni, rappresenta un laboratorio di ricerca applicata, un polo di eccellenza, di riferimento sia a livello nazionale che internazionale, per lo sviluppo di tecnologie innovative per la creazione di nuovi materiali, con particolare attenzione all’utilizzo di materiali bio e all’approccio alla circolarità dell’uso e del riuso delle materie prime e di scarto, che metterà in sinergia le competenze di tutti gli enti di ricerca e delle imprese coinvolte.
21 imprese e 5 organismi di ricerca lavoreranno infatti insieme, collaborando su attività indirizzate al sostegno del sistema industriale marchigiano per la modernizzazione e la diversificazione dei prodotti e dei processi produttivi, incrementando l’innovazione ed il trasferimento tecnologico a beneficio delle realtà imprenditoriali. La partnership è guidata dall’azienda HP Composites ed il Laboratorio avrà sede a Camerino.
In questo particolare momento, poi, l’Università di Camerino ha messo e sta mettendo in campo numerose attività nel campo della ricerca scientifica volte a fronteggiare l’emergenza Coronavirus, tra cui l’allestimento del laboratorio U-TYM – UNICAM Tests Your Masks, per effettuare il servizio di test delle mascherine chirurgiche alle imprese manifatturiere che producono il dispositivo e alla attività di supporto alle aziende del territorio che hanno intenzione di produrre e mettere in commercio prodotti igienizzanti per mani e/o superfici. L’attività è effettuata presso il Laboratorio di Microbiologia ed è coordinata dal prof. Luca Agostino Vitali, docente della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria
Anche in seguito alle numerose richieste da parte del mondo imprenditoriale e produttivo, l’Università di Camerino ha quindi costituito un laboratorio per eseguire alcuni dei test su mascherine chirurgiche previsti dalla normativa. I risultati di tali test, quando positivi, unitamente alla presenza degli ulteriori requisiti necessari dalle disposizioni normative e regolamentari, permettono, alle aziende di trasmettere domanda in autocertificazione all’Istituto Superiore di Sanità (ISS) per il rilascio del nulla osta alla produzione e alla commercializzazione secondo quanto previsto dal D.Lgs n.18 del 17 Marzo 2020.
“Sostengo da sempre – ha sottolineato il Rettore Unicam prof. Claudio Pettinari – che l’innovazione tecnologica che si produce nei laboratori universitari debba essere messa a disposizione del territorio, in ogni sua forma; questo è uno dei principi della Terza Missione degli Atenei e questa volta abbiamo voluto declinarla in una azione concreta a beneficio della collettività e della salute pubblica. Abbiamo fatto con orgoglio un grande sforzo per implementare la strumentazione a disposizione nei nostri laboratori e ringrazio i colleghi docenti e ricercatori che si sono subito resi disponibili per effettuare i test”.
Per avere tutte le informazioni sulle attività di ricerca Unicam nell’ambito del Covid-19 e per eventuali richieste di collaborazione, l’Ateneo ha attivato la pagina https://aripro.unicam.it/content/laboratorio-di-certificazione-delle-mascherine nonché la casella mail covidresearch@unicam.it, alla quale si può scrivere per avere un primo contatto ed essere indirizzati dall’Area Ricerca, Trasferimento tecnologico e Gestione progetti di Unicam agli interlocutori giusti.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Entro 2 anni medie e superiori statali con fibra ottica fino a 1 Gigabit/s

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

Nel Piano riforme il Governo punta anche sulle scuole connesse e sulla didattica a distanza. Entro due anni le scuole statali secondarie di primo e secondo grado (ex medie e superiori) “saranno connesse con collegamenti in fibra ottica fino a 1 Gigabit per secondo per la didattica a distanza. E la connettività sarà gratuita per 5 anni e sarà inclusa la manutenzione delle Reti”. Questi sono alcuni degli obiettivi contenuti nel Programma nazionale di riforme (PNR) sintetizzato dal ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri. Il PNR è il piano che viene di solito allegato al documento di economia e finanza (DEF), che deve essere approvato dal Consiglio dei ministri e poi inviato a Bruxelles.
Occorre, però, iniziare subito realizzare le scuole digitali per garantire da settembre la didattica a distanza in parallelo a quella in presenza. Nel cosiddetto decreto rilancio, sono stati stanziati 331 milioni di euro, messi “immediatamente a disposizione delle scuole statali per cominciare ad organizzare la ripresa di settembre”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Istituti scolastici, asili ed università: il robot “killer” PHS può sanificare un’aula soli 8 minuti

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

robot sanificatore scuoleSi chiama PHS (Pro Health System), il primo “robot killer” 100% Made in Italy, in grado di aiutare nella lotta contro il Covid-19.
Grazie ad una combinazione di raggi Uv-C e Ozono è in grado di debellare il virus andando a compiere una sanificazione approfondita degli ambienti, senza l’utilizzo di prodotti chimici, debellando sino al 99% dei patogeni presenti sul tutte le superfici.
Ideato e prodotto da RayBotics, neonata start-up, spin-off di due storiche realtà italiane (Klain Robotics e Gruppo Purity) operanti nel settore delle nuove tecnologie e nella robotica industriale, collaborativa e mobile, PHS nasce ad aprile grazie all’intuizione dei due Co-Founder, Fabio Greco e Enzo Catenacci che, in piena emergenza sanitaria, decidono di affrontare una nuova sfida: mettere in campo le loro conoscenze per creare il primo robot sanificatore davvero versatile e utilizzabile in qualsiasi ambiente.
“Dalle crisi nascono sempre le opportunità e noi abbiamo scelto di non stare a guardare – dichiara Enzo Catenacci, Co-Founder RayBotics – Abbiamo lavorato giorno e notte per creare un prodotto non solo utile a tutta la comunità, ma che ci permettesse di non dover mettere i nostri dipendenti in cassa integrazione durante la pandemia e desse loro nuovi stimoli rendendoli partecipi di un progetto ambizioso.In meno di 2 mesi siamo riusciti a fare quello che solitamente richiede quasi due anni: fondato una nuova società, realizzato i primi prototipi, attivato una catena di distributori (nazionali ed internazionali), iniziato la produzione, effettuato i test in location e dato il via alla commercializzazione.”Grazie alla joint venture tra le società, il gruppo conta oggi più di 100 tra dipendenti e collaboratori – e nelle prossime settimane assumerà altre figure tra cui ingegneri elettronici, manodopera specializzata e addetti al backoffice commerciale – produce i suoi robot tra più sedi dislocate sul territorio italiano (Brescia, Viareggio, Navacchio, Modena e Perugia), vanta un fatturato di circa 20 milioni di euro e si avvale di oltre 50 distributori, in esclusiva o autorizzati, sia in Italia che nel resto del Mondo (UK, Spagna, Francia, India, Oman, Libia, Iraq e Romania solo per citarne alcuni).Una tecnologia innovativa che combina raggi Uv-C e ozonoVincente è stata proprio la scelta di mixare queste due tecnologie, rendendo il robot PHS il miglior prodotto disponibile sul mercato e senza nessun concorrente.Fino ad oggi, infatti, tutti i dispositivi di sanificazione utilizzavano solo i raggi Uv-C (noti per la loro azione sanificante contro la maggior parte delle malattie patogene, come SARS, MERS, Epatite C, Ebola, Febbre Gialla, Salmonella, ecc) generati da una lampada a scarica in vapore di mercurio a bassa pressione, in grado di emettere radiazioni elettromagnetiche a corta lunghezza d’onda (da 100nm a 280nm) caratterizzate da un marcato effetto germicida che, penetrando in profondità nelle pareti cellulari di batteri, virus e spore, ne danneggia l’apparato riproduttivo e ne impedisce la proliferazione. (robot sanificatore scuole)

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Trasferimenti sbagliati, gli Uffici scolastici ammettono gli errori denunciati dall’Anief

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

Sui trasferimenti dei docenti, il giovane sindacato rappresentativo non si è sbagliato: dopo che molti dei 40 mila docenti che lo scorso 29 giugno non hanno ottenuto la sede scolastica richiesta, pur in presenza in molti casi di posti disponibili e di un alto punteggio derivante da titoli e servizi svolti, hanno voluto vederci chiaro ricorrendo con Anief al giudice del lavoro, nelle ultime ore l’amministrazione scolastica ha fatto sapere che non tutti i movimenti disposti sono corretti.Anief ricorda che i trasferimenti dei docenti di ruolo hanno avuto esito positivo, con effetto pratico 1° settembre 2020, sono stati 49.053 dei casi, corrispondenti al 54,3% delle domande presentate e comprendenti “8.000 spostamenti circa fuori Regione garantiti agli insegnanti”. Stando ai dati ufficiali, dunque, per oltre il 45% dei docenti il trasferimento non ha avuto l’esito sperato. Non ci sarebbe nulla da ridire se il trasferimento negato derivasse solo dell’eccesso di domanda rispetto al numero di cattedre vacanti: il problema è che spesso i posti vacanti e disponibili non vengono nemmeno messi a disposizione per la mobilità perché collocati in organico di fatto per motivi di risparmio pubblico. Inoltre, si continuano ad assegnare punteggi inferiori rispetto ai titoli e servizi presentati.Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, ricorda che “c’è una Ordinanza del Consiglio di Stato secondo la quale i posti vacanti devono andare ai trasferimenti. Inoltre, la legge tutela i beneficiari, a vario titolo, della Legge 104 del 1992, ai quali non può essere applicato il blocco quinquennale. Il diritto alla famiglia non può sottostare a quello del lavoro, soprattutto se vi sono i presupposti per soddisfare entrambi. Per questi motivi, l’Ufficio Studi Anief ha deciso di avviare una serie di ricorsi al Giudice del Lavoro”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tumori femminili, ad Asco focus su mammella, ovaio ed endometrio

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

La ginecologia oncologica ha avuto un ruolo di primo piano anche nell’ultima edizione “virtuale” 2020 del congresso Asco (American society of clinical oncology) dove sono stati presentati i risultati positivi dello studio di fase 3 Keynote-355 che ha analizzato pembrolizumab, terapia anti-Pd-1, in combinazione con la chemioterapia nel trattamento di prima linea delle pazienti con tumore della mammella triplo negativo metastatico (mTnbc).Nelle pazienti con espressione Pd-L1 con Combined positive score (Cps) ≥10, pembrolizumab e chemioterapia hanno dimostrato un miglioramento statisticamente significativo e clinicamente rilevante della sopravvivenza libera da progressione (Pfs), riducendo il rischio di progressione o morte del 35% e migliorando la Pfs a una mediana di 9,7 mesi rispetto a 5,6 mesi nelle pazienti trattati con sola chemioterapia. Nelle pazienti con espressione Pd-L1 e Cps ≥1, pembrolizumab in combinazione con chemioterapia ha migliorato la Pfs rispetto alla sola chemioterapia (7,6 mesi versus 5,6 mesi). Lo studio continua senza variazioni con l’obiettivo di valutare il duplice endpoint primario di sopravvivenza globale (Os). «Tra i diversi tipi di tumore mammario, quello con la prognosi ad oggi peggiore è il triplo negativo, sia per l’elevata aggressività biologica sia per l’assenza di efficaci terapie a bersaglio molecolare. Infatti, questo tipo di tumore deve il suo nome alla assenza dei recettori estro-progestinici e di Her2» ha affermato Giampaolo Bianchini, Breast cancer unit, dipartimento di Oncologia medica, Ospedale San Raffaele, Milano. «I risultati di questo studio consolidano il ruolo fondamentale dell’immunoterapia per il trattamento di prima linea delle pazienti con tumore mammario triplo-negativo, anche se al momento limitato al sottogruppo con espressione di Pd-L1».Di rilievo anche nuove evidenze di tipo diagnostico: Genomic Health Italia ha presentato i risultati di tre studi sul test “Oncotype Dx breast recurrence score” – condotto sui campioni tumorali ottenuti dalle pazienti tramite core biopsy mammaria – i cui risultati confermano il valore del test per la personalizzazione e il miglioramento del processo decisionale sulle terapie neoadiuvanti (ossia antecedenti all’intervento chirurgico) nelle donne affette da tumore alla mammella positivo al recettore degli estrogeni e Her2-negativo: le pazienti con un risultato “Recurrence score” più elevato mostrano una maggior probabilità di ottenere una risposta patologica completa (pCr; nessun residuo tumorale invasivo) con la chemioterapia. «È importante poter selezionare con cura la pazienti con malattia luminale che potrebbero evitare un trattamento chemioterapico. Questo sia per ridurre l’esposizione a rischi inutili sia per poter selezionare con più accuratezza il trattamento preoperatorio con chirurgia senologica posticipata» ha detto Carlo Tondini, direttore del reparto di Oncologia medica presso l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. «Le nuove evidenza presentate al Congresso Asco20 sono un importante contributo a supporto dell’utilizzo del test Oncotype Dx per poter meglio caratterizzare la probabilità di beneficio terapeutico in base alla profilazione multigenica della neoplasia». Concorda anche Alberto Zambelli, dirigente medico oncologo della stessa struttura. «Abbiamo dimostrato in uno studio prospettico che circa la metà delle pazienti con malattia luminale iniziale e dubbio clinico sull’utilità di una chemioterapia adiuvante può evitare l’utilizzo della chemioterapia con l’utilizzo della profilazione multigenica della neoplasia (studio). I dati presentati sono un ulteriore importante contributo a questo concetto e favoriscono lo sviluppo di una medicina sempre più personalizzata dove i benefici dei trattamenti impiegati vengono sempre più calibrati in base al paziente e alla neoplasia che si deve trattare, raggiungendo un livello di precisione superiore a quello ottenibile coi tradizionali fattori clinico-patologici».Da sottolineare ancora una serie di presentazioni relative a niraparib e alla sua utilità nel trattamento del tumore ovarico. Si ricorda che la Fda nello scorso aprile ha approvato niraparib, un inibitore orale in monosomministrazione giornaliera della poli (Adp-riboso) polimerasi (Parp) [Parp-inibitore], come trattamento di mantenimento di prima linea in monoterapia per le donne con tumore ovarico epiteliale avanzato, delle tube di Falloppio o tumore primario peritoneale che hanno risposto a una chemioterapia di prima linea basata su derivati del platino, indipendentemente dalla presenza di biomarcatori. La ricerca prosegue anche nel trattamento del carcinoma endometriale, in particolare con approccio immuno-oncologico. È il caso di dostarlimab, un anticorpo monoclonale death-1 (Pd-1) in fase di sperimentazione che ha dimostrato risultati clinicamente significativi in donne con carcinoma endometriale con deficit di riparazione (dMmr) ricorrente o avanzato che hanno progredito durante o dopo un regime a base di platino. Dostarlimab continua a essere valutato sia in monoterapia, sia in combinazione con altre molecole su tumori solidi. (fonte Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »