Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Archive for 21 aprile 2021

Festival di film della Villa: Cinema e arte contemporanea

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

L’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici e il suo direttore Sam Stourdzé danno avvio al Festival di Film della Villa, nuovo festival di cinema dedicato agli artisti e ai cineasti che esplorano le pratiche contemporanee dell’immagine in movimento. La prima edizione si terrà a Roma, a Villa Medici, da mercoledì 15 a domenica 19 settembre 2021.Da oltre un decennio, i contatti tra cinema e arte contemporanea non cessano di intensificarsi e di stimolare nuove scritture cinematografiche. Il ruolo di Villa Medici è di fare dialogare le arti e di esplorare questi nuovi territori della creatività. Il festival metterà in mostra film che inventano una propria forma e che incarnano una libertà di pensiero, di ricerca e di condivisione come tanti sguardi personali sul mondo. Saranno presentati in competizione internazionale circa quindici film, di ogni formato e genere (documentario, fiction, saggio), realizzati nel 2020 o nel 2021. Saranno assegnati due premi da una giuria nominata annualmente: il Premio Villa Medici del miglior film e il Premio della Giuria per un film particolare che ha attirato l’attenzione della giuria. Questi premi, in denaro, offriranno inoltre l’opportunità ai due autori o autrici di svolgere una residenza di scrittura cinematografica a Villa Medici.Per cinque giorni questo nuovo festival presenterà inoltre proiezioni serali all’aperto nei giardini della Villa, performances e installazioni, focus su cineasti o artisti affermati, cartes blanches alle istituzioni che difendono la creazione contemporanea, incontri sui film proiettati, ma anche su tematiche relative alla produzione e alla diffusione, riunendo programmatori, curatori, galleristi e collezionisti.Il festival si svolgerà negli spazi di Villa Medici con due sale interne, un cinema all’aperto, delle installazioni e dei luoghi di incontro, per fare di questo sito straordinario di Roma una vetrina dedicata al cinema. Il suo coinvolgimento all’interno del territorio culturale italiano si concretizzerà, in uno spirito di collaborazione, in partenariati con le principali istituzioni come il Romaeuropa Festival, la Festa del Cinema di Roma e il MAXXI.La pandemia ha immerso nel buio gli schermi di tutto il mondo per molti mesi; il prossimo settembre, a Villa Medici, ripartiremo alla ricerca di nuove narrazioni, quelle che favoriscono ancora e sempre la poetica delle immagini.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Apertura scuole

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

Si è tenuto il secondo incontro per la definizione dei nuovi protocolli di sicurezza per gli Esami di Stato e per la ripresa del nuovo anno scolastico. L’incontro è stato espressamente richiesto dall’ANIEF per gli effetti che le varianti del virus SARS COV-2 stanno avendo sull’organizzazione della vita scolastica e che hanno reso meno efficaci gli effetti dei precedenti protocolli. Il dott. Miozzo presidente del Comitato tecnico scientifico ha ribadito l’importanza della sperimentazione della regione Lazio per gli esami di Stato, che molto probabilmente saranno influenzati per i numeri bassi degli attori in presenza rispetto all’emergenza epidemiologica. Il dott. Greco ha illustrato le macro aree di spesa rispetto ai 306 milioni assegnati alle scuole, al netto dei nuovi 330 milioni di euro che riceveranno gli istituti con l’ultimo DL 41/2021. Di questi, 128 milioni sono stati spesi per acquisto dispositivo per igiene, consumo e protezione per emergenza, 81 milioni per strumenti necessari per la didattica a distanza, favorire inclusione, 54 milioni per l’adattamento di spazi interni ed esterni, sanificazione, manutenzione palestre, laboratori, 21 milioni per servizi professionali, assistenza didattica digitale integrata. Altri 460 milioni sono stati spese per lavori di edilizia leggera. La delegazione ANIEF, composta da Gianmauro Nonnis e Daniela Di Piazza, pur apprezzando la convocazione e la ripresa dei lavori sui temi ha messo però in luce alcuni aspetti, in particolare sulla riapertura degli istituti il 26 corrente mese, su cui l’ANIEF è completamente in disaccordo, mentre, visti i tempi di intervento, è possibile rinnovare il protocollo per gli esami di stato. Nonostante le criticità legate agli effetti del vaccino, infatti, molti docenti sono in attesa della seconda dose proprio nel periodo degli esami di stato. Visti gli effetti collaterali che nei casi più leggeri si limitano a spossatezza e febbre, Anief propone di rinviare la seconda dose al giorno successivo il fine lavori comunicato dal presidente di commissione; la comunicazione agli hub vaccinali, così, avverrebbe d’ufficio direttamente dalla scuola una volta noto il calendario della commissione senza ulteriori impegni a carico dei commissari interessati.Sulla ripresa in sicurezza del nuovo anno invece, Anief, ribadisce pesanti criticità perché manca un piano di revisione degli attuali organici, classi, plessi, manca ancora la conferma in pianta stabile dell’organico Covid, manca una revisione del piano vaccinale che copra tutto il personale a partire da quello dell’infanzia, manca un preciso piano di appiattimento del digital divide, manca un piano vaccinale per gli studenti minorenni che nel complesso costituiscono una fetta di popolazione di oltre 7 milioni di italiani, ovvero 7 milioni di famiglie in cui almeno un membro non è vaccinato e per ora non vaccinabile.A conclusione dell’incontro e dell’intervento di Miozzo, e dei capi dipartimento Greco e Versari, il capo di gabinetto Fiorentino ha ribadito l’intervento del ministro presso i colleghi di Governo per far ripartire la vaccinazione di tutto il personale scolastico, coordinare i trasporti, in attesa delle decisioni dello stesso Comitato tecnico scientifico.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Una ripresa disomogenea per le obbligazioni investment grade?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

A cura di Ryan Staszewski, gestore del fondo Threadneedle (Lux) European Strategic Bond fund di Columbia Threadneedle Investments. Quando, all’inizio del 2020, i mercati finanziari si sono resi conto del probabile numero di contagi dovuto alla pandemia di coronavirus, c’è stata una corsa disordinata verso la messa in sicurezza. Fortunatamente, però, la massiccia risposta da parte della politica internazionale ha ripristinato la fiducia e i mercati sono rimbalzati. Dal suo picco al suo minimo, l’indice azionario FTSE World è sceso di oltre il 20% all’inizio del 2020. Anche i mercati obbligazionari sono stati colpiti, poiché le obbligazioni high yield e investment grade inizialmente sono state vendute. Infatti, i mesi di marzo e aprile 2020 si sono distinti per i riscatti significativi dei fondi HY e IG. Con il 2021 ben avviato, i mercati obbligazionari hanno ormai superato la fase di sofferenza e, con gli stimoli in corso, sono ben avviati sulla strada della ripresa. L’enorme stimolo ha fatto sì che quasi tutte le asset class del reddito fisso abbiano registrato buoni rendimenti nel 2020: molti rendimenti obbligazionari hanno toccato i minimi storici, mentre la quantità di obbligazioni a rendimento negativo ha raggiunto i massimi storici. Anche le obbligazioni IG hanno performato bene: i rendimenti globali per il 2020 nel loro complesso sono stati del 7,7%. Ma che dire del 2021? È chiaro come sia necessaria una massiccia campagna vaccinale per far sì che l’economia globale possa tornare ad una sorta di “normalità”. Nel frattempo, le economie continueranno a dipendere dalle misure di stimolo per accelerare la ripresa. Ma questa ripresa sarà disuguale, e alcuni settori e società se la caveranno meglio di altri. In mercati così difficili, la selezione del credito sarà fondamentale. Questo gioca a favore dei nostri punti di forza dato che il nostro team globale di reddito fisso di 150 persone si occupa di ricerca, gestione del portafoglio e trading. Siamo investitori bottom-up, che si avvalgono della ricerca fondamentale di un team globale di analisti del credito interni. Tuttavia, stiamo tenendo d’occhio i segnali di avvertimento come i riacquisti di titoli, M&A o aumenti dei dividendi – che potrebbero distrarre il management dai piani di riduzione del debito. La fine degli stimoli fiscali è un’altra preoccupazione per gli investitori a reddito fisso, dato l’enorme sostegno che le politiche globali hanno dato ai mercati obbligazionari e azionari. Una campagna rapida ed efficace di vaccinazione a livello globale potrebbe porre le basi per un forte rimbalzo economico, riducendo la necessità di sostegno politico.I mercati del reddito fisso offrono un’ampia gamma di caratteristiche in termini di rischio e di rendimento. Poiché l’attrattiva di ogni segmento può variare con l’evolversi dei cicli economici e del credito, le nostre capacità sono state ottimizzate per rispondere alle esigenze dei singoli clienti, offrendo diversificazione, reddito, rendimento totale e tutela del capitale. Il fondo Threadneedle (Lux) European Strategic Bond di Columbia Threadneedle Investments offre una soluzione “tutto in uno” che impiega un approccio flessibile per investire nell’intero mercato del reddito fisso, concentrandosi sulle aree con i migliori profili di rischio/rendimento. Gestiamo questo tipo di strategie con un approccio molto flessibile e diversificato, per mantenere al minimo la volatilità degli investimenti e ottenere ritorni decisamente interessanti. Il fondo è gestito da un team opportunamente calibrato di analisti esperti e le giuste infrastrutture che permettono di creare valore attraverso la selezione dei titoli in fase di costruzione del portafoglio. Il nostro team di credito globale si avvale di notevoli risorse e vanta 17 anni di esperienza in media nel settore. Ciò significa che i nostri esperti degli investimenti hanno al loro attivo già diversi cicli economici e di mercato e conoscono le performance registrate da aziende e dirigenti in molteplici condizioni.Attualmente, il fondo investe 48,5% in titoli societari Investment Grade, 29,5% High Yield, 13% in obbligazioni governative. I settori del credito dove siamo in sovvrapeso rispetto all’indice sono: Utility, Settore immobiliare, beni di consumo, sanità. (Scheda del fondo al 31 gennaio 2021) http://www.columbiathreadneedle.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le azioni value guideranno i rendimenti del resto dell’anno?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

A cura di Richard Flax, Chief Investment Officer Moneyfarm. Il primo trimestre di quest’anno è stato molto fluido e ricco di spunti. Uno dei movimenti più interessanti è senza dubbio quello dei tassi sulle obbligazioni governative statunitensi a lungo termine. Il tasso di interesse sui titoli di stato a 10 anni è aumentato costantemente nel corso del trimestre. A inizio gennaio era dello 0,91%, ha chiuso il trimestre all’1,74%. Un movimento così netto non è stato sicuramente ideale per la parte obbligazionaria dei portafogli (i quali in generale hanno performato positivamente, trainati dalla componente azionaria). Se volessimo trovare una lettura positiva, l’aumento dei rendimenti obbligazionari è il sintomo di una considerevole ripresa economica nel 2021. Molti indicatori, sia nell’industria sia nei servizi, hanno già cominciato a dare segnali forti in questo senso. L’aspetto problematico è sicuramente la possibilità di vedere un aumento dell’inflazione, ma come abbiamo già avuto modo di dire, non ci aspettiamo di vedere un’accelerazione talmente sostenuta da costringere le banche centrali a una stretta monetaria.Il secondo tema che ha caratterizzato il trimestre è la rotazione azionaria, un movimento che avevamo in qualche modo anticipato già alla fine dello scorso anno. Abbiamo visto gli investitori spostare la loro attenzione dai cosiddetti titoli growth ai titoli value, aziende che hanno sofferto lo scorso anno le cui prospettive potrebbero migliorare con l’accelerazione dell’economia globale. Nel 2020, il principale indice growth ha sovraperformato la sua controparte value di circa il 35%. Nel primo trimestre di quest’anno, value ha battuto growth di oltre il 9,5%. In terzo luogo, gli investitori rimangono affascinati dalle aziende e dalle tecnologie dirompenti. Le criptovalute e le cosiddette SPAC (Special Purpose Acquisition Company) continuano a suscitare un notevole interesse. Enormi flussi di investimento continuano a confluire in investimenti “sostenibili”. Questa rincorsa verso l’innovazione sta condizionando anche la direzione delle politiche. Ad esempio, l’amministrazione statunitense è già stata piuttosto attiva sul fronte fiscale, avanzando proposte per aumentare le aliquote dell’imposta sui profitti delle aziende e introducendo un’aliquota fiscale globale minima per ridurre l’elusione fiscale da parte delle multinazionali. Quarto: abbiamo ricordato i potenziali colli di bottiglia nell’economia globale. Il blocco del Canale di Suez da parte della nave portacontainer Ever Given ha ricordato in modo suggestivo quanto ancora le catene del valore mondiali dipendano da pochi snodi cruciali. Quinto, l’ascesa della Cina continua. Il governo cinese è diventato sempre più attivo nella sua diplomazia e le sue relazioni con gli Stati Uniti sembrano piuttosto gelide. Dal punto di vista economico vediamo invece il dragone andare in controtendenza. Mentre il resto del mondo sta cercando di accelerare la crescita, le autorità cinesi sembrano frenarla, cercando di limitare il livello di leva di un’economia che resta fortemente dipendente dal credito. Con la ripresa economica in Cina più avanzata che altrove, questo potrebbe rivelarsi un processo decisionale efficace. Sesto punto, la Brexit. Inevitabilmente, con l’economia bloccata dal Covid-19 è difficile ottenere un quadro completo delle effettive conseguenze dell’uscita del Regno Unito dall’Ue, un banco di prova non solo per quanto riguarda il futuro di quella che resta la quinta economia globale, ma anche per la solidità del progetto europeo (che risulterebbe sicuramente indebolito se, oltre a una migliore gestione del piano vaccinale, il Regno unito centrasse anche la ripresa economica in modo efficace). I primi segnali non sembrano particolarmente buoni per le future relazioni Regno Unito-Ue. Infine, sul fronte sanitario il lancio della campagna vaccinale è stato agrodolce. Gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno mostrato alcuni notevoli successi, un netto miglioramento rispetto alle loro prestazioni pandemiche del 2020. L’Ue, in particolare, è rimasta indietro e le disparità nella diffusione dei vaccini a livello globale rimangono una fonte di preoccupazione, non solo per i possibili effetti della pandemia nei paesi rimasti indietro ma, soprattutto, perché continuano ad emergere nuove varianti. Abbiamo deciso, tuttavia, di aumentare il livello di rischio dei portafogli, convinti che questo ci aiuterà a cogliere importanti opportunità di rendimento nel lungo termine. Continuiamo a guardare avanti, analizzando tutti i nuovi trend che caratterizzano l’economia mondiale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aipb continua a crescere: 5 nuovi associati

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

AIPB, l’Associazione Italiana Private Banking, che, dal 2004, riunisce i principali operatori nazionali e internazionali del Private Banking presenti in Italia e rappresenta oggi oltre 900 miliardi di asset, annuncia l’ingresso di cinque nuovi soci: Algebris, Doorway, Generali Luxembourg, Octium Group e Wire Consulting. Questi nuovi importanti ingressi testimoniano in modo evidente la consapevolezza del ruolo cruciale dell’attività associativa in un’industria, come quella del Private Banking, che oggi sta vivendo importanti evoluzioni (sia dal punto di vista di nuovi operatori sia di più sofisticate esigenze dei clienti) e che può e deve ricoprire un ruolo centrale nella ripartenza del Paese. Che si tratti di società di investimento più tradizionali o delle ultime frontiere del fintech, è sempre più chiara la necessità di fare fronte comune, soprattutto in fasi storiche come questa, per costruire insieme un chiaro percorso di ricostruzione attraverso un’efficace gestione del risparmio della clientela private. Un segmento che oggi è composto da oltre 660mila famiglie italiane con patrimoni finanziari superiori al mezzo milione di euro, caratterizzate da portafogli più diversificati e con orizzonti temporali di lungo periodo. L’industria, facendo leva proprio sulle caratteristiche peculiari di questo genere di clientela, deve saper cogliere le sfide del momento e incanalare al meglio gli investimenti privati su crescita, sviluppo e rilancio dell’economia e del Paese, grazie a un’offerta di soluzioni di investimento e di servizi di consulenza adeguati e innovativi. AIPB – Associazione Italiana Private Banking – nata nel 2004, riunisce i principali operatori nazionali e internazionali del Private Banking, Università, Centri di ricerca, Società di servizi, Associazioni di settore, Studi legali e professionali. Un network interdisciplinare che condivide le proprie competenze distintive per la creazione, lo sviluppo e l’allargamento della cultura del Private Banking che, tradizionalmente, si rivolge a famiglie e individui con patrimoni significativi ed esigenze complesse di investimento. Garantendo il confronto tra i diversi player del settore, scopo di AIPB è promuovere e valorizzare, attraverso costanti attività istituzionali, di ricerca, culturali e formative, il servizio di Private Banking in termini di competenza, trasparenza ed efficacia nei confronti dei bisogni e delle necessità di individui e famiglie.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Consorzio DAFNE_L’indagine sull’ecosistema healthcare commissionata a Doxa Pharma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

In occasione del trentesimo anniversario della sua costituzione, Consorzio DAFNE – Community B2B no profit fondata nel 1991 da Aziende Farmaceutiche e Distributori Intermedi del Farmaco – ha definito una serie di iniziative per celebrare questa importante ricorrenza. Tra queste, la realizzazione di un’indagine strutturata sull’intero ecosistema, per analizzare la percezione e le esigenze rispetto alla proposta di valore che il Consorzio sviluppa da 30 anni e in relazione al piano di trasformazione intrapreso negli ultimi due. L’indagine sarà condotta da Doxa Pharma – importante Istituto di ricerche di mercato, parte del gruppo BVA-Doxa e specializzato nel settore Healthcare – e avrà luogo a partire dalla seconda metà del mese di aprile. Obiettivo del progetto è quello di ottenere una conoscenza tangibile della reputazione di Consorzio DAFNE da parte dei vari stakeholder della filiera e raccogliere stimoli, proposte e riflessioni sul ruolo che Consorzio DAFNE potrebbe giocare a favore dell’ecosistema, in risposta alle differenti esigenze. Verranno coinvolti più di 200 Key Opinion Leader facenti parte della filiera healthcare a livello nazionale, tra consorziati e partner, esterni, istituzioni e associazioni, al fine di sondare la percezione dell’identità del Consorzio e del suo portafoglio di iniziative e servizi rispetto al pensiero dei differenti intervistati.È importante per Consorzio DAFNE disporre di una fotografia oggettiva e terza, che sintetizzi le valutazioni di tutti gli stakeholder, quali dimensioni valoriali vengono associate al Consorzio e quale sia il grado di consapevolezza delle attività svolte, nonché della stessa community: se, per esempio, oggi ne viene riconosciuto e sfruttato appieno il potenziale quale luogo di incontro e confronto trasversale tra tutti i diversi attori della filiera.Consorzio DAFNE vuole confermarsi come punto di riferimento per la filiera healthcare, grazie all’eterogeneità dei consorziati sempre più rappresentativa delle diverse anime del comparto. Questa iniziativa mira sia a identificare i bisogni più espliciti e concreti ai quali il Consorzio deve o può cercare di dare risposta, sia a intercettare esigenze più latenti su cui elaborare linee di sviluppo prospettiche. Partendo dall’evoluzione delle iniziative e dei servizi attuali, naturalmente, ma soprattutto iniziando a mettere a fuoco nuove opportunità da esplorare e sviluppare. Il tutto grazie anche agli stimoli di chi oggi magari non fa direttamente parte del Consorzio ma opera, comunque, all’interno del medesimo ecosistema esteso: con l’obiettivo di rafforzare la community e, ancor più, di favorire un confronto costruttivo, trasversale, plurale e inclusivo tra tutti gli attori dell’ecosistema.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo piano industriale CRIF: bond da 45 milioni e 350 milioni di investimenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

CRIF S.p.A. – azienda globale con headquarters a Bologna e specializzata in sistemi di credit e business information e soluzioni in ambito digitale per lo sviluppo del business e l’open banking – ha completato l’emissione e il collocamento di titoli obbligazionari attraverso Pricoa Private Capital – il business private capital di Prudential Financial, Inc. of the United States (NYSE:PRU), uno dei principali operatori nel mercato internazionale del private placement – per un valore di 45 milioni di euro.I titoli sono stati emessi in un’unica tranche con un piano di ammortamento di 12 anni e un tasso di interesse fisso.A questo riguardo va sottolineato come gli ingenti investimenti fatti nel tempo per diversificare l’attività sia a livello geografico (con una presenza diretta che ad oggi si estende in circa 40 Paesi di 4 continenti) sia per nuovi servizi abbiano garantito a CRIF una notevole resilienza anche in un anno caratterizzato dall’emergenza sanitaria ed economica. Nello specifico, nel 2020 il fatturato consolidato è ulteriormente cresciuto per assestarsi a 567 milioni di Euro contro i 557 del 2019 mentre l’EBITDA è risultato pari a 126 milioni di Euro rispetto ai 108 milioni dell’esercizio precedente.Coerentemente con il posizionamento globale del Gruppo, il nuovo piano industriale prevede per il triennio 2021-2023 investimenti per nuovi servizi, tra cui anche open banking a livello globale per complessivi 350 milioni di Euro, che vanno ad aggiungersi ai 119 milioni del 2020, quando già si registrava una crescita rispetto ai 90 milioni dell’anno precedente, tutto ciò malgrado le complessità derivanti dalla pandemia.Al contempo, per sostenere il proprio percorso di crescita l’azienda ha recentemente lanciato il piano di assunzioni che prevede nel solo 2021 380 nuove risorse, di cui 150 nelle sedi italiane del Gruppo, dopo le 220 già inserite globalmente nel 2020, pur in un periodo complesso. Infine, oltre ad aver confermato il programma di acquisizioni che nel corso degli anni ha consentito di sviluppare anche il proprio ecosistema di soluzioni di open banking innovative ed end-to-end per banche e istituzioni finanziarie, CRIF ha varato un ambizioso progetto di accelerazione di start up finalizzato a sviluppare sinergie con realtà in ambito Fintech e Insurtech in vari paesi e a favorire la creazione di una nuova imprenditorialità ad alto contenuto innovativo e tecnologico, anche connessa al Campus CRIF di Varignana (Bologna).Greenberg Traurig Santa Maria ha affiancato CRIF come consulente legale mentre Akin Gump Strauss Hauer & Feld come consulente legale dell’investitore. Il Trust & Agency Services Team di Deutsche Bank ha svolto il ruolo di banca agente.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Si conferma la crescita della vendita di libri nei primi tre mesi del 2021

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

L’editoria libraria italiana continua a crescere anche nei primi tre mesi del 2021, consolidando un trend iniziato nella seconda metà del 2020. Secondo i dati elaborati dall’Associazione Italiana Editori (AIE), dal primo gennaio al 28 marzo, le vendite dei libri a stampa a prezzo di copertina nei canali trade (librerie, online e grande distribuzione organizzata) sono cresciute del 26,6% a valore e del 26,7% a copie vendute rispetto allo stesso periodo all’anno precedente. “Siamo di fronte a un incremento importante che si accompagna alla crescita della lettura, come è documentato nel libro bianco del Cepell (nel 2020 sono lettori il 61% degli italiani nella fascia d’età 15-74 anni, contro il 58% dell’anno precedente). Questi dati confermano la bontà delle politiche di sostegno al settore proposte da tutta la filiera del libro unita, l’Associazione Italiana Bibliotecari (AIB), AIE, Associazione Librai Italiani (ALI), e messe in atto nel 2020 da governo e parlamento. Ci riferiamo in particolare al sostegno della domanda tramite la 18App, la Carta Famiglia, il finanziamento degli acquisti delle biblioteche nelle librerie di prossimità, tutte misure che chiediamo siano confermate e stabilizzate” ha commentato il presidente di AIE Ricardo Franco Levi.La 18App, in particolare, ha confermato la propria efficacia anche nell’avvio del nuovo anno: tra gennaio e febbraio i 18enni hanno utilizzato per l’80% questo strumento per acquisti di libri a stampa, pari complessivamente a 75 milioni di euro. Il 91% degli acquisti sono stati effettuati nelle librerie online.I dati mostrano cambiamenti di grande rilievo nei canali di vendita e nella struttura del mercato. I canali fisici (librerie e grande distribuzione) passano dal 73% del 2019 al 57% di fine 2020, al 55% a marzo di quest’anno. Le librerie online, che rappresentavano il 27% nel 2019 e il 43% nel 2020, raggiungono il 45% nel primo trimestre dell’anno. Le librerie indipendenti, maggiormente presenti nelle periferie e nei piccoli centri, passano dal 22% di fine 2019 al 18% di fine 2020 e, quindi, al 16% di fine marzo.Le librerie di catena, generalmente penalizzate dall’essere soprattutto presenti nei centri cittadini, nelle stazioni, negli aeroporti e nei centri commerciali, sono passate dal 44% del 2019 al 33% nel 2020 al 34% nei primi tre mesi di quest’anno. La grande distribuzione è passata dal 7% del 2019 al 6% del 2020 fino al 5% del primo trimestre 2021. La quota dei piccoli e medi editori, trainata dall’online, è cresciuta costantemente nel corso degli anni passando dal 39,5% del 2011 al 47,5% del 2019, al 50,9% del 2020, fino a toccare il 54,1% tra gennaio e marzo 2021.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rivascolarizzazione miocardica ad alto rischio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

Tra alcuni giorni sarà mostrato e discusso in diretta un caso di rivascolarizzazione miocardica ad alto rischio (high risk PCI) gestita con l’utilizzo (per la prima volta in Italia) di Impella CP SmartAssist, un sistema munito di fibre ottiche per un monitoraggio ancora più preciso dei segnali pressori, nel corso del webinar- promosso e organizzato dalla Fondazione De Gasperis – che si terrà in modalità FAD asincrona giovedì 22 aprile dalle 17 alle 19:30. La partecipazione al convegno, accreditato presso la Commissione Nazionale ECM per l’acquisizione di 2 crediti formativi per la figura di medico chirurgo, è gratuita, previa iscrizione al sito http://www.victoryproject.it/eventi.php per poter ricevere le credenziali di accesso alla piattaforma. «Fino ad oggi la tipologia di pazienti CHIP (higher-risk and clinically indicated patients), ovvero una categoria di persone ad alto rischio per comorbidità, disfunzione ventricolare sinistra e/o valvulopatia ed infine severa coronaropatia, non poteva essere trattata per l’elevato rischio di mortalità periprocedurale. La persistenza di una disfunzione della pompa cardiaca espone il paziente ad un maggior rischio di riospedalizzazioni e di mortalità a distanza ma anche ad una peggiore qualità di vita» spiega il direttore di S.C. Cardiologia 1- Emodinamica, Unità di Cure Intensive Cardiologiche del Dipartimento Cardiotoracovascolare “A. De Gasperis”, Fabrizio Oliva, che aprirà il meeting virtuale. «Oggi il trattamento è possibile grazie al miglioramento delle tecniche e dei device come il sistema di supporto temporaneo al circolo Impella, una pompa microassiale intracardiaca che supporta il ventricolo sinistro, che si può posizionare facilmente per via percutanea attraverso un accesso 14F e permette di ottenere una gittata fino a 4.3L/min. Oggi, dunque, per la prima volta in Italia sarà utilizzato il sistema Impella CP SmartAssist, un sistema munito di fibre ottiche, per un monitoraggio ancora più preciso dei segnali pressori e quindi una migliore gestione clinica del paziente ad alto rischio» aggiunge Jacopo Oreglia, responsabile della S.S. Emodinamica del Dipartimento “A. De Gasperis”, sostenuto dalla fondazione De Gasperis.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mura (Pd), definire cornice giuridica per smart working

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

“Definire meglio la cornice giuridica dello smart working, inserendolo all’interno di una cornice di principi generali fissati dal legislatore. Lo smart working rappresenta una modalità di svolgimento della prestazione lavorativa e non uno strumento per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro”. E’ l’esigenza formulata oggi nell’aula di Montecitorio la presidente della commissione Lavoro della Camera Romina Mura (Pd), intervenendo nella discussione generale quale relatrice di maggioranza del DL 30, recante misure urgenti per fronteggiare la diffusione del Covid-19 e interventi di sostegno per lavoratori con figli minori in didattica a distanza o in quarantena. La parlamentare ha spiegato che il decreto, “frutto di un lavoro di grande qualità di tutti i gruppi politici e della disponibilità dei Ministeri del Lavoro, della Famiglia, della Salute, della Disabilità e della Pubblica Amministrazione”, “fino al 30 giugno 2021 permette ai lavoratori dipendenti il ricorso al lavoro agile o, in alternativa, concede un congedo straordinario retribuito, mentre per i lavoratori autonomi, il personale del comparto sicurezza e difesa e i lavoratori dipendenti del settore sanitario è prevista la possibilità di fruire della corresponsione di un bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting o di servizi integrativi per l’infanzia. Introduce inoltre – ha precisato – alcuni elementi riguardo al diritto alla disconnessione”. Esponendo le “questioni che saranno centrali nella fase di ricostruzione post Covid”, Mura ha indicato “la riorganizzazione del mondo del lavoro, il necessario e non più rinviabile superamento delle disuguaglianze fra lavoratori dipendenti e autonomi e quelle di genere, la questione del riequilibrio dei carichi di lavoro domestico e di cura all’interno delle famiglie”. “Nell’Italia della ricostruzione – ha concluso Mura – non si devono replicare e riproporre le distanze fra garantiti e non garantiti che da sempre caratterizzano il nostro Paese”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Canada International Olive Oil Competition

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

Montreal (Canada) Quest’anno, c’è un nuovo modo per i produttori di olio d’oliva per focalizzare l’attenzione dei consumatori canadesi e degli acquirenti di tutto il mondo: il Canada International Olive Oil Competition (CIOOC), uno tra i premi più ambiti dai produttori d’olio d’oliva. Con giudici provenienti da nove paesi diversi, la giuria del Canada IOOC è tra le più qualificate a livello internazionale. Il Canada, classificatosi al secondo posto nella classifica U.S. News & World Report Best Countries 2020 e sesto nella più recente classifica Forbes Best Countries for Business, è a livello internazionale, il mercato che le aziende produttrici di olio d’oliva dovrebbero più tenere in considerazione. Secondo l’international Olive Council, infatti, le importazioni di olio d’oliva in Canada sono letteralmente esplose, a partire dal 2005, in particolare per quanto riguarda gli oli d’oliva extra-vergini.”Sono in costante aumento I consumatori canadesi che acquistano oli extravergini di oliva di alta qualità, – conferma Karen Rapp di Toronto, componente della giuria del Canada IOOC – i concorsi come il CIOOC aiutano ad aumentare la consapevolezza dei consumatori ed il riconoscimento del prodotto di qualità oltre che ad aprire le porte del mercato canadese ai produttori internazionali.” “Trovare olio d’oliva di qualità – sottolinea Emily Lycopolus da Victoria, sommelier di olio d’oliva (livello 2) e componente della giuria del Canada IOOC – in Canada è spesso impegnativo, il CIOOC aumenta la credibilità dei marchi, permettendo ai produttori di distinguersi sugli scaffali e aumenta la fiducia dei consumatori. Questo concorso rappresenta per i produttori una eccezionale opportunità, in termini di visibilità, nell’attuale panorama internazionale delle competizioni di olio d’oliva”. Completano la giuria, alcuni componenti internazionali, come l’israeliano Ehud Soriano del Kibbutz Magal, un consulente ed esperto certificato dall’Università di Jaén. Il Canada IOOC accoglie con favore la partecipazione di qualsiasi olio extravergine di oliva standardizzato di alta qualità venduto nei negozi al dettaglio, proveniente da qualsiasi parte del mondo, purché sia prodotto con olive raccolte nell’anno di raccolta 2020-21. In una degustazione organolettica ‘al buio’, gli esperti giudicheranno la qualità dell’olio d’oliva utilizzando una scheda di valutazione basata su quella ideata da Mario Solinas dell’international Olive Council. In contemporanea sarà giudicato anche il packaging dell’olio d’oliva. La registrazione al Canada IOOC 2021 è aperta fino al 30 aprile e saranno considerati validi i campioni pervenuti a Montreal entro le ore 17:00 del 10 maggio. Maggiori informazioni e il modulo di iscrizione sono disponibili sul sito ufficiale dell concorso: http://www.canadaiooc.com

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Covid: Il disastro della politica sanitaria permissiva della Svezia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

“Giudicatemi tra un anno”. Così la dichiarazione di Anders Tegnell, responsabile della Agenzia di Sanità Pubblica svedese, che ha ampia autonomia e ha condotto l’approccio alla lotta al Coronavirus: no alle mascherine, assembramenti consentiti fino a 500 persone, no ai confinamenti totali. Ecco i risultati, dopo un anno, paragonati ad altri Paesi con caratteristiche comuni. Morti per milione di abitanti: 1. Svezia 1359. 2. Norvegia: 130. 3. Finlandia:160. Tegnel è un teorico della immunità di gregge, al pari del premier britannico, Boris Johnson: infettarsi tutti per essere immuni. Come noto, Johnson ha cambiato idea lasciando solo Tegnel a sostenere le sue teorie, mentre i paesi vicini adottavano, fin dall’inizio, politiche sanitarie restrittive.Tegnell sosteneva che un approccio morbido alla lotta al Coronavirus avrebbe aiutato l’economia svedese (l’abbiamo sentito anche in Italia). Non è stato così, perché il PIL svedese è diminuito del 2,8%, analogamente al 2,9% della Finlandia e vicino al 2,5% della Norvegia. L’impatto della politica sanitaria di Tegnell ha indotto il re della Norvegia, Carlo XVI Gustavo, a dichiarare “Abbiamo fallito”. E’ stata, inoltre, istituita una Commissione di indagine e il Parlamento ha approvato una legge che consente al Governo di intervenire in caso di necessità.Tegnell ha dovuto rivedere le impostazioni iniziali della sua politica sanitaria ma i danni erano ormai fatti.Ci dovrebbe essere un approccio comune in caso di pandemia: evitare che l’infetto venga a contatto con il sano.Come è materia di valutazione ma da lì si dovrebbe partire. Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

NFC Edizioni aderisce alla Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

E’ stata promossa dall’Unesco (23 aprile), presentando i primi quattro volumi della collana “Luminous phenomena”, dedicata alla fotografia internazionale.In un’era segnata dalla smaterializzazione del libro, la giovane casa editrice di Rimini propone una collana editoriale composta da volumi di piccolo formato, prodotti in basse tirature con materiali e lavorazioni di pregio, disponibili nelle versioni Light (200 copie numerate) e Deluxe (100 copie firmate e numerate, con una fotografia in edizione).Il primo volume, dedicato a Tarin, è uscito nel settembre 2020. A cadenza bimestrale, sono stati successivamente pubblicati i libri di Aleksey D’Havlcyon, Giulia Agostini e Alba Zari, che indagano il rapporto tra essere umano e corpo, tra corpo e spazio circostante. Non dei cataloghi d’arte, bensì dei racconti d’arte, nei quali ogni autore si è espresso in totale libertà, scegliendo personalmente il colore della copertina e le immagini contenute al suo interno, coinvolgendo un curatore in linea con la propria ricerca. I volumi della collana “Luminous phenomena”, tradotti in tre lingue (italiano, francese, inglese), sono promossi da Emme Promozione e distribuiti da Messaggerie Libri SPA in tutte le librerie e nei bookstore museali. È possibile inoltre acquistare e abbonarsi alla collana dal sito http://www.nfcedizioni.com.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

All’UER un Talent su temi sociali e di solidarietà

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

Roma Giovedì 22 aprile 2021, alle 14.30, si terrà la premiazione di UER’S Got Talent, concorso artistico ispirato a temi sociali, organizzato dall’Ufficio Formazione Integrale dell’Università Europea di Roma (UER).I giovani hanno partecipato inviando i loro video, che non sono stati semplici esibizioni del loro talento artistico. Come da regolamento, si sono ispirati a temi sociali e di solidarietà: il dialogo, l’accoglienza, l’ascolto, l’immigrazione, la disabilità, le dipendenze, il sostegno per i poveri, gli emarginati e gli invisibili della nostra società.Ospite della premiazione sarà l’atleta paralimpica di triathlon Chiara Vellucci.“Siamo giunti al termine della prima edizione di UER’s Got Talent ”, spiega Matteo Anastasi, coordinatore delle attività sportive ed extracurriculari dell’Università Europea di Roma. “È stata un’esperienza bellissima, nata nell’ambito delle iniziative di Formazione Integrale. Gli studenti sono stati fantastici. Nei loro video sono riusciti a conciliare creatività e sensibilità, mostrando talento artistico e una grande attenzione per i temi sociali. Uno speciale ringraziamento vorrei dedicarlo alla collega Maria Rosaria Garofalo, che ha curato tutta la parte organizzativa del concorso. Siamo felici per la partecipazione di Chiara Vellucci alla premiazione. Chiara è un esempio virtuoso di dual career: atleta agonistica, con europei e mondiali di categoria disputati, e studentessa universitaria, oggi dottoressa magistrale in Economia”. La premiazione di “UER’s Got talent” si terrà in videoconferenza.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Penocchio Presidente della Federazione nazionale Ordini veterinari italiani

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

Il dottor Gaetano Penocchio è stato confermato, all’unanimità, Presidente della Federazione nazionale Ordini veterinari italiani. Lo ha deciso il Comitato Centrale, eletto per il mandato 2021 – 2024, che si è riunito nel week-end per la distribuzione delle cariche istituzionali. Assieme a Penocchio la vicepresidente Daniela Mulas, il segretario Luigi Emiliano Zumbo e Benedetto Neola quale tesoriere. Una vita da medico veterinario, per il riconfermato Penocchio. Dalla direzione sanitaria di una struttura per animali da compagnia, a direttore del Dipartimento di prevenzione veterinario Asl a Brescia (la più grande del Paese), poi responsabile del Centro di referenza nazionale per la formazione in sanità pubblica veterinaria del Ministero della salute. Un viaggio tra diplomi di specialità (Piccoli animali, Sanità pubblica veterinaria) e incarichi: presidente dell’Ordine dei medici veterinari Brescia dal 1993, componente della Federazione nazionale degli ordini dei medici veterinari italiani dal 1997, poi vicepresidente e poi presidente dal 2006. Fondatore e vicepresidente di Fondagri, è componente dell’ente di previdenza Enpav, del Consiglio Superiore di Sanità, della Federation of Veterinarians of Europe, della Commissione nazionale ECM, di Onaosi. Medico veterinario dell’anno 2004 per la Facoltà di Medicina veterinaria dell’Università di Parma, Premio alla Carriera, Catanzaro 2019.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fede e Luce compie 50 anni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

Fede e Luce è nata nel 1971 con un pellegrinaggio a Lourdes (organizzato dopo che la famiglia di Loïc e Thaddée, due fratelli francesi con gravi disabilità, era stata rifiutata dalla parrocchia in partenza per il santuario). Negli anni Fede e Luce è cresciuta e oggi è presente in 86 Paesi con 1350 comunità, di cui 60 in Italia. Di forte impronta ecumenica, ne fanno parte persone di diverse confessioni cristiane.«Eccoci qui 50 anni dopo – hanno dichiarato i coordinatori internazionali, Maria Silvia Jesus Tavares (Brasile) e Raùl Izquierdo Garcìa (Spagna) – a celebrare il nostro cinquantesimo anniversario, dopo aver percorso questo cammino, mano nella mano con il Signore. Abbiamo avuto delle difficoltà, ma la nostra barca non è affondata. Ci sono state tempeste, mareggiate e fulmini, ma la barca, anche in mezzo agli sconvolgimenti, è riuscita a proseguire e a scoprire nuovi e bellissimi orizzonti, mai immaginati. Remiamo tutti insieme, ognuno secondo le proprie capacità».Nelle condizioni particolari dovute alla pandemia, il giubileo si è aperto con la riunione (virtuale) dei coordinatori mondiali svoltasi dal 26 al 28 febbraio scorso. Gli incontri sono quindi proseguiti – sempre a distanza – nel triduo e nel giorno di Pasqua per festeggiare condividendo esperienze e ricordi. Durante tutto il 2021 sono previsti pellegrinaggi e incontri per celebrare «questo tesoro condiviso».Fede e Luce cerca di restituire alle persone con disabilità il posto che spetta loro nella Chiesa e nella società. Le comunità stringono legami di amicizia attraverso incontri regolari (necessariamente virtuali nelle attuali circostanze), almeno una volta al mese. A Fede e Luce, luogo di unità e di pace, le persone con disabilità possono rivelare le loro capacità umane e spirituali. I genitori trovano un vero sostegno e gli amici scoprono il dono prezioso di ogni fragilità, compresa la loro.«Abbiamo – concludono i coordinatori internazionali – un tesoro da condividere con molte persone con disabilità mentali, famiglie, amici, giovani, sacerdoti… Tanti aspettano Fede e Luce; camminiamo per le strade, i quartieri, le città e i Paesi portando la vita semplice delle nostre comunità».

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Corsi gratuiti per diventare esperti di digital marketing e realtà virtuale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

Corsi gratuiti per diventare esperti di digital marketing e realtà virtuale

Entro il 3 maggio 2021 è possibile iscriversi ai corsi di certificazione competenze “Digital Content Creator” e ”Digital Marketing Manager” organizzati da Assoservizi Srl. I corsi trattano contenuti multimediali dinamici (realtà aumentata) da collegare al sistema della comunicazione aziendale e al sito web. Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di modificare immagini e/o video dei prodotti, aggiungere suoni e descrizioni tecniche, progettare contenuti sui social media, sito web o fiera/workshop virtuale. “Il progetto risponde alle esigenze delle aziende che ricercano competenze specialistiche sulla progettazione di contenuti multimediali collegate allo sviluppo dell’e-business delle imprese nei contesti di Industria 4.0 internazionalizzati – spiega Gianfranco Cutini, Presidente della Sezione Terziario di Confindustria Toscana Sud – La trasformazione digitale in atto nella società, enti pubblici e imprese sta impattando fortemente sui lavori, è evidente come questo processo generi una forte domanda di competenze adeguate, che risultano spesso, oggi, di difficile reperimento”.Il progetto “SKILSS4DIGITAL” è interamente gratuito, in quanto finanziato con le risorse del POR FSE TOSCANA 2014-2020 e rientra nell’ambito del progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani (GiovaniSì). Il percorso è rivolto a 15 giovani ed adulti disoccupati/inoccupati/inattivi in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore. Le lezioni si terranno on line oppure presso Assoservizi srl, Via Roma 2 Arezzo, nel periodo maggio – ottobre 2021. Seguirà un periodo di stage presso aziende del territorio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Relazioni: +60% di separazioni, crisi e divorzi nel 2020

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

In Italia, dal 1991 ad oggi, il numero delle separazioni/divorzi è più che quadruplicato, raggiungendo oggi oltre 150 mila casi solo tra le coppie coniugate, escludendo, pertanto, le crisi che coinvolgono le numerose coppie di fatto. Una volta nella vita prima o poi tutti, o quasi, attraversano una crisi sentimentale, una problema di relazione di coppia o un momento difficile che viene percepito come fortemente impattante nella propria vita. Questo accade nel 45% delle relazioni, secondo i dati presenti nell’Osservatorio sul Mondo delle Relazioni promosso da SOSrelazioni.it (www.sosrelazioni.it), prima piattaforma di professionisti certificati che aiutano le persone a superare con successo le loro sfide relazionali, con un metodo veloce, pragmatico e risolutivo.Le crisi di coppia toccano indifferentemente persone giovani e mature, la concentrazione maggiore di problematiche risiede nella fascia d’età 25-55 anni. Per quanto concerne il genere, anche qui abbiamo una sostanziale equivalenza tra uomini e donne anche se, secondo i dati SOSrelazioni.it, gli uomini mostrano di “soffrire” maggiormente una situazione di crisi e di allontanamento (70%) mentre le donne sono più propense a parlarne (65%).I matrimoni, salvo un limitato momento “espansivo” alla fine degli anni ’80, hanno fatto registrare un calo continuo negli ultimi 20 anni. Un calo a cui corrisponde un aumento delle separazioni e dei divorzi: nel 2020 c’è stato un aumento delle separazioni del 60% rispetto al 2019.Se parliamo di coppie di fatto, l’Osservatorio SOSrelazioni.it condotto su un campione di decine di migliaia di persone a livello nazionale, mostra andamenti simili, con un incremento delle crisi del 48% nel 2020 rispetto al 2019: il Covid e le tensioni dovute ai vari lockdown sono stati certamente una causa scatenante non trascurabile.Tra i motivi delle crisi, siano esse matrimoniali o all’interno di relazioni di fatto, spicca al primo posto l’infedeltà (40%), che riguarda soprattutto e in massima parte tre regioni in Italia, Lazio, Lombardia e Toscana. Le donne sembrano leggermente più inclini al tradimento (57%) rispetto agli uomini.Quando una relazione entra in crisi, se non si interviene in modo adeguato con un supporto ad hoc, c’è il rischio che finisca nell’81% dei casi. Grazie a SOSrelazioni.it, invece, il 93% dei casi trattati ha potuto ritrovare la serenità ed anche il proprio partner.La conferma del periodo di stress vissuto dalle relazioni viene anche dalle società di ricerca straniere: secondo le stime Euromonitor International, entro il 2030 le separazioni nel mondo aumenteranno di un ulteriore +78,5%. L’Italia ha il record di 100mila psicologi per 60 milioni di abitanti: uno psicologo ogni 600 abitanti.La reticenza culturale porta l’utente medio italiano a vedere la figura dello psicologo come un medico che cura persone affette da disturbi. Rivolgersi a questa figura non è dunque così frequente nel nostro Paese, specialmente se il problema è legato alla sfera relazionale e intima.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Internazionalizzazione imprese

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

Marazzi&Associati, che da oltre venti anni supporta le imprese nell’affrontare con successo il processo di internazionalizzazione, individuando la migliore strategia di posizionamento nei mercati esteri in base alle esigenze del cliente, si allea con Winh società di consulenza italiana attiva nel settore dell’internazionalizzazione per proporsi, unendo i rispettivi know-how e network di relazioni, come partner di riferimento sulle attività crossborder dall’Italia/verso l’Italia e i maggiori mercati emergenti dell’Asia da un lato – quali India, Cina, paesi del Golfo, Israele – mentre dall’altro assicurano continuità su mercati di tradizionale rilevanza quali gli USA.“Grazie a una rete di partner in diversi mercati e alle sedi negli Stati Uniti e Israele, Marazzi&Associati affianca le imprese Italiane ed estere nelle fasi di ingresso in nuovi mercati sia nel caso di investimenti greenfield sia nel caso di investimenti brownfield, operando come advisor di riferimento in diversi deal transfrontalieri per gruppi italiani ed esteri” spiega Fabio Marazzi Senior Managing Partner e founder di Marazzi & Associati. “Grazie a team di lavoro specialistici e multidisciplinari affianchiamo le imprese in tutte le fasi del processo di internazionalizzazione sia sotto i profili giuridico-legali sia dal punto di vista dello sviluppo business fino a supportare le imprese nell’impiego di personale in Paesi esteri, senza dimenticare la protezione della proprietà intellettuale dell’impresa che spesso rappresenta il carattere distintivo di un progetto e uno degli elementi vincenti nello sviluppo del business”. Operare sui mercati internazionali in modo consapevole significa infatti tener conto degli aspetti legali, fiscali, finanziari, logistici e contrattuali, saper gestire i fattori critici di rischio, saper impostare una strategia aziendale vincente e sapere come mantenerlo nel tempo, modificandolo per adattarlo a eventuali circostanze o opportunità impreviste: da qui l’idea di creare un’alleanza strategica.Le due società potranno supportare i clienti in ogni fase della definizione della strategia di business più adatta al loro profilo, tenendo conto del periodo corrente, in cui la pandemia non è stata ancora superata. Avere partner con esperienza, relazioni istituzionali e commerciali sui vari mercati di riferimento, unitamente ad una capacità operativa locale può essere un notevole valore aggiunto per i clienti che volessero intraprendere questo percorso.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Metastasi ossea e tumore prostata

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

Preservare la salute delle ossa deve essere una delle priorità nella cura del carcinoma prostatico avanzato. Ben nove pazienti su dieci, con questa forma di tumore, sono colpiti da metastasi ossee causate anche da alcuni trattamenti oncologici. Possono determinare un aumentato rischio di fratture, forte dolore, immobilità e di conseguenza ridurre la qualità di vita. Il tutto si traduce in un aggravio della spesa economica del sistema sanitario e in una maggiore morbidità e mortalità del paziente. E’ quanto è emerso oggi durante il webinar La Salute delle ossa nel paziente oncologico organizzato dalla Fondazione Insieme contro il Cancro. L’evento on line rientra in una campagna nazionale omonima realizzata grazie al sostengo non condizionate di AMGEN. “Nel tumore della prostata la presenza di metastasi ossee riducono del 29% la sopravvivenza a cinque anni – afferma il prof. Francesco Cognetti, Presidente di Insieme Contro il Cancro -. Inoltre entro 2 anni oltre il 40% di tutti i malati colpiti da metastasi ossee soffre di un evento scheletrico. Rappresentano quindi ulteriori complicazioni allo stato di salute e al benessere psico-fisico di uomini che stanno già affrontando una neoplasia in stadio avanzato. E’ stato ampiamente dimostrato come alcune cure possono contribuire a determinare questi gravi problemi di salute. In particolare, la terapia ormonale provoca una rapida perdita di massa ossea e si calcola sia somministrata fino al 70% dei pazienti. Prima di iniziare qualsiasi trattamento farmacologico ogni uomo, con carcinoma prostatico, dovrebbe essere informato del rischio di perdita ossea indotta”. “E’ la neoplasia più diffusa tra gli uomini residenti nel nostro Paese – aggiunge Francesco Cognetti -. Abbiamo ottenuto negli ultimi anni ottimi risultati in termini di riduzione dei tassi di mortalità. Tuttavia, il 30% dei casi viene scoperto quando la patologia ha già colpito altri organi e a volte capita che si diffonda anche a livello osseo. Contro le metastasi ossee possiamo ricorrere alla somministrazione di alcuni particolari farmaci osteoprotettori. Per valutare quali cure siano praticabili ed efficaci è necessario rivolgersi ad un centro oncologico specializzato che possa fare un’accurata valutazione del paziente. A nostro avviso sono necessarie una maggiore informazione tra i malati e una migliore preparazione degli specialisti. La salute dell’osso risulta infatti un aspetto ancora poco conosciuto del tumore prostatico e che invece merita maggiore attenzione da parte di tutti”. Insieme contro il Cancro ha perciò lanciato una campagna nazionale di sensibilizzazione che prevede la distribuzione di opuscolo, attività sui social media e webinar per i pazienti. “Ai malati dobbiamo ribadire l’assoluta necessità di adottare cambiamenti nello stile di vita per evitare la perdita di massa ossea – conclude Cognetti -. Svolgere un po’ esercizio fisico moderato per esempio riduce la probabilità di fratture e lo sviluppo dell’osteoporosi. Bisogna assolutamente smettere di fumare in quanto le sigarette danneggiano non solo i polmoni ma l’intero organismo comprese le ossa. Fondamentale è anche ridurre l’assunzione di alcol e seguire un’alimentazione il più possibile varia ed equilibrata”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »