Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Archive for 8 marzo 2021

Aperto sportello per il microcredito sociale e d’impresa per Roma Capitale

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Lo sportello ha sede nei locali messi a disposizione dal Comune, che ha provveduto anche alla dotazione di personale che negli ultimi mesi ha svolto un corso di formazione ad hoc. L’apertura avviene a seguito del protocollo di intesa siglato a novembre tra l’Ente Nazionale per il Microcredito e Roma Capitale, per promuovere e sviluppare programmi di microcredito, educazione finanziaria e cultura d’impresa nell’ottica di sostenere il tessuto economico e sociale della città in seguito all’epidemia sanitaria. Alla base dell’iniziativa, la creazione di un Fondo per il microcredito, stanziato nel bilancio del Campidoglio, pari a 3 milioni di euro.“Il lavoro è la priorità. Con questa iniziativa creiamo uno strumento per il rilancio del lavoro e dell’economia. Sosteniamo e proteggiamo le realtà più piccole o in difficoltà, usiamo tutti i mezzi a disposizione per dare ossigeno ai negozianti, ai piccoli imprenditori, ai commercianti e alle loro famiglie. Ma non solo: contrastiamo in ogni modo il rischio che i soggetti colpiti dalla crisi possano cedere all’usura o finire tra le braccia di organizzazioni criminali. Roma Capitale si mette al fianco di coloro che non possono offrire garanzie alle banche e agli istituti di credito e, grazie all’intervento dell’Enm, offre ai beneficiari anche la possibilità di seguire corsi di formazione finanziaria e di essere accompagnati nello sviluppo della loro attività. Garantiamo così nuova linfa alle attività più vulnerabili e diamo loro modo di ripartire superando i duri effetti del Covid”, dichiara la sindaca di Roma Virginia Raggi.“Con questa iniziativa nasce il Modello Roma – spiega Mario Baccini, presidente dell’ENM – perché prende vita ufficialmente il modello di microcredito sociale che può essere utilizzato dalle centinaia di persone oggi colpite dalla crisi e dalla pandemia ma che hanno la dignità e il coraggio di non arrendersi e che non si devono piegare alle asperità del momento. Grazie al fondo di Roma Capitale e alla scommessa con l’ENM della Sindaca di Roma Virginia Raggi, saremo in grado di dare risposte concrete ai romani sia per il microcredito sociale che per quello produttivo: in questo momento così difficile per aprire un’attività o per coloro che hanno difficoltà. I servizi di accompagnamento previsti per legge ed erogati dall’Ente Nazionale per il Microcredito prima, durante e dopo il finanziamento garantiranno il successo di questa operazione considerato che negli ultimi anni abbiamo sostenuto la costituzione di oltre 15mila aziende con un effetto occupazionale di 2,43 unità per azienda per un complessivo di circa 34 mila posti di lavoro creati. Il Modello Roma sarà vincente e spero potrà essere replicato in altri comuni italiani, così come già annunciato all’ANCI, perché se lo strumento microfinanziario è contemplato dall’Agenda 2030 come utile al raggiungimento degli obiettivi del millennio, sono convinto sia utilissimo al superamento di questa grave crisi economica”.L’Intesa avrà una durata di tre anni e prevede diverse finalità e tipologie di sostegno: all’imprenditorialità giovanile, grazie a un programma di microcredito dedicato alle imprese in fase di avvio; a beneficio delle attività commerciali che si trovano a dover ripartire dopo le chiusure determinate dalla crisi pandemica; per l’erogazione di microprestiti a soggetti che si trovano in condizione di particolare vulnerabilità economica e sociale. La dotazione finanziaria iniziale potrà essere incrementata con successivi interventi di partecipazione da parte di altre Amministrazioni, cooperative, intermediari finanziari, enti religiosi e del terzo settore, ma anche di singoli soggetti privati. I cittadini possono chiamare lo 060606 per ottenere informazioni sui prodotti di microcredito sociale e imprenditoriale dedicati. Lo sportello sarà aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

SACE prosegue l’operatività green sostenendo gli investimenti di EF Solare Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Prosegue con una nuova operazione “verde” a beneficio di EF Solare Italia S.p.A., l’attività di SACE a sostegno del Green New Deal italiano, entrata nel vivo proprio in queste ultime settimane.SACE ha, infatti, garantito all’Azienda italiana leader nel settore del fotovoltaico un finanziamento multi-tranche di 160 milioni di euro complessivi, erogato da Crédit Agricole Corporate and Investment Bank, succursale di Milano, ING Italia, e Intesa Sanpaolo S.p.A. Nello specifico, SACE è garante di due tranche del finanziamento – della durata di 5 anni – che verranno utilizzate, tra l’altro, per l’ammodernamento e il repowering degli impianti fotovoltaici detenuti sul territorio nazionale, al fine di migliorarne l’efficienza e incrementarne la produttività.EF Solare Italia è il primo operatore fotovoltaico in Italia con un portafoglio di oltre 300 impianti situati in quasi tutta Italia (oltre che in Spagna) e una capacità installata di oltre 850 MW. E’ controllato da F2i, il più grande fondo infrastrutturale italiano, operativo nel settore del solare dal 2009. L’obiettivo dell’Azienda è guidare la crescita del fotovoltaico in Italia attraverso l’eccellenza operativa, l’innovazione tecnologica e lo sviluppo degli asset. L’impatto positivo degli investimenti che EF Solare Italia realizzerà in termini di mitigazione del cambiamento climatico rende il progetto riconducibile agli obiettivi europei previsti dal Green New Deal.Prosegue così l’impegno di SACE per il Green New Deal – il piano europeo che promuove un’Europa circolare: moderna, sostenibile e resiliente – ambito nel quale la società guidata da Pierfrancesco Latini è stata chiamata a svolgere un ruolo centrale con le sue garanzie ‘green’, così come previsto dal Decreto Legge “Semplificazioni” (76/2020). All’operazione hanno partecipato come advisor legali gli studi Ashurst (banche e SACE) e Legance (debitore).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tempi di attesa delle spedizioni ridotti dell’80%

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Oltre il 30% delle richieste che arrivano giornalmente ai siti di eCommerce riguardano la tracciabilità e le tempistiche di consegna del proprio ordine e in alcuni periodi dell’anno particolarmente critici – come Natale e Black Friday – superano il 40%: picchi di domanda che solo grazie alla tecnologia possono essere gestiti in maniera ottimale.
In uno scenario in cui dall’inizio del 2020 l’eCommerce ha registrato una crescita esponenziale con 2 milioni di nuovi consumatori online in Italia e 1,3 milioni di nuovi utenti attribuibili all’emergenza Covid-19 si inserisce la partnership tra Qapla’, la soluzione integrata innovativa che permette alle realtà che vendono online di gestire le spedizioni in tutte le loro fasi, ed Enuan, startup che dal 2008 si occupa di intelligenza artificiale applicata ai canali voce e chat.I due partner tecnologici sono stati selezionati dalle migliori compagnie Italiane per curare la scalabilità degli eCommerce ottimizzando costi e generando valore sia per gli utenti che per le aziende. È infatti attraverso l’integrazione di Qapla’ ed Enuan che gli eCommerce possono avere a disposizione in pochi click un agente virtuale specializzato nell’assistenza di tutte le tematiche relative agli ordini effettuati dai propri clienti, in particolare, le richieste sul tracking e i problemi relativi alle spedizioni. Il Virtual Agent potrà rispondere immediatamente e autonomamente alle richieste degli utenti su tutti i canali di assistenza (live chat, messenger, whatsapp, voce…) riducendo così i tempi di attesa dell’80% e allo stesso tempo tagliando i costi del 60%. Oltre a limitare i tempi richiesti al Customer Service per tutto ciò che non può essere svolto da un agente virtuale, Qapla’ libera risorse umane per attività non ripetitive e a maggior valore aggiunto. L’evasione degli ordini mediamente passa da 3 minuti a 10 secondi e l’impostazione dei template customizzati di notifica sul tracciamento avviene una volta per tutti, con inserimento di banner e prodotti consigliati, personalizzati rispetto all’utente finale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Emissione naturale geologica di metano in atmosfera

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Uno studio innovativo recentemente pubblicato sulla rivista “Scientific Reports” di Nature, ha determinato la quantità di metano emessa da una singola manifestazione di gas naturale, una delle più grandi del pianeta, denominata Lusi, in Indonesia. L’indagine, che si basa sull’integrazione dei dati acquisiti sul terreno con dati satellitari, suggerirebbe che alcune stime delle emissioni globali di metano geologico basate sul carbonio-14 (radiocarbonio) sono sottostimate.Le emissioni geologiche di gas dai bacini sedimentari petroliferi rappresentano una componente naturale del budget atmosferico di metano.Tuttavia, la quantità globale di metano geologico rilasciata in atmosfera è oggetto di vari studi, alcuni in contrasto tra loro. Infatti, mentre le stime di tipo statistico, basate sui flussi misurati sul terreno, suggeriscono una emissione globale di circa 50 milioni di tonnellate di metano all’anno, altre stime, basate su analisi del radiocarbonio (carbonio-14) in carote di ghiaccio dell’era preindustriale, suggeriscono valori molto più bassi, tra 0,1 e 5,4 milioni di tonnellate all’anno. Lo studio ora pubblicato è stato condotto dal Center for Earth Evolution and Dynamics (CEED) dell’Università di Oslo (Norvegia) in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), con il Netherlands Institute for Space Research di Utrecht (SRON) e con l’agenzia indonesiana Pusat Pengendalian Lumpur Sidoarjo (PPLS).I ricercatori hanno analizzato la spettacolare manifestazione di emissione di gas metano che si è sviluppata nel 2006 sull’isola di Giava, in Indonesia. L’area, soprannominata Lusi, ha continuato da allora ad emettere acqua, petrolio, gas e fango, con eruzioni in grado di espellere fino a 180.000 m3 di fango al giorno e pennacchi di vapore che raggiungono diverse decine di metri di altezza.
Lusi è un fenomeno geologico alimentato dalle elevate pressioni dei fluidi nelle rocce sedimentarie e dalle alte temperature derivanti dall’interazione con il vicino complesso vulcanico di Arjuno-Welirang. Si tratta, quindi, della manifestazione superficiale di un sistema ibrido sedimentario-idrotermale. Il gas che fuoriesce, ricco di anidride carbonica (CO2) e metano (CH4), viene espulso in atmosfera da due crateri centrali e da migliaia di punti di emissione minori (satellite seeps) che coprono un’area di 7,5 km2. Fino ad ora, la quantità di gas effettivamente rilasciata in atmosfera da questo sito era sconosciuta.
I risultati ottenuti dai ricercatori suggeriscono che la quantità di gas metano emessa da Lusi è proporzionalmente coerente con il livello di flusso di metano (il cosiddetto “fattore di emissione”) tipicamente rilasciato da altre manifestazioni simili di gas naturale terrestre come, ad esempio, i vulcani di fango. Ciò significa che se le misurazioni provenienti da questi siti venissero combinate a livello mondiale, le stime globali arriverebbero a indicare una emissione di metano geologico più vicina a quella definita con criteri statistici, basate sui flussi misurati sul terreno (dell’ordine di 50 milioni di tonnellate di metano all’anno), piuttosto che quella, praticamente irrisoria, basata sulle valutazioni effettuate con il radiocarbonio nelle carote di ghiaccio.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Covid-19: entro questa settimana si supereranno i 100mila morti

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

«Nel giro di pochi giorni supereremo la soglia dei centomila morti per Coronavirus in Italia dall’inizio della pandemia. Perlopiù si tratta degli anziani di questo Paese, delle persone più fragili, di genitori e nonni, e siamo basiti e preoccupati dall’indifferenza generale di fronte a questa carneficina silenziosa che si consuma ogni giorno – a dichiararlo è Roberto Messina, Presidente Nazionale di Senior Italia FederAnziani – Per questo alle 12:00 di lunedì 8 marzo, data in cui quella fatidica soglia sarà purtroppo superata secondo le proiezioni, saremo a Roma a Piazza Colonna davanti a Palazzo Chigi, con un presidio simbolico, nel rispetto delle norme anti-Covid, al fine di ricordare le vittime e testimoniare la vicinanza alle loro famiglie. Auspichiamo che il Presidente del Consiglio Draghi, i Presidenti di Camera e Senato, i Ministri e le altre cariche istituzionali si uniscano a noi per un minuto di raccoglimento in onore dei nostri centomila morti. A quel che vediamo la situazione purtroppo non è destinata a migliorare, considerata la rapidità della diffusione delle varianti e la lentezza con cui procedono le vaccinazioni nei confronti degli anziani. A oggi le persone vaccinate sono appena il 2,44% del totale. A questo ritmo ci vorranno più di un anno e dieci mesi per coprire il 70% della popolazione, ovvero dovremmo arrivare al gennaio del 2023. Ma come sarà cambiato fino ad allora il volto di questo Paese? Quante altre decine di migliaia di vite avremo dovuto perdere? Che ne sarà della nostra economia? Dei posti di lavoro, degli esercizi commerciali, delle piccole imprese dei figli e dei nipoti? Nessuno sembra voler alzare la testa dalla quotidianità e proiettarsi in avanti per dare una risposta a questi quesiti. Sentiamo tutte le forze politiche dire che dobbiamo cambiare passo, ma qua l’unico passo che cambia è quello del numero dei morti che continua a crescere. I decessi di febbraio sono stati 9.183. Nei soli primi tre giorni di marzo si aggiungono altri 936 decessi, con un trend che torna a crescere. Sommati ai 14.357 di gennaio arriviamo a 24.476 dall’inizio del 2021, con una media di 394 morti al giorno, e arriviamo a ben 98.635 dall’inizio della pandemia. Si tratta prevalentemente di persone anziane. L’età media dei pazienti deceduti e positivi a SARS-CoV-2, infatti, secondo l’ultimo aggiornamento ISS è salita a 81. Bisognava anzitutto proteggere i 4 milioni e 400mila over 80, li avremmo dovuti vaccinare tutti entro marzo per abbattere significativamente la mortalità. Sapevamo che il traguardo sarebbe stato difficile da raggiungere, ma non possiamo continuare ad assistere al suo spostamento in avanti nel tempo. Ci sono Regioni nelle quali le prenotazioni per la vaccinazione degli over 80 sono partite solo adesso, il che vuol dire che persone anziane e fragili, con diverse patologie, per le quali la letalità del virus supera ampiamente il 20%, saranno costrette ad attendere ancora settimane, mesi, per ricevere entrambe le dosi di vaccino e poter tirare finalmente un respiro di sollievo. E infine pensiamo a tutte le persone malate e immunodepresse che non riescono ad avere il vaccino, a volte più fragili persino degli stessi over 80. Assistiamo senza batter ciglio al bollettino dei morti giornalieri nel tardo pomeriggio di ogni giorno. Ormai solo a pochi si stringe il cuore pensando alle sofferenze delle famiglie, alle perdite delle nostre biblioteche umane che se ne vanno. Pensiamo a cosa non farebbe un padre per salvare suo figlio. Ma un figlio cosa deve e può fare per salvare il suo caro? Ormai le famiglie italiane sono anestetizzate da tutto ciò e lo si vive come fosse parte della normalità. Per non cedere a questa logica di indifferenza, al superamento di questa tragica soglia che non è soltanto un numero, abbiamo scelto di fermarci in un momento di saluto e riflessione, che vuol essere al tempo stesso uno sprone a non arrendersi e a prendere decisioni rapide, nel bene del Paese.»

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Italia può essere il primo Paese in Europa a eliminare tutti i tumori causati dall’HPV

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

(O Papillomavirus) e raggiungere così l’obiettivo proposto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ECO (European Cancer Organization) e dalla Commissione Europea nello Europe’s Beating Cancer Plan. È possibile realizzarlo con degli interventi specifici su quattro punti di politica sanitaria: 1. potenziare e rendere i servizi di prevenzione vaccinale e gli screening più accessibili; 2. avviare campagne informative e di sensibilizzazione rivolte all’intera popolazione; 3. promuovere programmi di prevenzione primaria e secondaria dei tumori in modo da garantire a tutti l’accesso in sicurezza alle opportunità offerte dal nostro sistema sanitario nazionale; 4. monitorare, con cadenza almeno semestrale, i livelli di copertura vaccinale e screening attraverso nuovi strumenti digitali. Sono queste le proposte, indirizzate al Governo e alla Regioni, dai rappresentanti dei pazienti oncologici, clinici, giovani e cittadini. La richiesta arriva oggi, in occasione della International HPV Awareness Day, durante un webinar in cui viene presentato il Manifesto per l’Eliminazione dei Tumori HPV-Correlati. Si tratta di un appello alle Istituzioni per definire l’obiettivo di eliminazione e interventi concreti per realizzarlo in un tempo definito. È stato realizzato da Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia, IncontraDonna, CittadinanzAttiva, Fondazione Umberto Veronesi, ThinkYoung e Consiglio Nazionale dei Giovani. I firmatari chiedono che il Governo italiano adotti gli obiettivi sanciti da OMS e Commissione Europea, prevedendo azioni e tempi definiti in linea con la strategia internazionale finalizzati a: vaccinare almeno il 90% della popolazione target, assicurare che almeno il 90% della popolazione target abbia accesso agli screening cervicali gratuiti, trattare almeno il 90% dei casi di cancro cervicale e lesione precancerosa e prevedere iniziative di comunicazione per aumentare la comprensione e la sensibilizzazione sull’HPV e sulle relative strategie di prevenzione vaccinale, screening precoce e cura. “L’Australia entro il 2035 diventerà il primo Paese al mondo a eliminare i tumori causati dall’HPV mentre il Canada raggiungerà l’obiettivo nel 2040 – afferma Walter Ricciardi, Presidente della Mission Board for Cancer della Commissione Europea -. In Italia attualmente l’intero sistema sanitario nazionale sta affrontando una situazione molto difficile a causa della pandemia. Sulla carta, abbiamo già tutti gli strumenti per essere il primo Paese europeo a debellare definitivamente questi tumori. Infatti i Livelli Essenziali di Assistenza già prevedono la vaccinazione gratuita nel corso del dodicesimo anno di età sia per gli adolescenti maschi che per le femmine e lo screening Pap-test e HPV, nonché la possibilità di trattare questi tumori. Un obiettivo ambizioso ma raggiungibile attraverso una migliore e omogenea organizzazione e gestione delle risorse disponibili e informazione da parte delle Istituzioni sui programmi di prevenzione”. “Sono oltre 6.500 i tumori che ogni anno in Italia sono causati dal Papillomavirus – aggiunge Saverio Cinieri, Presidente Eletto dell’Associazione Italiana Oncologia Medica (AIOM) -. Il Covid-19 sta compromettendo la prevenzione primaria e secondaria di queste forme di cancro. Per questo, gli esami di screening devono ripartire dopo le interruzioni registrate nel corso del 2020. Vanno inoltre rilanciate le vaccinazioni perché si stima che siano oltre 1milione gli adolescenti non coperti dal 2018 dal rischio di contrarre lesioni precancerose o neoplasie alla cervice uterina, ano, pene, vulva o vagina. Prima dell’esplosione della pandemia, nel nostro Paese, la copertura vaccinale media per HPV si attestava al 60% e quindi ben al di sotto della soglia ottimale del 95% prevista dal Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale. Tuttavia, è un dato discreto soprattutto se confrontato a quelli registrati in altri Paesi europei”. “Già nell’estate del 2020 è stato riscontrato come il 68% delle ASL abbia posticipato le vaccinazioni anti-HPV degli adolescenti – aggiunge Giancarlo Icardi, coordinatore del Gruppo vaccini e politiche vaccinali della Società Italiana di Igiene e medicina preventiva (SITI) -. Questi problemi si stanno amplificando perché le risorse umane delle ASL sono dedicate in prima linea alla campagna di vaccinazione anti-Covid-19. Le immunizzazioni routinarie dei più giovani però devono proseguire di pari passo con quelle previste per la pandemia. Deve essere una priorità dell’intero Sistema Sanitario Nazionale recuperare le coorti perdute e il modello da seguire può arrivare proprio dagli stessi strumenti che sono stati messi a punto per la vaccinazione anti-Covid-19”. “Da alcuni anni in Italia è stato introdotto l’HPV-test – afferma il Prof. Paolo Veronesi, Presidente di Fondazione Umberto Veronesi -. È un esame che ci permette uno screening ancora migliore della popolazione femminile. Risulta fondamentale però effettuare dei controlli continui su tutto il territorio nazionale dei tassi d’adesione a screening e vaccinazioni. Un aiuto prezioso per il monitoraggio può arrivare proprio dagli strumenti digitali che, come la pandemia ha dimostrato, sono sempre più importanti in sanità e medicina”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

AIE arricchisce la sua offerta formativa rivolta agli editori

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

L’Associazione Italiana Editori (AIE) ha scelto quest’anno di arricchire la sua offerta formativa rivolta agli editori sul versante della comunicazione orale con due corsi specifici dedicati all’innovazione di prodotto (audiolibri e podcast) e alla comunicazione sui social network, con un approfondimento sulle potenzialità della piattaforma Clubhouse.La crescente diffusione dei libri da ascoltare è uno dei trend più significativi dell’anno passato: secondo i dati di AIE, l’audiolibro in Italia nel 2020 è cresciuto del 94% con un fatturato di 17,5 milioni di euro (spesa per abbonamenti). In Europa il mercato vale 500 milioni di euro, negli Usa 1,5 miliardi di dollari. D’altra parte, si sta imponendo all’attenzione del pubblico un nuovo social network – Clubhouse – che fa della voce l’unico strumento attraverso cui dialogare e le cui potenzialità per gli editori sono intuibili, a partire dalla possibilità di portare ai lettori la voce degli autori organizzando letture e dibattiti trasmessi attraverso la piattaforma.
Giovedì 11 marzo, dalle 11.30 alle 13.00, si terrà il webinar AIE Clubhouse per l’editoria: una buona idea? con gli interventi della communication designer e digital strategist Mafe de Baggis e il consulente per la comunicazione e il marketing Rocco Rossitto. Coordinamento di Cristina Mussinelli.Audiolibri e podcast. Trend, modelli di business e di produzione è invece il titolo del corso di formazione in due giornate che si tiene online martedì 16 e giovedì 18 marzo dalle 10.00 alle 13.00 tenuto da Sandra Furlan, responsabile di produzione di Storytel Italia fino al 2019 e successivamente consulente per Full Color Sound e con il coinvolgimento dell’attore e doppiatore Raffaele Farina.I corsi, rivolti a professionisti del settore editoriale, fanno parte dell’ampia offerta formativa di AIE consultabile sul sito dell’Associazione e richiedono iscrizione e pagamento di quota di partecipazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Istat: a gennaio le vendite calano del -3% rispetto al mese precedente e del -6,8% sull’anno

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Dati che purtroppo rispecchiano quelli di ieri sulla povertà assoluta nel nostro Paese, rivelando le condizioni drammatiche in cui si trovano molte famiglie.Unico dato in controtendenza è quello relativo alle vendite online, che segnano una forte crescita del +38,4% confermando il radicarsi di un’abitudine che ha conosciuto un forte exploit dal periodo del lockdown.In grave crisi gli esercizi di piccole dimensioni ed i negozi di vicinato che, dopo aver rivelato tutta la loro utilità in termini di servizio di prossimità durante e dopo il lockdown, ora rischiano di soccombere alla crisi in atto.Questi dati, nel complesso, devono far riflettere il Governo sulla necessità di avviare misure straordinarie per contrastare gli effetti della crisi determinata dalla pandemia in corso.È indispensabile restituire solidità e dare opportunità di crescita al sistema economico, sfruttando le risorse messe a disposizione dell’Europa per il rilancio dell’occupazione, della produzione e dello sviluppo. In tale processo è fondamentale affermare un nuovo modello improntato alla sostenibilità sociale, mettendo in primo piano la lotta alle disuguaglianze, alla povertà, alle disparità sociali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sistemi informativi SPID e CIE nella pubblica amministrazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Il 28 febbraio rappresentava il termine ultimo previsto dal Decreto “Semplificazioni” entro il quale le pubbliche amministrazioni italiane avrebbero dovuto integrare nei propri sistemi informativi SPID e CIE come unici sistema di identificazione per l’accesso ai servizi digitali, cessando contestualmente il rilascio di credenziali differenti da questi due strumenti (fermo restando la possibilità di utilizzare le credenziali già rilasciate, anche se non oltre il 30 settembre 2021); integrare la piattaforma pagoPA nei sistemi di incasso per la riscossione delle proprie entrate; avviare i progetti di trasformazione digitale necessari per rendere disponibili i propri servizi sull’App IO. Come è andata? La rilevazione condotta da FPA dimostra che buona parte delle amministrazioni non sono riuscite a rispettare la deadline che, nelle intenzioni del governo, avrebbe dovuto rappresentare un vero e proprio punto di non ritorno verso quello switch off digitale da tempo auspicato. Ad oggi[1] le amministrazioni che consentono l’accesso ai servizi online anche attraverso SPID sono poco meno di 6.300, su una platea complessiva di oltre 20.000 enti pubblici. Un dato che, come noto, non tiene in considerazione il numero effettivo di servizi SPID erogati dai diversi enti, per cui tra le amministrazioni “attive” vengono ricomprese anche quelle che hanno attivato un solo servizio, con il solo obiettivo di rispondere all’adempimento minimo.Più alto il dato relativo alle amministrazioni attive su PagoPA, poco più di 18.000, corrispondenti a quasi circa l’80% degli enti in perimetro. Anche qui, però, occorre considerare che gli enti “attivi”, ovvero le PA che hanno riscosso pagamenti su pagoPA per almeno un servizio, sono poco meno di 8.800.Più complicato calcolare il numero di enti presenti sull’app IO. Tra gli enti centrali risultano sicuramente attivi i servizi di ACI (AvvisACI, Bollo Auto, Certificati di proprietà, Comunicazione istituzionale), Agenzia delle Entrate (Bonus Vacanze), Ministero dell’Interno (Richiesta di cittadinanza) e MEF (Cashback), mentre l’elenco degli enti locali che hanno integrato i propri servizi sull’app è attualmente in fase di aggiornamento.Ecco cosa ci dicono i numeri, in questo caso: a febbraio le identità digitali SPID hanno superato i 17,5 milioni (erano 15,5 milioni a fine 2020), mentre le CIE attivare risultano più di 19,3 milioni; le transazioni su PagoPA sfiorano già i 28 milioni, per un valore complessivo di oltre 4,7 miliardi di euro, con previsioni per la fine del 2021 di quasi 172 milioni di transazioni (sono state 101 milioni a fine 2020) per un valore che sfiora i 33 miliardi di euro; l’app IO ha raggiunto i 10,4 milioni di download, spinta soprattutto dal Cashback, a cui ad oggi hanno aderito quasi 7,8 milioni di cittadini, con oltre 280 milioni di transazioni elaborate e più di 14 milioni di strumenti di pagamento attivati.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I consumatori comprano meno, ma …. dipende

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Siamo ciò che compriamo e, in particolare oggi, ciò che mangiamo e -soprattutto – che comunichiamo. E’ questa la fotografia del consumatore fatta dall’Istat per il mese di gennaio rispetto ai periodi precedenti. E’ il consumatore in pandemia: mangia di più, spende meno per abbigliamento e viaggi, acquista più device per una socialità casalinga a distanza… device coi quali privilegia l’E-commerce. Non siamo stati presi alla sprovvista. E’ la nostra quotidianità da un anno, e crediamo lo sarà per molto tempo. Senza sottovalutare cambiamenti che incideranno sui consumi del futuro e, di conseguenza, su cultura, istruzione, economia e fisicità (saremo più grassi?).Senza farsi prendere dalle sirene che dicono torneremo come prima e – delusi – senza disperarci, possiamo/dobbiamo adattarci e cercare nuove felicità, individuali e collettive.Lo Stato ci dice – con molti alti e bassi – come farci meno male, ma non ci dirà mai come stare meglio.Sta a noi, per esempio, non trasformare i manicaretti che ci prepariamo in casa come non mai in precedenza, in bombe caloriche verso l’obesità. Sta a noi, poltronisti tv/pc, usarli per arricchirci e non abbruttirci. E così via. Domani cambierà? Boh! Intanto viviamo. Scuola e socialità a distanza incluse.I dati Istat servono a farci capire che non siamo soli e, a chi abbiamo delegato a rappresentarci, per concepire e mettere in atto politiche di riduzione dei danni. Nell’armonia di questi elementi possiamo e dobbiamo continuare ad essere comunità, mondiale.
1 – Vendite al dettaglio a gennaio – 3%. Lievemente positive per alimentare e – pur con calo dei beni non-alimentari – crescita di elettrodomestici, informatica, telecomunicazioni. Acquisti in calo nei negozi in presenza, vola E-commerce. Qui i dati Istat: https://www.aduc.it/notizia/vendite+al+dettaglio+calo+istat_137830.php Vincenzo Donvito, presidente Aduc

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Diffusione della mobilità elettrica in Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Elettrificazione della flotta aziendale, soluzioni integrate per la ricarica dei veicoli elettrici e una piattaforma di monitoraggio dei caricatori installati. Sono queste alcune delle attività che rientrano nella partnership tra Enel X e Novartis, nata per promuovere la diffusione della mobilità elettrica in Italia. Enel X è la global business line del Gruppo Enel che progetta e sviluppa soluzioni incentrate sui principi di sostenibilità ed economia circolare, per fornire a persone, comunità, istituzioni e aziende un modello alternativo che rispetti l’ambiente e integri l’innovazione tecnologica nella vita quotidiana; Novartis, tra le maggiori aziende farmaceutiche a livello globale e leader dell’innovazione nel settore, è impegnata nella protezione dell’ambiente e nella gestione sostenibile delle risorse naturali, una componente essenziale della propria responsabilità d’impresa. L’accordo sui progetti di mobilità elettrica è parte di una collaborazione più ampia tra le aziende, nata nel 2019 con la firma di un protocollo d’intesa che ha portato alla recente presentazione dello studio ‘Le città del futuro – ambiente e salute per città più sostenibili e inclusive’, anche in relazione alla diffusione del Covid-19.
Enel X si occuperà dell’elettrificazione della nuova sede di Milano di Novartis in costruzione a Piazza Gae Aulenti e delle altre sedi italiane dell’azienda, installando le infrastrutture della gamma Juice: le stazioni di ricarica pubblica JuicePole, da 22kW + 22 kW e le nuove JuiceBox, da 22kW per la ricarica della flotta aziendale. I collaboratori Novartis, inoltre, usufruiranno di una soluzione integrata all inclusive che comprende la dotazione di un veicolo elettrico o ibrido, l’installazione della JuiceBox domestica nel garage della propria abitazione e la possibilità di accedere ad un’ampia rete di ricarica in Italia, in Europa e presso le sedi di Novartis, tramite l’App JuicePass di Enel X. Per la gestione di tutte le operazioni di ricarica della flotta aziendale e per il monitoraggio e la gestione delle stazioni Juice installate presso le sedi, Novartis potrà accedere inoltre al portale JuiceNet Manager di Enel X. In aggiunta alle soluzioni tecnologiche Enel X metterà a disposizione del personale di Novartis il proprio know-how nel settore dell’e-mobility attraverso sessioni di training specifiche per conoscere meglio i servizi per la mobilità elettrica pensati per l’azienda e le ultime novità dell’intera filiera della mobilità elettrica.
Oltre alla carbon neutrality, il Gruppo Novartis punta a raggiungere anche, entro il 2030, la plastic neutrality e la water neutrality, nell’ambito di piano globale di medio periodo per la sostenibilità nel quale l’Italia è pienamente coinvolta. In ognuna delle sedi Novartis nel nostro paese sono state adottate misure in grado di migliorare sensibilmente le performance ambientali: a Origgio si è per esempio già raggiunto l’obiettivo dell’eliminazione dell’uso della plastica monouso in ambito alimentare; la nuova sede centrale dell’azienda, sarà ospitata in un edificio, in fase di completamento a Milano, a elevata efficienza energetica; l’insediamento produttivo di Torre annunziata (Na) ha in programma investimenti orientati all’acquisto di nuovi macchinari a basso impatto ambientale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Papa Giovanni XXIII di Bergamo tra i migliori ospedali del mondo

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Per il secondo anno consecutivo c’è anche l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo tra i World’s Best Hospitals, il ranking stilato da Newsweek e Statista Inc. che identifica i 200 migliori ospedali del mondo. Sono stati considerati gli ospedali di 25 Paesi (USA, Germania, Giappone, Corea del Sud, Francia, Italia, Regno Unito, Spagna, Brasile, Canada, India, Australia, Messico, Paesi Bassi, Polonia, Austria, Tailandia, Svizzera, Svezia, Belgio, Finlandia, Norvegia, Danimarca, Israele e Singapore), selezionati principalmente in base al tenore e aspettativa di vita, alle dimensioni della popolazione, al numero di ospedali e alla disponibilità di dati. La classifica è stilata in base a 3 fattori: il parere di esperti (medici, direttori di ospedali, professionisti sanitari che hanno partecipato ad un sondaggio online internazionale che ha coinvolto oltre 70.000 operatori), i risultati delle indagini di soddisfazione sui pazienti e i KPI sanitari (Key Performance Indicators) da database internazionali cioè gli indicatori che misurano le performance sanitarie (come sicurezza del paziente, misure igieniche e qualità dei trattamenti). “Lo scorso anno questo riconoscimento era arrivato nei giorni più difficili dell’emergenza Covid-19 a Bergamo – ha commentato Maria Beatrice Stasi, direttore generale dell’ASST Papa Giovanni XXIII -. Un anno dopo è giunta la conferma dell’inserimento in classifica, nonostante i mesi difficili che abbiamo passato e il periodo tuttora di grande incertezza e di super lavoro per i nostri operatori. A loro va un grande ringraziamento per lo sforzo che ancora stanno facendo nella lotta alla pandemia e nella cura di tante altre patologie per cui il Papa Giovanni continua ad essere punto di riferimento in Italia e non solo”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Casa dei Saperi RADICI nuovo programma 2021/22

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Quattro incontri online dal 15 al 18 marzo 2021 in diretta streaming sulla piattaforma ZOOM (iscrizioni: https://form.jotform.com/210563813058352) con Maria Thereza Alves,Carlo Greppi, Helena Janeczek e Nomaduma Rosa Masilela in conversazione con Sonia D’Alto, Elisa Gianni, Itamar Gov e Cristina Travanini. In quanti modi si può parlare di radici? Quali sono le nostre, e che fine fanno ogni volta che ci spostiamo? Esistono radici universali? Sono alcune delle domande al centro di RADICI. “In uno spazio domestico – anche virtuale – come quello della Fondazione Adolfo Pini, ci interroghiamo sul significato dell’abitare come radicarsi in un luogo, ancoramento al suolo, origine, fondamento dell’identità, attraverso discipline diverse in dialogo: le arti, l’antropologia, la storia e la filosofia” raccontano Sonia D’Alto, Elisa Gianni, Itamar Gov e Cristina Travanini. “In uno spazio domestico – anche virtuale – come quello della Fondazione Adolfo Pini, ci interroghiamo sul significato dell’abitare come radicarsi in un luogo, ancoramento al suolo, origine, fondamento dell’identità, attraverso discipline diverse in dialogo: le arti, l’antropologia, la storia e la filosofia” raccontano Sonia D’Alto, Elisa Gianni, Itamar Gov e Cristina Travanini.
Sotto la guida ogni volta di un ospite diverso, a partire dal mese di aprile, Gruppo di lettura sviluppa una serie di incontri online dedicati alla lettura e alla discussione di libri che declinano in modo diverso il tema RADICI, con l’obiettivo di aprire un dialogo diretto tra ospite, partecipanti e Fondazione, per sperimentare il piacere di una lettura condivisa e attivare un nuovo spazio di confronto e ascolto.Il primo gruppo di lettura, condotto dallo scrittore Fabio Deotto, affronterà l’antologia di Primo Levi La ricerca delle radici, un libro in cui Levi narra i libri e i maestri che lo hanno formato culturalmente.Il testo di Levi verrà “spacchettato” aprendo connessioni con altri testi e una riflessione su cosa significhi avere radici culturali, sulla nostra pretesa di stanzialità, sulla problematicità del concetto di radice. Da maggio, A scuola di Pandemia, un nuovo progetto dedicato ai diversi modi in cui si può apprendere in questo contesto, viene sviluppato grazie a un laboratorio online in cui si condividono esperienze, ispirazioni, progetti e idee con un piccolo gruppo di partecipanti: un esperimento nato con l’obiettivo di avere uno scambio non gerarchico e continuo, per realizzare una piattaforma che offra ai partecipanti possibilità di condividere conoscenze, pensieri, metodi di lavoro e storie. Uno spazio di libertà pedagogica e di entusiasmo partecipativo con la finalità di mettere in pratica, in questo particolare contesto pandemico, modelli alternativi, non competitivi, di apprendimento, rivolgendosi a un pubblico di giovani creativi e ricercatori, insegnanti e studenti stufi di subire le rigide regole della DAD.Il primo appuntamento vedrà protagonista l’artista Adelita Husni Bey, che in tre incontri affronterà con i partecipanti temi relativi alla pandemia intrecciati a casi storici della sua School of Pandemics.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra della Sindone on line

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

L’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum Via degli Aldobrandeschi, 190 propone, in esclusiva, la Mostra della Sindone on line, durante il periodo di Quaresima. Dal 22 al 28 marzo sarà possibile visitare la Mostra gratuitamente e direttamente on line per scoprire, anche a distanza, chi è l’Uomo della Sindone. Considerato da molti una reliquia dello stesso Gesù Cristo verrà spiegato, attraverso contributi video e interventi dei nostri esperti, cos’è questo misterioso telo di lino dove è impressa la figura di un corpo torturato e crocifisso, cosa ci dice la scienza contemporanea e perché si rivolge così intensamente al nostro cuore. La Mostra sulla Sindone offre un panorama unico sull’argomento, grazie ai tanti materiali presenti, quali:
• riproduzione su dimensioni naturali della Sindone
• percorso storico-didattico dal suo inizio fino ai nostri giorni
• presentazione del dibattito scientifico sull’autenticità, le caratteristiche, etc. alla luce delle ricerche compiute negli ultimi anni
• statua di bronzo dell’uomo della Sindone, opera dello scultore Luigi E. Mattei
• gli ologrammi dell’Uomo della Sindone prodotti dal Dott. Petrus Soons
• studio della Passione di Cristo alla luce della Sindone Roma – Tel. (+39) 06.916891 http://www.upra.org
• ricostruzione di alcuni degli oggetti della Passione: i chiodi, la corona di spine, i flagelli
• riproduzione in scala del Santo Sepolcro ai tempi di Gesù
• presentazioni multimediali sulla Sindone
La Mostra, si rivolge e offre oggi, a tutti gli interessati nei vari Paesi del mondo, un’opportunità in più di conoscenza; approfondendo il suo valore, la sua autenticità, il suo significato e il suo messaggio e portare avanti il dialogo fra Scienza e Fede. Sarà possibile registrarsi al Link: https://www.upra.org/landing/sindone-2021/ Prenotazioni aperte fino al 27 marzo 2021 Dopo la registrazione verrà inviato il Link per poter visitare la Mostra online nella lingua richiesta al momento della registrazione. La registrazione e la visita sono gratuite.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Inaugurazione della mostra: Giancarlo Nanni

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Roma dall’11 marzo fino al 27 maggio 2021 presso il teatro Vascello Via Giacinto Carini 78 Cap 00152 Monteverde Roma, dal lunedì al venerdì con tre turni al giorno: alle h 11,30, alle h 16,30 e ultimo turno alle h 18,30 inaugurazione della mostra: Giancarlo Nanni mostra dedicata all’uomo, all’artista e alla sua idea di teatro. Giancarlo Nanni era un uomo di passione e di lotta, curioso e sempre disposto a nuove sfide, la definizione più calzante lo vede come “magnifico corsaro” del teatro, per il suo impeto e determinazione nel perseguire la sua arte, la sua poetica e la sua disponibilità ad accogliere tanti artisti e giovani talenti. Un impegno incessante per mantenere inalterata quella “libertà creativa” che tanto ricercava nel suo teatro e utopisticamente nel teatro in generale. Una personalità amata ma anche molto osteggiata per la sua incapacità di accettare compromessi.Manuela Kustermann e lo staff del teatro Vascello, hanno costruito questa mostra attingendo agli archivi documentativi conservati in teatro (foto, video, locandine, schizzi di scene, costumi, quadri, disegni, interviste, articoli.), a partire dalla fine degli anni ’60 periodo di grande fervore culturale, alle tournée della compagnia La Fabbrica dell’Attore (anni 70 e 80), fino ad arrivare alle stagioni del teatro Vascello e agli ultimi successi nazionali e internazionali (1989 – 2009) .Un’occasione questa per ricordare il suo teatro, la sua originalità, la sua formazione, il suo talento e la sua generosità. La mostra sarà visitabile gratuitamente previa prenotazione, gli accessi agli spazi del teatro (foyer e atrio, escluso quindi platea e palcoscenico) sarà per un numero limitato di persone, dal lunedì al venerdì con tre turni al giorno: alle h 11,30, alle h 16,30 e ultimo turno alle h 18,30. Info e prenotazioni: 065881021 065898031 http://www.teatrovascello.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra: Primo dei #dialoghibarberinicorsini

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Roma Lunedì 8 marzo 2021, alle ore 17.30, le Gallerie Nazionali di Arte Antica presentano il primo dei #dialoghibarberinicorsini, ciclo di webinar organizzato per approfondire le tematiche relative al museo e alle mostre in corso, in dialogo con una serie di ospiti.
Opere in dialogo, titolo del primo appuntamento, è dedicato alla mostra L’ora dello spettatore. Come le immagini ci usano, in corso nella sede di Palazzo Barberini fino al 4 aprile 2021.Michele Di Monte, curatore dell’esposizione e delle Gallerie Nazionali di Arte Antica e Giovanni Careri, Directeur d’études all’École des hautes études en sciences sociales (EHESS) di Parigi e professore di storia e teoria dell’arte allo IUAV di Venezia, ripercorrono i temi della mostra, dedicata al tema del rapporto che si instaura tra l’opera d’arte e il suo spettatore.Un dialogo appassionante e appassionato, specchio di quello che l’opera d’arte visiva, a dispetto di quanto talvolta si ripete, intrattiene con il suo pubblico. Le opere, infatti, non “parlano” da sole, ma fanno pensare e fanno parlare i loro osservatori attraverso un mutuo porre e porsi degli interrogativi, delle domande, per aprirsi a quel dialogo che solo le opere riescono a instaurare.
La mostra esplora attraverso 25 opere, provenienti dalle collezioni delle Gallerie Nazionali e da istituzioni italiane o europee (fra cui la National Gallery di Londra, il Museo del Prado di Madrid, il Rijksmuseum di Amsterdam, la Galleria degli Uffizi di Firenze), la centralità dello spettatore nell’estetica della pittura tra Cinquecento e Settecento, evidenziando in 5 sezioni sempre più incalzanti i modi in cui le immagini “includono” lo spettatore all’interno della loro dinamica estetica, narrativa, affettiva e simbolica. In mostra opere, fra gli altri, di Memling, Poussin, Rembradt, Savoldo, Tiepolo, etc.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno online, 16-17-18 marzo 2021 sulla figura biblica di Giuseppe

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Il webinar pomeridiano del 16-17-18 marzo (ore 15:30), intitolato Il “De Josepho” di Filone d’Alessandria è dedicato alla figura biblica di Giuseppe. Il Convegno, riconosciuto dal MIUR come aggiornamento per i docenti di ogni ordine e grado, è gratuito e aperto al pubblico previa registrazione online.Dopo l’approfondimento delle figure di Mosè (2017) e di Abramo (2018), questo terzo convegno della serie “Lectures on Philo” affronta la figura biblica di Giuseppe, che Filone di Alessandria affronta nel trattato De Josepho. Secondo lo spirito delle “Lectures on Philo”, anche questo convegno parte da un’opera di Filone per approfondire la dimensione dialogica tipica di questo autore, approfondendo in particolare gli scambi culturali e interreligiosi maturati nel Mediterraneo antico e tardoantico.Pastore dei popoli nel tempo dell’abbondanza come nel tempo della crisi, Giuseppe è per Filone il modello di governo ideale – argomento più che mai attuale – e del modo in cui il sapiente debba rapportarsi con le istituzioni. La figura biblica di Giuseppe è poliedrica: dai Midrashim allo Zohar, attraverso la psicanalisi e l’interpretazione dei sogni, offre inoltre la possibilità di uno sguardo sulla mistica e sulla modernità. Consente inoltre di aprirsi al dialogo interreligioso, considerato il ruolo di questo personaggio nella tradizione islamica. Gli interventi saranno in inglese e italiano, con servizio di traduzione simultanea. Il programma integrale della conferenza e la scheda d’iscrizione (entro il 15 marzo) sono disponibili all’indirizzo: http://bit.ly/Filone-DeJosepho. Il convegno è promosso dal Centro Cardinal Bea per gli Studi Giudaici della Pontificia Università Gregoriana insieme alla Piccola Famiglia dell’Assunta (Montetauro – Rimini), alla Scuola di Studi e Cultura Ebraica “Shemà” (Firenze), all’Istituto Superiore di Scienze Religiose “A. Marvelli” (della diocesi di Rimini e di San Marino-Montefeltro) e a Guaraldi Editore.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Università Ca’ Foscari Venezia cresce

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Venezia. Cresce nel QS World University Rankings by Subject, tra le più influenti classifiche degli atenei mondiali. Per la prima volta entra in classifica per “Studi Classici e Storia Antica” e lo fa con un risultato prestigioso: 42° posto al mondo, grazie agli ottimi riscontri sia nella reputazione che per l’indice di produttività e impatto della produzione scientifica.Con Ca’ Foscari, il sistema universitario italiano può contare ben 8 atenei nelle prime 50 posizioni per gli studi classici e la storia antica. Fanno meglio solo gli Stati Uniti con 12.Nella più ampia area disciplinare “Arti e Studi Umanistici”, Ca’ Foscari si conferma 107° al mondo, 3° in Italia, grazie agli eccellenti risultati anche per le discipline Lingue Moderne (59° posto al mondo), Storia (tra le migliori 150) e Linguistica (tra le migliori 200).Tra le peculiarità del ranking QS c’è l’analisi della reputazione nella comunità accademica globale (raccoglie 94mila opinioni di docenti e ricercatori) e tra i responsabili delle assunzioni di personale (44mila). In entrambi questi ambiti Ca’ Foscari ottiene un’elevata reputazione per le Lingue Moderne. Nell’area “Scienze Sociali e Management” Ca’ Foscari è stabile al 311° posto al mondo, ma da quest’anno viene valutata per una nuova disciplina, “Ospitalità e Leisure Management”, nella quale risulta prima in Italia e tra le migliori 60 del mondo. Un riconoscimento dell’attività di ricerca fatta in un settore emergente (viene ‘mappato’ da QS solo dal 2017) e un segnale positivo in vista dell’avvio del nuovo corso di laurea professionalizzante in lingua inglese in “Hospitality, Innovation and e-Tourism”.Nella stessa area, si registra un balzo in avanti per “Economia ed Econometria” che entra nei migliori 200 al mondo. “Contabilità e Finanza” è nella top-300, mentre “Business e Studi di Management” è top-350.L’altra new entry, che porta a 12 le discipline per cui Ca’ Foscari viene valutata nel ranking, è “Scienze Ambientali” (tra le prime 400). Nell’ambito scientifico conferma per “Geografia” tra le migliori 200, 4° posto in Italia. Completano la presenza cafoscarina “Informatica” e “Chimica”.In questa edizione, QS ha analizzato le citazioni, la produttività e la reputazione di 14.435 programmi universitari di 1.452 università in 51 discipline e 5 aree disciplinari. Il ranking delle discipline rientra nel più ampio portfolio di classifiche QS, che nel 2020 sono state consultate 147 milioni di volte. I risultati vengono pubblicati su http://www.TopUniversities.com.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Who is the man of the Shroud?”

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Rome From 22 to 28 March 2021 The Pontifical Athenaeum Regina Apostolorum Via degli Aldobrandeschi, 190 proposes, exclusively, the Shroud Exhibition on line, during the period of Lent. You can visit the exhibition for free and directly online to discover, even at a distance, who is the Man of the Shroud. Considered by many as a relic of Jesus Christ himself, the exhibition will be explained, through video contributions and interventions by our experts of science and faith, what this mysterious linen cloth is where the figure of a tortured and crucified body is impressed, what contemporary science tells us and why it appeals so intensely to our hearts. The Exhibition on the Shroud of the Pontifical Athenaeum Regina Apostolorum offers a unique panorama:
• life-size reproduction of the Shroud;
• historical-didactic path from its beginning to the present day;
• presentation of the scientific debate on authenticity, characteristics, etc. in the light of research
carried out in recent years;
• bronze statue of the Man of the Shroud by sculptor Luigi E. Mattei;
• the holograms of the Man of the Shroud produced by Dr. Petrus Soons;
• study of the Passion of Christ in the light of the Shroud;
• reconstruction of some of the objects of the Passion: the nails, the crown of thorns, the scourges;
• scale reproduction of the Holy Grave at the time of Jesus;
• multimedia presentations on the Shroud.
The Exhibition offers today, to all those interested in the various countries of the world, an additionalopportunity for knowledge, deepening its value, its authenticity, its meaning and its message, andadvancing the dialogue between Science and Faith.It will be possible to subscribe at the Link: https://www.upra.org/landing/sindone-2021-en/ Reservations are open until 27 March 2021. After registration you will receive the Link to visit the Exhibition online in the language requested at the time of registration. Registration and visit are free of charge.www.upra.org

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »